ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE"

Transcript

1 Unità direttiva Segreteria di Direzione ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE a) assistenza agli organi dell Agenzia b) istruttoria preliminare e tenuta degli atti amministrativi di competenza del Direttore c) relazioni con le strutture interne ed esterne dell Agenzia per il coordinamento delle attività della Direzione d) gestione degli archivi documentali della Direzione e) gestione degli adempimenti relativi ai piani di lavoro e ai piani di formazione del personale dell Agenzia. Professionalità richiesta - Iter degli atti, normativa in materia di accesso agli atti e tutela della riservatezza - Normativa e funzionamento del sistema Pubblica Amministrazione - Pubbliche relazioni - Organizzazione della documentazione - Istruttoria e redazione atti amministrativi - Tecniche di comunicazione e di gestione dei collaboratori - Analisi - Soluzione dei problemi - Programmazione e organizzazione - Gestione dei conflitti Unità direttiva Supporto statistico-valutativo a) Svolge la funzione di referente statistico dell Agenzia b) Effettua elaborazioni e analisi statistiche e cura la stesura di rapporti inerenti le attività dell Organismo Pagatore c) Fornisce consulenza metodologica e supporto all utenza interna per le problematiche a contenuto statistico d) Fornisce supporto metodologico, tecnico e operativo alle funzioni di monitoraggio, controllo e valutazione degli interventi realizzati attraverso l attività dell Organismo Pagatore. Professionalità richiesta - competenze statistiche-economiche

2 - quadro generale dei finanziamenti comunitari - monitoraggio e valutazione dei programmi operativi comunitari, nazionali e regionali - politica economica, comunitaria e nazionale nei settori di riferimento - metodologie statistiche e tecniche di analisi quantitativa - tecniche e metodologie di progettazione e gestione delle basi di dati - stesura di rapporti e relazioni Unità direttiva: Supporto giuridico-amministrativo a) Collabora nella revisione giuridica dei provvedimenti a rilevanza esterna della Direzione e delle strutture dirigenziali b) Dispone le procedure di recupero coattivo c) Cura le attività di pre-contenzioso per l affidamento degli incarichi di patrocinio legale e di contenzioso e collabora con l Avvocatura regionale d) Assicura la gestione delle attività di arbitrato - competenze in materia processuale e di contenzioso amministrativo - normativa comunitaria, statale e regionale nei settori di competenza dell Agenzia - norme di diritto sostanziale e processuale civile, penale, amministrativo e tributario - conoscenza della normativa comunitaria, statale e regionale per la gestione del recupero crediti - gestione dei conflitti - soluzione dei problemi Requisiti specifici Diploma di laurea in Giurisprudenza Unità di Staff Servizi di Segreteria a) Assistenza alle attività della U. D. Segreteria di Direzione b) Collaborazione all organizzazione del lavoro nell unità di appartenenza c) Gestione agenda del Direttore

3 d) Collaborazione alla gestione degli archivi documentali della Direzione e) Collaborazione alla organizzazione di seminari e altre iniziative pubbliche dell Agenzia f) Coordinamento dei servizi generali dell Agenzia con particolare riferimento alla gestione delle sale adibite a riunioni e formazione. Unità di Staff Gestione documentale e URP a) Gestione e aggiornamento delle banche dati documentali b) Gestione dell Ufficio Relazioni con il Pubblico e delle relative informazioni in rete c) Cura l organizzazione e lo sviluppo della Biblioteca Unità di Staff Protocollo e Archivio 1) Cura la tenuta del protocollo informatico e cartaceo 2) Gestione dell'archivio corrente 3) Gestione dell archivio storico Unità di staff Gestione Server ed infrastrutture informatiche 1) Definizione, mantenimento ed evoluzione dei sistemi server, delle infrastrutture di comunicazione e della strumentazione informatica 2) Attivazione degli strumenti e delle metodologie per la sicurezza logica e fisica dei dati e l affidabilità del sistema informativo dell Agenzia, secondo i criteri di sicurezza informatica stabiliti Comitato Redazione WEB 1) Gestione del sito Internet dell Agenzia

4 Servizio AIUTI DIRETTI ED ALTRI INTERVENTI DI MERCATO E PROMOZIONALI 1) Autorizza i pagamenti dei regimi di aiuti e contributi in materia agricola relativamente alla domanda unica (Reg. (CE) 1782/03), Interventi di mercato e altri aiuti OCM, Azioni di informazione e promozione conformemente alla normativa comunitaria di riferimento. 2) Verifica la sussistenza del diritto al beneficio e gli elementi tecnici che giustificano i pagamenti. 3) Definisce le specifiche per la gestione delle funzioni istruttorie e/o di autorizzazione al pagamento. 4) Collabora con la Direzione alla definizione di eventuali fattori di rischio aggiuntivi per il campionamento delle aziende a controllo 5) Coordina attraverso manuali procedimentali i soggetti convenzionati, mettendo in atto gli eventuali adempimenti sostitutivi 6) Controlla ed ispeziona le funzioni amministrative interne e convenzionate, mediante apposito campionamento. 7) Adotta i provvedimenti di recupero a seguito di importi indebitamente pagati, di esclusione dai benefici e di eventuale applicazione di penalità e/o sanzioni come previsto dalla normativa e dalle disposizioni vigenti 8) Collabora con la Direzione nella programmazione operativa nei settori di competenza e nella definizione dei provvedimenti che disciplinano le procedure di gestione. Il Direttore adotta i provvedimenti inerenti le procedure su proposta del Dirigente responsabile Unità direttiva: Supporto tecnico-amministrativo - Aiuti diretti e altri interventi di mercato e promozionali Con riferimento alle competenze del servizio: a) Definisce i manuali procedimentali in ordine alla gestione tecnico-amministrativa b) Verifica la correttezza nell applicazione dei suddetti manuali c) Coordina l attività istruttoria delle procedure definite dall Agenzia d) Verifica la conformità alle norme vigenti degli elementi a giustificazione del pagamento e) Coordina il programma dei controlli tecnici ed amministrativi di competenza f) Cura la verifica finale dei fascicoli domanda destinati all archivio Il personale è assegnato con ordine di servizio del dirigente - quadro generale dei finanziamenti comunitari - elementi in materia di ordinamento e struttura operativa dell'organismo Pagatore - ordinamento e struttura operativa dei soggetti delegati in agricoltura - politica economica, comunitaria e nazionale nei settori di riferimento - normativa comunitaria e statale nei settori di riferimento - strumenti di programmazione comunitaria e nazionale in agricoltura

5 - stesura di rapporti e relazioni - esercizio delle competenze giuridico-amministrative - esercizio delle competenze tecnico-operative Servizio SOSTEGNO ALLO SVILUPPO RURALE E INTERVENTI STRUTTURALI 1) Autorizza i pagamenti dei regimi di aiuti e contributi relativi allo sviluppo rurale (Reg. CE 1257/99 e Reg. CE 1698/2005) e dei programmi di investimento assimilabili, quali Ristrutturazione e riconversione vigneti (Reg. CE 1493/1999) e Miele (Reg. CE 797/2004), conformemente alla normativa di riferimento 2) Verifica la sussistenza del diritto al beneficio e gli elementi tecnici che giustificano i pagamenti 3) Definisce le specifiche per la gestione delle funzioni istruttorie e/o di autorizzazione al pagamento 4) Collabora con la Direzione alla definizione di eventuali fattori di rischio aggiuntivi per il campionamento delle aziende a controllo 5) Coordina attraverso manuali procedimentali i soggetti convenzionati, mettendo in atto gli eventuali adempimenti sostitutivi 6) Controlla ed ispeziona le funzioni amministrative interne e convenzionate, mediante apposito campionamento 7) Adotta i provvedimenti di recupero a seguito di importi indebitamente pagati, di esclusione dai benefici e di eventuale applicazione di penalità e/o sanzioni come previsto dalla normativa e dalle disposizioni vigenti 8) Collabora con la Direzione nella programmazione operativa nei settori di competenza e nella definizione dei provvedimenti che disciplinano le procedure di gestione Il Direttore adotta i provvedimenti inerenti le procedure su proposta del Dirigente responsabile Unità direttiva: "Supporto tecnico-amministrativo Sostegno allo sviluppo rurale e interventi strutturali Con riferimento alle competenze del servizio: 1) Definisce i manuali procedimentali in ordine alla gestione tecnico-amministrativa 2) Verifica la correttezza nell applicazione dei suddetti manuali 3) Coordina l attività istruttoria delle procedure definite dall Agenzia 4) Verifica la conformità alle norme vigenti degli elementi a giustificazione del pagamento 5) Coordina il programma dei controlli tecnici ed amministrativi di competenza 6) Cura la verifica finale dei fascicoli domanda destinati all archivio Il personale è assegnato con ordine di servizio del dirigente - quadro generale dei finanziamenti comunitari

6 - elementi in materia di ordinamento e struttura operativa dell'organismo Pagatore - ordinamento e struttura operativa dei soggetti delegati in agricoltura - politica economica, comunitaria e nazionale nei settori di riferimento - normativa comunitaria e statale nei settori di riferimento - strumenti di programmazione comunitaria e nazionale in agricoltura - stesura di rapporti e relazioni - esercizio delle competenze giuridico-amministrative - esercizio delle competenze tecnico-operative Servizio CONTROLLI OGGETTIVI E ATTIVITA CONVENZIONATE 1) Collabora con la Direzione nella definizione degli indirizzi e delle direttive in ordine al piano dei controlli per l applicazione uniforme della normativa comunitaria 2) Dispone la redazione del Programma iniziale dei controlli e la relazione finale 3) Dispone l esecuzione del programma annuale dei controlli in loco, dei controlli ex-post e del controllo delle funzioni delegate 4) Assicura l aggiornamento degli esiti nel Registro dei controlli 5) Completa le istruttorie post-controllo Unità direttiva: "Supporto tecnico-amministrativo Controlli oggettivi e attività convenzionate" Con riferimento alle competenze del servizio: a) Definisce i manuali per la gestione dei controlli b) Verifica la correttezza nell applicazione dei suddetti manuali c) Coordina il programma dei controlli tecnici ed amministrativi di competenza d) Cura la verifica finale dei controlli ed il relativo aggiornamento del Registro dei Controlli Il personale è assegnato con ordine di servizio del dirigente - quadro generale dei finanziamenti comunitari - elementi in materia di ordinamento e struttura operativa dell'organismo Pagatore - ordinamento e struttura operativa dei soggetti delegati in agricoltura - politica economica, comunitaria e nazionale nei settori di riferimento - normativa comunitaria e statale nei settori di riferimento - strumenti di programmazione comunitaria e nazionale in agricoltura - struttura operativa dei soggetti esterni (Enti locali, CAA)

7 - stesura di rapporti e relazioni - esercizio delle competenze giuridico-amministrative - esercizio delle competenze tecnico-operative Servizio SISTEMA INFORMATIVO 1) Supporto tecnico-amministrativo per la gestione dell anagrafe e del fascicolo delle aziende agricole 2) Progettazione, sviluppo e gestione delle basi dati e delle componenti tecnologiche ed applicative del sistema informativo a supporto dell organizzazione del lavoro interno e dei servizi forniti dall Agenzia 3) Progettazione e sviluppo dell architettura tecnologica dei servizi telematici per l informazione, la comunicazione e l innovazione organizzativa 4) Definizione degli strumenti informatici necessari al controllo di qualità dei dati 5) Verifica mediante check list i controlli incrociati tra banche dati e tra domande definiti d intesa con le competenti strutture di autorizzazione 6) Assicura il campionamento delle domande ed il relativo aggiornamento del Registro dei Controlli 7) Cura la gestione relativamente agli Schedari 8) Cura l acquisizione ed il mantenimento dei sistemi informativi di tipo GIS e delle relative basi di dati territoriali ed assicura il relativo supporto tecnico informatico Unità direttiva Supporto tecnico-amministrativo Sistema informativo a) Progetta, sviluppa e coordina il sistema informativo dell Agenzia b) Progetta, sviluppa e gestisce il sistema integrato delle basi di dati dell Agenzia c) Cura l analisi e la progettazione del sistema informativo integrato (Anagrafe delle aziende e procedure di istruttoria e controllo delle domande) d) Assiste le strutture competenti nella produzione sul sistema informativo della modulistica (domande e check list) e) Implementa gli strumenti di controllo della qualità dei dati legati ai procedimenti amministrativi, come richiesto dalle strutture di autorizzazione f) Realizza interventi formativi volti alla conoscenza e all uso dell Anagrafe e degli strumenti informatici connessi : - programmazione e controllo - gestione e monitoraggio dei progetti - normativa comunitaria, statale e regionale nei settori di competenza dell Agenzia : - organizzazione e gestione dei sistemi informatici ed informativi - conoscenza degli ambienti applicativi informatici dell Agenzia - tecniche e metodologie di progettazione e gestione delle basi di dati

8 : - apprendimento e trasferimento di conoscenze e informazioni - soluzione dei problemi - orientamento ai risultati Servizio SICUREZZA INFORMATICA E GESTIONE SISTEMI 1) Definisce e gestisce l account ed i criteri di sicurezza fisica, logica ed organizzativa per i sistemi informatici e le basi di dati 2) Garantisce la sicurezza, disponibilità, tracciabilità delle operazioni 3) Assicura il rispetto della normativa sulla privacy e sull amministrazione digitale, nonché il rispetto delle linee guida comunitarie in materia di sicurezza informatica 4) Cura l acquisizione dei servizi informatici e delle dotazioni strumentali 5) Elabora piani finalizzati all innovazione tecnologica 6) Coordina le innovazioni di processo relative a: Personale, Sedi, Protocollo e Archivio Unità direttiva: Supporto tecnico-amministrativo Sicurezza informatica e gestione sistemi a) Progettazione, sviluppo e gestione delle componenti tecnologiche, anche tramite coordinamento di risorse esterne b) gestione sistemistica ed operativa, evoluzione dei server e del relativo software di base c) gestione, manutenzione ed evoluzione del parco macchine costituito dalle postazioni di lavoro su personal computer e dei relativi standard di configurazione e prodotti di base d) gestione, manutenzione ed evoluzione della infrastruttura di rete locale e geografica e dei relativi apparati di routing e) Collaborazione alla progettazione, sviluppo e gestione del sistema integrato delle basi di dati f) Progettazione, sviluppo e gestione delle componenti in architettura Internet g) Definizione ed attivazione degli strumenti e delle metodologie per la sicurezza logica e fisica dei dati e l affidabilità del sistema informativo dell Agenzia Professionalità richiesta : - ordinamento e struttura operativa dell organismo pagatore e dell organismo di coordinamento nazionale - programmazione e controllo : - organizzazione e gestione dei sistemi informatici ed informativi - problematiche di integrazione tecnologica ed applicativa - competenze di analista per gli aspetti di progettazione, sicurezza, gestione - competenze di sistemista negli ambienti operativi di riferimento dell Agenzia - gestione e monitoraggio dei progetti tramite tecniche evolute di Project Management - tecniche e metodologie di progettazione e gestione delle basi di dati : - orientamento ai risultati - soluzione dei problemi

9 Per le Unità Direttive ad elevata autonomia, le funzioni organizzative, ivi compresa la gestione delle priorità, sono assicurate dal Direttore Unità direttiva: Supporto gestionale e revisione contabile a) Cura la tenuta dei decreti delle strutture di autorizzazione e della documentazione attestante l'esecuzione dei prescritti controlli amministrativi b) Verifica mediante check list la corretta imputazione delle proposte di autorizzazione ai fondi comunitari, nazionali e regionali ed esegue i restanti controlli definiti d intesa con le competenti strutture di autorizzazione c) Effettua di concerto con la competente struttura di autorizzazione una verifica a campione delle modalità di calcolo degli importi da autorizzare al fine di verificare il corrispondente risultato della Tabella delle X d) Collabora con le strutture di autorizzazione a definire le modalità di organizzazione ed archiviazione dei provvedimenti di autorizzazione e relativi fascicoli domanda e) Collabora alla definizione delle disposizioni organizzative nei casi in cui si rendano necessari adempimenti sostitutivi dei soggetti convenzionati f) Assicura funzioni di supporto alle strutture dell Agenzia previa autorizzazione della Direzione g) Collabora con la Direzione nella gestione dei procedimenti non riconducibili all Organismo pagatore e non attribuiti ad altre strutture dirigenziali. - quadro generale dei finanziamenti comunitari - elementi in materia di ordinamento e struttura operativa dell'organismo Pagatore - ordinamento e struttura operativa dei soggetti delegati in agricoltura - politica economica, comunitaria e nazionale nei settori di riferimento - normativa comunitaria e statale nei settori di riferimento - strumenti di programmazione comunitaria e nazionale in agricoltura - gestione di archivi complessi e distribuiti - tecniche di controllo formale ed ispettivo - stesura di rapporti e relazioni - esercizio delle competenze giuridico-amministrative - esercizio delle competenze tecnico-operative Requisiti specifici - Diploma di laurea in Economia e commercio o titolo di Revisore contabile

10 Unità direttiva: Organizzazione a) Collabora alla predisposizione del bilancio preventivo economico e del bilancio di esercizio per il funzionamento dell Agenzia b) Rileva i fatti gestionali afferenti il funzionamento dell Agenzia e tiene i registri contabili obbligatori compresi gli inventari c) Riceve le entrate ed effettua i pagamenti inerenti il funzionamento dell Agenzia d) Cura il monitoraggio sulle risorse finanziarie ed i flussi di cassa in relazione all attuazione del programma di attività e) Elabora il programma degli acquisti ed attiva le gestioni di provveditorato ed economato f) Assicura la gestione amministrativa del personale g) Gestisce i contratti relativi al patrimonio ed ai beni di terzi in godimento h) Gestisce i contratti di forniture di servizi per il funzionamento della sede i) Ordina all istituto tesoriere l'esecuzione degli incassi e dei pagamenti - normativa contabile e di bilancio - normativa in materia di Tesoreria unica - contabilità pubblica e privata - norme e adempimenti fiscali, tributari e previdenziali - normativa sull attività contrattuale - normativa sulla gestione del patrimonio - CCNL comparto Enti Locali-Regioni - soluzione dei problemi - orientamento ai risultati Unità direttiva: "Esecuzione dei pagamenti" a) Ordina, esercitando funzioni di supervisione, all istituto tesoriere l'esecuzione degli incassi e dei pagamenti b) Conserva la documentazione attestante l incasso delle risorse e l'ordinazione dei pagamenti relativi alle domande di aiuto e contributo comunitario, statale e regionale nei settori di competenza dell Agenzia c) Cura la tenuta del registro dei beneficiari delle spese relative alla gestione dell'organismo Pagatore d) Cura la tenuta delle garanzie fideiussorie previste dalla normativa comunitaria, statale e regionale e) Assicura i pagamenti ai beneficiari finali nella gestione dei programmi speciali nell ambito dei quali l Agenzia è individuata come Organismo intermedio o Autorità di pagamento.

11 - normativa contabile e di bilancio - normativa in materia di Tesoreria unica - ordinamento e struttura operativa dell Organismo Pagatore - normativa comunitaria, statale e regionale nei settori di competenza dell Agenzia - tecniche di archiviazione - normativa in materia di garanzie fideiussorie Conoscenze peculiari - soluzione dei problemi Unità direttiva: "Contabilità" a) Tiene i rapporti con il Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione economica, con l Agea (Organismo di Coordinamento) e con la Regione Toscana relativamente ai reintegri di cassa relativi ai fondi comunitari e ai cofinanziamenti collegati b) Provvede alle variazioni del bilancio dell Organismo Pagatore in conseguenza delle rimodulazioni o variazioni previste dalla normativa comunitaria e statale relativa alla gestione dei fondi comunitari c) Assicura i flussi informativi verso l Unione Europea, lo Stato e l Organismo di Cordinamento previsti dalla normativa comunitaria e statale per la rendicontazione attraverso la preparazione di sintesi periodiche di spesa comprese le dichiarazioni mensili e annuali destinate alla Commissione europea - normativa contabile e di bilancio - normativa in materia di Tesoreria unica - ordinamento e struttura operativa dell'organismo Pagatore - normativa in materia di rendicontazione alla Unione Europea per i regimi di aiuti e contributi nei settori di competenza dell Agenzia - procedure di contabilizzazione e tecniche di reporting - controlli sulla gestione e salvaguardia dei dati contabili

12 - stesura di rapporti e relazioni Unità direttiva: "Internal audit" a) Verifica la completezza, l'efficacia e la conformità alla normativa comunitaria, nazionale e alle norme regolamentari interne dei controlli effettuati dalle strutture di autorizzazione e dai soggetti convenzionati b) Verifica l'accuratezza, la completezza e la tempestività della contabilità dell'organismo Pagatore c) Supporta le operazioni di controllo da parte dell'unione europea, dell'organismo nazionale di coordinamento e dell'organismo di certificazione - normativa comunitaria, statale e regionale relativa alle materie di competenza dell Agenzia - normativa contabile e di bilancio - principi e tecniche di programmazione e controllo - principi e tecniche di audit - principi e tecniche di reporting - stesura di rapporti e relazioni - orientamento ai risultati

Allegato alla Determinazione del Direttore Generale n..17/2011 del 23 febbraio 2011

Allegato alla Determinazione del Direttore Generale n..17/2011 del 23 febbraio 2011 Allegato alla Determinazione del Direttore Generale n..17/2011 del 23 febbraio 2011 Dipartimento per gli Affari Generali e della Contabilità : Svolge le attività di autoamministrazione dell Agenzia, funzionali

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 1850 del 14/10/2015 Oggetto: Reg. (CE) 1698/2005

Dettagli

SCHEDA DEL CORSO Titolo: Descrizione: competenze giuridiche e fiscali da un lato, tecniche ed organizzative dall altro.

SCHEDA DEL CORSO Titolo: Descrizione: competenze giuridiche e fiscali da un lato, tecniche ed organizzative dall altro. SCHEDA DEL CORSO Titolo: La gestione elettronica e la dematerializzazione dei documenti. Il Responsabile della La normativa, l operatività nelle aziende e negli studi professionali. Come sfruttare queste

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE -IMPIEGATO AMMINISTRATIVO

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 1009 del 08/05/2015 Oggetto: Reg. CE 1698/05

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo VIA VALLE D AOSTA, 44 85010 PIGNOLA (PZ) Telefono 0971 42.05.75 - Cell. 328 26.12.935 Fax 0971 66.89.54 E-mail alessandro.pino@regione.basilicata.it

Dettagli

Allegato n. 2 ATTI STRUTTURE AFFERENTI ALLO STAFF

Allegato n. 2 ATTI STRUTTURE AFFERENTI ALLO STAFF Ambito organizzativo proponente / estensore Oggetto atto Atto Direttore Generale Atto Dirigenziale (ove necessaria Determina del Dirig./note) Organizzazione protocollo aziendale Gestione Albo Pretorio

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 1186 del 10/06/2015 Oggetto: Reg. CE n. 1308/2013

Dettagli

AGENZIA REGIONALE DI SANITÀ TOSCANA DECRETO DEL DIRETTORE IL DIRETTORE

AGENZIA REGIONALE DI SANITÀ TOSCANA DECRETO DEL DIRETTORE IL DIRETTORE AGENZIA REGIONALE DI SANITÀ TOSCANA DECRETO DEL DIRETTORE n. 10 del 05/05/2008 Oggetto: Approvazione profili professionali del personale dipendente dell Agenzia. IL DIRETTORE Vista la legge regionale 24

Dettagli

Prot. n. 24706 IL DIRETTORE. VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n.

Prot. n. 24706 IL DIRETTORE. VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. Prot. n. 24706 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI in particolare gli articoli 6, comma 3, e 1, comma 1, del decreto

Dettagli

Allegato alla determinazione n 4996 del 10/07/2015. Unità Organizzative e competenze

Allegato alla determinazione n 4996 del 10/07/2015. Unità Organizzative e competenze Unità Organizzative e competenze Servizio delle Istruttorie Competitività delle aziende agricole e di trasformazione Agroambiente e spazio rurale Imprenditorialità agricola e consulenza aziendale Organizzazioni

Dettagli

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO ARTICOLAZIONE DEL DIPARTIMENTO Il Dipartimento Informativo e Tecnologico è composto dalle seguenti Strutture Complesse, Settori ed Uffici : Struttura Complessa Sistema

Dettagli

Dotazione organica e descrizione attività

Dotazione organica e descrizione attività Dotazione organica e descrizione attività Aree/addetti Categoria Attività 1 Enrico Ciabatti Dirigente Segretario Generale. UNITÀ ORGANIZZATIVA A Affari Generali Politiche di Settore CRAT 2 Marco Ardimanni

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - ADDETTO ALLA CONTABILITA

Dettagli

COMPETENZE DEI SERVIZI. 1.1. Servizio Pianificazione strategica e Comunicazione (DL 21)

COMPETENZE DEI SERVIZI. 1.1. Servizio Pianificazione strategica e Comunicazione (DL 21) COMPETENZE DEI SERVIZI 1.1. Servizio Pianificazione strategica e Comunicazione (DL 21) a) la partecipazione, su delega dell Autorità di Gestione, ai Comitati di Sorveglianza nazionali e regionali, ai gruppi

Dettagli

Direttore DIREZIONE. Direttore

Direttore DIREZIONE. Direttore DIREZIONE Rapporti istituzionali relativi ai Comuni del Parco e dei SIC di competenza, all Area Marina Protetta, alla rete dei Parchi, Conferenza tecnica, rete CEA e INFEA Segreteria Presidente e Rapporti

Dettagli

5.3.1.1.4 MISURA 114 - Utilizzo di servizi di consulenza

5.3.1.1.4 MISURA 114 - Utilizzo di servizi di consulenza 5.3.1.1.4 MISURA 114 - Utilizzo di servizi di consulenza Riferimenti normativi Articolo 20 lettera a) punto iv) ed articolo 24 Regolamento (CE) n. 1698/05. Articolo 15 del Regolamento (CE) n. 1974/2006

Dettagli

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione Pag. 1 di7 Direzione La DIR è l Amministratore Unico. Nell'applicazione delle politiche aziendali il DIR agisce con criteri imprenditoriali e manageriali, partecipando attivamente alle decisioni del vertice,

Dettagli

FEP 2007/2013 SPESE AMMISSIBILI MISURA ASSISTENZA TECNICA

FEP 2007/2013 SPESE AMMISSIBILI MISURA ASSISTENZA TECNICA FEP 2007/2013 SPESE AMMISSIBILI MISURA ASSISTENZA TECNICA Settembre 2009 Indice Introduzione...3 1. Azioni e relative spese ammissibili...3 1.1 Acquisizione di personale di supporto...3 1.2 Valutazione...4

Dettagli

GESTIONE DEI FINANZIAMENTI

GESTIONE DEI FINANZIAMENTI 1 GESTIONE DEI FINANZIAMENTI Documento redatto da: Reparto Funzione Nome Firma Data Organismo di Vigilanza Organismo di Vigilanza Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 13 maggio 2010 2 INDICE

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Rurale

REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Rurale Allegato 3 UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Rurale Programma Sviluppo Rurale FEASR 2007 2013 Art. 20 (a) (i) e 21 del Reg. (CE) 1698/05 Allegato

Dettagli

ORGANIGRAMMA. STAFF ASP VALLONI allegato a delibera Cda n. 19 del 06.07.2012. Assemblea dei Soci. Collegio dei Revisori.

ORGANIGRAMMA. STAFF ASP VALLONI allegato a delibera Cda n. 19 del 06.07.2012. Assemblea dei Soci. Collegio dei Revisori. ORGANIGRAMMA Collegio dei Revisori Assemblea dei Soci Cda - Presidenza Direzione Generale Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione Risorse Umane, Organizzazione e Qualità Appalti e Forniture Sistemi

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA DEL FONDO PENSIONI SICILIA

FUNZIONIGRAMMA DEL FONDO PENSIONI SICILIA FUNZIONIGRAMMA DEL FONDO PENSIONI SICILIA Allegato alla Delibera del Consiglio di Amministrazione n. 8 del 15 settembre 2010 AREA AFFARI GENERALI Compiti di segreteria del Direttore Attività di segreteria

Dettagli

MENCARONI Carla ROMA, ITALY. cmencaroni@regione.lazio.it

MENCARONI Carla ROMA, ITALY. cmencaroni@regione.lazio.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo MENCARONI Carla ROMA, ITALY E-mail Nazionalità Italiana Data di nascita 28 AGOSTO 1959 cmencaroni@regione.lazio.it

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE EUROPEE E INTERNAZIONALI E DELLO SVILUPPO RURALE DIREZIONE GENERALE DELLE POLITICHE INTERNAZIONALI E DELL UNIONE EUROPEA

Dettagli

Professionista nella Posizione Organizzativa: Presidio processi complessi a rilievo finanziario e verifica sostenibilità atti amministrativi

Professionista nella Posizione Organizzativa: Presidio processi complessi a rilievo finanziario e verifica sostenibilità atti amministrativi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Amministrazione di appartenenza Indirizzo sede lavorativa GIORDANO GIUSEPPE ARPA Lombardia Via Ippolito Rosellini,

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E DI MONICA PECORINI INFORMAZIONI PERSONALI Telefono 055/3241780 Fax 055/3241799 E-mail monica.pecorini@artea.toscana.it Data di nascita 12/06/1964 INCARICO ATTUALE IN ART A

Dettagli

Allegato A al CCNL 2006/2009 comparto Ministeri

Allegato A al CCNL 2006/2009 comparto Ministeri Allegato A al CCNL 2006/2009 comparto Ministeri AREA FUNZIONALE PRIMA ( ex A1 e A1S ) Appartengono a questa Area funzionale i lavoratori che svolgono attività ausiliarie, ovvero lavoratori che svolgono

Dettagli

Il fascicolo aziendale

Il fascicolo aziendale Il campo tiene banco Indice Perché il fascicolo? Cenni normativi A chi rivolgersi Il contenuto L aggiornamento I controlli Perché il fascicolo? Ogni azienda che si presenta alla Pubblica Amministrazione

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE GESTIONE SISTEMI INFORMATICI E FINANZIARI ED ESECUZIONE PAGAMENTI Decreto n. 129 del 30 dicembre 2014 Oggetto:

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Struttura Sistema Informativo Il Sistema Integrato Gestione e Controllo di ARTEA 6 febbraio 2003 STATUS DOCUMENTO Identificazione Codice

Dettagli

Indice. Regolamento per l'organizzazione ed il funzionamento delle attività amministrative e di supporto. ART. 1. Ambito di applicazione

Indice. Regolamento per l'organizzazione ed il funzionamento delle attività amministrative e di supporto. ART. 1. Ambito di applicazione Pag. 1 di 8 Indice ART. 1. Ambito di applicazione ART. 2. Funzioni e compiti del Dipartimento ART. 3. Direttore di Dipartimento ART. 4. L articolazione organizzativa del Dipartimento ART. 5. Funzioni e

Dettagli

DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE

DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO P.O. PROGRAMMAZIONE E BILANCIO E responsabile della formazione del bilancio di previsione annuale e pluriennale e della predisposizione relativi

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 45 del 15/04/2014 Oggetto: Reg. CE n. 1234/07

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE COMPETENZE DEGLI UFFICI

DESCRIZIONE DELLE COMPETENZE DEGLI UFFICI DESCRIZIONE DELLE COMPETENZE DEGLI UFFICI DIREZIONE GENERALE INFORMATION TECHNOLOGY SEGRETERIA GENERALE E RISORSE UMANE COMUNICAZIONE AUDIT INTERNO DIREZIONE SERVIZI AGLI ISCRITTI DIREZIONE PATRIMONIO

Dettagli

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe Aziendale... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale... 2. 2.4 Interscambio dati...

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe Aziendale... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale... 2. 2.4 Interscambio dati... Allegato A) al Decreto del Direttore n. 32 del 31/03/2015 Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale nell Anagrafe delle Aziende Agricole di ARTEA e per la gestione della

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Informazioni Personali. Cognome e Nome. Data di nascita 15.11.1956 Qualifica. Amministrazione Agenzia delle Dogane.

CURRICULUM VITAE. Informazioni Personali. Cognome e Nome. Data di nascita 15.11.1956 Qualifica. Amministrazione Agenzia delle Dogane. CURRICULUM VITAE Informazioni Personali Cognome e Nome Iodice Giancarlo Data di nascita 15.11.1956 Qualifica Terza area F4 Amministrazione Agenzia delle Dogane Incarico attuale Direttore reggente del Servizio

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA Deliberato dalla Giunta Comunale con atto n. 177 del 11.05.2001 Modificato ed integrato

Dettagli

Complessità (a cura del Dirigente - Opzioni 1 2 3 a valenza decrescente) 1. Priorità (a cura dell'assessore - Opzioni 1 2 3 a valenza decrescente) 1

Complessità (a cura del Dirigente - Opzioni 1 2 3 a valenza decrescente) 1. Priorità (a cura dell'assessore - Opzioni 1 2 3 a valenza decrescente) 1 SCHEDA OBIETTIVO - 1 : Semplificazione delle procedure di assunzione del personale Supporto alle politiche assunzionali Il processo assunzionale deve soddisfare i bisogni occupazionali dei Settori, siano

Dettagli

L.R. 7/1988 B.U.R. 19/5/2010, n. 20 L.R. 18/1996 L.R. 8/2000. DELIBERA DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE 27 aprile 2010, n.

L.R. 7/1988 B.U.R. 19/5/2010, n. 20 L.R. 18/1996 L.R. 8/2000. DELIBERA DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE 27 aprile 2010, n. L.R. 7/1988 B.U.R. 19/5/2010, n. 20 L.R. 18/1996 L.R. 8/2000 DELIBERA DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE 27 aprile 2010, n. 215 Unità organizzative di livello direzionale della Segreteria

Dettagli

CARTA D IDENTITÀ... 2 CHE COSA FA... 4 DOVE LAVORA... 5 CONDIZIONI DI LAVORO... 6 COMPETENZE...

CARTA D IDENTITÀ... 2 CHE COSA FA... 4 DOVE LAVORA... 5 CONDIZIONI DI LAVORO... 6 COMPETENZE... GIURISTA D IMPRESA 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA... 5 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 6 5. COMPETENZE... 7 Che cosa deve essere in grado di fare... 7 Conoscenze... 8 Abilità...

Dettagli

Istituto Regionale di Studi Giuridici del Lazio Arturo Carlo Jemolo

Istituto Regionale di Studi Giuridici del Lazio Arturo Carlo Jemolo DI AFFIDARE al dott. Lorenzo Silipigni la responsabilità dei seguenti procedimenti amministrativi: (Affari istituzionali e amministrazione - Informazione e comunicazione) AFFARI ISTITUZIONALI E AMMINISTRAZIONE

Dettagli

DIREZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

DIREZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DIREZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Sintesi delle funzioni attribuite DIREZIONE UNITA` ORGANIZZATIVA con fondi della Legge Speciale per Venezia, sovrintende all erogazione dei contributi per il recupero

Dettagli

Il regolamento orizzontale (1306/2013)

Il regolamento orizzontale (1306/2013) Il regolamento orizzontale (1306/2013) Roberto Pretolani Dipartimento di Economia, Management e Metodi quantitativi Università degli Studi di Milano Milano, 14 aprile 2014 Gli atti normativi Il Regolamento

Dettagli

ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI DIPARTIMENTO DEL LAVORO

ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI DIPARTIMENTO DEL LAVORO ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI DIPARTIMENTO DEL LAVORO PISTA DI CONTROLLO INDICE 1. SCHEDA ANAGRAFICA...3 2. ORGANIZZAZIONE STRUTTURALE...4 3. MACRO PROCESSO GESTIONALE...5

Dettagli

SETTORE AFFARI GENERALI

SETTORE AFFARI GENERALI SETTORE AFFARI GENERALI SERVIZI: SEGRETERIA, LEGALE E AFFARI ISTITUZIONALI CONTRATTI E APPALTI SEGRETERIA SINDACO RELAZIONI ESTERNE U.R.P. CENTRO DI RESPONSABILITA : COD.02 FUNZIONI DEI SERVIZI SERVIZIO

Dettagli

STRUTTURA ORGANIZZATIVA

STRUTTURA ORGANIZZATIVA STRUTTURA ORGANIZZATIVA ORGANIGRAMMA SEGRETARIO GENERALE F.F. (Cristina D Ercole) Segreteria e affari generali (ad interim Segretario Generale) Personale e controllo di gestione (ad interim Segretario

Dettagli

1. Controlli di ricevibilità 2. Controlli di ammissibilità a) Controllo tecnico-amministrativo

1. Controlli di ricevibilità 2. Controlli di ammissibilità a) Controllo tecnico-amministrativo Allegato 1 Istruzioni per il controllo delle domande di aiuto presentate ai sensi del bando regionale 2008/2009 - Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti nell ambito delle disposizioni attuative

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) 6 Via Giacomo Puccini 85100 Potenza Telefono(i) 0971 52920 Cellulare: 331 8531646 E-mail agnese.lapetina@alice.it Cittadinanza

Dettagli

Responsabile del processo di Direzione. Dott. Alberto Soccodato

Responsabile del processo di Direzione. Dott. Alberto Soccodato ORGANIGRAMMA ISTITUTI PARITARI I.S.A.S. OTTOBRE 2008 del processo di Direzione Dott. Alberto Soccodato Gestione Sistema di Qualità Prof. Massimo Vincenzo Di Fazio dei processi di gestione economico amministrativo

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CENTRO DI SERVIZIO PER L INFORMATICA, L E- LEARNING E LA MULTIMEDIALITÀ D.R. n. 843 del 6.6.2007

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CENTRO DI SERVIZIO PER L INFORMATICA, L E- LEARNING E LA MULTIMEDIALITÀ D.R. n. 843 del 6.6.2007 REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CENTRO DI SERVIZIO PER L INFORMATICA, L E- LEARNING E LA MULTIMEDIALITÀ D.R. n. 843 del 6.6.2007 Sezione I Disposizioni generali Articolo 1 Istituzione 1. Al fine di razionalizzare

Dettagli

SCHEDA DELLE DIRETTIVE DI ATTUAZIONE

SCHEDA DELLE DIRETTIVE DI ATTUAZIONE PARERE n.21 "Approvazione delle Direttive di attuazione per sostenere la creazione e/o il potenziamento delle reti e dei cluster di imprese attraverso lo strumento del Contratto di Investimento ai sensi

Dettagli

DIRETTORE. ALLEGATO A Organigramma delle strutture organizzative. Segreteria operativa del Direttore

DIRETTORE. ALLEGATO A Organigramma delle strutture organizzative. Segreteria operativa del Direttore ALLEGATO A Organigramma delle strutture organizzative DIRETTORE Segreteria operativa del Direttore Uffici Territorali del Turismo: 1 - UTP di Roma 2 - UTP di Frosinone 3 - UTP di Latina 4 - UTP di Rieti

Dettagli

1. FINALITÀ DELLA CARTA 3. FUNZIONI

1. FINALITÀ DELLA CARTA 3. FUNZIONI INDICE CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO DI ASSISTENZA AGRICOLA COLDIRETTI SRL 1. Finalità della Carta 2. Chi siamo 3. Funzioni 4. I nostri servizi 5. Qualità dei servizi 6. Presenza sul territorio 7. Risorse

Dettagli

MANUALE PER I CONTROLLI SULLE OPERAZIONI COSTITUITE DA EROGAZIONI DI FINANZIAMENTI DIRETTI

MANUALE PER I CONTROLLI SULLE OPERAZIONI COSTITUITE DA EROGAZIONI DI FINANZIAMENTI DIRETTI MANUALE PER I CONTROLLI SULLE OPERAZIONI COSTITUITE DA EROGAZIONI DI FINANZIAMENTI DIRETTI FSE 2007-2013 A cura della Direzione Istruzione Formazione Professionale Lavoro Allegato a alla dd. n. 608 del

Dettagli

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DEL LAZIO ARPA LAZIO ORGANIZZAZIONE DELLE STRUTTURE DEFINIZIONE DELLE ATTRIBUZIONI DEI DIRIGENTI

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DEL LAZIO ARPA LAZIO ORGANIZZAZIONE DELLE STRUTTURE DEFINIZIONE DELLE ATTRIBUZIONI DEI DIRIGENTI Allegato A deliberazione n. 15 del 28/02/2013 AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DEL LAZIO ARPA LAZIO ORGANIZZAZIONE DELLE STRUTTURE DEFINIZIONE DELLE ATTRIBUZIONI DEI DIRIGENTI INDICE Organizzazione

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE GESTIONE SISTEMI INFORMATICI E FINANZIARI ED ESECUZIONE PAGAMENTI Decreto n. 18 del 23 febbraio 2015 Oggetto:

Dettagli

CURRICULUM VITAE. dati anagrafici: studi: dati professionali: percorso professionale: - presso il Ministero dell ambiente:

CURRICULUM VITAE. dati anagrafici: studi: dati professionali: percorso professionale: - presso il Ministero dell ambiente: CURRICULUM VITAE dati anagrafici: Giuseppe DAIDONE nato a NOTO (SR) il 28 ottobre 1962 residente a AUGUSTA, in via Siracusa, 14 mail: g.daidone@plemmirio.it cell.: 3357702907 studi: - ha conseguito la

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome VERRUSO, GIACOMINA Indirizzo Telefono 0516598783 Fax E-mail giacomina.verruso@provincia.bologna.it Nazionalità

Dettagli

Direttore Operativo. Compiti e responsabilità :

Direttore Operativo. Compiti e responsabilità : Direttore Operativo Il Direttore Operativo ha la responsabilità di assicurare lo sviluppo e la continuità dei servizi ambientali di raccolta e smaltimento rifiuti nel contesto territoriale di competenza,

Dettagli

VISTO il Regolamento (CE) n. 546/2009 del Parlamento e del Consiglio del 18/06/2009, che modifica il Regolamento (CE) n.

VISTO il Regolamento (CE) n. 546/2009 del Parlamento e del Consiglio del 18/06/2009, che modifica il Regolamento (CE) n. ACCORDO TRA IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI E LA REGIONE LAZIO PER L ATTUAZIONE COORDINATA DELLE AZIONI RIFERIBILI AL PROGRAMMA DI INTERVENTI A COFINANZIAMENTO FEG EGF/2012/007 IT/VDC

Dettagli

DIREZIONE INTERREGIONALE DELLE DOGANE PER LA CALABRIA E LA CAMPANIA

DIREZIONE INTERREGIONALE DELLE DOGANE PER LA CALABRIA E LA CAMPANIA Allegato 4 DIREZIONE INTERREGIONALE DELLE DOGANE PER LA CALABRIA E LA CAMPANIA UFFICIO DEL DIRETTORE REGIONALE Alle dirette dipendenze del Direttore regionale operano le seguenti strutture di livello non

Dettagli

Struttura del sistema di gestione e controllo nella nuova programmazione 2007-2013 STATO MEMBRO

Struttura del sistema di gestione e controllo nella nuova programmazione 2007-2013 STATO MEMBRO Bozza di linee guida sulle funzioni dell Autorità di Certificazione Struttura del sistema di gestione e controllo nella nuova programmazione 2007-2013 COMMISSIONE EUROPEA STATO MEMBRO Responsabili d Asse

Dettagli

Regolamento sull ordinamento e l organizzazione dell Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Lecce

Regolamento sull ordinamento e l organizzazione dell Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Lecce Regolamento sull ordinamento e l organizzazione dell Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Lecce (ai sensi dell art. 8 della legge 150/2000) Approvato con Delibera di Giunta n. 273 del 6

Dettagli

9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 DELIBERAZIONE 28 febbraio 2011, n. 104

9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 DELIBERAZIONE 28 febbraio 2011, n. 104 9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 DELIBERAZIONE 28 febbraio 2011, n. 104 Indirizzi per l attività di gestione degli elenchi regionali degli operatori biologici e dei concessionari

Dettagli

Nome DEL BELLO Daniela Telefono ufficio 071/8064354 Cellulare 339/2175694 Fax 071/8064405 E-mail daniela.delbello@regione.marche.

Nome DEL BELLO Daniela Telefono ufficio 071/8064354 Cellulare 339/2175694 Fax 071/8064405 E-mail daniela.delbello@regione.marche. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DEL BELLO Daniela Telefono ufficio 071/8064354 Cellulare 339/2175694 Fax 071/8064405 E-mail daniela.delbello@regione.marche.it

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE GESTIONE SISTEMI INFORMATICI E FINANZIARI ED ESECUZIONE PAGAMENTI Decreto n. 23 del 27 febbraio 2015 Oggetto:

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ANAGRAFE AGRICOLA UNICA DEL PIEMONTE. Art.1. (Finalità)

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ANAGRAFE AGRICOLA UNICA DEL PIEMONTE. Art.1. (Finalità) LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ANAGRAFE AGRICOLA UNICA DEL PIEMONTE Art.1. (Finalità) 1. Le presenti linee guida disciplinano l anagrafe agricola unica del Piemonte ed il fascicolo aziendale, istituiti

Dettagli

5 - AREA AFFARI GENERALI, RISORSE UMANE, SERVIZI COMUNI E FLUSSI DOCUMENTALI

5 - AREA AFFARI GENERALI, RISORSE UMANE, SERVIZI COMUNI E FLUSSI DOCUMENTALI 5 - AREA AFFARI GENERALI, RISORSE UMANE, SERVIZI COMUNI E FLUSSI DOCUMENTALI Responsabile: Dott. Parrinello Antonio Giuseppe Tel.: 0917076039 E-mail: agri1.areaaffarigenerali@regione.sicilia.it Assegnazione

Dettagli

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Approvato dal CONSIGLIO DIRETTIVO nella seduta del 3 marzo 2009,

Dettagli

Prot. n. 905/UD IL DIRETTORE

Prot. n. 905/UD IL DIRETTORE Prot. n. 905/UD IL DIRETTORE Visto lo Statuto dell Agenzia delle dogane deliberato dal Comitato direttivo in data 5 dicembre 2000, modificato e integrato con delibere n. 5 del 14 dicembre 2000 e n. 10

Dettagli

AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO

AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO 23.12.2104 ORDINE DI SERVIZIO n. 33/14 AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO Con riferimento all Ordine di Servizio n. 26 del 19.11.2014, si provvede a definire l articolazione della funzione AMMINISTRAZIONE,

Dettagli

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra COMUNE DI CUNEO SETTORE ELABORAZIONE DATI ED ATTIVITA PRODUTTIVE Via Roma 28, 12100 CUNEO CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra Il Comune di Cuneo,

Dettagli

ARPAT. Politica per la Qualità

ARPAT. Politica per la Qualità ARPAT Politica per la Qualità POLITICA PER LA QUALITÀ La missione di ARPAT L Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana (ARPAT) concorre alla promozione dello sviluppo sostenibile e contribuisce

Dettagli

CITTÀ DI BATTIPAGLIA - STRUTTURA ORGANIZZATIVA SEGRETERIA GENERALE GIUNTA COMUNALE SINDACO CONSIGLIO COMUNALE SEGRETARIO GENERALE SPORTELLO CONTRATTI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Gare Controllo strategico

Dettagli

DENOMINAZIONE POSIZIONE: CODICE POSIZIONE: TIPO DI POSIZIONE: STRUTTURA ORGANIZZATIVA DI APPARTENENZA: AREA SETTORIALE DI APPARTENENZA:

DENOMINAZIONE POSIZIONE: CODICE POSIZIONE: TIPO DI POSIZIONE: STRUTTURA ORGANIZZATIVA DI APPARTENENZA: AREA SETTORIALE DI APPARTENENZA: DENOMINAZIONE POSIZIONE: CODICE POSIZIONE: TIPO DI POSIZIONE: STRUTTURA ORGANIZZATIVA DI APPARTENENZA: AREA SETTORIALE DI APPARTENENZA: FAMIGLIA PROFESSIONALE DI APPARTENENZA: GRADUAZIONE POSIZIONE: FINALITÀ

Dettagli

Pagina 2 - Curriculum vitae di Giugno 2010 [ MAURO Adriana ]

Pagina 2 - Curriculum vitae di Giugno 2010 [ MAURO Adriana ] CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ADRIANA MAURO Data di nascita 8 AGOSTO 1956 Qualifica DIRIGENTE II FASCIA Amministrazione MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Incarico attuale DIRIGENTE DELLA

Dettagli

POI ENERGIE RINNOVABILI E RISPARMIO ENERGETICO 2007-2013 DESCRIZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE E CONTROLLO ORGANISMO INTERMEDIO MATTM

POI ENERGIE RINNOVABILI E RISPARMIO ENERGETICO 2007-2013 DESCRIZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE E CONTROLLO ORGANISMO INTERMEDIO MATTM BOZZA POI ENERGIE RINNOVABILI E RISPARMIO ENERGETICO 2007-2013 Dec. C(2007) 6820 del 20/12/2007 DESCRIZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE E CONTROLLO ORGANISMO INTERMEDIO MATTM Aprile 2009 Il MATTM in qualità

Dettagli

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale R E G I O N E P U G L I A Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO AGRICOLTURA CODICE CIFRA: /DEL/2008/ OGGETTO: Piano Regionale per la ristrutturazione

Dettagli

Gestione diretta: I programmi comunitari

Gestione diretta: I programmi comunitari Gestione diretta: I programmi comunitari Modalità Strumenti Gestione diretta Programmi UE a finanziamento diretto IPA ENI 4 Strumenti geografici PI DCI Assistenza esterna EIDHR 3 Strumenti tematici IfS

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE GESTIONE SISTEMI INFORMATICI E FINANZIARI ED ESECUZIONE PAGAMENTI Decreto n. 130 del 30 dicembre 2014 Oggetto:

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Il Dirigente Prot. N. 13436 Data, 22/02/06 OGGETTO: Istruzioni

Dettagli

La gestione del progetto: aspetti generali

La gestione del progetto: aspetti generali Seminario di assistenza tecnica alla gestione dei Progetti Multilaterali di Trasferimento dell Innovazione (TOI 2013) Roma, 08 novembre 2013 ISFOL Sala Auditorium La gestione del progetto: aspetti generali

Dettagli

Proposta di titolario di ente pubblico economico per l edilizia residenziale integrato con piano di conservazione

Proposta di titolario di ente pubblico economico per l edilizia residenziale integrato con piano di conservazione Proposta di titolario di ente pubblico economico per l edilizia residenziale integrato con piano di conservazione Titolo I. Amministrazione generale, organi di governo e gestione Il titolo riguarda i documenti

Dettagli

PROGETTO ORGANIZZATIVO PER LA GESTIONE ECONOMICO E PREVIDENZIALE DEL PERSONALE DIPENDENTE E ASSIMILATO IN FORMA ASSOCIATA

PROGETTO ORGANIZZATIVO PER LA GESTIONE ECONOMICO E PREVIDENZIALE DEL PERSONALE DIPENDENTE E ASSIMILATO IN FORMA ASSOCIATA PROGETTO ORGANIZZATIVO PER LA GESTIONE ECONOMICO E PREVIDENZIALE DEL PERSONALE DIPENDENTE E ASSIMILATO IN FORMA ASSOCIATA Cesena, 2 novembre 2009 IL MODELLO ORGANIZZATIVO Il modello organizzativo proposto

Dettagli

TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE DEI DOCUMENTI D ARCHIVIO (In vigore dal 1 GENNAIO 2015)

TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE DEI DOCUMENTI D ARCHIVIO (In vigore dal 1 GENNAIO 2015) TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE DEI DOCUMENTI D ARCHIVIO (In vigore dal 1 GENNAIO 2015) 1 TITOLO 1 (COD. T01) ATTIVITA DI INDIRIZZO POLITICO-AMMINISTRATIVO E COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE T01.01 Atti di indirizzo

Dettagli

Organizzazione e affidamento del personale ai servizi

Organizzazione e affidamento del personale ai servizi Organizzazione e affidamento del personale ai servizi 1 PRESIDENZA E ORGANI AZIENDALI Segreteria Generale DIREZIONE GENERALE Area servizi amministrativi e gestionali Area servizi tecnici Servizi gestione

Dettagli

UFFICI DEL SETTORE ECONOMICO- FINANZIARIO E TRIBUTARIO SERVIZIO FINANZIARIO E RAGIONERIA

UFFICI DEL SETTORE ECONOMICO- FINANZIARIO E TRIBUTARIO SERVIZIO FINANZIARIO E RAGIONERIA UFFICI DEL SETTORE ECONOMICO- FINANZIARIO E TRIBUTARIO SERVIZIO FINANZIARIO E RAGIONERIA Ufficio Supporto adempimenti fiscali Responsabile dei procedimenti sotto elencati i dipendenti Lipira Giuseppina

Dettagli

AVVISI PROFILI RICERCATI/CRITERI DI SELEZIONE ESITI 2015

AVVISI PROFILI RICERCATI/CRITERI DI SELEZIONE ESITI 2015 05 PROFILO ICT (RIF. 0/05) BENI E SERVIZI (RIF. 0/05) ANALISTA MERCATO BENI MOBILI (RIF. 03/05) ANALISTA MARKETING (RIF. 04/05) DESCRIZIONE La posizione ha la responsabilità di assicurare l acquisizione

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO. tra:

CONTRATTO DI SERVIZIO. tra: In data. 2011 è stipulato il seguente: CONTRATTO DI SERVIZIO tra: l Azienda Unità Sanitaria 11, (successivamente denominata AUSL), Codice Fiscale e Partita IVA 04616830487, con sede legale in Empoli, Via

Dettagli

Il Responsabile della conservazione: proposte per un profilo

Il Responsabile della conservazione: proposte per un profilo TAVOLO TECNICO La figura del Responsabile della conservazione Il Responsabile della conservazione: proposte per un profilo a cura di Mirella Casini Schaerf, coordinatrice del Tavolo tecnico BOZZA Proposte

Dettagli

Allegato A) al Decreto del Direttore n. 16 del 31 gennaio 2014

Allegato A) al Decreto del Direttore n. 16 del 31 gennaio 2014 Allegato A) al Decreto del Direttore n. 16 del 31 gennaio 2014 Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale nel Sistema Informativo di ARTEA e per la gestione della Dichiarazione

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 32 31 marzo 2015

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 32 31 marzo 2015 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE Decreto n. 32 31 marzo 2015 Oggetto : Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale

Dettagli

Comune di Viagrande (Provincia di Catania) SITO INTERNET ISTITUZIONALE

Comune di Viagrande (Provincia di Catania) SITO INTERNET ISTITUZIONALE Comune di Viagrande (Provincia di Catania) REGOLAMENTO SITO INTERNET ISTITUZIONALE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 2 del 28/01/2010 INDICE Art. 1 Scopo ed oggetto Art. 2 - Principi

Dettagli

Misura Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali codice 114 (art. 20, a, iv, art. 24 del reg.

Misura Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali codice 114 (art. 20, a, iv, art. 24 del reg. Misura Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali codice 114 (art. 20, a, iv, art. 24 del reg. CE1698/05) Riconoscimento degli organismi abilitati all erogazione di

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI INFORMAZIONI PERSONALI Nome Valentina Alonzo Data di nascita 15/11/1973 Qualifica Collaboratore Amministrativo Professionale Esperto Amministrazion Azienda USL Roma D e Incarico attuale Posizione Organizzativa

Dettagli

PROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI SU BANDI COMPETITIVI

PROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI SU BANDI COMPETITIVI PROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI SU BANDI COMPETITIVI Venezia, gennaio 2013 Il presente documento definisce i processi di presentazione e gestione dei progetti finanziati

Dettagli

Ente Parco Nazionale Area Contabilità e Finanza - ex VII qualifica funzionale

Ente Parco Nazionale Area Contabilità e Finanza - ex VII qualifica funzionale Apprendimento generale: Ente Parco Nazionale Area Contabilità e Finanza - ex VII qualifica funzionale metodi e strumenti di lavoro di tipo generale pubblica amministrazione e ambiente processi di lavoro

Dettagli

Assistenti Amministrativi. Sig.ra Neri Paola

Assistenti Amministrativi. Sig.ra Neri Paola Assistenti Amministrativi Sig.ra Neri Paola Gestione del Personale - Cura e gestione della trasmissione dei contratti del personale neo immesso in ruolo alla RGS; - Conferma in Ruolo, proroga periodo di

Dettagli