Francesco ALGAROTTI. e il Saggio sopra l imperio degl Incas

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Francesco ALGAROTTI. e il Saggio sopra l imperio degl Incas"

Transcript

1 Francesco ALGAROTTI e il Saggio sopra l imperio degl Incas

2 Algarotti e i Lumi 1. Ritornato in Italia dopo sette anni, nel 1753 Francesco Algarotti pubblica la breve dissertazione Saggio sopra l imperio degl Incas 1, dedicata Al reverendissimo padre / Iacopo Stellini C.R.S. / lettore di morale nella Università / di Padova, appartenente all ordine dei padri somaschi, erudito e letterato, autore nel 1740 di un saggio in latino, Sull origine e il progresso dei costumi e delle opinioni relative ai costumi. Dal 1746 Algarotti aveva soggiornato presso Federico II di Prussia (dove si era già recato dal 1740 al 1742), ottenendo il titolo ereditario di conte. Nel Saggio sopra l imperio degl Incas vediamo all opera diversi paradigmi proprii del secolo dei Lumi, quanto all atteggiamento degli intellettuali verso gli abitanti degli altri continenti. In Algarotti agisce in sovrappiù uno schema particolarmente caro alla cultura italiana, quello classicista. Il filtro che il nostro autore applica allo studio degli altri popoli è la storia di Roma antica, Tito Livio e Plutarco, ma, in apertura della trattazione, Algarotti fa professione di antiaccademismo, rifiutando il pregiudizio di coloro che si danno unicamente alle lettere che solo i Greci e i Romani abbiano espresso un sapere degno di studio. Al contrario, i viaggiatori (quindi quelli come lui) hanno appreso a trarre insegnamenti per la vita civile ed esempi utilissimi 2 anche da quelle genti che noi, popoli civili, chiamiamo barbare. 2. Qui vediamo all opera una premessa metodologica, quella del relativismo culturale: non solo la vecchia Europa è depositaria del sapere universale. La scienza della legislazione e della morale potrebbero trarre esempi proprio dalla storia dei popoli americani. Ma prima di passare a trattare gli Incas, Algarotti richiama i caratteri del popolo nordamericano degli Irochesi: fieri di sé e delle proprie conquiste, essi sono animati da amore caldissimo per la libertà e da una sete inestinguibile di gloria 3. Questo popolo nutre grande dispregio [ ] delle ricchezze, mentre l onore e la vergogna stanno a fondamento dei premi e dei castighi che regolano la vita sociale. Grande ragionevolezza regola le loro decisioni politiche, insieme a senso della giustizia e rispetto della pubblica fede 4. Inoltre, come per gli antichi Greci e Romani, ne idealizza la virtù della Fortezza: la costanza che dimostrano nel fare e nel patire le cose più dure, li uguaglia se non gli rende superiori, ai Romani Quanto alle forze fisiche, il selvaggio si caratterizza per il grande coraggio mostrato in guerra, non mai spinto però da brama di conquista (propria piuttosto degli Europei), ma da una sorta di virtus, che assomiglia a quella degli antichi Romani, soprattutto per difendere la propria libertà, dice Montaigne 6 ; J.-F. de Lafitau 1 Si fa riferimento alla seguente edizione del testo: Francesco Algarotti, Saggio sopra l Imperio degl Incas, Sellerio editore, Palermo, 1987, pp XVIII. 2 F. Algarotti, op. cit., p F. Algarotti, op. cit., p F. Algarotti, op. cit., id. 5 F. Algarotti, op. cit., p M. de Montaigne, Essais, Des cannibales, p. 210, cit. in L. Sozzi, Immagini del selvaggio. Mito e realtà nel primitivismo europeo, «Quaderni di cultura francese», a cura della Fondazione Primoli, 33, Roma, Edizioni di storia e letteratura, 2002, p. 50.

3 attiribuisce ai selvaggi eroismo, fierezza, senso dell onore 7. Anche qui non resta che rimandare a Plutarco. Modelli e paradigmi classicisti 1. Tra i modelli greci, nelle Vite parallele di Plutarco leggiamo che la virtù, come un robusto sempreverde, mette radici ovunque, purché trovi una natura generosa e un animo capace di sopportare la sofferenza 8. E nella Vita di Coriolano spiega che la Roma di quei tempi teneva in massima stima la parte di virtù relativa alle azioni belliche e militari, e lo testimonia l'unico equivalente latino della parola virtù che significa in realtà valore: in questo nome particolare, con cui designano il coraggio virile, racchiudono l'intera gamma della virtù 9. Algarotti rovescia l ottica eurocentrica: come la decadenza dei Romani ebbe inizio dal lusso asiatico, così quei popoli, tutt'altro che primitivi e incivili, hanno visto corrompere la loro virtù dalla intemperanza europea, che è entrata in loro Sono queste anche le tesi dello storico Sallustio, per il quale la lotta delle fazioni, prima causa della discordia e quindi della decadenza della res publica, va ricercata, dopo la conclusione delle guerre puniche, tanto nella cessazione della paura di un nemico esterno (metus hostilis in bonis artibus civitatem retinebat) 11, quanto nell avidità e nel lusso sfrenato, come cause interne (luxuria atque avaritia) 12. I buoni fondamenti dello stato romano risalgono proprio all amore per la gloria, che animò i padri fondatori (cives cum civibus de virtute certabant [ ] domi parci, in amicos fideles erant) 13. In particolare, di ritorno dall Asia, l esercito di Silla, dove li aveva scoperti, importò a Roma lussi e raffinatezze mai prima visti, che corruppero specialmente i giovani: l avidità smodata svilì e rese effeminati gli animi e i corpi (Loca amoena, voluptaria facile in otio ferocis militum animos molliverant. Ibi primum insuevit exercitus populi Romani amare, potare, signa, tabulas pictas, vasa caelata mirari, ea privatim et publice rapere, delubra spoliare, sacra profanaque omnia polluere) Nel 1734 Montesquieu aveva pubblicato il suo saggio Considérations sur les causes de la grandeur des Romains et de leur décadence. I Romani furono grandi e prosperi finché furono governati dall amore della libertà, della patria, da una severa 7 J.-F. de Lafitau, Mœrs eds sauvages Ameriquains comparées aux moeurs des premiers temps, 1.a ediz. 1723, in L. Sozzi, op. cit. p Plutarco, Vite parallele, Demostene, 1, 3. 9 Plutarco, op. cit., Coriolano, 1, F. Algarotti, op. cit., p Sallustio, B.I., 41: il timore dei nemici ispirava ai cittadini una giusta condotta. 12 Sallustio, op. cit., B.C., 5: lusso e avidità. 13 Sallustio, op. cit., B.C., 9: i cittadini non contendevano tra loro la gloria [ ] in casa erano parsimoniosi, fedeli con gli amici. 14 Sallustio, op. cit., B.C., 11: Luoghi ameni e godimenti avevano facilmente ammorbidito nell ozio l animo fiero dei soldati. Lì, per la prima volta, l esercito del popolo romano si abituò ad amare, a bere, ad ammirare statue, quadri, vasi cesellati, a portarli via ai privati cittadini o dai luoghi pubblici, a spogliare i templi, a violare sacro e profano.

4 disciplina militare e da una saggia politica del senato verso i popoli vinti; ma essi decaddero quando i confini dell Impero si estesero smisuratamente, e il loro dominio universale li obbligò a mutare metodo di governo sostituendo agli antichi nuovi princìpi. Lo spirito repubblicano venne meno e il potere cadde nelle mani di despoti 15. Dagli Amerindi agli Incas: gli Europei alle prese con i popoli americani 1. Nel XVIII secolo l interesse per le vicende americane tocca il suo apice, specialmente intorno all antico Perù: l impero incaico è descritto come luogo governato da saggi sovrani, una sorta di età dell oro, civiltà che invece in Europa è venuta decadendo. Non mancano anche coloro che invece indicano in quelle contrade e in quei tempi remoti, un età incolta e primitiva (tra questi Cornelius de Pauw, Recherches philosophiques sur les Américains, del 1769). Come i popoli dell America settentrionale sono degni di ammirazione e di imitazione da parte di noi Europei, non sono da meno quelli dell America meridionale, tra i quali i Peruviani e i loro fondatori, gli Incas In questa rivalutazione dell antichità peruviana troviamola tragedia di Voltaire Alzire ou les Américains, del 1736, dove Alvares afferma: Vos yeux ne sont-ils pas assouvis des ravages qui de ce continent dépeuplent les rivages? Des bords de l orient, n étois-je donc venu dans un monde idolâtre, à l Europe inconnu, que pour voir abhorrer sous ce brûlant tropique et le nom de l Europe et le nom catholique! Ah! Dieu nous envoyoit, par un contraire choix, pour annoncer son nom, pour faire aimer ses loix: et nous de ces climats, destructeurs implacables, nous et d or et de sang toujours insatiables, deserteurs de ces loix qu il falloit enseigner, nous égorgeons ce peuple au-lieu de le gagner ; par nous tout est en sang, par nous tout est en poudre, et nous n avons du ciel imité que la foudre. Notre nom, je l avoue, inspire la terreur, les espagnols sont craints, mais ils sont en horreur: fleaux du nouveau monde, injustes, vains, avares, nous seuls en ces climats, nous sommes les barbares; (A. I, sc. I) Au XVIII e siècle, Rome est encore l horizon le plus familier de la culture française. [ ] La force de Rome au XVIII e siècle est de vivre dans le cœr des ecoliers comme dans l esprit des régents de college in Jean Ehrard, Preface a Montesquieu, Considérations sur les causes de la grandeur des Romains et leur décadence, Paris, Garnier Flammarion, 1968, p F. Algarotti, op. cit., p.15: degnissimi di considerazione e di discorso sono i fatti degl Incas, principi di quella nazione.

5 L ultimo verso qui citato (nous seuls en ces climats, nous sommes les barbares) è posto da Algarotti in esergo al suo saggio, dove viene enfatizzato il sottotitolo voltairiano, Les Américains, con il chiaro intento di evidenziare antifrasticamente il suo ripensamento della conquista del Nuovo Mondo ad opera degli Europei: quelli che abbiamo finora chiamato barbari non sono altro che le vittime innocenti dell inesorabile opera di colonizzazione di un popolo che un tempo fu saggio e civile, ma ora appare istupidito dalla civiltà europea. Al massimo, come spiega poco oltre Algarotti, l America meridionale è reputata degna di fornir materia a nostri romanzieri 18. Qui allude probabilmente al romanzo epistolare di Madame de Graffigny, Lettres d une Péruvienne, del 1746, tradotto in inglese (1748) e in italiano (1754), da cui Goldoni trasse una commedia, nel 1754, La Peruviana. Nel romanzo, sulla falsariga delle Lettere persiane di Montesquieu, la protagonista, la giovane peruviana Zilia, rapita dai conquistadores spagnoli, viene trasportata in Europa dalla quale invia accorate lettere d amore al suo amato, descrivendogli usi e costumi dei luoghi in cui si era venuta a trovarsi. 3. L opera da cui Algarotti trae le informazioni sulla storia del Perù incaico è quella dei Comentarios Reales, di Garcilaso de la Vega, dove si racconta la storia degli Incas a partire dai primi leggendari sovrani, figli del Sole, fino all uccisione di Atahualpa e dell ultimo ribelle Tupac Amaru, descrivendo le tradizioni religiose, l organizzazione sociale, la vita quotidiana e le opere artigianali e architettoniche del suo popolo 19. Tra le fonti contemporanee, Algarotti può aver tenuto presente l opera del padre Joseph-François Lafiteau, Moeurs des sauvages Amériquains comparées aux moeurs des premiers temps, del 1724, gesuita francese che visitò personalmente le tribù degli Uroni e degli Irochesi 20 e, inoltre, Cadwallader Colden ( ), The History of the five Indian Nations of Canada Voltaire, Alzire, ou Les américains, in (I vostri occhi non sono sazi delle devastazioni / che di questo continente spopolano le rive? / Dalle sponde dell oriente, non son dunque giunto / in un mondo idolatra, all Europa sconosciuto, / che per vedere aborrire sotto questo ardente tropico / il nome d Europa e il nome di cattolico! / Ah! Dio ci ha inviati per una scelta contraria, / per annunciare il suo nome, per far amare le sue leggi: / e noi da queste rive, distruttori implacabili, / noi d oro e di sangue sempre insaziabili, / disertori di quelle leggi che bisognava insegnare, / noi sgozziamo questo popolo invece di guadagnarcelo; / a causa nostra ovunque c è sangue, a causa nostra tutto è in polvere, / e non abbiamo del cielo imitato che il fulmine. / Il nostro nome, lo ammetto, ispira il terrore, / gli spagnoli sono timorosi, ma lo sono nell orrore: / flagelli del nuovo mondo, ingiusti, inutili, avari, / noi soli in queste rive, noi siamo i barbari.) 18 F. Algarotti, op.cit., p L Inca Garcilaso de la Vega nacque a Cuzco nel 1539, antica capitale incaica. Era figlio di Garci Lasso de la Vega, (cugino del famoso drammaturgo) e di una principessa incaica, Isabel Chimpu Ocllo, cugina di Atahualpa. Morì a Cordoba nel Pubblicò a Lisbona la prima parte dei Comentarios Reales que tratan del origen de los Incas nel 1609; la seconda parte nel 1616, con il titolo Historia del Perú. Tra le altre opere che raccontano l antico Perù indichiamo ancora: Pedro de Cieza de León ( ), il quale descrive nella Crónica del Perú i costumi e le tradizioni incaiche e la caduta di Cajamarca denunciando sia le crudeltà degli Inca, che dei conquistadores; Juan de Betanzos ( ), autore della Suma y narración de los Incas, che tenta di ricostruire la cronologia dei sovrani del Perú. 20 Secondo quanto sostiene Ettore Bonora nella Prefazione a Francesco Algarotti, Dialoghi sopra l ottica neutoniana, Einaudi, Torino, 1977, p Citata da Angelo Morino in F. Algarotti, op. cit., p. 38.

6 Grandezza e decadenza: i Romani come archetipo della storia incaica 1. Per Algarotti, il confronto con l impero incaico sottintende in realtà quello con l impero romano, vero termine di paragone del saggio. Raccontare il Perù degli Incas per parlare di Roma antica: Manco Apac, fondatore degli Incas, corrisponde al Romolo, fondatore dei Romani, ma mentre Romolo era figlio di Marte, dio della guerra, capo di una banda di malfattori, Manco Apac era discendente del Sole, come Orfeo, mandato a ritrarre gli uomini dalla vita che menavano simile alle fiere. Così facendo li incivilì, ammansendoli e assoggettandoli. Infine, attirò a sé numerosi popoli barbari e fondò una città, Cozco la quale in brevissimo tempo arrivò ad esser la Roma di quel vasto dominio 22. La prudenza degli uomini, l occasione e la fortuna concorsero tutte ad un fine 23. Virtù e saggezza di quei savi principi era quella di una giustizia diffusa in una società in cui ciascun individuo aveva assegnato un ruolo utile: punivano l ozio come un furto sul comune ; i sovrani Incas provvedevano alla sicurezza d ognuno e al sostentamento dell universale 24. E trasparente il confronto con l Europa, dove la nobiltà trascorre l esistenza nell ozio e nella noia, di peso alle forze sociali attive e industriose. 2. Grande attenzione presta Algarotti al rapporto tra imperio e religione: presso gli Incas, si adorava il Sole, dal quale essi si dicono discendenti, e a tale culto avevano consacrato delle vergini soggette a leggi così severe forse anche più che non furono altre volte in Roma le Vestali 25. Non solo saggi e giusti, ma anche previdenti i sovrani incaici, poiché non trascuravano di visitare di tempo in tempo le province dell imperio e [ ] mantenere continuamente in vita la giustizia e le leggi. Lo stato degli antichi peruviani diventa una sintesi politico-istituzionale tra Oriente e Occidente, avendo essi associato il sacerdozio con l imperio, il lusso dei monarchi orientali con la popolarità degli europei : in poche parole essi possedevano eminentemente l arte de principi più accorti 26, sapendo moderare la durezza della legge con la temperanza, che è il sommo dell accortezza. Approfittando delle discordie tra i vicini, favorivano ora gli uni ora gli altri, assoggettandoli tutti, contendandosi bene spesso di vincere senza trionfare Cfr. Garcilaso de la Vega, op. cit.: la ciudad del Cuzco, que fue otra Roma en aquel imperio (Proemio al lector); El Inca Manco Cápac fue el fundador de la ciudad del Cozco [...] Cozco en su imperio fue otra Roma en el suyo (cap. XX); Nuestros príncipes, viendo la mucha gente que se les allegaba, dieron orden que unos se ocupasen en proveer de su comida campestre para todos, porque la hambre no los volviese a derramar por los montes; mandó que otros trabajasen en hacer chozas y casas, dando el Inca la traza cómo las habían de hacer. De esta manera se principió a poblar nuestra imperial ciudad [ ] En suma, ninguna cosa de las que pertenecen a la vida humana dejaron nuestros príncipes de enseñar a sus primeros vasallos, haciéndose el Inca rey maestro de los varones, y la Coya reina maestra de las mujeres. (cap. IV). 23 F. Algarotti, op.cit., p F. Algarotti, op.cit., pp F. Algarotti, op.cit., p. 18. Cfr. Garcilaso de la Vega, op. cit.: Vivían en perpetua clausura hasta acabar la vida con guarda de perpetua virginidad; no tenían locutorio ni torno, ni otra parte alguna por donde pudiesen hablar ni ver hombres ni mujer, sino eran ellas mismas unas con otras; porque decían que las mujeres del Sol no habían de ser tan comunes que las viese nadie; y esta clausura era tan grande, que aun el propio Inca no quería gozar del privilegio que como rey podía tener de las ver y hablar, porque nadie se atreviese a pedir semejante privilegio. Sola la Coya, que es la reina y sus hijas, tenían licencia de entrar en la casa y hablar con las encerradas así mozas como viejas (cap. XXIV). 26 F. Algarotti, op.cit., p F. Algarotti, op.cit., p. 20.

7 Questa la missione degli Incas, la felicità dei popoli soggetti al loro dominio, che sembra riecheggiare il virgiliano tu regere imperio populos, Romane, memento / hae tibi erunt artes, pacisque imponere morem, / parcere subiectis et debellare superbos 28 e una terminologia politica tratta da Machiavelli 29. Sulla scia delle riflessioni del segretario fiorentino, Algarotti spiega che fulcro dello stato incaico è stata la grande disciplina militare 30. Un impero che, alla maniera della Roma antica (e degli Spartani?), addestra i suoi concittadini alla guerra per mantenere la pace (secondo il motto si vis pacem, para bellum): la pace era in certo modo una continua esercitazion della guerra La decadenza del Perù cominciò con le discordie interne: alla morte di Huayana Cápac, il Perù cadde preda della guerra tra Huáscar e Atahualpa, figli del sovrano. Quest ultimo, sconfitto il fratello, fece sterminare tutti i nemici, compreso lo stesso Huáscar. Era l anno 1533, quando Pizarro, già sbarcato in Perù, fece a sua volta processare e uccidere Atahualpa. Mentre i primi dodici sovrani del Perù, afferma Algarotti, possiamo paragonarli a Traiano, per saggezza e magnanimità, il tredicesimo, Atahualpa, si mostrò in ogni suo atto [ ] un altro Caligola. Sotto quei sovrani che regnarono illuminatamente, vide il Perù per lo spazio di più di dugento anni risplendere sopra il suo cielo il secol d oro, non già immaginario e poetico, ma istorico sì bene e reale. Il principe era la mente di quell organismo, le cui membra agivano secondo i suoi dettami, dove si era legiferato saggiamente contro all ozio che snerva gli stati 32. Pertanto fu facile a Pizarro conquistare un regno così prospero, proprio a causa delle fazioni, per essere sul trono di quello imperio Atahualpa, principe alla più sana parte di quella nazione odiosissimo che in breve tempo mandò in malora quanto [ ] avevano saputo fondar di migliore la virtù e la sapienza del nuovo mondo 33. Algarotti e Muratori: alla ricerca della pubblica felicità 1. Nel saggio Della pubblica felicità, del 1749, L. A. Muratori afferma che la felicità consiste nel goder molti Beni quaggiù, onde possono avvenire assaissimo comodi al possidente ma anche nell esenzione dai Mali e che deve diventare oggetto giornaliero, e più caro di chiunque è scelto dalla Divina Provvidenza al trono. E la tranquillità dell'animo e del Corpo. Anche un povero Bifolco, anche un basso Artigiano, se prova pace in amendue i componenti dell'essere suo può 28 Verg. Aen. 6, (tu ricorda, o Romano di governare le genti: / questa sarà l arte tua, dar costumanze di pace, usar clemenza chi cede, ma sgominare i superbi [trad. R.Calzecchi Onesti]). 29 Cfr., a titolo d esempio, N. Machiavelli, Il Principe: Ma consideriamo Ciro e li altri che hanno acquistato o fondato regni: [ ] Et esaminando le azioni e vita loro, non si vede che quelli avessino altro dalla fortuna che la occasione (cap. VI); ecc. 30 F. Algarotti, op.cit., p F. Algarotti, op.cit., p F. Algarotti, op.cit., p F. Algarotti, op.cit., p. 34.

8 ragionevolmente, e dovrebbe anche chiamar se stesso Felice, e dello Stato suo rendere grazie alla Divina Provvidenza. 2. Un saggio ed amoroso Principe o ministro cerca di prevenire ed allontanare i disordini temuti, e rimediare a i già succeduti [ ] Perciò i buoni Principi sono stati appellati Pastori e Padri del Popolo ed hanno il dovere quindi di procurare la felicità al popolo con la giustizia, liberandolo dal male e accrescendogli i beni. Per questo è necessario che il principe si circondi di ministri competenti, preparando la gioventù e proteggendo tutti i Collegj, Seminarj, e Conservatorj della Gioventù tanto Nobile, che Civile, e Plebea dell uno e dell altro sesso. Cieco sarebbe, chi non conoscesse, quanto sia lodevole, quanto giovevole in ogni Popolazione e Città l istituzione di sì fatti Luoghi, dove è tenuta in educazione la Gioventù. Bisogna allevare persone capaci di sostenere i pubblici impieghi ed Uffizj, istituendo allo scopo anche delle Accademie. La società è paragonata dal Muratori ad un grande organismo, per cui felicità del principe e del popolo coincidono: Il pubblico Bene è bene del Principe; e rinunzia al dovere e alla gloria sua quel Regnante, che unicamente pensa all interesse proprio, con dimenticar quello de Sudditi suoi La seconda metà del secolo XVIII vide l istruzione pubblica divenire, in gran parte d Europa, una funzione dello Stato, caratterizzata da uniformità di ispirazione e di intenti e finalizzata alla felicità del popolo, da ricercarsi nell armonia fra le varie classi sociali. E nel Saggio Algarotti dà al tema dell istruzione notevole importanza: la cosa per la quale i Peruani meritano di esser posti al di sopra di qualunque nazione, è un bellissimo provvedimento da essi fatto nel loro imperio, da cui dipende il privato come il pubblico bene. E questo è intorno all educazione de figliuoli. Gli Incas avevano fatto in modo che se un giovanetto commetteva una mancanza, ne veniva lui sì punito lievemente, ma assai più gravemente il di lui padre, che evidentemente non aveva saputo recare a bene, fin dalla più tenera età, le inclinazioni del figliuolo, essendo l eccessiva accondiscendenza dei padri verso i figli causa di mali e delitti 35. Conclusioni provvisorie: il pensiero antropologico 1. Se proviamo ad applicare categorie del pensiero antropologico alle tesi del Saggio, vediamo che Algarotti interpreta l «altro» con le categorie di un altro più prossimo, presente nel nostro passato. Assimilare l altro a qualcosa di familiare, consente di conoscere l altro, riducendone l alterità. Algarotti individua una differenza sul piano antropologico tra moderni e antichi, Romani o Incas che essi 34 Ludovico Antonio Muratori ( ) fu precettore di prìncipi e bibliotecario all Ambrosiana di Milano, laureato in filosofia e in diritto, archivista estense a Modena, storico, polemista e letterato, animatore di imprese culturali importanti, come i Rerum Italicarum Scriptores ( ), o le Antiquitates italicae Medii Aevi ( ). 35 F. Algarotti, op.cit., p. 31.

9 siano? Noi moderni Europei, eredi degli antichi Romani, siamo diversi dagli altri, abbiamo caratteristiche che ci permettono di spiegare chi sono gli altri (per esempio la nostra storia)? 2. Il destino degli altri è quindi segnato nel momento in cui essi sono entrati in contatto con lo sfruttamento coloniale capitalistico europeo, vale a dire quando sono stati inseriti in quel processo storico universalizzante che caratterizza l espansione europea nel mondo, cioè la modernità. Quando Algarotti paragona gli Incas agli antichi Romani (storia carica di una vocazione destinale per le vicende europee e perciò mondiali), intende conferire un senso a quella società, che lasciata alla sua propria storia, non farebbe altro che riprodursi fiaccamente o fors anche cadere nell oblio.

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione Un ipotesi di percorso didattico Motivazioni culturali ed educative rilevanza del tema nella storia e nella cultura romana codici di interpretazione

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO INTERNAZIONALE, CONCERNENTI LE RELAZIONI AMICHEVOLI E LA COOPERAZIONE FRA GLI STATI, IN CONFORMITÀ CON LA CARTA DELLE NAZIONI UNITE Risoluzione dell Assemblea

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia Lo Stato Cos è lo Stato Definizione ed elementi Organizzazione politica Lo Stato è un ente, un organizzazione che si forma quando un popolo che vive entro un territorio determinato, si sottopone all autorità

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste L obbedienza non è più una virtù di Lorenzo Milani lavorare per la pace leggere scrivere TESTO INFORMATIVO- ESPOSITIVO livello di difficoltà Lorenzo Milani (Firenze, 1923-1967) Sacerdote ed educatore,

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Le origini della società moderna in Occidente

Le origini della società moderna in Occidente Le origini della società moderna in Occidente 1 Tra il XVI e il XIX secolo le società occidentali sono oggetto di un processo di trasformazione, che investe la sfera: - economica - politica - giuridica

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di famiglia, e stabilisce condizioni proprie per assegnare questa

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Discorso di Pericle agli ateniesi, (è stata omessa soltanto l ultima parte per rendere più agevole la lettura del testo) Tucidide, Storie, II, 34-36

Discorso di Pericle agli ateniesi, (è stata omessa soltanto l ultima parte per rendere più agevole la lettura del testo) Tucidide, Storie, II, 34-36 Discorso di Pericle agli ateniesi, (è stata omessa soltanto l ultima parte per rendere più agevole la lettura del testo) Tucidide, Storie, II, 34-36 1 (36) Comincerò prima di tutto dagli antenati: è giusto

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI La Repubblica Italiana ed il Regno dell Arabia Saudita desiderando intensificare

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia Il Credo del Popolo di Dio è una Professione di Fede che Paolo VI ha formulato e presentato il 30 giugno

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015)

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) Conferenza Episcopale Italiana MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) SOLIDALI PER LA VITA «I bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno

Dettagli

Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno

Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno Domanda della madre dei figli di Zebedeo Matteo 20, 20-28 Allora gli si avvicinò la madre dei figli di Zebedèo con i suoi figli, e si prostrò per

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione

1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione Nota della Redazione 1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione scientifica Revue des questions scientifiques n. XXVII del 1920. Benché le Œuvres edite

Dettagli

UD 1.1 - LE NORME SOCIALI

UD 1.1 - LE NORME SOCIALI UD 1.1 - LE NORME SOCIALI Vivere in un mare di norme La nostra vita si svolge in un mondo di norme affermava in un suo famoso libro il grande filosofo protagonista del ventesimo secolo Norberto Bobbio.

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della 1 Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della sentenza della Corte europea dei diritti dell uomo con la quale la Francia è stata condannata per il divieto legislativo di costituire associazioni

Dettagli

Novena del lavoro. 4a San Josemaría Escrivá

Novena del lavoro. 4a San Josemaría Escrivá Novena del lavoro 4a San Josemaría Escrivá Preghiera a San Josemaría San Josemaría Escrivá Fondatore dell'opus Dei PREGHIERA Oh Dio, che per mediazione di Maria Santissima concedesti a San Josemaría, sacerdote,

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Citazioni bibliografiche: criteri e indicazioni. di Ilaria Moroni

Citazioni bibliografiche: criteri e indicazioni. di Ilaria Moroni : criteri e indicazioni di Ilaria Moroni Ultimo aggiornamento: giugno 2010 A) Sistema classico (autore-titolo) nel corpo del testo: es. frase citata da un libro ¹ [N nota in apice] in nota a piè di pag.:

Dettagli

STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI

STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI L ASSEMBLEA GENERALE Vista la propria risoluzione 319 A (IV) in data 3 dicembre 1949, 1. Adotta l allegato alla presente risoluzione

Dettagli

Senato della Repubblica. Costituzione

Senato della Repubblica. Costituzione Senato della Repubblica Incontro con la Costituzione giugno 2010 A cura dell'ufficio comunicazione istituzionale del Senato della Repubblica La presente pubblicazione è edita dal Senato della Repubblica.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 filemame: 42-18-18.evang.odt 3636 parole di Marco defelice, RO, mercoledì, 6 giugno, 2007 -- cmd -- La Bibbia è la Parola di Dio. È più attuale di quanto lo sia il giornale

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio La cittadinanza in Europa Deborah Erminio Dicembre 2012 La normativa per l acquisizione della cittadinanza nei diversi Paesi dell Unione europea varia considerevolmente da paese a paese e richiama diversi

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR Compréhension de l oral CONSIGNES Début de l épreuve : Appuyez sur la touche

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli