Francesco ALGAROTTI. e il Saggio sopra l imperio degl Incas

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Francesco ALGAROTTI. e il Saggio sopra l imperio degl Incas"

Transcript

1 Francesco ALGAROTTI e il Saggio sopra l imperio degl Incas

2 Algarotti e i Lumi 1. Ritornato in Italia dopo sette anni, nel 1753 Francesco Algarotti pubblica la breve dissertazione Saggio sopra l imperio degl Incas 1, dedicata Al reverendissimo padre / Iacopo Stellini C.R.S. / lettore di morale nella Università / di Padova, appartenente all ordine dei padri somaschi, erudito e letterato, autore nel 1740 di un saggio in latino, Sull origine e il progresso dei costumi e delle opinioni relative ai costumi. Dal 1746 Algarotti aveva soggiornato presso Federico II di Prussia (dove si era già recato dal 1740 al 1742), ottenendo il titolo ereditario di conte. Nel Saggio sopra l imperio degl Incas vediamo all opera diversi paradigmi proprii del secolo dei Lumi, quanto all atteggiamento degli intellettuali verso gli abitanti degli altri continenti. In Algarotti agisce in sovrappiù uno schema particolarmente caro alla cultura italiana, quello classicista. Il filtro che il nostro autore applica allo studio degli altri popoli è la storia di Roma antica, Tito Livio e Plutarco, ma, in apertura della trattazione, Algarotti fa professione di antiaccademismo, rifiutando il pregiudizio di coloro che si danno unicamente alle lettere che solo i Greci e i Romani abbiano espresso un sapere degno di studio. Al contrario, i viaggiatori (quindi quelli come lui) hanno appreso a trarre insegnamenti per la vita civile ed esempi utilissimi 2 anche da quelle genti che noi, popoli civili, chiamiamo barbare. 2. Qui vediamo all opera una premessa metodologica, quella del relativismo culturale: non solo la vecchia Europa è depositaria del sapere universale. La scienza della legislazione e della morale potrebbero trarre esempi proprio dalla storia dei popoli americani. Ma prima di passare a trattare gli Incas, Algarotti richiama i caratteri del popolo nordamericano degli Irochesi: fieri di sé e delle proprie conquiste, essi sono animati da amore caldissimo per la libertà e da una sete inestinguibile di gloria 3. Questo popolo nutre grande dispregio [ ] delle ricchezze, mentre l onore e la vergogna stanno a fondamento dei premi e dei castighi che regolano la vita sociale. Grande ragionevolezza regola le loro decisioni politiche, insieme a senso della giustizia e rispetto della pubblica fede 4. Inoltre, come per gli antichi Greci e Romani, ne idealizza la virtù della Fortezza: la costanza che dimostrano nel fare e nel patire le cose più dure, li uguaglia se non gli rende superiori, ai Romani Quanto alle forze fisiche, il selvaggio si caratterizza per il grande coraggio mostrato in guerra, non mai spinto però da brama di conquista (propria piuttosto degli Europei), ma da una sorta di virtus, che assomiglia a quella degli antichi Romani, soprattutto per difendere la propria libertà, dice Montaigne 6 ; J.-F. de Lafitau 1 Si fa riferimento alla seguente edizione del testo: Francesco Algarotti, Saggio sopra l Imperio degl Incas, Sellerio editore, Palermo, 1987, pp XVIII. 2 F. Algarotti, op. cit., p F. Algarotti, op. cit., p F. Algarotti, op. cit., id. 5 F. Algarotti, op. cit., p M. de Montaigne, Essais, Des cannibales, p. 210, cit. in L. Sozzi, Immagini del selvaggio. Mito e realtà nel primitivismo europeo, «Quaderni di cultura francese», a cura della Fondazione Primoli, 33, Roma, Edizioni di storia e letteratura, 2002, p. 50.

3 attiribuisce ai selvaggi eroismo, fierezza, senso dell onore 7. Anche qui non resta che rimandare a Plutarco. Modelli e paradigmi classicisti 1. Tra i modelli greci, nelle Vite parallele di Plutarco leggiamo che la virtù, come un robusto sempreverde, mette radici ovunque, purché trovi una natura generosa e un animo capace di sopportare la sofferenza 8. E nella Vita di Coriolano spiega che la Roma di quei tempi teneva in massima stima la parte di virtù relativa alle azioni belliche e militari, e lo testimonia l'unico equivalente latino della parola virtù che significa in realtà valore: in questo nome particolare, con cui designano il coraggio virile, racchiudono l'intera gamma della virtù 9. Algarotti rovescia l ottica eurocentrica: come la decadenza dei Romani ebbe inizio dal lusso asiatico, così quei popoli, tutt'altro che primitivi e incivili, hanno visto corrompere la loro virtù dalla intemperanza europea, che è entrata in loro Sono queste anche le tesi dello storico Sallustio, per il quale la lotta delle fazioni, prima causa della discordia e quindi della decadenza della res publica, va ricercata, dopo la conclusione delle guerre puniche, tanto nella cessazione della paura di un nemico esterno (metus hostilis in bonis artibus civitatem retinebat) 11, quanto nell avidità e nel lusso sfrenato, come cause interne (luxuria atque avaritia) 12. I buoni fondamenti dello stato romano risalgono proprio all amore per la gloria, che animò i padri fondatori (cives cum civibus de virtute certabant [ ] domi parci, in amicos fideles erant) 13. In particolare, di ritorno dall Asia, l esercito di Silla, dove li aveva scoperti, importò a Roma lussi e raffinatezze mai prima visti, che corruppero specialmente i giovani: l avidità smodata svilì e rese effeminati gli animi e i corpi (Loca amoena, voluptaria facile in otio ferocis militum animos molliverant. Ibi primum insuevit exercitus populi Romani amare, potare, signa, tabulas pictas, vasa caelata mirari, ea privatim et publice rapere, delubra spoliare, sacra profanaque omnia polluere) Nel 1734 Montesquieu aveva pubblicato il suo saggio Considérations sur les causes de la grandeur des Romains et de leur décadence. I Romani furono grandi e prosperi finché furono governati dall amore della libertà, della patria, da una severa 7 J.-F. de Lafitau, Mœrs eds sauvages Ameriquains comparées aux moeurs des premiers temps, 1.a ediz. 1723, in L. Sozzi, op. cit. p Plutarco, Vite parallele, Demostene, 1, 3. 9 Plutarco, op. cit., Coriolano, 1, F. Algarotti, op. cit., p Sallustio, B.I., 41: il timore dei nemici ispirava ai cittadini una giusta condotta. 12 Sallustio, op. cit., B.C., 5: lusso e avidità. 13 Sallustio, op. cit., B.C., 9: i cittadini non contendevano tra loro la gloria [ ] in casa erano parsimoniosi, fedeli con gli amici. 14 Sallustio, op. cit., B.C., 11: Luoghi ameni e godimenti avevano facilmente ammorbidito nell ozio l animo fiero dei soldati. Lì, per la prima volta, l esercito del popolo romano si abituò ad amare, a bere, ad ammirare statue, quadri, vasi cesellati, a portarli via ai privati cittadini o dai luoghi pubblici, a spogliare i templi, a violare sacro e profano.

4 disciplina militare e da una saggia politica del senato verso i popoli vinti; ma essi decaddero quando i confini dell Impero si estesero smisuratamente, e il loro dominio universale li obbligò a mutare metodo di governo sostituendo agli antichi nuovi princìpi. Lo spirito repubblicano venne meno e il potere cadde nelle mani di despoti 15. Dagli Amerindi agli Incas: gli Europei alle prese con i popoli americani 1. Nel XVIII secolo l interesse per le vicende americane tocca il suo apice, specialmente intorno all antico Perù: l impero incaico è descritto come luogo governato da saggi sovrani, una sorta di età dell oro, civiltà che invece in Europa è venuta decadendo. Non mancano anche coloro che invece indicano in quelle contrade e in quei tempi remoti, un età incolta e primitiva (tra questi Cornelius de Pauw, Recherches philosophiques sur les Américains, del 1769). Come i popoli dell America settentrionale sono degni di ammirazione e di imitazione da parte di noi Europei, non sono da meno quelli dell America meridionale, tra i quali i Peruviani e i loro fondatori, gli Incas In questa rivalutazione dell antichità peruviana troviamola tragedia di Voltaire Alzire ou les Américains, del 1736, dove Alvares afferma: Vos yeux ne sont-ils pas assouvis des ravages qui de ce continent dépeuplent les rivages? Des bords de l orient, n étois-je donc venu dans un monde idolâtre, à l Europe inconnu, que pour voir abhorrer sous ce brûlant tropique et le nom de l Europe et le nom catholique! Ah! Dieu nous envoyoit, par un contraire choix, pour annoncer son nom, pour faire aimer ses loix: et nous de ces climats, destructeurs implacables, nous et d or et de sang toujours insatiables, deserteurs de ces loix qu il falloit enseigner, nous égorgeons ce peuple au-lieu de le gagner ; par nous tout est en sang, par nous tout est en poudre, et nous n avons du ciel imité que la foudre. Notre nom, je l avoue, inspire la terreur, les espagnols sont craints, mais ils sont en horreur: fleaux du nouveau monde, injustes, vains, avares, nous seuls en ces climats, nous sommes les barbares; (A. I, sc. I) Au XVIII e siècle, Rome est encore l horizon le plus familier de la culture française. [ ] La force de Rome au XVIII e siècle est de vivre dans le cœr des ecoliers comme dans l esprit des régents de college in Jean Ehrard, Preface a Montesquieu, Considérations sur les causes de la grandeur des Romains et leur décadence, Paris, Garnier Flammarion, 1968, p F. Algarotti, op. cit., p.15: degnissimi di considerazione e di discorso sono i fatti degl Incas, principi di quella nazione.

5 L ultimo verso qui citato (nous seuls en ces climats, nous sommes les barbares) è posto da Algarotti in esergo al suo saggio, dove viene enfatizzato il sottotitolo voltairiano, Les Américains, con il chiaro intento di evidenziare antifrasticamente il suo ripensamento della conquista del Nuovo Mondo ad opera degli Europei: quelli che abbiamo finora chiamato barbari non sono altro che le vittime innocenti dell inesorabile opera di colonizzazione di un popolo che un tempo fu saggio e civile, ma ora appare istupidito dalla civiltà europea. Al massimo, come spiega poco oltre Algarotti, l America meridionale è reputata degna di fornir materia a nostri romanzieri 18. Qui allude probabilmente al romanzo epistolare di Madame de Graffigny, Lettres d une Péruvienne, del 1746, tradotto in inglese (1748) e in italiano (1754), da cui Goldoni trasse una commedia, nel 1754, La Peruviana. Nel romanzo, sulla falsariga delle Lettere persiane di Montesquieu, la protagonista, la giovane peruviana Zilia, rapita dai conquistadores spagnoli, viene trasportata in Europa dalla quale invia accorate lettere d amore al suo amato, descrivendogli usi e costumi dei luoghi in cui si era venuta a trovarsi. 3. L opera da cui Algarotti trae le informazioni sulla storia del Perù incaico è quella dei Comentarios Reales, di Garcilaso de la Vega, dove si racconta la storia degli Incas a partire dai primi leggendari sovrani, figli del Sole, fino all uccisione di Atahualpa e dell ultimo ribelle Tupac Amaru, descrivendo le tradizioni religiose, l organizzazione sociale, la vita quotidiana e le opere artigianali e architettoniche del suo popolo 19. Tra le fonti contemporanee, Algarotti può aver tenuto presente l opera del padre Joseph-François Lafiteau, Moeurs des sauvages Amériquains comparées aux moeurs des premiers temps, del 1724, gesuita francese che visitò personalmente le tribù degli Uroni e degli Irochesi 20 e, inoltre, Cadwallader Colden ( ), The History of the five Indian Nations of Canada Voltaire, Alzire, ou Les américains, in (I vostri occhi non sono sazi delle devastazioni / che di questo continente spopolano le rive? / Dalle sponde dell oriente, non son dunque giunto / in un mondo idolatra, all Europa sconosciuto, / che per vedere aborrire sotto questo ardente tropico / il nome d Europa e il nome di cattolico! / Ah! Dio ci ha inviati per una scelta contraria, / per annunciare il suo nome, per far amare le sue leggi: / e noi da queste rive, distruttori implacabili, / noi d oro e di sangue sempre insaziabili, / disertori di quelle leggi che bisognava insegnare, / noi sgozziamo questo popolo invece di guadagnarcelo; / a causa nostra ovunque c è sangue, a causa nostra tutto è in polvere, / e non abbiamo del cielo imitato che il fulmine. / Il nostro nome, lo ammetto, ispira il terrore, / gli spagnoli sono timorosi, ma lo sono nell orrore: / flagelli del nuovo mondo, ingiusti, inutili, avari, / noi soli in queste rive, noi siamo i barbari.) 18 F. Algarotti, op.cit., p L Inca Garcilaso de la Vega nacque a Cuzco nel 1539, antica capitale incaica. Era figlio di Garci Lasso de la Vega, (cugino del famoso drammaturgo) e di una principessa incaica, Isabel Chimpu Ocllo, cugina di Atahualpa. Morì a Cordoba nel Pubblicò a Lisbona la prima parte dei Comentarios Reales que tratan del origen de los Incas nel 1609; la seconda parte nel 1616, con il titolo Historia del Perú. Tra le altre opere che raccontano l antico Perù indichiamo ancora: Pedro de Cieza de León ( ), il quale descrive nella Crónica del Perú i costumi e le tradizioni incaiche e la caduta di Cajamarca denunciando sia le crudeltà degli Inca, che dei conquistadores; Juan de Betanzos ( ), autore della Suma y narración de los Incas, che tenta di ricostruire la cronologia dei sovrani del Perú. 20 Secondo quanto sostiene Ettore Bonora nella Prefazione a Francesco Algarotti, Dialoghi sopra l ottica neutoniana, Einaudi, Torino, 1977, p Citata da Angelo Morino in F. Algarotti, op. cit., p. 38.

6 Grandezza e decadenza: i Romani come archetipo della storia incaica 1. Per Algarotti, il confronto con l impero incaico sottintende in realtà quello con l impero romano, vero termine di paragone del saggio. Raccontare il Perù degli Incas per parlare di Roma antica: Manco Apac, fondatore degli Incas, corrisponde al Romolo, fondatore dei Romani, ma mentre Romolo era figlio di Marte, dio della guerra, capo di una banda di malfattori, Manco Apac era discendente del Sole, come Orfeo, mandato a ritrarre gli uomini dalla vita che menavano simile alle fiere. Così facendo li incivilì, ammansendoli e assoggettandoli. Infine, attirò a sé numerosi popoli barbari e fondò una città, Cozco la quale in brevissimo tempo arrivò ad esser la Roma di quel vasto dominio 22. La prudenza degli uomini, l occasione e la fortuna concorsero tutte ad un fine 23. Virtù e saggezza di quei savi principi era quella di una giustizia diffusa in una società in cui ciascun individuo aveva assegnato un ruolo utile: punivano l ozio come un furto sul comune ; i sovrani Incas provvedevano alla sicurezza d ognuno e al sostentamento dell universale 24. E trasparente il confronto con l Europa, dove la nobiltà trascorre l esistenza nell ozio e nella noia, di peso alle forze sociali attive e industriose. 2. Grande attenzione presta Algarotti al rapporto tra imperio e religione: presso gli Incas, si adorava il Sole, dal quale essi si dicono discendenti, e a tale culto avevano consacrato delle vergini soggette a leggi così severe forse anche più che non furono altre volte in Roma le Vestali 25. Non solo saggi e giusti, ma anche previdenti i sovrani incaici, poiché non trascuravano di visitare di tempo in tempo le province dell imperio e [ ] mantenere continuamente in vita la giustizia e le leggi. Lo stato degli antichi peruviani diventa una sintesi politico-istituzionale tra Oriente e Occidente, avendo essi associato il sacerdozio con l imperio, il lusso dei monarchi orientali con la popolarità degli europei : in poche parole essi possedevano eminentemente l arte de principi più accorti 26, sapendo moderare la durezza della legge con la temperanza, che è il sommo dell accortezza. Approfittando delle discordie tra i vicini, favorivano ora gli uni ora gli altri, assoggettandoli tutti, contendandosi bene spesso di vincere senza trionfare Cfr. Garcilaso de la Vega, op. cit.: la ciudad del Cuzco, que fue otra Roma en aquel imperio (Proemio al lector); El Inca Manco Cápac fue el fundador de la ciudad del Cozco [...] Cozco en su imperio fue otra Roma en el suyo (cap. XX); Nuestros príncipes, viendo la mucha gente que se les allegaba, dieron orden que unos se ocupasen en proveer de su comida campestre para todos, porque la hambre no los volviese a derramar por los montes; mandó que otros trabajasen en hacer chozas y casas, dando el Inca la traza cómo las habían de hacer. De esta manera se principió a poblar nuestra imperial ciudad [ ] En suma, ninguna cosa de las que pertenecen a la vida humana dejaron nuestros príncipes de enseñar a sus primeros vasallos, haciéndose el Inca rey maestro de los varones, y la Coya reina maestra de las mujeres. (cap. IV). 23 F. Algarotti, op.cit., p F. Algarotti, op.cit., pp F. Algarotti, op.cit., p. 18. Cfr. Garcilaso de la Vega, op. cit.: Vivían en perpetua clausura hasta acabar la vida con guarda de perpetua virginidad; no tenían locutorio ni torno, ni otra parte alguna por donde pudiesen hablar ni ver hombres ni mujer, sino eran ellas mismas unas con otras; porque decían que las mujeres del Sol no habían de ser tan comunes que las viese nadie; y esta clausura era tan grande, que aun el propio Inca no quería gozar del privilegio que como rey podía tener de las ver y hablar, porque nadie se atreviese a pedir semejante privilegio. Sola la Coya, que es la reina y sus hijas, tenían licencia de entrar en la casa y hablar con las encerradas así mozas como viejas (cap. XXIV). 26 F. Algarotti, op.cit., p F. Algarotti, op.cit., p. 20.

7 Questa la missione degli Incas, la felicità dei popoli soggetti al loro dominio, che sembra riecheggiare il virgiliano tu regere imperio populos, Romane, memento / hae tibi erunt artes, pacisque imponere morem, / parcere subiectis et debellare superbos 28 e una terminologia politica tratta da Machiavelli 29. Sulla scia delle riflessioni del segretario fiorentino, Algarotti spiega che fulcro dello stato incaico è stata la grande disciplina militare 30. Un impero che, alla maniera della Roma antica (e degli Spartani?), addestra i suoi concittadini alla guerra per mantenere la pace (secondo il motto si vis pacem, para bellum): la pace era in certo modo una continua esercitazion della guerra La decadenza del Perù cominciò con le discordie interne: alla morte di Huayana Cápac, il Perù cadde preda della guerra tra Huáscar e Atahualpa, figli del sovrano. Quest ultimo, sconfitto il fratello, fece sterminare tutti i nemici, compreso lo stesso Huáscar. Era l anno 1533, quando Pizarro, già sbarcato in Perù, fece a sua volta processare e uccidere Atahualpa. Mentre i primi dodici sovrani del Perù, afferma Algarotti, possiamo paragonarli a Traiano, per saggezza e magnanimità, il tredicesimo, Atahualpa, si mostrò in ogni suo atto [ ] un altro Caligola. Sotto quei sovrani che regnarono illuminatamente, vide il Perù per lo spazio di più di dugento anni risplendere sopra il suo cielo il secol d oro, non già immaginario e poetico, ma istorico sì bene e reale. Il principe era la mente di quell organismo, le cui membra agivano secondo i suoi dettami, dove si era legiferato saggiamente contro all ozio che snerva gli stati 32. Pertanto fu facile a Pizarro conquistare un regno così prospero, proprio a causa delle fazioni, per essere sul trono di quello imperio Atahualpa, principe alla più sana parte di quella nazione odiosissimo che in breve tempo mandò in malora quanto [ ] avevano saputo fondar di migliore la virtù e la sapienza del nuovo mondo 33. Algarotti e Muratori: alla ricerca della pubblica felicità 1. Nel saggio Della pubblica felicità, del 1749, L. A. Muratori afferma che la felicità consiste nel goder molti Beni quaggiù, onde possono avvenire assaissimo comodi al possidente ma anche nell esenzione dai Mali e che deve diventare oggetto giornaliero, e più caro di chiunque è scelto dalla Divina Provvidenza al trono. E la tranquillità dell'animo e del Corpo. Anche un povero Bifolco, anche un basso Artigiano, se prova pace in amendue i componenti dell'essere suo può 28 Verg. Aen. 6, (tu ricorda, o Romano di governare le genti: / questa sarà l arte tua, dar costumanze di pace, usar clemenza chi cede, ma sgominare i superbi [trad. R.Calzecchi Onesti]). 29 Cfr., a titolo d esempio, N. Machiavelli, Il Principe: Ma consideriamo Ciro e li altri che hanno acquistato o fondato regni: [ ] Et esaminando le azioni e vita loro, non si vede che quelli avessino altro dalla fortuna che la occasione (cap. VI); ecc. 30 F. Algarotti, op.cit., p F. Algarotti, op.cit., p F. Algarotti, op.cit., p F. Algarotti, op.cit., p. 34.

8 ragionevolmente, e dovrebbe anche chiamar se stesso Felice, e dello Stato suo rendere grazie alla Divina Provvidenza. 2. Un saggio ed amoroso Principe o ministro cerca di prevenire ed allontanare i disordini temuti, e rimediare a i già succeduti [ ] Perciò i buoni Principi sono stati appellati Pastori e Padri del Popolo ed hanno il dovere quindi di procurare la felicità al popolo con la giustizia, liberandolo dal male e accrescendogli i beni. Per questo è necessario che il principe si circondi di ministri competenti, preparando la gioventù e proteggendo tutti i Collegj, Seminarj, e Conservatorj della Gioventù tanto Nobile, che Civile, e Plebea dell uno e dell altro sesso. Cieco sarebbe, chi non conoscesse, quanto sia lodevole, quanto giovevole in ogni Popolazione e Città l istituzione di sì fatti Luoghi, dove è tenuta in educazione la Gioventù. Bisogna allevare persone capaci di sostenere i pubblici impieghi ed Uffizj, istituendo allo scopo anche delle Accademie. La società è paragonata dal Muratori ad un grande organismo, per cui felicità del principe e del popolo coincidono: Il pubblico Bene è bene del Principe; e rinunzia al dovere e alla gloria sua quel Regnante, che unicamente pensa all interesse proprio, con dimenticar quello de Sudditi suoi La seconda metà del secolo XVIII vide l istruzione pubblica divenire, in gran parte d Europa, una funzione dello Stato, caratterizzata da uniformità di ispirazione e di intenti e finalizzata alla felicità del popolo, da ricercarsi nell armonia fra le varie classi sociali. E nel Saggio Algarotti dà al tema dell istruzione notevole importanza: la cosa per la quale i Peruani meritano di esser posti al di sopra di qualunque nazione, è un bellissimo provvedimento da essi fatto nel loro imperio, da cui dipende il privato come il pubblico bene. E questo è intorno all educazione de figliuoli. Gli Incas avevano fatto in modo che se un giovanetto commetteva una mancanza, ne veniva lui sì punito lievemente, ma assai più gravemente il di lui padre, che evidentemente non aveva saputo recare a bene, fin dalla più tenera età, le inclinazioni del figliuolo, essendo l eccessiva accondiscendenza dei padri verso i figli causa di mali e delitti 35. Conclusioni provvisorie: il pensiero antropologico 1. Se proviamo ad applicare categorie del pensiero antropologico alle tesi del Saggio, vediamo che Algarotti interpreta l «altro» con le categorie di un altro più prossimo, presente nel nostro passato. Assimilare l altro a qualcosa di familiare, consente di conoscere l altro, riducendone l alterità. Algarotti individua una differenza sul piano antropologico tra moderni e antichi, Romani o Incas che essi 34 Ludovico Antonio Muratori ( ) fu precettore di prìncipi e bibliotecario all Ambrosiana di Milano, laureato in filosofia e in diritto, archivista estense a Modena, storico, polemista e letterato, animatore di imprese culturali importanti, come i Rerum Italicarum Scriptores ( ), o le Antiquitates italicae Medii Aevi ( ). 35 F. Algarotti, op.cit., p. 31.

9 siano? Noi moderni Europei, eredi degli antichi Romani, siamo diversi dagli altri, abbiamo caratteristiche che ci permettono di spiegare chi sono gli altri (per esempio la nostra storia)? 2. Il destino degli altri è quindi segnato nel momento in cui essi sono entrati in contatto con lo sfruttamento coloniale capitalistico europeo, vale a dire quando sono stati inseriti in quel processo storico universalizzante che caratterizza l espansione europea nel mondo, cioè la modernità. Quando Algarotti paragona gli Incas agli antichi Romani (storia carica di una vocazione destinale per le vicende europee e perciò mondiali), intende conferire un senso a quella società, che lasciata alla sua propria storia, non farebbe altro che riprodursi fiaccamente o fors anche cadere nell oblio.

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA SOCIETÀ FRANCESE NEL 1700 In Francia, nel 1700, il re Luigi XVI ha tutti i poteri. I nobili sono amici del re. I nobili hanno molti privilegi. Anche il clero (vescovi e cardinali)

Dettagli

Alessandro Magno e la civiltà ellenistica, ovvero dalla Macedonia all Impero Universale

Alessandro Magno e la civiltà ellenistica, ovvero dalla Macedonia all Impero Universale 1 e la civiltà ellenistica, ovvero dalla Macedonia all Impero Universale Alla morte di Filippo II, avvenuta nel 336 a.c., salì sul trono della Macedonia il figlio Alessandro. Il giovane ventenne era colto

Dettagli

L impero persiano dalle origini al regno di Dario

L impero persiano dalle origini al regno di Dario Indice: L impero persiano dalle origini al regno di Dario L impero persiano alla conquista della Grecia La Prima Guerra Persiana La Seconda Guerra Persiana L Atene di Pericle L impero persiano dalle origini

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

1Pt 1,3-2,3: Santi ad immagine del Santo che ci ha chiamati

1Pt 1,3-2,3: Santi ad immagine del Santo che ci ha chiamati 1Pt 1,3-2,3: Santi ad immagine del Santo che ci ha chiamati 3 Benedetto (sia) Dio e Padre del Signore nostro, Gesù Cristo, che nella sua grande misericordia ci ha rigenerati per una speranza vivente mediante

Dettagli

Pienezza dei valori spirituali in Africa. Innocent Hakizimana Ndimubanzi. Edizioni ocd Edizioni ocd

Pienezza dei valori spirituali in Africa. Innocent Hakizimana Ndimubanzi. Edizioni ocd Edizioni ocd Pienezza dei valori spirituali in Africa Innocent Hakizimana Ndimubanzi Edizioni ocd Edizioni ocd Percorsi di Teologia spirituale Innocent Hakizimana Ndimubanzi Gesù Cristo Pienezza dei valori spirituali

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La religione dei Greci Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La nascita della civiltà greca Noi quest anno abbiamo studiato la nascita della Grecia, la vita quotidiana dei Greci,

Dettagli

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita Costituita in memoria di Piero Salvati, carabiniere e poi funzionario della Pubblica Amministrazione, ottimo maresciallo dell ANC di Tortona, mancato all affetto dei suoi cari e dei suoi tanti amici il

Dettagli

Oggi si parla tanto di ricchezza, ma poco

Oggi si parla tanto di ricchezza, ma poco Cammino di perfezione/4 Le ricchezze della povertà Oggi si parla tanto di ricchezza, ma poco di povertà. Invece la povertà bisogna amarla come una madre. Di quanti beni è feconda la povertà e di quanti

Dettagli

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA L esempio di un cittadino nell antichità Poiché Socrate non ha lasciato testi scritti, conosciamo la sua vita e il suo pensiero attraverso le opere di Platone, famoso filosofo,

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

S. DOMENICO di Guzman

S. DOMENICO di Guzman Carissimi bambini, abbiamo pensato di farvi una sorpresa... sapete che questo è il giornalino del rosario, ma vi siete mai domandati chi ha inventato il rosario? Nooooo?! E allora, bambini e bambine, in

Dettagli

Dilecti amici Carissimi giovani

Dilecti amici Carissimi giovani 5 INDICE Dilecti amici 1. Auguri per l anno della gioventù 9 2. Cristo parla con i giovani 12 3. La giovinezza è una ricchezza singolare 15 4. Dio è amore 19 5. La domanda sulla vita eterna... 22 6....

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

Lo scontro fra la Grecia e la Persia

Lo scontro fra la Grecia e la Persia Lo scontro fra la Grecia e la Persia Un conflitto di civiltà Ø nel corso del VI secolo a. C. le città greche della costa occidentale dell Asia Minore (odierna Turchia) crescono in ricchezza e potenza,

Dettagli

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO SHALOM 1 Editrice Shalom - 06.08.2014 Trasfigurazione del Signore 2008 Fondazione di Religione Santi Francesco

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici La voce de "Gli Amici" Testo più grande Cerca Home page Sant'Egidio News Newsletter Disabili mentali: amici senza limiti Handicap e Vangelo Pagina precedente Gli Amici La mostra di pittura Scarica la Voce

Dettagli

La prima Guerra Mondiale

La prima Guerra Mondiale La prima Guerra Mondiale 1 Temi trattati Le cause della guerra I fronti della prima guerra mondiale Le date della Grande guerra I soldati: la vita in trincea La società civile Lo stato e la censura La

Dettagli

http://circolopliniocorreadeoliveira.blogspot.it/2010/10/santa-teresa-davila.html Santa Teresa d Avila

http://circolopliniocorreadeoliveira.blogspot.it/2010/10/santa-teresa-davila.html Santa Teresa d Avila http://circolopliniocorreadeoliveira.blogspot.it/2010/10/santa-teresa-davila.html Santa Teresa d Avila Le mura di Avila Santa Teresa d Avila (1515-1582) era al Carmelo di Toledo quando il re del Portogallo,

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

Giovedì Santo, Messa del Crisma 2015

Giovedì Santo, Messa del Crisma 2015 Giovedì Santo, Messa del Crisma 2015 Cari confratelli, cari fratelli e sorelle nel Signore, volgiamo lo sguardo alla Parola dell Apocalisse di Giovanni: Colui (Gesù) che ci ama e ci ha liberati dai nostri

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

«Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013

«Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013 «Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013 Eminenza, Signore e Signori rappresentanti delle autorità pubbliche, Signore e Signori membri e protagonisti delle comunità educative delle Scuole Cattoliche e di

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO UN INCONTRO CON LA STORIA UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO 5 FEBBRAIO 2015 Villafranca Padovana Classe terza A del plesso Dante Alighieri Insegnante: professoressa Barbara Bettini Il valore della

Dettagli

SOCIETÀ, STATO E DIRITTO

SOCIETÀ, STATO E DIRITTO 27 SOCIETÀ, STATO E DIRITTO Caratteri dello Stato Dal feudalesimo alla nascita dello Stato moderno Le idee del filosofo Immanuel Kant Le idee del filosofo greco Aristotele Il moderno Stato di diritto La

Dettagli

La prima Guerra Mondiale. IV F La prima guerra mondiale 1

La prima Guerra Mondiale. IV F La prima guerra mondiale 1 La prima Guerra Mondiale IV F La prima guerra mondiale 1 Temi trattati Le cause della guerra I fronti della prima guerra mondiale Le date della Grande guerra I soldati: la vita in trincea La società civile

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

I criteri della scelta e della riforma

I criteri della scelta e della riforma I criteri della scelta e della riforma La preghiera ha il fine di vincere se stessi, vincere la propria ignoranza, la propria pigrizia mentale per conoscere il Signore. Ogni preghiera deve essere mirata

Dettagli

Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo quel Gesù lì è il suo Creatore, è il suo Dio

Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo quel Gesù lì è il suo Creatore, è il suo Dio Il Credo Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo, nato da Maria, nato a Betlemme, vissuto a Nazareth, quel Gesù di cui parlano i vangeli di Matteo, Marco, Luca, Giovanni, quel Gesù

Dettagli

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori FRATELLI D'ITALIA spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori Di seguito vi proponiamo una serie di tematiche, presenti nello spettacolo teatrale, che possono

Dettagli

L impostazione dottrinaria del De rerum natura

L impostazione dottrinaria del De rerum natura L impostazione dottrinaria del De rerum natura LA LIBERAZIONE DALLA PAURA E DAL DOLORE: l obiettivo principale del poeta è quello di aiutare gli uomini ad ottenere un bene inestimabile, la serenità interiore

Dettagli

L età delle scoperte geografiche

L età delle scoperte geografiche L età delle scoperte geografiche L Europa medievale si concentrava nell area del mar Mediterraneo. Per gli antichi l Oceano Atlantico era il simbolo della fine del mondo, l estremo limite oltre il quale

Dettagli

VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO

VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO Il 21 marzo si celebra la Giornata Internazionale per l Eliminazione della Discriminazione Razziale che rappresenta un occasione per chiunque di riprendere contatto con

Dettagli

La conquista dell America. Lezioni d'autore

La conquista dell America. Lezioni d'autore La conquista dell America Lezioni d'autore Dal sito www.cittacapitali.it Lo sterminio totale delle popolazioni autoctone americane, avvenuto dopo la scoperta di Colombo, fu la sconfitta dell etica universalistica

Dettagli

INDICE DEI TEMI. Domanda

INDICE DEI TEMI. Domanda INDICE DEI TEMI Domanda La chiave per comprendere il linguaggio dell Apocalisse 1 «Colui che è, che era e che viene» 2 «Il testimone fedele» e «il primogenito dei morti» 2 «Le sette chiese d Asia» 3 Perché

Dettagli

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.)

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) OGGI Oggi gli Stati Uniti d America (U.S.A.) comprendono 50 stati. La capitale è Washington. Oggi la città di New York, negli Stati Uniti d America, è come la

Dettagli

Preghiera per la beatificazione della Venerabile Serva di Dio. ISABELLA de ROSIS Fondatrice delle Suore Riparatrici del S. Cuore

Preghiera per la beatificazione della Venerabile Serva di Dio. ISABELLA de ROSIS Fondatrice delle Suore Riparatrici del S. Cuore Cenni Biografici Madre Isabella de Rosis appartiene a quella schiera di anime elette, che, nel secolo scorso, mentre si diffondevano tante teorie contrarie alla fede, diedero vita a non pochi Istituti

Dettagli

La prima Guerra Mondiale

La prima Guerra Mondiale La prima Guerra Mondiale 1 Temi trattati Le cause della guerra I fronti della prima guerra mondiale Le date della Grande guerra I soldati: la vita in trincea La società civile Lo stato e la censura La

Dettagli

La formazione dello stato moderno. Lo stato moderno Le forme dello stato moderno Lo stato del re e lo stato dei cittadini

La formazione dello stato moderno. Lo stato moderno Le forme dello stato moderno Lo stato del re e lo stato dei cittadini La formazione dello stato moderno Lo stato moderno Le forme dello stato moderno Lo stato del re e lo stato dei cittadini Un solo stato cristiano? Il Medioevo aveva teorizzato l unità politica e religiosa

Dettagli

Conoscere l ambiente geografico, storico, culturale della Palestina al tempo di Gesù.

Conoscere l ambiente geografico, storico, culturale della Palestina al tempo di Gesù. RELIGIONE CATTOLICA CLASSE I U A OBIETTIVI GENERALI OBIETTIVI SPECIFICI CONTENUTI/ ATTIVIT À COMPETENZE PERIODO UA n 1 Unici e speciali Cogliere la diversità tra compagni ed amici come valore e ricchezza.

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO Cari amici, oggi siamo qui per ricordare e per testimoniare la

Dettagli

Andrea Carlo Ferrari.

Andrea Carlo Ferrari. Per questo ammirabile esercizio di carità tutti vedevano in Lui il santo e lo dichiaravano apertamente.. Il Servo di Dio praticava le opere di misericordia sia spirituali che corporali.. Andrea Carlo Ferrari.

Dettagli

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo.

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La parola BIBBIA deriva da una parola greca (biblia) che vuol dire I LIBRI. Possiamo dire, infatti che la Bibbia è una BIBLIOTECA perché raccoglie 73 libri.

Dettagli

Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una

Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una seria educazione cristiana ai figli. Agostino fu educato

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

(Signor Presidente,) Onorevoli Parlamentari, Autorità, Signore e Signori,

(Signor Presidente,) Onorevoli Parlamentari, Autorità, Signore e Signori, (Signor Presidente,) Onorevoli Parlamentari, Autorità, Signore e Signori, permettetemi innanzitutto di esprimere la mia gratitudine agli organizzatori per la possibilità che mi viene offerta di contribuire

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti IV. 1962-1964 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 822 Anno 1964 A Bernard Lesfargues Caro Bernard, Pavia, 28 novembre 1964 dato che non verrò a Lione

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

Mariapia Veladiano PAROlE di SCuOlA

Mariapia Veladiano PAROlE di SCuOlA Mar iap ia Veladiano parole di scuola indice Albus Silente 9 Ogni parola 13 Da dove cominciare. Integrazione 19 Da dove cominciare. Armonia 21 Tante paure 27 Paura (ancora) 33 Dell identità 35 Nomi di

Dettagli

I comuni attravero due documenti

I comuni attravero due documenti I comuni attravero due documenti Nel corso dell XI secolo nell Italia del nord e in Europa, gruppi di cittadini o di abitanti del contado danno origine a nuovi ordinamenti giuridici, politici ed economici.

Dettagli

Il solo male che in questa terra possa

Il solo male che in questa terra possa Vincere la passione e fuggire le occasioni Il solo male che in questa terra possa veramente meritare questo nome è il peccato. Se potessimo vedere lo stato di un anima in peccato, sarebbe impossibile per

Dettagli

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE PER LA CORONA DEL DISCEPOLO A 33 GRANI Editrice Shalom 31.05.2015 Santissima Trinità Libreria Editrice Vaticana (testi Sommi Pontefici), per gentile

Dettagli

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI 3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI SIGNORI E PRINCIPI Fra la metà del Duecento e il Quattrocento, nell'italia settentrionale e centrale > numerose signorie. Molti signori, dopo avere preso il potere con la

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

IL CARDINALE RICHELIEU

IL CARDINALE RICHELIEU In Francia la monarchia fu rafforzata dall opera di due abili ministri IL CARDINALE RICHELIEU Tra i propositi di Richelieu alla guida dello stato, c'erano il rafforzamento del potere del re di Francia e

Dettagli

SAPIENZA DI ISRAELE E VICINO ORIENTE ANTICO

SAPIENZA DI ISRAELE E VICINO ORIENTE ANTICO LAILA LUCCI SAPIENZA DI ISRAELE E VICINO ORIENTE ANTICO INTRODUZIONE ALLA LETTURA DEGLI SCRITTI BIBLICI SAPIENZIALI 2015 Fondazione Terra Santa - Milano Edizioni Terra Santa - Milano Nessuna parte di questo

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

LEARNIT DONNE NEL SETTORE INFOMATICO

LEARNIT DONNE NEL SETTORE INFOMATICO LEARNIT DONNE NEL SETTORE INFOMATICO SARAH (UK) Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

I SIGNIFICATI DEL TERMINE CHIESA.

I SIGNIFICATI DEL TERMINE CHIESA. LA NASCITA DELLA CHIESA (pagine 170-177) QUALI SONO LE FONTI PER RICOSTRUIRE LA STORIA DELLA CHIESA? I Vangeli, gli Atti degli Apostoli le Lettere del NT. (in particolare quelle scritte da S. Paolo) gli

Dettagli

E il Signore ci dice:

E il Signore ci dice: E il Signore ci dice: mettetevi sulla strada buona (Paolo VI) Itinerario quaresimale con i Papi del Concilio Vaticano II: Giovanni XXIII e Paolo VI A cura di Mons. Battista Rinaldi Consulenza redazionale

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

DA SUDDITI A CITTADINI

DA SUDDITI A CITTADINI DA SUDDITI A CITTADINI LO STATO ASSOLUTO 1) L'assolutismo. Lo Stato nasce in Europa a partire dal 15 secolo: i sovrani stabilirono il loro poteri su territori che avevano in comune razza, lingua, religione

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

La colonizzazione greca e le sue conseguenze

La colonizzazione greca e le sue conseguenze Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La colonizzazione greca e le sue conseguenze

Dettagli

CARTA ARABA DEI DIRITTI DELL UOMO. I governi degli Stati membri della Lega degli Stati Arabi,

CARTA ARABA DEI DIRITTI DELL UOMO. I governi degli Stati membri della Lega degli Stati Arabi, CARTA ARABA DEI DIRITTI DELL UOMO I governi degli Stati membri della Lega degli Stati Arabi, Preambolo Premessa la fede della nazione Araba nella dignità dell uomo, sin da quando Allah l ha onorata facendo

Dettagli

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Contiene tre tipi di letteratura: Apocalisse: «Rivelazione (αποκαλυψις) di Gesù Cristo, che Dio gli diede per mostrare ai suoi servi le cose che devono avvenire tra

Dettagli

CONOSCERE LA STORIA PER CAPIRE IL PRESENTE E COSTRUIRE UN MONDO DI PACE

CONOSCERE LA STORIA PER CAPIRE IL PRESENTE E COSTRUIRE UN MONDO DI PACE 1 CONOSCERE LA STORIA PER CAPIRE IL PRESENTE E COSTRUIRE UN MONDO DI PACE La passione per la storia risale ai primi anni della mia vita e ora, che ho dieci anni, continuo ad avere interesse per tutto ciò

Dettagli

PUNTI CHIAVE IN ORDINE CRONOLOGICO- DELLA FILOSOFIA E DEI SUOI MAGGIORI ESPONENTI UNA SORTA DI RIASSUNTO DEL PROGRAMMA DELLA 4 LICEO

PUNTI CHIAVE IN ORDINE CRONOLOGICO- DELLA FILOSOFIA E DEI SUOI MAGGIORI ESPONENTI UNA SORTA DI RIASSUNTO DEL PROGRAMMA DELLA 4 LICEO www.aliceappunti.altervista.org PUNTI CHIAVE IN ORDINE CRONOLOGICO- DELLA FILOSOFIA E DEI SUOI MAGGIORI ESPONENTI UNA SORTA DI RIASSUNTO DEL PROGRAMMA DELLA 4 LICEO 1) CUSANO: (DA CUSANO A KANT) Conoscenza

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

La democrazia moderna è nata in Grecia

La democrazia moderna è nata in Grecia 01 Democrazia significa potere del popolo La democrazia è un sistema politico (regole e istituzioni di uno stato) dove tutti i cittadini hanno gli stessi diritti. La democrazia ha queste caratteristiche:

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE CONCORSO A.N.P.I. IC S.P. DAMIANO Scuola secondaria di 1 grado Classe: 3^C Insegnante: Anita Vitali Discipline: Italiano e Storia Abbiamo colto l occasione offerta da questo concorso per affrontare lo

Dettagli

Associazione Messianica d'italia

Associazione Messianica d'italia Associazione Messianica d'italia PRATICA DEL SONEN Testo esplicativo Il gabinetto della Presidenza della Chiesa Messianica Mondiale del Brasile ha ricevuto molti e-mails da membri che chiedevano il testo

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO LA PERLA E IL TESORO PREZIOSO In quel tempo, Gesù disse alla folla: Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, vende

Dettagli

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi Gruppo Scuola Nuova Percorsi facilitati per lo sviluppo e la valutazione della competenza religiosa è vivo tra noi strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

Storia. Sa strutturare un quadro di civiltà.

Storia. Sa strutturare un quadro di civiltà. DI Organizzazione delle informazioni. 1. Confrontare i quadri storici delle civiltà studiate. 2. Usare cronologie e carte storicogeografiche per rappresentare le conoscenze studiate. 1.1 Individuare la

Dettagli

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it Codice

Dettagli

Epoca 1. La civiltà comunale sino al 1300. 1.1 Società e cultura nel secolo XIII

Epoca 1. La civiltà comunale sino al 1300. 1.1 Società e cultura nel secolo XIII Epoca 1. La civiltà comunale sino al 1300 1.1 Società e cultura nel secolo XIII Progressiva affermazione dei volgari in Italia nel XIII secolo atti notarili in volgare o parzialmente in volgare statuti

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

Promettere (da pro + mitto, mando, pongo avanti) significa impegnarsi a fare o a dare qualcosa.

Promettere (da pro + mitto, mando, pongo avanti) significa impegnarsi a fare o a dare qualcosa. PROMESSA SCOUT Nella nostra vita quante volte abbiamo fatto delle promesse e quante volte non l abbiamo mantenute; quante volte abbiamo ricevuto delle promesse e quante volte non sono state mantenute.

Dettagli

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr.

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr. I Quaresima B Padre buono, ti ringraziamo per aver nuovamente condotto la tua Chiesa nel deserto di questa Quaresima: donale di poterla vivere come un tempo privilegiato di conversione e di incontro con

Dettagli

Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza.

Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza. Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza Statistiche alla mano, si può affermare che il 60% della popolazione mondiale

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

II. I DOVERI NELLE COSTITUZIONI FRANCESI

II. I DOVERI NELLE COSTITUZIONI FRANCESI II. I DOVERI NELLE COSTITUZIONI FRANCESI 1. PROGETTO DI COSTITUZIONE DI SIEYES (12 agosto 1789) 2. DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DELL UOMO E DEL CITTADINO (26 agosto 1789) 3. COSTITUZIONE DELLA MONARCHIA (3

Dettagli

LEGGI IL TESTO FORNITO E PAGINA 9 DEL LIBRO, POI COMPLETA LA TABELLA.

LEGGI IL TESTO FORNITO E PAGINA 9 DEL LIBRO, POI COMPLETA LA TABELLA. LEGGI IL TESTO FORNITO E PAGINA 9 DEL LIBRO, POI COMPLETA LA TABELLA. ATENE POSIZIONE GEOGRAFICA Si trova in Grecia,nella penisola del Peloponneso e vicino al mare. DUE CITTÀ A CONFRONTO SPARTA POSIZIONE

Dettagli

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi 26 maggio SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi SOLENNITÀ Secondo attendibili testimonianze storiche, il 26 maggio 1432 in località Mazzolengo, vicino a Caravaggio, dove c era una

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

DENTRO il LIBRO LA VITA È UNA BOMBA! Luigi Garlando IL CONTENUTO

DENTRO il LIBRO LA VITA È UNA BOMBA! Luigi Garlando IL CONTENUTO DENTRO il LIBRO dai 9 anni LA VITA È UNA BOMBA! Luigi Garlando Illustrazione di copertina: Annalisa Ventura Pagine: 96 Codice: 978-88-566-4991-8 Anno di pubblicazione: 2015 IL CONTENUTO Il libro si struttura

Dettagli