REGIONE ANTERIORE DEL COLLO 5 Cartilagine tiroidea 6 Osso ioide 7 Cartilagine cricoidea 9 Trachea 9

Save this PDF as:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGIONE ANTERIORE DEL COLLO 5 Cartilagine tiroidea 6 Osso ioide 7 Cartilagine cricoidea 9 Trachea 9"

Transcript

1 Indice OSTEOLOGIA 1 Collo 2 REGIONE ANTERIORE DEL COLLO 5 Cartilagine tiroidea 6 Osso ioide 7 Cartilagine cricoidea 9 Trachea 9 REGIONI DORSALE E LATERALE DEL COLLO 10 Approccio globale alle vertebre cervicali 11 Cerniera C6-C7-T1 14 C7 17 C6 17 C5 18 C4 18 C3 19 C2 o epistrofeo 19 C1 o atlante 21 2 Tronco e osso sacro 22 TORACE 28 Sterno 29 Coste vere: coste da 1 a 7 31 Coste false: coste da 8 a Coste fluttuanti: coste 11 e RACHIDE TORACO-LOMBARE 39 Vertebre toraciche 40 Vertebre lombari 43 OSSO SACRO 46 3 Spalla 55 CLAVICOLA 58 SCAPOLA 61 Faccia anteriore 62 Margine della scapola 63 Angolo della scapola 65 Faccia posteriore 67 ESTREMITÀ SUPERIORE DELL OMERO 72 Testa dell omero 73 Le cinque strutture dell omero 73 XIII

2 4 Gomito 75 XIV GOMITO, VISIONE D INSIEME 76 Omero 77 Radio 81 Ulna 83 5 Polso e mano 86 ESTREMITÀ DISTALE DELLE OSSA DELL AVAMBRACCIO 87 Ulna 88 Radio 89 OSSA DEL CARPO: FILA PROSSIMALE 91 Tabacchiera anatomica 92 Scafoide 92 Semilunare 95 Piramidale 97 Pisiforme 98 OSSA DEL CARPO: FILA DISTALE 99 Trapezio 100 Trapezoide 102 Capitato 103 Uncinato 106 METACARPO E FALANGI 109 Metacarpi 110 Falange del I dito 113 ARTROLOGIA 6 Spalla 116 INTERLINEE ARTICOLARI DELLA SPALLA 118 Articolazione sterno-claveare (articolazione sinoviale di tipo a sella ) 119 Articolazione acromion-claveare (articolazione sinoviale di tipo artrodia ) 119 Articolazione gleno-omerale (articolazione sinoviale di tipo enartrosi ) Gomito 121 INTERLINEE ARTICOLARI E LEGAMENTI DEL GOMITO 122 Articolazione omero-ulnare (articolazione sinoviale di tipo ginglimo ) 123 Articolazione omero-radiale (articolazione sinoviale di tipo condilartrosi ) 124 Articolazione radio-ulnare prossimale (articolazione sinoviale di tipo trocoide ) Polso e mano 127 INTERLINEE ARTICOLARI E LEGAMENTI DEL POLSO E DELLA MANO 132 Articolazioni radio-carpiche (articolazioni sinoviali di tipo ellissoide) 133 Articolazioni medio-carpiche (articolazioni sinoviali di tipo artrodia per la parte laterale e di tipo ellissoide per la parte mediale) 137 Articolazioni carpo-metacarpali (articolazioni sinoviali di tipo artrodia per i raggi metacarpali da 2 a 5 e di tipo sinoviale a sella per il primo raggio metacarpale) 138 Articolazioni metacarpo-falangee (articolazioni sinoviali di tipo ellissoide) 140 Articolazioni interfalangee (articolazioni sinoviali di tipo ginglimo ) 141

3 MIOLOGIA 9 Collo 144 REGIONE LATERALE DEL COLLO 146 Muscolo sternocleidomastoideo 149 Muscolo trapezio 151 Muscolo elevatore della scapola 152 Muscolo scaleno anteriore 153 Muscolo scaleno medio 154 Muscolo scaleno posteriore 155 Muscolo splenio 155 Muscolo omo-ioideo 156 REGIONE ANTERIORE DEL COLLO 157 Platisma 158 Muscolo milo-ioideo 158 Muscolo digastrico 159 Muscolo sterno-ioideo 159 Muscolo omo-ioideo 160 Muscolo sterno-tiroideo Tronco e osso sacro 161 GRUPPO MUSCOLARE POSTERIORE 164 Muscolo trapezio 166 Muscolo grande dorsale 167 Muscolo grande romboide 168 Muscoli dentati posteriori 169 Muscoli erettori del rachide 170 Muscolo quadrato dei lombi 172 MUSCOLI DELLA PARETE ANTERO-LATERALE DEL TORACE E DELL ADDOME 173 Muscoli intercostali esterni 174 Muscoli obliqui esterni e interni dell addome 174 Muscolo retto e trasverso dell addome 177 Muscolo grande psoas Spalla, approccio trasversale 179 GRUPPO MUSCOLARE ANTERIORE 182 Muscolo grande pettorale 183 Muscolo succlavio 185 Muscolo piccolo pettorale 186 GRUPPO MUSCOLARE MEDIALE 187 Muscolo dentato anteriore 188 GRUPPO MUSCOLARE POSTERIORE 189 Muscolo sottoscapolare 190 Muscolo sovraspinato 191 Muscolo infraspinato e piccolo rotondo 193 Muscolo grande rotondo 195 Muscolo grande dorsale 196 GRUPPO MUSCOLARE LATERALE 197 Muscolo deltoide 198 XV

4 12 Braccio, approccio longitudinale 200 XVI GRUPPO MUSCOLARE ANTERIORE 204 Muscolo bicipite brachiale 205 Muscolo coraco-brachiale 207 Muscolo brachiale 208 GRUPPO MUSCOLARE POSTERIORE 210 Muscolo tricipite brachiale Gomito, approccio trasversale 214 SOLCO BICIPITALE MEDIALE DEL GOMITO 215 Muscolo bicipite brachiale 216 Muscolo brachiale 217 Muscolo pronatore rotondo 217 SOLCO BICIPITALE LATERALE DEL GOMITO 218 Muscolo bicipite brachiale 219 Muscolo brachiale 219 Muscolo brachioradiale 220 PARTE POSTERIORE DEL GOMITO 221 Muscoli estensori radiali lunghi e brevi radiali del carpo 223 Muscolo estensore comune delle dita 224 Muscolo tricipite brachiale 225 Muscolo anconeo 226 Muscolo supinatore 227 Muscolo estensore ulnare del carpo Avambraccio, approccio longitudinale 229 GRUPPO MUSCOLARE LATERALE 233 Muscolo brachioradiale 234 Muscolo estensore radiale lungo del carpo 235 Muscolo estensore radiale breve del carpo 236 Muscolo supinatore 238 GRUPPO MUSCOLARE POSTERIORE 239 Muscolo estensore delle dita 241 Muscolo estensore del V dito 242 Muscolo estensore ulnare del carpo 243 Muscolo abduttore lungo del I dito 244 Muscolo estensore breve del I dito 245 Muscolo estensore lungo del I dito 246 GRUPPO MUSCOLARE ANTERIORE 247 Muscolo pronatore rotondo 249 Muscolo flessore radiale del carpo 250 Muscolo palmare lungo 251 Muscolo flessore ulnare del carpo 252 Muscolo flessore superficiale delle dita 254 Muscolo flessore lungo del I dito Polso, approccio trasversale 258 TENDINI DELLA FACCIA ANTERIORE DEL POLSO 259 Muscolo flessore lungo del I dito 261 Muscolo flessore radiale del carpo 261

5 Muscolo palmare lungo 262 Flessore superficiale delle dita 263 Muscolo flessore ulnare del carpo 265 TENDINI DELLA PARTE LATERALE DEL POLSO 266 Muscolo abduttore lungo del I dito 267 Muscolo estensore breve del I dito 267 Muscolo estensore lungo del I dito 268 TENDINI DELLA PARTE POSTERIORE DEL POLSO 269 Muscolo estensore radiale lungo del carpo 271 Muscolo estensore radiale breve del carpo 272 Muscolo estensore delle dita 272 Muscolo estensore del V dito 273 Muscolo estensore ulnare del carpo Mano 275 MUSCOLI ESTRINSECI DELLA MANO 280 Muscolo flessore lungo del I dito 281 Muscolo flessore superficiale delle dita 282 Muscolo estensore breve del I dito 282 Muscolo estensore lungo del I dito 283 Muscolo estensore radiale breve del carpo 283 Muscolo estensore radiale lungo del carpo 284 Muscolo estensore del II dito 285 Muscolo estensore delle dita 286 Muscolo estensore del V dito 287 MUSCOLI INTRINSECI DELLA MANO 289 Eminenza tenar 291 Eminenza ipotenar 292 NERVI E VASI 17 Collo 296 PRINCIPALI NERVI E VASI 298 Arteria succlavia 299 Plesso brachiale 299 Arteria carotide interna Tronco e osso sacro 301 PRINCIPALI VASI 303 Arteria ascellare 304 Aorta addominale Braccio, approccio longitudinale 305 PRINCIPALI NERVI E VASI 308 Arteria brachiale 309 Nervo mediano 309 Nervo ulnare 310 Nervo radiale 311 XVII

6 20 Gomito, approccio trasversale 312 PRINCIPALI NERVI E VASI 314 Nervo ulnare 315 Nervo mediano 316 Nervo radiale e muscolo-cutaneo 316 Arteria brachiale Avambraccio, approccio longitudinale 318 NERVI PRINCIPALI 320 Nervo cutaneo laterale dell avambraccio 321 Nervo radiale 321 Nervo mediano 322 Nervo ulnare Polso, approccio trasversale 323 PRINCIPALI NERVI E VASI 326 Arteria radiale 327 Nervo mediano 327 Arteria ulnare 328 Nervo ulnare 328 Glossario 329 Indice analitico 331 XVIII

SINTOMI/SEGNI SENSITIVI - DERMATOMO

SINTOMI/SEGNI SENSITIVI - DERMATOMO IL PLESSO BRACHIALE SINDROMI RADICOLARI Distribuzione METAMERICA SINTOMI/SEGNI SENSITIVI - DERMATOMO dolore esacerbato dalle manovre che stirano la radice o che aumentano la pressione liquorale (tosse,

Dettagli

IMC advanced education ARTO SUPERIORE

IMC advanced education ARTO SUPERIORE IMC advanced education ARTO SUPERIORE Ciascun braccio si articola con il tronco attraverso il cingolo scapolare. Esso è costituito dalla clavicola e dalla scapola, cui si connette l omero. La clavicola

Dettagli

Il taping neuromuscolare applicato ai nuotatori di alto livello

Il taping neuromuscolare applicato ai nuotatori di alto livello Il taping neuromuscolare applicato ai nuotatori di alto livello Il tnm è una tecnica basata sui processi naturali di guarigione naturale del corpo infatti favorisce una migliore circolazione sanguigna

Dettagli

Alivello del collo i muscoli sono localizzati in due regioni triangolari

Alivello del collo i muscoli sono localizzati in due regioni triangolari ICOLLO COLLO Alivello del collo i muscoli sono localizzati in due regioni triangolari denominate triangolo anteriore e posteriore. Il triangolo anteriore è delimitato dalla mandibola, dallo sterno e dal

Dettagli

LUNGHEZZE SEGMENTALI DEGLI ARTI TESA O GRANDE APERTURA DELLE BRACCIA (ARM SPAN)

LUNGHEZZE SEGMENTALI DEGLI ARTI TESA O GRANDE APERTURA DELLE BRACCIA (ARM SPAN) LUNGHEZZE SEGMENTALI DEGLI ARTI TESA O GRANDE APERTURA DELLE BRACCIA (ARM SPAN) o D:teledactylionteledactylion --NASTRO METRICO -- DUE OPERATORI --ALLA NASCITA E INFERIORE ALL ALTEZZA POI TENDE AD EQUIVALERSI

Dettagli

ISTITUTO ITALIANO di SHIATSU DENIS J. BINKS Scuola Italo-Giapponese Shiatsu Namikoshi

ISTITUTO ITALIANO di SHIATSU DENIS J. BINKS Scuola Italo-Giapponese Shiatsu Namikoshi 1 ISTITUTO ITALIANO di SHIATSU DENIS J. BINKS Scuola Italo-Giapponese Shiatsu Namikoshi PROGRAMMA DEL CORSO TEORICO-PRATICO DI SHIATSU METODO NAMIKOSHI PER L ANNO 2015-2016 1 Giorno: Sabato 21 novembre

Dettagli

Muscoli motori della Colonna Vertebrale

Muscoli motori della Colonna Vertebrale Muscoli motori della Colonna Vertebrale Poiché la maggior parte del peso del corpo si sviluppa anteriormenete alla CV, per il suo sostegno (postura) e movimento, in opposizione alla gravità, sono necessari

Dettagli

Strategia di Valutazione EHFA (EAD 03) Ragione sociale dell Ente di formazione:

Strategia di Valutazione EHFA (EAD 03) Ragione sociale dell Ente di formazione: Strategia di Valutazione EHFA (EAD 03) Ragione sociale dell Ente di formazione: Introduzione Standard della European Health and Fitness Association (Associazione Europea di Salute e Fitness - EHFA) Sono

Dettagli

Il sistema nervosa periferico Riassunti a base di trattato di anatomia umana volume II Prof. Antonio Tazzi

Il sistema nervosa periferico Riassunti a base di trattato di anatomia umana volume II Prof. Antonio Tazzi Luglio 2008 Università degli studi di Pavia Facoltà di medicina e chirurgia - corso di laurea in medicina e chirurgia, II anno. Il sistema nervosa periferico Riassunti a base di trattato di anatomia umana

Dettagli

ECOGRAFIA IL GOMITO. Ferdinando Draghi. Fondazione IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia. Istituto di Radiologia Università di Pavia

ECOGRAFIA IL GOMITO. Ferdinando Draghi. Fondazione IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia. Istituto di Radiologia Università di Pavia ECOGRAFIA IL GOMITO Ferdinando Draghi Istituto di Radiologia Università di Pavia Fondazione IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia Omero Articolazione Condiloidea Ulna Radio Omero Ginglimo angolare Ulna Radio

Dettagli

CLINICA ORTOPEDICA DIRETTORE PROF. GIULIO GUIDO

CLINICA ORTOPEDICA DIRETTORE PROF. GIULIO GUIDO CLINICA ORTOPEDICA DIRETTORE PROF. GIULIO GUIDO WHIPLASH INJURIES INQUADRAMENTO ED ESAME OBIETTIVO WHIPLASH IL COLPO DI FRUSTA È CAUSATO DA UN MECCANISMO DI ACCELARAZIONE DECELERAZIONE LA CAUSA PIU FREQUENTE

Dettagli

01 VISITA CARDIOLOGICA 89.7 02 VISITA ANGIOLOGICA 89.7 03 VISITA ENDOCRINOLOGICA 89.7 04 VISITA NEUROLOGICA 89.13 05 VISITA OCULISTICA 95.

01 VISITA CARDIOLOGICA 89.7 02 VISITA ANGIOLOGICA 89.7 03 VISITA ENDOCRINOLOGICA 89.7 04 VISITA NEUROLOGICA 89.13 05 VISITA OCULISTICA 95. PNC DESCRPROD CODMINEFFETTIVO 01 VISITA CARDIOLOGICA 89.7 01 VISITA CARDIOLOGICA PEDIATRICA 89.7 02 VISITA ANGIOLOGICA 89.7 02 VISITA CHIRURGICA VASCOLARE 89.7 03 VISITA ENDOCRINOLOGICA 89.7 03 VISITA

Dettagli

Nervi e vene del collo

Nervi e vene del collo Nervi e vene del collo Vedi anche Tavole 128-130 Ramo anteriore della vena retromandibolare Vena retromandibolare Ramo posteriore della vena retromandibolare Vena auricolare posteriore Nervo piccolo occipitale

Dettagli

Indice PARTE 2. L APPARATO LOCOMOTORE ATTIVO E PASSIVO

Indice PARTE 2. L APPARATO LOCOMOTORE ATTIVO E PASSIVO Indice PARTE I. ELEMENTI DI CITOLOGIA ED ISTOLOGIA 1.ELEMENTI DI CITOLOGIA ED ISTOLOGIA CENNI DI CITOLOGIA La struttura della cellula CENNI DI ISTOLOGIA Il tessuto epiteliale L epitelio di rivestimento

Dettagli

La terapia infiltrativa della spalla

La terapia infiltrativa della spalla Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia Ortopedica, Traumatologica e Riabilitativa La terapia infiltrativa della spalla Prof. F. Zanchini Professore Aggregato di Ortopedia e

Dettagli

CONOSCERE IL CORPO UMANO PARTE 2. DOCENTE: Prof. ssatozzi Carla CLASSE: 1G/Sport A.S. 2007-2008

CONOSCERE IL CORPO UMANO PARTE 2. DOCENTE: Prof. ssatozzi Carla CLASSE: 1G/Sport A.S. 2007-2008 CONOSCERE IL CORPO UMANO PARTE 2 DOCENTE: Prof. ssatozzi Carla CLASSE: 1G/Sport A.S. 2007-2008 24 APPARATO SCHELETRICO Lo scheletro umano, formato da circa 206 ossa (circa il 20% del nostro peso corporeo),

Dettagli

DIARTROSI SINARTROSI ARTICOLAZIONI

DIARTROSI SINARTROSI ARTICOLAZIONI DIARTROSI ARTICOLAZIONI SINARTROSI LE SINARTROSI O ARTICOLAZIONI PER CONTINUITA Non permettono movimenti, o ne permettono di estremamente limitati I capi articolari sono uniti da tessuto connettivo, non

Dettagli

COLONNA VERTEBRALE. Scaricato da www.sunhope.it

COLONNA VERTEBRALE. Scaricato da www.sunhope.it Scaricato da COLONNA VERTEBRALE La colonna vertebrale forma nel suo insieme un asse longitudinale, intorno al quale è sistemato il resto dello scheletro, costituito da numerose strutture ossee sovrapposte

Dettagli

La Sindrome dell EGRESSO TORACICO. Guida per il paziente LA SINDROME DELL EGRESSO TORACICO

La Sindrome dell EGRESSO TORACICO. Guida per il paziente LA SINDROME DELL EGRESSO TORACICO La Sindrome dell EGRESSO TORACICO Guida per il paziente LA SINDROME DELL EGRESSO TORACICO Introduzione La Sindrome dell Egresso Toracico è una patologia che deriva dalla compressione di strutture nervose

Dettagli

IL DOLORE ALLA SPALLA

IL DOLORE ALLA SPALLA IL DOLORE ALLA SPALLA Anatomia 1. Strato superficiale Muscolo Deltoide Muscolo Grande e Piccolo pettorale Muscolo Trapezio 2. Borsa Sottodeltoidea Anatomia 3. Cuffia dei rotatori Supraspinato Infraspinato

Dettagli

L'ALLENAMENTO DEI MUSCOLI DELLA REGIONE LOMBARE

L'ALLENAMENTO DEI MUSCOLI DELLA REGIONE LOMBARE L'ALLENAMENTO DEI MUSCOLI DELLA REGIONE LOMBARE Testo e disegni di Stelvio Beraldo Il mantenimento della stazione eretta è garantita soprattutto dalle catene muscolari posteriori dell'apparato scheletrico

Dettagli

MONITORAGGIO CONTINUO DELLA PRESSIONE ARTERIOSA (HOLTER PRESSORIO) ORTOPANORAMICA ARCATE DENTARIE (ORTOPANTOMOGRAFIA) RETTOSIGMOIDOSCOPIA CON BIOPSIA

MONITORAGGIO CONTINUO DELLA PRESSIONE ARTERIOSA (HOLTER PRESSORIO) ORTOPANORAMICA ARCATE DENTARIE (ORTOPANTOMOGRAFIA) RETTOSIGMOIDOSCOPIA CON BIOPSIA COLONSCOPIA ECOCARDIOGRAFIA ECOCARDIOGRAFIA COLORDOPPLER ECOCOLORDOPPLER ARTERIOSO ALTRI DISTRETTI ECOCOLORDOPPLER ARTERIOSO ARTI INFERIORI ECOCOLORDOPPLER ARTERIOSO ARTI SUPERIORI ECOCOLORDOPPLER TRONCHI

Dettagli

LA SPALLA. Lezioni di M. Lemonnier. Boselli Marco e Bozzini Claudio (4to Anno)

LA SPALLA. Lezioni di M. Lemonnier. Boselli Marco e Bozzini Claudio (4to Anno) LA SPALLA Lezioni di M. Lemonnier Boselli Marco e Bozzini Claudio (4to Anno) I problemi di spalla possono essere condizionati da : Arto superiore Rachide cervicale Rachide dorsale superiore Plesso brachiale

Dettagli

PREVENIRE LA PATOLOGIA DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA Testo e disegni di Stelvio Beraldo

PREVENIRE LA PATOLOGIA DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA Testo e disegni di Stelvio Beraldo PREVENIRE LA PATOLOGIA DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA Testo e disegni di Stelvio Beraldo L'articolazione scapolo-omerale si caratterizza per la capacità di permettere in maniera molto ampia i movimenti

Dettagli

MANI E MASSAGGIO APPLICAZIONE DEL MASSAGGIO AROMATERAPICO ALLE MANI

MANI E MASSAGGIO APPLICAZIONE DEL MASSAGGIO AROMATERAPICO ALLE MANI Mattea Elena MANI E MASSAGGIO APPLICAZIONE DEL MASSAGGIO AROMATERAPICO ALLE MANI il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni Paulo

Dettagli

Taping NeuroMuscolare (TNM) propriocettivo applicazione in fisioterapia

Taping NeuroMuscolare (TNM) propriocettivo applicazione in fisioterapia Taping NeuroMuscolare (TNM) propriocettivo applicazione in fisioterapia Modulo I, II - 4 giorni per Fisioterapisti fra 27 e 32 crediti Codice: TNM 4/I Data: 4 giorni - da vedere pagina 18 per le date disponibili

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Facoltà di Scienze Motorie. Corso di Laurea Magistrale in: Scienze motorie per la Prevenzione e la Salute

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Facoltà di Scienze Motorie. Corso di Laurea Magistrale in: Scienze motorie per la Prevenzione e la Salute Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Scienze Motorie Corso di Laurea Magistrale in: Scienze motorie per la Prevenzione e la Salute Rieducazione a secco LA SPALLA Prof.ssa Florence Di Muro

Dettagli

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Cingolo scapolare

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Cingolo scapolare UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Cingolo scapolare A.A. 2014 2015

Dettagli

RACHIDE CERVICALE & CINGOLO SCAPOLARE CENNI DI ANATOMIA, FISIOLOGIA ARTICOLARE & BIOMECCANICA

RACHIDE CERVICALE & CINGOLO SCAPOLARE CENNI DI ANATOMIA, FISIOLOGIA ARTICOLARE & BIOMECCANICA CLAUDIO CORNO PRIMA PARTE RACHIDE CERVICALE & CINGOLO SCAPOLARE CENNI DI ANATOMIA, FISIOLOGIA ARTICOLARE & BIOMECCANICA 1. IL RACHIDE CERVICALE La colonna vertebrale può essere scomposta in cinque segmenti:

Dettagli

INDICE. capitolo 1 Anatomia, biochimica e fisiologia articolare Paolo Borghetti Introduzione Articolazioni sinoviali

INDICE. capitolo 1 Anatomia, biochimica e fisiologia articolare Paolo Borghetti Introduzione Articolazioni sinoviali INDICE capitolo 1, biochimica e fisiologia articolare Articolazioni sinoviali capitolo 2 Fisiopatologia articolare capitolo 3 Patologia delle articolazioni capitolo 4 Approccio diagnostico Segnalamento

Dettagli

ANATOMIA FUNZIONALE E PATOLOGIE PIU FREQUENTI DELLA SPALLA (Molinelli Luglio 2001)

ANATOMIA FUNZIONALE E PATOLOGIE PIU FREQUENTI DELLA SPALLA (Molinelli Luglio 2001) ANATOMIA FUNZIONALE E PATOLOGIE PIU FREQUENTI DELLA SPALLA (Molinelli Luglio 2001) INTRODUZIONE: La spalla (dal latino spatula) e una delle quattro parti dell arto superiore che in senso prossimo distale

Dettagli

Parete Addominale Muscoli Fasce - Vascolarizzazione

Parete Addominale Muscoli Fasce - Vascolarizzazione Muscoli Fasce - Vascolarizzazione Cute Fascia superficiale (di Camper) Tessuto sottocutaneo Aponeurosi o fascia dei m. retti Fascia trasversale dell addome Tessuto adiposo preperitoneale Foglietto parietale

Dettagli

PAR A A R M A OR O F R I F SMI

PAR A A R M A OR O F R I F SMI PARAMORFISMI LA COLONNA VERTEBRALE IL RACHIDE È COMPOSTO DA NUMEROSI SEGMENTI SOVRAPPOSTI L UNO ALL ALTRO, LE VERTEBRE. È MOLTO FLESSIBILE È COSTITUISCE UN SOSTEGNO STABILE, MOBILE ED ELASTICO PER TESTA,

Dettagli

accreditato per medici chirurghi (41cf) ed odontoiatri (43cf)

accreditato per medici chirurghi (41cf) ed odontoiatri (43cf) Corso di Formazione nel Trattamento Manuale Globale della colonna cervicale. Cenni di rieducazione posturale. CE.S.TE.M. Centro Studi in Terapia manuale Via Dora 7 00198 Roma www.cestem.it cestem@fastwebnet.it

Dettagli

PATOLOGIA DEL PORTIERE

PATOLOGIA DEL PORTIERE PATOLOGIA DEL PORTIERE PATOLOGIE DELLA MANO E DEL POLSO: trattamento e riabilitazione Dott. P. Odorizzi, Dott I. Dakovic Infortuni da sport alla mano 1/4 degli infortuni sportivi 10% degli infortuni calcistici

Dettagli

CORPO UMANO. Ossa / Muscoli / Articolazioni - Organi E Apparati ABDUTTORI, MUSCOLI

CORPO UMANO. Ossa / Muscoli / Articolazioni - Organi E Apparati ABDUTTORI, MUSCOLI CORPO UMANO Ossa / Muscoli / Articolazioni - Organi E Apparati ABDUTTORI, MUSCOLI Muscoli che con la loro azione determinano lo spostamento laterale di un arto.questa è in realtà l azione prevalente di

Dettagli

LAB CONTOURING Mammella

LAB CONTOURING Mammella LAB CONTOURING Mammella CASO CLINICO 69 aa Mammografia-Ecografia: Nel QSI sn si osserva opacità circoscritta a margini irregolari di 2x1 cm con cercine ecografico spesso ed irregolare, Linfonodi densi

Dettagli

Postura e catene muscolari

Postura e catene muscolari Postura e catene muscolari 2 corso per preparatori fisici di pallavolo Norcia 20-26 giugno 2005 Relatore: Prof. Benis Roberto La postura Cosa è la postura?... una interazione polisensoriale il cui fine

Dettagli

REGIONE DEL COLLO. Movimenti attivi della colonna vertebrale cervicale

REGIONE DEL COLLO. Movimenti attivi della colonna vertebrale cervicale Società Italiana di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale Linee guida per la formazione continua e l accreditamento del medico del lavoro: UE WMSDs Allegato 10 Manovre di semeiotica clinica (da Sluiter

Dettagli

Indice. Torace. Introduzione all anatomia clinica. Addome

Indice. Torace. Introduzione all anatomia clinica. Addome Indice Prefazione / ix Presentazione all edizione italiana / xiii Ringraziamenti / xv Crediti fotografici / xix Introduzione all anatomia clinica Breve storia dell anatomia / 3 Criteri di studio dell anatomia

Dettagli

ANATOMIA GENERALE 1.L ORGANIZZAZIONE DEL CORPO UMANO

ANATOMIA GENERALE 1.L ORGANIZZAZIONE DEL CORPO UMANO ANATOMIA GENERALE 1.L ORGANIZZAZIONE DEL CORPO UMANO Gli apparati e i sistemi che tratteremo in questo primo corso per aspiranti allenatori saranno quelli più strettamente collegati al movimento del corpo

Dettagli

P.O. "S. ANDREA" - VERCELLI - dati validi dal 02/01/2014 Tipo Attività Tutti

P.O. S. ANDREA - VERCELLI - dati validi dal 02/01/2014 Tipo Attività Tutti CAMPANELLI GIAN MARIO ANBULATORIO DIVISIONALE P.O."S. ANDREA" 333-8074168 da LUNEDì a VERNERDì 16.00-17.00 ECOGRAFIA DELL' ADDOME SUPERIORE ECOGRAFIA DELL'ADDOME INFERIORE ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO ECOGRAFIA

Dettagli

ANATOMIA DELLA FASCIA DISPENSE Michela Podesta D.O.

ANATOMIA DELLA FASCIA DISPENSE Michela Podesta D.O. ANATOMIA DELLA FASCIA DISPENSE Michela Podesta D.O. 1 PRINCIPALI SISTEMI FASCIALI: n FASCIA SUPERFICIALIS n APONEUROSI SUPERFICIALE n APONEUROSI INTERNE n CATENA FASCIALE INTRATORACICA E INTRADDOMINALE

Dettagli

Patologie muscolo scheletriche del rachide ed attività lavorativa

Patologie muscolo scheletriche del rachide ed attività lavorativa Patologie muscolo scheletriche del rachide ed attività lavorativa Patologie muscolo scheletriche del rachide ed attività lavorativa Patologie di frequente riscontro presso collettività lavorative dell

Dettagli

Semeiotica algologica del distretto cervicobrachiale

Semeiotica algologica del distretto cervicobrachiale Semeiotica algologica del distretto cervicobrachiale Guido Orlandini Medicina del Dolore Casa di Cura S.Maria delle Grazie Voghera (Pv) Roma, 25 giugno 2012 1 anamnesi algologica distretto interessato

Dettagli

tessuto muscolare 600 l apparato locomotore

tessuto muscolare 600 l apparato locomotore SISTEMA MUSCOLARE INDICE Muscolo striato Muscolo liscio Muscolo cardiaco Come si contrae un muscolo I muscoli scheletrici lavorano in coppia I muscoli del capo e del collo I muscoli del tronco I muscoli

Dettagli

CORPO UMANO. CAPO o TESTA TRONCO ARTI CRANIO ADDOME ARTI SUPERIORI AVAMBRACCIO BRACCIO ARTI INFERIORI MANO

CORPO UMANO. CAPO o TESTA TRONCO ARTI CRANIO ADDOME ARTI SUPERIORI AVAMBRACCIO BRACCIO ARTI INFERIORI MANO CORPO UMANO CAPO o TESTA TRONCO ARTI CRANIO FACCIA ARTI SUPERIORI ARTI INFERIORI TORACE ADDOME AVAMBRACCIO BRACCIO MANO COSCIA GAMBA PIEDE EPIDERMIDE Strato corneo Strato germinativo Ghiandole sebacee

Dettagli

Le Sindromi da Intrappolamento

Le Sindromi da Intrappolamento Le Sindromi da Intrappolamento Mauro Pluderi Neurochirurgia Fondazione IRCCS Ca Granda Ospedale Maggiore Policlinico Milano Sindromi da Intrappolamento Sono determinate dalla compressione acuta, cronica

Dettagli

Il sistema muscolare

Il sistema muscolare 1 Leggere Leggi questo testo. I muscoli 1 I muscoli, a seconda del tipo di movimento, si chiamano: 5 10 flessori o adduttori, se permettono l avvicinamento di due ossa (in particolare, il muscolo flessore

Dettagli

WORKSHOP di ANESTESIA LOCOREGIONALE ECOGUIDATA

WORKSHOP di ANESTESIA LOCOREGIONALE ECOGUIDATA OSPEDALE REGIONALE BELLINZONA E VALLI 20 NOVEMBRE 2010 WORKSHOP di ANESTESIA LOCOREGIONALE ECOGUIDATA GUIDA DIDATTICA Dott. med. Andrea Saporito, Anestesia ORBV Workshop di anestesia locoregionale eco

Dettagli

Andrea Neri dottore in Scienze Motorie Osteopata D.O.M.R.O.I

Andrea Neri dottore in Scienze Motorie Osteopata D.O.M.R.O.I Importanza della postura e della realtà articolare nell efficacia dell allenamento in sala pesi. Analisi e indicazioni per ottimizzare, selezionare e personalizzare gli esercizi per la loro massima funzionalità.

Dettagli

Guida pratica alla ricerca dei punti di agopuntura

Guida pratica alla ricerca dei punti di agopuntura Guida pratica alla ricerca dei punti di agopuntura videocorso in dvd Giuliana Giussani VIDEOCORSI DI NATUROPATIA GUIDA PRATICA ALLA RICERCA DEI PUNTI DI AGOPUNTURA Giuliana Giussani edizioni Copyright

Dettagli

1 - CARATTERISTICHE DEI MOVIMENTI PER I TRICIPITI Valutiamo alcuni dettagli tecnici degli esercizi per i tricipiti.

1 - CARATTERISTICHE DEI MOVIMENTI PER I TRICIPITI Valutiamo alcuni dettagli tecnici degli esercizi per i tricipiti. 3 a PARTE 1 - CARATTERISTICHE DEI MOVIMENTI PER I TRICIPITI Valutiamo alcuni dettagli tecnici degli esercizi per i tricipiti. a - Tipo di movimento Gli esercizi eseguiti per i muscoli tricipiti sono costituiti

Dettagli

LA VALUTAZIONE DELLA FUNZIONALITA MUSCOLARE

LA VALUTAZIONE DELLA FUNZIONALITA MUSCOLARE 2 CORSO NAZIONALE PREPARATORI FISICI PALLAVOLO LA VALUTAZIONE DELLA FUNZIONALITA MUSCOLARE GIACOMO TOLLINI NORCIA 20/21 GIUGNO 2005 FUNZIONALITA FLESSIBILITA ORGANIZZAZIONE CATENE CINETICHE POSTURA Metodi

Dettagli

BOZZA BOZZA BOZZA IL MIDOLLO SPINALE E I NERVI SPINALI. MIDOLLO SPINALE, NERVI SPINALI E OMEOSTASI Il midollo spinale e i nervi spinali contribuiscono

BOZZA BOZZA BOZZA IL MIDOLLO SPINALE E I NERVI SPINALI. MIDOLLO SPINALE, NERVI SPINALI E OMEOSTASI Il midollo spinale e i nervi spinali contribuiscono 13 IL MIDOLLO SPINALE E I NERVI SPINALI MIDOLLO SPINALE, NERVI SPINALI E OMEOSTASI Il midollo spinale e i nervi spinali contribuiscono all omeostasi fornendo risposte rapide e riflesse a numerosi stimoli.

Dettagli

INDICE. INTRODUZIONE pg.4-8. ANATOMIA INTERESSATA pg.9-25

INDICE. INTRODUZIONE pg.4-8. ANATOMIA INTERESSATA pg.9-25 INDICE INTRODUZIONE pg.4-8 ANATOMIA INTERESSATA pg.9-25 - iperestensione dorsale del busto pg.10-12 - flessione dell avambraccio sul braccio..pg.13-15 - dalla posizione di iperestensione ritorno a leggera

Dettagli

L APPARATO SCHELETRICO

L APPARATO SCHELETRICO L APPARATO SCHELETRICO Lo scheletro assile (cranio e gabbia toracica=vertebre, coste, sterno) deriva dal mesoderma parassiale (somitomeri e somiti) e in piccola parte anche dalle creste neurali. Lo scheletro

Dettagli

SINDROME DEL CANALE CARPALE E PATOLOGIA INFIAMMATORIA TENDINEA

SINDROME DEL CANALE CARPALE E PATOLOGIA INFIAMMATORIA TENDINEA SINDROME DEL CANALE CARPALE E PATOLOGIA INFIAMMATORIA TENDINEA Nervi arto superiore Visione anteriore SINDROME CANALE CARPALE Compressione del nervo mediano nel canale osteofibroso del carpo Idiopatico

Dettagli

TIPOLOGIA DI LESIONE LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO

TIPOLOGIA DI LESIONE LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO APPARATO SCHELETRICO CRANIO FRATTURA OSSO FRONTALE O OCCIPITALE O PARIETALE O TEMPORALE O LINEE DI FRATTURA INTERESSANTI TRA LORO TALI OSSA 4.338,24 FRATTURA SFENOIDE 1.291,14 FRA TTURA OSSO ZIGOMATICO

Dettagli

Corpo anteriore Arco posteriore Peduncoli Lamine; Processo Spinoso. Processi Trasversi Processi Articolari Canale Vertebrale Midollo Spinale

Corpo anteriore Arco posteriore Peduncoli Lamine; Processo Spinoso. Processi Trasversi Processi Articolari Canale Vertebrale Midollo Spinale RACHIDE GENERALITA Una vertebra tipo presenta un Corpo anteriore, più o meno cilindrico, ed un Arco posteriore che è formato da due Peduncoli e due Lamine; queste ultime sono unite posteriormente a formare

Dettagli

TIPOLOGIA DI LESIONE LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO

TIPOLOGIA DI LESIONE LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO TIPOLOGIA DI LESIONE LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO TABELLA A TABELLA B FRATTURA OSSO FRONTALE O OCCIPITALE O PARIETALE O TEMPORALE O LINEE DI FRATTURA INTERESSANTI TRA LORO TALI OSSA 650,74 1.554,54

Dettagli

LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO COLONNA VERTEBRALE TRATTO CERVICALE TRATTO DORSALE TRATTO LOMBARE OSSO SACRO COCCIGE

LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO COLONNA VERTEBRALE TRATTO CERVICALE TRATTO DORSALE TRATTO LOMBARE OSSO SACRO COCCIGE LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO FRATTURA OSSO FRONTALE O OCCIPITALE O PARIETALE O TEMPORALE O LINEE DI FRATTURA INTERESSANTI TRA LORO TALI OSSA 1.265,32 3.615,20 FRATTURA SFENOIDE 516,46 1.162,03 FRA

Dettagli

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI : SPALLA ALESSANDRO GASTALDO

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI : SPALLA ALESSANDRO GASTALDO DIAGNOSTICA PER IMMAGINI : SPALLA ALESSANDRO GASTALDO Articolazione complicata a) Art gleno omerale b) Art acromion claveare c) Art sterno claveare Classificazione patologia Conflitto Instabilita Rm ArtroRm

Dettagli

Salvin. Scapole alate

Salvin. Scapole alate Scapole alate Cassa toracica Scapole alate Atteggiamento delle scapole che non aderiscono alla parete toracica e nel loro bordo interno appaiono sollevate. Si manifesta nei ragazzi/e in età della crescita

Dettagli

Statistica sinistri anni 2007, 2008, 2009, 01-03/2010 R.C.T.O. COMUNE DI PORTICI

Statistica sinistri anni 2007, 2008, 2009, 01-03/2010 R.C.T.O. COMUNE DI PORTICI Oggetto: procedura concorsuale Servizio di copertura assicurativa Comune di Portici per il periodo luglio 2010 gennaio 2012 art.8 Bando Disciplinare informazioni tecniche A seguito delle richieste di informazione

Dettagli

Anatomo fisiologia della voce

Anatomo fisiologia della voce Anatomo fisiologia della voce Durante la fonazione l e nergia aerodinamica generata dall apparato respiratorio (mantice polmonare) viene trasformata a livello laringeo in energia acustica e successivamente

Dettagli

LE VENE SISTEMICHE Modalità di ramificazione molto più variabile rispetto a quella delle arterie!!!

LE VENE SISTEMICHE Modalità di ramificazione molto più variabile rispetto a quella delle arterie!!! LE VENE SISTEMICHE Modalità di ramificazione molto più variabile rispetto a quella delle arterie!!! Tutte le vene sistemiche (ad eccezione delle VENE CARDIACHE che drenano il loro sangue nel SENO CORONARIO)

Dettagli

APPARATO LOCOMOTORE OSSA SISTEMA SCHELETRICO ARTICOLAZIONI SISTEMA MUSCOLARE

APPARATO LOCOMOTORE OSSA SISTEMA SCHELETRICO ARTICOLAZIONI SISTEMA MUSCOLARE APPARATO LOCOMOTORE SISTEMA SCHELETRICO SISTEMA MUSCOLARE OSSA ARTICOLAZIONI FUNZIONI LOCOMOTORIA: consente la postura e il movimento FORMA E SOSTEGNO AL CORPO LE OSSA: PROTEGGONO LE PARTI INTERNE DANNO

Dettagli

CONTENUTI. 1. L articolazione temporomandibolare

CONTENUTI. 1. L articolazione temporomandibolare A. DE FALCO, ft, Allievo Osteopatia EOP. G.NAPOLITANO,ft,Allievo Osteopatia EOP. E.ESAURITO,ft,Allievo Osteopatia EOP Abstract Si evidenzia la correlazione tra una disfunzione temporo mandibolare, irritazione

Dettagli

COMUNE DI PALERMO Settore Servizi Educativi

COMUNE DI PALERMO Settore Servizi Educativi ALLEGATO 2 COMUNE DI PALERMO Settore Servizi Educativi SERVIZIO ASILI NIDO CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE ED IGIENICO- SANITARIE DI CARNE E POLLAME IMPIEGATI, O DI POSSIBILE IMPIEGO, NEGLI ASILI NIDO COMUNALI

Dettagli

TEST MUSCOLO SCHELETTRICI PER LA VALUTAZIONE DEL DISEQUILIBRIO MUSCOLARE NELLA SCOLIOSI.

TEST MUSCOLO SCHELETTRICI PER LA VALUTAZIONE DEL DISEQUILIBRIO MUSCOLARE NELLA SCOLIOSI. TEST MUSCOLO SCHELETTRICI PER LA VALUTAZIONE DEL DISEQUILIBRIO MUSCOLARE NELLA SCOLIOSI. 1. MUSCLE LENGTH TEST : - FLESSORI DELL ANCA - FEMORALI - FORWARD BENDING - TENSORI DELLA FASCIA LATA E BANDA ILEO

Dettagli

ANALISI ISTOMORFOMETRICA DELLA REGIONE ANTERIORE DEL PIEDE E VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO BIOMECCANICO

ANALISI ISTOMORFOMETRICA DELLA REGIONE ANTERIORE DEL PIEDE E VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO BIOMECCANICO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA DI INGEGNERIA ANALISI ISTOMORFOMETRICA DELLA REGIONE ANTERIORE DEL PIEDE E VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO BIOMECCANICO Laureando: ELENA FAVARETTO Relatore: Ch. mo

Dettagli

La valutazione morfologica dell apparato scheletrico La tecnica d esame

La valutazione morfologica dell apparato scheletrico La tecnica d esame La valutazione morfologica dell apparato scheletrico La tecnica d esame Lo scheletro è una delle strutture più precoci e facili da vedere in un feto. Diviene visibile agli ultrasuoni appena le ossa sono

Dettagli

Lesioni dei nervi periferici

Lesioni dei nervi periferici Lesioni dei nervi periferici Il sistema nervoso periferico (SNP): - tutti i nn cranici tranne il I ed il II n. cranico - radici nervose spinali - gangli della radice dorsale - nervi spinali e diramazioni

Dettagli

Ortesi prescrivibili e da banco - Arto Superiore Novembre 2009. www.ottobock.com

Ortesi prescrivibili e da banco - Arto Superiore Novembre 2009. www.ottobock.com Ortesi prescrivibili e da banco - Arto Superiore Novembre 2009 www.ottobock.com Ortesi - Definizione L ORTESI è un supporto che posiziona una o più articolazioni affette da patologie traumatiche, neurologiche

Dettagli

L'esame obiettivo nelle patologie della cuffia dei rotatori. F.Battistella-E.Taverna

L'esame obiettivo nelle patologie della cuffia dei rotatori. F.Battistella-E.Taverna L'esame obiettivo nelle patologie della cuffia dei rotatori. F.Battistella-E.Taverna U.O.Ortopedia e Traumatologia I-II A.O. Ospedale Civile di Legnano La spalla è un articolazione complessa da un punto

Dettagli

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI /RADIOLOGIA

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI /RADIOLOGIA Regione Marche Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord DIAGNOSTICA PER IMMAGINI /RADIOLOGIA Ubicazione OSPEDALE S. CROCE PADIGLIONE B4 - PIANO INTERRATO Direttore Dott. PAOLO COSCHIERA Equipe

Dettagli

I PRINCIPALI TRONCHI NERVOSI DELL ARTO SUPERIORE. Stefano Tamburin. Dipartimento di Scienze Neurologiche e della Visione, Università di Verona

I PRINCIPALI TRONCHI NERVOSI DELL ARTO SUPERIORE. Stefano Tamburin. Dipartimento di Scienze Neurologiche e della Visione, Università di Verona I PRINCIPALI TRONCHI NERVOSI DELL ARTO SUPERIORE Stefano Tamburin Dipartimento di Scienze Neurologiche e della Visione, Università di Verona Esplorazione Neurofisiologica dei Tronchi Nervosi dell Arto

Dettagli

IL TENDINE È UNA STRUTTURA FONDAMENTALE DELL APPARATO LOCOMOTORE

IL TENDINE È UNA STRUTTURA FONDAMENTALE DELL APPARATO LOCOMOTORE IL TENDINE È UNA STRUTTURA FONDAMENTALE DELL APPARATO LOCOMOTORE osso tendine muscolo NELL ATTO MOTORIO INTERVIENE COME TRASMETTITORE E MODULATORE DELL ATTIVITÀ MUSCOLARE NEI CONFRONTI DELLE LEVE SCHELETRICHE

Dettagli

organismo sistema o apparato organo tessuto cellula Terminologia parenchimatosi).

organismo sistema o apparato organo tessuto cellula Terminologia parenchimatosi). 2008 INTRODUZIONE L anatomia (dal greco ανατοµή -anatomè- dissezione) è la scienza che studia la forma (morfologia) e la struttura degli organismi. Esistono vari tipi di anatomia: veterinaria, normale

Dettagli

A cosa servono le ortesi?

A cosa servono le ortesi? ORTESI PER L ARTO SUPERIORE ORTESI PER L ARTO SUPERIORE Definizione: dispositivi esoscheletrici applicati esternamente a segmenti del corpo con la funzione di limitare o assistere il movimento Obbiettivo:

Dettagli

SINDROME DEL TUNNEL CARPALE

SINDROME DEL TUNNEL CARPALE SINDROME DEL TUNNEL CARPALE 1 ANATOMIA E FISIOLOGIA ARTICOLARE DELLA MANO Lo scheletro della mano comprende due gruppi di ossa che formano, il metacarpo e le falangi. Il metacarpo Il metacarpo è costituito

Dettagli

PROTOCOLLO Rebalancing Chakra System PERCORSO TRATTAMENTO CLIENTI

PROTOCOLLO Rebalancing Chakra System PERCORSO TRATTAMENTO CLIENTI PROTOCOLLO Rebalancing Chakra System PERCORSO TRATTAMENTO CLIENTI Primo incontro: Indagine conoscitiva su condizioni psicofisiche cliente. Compilazione scheda personale ed esecuzione Chakra Test. Massaggio

Dettagli

TECNICA E PRATICA INFILTRATIVA

TECNICA E PRATICA INFILTRATIVA A.U.S.L. n 12 di Viareggio Ospedale Versilia U.O.C. Ortopedia e Traumatologia Direttore: M. Manca TECNICA E PRATICA INFILTRATIVA Carlo Foddai 1 TECNICA E PRATICA INFILTRATIVA ARTROCENTESI TERAPIA INFILTRATIVA

Dettagli

Il taping nelle patologie di spalla

Il taping nelle patologie di spalla Il taping nelle patologie di spalla La Spalla : Metodologie Riabilitative delle Protesi e Lesioni Tendinee - Applicazione pratica Battipaglia 06-13 Giugno 2015 Battipaglia 13 giugno 2015 Dott.ssa Di Cerbo

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI

ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI SPETT.LE ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI SEZIONE DI BOLOGNA ROTONDA ITALIA, 8 40139 BOLOGNA (BO) Siamo fermamente convinti che redigere un preciso quadro di riferimento, attestante le coperture Assicurative

Dettagli

Scheda 51 APPARATO SCHELETRICO (3)

Scheda 51 APPARATO SCHELETRICO (3) Scheda 51 APPARATO SCHELETRICO (3) GABBIA TORACICA Il nome di gabbia toracica può essere considerato alla lettera, in quanto protegge letteralmente organi delicati come cuore, e polmoni. Tuttavia non è

Dettagli

4 BIOFEEDBACK... 27 Obiettivo... 27 Tecnica... 28

4 BIOFEEDBACK... 27 Obiettivo... 27 Tecnica... 28 1 APPROCCIO ALL INTEGRITÀ BIOPSICOSOCIALE.......... 1 2 VALUTAZIONE DELLA PATOLOGIA SPECIFICA............ 3 Scopi della valutazione............................ 3 Contenuti della valutazione.........................

Dettagli

MASSAGGIO CONNETTIVALE

MASSAGGIO CONNETTIVALE MASSAGGIO CONNETTIVALE ESECUZIONE MANUALE Per effettuare la trazione del connettivo si appoggiano sulla cute il polpastrello del dito medio e dell anulare o del medio e dell indice prima a piatto, poi

Dettagli

RIEDIUCAZIONE POSTURALE GLOBALE - IL METODO MÈZIÉRES HOTEL PINETA PALACE, ROMA Rif. ECM 555-91602

RIEDIUCAZIONE POSTURALE GLOBALE - IL METODO MÈZIÉRES HOTEL PINETA PALACE, ROMA Rif. ECM 555-91602 RIEDIUCAZIONE POSTURALE GLOBALE - IL METODO MÈZIÉRES HOTEL PINETA PALACE, ROMA Rif. ECM 555-91602 Scheda di Autovalutazione (Barrare con una x la risposta ritenuta esatta) Per ritenere superato il questionario

Dettagli

Trattamento degli esiti delle paralisi ostetriche

Trattamento degli esiti delle paralisi ostetriche Trattamento degli esiti delle paralisi ostetriche Filippo M. Senes U.O. Ortopedia e Traumatologia (direttore Prof. S. Becchetti) Istituto Scientifico G. Gaslini - Genova Generalità sugli esiti delle Paralisi

Dettagli

Allenamento di base nella pallavolo Siena 3 settembre 2006

Allenamento di base nella pallavolo Siena 3 settembre 2006 Allenamento di base nella pallavolo Siena 3 settembre 2006 Rel. Paolo Borghi borghi.paolo1961@libero.it Materiale umano Scarsa motricità Scarsa plasticità delle qualità coordinative pallavolo Per mantenere

Dettagli

A.A. 2012/13 BIOMECCANICA INTERVERTEBRAL DISC. Scaricato da Sunhope.it

A.A. 2012/13 BIOMECCANICA INTERVERTEBRAL DISC. Scaricato da Sunhope.it BIOMECCANICA INTERVERTEBRAL DISC Nucleo polposo Rispondere a sollecitazioni delle forze agenti sulla colonna in Compressione Rotazione Flesso estensione Grado I: juvenile disc Grado II: adult disc Grado

Dettagli

L' ESAME OBIETTIVO IN ORTOPEDIA

L' ESAME OBIETTIVO IN ORTOPEDIA L' ESAME OBIETTIVO IN ORTOPEDIA L' esame obiettivo rappresenta una delle tappe fondamentali nella diagnosi e quindi nella terapia di qualsiasi patologia; tuttavia, in ambito ortopedico, il legame con altri

Dettagli

CRITERI DI SCELTA DELL ACCESSO CHIRURGICO NEL TRATTAMENTO DELLA SINDROME DELLO STRETTO TORACICO SUPERIORE (TOS)

CRITERI DI SCELTA DELL ACCESSO CHIRURGICO NEL TRATTAMENTO DELLA SINDROME DELLO STRETTO TORACICO SUPERIORE (TOS) CRITERI DI SCELTA DELL ACCESSO CHIRURGICO NEL TRATTAMENTO DELLA SINDROME DELLO STRETTO TORACICO SUPERIORE (TOS) ROBERTO GABRIELLI I scuola di specializzazione in Chirurgia Vascolare Direttore prof Adriano

Dettagli

LA PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE DELLA SPALLA NEGLI SPORT «OVERHEAD»

LA PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE DELLA SPALLA NEGLI SPORT «OVERHEAD» LA PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE DELLA SPALLA NEGLI SPORT «OVERHEAD» Dott. Innorta Giacomo Fisioterapista, Dottore Magistrale in Scienze Riabilitative Master in Fisioterapia Sportiva Staff Romanuoto Definizione

Dettagli

ANCA. Il protocollo prevede la suddivisione dell anca in 4 compartimenti: anteriore, mediale, laterale e posteriore.

ANCA. Il protocollo prevede la suddivisione dell anca in 4 compartimenti: anteriore, mediale, laterale e posteriore. ANCA Il protocollo prevede la suddivisione dell anca in 4 compartimenti: anteriore, mediale, laterale e posteriore. COMPARTIMENTO ANTERIORE Check list: sartorio e tensore della fascia lata retto femorale

Dettagli

SCIENZE DI BASE ANATOMIA BIOMECCANICA DEL PIEDE

SCIENZE DI BASE ANATOMIA BIOMECCANICA DEL PIEDE SCIENZE DI BASE ANATOMIA BIOMECCANICA DEL PIEDE Strutture statiche Ossa Astragalo Calcagno Scafoide Cuboide 3 cuneiformi 5 metatarsali 5 falangi 4 falangine 5 falangette Capsula Legamenti Vues os du pied

Dettagli

Mobilizzazione senza Impulso

Mobilizzazione senza Impulso Patologie degenerative e traumatiche di muscoli e tendini Possibilità terapeutiche Dr.essa Med. M.G. Canepa Patologie degenerative e traumatiche di muscoli e tendini!! Possibilità terapeutiche! Medicina

Dettagli

Prima di iniziare l allenamento si consiglia di effettuare un adeguato riscaldamento e di terminare con una adeguata fase di raffreddamento.

Prima di iniziare l allenamento si consiglia di effettuare un adeguato riscaldamento e di terminare con una adeguata fase di raffreddamento. FUNZIONALE COMPLETO Coinvolge diversi gruppi muscolari e diverse articolazioni enfatizzando o ripetendo i movimenti di ogni giorno per migliorare la forza, la stabilità e la coordinazione nella vita quotidiana.

Dettagli