Appalti per i Servizi di Gestione Integrata dell energia negli Enti Pubblici e di Illuminazione Pubblica

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Appalti per i Servizi di Gestione Integrata dell energia negli Enti Pubblici e di Illuminazione Pubblica"

Transcript

1 Appalti per i Servizi di Gestione Integrata dell energia negli Enti Pubblici e di Illuminazione Pubblica Case Study Consip: Il Servizio Integrato Energia 3

2 Contenuti Introduzione Evoluzione del Servizio Energia Consip Dettaglio Lotto 1 Il Servizio Integrato Energia 3 Focus sui Servizi I risultati della prima edizione Modalità di adesione 2

3 consip attività Le attività della Consip fanno riferimento a tre aree principali: 3

4 Il Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero dell Economia e delle Finanze (MEF) ha avviato il Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella Pubblica Amministrazione nel rispetto di quanto sancito dalla Legge Finanziaria del 2000 (L. 488/1999). Per la P.A. Costituzione di un centro di competenze per l ottimizzazione degli acquisti e la semplificazione dei processi di approvvigionamento, in grado di veicolare verso la P.A. un ampia gamma di prodotti e servizi a costi competitivi e ad adeguati standard qualitativi. Per le imprese Rendere disponibili strumenti di acquisto innovativi in grado di generare una riduzione dei costi commerciali a fronte dell accesso ad un mercato ad elevato potenziale.

5 Gli Strumenti I servizi e gli strumenti offerti dal Programma assicurano il rispetto dei principi di trasparenza e concorrenza. Supporto a progetti specifici Servizi per l e-procurement, formazione, comunicazione Risultato di gare tradizionali o gare telematiche Possibilità di ordinare on line Copertura di un ampia gamma di merceologie Gare smaterializzate per la stipula di convenzioni e/o accordi quadro Gare su delega di singole Amministrazioni Offerta di beni e servizi alla P.A. forniti da Imprese abilitate Acquisti a catalogo e/o confronto tra prodotti offerti da diversi fornitori Gamma diversificata e domanda/offerta frammentate Pubblicazione di Bandi istitutivi Aggiudicazione a seguito della pubblicazione di Bandi semplificati da parte delle P.A. Stipula di Accordi quadro Contrattazione degli appalti specifici a cura delle Amministrazioni Classificazione Consip Public 5

6 Le Convenzioni cosa sono Le Convenzioni sono contratti quadro stipulati da Consip a seguito di una procedura di gara tradizionale o smaterializzata. Tale strumento d acquisto mette a disposizione delle P.A. beni e servizi, individuati attraverso l analisi delle esigenze, e offrono alle Imprese l opportunità di soddisfare la domanda pubblica assicurando il rispetto dei principi di concorrenza e trasparenza. Le Convenzioni pongono in essere un sistema di impegni caratterizzato principalmente da: l oggetto della Convenzione (ovvero i beni/servizi oggetto della fornitura) i tempi di esecuzione e la durata della Convenzione la durata dei singoli contratti stipulati tra le P.A. ed il fornitore i quantitativi massimi e le caratteristiche degli ordinativi del bene/servizio requisiti ed esigenze livello di soddisfazione informazione / comunicazione / formazione stipula contratti quadro strumenti di monitoraggio reportistica del venduto le modalità di erogazione del servizio di fornitura (ad es. modalità di consegna del bene/servizio ecc.) i responsabili del servizio di fornitura ordini on line/fax fornitura pagamento

7 L Area Servizi al Territorio e Sanità SANITA SERVIZI ALLE PERSONE CONSULENZA ALTRE PA SERVIZI AGLI IMMOBILI SERVIZI AL TERRITORIO Team Energy L Area Servizi al Territorio e Sanità comprende un ampio portafoglio di iniziative suddivise in 5 macro categorie. Il Servizio Integrato Energia 3 rientra nella categoria di iniziative di Servizi agli Immobili. Il Team Energy è trasversale alle categorie Servizi agli Immobili e Servizi al Territorio. 7

8 Evoluzione delle iniziative Il Servizio Integrato Energia ha subito nelle sue successive edizioni evoluzioni derivanti da un confronto con il mercato dell offerta, da evoluzioni normative e dalle richieste delle Pubbliche Amministrazioni che sono sempre più interessate al Servizio Gestione Calore Fornitura del vettore energetico Manutenzione ordinaria e straordinaria Servizio Integrato Energia 1 Fornitura del vettore energetico Manutenzione ordinaria e straordinaria Servizio Integrato Energia 2 Fornitura del vettore energetico Manutenzione ordinaria e straordinaria Interventi di riqualificazione energetica Servizio Integrato Energia 3 Fornitura del vettore energetico Manutenzione ordinaria e straordinaria Interventi di riqualificazione energetica Prima iniziativa a livello nazionale di contratto a risultato Integrazione con gli strumenti di energy management (realizzazione di interventi di risparmio energetico) Integrazione con la gestione della manutenzione per gli impianti di climatizzazione estiva Contratto a rendimento energetico Servizio Energetico Elettrico Evoluzione del Contratto a rendimento energetico Risparmio energetico calcolato 8

9 Principali caratteristiche Si tratta di una Convenzione ex art.26 L. 488/99. La gara è aggiudicata secondo il criterio dell offerta economicamente vantaggiosa. Il risparmio potenziale atteso è di circa 116 milioni di euro. Oggetto Suddivisionie territoriale Valore della Convenzione (Massimale) Durata della Convenzione Durata dei contratti Servizio Energia Servizio Energetico Elettrico Energy Management (servizi integrati) 12 lotti territoriali con limite di aggiudicazione 895 Mln + plafond (10%) 89,5 Mln 24 mesi + proroga di 12 mesi 6 anni Servizi Inclusi Risparmio atteso Energia primaria: fino al 20% circa Gestione impianti: fino al 10% circa 9

10 Focus sul lotto 1 Liguria, Piemonte e Val d Aosta La Convenzione è suddivisa in 12 lotti geografici per un importo massimo di circa 986 milioni di euro per una durata dei contratti pari a 6 anni. L importo complessivo del massimale è pari ad euro ,00 estendibili, in caso di esaurimento dello stesso prima della scadenza della Convenzione, di un importo aggiuntivo ( Plafond ) pari ad euro ,00. È inoltre diritto del Fornitore richiedere alla Consip, che potrà accettare o meno, l estensione del massimale al VI e VII quinto (ciascuno dei quali è pari al 20% del Massimale). La data di attivazione prevista è il primo quadrimestre del Le offerte ricevute sul lotto in oggetto sono state 9. Imprese che hanno presentato offerta: RTI ASTRIM (ora Bosch Energy and System Solutions Italia), RTI CNP, OLICAR, COFELY ITALIA, RTI CARBOTERMO, ABP NOCIVELLI, ANTAS, GUERRATO, RTI CPL CONCORDIA. 10

11 Oggetto Il Servizio Integrato Energia, giunto alla sua III edizione, è un contratto a prestazione che integra al Servizio Energia (così come definito dal DPR 412/93) una serie di servizi tesi a una efficiente gestione, oltre che degli impianti termici, degli impianti elettrici e di raffrescamento. SERVIZIO DI ENERGY MANAGEMENT E Monitoraggio e controllo Efficientamento Energetico Servizio attivato automaticamente SERVIZIO ENERGIA ( A ) Servizio obbligatorio Vettore Termico Gestione e manutenzione impianti termici Servizio Integrato Energia Certificazione e Diagnosi Energetica Gestione e manutenzione impianti elettrici ( D ) Servizi di Governo ( F ): Vettore elettrico Gestione e manutenzione impianti raffreddamento ( C ) Anagrafica Tecnica Call Center Sistema Informativo SERVIZIO ENERGETICO ELETTRICO ( B ) Servizio opzionale scorporabile in sottoservizi C e D 11

12 Contratto di rendimento energetico L evoluzione del meccanismo di risparmio energetico permette l utilizzo di Contratti di rendimento energetico, in cui la remunerazione degli interventi di riqualificazione energetica avviene sulla base dei risparmi effettivamente conseguiti. Tale tipologia di contratto permette al Fornitore di realizzare durante l intera durata contrattuale interventi di riqualificazione, completamente remunerati dal risparmio energetico indotto (minori costi sostenuti per i consumi energetici). Costi di gestione, conduzione e manutenzione e bolletta energetica Costi annuali della PA prima della convenzione Risparmio energetico (PA) Risparmi energetici dovuti al programma di efficientamento (Fornitore) Costi di gestione, conduzione, manutenzione e bolletta energetica Costi annuali della PA durante la durata contrattuale Riduzione spesa energetica (PA) Costi di gestione conduzione manutenzione e bolletta energetica Costi PA a fine contratto Anni

13 Servizio Energia A Caratteristiche del Servizio Fornitura energia termica Il Fornitore deve provvedere alla fornitura dei combustibili (gas, gasolio, ecc.) in tipologia, specificità, qualità e quantità, destinati all alimentazione degli impianti termici. Conduzione degli impianti tecnologici La conduzione consiste nel sovrintendere al normale funzionamento degli impianti tecnologici provvedendo a tutte le regolazioni necessarie per garantire i livelli prestazionali concordati. Comprende la nomina del Terzo Responsabile dell impianto di riscaldamento Manutenzione ordinaria preventiva Manutenzione eseguita a intervalli predeterminati o in accordo a criteri prescrittivi, per ridurre la probabilità di guasto o la degradazione di un entità Manutenzione ordinaria a guasto Intervento riparativo eseguito a seguito di un avaria. È volta a riportare un entità tecnica nello stato in cui essa possa eseguire la funzione richiesta. Manutenzione Straordinaria Consiste in Manutenzione di adeguamento normativo e Manutenzione sostitutiva parziale o totale di Unità tecnologiche o elementi tecnici per fine ciclo di vita, per obsolescenza. 13

14 Servizio Energia A Il canone Canone del Servizio Energia A C A = Energia (E A ) + Manutenzione (M A ) Dove E Ak = Pu A x J PkST Pu A prezzo unitario del kwh in funzione del combustibile [ /kwh] J PkST fabbisogno energetico della stagione in condizioni standard [kwh] Il fabbisogno energetico in condizioni standard è calcolato attraverso la combinazione di due componenti, una calcolata secondo una procedura basata sulla normativa EN ISO (J Ck ) (Appendice 9 al capitolato) ed una calcolata sui consumi storici (J Sk ), secondo l algoritmo: 1)J PkST = J Sk + 0,20 x (J Ck - J Sk ) se J Sk J Ck; 2)J PkST = J Ck + 0,75 x (J Sk - J Ck ) se J Sk < J Ck; Il calcolo della componente manutentiva è basato su un semplice computo puntuale delle apparecchiature in campo. 14

15 Servizio Energia A Le variazioni del canone Il contratto gestisce le possibili situazioni che causano una variazione del consumo energetico stagionale del k-esimo sistema edificio/impianto. Le possibili variazioni sono: Variazioni relative alla stagione: o Variazione delle ore di comfort, ΔJ ORE-k; o Variazione per stagionalità, ΔJ ST-k; Variazione volumetrica,δj V-k; (ammessa fino al 50%) Variazione per coefficiente di condivisione α,δj α-k Il consumo energetico variato (J Pk ) si ottiene secondo l equazione: J pk = J PkST + ΔJ ORE-k + ΔJ ST-k + ΔJ V-k -ΔJ α- k L entità della variazione applicata sulla singola rata non può essere superiore al 50% dell importo della stessa. Nel caso in cui il valore della variazione risulti superiore a tale limite la stessa verrà distribuita su più rate. 15

16 Servizio Energetico Elettrico B Il Servizio Energetico Elettrico, impostato analogamente a quanto avviene per il calore (contratto a rendimento energetico), è la maggiore novità di questa edizione. Il Servizio è impostato in maniera sperimentale, data l assenza di un contratto standard (normativo/tecnico). SERVIZI PER LA PRIMA VOLTA INTEGRATI Il Fornitore dovrà provvedere alla voltura del contratto di fornitura. 16 Al Fornitore verrà delegata completamente la gestione, conduzione e manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di climatizzazione estiva ed elettrici. Il servizio è scorporabile in sottoservizi per dare alla PA un ampia flessibilità. Al fine di un controllo sui consumi verrà definito un indice per stabilire l attendibilità dei dati. Vista l impostazione sperimentale del servizio si è deciso di adottare modalità di adesione molto stringenti al fine di creare condizioni ideali (dati certi) per l erogazione del servizio. Una delle criticità delle precedenti edizioni era la difficoltà per il fornitore di poter effettuare interventi di riqualificazione su impianti diversi da quelli termici a causa delle intersezioni con fornitori terzi alla convenzione. In questo modo si può garantire, quindi, un risparmio generato da più fonti. L adozione di tale soluzione permette all Amministrazione di dare in appalto più servizi (Energia Elettrica e Manutenzione). L Amministrazione aderendo al servizio avrà la possibilità di gestire tutti i contratti relativi ai vettori energetici con un unico referente.

17 Servizio Energetico Elettrico B Il canone Canone del Servizio Energetico Elettrico B C B = Energia (E B ) + Manutenzione (M B + M C + M D ) Dove E Bk = Pu B * F CK Pu B prezzo unitario del kwh elettrico [ /kwh e ] F CK consumo energetico elettrico annuale [kwh e ] Il consumo energetico elettrico è calcolato attraverso una procedura basata sui consumi storici (Appendice 9 al capitolato) Il calcolo della componente manutentiva è basato su un semplice computo puntuale delle apparecchiature in campo. 17

18 Servizio Energetico Elettrico B Le variazioni del canone Il contratto gestisce le possibili situazioni che causano una variazione del consumo energetico elettrico del k-esimo sistema edificio/impianto. Le possibili variazioni sono: Variazione volumetrica,δf V-k; (ammessa fino al 30%) Variazione per coefficiente di condivisione β,δj β-k Il consumo energetico variato (F k ) si ottiene secondo l equazione: F k = F Ck + ΔF V-k -ΔF β-k L entità della variazione applicata sulla singola rata non può essere superiore al 50% dell importo della stessa. Nel caso in cui il valore della variazione risulti superiore a tale limite la stessa verrà distribuita su più rate. 18

19 Revisione prezzi Prima Revisione Prezzi: avviene contestualmente alla data di attivazione del Lotto; Seconda Revisione: avviene dopo 12 mesi dalla data di attivazione della Convenzione; Terza Revisione: avviene dopo 12 mesi dalla data in cui è stata effettuata la seconda revisione e coincide con la scadenza della Convezione (qualora non prorogata) Dalla Quarta Revisione: la revisione avviene al termine del Trimestre di Riferimento e vale per la fatturazione dei servizi erogati nel periodo antecedente alla revisione stessa e per la preventivazione dei servizi per il Trimestre di Riferimento successivo. 1 gennaio 31 marzo 1 aprile 30 giugno 1 luglio 30 settembre 1 ottobre 31 dicembre PU n =PU n-1 x (0,20 + 0,80 x I r ), con I r indice di riferimento pari a I r = P vettore,n /P vettore N-1 Periodi di riferimento tipo 19

20 Servizio di Energy Management E Certificazione Energetica Il Fornitore deve provvedere alla produzione dell Attestato di Prestazione Energetica (APE) per ognuno degli edifici oggetto del Servizio Energia A. L attestato dovrà essere aggiornato secondo le modalità previste dalla normativa regionale e nazionale vigente. Diagnosi Energetica Entro il primo anno dalla presa in consegna degli impianti, il Fornitore deve eseguire una diagnosi energetica del sistema edificio-impianto. L obiettivo è quello di individuare interventi di riqualificazione energetica integrativi a quelli individuati in fase di preventivo tecnico nel PTE. Riqualificazione energetica Il Fornitore è tenuto a realizzare interventi di riqualificazione energetica del sistema edificio/impianto sugli impianti oggetto dei servizi attivati. Tali interventi sono finalizzati al raggiungimento degli obiettivi di risparmio energetico per i quali si è impegnato in offerta tecnica. Monitoraggio e controllo risparmi Il Fornitore dovrà installare durante il primo anno di gestione contrattuale un sistema di monitoraggio dei consumi energetici e di controllo dei risparmi energetici effettivamente conseguiti. 20

21 Interventi di Efficientamento Energetico e Risparmio Energetico La convenzione SIE 3 prescrive al Fornitore il raggiungimento di obiettivi di risparmio energetico (per i quali di è impegnato in offerta tecnica) sia in ambito termico (obbligatori) che in ambito elettrico (solo laddove è attivato il servizio energetico elettrico B ). Gli obiettivi di risparmio energetico sono raggiunti attraverso interventi di efficientamento energetico sul sistema edificio/impianto che sono proposti dal Fornitore in seguito alle esigenze e/o opportunità energetiche individuate nel corso dei sopralluoghi e attività di Check Energetico (Audit Preliminare di Fornitura) e corretti/integrati con l effettuazione della Diagnosi Energetica. Obiettivi di risparmio energetico Servizio Energia A 1) Devono essere realizzati su uno o più edifici afferenti l OPF secondo il vincolo m n/3 dove m sono gli edifici oggetto di intervento ed n quelli inseriti in OPF; 2) Il risparmio viene calcolato annualmente in funzione del consumo ecalcolato e indicato in ordinativo tenendo conto della normalizzazione dei consumi; 3) La remunerazione del fornitore avviene attraverso il riconoscimento del risparmio energetico allo stesso; 4) Nel caso di mancato raggiungimento degli obiettivi di risparmio verranno applicate al Fornitore delle penali in funzione di quanto non è riuscito a risparmiare Obiettivi di risparmio energetico Servizio Energetico Elettrico B 1)Devono essere realizzati su uno o più edifici afferenti l OPF secondo il vincolo p z/2 dove p sono gli edifici oggetto di intervento ed z quelli inseriti in OPF; 2) Sono previsti interventi di carattere gestionale; 3) Il risparmio viene calcolato annualmente in funzione del consumo calcolato; 4) La remunerazione del fornitore avviene attraverso il riconoscimento del risparmio energetico allo stesso; 5) Nel caso di mancato raggiungimento degli obiettivi di risparmio verranno applicate al Fornitore delle penali in funzione di quanto non è riuscito a risparmiare Interventi di efficientamento finanziati? La Convenzione prevede che, se nell arco della durata contrattuale l Amministrazione esegue interventi di riqualificazione a proprie spese o tramite finanziamenti pubblici tali da ridurre i consumi energetici termici ed elettrici, tali risparmi sono da considerarsi esclusi dalla valutazione del risparmio. Inoltre la quantità di risparmio associata a tali interventi dovrà essere trasformata in euro e successivamente detratta dal canone. Se tali interventi riguardano edifici sui quali il Fornitore ha già eseguito altri interventi lo sconto da detrarre dal canone dovrà essere ridotto del 50%. 21

22 Implementazione del sistema di misurazione e controllo La nuova edizione identifica i risultati da raggiungere in funzione di ore di comfort e caratteristiche termo-fisiche dell edificio. Le Amministrazioni acquisteranno risparmi quantificati e a fine contratto beneficeranno degli investimenti sostenuti dal fornitore per la riqualificazione energetica attraverso la restituzione di impianti ammodernati e tecnicamente più efficienti. È stato introdotto, e sarà valutato in offerta tecnica, un sistema di misurazione e controllo dei risparmi acquistati per una quantificazione degli stessi con remunerazione e/o meccanismo penalizzante. REMUNERAZIONE IN BASE AL RISULTATO RAGGIUNTO VANTAGGI controllo dei consumi energetici verifica bontà interventi identificazione criticità energetiche controllo efficienza impianti controllo sui parametri fisici e ambientali ottimizzazione gestione della manutenzione possibile controllo antifrode 22

23 Maggiore incentivo al risparmio energetico La convenzione SIE 3 prosegue nell intento di stimolare la Pubblica Amministrazione a fornire il buon esempio in materia di uso razionale dell energia e di attenzione alla sostenibilità ambientale. A tal scopo la soluzione adottata nella convenzione prevede una integrazione ancora più spinta rispetto alle precedenti edizioni tra il Servizio Energia e gli strumenti tipici dell Energy Management che porta alla definizione di un vero e proprio Servizio di Energy Management. In particolare: ottimizzazione del meccanismo di raggiungimento dell obiettivo di risparmio energetico; introduzione di un sistema di misurazione e controllo del risparmio. CONFRONTO MECCANISMO MISURAZIONE RISPARMIO ENERGETICO SIE 2 SIE 3 Risparmio in TEP offerto cumulativamente sul Lotto Risparmio offerto dal Fornitore Risparmio calcolato sull ordinativo Risparmio condiviso Risparmio calcolato su schede standard AEEG Risparmio misurato, controllato e certificato 23

24 Il Servizio Integrato Energia - Risultati La convenzione Servizio Integrato Energia 1 con un massimale predeterminato pari a 675 mln di ha registrato un erosione pari a circa il 120%. Il valore totale dei contratti siglati è stato pari a circa 803 mln di in considerazione dell estensione del 6 e 7 quinto per 11 Lotti su 12. Massimale 396,4 (50%) 251,4 (31%) 112,5 (14%) Enti APAT Locali SANITA' Sanità STATO Stato Università UNIVERSITA' Valore dei contratti per tipologia di amministrazione 42,9 Mln (5%) Come si evince dal grafico, il comparto Enti Locali, cui fanno parte gli edifici dedicati alle attività scolastiche, ha rappresentato la principale fonte di utilizzo della convenzione. La Convenzione ha interessato 5857 edifici in uso alle Pubbliche Amministrazioni di cui circa 1/3 destinato ad uso uffici. LOTTO 1: Piemonte, Valle d Aosta, Liguria mln 40,0 LOTTO 2: Lombardia 165,0 LOTTO 3: Veneto, Friuli Venezia Giulia 140,0 LOTTO 4: Trentino Alto Adige 10,0 LOTTO 5: Emilia Romagna, Marche 110,0 LOTTO 6: Toscana, Umbria 70,0 LOTTO 7: Lazio 25,0 LOTTO 8: Abruzzo, Molise 10,0 LOTTO 9: Campania 35,0 LOTTO 10: Puglia, Basilicata, Calabria 40,0 LOTTO 11: Sicilia 20,0 LOTTO 12: Sardegna 10,0 24

25 Il Servizio Integrato Energia Interventi effettuati Nell ambito della Convenzione Servizio Integrato Energia 1 sono state realizzate le seguenti tipologie di intervento. INTERVENTO Erogatori a Basso Consumo di Flusso (EBF) Solare Termico Metanizzazione Riqualificazione tecnologica / adeguamento normativo Sostituzione Generatori di Calore Generatori a Condensazione Interventi Integrati DESCRIZIONE Hanno la finalità di razionalizzare l utilizzo dell acqua e quindi dell energia necessaria per scaldarla. Sistema che permette di scaldare un serbatoio d acqua attraverso l energia solare raccolta da un pannello. Intervento di sostituzione del bruciatore che permette di trasformare un impianto a gasolio in un impianto a metano. Interventi tesi alla sostituzione di componenti di impianto per obsolescenza tecnologica o adeguamento alle normative vigenti Interventi di sostituzione del generatore di calore (caldaie). I generatori a condensazione (caldaie) permettono di assicurare rendimenti di combustione più elevati recuperando parte del calore latente contenuto nei fumi espulsi attraverso il camino. Combinazione degli interventi sopra descritti. 25

26 Il Servizio Integrato Energia TEP risparmiati 1/2 Con la Convenzione Servizio Integrato Energia 1 sono stati realizzati interventi di riqualificazione energetica per un risparmio totale di TEP, a fronte di una riduzione richiesta (minima) di 375 TEP. Lotti TEP (richiesti) TEP (realizzati) Var TEP (%) Valle d'aosta, Piemonte, Liguria Lombardia Veneto, Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Emilia Romagna, Marche Toscana, Umbria 45 2,788 6,094 Lazio Abruzzo, Molise Campania Basilicata, Calabria, Puglia Sicilia Sardegna I risparmi ottenuti sono sensibilmente superiori a quelli richiesti. Tale situazione ha permesso di impostare le successive iniziative con obiettivi di risparmio energetico più elevati rispetto ai minimi richiesti.

27 Il Servizio Integrato Energia TEP risparmiati 2/2 Gli obblighi di risparmio energetico (espressi in TEP) previsti contrattualmente sono almeno pari a 5 TEP ogni 10 Mln di euro cumulativamente ordinati. Di seguito i risultati effettivamente ottenuti. TEP annui associati agli interventi Numero di interventi 18, , ,15 194, , ,27 693, Solare Termico Generatori di calore EBF Generatori a condensazione Metanizzazione Riqualificazione Tecnologica Interventi integrati Sono stati realizzati 887 interventi per un risparmio complessivo pari a circa TEP annui che danno un risparmio totale di circa TEP calcolato sull intera durata contrattuale di 5 anni. I maggiori risparmi hanno riguardato interventi quali l utilizzo di fonti rinnovabili termiche (solare termico), la sostituzione di componenti impiantistiche (generatori di calore / a condensazione), la riqualificazione tecnologica degli impianti / adeguamento normativo, la sostituzione del combustibile e gli interventi integrati (es. combinazione dei precedenti). 27

28 Il Servizio Integrato Energia Riduzione di emissioni di CO2 La Convenzione Servizio Integrato Energia 1 ha permesso, attraverso gli interventi di riqualificazione energetica (descritti nelle precedenti diapositive), di contribuire alla strategia di lotta ai cambiamenti climatici con la riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera. Numero di interventi 57, , ,24 593,31 Riduzione annua delle emissioni di CO 2 associate agli interventi (tco 2 ) , , , Solare Termico Generatori di calore EBF Generatori a condensazione Metanizzazione Riqualificazione Tecnologica Interventi integrati Grazie agli 887 interventi realizzati è stata ottenuta una riduzione complessiva di emissioni in atmosfera di CO 2 pari a circa tonnellate annue per una riduzione totale calcolata sull intera durata contrattuale di 5 anni pari a circa tonnellate 28

29 Modalità di adesione Pubblica Amministrazione Fornitore Check Energetico AUDIT PRELIMINARE DI FORNITURA Valutazione di massima fabbisogni energetici della PA Individuazione dei possibili interventi di razionalizzazione energetica, del loro valore economico, del tempo di rientro e dei risparmi conseguibili Piano Tecnico Economico Nell Ordinativo Principale di Fornitura (OPF), deve essere incluso obbligatoriamente (per poter ordinare qualsiasi altro Servizio) il Servizio Energia A. L attivazione del Servizio Energia determina l attivazione automatica del Servizio di Energy Management E e dei Servizi di Governo F. Emissione della Richiesta Preliminare di Fornitura (RPF) Esecuzione del sopralluogo congiunto Check Energetico Valutazione positiva Valutazione Piano Tecnico Economico Emissione del Piano Tecnico Economico Valutazione negativa Il Piano Tecnico Economico, nella fase di Valutazione, ha lo scopo di supportare la PA nell individuazione/valutazione dei servizi che verranno svolti dal fornitore in caso di emissione dell OPF. Rinuncia ad aderire alla Convenzione Emissione dell Ordinativo Principale di Fornitura (OPF) Esecuzione del Servizio 29

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

Efficienza energetica: opportunità e casi di eccellenza. Il ruolo della CONSIP per la promozione dell efficienza energetica.

Efficienza energetica: opportunità e casi di eccellenza. Il ruolo della CONSIP per la promozione dell efficienza energetica. Efficienza energetica: opportunità e casi di eccellenza. Il ruolo della CONSIP per la promozione dell efficienza energetica Giorgio Gangemi Napoli, 23 marzo 2012 Missione e attività Consip è una Società

Dettagli

SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri di sostenibilità 1. Oggetto dell iniziativa Oggetto dell iniziativa è l affidamento del Servizio Integrato Energia, ovvero di tutte le attività di gestione, conduzione

Dettagli

Promuovere l efficienza energetica

Promuovere l efficienza energetica Promuovere l efficienza energetica Consip e le iniziative Servizio Integrato Energia e Servizio Luce Cagliari, 05/11/2015 2 L area «Energia e Utility» di Consip ha l obiettivo di promuovere l efficientamento

Dettagli

Venezia, 15/12/2015. Classificazione: Consip Public

Venezia, 15/12/2015. Classificazione: Consip Public 1 WORKSHOP ENSPOL: STRUMENTI PER L EFFICIENZA ENERGETICA Prodotti e servizi CONSIP per la riqualificazione energetica degli immobili pubblici Giorgio Gangemi Consip S.p.A. Direzione Sourcing Venezia, 15/12/2015

Dettagli

EnErgia particolare.

EnErgia particolare. Energia particolare. LA STRUTTURA DEL GRUPPO. Gruppo UNOGAS aree di attività: Area vendita gas Area vendita energia Area servizi energetici e impiantistica Area importazione e trading ABBIAMO FATTO MOLTA

Dettagli

APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA

APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA CONTESTO PATRIMONIALE GENERALE Consistenza : 265 unità/attività (n. 200 edifici)

Dettagli

Consip SIE 3. Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3. Servizio Integrato Energia

Consip SIE 3. Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3. Servizio Integrato Energia Consip SIE 3 Servizio Integrato Energia per le Pubbliche Amministrazioni Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3 La Pubblica Amministrazione è attualmente impegnata

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare di concerto con Ministero dell ambiente e della tutela del territorio

Dettagli

Nuove frontiere del risparmio: Punti Luce a Canone per le città

Nuove frontiere del risparmio: Punti Luce a Canone per le città Nuove frontiere del risparmio: Punti Luce a Canone per le città Pierpaolo Agostini Promozione Amministrazioni Territoriali Centro Sud Sassari, 25 Settembre 2009 Consip Missione e attività Consip è una

Dettagli

Il MEPA e le iniziative Consip per i servizi

Il MEPA e le iniziative Consip per i servizi 1 Il MEPA e le iniziative Consip per i servizi energetici Palermo 6 agosto 015 Indice 1. Il Programma di razionalizzazione della spesa. Spesa energetica delle PA 3. Spesa energetica Iniziative Consip 4.

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012 Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012 il mercato elettronico della p.a. cosa è Il Mercato Elettronico della P.A. è un mercato

Dettagli

IL NUOVO CONTRATTO DI GLOBAL SERVICE 2008-2014

IL NUOVO CONTRATTO DI GLOBAL SERVICE 2008-2014 Patrocinio Università degli Studi di Genova Facoltà di Architettura - Dipartimento di Scienze per l'architettura Dottorato di Ricerca in "Recupero Edilizio ed Ambientale" Provincia di Genova CONVEGNO FACILITY

Dettagli

Efficienza Energetica: la soluzione 55%

Efficienza Energetica: la soluzione 55% Efficienza Energetica: la soluzione 55% Ing. GIAMPAOLO VALENTINI Coordinatore Gruppo di Lavoro Efficienza Energetica La Villa, 29 marzo 2009 L OBIETTIVO 20-20 20-20 La proposta della Commissione Europea

Dettagli

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP Milano, 16 dicembre 2005 Rosario Calandruccio www.acquistinretepa.it La Consip e il Programma Consip è una S.p.A. totalmente partecipata e controllata dal Ministero

Dettagli

SCHEDA MULTISERVIZIO TECNOLOGICO PER LE STRUTTURE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO

SCHEDA MULTISERVIZIO TECNOLOGICO PER LE STRUTTURE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO SCHEDA MULTISERVIZIO TECNOLOGICO PER LE STRUTTURE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO Multiservizio tecnologico per le strutture sanitarie della Regione Lazio Il presente caso studio riguarda l affidamento,

Dettagli

Convegno Ener.Loc. Energia, Enti Locali ed Ambiente

Convegno Ener.Loc. Energia, Enti Locali ed Ambiente Convegno Ener.Loc. Energia, Enti Locali ed Ambiente L ottimizzazione degli acquisti energetici degli enti locali ed il ruolo di Consip Danilo Broggi Amministratore Delegato Consip S.p.A. Roma, 30 ottobre

Dettagli

Giorgio Gangemi. Oristano, 13 luglio 2010

Giorgio Gangemi. Oristano, 13 luglio 2010 Gli acquisti verdi nell ambito della spesa energetica della Pubblica Amministrazione: gli energy performance contracts, il ruolo delle ESCO, l energia elettrica verde. Giorgio Gangemi Oristano, 13 luglio

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Pierpaolo Agostini, Responsabile Gestione e Monitoraggio Servizi Milano, 21 novembre 2013 consip profilo aziendale e missione Consip è una

Dettagli

Tavola rotonda eprocurement e Centrali di Committenza. Dott. Giovanni Mariani PricewaterhouseCoopers Advisory S.p.A.

Tavola rotonda eprocurement e Centrali di Committenza. Dott. Giovanni Mariani PricewaterhouseCoopers Advisory S.p.A. Tavola rotonda eprocurement e Centrali di Committenza Dott. Giovanni Mariani PricewaterhouseCoopers Advisory S.p.A. Premessa La spesa per consumi intermedi costituisce una parte rilevante delle uscite

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli

Soluzione Energetica Domotecnica

Soluzione Energetica Domotecnica Soluzione Energetica Domotecnica QUALE SOLUZIONE PER I CONDOMINI CON IMPIANTO CENTRALIZZATO? Il risparmio energetico e il contenimento dei consumi negli impianti centralizzati sono determinati dal miglioramento

Dettagli

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese Consip Public Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero dell

Dettagli

L applicazione nel settore pubblico

L applicazione nel settore pubblico L applicazione nel settore pubblico Gli obiettivi di efficienza energetica nel settore pubblico sono individuati dal capo IV del Decreto Legislativo 115/2208 che all art.12 individua nella persona del

Dettagli

DIAGNOSI ENERGETICA UN OBBLIGO ED UN OPPORTUNITÁ IL FUTURO VA AFFRONTATO CON ENERGIA: I PERCORSI ITS DELLA FONDAZIONE TERRITORIO ENERGIA COSTRUIRE

DIAGNOSI ENERGETICA UN OBBLIGO ED UN OPPORTUNITÁ IL FUTURO VA AFFRONTATO CON ENERGIA: I PERCORSI ITS DELLA FONDAZIONE TERRITORIO ENERGIA COSTRUIRE DIAGNOSI ENERGETICA UN OBBLIGO ED UN OPPORTUNITÁ IL FUTURO VA AFFRONTATO CON ENERGIA: I PERCORSI ITS DELLA FONDAZIONE TERRITORIO ENERGIA COSTRUIRE Sommario Le ragioni dell obbligo/opportunità Come è fatta

Dettagli

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p.

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p. Gas: le Regioni Italiane con il maggior numero di consumi e quelle con il risparmio più alto ottenibile Indice: Indice. p. 1 Introduzione. p. 2 Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2 Il costo del

Dettagli

ENERGIA FOTOVOLTAICA. Quarto Conto Energia Decreto Ministeriale del 05.05.2011 - G.U. n. 109 del 12.05.2011

ENERGIA FOTOVOLTAICA. Quarto Conto Energia Decreto Ministeriale del 05.05.2011 - G.U. n. 109 del 12.05.2011 ENERGIA FOTOVOLTAICA Quarto Conto Energia Decreto Ministeriale del 05.05.2011 - G.U. n. 109 del 12.05.2011 3 Meccanismo di finanziamento per il fotovoltaico Collana prodotta dal Servizio Pianificazione

Dettagli

2,1 MILIARDI DI EURO I FONDI EUROPEI DESTINATI A EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI RINNOVABILI: PIEMONTE, UMBRIA E MARCHE LE PRIME TRE

2,1 MILIARDI DI EURO I FONDI EUROPEI DESTINATI A EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI RINNOVABILI: PIEMONTE, UMBRIA E MARCHE LE PRIME TRE Roma, 3 Aprile 2014 Comunicato stampa 4,4 Mtep/anno di energia primaria risparmiata il gap che separa l Italia dagli obiettivi europei di efficienza energetica 2,1 MILIARDI DI EURO I FONDI EUROPEI DESTINATI

Dettagli

BANDO AMBIENTENERGIA 2015

BANDO AMBIENTENERGIA 2015 BANDO AMBIENTENERGIA 2015 Misura Formazione di Energy Manager Livello II Bando per la selezione dei Comuni interessati a beneficiare del servizio Pagina 1 di 8 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 OGGETTO... 5 SOGGETTI

Dettagli

Settore Sviluppo Energetico Sostenibile

Settore Sviluppo Energetico Sostenibile ENERGY MANAGEMENT NEL SETTORE PUBBLICO Lo schema di Energy Performance Contracting della Regione Piemonte Torino, 26 novembre 2013 Sala Stemmi Provincia di Torino Regione Piemonte - Filippo BARETTI I CONTRATTI

Dettagli

Consip ed il programma di razionalizzazione della spesa della PA: l'approccio al mercato energetico

Consip ed il programma di razionalizzazione della spesa della PA: l'approccio al mercato energetico Concessiona Programma per la razionalizzazione della spesa della Pubblica Amministrazione per beni e servizi MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Consip ed il programma di razionalizzazione della spesa

Dettagli

Certificati di malattia digitali

Certificati di malattia digitali Certificati di malattia digitali Decreto legislativo n. 150/2009 in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni Roma,

Dettagli

Intesa 2 sottoscritta il 25 ottobre 2012 in sede di Conferenza Unificata Ministro Pari opportunità, Regioni e Autonomie locali

Intesa 2 sottoscritta il 25 ottobre 2012 in sede di Conferenza Unificata Ministro Pari opportunità, Regioni e Autonomie locali Roma, 7 maggio 2013 Intesa 2 sottoscritta il 25 ottobre 2012 in sede di Conferenza Unificata Ministro Pari opportunità, Regioni e Autonomie locali E la naturale prosecuzione degli interventi previsti da

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Cuneo, 25 Gennaio 2013

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Cuneo, 25 Gennaio 2013 Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Cuneo, 25 Gennaio 2013 consip profilo aziendale e attività Consip è una società per azioni creata nel 1997 dal

Dettagli

Roberto Del Bo. CAMERA di COMMERCIO di MILANO Palazzo Turati Via Meravigli 9/b (Sala Conferenze) Milano 9 maggio 2011.

Roberto Del Bo. CAMERA di COMMERCIO di MILANO Palazzo Turati Via Meravigli 9/b (Sala Conferenze) Milano 9 maggio 2011. CAMERA di COMMERCIO di MILANO Palazzo Turati Via Meravigli 9/b (Sala Conferenze) relazione di Roberto Del Bo (Presidente Commissione Energia Assopetroli/Assoenergia) 1 È possibile ridurre le spese di riscaldamento

Dettagli

Consip ed il programma di razionalizzazione della spesa energetica. Potenza, 2 dicembre 2003

Consip ed il programma di razionalizzazione della spesa energetica. Potenza, 2 dicembre 2003 Consip ed il programma di razionalizzazione della spesa energetica Potenza, 2 dicembre 2003 LA SPESA ENERGETICA DELLA PA La spesa annuale per il soddisfacimento del fabbisogno energetico o supera i 4.500

Dettagli

Efficienza energetica e condomini Una visione di insieme. Ing. Emanuele Bulgherini Project Manager EfficiencyKNow srl

Efficienza energetica e condomini Una visione di insieme. Ing. Emanuele Bulgherini Project Manager EfficiencyKNow srl Efficienza energetica e condomini Una visione di insieme Ing. Emanuele Bulgherini Project Manager EfficiencyKNow srl Il quadro normativo sull efficienza energetica e gli strumenti incentivanti o Legge

Dettagli

Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini. Ing. Emanuela Peruzzi

Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini. Ing. Emanuela Peruzzi Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini Ing. Emanuela Peruzzi Roma - Smart Energy Expo, 8 luglio 2015 Agenda La Strategia Energetica Nazionale: il ruolo del Conto Termico

Dettagli

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Incontro formativo sugli strumenti di sostegno all attuazione del PAES

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Incontro formativo sugli strumenti di sostegno all attuazione del PAES PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEI COMUNI PICCOLI E MEDI Fondazione Cariplo Area Ambiente bando 2012 Piano d Azione per l Energia Sostenibile Incontro formativo sugli strumenti di sostegno all

Dettagli

INCONTRO CON I SOCI TEATRO COMUNALE BUSNELLI Dueville (VI) - 13 Maggio 2013

INCONTRO CON I SOCI TEATRO COMUNALE BUSNELLI Dueville (VI) - 13 Maggio 2013 INCONTRO CON I SOCI TEATRO COMUNALE BUSNELLI Dueville (VI) - 13 Maggio 2013 1 Il progetto Il progetto acquisti centralizzati è stato studiato da e-globalservice per offrire ai consorziati del Consorzio

Dettagli

INFORMATIVA 02/2010. Il terzo Conto Energia: 2011-2013

INFORMATIVA 02/2010. Il terzo Conto Energia: 2011-2013 INFORMATIVA 02/2010 Il terzo Conto Energia: 2011-2013 Realizzato da: TIS Area Energia & Ambiente Data: Bolzano, 08/10/2010 TIS AREA ENERGIA & AMBIENTE 2 Indice 1 L attuale Conto Energia... 4 1.1 Introduzione...

Dettagli

Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A.

Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A. Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A. L innovazione tecnologica ed organizzativa delle amministrazioni: le nuove modalità di acquisto Potenza, 28 novembre 2003 Il

Dettagli

SISTEMATIZZAZIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DI INNOVAZIONE. Equilibrio tra innovazione e obiettivi di razionalizzazione della spesa pubblica

SISTEMATIZZAZIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DI INNOVAZIONE. Equilibrio tra innovazione e obiettivi di razionalizzazione della spesa pubblica SISTEMATIZZAZIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DI INNOVAZIONE Equilibrio tra innovazione e obiettivi di razionalizzazione della spesa pubblica Torino, 20 Gennaio 2015 OPEN INCET Gruppo IREN al vertice del settore

Dettagli

CENNI ALLA NORMATIVA DI RIFERIMENTO

CENNI ALLA NORMATIVA DI RIFERIMENTO CENNI ALLA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Introduzione CENNI ALLA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Direttiva 2012/07/UE EFFICIENZA ENERGETICA D. Lgs 115/2008 EFFICIENZA USI FINALI ENERGIA E SSE D. Lgs 192/2005 RENDIMENTO

Dettagli

CONSIP FM3 LOTTO 6 MARCHE E ABRUZZO

CONSIP FM3 LOTTO 6 MARCHE E ABRUZZO CONSIP FM3 LOTTO 6 MARCHE E ABRUZZO ABSTRACT Febbraio 2013 1 SERVIZI DI FACILITY MANAGEMENT PER IMMOBILI, ADIBITI PREVALENTEMENTE AD USO UFFICIO, IN USO A QUALSIASI TITOLO ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Dettagli

Residenziale OBIETTIVO ENERGIA: MENO CONSUMI, PIÙ RISPARMIO. Cofely. Leader nell efficienza energetica e ambientale

Residenziale OBIETTIVO ENERGIA: MENO CONSUMI, PIÙ RISPARMIO. Cofely. Leader nell efficienza energetica e ambientale Residenziale OBIETTIVO ENERGIA: MENO CONSUMI, PIÙ RISPARMIO Cofely. Leader nell efficienza energetica e ambientale AFFIDARSI AI NUMERI UNO Da sempre al servizio dell efficienza per il risparmio energetico

Dettagli

INFOTEL SISTEMI E CENTRO ALTA FORMAZIONE

INFOTEL SISTEMI E CENTRO ALTA FORMAZIONE INFOTEL SISTEMI E CENTRO ALTA FORMAZIONE CERTIFICATA PROGRAMMA INCENTIVI INAIL Bando ISI INAIL 2013 per interventi da avviare nel 2014 CHI SIAMO INFOTEL SISTEMI (www.infotelsistemi.com) è un azienda che

Dettagli

Conto Termico 2013. Incentivi per l efficienza e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Vic Energy

Conto Termico 2013. Incentivi per l efficienza e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Vic Energy Conto Termico 2013 Incentivi per l efficienza e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili Introduzione Questo decreto nasce con lo scopo di incentivare interventi di piccole dimensioni per

Dettagli

IL CONTO ENERGIA IL REGIME FISCALE DEL FOTOVOLTAICO

IL CONTO ENERGIA IL REGIME FISCALE DEL FOTOVOLTAICO convegno nazionale & question time IL CONTO ENERGIA IL REGIME FISCALE DEL FOTOVOLTAICO Evoluzione del Conto Energia. Risultati e prospettive Gerardo Montanino, Direttore Divisione Operativa, GSE Fiera

Dettagli

Profilo spostato su fasce non di punta (F1= 10%; F2 e F3= 90%) (B) Servizio di maggior tutela (prezzi biorari transitori)

Profilo spostato su fasce non di punta (F1= 10%; F2 e F3= 90%) (B) Servizio di maggior tutela (prezzi biorari transitori) Consumo annuo (kwh) Scheda di confrontabilità per clienti finali domestici di energia elettrica Corrispettivi previsti dall offerta free di eni alla data del 01/02/2011, valida fino alla data del 15/04/2011

Dettagli

Quadro legislativo e normativo relativo all EE nell industria

Quadro legislativo e normativo relativo all EE nell industria Quadro legislativo e normativo relativo all EE nell industria I. Il legislatore italiano fa il suo primo accenno all EE nella Legge 11/91 che raccomanda un uso razione dell energia. Passano ancora diversi

Dettagli

Adria Energy. risparmiare, naturalmente

Adria Energy. risparmiare, naturalmente Adria Energy risparmiare, naturalmente Le soluzioni ottimali per ottenere energia: cogenerazione, fotovoltaico, solare termico, biomasse, geotermico, idroelettrico, eolico. Adria Energy risparmiare, naturalmente

Dettagli

CONVENZIONE CONSIP FACILITY MANAGEMENT 3 CATEGORIE DI SERVIZI

CONVENZIONE CONSIP FACILITY MANAGEMENT 3 CATEGORIE DI SERVIZI CONVENZIONE CONSIP FACILITY CATEGORIE DI SERVIZI I oggetto dell appalto sono classificati nelle seguenti macro categorie e categorie di servizio così suddivise: Macro Categoria Categoria previsti dalla

Dettagli

L efficienza energetica negli edifici

L efficienza energetica negli edifici L efficienza energetica negli edifici Il nuovo conto termico (G.U. 02/03/2016): opportunità e obblighi per l efficientamento del patrimonio edilizio della P.A. Giovanni Puglisi Sala Merini, Spazio Oberdan

Dettagli

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2 La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui energetici ed emissioni di CO 2 Rapporto di Sostenibilità 2011 I benefici di BIOCASA su energetici e emissioni di CO 2 Il Progetto BIOCASA è la risposta di

Dettagli

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE ESERCIZI SPECIALIZZATI. AL 31/12/2013 PIEMONTE Altri prodotti 19 41.235 113 168 281 0 2 3 Articoli igienico-sanitari/materiali da 1 2.493 2 0 2 0 0 0 Articoli sportivi/attrezzatura campeggi 9 25.694 119

Dettagli

PROJECT FINANCING SERVIZI ENERGETICI INTEGRATI - COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO (PI)

PROJECT FINANCING SERVIZI ENERGETICI INTEGRATI - COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO (PI) Sommario 1. Canone per attività manutentive e gestionali:...3 1.1. Canone per quota assistenza, gestione e manutenzione impianti di climatizzazione e FER...3 1.2. Canone per quota assistenza, gestione

Dettagli

Un modello per la riqualificazione energetica dell edilizia pubblica: opportunità, applicazioni e risultati attesi

Un modello per la riqualificazione energetica dell edilizia pubblica: opportunità, applicazioni e risultati attesi Un modello per la riqualificazione energetica dell edilizia pubblica: opportunità, applicazioni e risultati attesi Luigi Guerra, Ufficio Energia di Acer Reggio Emilia Alcuni numeri Il settore civile è

Dettagli

FINANZIARIA 2007. Energia. www.governo.it

FINANZIARIA 2007. Energia. www.governo.it FINANZIARIA 2007 Energia www.governo.it 1 Risparmio energetico per la bolletta e per l ambiente Agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici Fondo per l incentivazione di edifici

Dettagli

Decreto legislativo 4 luglio 2014 n 102 attuazione della direttiva 2012/27/UE sull Efficienza Energetica

Decreto legislativo 4 luglio 2014 n 102 attuazione della direttiva 2012/27/UE sull Efficienza Energetica Decreto legislativo 4 luglio 2014 n 102 attuazione della direttiva 2012/27/UE sull Efficienza Energetica Decreto legislativo 4 luglio 2014 n 102 Il provvedimento stabilisce un quadro di misure per la promozione

Dettagli

Workshop Edifici. Facility Management come strategia di Efficienza Energetica. Attilio Carzaniga Assoimmobiliare

Workshop Edifici. Facility Management come strategia di Efficienza Energetica. Attilio Carzaniga Assoimmobiliare Workshop Edifici Facility Management come strategia di Efficienza Energetica Attilio Carzaniga Assoimmobiliare Facility Management come strategia di risparmio energetico Dal punto vista del controllo dei

Dettagli

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini BC1 Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Workshop Diapositiva 1 BC1 inserire i propri riferimenti Nome e Cognome relatore Titolo

Dettagli

IL PROGETTO EUROPEO FRESH

IL PROGETTO EUROPEO FRESH PROGETTO FRESH PREMIO BEST PRACTICE PATRIMONI PUBBLICI 2015 IL PROGETTO EUROPEO FRESH Strumenti per la riqualificazione energetica del patrimonio di edilizia residenziale sociale esistente EDIFICIO RESIDENZIALE

Dettagli

A T T E S T A T O D I P R E S T A Z I O N E E N E R G E T I C A D E G L I E D I F I C I

A T T E S T A T O D I P R E S T A Z I O N E E N E R G E T I C A D E G L I E D I F I C I DATI GENERALI Destinazione d'uso Residenziale Non residenziale Classificazione D.P.R. 412/93: E.1 (1) Oggetto dell attestato Intero edificio Unità immobiliare Gruppo di unità immobiliari Numero di unità

Dettagli

AREZZO. La gestione energetica del patrimonio immobiliare della AUSL 8 di Arezzo VALDARNO CORTONA BIBBIENA SANSEPOLCRO

AREZZO. La gestione energetica del patrimonio immobiliare della AUSL 8 di Arezzo VALDARNO CORTONA BIBBIENA SANSEPOLCRO AREZZO VALDARNO CORTONA BIBBIENA SANSEPOLCRO (Nelle foto i 5 stabilimenti ospedalieri dell Azienda USL 8 di Arezzo) L Azienda U.S.L. n 8 di Arezzo n 5 Ospedali Arezzo Bibbiena Cortona Valdarno Sansepolcro

Dettagli

INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE

INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE 16 ottobre 2014 - Unione dei Comuni Colline di Langa e del Barolo INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE Relatore: Geom. Fabio Girolametti NOVITÀ INTRODOTTE DALLA

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO DI DESCRIZIONE DEL SERVIZIO PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DI MESSA A TERRA E DEGLI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO

DOCUMENTO TECNICO DI DESCRIZIONE DEL SERVIZIO PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DI MESSA A TERRA E DEGLI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO DOCUMENTO TECNICO DI DESCRIZIONE DEL SERVIZIO PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DI MESSA A TERRA E DEGLI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO Capitolato Tecnico 1 di 5 SOMMARIO 1. OGGETTO... 3 2. DURATA...

Dettagli

Vo l p a g o d e l M o n t e l l o, 07 m a r zo 2016. PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE del COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO

Vo l p a g o d e l M o n t e l l o, 07 m a r zo 2016. PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE del COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO Vo l p a g o d e l M o n t e l l o, 07 m a r zo 2016 PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE del COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO IL PAES e GLI OBIETTIVI Ricognizione su tutto il territorio comunale degli

Dettagli

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA San Giovanni in Persiceto, 11 giugno 2014 Studio Tecnico Co.Pro.Ri LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIFERIMENTI NORMATIVI DETRAZIONI FISCALI 65% Legge 296/2006 e ss.mm.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA Gara per la fornitura di gas metano per il periodo 1 dicembre 2008 30 novembre 2009 ed energia elettrica per l anno solare 2009 all Università degli Studi di Perugia 1. OGGETTO DELLA GARA CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato

Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Roma, 30 gennaio 2012 1 Macro Trend in atto nella PA In un momento

Dettagli

Programma per l adozione di misure per il risparmio energetico nel settore delle Case di Cura

Programma per l adozione di misure per il risparmio energetico nel settore delle Case di Cura Programma per l adozione di misure per il risparmio energetico nel settore delle Case di Cura Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all improvviso.. VI SORPRENDERETE A FARE

Dettagli

II FORUM GREEN ENERGY

II FORUM GREEN ENERGY II FORUM GREEN ENERGY OSSERVATORIO RINNOVABILI Prime evidenze della Rilevazione «Il ruolo delle banche nello sviluppo delle green energy» Francesca Rosati Senior Research Analyst ABI Lab Marco Marino Ufficio

Dettagli

CONTO TERMICO 2013 Rev.1 del 11.04.2013 Incentivazione della produzione di energia termica da impianti a fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni Fonti: -D.M. 28 dicembre

Dettagli

VISTA la proposta formulata dal GSE in data 10 luglio 2014; VISTA la legge 7 agosto 1990, n. 241 e, in particolare, l articolo 1;

VISTA la proposta formulata dal GSE in data 10 luglio 2014; VISTA la legge 7 agosto 1990, n. 241 e, in particolare, l articolo 1; Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTO l articolo 26, comma 2, del decreto-legge n. 91 del 2014, convertito dalla legge 11 agosto 2014, n. 116, (di seguito: decreto-legge n. 91 del 2014) il quale dispone

Dettagli

Nuovi incentivi ISI INAIL

Nuovi incentivi ISI INAIL Per una migliore qualità della vita Nuovi incentivi ISI INAIL IL BANDO ISI INAIL 2013 PER INTERVENTI DA AVVIARE NELL ANNO 2014 FINANZIATA ANCHE LA CERTIFICAZIONE BS OHSAS 18001 Il bando ISI INAIL 2013

Dettagli

IL CONI PER L AMBIENTE

IL CONI PER L AMBIENTE 6 IL CONI PER L AMBIENTE LA POLITICA AMBIENTALE L IMPATTO AMBIENTALE DEL CONI 116 CONI BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2013 IL CONI PER L AMBIENTE LA POLITICA AMBIENTALE Il CONI pone una particolare attenzione

Dettagli

Sostenibilità Ambientale: l Ospedale come utilizzatore e promotore di innovazione

Sostenibilità Ambientale: l Ospedale come utilizzatore e promotore di innovazione Sostenibilità Ambientale: l Ospedale come utilizzatore e promotore di innovazione Stefano Cordiner Università di Roma Tor Vergata cordiner@uniroma2.it Sostenibilità ambientale Le strutture sanitarie esplicano

Dettagli

mo sarà pur meglio che ci pensino loro.

mo sarà pur meglio che ci pensino loro. mo sarà pur meglio che ci pensino loro. GESTIONE CALORE Comfort, autonomia e risparmio energetico. Ideazione e progettazione grafica: Ufficio Comunicazione SGR Essential Foto campagna: Chico De Luigi Servizio

Dettagli

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese Consip Public Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero dell

Dettagli

Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA

Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA Assoutility srl - Assolombarda Arch. Daniela Colalillo Comune di Settala, 08 novembre 2006 Efficienza energetica e mercato liberalizzato:

Dettagli

Open Data & Energia. Patrizia Saggini. Bologna, 24 ottobre 2014

Open Data & Energia. Patrizia Saggini. Bologna, 24 ottobre 2014 Open Data & Energia Patrizia Saggini Bologna, 24 ottobre 2014 Chi sono: Direttore Area Amministrativa e Innovazione del Comune di Anzola dell Emilia LinkedIn: http://www.linkedin.com/in/patriziasaggini

Dettagli

Efficienza energetica nelle Convenzioni di Multiservizi Tecnologici: metodiche, dinamiche e monitoraggio

Efficienza energetica nelle Convenzioni di Multiservizi Tecnologici: metodiche, dinamiche e monitoraggio Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Efficienza energetica nelle Convenzioni di Multiservizi Tecnologici: metodiche, dinamiche e monitoraggio Ing. Marco Sbrolli

Dettagli

Maurizio Cenci. Come ACEA supporta le Imprese per una maggiore efficienza energetica. 8 a Conferenza di Responsible Care

Maurizio Cenci. Come ACEA supporta le Imprese per una maggiore efficienza energetica. 8 a Conferenza di Responsible Care 8 a Conferenza di Responsible Care Strumenti finanziari per supportare lo Sviluppo Sostenibile dell Industria. Come ACEA supporta le Imprese per una maggiore efficienza energetica Maurizio Cenci Direttore

Dettagli

ESCo Energy Service Company

ESCo Energy Service Company ESCo Energy Service Company Chi sono le ESCo. Le ESCo. (Energy Service Company) sono Società di Servizi Energetici (SSE) che realizzano progetti di ristrutturazione energetica finalizzati a ridurre al

Dettagli

Giancarlo Giudici Politecnico di Milano giancarlo.giudici@polimi.it

Giancarlo Giudici Politecnico di Milano giancarlo.giudici@polimi.it Milano 24 novembre 2011 IL PATTO DEI SINDACI: ESPERIENZE E SOLUZIONI PRATICHE PER RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI DI RISPARMIO ENERGETICO E RIDUZIONE DELLE EMISSIONI Giancarlo Giudici Politecnico di Milano giancarlo.giudici@polimi.it

Dettagli

Provvedimenti inerenti il risparmio energetico contenuti nella legge finanziaria 2008

Provvedimenti inerenti il risparmio energetico contenuti nella legge finanziaria 2008 Provvedimenti inerenti il risparmio energetico contenuti nella legge finanziaria 2008 Ecoincentivi: interventi sul risparmio energetico e modifiche apportate portate nella finanziaria 2008 per la detrazione

Dettagli

PREMIO BEST PRACTICE PATRIMONI PUBBLICI 2011 SMART ENERGY : DA LA SAPIENZA ALLA CITTÀ

PREMIO BEST PRACTICE PATRIMONI PUBBLICI 2011 SMART ENERGY : DA LA SAPIENZA ALLA CITTÀ PREMIO BEST PRACTICE PATRIMONI PUBBLICI 2011 SMART ENERGY : DA LA SAPIENZA ALLA CITTÀ Ripartizione VII Attività Edilizie Servizio di Ateneo per l Energia SAE Energy Manager SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

CONSIP S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO FORNITURE

CONSIP S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO FORNITURE CONSIP S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO FORNITURE L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici (AAP)? SI SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE E

Dettagli

ENERGY MANAGEMENT Gruppo Monte dei Paschi di Siena

ENERGY MANAGEMENT Gruppo Monte dei Paschi di Siena ENERGY MANAGEMENT Gruppo Monte dei Paschi di Siena Ing. Francesco Pellegrino- Energy Manager PGI Milano, 12/11/2004 INDICE 1 LA BANCA MPS 2 LA POLITICA AMBIENTALE 3 IMMOBILIARI 4 ENERGY MANAGEMENT 2 1-

Dettagli

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE)

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO POMPE DI CALORE clima / comfort / risparmio Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) tel. 085 9771404 cell. 334 7205 930 MAIL energie@icaro-srl.eu WEB www.icaro-srl.eu

Dettagli

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e 2013 Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e CGIL, CISL, UIL Siamo il Fondo della formazione delle

Dettagli

L esperienza ENEA nell efficienza energetica

L esperienza ENEA nell efficienza energetica L esperienza ENEA nell efficienza energetica Ilaria Bertini ENEA - Direttore Agg. UTEE Percorsi e strumenti finanziari per lo sviluppo degli investimenti in ambito ambientale e dell efficienza energetica

Dettagli

Efficienza energetica: guida normativa su ESCo, Esperti, contratti, diagnosi energetiche e TEE

Efficienza energetica: guida normativa su ESCo, Esperti, contratti, diagnosi energetiche e TEE Febbraio 2014 Efficienza energetica: guida normativa su ESCo, Esperti, contratti, diagnosi energetiche e TEE Nell era del risparmio energetico, le politiche e le più svariate forme di incentivo per l utilizzo

Dettagli

La riqualificazione e l efficientamento energetico del patrimonio edilizio: qualità degli interventi, equità dei costi, sostenibilità ambientale

La riqualificazione e l efficientamento energetico del patrimonio edilizio: qualità degli interventi, equità dei costi, sostenibilità ambientale Progetti di efficienza energetica nella Pubblica Amministrazione: azioni e strategie per superare gli ostacoli La riqualificazione e l efficientamento energetico del patrimonio edilizio: qualità degli

Dettagli

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi (art. 26, comma 4, L. n. 488/99 Legge Finanziaria 2000 e successive modificazioni e integrazioni) RELAZIONE

Dettagli

Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso completo di equitazione. Anno 2015 1 periodo (fino al 26/07).

Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso completo di equitazione. Anno 2015 1 periodo (fino al 26/07). Ai Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE Via email Roma, 17/12/2014 ADS/Prot.n. 09167 Dipartimento Concorso Completo Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso

Dettagli

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B)

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B) AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) ()/Bx100 120 113,93 109,46 +4,47 +4,09% 480 295,84 277,95 +17,89 +6,44% 700 401,94 375,85 +26,09 +6,94% 1.400 739,55 687,37 +52,18 +7,59% 2.000 1.026,99

Dettagli