Silvana Dalmazzone CURRICULUM VITAE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Silvana Dalmazzone CURRICULUM VITAE"

Transcript

1 Silvana Dalmazzone CURRICULUM VITAE Gennaio 2015 Dati Personali Data di nascita: 27 Agosto 1966 Luogo di nascita: Alba (CN), Italy Dipartimento di Economia e Statistica C. De Martiis, Università di Torino. Campus Luigi Einaudi, Lungo Dora Siena Torino (Italy). Tel , Fax Posizione accademica Ricercatore confermato (Politica Economica, SECS-P/02), Dipartimento di Economia e Statistica Cognetti di Martiis, Università di Torino (2013-oggi), Facoltà di Scienze Politiche, Università di Torino ( ). Abilitazione Scientifica Nazionale a Professore Associato (II Fascia) conseguita con il Bando 2012, Settore 13/A2 Politica Economica. Docente di Economia dell Ambiente e Gestione delle Risorse naturali. Vice-presidente del Corso di Laurea Magistrale in Economia dell Ambiente, della Cultura e del Territorio, Dipartimento di Economia e Statistica C. De Martiis, Dipartimento di Scienze Economico-Sociali e Matematico-Statistiche, Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio - Politecnico di Torino). Posizioni precedenti : Assegnista di Ricerca, Dipartimento di Economia Cognetti di Martiis : Postdoctoral research fellow, Environment Department, University of York (UK) : Lecturer (Mathematical Methods), Environment Department, University of York (UK), Istruzione D.Phil. in Environmental Economics and Environmental Management, University of York (UK). D.Phil. thesis on Economic Activity and the Resilience of Ecological Systems: Complexity, Nonlinearities and Uncertainty in Economic-Ecological Modelling. Supervisor Professor Charles Perrings, external examiners Professor Michael Common and Professor John Proops. Master of Science in Economics, CORIPE, Torino (Italy). Laurea in Scienze Politiche con specializzazione in Economia, 110/110, Lode e Dignità di stampa, 1992, Università degli Studi di Torino. Principali interessi di ricerca Environmental economics and natural resource management. Economic-ecological modelling, economics of biodiversity loss, biological invasions, decentralization in environmental governance, economics of climate change, environmental accounting, environmental valutation, resilience, complexity, valuation of ecosystem services, renewable energies, green economy reforms in developing countries. 1

2 Pubblicazioni Volumi BRETON, A. BROSIO, G., DALMAZZONE S., GARRONE, G. (Eds) (2009), Governing the environment: Salient institutional issues. New Horizons in Environmental Economics. Cheltenham, U.K. and Northampton, Mass.: Elgar. ALBERT BRETON, GIORGIO BROSIO, DALMAZZONE S., GIOVANNA GARRONE (Eds) (2007). Environmental Governance and Decentralization. ISBN: Cheltenham: Edward Elgar (United Kingdom). PERRINGS C., M. WILLIAMSON, AND S. DALMAZZONE (Eds) (2000), The Economics of Biological Invasions, Cheltenham, UK : Edward Elgar (United Kingdom). DALMAZZONE S. (2000). Economic Activity and the Resilience of Ecological Systems: Complexity, Nonlinearities and Uncertainty in Economic-Ecological Modelling. Ph.D. dissertation. YORK : University of York (United Kingdom). Articoli in riviste scientifiche DALMAZZONE S., GIACCARIA S. (2014). Economic drivers of biological invasions: A worldwide, bio-geographic analysis, Ecological Economics, 105, pp DALMAZZONE S., LA NOTTE A. (2013). Multi-scale environmental accounting: Methodological lessons from the application of NAMEA at sub-national levels, Journal of Environmental Management, vol. 130: DALMAZZONE S. (2009), "Qualcosa di nuovo sul fronte 'contabilità ambientale?', introduzione a numero monografico, Economia delle Fonti di Energia e dell'ambiente, Anno LII, No.3/2009, pp ISSN DALMAZZONE S. and LA NOTTE A. (2009), "L'applicazione dell'approccio NAMEA per emissioni in atmosfera e rifiuti speciali a livello regionale, provinciale e comunale", Economia delle Fonti di Energia e dell'ambiente, Anno LII, No.3/2009, pp BAGLIANI M., PIETTA A., BRAVO G., DALMAZZONE S., (2009) "Crescita economica e impatti ambientali: l'importanza di considerare le reti lunghe. Una riflessione geografica sulle curve ambientali di Kuznets", Bollettino della Società Geografica Italiana, pp MARCO BAGLIANI, GIANGIACOMO BRAVO, DALMAZZONE S. (2008). A consumptionbased approach to environmental Kuznets curves using the ecological footprint indicator. Ecological Economics. vol. 65, pp PERRINGS, C, M. WILLIAMSON, E. B. BARBIER, D. DELFINO, DALMAZZONE S., J. SHOGREN, P. SIMMONS, A. WATKINSON. (2002). "Biological Invasion Risks and the Public good: An Economic Perspective". Conservation Ecology. vol. 6(1). DALMAZZONE S., CHARLES PERRINGS, MARK WILLIAMSON. (2002). "Exotic Pests and Diseases: An Economic Perspective". Ekonomiaz. vol. 49(1), pp DALMAZZONE S. (1992). Politiche per l'ambiente e Gestione delle Risorse Naturali nell'ex- Unione Sovietica e nei Paesi dell'est Europeo. Diritto ed Economia. vol. 2-3, pp

3 In corso DALMAZZONE S. and GIACCARIA S., Patterns of induced diffusion of renewable energy capacity: The role of regulatory design and decentralization. CCA working paper Collegio Carlo Alberto, Torino. Under revision for Technological Forecasting and Social Change. A. LA NOTTE, S. DALMAZZONE, N. CROSSMAN, Accounting for ecosystem services: a case study of water purification in Europe, Submitted to Ecologoical Economics. GIACCARIA S., FRONTUTO V. and S. DALMAZZONE, "Who's afraid of power lines? Merging survey and GIS data to account for spatial heterogeneity". Dipartimento di Economia C. De Martiis QR 10 N. 2. Submitted to Journal of Environmental Policy and Planning. Articoli in volumi DALMAZZONE, S. (2015), Decentralization in environment and climate change policies. In Ahmad, Ehtisham and Giorgio Brosio (Eds), Handbook of Multilevel Finance. Cheltenham, UK: Edward Elgar (pp ). LA NOTTE A., DALMAZZONE S. (2011), Feasibility and uses of the NAMEA-type framework applied at the local level: case studies in North-Western Italy. In Costantini, V., Mazzanti, M., Montini, A. (Eds), Hybrid Economic-Environmental Accounts. Routledge, ISBN: DALMAZZONE, S., LA NOTTE, A. (2009), "Environmental Accounting at Different Levels of Government: The State of the Art", in Breton, Albert, Brosio, Giorgio, Dalmazzone, Silvana, Garrone, Giovanna (Eds), Governing The Environment: Salient Institutional Issues. New Horizons in Environmental Economics. Cheltenham, U.K. and Northampton, Mass.: Elgar (pp ). DALMAZZONE S. (2008). Economics and Policy of Biodiversity Loss. In: Clini, C., Musu, I., Gullino, M.L. (Eds), Sustainable Development and Environmental Management. ISBN: Dordrecht: Springer (Netherlands) (pp ). ALBERT BRETON, GIORGIO BROSIO, DALMAZZONE S., GIOVANNA GARRONE. (2007). "Trends in environmental governance: Evidence from seventeen countries". In: Albert Breton, Giorgio Brosio, Silvana Dalmazzone, Giovanna Garrone Eds. Decentralization and the environment. ISBN: Cheltenham: Edward Elgar (United Kingdom) (pp ). DALMAZZONE S. (2006). "Decentralization and the Environment". In: Ahmad, Ehtisham and Giorgio Brosio (Eds). Handbook of Fiscal Federalism. Cheltenham: Edward Elgar (United Kingdom) (pp ). CHARLES PERRINGS, DALMAZZONE S., MARK WILLIAMSON. (2005). "The Economics of Biological Invasions." In: Mooney, H.A., Mack R. N., Mcneely, J., Neville, L. E., Schei, P.J., Waage J.K. Eds. Invasive Alien Species: A New Synthesis. Washington, D.C.: Island Press (pp ). DALMAZZONE S., CHARLES PERRINGS, MARK WILLIAMSON. (2004) Economic Consequences of Biological Invasions, in Mooney, H.A., McNeely, J., Neville, L. E., Schei, P.J., Waage J.K. (Eds), Invasive Alien Species: Searching for Solutions, Island Press, Washington, D.C. DALMAZZONE S. (2003). "Conflitto e ambiente". In: Angelo D'Orsi (Ed). Guerre Globali. Per Capire i Conflitti del XXI Secolo. ROMA: Carocci (ITALY). ALBERT BRETON, DALMAZZONE S. (2002). "Information Control, Loss of Autonomy, and the Emergence of Political Extremism". In: A. BRETON, G.GALEOTTI, P. SALMON, AND R. 3

4 WINTROBE EDS. Political Extremism and Rationality. New York, NY: Cambridge University Press (pp ). Collective contribution to: McNeely et al. (Eds) (2001), A Global Strategy on Invasive Alien Species. IUCN, Gland, Switzerland and Cambridge, UK. DALMAZZONE S. (2001). "Le Politiche di Protezione Ambientale dell'unione Europea". In: VITALI G. ED. Imprese e Mercati nell'europa della Moneta Unica. Torino: UTET (pp ). DALMAZZONE S. (2000). "Politiche Ambientali nell'unione Europea". In: VITALI G. ED. Aspetti Economici dell'unione Europea. Torino: UTET (pp ). DALMAZZONE S. (2000). "Economic Factors Affecting Vulnerability to Biological Invasions". In: PERRINGS C., M. WILLIAMSON, AND S.DALMAZZONE EDS. The Economics of Biological Invasions. Cheltenham, UK: Edward Elgar (pp ). DALMAZZONE S. (1999). "Economics of Language: A Network Externalities Approach". In: Breton A. Ed. Exploring the Economics of Language. Ottawa: Department of Canadian Heritage (Canada) (pp ). DALMAZZONE S. (1998). "Ecological Resilience and Economic Sustainability". In: ACUTT M. AND P. MASON EDS. Environmental Valuation, Economic Policy and Sustainability: Recent Advances in Environmental Economics. Cheltenham: Edward Elgar (United Kingdom) (pp ). BARBIER E. B, G. BROWN, DALMAZZONE S., C. FOLKE, M. GADGIL, N. HANLEY, C.S.HOLLING, K.-G. MLER, P. MASON, T. PANAYOTOU, C. PERRINGS, K.TURNER. (1995). The Economic Value of Biodiversity. In: HEYWOOD H. ED. Global Biodiversity Assessment. Cambridge: Cambridge University Press (United Kingdom) (pp ). Working Papers CORSATEA T.D. and S. DALMAZZONE (2012), A regional analysis of renewable energy patenting in Italy. ICER working paper 4/12, International Centre for Economic Research, Turin. GIACCARIA S. and DALMAZZONE S. (03/2010) "Socio-economic drivers of biological invasions. A worldwide, bio-geographical analysis of trade flows and local environmental quality" Dipartimento di Economia C. De Martiis, QR 10 N. 3. DALMAZZONE S. and LA NOTTE A., (10/2009) "Local environmental accounting: Methodological lessons from the application of NAMEA tables at sub-national levels, Dipartimento di Economia C. De Martiis QR 10 N.10. MARCO BAGLIANI, GIANGIACOMO BRAVO, DALMAZZONE S., SILVIA GOLIA. (2007). "A worldwide time series analysis of the relatioship between economic growth and environmental pressure". Working Paper. (vol. DSS Papers Soc 5-06). Dipartimento di Studi Sociali, Università degli Studi di Brescia. MARCO BAGLIANI, GIANGIACOMO BRAVO, DALMAZZONE S. (2006). "A Consumption-Based Approach to Environmental Kuznets Curves Using the Ecological Footprint Indicator". QR 06 N.1 Dipartimento di Economia, Università di Torino. DALMAZZONE S. (1998). Economic Activities and the Resilience of Ecological Systems: A Stochastic Approach. ICER Working Paper n.9/98. DALMAZZONE S., CHARLES PERRINGS. (1998). Resilience and Stability in Ecological Economic Systems. EEEM Discussion Papers n. 9701, University of York. 4

5 DALMAZZONE S. (1997). Economic Activity and Ecological Dynamics: Modelling the Implications of Increasing Stress on Natural Systems Self--Regeneration Processes'', ICER Working Paper n. 3/97, DALMAZZONE S. (1996). Individual Decision Making under Risk and Uncertainty, mimeo, Environment Department, University of York, Research reports COLOMBINO U, DALMAZZONE S., FRONTUTO V, GIACCARIA S. (2007). Un approccio integrato alla valutazione di progetti infrastrutturali: indicatori economici e biofisici. Rapporto di ricerca. Dipartimento di Economia, Università di Torino e Nucleo per la Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici, Regione Piemonte. 126 pp. COLOMBINO U, DALMAZZONE S., FRONTUTO V, GIACCARIA S. (2007). Una valutazione economica degli impatti delle infrastrutture per lo smaltimento dei rifiuti urbani e delle politiche per la qualità dell aria attraverso Esperimenti di Scelta. Rapporto di Ricerca. Aprile. Dipartimento di Economia, Università di Torino e Nucleo per la Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici, Regione Piemonte. 99 pp. COLOMBINO U, DALMAZZONE S., FRONTUTO V, GIACCARIA S. (2006). Una valutazione monetaria degli impatti delle linee di elettrodotto. Rapporto di ricerca. Dipartimento di Economia, Università di Torino e Nucleo per la Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici, Regione Piemonte. 74 pp. COLOMBINO U, DALMAZZONE S., FRONTUTO V, GIACCARIA S. (2005). Implementazione di uno strumento per la valutazione economica delle esternalità ambientali correlate a infrastrutture campione, quale strumento di supporto a decisioni pubbliche. Rapporto di ricerca. Dipartimento di Economia, Università di Torino e Nucleo per la Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici, Regione Piemonte. 101 pp. Book reviews Bollier, D (ed.) This Land is Our Land: The Fight to Reclaim the Commons (DVD), The Media Education Foundation. International Journal of the Commons 5(2), The Economics of Environmental Degradation: Tragedy for the Commons?, T. M. Swanson (Ed.), Edward Elgar per UNEP, Cheltenham, UK, Eastern Economic Journal, vol. 25(2), 1999, pp Getting Down to Earth: Practical Applications of Ecological Economics, R. Costanza et al. (Eds), Island Press, Washington D.C., Ecological Economics, vol. 26(2), pp , August Valuing the Environment: Economic Approaches to Environmental Evaluation, A. Coker e C. Richards (Eds), Wiley, Chichester, International Journal of Environmental Studies, vol. 53(1-2), Articoli in riviste divulgative DALMAZZONE S., GIACCARIA S. (2011). Energia verde: qualche riflessione su incentivi e occupazione..eco, vol. 8; p , ISSN:

6 DALMAZZONE S., GIACCARIA S, FRONTUTO V. (2007). Economics and policy of biodiversity loss. Environmental Training Community Newsletter. vol. N 4, pp DALMAZZONE S. (2003). "Il WTO contro il sogno di una globalizzazione solidale: Il punto di vista di Susan George", L'Indice, Febbraio DALMAZZONE S. (2001) Quali riforme per una nuova economia in Europa?, Nuvole, XI (2): Progetti di ricerca nazionali e internazionali Coordinatore scientifico: "Observing, modelling and testing synergies for the adaptive management of multiple impacts in coastal systems" (TETRIS), PRIN Responsabile dell unità locale UniTo. Policy, macro-economic assessment and instruments to empower governments and business to advance resource efficiency and move towards a green economy, Progetto UNEP 61-P3- United Nations Environment Programme, 2014 (insieme a Ethisham Ahmad (LSE) e Giorgio Brosio), per elaborare piani di ecological tax reforms per i governi di Ghana, Mauritius e Kenya. Sustainability of production and consumption processes: Measurement of the rebound effect and its socio-economic determinants, IRIS - Interdisciplinary Research Institute on Sustainability. Funding: Compagnia di S. Paolo ( ). "Sustainability of the Piedmontese socio-economic system: material and energy flows, environmental impact of infrastructures and of energy supply'', in collaborazione con Ires Piemonte e Dipartimento Interateneo Territorio del Politecnico di Torino , Funding: Regione Piemonte, Bando regionale sulla ricerca scientifica applicata "Monetary evaluation of externalities from several types of public infrastructures'', with Ugo Colombino. Funding: Office for the Evaluation of Public Policies, Piedmont Region ( ). "Coordination of environmental accounting at different levels of government'', with Giorgio Brosio , Funding: Piedmont Region (Bando sulla ricerca scientifica applicata 2003). "Environmental policies in decentralized governmental systems'', with Albert Breton, Giorgio Brosio. Funding: Compagnia di SanPaolo ( ). "Economics of Invasive Species", within the Global Invasive Species Programme, in collaboration with SCOPE (Scientific Committee on Problems of the Environment) and UNEP, United Nations Environment Programme. With Prof. Charles Perrings (Environment Department, University of York) and Prof. Mark Williamson (Department of Biology, University of York) ( ). Membro del gruppo di ricerca: Interreg GREAT (Unione Europea, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, ): Grandi Erbivori negli Ecosistemi Alpini in Trasformazione, coordinato da Parco Nazionale Gran Paradiso e Parco Nazionale Svizzero. Valutazione economica di politiche di protezione della fauna selvatica. LIFE+ BIOAQUAE (Unione Europea, LIFE11 BIO IT 020, ). Valutazione economica dei servizi degli ecosistemi acquatici alpini. 6

7 Green Economy Scenarios in the Mediterranean Region, coordinato da Prof. B. Contini. Funding: Collegio Carlo Alberto, The emerging economic power of China and India and their linkages with the Italian economy''. Coordinato da Prof. G. Balcet, Dipartimento di Economia, Università di Torino. Funding: CRT Foundation, "Decentralized cooperation, environmental protection and land use: a comparative analysis of North and South of the World through experiences of cooperation between Italian and developing countries' protected areas''. Coordinato da Prof. E. Dansero, Dipartimento Interateneo Territorio (DITER) Politecnico and Università di Torino. Funding: CRT Foundation, Referee Environmental and Resource Economics, Ecological Economics, Journal of Environmental Management, International Journal of Agricultural Resources, Governance and Ecology, Environment and Development Economics, International Journal of the Commons, Ecological Indicators, Journal of Environmental Planning and Management, Environmental Politics, Information Economics and Policy. Memberships European Association of Environmental and Resource Economists, European Society for Ecological Economics, Italian Association of Environmental and Resource Economists. Fondi e finanziamenti per progetti di ricerca - LIFE+ BIOAQUAE (Unione Europea, LIFE11 BIO IT 020, ), tramite Parco Nazionale Gran Paradiso. - Interreg GREAT (Unione Europea, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, ), tramite Parco Nazionale Gran Paradiso. - Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca, PRIN (TETRIS). - Compagnia di S. Paolo ( ) attraverso IRIS - Interdisciplinary Research Institute on Sustainability. Ricerca: Sustainability of production and consumption processes: Measurement of the rebound effect and its socio-economic determinants. - Bando Regione Piemonte sulla ricerca scientifica applicata ( ). Ricerca: "Sustainability of the Piedmontese socio-economic system: material and energy flows, environmental impact of infrastructures and of energy supply'', in collaborazione con Ires Piemonte e Dipartimento Interateneo Territorio del Politecnico di Torino. - Nucleo di Valutazione delle Politiche Pubbliche, Regione Piemonte ( ). Ricerca: "Monetary evaluation of externalities from several types of public infrastructures'' (con U. Colombino). - Compagnia di San Paolo, Ricerca: Environmental Policies in Decentralized Governmental Systems: A Blueprint for Optimal Governance (con G. Brosio e A. Breton). 7

8 - Bando Regione Piemonte sulla ricerca scientifica applicata (ambiente, salute e scienze mediche, qualità e sicurezza alimentare). Ricerca: Il coordinamento della contabilità ambientale nei diversi livelli di governo, (con G. Brosio). - Collegio Carlo Alberto, , Green Economy Scenarios in the Mediterranean Region. - UNEP, 2014 (con Centro Studi sul Federalismo), Policy, macro-economic assessment and instruments to empower governments and business to advance resource efficiency and move towards a green economy. Assegni di ricerca attivati Dal 2002 a oggi ho attivato presso il Dipartimento di Economia e Statistica C. De Martiis, sui temi dell economia dell ambiente e della gestione di risorse naturali, 10 assegni di ricerca e 2 borse per attività di studio e ricerca post-doc. Conferenze: organizzazione Member of the Programme Committee of the European Association of Environmental and Resource Economists - EAERE 2011 Annual Conference (Rome) and EAERE 2000 (Crete). International symposium on Environmental Policies and Governance in Decentralized Governmental Systems: Country Studies in a Comparative Perspective, Alghero, March International symposium on Who should do what in Environmental Governance: Institutions and Constraints, Alghero, September Conferenze: partecipazione in qualità di relatore 5th World Congress of Environmental and Resource Economists, June 2014, Istanbul, Turkey. ISEE Conference International Society for Ecological Economics, August 2014, University of Iceland, Reykjavik. Seconda Conferenza Annuale IAERE- Italian Association of Environmental and Resource Economists, febbraio 2014, Milano. Prima Conferenza Annuale IAERE- Italian Association of Environmental and Resource Economists, febbraio 2013, Ferrara. 18th annual Conference of the European Association of Environmental and Resource Economists, Roma, Università Tor Vergata, June IV World Congress of Environmental and Resource Economists, Montreal (Canada), June th annual Conference of the European Association of Environmental and Resource Economists, Thessaloniki (Greece), June rd World Congress of Environmental and Resource Economists, Kyoto (Japan), July Symposium Who should do what in Environmental Governance: Institutions and Constraints'', Alghero, September 2005 (as organizer). STOREP (Associazione Italiana per la Storia dell Economia Politica) National Meeting, Siena, giugno Seminar on Fiscal Federalism, Collegio Carlo Alberto, Moncalieri, August Symposium on Environmental Policies and Governance in Decentralized Governmental Systems: Country Studies in a Comparative Perspective'', Alghero, March 2004 (as organizer). III International Conference of the European Society for Ecological Economics, Vienna, May IX Conference of the European Association of Environmental and Resource Economists, Oslo, June Workshop: Economics of Invasives", York, March VIII Villa Colombella" Seminar, Vichy June II International Conference of the European Society for Ecological Economics, Ginevra March Annual Conference of the American Economic Association, New Orleans January AERE Workshop, American Environmental and Resource Economists, on Economic Analysis of Ecosystems'', Annapolis, MD, June VIII Conference of the European Association of Environmental and Resource Economists, Tilburg (Netherland), June

9 Premi e riconoscimenti internazionali, fellowships K. M. Stott Prize for the best D.Phil Dissertation in Science or Medicine for the academic year 1999/2000, University of York, July Fellowship, International Centre for Economic Research (ICER), Turin, Italy, Scholarship Luciano Jona, Compagnia di San Paolo, for research specialisation in economics, Scholarship CORIPE Piemonte (University of Turin), for an M.Sc. in Economics, 1992/93. Attività didattica Vice-presidente del Corso di Laurea Magistrale in Economia dell Ambiente, della Cultura e del Territorio, Dipartimento di Economia e Statistica C. De Martiis, Dipartimento di Scienze Economico-Sociali e Matematico-Statistiche, Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio - Politecnico di Torino. Responsabile del Percorso Economia e Politiche dell Ambiente. Progettazione del Corso di Laurea magistrale in Economia dell Ambiente, della Cultura e del Territorio (classe di laurea Scienze per l Economia, LM-56): Membro del comitato scientifico del Vilfredo Pareto Doctorate in Economics (Economics and Complexity), Università di Torino e Collegio Carlo Alberto, Università di Torino. Responsabile del percorso Economia e Politiche dell Ambiente del corso di Laurea Magistrale in Sviluppo, Ambiente, Cooperazione, Facoltà di Scienze Politiche, Progettazione del percorso Economia e Politiche dell Ambiente del corso di Laurea Magistrale in Sviluppo, Ambiente, Cooperazione: Dal 2002 docente di Economia dell ambiente e Gestione delle Risorse Naturali nei corsi di Laurea Triennali e Magistrali del Dipartimento di Economia e Statistica (2013-oggi) e della Facoltà di Scienze Politiche ( ) dell Università di Torino. Corsi insegnati presso altre Facoltà/Università Le azioni dell UE in materia ambientale ed energetica, Corso di formazione per funzionari della Regione Piemonte, Istituto Universitario di Studi Europei, Torino, 2009-oggi. Economia dell Ambiente II (avanzato), Corso di Laurea Specialistica in Economia, Territorio e Ambiente, Facoltà di Economia, Università di Torino, Economia dell ambiente, Facoltà di Economia, Università di Torino, Economia dell ambiente e delle risorse naturali, Master in Economia e Diritto dell Ambiente, Facoltà di Giurisprudenza, Università del Piemonte Orientale, Laboratorio didattico trasversale Alfabetizzazione alla sostenibilità, Scuola Interateneo di Specializzazione per Insegnanti della Scuola Secondaria Superiore, Mathematical methods. Environment Department, University of York (UK), Environmental economics. University of York (UK), Corsi in Master e Dottorati Climate Change and Development. Lectures for the Master in Management of Development - ITC- ILO oggi. Theory and Methods for Cultural Market Analysis: cost-benefit analysis and environmental evaluation methods. Lectures for the Master in Culture for Development'', I.L.O. International Training Centre, Torino, 2003-oggi. 9

10 Economia dell ambiente (modulo Aspetti economico-giuridici e comunicazione ambientale), Master in Tecniche per la Progettazione e la Valutazione Ambientale. COREP Politecnico di Torino, oggi. Economy, environment, development. Lectures for the Post-graduate course for Diplomats, Istituto di Studi Europei, Torino, Environmental Economics and Sustainable Growth. Lectures, II year Doctoral Programme in Economic Studies, Università di Torino, Advanced Microeconomics Tutorials, Master in Economics, Coripe, Environmental economics. Master in Economia dell Ambiente e della Sanità, Facoltà di Scienze Politiche, Università del Piemonte Orientale, Supervisione di tesi di laurea e dottorato Dal 2001 a oggi ho supervisionato circa 100 Tesi di Laurea (soprattutto Magistrali) su temi concernenti le politiche economiche di protezione ambientale e il ruolo delle risorse naturali nello sviluppo economico; 6 Tesi di Dottorato, 2 borse di ricerca post-doc, e il lavoro di 10 assegnisti di ricerca. Attività amministrativa Membro della Giunta e della Commissione Didattica del Dipartimento di Economia e Statistica, Università di Torino, 2013-oggi. Membro del Consiglio di Gestione della Facoltà di Scienze Politiche, Membro della Commissione ministeriale sulla Contabilità Ambientale (Ministero dell'economia e delle Finanze, Governo Italiano), con l'incarico di redigere lo schema di disegno di legge delega sulla contabilità ambientale e di seguirne dal punto di vista scientifico e tecnico l'iter legislativo Direttore IRIS - Istituto di Ricerche Interdisciplinari sulla Sostenibilità, Centro di ricerca Inter-Ateneo costituito da Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi (Università di Torino), Dipartimento di Economia e Statistica "Cognetti de Martiis" (Università di Torino), Dipartimento di Scienze Veterinarie (Università di Torino), Dipartimento di Economia e Management (Università di Brescia). 10

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO )

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA ESTRATTO DA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI RECLUTAMENTO DI RICERCATORI E DOCENTI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) 1 Requisiti

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE IL MODELLO PRECEDE-PROCEED E L INTERACTIVE DOMAIN MODEL A CONFRONTO A cura di Alessandra Suglia, Paola Ragazzoni, Claudio Tortone DoRS. Centro Regionale di

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Scegliere la sostenibilità: decisioni e decisori

Scegliere la sostenibilità: decisioni e decisori Scegliere la sostenibilità: decisioni e decisori Claudio Cecchi Lezioni di Ecoomia del Turismo Roma, 26 novembre 2012 Dall agire al governo delle azioni nella sostenibilità I soggetti che agiscono Individui

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M Personal information Name Address E-mail FRANCESCA BIONDI DAL MONTE VIA E. FERMI N. 2-56021 CASCINA (PISA) f.biondi@sssup.it Place and date of birth

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco

Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco Un economia sana e con buone prospettive di crescita deve saper cogliere i frutti del progresso tecnico, che solo adeguati investimenti in ricerca

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

Lavorare con la. buone pratiche. Lavorare con la natura. métiers seront verts

Lavorare con la. buone pratiche. Lavorare con la natura. métiers seront verts Kate Holt / WWF-UK Lavorare con la natura. Quand tous Dati les e buone pratiche métiers seront verts Maria Antonietta Quadrelli Ufficio Transforming Culture WWF Italia 24 Aprile 2015 Quand tous les métiers

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile

email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile Orario di ricevimento studenti: su appuntamento via mail * foto

Dettagli

Interreg IIIB CADSES. Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment

Interreg IIIB CADSES. Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment Interreg IIIB CADSES Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment POLY.DEV. Seminario Progetti INTERREG III Sala Verde, Palazzo Leopardi - 8 novembre

Dettagli

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Luogo e data di nascita Ponte dell Olio (PC), 7 September 1984 Cittadinanza: Italiana

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO è il resoconto di uno studio completo e originale, con struttura ben definita e costante: rappresenta il punto finale di una ricerca (in inglese: paper, article) STRUTTURA

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Trasferimenti monetari alle famiglie con figli. Un confronto Europeo Chiara Saraceno

Trasferimenti monetari alle famiglie con figli. Un confronto Europeo Chiara Saraceno Trasferimenti monetari alle famiglie con figli. Un confronto Europeo Chiara Saraceno Chiara Saraceno Università di Torino Trasferimenti monetari alle famiglie con figli. Un confronto Europeo 1. Modelli

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

WORLD. natural. Conoscenza e gestione dei Beni naturali iscritti nella lista del patrimonio mondiale UNESCO (Dolomiti e altri siti montani)

WORLD. natural. Conoscenza e gestione dei Beni naturali iscritti nella lista del patrimonio mondiale UNESCO (Dolomiti e altri siti montani) In collaborazione con Con il patrocinio di università degli studi di Torino WORLD natural HERITAGE MANAGEMENT Paolo Ordigoni - Torri del Vajolet da Passo Santner, 2007 Conoscenza e gestione dei Beni naturali

Dettagli

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge ( www.economia.unimi.it/lda/adamss ) Facoltàdi Scienze, Università degli Studi di Milano 10 febbraio 2006 Coordinatore: Davide La Torre (Professore

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Michele Pellizzari, Gaetano Basso, Andrea Catania, Giovanna Labartino, Davide Malacrino e Paola Monti 1 Premessa Questo rapporto analizza il settore

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO XX EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO Diventa manager del sociale IN BREVE DESTINATARI neo-laureati in lauree triennali, specialistiche

Dettagli

Il Metodo di analisi multicriterio Analitic Hierarchy Process (AHP) Corso di Analisi delle Decisioni Chiara Mocenni (mocenni@dii.unisi.

Il Metodo di analisi multicriterio Analitic Hierarchy Process (AHP) Corso di Analisi delle Decisioni Chiara Mocenni (mocenni@dii.unisi. Il Metodo di analisi multicriterio Analitic Hierarchy Process (AHP) Corso di Analisi delle Decisioni Chiara Mocenni (mocenni@dii.unisi.it) L analisi multicriterio e il processo decisionale L analisi multicriterio

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Linee guida per la presentare una ricerca scientifica per la pubblicazione

Linee guida per la presentare una ricerca scientifica per la pubblicazione Linee guida per la presentare una ricerca scientifica per la pubblicazione John P. Fisher, PhD John A. Jansen, DDS, PhD Peter C. Johnson, MD Antonios G. Mikos, PhD Co-Redattori capo Ingegneria tissutale

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE Ing Giuseppe Magro Presidente Nazionale IAIA 1 Italia 2 La Valutazione Ambientale Strategica

Dettagli

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi Innovazioni di metodo Risultati attesi Risultati Azioni attesi Tempi

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

Life-cycle cost analysis

Life-cycle cost analysis Valutazione economica del progetto Clamarch a.a. 2013/14 Life-cycle cost analysis con esempi applicativi Docenti Collaboratori Lezione di prof. Stefano Stanghellini prof. Sergio Copiello arch. Valeria

Dettagli

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI DATI PERSONALI Luogo e data di nascita: Catanzaro 29/03/1984 Residenza/Domicilio: Viale G. Rustici, 52 43123 Parma (PR) Stato civile: Nubile POSIZIONE ATTUALE Assegnista

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane

Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane Area di pratica professionale PSICOLOGIA PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELL ORGANIZZAZIONE E DELLE RISORSE UMANE Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane Classificazione EUROPSY Work

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

I carichi critici: attività e criticità identificate dal National Focal Point

I carichi critici: attività e criticità identificate dal National Focal Point I carichi critici: attività e criticità identificate dal National Focal Point P. Bonanni*, F.Fornasier*, A. De Marco * ISPRA, ENEA Carico critico Stima quantitativa dell esposizione ad uno o più inquinanti

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Europa Nell'ottobre 2014, Autodesk

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015

CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015 CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015 Il presente documento riporta l elenco delle iniziative di orientamento dedicate alle future matricole e agli insegnanti delle scuole

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Informazioni personali. MARCO DI CINTIO Indirizzo

CURRICULUM VITAE. Informazioni personali. MARCO DI CINTIO Indirizzo CURRICULUM VITAE Informazioni personali Nome MARCO DI CINTIO Indirizzo V. dei Mille n 19, 73020 Cavallino (Lecce) Telefono 3288682577-0832/298788 E-mail marco.dicintio@unisalento.it - marcodicintio@hotmail.com

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli