COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO"

Transcript

1 PRATICA CAEL N DEL COMUNICAZIONE ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA (Art 6 DPR 380/2001 Art 80 LRT 1/2005) AL COMUNE DI GAVORRANO Ufficio Edilizia privata Piazza Buozzi, 16 Il sottoscritto nato a il Codice Fiscale (1), residente in, via / loc, n, tel, fax, cell, , PEC, nella sua qualità di (2), dell'immobile / del terreno ad uso (3), sito in Comune di Gavorrano, in via/loc, n, distinto all'agenzia del Territorio di Grosseto al: Catasto Terreni -Foglio, mappali, sub ; Catasto Fabbricati -Foglio, mappali, sub ; CONSAPEVOLE delle sanzioni penali previste per chi dichiara il falso, esibisce atti falsi o non corrispondenti a verità; CONSAPEVOLE che quanto dichiarato con la presente sarà verificato, anche a campione, presso gli organi della PA competente, in tempi successivi o qualora sussistano ragionevoli dubbi sulla veridicità del suo contenuto; CONSAPEVOLE che, se da un controllo emerge la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni non veritiere; C O M U N I C A che dopo la data di ricevimento della presente comunicazione eseguirà i seguenti lavori, nel rispetto di quanto stabilito dall art 6 del DPR 380/2001 -come sostituito dall art 5 del DL , n 40, convertito, con modificazioni, dall art 1, comma 1, della legge , n 73 -dall art 80 della LRT 1/2005 (barrare e descrivere il caso che ricorre): 1) art 6, primo comma, DPR 380/2001 e art 80 LRT 1/2005 a) interventi di manutenzione ordinaria, non recante mutamento dell esteriore aspetto degli immobili suddetti, come appresso descritti: ; b) interventi volti all eliminazione di barriere architettoniche che non comportano la realizzazione di rampe o di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterano la sagoma dell edificio, come appresso descritti: ; c) opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che hanno carattere geognostico, non riferite alla ricerca di idrocarburi, eseguite su aree esterne al centro edificato, come appresso descritte: ; d) movimenti di terra strettamente pertinenti all esercizio dell attività agricola, pratiche agro-silvopastorali e interventi su impianti idraulici agrari, come appresso descritti: ; 2) art 6, secondo comma, 380/2001 1

2 a) interventi di manutenzione straordinaria di cui all art 3, comma 1, lettera b, del DPR 380/2001, ivi compresa l apertura di porte interne o lo spostamento di pareti interne, che non riguardano le parti strutturali dell edificio, non comportano aumento del numero delle unità immobiliari e non implicano incremento dei parametri urbanistici, come appresso descritti: ; b) opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro il (massimo 90 giorni), come appresso descritte: ; c) opere di pavimentazione e di finitura degli spazi esterni all edificio (anche per aree di sosta), contenute entro l indice di permeabilità stabilito dagli strumenti urbanistici comunali realizzazione d intercapedini interamente interrate e non accessibili -vasche di raccolta delle acque -locali tombati, come appresso descritte: ; d) pannelli solari, fotovoltaici e termici, senza serbatoio di accumulo esterno, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A) di cui al decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 aprile 1968, n 1444 ed in particolare: installazione di pannelli solari termici di sviluppo uguale od inferiore a 20 metri quadrati; installazione di pannelli solari termici per applicazioni nel settore florovivaistico; installazione di pannelli solari fotovoltaici di potenza nominale uguale o inferiore a 5 chilowatt; installazione di impianti eolici di potenza uguale o inferiore a 5 chilowatt; installazione di impianti di cogenerazione a gas naturale fino a 3 megawatt termici; installazione di impianti di produzione energetica alimentati a biomassa fino a 0,5 megawatt termici e) realizzazione di: aree ludiche senza fine di lucro, come appresso descritto: ; di elementi di arredo dell area pertinenziale dell edificio suddetto; 1 Che per gli interventi di cui alle suddette lettere ), ), ), del punto ), poiché realizzati su edificio considerato di carattere storico-artistico vincolato ex L 1039/39 o Titolo I DLGS 42/04, è stato preventivamente ottenuto atto di assenso in data n 2 Che sull area d intervento non grava il vincolo di cui al DLgs 42/2004 (codice dei beni culturali e del paesaggio) 3 Che sull area d intervento grava il vincolo paesaggistico di cui al DLgs 42/2004 ed a tal fine allega l autorizzazione paesaggistica n, rilasciata il 4 Che relativamente agli interventi di manutenzione straordinaria descritti alla suddetta lettera a), del punto 2), la realizzazione dei lavori è stata affidata all Impresa(1) (2) (3), con sede legale in, via/loc, n, tel, con seguenti dati identificativi: PIVA, INPS, INAIL, CASSA EDILE di cui si allega il DURC in corso di validità 5 Che provvederà alla presentazione degli atti di aggiornamento catastale, nei casi previsti dalle vigenti disposizioni, nel termine di 30 giorni dalla data di fine lavori, stabilito dal DL 4/2006, convertito dalla legge 80/2006 A L L E G A : 2

3 1) Relazione tecnica (solo per le opere di manutenzione straordinaria) in data, corredata di n elaborati progettuali, a firma del tecnico abilitato sig, il quale ha dichiarato di non avere rapporti di dipendenza con l impresa e con il committente 2) Documento d identità 3) Documentazione fotografica 4) altro IN FEDE (firma leggibile) Note: 1) nel caso di condomini indicare il codice fiscale dello stesso; 2) proprietario, superficiario, enfiteuta, usufruttuario, titolare del diritto di, amministratore di condominio, etc; 3) civile abitazione, rurale, artigianale, commerciale, agricolo, etc Il firmatario della presente comunicazione autorizza il trattamento dei dati forniti nel rispetto della legge n 675/96 3

4 RELAZIONE TECNICA DI ASSEVERAZIONE Il sottoscritto (1) ing / arch / geom / pto ind/agr nato a il Codice Fiscale, con studio tecnico in, via / loc, n, tel, fax, cell, , PEC, iscritto al Ordine / Collegio professionale di al n, su incarico del sig / soc, residente / con sede in, nella sua qualità di (2), dell'immobile / del terreno ad uso (3), sito in Comune di Grosseto, in via / oc, n, all'agenzia del Territorio di Grosseto al: Catasto Terreni -Foglio, mappali, sub ; Catasto Fabbricati -Foglio, mappali, sub ; esperiti i necessari accertamenti di carattere urbanistico-regolamentare, igienico-sanitario e statico, e proceduto a sopralluogo di verifica, che gli interventi da eseguire sull immobile avanti identificato sono classificabili in forza dell art 6, comma 2, del DPR n 380/2001, quali (barrare e descrivere il caso che ricorre): a) interventi di manutenzione straordinaria di cui all art 3, comma 1, lett b), del DPR n 380/2001 ovverosia: le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, che: a) non alterano i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari; b) non comportano modifiche delle destinazioni di uso; l apertura di porte interne o lo spostamento di pareti interne, che: c) non riguardano le parti strutturali dell edificio; d) non comportano aumento del numero delle unità immobiliari; e) non implicano incremento dei parametri urbanistici; così come di seguito dettagliatamente specificati: Tutto ciò premesso, il sottoscritto tecnico progettista: di non avere rapporti di dipendenza con l impresa né con il committente e, nel contempo, A S S E V E R A ai sensi dell art 6, comma 4, del DPR n 380/2001 e sotto la propria responsabilità, che i lavori suddetti: a) sono conformi agli strumenti urbanistici approvati, al RU adottato ed ai regolamenti edilizi vigenti; b) e che per essi la normativa statale e regionale non prevede il rilascio di un titolo abilitativo 4

5 Allega i seguenti elaborati progettuali: 1) Relazione descrittiva delle opere da realizzare; 2) Tavole progettuali; 3) altro ;, lì IN FEDE IL TECNICO PROGETTISTA (timbro e firma ben leggibile) Note: 1) cancellare la fattispecie non ricorrente; 2) proprietario, superficiario, enfiteuta, usufruttuario, titolare del diritto di, amministratore di condominio, etc; 3) civile abitazione, rurale, artigianale, commerciale, agricolo, etc 5

COMUNICAZIONE ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Per opere di cui all Art. 6 comma 2 D.P.R. 380/01 Art. 80 comma 2 L.R.T. 1/2005 DATI RELATIVI ALL IMMOBILE

COMUNICAZIONE ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Per opere di cui all Art. 6 comma 2 D.P.R. 380/01 Art. 80 comma 2 L.R.T. 1/2005 DATI RELATIVI ALL IMMOBILE (Protocollo) C O M U N E D I CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto COMUNICAZIONE ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Per opere di cui all Art. 6 comma 2 D.P.R. 380/01 Art. 80 comma 2 L.R.T. 1/2005 DATI

Dettagli

nella sua qualità di, dell'immobile / del terreno ad uso

nella sua qualità di, dell'immobile / del terreno ad uso Protocollo Pratica Edilizia N Il Responsabile del procedimento è AL SIGNOR SINDACO del Comune di: CASCIANA TERME - (Pisa) Settore 1- Uso e Assetto del Territorio-Edilizia Privata Via R. Margherita n. 9-56034

Dettagli

COMUNE DI CITTADELLA PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI CITTADELLA PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI CITTADELLA PROVINCIA DI PADOVA Palazzo Mantegna Via Indipendenza, 41 35013 Cittadella (PD) P.I 00731540282 C.F. 81000370288 Tel. 049-9413411 Fax 049-9413419 4 SETTORE EDILIZIA PRIVATA ED URBANISTICA

Dettagli

ATTIVITA EDILIZIA LIBERA DEL COMUNE DI BASSANO DEL GRAPPA

ATTIVITA EDILIZIA LIBERA DEL COMUNE DI BASSANO DEL GRAPPA Protocollo Municipale ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Art. 6 del DPR. n. 380/2001 - per interventi edilizi relativi ai lavori di: OGGETTO ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE

Dettagli

IL SOTTOSCRITTO. Cognome Nome Codice fiscale nato a il, residente a Prov. CAP in via n. Civ. tel. fax. cell. Casella Posta Elettronica o PEC @

IL SOTTOSCRITTO. Cognome Nome Codice fiscale nato a il, residente a Prov. CAP in via n. Civ. tel. fax. cell. Casella Posta Elettronica o PEC @ Comune di Cavaion Veronese Provincia di Verona Ufficio Tecnico Edilizia Privata Piazza G.Fracastoro, 8 37010 Cavaion Veronese www.comunecavaion.it - ediliziaprivata@comunecavaion.it Tel. lunedì mercoledì

Dettagli

NORMATIVA e PROCEDURE per INTERVENTI EDILIZI

NORMATIVA e PROCEDURE per INTERVENTI EDILIZI NORMATIVA e PROCEDURE per INTERVENTI EDILIZI Normativa di riferimento Attività libera e Comunicazione Inizio Attività Legge n. 73 del 22 maggio 2010 che riscrive l art. 6 del DPR 380/2001 Comunicazione

Dettagli

COMUNE DI FERRARA SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE SERVIZIO QUALITÀ EDILIZIA SPORTELLO UNICO EDILIZIA. NP 3534/10 Ferrara 15.06.

COMUNE DI FERRARA SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE SERVIZIO QUALITÀ EDILIZIA SPORTELLO UNICO EDILIZIA. NP 3534/10 Ferrara 15.06. COMUNE DI FERRARA SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE SERVIZIO QUALITÀ EDILIZIA SPORTELLO UNICO EDILIZIA NP 3534/10 Ferrara 15.06.2010 Agli Uffici del Servizio Qualità e del SUE OGGETTO Conversione in

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI MOD. 1 CIL COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI COMUNE DI MELITO DI NAPOLI (Provincia di Napoli) SETTORE V - ASSETTO E SVILUPPO DEL TERRITORIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA SERVIZIO TRASFORMAZIONI EDILIZIE Riservato

Dettagli

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (art.6 comma 2 del D.P.R. n.380/2001 così come modificato dalla Legge n.

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (art.6 comma 2 del D.P.R. n.380/2001 così come modificato dalla Legge n. Comune di Oliva Gessi Provincia di Pavia Spazio riservato per il protocollo Servizio Territorio ed Ambiente Ufficio Edilizia Privata COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (art.6 comma

Dettagli

ATTIVITA EDILIZIA LIBERA

ATTIVITA EDILIZIA LIBERA MODELLO A ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Comune di L Aquila Settore Edilizia ATTIVITA EDILIZIA LIBERA art. 6, comma 1 e 2, lettere a-b-c-d-e DPR 380/2001 così come modificato dalla Legge 73/10 Visto Arrivare

Dettagli

Al Comune di SAN PANCRAZIO SALENTINO. Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.)

Al Comune di SAN PANCRAZIO SALENTINO. Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.) Al Comune di SAN PANCRAZIO SALENTINO Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.) Protocollo COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI Art. 6, comma 2, del d.p.r. 6 giugno 2001 n. 380 TITOLARE: TECNICO: IMPRESA:

Dettagli

COMUNE DI VILLAFRANCA DI VERONA COMUNICAZIONE PER ATTIVITA DI EDILIZIA LIBERA (C.I.L.)

COMUNE DI VILLAFRANCA DI VERONA COMUNICAZIONE PER ATTIVITA DI EDILIZIA LIBERA (C.I.L.) COMUNE DI VILLAFRANCA DI VERONA SUE Sportello Unico Edilizia Privata Vicolo S. Sebastiano 5 Web site: www.comune.villafranca.vr.it Tel 045 6339391/111 fax 045 6339142 e-mail: protocollo.comune.villafranca.vr@pecveneto.it

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI Per interventi di manutenzione straordinaria ex art.6 comma.2 lett. a) D.P.R. 380/2001

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI Per interventi di manutenzione straordinaria ex art.6 comma.2 lett. a) D.P.R. 380/2001 protocollo COMUNE DI SUMIRAGO PROVINCIA DI VARESE SPORTELLO UNICO EDILIZIA COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI Per interventi di manutenzione straordinaria ex art.6 comma.2 lett. a) D.P.R. 380/2001..l sottoscritt.

Dettagli

Mod. 176 Rev. 2 del 15/10/2010

Mod. 176 Rev. 2 del 15/10/2010 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI LANCIANO Sportello Unico per l Edilizia Residenziale (S.U.E.R.) OGGETTO: Comunicazione di attività edilizia libera ai sensi del comma 2, art. 6 D.P.R. 380/2001, così come

Dettagli

ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA [DL 40/2010, convertito dalla Legge 22/05/2010, n. 73 ]

ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA [DL 40/2010, convertito dalla Legge 22/05/2010, n. 73 ] ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA [DL 40/2010, convertito dalla Legge 22/05/2010, n. 73 ] Gli interventi realizzabili senza titolo abilitativo edilizio sono divisi in due categorie, a seconda della necessità o

Dettagli

Comune di MONTOPOLI IN VAL D'ARNO. (Provincia di Pisa) Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopol i in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.

Comune di MONTOPOLI IN VAL D'ARNO. (Provincia di Pisa) Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopol i in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98. Comune di MONTOPOLI IN VAL D'ARNO (Provincia di Pisa) Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopol i in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.49) Visto Sett.III Settore 3- Servizi Tecnici Edilizia Privata

Dettagli

Modello SEMPLIFICATO per l edilizia protocollo comunale marca da bollo 16,00 (1)

Modello SEMPLIFICATO per l edilizia protocollo comunale marca da bollo 16,00 (1) Allo Sportello Unico per l Edilizia del Comune di posta elettronica certificata: Modello SEMPLIFICATO per l edilizia protocollo comunale marca da bollo 16,00 (1) Quadro A Dati dei richiedenti _ nato/a

Dettagli

CIL - COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA (1)

CIL - COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA (1) Al Comune di Cernusco sul Naviglio, Ufficio Edilizia Privata Indirizzo: via Tizzoni, 2 PEC:comune.cernuscosulnaviglio@pec.regione.lombardia.it CIL CIL con richiesta contestuale di atti presupposti Spazio

Dettagli

SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO PER LE IMPRESE ABBATTIMENTO ALBERI

SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO PER LE IMPRESE ABBATTIMENTO ALBERI SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO PER LE IMPRESE ABBATTIMENTO ALBERI Deve essere presentata comunicazione relativa all abbattimento degli alberi. Solo nel caso in cui le piante interessate

Dettagli

CIL - COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA (1)

CIL - COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA (1) Spett.le COMUNE DI BOLLATE Sportello Unico Attività Produttive Piazza Aldo Moro, 1 20021 Bollate (MI) PEC comune.bollate@lagalmail.it CIL - COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA

Dettagli

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, in questo articolo analizziamo le definizioni di CIL,

Dettagli

Oggetto: Comunicazione Inizio Lavori attività edilizia libera (C.I.L.) ai sensi del 2 comma, dell art.6 del D.P.R. 380/2001 e s.m.i.

Oggetto: Comunicazione Inizio Lavori attività edilizia libera (C.I.L.) ai sensi del 2 comma, dell art.6 del D.P.R. 380/2001 e s.m.i. Allo Sportello Unico per l'edilizia del Comune di Oggetto: Comunicazione Inizio Lavori attività edilizia libera (C.I.L.) ai sensi del 2 comma, dell art.6 del D.P.R. 380/2001 e s.m.i. Il sottoscritto. Nato

Dettagli

MODELLO UNICO per gli interventi di: manutenzione ordinaria e straordinaria

MODELLO UNICO per gli interventi di: manutenzione ordinaria e straordinaria Comune di CIVITAVECCHIA (Provincia di Roma) MODELLO UNICO per gli interventi di: manutenzione ordinaria e straordinaria SPAZIO PER PROTOCOLLO Al COMUNE di CIVITAVECCHIA Servizio 9 - Governo del Territorio

Dettagli

TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI. D.P.R. 380/01 art. 6 modificato dall'art. 5 L.

TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI. D.P.R. 380/01 art. 6 modificato dall'art. 5 L. TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI ordinaria manutenzione D.P.R. 380/01 art. 6 e L.R. 12/05 art. 27 gli interventi edilizi che riguardano le opere

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI Per interventi di manutenzione straordinaria ex art. 6 co. 2 lett. b-c-d-e) D.P.R. 380/2001

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI Per interventi di manutenzione straordinaria ex art. 6 co. 2 lett. b-c-d-e) D.P.R. 380/2001 COMUNE DI NARBOLIA (Provincia di Oristano) Prot. Gen. Bollo da.14,62 Area Tecnica Sportello Unico per l Edilizia tecnico@comune.narbolia.or.it Via Umberto n. 22 CAP 09070 Narbolia Tel 0783.57513 - Fax

Dettagli

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380)

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380) 2 Al Comune di Pratica edilizia SUAP SUE Indirizzo PEC / Posta elettronica del Protocollo CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380)

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ai sensi dell art. 80 comma 2, L.R.T. n.01/2005 e s.m.i. (ex. art. 6 comma 2 lettera b) c) d) e) D.P.R. n.

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ai sensi dell art. 80 comma 2, L.R.T. n.01/2005 e s.m.i. (ex. art. 6 comma 2 lettera b) c) d) e) D.P.R. n. "!#$ %'&)(*% +-,.$/0/1.324, 56578, 7:9-?A@-B @DCCFEHGIDJKGLNM-IOQP, @R5S,)>T. U@B VMGW$XDXYGWAZ O-OTJ [*.R\]MGTW-X^XGTW$ZT.Vaj-,)Va,

Dettagli

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ai sensi dell art.17 della L.R.39/05 e s.m.i. Nome ... Frazione. Nome ... Frazione. Nome. Frazione C.F. Frazione. Cell.

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ai sensi dell art.17 della L.R.39/05 e s.m.i. Nome ... Frazione. Nome ... Frazione. Nome. Frazione C.F. Frazione. Cell. COMUNE DI STAZZEMA Medaglia d oro al valor militare Spazio riservato all Ufficio Protocollo Area Territorio Urbanistica, Edilizia Privata Pratica COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ai sensi dell art.17 della

Dettagli

Comunicazione di Inizio Attività edilizia libera (C.I.A.)

Comunicazione di Inizio Attività edilizia libera (C.I.A.) CITTÀ DI SESTO CALENDE SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E PAESAGGIO Piazza Cesare da Sesto n. 1 21018 Sesto Calende (VA) Tel. 0331/928100 Fax 0331/920114 Codice Fiscale 00283240125 Indirizzo pec: sestocalende@legalmail.it

Dettagli

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 2 Al Comune di CERRETO D ASTI (AT) Pratica edilizia SUAP SUE Indirizzo Piazza Mosso 1 14020 CERRETO D ASTI (AT) PEC / Posta elettronica : protocollo.cerreto.dasti@cert.ruparpiemonte.it protocollo@comune.cerreto.asti.it

Dettagli

Regione Lombardia Provincia di Monza e della Brianza Città di Desio Area Governo del Territorio Settore Edilizia Privata e Urbanistica

Regione Lombardia Provincia di Monza e della Brianza Città di Desio Area Governo del Territorio Settore Edilizia Privata e Urbanistica 2 Regione Lombardia Provincia di Monza e della Brianza Città di Desio Area Governo del Territorio Settore Edilizia Privata e Urbanistica PROTOCOLLO GENERALE Al Dirigente dell Area Governo del Territorio

Dettagli

PROCEDURE EDILIZIE: INTERVENTI EDILIZI RIFERIMENTI NORMATIVI dicembre 2011 art. 10 comma 1 DPR 380/01 art. 10 c.1 DPR 380/01

PROCEDURE EDILIZIE: INTERVENTI EDILIZI RIFERIMENTI NORMATIVI dicembre 2011 art. 10 comma 1 DPR 380/01 art. 10 c.1 DPR 380/01 PdC PROCEDURE EDILIZIE: INTERVENTI EDILIZI RIFERIMENTI NORMATIVI dicembre 2011 art. 10 comma 1 DPR 380/01 art. 10 c.1 DPR 380/01 art. 3 comma 1 lett. e) DPR 380/01 [art.27 lett. e) LR 12/05] a) gli interventi

Dettagli

Attività edilizie e titoli abilitativi

Attività edilizie e titoli abilitativi Attività edilizie e titoli abilitativi quando, dove e come rr 27 luglio 2012 rev 1.01 Attività edilizia libera interventi edilizi per i quali non è richiesto alcun titolo abilitativo, né è prevista alcuna

Dettagli

Il/la sottoscritto/a nato/a a prov. il / / residente a prov. in Via n. tel./fax eventuale cell. eventuale e-mail COMUNICA / COMUNICANO

Il/la sottoscritto/a nato/a a prov. il / / residente a prov. in Via n. tel./fax eventuale cell. eventuale e-mail COMUNICA / COMUNICANO PROTOCOLLO AL RESPONSABILE DEL SETTORE III: Tecnico - Gestione del territorio del Comune di ENDINE GAIANO (BG) COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (art. 6, comma 2, del D.P.R. 6

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO VENERDI 21 GENNAIO 2011 PRATO - PALAZZO DELLE PROFESSIONI

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO VENERDI 21 GENNAIO 2011 PRATO - PALAZZO DELLE PROFESSIONI SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO VENERDI 21 GENNAIO 2011 PRATO - PALAZZO DELLE PROFESSIONI La nuova disciplina comunale dell ATTIVITA EDILIZIA LIBERA alla luce della modifica dell art. 6 del T.U. n. 380/2001

Dettagli

DICHIARA. Stemma del Comune. (in caso di più titolari, la sezione è ripetibile nell allegato SOGGETTI COINVOLTI ) DICHIARAZIONI

DICHIARA. Stemma del Comune. (in caso di più titolari, la sezione è ripetibile nell allegato SOGGETTI COINVOLTI ) DICHIARAZIONI Stemma del Comune Indirizzo PEC / Posta elettronica da compilare a cura del SUE/SUAP DATI DEL TITOLARE (art. 6, comma 2, lettere b), c), d) ed e), d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380) (in caso di più titolari,

Dettagli

S P A Z I O R I S E R V A T O A G L I U F F I C I C O M U N A L I

S P A Z I O R I S E R V A T O A G L I U F F I C I C O M U N A L I S P A Z I O R I S E R V A T O A G L I U F F I C I C O M U N A L I AL COMUNE DI T O R T O N A S P O R T E L L O U N I C O P E R L E D I L I Z I A C O M U N I C A Z I O N E D I A T T I V I T A D I E D I

Dettagli

DIRITTI DI SEGRETERIA. 65,00 Edilizia Privata Sportello Unico Attività Produttive (SUAP)

DIRITTI DI SEGRETERIA. 65,00 Edilizia Privata Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) Spazio riservato al Protocollo: Spazio riservato all Ufficio: DIRITTI DI SEGRETERIA. 65,00 Edilizia Privata Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PER ATTIVITÀ EDILIZIA

Dettagli

Allo Sportello Unico Attività Produttive del COMUNE DI CIVITAVECCHIA (provincia di Roma)

Allo Sportello Unico Attività Produttive del COMUNE DI CIVITAVECCHIA (provincia di Roma) Regione Lazio Allo Sportello Unico Attività Produttive del COMUNE DI CIVITAVECCHIA (provincia di Roma) PEC: suap.pec@comunedicivitavecchia.legalmail.it Allegato A-20bis Comunicazione dell Inizio dei Lavori

Dettagli

La nuova disciplina dell art. 6 D.P.R. 380/2001

La nuova disciplina dell art. 6 D.P.R. 380/2001 La nuova disciplina dell art. 6 D.P.R. 380/2001 di Cuoghi Alberto Aspetti generali Il 26/5/2010 è entrata in vigore la riforma dell art.6 del DPR 380/2001 (attività edilizia libera), così come riportato

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (ai sensi del comma 3 dell'art. 6 del D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i.)

COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (ai sensi del comma 3 dell'art. 6 del D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i.) Aggiornamento 2014 ORIGINALE/COPIA Al Comune di Opera SETTORE PIANIFICAZIONE GESTIONE DEL TERRITORIO, via Dante Alighieri, 12 20090 Opera (MI) PRATICA EDILIZIA N. / (Provincia di Milano) PROTOCOLLO GENERALE

Dettagli

COMUNE DI PIENZA PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI PIENZA PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI PIENZA PROVINCIA DI SIENA Prot. gen. Riservato all Ufficio Tecnico COMUNICAZIONE INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA art. 80 comma 2, lettere a) Legge Regione Toscana n. 1/2005 (di cui è

Dettagli

Comunicazione di inizio attività edilizia libera 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380

Comunicazione di inizio attività edilizia libera 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380 2 Comune di San Giuliano Milanese Settore Tecnico e Sviluppo del Territorio CIL - Archiviazione Comune di San Giuliano Milanese - Via De Nicola 2-20098 San Giuliano Milanese (MI) tel. 02 982071 - fax 02

Dettagli

CITTA DI AFRAGOLA Provincia di Napoli

CITTA DI AFRAGOLA Provincia di Napoli 2 CITTA DI AFRAGOLA Provincia di Napoli III SETTORE ASSETTO DEL TERRITORIO E OPERE PUBBLICHE SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA Riservato all Ufficio - III Settore AT./OO.PP. Protocollo Generale ESTREMI DI RIFERIMENTO

Dettagli

COMUNICAZIONE AVVIO DEI LAVORI DI EDILIZIA LIBERA (ART. 15 L.R. 23/85) E PROCEDURA ABILITATIVA SEMPLIFICATA (ART. 6 D.LGS 28/2011)

COMUNICAZIONE AVVIO DEI LAVORI DI EDILIZIA LIBERA (ART. 15 L.R. 23/85) E PROCEDURA ABILITATIVA SEMPLIFICATA (ART. 6 D.LGS 28/2011) AL COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Edilizia Privata e SUAP COD. FISC. 80014650925 Parco delle Rimembranze 09048 Sinnai (CA) Fax 070 781412 Centralino 070 76901 Ufficio Tecnici Istruttori

Dettagli

TITOLI EDILIZI, PROCEDIMENTI E ONEROSITÀ DOPO LO SBLOCCA ITALIA E LA LEGGE SUL CONSUMO DI SUOLO

TITOLI EDILIZI, PROCEDIMENTI E ONEROSITÀ DOPO LO SBLOCCA ITALIA E LA LEGGE SUL CONSUMO DI SUOLO TITOLI EDILIZI, PROCEDIMENTI E ONEROSITÀ DOPO LO SBLOCCA ITALIA E LA LEGGE SUL CONSUMO DI SUOLO Mauro Cavicchini Consulente di urbanistica e di edilizia marzo 2015 PRIMA DELLA CURA Attività edilizia libera

Dettagli

COMUNICAZIONE DELL INIZIO DEI LAVORI (CIL)

COMUNICAZIONE DELL INIZIO DEI LAVORI (CIL) Stemma del Comune Regione Lazio Al Comune di Pratica edilizia SUAP Indirizzo del SUE PEC / Posta elettronica Protocollo da compilare a cura del SUE/SUAP COMUNICAZIONE DELL INIZIO DEI LAVORI (CIL) PER INTERVENTI

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Protocollo Comune COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Pratica Ed. n. / Al Responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Reggello Copia per Comune Copia per Denunciante COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI

Dettagli

(art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380)

(art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380) MODELLO COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI CIL CIL - febbraio 2015 ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA PIAZZA CROCIFISSO 84012 ANGRI (SA) comune.angri@legalmail.it SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO CIL n. del ESITO

Dettagli

PRATICA n. DATA : SOGGETTO CHE PRESENTA IL PARERE PREVENTIVO ALLA COMUNICAZIONE DI ATTIVITA LIBERA COGNOME O DENOMINAZIONE NOME

PRATICA n. DATA : SOGGETTO CHE PRESENTA IL PARERE PREVENTIVO ALLA COMUNICAZIONE DI ATTIVITA LIBERA COGNOME O DENOMINAZIONE NOME Al Signor SINDACO del COMUNE DI LARI Provincia di Pisa Servizio Tecnico U.O. Assetto del Territorio Edilizia Privata Piazza Vittorio Emanuele II, 2 56035 Lari (Pisa) PARTE RISERVATA UFFICIO PROTOCOLLO

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI - ATTIVITA EDILIZIA LIBERA AI SENSI DELL ART. 136 COMMA 2 LETTERE b) c) d) e) ed f) Al Dirigente del Settore Sviluppo del Territorio del Comune di SESTO FIORENTINO da presentare

Dettagli

Comune di Trissino Provincia di Vicenza

Comune di Trissino Provincia di Vicenza Comune di Trissino Provincia di Vicenza MODULISTICA ONLINE 2014 www.comune.trissino.vi.it servizi tecnici pianificazione e sviluppo del territorio edilizia privata Definizione dei TIPI di INTERVENTO aggiornato

Dettagli

ATTIVITA PROFESSIONALE. DIRITTI DI SEGRETERIA (es. Comune di Roma)

ATTIVITA PROFESSIONALE. DIRITTI DI SEGRETERIA (es. Comune di Roma) ATTIVITA PROFESSIONALE PREZZI (*esclusi: IVA e CNPAIA 4%, diritti di segreteria P.A.- COMPUTO-METRICI, CAPITOLATI, CONTRATTI, DIREZIONE LAVORI, N.O. VINCOLI, PROGETTO STRUTTURALE, RELAZIONE GEOLOGICA,

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA(1) comma 2, art. 6 del D.P.R. 380/01

COMUNICAZIONE DI ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA(1) comma 2, art. 6 del D.P.R. 380/01 In duplice copia Al Comune di SAN SALVO SERVIZIO URBANISTICA COMUNICAZIONE DI ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA(1) comma 2, art. 6 del D.P.R. 380/01 Il/i sottoscritt, nato a.. Il con residenza e/o recapito in..

Dettagli

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 1 2 (art. 136, comma 2, lettere b), c), d), e), f) e comma 3 l.r. 65/2014)

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 1 2 (art. 136, comma 2, lettere b), c), d), e), f) e comma 3 l.r. 65/2014) 2 Al Comune di Pratica edilizia SUAP SUE Indirizzo PEC / Posta elettronica del Protocollo CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 1 2 (art. 136, comma 2, lettere b), c), d), e), f) e comma 3 l.r. 65/2014)

Dettagli

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione. COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ATTIVITA' DI EDILIZIA LIBERA Comunicazione facoltativa

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione. COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ATTIVITA' DI EDILIZIA LIBERA Comunicazione facoltativa CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ATTIVITA' DI EDILIZIA LIBERA Comunicazione facoltativa Dati del titolare Cognome

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA D.P.R. 380/2001 e s.m.i., art. 6 comma 2

COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA D.P.R. 380/2001 e s.m.i., art. 6 comma 2 Mod. A.E.L.2 pratica n. Al Comune di TICINETO Servizio Edilizia COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA D.P.R. 380/2001 e s.m.i., art. 6 comma 2 Il sottoscritto residente a via n. telefono in qualità

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Protocollo Comune COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Pratica Ed. n. / Al Responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Reggello Copia per Comune Copia per Denunciante COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI

Dettagli

PRIME INDICAZIONI OPERATIVE SULL'APPLICABILITA' DELLA SCIA NEL COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO PER L'ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI EDILIZI

PRIME INDICAZIONI OPERATIVE SULL'APPLICABILITA' DELLA SCIA NEL COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO PER L'ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI EDILIZI PRIME INDICAZIONI OPERATIVE SULL'APPLICABILITA' DELLA SCIA NEL COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO PER L'ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI EDILIZI Con l'approvazione del DL 70/2011 entrato in vigore il 14 maggio 2011

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 Settore Governo del Territorio Mod SCIA_08 / 02.2015 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 ( Da presentarsi DOPO l ottenimento

Dettagli

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 Al Comune di Pratica edilizia SUAP SUE Indirizzo PEC / Posta elettronica del Protocollo CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380) da

Dettagli

Al Comune di TRICASE Sportello Unico per l Edilizia -SUE

Al Comune di TRICASE Sportello Unico per l Edilizia -SUE Al Comune di TRICASE Sportello Unico per l Edilizia -SUE Pratica edilizia n del ATTIVITA EDILIZIA LIBERA COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI art.6, comma 1, del d.p.r. 6 giugno 2001 n.380 TITOLARE: TECNICO: IMPRESA:

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA (C.E.A.)

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA (C.E.A.) Protocollo Generale Numero: Area Tecnica Sportello Unico edilizia Responsabile del servizio Geom. Benfatto Alessandro COMUNE DI CAGNO Provincia di COMO Piazza Italia, 1-22070 Cagno (CO) Tel. 031/806050

Dettagli

COME SCEGLIERE LA PROCEDURA EDILIZIA CORRETTA

COME SCEGLIERE LA PROCEDURA EDILIZIA CORRETTA COME SCEGLIERE LA PROCEDURA EDILIZIA CORRETTA Per facilitare l'individuazione del procedimento più appropriato si forniscono di seguito alcune indicazioni di carattere generale, sottolineando che con l'entrata

Dettagli

VARIANTE AI SENSI DELL ART. 143 L.R. 65/2014. SCIA n... del... (busta.../... )

VARIANTE AI SENSI DELL ART. 143 L.R. 65/2014. SCIA n... del... (busta.../... ) AL DIRIGENTE RESPONSABILE DEL SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI IMPRUNETA VARIANTE AI SENSI DELL ART. 143 L.R. 65/2014 SCIA n..... del... (busta...../.... ) SCIA n..... del... (busta...../....

Dettagli

Comunicazione Inizio Lavori per interventi di edilizia libera (Ai sensi dell art.6 comma 2 lettere b, c, d ed e, del d.p.r. 6 giugno 2001 n.

Comunicazione Inizio Lavori per interventi di edilizia libera (Ai sensi dell art.6 comma 2 lettere b, c, d ed e, del d.p.r. 6 giugno 2001 n. Modello H926 CIL (20/03/2015) Allo Sportello Unico per l Edilizia Pagina 1 di 12 C O M U N E DI SAN GIOVANNI ROTONDO SETTORE TECNICO - URBANISTICO AMBIENTE - PATRIMONIO Protocollo Esente da bollo Cod.

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI (C.I.L.)

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI (C.I.L.) 2 Pratica edilizia Al Comune di SELARGIUS del Protocollo da compilare a cura del SUE COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI (C.I.L.) PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 15 comma 1 e 2, LR 23/85 e ss.mm.ii.)

Dettagli

VADEMECUM PER L APPLICAZIONE DELLE DIVERSE PROCEDURE EDILIZIE SEMPLIFICATE, IN FUNZIONE DEL TIPO DI INTERVENTO PREVISTO

VADEMECUM PER L APPLICAZIONE DELLE DIVERSE PROCEDURE EDILIZIE SEMPLIFICATE, IN FUNZIONE DEL TIPO DI INTERVENTO PREVISTO COMUNE DI PIADENA Provincia di Cremona Sede Municipale: Piazza Garibaldi n. 3 - Tel. 0375.98125 - Fax n. 0375.98733 VADEMECUM PER L APPLICAZIONE DELLE DIVERSE PROCEDURE EDILIZIE SEMPLIFICATE, IN FUNZIONE

Dettagli

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 1 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380)

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 1 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380) Al Comune di SANT ANGELO DI PIOVE DI SACCO (PD) SUAP SUE Indirizzo PIAZZA QUATTRO NOVEMBRE, 33 PEC:santagelodipiovedisacco.pd@cert.ip-veneto.net Pratica edilizia del Protocollo da compilare a cura del

Dettagli

COMUNE DI CAPRAUNA - PROV. DI CUNEO Piazza Sant'Antonino, 15-12070 Caprauna (CN) Cod. Fisc./P.I. 00495600041 Tel : 0174-391812

COMUNE DI CAPRAUNA - PROV. DI CUNEO Piazza Sant'Antonino, 15-12070 Caprauna (CN) Cod. Fisc./P.I. 00495600041 Tel : 0174-391812 COMUNE DI CAPRAUNA - PROV. DI CUNEO Piazza Sant'Antonino, 15-12070 Caprauna (CN) Cod. Fisc./P.I. 00495600041 Tel : 0174-391812 Timbro Ufficio Protocollo AL RESPONSABILE DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.) AL COMUNE DI PIEVE EMANUELE Via Viquarterio, 1 20090 Ufficio Edilizia Privata SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990 come modificato ed integrato dall

Dettagli

(ai sensi dell'art. 6 del D.P.R. 380/2001 modificato dalla l.73 del 22/05/2010) Il/la richiedente.. nato a.il. (Il Legale Rappresentante sig...

(ai sensi dell'art. 6 del D.P.R. 380/2001 modificato dalla l.73 del 22/05/2010) Il/la richiedente.. nato a.il. (Il Legale Rappresentante sig... PROTOCOLLO GENERALE 1 PRATICA EDILIZIA N. (riservato all'ufficio) Al Responsabile del SETTORE III GESTIONE TERRITORIO del Comune di Scanzorosciate (BG) COMUNICAZIONE ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (ai sensi

Dettagli

Comunicazione di inizio lavori di manutenzione straordinaria ai sensi dell art. 6, comma 2, lett. a) e e-bis) del D.P.R. 6 giugno 2001, n.

Comunicazione di inizio lavori di manutenzione straordinaria ai sensi dell art. 6, comma 2, lett. a) e e-bis) del D.P.R. 6 giugno 2001, n. Timbro protocollo Spett.le COMUNE DI CASTIGLIONE OLONA UFFICIO TECNICO SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA Via Cardinal Branda n. 8 21043 Castiglione Olona (VA) Comunicazione di inizio lavori di manutenzione straordinaria

Dettagli

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (art.6 comma 2 lettera a del D.P.R. n.380/2001 così come modificato dalla Legge n.

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (art.6 comma 2 lettera a del D.P.R. n.380/2001 così come modificato dalla Legge n. Comune di Montesegale Provincia di Pavia Spazio riservato per il protocollo Servizio Tecnico Mod UT 14 rev 00 COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (art.6 comma 2 lettera a del D.P.R.

Dettagli

COMUNICA (unitamente agli altri aventi titolo ove presenti)

COMUNICA (unitamente agli altri aventi titolo ove presenti) All Ufficio Edilizia Privata Tel. 0365.546030 Comune di Toscolano Maderno Provincia di Brescia Via Trento n. 5 C.A.P. 25088 TIMBRO UFF. PROTOCOLLO E-mail: ediliziaurbanistica@comune.toscolanomaderno.bs.it

Dettagli

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n.

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n. Protocollo Al Responsabile del Settore Gestione del Territorio del comune di Verdellino Relazione tecnica di asseverazione Allegata alla Comunicazione di Inizio lavori per Attività Edilizia Libera non

Dettagli

LEGGE REGIONALE 15/2013

LEGGE REGIONALE 15/2013 LEGGE REGIONALE 15/2013 SEMPLIFICAZIONE DELLA DISCIPLINA EDILIZIA Pubblicata il 31 luglio 2013 In vigore dal 28 settembre 2013 -tranne art.55, in vigore dal 31 luglio 2013-13/10/09 - Esercitazione Pratica

Dettagli

L'attività edilizia c.d. libera e l'inquadramento giuridico della SCIA - dott.ssa Valeria Tarroni

L'attività edilizia c.d. libera e l'inquadramento giuridico della SCIA - dott.ssa Valeria Tarroni L'attività edilizia c.d. libera e l'inquadramento giuridico della SCIA dott.ssa Valeria Tarroni responsabile del Servizio Pianificazione Urbanistica, Edilizia privata e Ambiente del Comune di Imola Quadro

Dettagli

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art.

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art. S.C.I.A. n. / (riservato al Comune) Timbro del Protocollo Generale AL COMUNE DI ROSTA UFFICIO TECNICO Piazza Vittorio Veneto 1 10090 Rosta Torino OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A.

Dettagli

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.) (ex art. 19 L. 07.08.1990 n. 241)

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.) (ex art. 19 L. 07.08.1990 n. 241) Regione Lombardia Provincia di Cremona Comune di Sesto ed Uniti Timbro protocollo Area Tecnica Responsabile del Servizio Tecnico Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.) (ex art. 19 L. 07.08.1990

Dettagli

SEGNALA di dare inizio

SEGNALA di dare inizio Protocollo generale n. AL SIG. SINDACO del Comune di CARONNO PERTUSELLA P.zza A. Moro, 1 21042 CARONNO PERTUSELLA (VA) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ ai sensi dell art. 19 legge n. 241/1990

Dettagli

AL COMUNE DI JESI Sportello Unico Edilizia

AL COMUNE DI JESI Sportello Unico Edilizia Comunicazione Attività Edilizia Libera n anno Comune di Jesi SUE AL COMUNE DI JESI Sportello Unico Edilizia Oggetto: COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DI CUI ALL'ART. 6, COMMA 2,

Dettagli

OGGETTO: Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.) ex art. 19 L. 07.08.1990 n. 241.

OGGETTO: Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.) ex art. 19 L. 07.08.1990 n. 241. Al SETTORE TECNICO del Comune di GHEDI OGGETTO: Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.) ex art. 19 L. 07.08.1990 n. 241...l sottoscritt nat a il e residente in cap. Via n, codice fiscale...

Dettagli

COMUNE di CASTAGNETO CARDUCCI Provincia di Livorno AREA 5 - GOVERNO DEL TERRITORIO E SVILUPPO ECONOMICO Ufficio Urbanistica ed Edilizia

COMUNE di CASTAGNETO CARDUCCI Provincia di Livorno AREA 5 - GOVERNO DEL TERRITORIO E SVILUPPO ECONOMICO Ufficio Urbanistica ed Edilizia COMUNE di CASTAGNETO CARDUCCI Provincia di Livorno AREA 5 - GOVERNO DEL TERRITORIO E SVILUPPO ECONOMICO Ufficio Urbanistica ed Edilizia P.E. n. (spazio riservato all ufficio Protocollo) P.SUAP n. COMUNICAZIONE

Dettagli

SOSTITUTIVA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE per interventi di cui alla tabella A (articolo 22 comma 3 D.P.R. n 380 del 2001)

SOSTITUTIVA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE per interventi di cui alla tabella A (articolo 22 comma 3 D.P.R. n 380 del 2001) COMUNE di MAGLIANO DE MARSI Provincia di L Aquila Via S. Maria di Loreto n.8 cap 67062 Tel. 0863/516 - FAX 0863/515018 P.I. 001820906 E-Mail info@comune.maglianodemarsi.aq.it Protocollo Generale Al Sig.

Dettagli

OGGETTO: ISTANZA DI DEPOSITO DI FRAZIONAMENTO CATASTALE IN AREE A FUNZIONE AGRICOLA. Il/La sottoscritto/a. Nato/a a il

OGGETTO: ISTANZA DI DEPOSITO DI FRAZIONAMENTO CATASTALE IN AREE A FUNZIONE AGRICOLA. Il/La sottoscritto/a. Nato/a a il Al Comune di Follonica Settore Urbanistica OGGETTO: ISTANZA DI DEPOSITO DI FRAZIONAMENTO CATASTALE IN AREE A FUNZIONE AGRICOLA Il/La sottoscritto/a Nato/a a il Con residenza anagrafica nel Comune di Prov.

Dettagli

N DEL COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA

N DEL COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA PROTOCOLLO GENERALE COMUNICAZIONE MANUTENZIONE STRAORDINARIA COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA N DEL Al COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA Sportello Unico per l edilizia COMUNICAZIONE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE

Dettagli

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia Piazza Libertà, 1 C.A.P. 30020 Tel.0421/203680 Fax.0421/203693 - Codice Fiscale 83003010275 Partita IVA 00609690276 E-mail urbanistica.ediliziaprivata@comune.pramaggiore.ve.it

Dettagli

COMUNE DI MUSSOLENTE Provincia di Vicenza Ufficio Tecnico

COMUNE DI MUSSOLENTE Provincia di Vicenza Ufficio Tecnico COMUNE DI MUSSOLENTE Provincia di Vicenza Ufficio Tecnico Piazza della Vittoria n. 1 36065 MUSSOLENTE Tel. 0424578423 Fax. 0424878134 P.I. 00262470248 ufficio.tecnico@comune.mussolente.vi.it MARCA DA BOLLO

Dettagli

ATTIVITA' DI EDILIZIA LIBERA (AEL)

ATTIVITA' DI EDILIZIA LIBERA (AEL) Regione Lazio Al Comune di Pratica edilizia SUAP Indirizzo del SUE PEC / Posta elettronica Protocollo da compilare a cura del SUE/SUAP ATTIVITA' DI EDILIZIA LIBERA (AEL) PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA

Dettagli

enricomilone@hotmail.com Manarch nov.2013

enricomilone@hotmail.com Manarch nov.2013 enricomilone@hotmail.com Manarch nov.2013 CIL CILA SCIA PdC TIPI DI LAVORI EDILIZI La esecuzioni di lavori in edilizia è regolata da leggi e regolamenti. I lavori di nuova costruzione sono generalmente

Dettagli

MANUTENZIONE ORDINARIA EDILIZIA LIBERA 12

MANUTENZIONE ORDINARIA EDILIZIA LIBERA 12 2 Al Comune di BARLASSINA SUAP SUE P.zza Cavour, 3 20825 BARLASSINA (MB) PEC / comune.barlassina@pec.regione.lombardia.it CIAL da compilare a cura del SUE/SUAP MANUTENZIONE ORDINARIA EDILIZIA LIBERA 12

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) PRATICA EDILIZIA N. ANNO NUOVA VARIANTE A DEL Comune di Vedano al Lambro ANNULLAMENTO / ARCHIVIAZIONE - RICHIESTA DEL PROT. DA PRESENTARSI DOPO L OTTENIMENTO DEGLI EVENTUALI ALTRI ATTI PREVISTI DALLE NORMATIVE

Dettagli

CILA PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12

CILA PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 2 Al Comune di MACERATA Pratica edilizia Posizione Protocollo Sportello Unico Attività Produttive Sportello Unico Edilizia CILA CILA con richiesta contestuale di atti presupposti Viale Trieste 24 62100

Dettagli

COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze)

COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Protocollo Comune COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Pratica Ed. n. / Al Responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Reggello Copia per Comune Copia per Denunciante sottoscritt 1) C.F. nat

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I. SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I. All Ufficio Tecnico del Comune di Carasco Via IV Novembre 28 16042 CARASCO (GE) Carasco, li

Dettagli

CILA - COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ASSEVERATA PER INTERVENTI DI

CILA - COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ASSEVERATA PER INTERVENTI DI Pratica edilizia Al Comune di SUAP SUE ALZANO LOMBARDO PEC / Posta elettronica CILA CILA con richiesta contestuale di atti presupposti Protocollo CILA - COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ASSEVERATA PER INTERVENTI

Dettagli

COMUNE DI SANT ARCANGELO (PZ) Sportello Unico per l Edilizia Corso Vittorio Emanuele

COMUNE DI SANT ARCANGELO (PZ) Sportello Unico per l Edilizia Corso Vittorio Emanuele COMUNE DI SANT ARCANGELO (PZ) Sportello Unico per l Edilizia Corso Vittorio Emanuele SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n. 241, art.19 Il sottoscritto nato a il codice

Dettagli

ATTIVITA EDILIZIA LIBERA

ATTIVITA EDILIZIA LIBERA ATTIVITA EDILIZIA LIBERA AL COMUNE DI MONOPOLI Sportello per unico per l edilizia Via B. Isplues 14/a 70043 MONOPOLI (BA) Il/I/La sottoscritto/i/a ai sensi dell articolo 6, comma 2, d.p.r. 6 giugno 2001,

Dettagli

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art.

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art. Spazio riservato al Protocollo COMUNE DI SUISIO PROVINCIA DI BERGAMO UFFICIO TECNICO Riservato all ufficio Numero pratica edilizia SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

Dettagli