Strumenti per il trattamento dei reperti informatici. Stefano Fratepietro e Litiano Piccin

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Strumenti per il trattamento dei reperti informatici. Stefano Fratepietro e Litiano Piccin"

Transcript

1 Strumenti per il trattamento dei reperti informatici Stefano Fratepietro e Litiano Piccin 1

2 Chi siamo Stefano Fratepietro è sistemista di rete presso il Centro Servizi Elettrobancari (CSE), si occupa della gestione, manutenzione e sicurezza dell intera infrastruttura di rete IP del CSE e delle banche clienti - Project manager DEFT Linux - Informatico Forense da 2004, effetta attività peritali per tribunali e privati 2

3 Chi siamo Litiano Piccin è sistemista dipartimentale presso il Centro Servizi Elettrobancari (CSE), si occupa della gestione, manutenzione e sicurezza dell intera infrastruttura dipartimentale (architetture i386) del CSE e delle banche clienti - Collabora al progetto DEFT Linux - Informatico Forense da 2000, effetta attività peritali per tribunali 3

4 Argomenti trattati Cenni sull informatica Forense Il dato informatico Strumenti del mercato DEFT Linux anticipazioni della prossima release Case study 4

5 Informatica Forense I L Informatica forense (Computer Forensic in inglese) è la disciplina che concerne le attività di individuazione, conservazione, protezione, estrazione, documentazione ed ogni altra forma di trattamento ed interpretazione del dato memorizzato su supporto informatico, al fine di essere valutato come prova nel processo. 5

6 Informatica Forense II Informatica forense studia a fini probatori i processi, le tecniche e gli strumenti per l esame metodologico dei sistemi informatici, nonché l analisi forense di ogni sistema informatico e telematico, l esibizione della prova elettronica, l esibizione del dato digitale, il recupero di dati (e la loro esibizione), l analisi e l esame del sistema informatico e telematico. L insieme dei processi e delle tecniche più accreditate vengono definite pratiche migliori. 6

7 Crescita della domanda All aumento del trattamento dei dati con sistemi informatici consegue l incremento della domanda di analisi dei dati digitali ai fini di investigazione e giustizia per: reati informatici e telematici (es. L. 547/93) reati non informatici ma commessi con sistemi informatici reati di cui si rinvengono tracce o indizi nei sistemi 7

8 Il dato digitale oggetto di indagine Il reperto informatico si esamina tenendo presente la volatilità del dato informatico Le fasi del trattamento sono: Individuazione Acquisizione Analisi Valutazione 8

9 Problemi metodologici nel trattamento dei dati Completezza dell acquisizione Integrità dei dati acquisiti Paternità e provenienza dei dati Esaminabilità dei dati acquisiti Verificabilità delle procedure seguite Riproducibilità dei processi eseguiti 9

10 Un dato di fatto... Non esiste il tool perfetto tutto fare! 10

11 La valigia del forenser Componenti hardware (write blocker, adattatori, ecc...) Computer Software Software per Windows Software per Linux 11

12 Pro e contro dei software commerciali Navigazione con preview dei contenuti (X-Way Forensics) Indicizzazione dei contenuti (FTK) Interfacce grafiche intuitive Lenti e scomodi per le acquisizioni Software closed source Solo per Windows 12

13 Pro e contro delle piattaforme freeware Spesso software open source Possibilità di utilizzare sistemi su live cd (ideale per le acquisizioni e preview) Foremost, un buon software per il data carving Scomodi per la fase di analisi Nessuna garanzia di continuità di vita del software 13

14 La risposta al software commerciale Live cd Linux based che raccolgono i migliori software per la computer forensics: Helix (Knoppix) IRItaly (Gentoo) Spada (Knoppix) FCCU (Knoppix) DEFT (Xubuntu) 14

15 15

16 DEFT staff Stefano Fratepietro - Project manager Massimiliano Dalcero - Sviluppatore Matteo Cisillino - Sviluppatore Donato Caccavella - tester Litiano Piccin - beta tester Alessandro Rossetti - traduttore 16

17 Download time line

18 DEFT users world map Italy Europe America Others 18

19 Utenze finali di DEFT University Gov Investigators Others 19

20 Perchè Xubuntu e non altri? Ubuntu è di Canonical - CEO: Mark Shuttleworth Distribuzione basata su Debian XFCE, un desktop manager leggero e stabile Ottima documentazione 20

21 DEFT Linux - Caratteristiche Progetto 100% Made in Italy Stabilità e sicurezza dei dati durante l elaborazione Raccolta dei migliori tool per le indagini informatiche Semplicità d uso In continua evoluzione Ultima release: v3 21

22 DEFT Linux - What i can do? Acquisizione dei reperti Analisi dei dati Recupero file cancellati Cracking di password Intercettazioni telematiche 22

23 Principali potenzialità Acquisizioni sicure senza write blocker 70MB di memoria occupata se eseguito in modalità grafica Calcolo di md5 e sha1 rapido (Dhash) Network forensics avanzata (Xplico) Raccolta dei migliori tool per la Computer Forensics 23

24 Piccola curiosità...! DEFT riesce ad eseguire il boot anche sugli ultimi sistemi intel based di Apple Helix no!!! 24

25 Software Made in DEFT 25

26 Dhash Calcolo di md5 e sha1 anche in contemporanea Stima temporale dell operazione per volgere al termine Più veloce dei normali md5sum e sha1sum Interfaccia grafica e testuale 26

27 Dhash gui 27

28 Dhash gui 28

29 HASHING TEST DHASH (DEFT v3) ICS IMAGEMASSTER SOLOIII FORENSICS 29

30 ICS IMAGEMASSTER SOLO III Strumento per la copia di Hard Disk. PATA SATA SCSI (ultimi modelli) 30

31 ICS IMAGEMASSTER SOLO III 31

32 ICS IMAGEMASSTER SOLO III Modalità di copia : Bit a Bit Bit Streaming su File (opzione sulla SIZE ) 32

33 ICS IMAGEMASSTER SOLO III NOTE: Si può specificare solo il settore di fine. Split dei file dd : 650MB (PREDEFINITO) fino a 4GB BACKUP/RESTORE: solo su ICS DVD RECORDER 33

34 ICS IMAGEMASSTER SOLO III Sequenza di comandi più frequente utilizzata: WipeOut DoD Hash Only LinuxDD Capture LinuxDD Hash 34

35 ICS IMAGEMASSTER SOLO III WipeOut DoD rispetta le specifiche del Dipartimento della Difesa Americana DoD M per la sterilizzazione dei dischi. 35

36 ICS IMAGEMASSTER SOLO III Tre distinte iterazioni. Ogni iterazione esegue due passate in scrittura (Totale: 6 scritture). Tutti UNO (1) (in hex 0xFF) Tutti ZERO (0) (in hex 0X00) 36

37 ICS IMAGEMASSTER SOLO III Ultimo STEP: Settimo passaggio in scrittura con il valore 246 (hex 0XF6). Verifica finale. 37

38 ICS IMAGEMASSTER SOLO III WipeOut DoD: Ha senso effettuarlo se su quel disco creo una copia in bit streaming? 38

39 ICS IMAGEMASSTER SOLO III Prezzo (sito fornitore): $2, Built in Write Protection: I dati del disco Suspect vengono protetti dalla protezione in scrittura hardware. Rapidità nelle operazioni: l acquisizione dei dati ha una velocità di trasferimento pari a 3GB/min. Hashing MD5/SHA-1/SHA-2 e CRC32: NON SIMULTANEO. Audit Trail e Log: il log operativo e le informazioni relative possono essere salvate una scheda Compact Flash. 39

40 ICS IMAGEMASSTER SOLO III Cattura simultanea su due disci Evidence 40

41 ICS IMAGEMASSTER SOLO III Inconvenienti (provati sul campo): Operazioni ad alta velocità: solo fra dischi PATA TO SATA o SATA to PATA (min 900Mb/sec) MD5+: raddoppio del tempo di copia. SHA1/SHA2: il firmware dell unità deve essere ricaricato per supportare questa modalità Cattura simultanea di due disci Evidence : lenta nel caso di due EVIDENCE di diverso TIPO (PATA e SATA). 41

42 ICS IMAGEMASSTER SOLO III Inconveniente provati sul campo: solo tra SCSI e SCSI 42

43 ICS IMAGEMASSTER SOLO III SUGGERIMENTI: Posizionato su MASTER il JUMPER di entrambi i dischi. Verifica delle informazioni stampate sull etichetta del disco in particolare: HPA: Host Protect Area. Nascosta al S.O. DCO: Device Configuration Overlay. Set di comandi usati per modificare le impostazioni dell Hard Disk 43

44 ICS IMAGEMASSTER SOLO III Gestione degli errori: SETTORE DANNEGGIATO. Lo strumento legge blocchi contigui di 256 Settori; quando individua un errore. Sospende temporaneamente l operazione di lettura; il sistema passa alla modalità Ready State ; 44

45 ICS IMAGEMASSTER SOLO III Il blocco viene riletto un settore alla volta. Il settore danneggiato viene indicato sul display e scritto nel LOG. Nel disco EVIDENCE, il settore corrispondente viene scritto con valore ZERO; L operazione riprende fino all ultimo settore del blocco; Riprende la copia a blocchi 45

46 ICS IMAGEMASSTER SOLO III Prima di usare il dispositivo CONTROLLARE DATA E ORA. 46

47 ICS IMAGEMASSTER SOLO III LOG Hash Only 47

48 ICS IMAGEMASSTER SOLO III LOG LinuxDD Captured 48

49 ICS IMAGEMASSTER SOLO III LOG LinuxDD Captured 49

50 ICS IMAGEMASSTER SOLO III Copia più rapida dei file: La Modalità IQCopy è un metodo avanzato che copia solo i cluster allocati per la memorizzazione dei file. Ignorando i cluster non allocati, il tempo impiegato per la copia è molto ridotto. Partizionamento e formattazione automatica dei drive: IQCopy può effettuare il partizionamento e la formattazione automaticatico del disco Evidence. File system supportati: IQCopy riconosce i file system FAT-16, FAT-32 e NTFS. 50

51 Dhash 1.0 e DEFT v3 Strumenti usati: IBM Thinkpad T43 (Intel Mobile Pentium M 1,7GHZ e 2GB RAM). FORENSIC DISKJOCKEY DISKOLOGY. 51

52 FORENSIC DISKJOCKEY Strumento versatile (7 modalità operative) utilizzabile per: Copia bit a bit da un disco SOURCE ad un disco DESTINATION (modalità 3). Writer-Blocker su entrambe le porte (modalità 1 WRITE PROTECT). Wiping sul disco DESTINATION (modalità 6 o DoD in modalità 7). Modifica del contenuto del disco DESTINATION (modalità 0 STANDARD MODE). 52

53 FORENSIC DISKJOCKEY 53

54 FORENSIC DISKJOCKEY Inconvenienti (modalità 3): Incompatibilità con i vecchi dischi (<20 GB). Prodotto non più disponibile sul mercato. Scarsa documentazione. Mancata creazione di un file di LOG. 54

55 FORENSIC DISKJOCKEY Gestione degli errori: SETTORE DANNEGGIATO (mod 3) Copia bit a bit. Se viene incontrato un SETTORE DANNEGGIATO viene tentata l operazione per 32 volte. Se l operazione non ha successo, il processo viene cancellato. 55

56 HASHING TEST: RUN DEFT v3 vs ICS IMAGEMASSTER SOLOIII FORENSICS 56

57 57

58 Xplico Progetto Iserm, in collaborazione con DEFT Sniffer di rete avanzato per usi di Network Forensics Sviluppato principalmente su ethereal Organizzazione dei casi stile Autopsy Ultima release pubblica: 0.1 Ultima release:

59 Xplico - Implementazioni Rigenerazione dell intero contenuto di una pagina web Possibilità di visualizzare contenuti multimediali eseguiti in streaming dall utente (Youtube) Raccoglie e organizza tutte le immagini Rigenerazione di inviate e ricevute Possibilità di intercettare VoIP in SIP 59

60 Xplico e VoIP 60

61 DEFT appliance Un laboratorio forense portabile 61

62 L idea Versione di DEFT ottimizzata per una determinata architettura Non solo acquisizione (firewire, usb2, sata2 e ATA) ed hashing ma anche pre analisi ed indicizzazione dei contenuti tutti i tool contenuti in DEFT Controllo sia in locale (tastiera e porta seriale) che da remoto (rete) 62

63 DEFT - Futuri sviluppi Prossima release: v4 Kernel Dhash 1.1 Sleuthkit.52 Truecrypt 5 Dreport Supporto per HFS & HFS+ Wizard 63

64 DEFT Linux v3 Case study 64

65 LBA Maxtor Modello 6V160E0 Capacità: 160GB Tipo: SATA LBA: LBA: Logical Block Addressing Ad ogni Settore del disco corrisponde un unico numero:

66 LBA CHS: Cylinder/Head/Sector Limiti fisici: 1024/16/63=504MB 66

67 67

68 68

69 69

70 70

71 Soluzione? 71

72 72

73 73

74 74

75 75

76 76

77 Fonti articles/a0b0c4a b26e-12521c098684ef12.pdf 77

78 Link deft.yourside.it 78

79 Domande? 79

80 Fine Trasmissione Grazie per la cortese attenzione 80

DEFT Linux e la Computer Forensics. Stefano Fratepietro

DEFT Linux e la Computer Forensics. Stefano Fratepietro DEFT Linux e la Computer Forensics Stefano Fratepietro Argomenti trattati Introduzione alla Computer Forensics Comparazioni con le soluzioni closed Presentazione del progetto DEFT Esempio pratico di attività

Dettagli

DEFT Linux. Soluzioni al servizio dell operatore informatico forense

DEFT Linux. Soluzioni al servizio dell operatore informatico forense DEFT Linux Soluzioni al servizio dell operatore informatico forense Dott. Stefano Fratepietro stefano@deftlinux.net Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Roma, 23 gennaio - ICAA 2010 Computer

Dettagli

DEFT Linux. Sviluppare una distribuzione libera per le investigazioni digitali

DEFT Linux. Sviluppare una distribuzione libera per le investigazioni digitali DEFT Linux Sviluppare una distribuzione libera per le investigazioni digitali Dott. Stefano Fratepietro stefano@deftlinux.net Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Milano, 11 marzo 2010

Dettagli

Case study e tecniche di intervento nello spionaggio industriale. Stefano Fratepietro e Litiano Piccin

Case study e tecniche di intervento nello spionaggio industriale. Stefano Fratepietro e Litiano Piccin Case study e tecniche di intervento nello spionaggio industriale Stefano Fratepietro e Litiano Piccin Argomenti trattati Introduzione 007 case study Presentazione DEFT Linux v4 Spionaggio industriale -

Dettagli

Sommario. Tesina di Sicurezza su reti EnCase di Artuso Tullio, Carabetta Domenico, De Maio Giovanni. Computer Forensic (1) Computer Forensic (2)

Sommario. Tesina di Sicurezza su reti EnCase di Artuso Tullio, Carabetta Domenico, De Maio Giovanni. Computer Forensic (1) Computer Forensic (2) Sommario Tesina di Sicurezza su reti di Artuso Tullio, Carabetta Domenico, De Maio Giovanni Computer Forensic Capisaldi per una corretta analisi Overview Preview Acquisizione di prove Eliminazione sicura

Dettagli

Stato dell'arte della Computer Forensic internazionale made in Linux

Stato dell'arte della Computer Forensic internazionale made in Linux Stato dell'arte della Computer Forensic internazionale made in Linux Stefano Fratepietro ERLUG 1 Whoami IT Security Specialist per il CSE (Consorzio Servizi Bancari) Consulente di Informatica Forense per

Dettagli

Università degli Studi di Genova Facoltà di Ingegneria Elettronica

Università degli Studi di Genova Facoltà di Ingegneria Elettronica Università degli Studi di Genova Facoltà di Ingegneria Elettronica Analisi e Recupero Dati da Hard Disk in ambito Forense e studio delle metodologie con strumenti Hardware e Software Relatore: Chiar.mo

Dettagli

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Marco Giorgi Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Post mortem (Dopo lo spegnimento del sistema) Si smonta il dispositivo e lo si collega ad un PC dedicato all'acquisizione Live forensics (Direttamente

Dettagli

Analisi forense di un sistema informatico

Analisi forense di un sistema informatico Analisi forense di un sistema informatico Attacco dr. Stefano Fratepietro Grado di difficoltà Sentiamo spesso parlare di sequestri ed indagini, fatti dalla polizia giudiziaria, di materiale informatico

Dettagli

L ultima versione rilasciata è a pagamento. Il caricamento del CD su un sistema Windows consente di avere a disposizione un ampio campionario di

L ultima versione rilasciata è a pagamento. Il caricamento del CD su un sistema Windows consente di avere a disposizione un ampio campionario di Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Helix Helix3 è un LiveCD basato su Linux per l Incident Response, l aquisizione dei dischi e dei dati volatili, la ricerca della cronologia di internet e

Dettagli

Live Forensics. Fabio Fulgido Gaetano Rocco Mario Fiore Vitale

Live Forensics. Fabio Fulgido Gaetano Rocco Mario Fiore Vitale Live Forensics Fabio Fulgido Gaetano Rocco Mario Fiore Vitale Sommario Computer Forensics Metodologie forensi Live forensics Distribuzioni DEFT Helix CAINE Analisi Forense dei dati volatili Tipologie di

Dettagli

Modalità di intervento del Consulente Tecnico

Modalità di intervento del Consulente Tecnico Modalità di intervento del Consulente Tecnico Osservatorio CSIG di Reggio Calabria Corso di Alta Formazione in Diritto dell'informatica IV edizione 1 Il consulente tecnico Il Consulente Tecnico può raccogliere

Dettagli

ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche

ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche Sommario Definizione di S. O. Attività del S. O. Struttura del S. O. Il gestore dei processi: lo scheduler Sistemi Mono-Tasking e

Dettagli

Le fasi del sequestro

Le fasi del sequestro Le fasi del sequestro Dr. Stefano Fratepietro stefano@yourside.it Contenuti Individuazione il sequestro problematiche frequenti Acquisizione Tecnologie più diffuse Blocker hardware Strumenti software Algoritmi

Dettagli

deftcon 2012 Maxi aula 1 - Palazzo di Giustizia di Torino

deftcon 2012 Maxi aula 1 - Palazzo di Giustizia di Torino deftcon 2012 Maxi aula 1 - Palazzo di Giustizia di Torino Dott. Stefano Fratepietro Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Cos è deftcon? E la conferenza annuale degli sviluppatori ed utilizzatori

Dettagli

Digital forensics L ANALISI

Digital forensics L ANALISI Digital forensics È la tipologia di computer forensics che viene effettuata sul supporto da analizzare quando il dispositivo è SPENTO, è dunque necessario acquisire i dati in maniera raw o bit a bit in

Dettagli

ANALISI FORENSE. irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48

ANALISI FORENSE. irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48 ANALISI FORENSE irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48 COSA è L informatica forense è la scienza che studia l individuazione, la conservazione, la protezione, l estrazione, la documentazione,

Dettagli

Forse la periferica più importante di un elaboratore File system:

Forse la periferica più importante di un elaboratore File system: Forse la periferica più importante di un elaboratore File system: Un insieme di funzionalità per astrarre i dati grezzi presenti in memoria di massa e interpretare questi ultimi in termini di files e cartelle

Dettagli

DFA Open Day 2014. DEFT come strumento di Incident Response. Paolo Dal Checco. 5 giugno 2014, Università degli Studi di Milano

DFA Open Day 2014. DEFT come strumento di Incident Response. Paolo Dal Checco. 5 giugno 2014, Università degli Studi di Milano DFA Open Day 2014! DEFT come strumento di Incident Response! Paolo Dal Checco 5 giugno 2014, Università degli Studi di Milano Incidente Informatico RFC 2350: Expectations for Computer Security Incident

Dettagli

Indice generale. Introduzione. Capitolo 1 Panoramica generale... 1. Capitolo 2 Il panorama giuridico italiano... 7

Indice generale. Introduzione. Capitolo 1 Panoramica generale... 1. Capitolo 2 Il panorama giuridico italiano... 7 Introduzione Ringraziamenti...xv...xix Capitolo 1 Panoramica generale... 1 Che cos è la Computer Forensics?... 1 Applicazioni della Computer Forensics... 3 Una metodologia forense... 4 Una filosofia di

Dettagli

Computer Forensics Milano Università degli Studi Milano - Bicocca

Computer Forensics Milano Università degli Studi Milano - Bicocca Giuseppe Vaciago Computer Forensics Milano Università degli Studi Milano - Bicocca Mail: giuseppe.vaciago@studiovaciago.it Blog: htp://infogiuridica.blogspot.com COMPUTER FORENSICS Avv. Giuseppe Vaciago

Dettagli

Implementazione del File System

Implementazione del File System Implementazione del file system Implementazione del File System Struttura del file system. Realizzazione del file system. Implementazione delle directory. Metodi di allocazione. Gestione dello spazio libero.

Dettagli

Installare GNU/Linux

Installare GNU/Linux Installare GNU/Linux Installare GNU/Linux Linux non è più difficile da installare ed usare di qualunque altro sistema operativo Una buona percentuale di utenti medi si troverebbe in difficoltà ad installare

Dettagli

Corso di Informatica Modulo L2 2-Installazione

Corso di Informatica Modulo L2 2-Installazione Corso di Informatica Modulo L2 2-Installazione 1 Prerequisiti Uso pratico elementare di un sistema operativo Concetto di macchina virtuale Scaricare e installare software 2 1 Introduzione Sebbene le istruzioni

Dettagli

Denis Frati. FCCU v.11.0. www.cybercrimes.it Documento soggetto a licenza Creative Commons 1

Denis Frati. FCCU v.11.0. www.cybercrimes.it Documento soggetto a licenza Creative Commons 1 Denis Frati FCCU v.11.0 www.cybercrimes.it Documento soggetto a licenza Creative Commons 1 L'attenzione che fuori Italia si dedica alle problematiche legate al cyber crime è tanto maggiore, quanto maggiore

Dettagli

Paragon NTFS per Mac OS X. Manuale Utente

Paragon NTFS per Mac OS X. Manuale Utente Paragon NTFS per Mac OS X 2 Introduzione... 3 Panoramica delle caratteristiche... 3 Caratteristiche chiave... 3 Media supportati... 3 Per iniziare... 4 Distribuzione... 4 Registrazione... 4 Registrazione

Dettagli

Memoria secondaria. Architettura dell elaboratore. Memoria secondaria. Memoria secondaria. Memoria secondaria

Memoria secondaria. Architettura dell elaboratore. Memoria secondaria. Memoria secondaria. Memoria secondaria Architettura dell elaboratore Capacità di memorizzazione dei dispositivi di memoria: Memoria centrale attualmente si arriva ad alcuni GB centinaia di GB o TB Memoria principale e registri: volatilità,

Dettagli

Ubuntu e la sua Installazione

Ubuntu e la sua Installazione Ubuntu e la sua Installazione Introduzione Ubuntu è un progetto guidato da una comunità internazionale di volontari, aziende e professionisti per creare un sistema operativo con l'uso del Software Libero

Dettagli

Il computer: primi elementi

Il computer: primi elementi Il computer: primi elementi Tommaso Motta T. Motta Il computer: primi elementi 1 Informazioni Computer = mezzo per memorizzare, elaborare, comunicare e trasmettere le informazioni Tutte le informazioni

Dettagli

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli

Corsi di Formazione "Open Source & Scuola" Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005

Corsi di Formazione Open Source & Scuola Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005 Corsi di Formazione "Open Source & Scuola" Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005 1 Cos'è una distribuzione Una Distribuzione è un confezionamento (packaging) di Linux, completa di kernel, pacchetti

Dettagli

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI Il CASE o CABINET è il contenitore in cui vengono montati la scheda scheda madre, uno o più dischi rigidi, la scheda video, la scheda audio e tutti gli altri dispositivi hardware necessari per il funzionamento.

Dettagli

Dall acquisizione del materiale alla formazione della prova informatica

Dall acquisizione del materiale alla formazione della prova informatica Dall acquisizione del materiale alla formazione della prova informatica Cosimo Anglano Centro Studi sulla Criminalita Informatica & Dipartimento di Informatica Universita del Piemonte Orientale, Alessandria

Dettagli

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware.

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware. 2008-10-28 - pagina 1 di 7 Informatica (Informazione Automatica) memorizzare elaborazione trasmissione (telematica) Complessità operazione testo audio immagini video realtà virtuale memorizzare 1 10 100

Dettagli

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi Parte V & Reti Sistema operativo: insieme di programmi che gestiscono l hardware Hardware: CPU Memoria RAM Memoria di massa (Hard Disk) Dispositivi di I/O Il sistema operativo rende disponibile anche il

Dettagli

DI NECESSITÀ, VIRTÙ : APPUNTI PER UNA STRATEGIA GLOBALE AL CONTRASTO DEL CYBERCRIME. L ESPERIENZA DEL POOL REATI INFORMATICI DELLA PROCURA DI MILANO

DI NECESSITÀ, VIRTÙ : APPUNTI PER UNA STRATEGIA GLOBALE AL CONTRASTO DEL CYBERCRIME. L ESPERIENZA DEL POOL REATI INFORMATICI DELLA PROCURA DI MILANO MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DI IISFA ITALIA...XIII INTRODUZIONE... XVII CAPITOLO PRIMO DI NECESSITÀ, VIRTÙ : APPUNTI PER UNA STRATEGIA GLOBALE AL CONTRASTO DEL CYBERCRIME. L ESPERIENZA DEL POOL REATI INFORMATICI

Dettagli

1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system)

1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system) 1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system) Sistema Operativo: è un componente del software di base di un computer che gestisce le risorse hardware e software, fornendo al tempo stesso

Dettagli

Indice generale. Prefazione...xiii. Introduzione...xvii. Struttura del libro...xxi. Ringraziamenti...xxiii. Panoramica generale...

Indice generale. Prefazione...xiii. Introduzione...xvii. Struttura del libro...xxi. Ringraziamenti...xxiii. Panoramica generale... Indice generale Prefazione...xiii Introduzione...xvii I dati non sono più dove ci si aspettava che fossero...xvii Struttura del libro...xxi Requisiti per la lettura...xxi Convenzioni utilizzate nel testo...xxii

Dettagli

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Hardware e software Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche parti software: componenti logiche i dati da trattare le correlazioni

Dettagli

Seminario di INFORMATICA FORENSE. A.A. 2014/2015 La copia forense: modalità operative ESERCITAZIONE PRATICA parte 1. di Alessandro Bonu

Seminario di INFORMATICA FORENSE. A.A. 2014/2015 La copia forense: modalità operative ESERCITAZIONE PRATICA parte 1. di Alessandro Bonu Università di Cagliari Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica Seminario di INFORMATICA FORENSE A.A. 2014/2015 La copia forense: modalità operative ESERCITAZIONE PRATICA parte 1 alessandro.bonu@gmail.com

Dettagli

Open Source e Computer Forensics Strumenti open source per indagini ad alto livello ma anche per il recupero dei dati perduti

Open Source e Computer Forensics Strumenti open source per indagini ad alto livello ma anche per il recupero dei dati perduti Open Source e Computer Forensics Strumenti open source per indagini ad alto livello ma anche per il recupero dei dati perduti Paolo Giardini Direttore OPSI Osservatorio Privacy e Sicurezza Informatica

Dettagli

Samsung Auto Backup FAQ

Samsung Auto Backup FAQ Samsung Auto Backup FAQ Installazione D: Ho effettuato il collegamento con l Hard Disk esterno Samsung ma non è successo nulla. R: Controllare il collegamento cavo USB. Se l Hard Disk esterno Samsung è

Dettagli

Lezione 12. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Lezione 12. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata Lezione 12 Sistemi operativi 19 maggio 2015 System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata SO 15 12.1 Di cosa parliamo in questa lezione? Organizzazione e realizzazione dei

Dettagli

CAS in Digital Forensics

CAS in Digital Forensics CAS in Digital Forensics Dossier Contenuti Versione: venerdì, 23. novembre 2012 Resposnabile: Ing. Alessandro Trivilini +4158 666 65 89 I contenuti di questo documento potrebbero subire delle modifiche

Dettagli

Boot Camp Beta 1.0.2 Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Beta 1.0.2 Guida di installazione e configurazione Boot Camp Beta 1.0.2 Guida di installazione e configurazione 1 Indice 4 Panoramica 5 Punto 1: aggiornare il software di sistema e il firmware del computer 6 Punto 2: eseguire Assistente Boot Camp 9 Punto

Dettagli

Quaderni per l'uso di computer

Quaderni per l'uso di computer Quaderni per l'uso di computer con sistemi operativi Linux Ubuntu 0- a cura di Marco Marchetta Aprile 2014 1 HARDWARE MASTERIZZATORE CONNESSIONE INTERNET CD - DVD Chiavetta USB o Router ADSL (*) COMPONENTI

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it INFORMATION TECNOLOGY 2 a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it LE MEMORIE - 1 MEMORIA CENTRALE (O PRINCIPALE) Da questa memoria l unità centrale estrae i dati che servono per eseguire i programmi

Dettagli

Investigare nel personal computer: le best pratices di digital forensics e la registrazione sonora e visiva degli eventi

Investigare nel personal computer: le best pratices di digital forensics e la registrazione sonora e visiva degli eventi SEMINARIO CORSO DI INFORMATICA GIURIDICA PROF. GIOVANNI ZICCARDI A.A. 2013-2014 Investigare nel personal computer: le best pratices di digital forensics e la registrazione sonora e visiva degli eventi

Dettagli

LINUX DAY NAPOLI 2010

LINUX DAY NAPOLI 2010 LINUX DAY NAPOLI 2010 CYBER FORENSICS: ACQUISIZIONE E ANALISI DEI DATI A CURA DI MARCO FERRIGNO - Developer of the Italian Debian GNU/Linux HOWTOs - Jabber ID: m.ferrigno@xmpp.jp marko.ferrigno@gmail.com

Dettagli

Software relazione. Software di base Software applicativo. Hardware. Bios. Sistema operativo. Programmi applicativi

Software relazione. Software di base Software applicativo. Hardware. Bios. Sistema operativo. Programmi applicativi Software relazione Hardware Software di base Software applicativo Bios Sistema operativo Programmi applicativi Software di base Sistema operativo Bios Utility di sistema software Software applicativo Programmi

Dettagli

Programmazione. Dipartimento di Matematica. Ing. Cristiano Gregnanin. 25 febbraio 2015. Corso di laurea in Matematica

Programmazione. Dipartimento di Matematica. Ing. Cristiano Gregnanin. 25 febbraio 2015. Corso di laurea in Matematica Programmazione Dipartimento di Matematica Ing. Cristiano Gregnanin Corso di laurea in Matematica 25 febbraio 2015 1 / 42 INFORMATICA Varie definizioni: Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science)

Dettagli

TIMESHARK: Uno strumento per la visualizzazione e l analisi delle supertimelines. Relatore: Federico Grattirio

TIMESHARK: Uno strumento per la visualizzazione e l analisi delle supertimelines. Relatore: Federico Grattirio TIMESHARK: Uno strumento per la visualizzazione e l analisi delle supertimelines Relatore: Federico Grattirio Indice: Timeline nelle analisi forensi A cosa servono? Dove posso trovare le informazioni?

Dettagli

Computer Forensics nel nuovo panorama tecnico investigativo italiano

Computer Forensics nel nuovo panorama tecnico investigativo italiano Computer Forensics nel nuovo panorama tecnico investigativo italiano a cura di Massimiliano Graziani CIFI CFE ACE OPSA Board of Directors IISFA Italian Chapter Senior Security Consultant Visiant Security

Dettagli

Tecnico Hardware & Sistemistica

Tecnico Hardware & Sistemistica Tecnico Hardware & Sistemistica Modulo 1 - Hardware (6 ore) Modulo 2 - Software (8 ore) Modulo 3 - Reti LAN e WLAN (12 ore) Modulo 4 - Backup (4 ore) Modulo 5 - Cloud Computing (4 ore) Modulo 6 - Server

Dettagli

Fare clic sul menu Start> Programmi> Partition Wizard xxx Edition> Partition Wizard xxx Edition

Fare clic sul menu Start> Programmi> Partition Wizard xxx Edition> Partition Wizard xxx Edition A proposito di Partition Wizard Partition Wizard è un facile da utilizzare con il software di partizionamento di alta sicurezza ed efficienza. A causa della sua semplice interfaccia utente, è possibile

Dettagli

COMPUTER FORENSICS ELEMENTI BASE E METODOLOGIA DI INVESTIGAZIONE DIGITALE. Roberto Obialero GCFA, GCFW, SSP-GHD

COMPUTER FORENSICS ELEMENTI BASE E METODOLOGIA DI INVESTIGAZIONE DIGITALE. Roberto Obialero GCFA, GCFW, SSP-GHD COMPUTER FORENSICS ELEMENTI BASE E METODOLOGIA DI INVESTIGAZIONE DIGITALE Roberto Obialero GCFA, GCFW, SSP-GHD 1 SANS Institute Sysadmin, Audit, Network & Security Organizzazione americana fondata nel

Dettagli

Virtualizzazione. Di tutti. Per tutti.

Virtualizzazione. Di tutti. Per tutti. Virtualizzazione. Di tutti. Per tutti. Autore: Claudio Cardinali Email: claudio@csolution.it 1 Agenda L.T.S.P. Linux Terminal Server Project Virtualizzazione K.V.M. Kernel Based Virtual Machine Deploy

Dettagli

MSAck Hacklab. MSAck is prouds to announce: Metti al sicuro i tuoi dati: cifrali! MSAck::Hacklab C4Occupata WarmUp Hackit 0x0D

MSAck Hacklab. MSAck is prouds to announce: Metti al sicuro i tuoi dati: cifrali! MSAck::Hacklab C4Occupata WarmUp Hackit 0x0D MSAck Hacklab MSAck is prouds to announce: Metti al sicuro i tuoi dati: cifrali! Metti al sicuro i tuoi dati Perche': La privacy e' FONDAMENTALE Dove: Email, hard disk, file, swap/paging, etc. Come: Crittografia

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Sistemi Operativi a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella Il Sistema Operativo Sistema Operativo 2 Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo è uno strato

Dettagli

Installazione di un secondo sistema operativo

Installazione di un secondo sistema operativo Installazione di un secondo sistema operativo Fare clic su un collegamento riportati di seguito per visualizzare una delle seguenti sezioni: Panoramica Termini ed informazioni chiave Sistemi operativi

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II)

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Implementazione del file system Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2011-12 Implementazione del File System Sommario Realizzazione del

Dettagli

Sistemi Operativi. Implementazione del File System

Sistemi Operativi. Implementazione del File System Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Implementazione del file system Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2008-09 Implementazione del File System Sommario Realizzazione del

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Lezione 6 a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono: diversi

Dettagli

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Gli appunti sono disponibili per tutti gratis sul sito personale del Prof M. Simone al link: www.ascuoladi.135.it nella pagina web programmazione, sezione classi

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II)

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Implementazione del file system Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2009-10 Implementazione del File System Sommario Realizzazione del

Dettagli

Indice generale. Nota dell editore...xv. Premessa alla prima edizione...xix. Introduzione...xxiii. Gli autori...xxvii. Dal revisore...

Indice generale. Nota dell editore...xv. Premessa alla prima edizione...xix. Introduzione...xxiii. Gli autori...xxvii. Dal revisore... Nota dell editore...xv Premessa alla prima edizione...xix Perché Ubuntu è così popolare?...xx Introduzione...xxiii Contenuti del libro...xxv DVD allegato...xxvi Gli autori...xxvii Dal revisore...xxix Capitolo

Dettagli

I dischi ottici. Fondamenti di Informatica -- Rossano Gaeta 43

I dischi ottici. Fondamenti di Informatica -- Rossano Gaeta 43 I dischi ottici Le tecnologie dei dischi ottici sono completamente differenti e sono basate sull'uso di raggi laser Il raggio laser è un particolare tipo di raggio luminoso estremamente focalizzato che

Dettagli

Guida rapida V8.3.3. http://www.geovision.com.tw. 2010/03 Italian NVRV833-A

Guida rapida V8.3.3. http://www.geovision.com.tw. 2010/03 Italian NVRV833-A Guida rapida http://www.geovision.com.tw V8.3.3 2010 GeoVision, Inc. Tutti I diritti riservati. Tutti i prodotti GeoVision sono manufatti a Taiwan. 2010/03 Italian NVRV833-A 1 Introduzione 2 Requisiti

Dettagli

Radix Smart Recovery

Radix Smart Recovery La sicurezza del recupero immediato dei dati e del ripristino del sistema. Radix Business Protector - Instant System and Data Recovery Radix Protector fornisce un esclusiva soluzione hardware per la sicurezza

Dettagli

Calcolatore: Elaborare: Input: Output: John von Neumann: Device: Embedded: Sistemi programmabili:

Calcolatore: Elaborare: Input: Output: John von Neumann: Device: Embedded: Sistemi programmabili: Autore: Maria Chiara Cavaliere Informatica di base Lezione 1 del 21/3/2016 Il corso di Informatica di base si baserà sulla spiegazione di tre moduli: -Architettura Hardware; -Sistema operativo; Parte teorica

Dettagli

LE BASI TECNICHE DELLE INVESTIGAZIONI DIGITALI. Università degli Studi di Milano 23 Novembre 2012 Mattia Epifani mattia.epifani@digital-forensics.

LE BASI TECNICHE DELLE INVESTIGAZIONI DIGITALI. Università degli Studi di Milano 23 Novembre 2012 Mattia Epifani mattia.epifani@digital-forensics. LE BASI TECNICHE DELLE INVESTIGAZINI DIGITALI Università degli Studi di Milano 23 Novembre 2012 Mattia Epifani mattia.epifani@digital-forensics.it Digital Forensics La Digital Forensics (Informatica Forense)

Dettagli

Paragon Alignment Tool

Paragon Alignment Tool PARAGON Technologie GmbH, Systemprogrammierung Heinrich-von-Stephan-Str. 5c 79100 Freiburg, Germany Tel. +49 (0) 761 59018201 Fax +49 (0) 761 59018130 Internet http://www.paragon-software.com Email sales@paragonsoftware.com

Dettagli

Collegamento al sistema

Collegamento al sistema Collegamento al sistema Chi comanda il movimento della testina? Chi comanda la generazione del raggio laser? Chi si occupa di trasferire i dati letti in memoria centrale? Chi comanda la rotazione dei dischi?

Dettagli

Capitolo 11 -- Silberschatz

Capitolo 11 -- Silberschatz Implementazione del File System Capitolo 11 -- Silberschatz Implementazione del File System File system: Definizione dell aspetto del sistema agli occhi dell utente Algoritmi e strutture dati che permettono

Dettagli

Sistemi embedded un dispositivo incapsulato progettato per una determinata applicazione

Sistemi embedded un dispositivo incapsulato progettato per una determinata applicazione Sistemi embedded esistono molte definizioni nessuna universalmente riconosciuta. In generale con sistema embedded si intende un dispositivo incapsulato all'interno del sistema da controllare progettato

Dettagli

1. Hard Real Time Linux (Laurea VO o specialistica)

1. Hard Real Time Linux (Laurea VO o specialistica) 20/9/06 Elenco Tesi Disponibili Applied Research & Technology Dept. La Società MBDA La MBDA Italia è un azienda leader nella realizzazione di sistemi di difesa che con i suoi prodotti è in grado di soddisfare

Dettagli

Brevissima Introduzione a eduknoppix.

Brevissima Introduzione a eduknoppix. Brevissima Introduzione a eduknoppix. Francesco Paparella 21 Marzo 2005 Sommario Questo documento spiega come creare una home directory permanente su di un disco fisso o su di un dispositivo rimovibile

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

Lez. 6 Memorie Secondarie. Prof. Pasquale De Michele (Gruppo 2) e Raffaele Farina (Gruppo 1) 1

Lez. 6 Memorie Secondarie. Prof. Pasquale De Michele (Gruppo 2) e Raffaele Farina (Gruppo 1) 1 Lez. 6 Memorie Secondarie Prof. Pasquale De Michele (Gruppo 2) e Raffaele Farina (Gruppo 1) 1 Dott. Pasquale De Michele Dott. Raffaele Farina Dipartimento di Matematica e Applicazioni Università di Napoli

Dettagli

Struttura di un sistema operativo. Struttura dei Sistemi Operativi. Servizi per l utente generico. Servizi per l utente generico

Struttura di un sistema operativo. Struttura dei Sistemi Operativi. Servizi per l utente generico. Servizi per l utente generico Impossibile visualizzare l'immagine. Struttura di un sistema operativo Struttura dei Sistemi Operativi Servizi di un sistema operativo Interfaccia Utente Capitolo 2 -- Silberschatz Chiamate di sistema

Dettagli

APPUNTI CONCETTI DI BASE

APPUNTI CONCETTI DI BASE www.informarsi.net APPUNTI CONCETTI DI BASE Struttura di un elaboratore Un computer è paragonabile a una grande scatola in cui sono immessi dei dati, i quali, una volta immagazzinati, elaborati e processati,

Dettagli

MODULO 02. Iniziamo a usare il computer

MODULO 02. Iniziamo a usare il computer MODULO 02 Iniziamo a usare il computer MODULO 02 Unità didattica 01 Conosciamo il sistema operativo In questa lezione impareremo: a conoscere le caratteristiche del sistema operativo a cosa servono i sistemi

Dettagli

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries Soluzioni innovative per l integrazione dei server Intel IBM iseries Soluzioni integrate per xseries La famiglia iseries, il cui modello più recente è l _` i5, offre due soluzioni che forniscono alternative

Dettagli

Lez. 5 Memorie Secondarie

Lez. 5 Memorie Secondarie Prof. Giovanni Mettivier 1 Dott. Giovanni Mettivier, PhD Dipartimento Scienze Fisiche Università di Napoli Federico II Compl. Univ. Monte S.Angelo Via Cintia, I-80126, Napoli mettivier@na.infn.it +39-081-676137

Dettagli

Elementi probatori negli illeciti

Elementi probatori negli illeciti Elementi probatori negli illeciti StarHotel Splendido Milano 4/10/05 Centro di formazione Percorsi SpA Roma 25/10/05 Andrea Ghirardini 10 anni di esperienza nel campo della sicurezza informatica 5 anni

Dettagli

Università degli studi di Salerno

Università degli studi di Salerno Università degli studi di Salerno Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Sicurezza Computer Forensics Alessio Marzaioli 0522500081 Francesco Pisano 0522500137 06/2011 Computer Forensics

Dettagli

Componenti di base di un computer

Componenti di base di un computer Componenti di base di un computer Architettura Von Neumann, 1952 Unità di INPUT UNITA CENTRALE DI ELABORAZIONE (CPU) MEMORIA CENTRALE Unità di OUTPUT MEMORIE DI MASSA PERIFERICHE DI INPUT/OUTPUT (I/O)

Dettagli

FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox)

FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox) FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 gennaio 2011 Esistono solo due tipi di utenti:

Dettagli

Parte VI SISTEMI OPERATIVI

Parte VI SISTEMI OPERATIVI Parte VI SISTEMI OPERATIVI Sistema Operativo Ogni computer ha un sistema operativo necessario per eseguire gli altri programmi Il sistema operativo, fra l altro, è responsabile di riconoscere i comandi

Dettagli

Acer erecovery Management

Acer erecovery Management 1 Acer erecovery Management Sviluppato dal team software Acer, Acer erecovery Management è uno strumento in grado di offrire funzionalità semplici, affidabili e sicure per il ripristino del computer allo

Dettagli

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Software È un insieme di programmi che permettono di trasformare un insieme di circuiti elettronici (=

Dettagli

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso base GNU/Linux 2014 Latina Linux Group Sito web: www.llg.it Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina 1 / 34 Obiettivi di questo incontro Fornire delle informazioni di base sul funzionamento

Dettagli

Installare Ubuntu su macchina virtuale

Installare Ubuntu su macchina virtuale Installare Ubuntu su macchina virtuale La prima fase di configurazione della macchina virtuale è del tutto simile a quello seguito nella macchina per MS Windows 7. Gli unici valori da cambiare sono il

Dettagli

Concetti base del computer

Concetti base del computer Concetti base del computer Test VERO o FALSO (se FALSO giustifica la risposta) 1) La memoria centrale è costituita dal disco fisso VERO/FALSO 2) Allo spegnimento del PC la RAM perde il suo contenuto VERO/FALSO

Dettagli

gli smartphone come digital evidence

gli smartphone come digital evidence Dalla computer forensics alla mobile forensics: gli smartphone come digital evidence Security Summit 14 Marzo 2013 Marco Scarito Cosa vedremo Definizione di Digital Forensics e Digital Evidence Identificazione

Dettagli

Zeroshell su vmware ESXi 4.1

Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Introduzione Vediamo come installare Zeroshell su Vmware ESXi 4.1 usando come immagine quella per IDE,SATA e USB da 1GB. Cosa ci serve prima di iniziare: Una distro Live io

Dettagli

Informazioni su Parallels Desktop 7 per Mac

Informazioni su Parallels Desktop 7 per Mac Informazioni su Parallels Desktop 7 per Mac Parallels Desktop 7 per Mac è un aggiornamento fondamentale al pluripremiato software di Parallels per l'esecuzione di Windows su Mac. Informazioni sul presente

Dettagli

Tracciabilità delle operazioni in rete e network forensics

Tracciabilità delle operazioni in rete e network forensics Tracciabilità delle operazioni in rete e network forensics Diritto e Nuove Tecnologie Campus 4 giugno 2011 www.vincenzocalabro.it 1 Premessa Siamo ormai arrivati a quello che Mark Weiser nel lontanissimo

Dettagli

Strumenti e Metodi della Computer Forensics

Strumenti e Metodi della Computer Forensics Strumenti e Metodi della Computer Forensics N. Bassetti Abstract. Descriveremo i metodi e gli strumenti usati nella disciplina della digital forensics. Il focus è sul metodo scientifico e le abilità necessarie

Dettagli