BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015"

Transcript

1 BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO Verso il welfare di comunità Assistenza sociale 1

2 Indice 1 Premessa Le risorse a disposizione Enti ammissibili Ente responsabile e partenariato Partner percettori Partner sostenitori Il progetto Numero progetti presentabili Ambiti territoriali Ambiti di intervento Durata e sostenibilità Finanziamento e cofinanziamento Costi ammissibili Criteri di inammissibilità Valutazione dei progetti e risultati del bando Criteri di valutazione Diffusione dei risultati Erogazione dei fondi Controllo e monitoraggio Presentazione Scadenza Modalità di presentazione Documentazione da presentare Allegati Supporto

3 1 Premessa La Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia pubblica il Bando di erogazione n. 1/2015 nel settore Assistenza Sociale, in linea con gli indirizzi strategici e gli obiettivi specifici dei settori di intervento approvati nel Documento Programmatico Previsionale Gli ambiti di intervento del presente bando, riservato agli organismi del Terzo Settore, sono stati condivisi all interno del percorso di lavoro del Tavolo Sociale, strumento di consultazione permanente attivo dal 2012, composto da rappresentanti della Fondazione Carispezia, dei Distretti Socio-Sanitari provinciali, del Forum del Terzo Settore e del Centro di Servizio per il Volontariato Vivere Insieme, nonché della Società della Salute della Lunigiana. Il Tavolo Sociale ha svolto un attenta analisi dei bisogni del territorio consentendo alla Fondazione di definire gli ambiti di intervento del presente bando non soddisfatti da altre iniziative sostenute dall Ente. Obiettivo del bando è promuovere, in un ottica di sussidiarietà, la progettualità in rete degli organismi del Terzo Settore in modo da favorire la crescita di un welfare di comunità sul territorio. 1.1 Le risorse a disposizione Le risorse da assegnare con il presente bando ammontano complessivamente a Enti ammissibili 2.1 Ente responsabile e partenariato I progetti dovranno essere presentati da un Ente responsabile e almeno due Enti partner, che abbiano i requisiti di Organizzazioni senza scopo di lucro 1 e che siano costituiti da almeno due anni dalla data di pubblicazione del presente bando. L Ente responsabile e almeno uno dei due Enti partner obbligatori devono avere la sede legale nel territorio di riferimento della Fondazione come evidenziato nel punto Partner percettori I partner, purché Organizzazioni senza scopo di lucro, possono essere percettori di parte delle risorse del progetto: tali somme dovranno essere dichiarate esplicitamente 1 L assenza dello scopo di lucro deve risultare dalla presenza, nello statuto, di una regolamentazione che, nel suo complesso: a) vieti la distribuzione, diretta e indiretta, di utili, avanzi di gestione, fondi e riserve in favore di amministratori, soci, partecipanti, lavoratori o collaboratori; b) disponga la destinazione di utili e avanzi di gestione allo svolgimento dell attività statutaria o all incremento del patrimonio; c) preveda la destinazione dell eventuale attivo risultante dalla liquidazione a fini di pubblica utilità o ad altre organizzazioni prive di scopo di lucro. Si ritiene che non perseguano finalità di lucro: le organizzazioni iscritte ai registri regionali del volontariato; le organizzazioni iscritte ai registri delle associazioni di promozione sociale; le organizzazioni iscritte all albo nazionale delle ONG; le organizzazioni iscritte al registro delle ONLUS. Sono in ogni caso ammissibili al contributo della Fondazione: le cooperative che operano nel settore dello spettacolo, dell informazione e del tempo libero; le cooperative sociali; le imprese sociali iscritte all apposita sezione del registro delle imprese. 3

4 nell apposito piano economico del progetto e andranno rendicontate come previsto dal Manuale di rendicontazione, parte integrante del presente bando. 2.3 Partner sostenitori Tutti gli altri soggetti 2 possono essere Partner sostenitori contribuendo alla realizzazione del progetto attraverso risorse umane, materiali o economiche a titolo di cofinanziamento o attraverso la partecipazione attiva ad azioni progettuali. 3 Il progetto 3.1 Numero progetti presentabili Ciascun Ente percettore, sia esso Ente responsabile o Ente partner, non potrà partecipare a più di un progetto sul presente bando, pena l esclusione di tutti i progetti. 3.2 Ambiti territoriali Come previsto dalla Statuto della Fondazione nell art. 3.2 i progetti dovranno avere una ricaduta esclusiva in uno dei territori di competenza della Fondazione stessa: provincia della Spezia e Comuni di Aulla, Bagnone, Casola in Lunigiana, Comano, Filattiera, Fivizzano, Fosdinovo, Licciana Nardi, Mulazzo, Podenzana, Pontremoli, Tresana, Villafranca Lunigiana e Zeri. 3.3 Ambiti di intervento Come indicato in premessa saranno ammessi in modo esclusivo i progetti che si rivolgono ai seguenti ambiti di intervento: Disabilità: Salute mentale e disagio psichico Attività volte alla creazione di laboratori protetti, con particolare attenzione a quelli con finalità educativo-riabilitative e propedeutici all inserimento lavorativo. Attività volte alla sperimentazione di percorsi di autonomia che stimolino le capacità delle persone coinvolte nella prospettiva di una vita indipendente al di fuori del contesto familiare. Disagio giovanile Percorsi che sappiano costruire una risposta adeguata e innovativa circa l emergenza educativa determinata dal crescente disagio dei minori, attraverso progetti personalizzati al di fuori del contesto scolastico che coinvolgano le famiglie. Promozione e consolidamento dell affido familiare, anche attraverso la creazione di reti permanenti tra le famiglie affidatarie, nonché forme di sostegno economico alle famiglie medesime, al fine di incrementarne il numero. 3.4 Durata e sostenibilità Il progetto potrà avere una durata massima di un anno. È necessario indicare in quale modo si prevede il proseguimento delle attività 3 e la continuità delle azioni avviate, una volta terminato il progetto. Se è previsto l impegno economico futuro da parte di altri Enti, dovrà essere espresso nella Scheda partner. 2 A titolo di esempio ASL, Distretti Socio-Sanitari, Istituti scolastici, Imprese, ecc. 3 Nel caso in cui la tipologia di intervento non necessiti di una continuazione nel tempo, bisognerà esplicitarlo e motivarlo nell apposito spazio del formulario. 4

5 3.5 Finanziamento e cofinanziamento Il progetto non potrà avere un costo complessivo maggiore di , comprensivo del cofinanziamento obbligatorio del 20%. Non è prevista la possibilità di un finanziamento parziale o la decurtazione di costi non ritenuti congrui, di cui si terrà conto in sede di valutazione. Il 20% di cofinanziamento rispetto al costo complessivo di progetto potrà essere composto da risorse umane, materiali o finanziarie messe a disposizione dall Ente responsabile e/o dai partner. Inoltre potrà essere composto dalla valorizzazione dell impegno volontario 4 sino ad un massimo del 10%. Il cofinanziamento, in quanto parte integrante del piano dei costi del progetto, dovrà essere rendicontato analiticamente come previsto dal Manuale di rendicontazione. 3.6 Costi ammissibili Sono ammissibili, ma con vincoli stringenti di importo: acquisto di arredi, macchine e attrezzature (con un limite di incidenza del 40% del costo di progetto); ristrutturazioni di immobili (con un limite di incidenza del 30% del costo di progetto). Non saranno ammesse a finanziamento, e quindi l intero progetto non sarà ammissibile, spese attinenti: acquisto di immobili; attività relative alla predisposizione e presentazione del progetto; attività di gestione ordinaria dell organizzazione non strettamente attinenti al progetto. 4 Criteri di inammissibilità I progetti sono inammissibili, e pertanto non sottoposti alla commissione di valutazione, nei seguenti casi: A. Qualora l Ente responsabile e gli Enti partner non rispondano ai requisiti previsti nei punti 2.1 e 2.2 B. Qualora non prevedano la ricaduta nel territorio come previsto dal punto 3.2 C. Qualora i progetti si rivolgano ad ambiti di intervento diversi da quanto previsto al punto 3.3 D. Qualora un Ente percettore, sia esso Ente responsabile o partner, sia coinvolto in più di un progetto E. Qualora il costo complessivo di progetto sia superiore a quanto previsto nel punto 3.5 F. Qualora non rispettino le regole relative alla quota percentuale e alla natura del cofinanziamento come previsto al punto 3.5 G. Qualora non siano rispettati i vincoli sui costi ammissibili come previsto dal punto 3.6 H. Qualora la documentazione presentata sia incompleta o non conforme in tutte le sue parti nel formulario, nel piano economico e nella modulistica allegata I. Qualora non siano pervenuti entro i termini stabiliti e in maniera conforme alle modalità di presentazione previste dal presente bando 4 Per la valorizzazione dell impegno volontario e le modalità della sua rendicontazione fare riferimento al Manuale di rendicontazione. 5

6 5 Valutazione dei progetti e risultati del bando La Fondazione riceve i progetti ed effettua le verifiche di legittimità (completezza formale, presentazione nei termini e presenza dei requisiti di ammissibilità) solo al termine della scadenza di presentazione. Il Consiglio di Amministrazione si esprime in merito alle proposte di non ammissibilità o ammissibilità. I progetti ammissibili sono valutati da una commissione di valutazione che si avvarrà del supporto di apposite professionalità. La commissione di valutazione forma la graduatoria, comprensiva di tutti i progetti ammessi a valutazione, fermo restando che sono finanziabili i progetti che conseguono un punteggio non inferiore a 60 punti. In ogni caso i progetti vengono finanziati entro il limite delle risorse messe a bando. Il Consiglio di Amministrazione approva a suo insindacabile giudizio, previa eventuale richiesta di supplementi di informazioni e/o di verifiche, la graduatoria finale. 5.1 Criteri di valutazione Ogni progetto sarà valutato, in centesimi, secondo i seguenti criteri e in base al relativo peso percentuale di ciascuna voce: Coerenza tra bisogni rilevati e obiettivi, metodologie e azioni proposte (25%). Capacità di fare rete e di coinvolgimento di partner nell iniziativa 5 (20%). Coerenza del piano finanziario con gli obiettivi e le azioni (15%). Qualità delle risorse umane coinvolte 6 (10%). Innovatività (10%). Sostenibilità del progetto nel tempo 7 (10%). Beneficiari coinvolti (10%). 5.2 Diffusione dei risultati La Fondazione diffonde l elenco dei progetti ammessi a contributo in modo pubblico tramite il sito internet nella sezione Bandi entro 60 giorni dalla scadenza del bando. 6 Erogazione dei fondi Su richiesta motivata potranno essere corrisposti acconti ad anticipo non superiori ciascuno al 30% dell importo totale deliberato, da rendicontare con documentazione quietanzata entro 90 giorni dall erogazione medesima. In tale occasione potrà essere chiesta una sola ulteriore tranche con le medesime modalità e la tranche finale sarà erogata, a saldo, a fine progetto. Le erogazioni che verranno effettuate a seguito della presentazione di una idonea documentazione di spesa quietanzata, inviata dall Ente responsabile del progetto, salvo 5 Verrà valutato il numero, la diversificazione e la coerenza dei partner con le specifiche azioni svolte. Particolare rilievo verrà dato alla presenza dei Distretti e dei Servizi Pubblici, laddove fondamentali per la buona riuscita del progetto. 6 Sarà valutata la competenza, le capacità e la coerenza delle risorse umane coinvolte con le azioni svolte. 7 Sarà valutata la capacità del progetto di sviluppare effetti positivi per il target nel corso degli anni successivi al periodo di finanziamento. Nel caso le azioni necessitino di un periodo di supporto economico superiore all anno di finanziamento (per garantirne un effetto solido sulla popolazione) si dovrà esplicitare con quale risorse e da quali fonti saranno reperite le risorse necessarie, anche fornendo prove documentali. 6

7 mancanze o incongruità riscontrate e relative procedure di chiarimento, avverranno entro e non oltre 60 gg. dalla ricezione della rendicontazione. 7 Controllo e monitoraggio Verrà svolta attività di monitoraggio in itinere da parte di consulenti della Fondazione anche attraverso visite in loco. Per eventuali assestamenti del piano economico, che non superino lo scostamento del 20% per ciascuna macro-voce (comprensiva del cofinanziamento), rispettando comunque i vincoli percentuali previsti dal bando per il piano economico, sarà sufficiente la comunicazione tempestiva agli uffici della Fondazione. Eventuali variazioni progettuali e assestamenti di piano economico che superino lo scostamento del 20% per ciascuna macro-voce del piano economico presentato (comprensiva del cofinanziamento), rispettando comunque i vincoli percentuali previsti dal bando per il piano economico, dovranno essere richieste al Consiglio di Amministrazione e da questo autorizzate entro un termine massimo di 30 giorni. In caso di evidenti e gravi discordanze tra il progetto finanziato e le attività effettivamente svolte, il Consiglio di Amministrazione provvederà ad una valutazione specifica con l Ente responsabile che potrà anche portare alla revoca del finanziamento e alla eventuale richiesta di restituzione di quanto già erogato. Il controllo sulle spese ammissibili sarà effettuato sulla base del Manuale di rendicontazione che costituisce parte integrante del presente bando. 8 Presentazione 8.1 Scadenza I progetti dovranno essere inviati entro e non oltre le ore del 12 giugno Modalità di presentazione I progetti dovranno essere presentati su apposita modulistica disponibile sul sito internet nella sezione Contributi-Bandi di erogazione. La modulistica, compilata in tutte le sue parti, dovrà essere inviata esclusivamente tramite apposito form presente sul medesimo sito internet. 8.3 Documentazione da presentare Ogni progetto dovrà essere corredato dei seguenti documenti, redatti secondo la modulistica messa a disposizione: A. Domanda di partecipazione, firmata dal legale rappresentante B. Formulario progetto C. Foglio elettronico con il piano economico D. Scheda per ogni Ente partner debitamente compilata e firmata dal legale rappresentante E. Copia dell atto costitutivo e dello statuto, comprensivi di eventuali integrazioni (qualora non già in possesso della Fondazione e se non iscritti a specifici Albi che ne attestino la natura di Enti senza scopo di lucro) dell Ente capofila, dei due Enti partner obbligatori e di eventuali altri Enti percettori 7

8 9 Allegati I seguenti allegati sono parte integrante del bando e sono scaricabili dal sito internet A. Domanda di partecipazione B. Formulario progetto C. Foglio elettronico con il piano economico D. Scheda per ogni Ente partner E. Manuale per la rendicontazione 10 Supporto La Fondazione supporta le organizzazioni, nella presentazione dei progetti, attraverso i seguenti strumenti disponibili sul sito internet Video tutorial Spazio FAQ (Domande frequenti) Form specifico per domande e chiarimenti 8

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 2 Ricerca applicata in campo medico 2015/2016 Istruzione Universitaria e Ricerca 1 Indice 1 Premessa... 3 1.1 Le risorse a disposizione... 3 2 Enti ammissibili... 3 2.1

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO?

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI BANDO ANNO 2013 Fondazione Provinciale della Comunità Comasca onlus FINALITÀ Gli interventi emblematici provinciali si riferiscono a

Dettagli

Bando per la erogazione di contributi

Bando per la erogazione di contributi Fondazione Wanda Di Ferdinando Bando per la erogazione di contributi Anno 2015 La Fondazione Wanda Di Ferdinando è un Ente Privato che si propone l attuazione di iniziative del più alto interesse sociale

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO DEI PROGETTI SOCIALI PROPOSTI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

BANDO PER IL SOSTEGNO DEI PROGETTI SOCIALI PROPOSTI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Pagina 1 di 6 BANDO PER IL SOSTEGNO DEI PROGETTI SOCIALI PROPOSTI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Premessa Il Centro di Servizio al volontariato CESAVO emana il presente bando finalizzato al sostegno

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE Termine ultimo di presentazione della domanda: 17 novembre 2014 1. Oggetto Obiettivo del bando è assicurare adeguato sostegno alle famiglie potenziando i servizi per l infanzia

Dettagli

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 rivolto a soggetti istituzionali rappresentativi del sistema delle scuole dell infanzia della provincia di Trento budget disponibile:

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE RICERCA MEDICA

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE RICERCA MEDICA SEZIONE RICERCA MEDICA 2015 INDICE Obiettivo... 3 Oggetto... 3 Durata dei progetti... 3 Enti ammissibili... 3 Partnership e rete... 3 Modalità di presentazione delle domande... 4 Contributo e cofinanziamento...

Dettagli

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA Viviamo in un territorio ricco di cultura, con elevata potenzialità produttiva materiale e immateriale dove molti giovani trovano modo di esprimere la loro creatività

Dettagli

BANDO N. 4 ANNO 2015. ASSISTENZA SOCIALE seconda sessione SETTORI DI INTERVENTO: ASSISTENZA SOCIALE

BANDO N. 4 ANNO 2015. ASSISTENZA SOCIALE seconda sessione SETTORI DI INTERVENTO: ASSISTENZA SOCIALE BANDO N. 4 ANNO 2015 ASSISTENZA SOCIALE seconda sessione SETTORI DI INTERVENTO: ASSISTENZA SOCIALE BUDGET COMPLESSIVO : Euro 110.000 messi a disposizione dalla Fondazione Cariplo per il tramite della Fondazione

Dettagli

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 ALLEGATO A REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 Aggregazione, Protagonismo, Creatività PREMESSA

Dettagli

Art.1 Oggetto del bando. Art.2 Progetti start up. Art.3 Progetti di sviluppo

Art.1 Oggetto del bando. Art.2 Progetti start up. Art.3 Progetti di sviluppo Art.1 Oggetto del bando Il Bando 2013 del CSV Napoli Programm Azioni Sociali è volto al sostegno della progettazione sociale delle Organizzazioni di Volontariato, di seguito OdV, della provincia di Napoli.

Dettagli

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI

Dettagli

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 Articolo 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina, in attuazione di quanto previsto all articolo 13, lettera g), dello Statuto della

Dettagli

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali budget complessivo del bando 450.000 euro termine per la presentazione dei progetti 31 agosto 2011 contenuti: 1.

Dettagli

Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo Valentia

Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo Valentia CENTRO SERVIZI PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI VIBO VALENTIA Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo

Dettagli

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale programmati e realizzati con logiche di rete e di collaborazione tra più realtà per fronteggiare situazioni di disagio o esclusione sociale

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto.

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto. BANDO I PARCHI E LE AREE MARINE PROTETTE: UN PATRIMONIO UNICO DELL ITALIA Il contesto Il sistema delle Aree Naturali Protette in Italia (disciplinato dalla legge 394 del 6 dicembre 1991) rappresenta una

Dettagli

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO?

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI BANDO N. 1 ANNO 2011 FINALITÀ Gli interventi emblematici provinciali si riferiscono a progetti diretti a perseguire obiettivi coerenti

Dettagli

BANDO 2016.5 SALUTE MENTALE E DISAGIO PSICHICO

BANDO 2016.5 SALUTE MENTALE E DISAGIO PSICHICO BANDO 2016.5 SALUTE MENTALE E DISAGIO PSICHICO PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI 1. FINALITÀ DEL BANDO La Fondazione

Dettagli

Bando Volontariato 2015. Reti Nazionali

Bando Volontariato 2015. Reti Nazionali Bando Volontariato 2015 Reti Nazionali SEZIONE 1. CARATTERISTICHE GENERALI DELL INIZIATIVA 1.1 Obiettivi Nell ambito delle numerose iniziative di sostegno al volontariato della Fondazione, il presente

Dettagli

Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1

Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1 Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1 Art. 1 FINALITÀ E OGGETTO La Provincia di Milano intende

Dettagli

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria La Compagnia di San Paolo è una Fondazione italiana di diritto privato con sede a Torino. Essa persegue finalità di utilità sociale, allo scopo di favorire lo sviluppo civile, culturale ed economico. Informazioni

Dettagli

BANDO SPORT ANNO 2015

BANDO SPORT ANNO 2015 BANDO SPORT ANNO 2015 Pubblicato il 02.03.2015 Premessa La Fondazione Cassa di Risparmio di Modena è una Fondazione di diritto privato ai sensi dell art. 2 comma 1 del Decreto Legislativo n. 153 del 17/05/1999.

Dettagli

BANDO 2014/6 OLTRE IL DOPOSCUOLA Una rete scuola/famiglia/comunità per i ragazzi da 11 a 14 anni. 1 - Promotore e finalità del bando

BANDO 2014/6 OLTRE IL DOPOSCUOLA Una rete scuola/famiglia/comunità per i ragazzi da 11 a 14 anni. 1 - Promotore e finalità del bando Fondazione Comunitaria del Ticino Olona Onlus BANDO 2014/6 OLTRE IL DOPOSCUOLA Una rete scuola/famiglia/comunità per i ragazzi da 11 a 14 anni 1 - Promotore e finalità del bando La Fondazione Comunitaria

Dettagli

BANDO 2016.3 ASSISTENZA SOCIALE

BANDO 2016.3 ASSISTENZA SOCIALE BANDO 2016.3 ASSISTENZA SOCIALE PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI 1. FINALITÀ DEL BANDO La Fondazione della Comunità

Dettagli

bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori

bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori budget complessivo del bando 500.000 euro termine per la presentazione dei progetti 15 luglio 2014 contenuti: A. NORMATIVA DEL BANDO

Dettagli

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO?

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? BANDO PER PROGETTI EM BLEM ATICI M INORI BANDO ANNO 2013 FINALITÀ Gli interventi emblematici provinciali si riferiscono a progetti diretti a perseguire obiettivi coerenti

Dettagli

BANDI 2015 CULTURA, FORMAZIONE, ARTE

BANDI 2015 CULTURA, FORMAZIONE, ARTE BANDI 2015 CULTURA, FORMAZIONE, ARTE Premessa La Fondazione Monte dei Paschi di Siena, soggetto giuridico di diritto privato senza fine di lucro e con piena autonomia statutaria e gestionale, in coerenza

Dettagli

BANDO CON RACCOLTA N. 3 ANNO 2015 PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI E ARTISTICHE A FAVORE DI GIOVANI SETTORI DI INTERVENTO: ARTE E CULTURA

BANDO CON RACCOLTA N. 3 ANNO 2015 PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI E ARTISTICHE A FAVORE DI GIOVANI SETTORI DI INTERVENTO: ARTE E CULTURA BANDO CON RACCOLTA N. 3 ANNO 2015 PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI E ARTISTICHE A FAVORE DI GIOVANI SETTORI DI INTERVENTO: ARTE E CULTURA BUDGET COMPLESSIVO : Euro 50.000 messi a disposizione dalla

Dettagli

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI BANDO ANNO 2013

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI BANDO ANNO 2013 AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI BANDO ANNO 2013 FINALITÀ Gli interventi emblematici provinciali si riferiscono a progetti diretti a perseguire obiettivi coerenti con

Dettagli

BANDO RASSEGNE TEATRALI - ANNO 2015

BANDO RASSEGNE TEATRALI - ANNO 2015 PREMESSA Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, data la presenza attiva sul territorio di Associazioni impegnate nell organizzazione e gestione di Rassegne teatrali, intende sollecitare i soggetti interessati

Dettagli

BANDO 2015/4 SOSTEGNO ALLO STUDIO E AL LAVORO. 1 - Promotore e finalità del bando

BANDO 2015/4 SOSTEGNO ALLO STUDIO E AL LAVORO. 1 - Promotore e finalità del bando Fondazione Comunitaria del Ticino Olona Onlus BANDO 2015/4 SOSTEGNO ALLO STUDIO E AL LAVORO 1 - Promotore e finalità del bando La Fondazione Comunitaria del Ticino Olona Onlus promuove un bando per l individuazione

Dettagli

Art. 2 SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE DOMANDA E REQUISITI DI AMMISSIBILITA

Art. 2 SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE DOMANDA E REQUISITI DI AMMISSIBILITA pro Bando per il sostegno di progetti a favore dei Centri Sociali per anziani della provincia di Milano (D.G.P. atti n. 283290 13.3\2008\405 /2008 del /12/2008) ART. 1. - OGGETTO La Provincia di Milano

Dettagli

PROGETTI SERVIZIO CIVILE GIOINVOLO

PROGETTI SERVIZIO CIVILE GIOINVOLO BANDO SERVIZIO CIVILE GIOINVOLO ANNO 2009 42 1. I progetti 1. L idea nasce dalla consapevolezza che il Servizio Civile Nazionale rappresenta per molti giovani una significativa opportunità di crescita

Dettagli

- Fondazione Megamark - Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2012

- Fondazione Megamark - Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2012 - Fondazione Megamark - Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2012 1. Premessa Il Gruppo Megamark di Trani, azienda leader nel

Dettagli

BANDO. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014

BANDO. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 BANDO per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 BANDO per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 Pagina 1 di 8 1 Chi può presentare

Dettagli

LO SPORT: UN OCCASIONE PER CRESCERE INSIEME. 22 settembre 2015

LO SPORT: UN OCCASIONE PER CRESCERE INSIEME. 22 settembre 2015 LO SPORT: UN OCCASIONE PER CRESCERE INSIEME 22 settembre 2015 Lo sport può portare qui ma anche se non si diventa campioni: Lo sport è un fattore di prevenzione e promozione del benessere psicofisico e

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Prot. n.3662 del 15.04.2016 AVVISO PUBBLICO U.N.R.R.A 2016 Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Lire U.N.R.R.A. per l anno 2016. Direttiva del Ministro del

Dettagli

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE. Bando LAIV 2009

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE. Bando LAIV 2009 GUIDA ALLA PRESENTAZIONE Bando LAIV 2009 INDICE Guida alla presentazione dei progetti pag. 1. Iter di presentazione dei progetti sul bando LAIV 2009 3 2. Come presentare il pre-progetto 3 3. Come presentare

Dettagli

INTERVENTO SUI DISAGI SOCIALI ATTRAVERSO IL LAVORO DI COMUNITÀ

INTERVENTO SUI DISAGI SOCIALI ATTRAVERSO IL LAVORO DI COMUNITÀ FONDAZIONE MANODORI Bando 2013 rivolto al Terzo Settore INTERVENTO SUI DISAGI SOCIALI ATTRAVERSO IL LAVORO DI COMUNITÀ 1. PREMESSA Stiamo vivendo un periodo storico connotato da una crisi economica che

Dettagli

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI:

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: 1. NORMATIVA DEL BANDO 2. MODULO DI DOMANDA 3. SCHEDA INFORMATIVA ENTE RICHIEDENTE 4.

Dettagli

VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI BENEVENTO CANTIERI DI GRATUITÀ

VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI BENEVENTO CANTIERI DI GRATUITÀ ASSOCIAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI PER IL CENTRO DI SERVIZI PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI BENEVENTO CANTIERI DI GRATUITÀ VIALE MELLUSI, 68 82100 BENEVENTO TEL.: 0824 310092 FAX.0824.359795 EMAIL:

Dettagli

Bando per la concessione di contributi destinati alle cooperative sociali di tipo A e B, di cui all art. 13 della L.R. 39/1993.

Bando per la concessione di contributi destinati alle cooperative sociali di tipo A e B, di cui all art. 13 della L.R. 39/1993. Allegato A Bando per la concessione di contributi destinati alle cooperative sociali di tipo A e B, di cui all art. 13 della L.R. 39/1993. Anno 2014 A. Finalità La Regione Basilicata nell ambito delle

Dettagli

Bando Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2011 LA FONDAZIONE CON IL SUD

Bando Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2011 LA FONDAZIONE CON IL SUD Bando Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2011 LA FONDAZIONE CON IL SUD Invita a presentare iniziative di Sostegno a Programmi e reti di volontariato nelle Regioni del Sud Italia Sommario Sezione

Dettagli

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI:

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: 1. NORMATIVA DEL BANDO 2. MODULO DI DOMANDA 3. SCHEDA INFORMATIVA ENTE RICHIEDENTE 4.

Dettagli

MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione BANDO "DAI DISTRETTI PRODUTTIVI AI DISTRETTI TECNOLOGICI -2" Distretto 9.2 - Elettronica e Meccanica di Precisione MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

Dettagli

TESTO EMENDATO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE DI COOPERAZIONE DECENTRATA DI CUI ALL ART. 272 DEL DLGS N. 267 DEL 2000.

TESTO EMENDATO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE DI COOPERAZIONE DECENTRATA DI CUI ALL ART. 272 DEL DLGS N. 267 DEL 2000. TESTO EMENDATO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE DI COOPERAZIONE DECENTRATA DI CUI ALL ART. 272 DEL DLGS N. 267 DEL 2000. Art. 1 Principi generali -------------------------------

Dettagli

BANDO AGENZIE DI CITTADINANZA 2015

BANDO AGENZIE DI CITTADINANZA 2015 BANDO AGENZIE DI CITTADINANZA 2015 Premessa Il Protocollo d Intesa tra Comune di Napoli e CSV Napoli approvato con Deliberazione di G.M. n.1278 del 01/03/12 ha dato vita alla prima sperimentazione delle

Dettagli

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELL ACCORDO 23.06.2010: MODALITA DI UTILIZZO DELLE RISORSE ASSEGNATE PER LA PROGETTAZIONE SOCIALE

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELL ACCORDO 23.06.2010: MODALITA DI UTILIZZO DELLE RISORSE ASSEGNATE PER LA PROGETTAZIONE SOCIALE LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELL ACCORDO 23.06.2010: MODALITA DI UTILIZZO DELLE RISORSE ASSEGNATE PER LA PROGETTAZIONE SOCIALE Le linee guida di seguito illustrate rappresentano un primo risultato dell

Dettagli

BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI

BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI BANDO ANNO 2015 FINALITÀ Gli interventi emblematici provinciali si riferiscono a progetti diretti a perseguire obiettivi coerenti con quelli dei piani di azione di

Dettagli

FONDAZIONE COMUNITARIA DEL VARESOTTO ONLUS Via Felice Orrigoni, 6 21100 Varese Tel. 0332 287721. Bando n. 1 - Anno 2016. Assistenza Sociale

FONDAZIONE COMUNITARIA DEL VARESOTTO ONLUS Via Felice Orrigoni, 6 21100 Varese Tel. 0332 287721. Bando n. 1 - Anno 2016. Assistenza Sociale FONDAZIONE COMUNITARIA DEL VARESOTTO ONLUS Via Felice Orrigoni, 6 21100 Varese Tel. 0332 287721 Bando n. 1 - Anno 2016 Assistenza Sociale 700.000,00 per l individuazione di progetti di utilità sociale

Dettagli

METTI IN CIRCOLO L ENERGIA

METTI IN CIRCOLO L ENERGIA BANDO 2015 METTI IN CIRCOLO L ENERGIA Diamo energia ai migliori progetti non profit per il sociale La Fondazione di Comunità ONLUS è un ente no profit che nasce per una scelta dei 28 Comuni e dell Azienda

Dettagli

TENIAMOCI IN FORMA AVVISO DI SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI FORMAZIONE PER IL VOLONTARIATO

TENIAMOCI IN FORMA AVVISO DI SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI FORMAZIONE PER IL VOLONTARIATO TENIAMOCI IN FORMA AVVISO DI SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI FORMAZIONE PER IL VOLONTARIATO 1. PREMESSA Con il presente avviso il CESV Centro Servizi per il Volontariato -, di seguito Centro,

Dettagli

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, in collaborazione

Dettagli

BANDO A TEMA RESTAURO BENI MOBILI

BANDO A TEMA RESTAURO BENI MOBILI BANDO A TEMA RESTAURO BENI MOBILI Emanato ai sensi dell art. 2 let. d) del Regolamento per il perseguimento delle finalità istituzionali ed in attuazione del Documento Programmatico Previsionale 2014.

Dettagli

Bando Patrocini 2015

Bando Patrocini 2015 Scadenza: 16/07 Premessa La missione della Fondazione della Comunità del Novarese onlus si articola in tre punti: 1. diffondere la cultura del dono, offrendo servizi che consentano di riconoscere e soddisfare

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. CREATIVITÀ IN AZIONI 2012 Giovani per i giovani

BANDO DI CONCORSO. CREATIVITÀ IN AZIONI 2012 Giovani per i giovani BANDO DI CONCORSO CREATIVITÀ IN AZIONI 2012 Giovani per i giovani INDICE: Art. 1 Finalità Art. 2 Indirizzi di programma ed obiettivi Art. 3 Procedure e termini di presentazione delle domande Art. 4 Requisiti

Dettagli

PROGETTO REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO per il finanziamento di progetti di sviluppo di imprese sociali, associazioni e cooperative culturali e sociali, destinati a creare nuova occupazione REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE L iniziativa

Dettagli

Bando per progetti innovativi di ricerca-azione o formazione proposti da reti di istituzioni scolastiche e formative del Trentino

Bando per progetti innovativi di ricerca-azione o formazione proposti da reti di istituzioni scolastiche e formative del Trentino Bando per progetti innovativi di ricerca-azione o formazione proposti da reti di istituzioni scolastiche e formative del Trentino budget disponibile: 200.000 euro termine per la presentazione dei progetti

Dettagli

DIPARTIMENTO II SETTORE IV CULTURA, TURISMO E SOCIALE IL DIRIGENTE. rende noto

DIPARTIMENTO II SETTORE IV CULTURA, TURISMO E SOCIALE IL DIRIGENTE. rende noto DIPARTIMENTO II SETTORE IV CULTURA, TURISMO E SOCIALE IL DIRIGENTE rende noto Bando Provinciale per l erogazione dei contributi per lo spettacolo dal vivo ai sensi della L.R. 11/2009, del Piano triennale

Dettagli

Foto di Luca Eula. Bando. Anno 2012

Foto di Luca Eula. Bando. Anno 2012 Foto di Luca Eula Bando A SOSTEGNO DI progetti e ATTIVITÁ IN mirafiori sud Anno 2012 2 Fondazione della Comunità di Mirafiori Onlus Bando - Anno 2012 Budget complessivo 40.000 euro Premessa La Fondazione

Dettagli

BANDO CON RACCOLTA N. 1 ANNO 2016 PER LA REALIZZAZIONE DI EVENTI CULTURALI SETTORI DI INTERVENTO: ARTE E CULTURA

BANDO CON RACCOLTA N. 1 ANNO 2016 PER LA REALIZZAZIONE DI EVENTI CULTURALI SETTORI DI INTERVENTO: ARTE E CULTURA BANDO CON RACCOLTA N. 1 ANNO 2016 PER LA REALIZZAZIONE DI EVENTI CULTURALI SETTORI DI INTERVENTO: ARTE E CULTURA BUDGET COMPLESSIVO : Euro 200.000 messi a disposizione da Fondazione Cariplo per il tramite

Dettagli

BANDO. per le associazioni socie del Cesvot. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2015

BANDO. per le associazioni socie del Cesvot. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2015 BANDO per le associazioni socie del Cesvot per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2015 volontariato ANNO 2015 Pagina 1 1. Chi può presentare Hanno diritto a presentare

Dettagli

ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONE E TIPOLOGIA

ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONE E TIPOLOGIA Regolamento per la concessione di contributi a sostegno dei Centri vacanza per minori ai sensi del Regolamento Regionale approvato con DPReg n. 0190/PRES del 22.05.2001 e dei Centri socio-educativi per

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi ASSEMBLEA LEGISLATIVA Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 732 del 28/11/2013 Proposta: DAL/2013/783 del 26/11/2013 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI DI RETE PER L'A.S

BANDO DI CONCORSO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI DI RETE PER L'A.S BANDO DI CONCORSO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI DI RETE PER L'A.S. 2015/16 DEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI, DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO DI TRENTO NELLA CORNICE DEL PROTOCOLLO D'INTESA CITTA'-SCUOLA

Dettagli

Manital e Compagnia di San Paolo FONDO RISORSA CANAVESE BANDO GIOVANI PER IL CANAVESE

Manital e Compagnia di San Paolo FONDO RISORSA CANAVESE BANDO GIOVANI PER IL CANAVESE Manital e Compagnia di San Paolo FONDO RISORSA CANAVESE BANDO GIOVANI PER IL CANAVESE 1. PREMESSA Manital, con la collaborazione della Compagnia di San Paolo ha istituito il Fondo Risorsa Canavese, con

Dettagli

BANDO 2015/5 TUTELA DELLA SALUTE E PREVENZIONE. 1 - Promotore e finalità del bando

BANDO 2015/5 TUTELA DELLA SALUTE E PREVENZIONE. 1 - Promotore e finalità del bando Fondazione Comunitaria del Ticino Olona Onlus BANDO 2015/5 TUTELA DELLA SALUTE E PREVENZIONE 1 - Promotore e finalità del bando La Fondazione Comunitaria del Ticino Olona Onlus promuove un bando per l

Dettagli

Criteri per la concessione di contributi ad iniziative programmate dalla Giunta Provinciale

Criteri per la concessione di contributi ad iniziative programmate dalla Giunta Provinciale Allegato parte integrante Allegato A Criteri per la concessione di contributi ad iniziative programmate dalla Giunta Provinciale La Provincia autonoma di Trento ai sensi della Legge Provinciale n. 10/1988

Dettagli

Fondazione Megamark. Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2015

Fondazione Megamark. Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2015 Fondazione Megamark Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2015 IV EDIZIONE 1. Premessa Il Gruppo Megamark di Trani, azienda leader

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE Nell ambito del convegno nazionale La figura del tutor all

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA 2015 INDICE Obiettivo... 3 Oggetto... 3 Durata dei progetti... 3 Enti ammissibili... 3 Struttura e fasi di selezione... 5 Modalità di presentazione delle domande... 5 Contributo

Dettagli

IN ITINER@ BANDO DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO MONUMENTALE DEDICATO A VISITE ED ITINERARI

IN ITINER@ BANDO DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO MONUMENTALE DEDICATO A VISITE ED ITINERARI IN ITINER@ BANDO DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO MONUMENTALE DEDICATO A VISITE ED ITINERARI Criteri generali Obiettivi del bando Il bando intende promuovere la vocazione turistico-culturale dei Comuni

Dettagli

ANNO 2011. Legge regionale n. 12 del 23 maggio 2008 Art. 20 Cooperazione sanitaria internazionale

ANNO 2011. Legge regionale n. 12 del 23 maggio 2008 Art. 20 Cooperazione sanitaria internazionale Gabinetto della Presidenza della Giunta regionale Settore Affari Internazionali e Comunitari Direzione Sanità Settore Programmazione Sanitaria BANDO Per il personale sanitario dipendente delle strutture

Dettagli

Bando per progetti di ricerca scientifica nell ambito della gestione e salvaguardia dell ambiente, territorio e sviluppo sostenibile

Bando per progetti di ricerca scientifica nell ambito della gestione e salvaguardia dell ambiente, territorio e sviluppo sostenibile Bando per progetti di ricerca scientifica nell ambito della gestione e salvaguardia dell ambiente, territorio e sviluppo sostenibile budget complessivo del bando 450.000 euro termine per la presentazione

Dettagli

Bando. Ambiente È Sviluppo

Bando. Ambiente È Sviluppo Bando Ambiente È Sviluppo Sommario SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREA DI INTERVENTO... 3 1.1 Premessa... 3 1.2 Obiettivi e Area di intervento... 3 SEZIONE 2. CRITERI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO...

Dettagli

BANDO GIACOMO EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO DI PROGETTI A FAVORE DI FAMIGLIE CON MINORI IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTA

BANDO GIACOMO EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO DI PROGETTI A FAVORE DI FAMIGLIE CON MINORI IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTA BANDO GIACOMO EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO DI PROGETTI A FAVORE DI FAMIGLIE CON MINORI IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTA ANNUALITA 2014-2015 Associazione La Mongolfiera Onlus, Viale Pambera n.10,

Dettagli

nuove sfide per il volontariato

nuove sfide per il volontariato Povertà plurali, povertà invisibili: nuove sfide per il volontariato Un concorso di idee per creare nuovi intrecci tra cittadini e associazioni di volontariato 1. Premessa L Associazione Non Profit Network,

Dettagli

BANDO LAVORO & INCLUSIONE SOCIALE Favorire l inserimento lavorativo, in forma stabile e qualificata, di persone emarginate e svantaggiate

BANDO LAVORO & INCLUSIONE SOCIALE Favorire l inserimento lavorativo, in forma stabile e qualificata, di persone emarginate e svantaggiate BANDO LAVORO & INCLUSIONE SOCIALE Favorire l inserimento lavorativo, in forma stabile e qualificata, di persone emarginate e svantaggiate Il contesto L emarginazione sociale è un fenomeno che affligge

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile PROVINCIA DI LIVORNO AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile Premessa La Provincia promuove e finanzia interventi volti allo sviluppo di imprese giovanili

Dettagli

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE PREMESSA Il Centro di Servizio VOL.TO, nel perseguire l obiettivo di sostenere e qualificare l attività di

Dettagli

Bando congiunto. Per progettualità di ambito socio-assistenziale realizzate nel territorio del Comune di Novara

Bando congiunto. Per progettualità di ambito socio-assistenziale realizzate nel territorio del Comune di Novara Bando congiunto Per progettualità di ambito socio-assistenziale realizzate nel territorio del Comune di Novara Premessa Allo scopo di ottimizzare le risorse a propria disposizione, di garantire un maggiore

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI ED ORGANISMI VARI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI ED ORGANISMI VARI COMUNE DI ZERO BRANCO PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI ED ORGANISMI VARI Approvato con deliberazione consiliare

Dettagli

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI LR 37/98 ART. 19 INIZIATIVE PER LO SVILUPPO E L OCCUPAZIONE ANNUALITA 2006 OGGETTO CONCESSIONE CONTRIBUTI, NELLA FORMA DEL DE MINIMIS, PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE.

Dettagli

Bando per l erogazione di contributi a sostegno di progetti imprenditoriali innovativi in ambito culturale e di industria creativa.

Bando per l erogazione di contributi a sostegno di progetti imprenditoriali innovativi in ambito culturale e di industria creativa. Bando per l erogazione di contributi a sostegno di progetti imprenditoriali innovativi in ambito culturale e di industria creativa. Art. 1 Obiettivi del Bando Promuovere l avvio di progetti imprenditoriali

Dettagli

Fondazione Megamark. Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2014

Fondazione Megamark. Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2014 Fondazione Megamark Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2014 1. Premessa III EDIZIONE Il Gruppo Megamark di Trani, azienda

Dettagli

Atto di indirizzo. Sostegno alla realizzazione di centri di custodia oraria e di nidi in famiglia

Atto di indirizzo. Sostegno alla realizzazione di centri di custodia oraria e di nidi in famiglia ALLEGATO A CONVENZIONE DEL 23/12/2010 TRA IL DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITA E LA REGIONE PIEMONTE IN ATTUAZIONE DELL INTESA DEL 29 APRILE 2010 RELATIVA AI CRITERI DI RIPARTIZIONE DELLE RISORSE, LE

Dettagli

BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione. Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione. Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione Premessa Il presente documento regola le modalità di rendicontazione, ai fini dell

Dettagli

l progetti Ordinari Minori sono volti ad incentivare le attività delle singole OdV che realizzano uno o più dei seguenti interventi:

l progetti Ordinari Minori sono volti ad incentivare le attività delle singole OdV che realizzano uno o più dei seguenti interventi: 1 Art.1 Oggetto del bando Il Bando per il biennio 2014/2015 del CSV Asso.Vo.Ce. Microprogettazione Sociale è volto al sostegno della progettazione sociale delle Organizzazioni di Volontariato, di seguito

Dettagli

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.)

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) Criteri generali del Bando Stanziamento Lo stanziamento complessivo deliberato dalla Compagnia di San Paolo per la realizzazione nel territorio della regione

Dettagli

Piano Provinciale Disabili 2011 2012 Finanziamento 2012 Attività 2013 Fondo Regionale diritto al lavoro dei disabili L.R. 13/2003

Piano Provinciale Disabili 2011 2012 Finanziamento 2012 Attività 2013 Fondo Regionale diritto al lavoro dei disabili L.R. 13/2003 Piano Provinciale Disabili 2011 2012 Finanziamento 2012 Attività 2013 Fondo Regionale diritto al lavoro dei disabili L.R. 13/2003 DISPOSITIVO PROVINCIALE AZIONI DI SISTEMA Isole formative presso cooperative

Dettagli

BENI IN COMUNE BANDO PER PROGETTI DI RECUPERO DEI BENI MONUMENTALI E PAESAGGISTICI DI PROPRIETÀ COMUNALE

BENI IN COMUNE BANDO PER PROGETTI DI RECUPERO DEI BENI MONUMENTALI E PAESAGGISTICI DI PROPRIETÀ COMUNALE La Compagnia di San Paolo è una Fondazione italiana di diritto privato con sede a Torino. Essa persegue finalità di utilità sociale, allo scopo di favorire lo sviluppo civile, culturale ed economico. Nel

Dettagli

2 BANDO 2016 TUTELA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E AMBIENTALE A RACCOLTA EROGAZIONE

2 BANDO 2016 TUTELA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E AMBIENTALE A RACCOLTA EROGAZIONE 2 BANDO 2016 TUTELA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E AMBIENTALE A RACCOLTA EROGAZIONE Per il finanziamento di progetti di utilità sociale nel settore della Tutela, promozione

Dettagli

BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI

BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI BANDO PER PROGETTI EMBLEMATICI MINORI BANDO ANNO 2015 FINALITÀ Gli interventi emblematici provinciali si riferiscono a progetti diretti a perseguire obiettivi coerenti con quelli dei piani di azione di

Dettagli

1 AVVISO ANNO 2014 Acquisto beni materiali con finalità sociale ART. 1 PROMOTORE E OBIETTIVI DEL AVVISO ART. 2 TIPOLOGIA DEI PARTECIPANTI

1 AVVISO ANNO 2014 Acquisto beni materiali con finalità sociale ART. 1 PROMOTORE E OBIETTIVI DEL AVVISO ART. 2 TIPOLOGIA DEI PARTECIPANTI 1 AVVISO ANNO 2014 Acquisto beni materiali con finalità sociale ART. 1 PROMOTORE E OBIETTIVI DEL AVVISO La Fondazione della Comunità Salernitana Onlus promuove un avviso in collaborazione con il Fondo

Dettagli

Provincia di Prato REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI. Testo approvato con Deliberazione C.P. n.48 del 14.04.2004.

Provincia di Prato REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI. Testo approvato con Deliberazione C.P. n.48 del 14.04.2004. Provincia di Prato REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI Testo approvato con Deliberazione C.P. n.48 del 14.04.2004. 1 Indice PROVINCIA DI PRATO INDICE Art. 1 Oggetto del

Dettagli

BANDO 1 PER PROGETTI A RILEVANZA TERRITORIALE LOCALE 2015

BANDO 1 PER PROGETTI A RILEVANZA TERRITORIALE LOCALE 2015 BANDO 1 PER PROGETTI A RILEVANZA TERRITORIALE LOCALE 2015 1. Premessa 1.1. Il CSV della provincia di Treviso, a valere sulle disponibilità finanziarie riconosciutegli dal Fondo Speciale Regionale per il

Dettagli