Windows NT Workstation Manuale di configurazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Windows NT Workstation Manuale di configurazione"

Transcript

1 Windows NT Workstation Manuale di configurazione 1

2 Indice 1. COMPONENTI PRINCIPALI DI WINDOWS NT WORKSTATION GRUPPI DI LAVORO E CONDIVISIONE RISORSE INTERFACCIA UTENTE DI FACILE UTILIZZO SUPPORTO ALL ACCESSO DI CLIENT NETWARE PEER WEB INSTALLAZIONE STARTUP DELL INSTALLAZIONE Installazione da cd-rom Installazione tramite rete Installazione tramite Floppy disk SETUP DEL SISTEMA Driver Aggiuntivi Scelta del filesystem Configurazione della connessione in rete STRUMENTI DI AMMINISTRAZIONE VISUALIZZATORE DEGLI EVENTI PERFORMANCE MONITOR BACKUP DISK ADMINISTRATOR DIAGNOSTICA DI WINDOWS NT USER MANAGER Creazione di un nuovo utente: Aggiunta dei privilegi ad uno user Impostazione di durata della password IL PANNELLO DI CONTROLLO SISTEMA SERVIZI

3 Prefazione Il presente manuale vuole essere una guida introduttiva al sistema operativo Windows NT 4.0 indirizzata ad utenti esperti. Dopo una breve introduzione contenente le principali caratteristiche del sistema, verranno analizzati i requirements e le varie fasi necessarie per l installazione e la configurazione del nuovo ambiente. 1. Componenti principali di Windows NT Workstation 1.1 Gruppi di lavoro e condivisione risorse Windows NT Workstation, fornisce una serie di facilities che consentono la condivisione di applicazioni, documenti e risorse (cd-rom, stampanti ) tra i vari utenti collegati in rete. Tale condivisione è possibile grazie ad un interfaccia di rete estremamente flessibile e compatibile con le principali tipologie di rete presenti sul mercato: Banyan Vines, Netware, Novell, Unix, Lan Manager 2x e Macintosh. NT Workstation, consente (di default) fino a dieci connessioni simultanee per condividere files e stampanti. 1.2 Interfaccia utente di facile utilizzo L interfaccia utente di NT Workstation, mantiene l aspetto grafico e l imediatezza di utilizzo già consolidata con Windows 95. L unica pecca del sistema risiede nel fatto che NT Workstation non ha ereditato dal precedente sistema operativo le caratteristiche Plug and Play. Qualsiasi periferica aggiuta al sistema (driver esterni, scheda audio ) richiede l installazione e la configurazione dei relativi drivers. 1.3 Supporto all accesso di client NetWare 4 Il client NDS di Windows NT Workstation, fornisce un valido supporto per le procedure di accesso, condivisione files e possibilità di stampa da parte di client NetWare. Il supporto VLM necessario però non è incluso nell installazione standard, ma deve essere acquistato separatamente. 3

4 1.4 Peer Web Grazie alla disponibilità dei servizi Peer Web, è possible installare su di una workstation NT un Personal Web Server e sviluppare così una intranet aziendale. 2 Installazione Nel seguente capitolo, verranno affrontati i passi necessari per effettuare una corretta installazione/configurazione del sistema. Prima di affrontare le tre diverse tipologie di installazione è doveroso ricordare due cose: Prima di iniziare l installazione, è opportuno verificare di essere in possesso di tutti i driver necessari alla configurazione del sistema (scheda video, cdrom,scheda di rete, ed eventuali device come schede SCSI ). Questo perché Windowsw NT non è un sistema operativo Plug and Play come Windows 95 o 98 o successivi, quindi tutti i driver devono essere aggiunti e configurati manualmente. Il PC su cui si desidera effettuare l installazione, deve essere preparato mediante un opportuno partizionamento di dischi e la loro relativa formattazione (utilizzando un floppy di installazione DOS). Relativamente al partizionamento dei dischi ricordiamo che è consigliabile creare almeno due partizioni, una per il sistema operativo ed una per i dati (questo perché in caso di danneggiamento del sistema operativo, sarà sufficiente reinstallare quest ultimo, senza dover temere per i dati immagazzinati nelle altre partizioni). La dimensione minima necessaria al sistema operativo è di 500 Mb (l installazione del sistema richiede 150Mb) è buona cosa però (se possibile) prevedere una partizione primaria di almeno un gigabyte. I requirements minimi di sistema sono: CPU: 486 dx2 66 RAM: 16Mb HD: 500 Mb Cd-Rom oppure collegamento in rete 4

5 2.1 StartUp dell installazione Installazione da cd-rom IL cd-rom di installazione di WindowsNT Workstation è di tipo bootable per cui, se il bios del pc consente di impostare il cd-rom come periferica di boot, è possibile effettuare l installazione dal cd stesso. All avvio della macchina, entrare in modalità di setup del bios, ed impostare come sequenza di boot, cd-rom,a,c Inserire il cd di installazione nel lettore cd Riavviare il sistema Installazione tramite rete Se il pc non è dotato di un lettore cd-rom, ma è connesso in rete, è possibile effettuare una installazione remota tramite connessione in rete. In questo caso i passi da seguire sono o seguenti: Effettuare il boot mediante un disco di avvio DOS Installare i driver di rete della propria scheda di rete Effettuare lo start del protocollo NetBeui Inserire il cd-rom di installazione di Windows NT Workstation nel lettore cd di un pc che sia connesso in rete, di cui si conosca l indirizzo IP e che abbia l unità cd-rom condivisibile in rete Tramite il comando Net Use, effettuare il mount del cd-rom della macchina remota (in cui è stato inserito il cd di installazione) ex: net use Y: \\ \cd$ dove: o Y è la lettera che si vuole assegnare al driver della macchina remota istanziata sul proprio PC o \\ è l indirizzo IP del PC remoto o CD è il nome con cui lettore cd della macchina remota è stato pubblicato in rete Posizionarsi nella directory di setup del CD. Nel caso di normali personal computer, si tratta della directory I386 Digitare il comando winnt \b 5

6 2.1.3 Installazione tramite Floppy disk Se il cd rom non è di tipo bootable (situazione che si verifica nel caso di installazioni su macchine dotate di vecchie versioni di bios) è possibile effettuare l installazione tramite dell ausilio di floppy disk di startup (in tutto tre). Normalmente questi floppy sono forniti col cd rom di installazione, se così non fosse è possibile crearseli nel seguente modo: Inserire il cd rom in un pc dotato di sistema operativo Windows 95 o 98 Aprire una shell DOS Posizionarsi nella directory di installazione (I386 per i pc IBM compatibili) Digitare il comando winnt /ox Il programma di generazione dei floppy di startup, chiederà a questo punto di inserire il primo dei tre floppy necessari. I floppy devono essere del tipo HDD (doppia densità) e vuoti. E opportuno che i floppy siano muniti di etichetta in quanto il programma, oltre a richiedere i floppy, indicherà la loro numerazione (l ordine di creazione dei tre floppy è: disco 3, disco 2, disco 1. Il processo di setup potrà richiederne l inserimento in modalità non necessariamente sequenziale). Generati i dischetti, inserire il Disco 1 nell unità della macchina su cui installare Windows NT ed avviare il sistema. Il programma di setup cercherà di individuare i driver relativi alla configurazione hardware del pc e, una volta installato quello per il cd rom, richiederà l inserimento del cd di installazione. 2.2 Setup del sistema Driver Aggiuntivi Durante la fase iniziale dell installazione, il programma di setup provvede a riconoscere le componenti Hardware del pc fornendo, ad un certo punto, l elenco delle periferiche rilevate. Se qualche componente non fosse presente nell elenco (perché i driver di quella periferica non sono presenti nel kit di installazione), è possibile specificare manualmente i driver aggiuntivi (il sistema chiederà di inserire il floppy/cd rom contenente i driver desiderati). L aggiunta e la conseguente configurazione di driver aggiuntivi, può essere effettuata anche in un secondo momento, se non si tratta di driver strettamente indispensabili come ad esempio driver per il riconoscimento del controller SCSI che consente la rilevazione del/degli hard disk della macchina. 6

7 2.2.2 Scelta del filesystem Dopo la rilevazione delle periferiche, viene proposto di selezionare in quale partizione deve essere installato il sistema operativo. E possibile infatti installare Windows NT in una partizione diversa da quella di boot (che potrebbe essere occupata da un altro sistema operativo come windows 95 oppure 98) in questo caso, riconoscendo la presenza di altri sistemi operativi, verrà proposto allo startup della macchina un elenco dei sistemi presenti, dando all operatore la possibilità di selezionare l ambiente in cui operare. Selezionata la partizione, il passo successivo è quello di indicare quale file system adottare per quella partizione: FAT (File Allocation Table) oppure NTFS (NT File System). La scelta tra i due tipi di configurazione è a discrezione dell installatore ed è determinata dalla tipologia della macchina che si sta configurando. FAT. Viene adottata per macchine che hanno la possibilità del multi-boot, per consentire l accesso ai file residenti nella partizione NT. Se la partizione NT venisse formattata in modalità NTFS, scegliendo di operare in ambiente Windows 98/98, non si avrebbe la visibilità di tale partizione (Operando in ambiente NT invece, i dischi partizionati come FAT sono accessibili). Questa limitazione non sussiste per quelle macchine che accedono ai dischi tramite rete. E possibile cioè da remoto, pur operando in ambiente Windows 95, accedere (se si dispone delle permission necessarie) a dischi NTFS. NTFS. Ottimizza le prestazioni del sistema operativo NT e consente di impostare criteri di protezione dei files in esso contenuto Configurazione della connessione in rete Prima di affrontare l argomento della configurazione dei parametri per la connessione in rete di un pc, riteniamo opportuno ricordare di quali informazioni dobbiamo disporre. L indirizzo IP della macchina che si sta installando. Questo indirizzo è l identificativo univoco di un pc collegato in rete, per questo motivo è necessario ottenere dall amministratore di rete un indirizzo valido, vale a dire un indirizzo non utilizzato da un altra postazione. L indirizzo IP, non è indispensabile nel caso in cui si utilizzi un indirizzamento dinamico tramite DHCP in quanto è il server di dominio ad assegnarlo dinamicamente al pc non appena questi viene acceso e si collega alla rete. La SUBNET MASK da utilizzare (il suo valore dipende dal range di indirizzi IP assegnabili alle macchine). 7

8 L indirizzo IP del gateway. Il nome del DOMINIO a cui il pc deve appartenere (in una rete NT, i computer vengono raggruppati per tipologia di utenza di conseguenza, accedono alle stesse aree dati ed hanno installato, generalmente, gli stessi applicativi). Il nome di un utenza amministrativa del dominio cui ci si deve connettere. I drivers della scheda di rete, qualora non siano contemplati nell elenco di drivers presente sul disco di installazione del sistema. Definito ciò che è necessario per la configurazione di rete, procediamo con l elenco dei passi da seguire: Se la scheda di rete non è riconosciuta automaticamente dalla procedura di setup, ci verrà richiesto di inserire il floppy oppure l unità cd-rom contenente i driver forniti dalla casa costruttrice della periferica. Ad installazione avvenuta, verrà mostrata la seguente finestra di configurazione. Selezionare la voce Protocollo Internet (TCP/IP) ed effettuare un click sul bottone Proprietà Se l indirizzo IP viene assegnato dinamicamente dal server di dominio (è installato un DHCP server), effettuare un click sul radio button Ottieni dinamicamente un indirizzo IP. In caso contrario, selezionare la voce Utilizza il seguente indirizzo IP e compilare i campi: Indirizzo IP, Subnet Mask e Gateway predefinito utilizzando le informazioni fornite dal amministratore di rete. Immettere nei campi relativi al DNS gli indirizzi IP dei server di dominio (PDC e BDC) 8

9 Indicare a questo punto il nome del dominio di appartenenza e selezionare la voce crea un account computer nel dominio. Inserire nei campi userid e Password, l identificativo e la password di amministrazione del sistema oppure una UserID (e la relativa password) definita in precedenza nel dominio. L avvenuta connessione al dominio, viene segnalata da una dialog box di benvenuto nel dominio. Qualora si desideri configurare la rete in un secondo momento bisogna: selezionare tenendo premuto il tasto destro del mouse l icona Risorse di rete scegliere la voce Proprietà Ripetere le operazioni descritte nel seguente paragrafo. 3 Strumenti di amministrazione Sebbene l interfaccia, ed il suo utilizzo, sia del tutto analoga a quella di Windows95/98, Windows NT offre una serie di tools di amministrazione indispensabili per il corretto funzionamento del sistema. Per visualizzare l elenco di questi tools, è sufficiente scegliere Strumenti di Amministrazione dalla voce Programmi (visualizzabile selezionando con il mouse il pulsante Start presente nella barra delle applicazioni). Le applicazioni selezionabili sono le seguenti: 9

10 3.1 Visualizzatore degli eventi. Nel sistema si verificano a volte degli eventi significativi quali: tentativo di accesso non autorizzato ad un file, malfunzionamento di un driver, mancanza di spazio sull Hard disk Tutti questi messaggi, vengono registrati in un file di registro visualizzabile mediante il Visualizzatore degli eventi. Questo visualizzatore, è suddiviso in tre sezioni ognuna delle quali è adibita a contenere una determinata tipologia di errore/warning: Registro di sistema: contiene i messaggi riguardanti i componenti di sistema di Windows NT come i driver o quei componenti che dovrebbero essere caricati all avvio del computer Registro di applicazione: elenco di eventi generati dalle applicazioni Registro di protezione: vengono registrati gli accessi non autorizzati al sistema. Per ottenere maggiori dettagli sulla natura dell errore/warning è sufficiente effettuare un doppio click in corrispondenza del messaggio desiderato. Come già ribadito, in questo registro, vengono inseriti tutti gli eventi che si possono verificare nel computer. La dimensione di questo file è impostata di default a 512Kb. Se, per una qualsiasi ragione, questo file raggiunge le dimensioni massime, non è detto che ci si possa loggare sul computer (il sistema infatti non sa più come fare a registrare il susseguirsi dei vari eventi). Per ovviare questo inconveniente è necessario: Aprire il visualizzatore degli eventi Dal menu File di registro, selezionare la voce proprietà Selezionare la voce Sovrascrivi eventi se necessario. Di default è impostato a Sovrascrivi eventi anteriori a 7 giorni. In questo modo, al raggiungimento del dimensionamento massimo del file di registro, gli eventi più recenti andranno a sovrascrivere quelli più vecchi. Ripetere le ultime due operazioni anche per i registri di Protezione e di Applicazione 10

11 3.2 Performance Monitor. Si tratta di uno strumento sofisticato di monitoring del sistema. Grazie ad esso è possibile visualizzare graficamente il carico di lavoro di una macchina. Nell esempio riportato in figura, è visualizzato il tempo di utilizzo della CPU. Per poter monitorare un qualsiasi altro evento: tempo di accesso ai dischi, attività di swap, tempo di IO è sufficiente selezionare il tasto situato nella menu bar della finestra del visualizzatore. Appare una finestra (vedi figura) nella quale è possibile selezionare l evento desiderato ed associargli un colore in modo da poterlo contraddistinguere nel grafico che viene calcolato in tempo reale. Il monitoraggio del sistema è importante per il corretto funzionamento della macchina, in base ai valori riportati nel grafico infatti è possibile stabilirne lo stato di salute ed apportare opportune modifiche alla configurazione software/hardware in modo da garantire performances ottimali. 3.3 Backup. Tool in grado di consentire il backup totale / parziale del contenuto dei dischi su di una supporto a nastro oppure magnetico/ottico. Il backup dei dischi è importante in modo da garantire la salvaguardia dei dati e l eventuale recupero in caso di danneggiamento dei dischi o cancellazione errata di file. Per effettuare il backup è sufficiente selezionare (come indicato in figura) l unità disco, le directoryes o i files da archiviare evidenziando con un click il check box posto a lato di ogni singola voce presente in elenco (per espandere un disco oppure una directory è necessario effettuare un doppio click). Terminata questa operazione, selezionare il bottone Backup. Con il medesimo strumento, è possibile poi effettuare operazioni di restore dei dati. Sarà sufficiente effettuare le medesime operazioni compiute per il backup, selezionare cioè sul nastro di backup i files / directory che si desidera ripristinare 11

12 ed il nome del backup file da cui i files devono essere estratti. Per avviare l operazione, selezionare il bottone di Restore invece che quello di Backup. 3.4 Disk Administrator. E lo strumento di gestione dei dischi installati sul pc. Consente di: Creare e rendere attiva una nuova partizione Formattare una partizione (sia come FAT che come NTFS) Ridimensionare le dimensioni di una partizione Per creare una partizione è necessario eseguire un certo numero di step: Selezionare l area del disco in cui la nuova partizione deve essere creata (lo spazio non ancora allocato è evidenziato come una zona tratteggiata) Premendo il tasto destro del mouse, selezionare la voce Crea Partizione Impostare la dimensione della partizione e confermare. Al termine di questa operazione, l area che prima era in grigetto scomparirà e presenterà la lettera di identificazione impostata automaticamente dal sistema. Per cambiare la lettera di identificazione, bisogna effettuare un click col tasto destro del mouse sulla nuova partizione creata e selezionare la voce Assegna Lettera Unità. Sempre con un click del tasto destro del mouse, selezionare effettua modifiche adesso e confermare la scelta nella dialog box che appare. Completate queste operazioni, non rimane che formattare l unità. Selezionare col solito bottone del mouse l unità da formattare e selezionare la voce Formatta. Nella finestra che appare, è possibile impostare il tipo di formattazione da utilizzare. 12

13 3.5 Diagnostica di Windows NT. Fornisce una serie di informazioni relative all hardware installato sulla macchina. Si tratta però di semplici informazioni, tramite questo tool infatti non è possibile effettuare alcun test diagnostico o modificare la configurazione di alcuna periferica. 3.6 User Manager. E lo strumento che permette di definire i profili degli utenti del pc: creare una nuova utenza definire la validità in termini di tempo dell utenza definire il gruppo di appartenenza Impostare/modificare la password di un utente L utilizzo di questo tool (così come il disk administrator) è ad uso esclusivo dell amministratore di sistema. Gli utenti comuni possono semplicemente visualizzare l elenco degli utenti della macchina Creazione di un nuovo utente: Aprire lo User Manager Dal menu Utente, selezionare la voce Nuovo Utente Compilare i campi della form mostrata in figura e specificare la scadenza della password di utenza (selezionando i check box presenti nella finestra) Con queste impostazioni, l utente appena creato, è definito come appartenente al gruppo di utenza USER (il livello più basso nell ambito dell utenza di una macchina NT). 13

14 3.6.2 Aggiunta dei privilegi ad uno user Selezionare con un click il nome dell utente di cui si desidera modificare il profilo Dal menu Criteri di protezione, selezionare la voce Diritti Utente Dalla combo box Diritto, selezionare il diritto che si vuole concedere all utente ed effettuare un click sul bottone Aggiungi Impostazione di durata della password. Selezionare con un click il nome dell utente Dal menu Criteri di protezione, selezionare la voce Account Impostare nella finestra che compare i valori desiderati, relativi a: durata, lunghezza, disabilitazione della password Allo scadere della password, l utente non potrà più collegarsi al sistema senza l intervento di un amministratore in grado di aggiornare i valori dell utenza. 4 Il pannello di controllo Tralasciando di fornire informazioni sul contenuto di tutti i tools cotenuti nel pannello di controllo (la cui funzionalità è identica a quella in ambienti Windows 95/98), ci soffermeremo sull utilizzo di due di questi tools, dato il loro uso amministrativo: Sistema e Servizi. 14

15 4.1 Sistema Programma di configurazione delle variabili d ambiente. Alla sua apertura, compare una finestra nella quale è possibile selezionare più voci: Generale. Fornisce un riassunto inerente: modello di CPU installata nel sistema, versione del sistema operativo e di eventuali service pak aggiuntive, licenza di registrazione e dimensione della memoria RAM. Prestazioni. Impostazione del dimensionamento della memoria virtuale del computer. Questo parametro, è fondamentale per il corretto funzionamento del sistema, da esso infatti dipende la velocità delle operazioni di swap. Per poter modificare il dimensionamento della memoria e la sua ubicazione, bisogna selezionare il bottone Modifica. E opportuno ricordare che, per un corretto uso della memoria virtuale, il suo dimensionamento deve essere di poco superiore alla dimensione della memoria RAM. Un sovra dimensionamento della memoria virtuale, può portare a spiacevoli degradi prestazionali. Ambiente. Impostazione delle variabili d ambiente, la più conosciuta è la variabile Path che contiene i percorsi di tutte le directory contenenti applicazioni o files eseguibili. Il danneggiamento di questa variabile, può rendere complicata l esecuzione dei comandi impartiti da shell di comandi (ad esempio eseguire un comando di ping oppure una scansione dei dischi chkdsk ). Per poter lanciare i comandi, si è costretti a posizionarsi all interno della directory contenente i files eseguibili. Profili Utente. Visualizza l elenco dei profili utente definiti sulla mcchina. L unica operazione consentita, è la rimozione del profilo utente, mentre per la modifica delle impostazioni, si è costretti ad utilizzare il tool di amministrazione User Manager. 15

16 Profili Hardware. Strumento molto utile per la definizione di molteplici profili Hardware. Supponiamo di possedere una workstation su cui siano installate diverse periferiche: scanner, masterizzatore, tavoletta grafica Ognuno dei driver installati corrisponde a memoria RAM che viene sottratta al computer. Inoltre, mentre si sata utilizzando una periferica (ad esempio il masterizzatore), alcuni driver potrebbero rallentare oppure ostacolare il corretto funzionamento di quest ultima. Per questo motivo, avendo definito più profili, è possibile disinstallare il driver di una periferica indicando in quale profilo il driver non è desiderato. La presenza di più profili comporta la scelta, da parte dell utente, di quale profilo utilizzare all accenzione del sistema. Per generare un profilo, è sufficiente, una volta installati tutti i driver per le periferiche connesse alla workstation, selezionare la voce copia che compare in figura e dare un nome al nuovo profilo. Di seguito, quando verrà rimosso un driver, verrà richiesto di specificare il nome del profilo dal quale il driver dovrà essere rimosso. Avvio/Arresto del sistema. Permette di impostare quale sistema operativo debba essere utilizzato di default all avvio del sistema, e quanto tempo (espresso in secondi) il sistema debba attendere la scelta dell utente prima di effettuare il boot. 4.2 Servizi Mostra I servizi che sono attualmente presenti nel sistema ed il loro stato. Questo applicativo è importante, in quanto alcune applicazioni, per poter funzionare, necessitano che certi servizi siano attivi. Errori di Startup di un servizio, vengono segnalati all inizio della sessione di lavoro tramite una alert box che rimanda alla visualizzazione del registro degli eventi per maggiori dettagli. Se un servizio non è stato avviato dal sistema, è possibile tentare l avvio manuale selezionandolo e cliccando sul bottone avvia. Molte volte, i servizi non riescono ad essere avviati in quanto non posseggono i dovuti privilegi (vengono startati con 16

17 un account di livello baso, ad esempio user). Per ovviare a questo inconveniente è possibile attribuire privilegi maggiori assegnando al servizio un utenza amministrativa. L assegnazione dell utenza e la modalità di avvio (manuale o automatica) vengono impostate selezionando il servizio e quindi il bottone Avvio. La voce Altro account permette infatti di definire per il servizio un account diverso da quello di default. 17

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

CHIAVETTA USB NON RICONOSCIUTA DAL PC, CHE FARE?

CHIAVETTA USB NON RICONOSCIUTA DAL PC, CHE FARE? CHIAVETTA USB NON RICONOSCIUTA DAL PC, CHE FARE? (c) 2011 - IW2BSF - Rodolfo Parisio A chiavetta USB inserita: ctr panello di controllo-sistema-hardware-gestione periferiche cercare il controller usb,

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Zeroshell su vmware ESXi 4.1

Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Introduzione Vediamo come installare Zeroshell su Vmware ESXi 4.1 usando come immagine quella per IDE,SATA e USB da 1GB. Cosa ci serve prima di iniziare: Una distro Live io

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI... ambiente Windows INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...8 GESTIONE DELLE COPIE DI SICUREZZA...10 AGGIORNAMENTO

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo Lezione 1 Obiettivi della lezione: 1 Cos è un calcolatore? Cosa c è dentro un calcolatore? Come funziona un calcolatore? Quanti tipi di calcolatori esistono? Il calcolatore nella accezione più generale

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file 1 di 1 Uso del computer e gestione dei file Argomenti trattati: Sistema operativo Microsoft Windows: interfaccia grafica e suoi elementi di base Avvio e chiusura di Windows Le FINESTRE e la loro gestione:

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Disabilitare lo User Account Control

Disabilitare lo User Account Control Disabilitare lo User Account Control Come ottenere i privilegi di sistema su Windows 7 1s 2s 1. Cenni Generali Disabilitare il Controllo Account Utente (UAC) Win 7 1.1 Dove può essere applicato questo

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis Active Restore ed il logo Acronis sono marchi di proprietà di Acronis, Inc.

Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis Active Restore ed il logo Acronis sono marchi di proprietà di Acronis, Inc. Copyright Acronis, Inc., 2000-2011.Tutti i diritti riservati. Acronis e Acronis Secure Zone sono marchi registrati di Acronis, Inc. Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Remote Administrator v2.2

Remote Administrator v2.2 Remote Administrator v2.2 Radmin è il software più veloce per il controllo remoto. È ideale per l assistenza helpdesk e per la gestione dei network. Ultimo aggiornamento: 23 June 2005 Sito Web: www.radmin.com

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

Manuale di gestione file di posta Ver4.00

Manuale di gestione file di posta Ver4.00 AreaIT - Servizio Servizi agli Utenti Ufficio Office Automation Manuale di gestione file di posta Ver4.00 Introduzione: Per un corretto funzionamento del programma di posta elettronica, presente nella

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0 Sottotitolo Pagina 2 di 14 Un doppio clic sull icona per avviare il programma. DiKe Pagina 3 di 14 Questa è la pagina principale del programma DiKe,

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Nonostante esistano già in rete diversi metodi di vendita, MetaQuotes il programmatore di MetaTrader 4, ha deciso di affidare

Dettagli