Ecco! altro che volontariato cibernetico, trattasi di puro egoismo; un tentativo di porre fine a queste inesauribili scocciature.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ecco! altro che volontariato cibernetico, trattasi di puro egoismo; un tentativo di porre fine a queste inesauribili scocciature."

Transcript

1

2 Introduzione Queste pagine sono un tentativo di condensare e presentare le conoscenze di base necessarie per capire come è fatto e come funziona un computer, inteso nel senso di "personal computer" (PC); se poi, non siete ancora in possesso di un PC, una volta terminata la lettura di questo breve corso, potrete decidere di acquistarne uno senza timore di prendere una fregatura. Probabilmente vi troverete alla fine con molte più domande di prima, saranno accresciuti nuovi interrogativi, ma avrete acquisito gli strumenti e le basi per muovere i primi passi nel mondo dell informatica. Si! Informatica, che brutta parola, vero? Anche a me non piace, fredda e impersonale in realtà il Computer (altro antipatico termine) può essere uno strumento di comunicazione, emozioni e creatività. Bando alle comprensibili titubanze pertanto e tuffiamoci con leggerezza nel mondo dei bit (questa è più simpatica). Perché ho scritto questa guida, corso o quel che è? Me lo chiedo anch io. Volontariato cibernetico? Può darsi. A casa, a scuola, in ufficio, nei locali di svago, insomma, praticamente ogni luogo della nostra vita è caratterizzato dalla presenza di un PC, ma molti hanno il terrore anche solo ad accenderlo, alcuni non hanno la più pallida idea di cosa farne, insomma sono molte le persone che non hanno mai avuto la possibilità di capire quanto sia semplice in realtà usare un computer o lo usano in modo superficiale o improprio. Qualche tempo fa, sul lavoro, riflettevo sul fatto che una gran parte dei miei colleghi, pur avendo da oltre dieci anni un PC sopra la loro scrivania, non sapevano come creare o rinominare una cartella (non preoccupatevi se non capite di cosa sto parlando). Quotidianamente amici, parenti, conoscenti di ogni età e dei più svariati livelli di scolarizzazione mi chiedono; come si fa questo?, come si fa quello?, Roby, mi puoi aiutare, aiuto! non funziona più, Ecco! altro che volontariato cibernetico, trattasi di puro egoismo; un tentativo di porre fine a queste inesauribili scocciature. Siete, pertanto, avvisati. Se qualcuno di voi oserà pormi in futuro, una qualsiasi domanda che trova risposta in questa guida, avrà perso per sempre il mio saluto!

3 Prima Parte Il PC Perché ho bisogno di un Computer? Se volete comprare un Computer, dovete avere un motivo o una necessità per farlo, altrimenti state per buttare via due o tre milioni di lire (nostalgico). Ci sono mille valide ragioni per comprare un PC: per scrivere, per disegnare, per archiviare, per fare musica, per imparare, per giocare,.... Ma se l'unica ragione per cui comprate un computer è perché l'hanno tutti i vostri amici, probabilmente non lo userete mai. Se state leggendo questa guida attraverso Internet, invece, avrete capito che anche solo la possibilità di accedere a questo fantastico mondo che è la Rete vale da sola un milione di ottime ragioni per possederne uno. Grazie ad Internet il PC non è più soltanto un'utile strumento per aiutarti nel lavoro e nel tempo libero ma si trasforma in una finestra sul mondo intero, dove puoi trovare gratuitamente migliaia di guide, corsi, libri o informazioni su qualsiasi argomento t interessi, puoi consultare l'orario aggiornato dei treni, puoi scaricare programmi, comprare e anche, solo semplicemente, colloquiare con i tuoi amici e fare nuove conoscenze. Allora? Avete deciso? Compero il PC! Innanzi tutto occorre sapere che esiste una gran differenza dall'acquistare un PC o un televisore. Sembra una banalità vero? Eh Eh Eh, non lo è! Per comprare un televisore o un hi-fi o anche un'automobile, infatti, è sufficiente recarsi nel negozio o concessionario preferiti e, secondo la cifra che si vuole spendere, acquisteremo un modello di una certa marca più o meno prestigiosa, con più o meno funzioni ma che sicuramente non tradirà le nostre attese. Arrivati a casa basterà collegare il televisore alla rete elettrica e all'impianto d'antenna perché ci ripaghi con bellissime immagini a colori, dovremo solo essere capaci di cambiare programma con il telecomando; e come tutti i genitori sanno un bimbo di tre anni è perfettamente in grado di farlo! Anche per l'automobile certamente non ci saranno problemi (se siete in possesso della patente!), sarà sufficiente fare il pieno di benzina ed essa, non importa se turbo o meno, con l'aria condizionata, l'airbag, l'abs, i pneumatici ribassati o meno, in ogni caso ci porterà ovunque vorremo. Per il PC, invece, è tutto un altro discorso. Alla domanda "Vorrei acquistare un computer" il negoziante inizierà un bizzarro interrogatorio: "Ha in mente qualche marca particolare o vuole un nostro assemblato? che sipiù vuole? quanta RAM deve avere? l'ardisc da quanto le serve? la scheda video quanti mega? le va bene un cidirom ottoper la schedamadre deve avere il vuics quattrocentotrenta?"

4 ...è cosi via. Dopo mezz'ora vi sarete convinti che il venditore è un marziano sceso sulla Terra da una settimana e che ha dei seri problemi di comunicazione, a quel punto saluterete e uscirete dicendo che avete cambiato idea oppure, fidandovi ciecamente del vostro negoziante di fiducia, direte: "Faccia lei come crede, posso spendere fino a due milioni e mezzo!" Non credete, allora, che sia il caso di approfondire l'argomento? Un po di Storia Poco più di un decennio fa quando si parlava di Personal Computer si parlava di IBM, l'unica grossa azienda americana che li produceva; poi sono comparsi i primi PC Olivetti o HP che offrivano computer simili a quelli dell'ibm. Successivamente hanno iniziato a produrre PC altre grosse aziende come Compaq, Packard Bell, Siemens, Dell ma per molti anni ancora si è continuato a chiamare i computer "IBM Compatibili" o anche solo "Compatibili". Oggi, che la tecnologia cresce a ritmi impressionanti, un produttore non può più costruire interamente un PC ma sono nate molte industrie altamente specializzate che ne producono singole parti. INTEL e AMD, ad esempio, creano i microprocessori (i cervelli del PC), SEAGATE, QUANTUM, CONNER sono alcuni dei produttori di Hard Disk, MATROX, ATI, DIAMOND, CIRRUS LOGIC, HERCULES producono le schede video e così via. Questi nomi oggi sono ancora più conosciuti di quelli dei tradizionali costruttori di PC perché sono i vari componenti interni che caratterizzano le prestazioni, l'affidabilità e la qualità di un Computer, più che la casa produttrice del PC. Tutto ciò è facilmente spiegabile dal fatto che il computer non è una singola macchina ma è un'insieme di componenti che contribuiscono al suo funzionamento. Iniziate già ad annoiarvi? il peggio deve ancora venire. Comprendo che questa parte sia noiosa ma, credetemi, se volete imparare ad usare un PC e smetterla di rompere le scatole a tutto il mondo (soprattutto a me ) dovete resistere.

5 Com è fatto un PC? Serenamente accettato il fatto che è necessario sapere come è fatto un PC per poterne capire le caratteristiche e le qualità e anche se non è essenziale conoscerne il contenuto, così come capita per l'utilizzo di un automobile, conviene avere qualche nozione su come funziona. Esternamente un PC è composto da una scatola, normalmente brutta e grigia detto CASE [cheis] o CABINET, uno schermo, o meglio, MONITOR che è più o meno come un televisore senza antenna, una TASTIERA simile alle macchine da scrivere ed un MOUSE [maus]; la tastiera ed il mouse serviranno per impartire i comandi al PC, il monitor visualizzerà le risposte. Ci sono due tipi di cabinet (la scatola grigia): orizzontali (desktop) o verticali (tower o minitower). Nei computer più recenti si preferisce usare il modello verticale perché è più comodo nasconderlo sotto la scrivania. Il PC vero e proprio è la parte che sta dentro il case ed è composto principalmente da questi componenti: - cpu o microprocessore o processore - scheda madre o mother board [mader bord] - memoria RAM - memoria cache [chesh] - hard disk o disco fisso (hdd) - floppy disk drive o lettore di dischetti (fdd) - scheda video - scheda audio - lettore di cd-rom o di dvd-rom e da altre componenti accessorie che possono essere: - modem - memorie di massa rimovibili - schede di acquisizione video - masterizzatori di cd-rom Al PC possono essere collegate altre periferiche esterne, come: - stampante - scanner Se avete già un PC a disposizione potete tentare di aprirlo per verificare che non vi stia raccontando un mucchio di frottole, altrimenti potete decidere di fidarvi delle figure di questa guida; mi raccomando se decidete di aprirlo staccate la spina dalla corrente. Provate a svitare e togliere il coperchio del cabinet e date un'occhiata all'interno; guardate soltanto, ci sono alcuni componenti che potrebbero danneggiarsi se non sapete come metterci le mani. Noterete, nel retro, una serie di prese lunghe e sottili chiamate slot, con molti contatti metallici (pin), alcune delle quali hanno infilate dentro delle schede con dei circuiti elettrici. Queste schede sono anche fissate al cabinet con una vite; sono queste schede che collegano il computer al mondo esterno. Vicino alla serie di schede c'è una scatola di metallo con una griglia sul retro: è il trasformatore e la griglia serve a coprire la ventola di raffreddamento, cioè l'elemento che emette il tipico ronzio che fa il computer quando è acceso.

6 I moderni PC hanno sempre più componenti, tutti affamati di energia, perciò assicuratevi che il trasformatore sia almeno da 250 Watt. Quasi tutto il fondo del cabinet è occupato da un'ampia scheda con un circuito elettrico. Questa è conosciuta come piastra o scheda madre, su di essa è montato il processore e le parti fondamentali della memoria del computer. Il processore è l'elemento che fa girare tutto il sistema e la piastra madre è circa l'equivalente del motore in un'automobile.

7 CPU [sipiu] o MICROPROCESSORE o PROCESSORE La principale caratteristica che contraddistingue un PC è il PROCESSORE. La CPU è il cervello del computer; il più grande e conosciuto produttore è INTEL, che sino a pochi anni fa con il suo PENTIUM deteneva di gran lunga il maggior numero di cpu vendute. Oggi ci sono altri costruttori come AMD e CIRIX che con i loro più recenti processori costituiscono valide alternative ai processori Intel. La cpu è il componente che influisce maggiormente sulle prestazioni del PC, da esso dipendono la velocità di calcolo e la capacità di elaborazione. La capacità di elaborazione è data dal tipo di cpu mentre la velocità di calcolo è data dalla frequenza o velocità di clock, espressa in numero di megahertz (MHz), alla quale lavora. SCHEDA MADRE, PIASTRA o MOTHERBOARD [madherbord] E' la scheda che fa da supporto per la CPU e che contiene tutta la parte elettronica per comunicare con le altre periferiche (scheda video, memoria RAM, hard disk, ecc.) E' composta principalmente da un supporto detto "socket" o "slot" su cui è montata la cpu, un circuito integrato detto ChipSet [cipset] che permette che tutte le parti del PC dialoghino tra loro, un altro chip detto Bios [baios] che contiene tutte le informazioni per poter configurare tutti i componenti e le periferiche del computer, delle porte EIDE dove si collegano gli HDD ed i CD- ROM, un supporto per le memorie RAM e delle porte dette Slot Isa e Slot PCI [slot pisiai] sulle quali vengono inserite le varie schede (video, audio, acquisizione,..). MEMORIA RAM o DRAM La "RAM" o "DRAM" anche detta "memoria volatile" è un tipo di memoria che il computer utilizza per elaborare i dati, essa si attiva quando si accende il computer e si cancella quando si spegne. I programmi (il software), non sono contenuti in questo tipo di memoria bensì nelle cosiddette "memorie di massa" (hard disk), la RAM serve soltanto alla cpu per elaborare i dati. La RAM è molto più veloce di tutte le memorie di massa perché deve dialogare continuamente con la CPU, la velocità delle RAM è nell'ordine di qualche decina di nanosecondi (milionesimi di secondo). A differenza delle memorie di massa la RAM occupa poco spazio e fisicamente consiste in piccoli chips saldati su barrette lunghe circa dieci centimetri detti "MODULI DIMM" o semplicemente "DIMM". La memoria RAM è un componente molto importante del PC, non tanto la sua velocità (che ha comunque una sua rilevanza), quanto la QUANTITA' di RAM installata sul computer può influenzare notevolmente le prestazioni di un computer. Attualmente, un PC deve avere almeno 128 MegaByte [megabait] di RAM per poter funzionare con i moderni sistemi operativi. Il mio consiglio è quello di non risparmiare sull'acquisto della RAM (tra l'altro il suo costo non è mai stato così basso come ora rendendolo molto conveniente), se 128 MByte sono sufficienti per la buona parte degli utenti, 256 o 512 MB sono praticamente necessari per chi utilizza il PC per applicazioni grafiche o programmi complessi come "MS OFFICE". Questo discorso va fatto per altri componenti del sistema; è inutile spendere i soldi per avere un Pentium IV MHz e poi trovarsi con un disco ed una scheda video "lenti" solo per mantenere i costi. E' come avere il motore di una Ferrari su una carrozzeria della 500, la potenza a disposizione non è sfruttata.

8 MEMORIA CACHE [chesch] Con le odierne CPU, che raggiungono velocità un tempo impensabili, la memoria del sistema acquisisce notevole importanza. Esse sono i grado di compiere più operazioni in meno di 10 nanosecondi, il che fa a pugni con la velocità tipica delle RAM; per ovviare a questo problema si utilizza la cosiddetta "memoria cache" che agisce da tampone tra il processore e la memoria principale. E' un dispositivo molto veloce ma costa di più della RAM e consuma molta energia, per cui di solito è limitata al di sotto di 512 KByte [Kilobait]. La cache normalmente è saldata sulla scheda madre o montata su piccole barrette alloggiate su appositi zoccolletti. I processori più recenti contengono la memoria cache al loro interno. HARD DISK o DISCO FISSO (sigla HDD o HD) L'Hard Disk è quel dispositivo che tiene in memoria tutti i programmi e i dati; immagini, suoni, filmati, lettere e tutto quello che produciamo con il nostro PC viene immagazzinato dentro l'hdd. Il disco rigido non è mai grande a sufficienza. Questa è la prima cosa che s impara lavorando con i computers. Un disco fisso dovrebbe avere una capacità di almeno 10 GByte (= MByte) e possibilmente anche venti. Altra caratteristica importante è la velocità. Per aiutarvi nella scelta ecco una breve spiegazione di alcuni parametri di valutazione: - Rpm (revolutions per minute - giri al minuto). Unità di misura per la velocità di rotazione dei dischi rigidi. I migliori dischi E-IDE ruotano a 7200 rpm, mentre quelli più economici ruotano a 4500 rpm. - Velocità di trasferimento dati (data transfert rate). Questo valore specifica la velocità di lettura o scrittura del disco rigido, normalmente è espressa in MByte al secondo. - Tempo medio di accesso (average access time). E' il valore che rappresenta il tempo impiegato dal disco per individuare un blocco di dati. I valori sono compresi tra 12.2 e 18 millisecondi. La velocità dell' Hard Disk è influisce notevolmente sulle prestazioni di un PC per cui è importante scegliere un'hard disk di buona qualità. FLOPPY DISK o LETTORE DI DISCHETTI (sigla FDD) I Floppy o dischetti sono i tradizionali supporti magnetici con cui si caricano e scaricano programmi e dati sul PC. Non penso sia necessaria una descrizione fisica dei dischetti poiché ormai non c'è persona che non ne abbia visto uno. Occorre fare però qualche considerazione in merito agli amati-odiati floppini. Essi possono contenere informazioni per un massimo di 1.44 MByte ( o poco più se si utilizzano programmi di compressione). Dieci fa quando un hard disk da 20 MByte era il massimo che si poteva chiedere e quando i sistemi operativi tipo MS-DOS e gli altri programmi occupavano un megabyte o poco più di spazio, il floppy era più che sufficiente per trasferire e salvare dati.

9 Ma oggi dove il solo WINDOWS 98 occupa più di 80 MB e un applicativo per l'ufficio tipo OFFICE ne occupa più di cento, vi renderete conto che soltanto per caricare il programma sul disco fisso occorrono decine e decine di dischetti; considerando poi che la velocità di lettura o scrittura di un dischetto può tranquillamente superare i due minuti si può senz'altro affermare che il floppy disk sia estremamente inadeguato. Purtroppo in questi anni in cui le CPU sono passate da otto megahertz a e in cui i dischi rigidi sono passati da 10 MByte a 300 GByte ed è diventato impensabile poter fare una copia di riserva del loro contenuto, i costruttori di PC non sono riusciti a mettersi d'accordo per mettere in commercio un'unità standard rimovibile in grado di stare al passo con le nuove esigenze di memoria. Tant'è che oggi è impensabile acquistare un computer che non abbia in dotazione anche il lettore di CD-ROM; il CD-ROM che è un supporto uguale ai comuni CD musicali a cui tutti siamo abituati può contenere informazioni per più di 600 MByte. "Risolto il problema!" direte, purtroppo no, perché il lettore di CD-ROM può soltanto leggere le informazioni scritte sul CD ma non può scriverci sopra. Per cui se vogliamo scambiare programmi e dati con i nostri colleghi e amici dobbiamo convivere ancora per qualche anno con il buon, vecchio floppy. Una valida soluzione è affiancare al lettore di dischetti un altro tipo di memoria di massa rimovibile tipo lo Iomega Zip oppure un masterizzatore di Cd-Rom. SCHEDA VIDEO (sigla SVGA) Altro essenziale componente del PC è la scheda video, che in combinazione con il MONITOR darà vita al vostro computer. I produttori di acceleratori grafici, così si chiamano le moderne schede video, sono moltissimi e non sarà difficile trovare quella adatta alle vostre esigenze. Le cose che dovete sapere prima di acquistare una scheda video sono: quale risoluzione può raggiungere, con quanti colori e con che frequenza di refresh; se siete appassionati di videogames, occorre sapere, inoltre, se è dotata di estensioni tridimensionali (3D). Le immagini che si vedono sul monitor sono composte da migliaia di piccoli puntini colorati chiamati Pixel, il numero di questi pixel determina la risoluzione, che non è altro che la dimensione dell'immagine dello schermo. La risoluzione e il numero di colori che possono essere visualizzati sono determinati dalla quantità di memoria della scheda video. Per esprimere la risoluzione video occorre immaginare lo schermo come un insieme di puntini determinati da un certo numero di righe orizzontali e da un altro numero di righe verticali. La risoluzione minore, detta VGA, è quella di 640 per 480 punti, quella più usata è, invece, la SVGA (800 x 600 pixel). Se si ha un monitor da 17 pollici si può anche utilizzare la memoria XGA di x 768 pixel. Una scheda grafica dovrebbe montare almeno due MByte di memoria per poter visualizzare colori alla risoluzione di per 768 o 16 milioni di colori (il massimo raggiungibile) a 800 x 600 punti. I professionisti della grafica, che elaborano immagini a risoluzioni ancora maggiori, come x pixel, hanno bisogno di sei MByte di RAM o più. La velocità e le prestazioni delle schede video dipendono dal tipo di processore grafico montato su di esse e dal tipo di memoria installata.

10 Le schede più economiche montano la DRAM di tipo convenzionale, la stessa che si usa per la memoria centrale del PC; le migliori montano le più veloci memorie di tipo VRAM o WRAM che offrono velocità nettamente migliori ed immagini più nitide. Altra caratteristica importante per gli acceleratori grafici è la frequenza di refresh che possono raggiungere alle varie risoluzioni. Questa frequenza corrisponde al numero di volte al secondo in cui l'immagine viene rigenerata sullo schermo. Se una scheda genera immagini ad una frequenza minore di 70 MHz si vedrà uno sfarfallio dell'immagine con dannose conseguenze per l'occhio umano dopo molte ore di lavoro. La scheda adatta dovrebbe quindi generare frequenze di refresh di almeno 75 MHz alla risoluzione a cui intendete lavorare. E per concludere il capitolo dedicato alle schede video, se pensate di usare il vostro PC per i giochi più sofisticati sarebbe opportuno sincerarsi che la scheda sia dotata di funzionalità 3D come le ultime introdotte sul mercato. SCHEDA AUDIO A differenza di qualche anno fa, oggi utilizzare un computer è diventato molto più coinvolgente. Oggi potete trovare CD-ROM multimediali pieni zeppi di filmati, videogiochi con effetti speciali e sonori degni dei migliori film di fantascienza, è poi c'è Internet, le Videoconferenze; il suono è diventata una parte integrante del PC. E' indispensabile avere, perciò, una scheda audio. Scheda audio è sovente sinonimo di "SOUND BLASTER" il quale non è altro che il modello di una nota casa produttrice di Hardware, la CREATIVE. La sound blaster è stata per molti anni e lo è tuttora la scheda che ha dettato uno standard in fatto di audio digitale; tanto è vero che praticamente quasi tutte le schede in commercio sono Sound Blaster compatibili. Per un normale uso casalingo o d'ufficio del PC una semplice ed economica sound blaster o sound blaster compatibile a 16 bit con sintesi del suono FM sarà più che sufficiente per ascoltare i vostri brani su CD o per sentire suoni, musica e voci digitalizzate. Non saranno soldi buttati via, invece, se sostituirete le economiche casse in dotazione con molte schede audio con due casse di miglior qualità con un piccolo amplificatore incorporato. Sappiate comunque che è sempre possibile collegare la scheda audio con il vostro impianto stereofonico. Se invece siete amanti dell'alta fedeltà o se componete musica sarebbe opportuno orientarsi su schede 32 o 64 bit con sintesi sonora basata su tabelle di forme d'onda campionate (wavetable). Le schede più economiche si affidano alla sintesi FM che ricrea i suoni degli strumenti imitandoli il più fedelmente possibile con risultati però non molto soddisfacenti per gli amanti del suono puro. La sintesi Wavetable invece si basa su suoni di strumenti reali preregistrati e digitalizzati, presenti in un chip, che creano effetti sonori di qualità nettamente superiore. Molti compositori oggi si affidano al PC per creare musica affidandosi a questo tipo di schede. CD-ROM Il lettore di CD-ROM è molto simile al lettore di CD musicali che tutti ormai possediamo nel nostro impianto hi-fi, tanto è vero che con il lettore di CD-ROM possiamo tranquillamente inserire ed ascoltare tutti i CD musicali che vogliamo.

11 Soltanto che con questo dispositivo si possono anche leggere molti altre informazioni digitalizzate come semplici dati, filmati video e presentazioni multimediali. Proprio i filmati digitalizzati, che sono composti da enormi quantità di dati hanno fatto sì che la velocità di rotazione dei CD musicali fosse inadeguata per una visione fluida e senza interruzioni; così che già da subito i produttori di queste periferiche hanno costruito lettori che funzionavano a velocità doppia rispetto a quella dei tradizionali CD musicali, i gloriosi CD-ROM 2X (due per), ma ancora a queste velocità si avevano qualità video davvero deludenti; così sono nati i lettori a quadrupla velocità, poi gli 8X, i 10x sino ad arrivare ai velocissimi 52x. Quando questa guida sarà terminata probabilmente saranno usciti i "500 per"...scherzi a parte, ormai sono state raggiunte le velocità più elevate che questo tipo di apparecchi possano sostenere e comunque non bisogna lasciarsi tentare da velocità stratosferiche. Un lettore 16x, sarà più che sufficiente per leggere qualsiasi filmato o presentazione multimediale con un'adeguata qualità.

12 Come funziona il PC? Bella domanda! se trovate qualcuno che lo sappia portamelo, avrei qualche domandina da fargli. A parte gli scherzi, penso sia inutile addentrarsi in eccessivi tecnicismi sul funzionamento del computer. Cercheremo di capire alcune cose fondamentali: il resto verrà da se parlando con gli amici, leggendo i manuali o chiedendo a qualcun altro su Internet. Se ricordate ho intitolato questa guida "Che cosa ci faccio con il PC". Milioni di persone, se non miliardi ne fanno a meno e sembrano campare serenamente, perché quindi dovremmo complicarci la vita? Perché con il PC si può fare di tutto, be quasi tutto, insomma molte cose. Bah, sembra quasi che mi abbia pagato la Microsoft (quest ultima non ve la traduco perché se non sapete di cosa sto parlando mi metto a piangere) per una campagna pubblicitaria in favore del computer. Mentre scrivo continuo a chiedermi chi me l'abbia fatto fare ad imbarcarmi nella stesura di questo "corso". Generosità? Mah! Ahhh! si ora ricordo! altro che filantropia, i colleghi, gli amici, mio suocero. Dicevamo cosa possiamo fare col PC? Provo a rispondere facendo un elenco, di getto così come viene: scrivere una lettera o un libro, disegnare o progettare un palazzo, gestire l'archivio delle nostre videocassette preferite o l'archivio dell'ufficio, ascoltare canzoni o comporle, creare biglietti augurali, stampare e modificare fotografie, giocare ed imparare, oppure, come avrete già capito se state leggendo questa guida attraverso Internet sarà possibile trovare gratuitamente migliaia di guide, corsi, libri o informazioni su qualsiasi argomento ci interessi, potremo consultare l'orario aggiornato dei treni, scaricare programmi, comprare e anche solo,semplicemente, colloquiare con i nostri amici o fare nuove conoscenze. Ma come fa il Computer a fare tutte queste cose? Grazie all'hardware! Hard in inglese significa "duro" e nel campo dell'informatica identifica la parte fisica del computer, ovvero tutto quello che abbiamo visto in precedenza: la scatola grigia, il monitor, il modem, ecc... e grazie al Software, (da soft = molle) che è la parola che identifica genericamente la parte astratta di cui ha bisogno il computer per poter funzionare, ovvero i cosiddetti programmi che permettono a noi comuni mortali di interagire con il freddo mondo dell'hardware traducendo l'incomprensibile linguaggio di numeri. In altre parole il computer, tramite il processore, fa calcoli ed esegue operazioni logiche; per poterlo fare, però, deve essere istruito con esattezza passo per passo. È come se doveste spiegare da zero ad una persona come si fa a camminare: "piede sinistro avanti, piede destro avanti, piede sinistro avanti... È noioso, ma questo è ciò che il processore deve sapere se si vuole fargli fare qualcosa. Una serie di istruzioni di questo tipo è detta un programma, e questi programmi sono conservati nella memoria di lavoro (memoria RAM) del computer mentre li esegue. Quando un programma non viene eseguito può essere conservato su dischetti o sull'hard disk e caricato nella memoria RAM solo quando serve. Ogni computer richiede tutta una serie di programmi per fare ciò che gli si chiede di fare, come dicevamo poc anzi questi sono conosciuti genericamente come software (programmi per scrivere, per archiviare, per fare grafica, eccetera).

13 Adesso facciamo ancora un breve passo indietro, a questo punto dovremmo aver capito che se acquistassimo un PC direttamente dalla fabbrica, così come mamma lo ha fatto, saremmo possessori soltanto di un freddo ammasso di ferraglia e silicio; a proposito, il silicio, la sabbia per indenderci, è il componente di base con cui sono fatti i processori e tutti gli altri chips (i chips sono quelle specie di insetti neri rettangolari con tante gambe che si trovano dentro ogni apparecchiatura elettronica). In pratica avremmo una bella macchina senz anima piena zeppa della più recente tecnologia ma se provassimo ad accenderla dopo pochi secondi di apparente attività ci direbbe qualcosa del tipo Error No System Disk, dopo di che rimarrebbe immobile come un ebete ad aspettare un qualche segno divino. Questo accadrebbe perché, qualsiasi computer, per poter funzionare ha bisogno si un Sistema Operativo (OS: Operating System ) che costituisce il software di base di un calcolatore, un programma che governa tutte la parti hardware e permette a tutti gli altri programmi di funzionare. Il sistema operativo gestisce inoltre le funzioni base come configurare (*) il sistema, spostare, cancellare e scrivere files, formattare dischi, eccetera. Normalmente quando acquistate un PC, lo trovate già caricato con un sistema operativo che normalmente è Windows 98 oppure Windows ME della Microsoft; esistono altri sistemi operativi, ad esempio UNIX generalmente utilizzato nei potenti computer delle aziende, oppure LINUX un recente O.S. creato da gruppi di pazzi cervelloni informatici che hanno deciso di distribuirlo gratuitamente o quasi e che può essere modificato da chiunque sia capace di farlo (ma non è il nostro caso); questo sistema operativo sta avendo un discreto successo ma poiché richiede delle nozioni di base piuttosto avanzate ritengo sia il caso vi avviciniate, eventualmente, ad esso quando sarete diventati più grandi. Il sottoscritto e il restante novanta per cento degli utilizzatori di PC lavorano in ambiente Windows, per questo motivo i successivi corsi parleranno del sistema operativo Microsoft; le informazioni contenute in questa sezione della guida sono comunque valide per ogni computer, qualsiasi sistema operativo sia caricato. (*) nota Configurazione è una parola che incontrerete spesso: indica il procedimento attraverso il quale si cerca di mettere d'accordo tra loro le varie parti del computer. Si va da questioni di base come i colori dello schermo, fino a cose molto più complicate. I processi di configurazione in ambiente

14 Windows sono abbastanza semplici ma sarà conveniente avventurarsi in essi man mano che acquisiremo maggiore dimestichezza con il PC.

15 Penso proprio che a questo punto siate pronti per una lunga e barbosa lezione di informatica. Non scappate! Scherzavo! Molti di voi utilizzano il PC da anni, magari in ufficio per scrivere relazioni e stamparle, ma se volete provare a smettere di rompere SEMPRE le scatole al vostro sfortunato collega di turno che né capisce di computer o se volete imparare ad utilizzarlo senza frustrazioni varrebbe la pena acquisire alcune piccole nozioni che sono alla base del funzionamento dei PC. Vi prometto che anche se siete mentalmente e caratterialmente più vicini a Leopardi che a Bill Gates (se non conoscete neppure lui mi metto a piangere per l ennesima volta) riuscirete a capire facilmente quanto segue. Allora, l'unità informativa di base con cui il computer lavora è chiamata un BIT (Binary digit). Un bit può rappresentare i valori di "0" o "1", che equivale a dire "acceso" o "spento" oppure "sì" o "no". All'interno del computer e tutto un andirivieni di questi 0 e 1, rappresentati da due distinti impulsi elettrici. Per fortuna il nostro buon Dio ha creato delle persone dotate di particolari poteri mentali, generalmente chiamati programmatori capaci di tradurre per noi comuni mortali queste infinite serie di 0 e 1 nel nostro comune linguaggio (comune si fa per dire) fatto di parole e numeri; questo è in sostanza ciò che fanno i programmi. I componenti elettronici (l hardware) che abbiamo visto in precedenza hanno invece l ingrato e monotono compito di trasformare continuamente questi impulsi sotto diverse forme; ad esempio se dei dati devono essere spediti tramite le linee telefoniche devono essere convertiti in suoni, simili a tutti gli altri suoni che si trasmettono per telefono (se come al solito non vi fidate, provate ad alzare la cornetta del telefono mentre siete collegati in Internet sentirete un orribile e stonata melodia, state ascoltando il vostro PC che tramite il modem sta comunicando (a zeri e uno) con qualche suo collega in giro per il mondo. Per essere registrati su disco, invece, i dati devono essere convertiti in impulsi magnetici. E naturalmente per comunicare con le persone devono essere trasformati in testo o in immagini e visualizzati tramite il monitor o la stampante, oppure i dati possono diventare suoni o musica e inviati agli altoparlanti tramite la scheda audio. Queste serie di bits sono raccolti in gruppi di Otto bits che, tanto per confondere le idee, viene chiamato BYTE (si legge bait). Eccoci di fronte ad una parola che troveremo spesso se intendiamo proseguire con la sciagurata idea di imparare ad utilizzare il computer. Il byte ha molta importanza nel campo dell informatica, viene considerato, più che il singolo bit, come l unità di informazione fondamentale. Tanto e vero che quando si intende descrivere le dimensioni di un programma o la capacità di qualsiasi dispositivo di contenere una certa quantità di dati si parla in termini di Byte; ad esempio : un programma di 100 KB (KiloByte), un hard disk da 10 GB (GigaByte) o della memoria RAM da 64 MB (MegaByte). Dove K = Chilo = = mille M = Mega = = un milione di G = Giga = = un miliardo di Se mettiamo una dietro l altra tutte le possibili combinazioni di otto bits: , , , ,, otteniamo 256 possibili combinazioni, quindi un byte può essere visto come un numero il cui massimo valore è 255 (poiché la prima combinazione è uguale a zero) per cui un byte può avere qualsiasi valore da 0 a 255.

16 Poiché provo un certo perverso piacere a complicarvi la vita permettetemi una piccola digressione che apparentemente potrebbe farvi pensare qualcosa del tipo: Ma che cavolo viene a raccontarmi adesso sto qui, io voglio solo imparare ad usare il PC, non voglio mica laurearmi in ingegneria informatica! Credetemi man mano che acquisirete familiarità con il computer, le cose che sto per dirvi vi cascheranno addosso in diverse occasioni; il mio è un tentativo di darvi le basi per imparare a cavarvela da soli in futuro. E' per me (ops! lapsus froidiano), è per voi che lo faccio. A proposito di zeri, uno, byte, dicevamo che l hardware lavora sempre con i codici binari e non vede mai niente di diverso da lunghe serie di 1 e 0.; bene, sappiate che i geniacci dell informatica di cui parlavamo poco fa, nella compilazione dei loro programmi non hanno preso come riferimento né il sistema binario né quello decimale bensì una terza notazione chiamata esadecimale in quanto ogni cifra può rappresentare 16 valori diversi. Mah! non penso sia necessario addentrarci oltre in questo campo, comunque hanno fatto questa scelta perché a causa della necessità di lavorare con valori binari e poiché i numeri binari sono così lunghi e difficili da ricordare è più comodo convertire un numero esadecimale (HEX) in binario (BIN) piuttosto che convertire un numero decimale (DEC). Ad esempio: (binario) = B2 (esadecimale) = 178 (decimale). A questo punto, prima di abbandonare quest entusiasmante panoramica propedeutica d avvicinamento al computer (cavolo che paroloni che mi escono!) e prima di avventurarci con il prossimo corso dedicato all apprendimento di Windows vediamo ancora un ultima cosa: il codice ASCII. Quando il computer lavora con il testo (lettere, numeri ecc.) utilizza gruppi di bits. Ogni carattere ha il suo proprio codice e sono questi codici che di fatto il computer utilizza. Il sistema di codici di carattere più comune è chiamato ASCII (che vuol dire American Standard Code for Information Interchange). Ce ne sono molti altri ma difficilmente li incontrerete. I codici ASCII sono fatti di sette bit. Ci sono 128 possibili combinazioni di 7 bits. Perciò lo standard ASCII ha 128 caratteri, inclusi dieci numeri (0-9), 26 lettere maiuscole e 26 minuscole, più altri simboli che trovate sulla tastiera - come # eccetera... Le rimanenti combinazioni definiscono caratteri di controllo che vengono usati dal software. Poiché un byte è la forma standard per rappresentare i dati, normalmente si usa un byte per ogni carattere e si possono avere 256 caratteri invece dei 128 che ha il codice ASCII; normalmente questa possibilità viene sfruttata estendendo il codice ASCII con altri 128 caratteri. Non tutti i computer però usano tutti i 256 caratteri e quelli che li usano usano i 128 aggiuntivi in modi diversi e quindi la parte di codici in più non è sempre utilizzabile per comunicare con tipi di computer diversi dal proprio. Ecco fatto! Lo sapevo, ho creato dei mostri, adesso non vi ferma più nessuno. Mi raccomando! Io non mi assumo alcuna responsabilità per quello che potrà accadere a voi e alla vostra vita futura: eventuali divorzi, emicranie e occhiaie, notti insonni, amicizie perse e fidanzate fedifraghe, rientrano tutti sotto la vostra assoluta responsabilità. Ora che avete preso visione dei pericoli a cui CERTAMENTE state andando incontro, siete liberi di decidere se sia il caso o meno di continuare ed avventurarvi nell apprendimento di Windows. FINE Prima Parte.

17 Seconda Parte WINDOWS 95, 98, ME (Millenium Edition), XP Windows, che in inglese significa finestre, è un sistema operativo progettato per essere utilizzato facilmente ed in modo intuitivo; uno degli aspetti che lo caratterizzano è, infatti, proprio quello di visualizzare i suoi contenuti ed i programmi sotto forma di "finestre". Si possono trovare diverse versioni di questo sistema operativo, l ultima rilasciata in ordine temporale si chiama XP, ma le precedenti, Windows ME, Windows 98 e Windows 95, sono sostanzialmente simili, così, che il contenuto di questa guida si può considerare valido per tutte e tre le versioni. E dopo questo essenziale preambolo, dando per scontato che sia già installata sul vostro computer una di queste tre versioni di Windows, dedichiamoci senza ulteriori indugi al suo apprendimento partendo naturalmente dall inizio: accendiamo il PC. Nota: Esistono anche altri sistemi operativi che contengono il nome Windows, come Windows NT e Windows 2000 ma normalmente sono installati su computer aziendali, chiamati Server, che svolgono funzioni importanti o gestiscono reti di computer. Cavolo!, mi rendo conto che già devo fermarmi. Nella precedente guida sui PC ho omesso di spiegarvi che come si accende il computer. Non ridete! so che è un operazione scontata per il novantanove percento di voi, ma questa guida si rivolge soprattutto a chi non ha mai visto un PC sino ad ora e quindi perdonatemi quest ultima pedante precisazione. Allora dopo essersi assicurati che il computer sia collegato alla rete elettrica tramite il suo cavetto di alimentazione, cercate sul cabinet (se quest ultima parola ed altre successive che incontrerete non vi sono chiare vi consiglio di andare a leggere prima la guida dedicata ai PC) un pulsante con il simbolo (---simb acc.---) o con la scritta On/Off, bene questo è il tasto di accensione, premetelo! Se si è acceso qualche Led e sentite una ventola ronzare significa che la nostra prima azione nel mondo dell informatica è andata a buon fine; a questo punto si dovrebbe essere acceso anche il monitor, in caso contrario: ACCENDETELO come il PC. Dopo un tempo variabile da qualche decina di secondi ad un paio di minuti, in cui dovrebbero esservi apparse (con caratteri bianchi su di una schermata nera) alcune informazioni circa le caratteristiche hardware del vostro PC (tipo quanta memoria RAM è installata, quanti hard disk sono presenti, ecc.), Windows finirà di caricarsi e sarà visualizzata una schermata simile:

18 Il Desktop: Quest'area viene definita DESKTOP. Altrimenti chiamato "Scrivania" o "Area di lavoro" ed è la visualizzazione dello schermo in cui appaiono le icone delle cartelle e dei programmi che si utilizzano maggiormente. È possibile personalizzarla aggiungendo dei collegamenti per programmi o documenti e modificarne, in generale, l'aspetto. Le Icone: Sul Desktop sono presenti delle piccole immagini con un testo di descrizione sottostante, queste immagini sono chiamate Icone e possono rappresentare, programmi, documenti, cartelle o impostazioni del computer. SUGGERIMENTI DESKTOP Per modificare le impostazioni, quali ad esempio il colore del desktop e lo sfondo, fare clic in un punto qualsiasi del desktop con il pulsante destro del mouse, quindi scegliere Proprietà. Se il vostro computer è dotato di scheda audio e altoparlanti probabilmente avrete udito all avvio di Windows una melodiosa musichetta; non pensate anche voi che, dopo questo caloroso benvenuto, sarebbe opportuno tentare di interagire in qualche modo con lui? Perfetto, siamo d accordo, andiamo a vedere come comunicar gli le nostre richieste (per le emozioni, allo stato attuale delle conoscenze, sembra non ci sia nulla da fare; le dobbiamo tenere per noi almeno per qualche anno ancora).

19 Uso del Mouse e della Tastiera. Con il sistema operativo Windows, l'uso del mouse è talmente importante che non è praticamente possibile farne a meno, vediamo quindi i principi di base su come utilizzarlo: L'operazione di posizionarsi su un punto voluto dello schermo si chiama "Puntare"; Il Puntatore che normalmente è una freccia, si trasforma quando si compie un azione (ad esempio diventa una clessidra quando si attende che si carichi un programma). (nota: cliccare o fare click equivalgono a premere e lasciare il tasto del mouse) Tasto Sinistro. E' il tasto che si utilizza maggiormente e serve a selezionare un oggetto (es. cartella o file), per eseguire un programma, per aprire una cartella, per ridimensionare una finestra. Generalmente i modi di utilizzarlo sono: -singolo click, serve per selezionare un oggetto (file, cartella, icona); -doppio click, che consiste nel fare click due volte in rapida successione, serve per eseguire un'operazione, aprire una cartella, avviare un programma; Selezione di Gruppi: Per selezionare un'area oppure selezionare gruppi di file o di cartelle. Posizionandosi su un'area libera del desktop, premere il tasto e mantenendo premuto creare un rettangolo che contenga gli oggetti interessati, lasciare il tasto. Trascinamento: Posizionandosi su un oggetto, premere il tasto e mantenendo premuto spostarsi in un altra posizione e lasciare il tasto.

20 Tasto Destro. Anche l'uso del tasto destro, spesso trascurato, ha una grandissima importanza con Windows, con esso si possono compiere velocemente moltissime azioni, conviene quindi abituarsi sin dall'inizio ad utilizzarlo. Innanzi tutto per il tasto non è generalmente previsto il doppio click, in quanto, come precedentemente visto, quest azione che corrisponde a selezionare e ad avviare un'operazione è prerogativa del tasto sinistro. Cliccando con il tasto destro del mouse su di un oggetto (ad esempio una cartella o un file) si aprirà un menù a tendina chiamato: "Menu di scelta rapida", questo menu contiene dei comandi comuni relativi all'oggetto scelto. Facendo clic su di un file con il pulsante destro del mouse, sarà ad esempio possibile scegliere il comando Apri, Copia oppure Elimina. Un altro comando che sarà disponibile nel menù di scelta rapida è quello delle "Proprietà", con esso sarà possibile esaminare le proprietà di un oggetto, quale ad esempio un documento, un programma, una cartella, un'unità disco o una stampante. Suggerimento

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Sommario Uso del computer e gestione dei file... 3 Sistema Operativo Windows... 3 Avvio di Windows... 3 Desktop... 3 Il mouse... 4 Spostare le icone... 4 Barra delle

Dettagli

1. Avviare il computer

1. Avviare il computer Guida n 1 1. Avviare il computer 2. Spegnere correttamente il computer 3. Riavviare il computer 4. Verificare le caratteristiche di base del computer 5. Verificare le impostazioni del desktop 6. Formattare

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1 Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Avviare il pc Il tasto da premere per avviare il computer è frequentemente contraddistinto dall etichetta Power ed è comunque il più grande posto sul case.

Dettagli

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer MONIA MONTANARI Appunti di Trattamento Testi Capitolo 1 Il Computer 1. Introduzione La parola informatica indica la scienza che rileva ed elabora l informazione, infatti : Informatica Informazione Automatica

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file 2.1 L AMBIENTE DEL COMPUTER 1 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere correttamente il computer Riavviare il computer Uso del mouse Caratteristiche

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA 1

CORSO DI INFORMATICA 1 CORSO DI INFORMATICA 1 All interno del computer ci sono dei dispositivi che permettono di memorizzare i lavori che vengono creati. Questi dispositivi sono l HARD-DISK (o DISCO FISSO) e il LETTORE E MASTERIZZATORE

Dettagli

ECDL Mod.2. Uso del computer e gestione dei file. novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1

ECDL Mod.2. Uso del computer e gestione dei file. novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1 ECDL Mod.2 Uso del computer e gestione dei file novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1 2.1 L ambiente del computer novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere

Dettagli

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Pagina 29 di 47 3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Come abbiamo già detto in precedenza, l informatica si divide in due grandi mondi : l hardware

Dettagli

MDRSystem di Rosario Medaglia Modulo 1

MDRSystem di Rosario Medaglia Modulo 1 IL COMPUTER Esistono principalmente due tipi di computer di uso comune: IL PC, PERSONAL COMPUTER è un computer che viene posato su un tavolo e che per la sua considerevole mole ed accessori a seguito,

Dettagli

Hardware, software e dati

Hardware, software e dati Hardware, software e dati. Hardware il corpo del computer. Software i programmi del computer. Dati la memoria del computer ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva

Dettagli

unità di misura usata in informatica

unità di misura usata in informatica APPUNTI PER UTILIZZARE WINDOWS SENZA PROBLEMI a cura del direttore amm.vo dott. Nicola Basile glossario minimo : terminologia significato Bit unità di misura usata in informatica byte Otto bit Kilobyte

Dettagli

1. Aprire Microsoft Word

1. Aprire Microsoft Word Guida n 3 Realizzare, impaginare e stampare un documento (volantino) con Microsoft Word 1. Avviare Word e Creare un nuovo documento 2. Digitare un testo 3. Il comando annulla 4. Salvare un documento 5.

Dettagli

USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 1. AMBIENTE DEL COMPUTER

USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 1. AMBIENTE DEL COMPUTER USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 1. AMBIENTE DEL COMPUTER 1.1 AVVIARE IL COMPUTER Avviare il computer è un operazione estremamente semplice, nonostante ciò coloro che scelgono di frequentare un corso

Dettagli

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP Desktop (scrivania) Il Desktop è la prima schermata che appare all accensione del computer. icone Barra delle applicazioni Le piccole immagini che appaiono

Dettagli

Modulo 2 - ECDL. Uso del computer e gestione dei file. Fortino Luigi

Modulo 2 - ECDL. Uso del computer e gestione dei file. Fortino Luigi 1 Modulo 2 - ECDL Uso del computer e gestione dei file 2 Chiudere la sessione di lavoro 1.Fare Clic sul pulsante START 2.Cliccare sul comando SPEGNI COMPUTER 3.Selezionare una delle opzioni STANDBY: Serve

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

Modulo 1 Esercitazione n 1

Modulo 1 Esercitazione n 1 Modulo 1 Esercitazione n 1 Apri il programma di elaborazione testi WordPad e ricopia il testo che segue (immagini escluse), rispettando la formattazione. Per allineare il testo in colonne occorre spostarsi

Dettagli

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3 Corso per iill conseguiimento delllla ECDL ((Paatteenttee Eurropeeaa dii Guiidaa deell Computteerr)) Modullo 2 Geessttiionee ffiillee ee ccaarrtteellllee Diisspenssa diidattttiica A curra dell ssiig..

Dettagli

Introduzione all INFORMATICA

Introduzione all INFORMATICA Introduzione all INFORMATICA dott.ssa Aurelia Apice Email: aureliarossa@libero.it informazioni 1 Informatica Cos era? Calcoli matematici impensabili a mano per scopi scientifici e militari Cos è? Automazione

Dettagli

USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE. I.I.S. B. PINCHETTI TIRANO (SO) pag. 1 di 16

USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE. I.I.S. B. PINCHETTI TIRANO (SO) pag. 1 di 16 USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE I.I.S. B. PINCHETTI TIRANO (SO) pag. 1 di 16 SOMMARIO PREMESSA...3 L AMBIENTE OPERATIVO WINDOWS...3 CARRELLATA DEGLI ELEMENTI PRESENTI SUL DESKTOP...3 PULSANTE AVVIO...4

Dettagli

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows www.informarsi.net Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows Sistema operativo Il sistema operativo, abbreviato in SO (in inglese OS, "operating system") è un particolare software, installato su un sistema

Dettagli

Anno 2011/2012 Syllabus 5.0

Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 2 Lezione 1: Introduzione Primi passi col computer Guida in linea Il file system Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Il Sistema Operativo (S.O. o, dall'inglese, O.S.)

Dettagli

Cos'è un Sistema Operativo

Cos'è un Sistema Operativo Cos'è un Sistema Operativo... pag. 02 Introduzione a Windows XP... pag. 04 I File... pag. 04 La barra delle applicazioni e le utilità di Windows XP... pag. 06 Le Finestre... pag. 08 Come visualizzare tutte

Dettagli

'LVSHQVD :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL

'LVSHQVD :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL 'LVSHQVD 'L :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL ',63(16$',:,1'2:6,QWURGX]LRQH Windows 95/98 è un sistema operativo con interfaccia grafica GUI (Graphics User Interface), a 32 bit, multitasking preempitive. Sistema

Dettagli

Il Desktop. Gli elementi del Desktop. Icona Risorse del computer. Icona Cestino. Icona Risorse di rete. Lezione 3 piccolo manuale di Windows

Il Desktop. Gli elementi del Desktop. Icona Risorse del computer. Icona Cestino. Icona Risorse di rete. Lezione 3 piccolo manuale di Windows Ing. Irina Trubitsyna Ing. Ester Zumpano Università degli Studi della Calabria Anno Accademico 2003-2004 2004 Lezione 3 piccolo manuale di Windows Il Desktop Il desktop è ciò che viene visualizzato sullo

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO 2 Uso del Computer e Gestione dei file ( Windows XP ) A cura di Mimmo Corrado MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 2 FINALITÁ Il Modulo 2, Uso del computer

Dettagli

Capitolo 2. Esplorare l interfaccia tra uomo e computer

Capitolo 2. Esplorare l interfaccia tra uomo e computer Capitolo 2 Esplorare l interfaccia tra uomo e computer Imparare la tecnologia Gli esseri umani non hanno abilità tecnologiche innate La nostra precedente esperienza nell uso di dispositivi simili, incluse

Dettagli

Informatica 1 Lezione 1

Informatica 1 Lezione 1 Informatica 1 Lezione 1 Concetti base: Hardware È l insieme delle parti fisiche, elettroniche e meccaniche che compongono il computer, quali il chip, il mouse, il lettore CDROM, il monitor, le schede,

Dettagli

Note operative per Windows 7

Note operative per Windows 7 Note operative per Windows 7 AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO Capittol lo 5 File 5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO In Word è possibile creare documenti completamente nuovi oppure risparmiare tempo utilizzando autocomposizioni o modelli, che consentono di creare

Dettagli

SCRIVERE TESTO BLOCCO NOTE WORDPAD WORD IL PIU' DIFFUSO APRIRE WORD

SCRIVERE TESTO BLOCCO NOTE WORDPAD WORD IL PIU' DIFFUSO APRIRE WORD SCRIVERE TESTO Per scrivere del semplice testo con il computer, si può tranquillamente usare i programmi che vengono installati insieme al sistema operativo. Su Windows troviamo BLOCCO NOTE e WORDPAD.

Dettagli

L interfaccia di P.P.07

L interfaccia di P.P.07 1 L interfaccia di P.P.07 Barra Multifunzione Anteprima delle slide Corpo della Slide Qui sotto vediamo la barra multifunzione della scheda Home. Ogni barra è divisa in sezioni: la barra Home ha le sezioni

Dettagli

Sistemi operativi e Microsoft Windows

Sistemi operativi e Microsoft Windows Sistemi operativi e Microsoft Windows Sistemi operativi e Microsoft Windows...1 Definizioni di carattere generale...2 Interfaccia...2 Interfaccia Utente...2 Sistema operativo...2 CPU (Central Processing

Dettagli

Il computer. Piccola guida introduttiva alla conoscenza

Il computer. Piccola guida introduttiva alla conoscenza Il computer Piccola guida introduttiva alla conoscenza FREDA Annibale -2005 In questo nostro piccolo viaggio cercheremo di capire meglio come utilizzare uno strumento ormai diventato fondamentale nelle

Dettagli

WINDOWS: uso della tastiera e del mouse

WINDOWS: uso della tastiera e del mouse WINDOWS: uso della tastiera e del mouse a cura di: Francesca Chiarelli ultimo aggiornamento: settembre 2015 http://internet.fchiarelli.it La tastiera FUNZIONE DI EDIZIONE TAST. NUMERICO Tasti principali

Dettagli

L interfaccia. La barra delle applicazioni. MS Windows Barra delle Applicazioni

L interfaccia. La barra delle applicazioni. MS Windows Barra delle Applicazioni Windows XP In questa sezione, si desidero evidenziare le caratteristiche principali di Windows cercando possibilmente di suggerire, per quanto possibile, le strategie migliori per lavorare velocemente

Dettagli

Creazione e gestione file e cartelle. Le finestre e l organizzazione dati

Creazione e gestione file e cartelle. Le finestre e l organizzazione dati Creazione e gestione file e cartelle Le finestre e l organizzazione dati 34 Organizzare i file sul desktop Le icone, i file e le cartelle che abbiamo sul desktop (desktop è la schermata iniziale del PC,

Dettagli

Esame n 2 per il conseguimento della patente europea del computer E.C.D.L. 19/11/2010 realizzato dal prof.conti Riccardo 1

Esame n 2 per il conseguimento della patente europea del computer E.C.D.L. 19/11/2010 realizzato dal prof.conti Riccardo 1 Esame n 2 per il conseguimento della patente europea del computer E.C.D.L 19/11/2010 realizzato dal prof.conti Riccardo 1 1. I PRIMI PASSI INDICE GENERALE 2. COMANDI DI GESTIONE FINESTRA 3. DISPOSIZIONE

Dettagli

MODULE 4 BASIC IT SKILLS

MODULE 4 BASIC IT SKILLS MODULE 4 BASIC IT SKILLS Nel modulo 4 abbiamo preparato una guida per le competenze informatiche di base che condurrà passo dopo passo i principianti che vogliono imparare a usare Word e Internet o da

Dettagli

INFORMATICA 1 ANNO. Prof. Stefano Rizza

INFORMATICA 1 ANNO. Prof. Stefano Rizza INFORMATICA 1 ANNO Prof. Stefano Rizza PROGRAMMA MINISTERIALE 1 1. Utilizzare strumenti tecnologici ed informatici per consultare archivi, gestire informazioni, analizzare dati (riferimento ECDL Start)

Dettagli

Corso di Introduzione all Informatica MS-WINDOWS. Esercitatore: Fabio Palopoli

Corso di Introduzione all Informatica MS-WINDOWS. Esercitatore: Fabio Palopoli Corso di Introduzione all Informatica MS-WINDOWS Esercitatore: Fabio Palopoli IL SISTEMA OPERATIVO Il Sistema Operativo è il software che permette l interazione tra uomo e macchina (hardware). Il S.O.

Dettagli

Pratica 3 Creare e salvare un documento. Creare e salvare un file di testo

Pratica 3 Creare e salvare un documento. Creare e salvare un file di testo Pratica 3 Creare e salvare un documento Creare e salvare un file di testo Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani, Grazia Guermandi Luglio 2015 Realizzato da RTI Ismo

Dettagli

LEZIONE 20. Sommario LEZIONE 20 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI

LEZIONE 20. Sommario LEZIONE 20 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI 1 LEZIONE 20 Sommario VENTESIMA LEZIONE... 2 FILE SYSTEM... 2 Utilizzare file e cartelle... 3 Utilizzare le raccolte per accedere ai file e alle cartelle... 3 Informazioni sugli elementi di una finestra...

Dettagli

TEST: Hardware e Software

TEST: Hardware e Software TEST: Hardware e Software 1. Che tipo di computer è il notebook? A. da tavolo B. generico C. non è un computer D. Portatile 2. Come è composto il computer? A. Software e Freeware B. Freeware e Antivirus

Dettagli

SCRIVERE TESTI CON WORD

SCRIVERE TESTI CON WORD SCRIVERE TESTI CON WORD Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello occorre un programma di elaborazione testo. Queste lezioni fanno riferimento al programma più conosciuto: Microsoft

Dettagli

LA TASTIERA DEL PERSONAL COMPUTER

LA TASTIERA DEL PERSONAL COMPUTER LA TASTIERA DEL PERSONAL COMPUTER La tastiera del Personal computer è composta da 102 o 105 tasti. Nelle nuove tastiere, ce ne sono anche di ergonomiche, si possono trovare anche tasti aggiuntivi, sulla

Dettagli

1. Individuare il tipo di microprocessore del tuo computer, la memoria RAM installata e il sistema operativo utilizzato

1. Individuare il tipo di microprocessore del tuo computer, la memoria RAM installata e il sistema operativo utilizzato SIMULAZIONE ESAME E.C.D.L. - MODULO 2 (Parte 1) 1. Individuare il tipo di microprocessore del tuo computer, la memoria RAM installata e il sistema operativo utilizzato 2. Modificare lo sfondo del desktop

Dettagli

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 COS È L INFORMATICA? Il termine informatica proviene dalla lingua francese, esattamente da INFORmation electronique ou automatique ; tale termine intende che

Dettagli

Il Sistema Operativo

Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo Si intende per Sistema Operativo (o software di sistema) un gruppo di programmi che gestisce il funzionamento di base del computer. Il sistema operativo rimane sempre attivo dal momento

Dettagli

INTRODUZIONE A WINDOWS XP

INTRODUZIONE A WINDOWS XP INTRODUZIONE A WINDOWS XP 1. ALCUNI TERMINI UTILI 2. L AMBIENTE WINDOWS 3. USO DEL MOUSE 4. USO DELLA TASTIERA 5. IL DESKTOP 6. IL MULTITASKING E IL PLUG AND PLAY 7. IL PULSANTE START 8. PERSONALIZZAZIONE

Dettagli

MODULO 01. Come è fatto un computer

MODULO 01. Come è fatto un computer MODULO 01 Come è fatto un computer MODULO 01 Unità didattica 02 Guardiamo dentro alla scatola: l hardware In questa lezione impareremo: a conoscere le parti che permettono a un computer di elaborare e

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

LABORATORIO INFORMATICO Per le classi prime a.s. 2010-2011

LABORATORIO INFORMATICO Per le classi prime a.s. 2010-2011 LABORATORIO INFORMATICO Per le classi prime a.s. 2010-2011 Come è fatto il computer I componenti di un computer sono due: hardware e software. L Hardware è la parte fisica del computer, ossia quella che

Dettagli

Introduzione a PowerPoint

Introduzione a PowerPoint Office automation - Dispensa su PowerPoint Pagina 1 di 11 Introduzione a PowerPoint Premessa Uno strumento di presentazione abbastanza noto è la lavagna luminosa. Questo strumento, piuttosto semplice,

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO Tirocinio indiretto TIC

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO Tirocinio indiretto TIC CORSO DI SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO Tirocinio indiretto TIC USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE APPLICAZIONI DI WINDOWS PAINT E STAMP R SIST CALCOLATRICE REGISTRATORE DI SUONI LETTORE MULTIMEDIALE Catturare

Dettagli

Elementi hardware di un personal computer desktop 2012

Elementi hardware di un personal computer desktop 2012 IIS Bonfantini Novara -Laboratorio di informatica 2012 Pagina 1 PERSONAL COMPUTER I personal computer sono quelli usati per lavoro d'ufficio o in ambito domestico da un solo utente per volta. Un ulteriore

Dettagli

Operazioni di base per l inserimento del testo

Operazioni di base per l inserimento del testo Office automation dispensa n.2 su Word Pagina 1 di 13 Operazioni di base per l inserimento del testo Usando un elaboratore di testi è consigliabile seguire alcune regole di scrittura che permettono di

Dettagli

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice.

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice. LA CALCOLATRICE La Calcolatrice consente di eseguire addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni. Dispone inoltre delle funzionalità avanzate delle calcolatrici scientifiche e statistiche. È possibile

Dettagli

MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 38

MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 38 MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 38 Osservazione La finestra di Risorse del Computer può visualizzare i file e le cartelle come la finestra di Gestione Risorse, basta selezionare il menu

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Crotone, maggio 2005 Windows Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Sistema Operativo Le funzioni software di base che permettono al computer di funzionare formano il sistema operativo. Esso consente

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux)

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo - Uso del computer e gestione dei file, richiede che il candidato dimostri di possedere conoscenza e competenza nell uso delle

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

Olga Scotti. Basi di Informatica. Il sistema operativo Windows

Olga Scotti. Basi di Informatica. Il sistema operativo Windows Basi di Informatica Il sistema operativo Windows Perchè Windows? MS-DOS: Interfaccia di solo testo Indispensabile conoscere i comandi Linux & Co. : Meno diffuso soprattutto nelle aziende Bella interfaccia

Dettagli

IL PERSONAL COMPUTER. Prof. Rosario Berardi. Tastiera

IL PERSONAL COMPUTER. Prof. Rosario Berardi. Tastiera . 1 IL PERSONAL COMPUTER Prof. Rosario Berardi 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. Monitor (lcd crt): Periferica di output principale. Motherboard (intel amd): Piastra di silicio e chip per tutti gli altri

Dettagli

Gestione di file e uso delle applicazioni

Gestione di file e uso delle applicazioni Obiettivi del corso Gestione di file e uso delle applicazioni Conoscere gli elementi principali dell interfaccia di Windows Gestire file e cartelle Aprire salvare e chiudere un file Lavorare con le finestre

Dettagli

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo.

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. II^ lezione IMPARIAMO WORD Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. Oggi prendiamo in esame, uno per uno, i comandi della

Dettagli

Spegnere e riavviare il computer

Spegnere e riavviare il computer Spegnere e riavviare il computer Cliccare sul pulsante Start Disconnetti: chiudi o disconnetti l attuale sessione utente e vieni ridirezionato alla schermata di scelta dell account Modalità standby Salva

Dettagli

COM'E' COMPOSTO IL PC L'Hardware sono le componenti fisiche del computer, quelle che posso toccare con mano:

COM'E' COMPOSTO IL PC L'Hardware sono le componenti fisiche del computer, quelle che posso toccare con mano: IL COMPUTER Esistono principalmente due tipi di computer di uso comune: IL PC, PERSONAL COMPUTER è un computer che viene posato su un tavolo e che per la sua considerevole mole ed accessori a seguito,

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

Concetti fondamentali della Tecnologia Dell informazione Parte prima

Concetti fondamentali della Tecnologia Dell informazione Parte prima Concetti fondamentali della Tecnologia Dell informazione Parte prima 1 Concetti di base della tecnologia dell Informazione Nel corso degli ultimi anni la diffusione dell Information and Communication Technology

Dettagli

DUAL BOOT WINDOWS-LINUX.

DUAL BOOT WINDOWS-LINUX. DUAL BOOT WINDOWS-LINUX. Realizzato da Jona Lelmi Nickname PyLinx Iniziato il giorno 5 Luglio 2010 - terminato il giorno 8 Luglio 2010 email autore: jona.jona@ymail.com Canale Youtube http://www.youtube.com/user/pylinx

Dettagli

MODULO 1 Uso del computer e gestione dei file

MODULO 1 Uso del computer e gestione dei file MODULO 1 Uso del computer e gestione dei file I contenuti del modulo Lo scopo di questo modulo è di verificare la conoscenza pratica delle principali funzioni di base di un personal computer e del suo

Dettagli

CAPITOLO 1 - INTRODUZIONE ALL INFORMATICA

CAPITOLO 1 - INTRODUZIONE ALL INFORMATICA Da sempre l uomo ha bisogno di rappresentare, trasmettere ed elaborare informazioni di varia natura, ad esempio numeri, frasi, immagini, suoni, concetti o addirittura sensazioni. Tutte le nostre attività

Dettagli

Corso di Introduzione all Informatica (corso A) MS-WINDOWS. Esercitatore: Francesco Folino

Corso di Introduzione all Informatica (corso A) MS-WINDOWS. Esercitatore: Francesco Folino Corso di Introduzione all Informatica (corso A) MS-WINDOWS Esercitatore: Francesco Folino IL SISTEMA OPERATIVO Il Sistema Operativo è il software che permette l interazione tra uomo e macchina (hardware).

Dettagli

roberto.albiero@cnr.it

roberto.albiero@cnr.it 2.2 Gestione dei file 2.2.1 Concetti fondamentali Un file (termine inglese che significa archivio) è un insieme di informazioni codificate ed organizzate come una sequenza di byte; queste informazioni

Dettagli

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli

Capitolo I Esercitazione n. 1: Uso del computer e gestione dei file

Capitolo I Esercitazione n. 1: Uso del computer e gestione dei file Capitolo I Esercitazione n. 1: Uso del computer e gestione dei file Scopo: Windows, creare cartelle, creare e modificare file di testo, usare il cestino, spostare e copiare file, creare collegamenti. A

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER Architettura dei calcolatori (hardware e software base )

Dettagli

Modulo 2 Uso del computer e gestione dei file Windows

Modulo 2 Uso del computer e gestione dei file Windows Modulo 2 Uso del computer e gestione dei file Windows Test 2.1 1 Attiva la funzione risorse del computer utilizzando il menu START. 2 Apri la cartella Patente 2.1, contenuta nella cartella Modulo2A. 3

Dettagli

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand!

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand Manuale Utente 1 PredictiOn Demand for Windows La predizione quando serve! 1. Panoramica Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand

Dettagli

Il computer e i suoi sottosistemi

Il computer e i suoi sottosistemi pag.1 Il primo approccio al COMPUTER è 'a scatola nera'. Individuiamo quindi: SCOPO Elaborare informazioni. Eseguire istruzioni INGRESSI Dati da elaborare. Istruzioni USCITE Dati elaborati SCHEMA A BLOCCHI:

Dettagli

Accendere e spegnere il computer

Accendere e spegnere il computer 2 Accendere e spegnere il computer pag. 4-5 Il mouse pag.6-7 La tastiera pag.8-10 Open Office pag.11-12 pag.13-14 Internet pag.15-16 Giornale su internet pag.17-21 E-mail pag.22-23 Skype pag.24-25 Giochi

Dettagli

APPUNTI CONCETTI DI BASE

APPUNTI CONCETTI DI BASE www.informarsi.net APPUNTI CONCETTI DI BASE Struttura di un elaboratore Un computer è paragonabile a una grande scatola in cui sono immessi dei dati, i quali, una volta immagazzinati, elaborati e processati,

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

Sommario Il Computer e il Sistema Operativo

Sommario Il Computer e il Sistema Operativo Sommario Il Computer e il Sistema Operativo Introduzione...2 Com è fatto un personal computer...2 Il sistema operativo - introduzione...4 Il sistema operativo avvio...5 Il Sistema Operativo uso del mouse...5

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica. Corso propedeutico di Matematica e Informatica

Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica. Corso propedeutico di Matematica e Informatica Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica a.a. 2008/2009 Docente Ing. Andrea Ghedi IL DESKTOP Lezione 2 Il Desktop Tipi di icone Cartelle. Una

Dettagli

Concetti chiave. Corso di Archivistica e gestione documentale. Breve storia di Windows - 1. Definizione di Sistema Operativo

Concetti chiave. Corso di Archivistica e gestione documentale. Breve storia di Windows - 1. Definizione di Sistema Operativo Corso di Archivistica e gestione documentale Prima Parte - Area Informatica Concetti chiave Lezione 3 Windows XP Definizione di Sistema Operativo È un insieme di programmi e di funzioni in grado di gestire

Dettagli

Appunti di Laboratorio di Informatica

Appunti di Laboratorio di Informatica 1 Appunti di Laboratorio di Informatica L'elaboratore elettronico e il sistema operativo 1 COSA SI IMPARA IN QUESTO MODULO: Come è costituito un elaboratore Cosa è un sistema operativo Come si interagisce

Dettagli

COME E COMPOSTO IL PC - WWW.DADEPC.IT

COME E COMPOSTO IL PC - WWW.DADEPC.IT Il computer è composto essenzialmente da due componenti L' HARDWARE ed il SOFTWARE COME E COMPOSTO IL PC - WWW.DADEPC.IT FACCIAMO UN PARAGONE Se vogliamo fare una paragone, L' HARDWARE è una stanza o un

Dettagli

Quiz ecdl primo modulo. Riflettere prima di decidere la risposta ritenuta esatta

Quiz ecdl primo modulo. Riflettere prima di decidere la risposta ritenuta esatta Quiz ecdl primo modulo Riflettere prima di decidere la risposta ritenuta esatta 1 Che cosa è il Bit? British Information Target Binary Digit La misura dell'informazione DIA 2 DI 67 Che differenza c'è tra

Dettagli

Quaderni per l'uso di computer

Quaderni per l'uso di computer Quaderni per l'uso di computer con sistemi operativi Linux Ubuntu 2 DESKTOP, FINESTRE, CARTELLE E FILE a cura di Marco Marchetta Aprile 2013 1 DESKTOP E FINESTRE LA CARTELLA HOME : Dispositivi, Computer

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058 by Studio Elfra sas Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione Aggiornato a Aprile 2009 Informatica di base 1 Elaborazione testi I word processor, o programmi per l'elaborazione

Dettagli

Funzioni utili - Virus e antivirus

Funzioni utili - Virus e antivirus u t o n e n i t à i m d r e n d i a p p Funzioni utili - Virus e antivirus Competenze specifiche L utilizzo della funzione Guida in linea e supporto tecnico di Windows L utilizzo della funzione Cerca per

Dettagli