A/D (ADC): Dispositivo audio capace di convertire i segnali audio Analogici (vedi) in segnali Digitali (vedi).

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A/D (ADC): Dispositivo audio capace di convertire i segnali audio Analogici (vedi) in segnali Digitali (vedi)."

Transcript

1 A A/D (ADC): Dispositivo audio capace di convertire i segnali audio Analogici (vedi) in segnali Digitali (vedi). Abaco: Strumento utilizzato nell'antichità, in particolar modo nel primo millennio avanti Cristo, per effettuare le operazioni aritmetiche. Questo strumento era diffuso in parecchie civiltà, come quella egiziana, greca, cinese, atzeca. Accesso: La capacità di leggere e di memorizzare i dati che sono registrati in una memoria. Vedi pure Disco, Seek. Accesso casuale o random: Quando si accede direttamente ad un determinato record memorizzato in un dispositivo di massa, indipendentemente dalla sua posizione rispetto agli altri. Accesso remoto: Utilizzo di un elaboratore lontano raggiungibile tramite un terminale o un programma che simula un terminale. Accesso sequenziale: Metodo di lettura o scrittura delle informazioni contenute in una memoria che prevede l'elaborazione delle precedenti prima di elaborare quella interessata. Accumulatore: Il principale Registro (vedi) interno della CPU. Account: E' un particolare codice che viene associato ad ogni utente collegato in rete tramite un PC o un terminale. In senso più generico, è uno spazio, rappresentato da una scheda, che contiene vari dati di riferimento di un utente, come una o più Password (vedi), le varie autorizzazioni particolari e relative ad un ambito di lavoro, etc... Vedi pure Login. ActiveX: Particolari programmi che sono in grado di far dialogare il software residente nel proprio PC con applicazioni che troviamo nei siti Internet. Vedi pure Javascript. ADA: Da Ada Lovelace figlia di Lord Byron (nota come "prima programmatrice"). Linguaggio di programmazione sviluppato negli anni '80 del secolo XX. Questo linguaggio è stato sviluppato per realizzare applicazioni che effettuino i controlli dei processi e la multiprogrammazione in tempo reale. ADA è un linguaggio voluto ed adottato dal Dipartimento della Difesa Americana. Questo linguaggio è stato dedicato ad Ada Lovelace in riconoscimento degli aiuti economici profusi dalla figlia di Lord Byron verso Charles Babbage nel corso dei suoi studi sulla "macchina analitica". Add-on: Programmi che si aggiungono ai vari Browser (vedi) per aumentarne le capacità di lavoro. Seguono la stessa filosofia dei Plug-in (vedi) dei vari software applicativi. Address: Una etichetta, un nome oppure un numero che individua univocamente la locazione di un dato in memoria. Per esteso anche gli indirizzi di posta elettronica. ADSL: Tecnologia di connessione veloce la cui velocità si aggira sui 9 Mbit al secondo per quanto riguarda la ricezione e, per quanto riguarda la trasmissione, fino a 640 Kbit al secondo. Vedi pure ISDN, RTC.

2 Adware (advertising-ware, prodotto pubblicitario): Programmi gratuiti che si scaricano dalla rete Internet nei quali appaiono messaggi pubblicitari. Vedi pure Banner. Aggiornamento: Modifica dei dati o di programmi contenuti in un computer. AICA: Associazione Italiana per il Calcolo Automatico. L'AICA è l'associazione per l'italia che ha il compito di gestire le norme per ottenere la patente europea del computer (ECDL). Vedi pure ALICE, ECDL, EQTB, Syllabus. Albero (Struttura ad albero): Una particolare struttura nella quale ogni elemento è "figlio" di un altro elemento e può essere "padre" di più elementi. Vedi pure Root. Alfanumerico: Tipo di codice che comprende i caratteri numerici, alfabetici e speciali. Algebra di Boole (o Booleana): Tipo di algebra che prende il nome dal matematico inglese George Boole che viene utilizzata per la progettazione dei circuiti logici. La teoria della commutazione, che è la teoria dei circuiti logici, si basa sulla logica di Boole. Vedi AND logico, NOT logico, OR logico, XOR logico. ALGOL: Particolare linguaggio di programmazione, nato nel 1958 (ALGOL 58) e nel 1960 (ALGOL 60), adatto per rappresentare le strutture algoritmiche, in quanto è molto vicino alla notazione matematica standard. Questo linguaggio, che non ha avuto una grande diffusione, è stato, tuttavia una base strutturale per lo sviluppo di altri linguaggi. Algoritmo: Un testo contenente una serie di prescrizioni, le quali specificano l'insieme delle azioni da compiere per risolvere un determinato problema. Ogni algoritmo deve essere finito, cioè ogni sua operazione deve avere termine in un intervallo finito di tempo; deve essere definito cioè devono essere chiariti univocamente i passi da eseguire senza contraddizioni e ciò significa che l'algoritmo deve essere totalmente e sempre comprensibile a chi dovrà utilizzarlo; deve essere effettivo, cioè ogni operazione, date le stesse condizioni iniziali, deve produrre sempre lo stesso risultato; deve essere generale, cioè deve essere in grado di risolvere l'intera classe o categoria di problemi alla quale appartiene il problema in esame; deve essere eseguibile, cioè la sua esecuzione deve essere possibile con gli strumenti di cui si dispone. ALICE (Automatic ecdlicence Evaluator): Si tratta di un sistema informatico che è stato progettato e realizzato in Italia su direttiva dell'aica (vedi) per automatizzare l'intero processo di esaminazione del candidato che vuole ottenere il certificato ECDL (vedi). Vedi pure EQTB, Syllabus. Alimentatore: Dispositivo che eroga energia elettrica al computer, trasformandola da alternata a corrente continua. Solitamente, l'alimentatore possiede anche una ventola di raffreddamento dell'intero sistema. Vedi pure Gruppo di continuità o dispositivo UPS. Allegato (attachment): Nella posta elettronica è un file che viene inviato insieme, in allegato, al messaggio principale. Allocazione: Assegnazione di aree di memoria o di risorse ad un programma o a dati. ALU: (Arithmetic-Logic Unit, Unità Aritmetico-Logica). Una delle sezioni della CPU (vedi). Esegue le operazioni matematiche e quelle logiche. Vedi pure CU.

3 Amministratore: Utente che amministra e gestisce un Computer (vedi) oppure una Rete (vedi) di computers. I compiti e le autorizzazioni di un amministratore sono quelli di apportare modifiche al Sistema (vedi), non permesse agli altri utenti. Analisi: Studio delle possibilità di risoluzione di un problema. In programmazione è la fase di realizzazione del diagramma di flusso di un determinato algoritmo. Vedi pure Diagramma a Blocchi, Diagramma di flusso, Programma. Analogico: Rappresentazione di una grandezza, utilizzandone una seconda di valore proporzionale che varia in modo continuo. Vedi pure Digitale. Ancora: Quando si avvia un collegamento tra ipertesti, l'àncora riguarda il collegamento di destinazione. Vedi Collegamento ipertestuale, HTTP, Internet, Ipertesto, WWW. AND logico: Operatore logico o Booleano che rappresenta la congiunzione. Il risultato sarà vero soltanto quando le due condizioni iniziali risultano entrambe vere. Vedi pure Algebra di Boole, NOT logico, OR logico, XOR logico. ANSI: (American National Standard Institute). L'ANSI è un ente americano, non governativo e senza scopo di lucro, sostenuto da 1000 organizzazioni, che si occupa di stabilire gli standard internazionali. Antivirus: Software specializzato nel riconoscere, nei file o nelle altre parti della Memoria di massa (vedi) o in memorie non volatili, una eventuale presenza di Virus (vedi). Dopo il riconoscimento di una infezione informatica, l'azione dell'antivirus può anche includere la rimozione del virus. Vedi pure Trojan horse. Applet: Un programma scritto in linguaggio Java che fa parte o è richiamabile dal codice HTML di un sito. Vedi pure Java. Applicazione, programma applicativo: Un insieme di istruzioni per computer utilizzate per raggiungere uno specifico obiettivo. Architettura: Quella struttura studiata appositamente per sfruttare le risorse hardware e software di un sistema di elaborazione dei dati. Archivio o file: Insieme di Record (vedi), omogenei tra di loro, memorizzati in una Memoria di massa (vedi). In un database, gli archivi che lo formano sono solitamente integrati (unificati) in un unico archivio. Vedi pure Chiave primaria, Database, Organizzazione dei dati. Area sensibile: Quella determinata parte di una immagine tramite la quale è possibile effettuare un collegamento ipertestuale. Vedi pure Collegamento ipertestuale, Ipertesto, HTTP, Link, WWW. ARPAnet: Viene definita la madre delle Reti (vedi). Nata negli ultimi anni '60 del secolo XX, fu creata dal Ministero della Difesa USA per motivi di sicurezza in caso di attacco nucleare. Vedi pure Internet. Array, vettore o matrice: Struttura di dati, ad una o più dimensioni, tutti dello stesso tipo, individuabili da uno o più indici. Vedi pure Matrice, Vettore.

4 ASCII (American Standard Code for Information Interchange): L'ASCII è il codice binario che è stato approvato nel 1968 dall'ansi, il quale riporta - in otto bits - tutti i caratteri rappresentabili nella memoria di un computer. Il codice originale impiegava 7 bits, quindi con valori da 0 a 127 decimali. Questo codice è stato esteso a 8 bits, quindi per valori che vanno da 0 a 255 decimali, dalle case produttrici di hardware e di software. ASP (Active Server Pages): Linguaggio di programmazione dedicato ai server di Windows. Tale linguaggio permette di creare pagine Web dinamiche ed interattive. Assembler: Linguaggio di programmazione di basso livello, vicino al Linguaggio macchina (vedi) che utilizza i codici mnemonici. Vedi pure Set di istruzioni. Aste telematiche (auction on line): Sono dei siti dedicati alla compravendita di oggetti, usati e non, secondo la filosofia di una vera e propria asta. AT (Advanced Technology): Terza serie di PC. Vedi pure XT. Attachment: Vedi Allegato. Auction on Line: Vedi Aste telematiche. Audio (Traccia Audio): La traccia sonora che viene inserita in un filmato digitale. Audio Composing: L'operazione di una composizione di una traccia sonora inedita mettendo insieme singole tracce separate. Automazione d'ufficio (office automation): L'insieme dei sistemi per l'elaborazione dei dati che consente di fornire informazioni a tutta l'organizzazione aziendale. AVI (Audio Video Interleave): Formato video per registrare sia il video che l'audio digitale e che accetta l'utilizzo di diversi Codec (vedi). AZERTY: Tastiera standard francese. Vedi pure Tastiera. B B2B (Business to Business): In Internet, lo scambio di prodotti commerciali tra due aziende. Vedi pure B2C, Start up. B2C (Business to Consumer): In Internet, lo scambio di prodotti commerciali tra una azienda ed un consumatore inteso come utente finale. Vedi pure B2B, Start up. Babbage Charles: Inglese ( ), uno dei padri dell'informatica, ideatore della famosa "macchina analitica", ritenuta la progenitrice dei computers. Vedi pure Lovelace Ada Augusta. Backbone: Una rete che si occupa di connessione tra sottoreti aziendali.

5 Background (sfondo): Sono i programmi a bassa priorità che vengono eseguiti quando quelli ad alta priorità (foreground) non usano il sistema. Vedi pure Demone. Backspace (spazio indietro): E' il tasto con la freccia rivolta a sinistra che cancella il carattere a sinistra del cursore. Backup (copie di riserva o copie di sicurezza): Procedimento di ricopiatura dei files che solitamente avviene dall' hard disk ai floppy disk o, nelle aziende, con l'utilizzo di nastri magnetici. Vedi pure Restore. Bad sector (settore difettoso): Porzione di una Memoria di massa (vedi) non utilizzabile dalla testina di lettura/scrittura. Vedi Disco, Settore, Traccia. Balancing: Vedi Load Balancing. Banca dati (base di dati): L'insieme delle informazioni di una data azienda che sono interrogabili tramite un sistema di connessioni a diversi livelli. Vedi pure Database, SQL. Banner: Striscione pubblicitario che appare nei siti o in programmi gratuiti. Vedi pure Adware. Quando appare nei siti è solitamente anche un Link (vedi) ad un altro sito. Bar-code (codice a barre): Sistema di codificazione ottico di caratteri alfanumerici, che avviene attraverso la sequenza di linee verticali (o barre) che sono di diverso spessore e spaziate differentemente. Barra degli strumenti: In una determinata Applicazione (vedi), solitamente una barra (orizzontale oppure verticale) dove è posto un insieme di Icone (vedi) che rappresentano le procedure dedicate alla stessa famiglia di mansioni. Barra dei menù: Solitamente una barra posta in alto nelle finestre delle applicazioni, tramite le quali si aprono degli elenchi di scelte possibili. Vedi pure Menù, Menù contestuale. Barra del titolo: In una Applicazione (vedi), la barra orizzontale situata nella parte alta della videata che contiene il nome dell'applicazione e il nome dei file che sta elaborando. Barra delle applicazioni: Nei sistemi operativi che utilizzano le interfacce grafiche, la barra (orizzontale o verticale) che contiene le Icone (vedi) delle varie applicazioni aperte, delle cartelle aperte e dei Desktop (vedi) attivi. Vedi pure Applicazione, Cartella. Base di dati: Vedi Banca dati, Database, SQL. BASIC (Beginner's All purpose Symbolic Instruction Code): Linguaggio di programmazione di uso generale, interpretato o compilato, sviluppato al Dartmouth College da John G. Kemeny e Thomas E. Kurtz nel Questo linguaggio, di terza generazione, è composto da strutture semplici e precise, nelle quali vengono inserite le parole chiave ed i simboli matematici. Batch (elaborazione a lotti): In Multiprogrammazione (vedi), caratteristica di alcuni sistemi operativi che eseguono blocchi di programmi diversi in sequenza. Vedi Time sharing.

6 Baud: Da Emile Baudot (francese, ), unità di misura della velocità telegrafica. BBS: Servizio di accesso pubblico remoto per lasciare o leggere altri messaggi chiamati News (vedi). Behavior (comportamento): In linguaggio informatico di Internet è il cambiamento della forma del puntatore del Mouse (vedi). Benchmark: Programmi o procedure utilizzate per valutare le prestazioni di un PC. Beta: In gergo informatico la versione Beta di un programma è la sua versione iniziale e non ancora testata. Solitamente viene data gratuitamente, affinché venga collaudata da più utenti. Vedi pure Collaudo, Debugging. Betacam: Formato di registrazione analogica video professionale che utilizza il nastro da 1/2 pollice. Vedi S-VHS, VHS, Video-8. Binario, numero: Sistema di numerazione, dove le cifre sono 0 e 1. La memoria di un computer può rappresentare soltanto cifre binarie, con presenza (1) o assenza (0) di elettricità. Una cifra binaria è chiamata Bit. BIOS (Basic Input/Output System): In un sistema operativo lo strato più basso, quello più vicino all'hardware, che opera da interfaccia tra lo stesso hardware ed il Kernel (il nocciolo) del sistema operativo. Bit: Abbreviazione di Bynary digit. Indica una cifra binaria, il cui valore può essere 0 oppure 1.Vedi pure Binario. Bitmap: Un determinato formato di un file contenente una immagine che è descritta in tutti i suoi Pixel (vedi). Vedi pure Immagine vettoriale, Risoluzione, Scanner. Black Hole: Nel gergo Internet, questi termini indicano che una (vedi) è partita, ma non è arrivata a destinazione. Blocco: 1) Quantità di dati inviata per ogni singola registrazione di un supporto di massa. 2) Lo spazio in una Memoria di massa (vedi) costituito dall'insieme di uno o più settori destinato alla memorizzazione dei dati. Vedi FAT, Inode, Settore, Superblocco. Blog: Termine che proviene da due parole inglesi 'web' e 'log', con il quale si intende un qualsiasi appunto (o diario) su qualsiasi argomento che si tiene pubblicamente e che è accessibile a chiunque oppure soltanto da persone autorizzate, le quali si occupano di effettuare dei periodici aggiornamenti. Vedi pure Internet. Blu-ray: Tecnologia di scrittura a mezzo di un raggio laser, sviluppata dalla Sony, che è in grado di gestire supporti ottici che contengono circa 57 GigaBytes di dati. Vedi pure DVD, Masterizzatore. BMP (bitmap): Un formato di immagine non compresso che supporta i colori a 24 bit. Bookmark (segnalibro): In Internet, la memorizzazione di un determinato indirizzo Web in modo da ritrovarlo con facilità.

7 Boole George: Matematico inglese, , fu uno dei creatori della logica matematica contemporanea. Boot (o bootstrap o boot up): Letteralmente "calzare gli stivali". Cioè, l'operazione di partenza a freddo di un computer, dove vengono controllati dal firmware - cioè dai programmi residenti nella ROM - o da un programma residente nella Memoria di massa (vedi), tutti i dispositivi e ricercato un sistema operativo in un dispositivo di memoria di massa. Vedi pure Reboot, Reset. Boot up: Avviare o inizializzare un sistema operativo. Vedi Boot. Bootsector: Settore di un disco che indica dove si trova il programma di bootstrap. BPI: Densità di registrazione di un supporto magnetico. Bridge: Dispositivo utilizzato per collegare tra di loro due o più reti locali. Browser: Applicazione che interroga le pagine Web e traduce, riconoscendolo, il codice HTML. Buffer: Dispositivo di memoria temporanea, utilizzato per compensare le differenze di velocità tra dispositivi diversi. Bug: Letteralmente "pulce". Un errore che si annida in una applicazione e non ancora scoperta. Bus: Canale, composto da conduttori elettrici (circuiti stampati), che serve per il trasferimento dei dati. Byte: Indica una sequenza composta da otto bits. Il numero massimo decimale rappresentabile è 255. C C: Linguaggio di programmazione di medio livello sviluppato nel 1972 da Dennis Ritche e Kernighan. Il C è un linguaggio molto strutturato ed è un compilatore. La sua caratteristica principale è che le istruzioni sono ad alto livello, ma il controllo della macchina è a basso livello. Questo linguaggio è stato sviluppato per scrivere la versione trasportabile su più sistemi del sistema operativo UNIX (vedi). C6: Ambiente di chat lines creato e gestito dall'azienda Italiana TIN. Vedi pure Chat, Nickname. Cabinet: Termine che solitamente nel gergo dei costruttori indica il contenitore del computer. Può essere di forma orizzontale che verticale. Cache memory: Memoria temporanea che, nelle architetture più sofisticate, contiene le istruzioni e/o dati che vengono maggiormente utilizzati da un programma. Nei PC ad architettura non RISC, la cache memory, oltre quanto già detto, è di supporto per eseguire le microistruzioni che il processore richiede. Vedi pure Concorrenza, Multiprogrammazione, Swapping.

8 CAD/CAM (Computer-Aided Design/Computer-Aided Manufacturing): Insieme di applicazioni e di tecniche che hanno lo scopo di elaborare e di progettare le forme geometriche di un oggetto. Calcolatore: L'elemento base dell'informatica è oggi in grado di svolgere svariati compiti e non soltanto, come in origine, dei calcoli matematici. Storicamente, l'idea di un calcolatore - simile a quelli attuali - si può far risalire al matematico inglese Charles Babbage che descrisse quella che chiamò la "macchina analitica". Il calcolatore odierno, dal punto di vista fisico (hardware) è composto dalla unità di elaborazione o CPU o processore che a sua volta si distingue in unità aritmetico-logica ed unità di controllo. Altri componenti sono la memoria RAM e quella di tipo ROM, le memorie di massa e le periferiche. Dal punto di vista del software, il calcolatore contiene il sistema operativo, i linguaggi di programmazione ed il software applicativo oltre i dati e le informazioni. Calcolatrice: E' un apparecchio tascabile o da tavolo in grado di eseguire i calcoli aritmetici. Inizialmente utilizzava una tecnologia meccanica, oggi sostituita da veri e propri componenti che contengono il software adatto al suo scopo. Campo, field: In un record, l'area destinata ad un determinato tipo di dati. Vedi pure Archivio, Chiave primaria, Database, Record. Canale: In un sistema di elaborazione dei dati, il canale è un particolare dispositivo hardware che gestisce il colloquio tra il calcolatore e le periferiche lasciando libera l'unità centrale. Il canale di I/O è un vero proprio calcolatore, avendo anche l'i/o processor e le istruzioni che gestiscono il trasferimento dei dati. Tale dispositivo è, inoltre, utilizzato per la comunicazione di computer collegati tra di loro. Cartella o directory: Vedi Directory. Cartrige (cartuccia, nastro magnetico): Nastro magnetico simile alle cassette utilizzate nei registratori musicali, ha funzioni di Memoria di massa (vedi) ed è letto/scritto in modo sequenziale. Vedi pure Nastro magnetico. Case-sensitive: Un tipo di linguaggio che distingue la differenza tra i caratteri maiuscoli e minuscoli. Il sistema operativo MS-DOS (vedi) non è 'sensitive', dato che accetta i comandi sia in lettere maiuscole che minuscole, il sistema operativo Linux (vedi) è invece 'sensitive', cioè è sensibile alla differenza tra caratteri maiuscoli e minuscoli. Casella di posta elettronica: Vedi Mailbox. CCD (Change Color Device): Un sensore presente nelle Fotocamere digitali (vedi) che serve a convertire i segnali luminosi in segnali elettrici. Il CCD è composto da un numero di Pixels (vedi) che va da circa a 18 o più milioni. Vedi pure CMOS. CD: Disco ottico (Compact Disc) ad una faccia ed uno strato che può essere di tipo CD-R, per registrare i dati o l'audio una volta e leggerli numerose volte (WORM, Write Once Read Many) o CD-RW, registrabile, cancellabile e, quindi, riscrivibile numerose volte. La capacità va dai 650 MB a 702 MB per i dati e dai 74 minuti agli 80 minuti per l'audio. Vedi pure Disc-at-Once, DVD, Indice, ISO 9660, Joliet, Lead-in, Lead-out, LightScribe, Sessione, Settore, Table of contents, Traccia, Track-at-Once, WORM. CD audio o musicali: Sono i Compact Disc che contengono brani musicali registrati in

9 formato digitale e solitamente sono utilizzati per riprodurre la musica sui normali lettori dei CD stereo. CD dati: Sono i CD-ROM che contengono memorizzati i dati informatici. CD di avvio: Normalmente un particolare CD-ROM (vedi) che permette di avviare un PC dato che contiene i files di sistema che sono necessari per far funzionare un determinato sistema operativo. I CD di avvio contengono una immagine che si definisce avviabile, cioè l'esatta copia come se fosse in un dischetto oppure in un disco rigido. Lo standard che si usa per la creazione di un CD di avvio è "El Torito" (vedi). Vedi pure Confezioni dei supporti ottici. CD-ROM: Disco ottico già registrato e di sola lettura (Compact Disc-Read Only Memory). Vedi pure CD, WORM. CED (Centro Elaborazione Dati): Vedi EDP. Cella di memoria o locazione di memoria: Unità fisica di memoria in grado di registrare una cifra binaria ("0" oppure "1"). Centro di calcolo: Sono luoghi in cui sono posti uno più computers destinati a soddisfare le esigenze di enti, ditte o privati. Solitamente i centri di calcolo hanno i computers collegati tra loro - tramite Internet - in modo da permettere collegamenti internazionali. Cervello elettronico: Sinonimo di calcolatore, computer, elaboratore, etc... Centronics: Interfaccia parallela a 36 linee, utilizzata solitamente per il collegamento tra il computer e la stampante. Vedi pure Interfaccia, RS 232. CGI (Common Gateway Interface): Software che permette l'esecuzione di programmi sul un server dietro la richiesta di un browser. Chat o Chat Lines: Conversazione tra diversi utenti, tramite un apposito programma che si collega a particolari Server (vedi) sparsi in tutto il mondo. Si utilizza il servizio IRC (vedi). Vedi pure C6, ICQ, ILS, Netmeeting, Nickname, Stanza. Chiave (key): Una particolare identificazione, un indirizzo, che permette di rintracciare i dati memorizzati in un determinato supporto. Vedi pure Key. Chiave primaria: Negli archivi strutturati, come le Strutture sequenziali con indice (vedi) e le Strutture a liste (vedi), rappresenta il Campo (vedi) di riferimento per la creazione di un indice che sarà utilizzato per recuperare i vari Record (vedi) di un File (vedi). Gli indici sono creati (in una fase chiamata "Indicizzazione", vedi) in riferimenti ai campi o al campo che viene denominato "Campo chiave" o "Chiave primaria". Il campo chiave rappresenta, allora, la derivazione, ma non soltanto quella, di una indicizzazione, essendo il campo rappresentativo del record stesso.da notare che un tempo ed ancora oggi il termine "Chiave d'accesso" o più semplicemente "Chiave" sono sinonimi del termine "Indice". Vedi pure Database, Key, Organizzazione dei dati. Chip (coriandolo): Un circuito integrato (componente elettronico) che viene realizzato interamente con un pezzettino di Silicio (vedi).

10 Chroma key: Procedimento usato per la sovrapposizione di due immagini video. Solitamente si rende trasparente una parte del primo piano (prima immagine) in modo da creare uno sfondo composto dalla seconda immagine. Cibernetica: Scienza che studia i sistemi di comunicazione e di regolazione nelle macchine e negli animali, includendo l'uomo. Sono interessate alla cibernetica altre scienze come il calcolo elettronico, la scienza delle telecomunicazioni, la fisiologia, la neurologia, la psicologia, la sociologia, etc... Cifra: Simbolo usato per rappresentare i numeri. Cilindro: Le tracce di un disco che si trovano alla stessa distanza dal centro. Circuito: L'insieme dei componenti collegati tra di loro. Vedi pure Scheda. Client: Ogni elaboratore, dotato di proprie risorse, che fa parte di un sistema di rete locale. Utilizza le risorse che sono messe a disposizione dei servers. Vedi pure Host, Network, Server. Client server: Architettura informatica che delinea la realizzazione di applicazioni in rete. Vedi pure Topologia di rete. Clip: Una sequenza di immagini video oppure un brano audio. ClipArt: L'insieme di immagini, suoni, video, da inserire in opere multimediali o pagine Web. Clock (orologio): Oscillatore al quarzo interno alla CPU che sincronizza le attività della stessa. La sua frequenza si misura in MegaHertz (MHz). Vedi pure Hertz, Quarzo. Cluster: 1) Un insieme di computers collegati tra di loro per formare un unico sistema. 2) Nei sistemi operativi questo termine indica l'insieme dei settori di un disco indirizzabile con una unica operazione di I/O. Vedi pure Deframmentazione. CMOS (Complementary Metal Oxide Semiconductor): Tecnologia elettronica che ha la caratteristica di consumare poca energia. Questo tipo di Chip (vedi), per il suo basso costo di realizzazione - dato che, a differenza dei CCD (vedi) viene costruito come gli altri componenti elettronici -, viene usato anche come sensore per le Fotocamere digitali (vedi). I vantaggi del CMOS, rispetto al CCD, sono il minore consumo di energia, minore surriscaldamento e minore costo del componente. COBOL (COmmon Business Oriented Language): Linguaggio di programmazione sviluppato nella seconda metà degli anni '50 del secolo XX, il secondo linguaggio di terza generazione dopo il FORTRAN (vedi), di facile utilizzo ed orientato verso applicazioni commerciali, in quanto la sua struttura gli permette di creare applicazioni che possono elaborare grosse quantità di dati in breve tempo. Vedi pure Codasyl. Codasyl (Committee on Data System Languages): Comitato americano nato nel 1958 il cui scopo è stato quello di creare linguaggi, strutture informatiche ed architetture valide per la risoluzione di problemi relativi al trattamento automatico ed automatizzato di grandi quantità di dati. A tale scopo, il Codasyl nel 1958 creò il linguaggio COBOL (vedi). Vedi pure Database.

11 Codec (da COder/DECoder): Indica un programma che codifica e decodifica i dati di audio e video. vedi pure AVI. Codice o codifica: 1) Generalmente è una particolare convenzione per rappresentare una informazione. 2) Volgarmente il software, cioè quell'insieme di istruzioni che un computer può eseguire. Codice offuscato: Termine bizzarro, ma attuale, che indica un programma scritto (solitamente in linguaggio C) in modo tale da confondere l'eventuale lettore del codice. Codice sorgente: In programmazione è l'insieme di istruzioni scritte dal programmatore in un determinato linguaggio evoluto. Collaudo: Il collaudo è composto da una serie di test che verificano, in diverse situazioni, la correttezza e l'affidabilità di un programma. Vedi pure Beta, Debugging. Collegamento ipertestuale: La possibilità di passare da un documento ad un altro tramite l'uso di zone di un documento sensibili e che indirizzano ad un altro documento. Vedi pure Ancora, HTTP, Ipertesto, WWW. COM: Per.COM, vedi Domain. Per sistemi di accesso alla CPU, vedi Porta COM. Comando, command: Una determinata parola o una frase, comprensibile dal computer, che stabilisce una determinata azione che deve essere compiuta. Commercio elettronico: Vedi B2B e B2C. Commodore C64: Uno dei primi home computer della storia dell'informatica ed il più venduto in assoluto con circa 22 milioni di esemplari. Commutazione (o teoria della commutazione): Studio delle soluzioni per connettere tra di loro le reti logiche. Commutazione di pacchetto: Sistema di trasferimento dei dati in una rete, suddividendoli in spezzoni in modo da non congestionare il traffico. Vedi Internet. Compatibilità: Possibilità che un computer esegua le applicazioni destinate ad un altro computer. Compilatore: E' quel programma, dato insieme ad un linguaggio di programmazione, che si occupa di tradurre il codice sorgente in istruzioni comprensibili all'elaboratore, cioè in codice macchina. Vedi pure Interprete. Compressione: E' quel procedimento, effettuato tramite opportuni algoritmi, tramite il quale si riduce lo spazio utilizzato dai files memorizzati in un sopporto di Memoria di massa (vedi). Computer: Vedi Calcolatore. Concentratore: Si tratta di un particolare apparato che permette di fare confluire in un unico collegamento che avviene ad alta velocità più trasmissioni di tipo seriale.

12 Concorrenza: In Multiprogrammazione (vedi) è la capacità del calcolatore di elaborare più processi (task) contemporaneamente attivi, dando così l'impressione che per ogni processo c'è un computer dedicato ad esso. Vedi pure Cache memory, Swapping, Time sharing. Condivisione: Lo studio che viene fatto per far utilizzare le risorse di un sistema di elaborazione dati a più elaboratori. Conduttore: Materiale di bassa resistenza tramite il quale può confluire l'energia senza avere grandi dispersioni. Confezioni dei supporti ottici: Particolari sistemi per contenere i supporti ottici come CD (vedi) e DVD (vedi). 1) Jewel Case, è una custodia singola di plastica trasparente; 2) Slim Case, è una custodia singola sottile con il lato superiore di plastica trasparente (anche colorata) ed il lato inferiore normalmente di plastica nera; 3) Spindle, viene definita una custodia per più supporti che vengono impilati (la classica "campana"); 4) Videobox, si tratta della custodia di grandi dimensioni in plastica e definita "a libro"; Bulk, custodia di cartone che contiene grosse quantità di supporti ottici, normalmente sigillati da un involucro di plastica trasparente. Configurazione: Il progetto che indica l'insieme dei componenti necessari a costituire un computer. Connessione: Lo studio del tipo di collegamento che deve avvenire tra due calcolatori che devono comunicare tra di loro. Controller: Apparecchiatura elettronica che ha lo scopo di gestire un particolare dispositivo hardware. Cookie: Una informazione di tipo semplice scritta in una cartella del disco rigido, da parte di un server Web. Solitamente si tratta di un pacchetto di dati che servono ad identificare univocamente un computer o un dato Indirizzo IP (vedi). Vedi pure Internet, Sito Web. Coprocessore: Dispositivo hardware, da abbinarsi al processore, dotato di un set particolare di istruzioni utilizzate per svolgere più rapidamente le operazioni matematiche. Copyleft: Termine coniato da Richard Stallman per indicare l'opposto del Copyright (vedi). Invece di avere, cioè, del software proprietario dove si applica la legislazione riguardante il Copyright, si ha il software libero, non nel senso di gratuito, ma liberamente modificabile da chiunque. Il termine 'Copyleft' gioca su ruolo di 'left' che è precisamente l'opposto del termine 'right'. ('Right', significa 'destra', mentre 'left' significa 'sinistra'; ma anche 'right' significa 'diritto', mentre 'left' significa 'lasciato'). Vedi pure GNU. Copyright: L'insieme delle norme che regolarizzano il Diritto d'autore di un'opera. Core: Termine parecchio usato negli ambienti Unix (vedi) e Linux (vedi) che indica la RAM (vedi). Il termine deriva dal fatto che i computers della seconda generazione utilizzavano anche la tecnologia delle memorie a nuclei di ferrite, chiamata appunto core. Nei sistemi Linux ed Unix, quando un processo genera un errore, viene scaricata un'immagine del processo stesso su un file che solitamente prende il nome di 'core'. CPU (Central Processing Unit, unità centrale di elaborazione): Il microprocessore che

13 è l'elemento attivo (intelligente) del calcolatore. La CPU è composta dall'unità di controllo (vedi CU), dall'unità aritmetico-logica (vedi ALU) e dai registri che sono unità elementari di memoria direttamente utilizzati ed a disposizione della stessa CPU. Cracker: Pirata informatico con la predilezione di violare le protezioni informatiche altrui per carpirne le informazioni contenute in quei computers. Cracks: Programmi creati per modificare un software di tipo Shareware (vedi), in modo da renderlo una versione definitiva ed indefinitivamente utilizzabile. La tecnica solitamente utilizzata, per rendere "cracked" un software, consiste nel far "saltare" al software shareware tutte quelle istruzioni che controllavano il limite di utilizzo, illudendo, in questo modo, il software stesso di essere una versione definitiva. Vedi pure Cracker, Hacker, Warez. Crash: Interruzione delle normali attività di un sistema di elaborazione dei dati, dovuta a diverse cause, la cui principale è un errore di una applicazione. Crittografia: Scienza molto antica che prevede la codificazione di un messaggio, attraverso le parole chiave ed un opportuno algoritmo, in modo da rendere incomprensibile lo stesso messaggio a chi non è autorizzato a leggerlo. Vedi pure Firma digitale, PGP, Skimmer. CSS (Cascading Style Sheet): Tecnologia che consente, tramite opportune istruzioni e con la creazione di uno o più files separati, di inserire dei fogli di stile tipografico nelle pagine HTML (vedi). CU (Control Unit, unità di controllo): Sezione della CPU (vedi) che sovrintende le funzioni del calcolatore. Vedi pure ALU. Cursore: In generale, il trattino o il rettangolino che appare sullo schermo e che indica la posizione corrente dove verrà inserito il prossimo carattere da tastiera. Cyber: Si definisce con questo termine, tutto quello che avviene in ambienti virtuali e, quindi, anche su Internet. Il termine è stato coniato nel 1984 dallo scrittore William Gibson nel suo romanzo "Negromante". D Database o data base (banca di dati, basi di dati): Un insieme integrato di dati che sono tra di loro correlati (in Relazione, vedi) e che è interrogabile da uno o più utenti che sono collegati al computer che li contiene tramite una rete locale o remota. Integrato significa che i dati sono raggruppati in un unico Archivio (vedi) e non in sottoinsiemi. I data base, secondo le direttive del Codasyl (vedi), devono evitare gli errori dell'organizzazione tradizionale dei dati, tra i quali si evidenziano: 1) La "Molteplicità dei file"; 2) La "Ridondanza dei dati"; 3) La "Riorganizzazione dei dati quando vi sono nuovi programmi"; 4) I "Ripetuti aggiornamenti dei dati". I requisiti indispensabili di un database sono: 1) L'indipendenza dei programmi dai dati (indipendenza dalla struttura fisica e logica dei dati); 2) L'indipendenza dall'hardware (vedi) utilizzato; 3) La non ridondanza (duplicazione) dei dati; 4) La possibilità di creare relazioni tra i dati; 5) La sicurezza dei dati; 6) La Multiutenza (vedi). Nei cosiddetti "database relazionali", tuttavia, il principio di non-ridondanza dei dati non viene rispettato, dato che almeno un campo è ripetuto in tutti i vari archivi che compongono il database; svantaggio che non si presenta, invece, nelle

14 strutture ad albero. Queste strutture sono create in modo che i Record (vedi) degli archivi sono raggiungibili (indirizzabili) tramite un puntatore di un archivio che logicamente li sovrasta. Vedi pure Banca di dati, Chiave primaria, Organizzazione dei dati, SQL. Database relazionale (RDBMS, relational database management system): Vedi Database. Dato: Il valore sul quale operano gli operatori. DDE (Dynamic Data Exchange): E' il sistema che ha preceduto il sistema OLE (vedi), tramite il quale si possono dichiarare dei collegamenti ad oggetti creati con altri programmi, ma non possono essere incorporati come avviene con il sistema OLE. Debugging (messa a punto): Fase di correzione degli errori di un programma. Vedi pure Beta, Collaudo. Decimale: Sistema di numerazione la cui base è 10 e le cui cifre vanno da zero a nove. Decoder: Vedi Encoder, Player. Decodificatore: Un software o un apparecchio che permette di convertire numeri e dati da una rappresentazione ad un'altra. Default (assunzione implicita): Un valore che viene automaticamente assegnato ad un campo in mancanza di uno espresso dall'utente. Deframmentazione: Operazione rivolta a riposizionare i dati di un file in Cluster (vedi) contigui. Demone (daemon): Tipica denominazione dei sistemi Unix (vedi) e Linux (vedi) per indicare le applicazioni di tipo Background (vedi). In Linux, per tradizione, i programmi cosiddetti 'demoni' o 'daemon' hanno il nome che termina con la lettera 'd'. Desktop (computer da tavolo): Indica il PC, cioè un computer che è stato configurato per risiedere in una scrivania. Vedi pure Cabinet, Laptop, Minitower, Tower. Desktop (dei sistemi operativi): Si tratta della principale area di lavoro di un Sistema Operativo (vedi) nella quale sono disposte le varie icone dei vari programmi installati e dalla quale si aprono le varie finestre di lavoro. Desktop publishing (editoria da tavolo): Si tratta di quel software, evoluzione del word processor, che ha in più notevoli capacità grafiche. Device (dispositivo elettronico): Appartengono a tale famiglia i componenti elementari dell''elettronica. Per estensione, vengono anche chiamati così i componenti più complessi e le apparecchiature periferiche (tastiera, stampanti, unità di Memoria di massa (vedi), etc... ) di un elaboratore che sono collegati alla CPU. Diagnostica (o diagnostici): Sono denominati quei particolari programmi che effettuano i test sull'hardware e sul software. Diagramma a blocchi: E' la rappresentazione grafica, fatta in modo analitico, tramite

15 simboli collegati tra di loro logicamente, di un algoritmo. Alle volte il Diagramma a blocchi è confuso con il Diagramma di flusso (vedi). Vedi pure Analisi, Programma, Programmatore. Diagramma di flusso (flow chart): La rappresentazione grafica, effettuata in maniera sintetica, di un processo di elaborazione dati. Vedi pure Analisi, Diagramma a blocchi, Programma. Dialect (o dialetto): Particolare versione di un linguaggio di programmazione con alcune differenze, ma simile, allo standard. Dial-up: E' il collegamento che si effettua mediante il modem ed utilizza una linea telefonica. Digital Asset: Termini che indicano tutti i contenuti, sia testuali, grafici, video, etc..., memorizzati in formato Digitale (vedi). Digitale: Da digit, cifra. In contrapposizione alla rappresentazione Analogica (vedi), le informazioni sono rappresentate con l'uso di simboli, solitamente numerici. Digitalizzare o digitalizzazione: Processo di conversione di un segnale che è espresso in forma analogica, in forma Digitale (vedi). Digitalizer (tavoletta grafica): Un particolare dispositivo hardware di input composto da un ripiano di circa 30 cm. e da una matita elettronica. Il software di gestione consente di trasferire la posizione della matita sulla tavoletta. In questo modo, il disegno effettuato, viene convertito in segnali digitali. Diodo: Elemento circuitale elettronico che permette di essere attraversato dalla corrente elettrica soltanto in un senso. Direct-X: Software utilizzato per svolgere compiti particolari in campo multimediale, con suoni ed immagini. Directory: L'elenco dei nomi dei files che sono contenuti in una parte di un supporto magnetico. Sia nei sistemi Linux (vedi), MS-DOS (vedi) e WINDOWS (vedi), che in altri, ogni voce di una directory contiene - ma non soltanto, comunque, specialmente nell'ms- DOS e nel WINDOWS - il nome del file ed il riferimento al primo Blocco (vedi) - o all'inode (vedi) - del file stesso. Nei sistemi MS-DOS e WINDOWS, nella directory vi sono altre indicazioni, come la data di creazione del file, la lunghezza in bytes, etc... Vedi pure File System, Superblocco. Diritto d'autore: Vedi Copyright. Disc-at-Once: Metodo di scrittura di un CD-ROM (vedi) tramite il quale una o più tracce sono scritte in una unica operazione e la fase viene chiusa senza alcuna disattivazione del laser che scrive. Vedi Track-at-Once. Disco: Supporto di Memoria di massa (vedi) costruito di diverse capacità, diversi materiali e diversa tecnologia. Il più semplice, il dischetto o floppy disk, ha una bassa capacità di memorizzazione, bassa velocità ed è di tipo magnetico. L'hard disk o disco rigido è composto da una serie di dischi metallici sovrapposti e contenuti in un cilindro ermetico; esso è caratterizzato da un'alta velocità di lavoro, grande capacità di memorizzazione ed è

16 di tipo magnetico. Tra i dischi che utilizzano la tecnologia ottica, c'è il CD-ROM, che ha una media-alta velocità di lavoro ed una buona capacità di memorizzazione (circa 700 Megabytes). Disco rigido (Hard disk): Vedi Disco. Disk Controller: Vedi Controller. Display (visualizzatore): Dispositivo di uscita che permette di visualizzare i dati tramite i LED o, in alcuni casi, con la tecnologia dei cristalli liquidi. Viene usato anche per indicare il monitor o video. Vedi Monitor. Dispositivo: Vedi Device. Dissolvenza: Graduale riduzione o aumento dei valori di un segnale video oppure audio. Quando la dissolvenza è incrociata alla riduzione di un segnale, fino a diventare trasparente, ne consegue un aumento del successivo. Dithering: Nella computer grafica, una simulazione di un numero maggiore di colori, quando se ha a disposizione un numero limitato. DMA: Tecnologia che consente di caricare dei dati in memoria senza l'intervento della CPU. DNS: Vedi Domain Name Server. Domain (dominio): In Internet (vedi) è un nome simbolico che costituisce un indirizzo. Gli indirizzi si riferiscono ai siti Web (vedi Sito Web), dove il nome del sito è composto, eventualmente, da "www" più il nome scelto dall'utente, quindi il nome del Server (vedi) e la radice (.it,.com,.org, net, etc...). Un indirizzo di posta elettronica è composto da una parte scelta dall'utente (username) seguita dal (simbolo che deve sempre apparire in un indirizzo di posta elettronica) e dal nome del server, più la radice del nome. Vedi pure Registration Authority, URL. Domain Name Server (DNS): Si tratta di un servizio di distribuzione degli indirizzi di una rete. Dot (punto): Puntino utilizzato dalla stampante ad aghi per rappresentare le immagini ed i caratteri. Downloading: Processo attraverso il quale viene trasferito un file da un dispositivo di Memoria di massa (vedi) di un elaboratore ad un altro. DPI: Indica i punti per pollice ed esprime la risoluzione di una stampante. Drive: Dispositivo elettromeccanico che consente di leggere e scrivere in un disco a tecnologia magnetica o ottica. Solitamente è individuato da una lettera dell'alfabeto seguita dai ":". Ad esempio: A:, B:, C:, etc... Vedi pure Unità. Driver: Software o programma di un sistema operativo che permette il dialogo tra un particolare dispositivo ed un computer.

17 Dual core: Tecnologia che prevede la presenza di due unità di elaborazione nello stesso processore. Vedi pure CPU. Dummies: Sono detti i principianti dell'informatica e della rete. DVD (Digital Video Disc): Disco digitale come il CD (vedi) che ha capacità che va da 4,7 GB a 57 GB a seconda delle facce e degli strati. Come il CD può essere scrivibile, riscrivibile e preregistrato. I formati -R, +R, DVD Double Layer (vedi) dipendono dal Masterizzatore (vedi). I DVD di 8 cm., con diametro e capacità ridotta, sono normalmente utilizzati per le fotocamere. Vedi pure Confezioni dei supporti ottici, LightScribe. DVD Double Layer: Disco digitale con tecnologia ottica con due strati che sono registrabili con la capienza di circa 8,5 GB. Vedi pure DVD. E E-book: Si tratta di libri digitali, manuali, etc..., scaricati da Internet. Vedi pure Downloading. Ebusiness: Vedi B2B e B2C. ECDL (European Community Driving Licence): E' un documento che certifica che un candidato ha sostenuto un determinato numero di esami su temi specifici di informatica. La Patente Europea del Computer viene emessa su iniziativa della ECDL Foundation. Vedi pure AICA, ALICE, EQTB, Syllabus. E-commerce: Vedi B2B e B2C. Editor: Programma di semplice utilizzo - in pratica, una Utility(vedi) - che permette di creare e modificare i files di testo. Editing: L'elaborazione dei testi. EDP (centro EDP, Electronic Data Processing): Termine utilizzato per indicare l'elaborazione elettronica dei dati. Per esteso, un centro dove vengono utilizzati gli elaboratori per conto terzi. Vedi pure Sistema di elaborazione. Effetti di transizione: Vedi Transizione delle pagine. El Torito: Protocollo standard che permette di realizzare dei CD di avvio (vedi). Elaborazione: Processo, il cui termine ha origine dalla parola latina "labor", che ha come attività il trattamento automatizzato della informazione i cui passi principali sono: 1) l'acquisizione delle informazioni; 2) l'esecuzione di un programma che li modifica; 3) l'emissione dei risultati. Elaborazione a lotti: Vedi Batch. Elaborazione dei testi: Vedi Word processor. Elettronica: Scienza che studia la conduzione elettrica nei gas, nel vuoto e nei conduttori

18 e nei semiconduttori. Elettrotecnica: Scienza che studia le possibilità pratiche dell'uso dell'energia elettrica. (Electronic-mail): Posta elettronica. Sistema di comunicazione, con trasferimento di messaggi, secondo un determinato protocollo, che utilizza una rete pubblica. Vedi pure SMTP. Emulatore: Un programma o un dispositivo che consente di eseguire programmi ideati per un elaboratore su di un altro. Encoder: Particolare software che realizza dei files (di solito multimediali) leggibili da altri software denominati Player (vedi). ENIAC (Electronic Numerical Integrator And Calculator): Uno dei primi elaboratori, sviluppato in USA tra il 1943 ed il Impiegava la tecnologia delle valvole termoioniche e ne possedeva , occupava 180 metri quadrati e pesava circa 30 tonnellate. l'eniac funzionò dal 1946 al 1995 e con esso si intende far iniziare l'era dell'informatica applicata ai calcolatori. Enter (invio o return da Carriage Return): Tasto di maggiori dimensioni posto ai bordi dei tasti alfanumerici, che permette di inviare al computer la frase digitata o di indicare un ritorno a capo. EPROM: Memoria di sola lettura cancellabile e programmabile. Vedi pure ROM. EQTB (European Question and Test Base): Si tratta dell'insieme dei test che vengono erogati ai candidati ECDL (vedi) in sede di esami. Il documento EQTB non è un documento pubblico. Questo documento deriva da quanto espresso dal Syllabus (vedi), quindi ogni modifica del Syllabus determinerà la modifica dell'eqtb. Vedi pure AICA, ALICE. Ergonomia: Disciplina che analizza il rapporto tra l'uomo e l'ambiente di lavoro per migliorare la produttività e rendere più confortevole il lavoro. Esadecimale: Sistema di numerazione su base 16, le cui cifre vanno sono 0..9, A, B, C, D, E, F. Escape (scappare): Tasto che, una volta premuto, indica solitamente l'abbandono di una fase. Estensione: La seconda parte di un nome di file (.exe,.bat, etc...) che indica la famiglia di appartenenza del file. Ethernet: Rete locale standard utilizzata nei CED o EDP, ideata alla fine degli anni '70 del secolo XX. La rete Ethernet permette il trasferimento dati a 10 Megabits per secondo, mentre la Fast Ethernet a circa 100 Megabits per secondo. Extranet: Un sistema di reti informatiche che permette il dialogo tra due aziende. Vedi pure Intranet.

19 F Facsimile (fax): Tecnica di riproduzione a distanza di immagini e testi tramite la linea telefonica. Il foglio è sottoposto a scansione dall'apparecchio trasmittente e quindi ricomposto da quello che riceve. Faggini Federico: Ricercatore e scienziato italiano che negli anni '70 del secolo XX inventò alla Intel il primo microprocessore, l'intel FAQ (Frequently Ask Questions): Per un determinato argomento, un testo contenente le domande più frequenti complete delle risposte. Fast Ethernet: Vedi Ethernet. FAT (File Allocation Table, tavola di allocazione file): Zona del disco gestita direttamente dal sistema operativo (MS-DOS, WINDOWS), tramite la quale si designano le zone del disco da scrivere e per rintracciare i vari blocchi dei files. Nel sistema operativo WINDOWS (dalla versione 98) si usa la FAT32. Vedi pure File System, Formattazione, MS-DOS, WINDOWS. Fault tolerant (a prova di errore): Particolari sistemi di elaborazione in grado di funzionare anche in caso di errori nei programmi guasti hardware. FAX: Vedi Facsimile. Fibra ottica: Sottili fili trasparenti, disposti in fascio, che hanno la capacità di trasmettere le emissioni luminose da un capo all'altro. Field: Vedi Campo. FIFO (First In First Out): Tecnica di gestione dei dati che proviene dalle tecniche di gestione commerciale del magazzino la quale indica che il primo elemento ad entrare sarà il primo ad uscire. Vedi pure LIFO. File, archivio: Vedi Archivio. File sharing: La condivisione dei vari file in una rete. File System: Programma di un sistema operativo che ha come compito l'organizzazione logica e fisica dei files in un supporto di Memoria di massa (vedi). Vedi pure Directory, FAT, Inode, Linux, MS-DOS, Superblocco, WINDOWS. Finestra (window): Termine che ha assunto una particolare importanza con il sistema operativo Windows della Microsoft, in quanto questo ambiente offre la possibilità di lavorare con più finestre contemporaneamente aperte, ma con una soltanto attiva. Anche se più finestre sono aperte, si possono ridurre ad Icona (vedi) e tenere presente nel video soltanto quella interessata. Finger: Operazione tramite la quale un utente di un computer chiede notizie su un altro utente anche tramite Internet. Nel sistema operativo Linux (vedi) è un vero e proprio comando.

20 Firewall: Software aziendale che evita ad utenti di un computer di accedere ai dati contenuti in un altro computer. Con l'avvento di Internet e dei sempre più agguerriti spioni della rete, questo software è stato sviluppato per evitare l'accesso anche nei computer privati da parte di utenti non autorizzati. Firma digitale: Chiave o codice crittografato usato come segno di riconoscimento in una rete. Vedi pure Crittografia, PGP. Firmware: Esecuzione di una istruzione utilizzando un algoritmo già memorizzato in una parte della CPU. In questo caso si parla di logica memorizzata e non cablata. Fixed point (aritmetica in virgola fissa): Rappresentazione dei numeri interi in memoria, con un numero fisso di cifre, utilizzata prevalentemente per i calcoli commerciali. Floating point (aritmetica in virgola mobile): Rappresentazione dei numeri reali in memoria, secondo la notazione esponenziale, utilizzata prevalentemente per i calcoli scientifici, nella quale viene garantito un numero di cifre, dopo la virgola, di precisione (singola e doppia precisione, cioè 6 o 14 cifre dopo la virgola). Floppy disk: Vedi Disco. Flow chart: Vedi Diagramma di flusso. Foglio elettronico (spreadsheet): Software utilizzato per la gestione di tabelle di calcolo. Font: Insieme di caratteri che possono essere utilizzati da un programma. Form (modulo): Un modulo che contiene dei campi dove immettere dei dati. Form feed: Avanzamento di una pagina nella fase di stampa. Vedi pure Line feed. Formattazione (o inizializzazione): Processo eseguito dal sistema operativo per preparare un floppy disk o un hard disk per ricevere i dati. Durante la formattazione vengono "segnate" le tracce ed i settori di ogni lato del supporto. Vengono azzerate le tabelle di gestione del supporto, come, ad esempio la FAT (vedi) nel caso del sistema operativo MS-DOS (vedi). Nel caso di un disco già utilizzato in precedenza, la formattazione farà perdere i dati precedentemente memorizzati. Vedi pure Disco. FORTRAN (FORmula TRANslator): Linguaggio di programmazione di terza generazione. Nato nel 1956, ad opera di John Backus dell'ibm, viene considerato il primo vero linguaggio di programmazione ad alto livello ed è orientato alla risoluzione di problemi scientifici. Dal FORTRAN hanno avuto vita il FORTRAN IV ed il FORTRAN 77. Forum: Un gruppo di discussione su un dato argomento che è gestito da un sito Web. Fotocamera digitale: Una macchina fotografica che, rispetto alla macchina fotografica tradizionale, invece della pellicola, presenta un sensore, chiamato CCD (vedi) o CMOS (vedi) ed una memoria dove immagazzinare l'immagine. Alcuni modelli, più costosi, presentano sul dorso un piccolo schermo LCD (vedi) che consente di visionare prima dello scatto il risultato che si otterrà. Una volta catturata l'immagine attraverso il sensore CCD, questa viene memorizzata sotto forma di File (vedi) nella memoria della fotocamera. Vedi pure Lunghezza focale, Mirino galileiano, Obiettivo, SLR, Zoom digitale, Zoom ottico.

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

Componenti del Sistema di Elaborazione

Componenti del Sistema di Elaborazione Componenti del Sistema di Elaborazione Il Sistema di Elaborazione Monitor Tastiera Processore Memoria Centrale (Programmi + Dati) Memorie di massa Altre periferiche Rete Rete a.a. 2002-03 L. Borrelli 2

Dettagli

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore Dispensa di Fondamenti di Informatica Architettura di un calcolatore Hardware e software La prima decomposizione di un calcolatore è relativa ai seguenti macro-componenti hardware la struttura fisica del

Dettagli

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 COS È L INFORMATICA? Il termine informatica proviene dalla lingua francese, esattamente da INFORmation electronique ou automatique ; tale termine intende che

Dettagli

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer MONIA MONTANARI Appunti di Trattamento Testi Capitolo 1 Il Computer 1. Introduzione La parola informatica indica la scienza che rileva ed elabora l informazione, infatti : Informatica Informazione Automatica

Dettagli

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione Conoscenze Informatiche 51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione 52) Un provider è: A) un ente che fornisce a terzi l accesso a Internet B) un protocollo di connessione

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER Architettura dei calcolatori (hardware e software base )

Dettagli

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Hardware e software Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche parti software: componenti logiche i dati da trattare le correlazioni

Dettagli

Concetti base del computer

Concetti base del computer Concetti base del computer Test VERO o FALSO (se FALSO giustifica la risposta) 1) La memoria centrale è costituita dal disco fisso VERO/FALSO 2) Allo spegnimento del PC la RAM perde il suo contenuto VERO/FALSO

Dettagli

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli

Corso di Informatica Generale Esempi di domande.

Corso di Informatica Generale Esempi di domande. Il materiale contenuto in questo documento è utilizzabile unicamente per la preparazione dell esame di Informatica. Non ne può essere fatto altro uso. Corso di Informatica Generale Esempi di domande. 1.

Dettagli

Programmazione. Dipartimento di Matematica. Ing. Cristiano Gregnanin. 25 febbraio 2015. Corso di laurea in Matematica

Programmazione. Dipartimento di Matematica. Ing. Cristiano Gregnanin. 25 febbraio 2015. Corso di laurea in Matematica Programmazione Dipartimento di Matematica Ing. Cristiano Gregnanin Corso di laurea in Matematica 25 febbraio 2015 1 / 42 INFORMATICA Varie definizioni: Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science)

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo O mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo

Dettagli

3 Capitolo primo Informatica e calcolatori

3 Capitolo primo Informatica e calcolatori I n d i c e 3 Capitolo primo Informatica e calcolatori 7 Capitolo secondo La rappresentazione delle informazioni 11 2.1 La codifica dei caratteri 2.1.1 Il codice ASCII, p. 11-2.1.2 Codifiche universali,

Dettagli

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN MODULO 1 Testo 1.03 1. In una istruzione, un operando è: % Il dato su cui operare % L indirizzo di memoria di un dato su cui operare % Il tipo di operazione da eseguire % Il risultato di una istruzione

Dettagli

Francia dalla contrazione delle parole INFORmazione e automatica. Elaborazione e trattamento automatico delle informazioni INFORMATICA

Francia dalla contrazione delle parole INFORmazione e automatica. Elaborazione e trattamento automatico delle informazioni INFORMATICA INFORMATICA La parola INFORMATICA indica l insieme delle discipline e delle tecniche che permettono la trattazione automatica delle informazioni che sono alla base delle nostre conoscenze e delle loro

Dettagli

Tecnologie informatiche - Parte 1. Hardware

Tecnologie informatiche - Parte 1. Hardware Tecnologie informatiche - Parte 1. Hardware 1. Introduzione. I segnali binari. La parola informatica deriva dal termine francese informatique: è la fusione di due parole information e automatique che significa

Dettagli

L informatica comprende:

L informatica comprende: Varie definizioni: INFORMATICA Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science) Scienza dell informazione Definizione proposta: Scienza della rappresentazione e dell elaborazione dell informazione

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con

Dettagli

Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C.

Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C. Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C. Hardware: parte fisica, cioè l insieme di tutte le componenti fisiche, meccaniche, elettriche e ottiche, necessarie

Dettagli

Quiz ecdl primo modulo. Riflettere prima di decidere la risposta ritenuta esatta

Quiz ecdl primo modulo. Riflettere prima di decidere la risposta ritenuta esatta Quiz ecdl primo modulo Riflettere prima di decidere la risposta ritenuta esatta 1 Che cosa è il Bit? British Information Target Binary Digit La misura dell'informazione DIA 2 DI 67 Che differenza c'è tra

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Fondamenti di Informatica Il software Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Universitàdegli Studi di Parma SOFTWARE I componenti fisici del calcolatore (unità centrale e periferiche) costituiscono

Dettagli

Il sistema di elaborazione Hardware e software

Il sistema di elaborazione Hardware e software Il sistema di elaborazione Hardware e software A. Lorenzi M. Govoni TECNOLOGIE INFORMATICHE. Release 2.0 Atlas Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche

Dettagli

Esercitazione per esame Ecdl - 1 modulo

Esercitazione per esame Ecdl - 1 modulo Esercitazione per esame Ecdl - 1 modulo Nome:... Cognome... Telefono... 1. Il millennium bug è: % Un problema hardware di tutti i computer al cambio del millennio % Un problema del software di tutti i

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Cigna Baruffi Garelli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Cigna Baruffi Garelli Attività svolta 1. UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1: CONCETTI DI BASE DELLA TECNOLOGIA INFORMATICA 1.1. Concetti elementari di informatica Algoritmo, Dato, Informazione Campi di applicazione e classificazione

Dettagli

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI Il CASE o CABINET è il contenitore in cui vengono montati la scheda scheda madre, uno o più dischi rigidi, la scheda video, la scheda audio e tutti gli altri dispositivi hardware necessari per il funzionamento.

Dettagli

TECNOLOGIE INFORMATICHE

TECNOLOGIE INFORMATICHE I.I.S.S. FOSSATI DA PASSANO LA SPEZIA PROGRAMMA di TECNOLOGIE INFORMATICHE A.S. 2012/2013 CLASSE : 1^ INDIRIZZO: Tecnologico Argomenti richiesti per sostenere l Esame Integrativo per l ammissione alla

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

COMPUTER ESSENTIAL 1.1. Esperto Emilia Desiderio

COMPUTER ESSENTIAL 1.1. Esperto Emilia Desiderio COMPUTER ESSENTIAL 1.1 Esperto Emilia Desiderio INFORMATICA Definizione: disciplinain continua evoluzione che cerca di riprodurre le capacità del cervello umano. lostudio sistemico di algoritmi che descrivono

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: Per iniziare 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard

Dettagli

L informatica comprende:

L informatica comprende: Varie definizioni: INFORMATICA Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science) Scienza dell informazione Definizione proposta: Scienza della rappresentazione e dell elaborazione dell informazione

Dettagli

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.2)

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.2) Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.2) Prof. Valerio Vaglio Gallipoli Rielaborazione: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio LA CPU Central Processing Unit Detto anche processore,,

Dettagli

Per definizione l hardware di un computer è l insieme dei pezzi materiali che lo compongono.

Per definizione l hardware di un computer è l insieme dei pezzi materiali che lo compongono. Lezione 3 Hardware Hardware Per definizione l hardware di un computer è l insieme dei pezzi materiali che lo compongono. Esistono vari tipi di computer: Notebook: sono i computer portatili. Mainframe:

Dettagli

Facoltà di Scienze Politiche Corso di Laurea in Scienze dell'amministrazione curriculum di base (Cl. 19)

Facoltà di Scienze Politiche Corso di Laurea in Scienze dell'amministrazione curriculum di base (Cl. 19) Facoltà di Scienze Politiche Corso di Laurea in Scienze dell'amministrazione curriculum di base (Cl. 19) Programma di Informatica Codice 37902 Prof. Camillo Bella camillo@camillobella.it camillobella@gmail.com

Dettagli

Metodi per la rappresentazione delle informazioni Metodi per la rappresentazione delle soluzioni Linguaggi di programmazione Architettura dei

Metodi per la rappresentazione delle informazioni Metodi per la rappresentazione delle soluzioni Linguaggi di programmazione Architettura dei Varie definizioni: INFORMATICA Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science) Scienza dell informazione Definizione proposta: Scienza della rappresentazione e dell elaborazione dell informazione

Dettagli

Istituto tecnico commerciale e per geometri Enrico Fermi

Istituto tecnico commerciale e per geometri Enrico Fermi Istituto tecnico commerciale e per geometri Enrico Fermi Argomenti: Il modello logico funzionale i componenti dell'elaboratore; i bus; Relazione svolta dall'alunno/a : GARUFI CARLA della 3 B progr 2011/2012.

Dettagli

1. I dispositivi periferici

1. I dispositivi periferici La gestione dell I/O 1. I dispositivi periferici Un ulteriore aspetto fondamentale del SO è la gestione dei dispositivi periferici (periferiche) Dal punto di vista del sistema operativo per periferiche

Dettagli

BANCHE DATI. (dott. Pietro COZZINI)

BANCHE DATI. (dott. Pietro COZZINI) BANCHE DATI (dott. Pietro COZZINI) Il Sistema Operativo è un insieme di programmi, che permettono al computer di funzionare; esempi di S.O. possono essere Windows e Linux. Struttura di un computer: CACHE

Dettagli

Cosa c è dentro un computer?

Cosa c è dentro un computer? Lez. 13 Cosa c è dentro un computer? Apriamo la scatola magica 13/11/09 Dentro il computer La scheda madre È la base di tutta la componentistica Si fissa sul case del pc, un po come la pasta per la pizza

Dettagli

PROGRAMMA di INFORMATICA E LABORATORIO Classi prime Servizi Commerciali (Grafica)

PROGRAMMA di INFORMATICA E LABORATORIO Classi prime Servizi Commerciali (Grafica) Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012 PROGRAMMA di INFORMATICA E LABORATORIO Classi prime Servizi Commerciali (Grafica) INFORMAZIONE, DATI E LORO CODIFICA o Definizione di Informatica o Differenza

Dettagli

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE MEMORIE SECONDARIE I dati e i programmi devono essere conservati su memorie non volatili, di adeguate dimensioni e di costo contenuto. Occorre utilizzare dispositivi di memoria di massa quali ad esempio

Dettagli

CAPITOLO 1 - INTRODUZIONE ALL INFORMATICA

CAPITOLO 1 - INTRODUZIONE ALL INFORMATICA Da sempre l uomo ha bisogno di rappresentare, trasmettere ed elaborare informazioni di varia natura, ad esempio numeri, frasi, immagini, suoni, concetti o addirittura sensazioni. Tutte le nostre attività

Dettagli

APPUNTI CONCETTI DI BASE

APPUNTI CONCETTI DI BASE www.informarsi.net APPUNTI CONCETTI DI BASE Struttura di un elaboratore Un computer è paragonabile a una grande scatola in cui sono immessi dei dati, i quali, una volta immagazzinati, elaborati e processati,

Dettagli

1. Convertire il seguente numero decimale nella sua rappresentazione binaria, scrivendo i passaggi: 299 10

1. Convertire il seguente numero decimale nella sua rappresentazione binaria, scrivendo i passaggi: 299 10 Corso di Informatica Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Lauree triennali Esempi di domande Ogni domanda a risposta multipla ha una e una sola risposta corretta. Tutti gli esercizi devono essere

Dettagli

TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC

TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC Pagina 1 1. Che cos'è il Case? A Unità di Peso dei Computer. B Microprocessore. C Scatola metallica che racchiude tutte le componenti fisiche di un computer

Dettagli

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di:

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: Il Computer Cos'è il computer? Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: INFORMATICA = INFORmazione automatica E' la scienza che si occupa del trattamento automatico delle informazioni.

Dettagli

La qualità di una memoria dipende da vari parametri: Modo di accesso: tecnica utilizzata per accedere al dato (casuale, sequenziale)

La qualità di una memoria dipende da vari parametri: Modo di accesso: tecnica utilizzata per accedere al dato (casuale, sequenziale) Tipologie di memoria: Elettroniche Magnetiche Ottiche La qualità di una memoria dipende da vari parametri: Modo di accesso: tecnica utilizzata per accedere al dato (casuale, sequenziale) Tempo di accesso:

Dettagli

Università degli studi di Napoli Federico II

Università degli studi di Napoli Federico II Università degli studi di Napoli Federico II Facoltà di Sociologia Corso di Laurea in culture digitali e della comunicazione Corso di Elementi di informatica e web Test ingresso per il bilancio delle competenze

Dettagli

Paolo Franciosa paolo.franciosa@uniroma1.it

Paolo Franciosa paolo.franciosa@uniroma1.it Informatica propedeutica (a.a. 2004-05) 05) Paolo Franciosa paolo.franciosa@uniroma1.it Pasquale Carotenuto Dip.. di Statistica, Prob.. e Stat. Appl. Fac.. Scienze Stat., 4 4 piano, stanza 32 http://www.dis.uniroma1.it/pgf/didattica.html

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it INFORMATION TECNOLOGY 1 a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it 1 IT, HARDWARE E SOFTWARE Information Tecnology (o Informazione automatica): tecnologia hadware e software utilizzata per la progettazione

Dettagli

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware.

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware. 2008-10-28 - pagina 1 di 7 Informatica (Informazione Automatica) memorizzare elaborazione trasmissione (telematica) Complessità operazione testo audio immagini video realtà virtuale memorizzare 1 10 100

Dettagli

Informatica. Ing. Pierpaolo Vittorini pierpaolo.vittorini@cc.univaq.it. Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Medicina e Chirurgia

Informatica. Ing. Pierpaolo Vittorini pierpaolo.vittorini@cc.univaq.it. Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Medicina e Chirurgia pierpaolo.vittorini@cc.univaq.it Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Medicina e Chirurgia 2 ottobre 2007 L architettura del calcolatore Concetti iniziali L architettura del calcolatore Con il

Dettagli

Richiami di informatica e programmazione

Richiami di informatica e programmazione Richiami di informatica e programmazione Il calcolatore E una macchina usata per Analizzare Elaborare Collezionare precisamente e velocemente una grande quantità di informazioni. Non è creativo Occorre

Dettagli

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte 1. Quale delle seguenti affermazioni è corretta? Nella trasmissione a commutazione di pacchetto: Sulla stessa linea

Dettagli

Sommario. iii. Prefazione... xi Introduzione...xvii Ringraziamenti... xxi. Parte I - Concetti... 1. Capitolo 1 - L hardware del PC...

Sommario. iii. Prefazione... xi Introduzione...xvii Ringraziamenti... xxi. Parte I - Concetti... 1. Capitolo 1 - L hardware del PC... iii Prefazione... xi Introduzione...xvii Ringraziamenti... xxi Parte I - Concetti... 1 Capitolo 1 - L hardware del PC... 5 1.1 Il processore, la scheda madre e la memoria... 7 1.1.1 Il processore...7 1.1.2

Dettagli

HARDWARE. Relazione di Informatica

HARDWARE. Relazione di Informatica Michele Venditti 2 D 05/12/11 Relazione di Informatica HARDWARE Con Hardware s intende l insieme delle parti solide o ( materiali ) del computer, per esempio : monitor, tastiera, mouse, scheda madre. -

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2012-2013 QUADERNO DI INFORMATICA

ANNO SCOLASTICO 2012-2013 QUADERNO DI INFORMATICA ANNO SCOLASTICO 2012-2013 QUADERNO DI INFORMATICA L INFORMAZIONE L informazione è un concetto (legato, ma indipendente dal codice usato). Non riguarda solo interazioni umane. L informazione analizza il

Dettagli

Registro dell'insegnamento

Registro dell'insegnamento Registro dell'insegnamento Anno accademico 2015/2016 Prof. ALESSANDRO MARTINELLI Settore inquadramento null - null Scuola Scienze della Salute Umana Dipartimento NEUROSCIENZE, AREA DEL FARMACO E SALUTE

Dettagli

Funzionalità di un calcolatore

Funzionalità di un calcolatore Funzionalità di un calcolatore Il calcolatore: modello concettuale 1. Elaborazione 2. Memorizzazione Interconnessione 3. Comunicazione (interfaccia) Architettura di un computer componenti per elaborare

Dettagli

Architettura dei calcolatori

Architettura dei calcolatori Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica C.I. 3 Modulo Informatica 2 c.f.u. Anno Accademico 2009/2010 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura dei calcolatori II parte

Dettagli

Il software. Il Sistema Operativo

Il software. Il Sistema Operativo Il software Prof. Vincenzo Auletta 1 Il Sistema Operativo Software che gestisce e controlla automaticamente le risorse del computer permettendone il funzionamento. Gestisce il computer senza che l utente

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT

Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT Tipi di Personal Computer Mainframe Network Computer (Server) Personal Desktop/Portatili digital Assistant (PDA) 2/45 Confronto fra PC Classe Mainframe Server

Dettagli

Input Elaborazione Output. Output. Componenti di elaborazione. Periferiche di. Periferiche di Input

Input Elaborazione Output. Output. Componenti di elaborazione. Periferiche di. Periferiche di Input Hardware e Software Hardware: : Tutti i componenti fisici del sistema di elaborazione (tutto ciò che si può toccare) Software: : Tutti i programmi installati nel nostro sistema di elaborazione Fasi di

Dettagli

Componenti di base di un computer

Componenti di base di un computer Componenti di base di un computer Architettura Von Neumann, 1952 Unità di INPUT UNITA CENTRALE DI ELABORAZIONE (CPU) MEMORIA CENTRALE Unità di OUTPUT MEMORIE DI MASSA PERIFERICHE DI INPUT/OUTPUT (I/O)

Dettagli

In un modello a strati il SO si pone come un guscio (shell) tra la macchina reale (HW) e le applicazioni 1 :

In un modello a strati il SO si pone come un guscio (shell) tra la macchina reale (HW) e le applicazioni 1 : Un Sistema Operativo è un insieme complesso di programmi che, interagendo tra loro, devono svolgere una serie di funzioni per gestire il comportamento del computer e per agire come intermediario consentendo

Dettagli

Informatica. Modulo 1: Hardware

Informatica. Modulo 1: Hardware Informatica l'insieme dei processi e delle tecnologie che rendono possibile la creazione, raccolta, elaborazione, immagazzinamento e la diffusione delle informazioni 4 Società dell Informazione La società

Dettagli

PROVA DI CONOSCENZA CORSO DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA 21 dicembre 2001 tema A

PROVA DI CONOSCENZA CORSO DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA 21 dicembre 2001 tema A PROVA DI CONOSCENZA CORSO DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA 21 dicembre 2001 tema A 1) Le funzioni dell'unità di controllo di un processore sono: A) Verificare che le periferiche funzionino correttamente.

Dettagli

Tecnologia dell Informazione

Tecnologia dell Informazione Tecnologia dell Informazione Concetti di base della tecnologia dell informazione Materiale Didattico a cura di Marco Musolesi Università degli Studi di Bologna Sede di Ravenna Facoltà di Giurisprudenza

Dettagli

Linguaggio e Architettura

Linguaggio e Architettura Parte 1 Linguaggio e Architettura IL LINGUAGGIO DELL INFORMATICA 1.1 1 Importante imparare il linguaggio dell informatica L uso Lusodella terminologia giusta è basilare per imparare una nuova disciplina

Dettagli

Il calcolatore. Struttura fondamentale dell elaboratore ed elementi di programmazione. L informazione digitale. Hardware e Software

Il calcolatore. Struttura fondamentale dell elaboratore ed elementi di programmazione. L informazione digitale. Hardware e Software Struttura fondamentale dell elaboratore ed elementi di programmazione Corso: Laboratorio Matematico-Informatico I Titolare del Corso: Nicoletta Del Buono Il calcolatore I calcolatori elettronici sono stati

Dettagli

IL COMPUTER APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano

IL COMPUTER APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano IL COMPUTER LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano LA TRASMISSIONE IN BINARIO I computer hanno un loro modo di rappresentare i

Dettagli

Elaborazione dei dati

Elaborazione dei dati Elaborazione dei dati Architettura dei computer Esploreremo i fondamenti dell architettura dei computer. Vedremo come un computer elabora i dati e comunica con periferiche come stampanti e tastiere. Linguaggio

Dettagli

All interno del computer si possono individuare 5 componenti principali: SCHEDA MADRE. MICROPROCESSORE che contiene la CPU MEMORIA RAM MEMORIA ROM

All interno del computer si possono individuare 5 componenti principali: SCHEDA MADRE. MICROPROCESSORE che contiene la CPU MEMORIA RAM MEMORIA ROM Il computer è un apparecchio elettronico che riceve dati di ingresso (input), li memorizza e gli elabora e fornisce in uscita i risultati (output). Il computer è quindi un sistema per elaborare informazioni

Dettagli

Informatica di Base - 6 c.f.u.

Informatica di Base - 6 c.f.u. Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica Informatica di Base - 6 c.f.u. Anno Accademico 2007/2008 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura dei calcolatori I parte Introduzione,

Dettagli

Introduzione all INFORMATICA

Introduzione all INFORMATICA Introduzione all INFORMATICA dott.ssa Aurelia Apice Email: aureliarossa@libero.it informazioni 1 Informatica Cos era? Calcoli matematici impensabili a mano per scopi scientifici e militari Cos è? Automazione

Dettagli

INFORMATICA, IT e ICT

INFORMATICA, IT e ICT INFORMATICA, IT e ICT Informatica Informazione automatica IT Information Technology ICT Information and Communication Technology Computer Mini Computer Mainframe Super Computer Palmare Laptop o Portatile

Dettagli

Calcolatori e interfacce grafiche

Calcolatori e interfacce grafiche Calcolatori e interfacce grafiche COMPONENTI DI UN COMPUTER Hardware Tutti gli elementi fisici che compongono un calcolatore Software Comandi, istruzioni, programmi che consentono al calcolatore di utilizzare

Dettagli

boot loader partizioni boot sector

boot loader partizioni boot sector IL SISTEMA OPERATIVO Il sistema operativo (S.O.) è un software che fa da interfaccia tra l uomo e l hardware, mettendo a disposizione un ambiente per eseguire i programmi applicativi. Grazie al S.O. un

Dettagli

PROVA DI CONOSCENZA CORSO DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA 28 marzo 2003 Testo A

PROVA DI CONOSCENZA CORSO DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA 28 marzo 2003 Testo A PROVA DI CONOSCENZA CORSO DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA 28 marzo 2003 Testo A 1) La memoria di un calcolatore si divide in: a) Superiore e inferiore. b) Di uscita e di ingresso c) Centrale e secondaria.

Dettagli

Software di base. Corso di Fondamenti di Informatica

Software di base. Corso di Fondamenti di Informatica Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Software di base Corso di Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Informatica (Canale di Ingegneria delle Reti

Dettagli

roberto.albiero@cnr.it

roberto.albiero@cnr.it 2.2 Gestione dei file 2.2.1 Concetti fondamentali Un file (termine inglese che significa archivio) è un insieme di informazioni codificate ed organizzate come una sequenza di byte; queste informazioni

Dettagli

Conoscere il computer ed il software di base. Concetti base dell ICT TIPI DI COMPUTER. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it.

Conoscere il computer ed il software di base. Concetti base dell ICT TIPI DI COMPUTER. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it. Concetti base dell ICT Conoscere il computer ed il software di base Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Fase 1 Information technology Computer Tecnologia utilizzata per la realizzazione

Dettagli

Informatica di base: esame scritto del 2 febbraio 2004 Docente: Prof. Viviana Patti

Informatica di base: esame scritto del 2 febbraio 2004 Docente: Prof. Viviana Patti Informatica di base: esame scritto del 2 febbraio 2004 Docente: Prof. Viviana Patti 22 domande, 7 pagine Cognome e nome Matricola Turno di Laboratorio Domande con risposta multipla 1 Quanti byte occupa

Dettagli

Hardware. Il computer è una macchina programmabile, cioè può essere istruita ad eseguire compiti differenti.

Hardware. Il computer è una macchina programmabile, cioè può essere istruita ad eseguire compiti differenti. Hardware Che cos è un computer Hardware dei personal computer (pc) Perché il binario? La memoria del computer Il processore Gestione dell input/output Hardware Software Il computer è una macchina programmabile,

Dettagli

Corso base per l uso del computer. Corso organizzato da:

Corso base per l uso del computer. Corso organizzato da: Corso base per l uso del computer Corso organizzato da: S Programma del Corso Ing. Roberto Aiello www.robertoaiello.net info@robertoaiello.net +39 334.95.75.404 S S Informatica S Cos è un Computer Il personal

Dettagli

Informatica 1. 6 Sistemi operativi e software. ing. Luigi Puzone

Informatica 1. 6 Sistemi operativi e software. ing. Luigi Puzone Informatica 1 6 Sistemi operativi e software ing. Luigi Puzone Windows caratteristiche principali: Windows è un Sistema Operativo Con Interfaccia Grafica Multiutente Multitasking Multithreading Multiprocessing

Dettagli

Il computer e i suoi sottosistemi

Il computer e i suoi sottosistemi pag.1 Il primo approccio al COMPUTER è 'a scatola nera'. Individuiamo quindi: SCOPO Elaborare informazioni. Eseguire istruzioni INGRESSI Dati da elaborare. Istruzioni USCITE Dati elaborati SCHEMA A BLOCCHI:

Dettagli

Architettura hardware

Architettura hardware Ricapitolando Architettura hardware la parte che si può prendere a calci Il funzionamento di un elaboratore dipende da due fattori principali 1) dalla capacità di memorizzare i programmi e i dati 2) dalla

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Corso ECDL Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Modulo 1 Le reti informatiche 1 Le parole della rete I termini legati all utilizzo delle reti sono molti: diventa sempre più importante comprenderne

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Il Sistema Operativo Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela Fogli Cos

Dettagli

Informatica - A.A. 2010/11

Informatica - A.A. 2010/11 Ripasso lezione precedente Facoltà di Medicina Veterinaria Corso di laurea in Tutela e benessere animale Corso Integrato: Matematica, Statistica e Informatica Modulo: Informatica Esercizio: Convertire

Dettagli

Università degli Studi di Udine CENTRO SERVIZI INFORMATICI E TELEMATICI

Università degli Studi di Udine CENTRO SERVIZI INFORMATICI E TELEMATICI ISTRUZIONI PER IL TEST A Università degli Studi di Udine CENTRO SERVIZI INFORMATICI E TELEMATICI CORSO DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA Vengono consegnati il presente foglio istruzioni con allegate le domande

Dettagli

Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio

Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio Il software di base Software

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI Informatica con esercitazioni Prof. Onofrio Greco Modulo 1 Concetti di base dell ICT Modulo 2 Uso del Computer e Gestione dei File Modulo

Dettagli

Architettura di un computer

Architettura di un computer Architettura di un computer Modulo di Informatica Dott.sa Sara Zuppiroli A.A. 2012-2013 Modulo di Informatica () Architettura A.A. 2012-2013 1 / 36 La tecnologia Cerchiamo di capire alcuni concetti su

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA. Docente. Stefania Melillo

CORSO DI INFORMATICA. Docente. Stefania Melillo CORSO DI INFORMATICA Docente Stefania Melillo Cosa significa informatica? Il termine nasce dalla fusione di due parole, INFORMazione e automatica le informazioni vengono immesse, in un calcolatore capace

Dettagli

Indice. 4. Logica booleana... 35 4.1 Logica booleana... 35

Indice. 4. Logica booleana... 35 4.1 Logica booleana... 35 Indice NOZIONI DI BASE 1. Macchine per risolvere problemi...3 1.1 Problema, algoritmo, esecutore...3 1.2 L elaboratore...3 1.4 Compilatori/Interpreti...8 Esercizi... 12 2. Il sistema operativo... 13 2.1

Dettagli

NOZIONI ELEMENTARI DI HARDWARE E SOFTWARE

NOZIONI ELEMENTARI DI HARDWARE E SOFTWARE CORSO INTRODUTTIVO DI INFORMATICA NOZIONI ELEMENTARI DI HARDWARE E SOFTWARE Dott. Paolo Righetto 1 CORSO INTRODUTTIVO DI INFORMATICA Percorso dell incontro: 1) Alcuni elementi della configurazione hardware

Dettagli

PROGRAMMAZIONE INFORMATICA PRIMO BIENNIO. Opzione Scienze Applicate

PROGRAMMAZIONE INFORMATICA PRIMO BIENNIO. Opzione Scienze Applicate PROGRAMMAZIONE INFORMATICA PRIMO BIENNIO Opzione Scienze Applicate Anno scolastico 2015-2016 Programmazione di Informatica pag. 2 / 8 INFORMATICA - PRIMO BIENNIO OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO DELL

Dettagli

8. Quali delle seguenti affermazioni sono corrette? Il computer è: Preciso Veloce Intelligente Creativo

8. Quali delle seguenti affermazioni sono corrette? Il computer è: Preciso Veloce Intelligente Creativo Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo 1. Quale tra le seguenti non è una periferica

Dettagli