Il tuo manuale d'uso. SMC 2804WBR

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il tuo manuale d'uso. SMC 2804WBR http://it.yourpdfguides.com/dref/3457754"

Transcript

1 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di SMC 2804WBR. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso (informazioni, specifiche, consigli di sicurezza, dimensione, accessori ). Istruzioni dettagliate per l'uso sono nel manuale Istruzioni per l'uso Manuale d'uso Istruzioni d'uso Libretto d'istruzioni Manuale dell'utente

2 Estratto del manuale: 1 Informazioni importanti!. 1 Indicatori LED Caratteristiche e vantaggi 4 Installazione del router wireless BarricadeTM g.. 6 Package Contents Descrizione hardware... 7 Requisiti di sistema Collegamento del sistema Procedura di installazione di base Configurazione del TCP/IP sui client Installazione del protocollo TCP/IP.. 16 Windows 95/98/ME Windows Configurazione del protocollo TCP/IP Configurazione del computer in Windows 95/98/ME Configurazione del computer in Windows NT Configurazione del computer in Windows Configurazione del computer in Windows XP Configurazione di un computer Macintosh....

3 .. 29 Configurazione manuale del protocollo TCP/IP Verifica del collegamento TCP/IP Configurazione del router wireless BarricadeTM g Configurazione del browser Disattivazione della connessione proxy Esplorazione dell'interfaccia del browser Modifica della configurazione Configurazione guidata. 39 Time Zone (Fuso orario) 39 Broadband Type (Tipo di banda larga) i Indice Configurazione avanzata.... Sistema.. LAN Wireless.. NAT (Network Address Translation)..... Firewall...

4 DDNS (Dynamic DNS) Settings (Impostazioni del DNS dinamico)... UPnP (Universal Plug and Play) Setting (Impostazione del UPnP)... Tools (Strumenti) Risoluzione dei problemi Specifications...91 Compliances..... i Legal Information and Contacts.....v SMC's Limited Warranty Statement.. v Full Installation Manual vii Firmware and Drivers. vii Contact SMC vii Statement of Conditions.... vii Limitation of Liability.. viii Trademarks.... impostazioni predefinite di fabbrica sono state stabilite in modo da fornire l'accesso e l'utilizzo di Internet continui. Dopo aver precisato quanto sopra, per motivi di costi si consiglia di stipulare un contratto "forfettario" con il proprio provider della linea DSL. Perché? Tenete presente che un router, una periferica di lavoro completamente indipendente, non si disattiva automaticamente spegnendo il computer! È possibile azionare lo spegnimento automatico impostando il cosiddetto "tempo di inattività" (per i dettagli, consultare le sezioni relative alla configurazione di accesso WAN PPPoE o PPTP del manuale). alternativa sicura è: Staccare la spina! Ossia disconnettere il router dalla rete elettrica.

5 contratto forfettario è un'offerta del provider della linea DSL, che consente un accesso ad Internet illimitato nel tempo a una tariffa definita (forfettaria). 2 Indicatori LED Indicatori LED Il router wireless BarricadeTM g comprende due indicatori di stato LED, come illustrato nella figura e nella tabella seguenti. PWR WLAN WAN LAN Link Activity SMC7004AWBR LED PWR (verde) WLAN (verde) WAN (verde) Link/Act (verde) Stato Acceso Acceso Acceso Acceso Lampeggiante Descrizione The Wireless Barricade g Router is receiving power. Barricade wireless ha stabilito un collegamento wireless. La porta WAN ha stabilito un collegamento di rete valido. La porta LAN indicata ha stabilito un collegamento di rete valido. La porta LAN sta trasmettendo o ricevendo dati. La porta LAN indicata ha stabilito un collegamento di rete valido a 10 Mbps. La porta LAN indicata ha stabilito un collegamento di rete valido a 100 Mbps. Speed (Amber) Spento Acceso 3 Informazioni sul router wireless BarricadeTM g Caratteristiche e vantaggi Collegamento a Internet mediante modem DSL o via cavo tramite una porta WAN a 10/100 Mbps. Collegamento di rete locale tramite porte Ethernet a 10/100 Mbps o interfaccia wireless a 54 Mbps (supporto fino a 253 utenti mobili). Conforme allo standard g intercambiabile tra molteplici venditori. Protezione avanzata grazie a crittografia WEP a 64/128 bit, 802.1x, distribuzione SSID disattivata e filtraggio degli indirizzi MAC per proteggere i propri dati riservati e autenticare solo gli utenti autorizzati alla rete. Roaming continuo conforme ai termini stabiliti dallo standard g per l'ambiente WLAN. DHCP per configurazione IP dinamica e DNS per la mappatura dei nomi di dominio. Firewall dotato di SPI (Stateful Packet Inspection), privilegi client, prevenzione contro gli attacchi di pirati informatici, DoS e NAT. NAT consente inoltre l'accesso a più utenti mediante un solo account, nonché la funzionalità di server virtuale (che fornisce accesso protetto ai servizi Internet quali Web, posta, FTP e Telnet). Supporto VPN con pass-through PPTP, L2TP o IPSec. Applicazione personalizzabile che rileva le applicazioni di supporto al tunnel che necessitano di più collegamenti. 4 Caratteristiche e vantaggi Controllo genitori che consente di limitare l'accesso ad alcuni siti Web. Avvisi automatici via posta elettronica per informare l'utente qualora la rete sia sottoposta a un attacco di pirati informatici. Configurazione semplice tramite browser Web con qualsiasi sistema operativo che supporti il protocollo TCP/IP. Compatibile con tutte le applicazioni Internet più diffuse. 5 INSTALLAZIONE DEL ROUTER WIRELESS BARRICADETM G Prima di installare il router a banda larga wireless BarricadeTM g, verificare che siano presenti tutti gli elementi elencati nella sezione "Contenuto della confezione". Se alcuni elementi mancano o sono danneggiati, contattare il distributore SMC locale. Assicurarsi inoltre di possedere i cavi necessari prima d'installare il router. Dopo l'installazione del router, per informazioni sulla configurazione, fare riferimento al programma di configurazione basato su Web descritto nella sezione "Configurazione del router wireless BarricadeTM g" a pagina 34.

6 Package Contents Dopo aver aperto la confezione del router a banda larga wireless BarricadeTM g, controllare il contenuto della scatola e accertarsi di aver ricevuto i seguenti componenti: Router a banda larga wireless BarricadeTM g. Adattatore di corrente. Un cavo Ethernet CAT-5. Quattro piedini di gomma. CD di installazione contenente il Manuale dell'utente e EZ 3-Click Installation Wizard. Guida rapida all'installazione. In caso di componenti errati, mancanti o danneggiati, informare immediatamente il rivenditore. Se possibile, conservare la scatola e i materiali originali di imballaggio nel caso si verifichi la necessità di restituire il prodotto. 6 Descrizione hardware Effettuare la registrazione del prodotto sul sito Web di SMC o com Il router wireless BarricadeTM g è coperto da una garanzia con durata limitata a 5 anni dalla data di acquisto e registrazione. Descrizione hardware Il router può essere collegato a Internet o a un sito remoto mediante la relativa porta RJ-45 WAN. È possibile collegarlo direttamente al computer o a una rete locale mediante una delle porte LAN Fast Ethernet. La velocità di accesso ad Internet dipende dal tipo di servizio di cui si dispone. L'ADSL a piena velocità fornisce una velocità massima di 8 Mbps in downstream e di 640 Mbps in upstream. L'ADSL G.lite (o senza splitter) fornisce una velocità massima di 1,5 Mbps in downstream e di 512 Mbps in upstream. I modem via cavo forniscono una velocità massima di 36 Mbps in downstream e di 2 Mbps in upstream. L'ISDN fornisce una velocità massima di 128 Kbps utilizzando 2 canali di trasmissione. Le connessioni analogiche PSTN raggiungono ora una velocità massima di 56 Kbps. Tuttavia, è necessario tenere presente che le velocità effettive fornite dai diversi provider possono risultare notevolmente diverse rispetto ai limiti riportati in precedenza. Benché la velocità di accesso a Internet sia determinata dal tipo di modem collegato al router, il passaggio dei dati tra le periferiche collegate alla rete locale può avvenire a una velocità massima di 100 Mbps mediante le porte Fast Ethernet. Il router include un display LED sul pannello anteriore con indicatori per l'alimentazione di sistema e le porte che semplificano l'installazione e la risoluzione dei problemi di rete. Fornisce anche quattro porte LAN RJ-45 e una porta WAN RJ-45 sul pannello posteriore. 7 Installazione del router wireless BarricadeTM g 4 porte RJ-45 per la connessione a una LAN (Local Area Network) Ethernet 10BASE-T/100BASE-TX. Tali porte possono effettuare la negoziazione automatica della velocità operativa a 10/100 Mbps, supportare la modalità half/full duplex e i segnali pin MDI/MDI-X (cioè, tali porte sono in grado di connettersi a qualsiasi periferica di rete tramite un cavo diretto). È possibile collegare queste porte direttamente a un PC o a un server dotato di una scheda di interfaccia di rete Ethernet o a unaer eseguono la negoziazione automatica della velocità di collegamento Ethernet a 10 Mbps o Fast Ethernet a 100 Mbps e della modalità di trasmissione, half duplex o full duplex. Utilizzare un cavo di tipo doppino per collegare una delle porte LAN del router a una scheda Ethernet sul computer. Oppure è possibile collegare in cascata una delle porte LAN del router a un hub o a uno switch Ethernet e quindi collegare il computer o un'altra periferica di rete allo hub o allo switch. Quando si inserisce un connettore RJ-45, controllare che la linguetta sul connettore scatti in posizione, per accertarsi che il fissaggio sia corretto. Attenzione: Non inserire prese telefoniche alle porttings/control Panel] (Start/ Impostazioni/Pannello di controllo). 2. Fare doppio clic sull'icona [Network] (Rete) e, nella finestra Network, selezionare la scheda [Configuration] (Configurazione). 3. Fare clic sul pulsante [Add] (Aggiungi). 4. Fare doppio clic su [Protocol] (Protocollo). 16 Installazione del protocollo TCP/IP 5. Nell'elenco dei produttori, selezionare [Microsoft]. Nell'elenco dei protocolli di rete, selezionare [TCP/IP]. Fare clic sul pulsante [OK] per tornare alla finestra [Network] (Rete). 6. Il protocollo [TCP/IP] sarà presente nell'elenco visualizzato nella finestra. Fare clic su [OK]. È possibile che venga richiesto di riavviare il sistema. Fare clic su [Yes] (Sì), il computer sarà spento e riavviato. Windows Fare clic sul pulsante [Start] e scegliere [Settings] (Impostazioni), quindi fare clic sull'icona [Network and Dial-up Connections] (Rete e connessioni remote). 2. Fare doppio clic sull'icona [Local Area Connection] (Connessione alla rete locale (LAN)), quindi fare clic sulla scheda [General] (Generale). 3. Fare clic sul pulsante [Install...] (Installa...). 17 Configurazione del TCP/IP sui client 4. Fare doppio clic su [Protocol] (Protocollo). 5. Selezionare [Internet Protocol(TCP/IP)] (Protocollo Internet (TCP/IP)). Fare clic sul pulsante [OK] per tornare alla finestra [Network] (Rete). 6. Il protocollo [TCP/IP] sarà presente nell'elenco visualizzato nella finestra. Fare clic su [OK] per completare la procedura di installazione. 18 Configurazione del protocollo TCP/IP Configurazione del protocollo TCP/IP Per accedere a Internet tramite il router è necessario configurare le impostazioni di rete dei computer sulla LAN, in modo che utilizzino la stessa subnet IP del router. Le impostazioni di rete predefinite per il router sono: Indirizzo IP gateway: Subnet mask: Nota: È possibile modificare queste impostazioni per adattarle ai requisiti della propria rete, tuttavia è necessario prima configurare almeno un computer secondo le istruzioni fornite nel presente capitolo per poter accedere all'interfaccia di configurazione Web di Barricade wireless. Consultare la sezione "Configurazione del router wireless BarricadeTM g" a pagina 34 per le informazioni relative alla configurazione di Barricade wireless. ) Se il protocollo TCP/IP non è mai stato configurato in precedenza sul computer, consultare la sezione "Configurazione del TCP/IP sui client" a pagina 16. L'indirizzo IP del PC client connesso deve essere x (dove x è un numero compreso tra 2 e 254). È possibile impostare l'indirizzo IP per i computer client automaticamente, ottenendo un indirizzo IP dal servizio DHCP del router, oppure manualmente. 19 Configurazione del TCP/IP sui client Configurazione del computer in Windows 95/98/ME È possibile che le informazioni qui fornite non corrispondano perfettamente alla versione di Windows in uso. Infatti le procedure e le schermate di esempio illustrate sono relative a Windows 98.

7 Windows 95 e Windows ME sono molto simili, ma non identici a Windows Dal desktop di Windows fare clic su [Start/Settings/Control Panel] (Start/Impostazioni/Pannello di controllo). 2. Nel pannello di controllo individuare e fare doppio clic sull'icona [Network] (Rete). 3. Nella scheda [Configuration] (Configurazione) della finestra [Network], fare doppio clic sulla voce [TCP/IP] relativa alla propria scheda di rete. 20 Configurazione del protocollo TCP/IP 4. Fare clic sulla scheda IP [Address] (Indirizzo IP). 5. Fare clic sull'opzione [Obtain an IP address] (Ottieni un indirizzo IP). 6. Successivamente, fare clic sulla scheda [Gateway] per verificare che il relativo campo sia vuoto. Qualora fossero presenti indirizzi IP elencati nella sezione Gateway, selezionarli uno per volta e fare clic su [Remove] (Rimuovi) finché la sezione non è vuota. 7. Fare clic sul pulsante [OK] per chiudere la finestra delle proprietà TCP/IP. 8. Nella finestra delle proprietà di rete fare clic sul pulsante [OK] per salvare le nuove modifiche. Nota: È possibile che Windows chieda di inserire il disco di installazione originale o l'installazione di file aggiuntivi. Accertarsi che i file siano presenti in c:\windows\options\cabs, oppure inserire il CD-ROM di Windows nella relativa unità, quindi verificare che il percorso dei file sia corretto, ad esempio, D:\win98, D:\win9x, ecc. (dove D è la lettera che corrisponde all'unità CD-ROM). 21 Configurazione del TCP/IP sui client 9. È possibile che richieda di riavviare il PC. In tal caso, premere il pulsante [Yes] (Sì). Se Windows non richiede il riavvio del computer, farlo ugualmente per rendere effettive le impostazioni. Individuazione delle impostazioni IP dal router wireless BarricadeTM g A questo punto, dopo aver configurato il computer per il collegamento con il router, è necessario ottenere nuove impostazioni di rete. Rilasciando tutte le precedenti impostazioni IP e rinnovandole con le impostazioni del router è anche possibile verificare che il computer sia stato configurato correttamente. 1. Fare clic su [Start] quindi su [Run] (Esegui). 2. Immettere WINIPCFG e fare clic su [OK]. 3. Selezionare la scheda di rete dal menu a discesa. Fare clic su [Release] (Rilascia) e quindi su [Renew] (Rinnova). Verificare che l'indirizzo IP sia ora xxx, la Subnet mask sia e il Gateway predefinito sia Questi valori confermano che il router è configurato in modo appropriato. Fare clic su [OK] per chiudere la finestra [IP Configuration] (Configurazione IP). 22 Configurazione del protocollo TCP/IP Configurazione del computer in Windows NT Dal desktop di Windows fare clic su [Start/Settings/Control Panel] (Start/Impostazioni/Pannello di controllo). 2. Fare doppio clic sull'icona [Network] (Rete). 3. Selezionare la scheda [Protocols] (Protocolli). 4. Fare doppio clic su [TCP/IP Protocol] (Protocollo TCP/IP). 23 Configurazione del TCP/IP sui client 5. Selezionare la scheda [IP Address] (Indirizzo IP). 6. Nell'elenco a discesa [Adapter] (Schede) accertarsi che sia selezionata la propria scheda Ethernet. 7. Fare clic su [Obtain an IP address from a DHCP server] (Ottieni un indirizzo IP da un server DHCP). 8. Fare clic su [OK] per chiudere la finestra. 9. Windows potrebbe copiare alcuni file, quindi richiedere il riavvio del sistema. Fare clic su [Yes] (Sì), il computer verrà spento e riavviato. Individuazione delle impostazioni IP dal router wireless BarricadeTM g A questo punto, dopo aver configurato il computer per il collegamento con il router, è necessario ottenere nuove impostazioni di rete. Rilasciando tutte le precedenti impostazioni IP e rinnovandole con le impostazioni del router, è anche possibile verificare che il computer sia stato configurato correttamente. 1. Dal desktop di Windows fare clic su [Start/Programs/ Command Prompt] (Start/Programmi/Prompt dei comandi). 2. Nella finestra del prompt dei comandi, immettere IPCONFIG/ RELEASE e premere il tasto <ENTER (INVIO)>. 24 Configurazione del protocollo TCP/IP 3. Immettere IPCONFIG/RENEW e premere il tasto <ENTER (INVIO)>. Verificare che l'indirizzo IP sia ora xxx, la Subnet mask sia e il Gateway predefinito sia Questi valori confermano che il router è configurato in modo appropriato. 4. Immettere EXIT e premere <ENTER (INVIO)> per chiudere la finestra del prompt dei comandi. 25 Configurazione del TCP/IP sui client Configurazione del computer in Windows Per accedere alle impostazioni di rete, fare clic sul pulsante [Start], quindi selezionare [Settings] (Impostazioni) e infine [Control Panel] (Pannello di controllo). 2. Dal pannello di controllo individuare e fare doppio clic sull'icona [Network and Dial-up Connections] (Rete e connessioni remote). 3. Individuare e fare doppio clic sull'icona [Local Area Connection] (Connessione alla rete locale (LAN)) relativa alla scheda di rete connessa al router. Quando si apre la finestra di dialogo relativa allo stato, fare clic sul pulsante [Properties] (Proprietà). 4. Nella finestra di dialogo delle proprietà [Local Area Connection] (Connessione alla rete locale (LAN)), verificare che sia selezionata la casella accanto ad [Internet Protocol (TCP/IP)] (Protocollo Internet (TCP/IP)). Successivamente, selezionare [Internet Protocol] (TCP/IP), quindi fare clic sul pulsante [Properties] (Proprietà). 5. Selezionare [Obtain an IP address automatically] (Ottieni automaticamente un indirizzo IP) per configurare il protocollo DHCP del computer. Fare clic sul pulsante [OK] per salvare la modifica e chiudere la finestra delle proprietà. 6. Fare nuovamente clic sul pulsante [OK] per salvare le nuove modifiche Riavviare il PC. 8. Per individuare nuove impostazioni di rete, vedere "Individuazione delle impostazioni IP dal router wireless BarricadeTM g" a pagina 22. Configurazione del computer in Windows XP Le istruzioni riportate di seguito presuppongono che si esegua Windows XP con l'interfaccia predefinita, qualora si utilizzi l'interfaccia classica (in cui icone e menu sono visualizzate come nelle versioni precedenti di Windows), attenersi alle istruzioni per Windows 2000 precedentemente descritte. 1. Accedere alle impostazioni di rete facendo clic sul pulsante [Start], selezionando [Control Panel] (Pannello di controllo), quindi [Network and Internet Connections] (Rete e connessioni Internet) e infine facendo clic sull'icona [Network Connections] (Connessioni di rete). 2. Individuare e fare doppio clic sull'icona [Local Area Connection] (Connessione alla rete locale (LAN)) relativa alla scheda di rete connessa al router. Quindi, fare clic sul pulsante [Properties] (Proprietà). 27 Configurazione del TCP/IP sui client 3. Nella finestra di dialogo delle proprietà [Local Area Connection] (Connessione alla rete locale (LAN)), verificare che sia selezionata la casella accanto ad [Internet Protocol (TCP/IP)] (Protocollo Internet (TCP/IP)).

8 Successivamente, selezionare [Internet Protocol (TCP/IP)], quindi fare clic sul pulsante [Properties] (Proprietà). 4. Selezionare [Obtain an IP address automatically] (Ottieni automaticamente un indirizzo IP) per configurare il protocollo DHCP del computer. Fare clic sul pulsante [OK] per salvare la modifica e chiudere la finestra delle proprietà. 5. Fare nuovamente clic sul pulsante [OK] per salvare le nuove modifiche. 6. Riavviare il PC. 28 Configurazione del protocollo TCP/IP Configurazione di un computer Macintosh È possibile che le informazioni qui fornite non corrispondano perfettamente alla schermata visualizzata. Infatti, questi passaggi e schermate di esempio sono stati creati utilizzando Mac OS 8.5. Mac OS 7.x e le versioni successive sono molto simili, ma non identiche a Mac OS Visualizzare il menu a discesa [Apple]. Fare clic su [Control Panel] (Pannello di controllo) e selezionare [TCP/IP]. 2. Accertarsi che, nella finestra di dialogo [TCP/IP], sia selezionato Ethernet nel campo [Connect Via:] (Connetti tramite:). 3. Selezionare [Using DHCP Server] (Utilizzo del server DHCP) nel campo [Configure] (Configura). 4. Chiudere la finestra di dialogo [TCP/IP]. 29 Configurazione del TCP/IP sui client Configurazione manuale del protocollo TCP/IP 1. Selezionare [Specify an IP address] (Specifica l'indirizzo IP) nella scheda [IP Address] (Indirizzo IP). Inserire un indirizzo IP che si basa sulla rete predefinita x (dove x è un numero compreso tra 2 e 254) e utilizzare per la subnet mask. 2. Nella scheda [Gateway], aggiungere l'indirizzo IP di Barricade wireless (predefinito: ) ) nel campo [New gateway] (Nuovo gateway) e fare clic su [Add] (Aggiungi). 30 Configurazione del protocollo TCP/IP 3. Nella scheda [DNS Configuration] (Configurazione DNS), inserire l'indirizzo IP per il router e fare clic su [Add] (Aggiungi). Ciò consentirà di inviare automaticamente le richieste DNS ai server DNS forniti dall'isp. Oppure, aggiungere i server DNS specifici nel campo [DNS Server Search Order] (Ordine di ricerca server DNS) e fare clic su [Add]. 4. Terminata la configurazione del protocollo TCP/IP, fare clic su [OK] e riavviare il computer. Quindi, configurare gli altri computer sulla LAN secondo le procedure sopra descritte. 31 Configurazione del TCP/IP sui client Verifica del collegamento TCP/IP Dopo aver installato i protocolli di comunicazione TCP/IP e configurato un indirizzo IP nella stessa rete del router, utilizzare il comando [Ping] per verificare che il collegamento tra computer e router funzioni. Negli esempi seguenti è illustrato come eseguire la procedura di Ping in una finestra MS-DOS. Innanzitutto eseguire il comando Ping: ping Se viene visualizzato un messaggio simile al seguente: Pinging with 32 bytes of data: (Esecuzione di Ping con 32 byte di dati:) Reply from (Risposta da : bytes=32 time=2ms TTL=64 vuol dire che il collegamento tra computer e router è riuscito. Se viene visualizzato il messaggio seguente: Pinging with 32 bytes of data: (Esecuzione di Ping con 32 byte di dati:) "Request timed out" (Richiesta scaduta). la procedura di installazione non è andata a buon fine. Controllare i seguenti punti nell'ordine indicato: 1. Il cavo Ethernet tra il router e il computer è collegato correttamente? Il LED LAN del router e il LED del collegamento della scheda di rete del computer devono essere accesi. 32 Configurazione del protocollo TCP/IP 2. La configurazione TCP/IP sul computer è stata effettuata correttamente? Se l'indirizzo IP del router è , l'indirizzo IP del computer deve essere compreso tra e , mentre il gateway predefinito deve essere Se si riesce ad eseguire il Ping del router è possibile connettersi a Internet! 33 CONFIGURAZIONE DEL ROUTER WIRELESS BARRICADETM G È possibile configurare il router wireless BarricadeTM g con un qualsiasi browser che supporti Java, inclusi Internet Explorer 4.0 o versione successiva e Netscape Navigator 4.0 o versione successiva. Utilizzando l'interfaccia di gestione Web si può configurare il router e visualizzare le statistiche che consentono di monitorare l'attività di rete. Nota: Prima di provare a configurare il router, se si possiede un accesso Internet, visitare il sito o per scaricare la versione del firmware più recente e assicurarsi che il firmware del router sia aggiornato. Prima di provare ad accedere all'amministrazione basata su Web, verificare che: 1. Il browser sia configurato correttamente (vedere di seguito). 2. Tutti i firewall o programmi di protezione in esecuzione siano disabilitati; 3. Il LED "link", relativo al collegamento del proprio computer al router, sia acceso con luce fissa. Se così non fosse, provare a sostituire il cavo fino a ottenere un collegamento ottimale. 34 Configurazione del browser Configurazione del browser Assicurarsi che il browser sia configurato per una connessione diretta ad Internet tramite il cavo Ethernet collegato al computer. È possibile eseguire tale configurazione utilizzando la sezione opzioni/preferenze del browser. Disattivazione della connessione proxy È necessario verificare anche che la funzione HTTP Proxy (Proxy http) del browser sia disattivata. Così facendo il browser sarà in grado di visualizzare le pagine di configurazione del router. I passaggi descritti di seguito si riferiscono ad Internet Explorer e Netscape. In base al browser utilizzato, attenersi alla procedura appropriata. Internet Explorer 5 or above (For Windows) 1. Avviare Internet Explorer. Fare clic su [Tools] (Strumenti), dopo di che selezionare [Internet Options] (Opzioni Internet). 2. Nella finestra [Internet Options], selezionare la scheda [Connections] (Connessioni). 3. Fare clic sul pulsante [LAN Settings] (Impostazioni LAN). 4. Deselezionare tutte le caselle di controllo, quindi fare clic su [OK] per salvare le modifiche delle impostazioni LAN. 5. Fare nuovamente clic su [OK] per chiudere la finestra [Internet Options]. 35 Configurazione del router wireless BarricadeTM g Internet Explorer (per Macintosh) 1. Avviare Internet Explorer. Fare clic su [Edit/Preferences] (Modifica/Preferenze). 2. Nella finestra Preferences di Internet Explorer, in [Network] (Rete), selezionare [Proxies] (Proxy). 3. Deselezionare tutte le caselle di controllo e fare clic su [OK]. Netscape (4 o versioni successive) 1. Avviare Netscape. Fare clic su [Edit] (Modifica), quindi selezionare [Preferences] (Preferenze). 2. Nella finestra delle preferenze, sotto [Category] (Categoria), fare doppio clic su [Advanced] (Avanzate), quindi selezionare l'opzione [Proxies] (Proxy). 3. Selezionare [Direct connection to the Internet] (Connessione diretta ad Internet).

9 4. Fare clic sul pulsante [OK] per salvare le modifiche. Esplorazione dell'interfaccia del browser Per accedere all'interfaccia di gestione del router, inserire l'indirizzo IP del router nel browser. Quindi, fare clic su [LOGIN] (ACCEDI). la sezione "WAN" a pagina 49. ) Fixed-IP xdsl (xdsl con IP fisso) Alcuni ISP xdsl assegnano un indirizzo IP fisso (statico). Se si dispone di tale informazione, selezionare questa opzione e inserire l'indirizzo IP assegnato, l'indirizzo IP del gateway e gli indirizzi IP del DNS e la subnet mask. Fare clic su [FINISH] (FINE) per completare la configurazione. 41 Configurazione del router wireless BarricadeTM g PPPoE Inserire un nome utente e la password PPPoE assegnati dal provider di servizi Internet. Il nome servizio normalmente è facoltativo, ma è possibile che alcuni provider lo richiedano. In [MTU] (Maximum Transmission Unit) lasciare il valore predefinito (1454) a meno che non vi sia una ragione particolare per modificarlo. clic su [FINISH] (FINE) per completare la configurazione. ciò consente di realizzare reti peer to peer. impostazione predefinita non è prevista alcuna password. Tuttavia, per motivi di sicurezza, è consigliabile assegnarne una prima di collegare il router a Internet. Le password possono contenere da 3 a 12 caratteri alfanumerici e non tengono conto della distinzione tra maiuscole e minuscole. Nota: Se si dimentica la propria password o se non si riesce ad accedere all'interfaccia utente, premere il pulsante [Reset] (Reimposta) sul pannello posteriore, tenendolo premuto per almeno cinque secondi, per ripristinare le impostazioni di fabbrica. (Per impostazione predefinita non è prevista alcuna password.) 47 Configurazione del router wireless BarricadeTM g Inserire in [Idle Time Out] (Tempo di inattività) il valore per definire il periodo massimo per cui si desidera mantenere la sessione di accesso nei periodi di inattività. Se la connessione è inattiva per un tempo d'inattività maggiore, il sistema si disconnette ed è necessario accedere nuovamente all'interfaccia di gestione Web. (Impostazione predefinita: 10 minutes) Remote Management (Gestione remota) La gestione remota consente a un computer remoto di configurare, gestire e monitorare il router mediante un browser Web standard. Selezionare [Enable] (Attiva) e inserire l'indirizzo IP dell'host remoto. Fare clic su [APPLY] (APPLICA). Nota: Se si specifica quale indirizzo IP qualsiasi host potrà gestire il router. 48 Configurazione avanzata Syslog Server Il server Syslog scarica il file del registro del router all'indirizzo IP del server specificato su questa schermata. (Impostazione predefinita: Disabilitata) WAN Specificare il tipo di connessione WAN fornita dall'isp, quindi fare clic su More Configuration (Altre opzioni di configurazione) per specificare parametri di configurazione dettagliati per il tipo di connessione selezionata. 49 Configurazione del router wireless BarricadeTM g Dynamic IP (IP dinamico) Il Host Name (Nome host) è facoltativo, ma è possibile che alcuni ISP lo richiedano. L'indirizzo MAC predefinito è impostato sull'interfaccia fisica WAN del router. Utilizzare questo indirizzo per la registrazione al servizio Internet e non modificarlo a meno che non venga espressamente richiesto dall'isp. Se l'isp ha utilizzato l'indirizzo MAC di una scheda Ethernet come identificativo per la configurazione iniziale dell'account a banda larga, collegare al router solo il computer con l'indirizzo MAC registrato e fare clic sul pulsante [Clone MAC Address] (Clona indirizzo MAC). Così facendo, l'indirizzo MAC corrente del router verrà sostituito con l'indirizzo MAC della scheda Ethernet già registrato. Se non si è certi di quale computer sia stato utilizzato dal tecnico della banda larga per la prima configurazione, contattare l'isp e richiedere la registrazione di un nuovo indirizzo MAC per l'account. Registrare l'indirizzo MAC predefinito del router. 50 Configurazione avanzata PPPoE (Point-to-Point Protocol over Ethernet) Inserire un nome utente e la password PPPoE assegnati dal provider di servizi Internet. Il nome servizio normalmente è facoltativo, ma è possibile che alcuni provider lo richiedano. [MTU] (Maximum Transmission Unit) stabilisce la dimensione massima dei pacchetti di dati. predefinita: 10 minuti) Static IP Address (Indirizzo IP statico) Se l'isp ha assegnato un indirizzo IP statico, inserire l'indirizzo assegnato e la subnet mask per il router, quindi specificare l'indirizzo del gateway dell'isp. tali indirizzi in questa schermata. 55 Configurazione del router wireless BarricadeTM g LAN [LAN IP] (IP LAN) Il menu [LAN] consente di configurare l'indirizzo IP LAN del router e di abilitare l'allocazione degli indirizzi client dinamici sul server DHCP. Se necessario, impostare un valore per Lease Time (Scadenza). Per le reti domestiche è possibile impostare tale opzione su Forever (Sempre), il che significa che non viene posta alcuna scadenza all'indirizzo IP. [IP Address Pool] (Pool di indirizzi IP) L'utente può specificare un indirizzo IP dinamico iniziale, ad esempio, (valore predefinito). Una volta assegnato questo indirizzo IP iniziale, gli indirizzi IP compresi tra e entreranno a far parte del pool di indirizzi IP dinamici. Gli indirizzi IP compresi tra e , nonché tra e , saranno disponibili come indirizzi IP statici. Ricordarsi di non includere l'indirizzo del router nel pool di indirizzi dei client. Non dimenticare inoltre di configurare l'allocazione degli indirizzi IP sui computer client. 56 Configurazione avanzata Wireless Per configurare il router come punto di accesso wireless per i client wireless (fissi o in roaming), è necessario definire il canale radio, il SSID (Service Set identifier) e le opzioni di crittografia. Channel and SSID (Canale e SSID) È necessario specificare un canale radio comune e il SSID (Service Set ID) che deve essere utilizzato dal router e da tutti i client wireless. Accertarsi di configurare tutti i client sugli stessi valori. [ESSID]: Il SSID (Service Set ID) deve essere impostato sullo stesso valore delle altre periferiche wireless nella rete. [SSID Broadcast] (Distribuzione SSID) La trasmissione del SSID sulla rete wireless per una connessione semplice dei PC client. Per motivi di sicurezza, disattivare la distribuzione SSID. (Impostazione predefinita: abilitata) 57 Configurazione del router wireless BarricadeTM g Nota: Il SSID rileva la distinzione tra maiuscole e minuscole e può essere composto da massimo 32 caratteri alfanumerici.

10 [Wireless Mode] (Modalità wireless): imposta la modalità di comunicazione del router. (Impostazione predefinita: mista (11b+11g) [Transmission Rate] (Velocità di trasmissione): Set the data rate transmitted from the Router. Più bassa è la velocità dei dati, più lunga sarà la distanza di trasmissione. (Impostazione predefinita: Fully Automatic (Completamente automatica) [Channel] (Canale): il canale radio attraverso cui il router comunica con i PC nelle relative BSS. (Impostazione predefinita: 6) Nota: Le impostazioni dei canali disponibili sono regolamentate da normative locali. 58 Configurazione avanzata Encryption (Crittografia) Se si trasmettono dati riservati su canali wireless, abilitare la crittografia WEP (Wired Equivalent Privacy). La crittografia richiede l'utilizzo della stessa serie di chiavi di crittografia/decodificazione per il router e tutti i client wireless. È possibile scegliere tra la crittografia standard a 64 bit o la più efficace a 128 bit. 59 Configurazione del router wireless BarricadeTM g Inoltre è possibile generare automaticamente le chiavi di crittografia o inserirle manualmente. Per la protezione automatica a 64 bit immettere una frase, quindi fare clic su [Generate] (Genera). Saranno generate 4 chiavi (come mostrato di seguito). Scegliere una chiave dall'elenco a discesa o accettare quella predefinita. La protezione automatica a 128 bit genera una singola chiave. 60 Configurazione avanzata Se si utilizza la crittografia, configurare le stesse chiavi utilizzate per il router su ciascun client wireless. Si noti che la funzionalità WEP (Wired Equivalent Privacy) protegge i dati trasmessi tra i nodi wireless, ma non le trasmissioni sulla rete cablata o su Internet. 61 Configurazione del router wireless BarricadeTM g 802.1X L'accesso di gestione sarà controllato facendo riferimento al database di autenticazione memorizzato sul router. Se si utilizza un server RADIUS di autenticazione, occorre specificare la sequenza di autenticazione e i parametri corrispondenti per il protocollo di autenticazione remoto. 62 Configurazione avanzata Parametri generali Predefinito Sì Campo Abilita 802.1X Descrizione Inizia utilizzando il controllo di protezione 802.1X. Timeout sessione 300 (in secondi) Definisce un periodo di tempo massimo inattiva in cui si mantiene la connessione in caso di inattività. Periodo di riautenticazione 3600 (in secondi) Definisce un periodo di tempo massimo in cui il server RADIUS riassegnerà automaticamente una chiave di sessione a una stazione client collegata. 60 (in secondi) Definisce un periodo di tempo massimo in cui il router resterà in attesa tra le autenticazioni non riuscite. Seleziona il tipo di server di autenticazione Quiet Period Tipo di server RADIUS Parametri del server RADIUS Predefinito (NIL) Campo IP Server Porta server Chiave segreta Descrizione L'indirizzo IP del server RADIUS La porta UDP 1812 è utilizzata per i messaggi di autenticazione RADIUS. Definisce una stringa di testo sul client e sul server RADIUS per proteggere il traffico RADIUS. Definisce l'identificativo della richiesta del NAS (Network Access Server) NAS-ID (NIL) NAT (Network Address Translation) Dalla presente sezione è possibile configurare le funzionalità della mappatura degli indirizzi, del server virtuale e delle applicazioni speciali e che controllano l'apertura delle porte nel firewall del router. È possibile utilizzare la presente sezione per fornire supporto a numerose applicazioni basate su Internet, quali le VPN. 63 Configurazione del router wireless BarricadeTM g Address Mapping (Mappatura indirizzi) Consente di condividere uno o più indirizzi IP pubblici tra più utenti interni. Inserire l'indirizzo IP pubblico che si desidera condividere nel campo [Global IP] (IP globale). Specificare un intervallo di indirizzi IP interni che condivideranno l'ip globale. 64 Configurazione avanzata Virtual Server (Server virtuale) Se il router viene configurato come server virtuale, gli utenti remoti, che accedono a servizi quali Web o FTP sul sito locale mediante gli indirizzi IP pubblici, possono essere reindirizzati automaticamente ai server locali configurati con gli indirizzi IP privati. In altri termini, a seconda del servizio richiesto (numero di porta TCP/UDP), il router reindirizza la richiesta di servizio esterno alla porta e al server interno (ubicato presso un altro indirizzo IP interno) appropriati. Ad esempio, se si imposta [Type/Public Port] (Tipo/porta pubblica) su TCP/80 (HTTP o Web) e [Private IP/Port] (IP/porta privata) su /80, tutte le richieste HTTP degli utenti esterni vengono trasferite all'indirizzo sulla porta 80. Pertanto, inserendo semplicemente l'indirizzo IP fornito dall'isp, gli utenti di Internet possono accedere al servizio richiesto all'indirizzo locale a cui vengono reindirizzati. 65 Configurazione del router wireless BarricadeTM g Alcune delle porte di servizio TCP più comuni sono: HTTP: 80, FTP: 21, Telnet: 23 e POP3: 110. Special Applications (Applicazioni speciali) Per alcune applicazioni, ad esempio i giochi su Internet, le videoconferenze, la telefonia su Internet, sono necessari più collegamenti. Tali applicazioni non funzionano se è attivato il NAT (Network Address Translation, conversione degli indirizzi di rete). Se è necessario eseguire applicazioni che richiedono più collegamenti, utilizzare la seguente schermata e specificare le porte pubbliche aggiuntive da aprire per ciascuna applicazione. Specificare il numero delle porte pubbliche normalmente associato con un'applicazione nel campo Trigger Port (Porta trigger). Impostare il tipo di protocollo su TCP o UDP, quindi immettere le porte richieste dall'applicazione. Il numero delle porte può avere il formato 7, 11, 57 oppure è possibile indicare un intervallo, ad esempio, o mediante una combinazione di entrambi, ad esempio, 7, 11, 57, Configurazione avanzata Le applicazioni note che richiedono più porte sono elencate nel campo Popular Applications (Applicazioni note). Scegliere l'applicazione dall'elenco a discesa e quindi scegliere un numero di riga in cui copiare tali dati. Nota: Scegliendo una riga che già contiene dati si sovrascrivono le impostazioni correnti. Per un elenco completo delle porte e dei servizi in esecuzione su tali porte, consultare la pagina Web port-numbers. Firewall Il firewall del router può fornire il controllo sull'accesso dei computer client collegati e bloccare gli attacchi comuni dei pirati informatici, inclusi IP Spoofing, Land Attack, Ping of Death, IP con lunghezza zero, Smurf Attack, loopback della porta UDP, Snork Attack, scansione nulla TCP e flooding di TCP SYN.

11 Il firewall non incide significativamente sulle prestazioni del sistema, pertanto si consiglia di attivarlo per proteggere gli utenti della rete. 67 Configurazione del router wireless BarricadeTM g Access Control (Controllo accessi) Questa opzione consente di specificare privilegi diversi basati sugli indirizzi IP dei computer client. 68 Configurazione avanzata Nota: Fare clic su [Add PC] (Aggiungi PC) e definire le impostazioni appropriate per i servizi dei computer client (come illustrato nella schermata seguente). 69 Configurazione del router wireless BarricadeTM g MAC Filtering Table (Tabella filtraggio MAC) La funzionalità di filtraggio MAC del router consente di controllare l'accesso alla rete in base all'indirizzo MAC (Media Access Control) del computer client, per un numero massimo di 32 client. Tale ID è unico per ciascuna scheda di rete. Se l'indirizzo MAC è elencato nella tabella, quel computer client avrà accesso alla rete. 70 Configurazione avanzata URL Blocking (Blocco URL) Consultare la tabella sottostante per configurare la funzionalità di blocco degli URL, specificando i siti Web (www.sito-qualunque.com) e/o le parole chiave che si desidera filtrare sulla rete. Per completare tale configurazione, è necessario creare o modificare una regola di accesso come descritto nella sezione "Access Control (Controllo accessi)" a pagina 68. Per modificare una regola esistente, fare clic sull'opzione [Edit] (Modifica) accanto alla regola che si desidera modificare. Per creare una nuova regola, fare clic sull'opzione [Add PC] (Aggiungi PC). Dalla sezione [Access Control Add PC] (Controllo accessi Aggiungi PC), selezionare l'opzione [WWW with URL Blocking] (WWW con blocco URL) nella tabella Client PC Service (Servizio PC client) per filtrare i siti Web e le parole chiave specificate di seguito. 71 Configurazione del router wireless BarricadeTM g La schermata precedente consente di bloccare l'accesso ai siti o agli indirizzi Web contenenti le parole chiave specificate nella tabella. Schedule Rule (Norma pianificazione) La funzione della norma di pianificazione consente di configurare norme specifiche basate su ora e data. È possibile usare tali norme per configurare il controllo degli accessi in modo più specifico. Abilitare il controllo accessi Internet basato sulla pianificazione. 1. Fare clic su [Add Schedule Rule] (Aggiungi norma pianificazione). 2. Definire le impostazioni della norma di pianificazione (come indicato nella seguente schermata). 72 Configurazione avanzata 3. Fare clic su [OK] quindi sul pulsante [APPLY] (APPLICA) per salvare le impostazioni. Intrusion Detection (Rilevamento intrusioni) 73 Configurazione del router wireless BarricadeTM g [SPI and Anti-DoS firewall protection] (Protezione firewall SPI e Anti-Dos) (Standard: Enabled) (Predefinito: Attivata) La funzione di rilevamento intrusioni di Barricade wireless impedisce l'accesso del traffico in arrivo alla porta WAN. Quando è attivata la funzionalità SPI vengono bloccati tutti i pacchetti in entrata, tranne i tipi contrassegnati nella sezione SPI. [RIP Defect] (Abbandono RIP) (Standard: Enabled) (Predefinito: Attivato) Se il router non replica a un pacchetto di richiesta RIP, questi rimarrà nella coda in entrata e non sarà rilasciato. L'accumulo dei pacchetti può causare la saturazione della coda in entrata e, quindi, causare numerosi problemi per tutti i protocolli. L'attivazione di questa funzionalità previene l'accumulo dei pacchetti. [Discard Ping from WAN] (Rifiuta Ping da lato WAN) (Standard: Disabled) (predefinita: Disabilitata) Previene l'instradamento sulla rete di un PING sulla porta WAN del router. 74 Configurazione avanzata [Stateful Packet Inspection] (Stateful Packet Inspection) È denominata ispezione del pacchetto dipendente dallo stato poiché esamina il contenuto del pacchetto per determinare lo stato delle comunicazioni, cioè, assicura che il computer di destinazione stabilito abbia richiesto in precedenza la comunicazione corrente. Tale modalità garantisce che tutte le comunicazioni siano iniziate dal computer destinatario e abbiano luogo solo con sorgenti note e fidate da interazioni precedenti. Inoltre, per un controllo più rigoroso dei pacchetti, i firewall di ispezione che utilizzano lo stato isolano anche le porte finché non viene richiesta la connessione con una porta specifica. Quando si selezionano alcuni tipi di dati, è autorizzato solo il tipo di dati specifico instradato dalla LAN interna. Ad esempio, se l'utente seleziona solo FTP service (Servizio FTP) nella pagina SPI, viene bloccato tutto il traffico in entrata tranne le connessioni FTP instradate dalla LAN interna. SPI consente di selezionare vari tipi di applicazioni che utilizzano i numeri della porta dinamica. Se si desidera utilizzare SPI per bloccare i pacchetti, fare clic sul pulsante di opzione Yes (Sì) nel campo Enable SPI and Anti-DoS firewall protection (Attiva protezione firewall SPI e Anti-DoS), quindi selezionare il tipo di ispezione necessaria, ad esempio Packet Fragmentation (Frammentazione pacchetti), TCP Connection (Collegamento TCP), UDP Session (Sessione UDP), FTP Service (Servizio FTP), H.323 Service (Servizio H.323) e TFTP Service (Servizio TFTP). [When hackers attempt to enter your network, we can alert you by ] (Quando i pirati informatici tentano di entrare nella rete, è possibile essere avvisati tramite posta elettronica) Specificare l'indirizzo di posta elettronica, i server SMTP e POP3, il nome utente e la password. [Connection Policy] (Politica di collegamento) Inserire i valori corretti per le sessioni TCP/UDP come descritto nella seguente tabella. 75 Configurazione del router wireless BarricadeTM g Parametro Fragmentation half-open wait (Attesa half-open frammentazione) Predefinito Descrizione 10 secondi Configura il tempo in secondi che rimane attiva la struttura di stato di un pacchetto. Alla sua scadenza, il router rilascia il pacchetto disassemblato, liberando quella struttura affinché sia usata da un altro pacchetto. Stabilisce il tempo di attesa del software per la sincronizzazione di una sessione TCP prima del rilascio della sessione. Specifica quanto a lungo viene mantenuta la sessione TCP dopo che il firewall rileva un pacchetto FIN. TCP SYN wait (Attesa sincronizzazione TCP) TCP FIN wait (Attesa FIN TCP) 30 secondi 5 secondi TCP connection 3600 secondi Il periodo per cui viene mantenuta una sessione TCP se non si rileva attività. idle timeout (Timeout (1 ora) collegamento TCP inattivo) UDP session idle timeout (Timeout sessione UDP inattiva) 30 secondi Il periodo per cui viene mantenuta una sessione UDP se non si rileva attività.

12 H.323 data channel 180 secondi idle timeout (Timeout canale dati H.323 inattivo) Il periodo per cui viene mantenuta una sessione H.323 se non si rileva attività. 76 Configurazione avanzata Criteri di scansione DoS e delle porte Configura i criteri di scansione DoS e delle porte negli spazi disponibili come mostrato di seguito. Parametro Total incomplete TCP/UDP sessions HIGH (Totale sessioni TCP/UDP incomplete HIGH) Predefinito 300 sessioni Descrizione Definisce il numero di sessioni nuove non stabilite che causano l'avvio del software eliminando le sessioni half-open. Definisce il numero di sessioni nuove non stabilite che causano l'arresto del software eliminando le sessioni half-open. Numero massimo di sessioni TCP/UDP incomplete consentite al minuto. Numero minimo di sessioni TCP/UDP incomplete consentite al minuto. Impostare tale valore su "0" se l'impostazione minima non è richiesta. Numero massimo di sessioni TCP/UDP incomplete dallo stesso host. Periodo prima che una sessione TCP/UDP incompleta venga rilevata come tale. Numero massimo di pacchetti di frammentazione half-open dallo stesso host. Total incomplete TCP/UDP sessions LOW (Totale sessioni TCP/UDP incomplete LOW) 250 sessioni Incomplete TCP/UDP sessions 250 sessioni (per min.) HIGH (Sessioni TCP/ UDP incomplete (al minuto) HIGH) Incomplete TCP/UDP sessions (per min.) LOW (Sessioni TCP/ UDP incomplete (al minuto) LOW) 200 sessioni Numero massimo di sessioni TCP/UDP incomplete dallo stesso host. 10 sessioni Incomplete TCP/UDP sessions 300 ms detect sensitive time period (Periodo per il rilevamento delle sessioni TCP/UDP incomplete ) Maximum half-open fragmentation packet number from same host (Numero massimo di pacchetti di frammentazione half-open dallo stesso host) Half-open fragmentation detect sensitive time period (Periodo per il rilevamento della frammentazione half-open) Flooding cracker block time (Tempo di blocco da un attacco di flooding) 30 1 secondo Periodo prima che una frammentazione half-open incompleta venga rilevata come half-open. Periodo dal momento del rilevamento di un attacco di flooding al blocco dell'attacco stesso. 300 secondi 77 Configurazione del router wireless BarricadeTM g DMZ Se un computer client non riesce a eseguire un'applicazione Internet correttamente a causa del firewall, è possibile consentire a tale client un accesso ad Internet a doppio senso senza limitazioni. Inserire l'indirizzo IP di un host DMZ in questa schermata. L'inserimento di un client in una DMZ (Demilitarized Zone, Zona demilitarizzata) può esporre la rete locale a diversi rischi, pertanto si consiglia l'uso di questa opzione solo come ultima risorsa. 78 Configurazione avanzata DDNS (Dynamic DNS) Settings (Impostazioni del DNS dinamico) [Domain Name] (Nome dominio) Una serie di stringhe alfanumeriche separate da punti, ossia l'indirizzo del collegamento di rete del router che identifica il proprietario dell'indirizzo. DDNS consente ai nomi di dominio di seguire automaticamente gli indirizzi IP, facendo sì che i record DNS varino conseguentemente alla variazione degli indirizzi IP. 79 Configurazione del router wireless BarricadeTM g Inoltre la finestra dispone di una sezione relativa alla configurazione del server che apre automaticamente le opzioni delle porte selezionate nella sezione Virtual Server (Server virtuale). Inserire semplicemente l'indirizzo IP del proprio server, ad esempio un server Web, quindi fare clic sull'opzione [HTTP Port 80] (HTTP Porta 80), affinché gli utenti possano accedere al server dalla connessione WAN (Internet). Il supporto di tale funzionalità del DNS è fornito da TZO.com. Con un collegamento DDNS è possibile effettuare in sede l'hosting del proprio sito Web, del server di posta elettronica, del sito FTP e altro, anche se si possiede un indirizzo IP dinamico. (Impostazione predefinita: disattivata) 80 Configurazione avanzata UPnP (Universal Plug and Play) Setting (Impostazione del UPnP) Abilitare la funzionalità UPnP selezionando ON nella schermata in alto. Il UPnP consente automaticamente alla periferica di: unirsi dinamicamente a una rete, ottenere un indirizzo IP, comunicare le proprie funzionalità e rilevare la presenza e le funzionalità di altre periferiche. (Impostazione predefinita: SPENTO). 81 Configurazione del router wireless BarricadeTM g Tools (Strumenti) Il menu [Tools] consente di eseguire il backup della configurazione corrente, ripristinare una configurazione salvata in precedenza, ripristinare le impostazioni di fabbrica, aggiornare il firmware e reimpostare il router. Tools - Configuration Tools (Strumenti - Strumenti di configurazione) [Backup] salva la configurazione del router in un file. [Restore] (Ripristina) ripristina le impostazioni da un file di configurazione di backup salvato. [Restore to factory defaults] (Ripristina impostazioni di fabbrica) ripristina le impostazioni di fabbrica originali del router. 82 Configurazione avanzata Tools - Firmware Upgrade (Strumenti - Aggiornamento firmware) Utilizzare questa schermata per aggiornare il firmware o l'interfaccia utente utilizzando le versioni più recenti. Scaricare il file di aggiornamento dal sito Web di SMC (www.smc.com o www. smc-europe.com) e salvarlo sull'unità disco rigido. Nel campo [Update Target] (Destinazione aggiornamento), selezionare [Firmware], quindi fare clic su [Browse] (Sfoglia) per cercare il file scaricato in precedenza. Fare clic su [APPLY] (APPLICA). Controllare la sezione Information (Informazioni) della pagina Status (Stato) per verificare se il processo di aggiornamento è riuscito. 83 Configurazione del router wireless BarricadeTM g Tools - Reset (Strumenti- Reimposta) Fare clic su [APPLY] (APPLICA) per reimpostare il router. La reimpostazione è completata quando il LED di alimentazione smette di lampeggiare. Nota: Se si utilizza il pulsante [Reset] (Reimposta) sul pannello anteriore, il router esegue una reimpostazione dell'alimentazione. Se il pulsante viene tenuto premuto per più di cinque secondi, tutti i LED si accenderanno e verranno ripristinate le impostazioni di fabbrica. 84 Configurazione avanzata Status (Stato) Nella schermata [Status] è visualizzato lo stato dei collegamenti WAN/LAN, i numeri relativi alla versione del firmware e dell'hardware, i tentativi di accesso alla rete illeciti, nonché le informazioni sui client DHCP collegati alla rete. 85 Configurazione del router wireless BarricadeTM g In tale schermata sono inclusi i seguenti elementi: Sezione INTERNET GATEWAY INFORMATION (INFORMAZIONI) Security Log (Registro di protezione) Save (Salva) Clear (Cancella) Refresh (Aggiorna) DHCP Client Log (Registro client DHCP) Descrizione Visualizza il tipo e lo stato dei collegamenti WAN.

13 Powered by TCPDF (www.tcpdf.org) Visualizza le impostazioni IP di sistema, nonché lo stato di DHCP e firewall. i tentativi non autorizzati di accesso alla rete. Fare clic su questo pulsante per salvare il file del registro di protezione. Fare clic su questo pulsante per eliminare il registro degli accessi. Fare clic su questo pulsante per aggiornare la schermata. Visualizza informazioni su tutti i client DHCP presenti nella rete. 86 RISOLUZIONE DEI PROBLEMI Le informazioni riportate nella presente sezione descrivono alcune procedure utili per stabilire una connessione online con il computer e il router. A. Verifica del collegamento al router Se non si riesce ad accedere alle pagine dell'amministrazione basata su Web del router, probabilmente la connessione o la configurazione non sono state eseguite correttamente. Le schermate di esempio riportate in questa sezione si riferiscono a un computer che utilizza Windows 2000, tuttavia la stessa procedura è applicabile anche a Windows 95/98/Me/XP. Per determinare lo stato della configurazione TCP/IP attenersi alla procedura descritta di seguito: 1. Fare clic su [Start] quindi scegliere [Run] (Esegui). 2. Digitare "cmd" o "command" per eseguire un prompt di MS-DOS. 3. Nella finestra DOS digitare "ipconfig", quindi controllare le informazioni visualizzate. 4. Se il computer è configurato per DHCP, allora la configurazione TCP/IP deve presentare valori simili a quelli visualizzati. [IP Address] (Indirizzo IP): X (x è un numero compreso tra 100 e 199). [Subnet]: [Gateway]: Risoluzione dei problemi Se l'indirizzo IP inizia con XXX.XXX, passare alla sezione successiva. Se è stato configurato un indirizzo IP diverso, passare alla sezione C. B. L'indirizzo IP visualizzato inizia con XXX.XXX Se si ottiene un indirizzo IP di questo tipo è necessario verificare la correttezza della connessione al router. Assicurarsi che il LED del collegamento sul router, relativo alla porta alla quale è collegato il computer, sia acceso con luce fissa. Se così non fosse, provare a sostituire il cavo. Se il LED del collegamento è acceso con luce fissa, aprire una finestra DOS, come descritto nella sezione precedente e digitare [ipconfig/renew]. Se ancora non si riesce a ottenere un indirizzo IP dal router, reinstallare la scheda di rete. Per informazioni su come eseguire l'operazione consultare il manuale della scheda. C. L'indirizzo IP visualizzato è diverso Se viene elencato un indirizzo IP diverso, allora è possibile che il PC non sia configurato per la connessione DHCP. Per ulteriori informazioni consultare la sezione "Configurazione del TCP/IP sui client" a pagina Risoluzione dei problemi Una volta ottenuta la conferma che il computer è configurato per il DHCP, attenersi alla procedura descritta di seguito. 1. Aprire una finestra DOS, come descritto precedentemente. 2. Digitare "ipconfig/release". 3. Quindi, digitare "ipconfig/renew". D. Il LED 10/100 non si accende dopo aver stabilito una connessione 1. Controllare che il computer host e l'hub siano entrambi accesi. 89 Risoluzione dei problemi 2. Assicurarsi che il cavo di rete sia connesso a entrambe le periferiche. 3. Verificare che sia stato utilizzato un cavo Categoria 5 per una velocità di 100 Mbps, e che la lunghezza del cavo non superi i 100 m. 4. Controllare i collegamenti della scheda di rete. 5. La porta dello switch/hub 10BASE-T/100BASE-TX, della scheda di rete o il cavo possono essere difettosi. 90 SPECIFICATIONS Below is an outline of the Technical Specifications for the SMC2804WBR. Standards IEEE BASE-T Ethernet IEEE 802.3u 100BASE-TX FastEthernet IEEE b IEEE g draft WAN Interface 10BASE-T/100BASE-TX LAN Interfaces 10BASE-T/100BASE-TX 4 RJ-45 ports: LAN data transfer rate is up to 10/20Mbps (10BASE-T half/full duplex) or 100/200Mbps (100BASE-TX with half/full duplex) Antenna 2 Detachable Antennas with Reversed SMA Connectors Management Browser-based management Both DHCP Server and Client provided Advanced Features Dynamic IP Address Configuration DHCP, DNS Wireless Security 64/128-bit WEP encrption, 802.1x, SSID broadcast disabled, MAC address filtering Firewall Access Control, hacker prevention, logging Virtual Server via NAT & NAPT Virtual Private Network PPTP, L2TP, IPSec pass-through Intrusion Detection, Alerts, Parental Control 91 Specifications Indicator Panel Power, WLAN, WAN (Link, Activity), LAN (Link/Activity, Speed - 10/100 Mbps) Dimensions 130 x 85 x 32 mm (5.12 x 3.35 x 1.26 in. ) Weight 370 g (13.05 oz) Input Power 9 V, 1 A Maximum Current 0.04 A RMS 110V/240V Power Consumption 5 Watts VAC Internet Standards RFC 826 ARP, RFC 791 IP, RFC 792 ICMP, RFC 768 UDP, RFC 793 TCP, RFC TELNET, RFC 1321 MD5, RFC 1497 BOOTP Extension, RFC 1570 PPP LCP Extension, RFC 1631 NAT, RFC1661 PPP, RFC 1700 Assigned Numbers, RFC 1866 HTML, RFC 1945 HTTP, RFC 1994 CHAP, RFC 2131 DHCP, RFC 2637 PPTP Temperature Operating 0 to 40 C (32 to 104 F) Storage -40 to 70 C (-40 to 158 F) Humidity 5% to 95% (noncondensing) 92 Specifications Compliances CE Mark Emissions FCC Class B VCCI Class B Industry Canada Class B EN55022 (CISPR 22) Class B C- Tick - AS/NZS 3548 (1995) Class B Immunity EN /3 EN /3/4/5/6/8/11 EN V ( ) Safety CSA/NRTL (UL1950, CSA ) GS (EN60950) CB (IEC60950) 93 COMPLIANCES FCC - Class B This equipment has been tested and found to comply with the limits for a Class B digital device, pursuant to Part 15 of the FCC Rules. These limits are designed to provide reasonable protection against harmful interference in a residential installation. This equipment generates, uses, and can radiate radio frequency energy and, if not installed and used in accordance with instructions, may cause harmful interference to radio communications. However, there is no guarantee that the interference will not occur in a particular installation. If this equipment does cause harmful interference to radio or television reception, which can be determined by turning the equipment off and on, the user is encouraged to try to correct the interference by one or more of the following measures: Reorient the receiving antenna Increase the separation between the equipment and receiver Connect the equipment into an outlet on a circuit different from that to which the receiver is connected Consult the dealer or an experienced radio/tv technician for help FCC Caution: To assure continued compliance, (example - use only shielded interface cables when connecting to computer or peripheral devices) any changes or modifications not expressly approved by the party responsible for compliance could void the user's authority to operate this equipment.

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

EPICENTRO. Software Manual

EPICENTRO. Software Manual EPICENTRO Software Manual Copyright 2013 ADB Broadband S.p.A. Tutti i diritti riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà di ADB. Nessuna parte di questo documento può

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA MANUALE D USO Modem ADSL/FIBRA Copyright 2014 Telecom Italia S.p.A.. Tutti i diritti sono riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà Telecom Italia S.p.A.. Nessuna parte

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso Telecamera IP Wireless/Wired VISIONE NOTTURNA & ROTAZIONE PAN/TILT DA REMOTO Manuale d uso Contenuto 1 BENVENUTO...-1-1.1 Caratteristiche...-1-1.2 Lista prodotti...-2-1.3 Presentazione prodotto...-2-1.3.1

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 Guida Utente TD-W8960N Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 TP-LINK TECHNOLOGIES CO., LTD COPYRIGHT & TRADEMARKS Le specifiche sono soggette a modifiche senza obbligo di preavviso.

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Il software descritto nel presente

Dettagli

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE STAND ALONE H264 CON 4 8 16 INGRESSI

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE STAND ALONE H264 CON 4 8 16 INGRESSI VIDEOREGISTRATORE DIGITALE STAND ALONE H264 CON 4 8 16 INGRESSI ART. SDVR040A SDVR080A SDVR160A Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 0 Indice Capitolo 1 - Descrizione

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

NAS 321 Hosting di più siti web in un host virtuale

NAS 321 Hosting di più siti web in un host virtuale NAS 321 Hosting di più siti web in un host virtuale Hosting di più siti web e abilitazione del servizio DDNS A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe essere

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

Remote Administrator v2.2

Remote Administrator v2.2 Remote Administrator v2.2 Radmin è il software più veloce per il controllo remoto. È ideale per l assistenza helpdesk e per la gestione dei network. Ultimo aggiornamento: 23 June 2005 Sito Web: www.radmin.com

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

www.gmshopping.it IP CAMERA MODELLI DI RIFERIMENTO Manuale d'uso 1

www.gmshopping.it IP CAMERA MODELLI DI RIFERIMENTO Manuale d'uso 1 IP CAMERA MODELLI DI RIFERIMENTO GM10WF GM12WF GM20WF GM25WF GM30ZW GM80 Manuale d'uso 1 1 Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

ReadyNAS per reti domestiche

ReadyNAS per reti domestiche ReadyNAS per reti domestiche Manuale del software Modelli: Serie Ultra (2, 4, 6) Serie Ultra Plus (2, 4, 6) Pro Pioneer NVX Pioneer 350 East Plumeria Drive San Jose, CA 95134 USA Dicembre 2010 202-10764-01

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY Interfaccia Full Ascii Con questa interfaccia è possibile inviare i dati al Server utilizzando solo caratteri Ascii rappresentabili e solo i valori che cambiano tra un sms e l altro, mantenendo la connessione

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE Server di stampa multifunzione Ethernet multiprotocollo su scheda e Server di stampa multifunzione Ethernet (IEEE 802.11b/g) senza fili GUIDA DELL UTENTE IN RETE Leggere attentamente questo manuale prima

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli