Allegato B Schema di Contratto Lettera d Ordine

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato B Schema di Contratto Lettera d Ordine"

Transcript

1 Allegato B Schema di Contratto Lettera d Ordine 1

2 Spett.le Roma : Prot. : ACQ/LF/PP/ Oggetto : Fornitura di servizi relativi alle attività di Program e Project Management ed alle attività di supporto direzionale, nell ambito del programma europeo denominato S.E.S.A.R.. C.I.G. n D8 O.d.A. n. Schema di contratto La scrivente ENAV S.p.A. (in seguito denominata ENAV oppure Committente ), Società con Socio unico con sede legale in Roma alla Via Salaria n 716, Capitale Sociale ,00 i.v., Registro Imprese di Roma, C.F. e C.C.I.A.A , REA , in persona dell'amministratore Delegato Guido Pugliesi, domiciliato per la carica presso la sede sociale, munito dei necessari poteri di rappresentanza, premesso a) che, a seguito dell esperimento di gara Europea a procedura aperta, indetta con Bando pubblicato sulla G.U.U.E. il soggetto appresso citato quale Impresa è risultato aggiudicatario del predetto affidamento; 2

3 b) che lo stesso soggetto, a seguito di richiesta del Committente con nota prot. n. del, ha presentato la documentazione a comprova dei requisiti dichiarati in sede di gara; c) che lo stesso soggetto ha prestato la cauzione definitiva mediante n. rilasciata il dalla, di importo pari ad Euro, ; tutto ciò premesso con il presente atto affida formalmente alla, in prosieguo denominata Impresa, con sede legale in Via, n. CAP capitale sociale iscritta al Registro Imprese presso la CCIAA di al n., REA n. identificata con C.F. n. e Partita I.V.A. n. in persona del suo legale rappresentante domiciliato per la carica presso munito dei necessari poteri di rappresentanza, le prestazioni di cui all oggetto alle condizioni e con le modalità di seguito specificate. 1. OGGETTO DEL CONTRATTO E MODALITA DI ESECUZIONE a) Oggetto del contratto 1. ENAV affida all Impresa, che accetta, la prestazione dei servizi di seguito indicati, da eseguirsi conformemente alle prescrizioni contenute nelle Specifiche Tecniche, nell Offerta Tecnica ed in base alle condizioni e termini previsti nel presente contratto. 2. Le prestazioni hanno per oggetto i servizi relativi alle attività di Program e Project Management ed alle attività di supporto direzionale, nell ambito del programma europeo denominato S.E.S.A.R, per un impegno stimato, nell arco della durata del contratto, di Giorni/Uomo, distinti come segue: Figura professionale Giorni/Uomo Capo progetto 76 Manager 150 Consulente Senior 790 Consulente Junior 414 Impegno complessivo

4 3. L erogazione delle prestazioni oggetto del presente contratto sono mirate raggiungere i seguenti obiettivi: Garantire il supporto gestionale e tecnico necessario allo sviluppo delle attività previste nell ambito SESAR; Assicurare il supporto gestionale e tecnico per la partecipazione di ENAV alle iniziative internazionali correlate al programma SESAR e di cui si prevede lo sviluppo nei prossimi anni, anche a seguito del contesto strategico, normativo, tecnologico europeo ed internazionale nel settore ATM; Supportare il governo integrato delle attività interne di ENAV, garantendone la coerenza rispetto alle esigenze che scaturiscono dalla partecipazione al Programma SESAR. 4. L Impresa prende atto che l esecuzione dei servizi oggetto del presente contratto comporterà la realizzazione delle proposte indicate nell Offerta tecnica e degli eventuali servizi connessi, nei tempi e nei modi indicati nella stessa, se migliorativi rispetto a quelli definiti dalle Specifiche Tecniche. b) Modalità di esecuzione 1. Entro sessanta giorni dalla data di accettazione del presente contratto Enav consegnerà le attività, illustrerà il dettaglio delle prestazioni cosi come descritte nelle Specifiche Tecniche e saranno segnalate le attività, i tempi di consegna, le modalità di esecuzione, gli standard ed ogni aspetto utile per la corretta esecuzione delle attività; 2. L impresa, entro 30 giorni dalla consegna delle attività, dovrà predisporre il Piano di Lavoro Generale così come definito nelle Specifiche Tecniche, e dovrà aggiornarlo ogni qualvolta intervenga una variazione. 3. Considerato l elevato livello strategico che ricoprono le informazioni e le attività oggetto del presente contratto, le stesse, dovranno essere trattate ed eseguite dall Impresa con una assoluta attenzione sul tema della riservatezza. 4. Tutte le attività dovranno essere coordinate con il Responsabile Contrattuale ENAV (R.C.E.) e le strutture organizzative di ENAV coinvolte nel Programma SESAR. 5. Considerata l elevata dinamicità del contesto in cui saranno svolte le attività l Impresa dovrà garantire un gruppo di lavoro con ottima conoscenza della lingua inglese, capacità di relazione con alti livelli gerarchici, facilità di comunicazione, capacità di gestione degli utenti e di risorse umane, elevato grado di flessibilità nella allocazione delle risorse, 4

5 disponibilità ad affrontare frequenti variazioni di indirizzo nonché capacità di far fronte ad improvvisi picchi di lavoro. 6. Tutte le prestazioni dovranno essere eseguite secondo le modalità, le condizioni ed i termini stabiliti nel presente contratto e nelle Specifiche Tecniche. 7. Fermo restando i corrispettivi e le figure professionali impiegate, Enav si riserva la facoltà di modificare in corso d opera le modalità di esecuzione dell Impresa dandone un preavviso di almeno dieci giorni. Inoltre le attività potranno essere congiuntamente modificate su proposta dell Impresa e si potranno concordare semplificazioni e variazioni di attività in funzione della specificità dei singoli interventi. 2. DURATA DEL CONTRATTO Il presente contratto avrà durata di 12 mesi (dodici) continuativi decorrenti dalla data di accettazione del contratto da parte dell Impresa. 3. CORRISPETTIVI 1. L importo complessivo è pari ad Euro,00=(diconsi Euro /00). 2. I prezzi unitari (omnicomprensivi) al Giorno/Uomo per ogni singola figura professionale prevista, sono così fissati: Capo progetto in cifre, in lettere Manager in cifre, in lettere Consulente Senior in cifre, in lettere Consulente Junior in cifre, in lettere 3. I corrispettivi contrattuali sono omnicomprensivi e si riferiscono all esecuzione dei servizi a perfetta regola d arte e nel pieno adempimento delle modalità e delle prescrizioni contrattuali e dei suoi allegati. 4. Gli importi mensili verranno determinati tramite apposito Rendiconto Risorse con le modalità previste nelle Specifiche Tecniche. 5. Nell ambito dell importo contrattuale l impegno delle risorse effettivamente impiegate e la loro composizione potrà variare a seconda delle necessità di ENAV. La 5

6 valorizzazione delle attività rese avverrà mediante l utilizzo dei suddetti prezzi unitari. 6. Gli oneri della sicurezza da interferenze sono pari ad euro zero, non sussistendo rischi da interferenze. Nel caso che in corso di esecuzione intervenissero rischi da interferenze, i relativi costi ed oneri saranno a carico di ENAV S.p.A. 7. Gli importi sopra riportati sono tutti al netto dell I.V.A. ed ENAV si riserva di avvalersi della facoltà, prevista per i soggetti che hanno effettuato cessioni all esportazione od operazioni assimilate, di acquistare beni e servizi o importare beni senza l applicazione dell IVA ai sensi del DPR 633/ NORME REGOLATRICI DEL CONTRATTO 1. L esecuzione del presente contratto è regolata: A) dalle clausole del presente contratto che costituiscono la manifestazione integrale di tutti gli accordi intervenuti tra l ENAV e l Impresa, relativamente alle prestazioni di cui allo stesso contratto e integrato dai seguenti documenti, tutti indicati di seguito più brevemente anche come Contratto : Specifiche Tecniche (All. 1); Offerta Tecnica (All. 2); Offerta economica (All. 3). In caso di discordanza o contrasto, gli atti ed i documenti tutti della gara prodotti da ENAV prevarranno sugli atti ed i documenti della gara prodotti dall Impresa, ad eccezione di eventuali proposte migliorative formulate dall Impresa ed accettate da ENAV; B) dal Codice Civile e dalle altre disposizioni già emanate in materia di contratti di diritto privato per quanto non regolato dalle disposizioni di cui al precedente punto A), dal Codice etico in vigore presso ENAV, nonché dalle norme sulla sicurezza dei siti ENAV, nella parte di specifico interesse. 2. In caso di contrasto fra le norme dei punti A) e B) l ordine di elencazione delle norme A) e B), anche all interno dello stesso punto, limitatamente alle norme derogabili per accordo delle parti, rappresenta anche l ordine di prevalenza fra di esse. 6

7 5. RESPONSABILE CONTRATTUALE ENAV (R.C.E.) 1. Il controllo dell esecuzione del contratto è affidata ad un dipendente ENAV (indicato come Responsabile Contrattuale Enav - R.C.E. ), coadiuvato da eventuali assistenti, preposto al controllo della corretta esecuzione delle prestazioni da parte dell Impresa. L Impresa si impegna ed i suoi rappresentanti si impegnano a dare adempimento a tutte le indicazioni fornite dal R.C.E. o suoi delegati. 2. ENAV si riserva, il diritto a proprio insindacabile giudizio, di sostituire in qualsiasi momento il R.C.E e o eventuali assistenti. In tal caso provvederà a comunicare tempestivamente i nuovi nominativi all Impresa 3. Al R.C.E. competeranno, tra l altro, le seguenti attività: Verificare la conformità delle prestazioni rese alle prescrizioni contrattuali; Mettere a disposizione del personale designato dall Impresa, con il vincolo della riservatezza, tutta la documentazione ed i dati necessari per l espletamento delle prestazioni oggetto del presente atto; comunicare all Impresa, in coordinamento con il Responsabile della sicurezza Enav, gli eventuali rischi esistenti nell ambiente di lavoro in cui è destinato ad operare e le misure di prevenzione e protezione adottate dall ENAV in relazione alla propria attività, fatti salvi gli obblighi di protezione che incombono al datore di lavoro in quanto tale; vigilare sull osservanza delle leggi e delle norme regolamentari cui è soggetta l esecuzione delle prestazioni contrattuali nonché a tutte le norme sulla sicurezza e tutela dei lavoratori; redigere le certificazioni relative all accertamento di esatto adempimento e approvare il Rendiconto risorse di cui alle Specifiche Tecniche; rilevare eventuali inadempimenti o ritardi dell Impresa e computare le eventuali penalità; emettere nei confronti dell Impresa gli eventuali Rilievi con le modalità e le prescrizioni previste nelle Specifiche tecniche; 7

8 approvare ed il Piano di lavoro Generale di cui alle Specifiche Tecniche ed i suoi eventuali aggiornamenti; predisporre semestralmente il Rapporto Indicatori di Qualità di cui alle Specifiche Tecniche; comunicare all Impresa tutte le incombenze necessarie ai fini dell autorizzazione all accesso del personale nei siti di ENAV, nonché sovraintendere alle relative procedure autorizzative; effettuare eventuali controlli in ordine agli adempimenti assicurativi e previdenziali a carico dell Impresa anche mediante la richiesta della documentazione relativa al versamento dei contributi assicurativi obbligatori per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali dei dipendenti. emettere il benestare alla fatturazione ( B.E.F) ed il benestare al pagamento (B.E.P.). 6. ADEMPIMENTI A CARICO ENAV 1. ENAV provvederà con le modalità prescritte nei successivi punti a: - comunicare il nominativo del R.C.E. preposto alla corretta esecuzione delle prestazioni da parte dell Impresa e di eventuali assistenti; - approvare eventuali variazioni richieste al fine di adempiere alle obbligazioni contrattuali; - mettere a disposizione i locali per l esecuzione dei servizi; - erogare i pagamenti dovuti, secondo quanto previsto dalle prescrizioni contrattuali, nel rispetto delle vigenti procedure interne di ENAV; 7. ACCERTAMENTO DELL ESATTO ADEMPIMENTO 1. La regolarità delle prestazioni verrà certificata mediante accertamento del loro esatto adempimento da parte del R.C.E.. 8. OBBLIGHI A CARICO DELL IMPRESA 1. Sono a carico dell Impresa, intendendosi remunerati con il corrispettivo contrattuale di cui sopra, tutti gli oneri e i rischi relativi alle attività e agli adempimenti occorrenti all integrale espletamento dell oggetto contrattuale, ivi compresi, a mero titolo 8

9 esemplificativo e non esaustivo, gli oneri relativi alle eventuali spese di trasporto, di viaggio e di missione per il personale addetto alla esecuzione delle prestazioni nonché i connessi oneri assicurativi. 2. L Impresa si obbliga ad eseguire le prestazioni oggetto del presente contratto a perfetta regola d arte e nel rispetto di tutte le norme e le prescrizioni tecniche e di sicurezza in vigore e di quelle che dovessero essere emanate nel corso di durata del presente contratto, nonché secondo le condizioni, le modalità, i termini e le prescrizioni contenute nel presente contratto e nei suoi allegati. Resta espressamente convenuto che gli eventuali maggiori oneri, derivanti dall osservanza delle predette norme e prescrizioni, resteranno ad esclusivo carico dell Impresa, intendendosi in ogni caso remunerati con il corrispettivo contrattuale di cui oltre. L Impresa non potrà, pertanto, avanzare pretesa di compensi, a tale titolo, nei confronti di ENAV. 3. L Impresa si impegna espressamente a manlevare e tenere indenne ENAV da tutte le conseguenze derivanti dalla eventuale inosservanza delle norme e prescrizioni tecniche, di sicurezza e sanitarie vigenti. 4. L impresa si obbliga a rispettare tutte le indicazioni relative all esecuzione contrattuale che dovessero essere impartite da ENAV, nonché di dare immediata comunicazione a ENAV di ogni circostanza che abbia influenza sull esecuzione del contratto. 5. Sono, inoltre, a carico dell Impresa i seguenti obblighi essenziali intendendosi a carico dello stesso gli oneri economici conseguenti: Individuare e comunicare al R.C.E., alla consegna del Piano di Lavoro Generale, il nominativo di un Responsabile dei Servizi prestati a coordinamento di tutte le attività di supporto, il quale dovrà assumere la piena responsabilità dei rapporti contrattuali. adottare, nell esecuzione delle prestazioni procedimenti e cautele necessari a garantire la vita e l incolumità del personale di ENAV a qualsiasi titolo presente sul luogo di esecuzione dei servizi, delle persone addette ai servizi stessi e di terzi, nonché ad evitare danni a beni pubblici e privati. L Impresa si obbliga ad assumersi ogni responsabilità in caso di infortunio e danno per cause riferibili direttamente od indirettamente all'esecuzione delle prestazioni richieste, sollevando ENAV ed il personale di quest'ultima preposto alla vigilanza; 9

10 ottemperare a tutte le norme vigenti in materia di lotta contro la delinquenza mafiosa; garantire che il personale dedicato all espletamento delle attività sia sempre nel numero e con la qualificazione professionale occorrente per il perfetto e puntuale svolgimento delle attività; non diffondere e/o pubblicare informazioni e dati di cui si è venuti a conoscenza nel corso dell esecuzione del contratto, senza avere l autorizzazione scritta di ENAV; fornire tutta la documentazione a corredo delle prestazioni ad oggetto del contratto compresa quella indicata nelle Specifiche Tecniche. 6. ENAV si riserva la facoltà di procedere, in qualsiasi momento e anche senza preavviso, alle verifiche sulla piena e corretta esecuzione del presente contratto. L Impresa si impegna, altresì, a prestare la propria collaborazione per consentire lo svolgimento di tali verifiche. 7. In caso di inadempimento da parte dell Impresa degli obblighi di cui al precedente comma, ENAV, fermo il diritto al risarcimento del danno, ha facoltà di dichiarare risolto di diritto il presente contratto. 9. RESPONSABILITA DELL IMPRESA 1. L Impresa sarà responsabile della perfetta esecuzione delle prestazioni contrattuali, della puntuale ottemperanza a tutte le disposizioni di legge, nonché a quelle contenute nel presente contratto e nei suoi allegati. 2. L Impresa non potrà invocare, a sollievo delle sue responsabilità, la vigilanza da parte dell'enav o inadempienze da parte di subfornitori o di terzi in genere della cui opera si dovesse avvalere. 10. TEAM DI LAVORO 1. ENAV S.p.A. si riserva, prima dell avvio delle attività, di verificare, mediante colloqui individuali, la corrispondenza delle competenze elencate nei relativi curricula delle figure professionali proposte con i requisiti effettivamente posseduti dalle figure stesse. 2. Tutte le risorse che saranno impiegate dovranno svolgere le attività di competenza indifferentemente in lingua italiana ed inglese. 10

11 3. Per il personale ritenuto inadeguato, in fase di avvio delle attività e durante l esecuzione del contratto, ENAV S.p.A. procederà alla richiesta di sostituzione mediante comunicazione scritta. 4. L impresa, entro 7 giorni solari dalla richiesta di ENAV, proporrà il nominativo di un nuovo soggetto da integrare nel team di lavoro ed il relativo curricula. Qualora il soggetto sia ritenuto idoneo da ENAV, l R.C.E. ne darà comunicazione, fermo restando la necessità di un periodo di affiancamento della nuova risorsa entrante di 14 giorni lavorativi il cui costo sarà a completo carico dell Impresa. In caso contrario l Impresa dovrà proporre il nominativo di un diverso soggetto che ENAV dovrà ritenere idoneo. 5. L impegno effettivo ed il mix di profili professionali sarà suscettibile di variabilità, nel rispetto delle necessità definite da ENAV, dell importo contrattuale previsto e per singole figure professionali. Potranno altresì verificarsi picchi di lavoro e periodi di discontinuità, che potranno comportare periodicamente un fabbisogno di richieste aggiuntive ovvero una loro riduzione. 11. ATTREZZATURE E STRUMENTI 1. L impresa si impegna ad effettuare tutte le prestazioni con la più idonea e sufficiente organizzazione propria del personale e delle attrezzature e strumenti occorrenti e con quant altro possa occorrere per il più razionale e perfetto espletamento dei servizi in oggetto, con il rispetto di tutte le norme vigenti in materia di prevenzione degli infortuni, di igiene sul lavoro e di rispetto dell ambiente. 2. Tutti gli attrezzi e gli strumenti e quant altro possa occorrere per il perfetto espletamento dei servizi debbono essere nella disponibilità dell Impresa, efficienti, in regola con le norme antinfortunistiche ed ambientali in vigore. 12. PIANO DI LAVORO GENERALE 1. Entro trenta giorni dalla consegna delle attività l Impresa si obbliga, pena l applicazione delle penali di cui al successivo articolo 25, a consegnare il Piano di Lavoro Generale in accordo con le Specifiche Tecniche e con l Offerta Tecnica allegata. Il Piano di Lavoro Generale dovrà essere aggiornato dall Impresa entro dieci giorni lavorativi dalla fine del mese di riferimento. Il Piano di Lavoro Generale nel corso dell esecuzione dovrà essere sempre aggiornato dall Impresa e comunque dovrà contenere sia il Piano di Lavoro Modalità Continuativa 11

12 per gli interventi e le attività continuative che il Piano di Lavoro Obiettivo per gli interventi e le attività di tipo progettuale. 13. FATTURAZIONE 1. Ai fini del pagamento del corrispettivo contrattuale di cui al precedente articolo 3 Corrispettivi, l Impresa potrà emettere fattura mensile posticipata, a fronte di apposito Benestare alla fatturazione rilasciato dall R.C.E., a valle del positivo accertamento dell esatto adempimento e di approvazione del Rendiconto Risorse di cui alle Specifiche Tecniche allegate. 2. I corrispettivi mensili saranno commisurati all impegno risultante dal Rendiconto risorse con applicazione dei prezzi unitari di cui al precedente art Per eventuali frazioni temporali inferiori al Giorno/Uomo il corrispettivo sarà calcolato in ragione proporzionale considerando un giorno pari ad otto ore lavorative escluse le pause. 4. Tutte le fatture, dovranno riportare l'indicazione del numero, della data dell'ordinazione e del numero di O.d.A, del numero di CIG e le modalità di pagamento nonché in modo analitico, le singole voci e/o prestazioni interessate. 5. Le suddette fatture dovranno essere intestate ed inviate: ENAV S.p.A - Funzione Amministrazione e Finanza Via Salaria, Roma; copia di ciascuna fattura dovrà altresì essere inviata al R.C.E. per gli adempimenti amministrativi di competenza. 6. La mancata indicazione di quanto sopra prescritto comporterà ritardo giustificato nei pagamenti, da parte di ENAV S.p.A. ed il termine di pagamento di 30 giorni s intenderà decorrente dalla data in cui verrà comunicato ad ENAV S.p.A. ogni altro elemento mancante della stessa. 7. Nel caso in cui risulti aggiudicatario del Contratto un R.T.I., le singole Società costituenti il Raggruppamento, salva ed impregiudicata la responsabilità solidale delle società raggruppate nei confronti del Contraente, provvederanno ciascuna alla fatturazione pro quota delle attività effettivamente prestate. Le Società componenti il Raggruppamento potranno fatturare solo le attività effettivamente svolte, corrispondenti alla ripartizione delle attività. La società mandataria del Raggruppamento medesimo è obbligata a trasmettere, in maniera unitaria e previa predisposizione di apposito prospetto riepilogativo delle attività e delle competenze maturate, le fatture relative all attività svolta da tutte le imprese raggruppate. Ogni singola fattura dovrà contenere la descrizione di ciascuno dei servizi e/o forniture cui si riferisce. 12

13 8. E vietata qualunque cessione di credito che non sia stata previamente autorizzata da ENAV S.p.A. 9. Ai fini della tracciabilità dei flussi finanziari ex L.136/2010 art. 3 comma 5 le fatture, così come i relativi Benestare alla fatturazione dovranno riportare in calce il Codice Identificativo della Gara (CIG). Le fatture prive delle indicazioni su evidenziate non potranno essere oggetto di liquidazione 10. L Impresa, in ordine all incombenza di comunicazione degli estremi identificativi dei conti correnti bancari o postali dedicati alle operazioni relative agli appalti pubblici nonché delle generalità ed i codici fiscali delle persone delegate ad operare sugli stessi, dovrà comunicare alla Funzione Amministrazione e Finanza dell ENAV S.p.A. gli estremi dei conti correnti e generalità dei soggetti autorizzati ad operare su detti conti. Ogni variazione dei dati su riportati deve essere tempestivamente comunicata alla suddetta Funzione. 13. L omessa, tardiva o incompleta fornitura degli elementi informativi suindicati necessari ai sensi della L.136/2010 costituisce causa di tacita risoluzione del contratto. 14. PAGAMENTI 1. I pagamenti, mediante bonifico bancario, saranno eseguiti, a 30 (trenta) giorni dalla data di ricezione delle relative fatture, che potranno essere emesse come descritto nel precedente art. 13 Fatturazione. 2. La Funzione Amministrazione e Finanza procederà ad effettuare i pagamenti, previa verifica della documentazione (D.U.R.C.) attestante la regolarità contributiva dell Impresa, fermo restando la corretta e regolare esecuzione delle prestazioni da parte dell Impresa. 3. ENAV si riserva la facoltà di sospendere il pagamento dei corrispettivi in caso di mancato rispetto degli indicatori di qualità previsti nelle Specifiche Tecniche; 4. I pagamenti di importo superiore ad ,00 saranno subordinati al rispetto degli adempimenti di cui all art. 48 bis del DPR n. 602 del 29 settembre 1973 Disposizioni sulla riscossione delle imposte sul reddito, secondo le modalità riportate nel Decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze n. 40 del La mancanza o il difetto della predetta documentazione comporterà ritardo giustificato nei pagamenti da parte di ENAV ed il termine di pagamento di 30 giorni s intenderà 13

14 decorrente dalla data in cui la mancanza o il difetto saranno sanati. Non ammesso. 15. SUBAPPALTO 16. LEGGE 13 AGOSTO 2010 n L Impresa assume tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all art. 3 della L.136/2010 e s.m.i.. 2. L Impresa è obbligato ad inserire nei contratti di subappalto, qualora ammesso, e/o nei subcontratti, a pena di nullità assoluta, un apposita clausola con la quale le parti assumono gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla Legge 136/ L Impresa si impegna a dare immediata comunicazione alla stazione appaltante ed alla prefettura-ufficio territoriale del Governo della provincia di ROMA della notizia dell inadempimento della propria controparte (subappaltatore/subcontraente) agli obblighi di tracciabilità finanziaria. 17. VARIAZIONI 1. Nel corso dell esecuzione contrattuale, l ENAV si riserva il diritto di introdurre variazioni quantitative in aumento o in diminuzione alle prestazioni specificatamente previste e quotate nel contratto con l obbligo dell Impresa ad eseguirle alle stesse condizioni del contratto, sino alla concorrenza del quinto dell importo contrattuale. 2. Oltre il limite di cui sopra, le per prestazioni non previste in contratto, saranno disciplinate da appositi atti negoziali. 18. RECESSO 1. ENAV, a suo insindacabile giudizio, e senza necessità di motivazione, può recedere unilateralmente dal contratto in qualsiasi momento, con preavviso non inferiore a 15 (quindici) giorni, indipendentemente dallo stato di esecuzione del contratto stesso. 2. Il recesso ha effetto dal giorno in cui viene comunicato all Impresa con lettera raccomandata a.r.; a partire dalla suindicata data di efficacia del recesso l Impresa è tenuta a cessare l esecuzione delle prestazioni. 14

15 3. L Impresa ha diritto al pagamento di quanto correttamente eseguito a regola d arte secondo il corrispettivo e le condizioni di contratto. 4. L Impresa rinuncia, ora per allora, a qualsiasi pretesa risarcitoria, ad ogni ulteriore compenso o indennizzo e/o rimborso spese. 19. FORZA MAGGIORE 1. Fermo restando quanto precisato nei punti precedenti, la proroga dei termini di effettuazione delle prestazioni potrà essere concessa, a richiesta dell Impresa, qualora casi riconosciuti di forza maggiore (quali scioperi, incendi, avverse condizioni meteorologiche, terremoti, alluvioni, ecc.) che colpiscano l Impresa impediscano il normale svolgimento delle attività. 2. A tale fine l Impresa dovrà, tempestivamente e non oltre 48 ore dal verificarsi dell'evento, comunicare ad ENAV qualsiasi caso di forza maggiore, specificando i seguenti dati: numero del contratto natura dell'evento durata presumibile dell'evento stesso. 3. L Impresa dovrà successivamente inoltrare il più presto possibile domanda ad ENAV. 4. A tale istanza dovrà essere allegata la necessaria documentazione rilasciata dalle competenti Autorità comprovante il verificarsi dei citati eventi di forza maggiore. 5. Per quanto concerne gli scioperi aziendali, l'eventuale proroga dei termini sarà valutata e concessa di volta in volta con apposita determinazione di ENAV. 20. PROPRIETA DELLA DOCUMENTAZIONE ENAV acquisisce il diritto di proprietà e, quindi, di utilizzazione e sfruttamento economico, di tutto quanto realizzato dall Impresa in esecuzione del presente contratto (a titolo meramente esemplificativo ed affatto esaustivo, trattasi degli elaborati, e più in generale di, dei relativi materiali e documentazione creati, inventati, predisposti o realizzati dall Impresa o dai suoi dipendenti nell ambito o in occasione dell esecuzione del presente contratto). ENAV potrà, pertanto, senza alcuna restrizione, utilizzare, pubblicare, diffondere, vendere, duplicare o cedere, anche solo parzialmente, detti materiali. 15

16 I menzionati diritti devono intendersi acquisiti da ENAV in modo perpetuo, illimitato ed irrevocabile. La documentazione di qualsiasi tipo derivata dall esecuzione del presente contratto è di esclusiva proprietà di ENAV che ne potrà disporre liberamente. Tutta la documentazione creata o predisposta dall Impresa nell esecuzione del presente contratto non potrà essere, in alcun modo, comunicata o diffusa a terzi, senza la preventiva approvazione espressa da parte di ENAV. Restano esclusi dalla titolarità di ENAV tutti i marchi (inclusi i marchi di servizio), brevetti, diritti d autore e tutti gli altri diritti di proprietà intellettuale relativi ai prodotti di mercato, così come ogni copia, traduzione, modifica, adattamento dei prodotti stessi e il diritto di farne o farne fare opere derivate. In caso di inadempimento da parte dell Impresa a quanto stabilito nei precedenti comma, fermo restando il diritto al risarcimento del danno, ENAV avrà facoltà di dichiarare risolto il presente contratto ai sensi del successivo articolo 24 Risoluzione del contratto e dell art del codice civile. 21. CONTROVERSIE, OSSERVAZIONI E RISERVE DELL IMPRESA 1. Le eventuali contestazioni dell Impresa avverso atti di ENAV dovranno essere notificate per iscritto al R.C.E. entro 15 (quindici) giorni dal ricevimento dell'atto contestato. 2. L R.C.E. deciderà sulla contestazione entro 20 giorni lavorativi dal ricevimento della notifica della stessa. 3. Qualora l Impresa non accetti le decisioni del suddetto R.C.E. potrà ricorrere ad ENAV, per il suo tramite, entro 10 (dieci) giorni dalla comunicazione della decisione del R.C.E. stesso. 4. Le decisioni in via definitiva di ENAV sono comunicate con lettera raccomandata con A.R. all Impresa entro 30 (trenta) giorni lavorativi dalla ricezione dell istanza. 5. Tutti i termini sopra previsti a carico dell Impresa sono perentori e pertanto, trascorsi tali termini, quest ultima decadrà dal diritto di far valere in qualunque tempo le proprie eccezioni sulle suddette decisioni. 16

17 22. ASSICURAZIONI SOCIALI 1. L Impresa si obbliga a dimostrare in ogni tempo che adempie a tutti gli obblighi di legge e di contratto relativi alla protezione del lavoro e alla tutela dei lavoratori, in particolare a quelli sulle assicurazioni sociali (invalidità e vecchiaia, disoccupazione, infortuni, tubercolosi, malattie, ecc.) ed agli obblighi che hanno origine in contratti collettivi che prevedono a favore dei lavoratori diritti patrimoniali aventi per base il pagamento dei contributi da parte dei datori di lavoro (assegni familiari, indennità di richiamo alle armi, ecc.). 2. L Impresa si obbliga, inoltre, ad effettuare verso i propri dipendenti condizioni salariali e normative non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro e di categoria. 3. Nel caso di denuncia da parte dell'ispettorato Regionale del Lavoro che a carico dell Impresa sono state elevate contravvenzioni, ENAV ha la facoltà di sospendere il pagamento sino alla concorrenza del 20% (venti) dell'ammontare dell'importo contrattuale esclusa qualsiasi pretesa da parte dell Impresa per pagamento di interessi od altro qualsiasi compenso. 4. Sulla somma detratta non saranno per qualsiasi titolo corrisposti interessi. 5. Le norme suindicate si intendono applicabili esclusivamente per le prestazioni effettuate in territorio nazionale. 23. CAUZIONE DEFINITIVA 1. La cauzione di cui alle premesse, prestata dall Impresa con n. da a garanzia di tutte le obbligazioni assunte con il presente contratto, sarà svincolata, previa deduzione di crediti di ENAV verso l Impresa, a seguito della piena ed esatta esecuzione del contratto. 2. L Impresa si impegna a tenere valida ed efficace la predetta polizza, mediante rinnovi e proroghe, per tutta la durata del presente contratto e, comunque, sino al perfetto adempimento delle obbligazioni assunte in virtù del presente contratto, pena la risoluzione di diritto del medesimo. 3. La cauzione è rilasciata a prima e semplice richiesta, incondizionata, irrevocabile, con rinuncia alla preventiva escussione, estesa a tutti gli accessori del debito principale, in favore di ENAV a garanzia dell esatto e corretto adempimento di tutte le obbligazioni contrattuali. 17

18 4. ENAV ha diritto di incamerare la cauzione, in tutto o in parte, per i danni che essa affermi di aver subito, senza pregiudizio dei suoi diritti nei confronti dell Impresa per la rifusione dell ulteriore danno eventualmente eccedente la somma incamerata. 5. ENAV ha diritto di valersi direttamente della cauzione per l applicazione delle penali e/o per la soddisfazione degli obblighi di cui al presente contratto; salvo in ogni caso il risarcimento del maggior danno. 6. In ogni caso l Impresa è tenuta a reintegrare la cauzione di cui ENAV si sia avvalsa, in tutto o in parte, durante l esecuzione del contratto, entro il termine di 10 (dieci) giorni dal ricevimento della richiesta di ENAV. In caso di inadempimento a tale obbligo ENAV ha facoltà di dichiarare risolto di diritto il presente contratto. 7. La garanzia prestata resta valida fino alla comunicazione di svincolo da parte di ENAV. 24. RISOLUZIONE DEL CONTRATTO 1. In caso di inadempimento dell Impresa anche a uno solo degli obblighi assunti con il presente contratto che si protragga oltre il termine, non inferiore a 15 (quindici) giorni, che verrà assegnato da ENAV, a mezzo raccomandata a/r, per porre fine all inadempimento, ENAV stessa ha la facoltà di dichiarare la risoluzione di diritto del contratto e di incamerare la cauzione ove essa non sia stata ancora restituita, nonché di procedere all esecuzione in danno dell Impresa; resta salvo il diritto di ENAV al risarcimento dell eventuale maggior danno. 2. Nel caso in cui venga ritirata o non rinnovata una o più certificazioni di qualità alle norme richieste quale requisito dall ENAV, rilasciata all Impresa o, se del caso, ad una delle società costituenti il raggruppamento temporaneo di imprese o alla società subappaltatrice nel caso di subappalto, per un periodo superiore ai 3 (tre) mesi, ENAV si riserva la facoltà di risolvere il contratto. 3. In ogni caso, si conviene che ENAV, senza bisogno di assegnare previamente alcun termine per l adempimento, potrà risolvere di diritto il presente contratto ai sensi dell art cod. civ., nonché ai sensi dell art cod. civ., previa dichiarazione da comunicarsi all Impresa con raccomandata a.r., nei seguenti casi: a) qualora fosse accertato il venir meno dei requisiti minimi richiesti per la partecipazione alla gara; b) qualora gli accertamenti antimafia presso la Prefettura competente risultino 18

19 positivi, nonché nell ipotesi di non veridicità delle dichiarazioni rese dall Impresa ai sensi dell articolo 38 del D.Lgs. 163/2006; c) mancata reintegrazione delle cauzioni eventualmente escusse entro il termine di 10 (dieci) giorni lavorativi dal ricevimento della relativa richiesta da parte di ENAV; d) la violazione di obblighi attinenti al contratto configuri un illecito penalmente perseguibile; e) sia scaduto il termine per l'esecuzione della prestazione, qualora si tratti di termine oltre il quale ENAV ritenga di non avere più interesse alla prestazione stessa; L impresa abbia dichiarato per iscritto di non voler eseguire la prestazione; f) non ottemperanza ai seguenti articoli: art. 8 Obblighi a carico dell Impresa, art. 9 Responsabilità dell Impresa, art. 23 Cauzione definitiva, art. 25 Penali, art. 31 D.Lgs , n. 231, g) non ottemperanza alla legge n. 136/2010 sulla tracciabilità dei flussi finanziari, nei casi previsti dalla stessa legge. 4. In caso di risoluzione del presente contratto, l Impresa si impegna, sin d ora, a fornire ad ENAV tutta la documentazione tecnica e i dati necessari al fine di provvedere direttamente o tramite terzi all esecuzione del presente contratto. 5. Resta, altresì impregiudicato il diritto ad ENAV in caso di risoluzione del contratto, di procedere, per la parte di contratto non ancora eseguita, all'esecuzione in danno nei confronti dell Impresa qualora il parziale o totale completamento delle prestazioni oggetto del contratto risolto comporti nel caso di nuovo contratto un onere finanziario superiore per ENAV. 25. PENALI 1. Ritardo nella consegna del Piano di Lavoro Generale, dei Piani di Lavoro Modalità Continuativa e dei Piani di Lavoro Obiettivo : Per ogni giorno lavorativo di ritardo, o frazione di esso, sia il ritardo riferito per la prima consegna sia per le successive rispetto ai termini indicati nel presente contratto, ENAV applicherà all Impresa una penale pari a 1.500,00 = (millecinquecento/00) fino ad un massimo pari al 10% (diecipercento) dell importo complessivo. 19

20 2. Ritardo nella messa a disposizione delle risorse : Per ogni giorno lavorativo di ritardo, o frazione di esso, nella messa a disposizione delle risorse necessarie nei Piani di Lavoro di cui alle Specifiche Tecniche, applicherà all Impresa una penale pari a 1.000,00 = (mille/00) fino ad un massimo pari al 10% (diecipercento) dell importo complessivo. 3. Ritardo nella consegna di un deliverable Per ogni giorno lavorativo di ritardo, o frazione di esso, nella consegna di un deliverable previsto dalle Specifiche Tecniche e dai Piani di Lavoro approvati, rispetto ai termini indicati nel nei Piani stessi, ENAV applicherà all Impresa una penale pari a 1.000,00 = (mille/00) fino ad un massimo pari al 10% (diecipercento) dell importo complessivo. 4. In caso di non rispetto del Valore di Soglia così come previsto dagli Indicatori di Qualità (par Specifiche Tecniche): per uno scostamento dal valore di soglia, così come definito nelle Specifiche tecniche, fino al 10% dello stesso valore, una penale pari ad 1.000,00 (mille/00); per uno scostamento dal valore di soglia, così come definito nelle Specifiche tecniche, maggiore del 10% e fino al 20% dello stesso valore, una penale pari ad 2.000,00 (duemila/00); per uno scostamento dal valore di soglia, così come definito nelle Specifiche tecniche, maggiore al 20% dello stesso valore, una penale pari ad 3.000,00 (tremila/00). 5. Le penali verranno applicate previa contestazione dell addebito e valutazione delle deduzioni addotte dall Impresa e da questa comunicate ad ENAV nel termine massimo di giorni 5 (cinque) dalla stessa contestazione. 6. Ferma restando l applicazione delle penali previste nei precedenti comma, ENAV si riserva di richiedere il maggior danno, sulla base di quanto disposto all articolo 1382 cod. civ., nonché la risoluzione del presente contratto nell ipotesi di grave e reiterato inadempimento. 7. Fatto salvo quanto previsto ai precedenti comma, l Impresa si impegna espressamente a rifondere ENAV l ammontare di eventuali oneri che ENAV dovesse applicare, anche per causali diverse da quelle di cui al presente articolo, a seguito di fatti che siano ascrivibili a responsabilità della Impresa stessa. 20

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport Servizio Spettacolo, Sport, Editoria e Inform azione GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIV ITA E SERV IZ I PER LA SARDEGNA FILM COMMISSION CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Regione Autonoma della

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE 2 PREMESSA Zètema, in virtù del Contratto di Servizio

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Termini e condizioni generali di acquisto

Termini e condizioni generali di acquisto TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CONDIZIONI DEL CONTRATTO L ordine di acquisto o il contratto, insieme con questi Termini e Condizioni Generali ( TCG ) e gli eventuali documenti allegati e

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 10134 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 Disposizioni concernenti l attivazione di tirocini diretti all orientamento e all inserimento nel mercato del lavoro.

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in MODELLO PER PERSONE FISICHE ACI SERVIZIO PATRIMONIO E APPROVVIGIONAMENTI Coordinamento e Controllo Gestione Immobili Via Marsala 8 00185 - Roma OFFERTA A TRATTATIVA PRIVATA Oggetto: Offerta per l'acquisto

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di procedure di risoluzione delle controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche ed utenti, approvato con delibera n. 173/07/CONS. [Testo consolidato con le modifiche apportate

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO

COMUNE DI CAMPORGIANO COMUNE DI CAMPORGIANO PROVINCIA DI LUCCA Piazza Roma n. 1 Tel. 0583/618888 Fax. 0583/618433 C.F. 00398710467 E-mail : demografico@comune.camporgiano.lu.it CAPITOLATO D APPALTO AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

CORE Consorzio Recuperi Energetici S.p.A.

CORE Consorzio Recuperi Energetici S.p.A. SERVIZIO DI FORMAZIONE PONTEGGI ANNI 2015-2017 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO (14/M/006C) CIG N 61470301A1 SOMMARIO Articolo 1. OGGETTO DELL APPALTO Articolo 1bis DEFINIZIONI Articolo 2. LUOGO DI ESECUZIONE

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO TITOLO I DISCIPLINA GENERALE DELLE PRESTAZIONI E DEI CONTRIBUTI CAPO I -

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli