COGITEK s.r.l. Via Fregene, ROMA Tel Fax Cod. Fisc. e Part. IVA Cap. Soc i.v.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COGITEK s.r.l. Via Fregene, 14 00183 ROMA Tel. 0689820236 Fax. 0689820213 Cod. Fisc. e Part. IVA 06012550015 Cap. Soc. 70.000 i.v."

Transcript

1

2 Sommario 1. I presupposti di GRAM AUDIT I vantaggi di GRAM AUDIT Aspetti metodologici alla base del Modello La gestione degli utenti La composizione del Piano di Audit annuale o triennale Finestra sulla risk analysis del processo interessato dall audit Dati caratteristici di ciascun audit a Piano Composizione dell Audit Program Composizione dell Audit Program: dati caratteristici Avvio dell attività di audit: Funzioni e strutture Composizione dell Audit Program: Macro obiettivi Composizione dell Audit Program: Articolazione attività Composizione dell Audit Program: Tempistiche Composizione dell Audit Program: report Lettera di avvio Fase operativa sul campo: le Carte di Lavoro L apertura delle Carte di Lavoro La compilazione delle Carte di Lavoro : compilazione La compilazione delle Carte di Lavoro : acquisizione allegati La compilazione delle Carte di Lavoro: sintesi per Carta di Lavoro Relazione analitica La relazione analitica precompilata dal sistema La relazione analitica: sintesi per macro obiettivo Relazione sintetica La relazione sintetica precompilata dal sistema I provvedimenti richiesti Il time sheet Il drill down Caratteristiche tecniche del Sistema

3 4.1. Requisiti di sistema Hardware: Software: Ulteriori note: Architettura del sistema

4 1. I presupposti di GRAM AUDIT L attività di Internal Audit finalizzata a verificare organicamente la bontà del sistema di controllo aziendale - è, nel tempo, divenuta fondamentale per le imprese, tanto che il Codice di Autodisciplina ne prevede (par. 8.C.7) l istituzione obbligatoria per le società quotate. In questo contesto è indispensabile che la Funzione svolga la propria attività istituzionale con rigore metodologico (in ossequio agli Standard della Professione) e con efficienza operativa, a partire dalla pianificazione degli interventi di audit, passando per la realizzazione degli interventi revisionali ed al monitoraggio dei provvedimenti preventivi/correttivi richiesti. GRAM AUDIT gestisce e supporta informaticamente l intero processo di audit, dalla formazione del Piano triennale di audit con i legami alla risk analysis, alla guida degli operatori nello svolgimento della propria attività, dal tracciamento delle attività con la generazione del repository documentale e con la predisposizione di idonei template documentali per la reportistica, al monitoraggio dei provvedimenti preventivi/correttivi richiesti con gli audit svolti. 2. I vantaggi di GRAM AUDIT Le modalità operative del Modello GRAM AUDIT consentono di acquisire i seguenti vantaggi: rigore metodologico, rispetto degli standard della professione IA e guida per gli addetti semplicità e rapidità di utilizzo, con contenimento dei tempi e dei costi necessari allo svolgimento delle attività possibilità di utilizzo in contemporanea da più auditors grazie alla profilazione utenti flessibilità e capacità di adattamento ad ogni tipologia di azienda/attività tracciabilità e documentabilità nel tempo delle carte di lavoro, relazioni, etc. tracciabilità e documentabilità, grazie ad un repository documentale, di tutto il materiale acquisito agli atti e collegato informaticamente alle corrispondenti carte di lavoro possibilità di effettuazione del drill down automatico tra le indicazioni di sintesi e le evidenze presenti nelle relative carte di lavoro e allegati uniformità del layout dei documenti prodotti, grazie a template presenti nel modello possibilità di controllare l aspetto temporale delle attività con la gestione di uno specifico time sheet. 4

5 3. Aspetti metodologici alla base del Modello 3.1. La gestione degli utenti Il modello GRAM AUDIT si rivolge alle Funzioni Internal Audit e quindi prevede accessi prestabiliti ad ognuna delle figure che sono chiamate ad operare, ovvero il Responsabile della Funzione (CAE), i singoli Supervisors e gli Auditors. Ognuna di tali figure svolge delle funzioni tipiche del proprio ruolo, che il sistema ha codificato, assegnando i profili di accesso e operativi, come appresso specificato: Ogni utente abilitato potrà operare nel sistema in relazione alle specifiche competenze indicate dagli Standard della professione di IA. Il sistema consente, con specifica autorizzazione, l utilizzo in contemporanea di più figure sullo stesso audit (es. più auditors che hanno l incarico di realizzare parti dello stesso audit), mentre consente solo la visualizzazione (e non la modifica) da parte di altri auditors non coinvolti nel progetto. L accesso al sistema avviene con la seguente Pagina di login. 5

6 3.2. La composizione del Piano di Audit annuale o triennale GRAM AUDIT non prevede le modalità di formazione del Piano di Audit (es.: previa Risk Analysis, scoring ecc.), ma più semplicemente ne acquisisce e ne governa i risultati. In altre parole, una volta predisposto ed autorizzato ai livelli adeguati (es. Comitato di Controllo Interno, Consiglio di Amministrazione ecc) il Piano di Audit, nella sua configurazione annuale o triennale, viene inserito nel sistema. Analogamente, sono previste le modificazioni al piano (inserimenti di nuovi audit autorizzati o cancellazioni autorizzate di quelli esistenti). 6

7 GRAM AUDIT numera automaticamente ogni singolo progetto di audit, con una specifica codifica in cui le prime due cifre rappresentano l anno di competenza, le seconde due la tipologia di audit (01 audit di processo, 02 audit di compliance, 03 risk analysis, 04 follow up, 05 monitoraggio) e le ultime due il numero progressivo che contraddistingue lo specifico progetto. Tale numerazione assegnata contraddistinguerà automaticamente i singoli progetti di audit nel corso dell operatività Finestra sulla risk analysis del processo interessato dall audit GRAM AUDIT prevede la possibilità di consultazione (con un collegamento automatico a GRAM RISCHI) di rischi specifici del processo oggetto di audit. Le informazioni relative alle rischiosità inerenti e residue, nonché la loro valutazione in termini di severità e probabilità di accadimento, sono fondamentali per elaborare un progetto di audit che sia in grado di orientare al meglio ed ottimizzare l attività di verifica concentrandola nella fasi del processo maggiormente critiche Dati caratteristici di ciascun audit a Piano 7

8 GRAM AUDIT prevede l input di una serie di attributi caratteristici di ciascun audit a Piano che saranno richiamati automaticamente nel corso delle attività. Come si può rilevare il progetto è stato caratterizzato dalle seguenti informazioni iniziali, che rappresentano il bagaglio caratterizzante il progetto che sarà reso automaticamente disponibile in tutte le successive fasi di lavorazione: Titolo dell audit (richiamato cliccando sulla riga corrispondente della maschera del Piano di Audit. Tipologia e Codice. Date di inizio e fine presunta. Macro obiettivi (che rappresentano le attività fondamentali su cui l audit si deve sviluppare). Note eventuali a commento (es. approfondimenti richiesti dal Comitato di Controllo o dal Vertice Aziendale). Classificazione del progetto come variante o come annullamento di audit già approvato. 8

9 3.5. Composizione dell Audit Program Per la composizione dell Audit Program (progettualizzazione formale e sostanziale dell attività) GRAM AUDIT prevede le fasi qui appresso descritte Composizione dell Audit Program: dati caratteristici Per l avvio dell Audit Program, il modello richiede una serie di informazioni relative ai dati generali caratteristici del progetto, come di seguito indicato (ovviamente il titolo ed il relativo codice sono riportati automaticamente). Le sigle e gli acronimi riguardano le Funzioni alle quali sarà inviata la lettera di accompagno dell Audit Program. 9

10 Avvio dell attività di audit: Funzioni e strutture GRAM AUDIT richiede la lista delle Funzioni (auditee) che presumibilmente saranno coinvolte nella realizzazione del progetto. 10

11 Composizione dell Audit Program: Macro obiettivi GRAM AUDIT, in questa fase consente l eventuale aggiornamento dei macro obiettivi definiti a suo tempo in sede di Pianificazione di Audit. 11

12 Composizione dell Audit Program: Articolazione attività GRAM AUDIT, in questa fase prevede per ciascun macro obiettivo precedentemente definito lo sviluppo in attività, al fine di progettualizzare al meglio l intervento ed orientare conseguentemente l attività degli auditors. 12

13 Composizione dell Audit Program: Tempistiche GRAM AUDIT, in questa fase prevede per ciascun macro obiettivo precedentemente definito l indicazione delle giornate di lavoro necessarie allo sviluppo del progetto, suddivise per Funzioni aziendali. Le suddette indicazioni temporali costituiranno il riferimento per le analoghe rilevazioni a consuntivo che il sistema gestisce Composizione dell Audit Program: report GRAM AUDIT, in questa fase prevede un template (che può essere sostituito con un altra forma a discrezione dell utilizzatore) nel quale sono riportati tutti gli elementi finora inseriti nel sistema e che costituiscono il documento Audit Program vero e proprio Lettera di avvio GRAM AUDIT consente la stesura della lettera di avvio dell audit, proponendo un template (che può essere sostituito con un altra forma a discrezione dell utilizzatore) nel quale sono riportati gli elementi essenziali del progetto. La suddetta lettera a descrizione dell utilizzatore potrà essere esportata su Office Automation per consentire eventuali caratterizzazioni estetiche. In tal caso però dovrà poi essere reimportata nel sistema per garantire la documentabilità di tutto il processo. 13

14 La lettera dovrà essere firmata per il suo invio formale secondo le regole che ogni azienda si è data Fase operativa sul campo: le Carte di Lavoro L apertura delle Carte di Lavoro Ogni auditor, richiamando dal Piano di Audit la verifica su cui sta operando, richiede l apertura di una o più carte di lavoro. GRAM AUDIT, oltre a numerare progressivamente la Carte di Lavoro e proporre un template (che può essere sostituito con un altra forma a discrezione dell utilizzatore), richiede una serie di informazioni preliminari prima della sua compilazione. 14

15 Come si può rilevare, nella maschera di apertura di ogni carta di lavoro, GRAM AUDIT riporta automaticamente il titolo e il codice dell audit in argomento. L auditor è quindi chiamato ad inserire le informazioni sotto indicate, riferite ad un attività indicata nell Audit Program, nell ambito dei macro obiettivi predefiniti. La carta di lavoro viene numerata automaticamente e progressivamente dal sistema con un codice che stabilisce univocamente la relazione con l attività scelta e quindi con l audit di riferimento. Il modello richiede altresì altre informazioni caratterizzanti l attività svolta (es. data e ora dell incontro con l auditee, nome cognome, argomento ecc.). Tali indicazioni generali sono utilizzate per l intestazione del template della carta di lavoro. 15

16 La compilazione delle Carte di Lavoro: compilazione La compilazione delle Carte di lavoro è guidata dallo specifico template presente in GRAM AUDIT. L auditor descriverà le tematiche che ritiene di rappresentare secono lo schema appresso riportato. 16

17 La compilazione delle Carte di Lavoro: acquisizione allegati Nel caso in cui fosse necessario allegare alla Carta di Lavoro alcuni file (documentazione recuperabile in formato elettronico direttamente da Office Automation, o, se necessario, da scannerizzare) GRAM AUDIT consente di ricoverare tale documentazione, abbinandola univocamente alla carta di Lavoro suddetta. In particolare, tale operazione è svolta come appresso indicato La compilazione delle Carte di Lavoro: sintesi per Carta di Lavoro Una volta compilata la Carta di Lavoro, GRAM AUDIT richiede all auditor la predisposizione di una sintesi delle criticità evidenziate e della relativa proposta di provvedimenti correttivi. 17

18 La sintesi viene controllata dal supervisor che ne approva sia i contenuti e sia i provvedimenti proposti Relazione analitica La relazione analitica precompilata dal sistema GRAM AUDIT acquisisce via via le CdL, secondo la logica di drill down rappresentata dallo schema di seguito riportato, precompila automaticamente una bozza di relazione analitica nella quale per ciascun obiettivo/attività sono riportate le relative sintesi ed i correlati provvedimenti. Tale bozza risponde ad un template di relazione analitica che può essere facilmente modificato o esportato in Office Automation. 18

19 In particolare, il template di relazione analitica di GRAM AUDIT si presenta come appresso indicato. La relazione potrà essere esportata in Office Automation per la sua ottimizzazione estetica. 19

20 La relazione analitica: sintesi per macro obiettivo Una volta analizzata, modificata e approvata dal supervisor la bozza di relazione analitica, l auditor ed il supervisor predispongono per ciascun macro obiettivo la sintesi delle considerazioni effettuate. Tale sintesi verrà utilizzata dal sistema per la composizione in bozza della successiva relazione sintetica Relazione sintetica La relazione sintetica precompilata dal sistema GRAM AUDIT acquisisce via via le sintesi per macro obiettivo derivanti dalla relazione analitica e secondo la logica di drill down rappresentata dallo schema precedentemente riportato, precompila automaticamente una bozza di relazione sintetica nella quale per ciascun macro obiettivo sono riportate le relative sintesi ed i correlati provvedimenti. Tale bozza risponde ad un template di relazione analitica che può essere facilmente modificato o esportato in Office Automation. 20

21 La relazione di sintesi viene approvata dal Responsabile IA I provvedimenti richiesti GRAM AUDIT acquisisce dalle carte di lavoro e dalle relazioni i provvedimenti proposti e secondo lo schema seguente Il time sheet Per tutti i passaggi dell intera attività, GRAM AUDIT prevede la rilevazione delle ore di lavoro impiegate per la sua realizzazione, sulla base dello schema di input riportato. 21

22 Sulla base degli input effettuati lungo tutto il percorso del progetto, GRAM AUDIT fornisce una reportistica relativa alle ore impiegate per ciascuna verifica svolta. 22

23 3.11. Il drill down Secondo le logiche precedentemente indicate, GRAM AUDIT prevede l attività di drill down tra la relazione di sintesi e le varie carte di lavoro, per conseguire l obiettivo di rendere trasparenti e facilmente rilevabili e documentabili le motivazioni che stanno alla base delle indicazioni di natura direzionale. 23

24 24

25 4. Caratteristiche tecniche del Sistema 4.1. Requisiti di sistema Per l'installazione di GRAM RISCHI i requisiti hardware/software necessari sono: Hardware: - Computer Pentium 4 (o equivalente) 2GHZ con 1 GB di RAM o superiore, con lettore CD, video con risoluzione 1024* Software: - Sistema Operativo Windows 2000 / XP / Vista / 2003 / 2008 server, browser web come Internet Explorer 6 o Netscape, Firefox. - Sul computer non devono essere installati altri server WEB che utilizzino il servizio HTTP (porta 80 o 8080), ad esempio Microsoft IIS o Apache. - Eventuali Firewall devono consentire l'accesso al server, o al computer locale, sul servizio HTTP (porta 80 o 8080) - Il programma necessita dell'installazione dell'ambiente Java, sia sul server che sul client: sul server, sarà necessario installare il JDK 1.4, mentre sul client si dovrà installare il JRE o successivo (come illustrato nel seguito). E' consigliabile non avere installato sul computer nessuna versione precedente di Java. - L'installazione prevede l'uso del programma MySQL; nel caso fosse già installato non è quindi necessario reinstallarlo, ma è sufficiente caricare il DB, come indicato sul manuale di installazione Ulteriori note: L'installazione ha una architettura client / server, quindi il GRAM può essere installato su un server centralizzato e utilizzato da vari client collegati in rete, oppure può essere installato e utilizzato su un singolo computer in locale. In ogni caso sul client è sufficiente avere installato il Java Run Time versione o successive (JRE, presente sul disco di installazione). 25

26 4.2. Architettura del sistema Il sistema GRAM è basato sull architettura client/server a tre livelli rappresentata nella figura sottostante e costituita in particolare dal Presentation Layer, che si occupa della presentazione dei dati all utente finale, dal Business Layer, che elabora le informazioni fornite dal cliente ed applica la logica del sistema, e dal Database Layer, che rappresenta il livello di accesso ai dati persistenti. Presentation Layer Business Layer Database Layer HTML Java Applet Java Servlet MySQL L interazione dell utente con il sistema avviene attraverso l utilizzo di un comune browser (ad es. Internet Explorer). L interfaccia grafica è costituita da Applet Java e da pagine HTML sia statiche sia generate dinamicamente (mediante l utilizzo delle Servlet Java). La base dati del sistema è attualmente realizzata con il DMBS MySQL. L'utilizzo del linguaggio di programmazione Java garantisce la completa indipendenza dalla piattaforma utilizzata nonché dal DBMS scelto per la gestione della base dati. GRAM può quindi essere installato sia su piattaforma Microsoft sia su piattaforma Linux ed il tipo di database può essere scelto tra i vari DB relazionali presenti sul mercato (Oracle, Postgres,...). Il passaggio da un database all'altro a sistema avviato può essere facilmente gestito con una procedura di export/import che consenta il travaso dei dati. Ritornando all'attuale implementazione, le soluzioni tecnologiche adottate sono tutte open source e sono riassunte nella seguente tabella: DataBase Management System MySQL Servlet container Tomcat Java Virtual Machine J2SDK

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 GRAM 231 Global Risk Assessment & Management Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 Sommario Proposta di applicazione pratica... 3 Quadro normativo... 3 Una soluzione...

Dettagli

GRAM 262. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione della Legge 262/2005

GRAM 262. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione della Legge 262/2005 GRAM 262 Global Risk Assessment & Management Approccio metodologico ed informatico all applicazione della Legge 262/2005 Sommario - Proposta per l applicazione pratica della Legge... 3 Quadro normativo...

Dettagli

Indice. Indice... 2 1. Premessa e scopo del documento... 3 2. Ambiente operativo... 4 3. Architettura di sistema... 5

Indice. Indice... 2 1. Premessa e scopo del documento... 3 2. Ambiente operativo... 4 3. Architettura di sistema... 5 Realizzazione di un sistema informatico on-line bilingue di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia Marittimo finanziato dal

Dettagli

GRAM RISCHI. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione della Risk Analysis

GRAM RISCHI. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione della Risk Analysis GRAM RISCHI Global Risk Assessment & Management Approccio metodologico ed informatico all applicazione della Risk Analysis Sommario A) LA METODOLOGIA GRAM (GLOBAL RISK ASSESSMENT & MANAGEMENT) - versione

Dettagli

Specifiche tecniche e funzionali del Sistema Orchestra

Specifiche tecniche e funzionali del Sistema Orchestra Specifiche tecniche e funzionali del Sistema Orchestra Sommario 1. Il Sistema Orchestra... 3 2. Funzionalità... 3 2.1. Sistema Orchestra... 3 2.2. Pianificazione e monitoraggio dei piani strategici...

Dettagli

Corso Web programming

Corso Web programming Corso Web programming Modulo T3 A1 Modelli di programmazione 1 Prerequisiti Concetto di rete Processi e thread Concetti generali sui database 2 1 Introduzione Un particolare ambito della programmazione

Dettagli

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB L applicazione realizzata ha lo scopo di consentire agli agenti l inserimento via web dei dati relativi alle visite effettuate alla clientela. I requisiti informatici

Dettagli

Thea PDM. Cos è Thea PDM? Il PDM (Product Data Management)

Thea PDM. Cos è Thea PDM? Il PDM (Product Data Management) Thea PDM Il PDM (Product Data Management) Nell'industria manifatturiera il PDM è un software per la raccolta ed organizzazione dei file nelle divere fasi di ideazione, progettazione, produzione ed obsolescenza

Dettagli

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved WEB TECHNOLOGY Il web connette LE persone Indice «Il Web non si limita a collegare macchine, ma connette delle persone» Il Www, Client e Web Server pagina 3-4 - 5 CMS e template pagina 6-7-8 Tim Berners-Lee

Dettagli

STR VISION - Professionisti

STR VISION - Professionisti STR VISION - Professionisti STR VISION dà inizio alla nuova era delle soluzioni per il mondo delle costruzioni. STR VISION nasce dalla ricerca e sviluppo di STR e coniuga l esperienza di oltre 30 anni

Dettagli

Applicazione: SAI - Sistema di Audit Interno

Applicazione: SAI - Sistema di Audit Interno Riusabilità del software Catalogo delle applicazioni: Amministrativo/Contabile Applicazione: SAI Sistema di Audit Interno Amministrazione: Agenzia delle Entrate Responsabile dei sistemi informativi Nome

Dettagli

Archiviazione Documentale

Archiviazione Documentale Archiviazione Documentale Il Progetto OPEN SOURCE tutto Italiano per la Gestione Elettronica della documentazione, firma digitale, conservazione sostitutiva, fatturazione elettronica e protocollo informatico.

Dettagli

MEGA Advisor Architecture Overview MEGA 2009 SP5

MEGA Advisor Architecture Overview MEGA 2009 SP5 Revisione: August 22, 2012 Creazione: March 31, 2010 Autore: Jérôme Horber Contenuto Riepilogo Il documento descrive i requisiti sistema e le architetture di implementazione possibili per MEGA Advisor.

Dettagli

PAGHE E STIPENDI. Pubblica Amministrazione. Azienda, Banca PAGHE E STIPENDI GESTIONE PRESENZE E ASSENZE GESTIONE NOTE SPESE E TRASFERTE

PAGHE E STIPENDI. Pubblica Amministrazione. Azienda, Banca PAGHE E STIPENDI GESTIONE PRESENZE E ASSENZE GESTIONE NOTE SPESE E TRASFERTE per le risorse un universo un universo di di universo un di Azienda, Banca Pubblica Amministrazione PAGHE E STIPENDI GESTIONE PRESENZE E ASSENZE GESTIONE NOTE SPESE E TRASFERTE GESTIONE RISORSE UMANE BUDGET

Dettagli

Guida introduttiva di F-Secure PSB

Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Indice generale 3 Sommario Capitolo 1: Introduzione...5 Capitolo 2: Guida introduttiva...7 Creazione di un nuovo account...8 Come

Dettagli

Gestione Anagrafiche e Donazioni RETE FIDAS MEZZOGIORNO

Gestione Anagrafiche e Donazioni RETE FIDAS MEZZOGIORNO Gestione Anagrafiche e Donazioni RETE FIDAS MEZZOGIORNO Manuale Utente SOMMARIO 1 PRESENTAZIONE DELL APPLICATIVO... 3 1.1 OBIETTIVI... 3 1.2 CARATTERISTICHE... 3 1.3 BREVE DESCRIZIONE DEL PRODOTTO...

Dettagli

Lo strumento. di Business Intelligence alla portata di tutti

Lo strumento. di Business Intelligence alla portata di tutti B USINESS I NTELLIGENCE Lo strumento di Business Intelligence alla portata di tutti Modulo INFOREADER INFOREADER è il modulo di INFOBUSINESS che consente di abilitare la postazione di lavoro alla visualizzazione

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

Uso delle basi di dati DBMS. Cos è un database. DataBase. Esempi di database

Uso delle basi di dati DBMS. Cos è un database. DataBase. Esempi di database Uso delle basi di dati Uso delle Basi di Dati Il modulo richiede che il candidato comprenda il concetto di base dati (database) e dimostri di possedere competenza nel suo utilizzo. Cosa è un database,

Dettagli

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali INDICE 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI 3 1.1 CAPO PROGETTO 3 1.2 ANALISTA FUNZIONALE 4 1.3 ANALISTA PROGRAMMATORE 5 1.4 PROGRAMMATORE

Dettagli

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 1. Introduzione a Internet e al WWW Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica

Dettagli

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Informazioni sul copyright 2004 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata Tutti noi prendiamo decisioni, facciamo valutazioni, pianifichiamo strategie basandoci sulle informazioni in nostro possesso. Il tempo è una risorsa preziosa, ottimizzarlo rappresenta un obiettivo prioritario.

Dettagli

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools )

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) SCOPO : Ambiente per lo sviluppo di applicazioni WEB multimediali basate su Data Base Relazionale e strutturate secondo il modello a tre livelli: Presentazione

Dettagli

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione Corso di PHP 1 - Introduzione 1 Prerequisiti Conoscenza HTML Principi di programmazione web Saper progettare un algoritmo Saper usare un sistema operativo Compilazione, link, esecuzione di programmi Conoscere

Dettagli

tesi di laurea Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569

tesi di laurea Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569 tesi di laurea CONFRONTO TRA SOLUZIONI COMMERCIALI PER LA REALIZZAZIONE Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569 CONFRONTO TRA SOLUZIONI

Dettagli

SOFTWARE PER IL CONTROLLO ACCESSI CHECK&IN

SOFTWARE PER IL CONTROLLO ACCESSI CHECK&IN SOFTWARE PER IL CONTROLLO ACCESSI CHECK&IN Descrizione L esigenza di sicurezza nelle realtà aziendali è un fenomeno sempre più sentito e richiesto, e proprio per questo Solari ha realizzato un sistema

Dettagli

Project Automation S.p.a.

Project Automation S.p.a. PROJECT AUTOMATION S.P.A. 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ è la denominazione assunta nel 1999 da Philips Automation S.p.a., a sua volta costituita nel 1987 rilevando dalla Divisione Industrial & ElectroAcustic

Dettagli

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali e template del CV INDICE INTRODUZIONE... 3 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 4 1.1 CAPO PROGETTO DI SISTEMI INFORMATIVI (CPI)...

Dettagli

ORACOLO Gestione questionari.

ORACOLO Gestione questionari. ORACOLO Gestione questionari. Oracolo è un software di gestione questionari e test nato per raccolta dati ad uso scientifico. Oracolo è adatto a raccogliere dati su questionari personalizzabili di qualunque

Dettagli

ALLEGATO TECNICO. Piattaforme supportate dalle Suite DeltaDator P.A.

ALLEGATO TECNICO. Piattaforme supportate dalle Suite DeltaDator P.A. ALLEGATO TECNICO Piattaforme supportate dalle Suite DeltaDator P.A. VERS. DATA 1.1 1/12/2007 Il presente documento annulla e sostituisce le versioni precedenti. Per qualsiasi chiarimento in merito rivolgersi

Dettagli

Implementazione. 2.1 Template grafico

Implementazione. 2.1 Template grafico Implementazione 1 Introduzione Questo docunento spiega sinteticamente i punti principali che caratterizzano la realizzazione dell applicazione. Le informazioni che riguardano più da vicino il codice sono

Dettagli

COMUNE DI AVELLINO URP on line MarketPlace del Lavoro RIUSO CAPITOLATO TECNICO R.U.P. Il SEGRETARIO GENERALE

COMUNE DI AVELLINO URP on line MarketPlace del Lavoro RIUSO CAPITOLATO TECNICO R.U.P. Il SEGRETARIO GENERALE COMUNE DI AVELLINO Procedura negoziata per la realizzazione delle personalizzazioni e dei servizi relativi agli applicativi di URP on line: Servizi per il Cittadino - MarketPlace del Lavoro: Servizi per

Dettagli

SOLUZIONE DI PROTOCOLLO INFORMATICO E DI GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI

SOLUZIONE DI PROTOCOLLO INFORMATICO E DI GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI Sede amministrativa Via E. Ramarini, 7 00015 Monterotondo Scalo Roma Tel. + 39 06 90.60.181 Fax. + 39 06.90.69.208 info@bucap.it www.bucap.it Sede legale Via Innocenzo XI, 8 00165 Roma Se d SOLUZIONE DI

Dettagli

Caratteristiche generali

Caratteristiche generali Caratteristiche generali Tecnologie utilizzate Requisiti software/hardware Modalità di installazione del database del PSDR INSTALLAZIONE PSDR Installazione on-line Installazione off-line Primo avvio Riservatezza

Dettagli

Applicazione Web Measurement Gas Allocation System Release 3.2

Applicazione Web Measurement Gas Allocation System Release 3.2 Manuale Utente Applicazione Web Measurement Gas Allocation System Release 3.2 Utenti Esercenti l attività di vendita Pag. 1 di 24 INDICE 1 GENERALITÀ... 3 2 IL PROFILO DI ACCESSO DEGLI ESERCENTI L ATTIVITÀ

Dettagli

requisiti di sistema caratteristiche hardware e software necessarie REQUISITI DI SISTEMA

requisiti di sistema caratteristiche hardware e software necessarie REQUISITI DI SISTEMA requisiti di sistema caratteristiche hardware e software necessarie 1 Sommario Piattaforma Hardware... 3 Requisiti hardware suddivisi per moduli... 4 Requisiti software suddivisi per moduli... 5 Protocolli

Dettagli

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved Versione 2014 Installazione GSL Copyright 2014 All Rights Reserved Indice Indice... 2 Installazione del programma... 3 Licenza d'uso del software... 3 Requisiti minimi postazione lavoro... 3 Requisiti

Dettagli

GERICO 2015 p.i. 2014

GERICO 2015 p.i. 2014 Studi di settore GERICO 2015 p.i. 2014 Guida operativa 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ASSISTENZA ALL UTILIZZO DI GERICO... 4 3. CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4. INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO DA INTERNET...

Dettagli

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE L offerta di Value+, in origine focalizzata sulla gestione dei Rami Vita e dei Fondi Pensione attraverso il sistema invita, diffuso in Italia e all estero, si è arricchita nel corso degli anni estendendosi

Dettagli

Report on Demand : Libreria Java open-source per offrire servizi di reportistica all interno delle applicazioni web sviluppate dall I.Z.S. A. e M.

Report on Demand : Libreria Java open-source per offrire servizi di reportistica all interno delle applicazioni web sviluppate dall I.Z.S. A. e M. Report on Demand : Libreria Java open-source per offrire servizi di reportistica all interno delle applicazioni web sviluppate dall I.Z.S. A. e M. di Luigi Possenti, Elio Malizia, Daniele Zippo, Patrizia

Dettagli

PARAMETRI. Guida all installazione

PARAMETRI. Guida all installazione PARAMETRI Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto Parametri 2009 consente di determinare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o arti e professioni

Dettagli

JScout ERP modulare per la gestione, pianificazione e controllo dei processi aziendali

JScout ERP modulare per la gestione, pianificazione e controllo dei processi aziendali JScout ERP modulare per la gestione, pianificazione e controllo dei processi aziendali La progettazione di JScout è frutto della esperienza pluriennale di GLOBAL Informatica nell implementazione delle

Dettagli

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata Turbodoc Archiviazione Ottica Integrata Archiviazione Ottica... 3 Un nuovo modo di archiviare documenti, dei e immagini... 3 I moduli di TURBODOC... 4 Creazione dell armadio virtuale... 5 Creazione della

Dettagli

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 MANUALE www.logisticity.it Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 INDICE Presentazione... pag. 02 Applicativo... pag. 03 Amministrazione...pag. 06 Licenza...pag.

Dettagli

Applicazione: xmleges-editor - Ambiente per redazione conversione XML documenti normativi

Applicazione: xmleges-editor - Ambiente per redazione conversione XML documenti normativi Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione Documentale Applicazione: xmleges-editor - Ambiente per redazione conversione XML documenti normativi Amministrazione: Consiglio Nazionale

Dettagli

Antonio Brunetti, Mathias Galizia, Fabio Campanella

Antonio Brunetti, Mathias Galizia, Fabio Campanella Atti Progetto AQUATER, Bari, 31 ottobre 2007, 9-14 LA BANCA DATI DEI PROGETTI DI RICERCA E L ARCHIVIO DOCUMENTALE DEL CRA Antonio Brunetti, Mathias Galizia, Fabio Campanella Consiglio per la Ricerca e

Dettagli

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET)

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso

Dettagli

Requisiti Tecnici Portale Acquisti Edipower

Requisiti Tecnici Portale Acquisti Edipower Requisiti Tecnici Portale Acquisti Edipower Portale Acquisti Edipower_ Requisiti tecnici Pagina 1 2 INDICE 1. REQUISITI TECNICI... 3 1.1 REQUISITI MINIMI HARDWARE... 3 1.2 REQUISITI MINIMI PER LA CONNESSIONE

Dettagli

Sistemi informativi secondo prospettive combinate

Sistemi informativi secondo prospettive combinate Sistemi informativi secondo prospettive combinate direz acquisti direz produz. direz vendite processo acquisti produzione vendite INTEGRAZIONE TRA PROSPETTIVE Informazioni e attività sono condivise da

Dettagli

1 Contesto...3 2 La soluzione...4

1 Contesto...3 2 La soluzione...4 Indice 1 Contesto...3 2 La soluzione...4 2.1 CARATTERISTICHE FUNZIONALI... 5 2.2 PANNELLO DI AMMINISTRAZIONE... 9 2.3 TECNOLOGIA...11 2.4 ARCHITETTURA APPLICATIVA...12 businessup 2 di 12 1 Contesto Sempre

Dettagli

B usiness I ntelligence: L a scintilla che accende. un investimento che si fa apprezzare giorno dopo giorno. la conoscenza.

B usiness I ntelligence: L a scintilla che accende. un investimento che si fa apprezzare giorno dopo giorno. la conoscenza. B usiness I ntelligence: un investimento che si fa apprezzare giorno dopo giorno.... abbiamo constatato ad esempio come le aziende che hanno investito significativamente in BI (Business Intelligence) abbiano

Dettagli

Elementi di disegno bidimensionale CAD

Elementi di disegno bidimensionale CAD Page 1 of 8 Elementi di disegno bidimensionale CAD Formazione Continua Individuale 2009 - Normale - In Compilazione Codice identificativo: ID52508 Profilo professionale di riferimento: Operatore CAD -

Dettagli

Dicembre 2005 v. 1.0.0

Dicembre 2005 v. 1.0.0 Dicembre 2005 v. 1.0.0 SOMMARIO REGISTRO UNICO DEI RICETTARI...3 INQUADRAMENTO GENERALE...3 REQUISITI PER L USO DELL APPLICATIVO...3 OBIETTIVI E PRINCIPALI FUNZIONALITÀ...3 MODALITÀ DI ACCESSO...4 CARATTERISTICHE

Dettagli

PROTOS GESTIONE DELLA CORRISPONDENZA AZIENDALE IN AMBIENTE INTRANET. Open System s.r.l.

PROTOS GESTIONE DELLA CORRISPONDENZA AZIENDALE IN AMBIENTE INTRANET. Open System s.r.l. Open System s.r.l. P.IVA: 00905040895 C.C.I.A.A.: SR-7255 Sede Legale: 96016 Lentini Via Licata, 16 Sede Operativa: 96013 Carlentini Via Duca degli Abruzzi,51 Tel. 095-7846252 Fax. 095-7846521 e-mail:

Dettagli

PECMAILER IL NUOVO CLIENT DI POSTA ELETTRONICA

PECMAILER IL NUOVO CLIENT DI POSTA ELETTRONICA LISTINO E DESCRIZIONE SOFTWARE IL NUOVO CLIENT DI POSTA ELETTRONICA È il nuovo client di posta elettronica di Namirial S.p.a. (Autorità di Certificazione accreditato presso DigitPA) creato appositamente

Dettagli

www.pitagora.it www.pitagora.it La terza dimensione del controllo di gestione www.pitagora.it

www.pitagora.it www.pitagora.it La terza dimensione del controllo di gestione www.pitagora.it www.pitagora.it www.pitagora.it www.pitagora.it Via Fiume Giallo, 3-00144 Roma tel 06.52244040 - fax 06.52244427 - info@alfagroup.it La filosofia di Pitagora Fornire gli strumenti che permettono di misurare

Dettagli

Il Provvedimento del Garante

Il Provvedimento del Garante Il Provvedimento del Garante Il provvedimento del Garante per la Protezione dei dati personali relativo agli Amministratori di Sistema (AdS) Misure e accorgimenti prescritti ai titolari dei trattamenti

Dettagli

S.I.L.O.S Sito Internet con Logica ad Oggetti Standard

S.I.L.O.S Sito Internet con Logica ad Oggetti Standard S.I.L.O.S Sito Internet con Logica ad Oggetti Standard Manuale utente V 1.0 del 29/11/2005 Redazione a cura di Uniteam SpA Indice 0. Glossario dei termini...3 1. Introduzione...4 1.1. Prerequisiti...4

Dettagli

18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET

18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET 18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso ai database

Dettagli

PROVINCIA DI PISA SERVIZIO FORMAZIONE E LAVORO AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

PROVINCIA DI PISA SERVIZIO FORMAZIONE E LAVORO AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Provincia di Pisa Allegato A PROVINCIA DI PISA SERVIZIO FORMAZIONE E LAVORO AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI N. 2 INCARICHI DI PRESTAZIONE D OPERA PROFESSIONALE DI SISTEMISTA E DI PROGRAMMATORE

Dettagli

G.A.R.C. 3.0 Gestione Automatica Recupero Crediti

G.A.R.C. 3.0 Gestione Automatica Recupero Crediti Pag. 1 di 29 IL RECUPERO DEL TEMPO E DELL EFFICIENZA RAPPRESENTA IL PRIMO PASSO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI... Pag. 2 di 29 SOMMARIO PRESENTAZIONE DI...3 CON G.A.R.C. FAI TRE BUCHE CON UN COLPO

Dettagli

NetSpot Console Manuale dell'utente

NetSpot Console Manuale dell'utente NetSpot Console Manuale dell'utente NetSpot Console Prefazione Questo manuale contiene le descrizioni di tutte le funzioni e delle istruzioni operative per NetSpot Console. Si consiglia di leggerlo con

Dettagli

Requisiti Tecnici Portale Acquisti Edipower

Requisiti Tecnici Portale Acquisti Edipower Requisiti Tecnici Portale Acquisti Edipower Portale Acquisti Edipower_ Requisiti tecnici Pagina 1 2 INDICE 1 REQUISITI TECNICI... 3 1.1 REQUISITI MINIMI HARDWARE... 3 1.2 REQUISITI MINIMI PER LA CONNESSIONE

Dettagli

REQUISITI TECNICI HR INFINITY ZUCCHETTI

REQUISITI TECNICI HR INFINITY ZUCCHETTI REQUISITI TECNICI HR INFINITY ZUCCHETTI Documento aggiornato al 21 Novembre 2014 (Valido fino al 30/06/2015) Le versioni di sistemi operativi di seguito indicati rappresentano quelle utilizzate nei nostri

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

excellent Sicurezza Sicurezza cantieri D.Lgs. 81/2008 e smi: PSC, POS DUVRI da professionisti

excellent Sicurezza Sicurezza cantieri D.Lgs. 81/2008 e smi: PSC, POS DUVRI da professionisti excellent Sicurezza Sicurezza cantieri D.Lgs. 81/2008 e smi: PSC, POS DUVRI da professionisti excellent Sicurezza nasce dall esigenza dei professionisti dell edilizia di utilizzare Excel e Word per fare

Dettagli

Applicazione: Sistema Orchestra

Applicazione: Sistema Orchestra Riusabilità del software Catalogo delle applicazioni Progr_ne/Controllo Applicazione: Sistema Orchestra Amministrazione: Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Responsabile dei sistemi informativi

Dettagli

INSTALLAZIONE MICROSOFT SQL Server 2005 Express Edition

INSTALLAZIONE MICROSOFT SQL Server 2005 Express Edition INSTALLAZIONE MICROSOFT SQL Server 2005 Express Edition Templ. 019.02 maggio 2006 1 PREFAZIONE... 2 2 INSTALLAZIONE DI MICROSOFT.NET FRAMEWORK 2.0... 2 3 INSTALLAZIONE DI SQL SERVER 2005 EXPRESS... 3 4

Dettagli

E se una MAPPA DIGITALE. fosse la soluzione?

E se una MAPPA DIGITALE. fosse la soluzione? E se una MAPPA DIGITALE fosse la soluzione? Trasforma l informazione in Patrimonio di Conoscenza Traccia il più piccolo livello di informazione Archivia in maniera selettiva crea Report completi e dettagliati

Dettagli

PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE

PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE 1. JAVA 1.1 Introduzione a Java Introduzione Cosa è Java 1.2 Sintassi e programmazione strutturata variabili e metodi tipi di dati, array operatori

Dettagli

GSILAB. Gestione Laboratorio di Analisi

GSILAB. Gestione Laboratorio di Analisi GSILAB Gestione Laboratorio di Analisi Gsilab è un software di gestione del Laboratorio di Analisi. Con Gsilab è possibile: - Gestire la parte amministrativa e clinica delle prestazioni di laboratorio

Dettagli

Istruzioni operative

Istruzioni operative Manuale d'uso dello strumento di compilazione Bilanci con foglio di calcolo Istruzioni operative Manuale d uso - versione 4 - febbraio 2014 pag. 1 di 25 Indice Indice... 2 Introduzione... 3 Redazione del

Dettagli

PARAMETRI 2014 P.I. 2013. Guida all uso ed all installazione

PARAMETRI 2014 P.I. 2013. Guida all uso ed all installazione PARAMETRI 2014 P.I. 2013 Guida all uso ed all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto PARAMETRI 2014 consente di stimare i ricavi o i compensi dei contribuenti esercenti attività d impresa o arti e professioni

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo : LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16 Lyra CRM WebAccess L applicativo Lyra CRM, Offer & Service Management opera normalmente in architettura client/server: il database di Lyra risiede su un Server aziendale a cui il PC client si connette

Dettagli

INFIN OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE

INFIN OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE INFIN Ricezione, Acquisizione, Protocollazione, Classificazione, Condivisione, Distribuzione e Gestione dei processi documentali. I TUOI DOCUMENTI DIVENTANO INFORMAZIONI

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

Politecnico di Milano

Politecnico di Milano 1 Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Informazione Progetto di Ingegneria del Software 2: SWIMv2 Prof.ssa Mirandola Raffaella A.A 2012/2013 SWIMv2: Small World hypotesis Machine v2 Realizzato

Dettagli

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School Area Web Autore: Davide Revisione: 1.2 Data: 23/5/2013 Titolo: Innopedia File: Documentazione_tecnica Sito: http://inno-school.netsons.org/ Indice: 1. Presentazione

Dettagli

Informatica Documentale

Informatica Documentale Informatica Documentale Ivan Scagnetto (scagnett@dimi.uniud.it) Stanza 3, Nodo Sud Dipartimento di Matematica e Informatica Via delle Scienze, n. 206 33100 Udine Tel. 0432 558451 Ricevimento: giovedì,

Dettagli

INTERNAV MANUALE DI INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

INTERNAV MANUALE DI INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE INTERNAV MANUALE DI INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE InterNav 2.0.10 InterNav 2010 Guida all uso I diritti d autore del software Intenav sono di proprietà della Internavigare srl Versione manuale: dicembre

Dettagli

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo VIRTUAL MAIL Guida rapida di utilizzo Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SERVIZIO... 4 Requisiti di sistema... 4 3. PROFILO... 5 Menu Principale... 5 Pagina Iniziale... 5 Dati Personali... 6 4.

Dettagli

GroupWise. Novell. Riferimento rapido. www.novell.com RIFERIMENTO RAPIDO

GroupWise. Novell. Riferimento rapido. www.novell.com RIFERIMENTO RAPIDO Novell GroupWise 7 RIFERIMENTO RAPIDO www.novell.com Riferimento rapido Novell GroupWise 7 è un sistema multipiattaforma per servizi di e-mail aziendali che fornisce funzioni sicure di messaggistica, calendario,

Dettagli

Istruzioni operative

Istruzioni operative Manuale d'uso dello strumento di compilazione Bilanci con foglio di calcolo Istruzioni operative Manuale d uso - versione 2 - aprile 2010 pag. 1 di 26 Indice Indice...2 Introduzione...3 Redazione del bilancio

Dettagli

Progetto di Applicazioni Software

Progetto di Applicazioni Software Progetto di Applicazioni Software Antonella Poggi Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Anno Accademico 2008/2009 Questi lucidi sono stati prodotti sulla

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

Cos è Infinity Project

Cos è Infinity Project Cos è Infinity Project Infinity Project è un disegno strategico che, per mezzo di una potente tecnologia di sviluppo e avanzate piattaforme applicative, permette di creare soluzioni e progetti a valore

Dettagli

MetaMAG METAMAG 1 IL PRODOTTO

MetaMAG METAMAG 1 IL PRODOTTO METAMAG 1 IL PRODOTTO Metamag è un prodotto che permette l acquisizione, l importazione, l analisi e la catalogazione di oggetti digitali per materiale documentale (quali immagini oppure file di testo

Dettagli

Navigare verso il cambiamento. La St r a d a. p i ù semplice verso il ca m b i a m e n t o

Navigare verso il cambiamento. La St r a d a. p i ù semplice verso il ca m b i a m e n t o Navigare verso il cambiamento La St r a d a p i ù semplice verso il ca m b i a m e n t o Le caratteristiche tecniche del software La Tecnologia utilizzata EASY è una applicazione Open Source basata sul

Dettagli

Piattaforma di Betting On Line

Piattaforma di Betting On Line Piattaforma di Betting On Line Agenda Introduzione Giochi e servizi disponibili Strumenti esterni integrati Back office Architettura del sistema Componente web Componente web service Backend Attività di

Dettagli

Linee guida per lo sviluppo di applicazioni web

Linee guida per lo sviluppo di applicazioni web Service and Documentation Centre for International Economic Cooperation Centro di Servizi e Documentazione per la Cooperazione Economica Internazionale www.informest.it Linee guida per lo sviluppo di applicazioni

Dettagli

PREVENTIVO PER LA REALIZZAZIONE DEL SITO INTERNET

PREVENTIVO PER LA REALIZZAZIONE DEL SITO INTERNET 25/8/2011 PREVENTIVO PER LA REALIZZAZIONE DEL SITO INTERNET WWW.PALLANUOTOBERGAMO.IT Preventivo n. 006/08/11 Almaware Sommario Breve analisi dei requisiti e dello sviluppo... 3 Obiettivo... 3 Dettagli...

Dettagli

LA SOLUZIONE. È possibile codificare l elenco degli armatori, dei INFORMAZIONI COMUNI E TABELLE

LA SOLUZIONE. È possibile codificare l elenco degli armatori, dei INFORMAZIONI COMUNI E TABELLE LA SOLUZIONE Hydra Gestione Flotta Navale è la soluzione software ideale per Armatori, Gestori e Noleggiatori di Flotte Navali che devono tenere sotto controllo, di ogni mezzo, autorizzazioni e certificati,

Dettagli

Software NEWAGRI Guida rapida all utilizzo

Software NEWAGRI Guida rapida all utilizzo Software NEWAGRI Guida rapida all utilizzo Versione: 1 Autore: Andrea Bondi Data: 10/11/2009 1 Sommario Sommario... 2 1. Introduzione... 3 2. Caratteristiche tecniche ed architettura del sistema... 3 3.

Dettagli

venerdì 31 gennaio 2014 Programmazione Web

venerdì 31 gennaio 2014 Programmazione Web Programmazione Web WWW: storia Il World Wide Web (WWW) nasce tra il 1989 e il 1991 come progetto del CERN di Ginevra affidato a un gruppo di ricercatori informatici tra i quali Tim Berners- Lee e Robert

Dettagli

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione PARAMETRI 2012 P.I. 2011 Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto PARAMETRI 2012 consente di stimare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o

Dettagli

formazione professionale continua a distanza

formazione professionale continua a distanza formazione professionale continua a distanza Piattaforma formativainnovaforma.com Moodle 2.7 Moodle (acronimo di Modular Object-Oriented Dynamic Learning Environment, ambiente per l apprendimento modulare,

Dettagli

Manuale Operativo. Il presente Manuale Operativo è a disposizione del Cliente sul sito all indirizzo https://www.greentradesanpaolo.com Pag.

Manuale Operativo. Il presente Manuale Operativo è a disposizione del Cliente sul sito all indirizzo https://www.greentradesanpaolo.com Pag. Manuale Operativo Sanpaolo Sanpaolo Banco di Napoli Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo Carisbo Cassa di Risparmio di Venezia Banca Popolare dell Adriatico Friulcassa Pag. 1 INDICE INTRODUZIONE A GREENTRADE

Dettagli

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione ICT Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei sistemi informativi Nome

Dettagli