L UNICA RIVISTA IN ITALIA DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE TECNICA ELETTRONICA. All Digital DISPLAY

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L UNICA RIVISTA IN ITALIA DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE TECNICA ELETTRONICA. All Digital DISPLAY"

Transcript

1 L UNICA RIVISTA IN ITALIA DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE TECNICA ELETTRONICA N. 244 DISPLAY All Digital 11/2012 Fondata e diretta da Amadio Gozzi dal 1990 ANNO XXIII - N Novembre (11) - Euro 4,91 - Spediz. postale e telematica - 45% - art. 2 comma 20/B - legge 662/96 - Filiale di Milano Service radio-video-tv - Antennistica - Multimedialità - Tv DVTT - Domotica - Fotovoltaico - Sicurezza Mostra della Sicurezza Novembre - Fiera di Vicenza Padiglione F - Visitate lo stand Edizioni Ceniart - Libri tecnici Rivista Display Sat Il monitor diventa un tablet - Schede di lavoro Tvc - BTicino per le ricariche - Interferenze LTE Catalogo libri tecnici - Legge sugli impianti - Mivar resiste - Monitor a go go - Il pannello Lcd DISPLAY Sat - N Novembre

2 2 DISPLAY Sat - N Novembre 2005

3 R I S P A R M I O P R O N T A C A S S A Strenne di Natale (Offerte valide fino al 31 Gennaio 2012) 10 Annate di Display Sat - Una vera Enciclopedia del Servizio di Assistenza Radio-TV. 110 numeri, oltre 1000 interventi pratici di tutte le marche e modelli, a tubo e Lcd. Euro 82,00 (tutto compreso) invece di 110 Euro. SCHEMARIO DVD1 - E un Dvd che contiene i primi 5 Cd schemari Tv Lcd, Plasma e monitor + Schemario Completo Daewoo. Euro 60,00 (tutto compreso) invece di 150 Euro. Edizioni Ceniart Display Stor tore Edizione completa Copyright CD 1 DISPLAY STORE - Programma che contiene oltre 5000 interventi. Permette di aggiungere le proprie riparazioni. Euro 69,00 invece di 109 TV SERVICE MANAGER - Programma di gestione aziendale per laboratori Radio-TV. Contiene gli interventi che compaiono sul CD 1 (Display Store) Euro 105,00 invece di 219. Edizioni Ceniart Tv Servic vice CD 4 Mana nage ger Copyright 2004 Tvcolor LCD-TFT Se r vice CD 2 Edizioni Ceniart Copyright 2004 C D - R O M CD 2 - Materiale per corso Lcd Euro 45,00 CD 3 Display Tv Memory Edizioni Ceniart files C D - R O M Copyright 2004 Tv Memory 1 (480 files di memorie) e Tv Memory 2 (300 files di memorie), con istruzioni operative. In tutto: Euro 69,00. CD 3 Display Tv Memory Edizioni Ceniart files C D - R O M Copyright 2004 Per acquisti multipli chiedere sullo sconto praticato. Una monografia omaggio a scelta 3

4 Q U A L E E D I T O R I A? L editoria del futuro: quale resterà in carta e quale tramite internet? Lo nota: Il settore dell editoria, in particolare quello delle pubblicazioni tecnicoscientifiche sta subendo una bufera paragonabile alla tempesta che recentemente ha sconquassato Nuova York. La crisi che ha avuto inizio già un ventennio fa con la nascita della composizione su computer, adesso si è messa a galoppare con l introduzione e la diffusione massiccia di internet. Sul web infatti le notizie vengono (almeno per ora) fornite gratuitamente e con i mobile devices in tempo reale. I libri li leggeremo sempre di più sui Tablet oppure On line direttamente sui siti Web o anche tramite le cosiddette App, vale a dire i programmi noleggiati o venduti per funzionare sui Tablet o su altri aggeggi elettronici. Amadio Gozzi Intanto la decartazione dei documenti e delle pubblicazioni sta mettendo in crisi molte aziende, dato che verranno stampati sempre meno libri e riviste e prodotti d arte che sempre più potremo ammirare sul grande schermo dei monitor o della televisione. Il grande dilemma del futuro ci verrà dal dubbio amletico: CARTA o INFORMATICA. Continueremo a leggere i libri stampati, quelli che acquistiamo anche per godere dell odore della corta e che da sempre ci portiamo in treno o sul tram per far passare il tempo più rapidamente oppure le stesse opere le leggeremo sul display di un tablet? Le dimensioni di quest ultimo sono paragonabili a quelle di un libro portatile da inserire in borsetta. Unica differenza è che il visore informatico è più delicato di un volume cartaceo e inoltre necessita di venire alimentato abbastanza spesso perché la carica delle batterie non dura molto tenuto conto della potenza necessaria per alimentare un display che ha dimensioni assai maggiori di quelle dei display di una macchina fotografica digitale o di una tavoletta multiuso come un ipad o un Tablet. Pensiamo che così come è avvenuto per altri prodotti industriali che via via si sono evoluti in prodotti più avanzati (es: bicidetta - ciclomotore, scooter, motocicletta piccola, grande moto, automobile utilitaria, automobile media, auto sportiva e di potenza) piano piano ogni tipo di prodotto si scaverà la sua nicchia secondo il gusto e le necessità dell acquirente, con avanzamenti e ritorni secondo la moda e i gusto del momento o le nuove necessità di svago e di lavoro. Vediamo ad esempio il ritorno massiccio delle biciclette nel traffico delle grandi città. Nel campo delle pubblicazioni tecniche mensili, la scelta informatica (invio in formato pdf) si sta imponendo per i problemi economici e finanziari nati dal calo delle vendite dovute alla minor possibilità di spesa degli acquirenti e dal calo imperioso della pubblicità cartacea a vantaggio di quella via web. Soltanto le grandi concentrazioni editoriali possano continuare con la forma cartacea accompagnandola anche un edizione informatica che fa da stimolo alla lettura tradizionale e che può supportare anche un po di pubblicità. La cosa è assai negativa, perché è proprio potenziando l aggiornamento tecnico e scientifico che una nazione può migliorare la produzione di beni e di servizi per i cittadini. Al momento la nostra casa editrice cerca di superare la difficile contingenza appaiando alla forma stampata (che necessariamente viene a costare di più), quella informatica, cercando allo stessa tempo di migliorare e rendere più facile lo fruizione della rivista in vari modi. Ad esempio utilizzando un monitor di recupero disposto in verticale che permette una lettura al naturale e talvolta ampliata rispetto alle normali dimensioni. A ciò si accompagno un elenco delle riparazioni dal 209 ad oggi, sempre aggiornato, per poter individuare più rapidamente ciò che serve consultare. Stiamo poi studiando altri nuovi metodi per migliorare la ricerca degli articoli che interessano. Ad Majora 4

5 5

6 Anno XXIII - N Novembre 2012 DISPLAY Rivista mensile (11 numeri l anno) di: Service radio-video-tv; hardware; telefonia multimedialità; antennistica terrestre e SAT-TV - Spediz. in abb. postale - 45% - Milano Art. 2 - Comma 20/B - legge 662/96 Registrazione presso il Tribunale di Monza: n. 769 del Registrata anche come rivista informatica Direttore responsabile: Amadio Gozzi Pratica video-tv Sergio Palmieri Segreteria amministrativa: Virna Casali Segretaria di redazione: Mara de Ponti Servizio abbonamenti: Signora Annamaria Ufficio Spedizioni: Franco Martini Collaboratori: Sergio Palmieri, Alberto Gastardelli, Bassi Stefano, Vito Torre, Riccardo Cortese, Simone Capretti, Gianpaolo Zuccotti Grafica e disegni elettronici Alberto Bonfanti Nova Milanese (MI) Servizi informatici: Syntesi di G. Caironi Stampata nel mese di Novembre a Paderno Dugnano Prezzi: Una copia: Euro 4,91 Arretrato: Euro 10,33 Abbonamenti: (Vedere a pag. 50) Prezzo: Per un un anno (11 numeri): Euro 49,06 Per due anni: (22 numeri): Euro 90,38 Estero: il doppio EDIZIONI CENIART Redazione e Amministrazione: Via Machiavelli Monza (MI) Tel. e Fax Cellulare Pubblicità Edizioni Ceniart -Tel Fax 039/ Tutti i diritti di riproduzione e traduzione degli articoli pubblicati sono riservati. La Casa Editrice non risponde del contenuto dei messaggi pubblicitari. Si diffida chiunque ad utilizzare le creazioni grafiche e pubblicitarie di Display Sat senza autorizzazione, in particolare quelle contrassegnate con il presente marchio d'autore Rivista associata all'uspi (Unione Stampa Periodica Italiana) R I V I S T A E U R O P E A Cavel (Italiana Conduttori) 4 a cop. Emme Esse 5 Kalcic 48 ITC/CDT Micro Tek ELENCO INSERZIONI PUBBLICITARIE 3 a cop. 2 a cop. Ro.ve.r Instruments 49 PROMOZIONI SCONTATE STRENNE DI NATALE FINO AL 31/01/ annate di Display Sat a 82,00 Euro 03 Schemario Tv Lcd DVD 1 a 60,00 Euro 03 Tv Service Manager a 105,00 Euro 03 CD2 - Materiale per corso Lcd a 45,00 Euro 03 CD Memory 1 e CD Memory 2 a 69 Euro la coppia 03 Monografie Lcd n. 6 e 7 (assieme) Euro 30 Monografie 3 e 4 Guide Grundig Tvc (assieme E. 30) Monografia 5 - Tutto Philips Tvc - Euro 20 CITAZIONI (DITTE - PERSONAGGI - EVENTI) Agcom (21) - Aeranti Corallo (20) - BTicino (18) - Ceniart Libri (10) - Desktop Charger (19) - Ergo Disegn & Technology (22) - Kalcic (48) - Informatica Lombarda (23) - LCN (21) - LTE (43) - Mivar (40) - Neelie Kroes (17) - Security Exibition (cop.) - Spes (19) - La copertina Dal 23 al 25 Novembre si svolgerà alla Fiera di Vicenza una mostra sulla Sicurezza alla quale parteciperà con seminari l organizzazione di ALL DIGITAL, la mostra del digitale che si è tenuta in giugno Portale riparatori radio-tv e antennisti: Programma di gestione assistenza: Tel. e fax Tel. e fax Cellulare redaz. tecnica Abbonamenti C/C Postale: Iban IT91Z

7 S O M M A R I O SCONTI PRONTA CASSA - Strenne di autunno (Valide fino al 30 Novembre) 3 EDITORIALE - Editoria del futuro: quale in carta e quale via internet 4 LIBRERIA TECNICA CENIART - Catalogo libri e Condizioni di vendita - Le novità del mercato 10 LIBRERIA TECNICA CENIART - Libri e collane tecniche rare e da collezione 14 IMPIANTISTICA CIVILE - Nuova legge sugli impianti: quali aziende abilitate? 15 INTERFERENZE - La UE riserva 120 MHz in più per il 4G 17 ALIMENTAZIONE BATTERIE - BTicino produce multipresa per alimentare diversi aggeggi elettronici 18 LISTA CANALI TV - Ancora da decidere la progressione definitiva (LCN) 20 DOMOTICA - Ergo offre anche sicurezza nel governo elettronico della casa 22 PRONTO, ASSISTENZA? - Telefunken Lcd TE26857 PS1 - Sparisce l immagine 24 MONITOR SERVICE - Monitor: Passione tecnica 2 - Nuovi casi di laboratorio 26 PRATICA - Conosciamo meglio il pannello Lcd-Tft 34 SCHERMI PIATTI - Vari tipi di Innohit e Hannspree PSP AZIENDA ITALIA - Mivar conosce un solo motto: resistere. - Interferenze LTE 41 SCHEDE DI LAVORO LG Plasma:mod. LG42PC IRR - Parte in ritardo 44 THES mod. LEW22TK90KL: Buio Mivar mod 14M4. Non riceve i programmi Sharp Lcd mod. 32GA8E telaio LK315T3LF15 ABBONAMENTI - Come abbonarsi o rinnovare l abbonamento a Display Sat I vantaggi dell operazione Fate poker - Acquistate i libri tecnic 50 Come trasformare un monitor di recupero in un Tablet 40 PRONTO, ASSISTENZA? Pronto, assistenza?...24 Target lettori e abbonati:

8 N U O V I S O F T W A R E Il nuovo Software Connect Cloud di Cisco presentato da Fiore S.r.l. Il distributore milanese Fiore S.p.A. rende disponibili sul mercato le novità Cisco: dalla nuova piattaforma software per la rete domestica Cisco Connect Cloud sugli Smart Router serie EA con le prime 6 nuove app. A cura della Redazione FIORE PRESENTA IL NUOVO SOFTWARE CONNECT CLOUD DI CISCO E... NON SOLO! Il distributore milanese Fiore S.p.A. rende disponibili sul mercato le novità Cisco: dalla nuova piattaforma software per la rete domestica Cisco Connect Cloud sugli Smart Router serie EA con le prime 6 nuove app; allo Smart Router EA6500-EZ potenziato da ac affiancato dall Universal Media Connector per la connessione dei dispositivi via cavo. Palazzolo Milanese, ottobre Fiore S.r.l, distributore italiano leader nel mercato del Cablaggio, Networking e IP Telephony, annuncia il lancio ufficiale avvenuto a Londra e in USA durante l estate della piattaforma software Cisco Connect Cloud per gli Smart Router Wi-Fi Linksys EA2700-EZ, EA300-EZ ed EA4500-EZ. Il nuovo software cambia e semplifica l utilizzo e la modalità di connessione dei dispositivi della rete domestica, inclusi quindi gli elettrodomestici e gli apparecchi di intrattenimento. Cisco Connect Cloud infatti è progettato per gestire gli aspetti tecnici più complessi legati all installazione e alla connessione della rete domestica (Smart TV, stampanti, tablet ecc.). Ciò consente anche alle persone meno esperte di utilizzare i propri servizi internet sfruttando e traendo vantaggio dalle potenzialità oggi offerte dalla rete domestica. Cisco inoltre aggiunge la possibilità di accedere alla nuova piattaforma attraverso Smartphone o tablet, in modo da gestire la rete domestica sia da casa che da remoto. Una delle funzionalità più brillanti, per esempio, è SimpleTap, che permette di connettere i propri dispositivi a uno Smart Router con un semplice e veloce tocco (in inglese tap ). Per la realizzazione di nuove mobile app, Cisco ha aperto la Linksys Developer Community, disponibile al sito dedicata agli sviluppatori che potranno così interfacciarsi con le risorse Cisco per la creazione di nuove app, postarle e distribuirle. Sono sei le prime mobile app (applicazioni per 8 cellulari smart) sviluppate da alcuni partner e di queste Fiore segnala: HipPlay che consente di giocare, indirizzare e condividere foto, musica e video sui propri telefoni, tablet, PC, Mac o TV in qualsiasi momento e da qualunque postazione; Gemini IP Camera Viewer per iphone che aiuta ad installare le videocamere di sorveglianza in casa e di controllare l abitazione da remoto; Block the Bad Stuff e Smart Router di Cisco distribuito da Fiore srl

9 N U O V I S O F T W A R E Netproofer sono due app distinte che semplificano il parental control aiutando mamma e papà anche quando sono fuori casa, a proteggere i ragazzi mentre sono on-line e Twonky Video è un browser mobile per Smartphone e tablet per accedere a servizi video online e indirizzarli su Smart TV o dispositivi compatibili AirPlay.. Infine, Fiore annuncia lo Smart Router Cisco wi-fi Linksys EA6500-EZ potenziato dalla tecnologia wireless ac, disponibile da settembre. Come tutti gli Smart Router Wi-Fi Linksys, anche questo dispone di Cisco Connect Cloud e delle relative app. EA6500-EZ tra l altro gestisce il SimpleTap in quanto supporta la tecnologia NFC (Near Field Communication) che sarà integrata anche da alcuni produttori di elettronica dallo stesso trasmettitore sul canale 23 UHF in modalità SFN (FEC 3/4, GI 1/4). Cogliamo quindi l occasione per evidenziare che subiranno modifiche anche i due impianti in provincia di Bergamo, M.Rena e San Antonio Abbandonato, che attualmente trasmettono il MUX 1 sul canale E5 VHF; anche questi, trasmetteranno il MUX 1 sul canale 23 UHF in modalità SFN. Con la presente si pone alla vostra attenzione anche che gli utenti serviti, dagli impianti oggetto di queste variazioni, saranno necessariamente costretti a risintonizzare il Televisore e/o il decoder Tv; pertanto preghiamo tutti coloro che operano nelle zone interessate, di dare ampia comunicazione delle modifiche in elenco (in qualche caso non è da escludere la necessità di un adeguamento dell impianto ricevente). Qualora si necessitano ulteriori chiarimenti Vi informiamo che è disponibile un apposito callcenter tecnico il cui numero è: ; oppure, soprattutto per responsabili di amministrazioni od enti locali, oltre che per antennisti ed altri competenti operatori del settore, un apposito link sul sito di Rai Way, [www.raiway.it] denominato: invia una segnalazione (posizionato in basso a destra della home page). di consumo. Cisco ha inoltre sviluppato l Universal Media Connector Compatibile ac, per la connessione di dispositivi via cavo quali Smart Tv e console di videogiochi a velocità Gigabit wireless, disponibile da ottobre. C O M U N I C A T O R A I W A Y - Agli antennisti Con la presente vi informiamo che, secondo il calendario allegato a questa comunicazione, gli impianti Rai Way che irradiano il MUX 1 RAI, il multiplex che veicola i programmi di RAI1, RAI2, RAI3 e RAI News, saranno necessariamente modificati per quanto concerne il canale di tramissione. La modifica avverrà, per gli impianti Lombardi, nel periodo dal 12 al 27 novembre 2012 e saranno coinvolte solo alcune stazioni trasmittenti ubicate nelle province di Va-Co-Lc-So-Bs-Bg. Tale azione comporta lo spegnimento di tutti questi canali che dallo switch-off trasmettono il Mux1 in modalità MFN (FEC 2/3, GI 1/32) e la contestuale nuova riattivazione 9

10 L I B R E R I A T E C N I C A C E N I A R T Ampliato il catalogo di Ceniart Libri con le ultime novità del mercato Il Catalogo di Ceniart Libri è in continua evoluzione e mese dopo mese si arricchisce di nuove tipologie e di altri titoli per poter soddisfare le esigenze culturali e documentative di ogni tipo di lettore. Questo mese abbiamo aggiunto una serie di opere rare storiche e da collezione e gli ultimi arrivi in redazione A cura della Redazione Editoriale INDICE SUDDIVISO PER ARGOMENTI (Cliccando sul titolo compare la scheda illustrata del volume) AUDIO HI-FI Prezzo Codice AMPLIFICATORI AUDIO DI ELEVATA QUALITA w13, COSTRUIRE LE CASSE ACUSTICHE w12, ALTA FEDELTA TRA LE MURA DOMESTICHE w19, ALTA FEDELTA IERI E OGGI w16, VALVOLE E TRASFORMATORI PER HI-FI w24, TEORIA E PRATICA DEI CROSS-OVER w11, I SEGRETI DEI MICROFONI w12, IMPIANTI PER HI-FI CAR w12, VINTAGE WAVES w22, LO STUDIO DIGITALE w19, CONNECTORS & CONNECTIONS w12, DOMOTICA - ILLUMINOTECNICA IMPIANTI D ALLARME w11, SISTEMI PER VIDEOSORVEGLIANZA w13, RIVOLUZIONE ILLUMINANTE: LE LAMPADE A LED w11, LAMPADE A LED E NORMATIVE w8, LED: LAMPADE & ILLUMINOTECNICA w14, ALIMENTATORI PER LED w24, IL LED E L ILLUMINAZIONE w11, ELETTRONICA L ALIMENTATORE FLYBACK w19, CONVERTITORI A COMMUTAZIONE w19, TEORIA E PRATICA DEGLI ALIMENTATORI SWITCHING w22, ALIMENTATORI E REGOLATORI DI CARICA w13, ALIMENTATORI SWITCHING CONVERTITORI w15, REGOLATORI LDO LINEARI w18, REGOLATORI E BATTERIE w18, ELETTRICITA - ELETTRONICA FACILE w13, ELETTRONICA FACILE w17, TEORIA E PRATICA DEI MOTORI PASSO PASSO w14, APPLICAZIONI LASER w12, BITWORKS w14, FMEA w13, COMANDI A DISTANZA w13, SENSORI FOTOELETTRICI E DISPOSITIVI PER LA SICUREZZA w7, A COME AFFIDABILITA w9, IL MANUALE DELL IC 555 w9, APPUNTI SULLE FERRITI w18, FILTRI E SEGNALI w16, AUTOMAZIONE IN EL. CABLATA E CON PLC w17, L ELETTRONICA E IL PLC NEGLI IMPIANTI EL. w22, IL PLC nella gestione dei controlli w16, IL PLC programmazione avanzata w12, PICBOOK 2 w19, /2 PIC SOLUTION w16, ELETTRONICA POSSIBILE w14, ELETTRONICA PER IL PRESEPIO FAI DA TE w8, METAL DETECTOR w18, APPLICAZIONI DEGLI ULTRASUONI w14, SMD w11, IL MANUALE DEI CIRCUITI STAMPATI w11, I NOMOGRAMMI w8, COME COSTRUIRSI UN ROBOT w13, ARDUINO w12, C e SISTEMI EMBEDDED w24, PCB w14, GENERATORI DI BASSA FREQUENZA w11, STRUMENTI & MISURE per corrente continua w14, IL TESTER ALLA PORTATA DI TUTTI w8, OSCILLOSCOPIO FACILE w11, FACILI ESPERIMENTI FOTOVOLTAICI w11, INTERCETTAZIONI ELETTRONICHE E INFORMATICHE w16, DISPOSITIVI PER L ASCOLTO SEGRETO w16, MICROTRASMETTITORI w11, ELETTROMEDICALI SENSORI E TRASDUTTORI BIOMEDICALI w9, AMPLIFICATORI BIOMEDICALI w9, I FILTRI BIOMEDICALI w8, LA CONVERSIONE ANALOGICO-IMPULSATA w9, MAGNETOTERAPIA A BASSA FREQUENZA w11, ELETTROTECNICA CALCOLARE E COSTRUIRE piccoli trasformatori e autotrasformatori w11,

11 L I B R E R I A T E C N I C A C E N I A R T Edizioni Ceniart - Vendita di libri per corrispondenza - Procedure e condizioni di acquisto ( 1 ) PROCEDURA D ACQUISTO Andare sul sito e scegliere nel CATALOGO illustrato il volume o i volumi da acquistare. Calcolare la somma totale corrispondente. Ad essa vanno aggiunte le spese postali seguendo le indicazioni della Tabella sottoriportata. Per eventuali chiarimenti telefonare in via preventiva allo Il pagamento dovrà essere anticipato. Inviando per fax ( ) copia della ricevuta di pagamento, il plico verrà spedito entro le 24 ore. PROSPETTO SPESE POSTALI NB. Ritirando i volumi presso la nostra sede di Monza, si evitano le spese postali Peso fino a 0,35 Kg Peso fino a 5 Kg Acquisto superiore a 100 euro Posta prioritaria ( 2 ) Corriere postale - Raccomandata ( 2 ) Corriere postale - Raccomandata ( 2 ) Euro 3,20 Euro 7,00 Sono abbonate le spese postali Le spedizioni vengono effettuate in busta imbottita tramite il servizio libri delle Poste Italiane. Quelle che viaggiano per corriere sono Raccomandate con tracciamento. In caso di smarrimento o di danneggiamento il plico verrà rispedito: a spese di Poste Italiane se danneggiato o distrutto; a spese del venditore se il titolo è diverso da quello richiesto. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA L ordine di acquisto può avvenire per telefono ( ), per oppure ON LINE sul sito Il pagamento (volumi + spese postali) deve avvenire in anticipo con c/c/p intestato a Edizioni Ceniart oppure con bonifico sulla Banca Popolare Società Cooperativa (ex Lodi) Iban: IT 91 Z Per le altre condizioni di vendita andare sul sito. * Norme provvisorie * La garanzia esiste per le spedizioni con Raccomandata tracciabile tramite Corriere Postale. Non per la posta prioritaria Scheda illustrata del volume LO STUDIO DIGITALE 11

12 L I B R E R I A T E C N I C A C E N I A R T RADIOASCOLTO HAMSAT w16, GALASSIA RADIO w6, FREQUENZE E SERVIZI 0-10 GHz w22, UTILITY RADIO GHz w19, CONFIDENTIAL RADIO SECRET 1 w12, CONFIDENTIAL RADIO SECRET 2 w13, SAT SECRET w14, SECRET DATA ON SHORT WAVE w18, RADIO NATURA w22, FREQUENZE AERONAUTICHE - notebook del radioascolto w11, PROFETI E PROFITTI w12, RADIOTECNICA LEZIONI DI ELETTROTECNICA w16, ELETTROTECNICA FACILE w12, MOTORI ASINCRONI TRIFASI w13, MOTORI ELETTRICI di piccola e piccolissima potenza w15, IMPIANTI ELETTRICI FACILI w13, ENERGIE ALTERNATIVE E RINNOVABILI PICCOLE CENTRALI IDROELETTRICHE w15, MPPT regolatori fotovoltaici w12, ELETTRONICA E FOTOVOLTAICO w12, IMPIANTI FOTOVOLTAICI w7, ELETTRICITA DAL SOLE w14, RIFIUTI & TERMOVALORIZZAZIONE w9, E VIA COL VENTO w11, UNA CASA COMODA ED ENERGETICAMENTE CONVENIENTE w9, BIOMASSE & ENERGIA w13, FUEL CELLS w14, TUTTO COMBUSTIBILI w12, CONOSCERE LE CELLE DI PELTIER w9, LE POMPE DI CALORE w9, POMPE DI CALORE GEOTERMICHE w13, ENERGIA produrre - trasformare - utilizzare w14, CATTURARE CALORE DAL SOLE w12, LA CASA SOLARE w13, ACCUMULATORI PILE & BATTERIE w11, BIOGAS w8, FORMULARIO PRATICO w10, RECTENNA DA TESLA A S.H.A.R.P. e oltre w14, FISICA L ELETTROMAGNETISMO CLASSICO da Coulomb a Marconi w12, CALORE, ENERGIA, MOVIMENTO w12, GLI ACCELERATORI PER FISICA NUCLEARE w13, I QUANTI DI PLANCK w14, LA RELATIVITA w14, L ATOMO w13, MECCANICA ONDULATORIA E QUANTISTICA w14, LA RADIOATTIVITA w15, IL NUCLEO w15, TEORIA E FUNZION. DEI REATTORI NUCLEARI w17, EVOLUZIONE DELLA STRUMENTAZIONE dei processi industriali w16, GUIDA AI MAGNETI PERMANENTI w11, VALVOLE E DINTORNI w19, PARLIAMO DI FERRITI DOLCI w9, FACILI LEZIONI DI RADIOTECNICA w12, LE RADIO D EPOCA riparazione e messa a punto w21, VI PRESENTO LA RADIO A VALVOLE w10, STRUMENTI DI MISURA PER RADIOTECNICI w10, LE RADIO A TRANSISTOR w14, RADIOAMATORIALI STORICI CON LA RADIO ALLA CONQUISTA DELL IMPERO w9, CON MARCONI ALL ISOLA DI WIGHT w12, CIRCUITI 308 w14, ALI E ONDE w14, L ING. FRANCO MAGNI w9, LE AZIENDE che hanno fatto la storia della Radio Italiana w10, DESIGN w12, DI TUBO... IN TUBO w12, STORIA E STORIE DI RADIO w16, MAGNADYNE w11, LA RADIO DEI PIONIERI w19, IL LIBRO DELLE GALENE w16, SOLUZIONI ECOLOGICHE PER LA GALENA w11, RADIOMARELLI RICEVITORI FIDO w12, RADIO SURPLUS E DINTORNI VOL. 1 w12, RADIO SURPLUS E DINTORNI VOL. 2 w12, ORIGINI E TECNICA DELLA TELEVISIONE w14, QUADERNI DI TELEGRAFIA LA TELEGRAFIA AEREA w11, LA TELEGRAFIA ELETTRICA w16, LA TELEGRAFIA SENZA FILI w15, MANUALE PRATICO DI TELEGRAFIA w14, RADIO E MARCONISTI ITALIANI w16, SPECIALE MARCONI DOSSIER MARCONI w15, LA RADIO la vera storia di un invenzione incompresa w17, DA EL ALAMEIN A MARCONI w15, IL VERO INVENTORE DELLA RADIO w13, AVVENTURE DI UN RADIOAMATORE w14, RADIOAMATORI IL MANUALE DEL RADIOAMATORE vol. 1 w32, IL MANUALE DEL RADIOAMATORE vol. 2 w39, TUTTO NORME w14,

13 L I B R E R I A T E C N I C A C E N I A R T ANTENNE ATTIVE w12, ANTENNE TATTICHE w15, ANTENNE A TERMINAZIONE w15, LE ANTENNE - notebook del radioascolto w13, TESLA RECTENNA E MICROONDE w14, ANTENNE & BROADCASTING w22, TELECOMUNICAZIONI SIMULAZIONE A COMPUTER DI ANTENNE LF-HF-VHF e microonde w16, CONNETTORI COASSIALI w12, LA RADIO DIGITALE w19, COMUNICAZIONI DIGITALI w19, RETI WIRELESS OUTDOOR w16, ONDE RADIO E TECNICHE COERENTI w16, INTERCETTAZIONI ELETTRONICHE E INFORMATICHE w16, SISTEMI DI RIPRESA E REGISTRAZIONE in RAI dal 1950 ad oggi w10, TECNICHE E TECNOLOGIE : SPECIALE TESLA NIKOLA TESLA una vita per le invenzioni w12, WIRELESS TESLA elettricità senza fili w13, QUEL GENIO DI NIKOLA TESLA w22, TESLA esperimenti con correnti alternatealta frequenza - alta tensione w14, TESLA RECTENNA E MICROONDE w14, RECTENNA DA TESLA A S.H.A.R.P. E OLTRE w14, TECNICHE E TECNOLOGIE GUIDA PRATICA AL MOTORE STIRLING w17, IL MOTORE A VAPORE w10, LA LUCE ULTRAVIOLETTA w8, IL MOTO PERPETUO w8, UNITA DI MISURA w8, L IMMAGINE DELL UNIVERSO NEL TEMPO w19, INFORMATICA INTERCETTAZIONI ELETTRONICHE E INFORMATICHE w16, CONNECTORS & CONNECTIONS w12, PERSONAL COMPUTER storia di una rivoluzione w14, IO PASSO A UBUNTU w10, LA TRASMISSIONE DATI CON LE FIBRE OTTICHE w9, PROGRAMMARE? IMPARIAMO CON IL LABVIEW w22, FORMAZIONE A DISTANZA w19, BENVENUTO NEL MONDO DEL PC w13, QUESTO E IL MIO COMPUTER w12, SCIENZE DELL ALIMENTAZIONE COME FUNZIONA IL FORNO CON LE MICROONDE w8, LA COTTURA AD INDUZIONE nella cucina domestica w7, ULTIMI ARRIVI IN REDAZIONE ULTIME NOVITA Titolo Euro Codice Amplificatori valvolari 14, Sensori 14, Dalla lente al microscopio 8, RFID 17, Microonde 16, MODELLISMO MATERIALE DI TRAZIONE ELETTRICO w21, COSTRUIRE UN MICROMOTORE w14, GUIDA AL PULSOGETTO w29, AMICA COLLA w9, TECNICHE E TECNOLOGIE - AUTO IL MANUALE DELL AUTORIPARATORE w14, L ASSETTO DELLA MOTO w13, L AVANCORSA E IL SETUP DELLA MOTO w14, ALIMENTAZIONE AUTO GPL E METANO w14, MECCANICA DELL AUTOMOBILE w29, LA GESTIONE COMPUTERIZZATA DEGLI AUTOVEICOLI MODERNI w33, AUTO ELETTRICA w24, TECNICHE E TECNOLOGIE - MICROSCOPIA STEREOMICROSCOPIO w8, MICROFOTOGRAFIA E FOTOMICROGRAFIA w13, VIDEOMICROSCOPIO w11, MICROSCOPIO DIGITALE w7, Codice 5302 Codice 5349 SCIENZE DELLA TERRA LUMINESCENZA NEL REGNO MINERALE w29, IL SOLE w17, Codice 5298 Codice

14 L I B R E R I A T E C N I C A C E N I A R T Cod. Titolo Prezzo Anno Note BLAUPUNKT - Data Service di Luciano Macrì w15, Con schemi elettrici parziali CORSO DI ELETTRONICA FONDAMENTALE w25, Con esperimenti - Pag CORSO RADIOELETTRONICA/ELETTROTECNICA w25, Con misure - Pag CIRCUITI INTEGRATI DIGITALI di F. Hure w15, Studio teorico CIRCUITI INTEGRATI TV di Luciano Macrì - Pag. 206 w17, Con schemi applicativi CIRCUITI INTEGRATI TV-VCR - Vol. 2 - Pag. 280 w20, Con schemi applicativi CIRCUITI INTEGRATI AUDIO - Vol w100, Vendita cumulativa CORSO BASE COMPACT DISC della Philips w15, Teoria e circuiti CD CALCOLO COI NUMERI COMPLESSI - Ist. Via Circo w20, Ciclostile scolastico ELEMENTI DI ELETTRONICA DIGITALE - Pag. 192 w15, Edizioni Hoepli-Teoria digit GLI APPARECCHI DI MISURA DEL RADIOTECNICO w15, Libretto storico GRUNDIG - Data Service di Luciano Macrì w15, Con schemi parziali HI-FI TECNICHE E CIRCUITI - Pag Ediz. Coel w30, Teoria e pratica IL MANUALE DEL DBASE III PLUS - Pag. 400 w25, Programma storico IMPIANTI CENTRALIZZATI D ANTENNA TV w10, Ediz. Coel IMP. D ANTENNA TV SINGOLI E CENTRALIZZATI w15, Ediz. Coel ORE 10 LEZIONI DI BASIC (con cassetta) w20, Basic con Commodore C L APPARECCHIO RADIO - D. E. Ravalico - 3a Ediz. w20, Manuale delle Radio a valvole LA PRATICA DELLE MISURE ELETTRONICHE w18, Misurare con quali strumenti LA RIPARAZIONE DEI VIDEOREGISTRATORI - Coel w20, Pratica degli interventi sui Vcr LA SINCRONIZZAZIONE DELL IMMAGINE IN TV w30, Dott. Ing. Antonio Nicolich MANUALE PRATICO DEL REGISTR. AUDIO Hi Fi w20, Numerose notizie pratiche MANUALE DEGLI IMPIANTI D ANTENNA TV w15, Guida teorico-pratica MANUALE DEI CIRCUITI INTEGRATI TELEFONICI w20, Con schemi applicativi MAN. DEI C:I: D IMPIEGO GENERALE - Vol w50, Vendita cumulativa MAN. CIRC. INTEGRATI TV - Vol w100, Vendita cumulativa. Coel MANUALE DEI CIRCUITI INTEGRATI TV - Volume 1 w15, Edizioni Coel MANUALE DEI CIRCUITI INTEGRATI TV - Volume 1 w15, Edizioni Coel MANUALE DEI CIRCUITI INTEGRATI TV - Volume 2. w15, Edizioni Coel COSTRUIAMO UN VERO ELABORATORE ELETTRON. w25, Edizioni Jce MANUALE Hi-Fi a valvole - SCHEMARIO - Vol. 3 w20, Luciano Macrì MASTER TVC 1-MASTER TVC 2 di Amadio Gozzi 2 vol. w60, Gruppo Editoriale Jackson MONITOR Guida ai principali Telai w25, Edizioni Polaris NUOVE TECNICHE TV di Norbert Mayer w25, F.Muzzio & C editore PRATICA TV di Amadio Gozzi w20, Jacopo Castelfranchi Ed RADIO ELEMENTI di D. E. Ravalico w30, Corso di radiotecnica RADIOTECNICA PER RADIOAMATORI di N. Neri w15, Associaz. Radiot. Italiana MANUALE DEL RIPARATORE RADIO-TV di A. Gozzi w50, Storico - Numero raro RIPARAZIONI TV ILLUSTRATE E COMMENTATE w20, di Amadio Gozzi TECNICA DEL VIDEOREGISTRATORE di Friedrich Manz w15, Editrice il Rostro IL COLORE IN TV del Dott. G. G. Caccia w10, Angeletti Editore TELEVISORI LCD E AL PLASMA - Editrice Coel w35, Tecnologie e funzionamento TELEVISORI A COLORI A TRANSISTOR E INTEGRATI w25, Edizioni Coel - Volume TELEVISORI A COLORI A TRANSISTOR E INTEGRATI w25, Edizioni Coel - Volume TELEVISORI A COLORI A TRANSISTOR E INTEGRATI w25, Edizioni Coel - Volume VARIAZIONE IDEALE DI CAPACITA ELETTRICA w15, Libretto storico TVC GUIDA AI PRINCIPALI TELAI - Vol Con Dvd w30, Ediz. Polaris TVC GUIDA AI PRINCIPALI TELAI - Vol Con Dvd w30, Ediz. Polaris TELEFONIA E TELEGRAFIA TERMOIONICA w20, Storico - Istituto Radiotecnico RADIOTECNICA SPERIMENTALE di Cesare Canti w20, Storico - Istituto Radiotecnico TVC - TECNICA DIGITALE NELLA RICEZIONE VIDEO w30, Editrice Antonelliana TVC - GUIDA AI PRINCIPALI TELAI - Vol. 1 w30, Editrice Polaris TVC - GUIDA AI PRINCIPALI TELAI - Vol. 10 w30, Editrice Polaris 14 LIBRI SINGOLI E COLLANE DI VALORE STORICO, DIDATTICO, AFFETTIVO - OPERE RARE E DA COLLEZIONE Cod Cod Cod Cod Vol. Cod.10038

15 I M P I A N T I S T I C A La nuova legge sugli impianti: panorama delle ditte abilitate Continuiamo con la seconda parte della nuova legge sugli impianti. Argomento di questo numero è la tipologia delle imprese abilitate con i requisiti minimi da possedere per firmare e realizzare i progetti A cura della Redazione Tecnica - Parte 2 a Art. 3. Imprese abilitate 1. Le imprese, iscritte nel registro delle imprese di cui al decreto del Presidente della Repubblica 7 dicembre 1995, n. 581 e successive modificazioni, di seguito chiamato: registro delle imprese, o nell Albo provinciale delle imprese artigiane di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443, di seguito albo delle imprese artigiane, sono abilitate all esercizio delle attività di cui all articolo 1, se l imprenditore individuale o il legale rappresentante ovvero il responsabile tecnico da essi preposto con atto formale, è in possesso dei requisiti professionali di cui all articolo Il responsabile tecnico di cui al comma 1 svolge tale funzione per una sola impresa e la qualifica è incompatibile con ogni altra attività continuativa. 3. Le imprese che intendono esercitare le attività relative agli impianti di cui all articolo 1 presentano la dichiarazione di inizio attività, ai sensi dell articolo 19 della legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni, indicando specificatamente per quali lettera e quale voce, di quelle elencate nel medesimo articolo 1, comma 2, intendono esercitare l attività e dichiarano, altresì, il possesso dei requisiti tecnico-professionali di cui all articolo 4, richiesti per i lavori da realizzare. 4. Le imprese artigiane presentano la dichiarazione di cui al comma 3, unitamente alla domanda d iscrizione all albo delle imprese artigiane per la verifica del possesso dei prescritti requisiti tecnico-professionali e il conseguente riconoscimento della qualifica artigiana. Le altre imprese presentano la dichiarazione di cui al comma 3, unitamente alla domanda di iscrizione, presso l ufficio del registro delle imprese. 5. Le imprese non installatrici, che dispongono di uffici tecnici interni sono autorizzate all installazione, alla trasformazione, all ampliamento e alla manutenzione degli impianti, relativi esclusivamente alle proprie strutture interne e nei limiti della tipologia di lavori per i quali il responsabile possiede i requisiti previsti all articolo Le imprese, di cui ai commi 1, 3, 4 e 5, alle quali sono stati riconosciuti i requisiti tecnico professionali, hanno diritto ad un certificato di riconoscimento, secondo i modelli approvati con decreto del Ministro dell industria del commercio e dell artigianato dell 11 giugno Il certificato è rilasciato dalle competenti commissioni provinciali per l artigianato, di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443, e successive modificazioni, o dalle competenti camere di commercio, di cui alla legge 29 dicembre 1993, n. 580, e successive modificazioni. Art Requisiti tecnico-professionali 1. I requisiti tecnico-professionali sono, in alternativa, uno dei seguenti: a) diploma di laurea in materia tecnica specifica conseguito presso una università statale o legalmente riconosciuta; b) diploma o qualifica conseguita al termine di scuola 15

16 I M P I A N T I S T I C A secondaria del secondo ciclo con specializzazione relativa al settore delle attività di cui all articolo 1, presso un istituto statale o legalmente riconosciuto, seguiti da un periodo di inserimento, di almeno due anni continuativi, alle dirette dipendenze di una impresa del settore. Il periodo di inserimento per le attività di cui all articolo 1, comma 2, lettera d) (ditte di sola manutenzione e/o ripristino) è di un anno; c) titolo o attestato conseguito ai sensi della legislazione vigente in materia di formazione professionale, previo un periodo di inserimento, di almeno quattro anni consecutivi, alle dirette dipendenze di una impresa del settore. Il periodo di inserimento per le attività di cui all articolo 1, comma 2, lettera d) è di due anni; d) prestazione lavorativa svolta, alle dirette dipendenze di una impresa abilitata nel ramo di attività cui si riferisce la prestazione dell operaio installatore per un periodo non inferiore a tre anni, escluso quello computato ai fini dell apprendistato e quello svolto come operaio qualificato, in qualità di operaio installatore con qualifica di specializzato nelle attività di installazione, di trasformazione, di ampliamento e di manutenzione degli impianti di cui all articolo I periodi di inserimento di cui alle lettere b) e c) e le prestazioni lavorative di cui alla lettera d) del comma 1 possono svolgersi anche in forma di collaborazione tecnica continuativa nell ambito dell impresa da parte del titolare, dei soci e dei collaboratori familiari. Si considerano, altresì, in possesso dei requisiti tecnico-professionali ai sensi dell articolo 4 il titolare dell impresa, i soci ed i collaboratori familiari che hanno svolto attività di collaborazione tecnica continuativa nell ambito di imprese abilitate del settore per un periodo non inferiore a sei anni. Per le attività di cui alla lettera d) dell articolo 1, comma 2, tale periodo non può essere inferiore a quattro anni. Art. 5. Progettazione degli impianti 1. Per l installazione, la trasformazione e l ampliamento degli impianti di cui all articolo 1, comma 2, lettere a), b), c), d), e), g), è redatto un progetto. Fatta salva l osservanza delle normative più rigorose in materia di progettazione, nei casi indicati al comma 2, il progetto è redatto da un professionista iscritto negli albi professionali secondo la specifica competenza tecnica richiesta mentre, negli altri casi, il progetto, come specificato all articolo 7, comma 2, è redatto, in alternativa, dal responsabile tecnico dell impresa installatrice. 2. Il progetto per l installazione, trasformazione e ampliamento, è redatto da un professionista iscritto agli albi professionali. Le sue specifiche competenze tecniche richieste, nei seguenti casi: 16 a) impianti di cui all articolo 1, comma 2, lettera a), per tutte le utenze condominiali e per utenze domestiche di singole unità abitative aventi potenza impegnata superiore a 6 kw o per utenze domestiche di singole unità abitative di superficie superiore a 400 mq; b) impianti elettrici realizzati con lampade fluorescenti a catodo freddo, collegati ad impianti elettrici, per i quali è obbligatorio il progetto e in ogni caso per impianti di potenza complessiva maggiore di 1200 VA resa dagli alimentatori; c) impianti di cui all articolo 1, comma 2, lettera a), relativi agli immobili adibiti ad attività produttive, al commercio, al terziario e ad altri usi, quando le utenze sono alimentate a tensione superiore a 1000 V, inclusa la parte in bassa tensione, o quando le utenze sono alimentate in bassa tensione aventi potenza impegnata superiore a 6 kw o qualora la superficie superi i 200 mq; d) impianti elettrici relativi ad unità immobiliari provviste, anche solo parzialmente, di ambienti soggetti a normativa specifica del CEI, in caso di locali adibiti ad uso medico o per i quali sussista pericolo di esplosione o a maggior rischio di incendio, nonché per gli impianti di protezione da scariche atmosferiche in edifici di volume superiore a 200 mc; e) impianti di cui all articolo 1, comma 2, lettera b), relativi agli impianti elettronici in genere quando coesistono con impianti elettrici con obbligo di progettazione; f) impianti di cui all articolo 1, comma 2, lettera c), dotati di canne fumarie collettive ramificate, nonché impianti di climatizzazione per tutte le utilizzazioni aventi una potenzialità frigorifera pari o superiore a frigorie/ ora; g) impianti di cui all articolo 1, comma 2, lettera e), relativi alla distribuzione e l utilizzazione di gas combustibili con portata termica superiore a 50 kw o dotati di canne fumarie collettive ramificate, o impianti relativi a gas medicali per uso ospedaliero e simili, compreso lo stoccaggio; h) impianti di cui all articolo 1, comma 2, lettera g), se sono inseriti in un attività soggetta al rilascio del certificato prevenzione incendi e, comunque, quando gli idranti sono in numero pari o superiore a 4 o gli apparecchi di rilevamento sono in numero pari o superiore a I progetti degli impianti sono elaborati secondo la regola dell arte. I progetti elaborati in conformità alla vigente normativa e alle indicazioni delle guide e alle norme dell UNI, del CEI o di altri Enti di normalizzazione appartenenti agli Stati membri dell Unione europea o che sono parti contraenti dell accordo sullo spazio economico

17 I C M A P S I I A S N T I T C I A S T I V C CA europeo, si considerano redatti secondo la regola dell arte. 4. I progetti contengono almeno gli schemi dell impianto e i disegni planimetrici nonché una relazione tecnica sulla consistenza e sulla tipologia dell installazione, della trasformazione o dell ampliamento dell impianto stesso, con particolare riguardo alla tipologia e alle caratteristiche dei materiali e componenti da utilizzare e alle misure di prevenzione e di sicurezza da adottare. Nei luoghi a maggior rischio di incendio e in quelli con pericoli di esplosione, particolare attenzione è posta nella scelta dei materiali e componenti da utilizzare nel rispetto della specifica normativa tecnica vigente. I N T E R F E R E N Z E 4G: la Ue aggiunge 120 MHz di spettro e punta a doppiare la capacità Usa Gli Stati membri dovranno cambiare le licenze e aprire questo spettro al massimo entro il 30 giugno Se l impianto a base di progetto è variato in corso d opera, il progetto presentato è integrato con la necessaria documentazione tecnica attestante le varianti, alle quali, oltre che al progetto, l installatore è tenuto a fare riferimento nella dichiarazione di conformità. 6. Il progetto, di cui al comma 2, è depositato presso lo sportello unico per l edilizia del comune in cui deve essere realizzato l impianto nei termini previsti all articolo 11. Art Realizzazione ed installazione degli impianti 1. Le imprese realizzano gli impianti secondo la regola dell arte, in conformità alla normativa vigente e sono responsabili della corretta esecuzione degli stessi. Gli impianti realizzati in conformità alla vigente normativa e alle norme dell UNI, del CEI o di altri Enti di normalizzazione appartenenti agli Stati membri dell Unione europea o che sono parti contraenti dell accordo sullo spazio economico europeo, si considerano eseguiti secondo la regola dell arte. 2. Con riferimento alle attività produttive, si applicano le norme generali di sicurezza di cui all articolo 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 31 marzo 1989 e le relative modificazioni. 3. Gli impianti elettrici nelle unità immobiliari ad uso abitativo realizzati prima del 13 marzo 1990 si considerano adeguati se dotati di sezionamento e protezione contro le sovracorrenti posti all origine dell impianto, di protezione contro i contatti diretti, di protezione contro i contatti indiretti o protezione con interruttore differenziale avente corrente differenziale nominale non superiore a 30 ma. (2-Continua) Nel prossimo numero Parleremo dell Art. 7 che si interessa della tanto temuta Dichiarazione di conformità sulla quale si basano evntuali contestazioni future fra azienda di servizio e cliente Le tecnologie 4G potranno usufruire di ulteriori 120 MHz di spettro intorno alla banda 2GHz accoppiata ( MHz e MHz), attualmente utilizzata per l UMTS. È quanto stabilito dalla Commissione europea con una decisione che secondo l esecutivo comunitario favorirà ulteriormente il decollo della banda larga di nuova generazione in Europa. Gli Stati membri dovranno obbligatoriamente aprire questo spettro e fissare condizioni tecniche armonizzate per consentire la coesistenza tra le diverse tecnologie. In questo modo, spiega la Commissione, in Europa i servizi mobili a banda ultralarga disporranno del doppio dello spettro che negli Usa, vale a dire circa 1000 MHz, e gli operatori avranno maggiori opportunità di investire nel miglioramento delle reti mobili a beneficio dell economia e dei consumatori che, col passare del tempo, potranno usufruire di servizi più numerosi e veloci. Questo spettro extra per il 4G - ha affermato il Commissario Ue all Agenda Digitale, Neelie Kroes - vuol dire che potremo soddisfare meglio la crescente domanda di banda larga. Voglio che gli Stati membri agiscano velocemente per cambiare le attuali licenze. La decisione mira a una liberalizzazione armonizzata della banda 2 GHz in tutti gli Stati membri, così da evitare future frammentazioni, oltre che a introdurre maggiore flessibilità rimuovendo eventuali restrizioni all uso dello spettro. Secondo i dati della Ue, il traffico globale sulle reti mobili crescerà del 26% l anno entro il 2015, quando nel mondo si prevede saranno in uso 7 miliardi di smartphone, tablet e altri dispositivi per la connessione mobile a internet. Visto che lo spettro radio è una risorsa limitata e pertanto estremamente preziosa, è necessaria una gestione più intelligente, che includa un utilizzo migliore delle bande già in uso ad esempio attraverso la condivisione delle risorse spettrali. 17

18 A L I M E N T A T O R I BTicino: Multipresa per tablet, lo ricarica mentre stai lavorando Ogniqualvolta vengono commercializzati dei nuovi dispositivi elettronici ecco che le aziende dell indotto si fanno in quattro per renderne più redditizio e piacevole l utilizzo. Ciò che avviene con questo carica batteria. A cura della Redazione Desktop charger: la nuova multipresa BTicino per la ricarica dei tablet che garantisce una posizione ergonomica durante l utilizzo. Per ampio campo di applicazione, sia personale che professionale, il tablet è oggi un versatile compagno di vita quotidiano, leggero, pratico e potente. Flessibile strumento di comunicazione ci accompagna nel tempo libero: più leggero di un PC, ha dimensioni, caratteristiche e definizione ideali per accedere alla posta elettronica, navigare in internet, socializzare in rete, leggere un quotidiano o un libro, giocare o vedere un film o un programma televisivo. Prestazioni che lo rendono altrettanto funzionale in ambito professionale per prendere appunti, preparare testi, programmare attività, parlare in videoconferenza. Il grado di flessione di testa e collo durante l utilizzo di un tablet è spesso superiore rispetto a quando si utilizza un computer appoggiato su un tavolo, con il rischio, nel caso d impiego continuativo, del manifestarsi di dolori cervicali. Studi ergonomici hanno dimostrato che l incurvamento corporeo dipende dall inclinazione del tablet: per chinare di meno testa e collo, è necessario quindi porre il tablet sul tavolo con un inclinazione quasi verticale, come quella dello schermo di un portatile. E la posizione migliore per utilizzare il tablet per guardare film, leggere o navigare in internet, mentre per giocare o scrivere senza provocare disturbi a braccia o mani, è indispensabile appoggiarlo in posizione quasi orizzontale, come la tastiera di un portatile. Queste esigenze ergonomiche e la necessità di alimentare i tablet con correnti da 1A a 2A (superiori a quelle richieste dagli smartphone), hanno indotto BTicino a proporre una nuova multipresa hi-tech da scrivania denominata desktop charger. Nella multipresa Desktop charger BTicino, infatti, è stata realizzata un apposita scanalatura che consente di appoggiare il tablet, con orientamento verticale o orizzontale, con un inclinazione prossima a 90 rispetto al piano d appoggio. Fig.1 - Esempio di come si può appoggiare il tablet nell apposita scanalatura del caricatore di batteria per avere davanti il Tablet in posizione ergonometrica mentre lo si sta adoperando come fosse lo schermo di un computer Spina di corrente Carica batteria per tablet 18

19 A L I M E N T A T O R I R I S P A R M I O E N E R G E T I C O SPES FIRMA LA TECNOLOGIA PER IL RISPARMIO ENERGETICO DI COOP ADRIATICA Il design e la scelta di materiali antigraffio garantiscono quindi un sicuro ed ergonomico utilizzo del tablet anche durante la fase di ricarica. Desktop charger BTicino è dotato di due prese di tipo P30 per l alimentazione a tensione di rete (che accolgono spine a standard italiano da 10 A e spine a standard franco/ tedesco) per rispondere ai comuni impieghi di una multipresa, ma dispone anche di 3 prese da 2.1 A per connettori USB che possono consentire la ricarica in contemporanea di 3 dispositivi (ad esempio di un telefono portatile e di un navigatore satellitare). Per la ricarica dei tablet e di altri dispostivi, è possibile utilizzare il cavo di ricarica BTicino 3 in 1 (non in dotazione) che consente il collegamento dalla multipresa a un gran numero di dispostivi di svariati produttori. Caratteristiche tecniche Desktop Charger: 2 Prese standard 10 /16 P30 250V con alveoli protetti 3 prese USB alimentate a 5V, 2,1A Max Spina Salvaspazio 2P+T 16A 250V Cavo doppio isolamento, lunghezza 1,8 metri Potenza massima prelevabile 3,5 kw Prezzo al pubblico consigliato: circa 20 Euro Fig.2. La confezine complet del dsplay chaeger della BTicino Disponibile presso i migliori negozi della grande distribuzione. BTicino SpA - Via Messina, Milano - Italia - Numero Verde Ad Ecomondo in corso a Rimini, l azienda ha presentato l accordo per l installazione di un innovativo sistema di monitoraggio e gestione nei punti vendita. Spes, azienda attiva nella progettazione elettronica e informatica di soluzioni tecnologiche innovative, ha siglato un accordo quadro con Coop Adriatica per l installazione di un sistema di monitoraggio e gestione dell energia nei diversi punti vendita. Si tratta di un sistema, sia software che hardware, che controlla tutti gli utilizzi energetici: la climatizzazione degli ambienti, il riscaldamento, il raffrescamento, la deumidificazione, l illuminazione interna ed esterna, la produzione di acqua sanitaria, l alimentazione di forni e frigoriferi e degli uffici. Grazie a questo strumento, l energy manager avrà sotto controllo, sia da remoto che in azienda, la quantità e le modalità di consumo di energia e potrà gestire di conseguenza i diversi impieghi, secondo i parametri definiti dalla certificazione Iso 5001: aumento dell efficienza e costante riduzione dei costi. Il primo supermercato dotato di questo sistema verrà inaugurato entro novembre. Efficienza energetica e riduzione dei consumi stanno diventando parole d ordine - commenta il presidente di Spes, Franco Boldreghini -, ma perché questi concetti possano tradursi in realtà sono necessari sistemi tecnologici che consentano un analisi continua delle modalità di utilizzo e una conseguente gestione razionale dell energia. Per questo abbiamo messo a punto il sistema Spes Energy Suite. Il fatto che una realtà importante come Coop Adriatica abbia deciso di attrezzare i propri punti vendita nella direzione di un consumo intelligente rappresenta un messaggio molto positivo. L accordo è stato presentato l 8 novembre, ad Ecomondo, la Fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile che si è svolta a Rimini. Per informazione stampa Marco Fiorentino - BTicino Spa Media Relations - Tel: Per ulteriori informazioni Sergio Moretti tel

20 N U M E R A Z I O N E T E L E C O M A N D I Ancora da decidere la progressione delle emittenti sui telecomandi La nuova progressione numerica delle emittenti digitali sui teleconandi pone nuove difficoltà all Agcom nella definizione dell LCN aggiornato. Questo perché la determinazione dei parametri su cui tener conto per il nuovo elenco risulta assai difficile data la farraginosità, la variabilità e la volatilità delle stesse emittenti A cura della Redazione Digitale terrestre: telecomando e Tv locali, all Agcom una bella gatta da pelare. Ecco i nodi che l Autorità dovrà sciogliere per l emanazione del testo definitivo di provvedimento. Pubblicata, in Gazzetta Ufficiale la delibera Agcom (442/12/CONS) che sottopone a consultazione pubblica lo schema di provvedimento con il nuovo Piano di numerazione automatica dei canali della Tv digitale terrestre (LCN), in chiaro e a pagamento, nonché le modalità di attribuzione dei numeri ai fornitori di servizi di media audiovisivi autorizzati alla diffusione di contenuti audiovisivi in tecnica digitale terrestre e relative condizioni di utilizzo. In particolare, le numerazioni delle emittenti locali, informa Aeranti-Corallo, l associazione delle emittenti locali, vengono disciplinate dall art. 5 dello schema. Alle emittenti locali sono attribuiti i numeri da 10 a 19 e da 71 a 99 del primo arco di numerazione. Per il secondo e terzo arco di numerazione si ripetono blocchi attribuiti alle emittenti locali con la medesima successione del primo. Il settimo arco di numerazione è riservato alle emittenti locali. Al fine di valorizzare la programmazione di qualità e quella legata al territorio, le numerazioni relative ai blocchi di competenza delle emittenti locali in ogni regione e nelle province autonome di Trento e di Bolzano sono attribuite a partire dal numero 10, secondo la collocazione derivante da apposite graduatorie regionali predisposte dal Ministero dello sviluppo economico, assegnando i punteggi in relazione alle seguenti aree di valutazione: qualità della programmazione, preferenze degli utenti e radicamento nel territorio, secondo i criteri di valutazione di cui ai commi 5 e 6. La qualità della programmazione è valutata in base ai piani editoriali degli ultimi cinque anni e ai dipendenti impiegati fino a un massimo di punti 50, con riferimento ai seguenti aspetti: 20 a) quota percentuale di programmi di informazione sul totale della programmazione irradiata, valutata fino ad un massimo di punti ; b) quota percentuale di programmi di informazione autoprodotti sul totale dei programmi di informazione, valutata fino ad un massimo di punti ; c) quota percentuale di programmi autoprodotti legati al territorio sul totale della programmazione irradiata, al netto di quelli a carattere informativo valutata fino ad un massimo di punti ; d) numero di edizioni quotidiane di telegiornali in relazione alla loro durata complessiva, valutato fino ad un massimo di punti ; e) quota percentuale di programmi culturali, formativi e dedicati ai minori, valutata fino ad un massimo di punti ; f) numero di dipendenti impiegati, valutato fino ad un massimo di punti. Ai fini dell applicazione del presente comma non si considerano programmi autoprodotti i programmi di televendita. Le preferenze degli utenti e il radicamento sul territorio, sono valutati in base agli indici di ascolto, alla storicità e al grado di copertura, fino ad un massimo di punti 50, con riferimento ai seguenti aspetti: a) le preferenze degli utenti sono valutate in base agli indici di ascolto rilevati dalla società Auditel negli ultimi [cinque/tre] anni, così come documentati dalle emittenti richiedenti, fino ad un massimo di punti ; b) la storicità dell emittente espressa in numero di anni di irradiazione del programma è valutata fino ad un massimo di punti ; c) il grado di copertura del programma irradiato, anche mediante multiplex di operatori terzi, è valutato fino ad un massimo di punti. Le numerazioni relative ai blocchi di competenza delle

ING. SALVATORE MAFFEI - ORDINE DEGLI INGEGNERI DI AVELLINO - 18 DICEMBRE 2009

ING. SALVATORE MAFFEI - ORDINE DEGLI INGEGNERI DI AVELLINO - 18 DICEMBRE 2009 CORSO PREPARATORIO ESAMI DI STATO INGEGNERIA DELLA COMUNICAZIONE ING. SALVATORE MAFFEI - ORDINE DEGLI INGEGNERI DI AVELLINO - 18 DICEMBRE 2009 OGGI PARLEREMO DI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO DEGLI IMPIANTI

Dettagli

COMUNE di CHIOGGIA. Scheda per l individuazione degli impianti soggetti all obbligo del progetto (art.5 D.M. n 37 del 22/01/2008) DITTA:

COMUNE di CHIOGGIA. Scheda per l individuazione degli impianti soggetti all obbligo del progetto (art.5 D.M. n 37 del 22/01/2008) DITTA: COMUNE di CHIOGGIA Scheda per l individuazione degli impianti soggetti all obbligo del progetto (art.5 D.M. n 37 del 22/01/2008) DATI IDENTIFICATIVI DELL INTERVENTO: DITTA: PRATICA EDILIZIA: DESCRIZIONE

Dettagli

DOCUMENTINEWS GRAZIE A:

DOCUMENTINEWS GRAZIE A: DOCUMENTINEWS Approfondimenti schematici e monotematici di tipo tecnico-giuridico su Normative, Regole, Giurisprudenza, Tecnologie, Tecniche, Prodotti e Materiali da costruzione e per lo studio professionale.

Dettagli

DALLA LEGGE 46/90 E DAL DPR 47/91 AL NUOVO DM 37/08

DALLA LEGGE 46/90 E DAL DPR 47/91 AL NUOVO DM 37/08 DALLA LEGGE 46/90 E DAL DPR 47/91 AL NUOVO DM 37/08 DM del 22/01/08 n. 37 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ATTIVITA DI INSTALLAZIONE DEGLI IMPIANTI ALL INTERNO DEGLI EDIFICI Art. 1 - IMPIANTI SOGGETTI ALL APPLICAZIONE

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO di concerto con IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO di concerto con IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE Decreto del Ministero dello sviluppo economico 22 gennaio 2008, n. 37 Regolamento concernente l'attuazione dell'art. 11-quaterdecies, comma 13, lettera a), della Legge n. 248 del 02/12/2005, recante riordino

Dettagli

Scheda per opere di: Immobile di proprietà Sig.

Scheda per opere di: Immobile di proprietà Sig. Scheda per opere di: Immobile di proprietà Sig. 1 La/Il sottoscritta/o codice fiscale in qualità di progettista dell'intervento di, relativo all immobile sito in Taurisano, indirizzo, di proprietà del/dei

Dettagli

L UNICA RIVISTA IN ITALIA DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE TECNICA ELETTRONICA. All Digital DISPLAY

L UNICA RIVISTA IN ITALIA DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE TECNICA ELETTRONICA. All Digital DISPLAY L UNICA RIVISTA IN ITALIA DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE TECNICA ELETTRONICA N. 246 DISPLAY All Digital 01/2013 www.ceniart.it Fondata e diretta da Amadio Gozzi dal 1990 Service radio-video-tv - Antennistica

Dettagli

Decreto Ministeriale 22 gennaio 2008 n. 37

Decreto Ministeriale 22 gennaio 2008 n. 37 Regolamento concernente l attuazione dell articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n. 248 del 2 dicembre 2005, recante riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione

Dettagli

Gli impianti termici nell edilizia Sei lezioni per saperne di più

Gli impianti termici nell edilizia Sei lezioni per saperne di più FORMAZIONE Gli impianti termici nell edilizia Sei lezioni per saperne di più di Mauro Cappello A partire da questo numero la rubrica Formazione ospiterà un nuovo corso curato dall Ingegnere Mauro Cappello,

Dettagli

Questionario di Tecnologica Residenziale per i Clienti

Questionario di Tecnologica Residenziale per i Clienti LIBRO BIANCO Questionario di Tecnologica Residenziale per i Clienti 2015 CEDIA RELATIVAMENTE A QUESTO DOCUMENTO: La richiesta di tecnologia presente nelle abitazioni è in continuo e costante aumento: un

Dettagli

L UNICA RIVISTA IN ITALIA DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE TECNICA ELETTRONICA. All Digital DISPLAY

L UNICA RIVISTA IN ITALIA DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE TECNICA ELETTRONICA. All Digital DISPLAY L UNICA RIVISTA IN ITALIA DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE TECNICA ELETTRONICA N. 248 DISPLAY All Digital 03/2013 www.ceniart.it Fondata e diretta da Amadio Gozzi dal 1990 Service radio-video-tv - Antennistica

Dettagli

Decreto Ministeriale 22 Gennaio 2008, n 37 coordinato con le modifiche di cui al D.L. 112/08.

Decreto Ministeriale 22 Gennaio 2008, n 37 coordinato con le modifiche di cui al D.L. 112/08. Decreto Ministeriale 22 Gennaio 2008, n 37 coordinato con le modifiche di cui al D.L. 112/08. Decreto del Ministero dello sviluppo economico 22/01/2008, n. 37 Regolamento concernente l'attuazione dell'art.

Dettagli

NORME PER LA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI (Adempimenti ai sensi dell art. 6, L. 05.03.1990 n. 46, e dell art. 4, D.P.R. 06.12.1991 n.

NORME PER LA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI (Adempimenti ai sensi dell art. 6, L. 05.03.1990 n. 46, e dell art. 4, D.P.R. 06.12.1991 n. ALLEGATO 7 BIS ALLA RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE O DENUNCIA INIZIO ATTIVITA DICHIARAZIONE PER ADEMPIMENTI LEGGE N. 46/90 ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DEL COMUNE DI SAN MARTI DI VENEZZE (RO)

Dettagli

Speciale: Apple Remote

Speciale: Apple Remote 30 Speciale: Apple Remote Un telecomando per itunes Apple Remote permette di sfruttare iphone come un telecomando capace di gestire musica, film e e-book Apple Remote è un semplice software che trasforma

Dettagli

DM DM 37/08 37/08 IMPIANTI ELETTRICI

DM DM 37/08 37/08 IMPIANTI ELETTRICI Campo di applicazione ed obblighi nel settore industriale Il DM 37/08 si applica a tutti gli impianti posti all interno degli edifici (ed anche agli impianti utilizzatori posti all esterno di edifici se

Dettagli

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa Sommario Indice 1 Internet 1 1.1 Reti di computer........................... 1 1.2 Mezzo di comunicazione di massa - Mass media.......... 2 1.3 Servizi presenti su Internet - Word Wide Web........... 3

Dettagli

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SULL ORDINAMENTO AUTOMATICO DEI CANALI (LCN) DELLA TV DIGITALE TERRESTRE DI CUI ALLA DELIBERA 237/13/CONS DELL AGCOM

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SULL ORDINAMENTO AUTOMATICO DEI CANALI (LCN) DELLA TV DIGITALE TERRESTRE DI CUI ALLA DELIBERA 237/13/CONS DELL AGCOM LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SULL ORDINAMENTO AUTOMATICO DEI CANALI (LCN) DELLA TV DIGITALE TERRESTRE DI CUI ALLA DELIBERA 237/13/CONS DELL AGCOM APPROFONDIMENTI INTERPRETATIVI, ESIGENZE DI CHIARIMENTO, CRITICITA

Dettagli

Che cos è la Televisione Digitale Terrestre?

Che cos è la Televisione Digitale Terrestre? Che cos è la Televisione Digitale Terrestre? Il digitale terrestre, la cui sigla è DTT, è il nuovo sistema che sarà utilizzato per diffondere il segnale televisivo e che adotta la tecnica digitale, simile

Dettagli

Sicurezza degli impianti negli edifici

Sicurezza degli impianti negli edifici D.M. 22 GENNAIO 2008 N 37 Regolamento concernente l attuazione dell articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n.248 del 2 dicembre 2005, recante riordino delle disposizioni in materia

Dettagli

In omaggio agli abbonati a TuttoNormel

In omaggio agli abbonati a TuttoNormel SPIN: Software Per INstallatori Nuovi software per preparare la dichiarazione di conformità (SPIN- DICO) e la dichiarazione di rispondenza (SPIN-DIRI) secondo il Decreto 22/1/08 n. 37. In omaggio agli

Dettagli

Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina

Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina Sistema Informativo della Città dei Saperi. Piattaforma di gestione dell informazione turistica, informazione interattiva

Dettagli

Sicurezza degli impianti negli edifici: nuove regole

Sicurezza degli impianti negli edifici: nuove regole D.M. 22 GENNAIO 2008 N 37 Regolamento concernente l attuazione dell articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n.248 del 2 dicembre 2005, recante riordino delle disposizioni in materia

Dettagli

BOLOGNA FIERE 14-17 OTTOBRE 2015 PAD. 33 INGRESSO DIRETTO DA VIA ALDO MORO. Tecnologie e servizi digitali per l edificio in rete

BOLOGNA FIERE 14-17 OTTOBRE 2015 PAD. 33 INGRESSO DIRETTO DA VIA ALDO MORO. Tecnologie e servizi digitali per l edificio in rete BOLOGNA FIERE 14-17 OTTOBRE 2015 PAD. 33 INGRESSO DIRETTO DA VIA ALDO MORO Tecnologie e servizi digitali per l edificio in rete IL LUOGO DELL INCONTRO TRA TELECOMUNICAZIONI E EDILIZIA All Digital è da

Dettagli

SISTEMI TERMOIDRAULICI PER UNA NUOVA ABITAZIONE

SISTEMI TERMOIDRAULICI PER UNA NUOVA ABITAZIONE SISTEMI TERMOIDRAULICI PER UNA NUOVA ABITAZIONE Il presente documento si propone di approfondire i sistemi di generazione del fluido termovettore per riscaldare e raffrescare le civili abitazioni, con

Dettagli

SUNGUARD ENERGY TOUCH

SUNGUARD ENERGY TOUCH SUNGUARD ENERGY TOUCH Sistema di monitoraggio per sistemi fotovoltaici www.aros-solar.com Power Warning EVO Alarm SunGuard Energy Touch Il SunGuard Energy Touch è un sistema di monitoraggio per impianti

Dettagli

POS SOLUTIONS SPECIALIST

POS SOLUTIONS SPECIALIST POS SOLUTIONS SPECIALIST COS È UN POS Un acronimo per Point Of Sale, ovvero Punto Di Vendita. Il POS più tradizionale è il registratore di cassa che per anni è stato l unico dispositivo in grado di regolarizzare

Dettagli

SMARTAIR AGGIORNAMENTO ON LINE

SMARTAIR AGGIORNAMENTO ON LINE SMARTAIR AGGIORNAMENTO ON LINE SMARTAIR entra in una nuova dimensione. Un nuovo livello di intelligenza. Ora non avete più andare da porta a porta per aggiornare il sistema di apertura. Oppure inserire

Dettagli

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni.

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Book 1 Conoscere i computer Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani, Grazia Guermandi, Sara

Dettagli

emobility e abitazioni residenziali Soluzioni e sistemi di ricarica per veicoli elettrici nelle abitazioni private

emobility e abitazioni residenziali Soluzioni e sistemi di ricarica per veicoli elettrici nelle abitazioni private emobility e abitazioni residenziali Soluzioni e sistemi di ricarica per veicoli elettrici nelle abitazioni private Soluzioni di ricarica per posti auto privati e unità abitative indipendenti Le stazioni

Dettagli

QUESTIONARIO FAMILIARE

QUESTIONARIO FAMILIARE - 39 - QUESTIONARIO FAMILIARE 9. ELETTRODOMESTICI, MEZZI DI COMUNICAZIONE E TRASPORTO 9.1 La famiglia possiede: (una risposta per ogni riga ) N. Videoregistratore... 5 6 Videocamera..... 7 Lettore DVD.....

Dettagli

IL VALORE DELLE PREDISPOSIZIONI NEGLI IMPIANTI TECNOLOGICI

IL VALORE DELLE PREDISPOSIZIONI NEGLI IMPIANTI TECNOLOGICI IL VALORE DELLE PREDISPOSIZIONI NEGLI IMPIANTI TECNOLOGICI Relatore: dott. ing. Oscar Trevisan (membro CEI Confartigianato Imprese) NUOVE TECNOLOGIE IMPIANTISTICHE Home e Building automation Spesso, tale

Dettagli

Guida Rapida all Installazione

Guida Rapida all Installazione Guida Rapida all Installazione Grazie per avere acquistato CuboVision! Con CuboVision avrai accesso al mondo multimediale on line in modo molto semplice! Bastano un antenna e una connessione ADSL per

Dettagli

Soluzioni per LA e-mobility

Soluzioni per LA e-mobility Soluzioni per LA e-mobility TECNO-LARIO S.p.A. Tecno-Lario, fondata nel 1974, è fra le prime aziende a livello nazionale nella distribuzione di prodotti e soluzioni per le energie rinnovabili e la mobilità

Dettagli

Edizione italiana. R Prese TV. e TV satellite. BTicino spa Via Messina, 38 20154 Milano - Italia G 2597 UNI EN ISO 9001

Edizione italiana. R Prese TV. e TV satellite. BTicino spa Via Messina, 38 20154 Milano - Italia G 2597 UNI EN ISO 9001 Edizione italiana BTicino spa Via Messina, 38 20154 Milano - Italia R Prese e satellite UNI EN ISO 9001 G 2597 Prese e satellite L evoluzione della tecnologia e delle tecniche installative Con l avvento

Dettagli

Monitor conta energia EcoDHOME serie MCEE

Monitor conta energia EcoDHOME serie MCEE Monitor conta energia EcoDHOME serie MCEE MCEE; una famiglia di monitor per ogni esigenza di monitoraggio dei consumi e della generazione di energia elettrica. Possono essere applicati ad ogni linea elettrica

Dettagli

Press release 22 febbraio 2016

Press release 22 febbraio 2016 La tecnologia e tutte le novità di prodotto AVM al Mobile World Congress 2016 FRITZ!Box per qualsiasi tipo di connessione ad alta velocità: DSL, cavo, fibra ottica e 4G (LTE) WiFi intelligente e un ambiente

Dettagli

Legge 46/90. Sommario

Legge 46/90. Sommario Legge 46/90 Sommario Definizione dei requisiti e della procedura per l'abilitazione all'installazione degli impianti. Dichiarazione di conformità. Progettazione impianti. Adeguamento impianti esistenti.

Dettagli

Energy M anager. Il sistema di controllo per impianti fotovoltaici connessi alla rete monofase e trifase

Energy M anager. Il sistema di controllo per impianti fotovoltaici connessi alla rete monofase e trifase WATER MOBILITY ENERGY INDUSTRIAL LIGHTING 5 CONTO ENERGIA READY! Energy M anager L ELETTRONICA DELLA GREEN ECONOMY Il sistema di controllo per impianti fotovoltaici connessi alla rete monofase e trifase

Dettagli

Monitor conta energia EcoDHOME serie MCEE

Monitor conta energia EcoDHOME serie MCEE Monitor conta energia EcoDHOME serie MCEE software di analisi incluso MCEE; una famiglia di monitor per ogni esigenza di monitoraggio dei consumi e della generazione di energia elettrica. Possono essere

Dettagli

LE PIATTAFORME TECNOLOGICHE PIU' DINAMICHE

LE PIATTAFORME TECNOLOGICHE PIU' DINAMICHE L ITALIA DELL E-FAMILY RAPPORTO 2005 In collaborazione con Niche Consulting EXECUTIVE SUMMARY 1.1 LA TECNOLOGIA IN CASA: NEL 2004 UNA CRESCITA DIFFERENZIATA Per quasi un decennio e fino al 2003 la diffusione

Dettagli

AUDIT ENERGETICO DOMESTICO questionario di raccolta dati dei dispositivi elettrici (con approfondimenti rivolti agli studenti delle scuole superiori)

AUDIT ENERGETICO DOMESTICO questionario di raccolta dati dei dispositivi elettrici (con approfondimenti rivolti agli studenti delle scuole superiori) AUDIT ENERGETICO DOMESTICO questionario di raccolta dati dei dispositivi elettrici (con approfondimenti rivolti agli studenti delle scuole superiori) Il seguente questionario ha lo scopo di raccogliere

Dettagli

Caratteristiche della Home Automation Le tecnologie per la domotica permettono inoltre di ottenere alcuni vantaggi quali ad esempio:

Caratteristiche della Home Automation Le tecnologie per la domotica permettono inoltre di ottenere alcuni vantaggi quali ad esempio: La domotica è la disciplina che si occupa dell integrazione delle tecnologie che consentono di automatizzare una serie di operazioni all interno della casa. Si occupa dell integrazione dei dispositivi

Dettagli

RENDI SMART IL TUO UFFICIO.

RENDI SMART IL TUO UFFICIO. RENDI SMART IL TUO UFFICIO. L Information Technology nel mondo aziendale è fondamentale per aumentare la collaborazione, snellire i processi e comunicare al meglio. Mobile, lo Smart Signage e le Soluzioni

Dettagli

READY! Energy M anager

READY! Energy M anager WATER MOBILITY ENERGY INDUSTRIAL LIGHTING 5 CONTO ENERGIA READY! Energy M anager Control Network L ELETTRONICA DELLA GREEN ECONOMY Il sistema di controllo per impianti fotovoltaici connessi alla rete monofase

Dettagli

DC IN 6V PAIR SIGNAL CHARGE R AUDIO IN L DC IN 6V PAIR R AUDIO IN L

DC IN 6V PAIR SIGNAL CHARGE R AUDIO IN L DC IN 6V PAIR R AUDIO IN L PAIR R AUDIO IN L DC IN 6V 1 SIGNAL CHARGE PAIR DC IN 6V R AUDIO IN L 2 A D C B IT HP500 Grazie per aver acquistato un prodotto Meliconi Il sistema di cuffie stereo digitale senza fili HP500 Meliconi,

Dettagli

DICHIARAZIONE (ai sensi del D.M. 22.01.2008n. 37 circa Disposizioni in materia di installazzione degli impianti all interno degli edifici )

DICHIARAZIONE (ai sensi del D.M. 22.01.2008n. 37 circa Disposizioni in materia di installazzione degli impianti all interno degli edifici ) COMUNE DI VALLARSA Provincia di Trento ALL UFFICIO TECNICO DEL COMUNE DI VALLARSA DICHIARAZIONE (ai sensi del D.M. 22.01.2008n. 37 circa Disposizioni in materia di installazzione degli impianti all interno

Dettagli

Vi insegnerà a risparmiare energia e soldi.

Vi insegnerà a risparmiare energia e soldi. ENVI L utilità del display di Current Cost sta nel fatto che Vi fa vedere in tempo reale quanta energia state consumando. Inoltre, Vi mostra quanto Vi viene a costare al giorno e al mese, finché non decidete

Dettagli

DOMOFOX IMPIANTI DOMOTICI

DOMOFOX IMPIANTI DOMOTICI DOMOFOX IMPIANTI DOMOTICI SCOPRI UN FUTURO INTELLIGENTE DOMOFOX IMPIANTI DOMOTICI Nati dalla passione per la tecnologia progettata per migliorare la qualità di vita, l efficienza e il risparmio energetico,

Dettagli

invisibile Bluetooth, la porta

invisibile Bluetooth, la porta Tecnologia Mobile Bluetooth, la porta invisibile L interfaccia Bluetooth, presente ormai in una gran parte dei moderni telefoni cellulari, permette di collegare numerose periferiche: ecco come funziona

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base Pagina 1 di 11 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

Impianti elettrici DM 37/08

Impianti elettrici DM 37/08 Impianti elettrici DM 37/08 Requisiti fondamentali di sicurezza Obblighi normativi 1 Impianti elettrici nei condomini ALCUNE CONSIDERAZIONI Servizi condominiali U1 U2 U3 U4 Un guasto elettrico che si verifica

Dettagli

I diversi tipi di impianti

I diversi tipi di impianti Secondo quanto stabilito dal Decreto n.37 del 22/01/2008 il progetto degli impianti è sempre obbligatorio. E' da notare che, contrariamente a quanto pensano alcuni (purtroppo anche per scarsa conoscenza

Dettagli

La tv digitale: innovazione ed economia

La tv digitale: innovazione ed economia La tv digitale: innovazione ed economia Giuseppe Richeri Università della Svizzera Italiana, Lugano Il processo d innovazione in atto L applicazione delle tecniche digitali ai mezzi di comunicazione oggi

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso Pagina 1 di 17 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

Introduzione alla supervisione di un sistema domotico con KonneXion

Introduzione alla supervisione di un sistema domotico con KonneXion Introduzione alla supervisione di un sistema domotico con KonneXion Un sistema di automazione d impianto (domotica) consente oggi di gestire in modo flessibile ed evoluto tutte le funzioni del Sistema

Dettagli

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti 2015 Un sistema di sicurezza evoluto 01 LA VIDEOSORVEGLIANZA 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI La videosorveglianza è un evoluto sistema di

Dettagli

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA Gruppi di continuità UPS Line Interactive PC Star EA Modelli: 650VA ~ 1500VA MANUALE D USO Rev. 01-121009 Pagina 1 di 8 SOMMARIO Note sulla sicurezza... 1 Principi di funzionamento... 2 In modalità presenza

Dettagli

Norme e Guide Tecniche

Norme e Guide Tecniche Norme e Guide Tecniche IMPIANTI DI COMUNICAZIONE Le installazioni, nel rispetto della legge C ome realizzare le installazioni a Regola d Arte, nel rispetto della Normativa vigente? L articolo passa in

Dettagli

Istruzioni. renkcast TV. Best.-Nr. 1404804

Istruzioni. renkcast TV. Best.-Nr. 1404804 Istruzioni renkcast TV Best.-Nr. 1404804 Indice Pagina 1. Introduzione...3 2. Spiegazione dei simboli...4 3. Uso previsto...5 4. Contenuto della fornitura...6 5. Avvertenze di sicurezza...7 6. Descrizione

Dettagli

Proteggete il personale, i clienti e i valori della banca dai bancomat alle camere blindate

Proteggete il personale, i clienti e i valori della banca dai bancomat alle camere blindate Proteggete il personale, i clienti e i valori della banca dai bancomat alle camere blindate Videosorveglianza affidabile grazie a soluzioni con tecnologia video di rete all avanguardia Sistemi affidabili

Dettagli

MEDIAKIT. Suoni GPS GPS. Comunicazione. Multimediale. Comunicazione. Facebook. Facebook. YouTube. YouTube. Show. Slide. Twitter. Slide Show.

MEDIAKIT. Suoni GPS GPS. Comunicazione. Multimediale. Comunicazione. Facebook. Facebook. YouTube. YouTube. Show. Slide. Twitter. Slide Show. Comunicazione Video Testi Slide Show Twitter Brochure Linkedin Slide Portale Immagini Editoria Newsletter Show Web Portale Editoria Editoria Flickr Digitale Device Mappe Cataloghi GPS Facebook Magazine

Dettagli

ES-CAM4A Telecamera IP motorizzata

ES-CAM4A Telecamera IP motorizzata ES-CAM4A Telecamera IP motorizzata www.etiger.com IT Specifiche App per e - Sensore immagine: 1/3,2 CMOS, 2 MP - Risoluzione video 320x240, 640x480, 1280x720 (H.264) - Zoom digitale: 2x - Rotazione: orizzontale

Dettagli

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH CARATTERISTICHE TECNICHE INCLUSI NELLA CONFEZIONE HOTLINE

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH CARATTERISTICHE TECNICHE INCLUSI NELLA CONFEZIONE HOTLINE THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH CARATTERISTICHE TECNICHE Uscita di potenza del sistema: 900W P.M.P.O. o 60W RMS (effettivi) Uscita di potenza del subwoofer: 300W P.M.P.O. o 20W RMS (effettivi) Uscita

Dettagli

AL DIGITALE TERRESTRE. in Emilia-Romagna INTRODUZIONE PER I MENO ESPERTI

AL DIGITALE TERRESTRE. in Emilia-Romagna INTRODUZIONE PER I MENO ESPERTI GUIDA AL DIGITALE TERRESTRE in Emilia-Romagna INTRODUZIONE PER I MENO ESPERTI LA TELEVISIONE DIGITALE Come già accaduto per la telefonia mobile e per Internet le reti di comunicazione stanno gradualmente

Dettagli

AL DIGITALE TERRESTRE. in Emilia-Romagna INTRODUZIONE PER I MENO ESPERTI

AL DIGITALE TERRESTRE. in Emilia-Romagna INTRODUZIONE PER I MENO ESPERTI GUIDA AL DIGITALE TERRESTRE in Emilia-Romagna INTRODUZIONE PER I MENO ESPERTI LA TELEVISIONE DIGITALE Come già accaduto per la telefonia mobile e per Internet le reti di comunicazione stanno gradualmente

Dettagli

Questionario per l analisi degli stili di vita energetici dei cittadini di Romano di Lombardia e Cividate al Piano

Questionario per l analisi degli stili di vita energetici dei cittadini di Romano di Lombardia e Cividate al Piano Per compilare il seguente questionario, Ti chiediamo circa un quarto d ora del Tuo tempo. Il questionario compilato deve essere restituito entro venerdì 5 ottobre: riconsegnandolo agli uffici del comune

Dettagli

Centrale di allarme. www.satel-italia.it. VERSA Plus. 500 m. 600 m ACU-120 ACU-270 VERSA -LCDM-WRL

Centrale di allarme. www.satel-italia.it. VERSA Plus. 500 m. 600 m ACU-120 ACU-270 VERSA -LCDM-WRL Centrale di allarme ACU-120 ACU-270 -LCDM-WRL 500 m 600 m www.satel-italia.it Centrale è l ultima nuova centrale di allarme SATEL, che appartiene alla già conosciuta famiglia della serie. Il sistema costituisce

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Udito il parere del Consiglio di Stato, espresso nell'adunanza generale del 27 giugno 1991;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Udito il parere del Consiglio di Stato, espresso nell'adunanza generale del 27 giugno 1991; D.P.R. 6 dicembre 1991, n. 447. Regolamento di attuazione della legge 5 marzo 1990, n. 46, in materia di sicurezza degli impianti. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visto l'art. 87, quinto comma, della Costituzione;

Dettagli

+ TELEMATICA = TELEcomunicazioni + informatica Informatica applicata alle telecomunicazioni

+ TELEMATICA = TELEcomunicazioni + informatica Informatica applicata alle telecomunicazioni Cosa è l I.C.T I.T. (Information Technology) significa INFORMATICA = INFORMazione + automatica Scienza per la gestione delle informazioni in modo automatico, cioè attraverso il computer + TELEMATICA =

Dettagli

Dimensioni massime dell impianto: 15 kwp. Powermanagement opzionale. Possibilità di monitoraggio, ottimizzazione e regolazione dell autoconsumo

Dimensioni massime dell impianto: 15 kwp. Powermanagement opzionale. Possibilità di monitoraggio, ottimizzazione e regolazione dell autoconsumo Dimensioni massime dell impianto: 15 kwp Powermanagement opzionale Display di stato LCD dinamico Possibilità di monitoraggio, ottimizzazione e regolazione dell autoconsumo Solar-Log 300 Per impianti di

Dettagli

Virtuoso Home è la prima piattaforma Italiana per la gestione della domotica ecosostenibile.

Virtuoso Home è la prima piattaforma Italiana per la gestione della domotica ecosostenibile. Virtuoso Home Il sistema più efficiente per controllare e ridurre i tuoi consumi energetici, via internet o smartphone! Risparmia fino al 30% sui costi di gas ed energia elettrica! Virtuoso Home è la prima

Dettagli

ITS - Infrastrutture Tecnologie e Servizi SRL Sede Legale: Sede Operativa: Tel. Fax email: Partita Iva / Codice fiscale:

ITS - Infrastrutture Tecnologie e Servizi SRL Sede Legale: Sede Operativa: Tel. Fax email: Partita Iva / Codice fiscale: tolightyourbusiness DIVISIONE IMPIANTI Progettazione. Esecuzione. Certificazione. Gestione DIVISIONE IMPIANTI PROGETTAZIONE ESECUZIONE E GESTIONE Avendo al proprio interno una divisione tecnica professionalmente

Dettagli

Perché le reti di calcolatori. Terminologia e classificazione delle reti. Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili

Perché le reti di calcolatori. Terminologia e classificazione delle reti. Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili Perché le reti di calcolatori Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili Terminologia e classificazione delle reti Tecnologia di trasmissione Scala della rete 2 Diffusione della tecnologia digitale Distribuzione,

Dettagli

ELETTRICISTA INSTALLATORE D IMPIANTI

ELETTRICISTA INSTALLATORE D IMPIANTI ELETTRICISTA INSTALLATORE D IMPIANTI PREMESSA L'elettricista/installatore d impianti, è una figura professionale che dispone di conoscenze generali di elettrotecnica, disegno di schemi elettrici, impiantistica

Dettagli

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1 Introduzione al Networking Introduzione Al giorno d oggi il Networking non è più un sistema riservato solo alle aziende di enormi dimensioni, ma interessa anche i piccoli uffici, le scuole e le case. Infatti

Dettagli

www.wireless-led.com Wireless LED Control for Indoor & Outdoor Lighting

www.wireless-led.com Wireless LED Control for Indoor & Outdoor Lighting www.wireless-led.com Wireless LED Control for Indoor & Outdoor Lighting Indoor Smart Building INDOOR LIGHTING Gli edifici del futuro saranno in grado di acquisire dai propri sistemi informazioni utili

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: Per iniziare 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard

Dettagli

ES-CAM3A Telecamera IP da esterno

ES-CAM3A Telecamera IP da esterno ES-CAM3A Telecamera IP da esterno www.etiger.com Specifiche App per e - Sensore immagine: 1/3 CMOS, 3.15 MP - Risoluzione video: 160x90, 320x180, 640x360, 1280x720 (H.264) - Zoom digitale: 2x (1,8x in

Dettagli

SICUREZZA INFORMATICA SICUREZZA DEI DISPOSITIVI MOBILI

SICUREZZA INFORMATICA SICUREZZA DEI DISPOSITIVI MOBILI SICUREZZA INFORMATICA SICUREZZA DEI DISPOSITIVI MOBILI Consigli per la protezione dei dati personali Ver.1.0, 21 aprile 2015 2 Pagina lasciata intenzionalmente bianca I rischi per la sicurezza e la privacy

Dettagli

2) Nome e cognome del titolare o legale rappresentante della ditta installatrice;

2) Nome e cognome del titolare o legale rappresentante della ditta installatrice; LA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Alla fine del lavoro l installatore è tenuto a rilasciare al committente la Dichiarazione di Conformità dei lavori eseguiti, tale dichiarazione per essere valida deve essere

Dettagli

Rete LAN in connessione Ethernet RJ-45 di Nikon D4 su Windows 8

Rete LAN in connessione Ethernet RJ-45 di Nikon D4 su Windows 8 Rete LAN in connessione Ethernet RJ-45 di Nikon D4 su Windows 8 www.nital.it In un mondo sempre più wireless non mancano le situazioni dove le basi stabili della rete cablata possono risultare preferibili.

Dettagli

Corso di formazione CerTIC Tablet

Corso di formazione CerTIC Tablet Redattore prof. Corso di formazione CerTIC Tablet Dodicesima Dispensa Comitato Tecnico Scientifico: Gruppo Operativo di Progetto CerticAcademy Learning Center, patrocinato dall assessorato al lavoro e

Dettagli

LA DOMOTICA CHE SI RIPAGA. www.easylinedomotica.com CON EASY LINE PUOI RIDURRE I CONSUMI E SFRUTTARE TUTTI I VANTAGGI DELLA DOMOTICA LAVASTOVIGLIE

LA DOMOTICA CHE SI RIPAGA. www.easylinedomotica.com CON EASY LINE PUOI RIDURRE I CONSUMI E SFRUTTARE TUTTI I VANTAGGI DELLA DOMOTICA LAVASTOVIGLIE www.easylinedomotica.com LAVASTOVIGLIE attiva alle 21:30 INTRATTENIMENTO accendi TV ILLUMINAZIONE risparmio energia CLIMA riscalda 19 C TENDE chiudi tutto Easy APP Easy Clima Easy View Easy Line è un prodotto:

Dettagli

IL RISPARMIO CHE TI RIPAGA. www.easylinedomotica.com CON EASY LINE PUOI RIDURRE I CONSUMI E SFRUTTARE TUTTI I VANTAGGI DELLA DOMOTICA LAVASTOVIGLIE

IL RISPARMIO CHE TI RIPAGA. www.easylinedomotica.com CON EASY LINE PUOI RIDURRE I CONSUMI E SFRUTTARE TUTTI I VANTAGGI DELLA DOMOTICA LAVASTOVIGLIE www.easylinedomotica.com LAVASTOVIGLIE attiva alle 21:30 INTRATTENIMENTO accendi TV ILLUMINAZIONE risparmio energia CLIMA riscalda 19 C TENDE chiudi tutto Easy APP Easy Pir Easy View Easy Box Easy Temp

Dettagli

CATALOGO ANTINTRUSIONE WIRELESS

CATALOGO ANTINTRUSIONE WIRELESS CATALOGO ANTINTRUSIONE WIRELESS LA LINEA ANTINTRUSIONE SENZA FILI CON VIDEOVERIFICA Soluzioni di sicurezza ANTINTRUSIONE WIRELESS L azienda URMET ATE Urmet ATE S.r.l. con sede a Vicenza e Torino, sviluppa

Dettagli

La Società Digitale a 10 Anni dalla Nascita di YouTube

La Società Digitale a 10 Anni dalla Nascita di YouTube La Società Digitale a 10 Anni dalla Nascita di YouTube Francesco Profumo 25 Settembre 2015 0/XX YouTube Compie 10 anni Happy Birthday, YouTube compie dieci anni! La ricorrenza ricorda la partenza dei test

Dettagli

LE PREDISPOSIZIONI IMPIANTISTICHE DELLE NUOVE COSTUZIONI PER L INSTALLAZIONE DEI NUOVI SISTEMI TECNOLOGICI

LE PREDISPOSIZIONI IMPIANTISTICHE DELLE NUOVE COSTUZIONI PER L INSTALLAZIONE DEI NUOVI SISTEMI TECNOLOGICI Torino, 18 Giugno 2012 LE PREDISPOSIZIONI IMPIANTISTICHE DELLE NUOVE COSTUZIONI PER L INSTALLAZIONE DEI NUOVI SISTEMI TECNOLOGICI Ing. Cosimo Valente 1 Criteri generali La predisposizione delle nuove costruzioni

Dettagli

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE INFORMATICA DI BASE CHE COSA È UN COMPUTER Un computer è un elaboratore elettronico, cioè una macchina elettronica programmabile in grado di eseguire automaticamente operazioni logico-aritmetiche sui dati

Dettagli

Regolamento di riordino delle disposizioni in materia di attività di INSTALLAZIONE IMPIANTI NEGLI EDIFICI. Bologna, 26 marzo 2008

Regolamento di riordino delle disposizioni in materia di attività di INSTALLAZIONE IMPIANTI NEGLI EDIFICI. Bologna, 26 marzo 2008 Regolamento di riordino delle disposizioni in materia di attività di INSTALLAZIONE IMPIANTI NEGLI EDIFICI Bologna, 26 marzo 2008 Decreto n. 37 del 22/1/2008 Regolamento concernente l attuazione dell articolo

Dettagli

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E DIVARIO DIGITALE NELLE VALLI DI LANZO. RACCONTA PROBLEMATICHE E SFIDE

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E DIVARIO DIGITALE NELLE VALLI DI LANZO. RACCONTA PROBLEMATICHE E SFIDE INNOVAZIONE TECNOLOGICA E DIVARIO DIGITALE NELLE VALLI DI LANZO. RACCONTA PROBLEMATICHE E SFIDE Tv digitale terrestre, internet a banda larga, ricezione dei telefoni cellulari, ma anche possibilità di

Dettagli

CENT RO D I COORD I NAM ENTO CENTRO DI COORDINAMENTO RAEE MANUALE PER LE AZIENDE DI TRATTAMENTO DEL CDC RAEE CELLULARE

CENT RO D I COORD I NAM ENTO CENTRO DI COORDINAMENTO RAEE MANUALE PER LE AZIENDE DI TRATTAMENTO DEL CDC RAEE CELLULARE CENT RO D I COORD I NAM ENTO CENT RO D I COORD I NAM ENTO CENTRO DI COORDINAMENTO RAEE Il telefono cellulare, comunemente chiamato cellulare o telefonino, è un apparecchio radio mobile per la comunicazione

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Videosorveglianza,Domotica,Antintrusione integrazione possibile

Videosorveglianza,Domotica,Antintrusione integrazione possibile Videosorveglianza,Domotica,Antintrusione integrazione possibile 1 Chi siamo, i nostri Marchi 2 Progetto EYEON 3 Il Sistema Integrato 4 La Gamma EYEON 5 Applicazioni, Innovazioni 6 Orientamenti di Mercato

Dettagli

ES-CAM3A Telecamera IP da esterno

ES-CAM3A Telecamera IP da esterno ES-CAM3A Telecamera IP da esterno www.etiger.com IT Specifiche - Sensore immagine: 1/3 CMOS, 3.15 MP - Risoluzione video: 160x90, 320x180, 640x360, 1280x720 (H.264) - Zoom digitale: 2x - Obiettivo: 3.6

Dettagli

INDICE GENERALE PREFAZIONE 5 PREMESSA 7 INTRODUZIONE 9. PRIMA PARTE: RICEVITORI DIGITALI 11 1. Fondamenti della tecnologia digitale 11

INDICE GENERALE PREFAZIONE 5 PREMESSA 7 INTRODUZIONE 9. PRIMA PARTE: RICEVITORI DIGITALI 11 1. Fondamenti della tecnologia digitale 11 INDICE GENERALE PREFAZIONE 5 PREMESSA 7 INTRODUZIONE 9 PRIMA PARTE: RICEVITORI DIGITALI 11 1. Fondamenti della tecnologia digitale 11 A 2. La TV è connessa (Connected TV) 17 3. Gli apparati per la visione

Dettagli

Presentazione di ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY

Presentazione di ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY Presentazione di ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY STUDIO E S.r.l. - via Gorizia n. 107-47122 FORLI (FC) telefono: 0543-795555 fax: 0543-795523 web: www.studioe.biz e-mail: info@studioe.biz STUDIO

Dettagli

LA DOMOTICA WIRELESS. www.easylinedomotica.com MASSIMIZZA L AUTOCONSUMO FOTOVOLTAICO CON IL

LA DOMOTICA WIRELESS. www.easylinedomotica.com MASSIMIZZA L AUTOCONSUMO FOTOVOLTAICO CON IL www.easylinedomotica.com LAVASTOVIGLIE attiva alle 21:30 INTRATTENIMENTO accendi TV ILLUMINAZIONE risparmio energia CLIMA TENDE riscalda 19 C chiudi tutto MASSIMIZZA L AUTOCONSUMO FOTOVOLTAICO CON IL Easy

Dettagli