Digital treatment objectives: procedure and clinical application

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Digital treatment objectives: procedure and clinical application"

Transcript

1 1 Digital treatment objectives: procedure and clinical application Digital treatment objectives: procedure and clinical application Francesco Garino*, G. Battista Garino* Garino F, Garino GB. Digital treatment objectives: procedure and clinical application. Prog Orthod 2004;5(2): Author s affiliation: *Medico Chirurgo, Specialista in Ortognatodonzia Correspondence to: Francesco Garino Corso Matteotti Torino (Italy) Ph.: fax: Objectives: the introduction of digital study models in the orthodontic practice changed the traditional stone gipsotec to a virtual gipsotec and the orthodontist has the possibility to see, immediately on the computer, this basic analysis with a great reduction of space and time. The aim of this study is to extend the use of digital models to the occlusal virtual set-up in 3D and have the orthodontist simulate and visualize the resulting occlusion from a suggested treatment plan for the malocclusion. Methods and materials: a case is presented where the treatment plan involvers extractions. The malocclusion is a Class II division 1 in the permanent dentition where an extraction treatment of 1.4, 2.4, 3.5 et 4.5 is planned: the final result shows the new occlusal relationship with proper anchorage management of the extraction spaces. From the primary silicon impression, a digital model is obtained followed by the virtual set up according the prescription of the treatment plan. More digital treatment objectives can be performed for the same malocclusion from the primary digital models, according to different treatment plans and the resulting occlusion visualized. Results: the basic principle for the virtual occlusal set-up is the straight-wire system with the final position of the teeth resulting both from the bracket prescription and the final rectangular wire in a full slot engagement. Conclusions: the resulting dental arches show a correct arch form, arch coordination and a proper dental intercuspation. The results coming from different virtual simulations are analyzed; all these simulations need only one pair of impressions. Limits of this virtual method are that it can be used only in full permanent dentition and for cases of dento-alveolar or dento-dental discrepancy. 248 PROGRESS in ORTHODONTICS 2004; 5(2)

2 Digital treatment objectives: procedure and clinical application 2 Introduction In the last decade, the use of digital technology in orthodontic practices has provided advantages for data management of the patient s clinical chart, the management of daily appointments and administrative support. The quality of digital photography, which is efficient in memorization, visualization, and archiving 1-5 has progressively increased and now approximates the quality of conventional photography. In digital radiology, the development of indirect digital radiology, using phosphor plates and the improvement of the archiving and printing methods, avoided problems linked with traditional dark room development, and diagnostic quality results for the three basic radiographs used for orthodontic diagnosis, the panoramic, the AP and PA x rays can be obtained 6-8. Recently, indirect digital radiology has been replaced by a direct system in which the image is performed through the sensors mounted on the x ray machine and linked directly to a personal computer within a LAN 9-11, with a significant reduction of the x ray dose to the patient. Since the beginning of the third millennium, digital models have been used to replace conventional study models In addition, model archiving of virtual models of 5 views (frontal, right Introduzione: l introduzione dei modelli di studio digitali in ortodonzia nella pratica quotidiana ha consentito la trasformazione delle gipsoteche tradizionali in gesso in gipsoteche virtuali con la possibilità di disporre questo tipo di documentazione rapidamente e con notevole risparmio di spazio. Scopo del lavoro è di estendere l uso dei modelli digitali anche all allestimento di un set-up occlusale virtuale in 3D dove l ortodontista può simulare e visualizzare in anticipo i risultati del piano di trattamento di una malocclusione. Materiali e metodi: viene illustrato un caso in cui il piano di trattamento prevede una soluzione estrattiva e la successiva gestione dello spazio. Si tratta di una malocclusione tipo Classe II divisione 1 in dentizione permanente in cui sono programmate le estrazioni di 1.4, 2.4, 3.5 et 4.5: il risultato finale mostra i nuovi rapporti occlusali derivanti da una corretta gestione degli spazi estrattivi. Lo stesso caso viene risolto con due ulteriori piani di trattamento in cui sono previsti rispettivamente l estrazione dei primi premolari superiori ed inferiori e, l altro, soltanto dei primi premolari superiori, partendo dalla prima impronta in silicone ed il relativo set-up occlusale virtuale. Risultati: il principio di base del set-up occlusale virtuale è la sistematica straight-wire con posizione finale del dente risultante dalle informazioni scaturite dai valori contenuti nella prescrizione dello slot dell attacco e dall inserimento a tutto spessore del filo ortodontico rettangolare finale nel rispetto della forma dell arcata. Conclusioni: ne risultano arcate dentali ben coordinate e con rapporti di antagonismo nella norma. Vengono analizzati i risultati derivanti dalla realizzazione di diverse simulazioni virtuali. I limiti di questa metodica sono rappresentati dall applicazione del set up virtuale solo in dentatura permanente completa e per casi di discrepanza dento-alveolare e dento-dentale. Key words: digital models, digital treatment objectives, digital treatment plan. PROGRESS in ORTHODONTICS 2004; 5(2):

3 3 Digital treatment objectives: procedure and clinical application Introduction. L introduction de modeles d etude digitaux en ortodontie au quotidien a permi de transformer les gypsothèques traditionelles en gypsothèques virtuelles. Cela nous donne la possibilitè de disposer rapidement du materiel de documentation et d un remarquable gain d espace. L objectif de cette étude est de developper l utilisation des modeles virtuels pour la reconstitution d un set-up virtuel en 3-D: l orthodontiste pourra ainsi simuler et visualiser les résultats de son plan de traitement. Materiaux et methodes. Le plan de traitement d un cas avec extractions est presenté. Il s agit d un malocclusion de deuxième classe div.1 en denture permanent avec extractions de 1.4, 2.4, 3.5, 4.5. Les resultats finaux nous montrent le nouveau rapport occlusal obtenu grace à la gestion correcte des espaces. Le meme cas est hypothètiquement résolu avec deux autres plans de traitement: dans un cas on a prévu l extraction des premiéres premolaires maxillaires et mandibulaires, et, dans l autre cas, des premieres premolaires superieures seulement. Les trois plans de traitement ont été developpés à partir d une seule empreinte en silicone et de son set-up virtuel. Resultats. Le set-up occlusal virtuel est inspiré des principes de la technique straightwire. Selon cette technique la position finale des dents est dictée par la complète expression des prescriptions du bracket swa grace à l utilisation de fils rectangulaires à pleine épaisseur et par le respect de la forme originale des arcades dentaires. Conclusions. Au final les arcades dentaires sont bien proportionnées et en normocclusion. Les resultats des diffèrentes hypothèses de traitement virtuel ont été analysés. Les limites de cette méthode sont: la possibilité d utilisation en denture permanente exclusivement et l impossibilitè d application dans les cas de dysharmonies osseuses. and left lateral and upper and lower occlusal), has become increasingly popular and the virtual models are commonly integrated with archives of digital x- rays and photographs. The different methods of linear (mm) and angular measurements of printing tracings used in the conventional orthodontic diagnosis, have been extended to the digital method. The angular and linear measurements of dental and dentoalveolar discrepancies determined on digital models are 250 PROGRESS in ORTHODONTICS 2004; 5(2)

4 Digital treatment objectives: procedure and clinical application 4 Introducciòn. La introducción de los modelos digitales de estudio en la práctica ortodóntica ha cambiado el concepto de la recolección de modelos en yeso en una recolección de modelos virtuales, que efectivamente dan una mayor agilidad en la búsqueda de datos específicos y además reduce notablemente el espacio ocupado por los modelos en yeso. El objetivo principal de los modelos virtuales es el de poder realizar un set-up en 3D, donde el ortodoncista podrá realizar una simulación del tratamiento y por lo tanto planificar la solución de la mal oclusión. Materiales y métodos. Se presenta un caso donde el plan del tratamiento presenta una solución por medio de una extracción y posteriormente el manejo del espacio. Se trata de una mal oclusión de clase II división 1 en dentición permanente donde están programadas las extracciones del: 1.4, 2.4, 3.5 y 4.5, el resultado final muestra una nueva oclusión con una correcta distribución de los espacios y un resultado con una nueva relación oclusal. El mismo caso se resuelve con otros dos planes diferentes de tratamiento, donde en el primero se proponen extracciones de los primeros premolares superiores e inferiores y en el segundo solo de los primeros premolares superiores. Todo esto se propone desde la una sola impresión en silicona y un set-up oclusal virtual. Resultados. El principio de base del set-up oclusal virtual es el mismo de la técnica de straight wire arco recto, que considera la posición final de los dientes de acuerdo a la información del Slot del Bracket y de la inserción del alambre rectangular de finalización, con respecto al forma correcta del arco. Conclusiones. Los arcos dentales que se observan, demuestran una forma correcta del arco una coordinación del arco y una buena intercuspidación. Se analizan los resultados que resultan de diferentes simulaciones virtuales. Todas estas simulaciones necesitan solamente un par de impresiones. Los límites de este método virtual son que: puede ser utilizado solamente en la dentición permanente completa y en los casos de discrepancia dentoalveolar o dento-dental. (tradotto da: Santiago Isaza Penco) more accurate than the data obtained from conventional models with instruments such as calipers 15,16. The aim of this paper is to describe a method for the use of digital models for a virtual occlusal set up in 3D which can be used to simulate treatment objectives. The application is limited to the permanent dentition and for a dento-alveolar and dento-dental discrepancy. The procedure for a virtual occlusal set-up requires digital mo- PROGRESS in ORTHODONTICS 2004; 5(2):

5 5 Digital treatment objectives: procedure and clinical application Fig. 1 Intra oral view before treatment. dels obtained through silicon impressions of both dental arches, settled in occlusion with a wax bite. The orthodontist utilizes a prescription form in which all treatment goals are designated, the antero-posterior, vertical, transversal tooth movements and the anchorage management, to obtain an ideal Class I occlusion with well aligned and coordinated dental arches. The impressions, wax and prescription form are sent to Orthocad, Cadent, USA. A few days later, through the Internet, the digital models are downloaded together with the virtual occlusal set up in which all tooth movements are produced according to the prescription form. The static and dynamic appearances are in lateral right, left, frontal, occlusal upper and lower views both for digital models and virtual occlusal set-up. Moreover, the visualization of the expected tooth movements to reach the final occlusion allows a critical evaluation of the possibility of clinically performing these movements. If the first solution is not clinically feasable, the orthodontist can perform another treatment plan from the initial digital models which have already been prepared for a virtual set-up, 252 PROGRESS in ORTHODONTICS 2004; 5(2)

6 Digital treatment objectives: procedure and clinical application 6 Fig. 2 Digital models of the same malocclusion. using the same software. A Class II division 1 malocclusion in the permanent dentition with an upper and lower dentoalveolar discrepancy, maxillary protrusion and a deep bite is presented as an example of the use of the digital method (Figs. 1, 2). The treatment plan consists of the extraction of the upper first bicuspids and lower second bicuspids, the extraction space management for the correction of the overjet, upper and lower dento-alveolar discrepancy and to obtain a Class I molar and canine. Since anchorage conditions are moderate, the extraction space is closed by the molar mesial movement after the correction of the antero-posterior relationship, bite opening and the correction of the dento-alveolar discrepancy. The digital occlusal set up is presented with a final occlusion in 3D in which all teeth are in their final positions (Fig. 3). An important aspect of the virtual set-up is that the mechanotherapy involves the use of a.022 x.028 straight-wire system in which the final position of every tooth results from the insertion of a full engagement.020 x. 025 rectangular wire in the final stages of treatment 17,18. PROGRESS in ORTHODONTICS 2004; 5(2):

7 7 Digital treatment objectives: procedure and clinical application Fig. 3 Digital occlusal set-up with extraction of 1.4, 2.4, 3.4 and 4.4. Procedure for preparing virtual set-up The preparation of the digital model from which a virtual set up is performed starts from an optical reading of the silicon impression. Then, a dedicated software creates a virtual cut of the single teeth without any modification of the tooth width anatomy as could happen with conventional cut in laboratory. The steps for the virtual occlusal set-up are as follow: the clinician selects the type of arch form (standard, ovoid, tapered) on the basis of skeletal pattern and clinical experience. The software then selects the type of.022 x.028 brackets from a library and the final full engagement rectangular.020 x.025 wires according to the selected arch from; correction of the ideal anteroposterior incisors relationship; alignment of the teeth on the lower arch. It is possibile to change the final position of the teeth and visualize the suggested amount of tooth movement; alignment of the teeth in the up- 254 PROGRESS in ORTHODONTICS 2004; 5(2)

8 Digital treatment objectives: procedure and clinical application 8 per arch. It is possible move the teeth and simulate extraction treatment with closure of the extraction spaces (or open spaces when necessary in interdisciplinary treatment); the control of the ideal sagittal relationship. It is possible to visualize the amount of movement in mm for molars and canines. During the tooth movement in the sagittal direction on the upper and lower arches, the amount of expected expansion or contraction can be evident; control the coordination of the dental arches. It is important to visualize the amount of expansion or contraction on the virtual set-up because the orthodontist can determine if the amount of the suggested expansion or contraction can be clinically performed; control of the interarches relationship. In the case of an alternative treatment plan for the same malocclusion, the orthodontist can visualize the corresponding result by means of a second virtual occlusal set-up. Therefore, utilizing the pre treatment digital model and the first virtual occlusal set-up, the orthodontist can change the direction and the amount of the dental movements and produce a different virtual occlusal setup 19,20. During treatment, the visualization in 3D of the results of a treatment plan is also useful for monitoring treatment because a virtual occlusal set-up permits control between the clinical and virtual reality for the patient during every step of the treatment. Finally, the correction of the tooth position in a virtual occlusal set up is complete because of the 3D dimension of the brackets slot and the insertion of a full engagement rectangular arch wire in the final stage of treatment. Conclusions The replacement of conventional models with the digital models has not been completely accepted because many specialists have more confidence with the models in the hands, particularly when they use the models to perform a study analysis. However, a virtual occlusal set-up offers the unique advantage of having not only the initial images of the malocclusion but also the resolved malocclusion with the final positions of the teeth dictated according to the treatment plan. This is particularly useful in borderline cases where the virtual occlusal set-up can be evaluated to reach at the most appropriate solution. From the management point of view, the traditional gypsotech, where all model boxes are consecutively numbered by year can be replaced by a virtual archive of the models in which the dimensions are reduced to a virtual space on a hard disk where all models and virtual set up can be stored. The easy access and the strong communication effect with the patient using this digital method brings to a positive effect in the management of the orthodontic office. PROGRESS in ORTHODONTICS 2004; 5(2):

9 9 Digital treatment objectives: procedure and clinical application References 1. Redmond WR, Redmond WJ and Redmond MJ. Clinical Implications of digital orthodontics. Am J Orthod Dentofacial Orthop 2000 Feb; 117(2): Abelson MN. Parameters for digital imaging: Part 1. Am J Orthod Dentofacial Orthop 2000 Nov;118(5): Abelson MN. Parameters for digital imaging: Part 2. Am J Orthod Dentofacial Orthop 2000 Dec; 118(6): Fiorelli G, Pupilli E, Patané B. Digital photography in the orthodontic practice. J Clin Orthod 1998 Nov; 32(11): Halazonetis DJ, Abelson MN. Digital image processing: How to retouch your clinical photographs. Am J Orthod Dentofacial Orthop 2000 Oct;118(4): Garino F, Garino GB, Barina E. Le analisi di studio radiografiche in ortodonzia con metodica digitale. Mondo Ortodontico 2000;5: Sarver DM, Johnston MW. Video imaging: techniques for superimposition of cephalometric radiography and profile images. Int J Adult Orthodon Orthognath Surg 1990;5(4): El-Mangoury NH, Shaheen SI, Mostafa YA. Landmark identification in computerized posteroanterior cephalometrics. Am J Orthod Dentofacial Orthop 1987 Jan;91(1): Garino F, Garino GB. Radiologia digitale diretta. Mondo Ortodontico 2003;5: Lindh C, Petersson A, Klinge B. Visualization of the mandibular canal by different radiographic tecniques. Clin Oral Implants Res 1992;3: Redmond WR. Digital Models: a new diagnostic tool. J Clin Orthod 2001 Jun;35(6): Garino F, Garino GB. I modelli di studio digitali: metodica ed applicazioni cliniche. Mondo Ortodontico 2002;1: Marcel TJ. Three-dimensional onscreen virtual models. Am J Orthod Dentofacial Orthop 2001 Jun; 119(6): Sachdeva RCL, White LW. JCO Interviews. J Clin Orthod 2000; 34: Garino F, Garino GB. Comparison of dental arch measurements between stone and digital casts. World Journal of Orthodontics 2002;3: Bland JM, Altman DG. Statistical methods for assessing agreement between two methods of clinical measurement. Lancet 1986 Feb 8; 1(8476): Knott VB. Longitudinal study of dental arch widths at four stages of dentition. Angle Orthod 1972 Oct; 42(4): Sheridan JJ. The Readers Corner: Do you use non-compliance appliances? J Clin Orthod 2004 Apr;38(4): Capurso U, Garino GB, Veneziani A, Garino F. L allestimento del set-up occlusale ed il suo impiego nella programmazione ortodontico-chirurgica. Mondo Ortodontico 1995; 1: Garino F, Garino GB. From digital casts to digital occlusal set-up: an enhanced diagnostic tool. World Journal of Orthodontics 2003; 4: PROGRESS in ORTHODONTICS 2004; 5(2)

10 Il set-up occlusale virtuale: metodica e applicazione clinica 1 Il set-up occlusale virtuale: metodica e applicazione clinica Francesco Garino*, G. Battista Garino* Introduzione L utilizzo, nell ultimo decennio, delle tecnologie digitali nello studio ortodontico ha fornito, da tempo, preziosi vantaggi per la gestione dei dati riguardanti la cartella clinica dei pazienti, la distribuzione quotidiana degli appuntamenti nonché i compiti amministrativi e gestionali a seconda dei tipi di software adottati. La fotografia digitale oggi risulta molto efficiente per quanto riguarda la memorizzazione, visualizzazione e archiviazione delle immagini, e l aumentata qualità ha permesso di ottenere una documentazione fotografica di qualità molto vicina a quella ottenuta con una macchina fotografica tradizionale 1-5. Nella radiologia ad uso odontoiatrico ed ortodontico il diffondersi della radiologia digitale indiretta, con impiego di lastre al fosforo e successiva loro scannerizzazione, nonché l affinamento delle metodiche di memorizzazione e di stampa delle immagini, hanno permesso di superare i vincoli legati allo sviluppo radiografico tradizionale in camera oscura raggiungendo risultati qualitativamente notevoli per le tre documentazioni di base utilizzate per la diagnosi ortodontica nel paziente giovane e nell adulto, e cioè la Rx panoramica, la teleradiografia latero-laterale e la postero-anteriore 6-8. Ultimamente, la radiologia digitale indiretta sta per essere superata da una sistematica diretta in cui l immagine viene ottenuta tramite sensori allo stato solido montati sull apparecchiatura radiografica e collegati direttamente ad un personal computer inserito in una rete 9-11, con una sensibile riduzione di raggi per i pazienti. All inizio del terzo millennio, anche i modelli di studio ortodontici tradizionali sono stati rimpiazzati dai modelli di studio digitali I modelli virtuali possono essere visualizzati in differenti proiezioni (frontale, destra e sinistra, occlusale superiore ed inferiore) e possono essere mossi in 3D. Il sistema di archiviazione è rappresentato da archivi virtuali, in genere integrati con archivi in cui trovano collocazione anche la documentazione radiografica digitale e fotografica digitale del singolo paziente. I vari sistemi di misurazione millimetrica ed angolare nonché di stampa dei tracciati cefalometrici comunemente usati nella diagnostica ortodontica tradizionale ed utilizzati nei vari piani di trattamento sono stati estesi anche alla stessa documentazione ma eseguita con una metodica radiologica digitale. Allo stesso modo, anche sui modelli digitali, sono possibili valutazioni millimetriche ed angolari delle discrepanze dento-dentali, dento-alveolari che, normalmente, venivano eseguite sui modelli in gesso tradizionali, con strumenti di misura quali i calibri. Recenti ricerche hanno documentato come i dati che ne risultano siano più accurati di quelli ottenuti con i modelli in gesso 15,16. Lo scopo di questo lavoro consiste nel descrivere una metodologia che utilizza dei modelli digitali per l allestimento di un set-up occlusale virtuale in 3D che può essere usato per la simulazione di diversi piani di trattamenti ortodontici. L applicazione della metodica è limitata ai casi in dentatura permanente ed in presenza di problemi di discrepanza dento-alveolare o dento-dentale. Materiali e metodi La procedura per un set-up occlusale virtuale prevede necessariamente i modelli digitali ottenuti attraverso le impronte in silicone delle due arcate dentali, messi in occlusione attraverso una cera di masticazione in abituale. Il sistema prevede poi, da parte dell ortodontista, la compilazione di una cartella di prescrizione ortodontica in cui vengono segnati gli obiettivi previsti dal trattamento ortodontico per il caso specifico, i movimenti dentali antero-posteriori, verticali, trasversali, la gestione dell ancoraggio finalizzata al raggiungimento delle arcate dentali virtuali coordinate. Dopo pochi giorni dalla spedizione delle impronte, della cera di masticazione e del modulo di prescrizione (Orthocad, Cadent, USA), vengono ritornati, via internet, i modelli digitali, il set up occlusale virtuale in cui i movimenti dentali sono stati ottenuti secondo le indicazioni scritte nel modulo di prescrizione. La visualizzazione statica e dinamica può avvenire nelle tre proiezioni laterale destra, sinistra, frontale ed occlusale superiore ed inferiore tanto per i modelli digitali quanto per il set-up occlusale virtuale. Inoltre, la visualizzazione dei movimenti dentali previsti per raggiungere l occlusione finale ne permette una immediata valutazione critica sulla possibilità di una effettiva realizzazione clinica dei suddetti spostamenti. In caso contrario, si rende necessaria la realizzazione di un diverso piano di trattamento, in questo caso esclusivamente ad opera dell ortodontista, sulla base del modello digitale iniziale, secondo un piano di trattamento differente ma realizzato sullo stesso software a disposizione dell ortodontista. Viene presentata una malocclusione tipo Classe II divisione 1 in dentizione permanente con discrepanza dento-alveolare superiore ed inferiore, protrusione superiore con morso profondo per illustrare il metodo digitale virtuale (Figg. 1, 2). Il piano di trattamento prevede l estrazione dei primi premolari superiori e dei secondi premolari inferiori, la gestione degli spazi da estrazione per la correzione dell overjet, della discrepanza dento alveolare superiore ed inferiore e dei rapporti di Classe I a livello molare e canino. Trattandosi di una situazione di ancoraggio medio, lo spazio estrattivo residuo viene occupato dalla mesializzazione dei molari dopo aver ottenuto la correzione dei rapporti antero-posteriori, l apertura del morso e la correzione della discrepanza dento-alveolare. Ne risulta pertanto un set-up occlusale virtuale digitale della stessa malocclusione con un occlusione finale in 3D in cui i denti risultano nella loro posizione finale (Fig. 3). Il principio importante che sta alla base del set-up occlusale virtuale è rappresentato dal fatto che la meccanica ortodontica prevede l utilizzo di un sistema straight wire con slot 0,022 x 0,028 nel quale la posizione finale di ogni elemento dentale risulta dall inserimento di un filo rettangolare a tutto spessore di sezione 0,020 x 0,025 nelle fasi finali del trattamento 17,18. Procedura per la preparazione del set-up virtuale La preparazione del modello digitale da cui poi origina il set-up virtuale nasce dalla lettura ottica di un impronta in silicone. Poi, un software dedicato crea un taglio virtuale del singolo dente senza alcuna modificazione dell anatomia del dente in senso tra- PROGRESS in ORTHODONTICS 2004; 5(2):

11 2 Il set-up occlusale virtuale: metodica e applicazione clinica sversale, come potrebbe invece accadere con un taglio convenzionale eseguito in laboratorio. Gli step per arrivare ad un set up occlusale virtuale sono i seguenti: l ortodontista seleziona il tipo di forma dell arcata (standard, ovoidale, tapered) sulla base del tipo scheletrico e in base all esperienza clinica. Il software poi seleziona da una library il tipo di attacco a slot 0,022 x 0,028 e un filo rettangolare a tutto spessore 0,020 x 0,025 in accordo al tipo di forma dell arcata scelta; determinazione del rapporto ideale antero-posteriore degli incisivi; allineamento dei denti dell arcata inferiore. È possibile modificare la posizione finale dei denti sull arco e visualizzare l entità del movimento ottenuto; allineamento dei denti dell arcata superiore; è possibile non soltanto muovere i denti ma simulare estrazioni con relativa chiusura degli spazi o aprire degli spazi nei casi di mutilazione della arcate o in casi multidisciplinari. Questo è importante nei casi border line in cui il set up occlusale virtuale viene usato per visualizzare la migliore soluzione di compensazione; controllo del rapporto sagittale ideale. È possibile visualizzare in millimetri sul set up virtuale l entità dei movimenti a carico dei molari e dei canini. Durante il movimento dentale nella direzione sagittale su entrambe le arcate, può risultare evidente l entità della prevista espansione o contrazione; controllo della coordinazione delle arcate dentali. Risulta importante visualizzare l ammontare dell espansione o della contrazione sul set up virtuale poiché l ortodontista si può rendere conto se può essere clinicamente ottenuta la prevista espansione o contrazione; controllo del rapporto interarcate. In caso di un altra ipotesi di piano di trattamento, l ortodontista può visualizzare, attraverso un altro set-up occlusale virtuale, i risultati a livello dentale derivanti da un nuovo piano di trattamento per la stessa malocclusione. Pertanto, utilizzando sempre il modello digitale iniziale prima del trattamento ed il primo set-up occlusale virtuale, l ortodontista è in grado di cambiare la direzione e l entità dei movimenti dentali simulati nelle tre dimensioni dello spazio, risultandone differenti set-up occlusali virtuali con la visualizzazione immediata dei nuovi rapporti di posizione e di antagonismo 19,20. Durante il trattamento, la possibilità di poter visualizzare in 3D i risultati di un piano di trattamento risulta utile per poter monitorare il trattamento, dal momento che un set up occlusale virtuale consente al paziente stesso di fare un controllo tra la realtà clinica e quella virtuale durante ogni fase del trattamento. Infine, la correzione dei difetti di posizione iniziali, in un set-up occlusale virtuale, è totale grazie alla determinazione in 3D dei valori dello slot dell attacco ed al completo caricamento dell arco finale rettangolare. Conclusioni L applicazione della tecnologia digitale, con la sostituzione dei modelli in gesso con i modelli digitali, non è ancora accettata completamente poiché parecchi specialisti hanno ancora più confidenza con il gesso tra le loro mani, specialmente nel momento in cui si accingono ad utilizzare i modelli per le analisi di studio previste. Ciononostante, un set up occlusale virtuale offre il vantaggio unico di poter avere non solo le immagini iniziali della malocclusione, ma anche le immagini della malocclusione risolta; si hanno quindi disponibili le posizioni finali dei denti previste dal piano di trattamento. Ciò risulta particolarmente utile nei casi borderline nei quali un set up occlusale virtuale può risultare estremanente utile per scegliere la soluzione più appropriata. Da un punto di vista gestionale, la gipsoteca tradizionale, nella quale tutte le scatole dei modelli sono numerate consecutivamente per anno, può essere rimpiazzata da un archivio virtuale di modelli. Questo determina una notevole riduzione degli spazi necessari: si passa a degli spazi virtuali su hard disk nei quali tutti i modelli e i rispettivi set up virtuali possono essere immagazzinati. La facilità di accesso alle immagini ed il forte effetto comunicativo con il paziente determinato da questo metodo digitale porta a un notevole beneficio gestionale all interno di un moderno studio ortodontico. 258 PROGRESS in ORTHODONTICS 2004; 5(2):

Computer-aided interactive indirect bonding

Computer-aided interactive indirect bonding 1 Computer-aided interactive indirect bonding Computer-aided interactive indirect bonding Francesco Garino*, G. Battista Garino* *Medico chirurgo, Specialista in Ortognatodonzia Correspondence to: Francesco

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

RADIOLOGIA DIGITALE DIRETTA. Autori : Francesco Garino Medico Chirurgo, Specialista in Ortognatodonzia. Corso Matteotti 0 10121 Torino

RADIOLOGIA DIGITALE DIRETTA. Autori : Francesco Garino Medico Chirurgo, Specialista in Ortognatodonzia. Corso Matteotti 0 10121 Torino RADIOLOGIA DIGITALE DIRETTA Autori : Francesco Garino Medico Chirurgo, Specialista in Ortognatodonzia Corso Matteotti 0 10121 Torino tel. 011 5627728 fax 011 543634 email info@drgarino.it cod.fisc. GRNFNC67S16C665J

Dettagli

Premesse Il trattamento ortodontico può diventare una fonte di rischio quando non è stata elaborata una corretta diagnosi. La diagnosi ortodontica è

Premesse Il trattamento ortodontico può diventare una fonte di rischio quando non è stata elaborata una corretta diagnosi. La diagnosi ortodontica è Premesse Il trattamento ortodontico può diventare una fonte di rischio quando non è stata elaborata una corretta diagnosi. La diagnosi ortodontica è la formulazione di ipotesi in modo sistematico, diretto

Dettagli

Introduzione La maggior parte dei pazienti adulti, svolgendo un'intensa vita di relazione, rifiuta il trattamento ortodontico tradizionale.

Introduzione La maggior parte dei pazienti adulti, svolgendo un'intensa vita di relazione, rifiuta il trattamento ortodontico tradizionale. Introduzione La maggior parte dei pazienti adulti, svolgendo un'intensa vita di relazione, rifiuta il trattamento ortodontico tradizionale. Per far fronte a questa richiesta l'industria ha messo appunto

Dettagli

Modelli 3D digitali e ortodonzia assistita da computer

Modelli 3D digitali e ortodonzia assistita da computer Modelli 3D digitali e ortodonzia assistita da computer Fabio Mandolesi Gionni Duranti Roberto Raffaeli Responsabile servizi di ingegneria Tecnico ortodontista Ingegnere meccanico Università Politec delle

Dettagli

Diagnosi Ortodontica - Il "check-up" Ortodontico

Diagnosi Ortodontica - Il check-up Ortodontico Diagnosi Ortodontica - Il "check-up" Ortodontico Articolo a cura di: Alberto Gentile / Impaginazione a cura di: Mile Sito web: www.albertogentile.it Per impostare un corretto piano di trattamento ortodontico

Dettagli

case report Ortognatodonzia Italiana vol. 14, 3-2007

case report Ortognatodonzia Italiana vol. 14, 3-2007 La tecnica Derton-Perini: utilizzo di sezionali direttamente inseriti su OASS (Orthodontic Anchorage Spider Screw ). Un caso di recupero ortodontico di un terzo molare inferiore Derton-Perini technique:

Dettagli

Le analisi di studio radiografiche in ortodonzia con metodica digitale. F.Garino. G.B.Garino. E.Barina INTRODUZIONE

Le analisi di studio radiografiche in ortodonzia con metodica digitale. F.Garino. G.B.Garino. E.Barina INTRODUZIONE Le analisi di studio radiografiche in ortodonzia con metodica digitale. F.Garino. G.B.Garino. E.Barina INTRODUZIONE L introduzione dell informatica nello studio ortodontico ha fornito, da tempo, notevoli

Dettagli

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE INDEX: 1. GENERAL INFORMATION 2. REGISTRATION GUIDE 1. GENERAL INFORMATION This guide contains the correct procedure for entering the software page http://software.roenest.com/

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

Protesi mobile totale

Protesi mobile totale Anno scolastico 2012/13 Protesi mobile totale Cos è e come si realizza Luca Porru V^ B odo Istituto professionale Galileo Galilei Oristano Protesi mobile totale La protesi mobile totale è un dispositivo

Dettagli

Apparecchiature invisibili: risultati ortodontici, kinesiografici e posturali.

Apparecchiature invisibili: risultati ortodontici, kinesiografici e posturali. Apparecchiature invisibili: risultati ortodontici, kinesiografici e posturali. Dott.Silvia Marchionni Medico specialista in odontoiatria, Bologna. Sommario In questi ultimi anni le apparecchiature ortodontiche

Dettagli

Canino superiore ectopico associato a secondo premolare inferiore ectopico: Caso clinico

Canino superiore ectopico associato a secondo premolare inferiore ectopico: Caso clinico Original Article Published on 15-06-2001 In English, please En Español, por favor Canino superiore ectopico associato a secondo premolare inferiore ectopico: Caso clinico A.R. Mazzocchi* * MD DDS, Libero

Dettagli

ALPHA Evo. Sistema Fluoroscopico Telecomandato DRF DRF Remote Controlled System. α Evo

ALPHA Evo. Sistema Fluoroscopico Telecomandato DRF DRF Remote Controlled System. α Evo ALPHA Evo Sistema Fluoroscopico Telecomandato DRF DRF Remote Controlled System α Evo All the movements can be performed through the touch screen monitor on the x-ray group, making the positioning of the

Dettagli

CONFIGURATION MANUAL

CONFIGURATION MANUAL RELAY PROTOCOL CONFIGURATION TYPE CONFIGURATION MANUAL Copyright 2010 Data 18.06.2013 Rev. 1 Pag. 1 of 15 1. ENG General connection information for the IEC 61850 board 3 2. ENG Steps to retrieve and connect

Dettagli

Perché, quando e come distalizzare i molari superiori Why, when and how distalizing maxillary molars

Perché, quando e come distalizzare i molari superiori Why, when and how distalizing maxillary molars Perché, quando e come distalizzare i molari superiori Why, when and how distalizing maxillary molars Mauro Cozzani, Antonio Gracco, Luca Lombardo, Giuseppe Siciliani Università degli Studi di Ferrara,

Dettagli

Comunicazione ortodontica per immagini del terzo millennio: dal 2D al 3D

Comunicazione ortodontica per immagini del terzo millennio: dal 2D al 3D Comunicazione ortodontica per immagini del terzo millennio: dal 2D al 3D Autori_G. Perrotti, G. Lorè & M. Politi, Italia Reparto di Ortodonzia e Odontoiatria infantile, Università degli Studi di Milano,

Dettagli

CBCT in Ortodonzia. _Cefalometria 3D. Autori_G. Farronato, F. Bellincioni, M. Moffa, C. Maspero, S. Salvadori, P. Pereira & L.

CBCT in Ortodonzia. _Cefalometria 3D. Autori_G. Farronato, F. Bellincioni, M. Moffa, C. Maspero, S. Salvadori, P. Pereira & L. CBCT in Ortodonzia Autori_G. Farronato, F. Bellincioni, M. Moffa, C. Maspero, S. Salvadori, P. Pereira & L. Esposito, Italia Fig. 1 Fig. 1_i-CAT Classic cone beam 3D dental imaging system. Tabella 1_Dose

Dettagli

ISTRUZIONI PER I MODELLI PER LA FORMAZIONE NELLA RICOSTRUZIONE DELLE CORONE

ISTRUZIONI PER I MODELLI PER LA FORMAZIONE NELLA RICOSTRUZIONE DELLE CORONE M Panadent Corporation 580 S. Rancho Avenue Colton, California 92324, USA Tel: (909) 783-1841 Web: www.panadent.com Le presenti istruzioni sono valide per i seguenti prodotti: h3100 ISTRUZIONI PER I MODELLI

Dettagli

Corso Annuale di Ortodonzia Straight Wire

Corso Annuale di Ortodonzia Straight Wire Corso Annuale di Ortodonzia Straight Wire 6 Elements Philisophy by Andrews and Andrews Firenze Starhotels Michelangelo V.le F.lli Rosselli, 2 50123 Firenze Dr. W. Andrews Dr. F. Pedetta Dr FRANCESCO PEDETTA

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

PIANO DIDATTICO Dipartimento di Scienze Chirurgiche Master biennale: Ortodonzia Clinica: dalla funzione alla biomeccanica CFU Totali: 120

PIANO DIDATTICO Dipartimento di Scienze Chirurgiche Master biennale: Ortodonzia Clinica: dalla funzione alla biomeccanica CFU Totali: 120 PIANO DIDATTICO Dipartimento di Scienze Chirurgiche Master biennale: Ortodonzia Clinica: dalla funzione alla biomeccanica CFU Totali: 20 Anno ( CFU) 60 Attività Formativa Attività formativa (inglese) CFU

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

Guida utente User Manual made in Italy Rev0

Guida utente User Manual made in Italy Rev0 Guida utente User Manual Rev0 made in Italy Indice/Index Informazioni generali General Info... 3 Guida Rapida per messa in funzione Start Up procedure... 3 Login Login... 3 Significato dei tasti Botton

Dettagli

CORSO BIENNALE DI ORTODONZIA LESS SYSTEM FORZE LEGGERE E BASSA FRIZIONE. Dr. Joseph Giordanetto Dr. Fabio Labate

CORSO BIENNALE DI ORTODONZIA LESS SYSTEM FORZE LEGGERE E BASSA FRIZIONE. Dr. Joseph Giordanetto Dr. Fabio Labate SCHEDA DI ADESIONE Nome... C.I.O. COLLEGIO ITALIANO DI ORTODONZIA Cognome... Indirizzo...N... Cap......Città...Prov... Tel... @ mail... Codice fiscale... Partita I.V.A.... Iscrizione Ordine... N... CORSO

Dettagli

Massima Qualità Diagnostica Evoluzione Digitale Diretta

Massima Qualità Diagnostica Evoluzione Digitale Diretta Massima Qualità Diagnostica Evoluzione Digitale Diretta Gendex, nella propria strategia aziendale, ha da sempre indirizzato le proprie attività alla soddisfazione della clientela attraverso l innovazione

Dettagli

Microscopi digitali con Tablet PC B-190TB

Microscopi digitali con Tablet PC B-190TB Microscopi digitali con Tablet PC B-190TB La serie B-190 è il risultato di una perfetta fusione tra anni di esperienza nel settore microscopia e uno studio di design raffinato. Questa serie rappresenta

Dettagli

L ortodonzia. ad arco diritto e la filosofia MBT Percorso formativo teorico-pratico. Raffaello Cortesi. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

L ortodonzia. ad arco diritto e la filosofia MBT Percorso formativo teorico-pratico. Raffaello Cortesi. Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Scienze Cliniche e Medicina Traslazionale Corso di perfezionamento postuniversitario in Ortodonzia Direttore:

Dettagli

MANUALE UTENTE MODULO ESPANSIONE TASTI MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Descrizione Il modulo fornisce al telefono VOIspeed V-605 flessibilità e adattabilità, mediante l aggiunta di trenta tasti memoria facilmente

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

Portale Materiali Grafiche Tamburini. Grafiche Tamburini Materials Portal

Portale Materiali Grafiche Tamburini. Grafiche Tamburini Materials Portal Portale Materiali Grafiche Tamburini Documentazione utente italiano pag. 2 Grafiche Tamburini Materials Portal English user guide page 6 pag. 1 Introduzione Il Portale Materiali è il Sistema Web di Grafiche

Dettagli

C.B.Ferrari Via Stazione, 116-21020 Mornago (VA) Tel. 0331 903524 Fax. 0331 903642 e-mail cbferrari@cbferrari.com 1. Cause di squilibrio a) Asimmetrie di carattere geometrico per necessità di progetto

Dettagli

Software. La soluzione definiva per la diagnosi, il piano di trattamento e la presentazione del caso in ortodonzia

Software. La soluzione definiva per la diagnosi, il piano di trattamento e la presentazione del caso in ortodonzia Software La soluzione definiva per la diagnosi, il piano di trattamento e la presentazione del caso in ortodonzia Software di cefalometria pratico, semplice e intuitivo L ortodonzia occupa un posto predominante

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

LA FORZA DI ESSERE NATI CARROZZIERI

LA FORZA DI ESSERE NATI CARROZZIERI LA FORZA DI ESSERE NATI CARROZZIERI the strength of a body repair background La Spanesi é un azienda in costante sviluppo che ha raggiunto oggi posizioni di primo piano nel settore delle attrezzature per

Dettagli

INNESTO DELLE LAMELLE A TELAIO CHIUSO CON COMPENSAZIONE RAPIDA COUPLING OF SLATS IN CLOSED FRAME WITH RAPID ADJUSTMENT

INNESTO DELLE LAMELLE A TELAIO CHIUSO CON COMPENSAZIONE RAPIDA COUPLING OF SLATS IN CLOSED FRAME WITH RAPID ADJUSTMENT INNESTO DELLE LAMELLE A TELAIO CHIUSO CON COMPENSAZIONE RAPIDA Per la versione LASISTAS 54 CML è disponibile la compensazione rapida sia superiore che inferiore, mediante l inserimento rapido delle mezze

Dettagli

LO SMART FRICTION/SMART FORCE SYSTEM. Fase di allineamento e livellamento fili sottodimensionati Ni-Ti superelastici

LO SMART FRICTION/SMART FORCE SYSTEM. Fase di allineamento e livellamento fili sottodimensionati Ni-Ti superelastici 30 Daniel Celli LO SMART FRICTION/SMART FORCE SYSTEM low friction e successo clinico in ortodonzia 31 Sulla base delle considerazioni sin qui esposte, sforzo dell autore è quello di produrre un approccio

Dettagli

ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL

ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL INDICE TABLE OF CONTENTS 1. Introduzione... pag. 3 1. Introduction... pag. 3 2. Requisiti di sistema... pag. 3 1. System requirements... pag. 3 3. Installazione...

Dettagli

ANALISI RADIOLOGICA 3D CONE BEAM RX CBCT

ANALISI RADIOLOGICA 3D CONE BEAM RX CBCT ANALISI RADIOLOGICA 3D CONE BEAM RX CBCT DOTT. ANDREA GIZDULICH Da sempre le analisi per immagini sono state un indispensabile ausilio diagnostico per i clinici di tutte le specialità mediche odontoiatriche

Dettagli

IL RUOLO DELL ORTODONZIA NEL TRATTAMENTO MULTIDISCIPLINARE DELLE AGENESIE FRONTALI

IL RUOLO DELL ORTODONZIA NEL TRATTAMENTO MULTIDISCIPLINARE DELLE AGENESIE FRONTALI IL RUOLO DELL ORTODONZIA NEL TRATTAMENTO MULTIDISCIPLINARE DELLE AGENESIE FRONTALI S.I.Te.Bi Società Italiana di Tecnica Bidimensionale Autore: Alessandro Mario Greco Indice: 1. Introduzione 2. Le agenesie

Dettagli

La qualità vista dal monitor

La qualità vista dal monitor La qualità vista dal monitor F. Paolo Alesi - V Corso di aggiornamento sui farmaci - Qualità e competenza Roma, 4 ottobre 2012 Monitoraggio La supervisione dell'andamento di uno studio clinico per garantire

Dettagli

Posta elettronica per gli studenti Email for the students

Posta elettronica per gli studenti Email for the students http://www.uninettunouniverstiy.net Posta elettronica per gli studenti Email for the students Ver. 1.0 Ultimo aggiornamento (last update): 10/09/2008 13.47 Informazioni sul Documento / Information on the

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

CLASSIFICATORI CLASSIFIERS - CLASSIFICATEUR

CLASSIFICATORI CLASSIFIERS - CLASSIFICATEUR CLASSIFICATORI CLASSIFIERS - CLASSIFICATEUR Le Officine Mistrello hanno perfezionato dei sistemi ortogonali all avanguardia, realizzati con altissime tecnologie. Sono classificatori funzionali e di facile

Dettagli

L ortodonzia. ad arco diritto e la filosofia MBT percorso formativo teorico-pratico. 3M Orthodontics Education 2011.

L ortodonzia. ad arco diritto e la filosofia MBT percorso formativo teorico-pratico. 3M Orthodontics Education 2011. 3M Orthodontics Education 2011 L ortodonzia ad arco diritto e la filosofia MBT percorso formativo teorico-pratico Milano aprile settembre Raffaello Cortesi Dott. Raffaello Cortesi Laurea in Medicina e

Dettagli

Modificazioni scheletriche e dentali nel trattamento ortodontico non estrattivo sistematica Speed della Classe II 1 a suddivisione.

Modificazioni scheletriche e dentali nel trattamento ortodontico non estrattivo sistematica Speed della Classe II 1 a suddivisione. Modificazioni scheletriche e dentali nel trattamento ortodontico non estrattivo sistematica Speed della Classe II 1 a suddivisione. con la Garino F., Garino G.B. Introduzione I risultati positivi nel trattamento

Dettagli

The Effect of Manual Techniques on Cervical Kinematic. An Innovative Approach using Helical Axis

The Effect of Manual Techniques on Cervical Kinematic. An Innovative Approach using Helical Axis 1 XI Congresso Nazionale Gruppo di Terapia Manuale «The role of Manipulations in the treatment of Neuromusculoskeletal Disorders» 9 Novembre 213. Firenze, Hotel Londra The Effect of Manual Techniques on

Dettagli

L ortodonzia in chiave intercettiva: la tecnica ortodontica dell occlusione guidata

L ortodonzia in chiave intercettiva: la tecnica ortodontica dell occlusione guidata Sabato 20 febbraio 2016 Salerno Dott. Pietro Leone L ortodonzia in chiave intercettiva: la tecnica ortodontica dell occlusione guidata SALERNO Grand Hotel Salerno Lungomare Clemente Tafuri, 1 84127 Salerno

Dettagli

TNCguide OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella TNCguide

TNCguide OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella TNCguide Newsletter Application 4/2007 OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella APPLICABILITÀ: CONTROLLO NUMERICO itnc 530 DA VERSIONE SOFTWARE 340 49x-03 REQUISITI HARDWARE: MC 420

Dettagli

sdforexcontest2009 Tool

sdforexcontest2009 Tool sdforexcontest2009 Tool Guida all istallazione e rimozione. Per scaricare il tool del campionato occorre visitare il sito dell organizzatore http://www.sdstudiodainesi.com e selezionare il link ForexContest

Dettagli

On Line Press Agency - Price List 2014

On Line Press Agency - Price List 2014 On Line Press Agency - Price List Partnerships with Il Sole 24 Ore Guida Viaggi, under the brand GVBusiness, is the official publishing contents supplier of Il Sole 24 Ore - Viaggi 24 web edition, more

Dettagli

BOLLETTINO DI INFORMAZIONI LEONE

BOLLETTINO DI INFORMAZIONI LEONE BOLLETTINO DI INFORMAZIONI LEONE L affollamento dentale dell arcata inferiore dalla dentatura decidua alla permanente (l uso del lip bumper) Relazione presentata al XXVII Congresso SIDO (Roma - Novembre

Dettagli

PROGRAMMA DI VALUTAZIONE POST LIFE AFTER LIFE EVALUATION PROGRAM

PROGRAMMA DI VALUTAZIONE POST LIFE AFTER LIFE EVALUATION PROGRAM PROGRAMMA DI VALU UTAZIONE POST LIFE AFTER LIFE EVALUATION PROGRAM Versione del 24/ /01/2014 LIFE099 ENV/IT/000068 WASTE LESS in CHIANTI Prevenzione e riduzione dei rifiuti nel territorio del Chianti INDICE

Dettagli

Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco

Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco Specialista in Odontostomatologia ed Ortodonzia LE AALISI DI STUDIO Documento informativo per il paziente Pratica esclusiva in Ortodonzia In accordo UNI EN ISO

Dettagli

Recupero del leeway space: nuova strategia terapeutica

Recupero del leeway space: nuova strategia terapeutica PREMIO ORTODONZIA Recupero del leeway space: nuova strategia terapeutica Paolo Pasquali info@orthonews.eu Libero professionista INTRODUZIONE ei trattamenti ortodontici l arcata inferiore è N stata ed è

Dettagli

PROGRAMMA ORTOGNATODONZIA

PROGRAMMA ORTOGNATODONZIA PROGRAMMA ORTOGNATODONZIA SVILUPPO E CRESCITA DEL COMPLESSO CRANIO MAXILLOFACCIALE Concetti di crescita e sviluppo Sviluppo e crescita post natale della volta e della base cranica, del mascellare superiore

Dettagli

case report Ortognatodonzia Italiana vol. 15, 2-2008

case report Ortognatodonzia Italiana vol. 15, 2-2008 L estrazione dei secondi premolari: un alternativa all iper-espansione delle arcate? Second premolars extraction: an alternative treatment to dental arch hyper-expansion? Monica Margarino*, Carlo Bonapace**,

Dettagli

Mod. EASYCUP EASYCUP WITH LED PANEL: MINIMUM THICK!!!

Mod. EASYCUP EASYCUP WITH LED PANEL: MINIMUM THICK!!! Un articolo doppiamente utile, quasi indispensabile: la comodità di avere sempre a portata di mano le coppette per il gelato senza distrarsi dal cliente o perder tempo per cercarle, e l' esposizione luminosa

Dettagli

LOGIN: please, go to webpage https://studiare.unife.it and login using Your user id and password (the same as the first registration).

LOGIN: please, go to webpage https://studiare.unife.it and login using Your user id and password (the same as the first registration). Università degli studi di Ferrara IMMATRICOLAZIONE online ai corsi di DOTTORATO PhD: Instructions for ENROLMENT of the winners English version below 1) EFFETTUARE IL LOGIN: collegarsi da qualsiasi postazione

Dettagli

Tancredi Mangano Volti in trappola, 1994-ongoing series

Tancredi Mangano Volti in trappola, 1994-ongoing series Tancredi Mangano Volti in trappola, 1994-ongoing series La serie di Volti in trappola nasce da una lunga procedura. Dopo avere emulsionato col nerofumo una serie di lastrine di vetro e aver preso con queste

Dettagli

Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi

Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi In english please En español, por favor Original Article Published on 17-04-99 Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi Arturo Fortini MD, DDS Massimo

Dettagli

BVBA POMAC-LUB-SERVICES SPRLKorte Bruggestraat 28 B-8970 Poperinge Tel. 057/33 48 36 Fax 057/33 61 27 info@pomac.be internet: www.pomac.

BVBA POMAC-LUB-SERVICES SPRLKorte Bruggestraat 28 B-8970 Poperinge Tel. 057/33 48 36 Fax 057/33 61 27 info@pomac.be internet: www.pomac. BVBA POMAC-LUB-SERVICES SPRLKorte Bruggestraat 28 B-8970 Poperinge UNITA LUBETOOL MC-EL-3P-4P-5P-6P-7P, MC-EL-3M-4M-5M-6M-7M, MC-EL-2P E MC- EL-2M Sono forniti completi di scatola di protezione metallica

Dettagli

CCO SYSTEM IT S TIME FOR CERTIFICATION

CCO SYSTEM IT S TIME FOR CERTIFICATION Costruire. Concretizzare. Innovarsi. CCO SYSTEM IT S TIME FOR CERTIFICATION Dr. Raffaele Spena 7 Wonders of the World - MACHU PICCHU DR. RAFFAELE SPENA Certificate in Orthodontics alla Dental School della

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

Corso di Ortodonzia Clinica Efficaci ed Efficienti Protocolli Terapeutici

Corso di Ortodonzia Clinica Efficaci ed Efficienti Protocolli Terapeutici Dr Francesco Bisello 50 Punti ECM Corso di Ortodonzia Clinica Efficaci ed Efficienti Protocolli Terapeutici FIRENZE - Hotel Londra Maggio - Novembre 2016 Engineering By Curriculum Vitae Dr. Francesco Bisello

Dettagli

the creative point of view www.geomaticscube.com

the creative point of view www.geomaticscube.com the creative point of view www.geomaticscube.com side B THE CREATIVE approach 03 Another point of view 04/05 Welcome to the unbelievable world 06/07 Interact easily with complexity 08/09 Create brand-new

Dettagli

Nuove prospettive di utilizzo dei modelli dentali tridimensionali in ortodonzia

Nuove prospettive di utilizzo dei modelli dentali tridimensionali in ortodonzia Nuove prospettive di utilizzo dei modelli dentali tridimensionali in ortodonzia New perspectives on the use of three-dimensional dental models in orthodontics * Ricevuto il 23 luglio 2012 Accettato il

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

ACQUISTI PORTALE. Purchasing Portal

ACQUISTI PORTALE. Purchasing Portal ACQUISTI PORTALE Purchasing Portal Il portale acquisti della Mario De Cecco è ideato per: The Mario De Cecco purchase portal is conceived for: - ordinare on line in modo semplice e rapido i prodotti desiderati,

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

How to use the WPA2 encrypted connection

How to use the WPA2 encrypted connection How to use the WPA2 encrypted connection At every Alohawifi hotspot you can use the WPA2 Enterprise encrypted connection (the highest security standard for wireless networks nowadays available) simply

Dettagli

M257SC. Scanner per lastre Scanner for slabs

M257SC. Scanner per lastre Scanner for slabs M257SC Scanner per lastre Scanner for slabs M257SC Scanner per lastre utilizzato per la creazione di foto digitali a colori ad alta defi nizione e per il rilevamento dei dati dimensionali. Per ogni lastra

Dettagli

You can visualize the free space percentage in Compact Flash memory from the MENU/INFO C.F. UTILITY-FREE SPACE page.

You can visualize the free space percentage in Compact Flash memory from the MENU/INFO C.F. UTILITY-FREE SPACE page. This release introduces some new features: -TUNE PITCH -FREE SPACE -TUNER -DRUMKIT EDITOR From the PARAM MIDI page, it is possible to modify the "TUNE PITCH" parameter, which allows you to tune up the

Dettagli

3d geological modelling and education: teaching geological sections and geological mapping with MVE Move

3d geological modelling and education: teaching geological sections and geological mapping with MVE Move 3d geological modelling and education: teaching geological sections and geological mapping with MVE Move Fabrizio Berra, Fabrizio Felletti, Michele Zucali Università degli Studi di Milano, Dip. Scienze

Dettagli

Clicca sulle immagini di preview qui sotto per aprire e visualizzare alcuni esempi di presentazioni dinamiche create con Focusky:

Clicca sulle immagini di preview qui sotto per aprire e visualizzare alcuni esempi di presentazioni dinamiche create con Focusky: Focusky Focusky è l innovativo e professionale software progettato per creare resentazioni interattive ad alto impatto visivo e ricco di effetti speciali (zoom, transizioni, flash, ecc..). A differenza

Dettagli

Radiologia digitale. Sicuramente la diagnosi ottimale!

Radiologia digitale. Sicuramente la diagnosi ottimale! Radiologia digitale. Sicuramente la diagnosi ottimale! Finalmente tutti i presupposti per una diagnosi senza incertezze! La diagnosi è chiara! L utilizzo di sistemi radiologici digitali impiegando il software

Dettagli

GstarCAD 2010 Features

GstarCAD 2010 Features GstarCAD 2010 Features Unrivaled Compatibility with AutoCAD-Without data loss&re-learning cost Support AutoCAD R2.5~2010 GstarCAD 2010 uses the latest ODA library and can open AutoCAD R2.5~2010 DWG file.

Dettagli

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT SUPPORT XT 289 CARATTERISTICHE GENERALI Norme EN 60715 Materiale Blend (PC/ABS) autoestinguente GENERAL FEATURES Standard EN 60715 Material self-extinguishing Blend (PC/ABS) Supporti modulari per schede

Dettagli

Mondo597. TECNICA LINGUALE: Modifiche nella sistematica Pacon senza set-up. INTRODUZIONE

Mondo597. TECNICA LINGUALE: Modifiche nella sistematica Pacon senza set-up. INTRODUZIONE Mondo597 TECNICA LINGUALE: Modifiche nella sistematica Pacon senza set-up. INTRODUZIONE L'applicazione indiretta degli attacchi è una procedura assai diffusa in ortodonzia grazie ai molteplici progressi

Dettagli

VI PRESENTIAMO F22ALIGNER

VI PRESENTIAMO F22ALIGNER VI PRESENTIAMO F22ALIGNER Ideato dal Prof. Giuseppe Siciliani e dal Team dell Università degli Studi di Ferrara Vi presentiamo F22 Aligner, l allineatore invisibile Ricerca scientifica ed esperienza clinica

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Premessa Questo prodotto è stato pensato e progettato, per poter essere installato, sia sulle vetture provviste di piattaforma CAN che su

Dettagli

Interdisciplinarietà tra Pediatra, Ortodontista e Logopedista nel trattamento precoce delle malocclusioni

Interdisciplinarietà tra Pediatra, Ortodontista e Logopedista nel trattamento precoce delle malocclusioni 1 Dott. Daniele Francioli Odontoiatra e protesista dentale - Specialista in Ortognatodonzia Titolare Laboratorio "Francioli Ortodonzia" Via Luigi Morandi, 106-50141 - Firenze - Italia telef.: +39 055 410125

Dettagli

Analisi estetica dento-facciale con l uso di software 3D

Analisi estetica dento-facciale con l uso di software 3D Analisi estetica dento-facciale con l uso di software 3D Sinergia tra medicina estetica e odontoiatria Autore_Valerio Bini, Italia _Relazione Congressuale del dott. Valerio Bini tenutasi al 14 Congresso

Dettagli

Università degli Studi di Padova FACE EVOLUZIONE DELLA TECNICA ORTODONTICA STRAIGHT-WIRE DEL DOTT. RONALD N. ROTH

Università degli Studi di Padova FACE EVOLUZIONE DELLA TECNICA ORTODONTICA STRAIGHT-WIRE DEL DOTT. RONALD N. ROTH Università degli Studi di Padova FACE EVOLUZIONE DELLA TECNICA ORTODONTICA STRAIGHT-WIRE DEL DOTT. RONALD N. ROTH CFU:12 DIRETTORE DEL CORSO Antonio L. Gracco RESPONSABILE SCIENTIFICO Renato Cocconi RELATORI

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Telefono(i) E-mail Cittadinanza Fabiana Ballanti fabiana.ballanti@tiscali.it Italiana Data di nascita Sesso Occupazione

Dettagli

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride.

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. 5 12 ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. UN BAMBINO/ONE CHILD Su questo gioco può salire al massimo un bambino.

Dettagli

Corso clinico di filosofia MBT TM con pazienti

Corso clinico di filosofia MBT TM con pazienti Roma, 6 incontri: Da Marzo a Settembre 2012, Venerdi e Sabato. 2 X-1 X Corso clinico di filosofia MBT TM con pazienti Gianluigi Fiorillo X X-.5 X-.5 Centro Medico Parioli - Roma Il Corso teorico-clinico

Dettagli

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the 1 2 3 Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the body scientists say these cells are pluripotent.

Dettagli

ABCDE ULTRASOUND RESUSCITATION

ABCDE ULTRASOUND RESUSCITATION CUSLS BL1 ~ PROVIDER CANINE ULTRASOUND LIFE SUPPORT 'USCMC LEVEL 1 CERTIFICATION SKILL SET ENTRY COURSE FOR USLS BL1-P [ULTRASOUND LIFE SUPPORT - BASIC LEVEL 1 - PROVIDER] ABCDE ULTRASOUND RESUSCITATION

Dettagli

Una gamma di prodotti completa. FONA, the most exciting new brand in dental. L IMAGING INTRAORALE SECONDO LE TUE ESIGENZE RX Intraorale

Una gamma di prodotti completa. FONA, the most exciting new brand in dental. L IMAGING INTRAORALE SECONDO LE TUE ESIGENZE RX Intraorale Una gamma di prodotti completa Treatment Riuniti centers Instruments Manipoli Laser Hygiene Sistemi d igiene 3D Panoramici and Panoramic 2D e 3Dx-rays Sensori intraorali Intraoral Radiologia x-rays intraorale

Dettagli

OR todonzia TEC nica. *International Patent Pending. Giuliano Maino Prof. A.c. Università degli Studi di Ferrara; libero professionista in Vicenza

OR todonzia TEC nica. *International Patent Pending. Giuliano Maino Prof. A.c. Università degli Studi di Ferrara; libero professionista in Vicenza MAPA System*: Un nuovo metodo 3D per l inserimento guidato degli ancoraggi scheletrici sul palato a cura di Ortec Informa OR todonzia TEC nica Giuliano Maino Prof. A.c. Università degli Studi di Ferrara;

Dettagli

Il panoramico digitale pronto all uso

Il panoramico digitale pronto all uso I-Max Easy e Plus Ceph Immagini professionali per un trattamento di successo I-Max Easy Il panoramico digitale pronto all uso Il massimo vantaggio con il minimo investimento Il nuovo panoramico digitale

Dettagli

Name on a passport, HANGTAG

Name on a passport, HANGTAG recagroup design architecture art cinema travel music food Name on a passport, HANGTAG A quick look at printing techniques for hangtags RECA GROUP The hangtag of a garment is its ID card, its passport,

Dettagli

CEDMEGA Rev 1.2 CONNECTION TUTORIAL

CEDMEGA Rev 1.2 CONNECTION TUTORIAL CEDMEGA Rev 1.2 CONNECTION TUTORIAL rev. 1.0 19/11/2015 1 www.cedelettronica.com Indice Power supply [Alimentazione]... 3 Programming [Programmazione]... 5 SD card insertion [Inserimento SD card]... 7

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MAZZOLI VALENTINA Date (da a) Dal 2001 a oggi Attività didattica e pratica del reparto Date (da a) Dal 15/04/2015 al 14/04/2016 Contratto

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli