Riabilitazione di un caso complesso con impianti in zirconia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Riabilitazione di un caso complesso con impianti in zirconia"

Transcript

1 Riabilitazione di un caso complesso con impianti in zirconia Autori_A.E. Borgonovo, M. Dolci, R. Censi, O. Arnaboldi, V. Vavassori & C. Maiorana, Italia _Web Article Questo articolo è presente sul sito Fig. 1_Visione clinica preoperatoria. _Introduzione Per diversi decenni, gli impianti dentali sono stati ampiamente utilizzati nella pratica clinica per le riabilitazioni di edentulie singole e multiple a livello dei mascellari con ottimi risultati. Visti i risultati ottenuti, l implantologia ha suscitato un grande interesse nell ambito della ricerca e, in particolare, numerosi studi sono stati indirizzati al miglioramento delle tecniche implantari 1,2. Il titanio rappresenta il materiale maggiormente utilizzato per la realizzazione degli impianti dentali, in quanto presenta ottime proprietà tra cui la biocompatibilità 3,4. Tuttavia, poiché il titanio si presenta di colore grigio, nella riabilitazione dei settori anteriori dei mascellari, possono sorgere problematiche estetiche. Per questo motivo, sono stati realizzati nuovi materiali, come gli abutment in ceramica 5,6 (zirconia) e i manufatti protesici metal free 7,8 al fine di garantire migliori risultati estetici. L uso di questi materiali, soprattutto in ambito protesico, ha già infatti dimostrato risultati predicibili. Ci sono, tuttavia, alcuni casi in cui a causa delle caratteristiche tissutali individuali (biotipi sottili) o per lo scorretto posizionamento tridimensionale dell impianto, il solo utilizzo di abutment o corone in zirconia non è sufficiente per ottenere un buon risultato estetico 9,10. Molti autori 11 hanno tentato di risolvere Fig. 1 08

2 queste problematiche rivestendo gli impianti in titanio con materiali come ZrO 2 e Al 2 O 3. Tuttavia, sebbene la diffusione dei rivestimenti sia aumentata, il loro uso è ancor oggi controverso. A tal proposito, sono sorti dei dubbi relativi alla possibilità di dissoluzione e frammentazione dei rivestimenti, allo stesso modo è stata descritta la possibilità di distaccamento dei rivestimenti dalla superficie metallica, fenomeno definito delaminazione. Per migliorare l integrazione estetica degli impianti con i tessuti, gli impianti realizzati in Al 2 O 3 sono stati testati in diversi studi clinici fin dagli anni Settanta. Questi impianti sono stati commercializzati in Francia, Germania, Giappone e negli Stati Uniti. Tra tutti, gli impianti Tubingen sono probabilmente gli impianti in ceramica più famosi 12. Questi impianti sono stati però precocemente abbandonati per vari motivi tra cui le frequenti fratture implantari, la mobilizzazione degli impianti, la perdita di osteointegrazione e il riassorbimento osseo perimplantare. La maggior parte dei problemi insorti a seguito dell utilizzo degli impianti Tubingen, può essere ricondotta alle insufficienti caratteristiche meccaniche di Al 2 O 3 13,14. Più recentemente, è stato introdotto l ossido di zirconia (ZrO 2 ) che vanta buone proprietà meccaniche, alta biocompatibilità e ottime caratteristiche estetiche. Tuttavia, circa gli impianti in zirconia, esistono solo pochi studi relativi al loro uso clinico 15,16, sebbene l ossido di zirconia sia stato ampiamente studiato e documentato in ambito protesico. L obiettivo di questo lavoro è quello di presentare un caso clinico di riabilitazione implantoprotesica complessa, realizzata mediante l uso di impianti in zirconia e con follow-up a 5 anni. _Case report Presso il Dipartimento di Chirurgia orale della Clinica odontoiatrica, Università degli Studi di Milano, si è presentato alla nostra attenzione un paziente di sesso maschile, di 55 anni con edentulia parziale a livello del mascellare superiore per la mancanza degli elementi dentari compresi da 21 a 26. Il paziente, in anamnesi, non presentava patologie sistemiche e risultava non fumatore. Dal colloquio con il paziente, si è rilevato che la perdita degli elementi dentari è avvenuta in seguito ad un insufficiente cura della salute orale da parte del paziente, dovuta a difficoltà economiche. Dopo le sedute di igiene orale professionale, il paziente è stato rivalutato per meglio definire il piano di trattamento implanto-protesico. Fig. 2_Radiografia preoperatoria. Fig. 2 Fig. 3 Fig. 3_Preparazione dei siti implantari. 09

3 Fig. 4_Rialzo di seno con tecnica di Summers a livello del sito 2.6. Fig. 4 All esame clinico radiografico, è risultato che l edentulia del II quadrante risultava complicata dal riassorbimento osseo della cresta alveolare, la cui altezza era insufficiente per l inserimento di quattro impianti endossei. Tuttavia, in questo caso l intervento di incremento osseo verticale non è stato considerato necessario poiché il paziente presentava una linea del sorriso bassa, che agevolava la gestione del margine gengivale (Figg. 1 e 2). A seguito della ceratura diagnostica, è stata creata una mascherina chirurgica. Durante l intervento, è stato allestito un lembo muco periosteo con un incisione di rilascio distale all elemento 1.2. Quattro impianti monocomponente in ossido di zirconia parzialmente stabilizzato all ittrio (YSZ) (WhiteSky, Bredent) sono stati posizionati. Due impianti di dimensioni 4 x 12 mm sono stati posizionati nelle regioni 2.1 e 2.3, mentre due impianti di dimensioni 4,5 x 12 mm sono stati inseriti nei siti 2.5 e 2.6 (Fig. 3). Dopo la preparazione dei siti chirurgici, il posizionamento implantare è avvenuto inizialmente con il manipolo chirurgico, e in seguito con l avvitamento manuale al torque di 40 N. Gli impianti sono stati posizionati nell osso in modo che il margine superiore della porzione sabbiata fosse a livello della cresta ossea, lasciando invece, il colletto lucido a livello transmucoso. Nella regione 2.1, la corticale ossea vestibolare risultava sottile, per cui è stato posizionato un innesto di osso eterologo (Bio-Oss, Geistlich Pharma) ricoperto da una membrana riassorbibile (Bio-Gide, Geistlich Pharma) al fine di prevenire il riassorbimento osseo. A livello del sito 2.6, è stato invece eseguito il rialzo di seno effettuato secondo tecnica di Summers per inserire un impianto di altezza adeguata (12 mm) (Figg. 4-7). A seguito del posizionamento di tutti gli impianti, i lembi sono stati suturati con un monofilamento 4/0 non riassorbibile (Premilene, B. Braun). La protesi parziale rimovibile è stata modificata al fine di evitare qualsiasi contatto tra la protesi stessa e gli impianti. Al paziente è stata raccomandata una dieta soffice e sono state prescritte la terapia antibiotica (1 gr di amoxicillina con acido clavulanico [Laboratori Eurogenerici] ogni 8 ore per 7 giorni) e l esecuzione di sciacqui con clorexidina 0,2% collutorio per 2 volte al giorno per 15 giorni. Il paziente è stato in seguito visitato 10 giorni dopo l intervento. Durante questa visita, le suture sono state rimosse ed è stata valutata la stabilità implantare. La porzione sopragengivale degli impianti in zirconio mono componente è stata leggermente preparata con le frese ETER- NA (Bredent), in modo che gli assi implantari fossero tra loro paralleli. In seguito, la protesi parziale del paziente è stata sostituita con un ponte protesico provvisorio in resina per assicurare la guarigione dei tessuti molli e guidare il profilo gengivale (Fig. 8). Durante questa fase è stato raccomandato al paziente di evitare contatti in occlusione e in lateralità. Dopo quattro mesi, il ponte provvisorio è stato rimosso e sono state esaminate la stabilità implantare, la profondità di sondaggio e la salute dei tessuti molli perimplantari. In aggiunta, la superficie occlusale del manufatto protesico provvisorio è stata modificata in modo che gli impianti venissero sottoposti al carico funzionale. Sei mesi dopo la fase chirurgica, sugli impianti in zirconia è stato posizionato il ponte definitivo realizzato in zirconia-ceramica. Un sottile strato di ceramica rosa è stato aggiunto in corrispondenza dei margini delle regioni 2.1, 2.2 e 2.3 per meglio supportare il labbro superiore e per limitare la profondità dello spazio interdentale (Fig. 9). Dopo la consegna del manufatto protesico definitivo, sono stati programmati appuntamenti di controllo a distanza di 6 mesi e in seguito ogni anno. Durante queste visite, sono stati rilevati gli indici parodontali e sono state eseguite radiografie periapicali standardizzate. Gli indici di placca e di sanguinamento sono risultati pari a 1 in tutti i controlli, a eccezione dell ultimo. In nessun sito è stato invece rilevato un sondaggio uguale o superiore a 5 mm. Tutti gli impianti sono risultati stabili e il pa- 10

4 Fig. 5_Posizionamento dei quattro impianti. Fig. 6_Visione clinica occlusale degli impianti. Fig. 5 Fig. 6 ziente non ha riferito né dolore (spontaneo o alla percussione) né parestesia. Dalla fase chirurgica (baseline) fino a 5 anni di follow-up, alla valutazione radiografica, non è stata individuata alcuna radiotrasparenza in corrispondenza degli impianti e, in aggiunta, per tutti gli impianti è stato possibile osservare la preservazione nel tempo del margine osseo perimplantare (Figg. 10 e 11). _Discussione L uso degli impianti dentali in titanio si caratterizza per risultati sicuri e predicibili sia nel breve sia nel lungo termine. Molti studi hanno, infatti, dimostrato la capacità osteointegrativa di questo materiale, e in numerosi lavori sono stati descritti gli ottimi risultati ottenuti a seguito del trattamento di edentulie singole e multiple con impianti in titanio 17. Negli ultimi anni, la ricerca è stata indirizzata verso lo sviluppo di nuove superfici implantari che assicurassero una migliore e rapida osteointegrazione al fine di ristabilire la funzione masticatoria in tempi brevi 18,19. Sebbene eccellenti risultati siano stati ottenuti anche nei settori anteriori dei mascellari, la resa estetica della riabilitazione implanto-protesica rimane una sfida per l implantologia. Gli impianti in titanio sono di colore grigio, per cui possono trasparire attraverso i tessuti gengivali, in particolare se il biotipo è sottile o se il paziente presenta una linea del sorriso alta. In aggiunta, si deve sempre considerare che i tessuti molli intorno agli impianti dentali possono ritirarsi e dare recessioni gengivali, oppure si possono sviluppare fenomeni infiammatori, quali perimplantiti, che compromettono il successo dell intera riabilitazione, in particolare se il trattamento riguarda aree estetiche. Di recente, sono state proposte diverse soluzioni a questo problema. Molti autori hanno suggerito di posizionare gli impianti da 3 a 4 mm apicali rispetto alla giunzione amelo-cementizia o al margine gengivale libero dei denti adiacenti, considerando che i margini dei tessuti molli perimplantari tendono a ristabilire l ampiezza biologica 20. Gli impianti non devono però essere posizionati troppo apicalmente, in quanto si possono determinare delle recessioni gengivali 21. Tali recessioni possono svilupparsi anche nei biotipi sottili, poiché questi tessuti sono maggiormente suscettibili ai traumi e ai fenomeni infiammatori. Per questi motivi, gli approcci chirurgici che prevedono innesti di connettivo risultano idonei per incrementare lo spessore tissutale e per migliorare l estetica dei tessuti molli perimplantari 22,23. 11

5 Fig. 7 Fig. 7_Radiografia postoperatoria. Tuttavia, queste tecniche chirurgiche non danno risultati sempre predicibili da un punto di vista estetico. In aggiunta, per questi interventi si deve tenere in considerazione il discomfort del paziente, relativo a un secondo sito chirurgico che è rappresentato dal sito donatore per il prelievo. Alcuni autori 24 suggeriscono, invece, la colorazione del collo dell impianto per cambiare l effetto ottico a livello della mucosa perimplantare. Negli ultimi decenni, numerose ricerche sono state condotte riguardo agli impianti con colore simile a quello dei denti. A tal proposito, sono stati testati vari materiali ceramici e sono stati ampiamente studiati anche i materiali da rivestimento come ZrO 2 e Al 2 O 3 25,26. Tuttavia, sebbene gli studi condotti negli anni Novanta presentino risultati migliori rispetto agli studi condotti nei decenni precedenti, questi impianti non presentavano proprietà meccaniche adeguate per il carico a lungo termine 27 o richiedevano diametri maggiori che risultavano però incompatibili con l impiego a livello dei settori anteriori o in presenza di spazi limitati 28. Di conseguenza, le indicazioni per questi impianti sono risultate limitate e gli impianti sono stati, pertanto, ritirati dal mercato. Più di recente, per gli impianti dentali è stato utilizzato l ossido di zirconia parzialmente stabilizzato all ittrio (YSZ). Questa nuova generazione di ceramiche implantari ha mostrato buone proprietà meccaniche associate con buone proprietà ottiche e alta biocompatibilità. YSZ presenta infatti una resistenza alla frattura simile al titanio 29. Studi condotti sugli animali hanno dimostrato le capacità osteointegrative degli impianti in zirconia 30,31. In ulteriori ricerche 32, gli stessi autori hanno valutato il mantenimento dell osteointegrazione dopo il carico occlusale a lungo termine. Scarano 33 ha analizzato l interfaccia osso-impianto nelle tibie di coniglio, e ha osservato l assenza di tessuto fibroso o di infiammazione attorno agli impianti, mentre il contatto tra osso e impianto è risultato pari al 68%. Risultati simili sono stati ottenuti nelle scimmie dallo studio di Kohal 34. In un altro studio, Kohal ha confrontato la distribuzione delle forze di stress sia sugli impianti in zirconia parzialmente stabilizzata all ittrio sia sugli impianti in titanio, e ha osservato modelli simili di distribuzione delle forze di stress 35. Sennerby 36 ha invece studiato l effetto della rugosità di superfici differenti mediante il removable torque e il contatto osso-impianto, confrontato tra impianti in zirconia e in titanio sei settimane dopo il posizionamento implantare. I risultati hanno dimostrato che quanto più aumenta la rugosità di superficie tanto più i due materiali presentano comportamenti simili. Altri studi 37,38 hanno invece confermato che le superfici trattate degli impianti in zirconia garantiscono una buona osteointegrazione in ogni fase di guarigione e anche dopo un lungo periodo di carico. Questi risultati incoraggianti hanno portato un limitato gruppo di studiosi a testare gli impianti in zirconia sull uomo e i primi studi clinici proposti sono abbastanza recenti. Tra gli studiosi che hanno valutato il comportamento degli impianti in zirconia nell uomo, Blatsche e Voltz 39 hanno osservato percentuali di osteointegrazione pari al 98% in un gruppo di 34 pazienti a cui sono stati posizionati 66 impianti durante un periodo di follow-up medio di 5 anni. Kohal e Klaus 40 hanno invece descritto la stabilità dopo il carico di un impianto YSZ posizionato in un sito postestrattivo con materiale di innesto. Oliva et al. 41 hanno riportato i risultati del loro studio condotto su 100 impianti YSZ con due differenti tipologie superficiali dopo un anno di osservazione. In alcuni casi, il posizionamento implantare è stato associato a procedure di rigenerazione ossea e di rialzo del seno mascellare. Entro il periodo di osservazione clinica, gli autori hanno riportato un tasso di sopravvivenza pari al 100% e un tasso di successo, inteso come assenza di sanguinamento al sondaggio, assenza di infiammazione, assenza di mobilità e di radio trasparenza corrispondente al 98%. Risultati simili (93% di successo) sono stati descritti da Mellinghoff 42 durante un periodo di follow-up di un anno su 189 impianti in 71 pazienti. Tutti questi studi permettono di valutare che gli impianti realizzati in zirconia parzialmente stabilizzata all ittrio mostrano una buona capacità di osteointegrazione. Miglioramenti nelle caratteristiche delle superfici in zirconia porteranno con molta probabilità in futuro all ottenimento di caratteristiche 12

6 Fig. 8_Posizionamento del ponte provvisorio in resina. Fig. 9_Visione clinica del ponte in zirconia-ceramica cinque anni dopo la fase chirurgica. Fig. 8 Fig. 10 Fig. 9 Fig. 11 biomeccaniche comparabili a quelle degli impianti in titanio. Rispetto al titanio, sulle superfici in zirconia l adesione di placca è notevolmente ridotta in quanto non si instaurano legami chimici o fisici tra l ossido di zirconio e la placca stessa 43. Questa è senza dubbio un importante caratteristica per la sopravvivenza degli impianti sul lungo termine. Queste scoperte insieme alle ottime proprietà meccaniche degli impianti in zirconia sono senz altro incoraggianti. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi clinici oltre che istologici per meglio valutare la stabilità ed il successo di questa sistematica implantare nel lungo termine. _Conclusioni In conclusione, è possibile affermare che i materiali ceramici sono indicati per le aree ad alta valenza estetica. In particolare, l ossido di zirconia risulta particolarmente appropriato in quanto si adatta bene ai tessuti e presenta una resistenza comparabile a quella del titanio. In aggiunta, la resistenza alla trazione, le superiori proprietà meccaniche, l ottima integrazione con i tessuti, la resa estetica come anche la facilità di realizzazione della fase protesica che caratterizzano gli impianti in zirconia, potranno far sì che la zirconia parzialmente stabilizzata all ittrio diventi il materiale più usato in ambito implantare per la riabilitazione dei settori anteriori. In questo case report è stato dimostrato come gli impianti in zirconia offrano risultati di successo comparabili a quelli ottenuti con gli impianti in titanio, e in particolare è stata descritta l ottima performance di questi impianti nelle aree estetiche dei mascellari. Per questi motivi, gli autori consigliano l utilizzo di impianti in zirconia per il trattamento di casi simili a quello presentato in questo articolo. _autore Virna Vavassori, Università degli studi di Milano, Clinica odontoiatrica, Scuola di Chirurgia orale Via della Commenda Milano Italy Figg. 10, 11_Radiografie endorali effettuate a 5 anni di distanza dalla fase chirurgica. 13

7 _bibliografia 1. Adell R, Eriksson B, Lekholm U, Branemark P-I, Jemt T. A long term follow up study of osseointegrated implants in thetreatment of totally edentulous jaws. Int J Oral Maxillofaial Implants 1990; 5: Albrektsson T, Dahl E, Enbom L, et al. osseointegrated oral implants. A Swedish multicenter study of 8139 consecutively inserted Nobelpharma implants. J Periodontol 1988; 59: Thomsen P, Larsson C, Ericson L.E, Sennerby L, Lausmaa J, Kasemo B. Structrure of the interface between rabbit cortical bone and implants of gold, zirconium and titanium. J of Materials Science: materials in Medicine 8 (1997); Albrektsson T, Zarb GA. Current interpretations of the osseointegrated response: clinical significance. Int J Prosthodontics 1993; 6: Andersson B, Glauser R, Maglione M, Taylor A. Ceramic implant abutment for short span FPD: a prospective 5 year multicenter study. Int J Prosthodont2003, 16: Vigolo P, Fonzi F, Majzoub Z, Coedioli G. An in vitroevaluation of titanium, zirconium and alumina procera abutment with exagonal connection. Int J Oral Maxillofac Implants 2006; 21: Kelly JR, Denry I. Stabilized Zirconia as a structural ceramic: an overview. Dent Mater 2008 Mar 24 (3): Barnfather KD, Brunton PA. Restoration of the upper dental arch using Lava all-ceramic crown and bridge-work. Br Dent J 2007 June 23; 202 (12) Park SE, Da Silva JD, Weber HP, Ishikawa- Nagai S. Optical phenomenon of peri-implant soft tissue. Part I. Spectrophotometric assessment of natural tooth gingiva and peri-implant mucosa. Clin Oral Impl Res 2007, 18: Ishikawa-Nagai S., Da Silva JD, Weber HP, Park SE. Optical phenomenon of peri-implant soft tissue. Part II. Preferred implant neck color to improve soft tissue esthetics. Clin Oral Impl Res 2007, 18: Sollazzo V, Pezzetti F, Scarano A, Piattelli A, Bignozzi CA, Massari L, Brunelli G, Carinci F. Zirconium oxide coating improves osseointegration in vivo. Dental Materials 2008 (24) De Wijs FL, Van Dongen RC, De Lange GL, De Putter C. Front tooth replacement with Tubingen ( Frialit) implants. J Oral Rehabilitation 1994, 21: Steflik DE, Koth DL, Robinson FG et al. prospective investigation of the single-crystal sapphire endosteal dental implant in human: ten year results. J Oral Implants 1995; 21: Fartash B, Arvidson K, Long term evaluation of single crystal sapphire implants as abutments in fixed prosthodontics. Clin Oral Impl Res 1997; 8: Denry I, Kelly JR. state of the art of zirconia for dental applications. Dent Mater 2008 Mar, 24 (3), Wenz HJ, Bartsch J, Wolfart S, Kern M. osseointegration and clinical success of zirconia dental implants: a systematic review. Int J Prosthodont 2008; 21, Abrahamsson I, Zitzmann NU, Berghlund T, Wennerberg A, Lindhe J. Bone and soft tissue integration to titanium implants with different surface topography: an experimental study in the dog. Int J Oral Maxillofac Implants 2001, 16, Buser D, Shenck RK, Steinemann S, Fiorellini JP, Fox CH, Stich H. Influence of surface characteristics on bone integration of titanium implants, a hystometric study in miniature pigs. J Biomedival Material Research 1991, 25; Carlsson L, Rostlund T, Albrektsson B, Albrektsson T. Removal torque for polished and rough titanium implants. Int J Oral Maxillofac Implants 1988; 3, Berghlund T, Lindhe J. Dimension of the peri-implant mucosa. Biologic width revisited. Clin Oral Impl Res 1996, 23: Bengazi F, Wennstromm JL, Lekholm U. Recession of the soft tissue margin at oral implants. A 2-year longitudinal preospective study. Clin Oral Impl Res 1996; 7: Palacci P, Ericsson I, Engstrand P. Implant placement in: Palacci P, Ericsson I, Engstrand P, Rangert B.eds. Optimal implant positioning and soft tissue management for the branemark system. Chicago: Quintessence 1995, Becker W, Becker EB. Flap design for minimization of recession adjacent to maxillary anterior implant sites: a clinical study. Int J Oral Maxillofac Impl1996, 11: Ishikawa-Nagai S, Da Silva J Weber HP. Park SE, Optical phenomenon of peri-implant soft tissue. Part II Preferred implant neck color to improve soft tissue esthetics. Clin Oral Impl Res 2007, 18: Chess TJ, Babbush CA. Restoration of lost dentition using aluminum oxide endosteal implants. Dental Clin North Am 1980, 24: Steflik DE, Koth DL, Robinson FG et al. Prospective investigation of the single crystal sapphire endosteal dental implant in humans: ten year results. J Oral Implant 1995, 21: Schulte W, d Hoet B, Thirteen years of the Tubingen implant system made by Frialit Z Zahnarztl Implant 1988, 3: Galhert M et al. Biomechanical and histomorphometric comparison between zirconia implants with verying surface texturesand a titanium implant in themaxilla of miniature pigs. Clin Oral Impl res 2007, 18: Oliva et al. Zirconia implants and all-ceramic restorations for the esthetic replacement of the maxillary central incisors. Eur J Esthetic Dent 2008, 3: Miani C, Piconi C et al. Prove sperimentali in vivo della zirconia in implantologia orale. Rivista Italiana di Osseointegrazione 1993, 3: Ichikawa Y, Akagawa Y, Nikai H, Tsuru H. Tissue compatibilità and stability of a new zirconia ceramic in vivo. J Prosthetic Dent 1992, 68: Akagawa Y, Ichikawa Y, Nikai H, Tsuru H. Interface histology of unloaded and early loaded partially stabilized zirconia endosseous implant in initial bone healing. J Prosthetic Dent 1993, 69: Scarano A, Di Carlo F, Quaranta M, Piattelli A. Bone response to ceramic impalnts: an experimental study in rabbits. J Oral Implants 2003; 29: Kohal RJ, Weng D, Bachle M, Strub JR. Loaded custom made zirconia and titanium implants show similar osseointegration: an animal experiment. J Periodontol 2004, 75: Kohal RJ, Papavasiliou G, Kamposiora P, Tripodakis A, Strub JR. Three-dimensional computerized stress analysis of commercially pure titanium and yttrium-partially stabilized zirconia implants. Int J Prosthodont 2002, 15: Sennerby L et al. Bone tissue response to surface-modified zirconia implants: a histomorphometric and removal torque study in the rabbit. Clin Oral Impla Dent Rel Res 2005, 7 (Suppl 1), Weng D, Koch F, Kramer S, Wagner W. Bone-to-implant contact in one-piece zirconia and titanium implants in dog. IADR 2008, London. 38. Neugebauer J, Nolte B, Buzug TM et al. Evaluation of various ceramic implants after immediate loading in: Buzug TM (ed) Advances in medical engineering (Proceedings in Physics 114), Springer Publ 2007, Berlin, Blatsche C, Voltz U. Soft and hard tissue response to zirconium dioxide dental implants- a clinical study in man. Neuro Endocrin Lett 2006, 27 ( Suppl 1) Kohal RJ et al. A zirconia implant/zirconia crown system. A case report. Int J Perio Rest Dent 2004, 24: Oliva J, Oliva X, Oliva DJ. One year followup of first consecutive 100 zirconia dental implants in humans. A comparison of two different rough surfaces. Int J Oral Maxillofac Implants 2007, 22: Mellinghoff J. Erste Klinische ergebnisse zur dentale schraubenimplantate aus zirkonoxid. Z Ahnartl Implantol 2006, 22: Krekeler G et al. Die Affinitat der Plaque zu verschiedenen Werkstoffen. Schweizer Monatsschrift Zahnheilkunde 1984, 94:

della semplicità line IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE micro-macroporous biphasic calcium phosphate 05.2010- ANNO 7-N.10

della semplicità line IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE micro-macroporous biphasic calcium phosphate 05.2010- ANNO 7-N.10 05.2010- ANNO 7-N.10 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE line micro-macroporous biphasic calcium phosphate L efficienza della semplicità Sostituto Osseo Sintetico Dott. Alberto Frezzato Libero professionista

Dettagli

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Andrea Tedesco*, Leonardo Franchini** Introduzione La paziente M. G. di anni 70, fumatrice, senza alcuna patologia

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS MINI IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS MINI CONNESSIONE Impianto monopezzo per l utilizzo di stabilizzazione

Dettagli

COMPLICANZA IN CHIRURGIA PARODONTALE RIGENERATIVA: DEISCENZA DELLA FERITA C. Ghezzi

COMPLICANZA IN CHIRURGIA PARODONTALE RIGENERATIVA: DEISCENZA DELLA FERITA C. Ghezzi COMPLICANZA IN CHIRURGIA PARODONTALE RIGENERATIVA: DEISCENZA DELLA FERITA C. Ghezzi Studio Carlo Ghezzi ~ Settimo Milanese La chirurgia ricostruttiva ha subito notevoli modifiche nelle tecniche e nei materiali

Dettagli

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Michele Pisano*, Leonardo Cavallo**, Giacomo Oteri*** La riabilitazione con impianti dentari del gruppo

Dettagli

Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite

Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fulvio Floridi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di odontoiatria, Ospedale Civile

Dettagli

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico L implantologia dentale osteointegrata è diventata in questo ultimo ventennio discriminante nella formulazione del Piano di Trattamento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Facoltà di medicina e chirurgia. Corso di laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Facoltà di medicina e chirurgia. Corso di laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Facoltà di medicina e chirurgia Corso di laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria MORFOLOGIA DEI TESSUTI MOLLI PERIMPLANTARI NELLE EDENTULIE MULTIPLE LATERO-POSTERIORI

Dettagli

AnyRidge e AnyOne nel carico immediato postestrattivo

AnyRidge e AnyOne nel carico immediato postestrattivo AnyRidge e AnyOne nel carico immediato postestrattivo Alessandro Freni* Come dimostrato in Letteratura Internazionale e nella nostra pratica quotidiana, la stabilità primaria ha un ruolo fondamentale nel

Dettagli

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara)

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara) CASE REPORT Gestione di un elemento dentale fratturato e sua sostituzione con un impianto post-estrattivo a carico immediato in una zona ad alta valenza estetica. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista

Dettagli

VI CONGRESSO NAZIONALE COI-AIOG

VI CONGRESSO NAZIONALE COI-AIOG VI CONGRESSO NAZIONALE COI-AIOG Treviso aprile 2002 ANALISI COMPARATIVA TRA PERNIMONCONI FUSI E PREFORMATI IN TITANIO Enrico Giulio Grappiolo Pernomoncone Implantare Dal 1989 utilizziamo impianti protesizzati

Dettagli

Protesi rimovibile su barra a carico immediato

Protesi rimovibile su barra a carico immediato Dr. S. Belcastro, Dr. L. Sciarrone, L. Palazzo, Dr. M. Guerra Servizio di Odontoiatria, Ospedale Civile di Gubbio Responsabile: Dr. Mario Guerra Parole chiave edentulia totale, carico immediato, barra

Dettagli

Impianto post-estrattivo in zona estetica

Impianto post-estrattivo in zona estetica Impianto post-estrattivo in zona estetica Le chiavi per un successo predicibile e stabile nel tempo Autori_P. Borelli* & U. Marchesi**, Italia Fig. 1 *Odontoiatra, libero professionista in Torino **Odontoiatra,

Dettagli

Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica

Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica Dott.ssa Irene Frezzato, Dott. Alberto Frezzato Liberi professionisti a Rovigo Parole chiave corona singola, fase unica, follow

Dettagli

VALUTAZIONE SPERIMENTALE CLINICO RADIOLOGICA SULL USO DEGLI IMPIANTI A RIPARAZIONE OSSEA PRIMARIA NEL CARICO IMMEDIATO POST ESTRATTIVO

VALUTAZIONE SPERIMENTALE CLINICO RADIOLOGICA SULL USO DEGLI IMPIANTI A RIPARAZIONE OSSEA PRIMARIA NEL CARICO IMMEDIATO POST ESTRATTIVO I FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE ODONTOSTOMATOLOGICHE DIRETTORE: PROF.SSA ANTONELLA POLIMENI DOTTORATO DI RICERCA IN MALATTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE XXII CICLO TESI DI DOTTORATO

Dettagli

IMPIANTI TRANSMUCOSI ED ESTETICA. CASO CLINICO

IMPIANTI TRANSMUCOSI ED ESTETICA. CASO CLINICO IMPIANTI TRANSMUCOSI ED ESTETICA. CASO CLINICO Dott. Virgilio Masini Libero Professionista, Roma Gli impianti transmucosi offrono una serie di vantaggi rispetto a quelli bifasici; anzitutto la necessità

Dettagli

La Scelta dei Migliori

La Scelta dei Migliori La Scelta dei Migliori I prodotti di riferimento Geistlich Biomaterials * abbinati nel Geistlich Combi-Kit Collagen > Ideale per la preservazione della cresta e per i piccoli incrementi > Ottima biocompatibilità

Dettagli

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fulvio Floridi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di Odontoiatria, Ospedale Civile di Gubbio

Dettagli

Carta Servizi PROTESI DENTALE

Carta Servizi PROTESI DENTALE Dott. Antonio Calabrese Carta Servizi PROTESI DENTALE La Protesi Dentale è quella branca odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali andati persi. Se uno o più denti sono andati perduti

Dettagli

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia 73 CASI CLINICI Sono stati scelti tre casi clinici di riabilitazione impianto protesica postestrattiva. Due casi sono esempi didattici per dimostrare come spesso sia possibile risolvere situazioni di grave

Dettagli

dalla perdita alla riconquista

dalla perdita alla riconquista dalla perdita alla riconquista dei denti naturali TRAMITE L IMPLANTOLOGIA COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO E POSIZIONAMENTO DEGLI IMPIANTI? L INTERVENTO E DOLOROSO? L intervento si esegue in regime ambulatoriale

Dettagli

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per:

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: raccogliere i dati clinici e integrarli in modelli prognostici per il paziente e per ogni singolo dente; identificare i problemi

Dettagli

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II -

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Ramon Cuadros Cruz Nella seconda parte di questo articolo proseguiamo nella descrizione di casi clinici, che dimostrano come questo sistema

Dettagli

DI IMPLANTOLOGIA 4/11. La rivista per il clinico ANNO 9. Not for Publication. SIO SOCIETà ITALIANA

DI IMPLANTOLOGIA 4/11. La rivista per il clinico ANNO 9. Not for Publication. SIO SOCIETà ITALIANA QUINTESSENZA EDIZIONI S.r.l. - Via Ciro Menotti 65-20017 Rho (Mi) - Sped. in abb. post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/04 n. 46) art. 1 comma 1, DCB - Milano IMPLANTOLOGIA La rivista per il clinico ORGANO

Dettagli

10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE

10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE 10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE Indicazioni cliniche di utilizzo degli impianti conometrici Exacone Max Stability Dott. Alberto Frezzato, Dott.ssa Irene Frezzato Liberi

Dettagli

in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione

in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione CORSO DI PERFEZIONAMENTO (2013 2015) FONDAMENTI DI IMPLANTOLOGIA ORALE in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione FONDAMENTI DI IMPLANTOLOGIA ORALE è un progetto educazionale della

Dettagli

DOTT. PAOLO TRISI. Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015

DOTT. PAOLO TRISI. Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015 Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015 Mario Pala & Edierre Implant System S.p.A Organizzano DOTT. PAOLO TRISI IMPLANTOLOGIA CONSAPEVOLE. Capire cosa facciamo e perchè? In terza giornata la

Dettagli

Una nuova matrice osteoconduttiva per gli innesti ossei dentali

Una nuova matrice osteoconduttiva per gli innesti ossei dentali Una nuova matrice osteoconduttiva per gli innesti ossei dentali Caratteristiche del prodotto Equimatrix è un sostituto osseo naturale derivato dall osso equino utilizzando un unico processo di purificazione

Dettagli

Puros Blocchi per Alloinnesti

Puros Blocchi per Alloinnesti Rivoluzionare il concetto Puros Blocchi per Alloinnesti di innesto a blocco. Rigenerazione ossea di successo documentata Puros, Blocchi per Alloinnesti, Tecnica Chirurgica 1 Selezione del paziente: Accertare

Dettagli

POST ESTRATTIVI CON GUIDA RADIOLOGICA E CHIRURGIGA PER UN FULL ARCH SUP DOTT. DELUZIO G.(1) OD. DI GIOIA M.(2)

POST ESTRATTIVI CON GUIDA RADIOLOGICA E CHIRURGIGA PER UN FULL ARCH SUP DOTT. DELUZIO G.(1) OD. DI GIOIA M.(2) I software di simulazione implantare 3D rappresentano attualmente il gold standard per la pianificazione del trattamento implantare e per la progettazione protesica. I software consentono di studiare,

Dettagli

IMPLANTOLOGIA IMPLANTOLOGIA IMPLANTOLOGIA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA

IMPLANTOLOGIA IMPLANTOLOGIA IMPLANTOLOGIA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA PRELIMINARE Dr. Mauro Merli, Direttore scientifico corso annuale teorico-pratico anno formativo 2013 Corso di perfezionamento chirurgo-protesico per Odontoiatri ed Odontotecnici con la partecipazione delle

Dettagli

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della 05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza semplicità della Utilizzo di impianti Max Stability nel trattamento implanto-protesico a carico immediato di edentulia intercalata

Dettagli

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Salvatore Belcastro, Dr.ssa Cristina Rossi, Dr. Fulvio Floridi Servizio di Odontoiatria, Ospedale

Dettagli

B&B DENTAL. implant company MATERIALI DI RIGENERAZIONE OSSEA

B&B DENTAL. implant company MATERIALI DI RIGENERAZIONE OSSEA B&B DENTAL implant company MATERIALI DI RIGENERAZIONE OSSEA NOVOCOR PLUS Il dispositivo medico Novocor Plus è costituito da granuli di corallo naturale a basso rapporto sup/volume compresi tra 200 e 500

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS IMPIANTO ONE PIECE the innovative implant system Superficie No-Itis S.L.A.A. Superficie S.L.A.W. www.biomedimplant.com Superficie S.L.A.A. (sabbiata - acidificata a caldo - anodizzata) - Superficie

Dettagli

05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità

05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità 05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza della semplicità Approccio multidisciplinare nella sostituzione dell elemento dentale singolo in zona a valenza estetica Dott.ssa

Dettagli

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che 80 La radiografia panoramica rappresenta la bocca di una donna di anni 63 portatrice di due ferule complete in oro porcellana, la protesi inferiore su impianti e elementi naturali è stata eseguita nel

Dettagli

transmucoso Nuovo impianto numeri uno è il magazine di ESSE&EMME NEWS MAGAZINE N 10 giugno 2011/novembre 2011

transmucoso Nuovo impianto numeri uno è il magazine di ESSE&EMME NEWS MAGAZINE N 10 giugno 2011/novembre 2011 ESSE&EMME NEWS MAGAZINE N 10 giugno 2011/novembre 2011 Nuovo impianto transmucoso 062011 Carlos Garcia-Fajardo Palacios SINUS LIFT. Ottimizzazione dei risultati L intervista Prof. Mariano Sanz Investire

Dettagli

Applicazioni. Capitolo 8

Applicazioni. Capitolo 8 capit 8 14-10-2005 14:38 Pagina 45 Come abbiamo visto, i mini impianti, nati con la finalità di conferire stabilità alle protesi mobili totali inferiori, grazie alla testa rotonda e alla loro praticità,

Dettagli

anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico

anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico OBIETTIVI DEL CORSO Il Corso Annuale Teorico-pratico di Protesi Fissa ha come scopo la condivisione con altri colleghi

Dettagli

Patient Education. Migliora la qualità della tua vita. Impianti dentali Zimmer: La soluzione naturale

Patient Education. Migliora la qualità della tua vita. Impianti dentali Zimmer: La soluzione naturale Patient Education Le informazioni inserite in questo opuscolo sono materiale informativo redatto da Zimmer Dental, azienda leader nel campo della innovazione biomedica per impianti e protesi dentali. Per

Dettagli

Novità. Il carico immediato in implantologia.

Novità. Il carico immediato in implantologia. Novità. Il carico immediato in implantologia. FAQ Che cosa è il carico immediato? Come è possibile rimettere i denti in prima seduta sugli impianti endoossei? Che possibilità dà al paziente il carico immediato?

Dettagli

Impianti one-piece a carico immediato: valutazione clinica

Impianti one-piece a carico immediato: valutazione clinica MANCA DIRETTORE UO Clinica e ricerca PARODONTOLOGIA TEMPO MEDIO DI LETTURA 10 minuti Impianti one-piece a carico immediato: valutazione clinica A. Forabosco, T. Grandi Università degli Studi di Modena

Dettagli

Impianti postestrattivi nei settori latero posteriori

Impianti postestrattivi nei settori latero posteriori 3Tenica chirurgica step-by-step Matteo Deflorian Andrea Parenti Luca Fumagalli Impianti postestrattivi nei settori latero posteriori Matteo Deflorian IRCCS- Istituto Ortopedico Galeazzi. Servizio di Odontostomatologia

Dettagli

Capitolo 4 - Riflessioni sui carichi masticatori. Capitolo 4 RIFLESSIONI SUI CARICHI MASTICATORI. a cura di Guido Novello

Capitolo 4 - Riflessioni sui carichi masticatori. Capitolo 4 RIFLESSIONI SUI CARICHI MASTICATORI. a cura di Guido Novello Capitolo 4 - Riflessioni sui carichi masticatori Capitolo 4 RIFLESSIONI SUI CARICHI MASTICATORI a cura di Guido Novello 39 Implantologia Pratica Introduzione Due sono gli aspetti che distinguono una protesi

Dettagli

DENTI GRAVEMENTE COMPROMESSI:

DENTI GRAVEMENTE COMPROMESSI: DENTI GRAVEMENTE COMPROMESSI: RECUPERARLI O SOSTITUIRLI CON IMPIANTI? Quando abbiamo un problema grave che riguarda uno o più denti, nasce spesso il dubbio sulla opportunità di recuperarli o eventualmente

Dettagli

IMPLA- 14 CORSO DI FORMAZIONE in CHIRURGIA IMPLANTARE. Corso di Approfondimento Teorico Pratico. Dr. Luca Landi Dr. Paolo Manicone

IMPLA- 14 CORSO DI FORMAZIONE in CHIRURGIA IMPLANTARE. Corso di Approfondimento Teorico Pratico. Dr. Luca Landi Dr. Paolo Manicone IMPLA- 14 CORSO DI FORMAZIONE in CHIRURGIA IMPLANTARE Corso di Approfondimento Teorico Pratico Dr. Luca Landi Dr. Paolo Manicone Roma 2014 Cosa si impara nel corso? - Conoscere i principi biologici dell

Dettagli

SCHEDA di INFORMAZIONE

SCHEDA di INFORMAZIONE Milano, 7 Febbraio 2014 sul TRATTAMENTO IMPLANTO-PROTESICO - 1 - Gentile Paziente, con questa scheda informativa si riportano alla Sua attenzione, in forma scritta, i concetti espressi nel precedente colloquio,

Dettagli

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com PROTESICA BT-4 Linea protesica per riabilitazioni totali www.bioteconline.com InTRODUZIONE I protocolli chirurgici di inserimento degli impianti sono diventati sempre più predicibili, e di conseguenza

Dettagli

Corso annuale di Implantologia e Chirurgia Orale

Corso annuale di Implantologia e Chirurgia Orale Corso annuale di Implantologia e Chirurgia Orale Per i Professionisti che desiderano introdurre l implantologia nella loro pratica quotidiana, coniugando evidenze scientifiche con parte pratica, esercitazioni

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS LOC IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS LOC CONNESSIONE Connessione Localicer compatibile con piattaforma

Dettagli

2016 IL RIPRISTINO DELLA FUNZIONE E DELL'ESTETICA CON DENTI E IMPIANTI

2016 IL RIPRISTINO DELLA FUNZIONE E DELL'ESTETICA CON DENTI E IMPIANTI Un approccio razionale e senza pregiudizi per soddisfare le aspettative dei nostri pazienti in modo semplice e prevedibile. Programma 5 incontri (10 giorni): 15-16 Aprile 6-7 Maggio 24-25 Giugno 15-16

Dettagli

Casi clinici di: Caso clinico 1.

Casi clinici di: Caso clinico 1. Casi clinici di: Protesi totale superiore: il paziente ha perduto tutti i denti della arcata superiore, e vuole sostituirli semplicemente con una estetica dentiera removibile, e Situazione C2: il paziente

Dettagli

X DENTAL. LEVANTE II Memorial BENVENUTI. Progetti impianto protesici - analisi di laboratorio problematiche e risoluzioni aspetti biomeccanici

X DENTAL. LEVANTE II Memorial BENVENUTI. Progetti impianto protesici - analisi di laboratorio problematiche e risoluzioni aspetti biomeccanici ANDI ANTLO BARI 11-12 12-13- NOVEMBRE BENVENUTI X DENTAL LEVANTE II Memorial Giuseppe Sfregola Progetti impianto protesici - analisi di laboratorio problematiche e risoluzioni aspetti biomeccanici Fabio

Dettagli

ARTICLE IN PRESS. Ateneo Vita e Salute, Istituto Scientifico Universitario San Raffaele Milano; libero professionista in Milano. Fig.

ARTICLE IN PRESS. Ateneo Vita e Salute, Istituto Scientifico Universitario San Raffaele Milano; libero professionista in Milano. Fig. stepbystep Tecnica chirurgica Impianto post-estrattivo a carico immediato Q1 D.A. Di Stefano a, G. Greco, F. Giuzio a Ateneo Vita e Salute, Istituto Scientifico Universitario San Raffaele Milano; libero

Dettagli

Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari

Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari Dott. Andrea Tedesco Specialista in Chirurgia Odontostomatologica Responsabile dell U.O. Trattamento delle gravi atrofie mascellari

Dettagli

Corpo implantare conico.

Corpo implantare conico. Un sistema implantare adatto a tutte le necessità NovitÀ Replace Select / NobelReplace Tapered Replace Select PMC con collare macchinato da 0,75 mm nobelbiocare.com/nobelreplace Corpo implantare conico.

Dettagli

Controindicazioni. Ponte convenzionale

Controindicazioni. Ponte convenzionale Che cos'è l'implantologia dentale L'implantologia dentale consiste nell'inserimento nell'osso mascellare o mandibolare (privo di uno o più denti naturali) di pilastri artificiali che, una volta integrati

Dettagli

06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI

06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI 06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI Dr. Alberto Frezzato, Dr.ssa Irene Frezzato Liberi professionisti a Rovigo Riabilitazione

Dettagli

Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti

Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti Autore_J.N. Hasson, J. Hassid & D. Fricker, Francia Figg. 1a-c_Il posizionamento preciso degli impianti è fondamentale per

Dettagli

La rivoluzione delle impronte su impianti

La rivoluzione delle impronte su impianti La rivoluzione delle impronte su impianti Encode restorative system Autore_F. Scutellà, Italia _Web Article Questo articolo è presente sul sito www.dental-tribune.com _Introduzione Negli ultimi dieci anni

Dettagli

Presentazione CONNESSIONE PROTESICA AD ACCOPPIAMENTO CONICO

Presentazione CONNESSIONE PROTESICA AD ACCOPPIAMENTO CONICO Presentazione CONNESSIONE PROTESICA AD ACCOPPIAMENTO CONICO Concetti chiave I 5 FATTORI CRITICI CHE DETERMINANO LA STABILITA A LUNGO TERMINE DEI TESSUTI DURI E MOLLI Il concetto di preservazione dei tessuti

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

condizioni ideali per ottenere ricopertura radicolare completa non sono presenti. Questa linea,

condizioni ideali per ottenere ricopertura radicolare completa non sono presenti. Questa linea, Curriculum Prof. Giovanni Zucchelli Professore Associato di Parodontologia all Università di Bologna Socio Attivo della Società Italiana di Parodontologia, membro dell European Federation of Pariodontology

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE

Dettagli

casi clinici informazioni su: con esame tridimensionale kodak 3d Dr. Alessandro Veronesi

casi clinici informazioni su: con esame tridimensionale kodak 3d Dr. Alessandro Veronesi Studio dentistico Dr. Alessandro Veronesi Medico Chirurgo Specialista in Odontostomatologia casi clinici con esame tridimensionale kodak 3d informazioni su: impianti a carico immediato impianto post-estrattivo

Dettagli

Società Italiana di Parodontologia e Implantologia

Società Italiana di Parodontologia e Implantologia CORSO ANNUALE DI PARODONTOLOGIA E IMPLANTOLOGIA 2014 FIRENZE 21-22 febbraio / 11-12 aprile / 13-14 giugno 4-5 luglio / 3-4 ottobre / 14-15 novembre 6 incontri di 2 giorni Lezioni teoriche Esercitazioni

Dettagli

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1 Il successo degli impianti è strettamente legato alla situazione strutturale del sistema osso impianto. Accanto alle riabilitazioni implantari classiche mediante fixture è stata adottata la tecnica di

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE

IMPLANTOLOGIA DENTALE IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

Terapia chirurgica orale

Terapia chirurgica orale CHIRURGIA ORALE Studio Santoro Terapia chirurgica orale La chirurgia orale è quella branca dell Odontoiatria che si occupa di varie problematiche inerenti la necessità di avulsione di elementi dentari

Dettagli

PROTESI IBRIDE AVVITATE PER I PAZIENTI EDENTULI

PROTESI IBRIDE AVVITATE PER I PAZIENTI EDENTULI PROTESI IBRIDE AVVITATE PER I PAZIENTI EDENTULI I PAZIENTI EDENTULI POSSONO TRARRE BENEFICIO DA PROTESI SOSTENUTE DA IMPIANTI I progressi nella tecnologia dentale e nella ricerca clinica supportano il

Dettagli

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti percorso formativo con Live Surgery Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti Dr. Francesco Cairo Febbraio - Maggio 2015 Centro Medico Vesalio Padova Evento accreditato E.C.M. 50

Dettagli

Protesi Completa Superiore e Overdenture su impianti nel Mascellare Inferiore. Case Report.

Protesi Completa Superiore e Overdenture su impianti nel Mascellare Inferiore. Case Report. Protesi Completa Superiore e Overdenture su impianti nel Mascellare Inferiore. Case Report. Dott. Riccardo Forchini Medico Chirurgo e Odontoiatra Professore a Contratto Università degli Studi di Sassari

Dettagli

Tariffario Odontoiatrico

Tariffario Odontoiatrico Tariffario Odontoiatrico Il presente tariffario riporta le prestazioni eseguibili in Odontoiatria. Le prestazioni elencate sono comprensive di tutti i materiali utilizzati sia chirurgici che protesici

Dettagli

La piezochirurgia e gli impianti autofilettanti

La piezochirurgia e gli impianti autofilettanti La piezochirurgia e gli impianti autofilettanti in implantologia post-estrattiva a carico immediato Autori_U. Marchesi* & P. Borelli**, Italia *Odontoiatra, specializzato in Chirurgia odontostomatologica,

Dettagli

CURE ODONTOIATRICHE Chirurgia e Parodontologia

CURE ODONTOIATRICHE Chirurgia e Parodontologia Chirurgia e Parodontologia APICECTOMIA (ESCLUSA CURA CANALARE) 86,00 Rx post cura ASPORTAZIONE CISTI 100,00 Incompatibile con estrazione Rx pre cura Foto intra operatorie ASPORTAZIONE EPULIDE 85,00 Foto

Dettagli

Una vita di sorrisi 1

Una vita di sorrisi 1 Una vita di sorrisi 1 Cosa succede quando perdiamo un dente? La perdita di un dente ha come conseguenza il riassorbimento osseo. Col passare del tempo, la struttura dell osso si modifi ca (altezza e ampiezza)

Dettagli

Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli)

Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli) Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli) HI-LUX LABORATORIO ODONTOTECNICO di Martello Francesco Via Modena, 191/A 44122

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE D E N T A L I M P L A N T S Y S T E M TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE QUESTO STUDIO UTILIZZA IMPIANTI DENTAL TECH. ed insieme vogliamo dare risposta

Dettagli

CORSO AVANZATO DI IMPLANTOLOGIA CON INTERVENTI DI LIVE SURGERY GIORNATE DI AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO

CORSO AVANZATO DI IMPLANTOLOGIA CON INTERVENTI DI LIVE SURGERY GIORNATE DI AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO CORSO AVANZATO DI IMPLANTOLOGIA CON INTERVENTI DI LIVE SURGERY GIORNATE DI AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO DR. PIERO CASAVECCHIA RAVENNA I incontro, Venerdi, 25 Settembre 2015 II incontro, Venerdi, 23 Ottobre

Dettagli

Implantologia Dentale Osteointegrata

Implantologia Dentale Osteointegrata Implantologia Dentale Osteointegrata Dott.Guido Gandini Odontoiatra Via Zuretti,47/B 20125 Milano Via S.Martino,22 20035 Lissone Cell.+393920472663 Email guido.gandini@fastwebnet.it Che cosa si intende

Dettagli

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis Biomechanically Advanced Prosthesis Riabilitazione immediata dell arcata edentula senza innesti ossei con protesi fissa avvitata su pilastri Low Profile COS É? Tecnica riabilitativa implantoprotesica con

Dettagli

SPECIALE CAD/CAM. Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie. Alberto Bonaca. La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica

SPECIALE CAD/CAM. Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie. Alberto Bonaca. La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie Alberto Bonaca La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica facilita la realizzazione di soluzioni protesiche individuali, anche in casi

Dettagli

La Prima Visita. La raccolta delle informazioni. La visita di rivalutazione

La Prima Visita. La raccolta delle informazioni. La visita di rivalutazione Condurre una corretta visita odontoiatrica è l unico presupposto per la giusta diagnosi, per un efficace comunicazione tra medico e paziente, quindi per la condivisione ed il successo della terapia. La

Dettagli

Capitolo 9 - Carico immediato. Capitolo 9. carico immediato. a cura di Giovanna Iezzi

Capitolo 9 - Carico immediato. Capitolo 9. carico immediato. a cura di Giovanna Iezzi Capitolo 9 - Carico immediato Capitolo 9 carico immediato a cura di Giovanna Iezzi 177 Implantologia Pratica Premessa Dr. Guido Novello Il protocollo di Brånemark del 69 diceva che l apposizione ossea

Dettagli

RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ COMUNI

RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ COMUNI RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ COMUNI Il dott. Dughiero sarà in ferie nelle prime tre settimane di Agosto. Sarà comunque possibile comunicare con lui utilizzando la linea diretta o al. BUONE VACANZE! 1 Che

Dettagli

Estetica e tessuti molli in implantologia

Estetica e tessuti molli in implantologia Estetica e tessuti molli in implantologia Clinica Feltre/Fiera di Primiero Implant Research Group La sostituzione di denti singoli con una corona impianto-supportata è diventata l indicazione più frequente

Dettagli

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti. Dr. Francesco Cairo

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti. Dr. Francesco Cairo Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti Percorso formativo teorico-pratico 2 a edizione Dr. Francesco Cairo 50 CREDITI Settembre - Dicembre 2016 PADOVA - Centro Medico Vesalio

Dettagli

COMPENDIO SCIENTIFICO

COMPENDIO SCIENTIFICO COMPENDIO SCIENTIFICO Impianto Zimmer Tapered Screw-Vent Storie di successo: stabilità e tassi di sopravvivenza COMPENDIO SCIENTIFICO IMPIANTO ZIMMER TAPERED SCREW-VENT SOMMARIO STUDI CLINICI E PRECLINICI

Dettagli

Carico Immediato Differito

Carico Immediato Differito Carico Immediato Differito soluzione protesica di un caso di edentulia totale inferiore (post estrattiva) risolto per mezzo di un provvisorio a supporto implantare del tipo a "carico immediato differito"

Dettagli

Riabilitazione protesica totale con impianti a carico immediato. Case report.

Riabilitazione protesica totale con impianti a carico immediato. Case report. Riabilitazione protesica totale con impianti a carico immediato. Case report. Claudia de Carvalho Lopes PhD DDS, José Virgilio de Paula Eduardo PhD DDS, Carlos Eduardo Meira DDS, Gianluca Mampieri, Alessandro

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL MASTER

PRESENTAZIONE DEL MASTER PRESENTAZIONE DEL MASTER Questo innovativo ed esclusivo Master biennale in Implantologia si propone di offrire ai sedici partecipanti che saranno ammessi, per titoli (Pubblicazioni - Corsi - Frequenze

Dettagli

Implantologia nei casi complessi. Strategie di trattamento. 11 Giugno 2011. Firenze. Hotel Mediterraneo

Implantologia nei casi complessi. Strategie di trattamento. 11 Giugno 2011. Firenze. Hotel Mediterraneo Implantologia nei casi complessi. Strategie di trattamento Andrea Albergini Maltoni Giuseppe Corradini Ugo Delle Donne Vincenzo La Scala Hotel Mediterraneo 11 Giugno 2011 Firenze Programma dei lavori 08,45

Dettagli

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Se fino a poco tempo fa il provvisorio era un dispositivo che doveva solo proteggere i pilastri in attesa del definitivo, nei

Dettagli

XIII CONGRESSO INTERNAZIONALE

XIII CONGRESSO INTERNAZIONALE CARICO IMMEDIATO COMPARATO A CARICO PRECOCE SENZA CONTATTO OCCLUSALE DI IMPIANTI DENTALI INSERITI SENZA LEMBO IN PAZIENTI PARZIALMENTE EDENTULI. RISULTATI PRELIMINARI DI UNO STUDIO CLINICO CONTROLLATO

Dettagli

Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi

Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi Lo studio Deodato organizza con il patrocinio Bari Fare per imparare.. a ben fare Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi Imparare con la guida di un esperto dove il vero protagonista è il partecipante

Dettagli

Opzioni terapeutiche implanto-protesiche nel paziente edentulo: protesi tipo Toronto Bridge cementata

Opzioni terapeutiche implanto-protesiche nel paziente edentulo: protesi tipo Toronto Bridge cementata Opzioni terapeutiche implanto-protesiche nel paziente edentulo: protesi tipo Toronto Bridge cementata Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fesal El Zoobi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di Odontoiatria,

Dettagli

PROGRAMMA DI FORMAZIONE CONTINUA IN IMPLANTOLOGIA E, DISSEZIONE ANATOMICA SU CADAVERE

PROGRAMMA DI FORMAZIONE CONTINUA IN IMPLANTOLOGIA E, DISSEZIONE ANATOMICA SU CADAVERE PROGRAMMA DI FORMAZIONE CONTINUA IN IMPLANTOLOGIA E, DISSEZIONE ANATOMICA SU CADAVERE Egregio collega, Sono lieto di presentarti il Programma di Formazione Continua in Implantologia e Riabilitazione Orale.

Dettagli

Corso teorico-pratico di implantologia chirurgica e protesica con live-surgery

Corso teorico-pratico di implantologia chirurgica e protesica con live-surgery 17-18 febbraio 21-22 marzo 27-28 maggio 17-18 giugno 2016 Due Carrare (PD) Dott. Marco Csonka Corso teorico-pratico di implantologia chirurgica e protesica con live-surgery PROGRAMMA PRELIMINARE Il corso

Dettagli

Gengiva infiammata E adesso? Informazioni per il paziente Aumento di gengiva cheratinizzata

Gengiva infiammata E adesso? Informazioni per il paziente Aumento di gengiva cheratinizzata Gengiva infiammata E adesso? Informazioni per il paziente Aumento di gengiva cheratinizzata Cosa succede se non c é abbastanza gengiva cheratinizzata? Se non c é abbastanza gengiva cheratinizzata (il tessuto

Dettagli