CONSORZIO DEL PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSORZIO DEL PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO"

Transcript

1 CONSORZIO DEL PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO BANDO-CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA PRESTAZIONE DI SERVIZIO CONSISTENTE NELLA STESURA DI DOCUMENTI, OBBLIGATORI PER LEGGE, IN MATERIA DI PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSORZIO DEL PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO. CIG D ART. 1 ENTE APPALTANTE Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio Via De Simoni, Bormio (SO) Tel Fax ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto dell appalto è il servizio di elaborazione dei seguenti documenti/adempimenti correlati alla gestione del personale del Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio, mediante inserimento, controllo, verifica, quadratura: - Calcoli per accantonamento TFS/TFR per l anno 2015 relativamente al personale di ruolo a cui si applica il CCNL degli Enti Pubblici Non Economici, OTI operai a tempo indeterminato a cui si applica il CCNL per gli addetti ai lavori di sistemazione idraulico-forestale ed idraulicoagraria e accantonamento a fondo tesoreria INPS derivante dall elaborazione mensile di ciascun cedolino del personale OTI, - Calcoli per la liquidazione del TFS/TFR al personale che cesserà nell anno 2015 a cui si applica il CCNL degli Enti Pubblici Non Economici, e a cui si applica il CCNL per gli addetti ai lavori di sistemazione idraulico-forestale ed idraulico-agraria, - Conteggi, per l anno 2015, per il pagamento dell anticipazione del TFR al personale OTI a cui si applica il CCNL per gli addetti ai lavori di sistemazione idraulico forestale e idraulico agraria che ne fa richiesta e al quale viene riconosciuto secondo disposizioni contrattuali, - Calcolo dell imposta sostitutiva per l anno 2015, - Elaborazione delle seguenti buste paghe per il periodo 01 gennaio dicembre 2015, con relativi adempimenti connessi: 1

2 cedolino mensile per lavoro dipendente (attualmente 39 dipendenti a cui si applica il CCNL Enti Pubblici Non Economici), cedolino per redditi assimilati a lavoro dipendente, (eventuali) cedolino mensile per collaboratori coordinati e continuativi e occasionali (eventuali), cedolino mensile per OTI operai a tempo indeterminato a cui si applica il CCNL per gli addetti ai lavori di sistemazione idraulico-forestale e idraulico-agraria e relativo contratto integrativo aziendale (stima per l anno 2015 n. 43 operai), cedolino mensile per OTD operai a tempo determinato a cui si applica il CCNL per gli addetti ai lavori di sistemazione idraulico-forestale e idraulico-agraria e relativo contratto integrativo aziendale (stagionalmente circa 15 operai per circa mesi 7), riepilogo competenze lorde e ritenute distinte per centri di costo, per reparti/filiali e raggruppamento voci generali, elenco mandati e riversali distinti per capitolo, articolo, anno ed impegni secondo l impostazione contabile del Consorzio, riepilogo contributi CPDEL, INPS e distinti IRAP, prospetti versamenti IRPEF + addizionali (compilazione mod. F24 ordinario e enti pubblici), distinti accrediti stipendi per TESORERIA (con indicazione lordo, ritenute, netto da pagare), Riepilogo annuale per singolo dipendente con dettaglio degli imponibili, delle ritenute e di tutte le competenze erogate, Gestione delle detrazioni d imposta, con la predisposizione, all inizio di ogni periodo di imposta, di una lettera da inviare ad ogni dipendente in carico al 31 dicembre dell anno precedente a quello di riferimento, per la conferma dei dati utilizzati per l applicazione delle medesime detrazioni e per le rettifiche conseguenti, - elaborazione lista POSTA PA e invio telematico, - elaborazione denunce trimestrali DMAG, controllo relativo per l effettuazione dei versamenti contributivi (per OTI/OTD) e invio telematico, - gestione previdenza complementare per OTI /OTD conteggio contributi, versamento e invio telematico (attualmente per n. 6 OTI e n. 1 OTD), - gestione cassa integrazione per OTI (svolgimento pratica INPS e quanto ad essa connesso), - gestione permessi retribuiti legge 104/92 (compilazione modello SR12 ecc.) per operai OTI/OTD (attualmente n. 1 OTI ), - elaborazione e trasmissione UNIEMENS (eventuali), - Autoliquidazione INAIL, - Denuncie di infortunio INAIL, - Gestione malattia presso INPS per OTI/OTD, - Denuncie di assunzioni per nuove unità di personale (Ruolo, OTI, OTD e COCOCO) proroghe e cessazioni, - Elaborazione Cud 2016 per l anno 2015, - Elaborazione Modello 770/2016 per l anno 2015 e invio, - Elaborazione ed invio conto annuale anno 2016 per l anno 2015, - Prospetti di spesa di personale da allegare al bilancio annuale di previsione anno 2016 (modello 1, 2 e 3 ecc. - allegati spese di personale art. 60, comma 1, del decreto legislativo n. 165/2001 e art. 11 comma 9, del DPR n. 97/2003); 2

3 - Prospetti di spesa di personale da inserire nel sistema informativo SICO- anno 2016, secondo le disposizione contenute nella circolare del Ministero dell Economia e delle Finanze all uopo adottata e relative istruzioni operative; - Prospetti di calcolo per impegno di spesa annuale per l anno 2015, a favore della Provincia Autonoma di Bolzano, della retribuzione del personale comandato al Parco Nazionale dello Stelvio e prospetti di calcolo per liquidazione annuale per l anno 2015, a favore della Provincia Autonoma di Bolzano, della retribuzione del personale comandato al Parco Nazionale dello Stelvio (si stimano 3 comandi con applicazione del CCNL Enti Pubblici Non Economici e n. 1 comando con applicazione del CCNL relativo all Area VI della Dirigenza), - Prospetti di calcolo per la quantificazione dei costi di personale a cui si applica il contratto EPNE e/o il CCNL per gli addetti ai lavori di sistemazione idraulico-forestale ed idraulicoagraria per specifiche esigenze organizzative (es. previsioni e/o rendicontazioni di spesa in ambito dei progetti europei, eventuali assunzioni a tempo determinato ecc.); - Costituzione del fondo unico di ente per l anno 2015, ai sensi del CCNL Enti Pubblici Non Economici. Le indicazioni fornite in ordine al numero dei dipendenti e/o delle prestazioni sopra citati sono indicativi e sono passibili di variazioni sia in aumento che in diminuzione. ADEMPIMENTI VARI: - Reperibilità telefonica permanente con assistenza continuativa inerente problematiche e/o chiarimenti relativi ai temi elaborati, - Applicazione economica dei seguenti contratti collettivi : CCNL degli Enti Pubblici Non Economici, CCNL per gli addetti ai lavori di sistemazione idraulico forestale e idraulico agraria e relativo contratto integrativo aziendale e CCNL Area VI della Dirigenza (rinnovi contrattuali ecc.), - Certificazioni fiscali e contributive secondo le modalità e i termini previsti dalla legge, - Eventuali ulteriori adempimenti imposti da sopravvenute disposizioni di legge e/o da sopravvenute esigenze organizzative e/o da specifiche richieste Ministeriali. ART. 3 QUANTITATIVO O ENTITÀ TOTALE DELL APPALTO Ai soli fini informativi e con riferimento alle prestazioni previste nel presente bando l importo complessivo stimato in via presuntiva dei servizi è pari ad ,80 (IVA esclusa). Tale importo non è assolutamente vincolante per l amministrazione e la sua effettiva entità risulterà a consuntivo in funzione della concreta attivazione dei singoli servizi richiesti ed attivati, senza che l appaltatore possa, in ragione di ciò, pretendere indennizzi di sorta. Il suddetto importo è stato stimato sulla scorta delle quantità che si potrebbero rendere necessarie per ogni singolo adempimento, come indicato nella tabella sotto riportata che evidenzia gli importi unitari a base di gara breve descrizione adempimento importo unitario quantità totale accantonamento tfr 1.000, ,00 liquidazione tfr 50, ,00 anticipazione tfr 50, ,00 imposta sostitutiva 200, ,00 3

4 buste paghe EPNE 17, ,40 buste paghe agricoli forestali e altre 20, ,00 lista post pa 40, ,00 dmag 40, ,00 previdenza complementare 50, ,00 cassa integrazione 40, ,00 legge 104/92 25, ,00 uniemens 40,00 0 0,00 autoliquidazione inail 150, ,00 denuncie infortunio inail 40, ,00 gestione malattia inps 20, ,00 denuncia di assunzione, proroghe e cessazioni 25, ,00 cud 20, , , ,00 conto annuale 800, ,00 prospetto di spesa personale bilancio 60, ,00 prospetto di spesa personale SICO 40, ,00 impegno / liquidazione comandi 25, ,00 Prospetti quantificazione costi di personale_specifiche esigenze 20, ,00 fondo unico di ente 1.000, ,00 servizi MEF: sistema per la gestione del personale - carta dei servizi 2, ,40 totale ,80 I suddetti importi s intendono comprensivi di qualsiasi contributo previdenziale e di tutti gli oneri sostenuti dall aggiudicatario per l espletamento del servizio oggetto del presente appalto. Gli importi sono altresì indicati al netto dell imposta sul valore aggiunto. ART. 4 TERMINI ENTRO CUI SVOLGERE I SINGOLI ADEMPIMENTI OGGETTO DI CONTRATTO I servizi di cui all art. 2 dovranno essere necessariamente svolti entro le scadenze di legge/contrattuali e/o in base alle prescrizione degli istituti previdenziali interessati dagli adempimenti e/o in base ad indicazioni contenute in apposite circolari ministeriali, precisando laddove non è prevista una scadenza specifica quanto segue: - Calcoli per accantonamento TFS/TFR entro il mese di febbraio 2016 per l anno 2015; - Conteggi per il pagamento dell anticipazione del TFR al personale OTI a cui si applica il CCNL per gli addetti ai lavori di sistemazione idraulico-forestale e idraulico-agraria che ne fa richiesta e al quale viene riconosciuto secondo disposizioni contrattuali: in base alle disposizione del provvedimento amministrativo del Consorzio del Parco; - Riepilogo annuale per singolo dipendente con dettaglio degli imponibili, delle ritenute e di tutte le competenze erogate: a fine anno 2015; - Gestione delle detrazioni d imposta, con la predisposizione, all inizio di ogni periodo di imposta, di una lettera da inviare ad ogni dipendente in carico al 31 dicembre dell anno precedente a quello di riferimento per la conferma dei dati utilizzati per l applicazione delle medesime detrazioni e per le rettifiche conseguenti: entro il 30 gennaio dell anno 2015; 4

5 - Prospetti di calcolo per impegno di spesa annuale per l anno 2015, a favore della Provincia Autonoma di Bolzano, della retribuzione del personale comandato al Parco Nazionale dello Stelvio: entro il mese di febbraio 2015 per l anno 2015; - prospetti di calcolo per liquidazione annuale 2015, a favore della Provincia Autonoma di Bolzano, della retribuzione del personale comandato al Parco Nazionale dello Stelvio: entro il mese di febbraio 2016 per l anno 2015; - Costituzione del fondo unico di ente ai sensi del CCNL Enti Pubblici Non Economici: entro il mese di gennaio ART. 5 - NORMATIVA DI RIFERIMENTO I servizi oggetto del presente appalto dovranno essere in tutto conformi alle prescrizioni delle leggi, dei regolamenti e/o circolari generali in materia, attualmente in vigore e che vengano emanati in corso d opera. ART. 6 SPECIFICAZIONE INERENTI I SOGGETTI AI QUALI PUO ESSERE AFFIDATO IL SERVIZIO Sono ammessi a partecipare alla gara gli studi di professionisti iscritti all albo dei dottori e commercialisti ed esperti contabili, le società commerciali di consulenza e di servizi amministrativi, tributari, fiscali, contabili e del lavoro nell ambito della pubblica amministrazione iscritte al registro delle imprese, nonché i consulenti del lavoro. ART. 7 REQUISITI DI ORDINE GENERALE I soggetti che intendono partecipare alla gara devono attestare di non trovarsi in una delle situazioni di esclusione dalla partecipazione alla procedura di affidamento di cui all art. 38 del D. Lgs. 163/2006. ART. 8 REQUISITI DI CAPACITA TECNICO-PROFESSIONALE I soggetti che intendono partecipare alla gara devono dimostrare: - di aver già svolto simili prestazioni di servizio presso destinatari pubblici; - di disporre di attrezzatura idonea per lo svolgimento del servizio; - di impegnarsi ad assolvere tutti gli adempimenti connessi al regolare svolgimento del servizio, sia quelli previsti attualmente dalle leggi che eventuali integrazioni e/o modifiche che con leggi, circolari o istruzioni verranno emanate, senza chiedere nessun compenso aggiuntivo. I requisiti richiesti nel presente articolo possono essere provati in sede di gara mediante dichiarazione sottoscritta in conformità alle disposizioni del Decreto del Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modifiche ed integrazioni. ART. 9 REQUISITI DI CAPACITA ECONOMICO-FINANZIARIA I soggetti che intendono partecipare alla gara devono dichiarare: - l ammontare del fatturato globale dello Studio (Consulente) / Società e l importo relativo ai servizi nel settore oggetto di contratto negli ultimi tre esercizi. ART. 10 MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Per la partecipazione alla gara, i soggetti interessati dovranno far pervenire al Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio Ufficio Protocollo Via De Simoni, Bormio (SO) ENTRO LE ORE DEL GIORNO 19 DICEMBRE 2014, un plico che, a pena di esclusione, dovrà essere 5

6 debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, integro e non trasparente, recante, sempre a pena di esclusione, l indicazione del mittente e la seguente dicitura: GARA PER L AGGIUDICAZIONE DEL SERVIZIO DI STESURA DI DOCUMENTI IN MATERIA DI PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSORZIO DEL PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO. Il recapito potrà essere effettuato a mano o tramite il servizio postale. Qualora, per qualsiasi motivo, il plico non giungesse a destinazione nel termine perentorio ed improrogabile sopraindicato, si determinerebbe, indipendentemente dalla data di spedizione, l automatica esclusione dalla gara, senza obbligo del Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio di respingerlo all atto della tardiva ricezione. In ogni caso farà fede il timbro del Protocollo del Consorzio del Parco con l indicazione della data ed ora di arrivo del plico. Il plico indicato dovrà contenere tre buste, a loro volta debitamente sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura: BUSTA A contenente l istanza di partecipazione alla gara e dichiarazione. La busta dovrà recare, a pena di esclusione, la dicitura: DOCUMENTAZIONE GARA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STESURA DI DOCUMENTI IN MATERIA DI PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSORZIO DEL PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO ; BUSTA B contenente l offerta tecnico/professionale. La busta dovrà recare, a pena di esclusione, la dicitura: OFFERTA TECNICO/PROFESSIONALE GARA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STESURA DI DOCUMENTI IN MATERIA DI PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSORZIO DEL PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO ; BUSTA C contenente l offerta economica. La busta dovrà recare, a pena di esclusione, la dicitura: OFFERTA ECONOMICA GARA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STESURA DI DOCUMENTI IN MATERIA DI PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSORZIO DEL PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO. ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE Nella busta A dovrà essere inserita l istanza di ammissione alla gara da redigersi utilizzando lo schema allegato A). Tale istanza, sottoscritta dal titolare/legale rappresentante dello studio (Consulente)/società concorrente, dovrà contenere anche le seguenti dichiarazioni sostitutive, ai sensi del D.P.R. 445/2000 e successive modifiche, e dovrà essere accompagnata da copia fotostatica di un valido documento di identità del sottoscrittore: - di non trovarsi in una delle situazioni di esclusione dalla partecipazione alla procedura di affidamento di cui all art. 38 del D. Lgs. 163/2006, - di essere iscritti all albo dei dottori e commercialisti ed esperti contabili (per gli studi), - di essere iscritti al registro delle imprese (per le società commerciali), - di essere iscritti all albo dei Consulenti del Lavoro (per i consulenti del lavoro) - di conoscere ed accettare integralmente e senza condizioni quanto contenuto nel bando di gara, 6

7 - di acconsentire, ai sensi del D. Lgs 196/03, il trattamento dei dati personali per le esigenze legate alla partecipazione alla gara, - di aver già svolto simili prestazioni di servizio presso destinatari pubblici, - di disporre di attrezzatura idonea per lo svolgimento del servizio, - di impegnarsi ad assolvere tutti gli adempimenti connessi al regolare svolgimento del servizio, sia quelli attualmente previsti dalle leggi, sia quelli derivanti da eventuali integrazioni e/o modifiche previste da leggi, circolari o istruzioni che verranno successivamente emanate, senza chiedere nessun compenso aggiuntivo, - l ammontare del fatturato globale dello Studio (Consulente) / Società relativo all anno 2013 e l importo relativo ai servizi nel settore oggetto di contratto negli ultimi tre esercizi ( ). L Amministrazione potrà procedere all accertamento della veridicità delle sopraindicate dichiarazioni ai sensi delle vigenti disposizioni e, qualora, venisse appurata la non veridicità delle medesime, si procederà, salve le eventuali responsabilità penali, all automatica esclusione dalla gara, se rilevate in tale sede, ovvero si avrà la decadenza dell aggiudicazione e l automatica risoluzione del contratto se rilevate successivamente all esperimento di gara. OFFERTA TECNICO/PROFESSIONALE Nella busta B dovranno essere inseriti i curricola dei collaboratori/dipendenti dello Studio (Consulente) /Società concorrenti sottoscritti dagli stessi. OFFERTA ECONOMICA Nella busta C dovrà essere inserita l offerta economica utilizzando esclusivamente lo schema di cui all allegato B) al presente bando, sottoscritto dal titolare / legale rappresentante dello Studio (Consulente) /Società concorrente. Tale offerta non potrà presentare correzioni che non siano espressamente confermate e sottoscritte. La percentuale di ribasso offerta, sull importo di ,80 (IVA esclusa), verrà applicata ai singoli prezzi unitari di cui al precedente articolo 3, i quali ribassati costituiranno l elenco dei prezzi unitari contrattuali. Si evidenzia che, a pena di esclusione, il prezzo complessivamente offerto non potrà essere superiore ad ,80. Non sono ammesse offerte indeterminate o condizionate o parziali. Nella busta contenente tale offerta non potrà essere inserita altra documentazione. ART. 11 SVOLGIMENTO DELLA GARA E AGGIUDICAZIONE La gara sarà esperita il giorno 08 GENNAIO 2015 ALLE ORE presso la sede del Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio via De Simoni, Bormio (SO). La commissione di gara, in seduta pubblica, procederà all apertura dei plichi e delle buste contenenti la Documentazione (busta A) per verificare le dichiarazioni e i documenti ivi contenuti ai fini dell ammissione alla gara. Possono assistere all apertura dei plichi e delle buste i delegati degli Studi (Consulenti) /Società partecipanti. 7

8 La commissione di gara proseguirà, a porte chiuse, all apertura delle buste contenenti le Offerte tecnico/professionali (busta B) e successivamente le Offerte economiche (busta C) dei soli partecipanti ammessi alla gara e, quindi, procederà rispettivamente alla valutazione delle stesse ed al calcolo dei punteggi sulla base degli elementi e dei parametri definiti all articolo 12 del bando di gara, formulando, al termine, una graduatoria dalla quale emergerà l offerta più vantaggiosa per l Ente. La Commissione, infine, darà comunicazione dell esito della gara. ART. 12 FORME E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE Il servizio oggetto del presente bando sarà affidato con il sistema della procedura aperta, ai sensi dell articolo 3 e 55 del D. L.gs. 163/2006, e con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, secondo i criteri di aggiudicazione sotto riportati (Determinazione a contrarre del Direttore n. 177 in data 04 novembre 2014): CRITERI DI AGGIUDICAZIONE: PUNTEGGIO MAX 100/100 A) OFFERTA TECNICO/PROFESSIONALE MAX 70/100 o titoli professionali: max. pp. 20/100, o esperienze professionali: max. pp. 30/100, o esperienza nella costituzione e gestione delle risorse decentrate della contrattazione: max. pp. 20/100. I curricula professionali dei collaboratori/dipendenti dei soggetti ammessi a partecipare alla gara verranno valutati tenendo conto dell oggetto e delle materie proprie della gara. Gli stessi dovranno pertanto dimostrare la capacità tecnica nei seguenti aspetti metodologici - funzionali all elaborazione dei documenti oggetto di gara: elaborazione buste paghe per enti pubblici, gestione del personale per enti pubblici. B) OFFERTA ECONOMICA MAX 30/100 Il punteggio massimo di 30 punti verrà attribuito al candidato che offrirà il prezzo più basso, sulla base della percentuale di ribasso offerta, mentre agli altri offerenti sarà attribuito un punteggio minore determinato dal confronto proporzionale con la migliore offerta economica, secondo la seguente formula: Y = X * 30 Z Dove: X = moltiplicatore dell offerta più bassa, Z = moltiplicatore dell offerta considerata, Y = punteggio attribuito all offerta. L aggiudicatario provvisorio della gara sarà il concorrente che avrà totalizzato il punteggio complessivo più alto determinato dal punteggio dell offerta tecnico/professionale aggiunto al punteggio dell offerta economica. Si procederà all aggiudicazione anche nel caso pervenga una sola offerta, purché valida. 8

9 In caso di offerte che abbiano presentato identico importo/medesima percentuale di ribasso, si procederà all individuazione del vincitore mediante sorteggio. L aggiudicazione della prestazione sarà disposta con determina del Direttore sulla base dei risultati emersi dal verbale della commissione di valutazione. Il Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio ha la facoltà di non procedere all aggiudicazione se dovesse ritenere, a suo insindacabile giudizio, che le offerte non siano idonee e convenienti. L aggiudicatario dovrà eseguire il servizio anche nelle more della formale stipula del contratto. ART. 13 CAUSE DI ESCLUSIONE DALLA PROCEDURA DI GARA Costituiscono causa di immediata esclusione dalla procedura di gara per l affidamento dei servizi di cui all oggetto le seguenti omissioni, manchevolezze, deficienze e ritardi nell osservanza delle disposizioni del bando di gara ed in particolare: - ritardo nella presentazione dell offerta, che risulti pervenuta oltre l ora o il giorno stabiliti; - plico non debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura; - documentazione ed offerta non conformi ai modelli allegati; - dichiarazioni o documenti richiesti mancanti o risultanti incompleti o irregolari; - mancata sottoscrizione dell istanza di ammissione e contestuale dichiarazione sostitutiva; - mancata presentazione di una fotocopia non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore; - mancanza dei requisiti per la partecipazione alla gara desumibile da quanto dichiarato nella dichiarazione sostitutiva; - presentazione di offerte in contrasto con le clausole contenute nel bando di gara. ART MODALITÀ DI ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO RICHIESTO L incaricato, nell espletamento del servizio, si impegna a: o impiegare propri mezzi e risorse ed accollarsi gli oneri relativi al reperimento ed all utilizzo della documentazione necessaria, avvalendosi delle informazioni agli atti propri del Parco e con l ausilio del personale preposto, recandosi personalmente presso la sede del Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio; o svolgere l incarico alle condizioni di cui al presente capitolato, all offerta presentata in sede di gara, nell interesse del Consorzio, nel rispetto delle normative di riferimento delle materie oggetto dei servizi. Dalla data di decorrenza dell incarico, inoltre, l incaricato è tenuto a: o tenere il segreto d ufficio ed osservare l obbligo di diligenza nell esecuzione del servizio di cui all articolo 1176 del codice civile; o Sono a carico dell incaricato: tutti gli oneri e le spese necessarie per l espletamento dell incarico; i rischi connessi all esecuzione dell incarico; tutte le spese derivanti dalla stipulazione del contratto. Il Consorzio avrà diritto al risarcimento di eventuali danni subiti, tenuto conto della natura dell incarico, ed imputabili a negligenze, errori ed omissioni dell incaricato. Il Consorzio del Parco s impegna a: o fornire le informazioni e la documentazione necessaria per lo svolgimento dell incarico. 9

10 ART. 15 ATTIVITÀ SUCCESSIVE ALLA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO Alla fine dell affidamento del servizio l aggiudicatario è obbligato a : - trasferire all eventuale nuovo aggiudicatario tutta la documentazione e tutti i dati progressivi, fiscali ed anagrafici necessari per permettere allo stesso di produrre le buste paghe; - fornire il necessario supporto ed il necessario affiancamento al successivo aggiudicatario del servizio. ART. 16 REFERENTE L incaricato potrà designare un proprio delegato, alle dipendenze dell incaricato stesso, in possesso dei requisiti professionali richiesti e di adeguata esperienza lavorativa, quale referente unico del Consorzio per il servizio oggetto del presente capitolato. Tale referente dovrà garantire il corretto svolgimento del servizio, intervenendo riguardo ad eventuali problematiche che dovessero sorgere e dando riscontro direttamente ad ogni richiesta avanzata dal Consorzio, anche recandosi personalmente presso la sede di quest ultimo. ART. 17 ADEGUAMENTO DEI PREZZI Non ammesso l adeguamento. ART REMUNERAZIONE DELL INCARICO Il pagamento delle prestazioni richieste sarà reso singolarmente per ogni servizio eseguito secondo i termini di legge ed in esecuzione di quanto contenuto nel presente disciplinare e in base ai relativi prezzi unitari offerti in gara, entro sessanta giorni dal ricevimento della fattura presentata dall aggiudicatario. ART. 19 DIVIETO DI SUBAPPALTO E CESSIONE DEL CONTRATTO L aggiudicatario è l unico soggetto responsabile di tutti gli obblighi previsti dal presente capitolato, essendo espressamente fatto divieto di subappaltare o cedere il servizio a terzi, in tutto o in parte. Verificandosi le ipotesi indicate al primo comma del presente articolo, il contratto è risolto di diritto. Non è considerata cessione del contratto la trasformazione giuridica del soggetto contraente. ART. 20 CAUZIONE L aggiudicatario, a garanzia del regolare adempimento del servizio, dovrà presentare una cauzione di importo pari al 10% del valore del servizio. La cauzione deve essere costituita mediante deposito presso la tesoreria del Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio Banca Popolare di Sondrio Agenzia di Bormio, oppure mediante fideiussione bancaria o polizza fideiussoria assicurativa rilasciata da compagnia di assicurazione a ciò appositamente autorizzata in base alle vigenti disposizioni normative. ART. 21 RISOLUZIONE E RECESSO Il Consorzio si riserva, a suo insindacabile giudizio e previa regolare diffida, di risolvere unilateralmente il contratto in danno dell aggiudicatario, in tutti i casi previsti dalla vigente legislazione, ovvero nel caso in cui si verifichino inadempienze o gravi negligenze agli obblighi posti a carico dell aggiudicatario con le disposizioni contenute nel presente capitolato o nell offerta. 10

11 La risoluzione del contratto dovrà essere preceduta da almeno una contestazione di addebito con l indicazione di un termine per eventuali giustificazioni, inviate all aggiudicatario incaricato a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento, alla quale l aggiudicatario incaricato stesso non abbia adeguatamente risposto ponendo altresì rimedio al disservizio. La risoluzione del contratto avverrà di diritto qualora venga meno l iscrizione all Albo dei dottori commercialisti, degli esperti contabili e dei consulenti del lavoro e/o dal registro delle imprese, da parte dell aggiudicatario o nel caso lo stesso venga dichiarato fallito. È fatto salvo ogni diritto del Consorzio di procedere per i danni subiti. Si vuole inoltre rendere noto dell esistenza della disposizione normativa di cui all art. 1, comma 515, della Legge 147 del 27/12/2013 che così dispone <<Mediante intese tra lo Stato, la regione Valle d'aosta e le province autonome di Trento e di Bolzano, da concludere entro il 30 giugno 2014, sono definiti gli ambiti per il trasferimento o la delega delle funzioni statali e dei relativi oneri finanziari riferiti... al Parco Nazionale dello Stelvio, per le province autonome di Trento e di Bolzano. Con apposite norme di attuazione si provvede al completamento del trasferimento o della delega delle funzioni statali oggetto dell'intesa >> e dell l art. 11, comma 8, del decreto legge n. 91 in data 24 giugno 2014, così come modificato dalla legge di conversione n. 116 dell 11 agosto 2014, che si riporta << In armonia con le finalità e i princìpi dell ordinamento giuridico nazionale in materia di aree protette, nonché con la disciplina comunitaria relativa alla Rete Natura 2000, le funzioni statali concernenti la parte lombarda del Parco nazionale dello Stelvio sono attribuite alla regione Lombardia che, conseguentemente, partecipa all intesa relativa al predetto Parco, di cui all articolo 1, comma 515, della legge 27 dicembre 2013, n Per l attribuzione alle province autonome di Trento e di Bolzano delle funzioni statali concernenti la parte del Parco nazionale dello Stelvio situata nella regione Trentino-Alto Adige/Südtirol si provvede con norma di attuazione dello Statuto della regione medesima ai sensi dell articolo 107 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1972, n Fino alla sottoscrizione della predetta intesa e comunque non oltre centottanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, le funzioni demandate agli organi centrali del consorzio, ad eccezione di quelle dei revisori dei conti, sono svolte dal direttore del Parco in carica e dal presidente in carica o operante in regime di prorogatio; i mandati relativi sono prorogati fino alla predetta data. In caso di mancato raggiungimento dell intesa di cui all articolo 1, comma 515, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, il Presidente del Consiglio dei ministri, entro i successivi trenta giorni, nomina un Comitato paritetico composto da un rappresentante del Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare, da un rappresentante di ciascuna delle province autonome di Trento e di Bolzano e da un rappresentante della regione Lombardia. Ove non si riesca a costituire il Comitato paritetico, ovvero non si pervenga ancora alla definizione dell intesa entro i trenta giorni successivi alla costituzione del Comitato, si provvede con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei ministri, integrato con la partecipazione dei Presidenti delle province autonome di Trento e di Bolzano e del Presidente della regione Lombardia. Ai componenti del Comitato paritetico non spetta alcun compenso, indennità, gettone di presenza, rimborso spese o emolumento comunque denominato. Dall attuazione della presente disposizione non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica>>. Dall attuazione delle sopra citate norme ne consegue la soppressione del Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio e la nascita di una nuova forma di gestione del Parco Nazionale dello Stelvio. Ciò determinerà la risoluzione del contratto, oggetto del presente bando di gara relativo 11

12 alla PRESTAZIONE DI SERVIZIO CONSISTENTE NELLA STESURA DI DOCUMENTI, OBBLIGATORI PER LEGGE, IN MATERIA DI PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSORZIO DEL PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO, senza che l appaltatore possa pretendere indennizzi di sorta. All aggiudicatario verrà formalmente comunicata, tramite lettera raccomandata con avviso di ricevimento, la data di risoluzione del contratto. Verranno a norma di legge corrisposte le spettanze per gli adempimenti effettivamente svolti. ART. 22 FORO COMPETENTE Per qualsiasi controversia dovesse insorgere in merito all interpretazione, applicazione ed esecuzione del presente capitolato sarà competente il foro di Sondrio. ART. 23 NORME DI RINVIO Per tutto quanto non previsto dal presente capitolato, si fa riferimento alla normativa vigente in materia, al codice civile, nonché ad ogni altra disposizione legislativa in merito applicabile nell ambito del territorio dello Stato Italiano. ART. 24 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Dott. Wolfgang Platter, Direttore del Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio. ART TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI I dati forniti e raccolti in occasione del presente procedimento verranno trattati dal Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio conformemente alle disposizioni del D. Lgs. 196/2003 e saranno comunicati a terzi solo per motivi inerenti la stipula e la gestione del contratto. Bormio, lì 04 novembre 2014 Allegati A) Allegati B) Il Responsabile del Procedimento Dott. Wolfgang Platter 12

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo COMUNE DI PUTIGNANO BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E DI POSIZIONAMENTO, TENUTA IN EFFICIENZA E RIMOZIONE TRANSENNE E SEGNALETICA MOBILE. Allegato A alla determina dirigenziale

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

responsabile procedimento respons abile

responsabile procedimento respons abile Elaborazione indennità mensili amministratori Cedolino mensile per Sindaco e Assessori mensile - no entro il 27 di ogni mese Predisposizione F24EP (per versamento oneri previdenziali e ritenute operate

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui al D.D. n. 7 del 01/04/2015 Al Direttore del Dipartimento di LETTERE dell Università degli Studi di Perugia Piazza Morlacchi, 11-06123 PERUGIA

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale Visto l articolo 2120 del codice civile; Visto l articolo 3 della legge 29 maggio 1982, n. 297; Visto il decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252; Visto l articolo 1, comma 755, della legge 27 dicembre

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 2 INDICE PREMESSA 1. ADEMPIMENTI 1.1 Enti del volontariato 1.2

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

I.1) Umberto I n. 0761/87381, Lo schema di. Protocollo. Per I.2) DI ATTIVITA : SEZIONE II: quinquennio in E TECNICO. gara.

I.1) Umberto I n. 0761/87381, Lo schema di. Protocollo. Per I.2) DI ATTIVITA : SEZIONE II: quinquennio in E TECNICO. gara. Comune di Marta----Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 01010 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www.comune.marta.vt.it Bando di gara Servizio di tesoreria comunale dal 01/01/2014

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti Domanda per i lavoratori dipendenti Per ottenere il congedo parentale, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario compilare il modulo in tutte le sue parti e consegnarlo sia al datore di lavoro

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli