COMUNE DI SIGNA. Provincia di Firenze. Interventi per la riduzione del rischio idraulico nel Bacino del Fiume Arno. Cassa di espansione dei Renai

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI SIGNA. Provincia di Firenze. Interventi per la riduzione del rischio idraulico nel Bacino del Fiume Arno. Cassa di espansione dei Renai"

Transcript

1 COMUNE DI SIGNA Provincia di Firenze Interventi per la riduzione del rischio idraulico nel Bacino del Fiume Arno Cassa di espansione dei Renai PROGETTO DEFINITIVO I LOTTO TAVOLA n D2. g Oggetto: Ponte dei Renai: Opere strutturali in acciaio Computo metrico estimativo Quadro economico IL PROGETTISTA: Ing. Michele Hirschler via Pomponio Amalteo, 2/A Treviso - Italy Data: AGG. Luglio 2004 COPIA CONFORME ALL ORIGINALE

2

3 Ing. Michele Hirschler INDICE 1. PREMESSA 1. CONSISTENZA E DEFINIZIONE DI QUANTO PREVISTO IN FORNITURA D2-g_ponte Renai_computo metrico e quadro economico.doc Pagina 1 di 4

4

5 Ing. Michele Hirschler 1. PREMESSA In data 11 agosto 2004, con lettera di Repertorio n 86/oopp, l Amministrazione del Comune di Signa in provincia di Firenze ha conferito allo scrivente l INCARICO PER LA PROGETTAZIONE SPECIALISTICA DI SUPPORTO AL PROGETTO DEFINITIVO DELLA CASSA DI ESPANSIONE DEI RENAI LOTTO N. 1 consistente nella redazione del PROGETTO DEFINITIVO DELLE OPERE METALLICHE DEI DUE PONTI DI SERVIZIO E DELLE OPERE ELETTROMECCANICHE DEI DUE SCARICHI DELLA CASSA. I progetti dei manufatti denominati Ponte dei Renai, Ponte ex Bailey e quello delle Opere elettromeccaniche dei Manufatti di Scarico si inseriscono nel contesto della progettazione definitiva degli INTERVENTI PER LA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO DEL BACINO DEL FIUME ARNO, vengono eseguiti a livello di Progetto Definitivo così come definito all Art. 16 / paragrafo 3 della Legge 109/1994 e sviluppano i seguenti argomenti nel rispetto delle prescrizioni del DPR 554/1999: Relazione descrittiva, Relazione sismica, Relazioni tecniche, Elaborati grafici, Calcoli preliminari delle strutture e degli impianti, Disciplinare descrittivo e prestazionale degli elementi tecnici, Computo metrico estimativo e quadro economico. La presente Relazione riporta lo sviluppo del Computo Metrico Estimativo e del Quadro Economico di Spesa relativi alla realizzazione del PONTE DEI RENAI; fa riferimento, oltre che agli altri documenti del Progetto Definitivo, ai seguenti schemi grafici: Tav. D2. 000: Ponte dei Renai Insieme Generale, Tav. D2. 001: Opere strutturali in acciaio Ponte dei Renai Insieme Generale, Tav. D2. 002: Opere strutturali in acciaio Ponte dei Renai Pianta impalcato: sezione trasversale, particolari costruttivi Tav. D2. 003: Opere strutturali in acciaio Ponte dei Renai Pianta lamiere impalcato: D2-g_ponte Renai_computo metrico e quadro economico.doc Pagina 2 di 4

6 Ing. Michele Hirschler sezione trasversale, particolari costruttivi Tav. D2. 004: Opere strutturali in acciaio Ponte dei Renai Sezione trasversale: particolari costruttivi Tav. D2. 005: Opere strutturali in acciaio Ponte dei Renai Sezione longitudinale: pianta superiore, particolari costruttivi Tav. D2. 006: Opere strutturali in acciaio Ponte dei Renai Prospetto frontale, particolari costruttivi 2. CONSISTENZA E DEFINIZIONE DI QUANTO PREVISTO IN FORNITURA I costi indicati nella tabella allegata sono relativi a: - Costruzione, - Trasporto, - Montaggio in opera, - Collaudo, delle strutture metalliche e relativi accessori del Ponte dei Renai. Il calcolo viene eseguito sulla base del computo metrico e delle indicazioni fornite dalla Relazione di Calcolo. Il valore di ogni voce di costo è ricavato in conformità delle prescrizioni del DPR 554/1999 e da valori ricavati da interventi similari realizzati. In assenza di questi viene elaborato un calcolo ricavato dall analisi di costi elementari per la realizzazione dei singoli componenti. I costi esposti non vengono incrementati in quanto possono, in prima analisi, considerarsi remunerativi e comprensivi di spese generali ed utile di impresa. La tabella allegata riporta il computo metrico valorizzato e comprende tutti gli oneri necessari per dare l opera installata e collaudata. Non è compreso in questo calcolo il costo relativo : - alle opere civili in genere, - ai raccordi stradali, D2-g_ponte Renai_computo metrico e quadro economico.doc Pagina 3 di 4

7 Ing. Michele Hirschler - a quanto non espressamente definito e descritto. Non vengono trattati in questa sede i costi relativi agli eventuali espropri in quanto oggetto di trattazione separata contenuta in altra Relazione del PROGETTO DEFINITIVO DEL 1 LOTTO DELLA CASSA DI ESPANSIONE DEI RENAI di cui questa Relazione fa parte. I costi esposti prevedono anche il costo relativo agli oneri per la Sicurezza definito secondo le prescrizioni del DPR n. 222/03 e valutato, complessivamente, nel 3 % dell importo totale per la realizzazione delle opere strutturali in acciaio. La tabella allegata riporta il computo metrico valorizzato e comprende tutti gli oneri necessari per dare l opera installata e collaudata per un importo totale complessivo pari a ,00 (unmilionecentomila euro). D2-g_ponte Renai_computo metrico e quadro economico.doc Pagina 4 di 4

8 Prezzo DESCRIZIONE DEI LAVORI E COMPONENTI U.M. Quantità Importo ( ) unitario ( ) 1 Strutture in acciao composte in laminato Fe 510 Corten per ponti kg 2, ,00 2 Profilati strutturali (IPE - HEA - HEB - TUBO) kg 2, ,00 3 Acciaio lavorato per barriere antisasso kg 2, ,00 4 Lamiera impalcato kg 2, ,00 5 Grigliato per pavimentazione marciapiedi laterali kg 1, ,00 6 Barriera stradale Guardrail kg 2, ,00 7 Parapetti inox kg 3, ,00 8 Trasporti kg 0, ,16 9 Gru varo ponte n ,00 10 Apparecchi di appoggio fissi in acciao politetrafluoro per travi in acciao n , ,00 11 Apparecchi di appoggio unidirezionali in acciao politetrafluoro per travi in acciao n , ,00 totale parziale carpenterie verniciate o zincate e montate in opera kg ,16 maggiorazione oneri sicurezza 3% ,83 totale strutture in acciaio ed accessori Ponte dei Renai ,00

COMUNE DI SIGNA. Provincia di Firenze. Interventi per la riduzione del rischio idraulico nel Bacino del Fiume Arno

COMUNE DI SIGNA. Provincia di Firenze. Interventi per la riduzione del rischio idraulico nel Bacino del Fiume Arno COMUNE DI SIGNA Provincia di Firenze Interventi per la riduzione del rischio idraulico nel Bacino del Fiume Arno Cassa di espansione dei Renai I LOTTO PROGETTO DEFINITIVO Opere civili e viabilità di accesso

Dettagli

COMUNE DI SIGNA. Provincia di Firenze. Interventi per la riduzione del rischio idraulico nel Bacino del Fiume Arno. Cassa di espansione dei Renai

COMUNE DI SIGNA. Provincia di Firenze. Interventi per la riduzione del rischio idraulico nel Bacino del Fiume Arno. Cassa di espansione dei Renai COMUNE DI SIGNA Provincia di Firenze Interventi per la riduzione del rischio idraulico nel Bacino del Fiume Arno Cassa di espansione dei Renai PROGETTO DEFINITIVO I LOTTO TAVOLA n D2. f Oggetto: Ponte

Dettagli

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO PROVINCIA DI FERMO COMUNE DI MONTEFIORE DELL'ASO COMUNE DI MONTERUBBIANO PROGETTO PRELIMINARE

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO PROVINCIA DI FERMO COMUNE DI MONTEFIORE DELL'ASO COMUNE DI MONTERUBBIANO PROGETTO PRELIMINARE PROVINCIA DI ASCOLI PICENO PROVINCIA DI FERMO COMUNE DI MONTEFIORE DELL'ASO COMUNE DI MONTERUBBIANO S.P. 238 EX S.S. 433 VALDASO KM 12+100 - LAVORI DI RICOSTRUZIONE DEL PONTE SUL FIUME ASO IN LOCALITA'

Dettagli

PROVINCIA DI COMO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

PROVINCIA DI COMO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROVINCIA DI COMO C O P I A DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 1 DEL 02/01/2012 SETTORE Opere Pubbliche di Viabilità e Prevenzione, Espropri e Concessioni OGGETTO: EX SS 583 LARIANA - INTERVENTO URGENTE DI

Dettagli

LAMINATI - TUBI - LAMIERE - INOX - TRAVI - FERRAMENTA

LAMINATI - TUBI - LAMIERE - INOX - TRAVI - FERRAMENTA LAMINATI - TUBI - LAMIERE - INOX - TRAVI - FERRAMENTA INDICE ACCIAIO DI USO GENERALE DA COSTRUZIONE PAG. 02 LAMINATI A CALDO PAG. 04 TRAVI PAG. 12 TUBI PAG. 26 PROFILATI APERTI PAG. 47 LAMIERE PAG. 53

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE

RELAZIONE TECNICA GENERALE COMUNE DI MURO LECCESE (Provincia di LECCE) Lavori di COMPLETAMENTO E MIGLIORAMENTO INFRASTRUTTURALE DELLA ZONA PIP CUP: CIG: RELAZIONE TECNICA GENERALE PREMESSA Premesso che: con Deliberazione del Consiglio

Dettagli

Ordine degli ingegneri della Provincia di Genova

Ordine degli ingegneri della Provincia di Genova Ordine degli ingegneri della Provincia di Genova 23 MAGGIO 2012 ACCETTAZIONE DEI MATERIALI STRUTTURALI IN CANTIERE ELEMENTI STRUTTURALI IN ACCIAIO MATERIALI E PRODOTTI PER USO STRUTTURALE Normative Vigenti

Dettagli

Sistema di gestione. Criteri di acquisto e di controllo dell acciaio per opere. in carpenteria metallica pagina 1 di 7

Sistema di gestione. Criteri di acquisto e di controllo dell acciaio per opere. in carpenteria metallica pagina 1 di 7 in carpenteria metallica pagina 1 di 7 0 2014-07-07 Aggiornamenti secondo Reg. Eu. 305-2011 Servizio QSA Luca Bosi REV DATA DESCRIZIONE DELLE MODIFICHE PREPARATO VERIFICATO E APPROVATO 1.0 SCOPO Si stabiliscono

Dettagli

Su relazione del Dirigente del 7 Settore Dott. Ing. Giovanni SPAGNUOLO e proposta dell Assessore OO.PP. prof. Antonio PRENCIPE

Su relazione del Dirigente del 7 Settore Dott. Ing. Giovanni SPAGNUOLO e proposta dell Assessore OO.PP. prof. Antonio PRENCIPE OGGETTO: Progetto per la realizzazione di un nuovo locale da adibire ad aula e dell alloggio custode presso la scuola elementare IV Circolo Didattico Maria Teresa di Calcutta Approvazione progetto esecutivo

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di CENTO Provincia di FERRARA

COMPUTO METRICO. Comune di CENTO Provincia di FERRARA Comune di CENTO Provincia di FERRARA pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Interventi di urgenza a seguito del sisma del 20 e 29 maggio 2012. Puntellamento edificio comunale di Cento COMMITTENTE: Comune di CENTO

Dettagli

- Accidentali: per edifici scolastici: 300 Kg/mq

- Accidentali: per edifici scolastici: 300 Kg/mq I PREMESSA La presente relazione riporta i calcoli e le verifiche relativi alle nuove strutture in progetto. Sono previste opere in acciaio (scale di sicurezza esterne, spazi calmi, passerelle) e in c.a.

Dettagli

CATALOGO SETTORE METALLI

CATALOGO SETTORE METALLI CATALOGO SETTORE METALLI Tel 02/94967299 Fax 02/94050387 VIA PADRE CARLO DA VIGEVANO N. 18 ABBIATEGRASSO MI TEL 02/9466156 FAX 02/94695056 SERVIZIO ALLA CLIENTELA el settore dei Nm e t a l l i ferrosi

Dettagli

Il viadotto S.Anna Principi informatori della progettazione esecutiva

Il viadotto S.Anna Principi informatori della progettazione esecutiva Il viadotto S.Anna Principi informatori della progettazione esecutiva Il viadotto in sistema misto S.Anna è situato sulla strada di collegamento della vallata del Vibrata con la vallata del Tordino all

Dettagli

Il contesto legislativo nazionale ed europeo: traguardi acquisiti e criticità del sistema a quattro anni dal DM 14 Gennaio 2008

Il contesto legislativo nazionale ed europeo: traguardi acquisiti e criticità del sistema a quattro anni dal DM 14 Gennaio 2008 Associazione Costruttori Acciaio Italiani Il contesto legislativo nazionale ed europeo: traguardi acquisiti e criticità del sistema a quattro anni dal DM 14 Gennaio 2008 8 Ottobre 2013, Milano Marco Perazzi

Dettagli

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi 2205 Analisi E.19.10.10.a Profilati in acciaio della serie INP, IPE, HE ed UNP, per la realizzazione di solai ed impalcati, forniti e posti in opera in conformità alle DM 5 agosto 1999, compreso eventuali

Dettagli

I.C.T.P. - TECHNICAL OFFICER INDICE

I.C.T.P. - TECHNICAL OFFICER INDICE Leonardo da Vinci Building ELABORATI TECNICI PER L ESECUZIONE DELLE OPERE PER IL RINNOVO DI PARTE DELLA FACCIATA SUD IN CEMENTO ARMATO A VISTA - REV.03 - EDIFICIO : I.C.T.P. - Centro Internazionale di

Dettagli

INDICE 1 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 4 3 MATERIALI... 7 4 TRAVE IN C.A. - ANALISI DEI CARICHI... 8

INDICE 1 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 4 3 MATERIALI... 7 4 TRAVE IN C.A. - ANALISI DEI CARICHI... 8 2/6 INDICE 1 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 4 3 MATERIALI... 7 4 TRAVE IN C.A. - ANALISI DEI CARICHI... 8 5 CALCOLO DELLE SOLLECITAZIONI TRAVE... 9 6 CALCOLO DELLE SOLLECITAZIONI

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO ---------------------

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO --------------------- COMPUTO METRICO ESTIMATIVO - ELENCO DEI PREZZI UNITARI - 2 RELAZIONE TECNICA - 3 TAVOLE GRAFICHE - 4 ALLEGATI : 1. RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 2. CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO 3. ANALISI DEI PREZZI

Dettagli

Il Dirigente sottoscritto sottopone a codesto organo l opportunità di adottare l atto che segue in uno con la relazione illustrativa:

Il Dirigente sottoscritto sottopone a codesto organo l opportunità di adottare l atto che segue in uno con la relazione illustrativa: Settore n 6 Manutenzione Ambiente Il Dirigente sottoscritto sottopone a codesto organo l opportunità di adottare l atto che segue in uno con la relazione illustrativa: Relazione del Dirigente: Premesso

Dettagli

- SI - NO precede. b) Elaborati e adempimenti specifici e ulteriori da predisporre (compresi nei corrispettivi): - SI - NO 3/5

- SI - NO precede. b) Elaborati e adempimenti specifici e ulteriori da predisporre (compresi nei corrispettivi): - SI - NO 3/5 Allegato «A»: distinta delle prestazioni oggetto dell incarico e dei corrispettivi A.1 Fase di progettazione ATTIVITA DI SUPPORTO RILIEVI PRELIMINARE DEFINITIVA ESECUTIVA Attività di supporto in fase di

Dettagli

RELAZIONE GENERALE. Realizzazione di un Ponte stradale sul torrente Runal a Farra d Alpago: 1 stralcio

RELAZIONE GENERALE. Realizzazione di un Ponte stradale sul torrente Runal a Farra d Alpago: 1 stralcio PARCIANELLO & PARTNERS engineering s.r.l. lio parcianello architetto renato da re architetto gianluca parcianello architetto RELAZIONE GENERALE Realizzazione di un Ponte stradale sul torrente Runal a Farra

Dettagli

La messa in opera delle strutture metalliche: dall accettazione delle opere in cantiere al montaggio delle strutture. Ing. Igor SOLUSTRI ICIC SPA

La messa in opera delle strutture metalliche: dall accettazione delle opere in cantiere al montaggio delle strutture. Ing. Igor SOLUSTRI ICIC SPA REGOLAMENTO (UE) N.305/11 E NORME DEL GRUPPO EN1090 LA MARCATURA CE DELLE STRUTTURE METALLICHE ALLA LUCE DELLE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI FIRENZE, 30/10/2014 La messa in opera delle strutture metalliche:

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE / STUDIO FATTIBILITA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E L ESECUZIONE DI VARI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

PROGETTO PRELIMINARE / STUDIO FATTIBILITA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E L ESECUZIONE DI VARI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Ing. I Curti Maurizio Via Sabotino n.10 24068 Seriate (Bg) tel. 035 301813 part. IVA 02862360167 cod. fisc. CRTMRZ73C30A794P PROGETTO PRELIMINARE / STUDIO FATTIBILITA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E L

Dettagli

PRISMA HOUSE 15 / mq 80 classe energetica A

PRISMA HOUSE 15 / mq 80 classe energetica A PRISMA HOUSE 15 / mq 80 classe energetica A Costruzioni ad alto risparmio energetico. L acciaio come struttura portante la rende in eguagliabile come durata, posizionato all interno di un pacchetto con

Dettagli

PESI TEORICI LAMINATI TUBOLARI PROFILI STAMPATI LAMIERE

PESI TEORICI LAMINATI TUBOLARI PROFILI STAMPATI LAMIERE PESI TEORICI LAMINATI TUBOLARI PROFILI STAMPATI LAMIERE Note: i valori contenuti nelle tabelle sono da considerarsi puramente teorici. La nostra azienda non si assume nessuna responsabilità in merito all

Dettagli

PRONTUARIO PESI TEORICI

PRONTUARIO PESI TEORICI PRONTUARIO PESI TEORICI PESI TEORICI I ragguagli e le indicazioni contenute nel presente catalogo hanno valore informativo e sono dati senza impegno e senza alcuna nostra responsabilità. I pesi indicati

Dettagli

Progettazione definitiva

Progettazione definitiva Calcolo parcella a base di gara (D.M. 143 del 31 ottobre 2013) a) progettazione definitiva ed esecutiva e coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione di interventi di Adeguamento Impianti elettrici

Dettagli

Nuova Scuola Italo Calvino - Progetto Esecutivo

Nuova Scuola Italo Calvino - Progetto Esecutivo Elenco elaborati di progetto: 00 Verifica del Progetto 01 Validazione del progetto ARC-RT Relazione Generale, Relazione Tecnico Descrittiva-Finanziaria ARC-LLF Lista delle lavorazioni e forniture ARC-CME

Dettagli

ALLEGATO A FORNITURA DI FERRO

ALLEGATO A FORNITURA DI FERRO ALLEGATO A FORNITURA DI FERRO DESCRIZIONE DEL MATERIALE Unità. Mis. Costo Unitario I ferri sotto descritti debbono rispondere alle vigenti norme UNI e consegnate nelle lunghezze commerciali: 1 Canaletta

Dettagli

REGIONE CAMPANIA. Opere Provvisionali - Ponteggi - Centine

REGIONE CAMPANIA. Opere Provvisionali - Ponteggi - Centine REGIONE CAMPANIA Opere Provvisionali - Ponteggi - Centine CAPITOLO N 1 OPERE PROVVISIONALI PONTEGGI - CENTINE AVVERTENZE Tutti gli articoli del presente prezzario comprendono nei prezzi l uso di ponteggi

Dettagli

CANTILEVER. Lo stoccaggio facile per carichi difficili

CANTILEVER. Lo stoccaggio facile per carichi difficili CANTILEVER Lo stoccaggio facile per carichi difficili CANTILEVER DURATA, QUALITÀ E SEMPLICITÀ. Il Cantilever è la risposta moderna ed efficiente alle esigenze di stoccaggio di carichi lunghi (barre, tubi,

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE COMUNE DI MONTERIGGIONI PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale DELIBERAZIONE N. 177 DEL 22/12/2015 OGGETTO: REALIZZAZIONE CENTRO CIVICO LOC. SAN MARTINO APPROVAZIONE

Dettagli

Fatti su misura per le aziende.

Fatti su misura per le aziende. Fatti su misura per le aziende. Cs Metalli è un Azienda nata oltre quarant anni fa dalla pluriennale esperienza dei suoi soci negli ambiti della carpenteria metallica e della logistica di magazzino. Obiettivo

Dettagli

IL CONSOLIDAMENTO SPONDALE IN VAPRIO TRA MARTESANA E ADDA. Ing. Mario Fossati Vicedirettore Consorzio ETV

IL CONSOLIDAMENTO SPONDALE IN VAPRIO TRA MARTESANA E ADDA. Ing. Mario Fossati Vicedirettore Consorzio ETV IL CONSOLIDAMENTO SPONDALE IN VAPRIO TRA MARTESANA E ADDA Ing. Mario Fossati Vicedirettore Consorzio ETV OGGETTO DI INTERVENTO: PREMESSA Tratto di strada alzaia del naviglio Martesana che collega la statale

Dettagli

PESA A PONTE MODULARE T4 Interrata / Sopraelevata

PESA A PONTE MODULARE T4 Interrata / Sopraelevata PESA A PONTE MODULARE T4 Interrata / Sopraelevata Stadera a ponte per impieghi stradali, utilizzabile in versione INTERRATA oppure SOPRAELEVATA. Realizzato in robusta carpenteria metallica elettrosaldata,

Dettagli

COMUNE DI CIVATE PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI CIVATE PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI CIVATE PROVINCIA DI LECCO PROGETTO PER LA RIQUALIFICAZIONE ED ADEGUAMENTO PALESTRA COMUNALE DI VIA A. LONGONI. CAPITOLATO OFFERTA STRUTTURE IN ACCIAIO IL PROGETTISTA Dr. Ing. Daniele Colombo

Dettagli

PROVINCIA DELL'OGLIASTRA

PROVINCIA DELL'OGLIASTRA PROVINCIA DELL'OGLIASTRA Dott. Ing. Francesco Piras Dott. ing. Mauro Loi - Dott. Geol. Andrea Puddu INDICE 1. STIMA INTERVENTI...1 2. QUADRO ECONOMICO...6 1 Dott. Ing. Francesco Piras Dott. Geol. Andrea

Dettagli

Parco Regionale del Serio

Parco Regionale del Serio Determinazione n 005 data 09.01.2013 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DI SETTORE OGGETTO: REALIZZAZIONE DI UNA PASSERELLA CICLOPEDONALE DI COLLEGAMENTO FRA L OASI VERDE 1 E 2 IN COMUNE DI SERIATE (BG) LIQUIDAZIONE

Dettagli

Passerella Ciclopedonale sul torrente Tesa in Alpago (BL)

Passerella Ciclopedonale sul torrente Tesa in Alpago (BL) Passerella Ciclopedonale sul torrente Tesa in Alpago (BL) Testo e immagini gentilmente concesse da BDL Progetti srl - Ing. Boranga Il manufatto in oggetto costituisce l elemento principale e di maggior

Dettagli

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VICENZA

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VICENZA ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VICENZA DELIBERA N. 1702 23 FEBBRAIO 2005 DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI P.P.C. DI VICENZA ATTO DI INDIRIZZO

Dettagli

PONTE MOBILE A FINALE LIGURE. Ing. Luca ROMANO libero professionista in Albenga

PONTE MOBILE A FINALE LIGURE. Ing. Luca ROMANO libero professionista in Albenga PONTE MOBILE A FINALE LIGURE Ing. Luca ROMANO libero professionista in Albenga INTRODUZIONE Un ponte deve essere sviluppato cercando la miglior soluzione per un dato contesto e la sua scelta deve essere

Dettagli

SETTORE VIABILITA e PROTEZIONE CIVILE. Manutenzione straordinaria dei cigli di valle dei Circondari n. 1 Lecco e n. 7 Valle San Martino - Anno 2009 -

SETTORE VIABILITA e PROTEZIONE CIVILE. Manutenzione straordinaria dei cigli di valle dei Circondari n. 1 Lecco e n. 7 Valle San Martino - Anno 2009 - PROVINCIA DI LECCO SETTORE VIABILITA e PROTEZIONE CIVILE Manutenzione straordinaria dei cigli di valle dei Circondari n. 1 Lecco e n. 7 Valle San Martino - Anno 2009 - RELAZIONE TECNICA PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO

Dettagli

Capitolo 11 CARPENTERIA METALLICA PER OPERE EDILI

Capitolo 11 CARPENTERIA METALLICA PER OPERE EDILI Supplemento straordinario al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 34 del 1 o agosto 2002 287 Capitolo 11 CARPENTERIA METALLICA PER OPERE EDILI 11.1 Strutture in acciaio. 11.2 Trattamenti protettivi

Dettagli

Indice. R.07.a Relazione tecnica e di calcolo Illustrazione sintetica degli elementi essenziali del progetto. NUOVO TECNOPOLO Progetto Esecutivo

Indice. R.07.a Relazione tecnica e di calcolo Illustrazione sintetica degli elementi essenziali del progetto. NUOVO TECNOPOLO Progetto Esecutivo 1 Indice ILLUSTRAZIONE SINTETICA DEGLI ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO STRUTTURALE... 2 a) Contesto edilizio e caratteristiche del sito... 2 b) Descrizione generale della struttura e della tipologia d

Dettagli

- PROGETTO DEFINITIVO - ELENCO ELABORATI

- PROGETTO DEFINITIVO - ELENCO ELABORATI PROGETTO DEFINITIVO DELLE OPERE DI NORMALIZZAZIONE DELLA FOGNATURA NERA, ADEGUAMENTO DELL IMPIANTO DI DEPURAZIONE E COSTRUZIONE DEL COLLETTORE EMISSARIO A SERVIZIO DELL AGGLOMERATO DI PORTO CESAREO - PROGETTO

Dettagli

SETTORE PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE OPERE PUBBLICHE

SETTORE PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE OPERE PUBBLICHE LAVORI DI REALIZZAZIONE DI UN SOTTOPASSAGGIO FERROVIARIO AL Km. 294 + 943 DELLA LINEA BOLOGNA - LECCE PROGETTO ESECUTIVO DICEMBRE 2010 ELENCO DEGLI ELABORATI N. NOME DESCRIZIONE ELABORATO 00 ELENCO ELABORATI

Dettagli

INDICE ACCIAIO DI USO GENERALE DA COSTRUZIONE Pag. 2 LAMINATI MERCANTILI TONDI E QUADRI 3 PIATTI - LARGHI PIATTI 4-5-6 ANGOLARI A LATI UGUALI SPIGOLI

INDICE ACCIAIO DI USO GENERALE DA COSTRUZIONE Pag. 2 LAMINATI MERCANTILI TONDI E QUADRI 3 PIATTI - LARGHI PIATTI 4-5-6 ANGOLARI A LATI UGUALI SPIGOLI INDICE ACCIAIO DI USO GENERALE DA COSTRUZIONE Pag. 2 LAMINATI MERCANTILI TONDI E QUADRI 3 PIATTI - LARGHI PIATTI 4-5-6 ANGOLARI A LATI UGUALI SPIGOLI TONDI 7 ELLE A LATI DISEGUALI SPIGOLI TONDI - VIVI

Dettagli

Prot. n. 31 Reg. n. 31 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE

Prot. n. 31 Reg. n. 31 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE Prot. n. 31 Reg. n. 31 Strembo, 11 febbraio 2013 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE Oggetto: Approvazione in linea tecnica del progetto definitivo di miglioramento della fruibilità pedonale della Val Genova

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PERIZIA STRALCIO E DI COMPLETAMENTO

RELAZIONE TECNICA PERIZIA STRALCIO E DI COMPLETAMENTO RELAZIONE TECNICA PERIZIA STRALCIO E DI COMPLETAMENTO PREMESSA Su incarico del Comune di Rosarno (Comunicazione del 24.09.2012 prot. n.17914 con riferimento alla Determinazione del 3^ U.O.C. n 525 del

Dettagli

PROGETTO PER LA MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE E SISTEMAZIONE AMBIENTALE DELL AREA INTERNA AL SITO FI 117 ARGINGROSSO LE ISOLE

PROGETTO PER LA MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE E SISTEMAZIONE AMBIENTALE DELL AREA INTERNA AL SITO FI 117 ARGINGROSSO LE ISOLE PROGETTO PER LA MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE E SISTEMAZIONE AMBIENTALE DELL AREA INTERNA AL SITO FI 117 ARGINGROSSO LE ISOLE RELAZIONE TECNICA GENERALE E QUADRO ECONOMICO Ubicazione e caratteristiche

Dettagli

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA Pagina 1 di 7 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI ALLACCIAMENTO 4 4 POZZETTI PREFABBRICATI IN C.A.V.... 4 5 GRADINI SCALA DI ACCESSO AL POZZETTO...

Dettagli

Prodotti siderurgici 3. Parte 1 a Laminati Mercantili 7. Parte 2 a Tubi Saldati Tubolari per Serramenti, portoni, corrimani 31

Prodotti siderurgici 3. Parte 1 a Laminati Mercantili 7. Parte 2 a Tubi Saldati Tubolari per Serramenti, portoni, corrimani 31 INDICE pag. Prodotti siderurgici 3 Parte 1 a Laminati Mercantili 7 Parte 2 a Tubi Saldati Tubolari per Serramenti, portoni, corrimani 31 Parte 3 a Profili aperti 47 Parte 4 a Lamiere Reti Ondulate 69 Parte

Dettagli

LA GIUNTA MUNICIPALE

LA GIUNTA MUNICIPALE LA GIUNTA MUNICIPALE Premesso che: - con la sottoscrizione di un protocollo di intesa in data 02.12.2004 la Provincia di Rovigo, il Consorzio per lo Sviluppo del Polesine, i Comuni di Melara, Bergantino,

Dettagli

CAPITOLO E.19 OPERE METALLICHE

CAPITOLO E.19 OPERE METALLICHE BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 9 SPECIALE DEL 9 FEBBRAIO 2009 228 CAPITOLO E.19 OPERE METALLICHE AVVERTENZE OPERE IN FERRO E GRIGLIATI Tutti i lavori saranno valutati a peso ed i relativi

Dettagli

Comunità Montana Valle Susa e Val Sangone

Comunità Montana Valle Susa e Val Sangone Comunità Montana Valle Susa e Val Sangone Via Trattenero 15-10053 Bussoleno (To) Tel: (+39)0122-642800 Fax: (+39)0122-642850 http://www.cmvss.it e-mail: info@cmvss.it Progettazione preliminare, definitiva

Dettagli

ANALISI PREZZO ACCESSORI, IMBALLI, SFRIDI E TRASPORTI

ANALISI PREZZO ACCESSORI, IMBALLI, SFRIDI E TRASPORTI AREA VIABILITA' - Servizio Grandi Infrastrutture Viabilità - NP 05 SCAPITOZZATURA PALI Scapitozzatura di pali di fondazione in cemento armato, per un'altezza di 1,00 m circa, eseguita mediante martello

Dettagli

FASI DELLA PROGETTAZIONE Preliminare Definitiva - Esecutiva

FASI DELLA PROGETTAZIONE Preliminare Definitiva - Esecutiva Università di Padova a.a. 2009-2010 FASI DELLA PROGETTAZIONE Preliminare Definitiva - Esecutiva Lezione 4/11/2009 Corso di Progetto Ambiente Viviana Salieri NORMATIVA LAVORI PUBBLICI LEGGE QUADRO in materia

Dettagli

Analisi Prezzi. Opere Edili e Strutturali

Analisi Prezzi. Opere Edili e Strutturali Analisi Prezzi Opere Edili e Strutturali A-NP01 mc Rimozione cordolo esistente, carico e trasporto a discarica totale 01.A02.G00 01.A02.G10 Carico con mezzi meccanici dei materiali provenienti da demolizioni,

Dettagli

SICUREZZA E PRESTAZIONI ATTESE...

SICUREZZA E PRESTAZIONI ATTESE... INDICE GENERALE PREMESSA... 1 OGGETTO... 2 SICUREZZA E PRESTAZIONI ATTESE... 2.1 PRINCIPI FONDAMENTALI... 2.2 STATI LIMITE... 2.2.1 Stati Limite Ultimi (SLU)... 2.2.2 Stati Limite di Esercizio (SLE)...

Dettagli

Come cambiano gli obblighi per le strutture metalliche a partire dal 1 luglio 2014

Come cambiano gli obblighi per le strutture metalliche a partire dal 1 luglio 2014 Regolamento (UE) n.305/11 e norme del gruppo EN1090 La Marcatura CE delle strutture metalliche alla luce delle Norme tecniche per le Costruzioni Firenze, 30/10/2014 Come cambiano gli obblighi per le strutture

Dettagli

09.02.00.00. ACCESSIBILITA' STRADALE E FERROVIARIA PRIMA FASE Computi e Stime. Computo Metrico Estimativo 09.02.00.00

09.02.00.00. ACCESSIBILITA' STRADALE E FERROVIARIA PRIMA FASE Computi e Stime. Computo Metrico Estimativo 09.02.00.00 09.02.00.00 ACCESSIBILITA' STRADALE E FERROVIARIA PRIMA FASE Computi e Stime Computo Metrico Estimativo 09.02.00.00 - A4 0 Emissione 31/01/2011 M. Bettio M. Bellonzi T. Finocchietti F. Binotto R. Baldo

Dettagli

modello SBP/M - 31 APPLICAZIONI CONSIGLIATE

modello SBP/M - 31 APPLICAZIONI CONSIGLIATE modello SBP/M - 31 La pesa a ponte modulare SBP/M-31 in versione sopraelevata è idonea per la pesatura di automezzi stradali fino ad un massimo di 60 tonnellate. La struttura di tipo isostatico a moduli

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Geom. Nicola Baggio

CURRICULUM VITAE. Geom. Nicola Baggio CURRICULUM VITAE Geom. Nicola Baggio Luogo e data di nascita: : Padova, 01 luglio 1968 Residenza e ufficio: : Via V. Fogazzaro n 16/b 35030 Selvazzano Dentro (PD) Tel. 348-2614914 e-mail: nbaggio@alice.it

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

Corso di Valutazione e Sicurezza del progetto Norme e tecnologie della sicurezza a.a. 2009/2010 PARTE 4 Prof. Arch. Armando Bueno Pernica

Corso di Valutazione e Sicurezza del progetto Norme e tecnologie della sicurezza a.a. 2009/2010 PARTE 4 Prof. Arch. Armando Bueno Pernica Facoltà di Architettura L. Quaroni Corso di Valutazione e Sicurezza del progetto Norme e tecnologie della sicurezza a.a. 2009/2010 PARTE 4 Prof. Arch. Armando Bueno Pernica BOZZA DI LAVORO Le slidesseguenti

Dettagli

Indice. 3) Stato d uso e di manutenzione dell installazione attuale

Indice. 3) Stato d uso e di manutenzione dell installazione attuale Indice 1) Oggetto della relazione 2) Pompa di Calore in servizio 3) Stato d uso e di manutenzione dell installazione attuale 4) Lavori in progetto a) rimozione e sostituzione pompa di calore b) realizzazione

Dettagli

Documentazione disponibilità Luogo di conservazione Provincia di Pistoia preliminare

Documentazione disponibilità Luogo di conservazione Provincia di Pistoia preliminare 1 te generali Il presente piano di manutenzione relativo alla realizzazione della Variante alla SR 66 Pistoiese in località Limestre (San Marcello P.se), è redatto tenendo conto delle specifiche norme

Dettagli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli ingegneri della Provincia Autonoma di Trento nell anno 2012, si propone quale traccia per la stesura del Certificato di

Dettagli

(ORGANISMO FINANZIATORE) (ENTE ATTUATORE) S.S.n 658 BRADANICA ELENCO ELABORATI GIUGNO 2012. n. 620 RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO:

(ORGANISMO FINANZIATORE) (ENTE ATTUATORE) S.S.n 658 BRADANICA ELENCO ELABORATI GIUGNO 2012. n. 620 RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO: (ORGANISMO FINANZIATORE) (ENTE ATTUATORE) S.S.n 658 BRADANICA TITOLO: ELENCO ELABORATI scala: Data GIUGNO 2012 nome file: estensore: - 01 - commessa: n. 620 disegno n. PROGETTISTA E DIRETTORE DEI LAVORI:

Dettagli

COMPUTO METRICO - SICURVIA TIPO TRIPLA ONDA

COMPUTO METRICO - SICURVIA TIPO TRIPLA ONDA COMPUTO METRICO - SICURVIA TIPO TRIPLA ONDA 1 Elementi disgiunti di barriera stradale di sicurezza in acciaio zincato, tipo tripla (3N) onda preesistente alle Circolari ANAS n. 296-401 - 402 e di barriera

Dettagli

TEC S.r.l. GIUNTI DI DILATAZIONE SERIE TEC VP. Giunti di dilatazione stradale. Descrizione. Normativa di riferimento

TEC S.r.l. GIUNTI DI DILATAZIONE SERIE TEC VP. Giunti di dilatazione stradale. Descrizione. Normativa di riferimento TEC S.r.l. GIUNTI DI DILATAZIONE SERIE TEC VP Descrizione I giunti di dilatazione stradale della serie TEC VP assolvono alla funzione di coprigiunto filopavimento e sono progettati per rispondere alle

Dettagli

INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE SOMMINISTRAZIONI par.ug. lung. larg. H/peso. Numero d'ordine. Quantità Unitario Totale. Computo Metrico Estimativo

INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE SOMMINISTRAZIONI par.ug. lung. larg. H/peso. Numero d'ordine. Quantità Unitario Totale. Computo Metrico Estimativo MANUTENZIONE GUARD-RAIL CAVALCAUTOSTRADA SP 593 "DI BORGO D'ALE" 1 Tratto da Alice Castello verso Cavaglià - Nr. 1 N.P. 1 Provinciale su rilevato 280,00 Sommano ml. 280,000 5,00 1.400,00 Nr. 2 45.5.10.10.30

Dettagli

SETTORE SERVIZI TECNICI Via A. Nanni 17/19 c.a.p. 07026 Olbia (OT) Tel. 0789/557600 Fax 0789/557690 C.F. 02034880902 1 STRALCIO FUNZIONALE

SETTORE SERVIZI TECNICI Via A. Nanni 17/19 c.a.p. 07026 Olbia (OT) Tel. 0789/557600 Fax 0789/557690 C.F. 02034880902 1 STRALCIO FUNZIONALE PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO SETTORE SERVIZI TECNICI Via A. Nanni 17/19 c.a.p. 07026 Olbia (OT) Tel. 0789/557600 Fax 0789/557690 C.F. 02034880902 1 STRALCIO FUNZIONALE OGGETTO: Collegamento alla Abbasanta

Dettagli

2. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI PROPEDEUTICI ALLA REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 4

2. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI PROPEDEUTICI ALLA REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 4 SOMMARIO 1. PREMESSA... 2 2. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI PROPEDEUTICI ALLA REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 4 3. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DELL AREA PARCHEGGI PER LA POSA

Dettagli

, ' *-- ' " $!,"""&& # " $%

, ' *-- '  $!,&& #  $% ! "#$ %"&"" $$' " (#! %")" * +'#!", ' *-- ' " $!,"""&& # " $% &' ())* %")" + +' # ++,! " %"" '+'$ " $( ++ %"&"" ' " '! $- &(.)'.())/ &/0 # $ %. " (' ' 1 + $ *2.&)/.33./ 0' 12' 3, & 4 5 3./.22, 4) 5 " &

Dettagli

ELENCO DEI PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m. PREZZO

ELENCO DEI PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m. PREZZO 1.2.19.A 1.4.G.1.A 1.4.G.5 1.4.I.4.D1 Formazione di ponteggio tubolare di facciata per la realizzazione degli interventi interessanti la copertura dell'aula della scuola elementare (rif. intervento n.

Dettagli

MEC MIX F ASSIALI E CENTRIFUGHI Generatori d aria calda pensili assiali e centrifughi con bruciatore a gas premiscelato

MEC MIX F ASSIALI E CENTRIFUGHI Generatori d aria calda pensili assiali e centrifughi con bruciatore a gas premiscelato Caratteristiche tecniche e costruttive Il mantello di copertura è realizzato in lamiera di acciaio verniciata a polveri epossidiche, a garanzia di lunga durata nel tempo. Nella parte laterale destra, all

Dettagli

COMUNE DI BUSSETO. Provincia di Parma VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. COPIA N 26 del 14/03/2014

COMUNE DI BUSSETO. Provincia di Parma VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. COPIA N 26 del 14/03/2014 COMUNE DI BUSSETO Provincia di Parma VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA N 26 del 14/03/2014 OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL PROGETTO ESECUTIVO PER IL RESTAURO E CONSOLIDAMENTO DELLA

Dettagli

COMUNE di FRANCOLISE

COMUNE di FRANCOLISE Casa COMUNE di FRANCOLISE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERA N. 65 del 12/05/2015 OGGETTO: Riqualificazione ed incremento dell efficienza energetica nonché realizzazione di impianti

Dettagli

REGIONE PUGLIA Area Politiche per l ambiente, le reti, la qualità urbana Servizio Lavori Pubblici

REGIONE PUGLIA Area Politiche per l ambiente, le reti, la qualità urbana Servizio Lavori Pubblici REGIONE PUGLIA Area Politiche per l ambiente, le reti, la qualità urbana AOO_064_06/07/2010-0063622 CIRCOLARE ESPLICATIVA da pubblicarsi sul B.U.R.P. e sul sito internet www.regione.puglia.it area tematica

Dettagli

ARCHIVIO CENTRALIZZATO AMMINISTRAZIONE GENERALE

ARCHIVIO CENTRALIZZATO AMMINISTRAZIONE GENERALE AFFIDAMENTO, PREVIA ACQUISIZIONE DELLA PROGETTAZIONE DEFINITIVA IN SEDE DI OFFERTA, DELLA PROGETTAZIONE ESECUTIVA COMPRENSIVA DEL COORDINAMENTO SICUREZZA IN PROGETTAZIONE, ESECUZIONE LAVORI E FORNITURA

Dettagli

INDUSTRIALI - COMMERCIALI - CIVILI

INDUSTRIALI - COMMERCIALI - CIVILI CHIUSURE PER L EDILIZIA INDUSTRIALI - COMMERCIALI - CIVILI L, AZIENDA partecipa da 40 anni allo sviluppo dell Edilizia Industriale e Civile, grazie alla fornitura di una vasta gamma di chiusure. L Azienda

Dettagli

R I P O R T O. Parziale m² 1 540,61 maggiorazione del 5% per inclinazione della copertura * (par.ug.=1540,61*0,05) 77,03 77,03

R I P O R T O. Parziale m² 1 540,61 maggiorazione del 5% per inclinazione della copertura * (par.ug.=1540,61*0,05) 77,03 77,03 pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO Rimozioni (Cat 1) 1 Demolizione del manto di copertura, compresa la discesa o la salita a 01.A02.A80.020 terra dei materiali, lo sgombero dei detriti in cantiere, computando

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Urbanistica Rigenerazione Urbana DIRETTORE CARLETTI arch. RUGGERO Numero di registro Data dell'atto 723 14/05/2015 Oggetto : Approvazione in linea tecnica

Dettagli

QbII.02: Rilievi dei manufatti (art.243, comma 1, lettere c) D.P.R. 207/10-art.28, D.P.R. 207/10)

QbII.02: Rilievi dei manufatti (art.243, comma 1, lettere c) D.P.R. 207/10-art.28, D.P.R. 207/10) Calcolo parcella a base di gara (D.M. 143 del 31 ottobre 2013) A) prestazioni attinenti la progettazione definitiva ed esecutiva e coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione di interventi

Dettagli

Sommario. Sommario. A04 Stima dei costi elementari. 1. Premessa... 2. Tubazioni di acquedotto... 3.1. Pozzi, sorgenti, captazioni superficiali...

Sommario. Sommario. A04 Stima dei costi elementari. 1. Premessa... 2. Tubazioni di acquedotto... 3.1. Pozzi, sorgenti, captazioni superficiali... Piano di Ambito dell ATO della Provincia di Varese A04 Stima dei costi elementari A04 Stima dei costi elementari Sommario 1. Premessa... 2 2. Tubazioni di acquedotto... 3 3. Opere di acquedotto... 8 3.1.

Dettagli

Le lavorazioni, tutte, dovranno essere eseguite in accordo con la DL e con il CSE;

Le lavorazioni, tutte, dovranno essere eseguite in accordo con la DL e con il CSE; ELENCO PREZZI UNITARI NOTE L impresa esecutrice dovrà prendere visione, oltre che in tutti gli elaborati di gara, direttamente in cantiere, delle opere da realizzare, verificandone la consistenza, le tipologie

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE DI CAGLIARI

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE DI CAGLIARI REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE DI CAGLIARI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELLA CASERMA DEI CARABINIERI DI SEULO PROGETTO ESECUTIVO TITOLO Relazione

Dettagli

I. OPERE OGGETTO DELLA 1 a PERIZIA DI VARIANTE E SUPPLETIVA

I. OPERE OGGETTO DELLA 1 a PERIZIA DI VARIANTE E SUPPLETIVA I. OPERE OGGETTO DELLA 1 a PERIZIA DI VARIANTE E SUPPLETIVA Le opere oggetto della presente 1 a Perizia di Variante e Suppletiva comportano delle variazioni dell importo contrattuale in aumento, ammesse

Dettagli

M-01 INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO DELL ABITATO DI AULLA (MS)

M-01 INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO DELL ABITATO DI AULLA (MS) Commissario Delegato O.P.C.M. 3974/2011 M-01 INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO DELL ABITATO DI AULLA (MS) INTERVENTO DI ADEGUAMENTO DEL MURO D ARGINE IN SINISTRA IDRAULICA DEL

Dettagli

Impianti elettrici nei grandi edifici e building automation

Impianti elettrici nei grandi edifici e building automation Vincenzo Cataliotti Antonio Cataliotti Impianti elettrici nei grandi edifici e building automation PROGETTO - DIREZIONE DEI LAVORI - COLLAUDO Introduzione L esperienza maturata in ambito accademico e professionale

Dettagli

CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA

CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA...3 Premessa...3 Definizione del metodo...3 Determinazione del costo dei lavori inerenti il parcheggio a raso...3 Determinazione del costo dei

Dettagli

COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.142 del Reg. Data 16.09.2013 OGGETTO: Polo culturale comunale: intervento di adeguamento sismico e di riqualificazione della

Dettagli

LINEA FIRETECH SOLUZIONI PER LA PROTEZIONE PASSIVA DAL FUOCO STRUTTURE

LINEA FIRETECH SOLUZIONI PER LA PROTEZIONE PASSIVA DAL FUOCO STRUTTURE LINEA FIRETECH SOLUZIONI PER LA PROTEZIONE PASSIVA DAL FUOCO STRUTTURE PROTEZIONE STRUTTURE IN ACCIAIO Le strutture in acciaio sono un sistema costruttivo sempre più utilizzato nelle costruzioni. In particolare

Dettagli

Impianti Industriali per il trattamento delle superfici metalliche

Impianti Industriali per il trattamento delle superfici metalliche w w w. c a m i t i m p i a n t i. i t Impianti Industriali per il trattamento delle superfici metalliche Impianti per sabbiatura L impianto consente di eseguire manualmente la granigliatura su particolari

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO ENAV S.p.A. ROMA ACC CIAMPINO pag. 1 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OGGETTO: Ristrutturazione Uffici, Piastra, Hall, Centro servizi, Foresteria e Sala Convegni - PROGETTO DEFINITIVO OPERE STRUTTURALI - STECCA

Dettagli

BARRIERA DI SICUREZZA DOPPIA SU TERRA H2-B-W4 (3n30401)

BARRIERA DI SICUREZZA DOPPIA SU TERRA H2-B-W4 (3n30401) BARRIERA DI SICUREZZA DOPPIA SU TERRA H2-B-W4 (3n30401) Livello di contenimento Risultati H2 Indice di severità accelerazione ASI Larghezza di lavoro Posizione laterale estrema del veicolo B W4 (1,3 m)

Dettagli

di Marco Clozza Aa Inverno 2012

di Marco Clozza Aa Inverno 2012 46 Aa Inverno 2012 Parking silo: comfort e illuminazione naturale di Marco Clozza Sull isola di Nantes si è svolta un ampia operazione di rinnovamento urbano che ha cercato di rendere attrattivo uno spazio

Dettagli

Realizzazione di strutture per l archiviazione di volumi e riviste nel seminterrato della

Realizzazione di strutture per l archiviazione di volumi e riviste nel seminterrato della Realizzazione di strutture per l archiviazione di volumi e riviste nel seminterrato della Biblioteca Nazionale a Firenze in via Magliabechi. Descrizione dell intervento Il progetto è finalizzato alla realizzazione

Dettagli

Ponteggi mobili a torre su ruote in acciaio zincato

Ponteggi mobili a torre su ruote in acciaio zincato Ponteggi mobili a torre su ruote in acciaio zincato Catalogo 2007 Vi diamo alcune informazioni importanti sugli unici riferimenti di legge attualmente in vigore e sulle loro principali differenze, al fine

Dettagli