I Comitati Provinciali di: La Spezia, Livorno/Grosseto, Lucca, Massa/Carrara, Pisa ORGANIZZANO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I Comitati Provinciali di: La Spezia, Livorno/Grosseto, Lucca, Massa/Carrara, Pisa ORGANIZZANO"

Transcript

1 I Comitati Provinciali di: La Spezia, Livorno/Grosseto, Lucca, Massa/Carrara, Pisa ORGANIZZANO 1 REGOLAMENTO UFFICIALE Ultimo aggiornamento: 05 Agosto 2015 Prossimo aggiornamento previsto: entro la seconda giornata di campionato

2 Indice Art. 1 - GIURISDIZIONE DEL CAMPIONATO... 3 Art. 2 - COMITATO ORGANIZZATORE... 3 Art. 3 TIPOLOGIA DI CAMPIONATI A SQUADRE... 3 Art. 4 - NUMERO DEI GIOCATORI PER OGNI SQUADRA... 3 Art. 5 - VARIAZIONE SUI COMPONENTI LA SQUADRA... 3 Art. 6 - SOSTITUZIONE SUI COMPONENTI LA SQUADRA... 4 Art. 7 - PRESTITI ATLETI DA ALTRI C.S.B Art. 8 - CATEGORIA DEI GIOCATORI... 4 Art. 9 - SPONSORIZZAZIONI... 4 Art SQUADRE E ATLETI... 4 Art SCHIERAMENTO ATLETI ALLA GARA... 4 Art PARTITE E PUNTEGGI... 5 Art ASSEGNAZIONE DEI PUNTI PER LA CLASSIFICA... 5 Art GIORNI DI GARA... 5 Art ANTICIPO DELLA GARA... 5 Art RINVIO DELLA GARA... 5 Art SOSPENSIONE DELLA PARTITA... 6 Art ORARIO DI GARA... 6 Art COMPORTO... 6 Art PRESENTAZIONE DELLE FORMAZIONI... 6 Art LE RISERVE... 7 Art DIVISA DI GARA... 7 Art REGOLAMENTO DI GIOCO... 7 Art IRREGOLARITÀ DIVISA DI GARA... 7 Art CHI ARBITRA GLI INCONTRI... 7 Art SCELTA DEI BILIARDI... 8 Art PROVA DEL BILIARDO... 8 Art SCELTA DELLA BILIA CON L ACCHITO... 8 Art COMUNICAZIONE DEL RISULTATO... 8 Art REFERTO DI GARA... 9 Art UFFICIALIZZAZIONE RISULTATI, CLASSIFICHE E TURNI DI GARA Art ULTIMA GIORNATA DELLA REGULAR SEASON Art CLASSIFICA FINALE PARITÀ TRA 2 o PIÙ SQUADRE Art REGOLE COMPORTAMENTALI GIOCATORI Art DECISIONI DEL COMITATO ORGANIZZATORE Art RECLAMI Art MODALITÀ INCONTRI NELLA POULE FINALE Art LA STAFFETTA NELLA POULE FINALE Art PRESENTAZIONE DELLA FORMAZIONE NELLA POULE FINALE Art SOSTITUZIONI DURANTE LA PARTITA NELLA POULE FINALE Art RISULTATO DEGLI INCONTRI NELLA POULE FINALE Art SQUADRA CHE NON SI PRESENTA Art SQUADRA CHE RINUNCIA ALLA GARA DI RITORNO Art DISPOSIZIONI FINALI Art DANNI A COSE E PERSONE Art GIUDICE UNICO Art. 47 ISCRIZIONE AL CAMPIONATO Art. 48 POULE FINALE E MONTEPREMI

3 Art. 1 - GIURISDIZIONE DEL CAMPIONATO I campionati sono riservati alle squadre appartenenti ai CSB affiliati ai Comitati Provinciali di La Spezia, Livorno/Grosseto, Lucca, Massa/Carrara e Pisa. Art. 2 - COMITATO ORGANIZZATORE Giuliano Cioncolini (Presidente Provinciale Pisa), Renzo Butelli (Delegato Provinciale Livorno/Grosseto), Luca Billi (Delegato Provinciale Lucca), Franco Violi (Delegato Provinciale Massa/Carrara), Salvatore Trani (Delegato Provinciale di La Spezia). Art. 3 TIPOLOGIA DI CAMPIONATI A SQUADRE 3 SERIE A : In ogni singola squadra possono essere iscritti Atleti appartenenti alla 1^ categoria oppure Atleti delle categorie inferiori. Non è prevista l applicazione di handicap per lo svolgimento dei singoli incontri. SERIE B : In ogni singola squadra possono essere iscritti massimo nr.2 Atleti appartenenti alla 1^ categoria, mentre gli altri appartenenti alle categorie inferiori. Le squadre potranno schierare in ogni singola gara, nella migliore ipotesi, n 1 atleta di 1^ Categoria + N 2 atleti di 2^ Categoria. Non è prevista l applicazione di handicap per lo svolgimento dei singoli incontri. SERIE C : In ogni singola squadra possono essere iscritti massimo nr.2 Atleti appartenenti alla 2^ categoria, mentre gli altri appartenenti alle categorie inferiori. Le squadre potranno schierare in ogni singola gara, nella migliore ipotesi, N 1 atleta di 2^ Categoria + N 2 atleti di 3^ Categoria. Non è prevista l applicazione di handicap per lo svolgimento dei singoli incontri. Art. 4 - NUMERO DEI GIOCATORI PER OGNI SQUADRA Ogni squadra dovrà essere composta da un minimo di 4 ad un massimo di 8 giocatori. Il modulo di iscrizione delle squadre ( Allegato nr.1 al presente regolamento) dovrà essere inviato, compilato interamente in ogni sua parte, all indirizzo entro il 25 Settembre Allo stesso indirizzo, prima dell inizio della seconda giornata del campionato, dovrà essere inviata una fotografia della squadra al completo, in divisa di gara. Art. 5 - VARIAZIONE SUI COMPONENTI LA SQUADRA La squadra che al momento dell iscrizione risulti composta da meno di 8 giocatori ha facoltà di aggiungerne altri fino al massimo consentito, prima del 31 dicembre L aggiunta deve essere comunicata per iscritto all indirizzo il giorno prima della gara e risultare codificata nel sito internet ufficiale (Lucca per questa stagione). Ogni nominativo della formazione avrà l indicazione di quando è stato iscritto. In riferimento a ciò, le infrazioni dimostrate

4 saranno soggette all applicazione di 10 punti di penalità per la squadra che abbia violato il regolamento, oltre che considerare perse le partite disputate dall Atleta risultato irregolare. Art. 6 - SOSTITUZIONE SUI COMPONENTI LA SQUADRA Prima del 31 dicembre 2015, le squadre hanno la facoltà di sostituire gli Atleti che, per qualsiasi motivo, non hanno mai giocato. La comunicazione delle sostituzioni devono essere fatte per iscritto all indirizzo e devono essere assolutamente inoltrate per mezzo del Presidente del C.S.B. della squadra che chiede la sostituzione. Art. 7 - PRESTITI ATLETI DA ALTRI C.S.B. Le Squadre hanno la possibilità di prendere in prestito Atleti di altri C.S.B. tesserati nelle province di: La Spezia, Livorno/Grosseto, Lucca, Massa/Carrara, Pisa, (il Nulla Osta non occorre). Per gli Atleti 4 presi in prestito da altre province, occorre il nulla osta del comitato di appartenenza. NB: Resta vincolante che una volta perfezionata l operazione di prestito del giocatore A dal csb X al csb Y, il giocatore A potrà giocare solamente nei campionati di A, B o C con squadre del csb Y. Art. 8 - CATEGORIA DEI GIOCATORI Ai fini della regolarità dei Campionati a Squadre, si considera mantenuta la categoria di appartenenza dei partecipanti, per tutta la durata del Campionato, in essere alla data dell iscrizione. Pertanto, eventuali promozioni o retrocessioni registrate in corso dell anno agonistico saranno ritenute nulle nei Campionati Interprovinciali a Squadre del TIRRENO dell anno in corso. Art. 9 - SPONSORIZZAZIONI Nei Campionati ogni C.S.B. può abbinare al suo nome lo Sponsor Ufficiale della squadra. Art SQUADRE E ATLETI Al Campionato partecipano tutte le Squadre che saranno in regola con l iscrizione, effettuando apposita domanda di partecipazione per la Serie di appartenenza. In base al numero delle squadre iscritte, il C.O. suddividerà le stesse in gironi, da definire tenendo conto anche della localizzazione. Il o si svolgerà il 27 Settembre Art SCHIERAMENTO ATLETI ALLA GARA Le Squadre potranno schierare da un minimo di 2 ad un massimo di 5 Atleti, con le seguenti possibilità di formazione: FORMAZIONE con solo due Atleti, la partita potrà effettuarsi, ma i 2 giocatori potranno giocare solo un incontro a coppia e un singolo, totalizzando massimo 3 punti, oppure un incontro di singolo ciascuno, totalizzando massimo 2 punti. FORMAZIONE classica composta da 3 Atleti titolari (A B C), più eventualmente 1 e/o 2 riserve. Lo schema del Referto Gara è il seguente: - Italiana 5 Birilli, singolo gioca l Atleta "A"; - Italiana 5 Birilli, a coppia giocano gli Atleti B/C ;

5 - Tutti Doppi, a coppia giocano gli Atleti A/C ; - Goriziana Semplici e Doppi, singolo gioca l Atleta "B"; - Staffetta Italiana 5 birilli, a coppia giocano rispettando il seguente ordine: Iniziano gli Atleti "A/C"; seguono gli Atleti "B/C", terminano gli Atleti "A/B". Art PARTITE E PUNTEGGI Ogni incontro si svolgerà in cinque partite, seguendo lo schema qui riportato: Entrata Atleti N partita Specialità Serie A Serie B Serie C A 1^ partita 5 Birilli BC 2^ partita 5 Birilli AC 3^ partita Tutti Doppi B 4^ partita Goriziana AC / BC / AB 5^ partita Staffetta 5 Birilli 50/100/150 50/100/150 50/100/150 5 Nella staffetta il cambio di entrambe le coppie avviene nel momento in cui una delle due coppie supera il limite stabilito. Le coppie successive continueranno la partita partendo dal punteggio raggiunto. Art ASSEGNAZIONE DEI PUNTI PER LA CLASSIFICA In classifica i punti saranno così assegnati: 1 PUNTO, per la vittoria di ogni partita singola; 2 PUNTI, per la vittoria di ogni partita a coppia; 4 PUNTI, per la vittoria della staffetta. TOTALE PUNTI da assegnare 10. Art GIORNI DI GARA Gli incontri verranno disputati nei seguenti giorni della settimana: Il Venerdì è il giorno della settimana in cui saranno giocati gli incontri dei campionati di Serie A, Serie B e di Serie C. Nel caso in cui, il giorno stabilito coincida con una festività oppure il locale ospitante sia chiuso per riposo settimanale e/o ferie, l incontro potrà essere solo anticipato, mentre, salvo autorizzazione specifica e scritta del C.O., è fatto divieto il posticipo dell incontro. Art ANTICIPO DELLA GARA Risulta possibile anticipare gli incontri. In proposito, vincolante è l accordo tra i Capitani delle due Squadre interessate e il benestare del Comitato Organizzatore. Se l anticipo viene chiesto con almeno 15 giorni di anticipo, rispetto alla data dell incontro, e le due squadre non trovano un accordo, la decisione inappellabile sarà presa dal C.O.. Tuttavia, non è possibile scegliere, per tutto il campionato, un giorno di gara differente dal venerdì. Art RINVIO DELLA GARA Il rinvio dell incontro è ammesso solo in casi eccezionali. La decisione inappellabile sulla nuova data sarà presa dal C.O..

6 Art SOSPENSIONE DELLA PARTITA In caso di calamità naturali o altre cause di forza maggiore, la partita in corso sarà ripresa in altra data, con decisione inappellabile del C.O.. L incontro ripartirà dal punteggio acquisito nella manche non ultimata, se si era raggiunto un punteggio equivalente almeno ai 2/3 di partita. Tale limite è riportato nella tabella seguente: DISTANZA DI GIOCO SERIE A - SERIE B - SERIE C Specialità Serie A Serie B Serie C Distanza Limite 2/3 Distanza Limite 2/3 Distanza Limite 2/3 Singolo 5 Birilli Coppia 5 Birilli Coppia Tutti Doppi Singolo Goriziana Staffetta 5 birilli Nel caso che non sono stati raggiunti i 2/3 del punteggio, la gara sarà ripresa dall inizio della manche non ultimata. Art ORARIO DI GARA Gli incontri avranno inizio alle ore 21:00, ciascuna squadra sarà ritenuta in regola solo se saranno presenti sul campo di gara almeno 2 Atleti, iscritti nella squadra. Art COMPORTO Il comporto ammesso è di 15 minuti, pertanto la squadra che non si presenta entro le ore 21:15, perde l incontro per 10 a 0. RITARDI - RECLAMI - PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI: La prima volta che una squadra non si presenta, o si presenta oltre il comporto, perderà l incontro per 10 a 0. La Seconda volta che una squadra non si presenta, o si presenta oltre il comporto, verrà esclusa dal Campionato. La squadra esclusa, o che si ritira dal Campionato, subirà la confisca dell intera cauzione versata ad inizio stagione ed i risultati ottenuti fino al quel momento verranno annullati, quindi la classifica sarà prontamente riscritta di conseguenza. Ogni mancata presenza di una squadra dovrà essere indicata sul referto di gara. Eventuali assenze, indipendenti dalla volontà degli interessati, potranno non comportare sanzioni se giustificate e documentate, al Comitato Organizzatore, entro le 48 ore successive. Il Comitato Organizzatore esaminerà la documentazione e prenderà le decisioni che riterrà più opportune. Art PRESENTAZIONE DELLE FORMAZIONI I Capitani delle due squadre compileranno, separatamente su un foglio a parte, la formazione della propria squadra. Prima dell inizio del primo incontro, le squadre renderanno visibile la formazione ai propri avversari e allo stesso tempo trascriveranno in modo chiaro ed inequivocabile, sul referto di gara, i nominativi degli Atleti titolari (A - B - C) e delle eventuali riserve (D - E). 6

7 Se richiesto, tra i giocatori che non si conoscono, è fatto obbligo di mostrare un documento d identità prima dell inizio della gara, ogni squadra dovrà presentarsi con un minimo di 2 giocatori ad un massimo di 5 giocatori, per poter disputare l incontro, pena la perdita della partita per 10 a 0. Art LE RISERVE Ciascuna squadra può schierare, nel corso della stessa serata di gara, oltre ai 3 giocatori iniziali, anche 1 e/o 2 riserve, contrassegnate dalle lettere D e E del foglio di gara, naturalmente con divisa di gioco conforme. Le riserve potranno entrare solo prima dell inizio di una singola partita, anche nel caso che si presentino oltre l orario previsto per l inizio degli incontri. Al contrario, non è possibile subentrare ad un compagno a partita già iniziata. Si specifica che la sostituzione per la Staffetta è possibile solo prima dell inizio della prima frazione. 7 L Atleta che viene sostituito non potrà più rientrare. Art DIVISA DI GARA Ogni Atleta che è inserito nella formazione, al momento di iniziare la gara, è tenuto ad indossare la divisa di gara scelta dalla propria squadra. Le divise di gara autorizzate prevedono un gilet e una camicia, uguali per tutti i componenti della squadra. Per le prescrizioni inerenti si fa riferimento a quanto previsto dal regolamento F.I.Bi.S.. Art REGOLAMENTO DI GIOCO Vige il regolamento nazionale emanato dalla F.I.Bi.S.. Art IRREGOLARITÀ DIVISA DI GARA I capitani delle squadre, prima dell inizio di ogni singola partita, dovranno controllare la divisa degli Atleti. Eventuali irregolarità, dovranno essere segnalate sul referto di gara, crociando le risposte corrette nell apposito spazio. Eventuali ulteriori note aggiuntive potranno essere riportate sul retro. In quel caso, dovrà essere trasmesso, seguendo le disposizioni del presente regolamento, anche il retro del referto di gara. Nel caso in cui uno o più giocatori, titolari e/o riserve, non indossino una parte della divisa regolamentare (es.; Camicia di colore diverso dagli altri atleti di squadra, Atleta che non ha lo stemma del C.S.B.), l incontro verrà ugualmente effettuato e la squadra con divisa irregolare subirà: PENALIZZAZIONE di 1 (uno) punto, nel risultato finale dell incontro, per ogni Atleta con divisa irregolare (solo a titolo esemplificativo e non esaustivo: camicia o gilet di colore differente dagli altri componenti, scarpe non regolamentari, ecc). Gli Atleti, titolari e riserve, che si presenteranno prima dell inizio di ogni singola partita senza divisa di gara, NON potranno giocare. Se una squadra fa giocare anche un solo atleta completamente senza divisa di gara, perderà l incontro per 10 a 0. Art CHI ARBITRA GLI INCONTRI La squadra di CASA ha l obbligo di arbitrare tutti gli incontri. Il Capitano della stessa designerà gli arbitri scegliendo tra: Atleti facenti parte della propria formazione.

8 eventuali arbitri nazionali/provinciali, presenti alla gara, regolarmente tesserati per la Stagione Sportiva in corso, in questo caso il Capitano della squadra ospite potrà visionare la tessera FIBIS e relativo documento d identità. Atleti della squadra ospite o Atleti presenti regolarmente tesserati per la stagione sportiva in corso. In questo caso i Capitani delle Squadre potranno visionare la tessera FIBIS e relativo documento d identità. I Capitani delle Squadre, durante gli incontri dei campionati oggetto di questo regolamento, sono considerati a tutti gli effetti Direttori di Gara (se ad essere sostituito è il Capitano della squadra, si dovrà provvedere alla nomina di un altro Capitano). Le eventuali controversie di gioco devono essere appianate dai Capitani, con l ausilio dell arbitro designato nella partita incriminata. Nella giornata finale del campionato, valevole per l attribuzione del titolo di squadra campione, gli incontri saranno diretti da arbitri designati del C.O.. 8 Art SCELTA DEI BILIARDI Il Capitano della squadra di CASA dovrà scegliere tra i migliori biliardi disponibili e potrà decidere se disputare gli incontri su uno o due biliardi. In questa seconda ipotesi, la squadra di CASA dovrà dichiarare, prima della prova biliardo degli avversari, su quale biliardo si disputeranno gli incontri singoli e su quale gli incontri dei doppi. Nel caso si sia deciso di giocare su due biliardi, per il quinto incontro, la Staffetta 5 Birilli, il biliardo da utilizzare sarà quello dove si sono disputati i doppi. Art PROVA DEL BILIARDO Alle ore 21:00 deve iniziare obbligatoriamente l incontro, quindi con la prima prova biliardo già effettuata. I giocatori proveranno il biliardo, UNA SOLA VOLTA, prima dell inizio della prima partita di loro pertinenza, sia essa singolo, doppio o staffetta, disputata sul quel biliardo. Il tempo massimo a disposizione è pari a 3 minuti ciascuno. Art SCELTA DELLA BILIA CON L ACCHITO Per stabilire il colore della bilia con la quale le squadre dovranno giocare per tutto l incontro, si procederà ad effettuare l acchito. Il giocatore preposto sarà indicato dal Capitano della squadra, indipendentemente dall ordine di entrata negli incontri. Naturalmente, stabilito il colore della bilia, ad ogni partita i giocatori effettueranno l acchito per stabilire chi inizia la gara. Art COMUNICAZIONE DEL RISULTATO Al termine degli incontri, i Capitani delle due squadre dovranno compilare e firmare il referto di gara. Il Capitano della squadra di CASA dovrà comunicare, obbligatoriamente, il risultato al termine della gara, ma comunque entro e non oltre 24 ore dal termine dell incontro. Qualora un Capitano si rifiutasse di firmare il referto di gara, tale gesto dovrà essere motivato con una relazione scritta, da riportarsi sul retro del foglio di gara. A CHI COMUNICARE I RISULTATI Per tutti i Campionati, di SERIE A SERIE B SERIE C

9 Il risultato con SMS al numero È un numero attivo solo per ricevere SMS, inserito all interno di un server, quindi nessuno risponderà mai ad una telefonata. Non sono ammessi invii tramite WhatsApp o altre applicazioni. Il referto di gara per all indirizzo COME INVIARE IL MESSAGGIO SMS Il messaggio SMS da inviare sarà un messaggio codificato necessariamente ed obbligatoriamente con parametri prestabiliti, tipo # CDSQU X Y. Di seguito si spiega il significato della sua composizione: # - questo codice serve al sistema per riconoscere che questo è un sms per l aggiornamento dei risultati; CDSQU - questo è il codice alfabetico che identifica la singola squadra iscritta al campionato, composto da 5 caratteri. 9 Essendo l invio dei risultati obbligo della squadra di CASA, il codice da utilizzare è sempre quello della squadra di casa. Il C.O. comunicherà e pubblicherà la codifica di ciascuna squadra al termine delle iscrizioni. X questo è il codice numerico che identifica i punti realizzati dalla squadra di CASA ; Y questo è il codice numerico che identifica i punti realizzati dalla squadra avversaria. Chiaramente l ordine esatto sopra indicato è importante per il buon funzionamento della procedura. Il sistema automatico di decodifica è stato realizzato in modo tale che eventuali spazi inseriti, tra un codice e l altro, non influenzino la lettura e il funzionamento. Quindi l invio del SMS può avvenire indistintamente con il codice (a titolo di esempio) # CDSQU X Y oppure #CDSQUXY. Gli spazi non sono ammessi nel codice squadra. Una volta riconosciuto ed elaborato il messaggio SMS, se tutto è andato a buon fine, il sistema invia un messaggio di risposta automatico positivo. In caso contrario risponde con un messaggio di errore, chiedendo di ripetere l invio del messaggio, controllando meglio il suo contenuto. Art REFERTO DI GARA Inoltre, entro le 24 ore successive la data dell incontro, deve essere inviato il referto di gara ( Allegato nr.2 al presente regolamento) compilato in ogni sua parte, inclusa la firma dei due capitani, a mezzo Nel caso in cui si verifichi un mancato invio dei risultati, facilmente dimostrabile da parte del C.O. con l assenza del messaggio SMS e/o di una comunicazione scritta alla casella di posta elettronica sopra citata: La prima volta che il Capitano della squadra di casa non invierà il risultato, per sms e/o per , sarà ammonito. Dalla seconda volta, la squadra subirà una PENALIZZAZIONE di 1 punto in classifica. Dalla quarta volta in poi, la squadra subirà una PENALIZZAZIONE di 2 punti in classifica, con la squalifica del Capitano per la giornata di campionato successiva.

10 Art UFFICIALIZZAZIONE RISULTATI, CLASSIFICHE E TURNI DI GARA Grazie all invio a mezzo SMS codificato, l ufficialità dei risultati, l aggiornamento delle classifiche e il calendario delle giornate di gara, saranno pubblicati in tempo reale. Ogni Atleta avrà così modo di documentarsi immediatamente, collegandosi al sito internet di: dal quale si potrà scaricare e stampare i dati aggiornati. Art ULTIMA GIORNATA DELLA REGULAR SEASON Nell'ultima giornata della regular season, per la regolarità del campionato, tutte le squadre dello stesso girone dovranno giocare nella stessa data e stesso orario. Non saranno quindi ammessi anticipi e/o rinvii. 10 Art CLASSIFICA FINALE PARITÀ TRA 2 o PIÙ SQUADRE Se al termine della fase della regular season, due o più squadre si classificano con uguale punteggio, per la determinazione della classifica varranno i seguenti criteri: 1. Scontro diretto e/o diretti (somma dei punti, valevoli per la classifica); 2. Maggior partite vinte nella regular season (sono valide le vittorie con punti da 6 a 10); 3. Maggior staffette vinte nella regular season; 4. Media punti (totale punti diviso le partite giocate); 5. Sorteggio. Art REGOLE COMPORTAMENTALI GIOCATORI I giocatori che interrompono la loro partecipazione al campionato, danneggiando così la propria squadra e le squadre avversarie, verranno deferiti al Giudice Unico Sportivo Regionale e verranno giudicati in base al regolamento dell anno in corso. Tutti i giocatori partecipanti al campionato hanno il dovere di comportarsi in maniera leale e sportiva, nel rispetto delle regole Federali (Statuto e Regolamento Organico F.I.Bi.S.). Art DECISIONI DEL COMITATO ORGANIZZATORE Il C.O. prenderà i provvedimenti ed applicherà le penalità in coerenza con il presente regolamento. Nei casi in cui una o più squadre facciano ricorso all arbitrato del Comitato Organizzatore, per dirimere eventuali controversie, la conseguente decisione dello stesso è da considerarsi inappellabile. Art RECLAMI I reclami dovranno pervenire al proprio responsabile di zona entro le 48 ore successive la data dell incontro. Trascorso tale limite, eventuali i reclami non saranno presi in considerazione. Modalità di presentazione dei reclami: Con lettera raccomandata AR (farà fede il timbro postale); A mezzo posta elettronica, all indirizzo Allegando: Il referto di gara con le annotazioni del caso e firmato da entrambi i Capitani; Documenti e/o certificati inerenti al fatto.

11 Il Comitato Organizzatore, sentite le parti, prenderà le decisioni che riterrà più opportune e queste saranno da considerarsi inappellabili. Art MODALITÀ INCONTRI NELLA POULE FINALE Il tabellone della poule finale sarà determinato, presumibilmente, con 32 squadre per il campionato di Serie B e C e a 16 squadre per quello di Seria A. Gli incontri si determineranno facendo incontrare la prima classificata contro l ultima qualificata, la seconda con la penultima, sempre di gironi differenti, e con questo criterio per tutti gli altri abbinamenti. Dopo aver raccolto le iscrizioni e fatti i sarà compito del C.O. pubblicare il tabellone completo, come previsto dal successivo Art. 48. Si evidenzia, comunque, che tutte le squadre qualificate alla fase finale partiranno dal primo turno. 11 Art LA STAFFETTA NELLA POULE FINALE In caso che l incontro tra andata e ritorno termini in parità (10 a 10), al fine di assegnare la vittoria ad una delle due squadre si ricorre all effettuazione di una staffetta, con frazioni giocate da singoli. Per stabilire la specialità di gioco della stessa, si procederà ad effettuare l acchito. Il giocatore preposto sarà indicato dal Capitano della squadra, indipendentemente dall ordine di entrata negli incontri. La squadra che vince l acchito avrà il diritto della scelta della specialità di gioco. L ordine di entrata dei giocatori prevede l inizio da parte dell Atleta A, segue l Atleta B e termina l ultima frazione l Atleta C. Questi tre Atleti saranno quelli risultanti al termine della 5 partita (Staffetta in coppia ai 5 birilli). Come previsto dall Art. 21, gli Atleti già sostituiti non potranno giocare questa staffetta. La specialità di gioco è da scegliere tra una delle seguenti ipotesi: Italiana 5 birilli, con frazioni ai punti ; Goriziana scempi e doppi, con frazioni ai punti ; Goriziana tutti doppi, con frazioni ai punti ; La squadra che sceglie la specialità di gioco ha il diritto di decidere se iniziare per prima e/o lasciare l acchito d inizio alla squadra avversaria. Art PRESENTAZIONE DELLA FORMAZIONE NELLA POULE FINALE Ogni squadra dovrà presentarsi con un minimo di 3 giocatori ad un massimo di 5 giocatori, per poter disputare l incontro, pena la perdita della partita per 10 a 0. La formazione deve essere presentata da ciascun Capitano delle due squadre al Direttore di Gara, compilando l apposito modulo ( Allegato nr.3 al presente regolamento) e consegnandolo in busta chiusa prima dell inizio del primo incontro. Art SOSTITUZIONI DURANTE LA PARTITA NELLA POULE FINALE Le sostituzioni potranno essere effettuate nel rispetto del precedente Art. 21. La scelta dovrà ricadere su una delle Riserve che non ha ancora giocato fino a quel momento. Anche in questo caso, l Atleta sostituito non potrà più rientrare.

12 Art RISULTATO DEGLI INCONTRI NELLA POULE FINALE Al termine degli incontri, i Capitani delle due squadre dovranno compilare e firmare il referto di gara. Il Capitano della squadra di casa dovrà comunicare obbligatoriamente il risultato al termine dell incontro, come previsto dall Art. 29. Art SQUADRA CHE NON SI PRESENTA Durante lo svolgimento della poule finale, qualora una squadra non si presenti a giocare in uno degli incontri programmati, viene automaticamente eliminata dal torneo, anche se nella prima partita ha vinto l incontro di andata. Art SQUADRA CHE RINUNCIA ALLA GARA DI RITORNO Durante lo svolgimento della poule finale, qualora una squadra che ha perduto nettamente la gara 12 di andata e ritiene che non ha le possibilità per ribaltare il risultato nella gara di ritorno, può rinunciare a giocare quest ultima. In questo caso, comunque, la squadra che rinuncia non subirà provvedimenti disciplinari a proprio carico, ma dovrà dimostrare di aver provveduto a comunicare la propria rinuncia al C.O. e alla squadra avversaria. Art DISPOSIZIONI FINALI Al termine delle iscrizioni, Il Comitato Organizzatore valuterà se confermare le disposizioni per lo svolgimento della Regular Season e della Poule Finale. Per tutto ciò che non è contemplato nel presente regolamento, si rimanda alle interpretazioni, giudizi e successive disposizioni e comunicati del Comitato Organizzatore. Art DANNI A COSE E PERSONE Il Comitato Organizzatore declina ogni responsabilità in caso di danni a persone o cose, di qualsiasi genere, prima, durante o dopo le partite. Art GIUDICE UNICO Per tutto ciò non espressamente contemplato in questo regolamento è giudice unico e inappellabile il Comitato Organizzatore. Lo stesso, al fine di garantire un più regolare svolgimento del Campionato, si riserva la possibilità di apportare modifiche al presente regolamento. Art. 47 ISCRIZIONE AL CAMPIONATO La quota di iscrizione è fissata nell importo di euro 150,00 per ogni squadra partecipante ai campionati di Serie A, Serie B e Serie C. Le iscrizioni devono essere versate, tramite il proprio CSB di appartenenza, entro venerdì 25 Settembre 2015, al Presidente o Delegato della propria provincia di appartenenza. Art. 48 POULE FINALE E MONTEPREMI Il tabellone della poule finale ( Allegato nr.4 al presente regolamento) sarà pubblicato entro la seconda giornata di andata. Per i campionati di Serie A, Serie B e Serie C, alle squadre vincenti i propri gironi della regular season, è previsto il rimborso della quota di iscrizione.

13 Il restante montepremi sarà suddiviso tra le prime 4 squadre classificate alla fine del campionato. La tabella seguente sarà pubblicata entro 30 giorni dall inizio del campionato. SERIE A SERIE B SERIE C 1 classificata Dopo Dopo Dopo 2 classificata Dopo Dopo Dopo 3 e 4 classificata Dopo Dopo Dopo Vincente del girone della regular season b.v. 150 b.v. 150 b.v. 150 Il Comitato Organizzatore 13

14 Allegato nr.1 MODULO ISCRIZIONE SQUADRA Campionato Interprovinciale a Squadre del Tirreno STAGIONE SPORTIVA Per esercitare il diritto di partecipazione al Campionato a squadre del Tirreno , bisogna dare risposta scritta e firmata entro il Venerdì 25 settembre 2015 ai rispettivi Comitati Provinciali di appartenenza, consegnando a mano o per il presente modulo. Il Sottoscritto Presidente del C.S.B. Via/P.za Cap Località Tel Per iscrizione al Campionato di SERIE (crociare) A B C Gioca abitualmente su numero biliardi, tipo Giorno di chiusura sala biliardi Nome della squadra Capitano squadra Tel: ELENCO DEI GIOCATORI 14 n Cognome Nome Cat. Codice tessera Dichiara di aver letto e di accettare completamente il relativo Regolamento, inerente la stagione Esercita il proprio diritto di partecipazione con la consegna del presente modulo, oltre che versando la somma di euro 150,00 di contributo per l'organizzazione e euro 50,00 a titolo di deposito cauzionale. Luogo Data Firma il Presidente del C.S.B.

15 Allegato nr.2 Campionato Interprovinciale a SQUADRE del TIRRENO 2015/2016 REFERTO DI GARA SERIE: A B C Data Andata Ritorno Poule Finale Girone Giornata N. 64.mi 32.mi 16.mi Ottavi Quarti Semifinale Finale A B C D (r) E (r) CSB: SQUADRA LOCALE FORMAZIONI CSB: SQUADRA OSPITE NOME ATLETI Cat NOME ATLETI Cat A B C D (r) E (r) 15 Atleta Nome atleta risultato punti punti risultato Nome atleta Atleta 1^ partita - SINGOLO ITALIANA 5 BIRILLI ai 90 punti A A 2^ partita - COPPIA ITALIANA 5 BIRILLI ai 90 punti B/C B/C 3^ partita - COPPIA TUTTI DOPPI ai 600 punti A/C A/C 4^ partita - SINGOLO GORIZIANA ai 400 punti B B 5^ partita - STAFFETA A COPPIE ITALIANA 5 BIRILLI ai 150 punti (50 punti ogni frazione) A/C A/C B/C B/C A/B A/B Firma Capitano risultato finale risultato finale STAFFETTA in caso di parità nella POULE FINALE (barrare la scelta fatta) Tutti 5 birilli Goriziana Atleti CASA doppi punti punti Atleti OSPITI A: A: B: B: C: C: risultato risultato staffetta staffetta LOCALI rispondono in riferimento agli OSPITI Firma Capitano OSPITI rispondono in riferimento ai LOCALI Si sono presentati con puntualità? SI NO SI NO Si sono presentati con puntualità? La divisa di gara era conforme al regolamento? SI NO SI NO La divisa di gara era conforme al regolamento? Si sono comportati correttamente e sportivamente? SI NO SI NO Si sono comportati correttamente e sportivamente? Ad ogni "NO", specificare la relativa motivazione sul retro. Ad ogni "NO", specificare la relativa motivazione sul retro. Comunicare immediatamente il risultato con SMS CODIFICATO al nr Inviare entro 24 ore il REFERTO per a: Allegato nr.3

16 Campionato Interprovinciale a Squadre del TIRRENO 2015/2016 FOGLIO PRESENTAZIONE FORMAZIONE SERIE Giornata ANDATA Regular Season Data GIRONE n RITORNO Poule Finale NOME DELLA SQUADRA A ATLETI TITOLARI COGNOME NOME CAT N TESSERA 16 B C D ATLETI di RISERVA COGNOME NOME CAT N TESSERA E CAPITANO della SQUADRA ORARIO DI PRESENTAZIONE DELLA FORMAZIONE FIRMA a). b). I CAPITANI delle squadre compileranno, separatamente, il FOGLIO PRESENTAZIONE FORMAZIONE. Renderanno visibile la formazione, ai propri avversari, prima dell inizio del primo incontro e allo stesso tempo trascriveranno, in modo chiaro ed inequivocabile, i nominativi degli Atleti titolari ( "A" "B" "C" ) ed eventuali riserve ( "D" "E" ) sul REFERTO di GARA. Nessun atleta può partecipare alla gara se non è stato inserito nel foglio presentazione formazione prima dell incontro.

17 Allegato nr.4 Tabellone della Poule Finale Da pubblicare entro la seconda giornata di campionato 17

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI Per l organizzazione e lo svolgimento dei Campionati a

Dettagli

-SERIE A- 3)COMPOSIZIONE SQUADRE

-SERIE A- 3)COMPOSIZIONE SQUADRE -SERIE A- La Federazione Italiana Biliardo Sportivo, Sezione Stecca, organizza il 8 Campionato Italiano a squadre Serie A che si svolgerà sui biliardi internazionali con biglie da 63.2. 1)Tutte le società

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANICO DI PARTECIPAZIONE AL 1 CAMPIONATO INTERPROVINCIALE DI BILIARDO BOCCETTE A SQUADRE E.N.D.A.S.-A.B.I.S.

REGOLAMENTO ORGANICO DI PARTECIPAZIONE AL 1 CAMPIONATO INTERPROVINCIALE DI BILIARDO BOCCETTE A SQUADRE E.N.D.A.S.-A.B.I.S. A.B.I.S Ravenna ENDAS EMILIA ROMAGNA ASSOCIAZIONE BILIARDO ITALIANA SPORTIVA Sede - Via Salita, 2-48018 Faenza (RA) Sede operativa di Fusignano Tel.-Segr.-Fax 0545.288059 C.F. e P.IVA 02028560395 e-mail:

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B-

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 50 CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 1) Il territorio Nazionale viene suddiviso in due zone per contenere i costi delle trasferte delle Squadre e consentire l iscrizione al numero più alto possibile di formazioni:

Dettagli

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia CHAMPIONS LEAGUE Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE Articolo 1 Iscrizioni. Il Campionato Champions League 2015 è aperto a tutti (universitari

Dettagli

COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE

COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE CAMPIONATO SERIE A COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE Le squadre partecipanti possono schierare giocatori di 1^S (Master), 1^ Cat. e 2^ Cat. che si incontreranno secondo la seguente formula di gioco. E obbligatorio

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B-

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 1 CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- Per diminuire e contenere le spese di trasferta di ogni squadra il territorio italiano viene diviso in 4 zone: A) Valle d Aosta Piemonte Lombardia Trentino AA Veneto Friuli

Dettagli

REGOLAMENTO. Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5

REGOLAMENTO. Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5 REGOLAMENTO LIMITAZIONI campionati SERIE A Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5 Sono considerati di pari livello

Dettagli

CAMPIONATO PROVINCIALE DI 1-2 -3 CATEGORIA Valido per il Campionato Italiano di Saint Vincent

CAMPIONATO PROVINCIALE DI 1-2 -3 CATEGORIA Valido per il Campionato Italiano di Saint Vincent CAMPIONATO PROVINCIALE DI 1-2 -3 CATEGORIA Valido per il Campionato Italiano di Saint Vincent Il Campionato Provinciale individuale per la stagione sportiva 2014/2015 si svolgerà su sei GARE più la Poule

Dettagli

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE AL 8 CAMPIONATO PROVINCIALE DI BOCCETTE A SQUADRE A.B.I.S. 2009/2010

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE AL 8 CAMPIONATO PROVINCIALE DI BOCCETTE A SQUADRE A.B.I.S. 2009/2010 ASSOCIAZIONE BILIARDO ITALIANA SPORTIVA Via Fratelli Faccani, 84 48010 Fusignano (Ra) Tel. Segr. Fax 0545 / 288059 Sito internet: www.abisbiliardo.it A. B. I. S. CONSIGLIO PROVINCIALE DI BOLLETTINO INTERNO

Dettagli

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 -TESSERAMENTO GIOCATORI I tesseramenti dei calciatori / dirigenti saranno ammessi fino al 31/12/2012 senza alcuna deroga. I giocatori che non avranno

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO REGIONALE - Serie B Stagione 2014 / 2015 FEDERAZIONE ITALIANA BILIARDO SPORTIVO W.C.B.S. - U.M.B. - W.P.A. - C.E.B. - E.P.B.F.

REGOLAMENTO CAMPIONATO REGIONALE - Serie B Stagione 2014 / 2015 FEDERAZIONE ITALIANA BILIARDO SPORTIVO W.C.B.S. - U.M.B. - W.P.A. - C.E.B. - E.P.B.F. DISCIPLINA SPORTIVA ASSOCIATA RICONOSCIUTA DAL CONI FEDERAZIONE ITALIANA BILIARDO SPORTIVO W.C.B.S. - U.M.B. - W.P.A. - C.E.B. - E.P.B.F. Regione Umbria Sezione Boccette REGOLAMENTO CAMPIONATO REGIONALE

Dettagli

11 CAMPIONATO DI CALCIO A 7

11 CAMPIONATO DI CALCIO A 7 11 CAMPIONATO DI CALCIO A 7 COORDINAMENTO PROVINCIALE CALCIO A 7 OPES AREZZO INIZIO CAMPIONATO LUNEDI 12 OTTOBRE 2015. Per la stagione sportiva 2015/2016 il campionato verterà su tre fasi e segnatamente:

Dettagli

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionati di Società 1 CAMPIONATO di SOCIETA SERIE A MASCHILE Vi partecipano di diritto le prime sei Società classificate nell anno agonistico

Dettagli

Federazione Italiana Gioco Freccette

Federazione Italiana Gioco Freccette ------------ Prot. 22/14 Treviso, 11/09/14 Ai PRESIDENTI DEI DART CLUB AFFILIATI Loro Sedi e, p.c. ai PRESIDENTI dei Comitati Regionali e, p.c. ai COORDINATORI REGIONALI Loro Sedi Oggetto: - 30 Campionato

Dettagli

Biancoverde, Senza Fiato, Virgin Cup e Isolotto Cup

Biancoverde, Senza Fiato, Virgin Cup e Isolotto Cup Centro Sportivo Educativo Nazionale Comitato Provinciale di Firenze Viale Europa 95 50126 Firenze Tel. 055.61.34.48 Fax 055.60.20.21 aggiornamento al 02/06/2014 ANALITICO CALCIO A 5 MASCHILE TORNEI CSEN

Dettagli

1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP

1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP Il Comitato Regionale Umbria della F.I.G.C. indice ed organizza il 1 TROFEO PERUGIA CUP Campo Federale di Prepo R E G O L A M E N T O U F F I C I A L E STAGIONE SPORTIVA 2011/2012

Dettagli

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere La ROMA NORD CHAMPIONSHIP organizza la SERIE A, torneo di calcio a 5 infrasettimanale e serale; il torneo, che si svolgerà tutti gli anni, vuole caratterizzarsi per il livello tecnico e la serietà di tutti

Dettagli

Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012

Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012 Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012 Presidente nazionale Sezione Boccette Pavio Migliozzi tel. 335-8783326 COLLABORATORI Loris De Cesari Responsabile manifestazioni Nazionali cell. 337 621072 Rosalba Cristofori

Dettagli

I GIOCATORI SPROVVISTI DI UNO DEI DOCUMENTI SOPRA INDICATI NON POTRA' IN ALCUN CASO PRENDERE PARTE ALLE GARE DI CAMPIONATO

I GIOCATORI SPROVVISTI DI UNO DEI DOCUMENTI SOPRA INDICATI NON POTRA' IN ALCUN CASO PRENDERE PARTE ALLE GARE DI CAMPIONATO 1) ISCRIZIONE SQUADRE E LISTA GIOCATORI 2) CAUZIONE, QUOTE DI PARTECIPAZIONE E DI PARTITE 3) PERIODO DI SVOLGIMENTO, NUMERO SQUADRE E GIRONI 4) MODALITA' DI SVOLGIMENTO TORNEO 5) MODALITA' DI SVOLGIMENTO

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 PROGRAMMA REGOLAMENTO La Federazione Italiana Tennis organizza la prima edizione del CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI PADDLE. 1. AMMISSIONE a) Al Campionato potranno

Dettagli

COORDINAMENTO UISP PISA LIVORNO

COORDINAMENTO UISP PISA LIVORNO COORDINAMENTO UISP PISA LIVORNO Prosperi E. consigliere Stefanini M. consigliere Belli V. consigliere Cavero S. vicepresidente Paoletti R presidente Tracchini R. consigliere Il consiglio rimane in carica

Dettagli

SPORTING MAGI A.S.D. VIA MANDRE, 6 PONTE DELLA PRIULA (TV) TEL. 347.5948479 sportingmagi@libero.it

SPORTING MAGI A.S.D. VIA MANDRE, 6 PONTE DELLA PRIULA (TV) TEL. 347.5948479 sportingmagi@libero.it SPORTING MAGI A.S.D. VIA MANDRE, 6 PONTE DELLA PRIULA (TV) TEL. 347.5948479 sportingmagi@libero.it REGOLAMENTO - NORME ART. 1 SPORTING MAGI A.S.D. indice ed organizza il 2^ TORNEO di calcio a 5, per giocatori

Dettagli

Lega Biliardo Provinciale Bologna Stagione 2015/2016. Norme di partecipazione all attività Provinciale

Lega Biliardo Provinciale Bologna Stagione 2015/2016. Norme di partecipazione all attività Provinciale Lega Biliardo Provinciale Bologna Stagione 2015/2016 Norme di partecipazione all attività Provinciale 1 Capitolo 1 Gare Singolo e Coppia 1) Iscrizione alle Gare Provinciali, Regionali e Nazionali Singolo

Dettagli

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Societa affiliata alla Fipav e all MSP Manofuori Cup Non è necessario essere Campioni per divertirsi giocando a pallavolo L Associazione Culturale

Dettagli

REGOLAMENTO REV 2015.06

REGOLAMENTO REV 2015.06 REV 2015.06 REGOLAMENTO Indice 1 L asta iniziale... 3 1.1 Il metodo: il DRAFT... 3 1.2 L ordine di chiamata... 3 2 La Formula... 4 2.1 I partecipanti e il nome del Team... 4 2.2 Il calendario... 4 2.3

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 settembre 2013 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI 2008. Premessa

REGOLAMENTO TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI 2008. Premessa REGOLAMENTO TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI 2008 Premessa allegato "A" alla delibera di G.C. n 54 del 07.04.2008 Lo spirito che darà vita al Torneo di calcio a 11 Coppa Città di Sinnai 2008 si fonda

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 luglio 2010 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

1. ORGANIZZAZIONE 2. AFFILIAZIONE

1. ORGANIZZAZIONE 2. AFFILIAZIONE 1. ORGANIZZAZIONE ll MSP Italia è un associazione senza fine di lucro, riconosciuta dal CONI quale Ente di Promozione Sportiva e dal Ministero dell'interno quale Ente Nazionale con finalità assistenziali.

Dettagli

61 Torneo VIAREGGIO CUP World Football Tournament COPPA CARNEVALE

61 Torneo VIAREGGIO CUP World Football Tournament COPPA CARNEVALE 61 Torneo VIAREGGIO CUP World Football Tournament COPPA CARNEVALE Art. 1 - Lo Sporting Club Centro Giovani Calciatori a.s.d. di Viareggio indice e organizza, con la collaborazione della F.I.G.C., con il

Dettagli

PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO

PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO 1. Potranno partecipare ai tornei solo giocatori amatoriali. Per quanto concerne gli esterni sono esclusi tutti i tesserati FIGC di qualsiasi categoria. Potranno

Dettagli

TENNIS TAVOLO 2013-2014

TENNIS TAVOLO 2013-2014 TENNIS TAVOLO 2013-2014 Il Centro Sportivo Italiano, Comitato Provinciale di Milano, in collaborazione con SPORT-ORG snc, organizza l attività 2013/14 di Tennis Tavolo. 1 11 COPPA CSI PROVINCIALE INDIVIDUALE

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7

REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7 REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7 1. ISCRIZIONE AI CAMPIONATI E QUOTA DI CAMPO L iscrizione ad ogni campionato è gratuita. Le squadre che si iscrivono ad ogni singola

Dettagli

PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013

PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 REGOLAMENTO UFFICIALE A cura della Commissione Tecnica Pallavolo CENTRO SPORTIVO ITALIANO - COMITATO PROVINCIALE

Dettagli

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2 maschile... 4 Articolo

Dettagli

La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15.

La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15. La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15. SEDE E PERIODO DI SVOLGIMENTO Le partite del campionato si svolgeranno presso

Dettagli

Campionato Serie C Regionale

Campionato Serie C Regionale Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.fip.it/calabria COMUNICATO UFFICIALE

Dettagli

Comitato Regionale della TOSCANA CAMPIONATO A SQUADRE REGIONALE di SERIE A 2015/2016

Comitato Regionale della TOSCANA CAMPIONATO A SQUADRE REGIONALE di SERIE A 2015/2016 FIBIS Federazione Italiana Biliardo Sportivo sezione STECCA Comitato Regionale della TOSCANA CAMPIONATO A SQUADRE REGIONALE di SERIE A 2015/2016 R E G O L A M E N T O (vers. 181015) FIBIS Federazione Italiana

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 Il Comitato Regionale F.I.Te.T. Liguria indice per la stagione agonistica 2015/2016 i seguenti campionati a squadre:

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015 REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015 Il Comitato Regionale F.I.Te.T. Liguria indice per la stagione agonistica 2014/2015 i seguenti campionati a squadre:

Dettagli

Bozza REGOLAMENTO 47 TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI

Bozza REGOLAMENTO 47 TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI COMUNE DI SINNAI PROVINCIA DI CAGLIARI Bozza REGOLAMENTO 47 TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI Premessa Lo spirito che darà vita al 47 Torneo di calcio a 11 Coppa Città di Sinnai 2014 si fonda sul principio

Dettagli

Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016. Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE

Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016. Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016 Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE Il Comitato Regionale Sardo F.I.Te.T. indice ed organizza per la stagione agonistica 2015-2016 i seguenti campionati

Dettagli

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 Alla tredicesima edizione del campionato amatoriale di calcio a 5 partecipano 40 squadre che vengono suddivise per sorteggio in 4 gironi da 10 squadre che daranno vita

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANICO DI PARTECIPAZIONE AL CAMPIONATO INTERPROVINCIALE DI BILIARDO BOCCETTE A SQUADRE ENDAS

REGOLAMENTO ORGANICO DI PARTECIPAZIONE AL CAMPIONATO INTERPROVINCIALE DI BILIARDO BOCCETTE A SQUADRE ENDAS ENDAS BILIARDO CIRCOLO ENDAS EMILIA ROMAGNA Sede legale: Via Salita, 2 48018 Faenza (RA) C.F. e P.IVA 02028560395 Tel. Segr. e Fax 0545.288059 e-mail: abisravenna@gmail.it --Sito internet: www.abisbiliardo.it

Dettagli

LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA. Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI

LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA. Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA 6 CAMPIONATO PROVINCIALE 6 COPPA UISPFC di CALCIO a 11 Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI Norme di Partecipazione e Deroghe al Regolamento Nazionale di Calcio a 11 Stagione

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

REGOLAMENTO 2014 GLI ORGANI DELL EMILIA BOWLING LEAGUE (DI SEGUITO E.B.L.) SONO:

REGOLAMENTO 2014 GLI ORGANI DELL EMILIA BOWLING LEAGUE (DI SEGUITO E.B.L.) SONO: REGOLAMENTO 2014 PREMESSA CAMPIONATO SERIE A CIRCUITO DI DOPPIO PASSAGGI DI CATEGORIA PREMESSA L EMILIA BOWLING LEAGUE NON SI PREFIGGE SCOPI DI LUCRO. L OBIETTIVO E QUELLO DI PROPAGANDARE PROMUOVERE E

Dettagli

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionato di Promozione 1 CAMPIONATO di PROMOZIONE Regionale Al Campionato di Promozione (ex serie C) maschile 2015 possono iscriversi tutte

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE PREMESSA CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS La parte iniziale del regolamento è riferita alle norme di carattere generale inerenti l organizzazione dei Campionati di: Calcio a 5 maschile e femminile,

Dettagli

46 C.I.S. SERIE PROMOZIONE ABRUZZO REGOLAMENTO GENERALE ATTUATIVO 2014

46 C.I.S. SERIE PROMOZIONE ABRUZZO REGOLAMENTO GENERALE ATTUATIVO 2014 CONI FEDERAZIONE SCACCHISTICA ITALIANA COMITATO ABRUZZO 46 C.I.S. SERIE PROMOZIONE ABRUZZO REGOLAMENTO GENERALE ATTUATIVO 2014 DECLARATORIA La serie Promozione del Campionato Italiano a Squadre si svolge

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA PRIMAVERA CALCIO A 5 - CALCIO A 7

REGOLAMENTO COPPA PRIMAVERA CALCIO A 5 - CALCIO A 7 REGOLAMENTO COPPA PRIMAVERA CALCIO A 5 - CALCIO A 7 STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 ART. 1 - FORMULA DEL CAMPIONATO Calcio a 5 Il campionato prevede gironi all italiana di Serie A2 composti da un massimo di

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

COPPA ITALIA A SQUADRE REGOLAMENTO

COPPA ITALIA A SQUADRE REGOLAMENTO FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO SQUASH COPPA ITALIA A SQUADRE A TUTELA DELL INTEGRITÀ FISICA PERSONALE SI CONSIGLIA, A TUTTI GLI AGONISTI, L USO, DURANTE IL GIOCO, DEGLI OCCHIALI O DELLA MASCHERA DI PROTEZIONE

Dettagli

TORNEO ESTIVO CALCIO A 5 2015 Regolamento Tornei

TORNEO ESTIVO CALCIO A 5 2015 Regolamento Tornei TORNEO ESTIVO CALCIO A 5 2015 Regolamento Tornei Data emissione: 23/05/2015 Versione: 1.0 Sommario Art.1 Costo e Iscrizione Torneo... 2 Art.2 Limiti di categorie sui tesseramenti... 2 Art.3 Campi di gioco...

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE NORD-EST CUP 2015. Specialità. Boccette N O R D - E S T B O C C E T T E WWW. F I B I S V E. A L T E R V I S T A.

CAMPIONATO A SQUADRE NORD-EST CUP 2015. Specialità. Boccette N O R D - E S T B O C C E T T E WWW. F I B I S V E. A L T E R V I S T A. CAMPIONATO A SQUADRE NORD-EST CUP 2015 Specialità Boccette N O R D - E S T B O C C E T T E WWW. F I B I S V E. A L T E R V I S T A. O R G FORMULA DEL CAMPIONATO Il campionato è suddiviso in due fasi: _La

Dettagli

Baruccana Volley. ART. 1 - SEDE DEL TORNEO e ORARIO DEGLI INCONTRI

Baruccana Volley. ART. 1 - SEDE DEL TORNEO e ORARIO DEGLI INCONTRI 1 Importanti novità! In questa edizione abbiamo introdotto la distinzione delle squadre iscritte in due categorie: Open e Amatori. I dettagli di ogni categoria li trovate nell articolo 5/A e 5/B. Ogni

Dettagli

REGOLAMENTO DEL BEACH TENNIS

REGOLAMENTO DEL BEACH TENNIS (edizione 2011 Atti ufficiali n. 4/2011) (aggiornamento Atti ufficiali n. 7/2011) CAPO I GENERALITÀ Articolo 1 Settore beach tennis 1. In attuazione delle disposizioni statuarie è costituito il settore

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. Speciale Biliardo - numero unico

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. Speciale Biliardo - numero unico UISP COORDINAMENTO BILIARDO settore STECCA Comitato Provinciale di Pistoia STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 Speciale Biliardo - numero unico S P E C I A L E B I L I A R D O S T E C C A INDICE ORGANISMO DIRIGENTE

Dettagli

REGOLAMENTO. Squadre partecipanti Al torneo saranno ammesse 9 squadre. Ogni squadra giocherà una partita a settimana per tutta la durata del torneo

REGOLAMENTO. Squadre partecipanti Al torneo saranno ammesse 9 squadre. Ogni squadra giocherà una partita a settimana per tutta la durata del torneo REGOLAMENTO Sede, date, giorni e orari Il torneo Vamos a Madrid, organizzato dall Acsi in collaborazione con Quasi Gol, si disputerà a Milano nei seguenti centri sportivi: Masseroni 1 (Via Madruzzo 3)

Dettagli

REGOLAMENTO FANTOLMO 2015/2016

REGOLAMENTO FANTOLMO 2015/2016 MODALITA DI ISCRIZIONE REGOLAMENTO FANTOLMO 2015/2016 1. L iscrizione al torneo dovrà essere effettuata entro e non oltre le ore 18:00 di sabato 22 Agosto 2015, ora d'inizio di Verona - Roma (primo incontro

Dettagli

GIRLS FUTSAL CUP 2015/2016

GIRLS FUTSAL CUP 2015/2016 Centro Sportivo Italiano Comitato di Bologna Via M.E.Lepido, 196/3-40133 Bologna. Tel. 051 6417987. Fax 051 406578. www.csibologna.it - calcio5@csibologna.it Seguici su facebook.com/csibologna GIRLS FUTSAL

Dettagli

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Como, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e fasce

Dettagli

UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO

UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO 1 TROFEO ENZO BASTOGI dall 8 Giugno 2015 TORNEO DI CALCIO A 5 c/o CIRCOLO TENNIS ORBETELLO ASD Via Giovanni da Orbetello 2 58015 Orbetello (Gr) 0564/867539

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO SOCIETA 2016

CAMPIONATO ITALIANO SOCIETA 2016 CAMPIONATO ITALIANO SOCIETA 2016 SERIE C Specialità RAFFA 1 1 PREMESSA 2 NORME GENERALI 3 REGOLAMENTO TECNICO 1.0 PREMESSA 1.1 Al campionato partecipano le Società che hanno acquisito il diritto di rimanere

Dettagli

A.S.D MattiDaLeagueare

A.S.D MattiDaLeagueare Regolamento Torneo Calcio a 5/7 MattiDaLeagueare Art 1: Regole di Gioco Le regole del MattiDaLeagueare sono le stesse ufficiali del calcio a 5 e a 7. E stata abolita la variante della regola del retropassaggio

Dettagli

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Cosenza, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e

Dettagli

1. LE SOCIETA 2. CAPITALE SOCIALE 3. LA ROSA

1. LE SOCIETA 2. CAPITALE SOCIALE 3. LA ROSA 1. LE SOCIETA Le società iscritte alla lega assumono una denominazione duratura negli anni, per dare una certa continuità storica. Tale denominazione può variare in due casi: a) Retrocessione: in questo

Dettagli

CAMPIONATI NAZIONALI DI CACIO A 11 REGOLAMENTO GENERALE FASE PROVINCIALE 44ª COPPA CITTA DI CAVA CALCIO A 11

CAMPIONATI NAZIONALI DI CACIO A 11 REGOLAMENTO GENERALE FASE PROVINCIALE 44ª COPPA CITTA DI CAVA CALCIO A 11 COMITATO PROVINCIALE DI CAVA DE TIRRENI c/o Stadio Comunale S.Lamberti C.so Mazzini, 210 Cava de Tirreni (SA) e-mail: info@csicava.it www.csicava.it Telefax 089/461602 ANNO SPORTIVO 2015/2016 CAMPIONATI

Dettagli

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari 3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016 Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari Regolamento del Torneo IL TORNEO E RISERVATO A TUTTI I GIOCATORI CHE ABBIANO COMPIUTO IL 30 ANNO DI ETA AL MOMENTO

Dettagli

presentano Articolo 1 - Generalità

presentano Articolo 1 - Generalità presentano III Edizione Campionato Amatoriale a Squadre di Tennis Metropolis Regione Lazio Campionati di Serie A-B-C Maschile e Femminile Ottobre 2013 - Maggio 2014 Articolo 1 - Generalità Il Comitato

Dettagli

REGOLAMENTO 2015 / 2016

REGOLAMENTO 2015 / 2016 REGOLAMENTO 2015 / 2016 ART. 1 COMPOSIZIONE DEL CAMPIONATO Il Campionato Amatoriale è a scopo ricreativo e destinato ai soli soci maggiorenni dell A.S.D. SUMMER GAMES è composto da10 squadre, raggruppate

Dettagli

affiliata alla federazione svizzera tennistavolo

affiliata alla federazione svizzera tennistavolo REGOLAMENTO SPORTIVO ATTT (A COMPLEMENTO DEL REGOLAMENTO SPORTIVO SVIZZERO) 01.00 CAMPIONATO SVIZZERO A SQUADRE 01.01 Generalità L Associazione Ticinese Tennis Tavolo organizza i seguenti campionati a

Dettagli

Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani

Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani Articolo 1. - Definizioni.... 2 Articolo 2. - Attività di ciascun campionato.... 2 Articolo 3. - Affidamento dell organizzazione....

Dettagli

STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE

STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE FASI FINALI PROVINCIALI Le Fasi Finali Provinciali c5/c7 sono parte integrante dei Campionati 2013/14 e la mancata

Dettagli

MOVIMENTO SPORTIVO POPOLARE ITALIA COMITATO PROVINCIALE DI VERONA MANIFESTAZIONE PROMOZIONALE OPEN DI CALCIO A 5 CENTRO SPORTIVO SAN FLORIANO

MOVIMENTO SPORTIVO POPOLARE ITALIA COMITATO PROVINCIALE DI VERONA MANIFESTAZIONE PROMOZIONALE OPEN DI CALCIO A 5 CENTRO SPORTIVO SAN FLORIANO MOVIMENTO SPORTIVO POPOLARE ITALIA COMITATO PROVINCIALE DI VERONA Ente di Promozione Sportiva Riconosciuto dal CONI PIANETA CALCIO A5 di CALCIO A5 8 TROFEO MANIFESTAZIONE PROMOZIONALE OPEN DI CALCIO A

Dettagli

11^ campionato amatoriale calcio a 5 STAGIONE 2013/2014

11^ campionato amatoriale calcio a 5 STAGIONE 2013/2014 REGOLAMENTO CAMPIONATO AMATORIALE ART. 1 COMPOSIZIONE DEL CAMPIONATO E TRASFERIMENTI Il Campionato Amatoriale è a carattere ricreativo e destinato ai soli soci dell A.S.D. ARCADIA Termoli Calcio a 5,è

Dettagli

Regolamento CALCIO. Comitato di Como. D. Time-Out

Regolamento CALCIO. Comitato di Como. D. Time-Out Comitato di Como Regolamento CALCIO D. Time-Out Verrà applicato in tutte le categorie, anche in quelle che non rientrano nei Campionati Nazionali. Ogni squadra potrà richiedere una sospensione di 2 per

Dettagli

quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento -

quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento - PARAGRAFO 1: PARTECIPANTI quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento - Il Torneo di calcio a 8 GAMING CUP è un Torneo riservato alle Società Operatrici di scommesse Eurobet, Paddy Power,

Dettagli

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013.

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. Qui di seguito si riporta la normativa definitiva che disciplina l organizzazione della gare di Play-Off e di Play-Out Il Consiglio Direttivo

Dettagli

Regolamento Campionato Serie A 2013-2014

Regolamento Campionato Serie A 2013-2014 Regolamento Campionato Serie A 2013-2014 ART. 1 TESSERAMENTO 1. Ogni squadra al momento dell iscrizione dovrà indicare un Referente, che potrà essere anche un partecipante al Torneo, il quale curerà i

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2005-06 «LEGA SCIAGUATTOS»

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2005-06 «LEGA SCIAGUATTOS» REGOLAMENTO FANTACALCIO 2005-06 «LEGA SCIAGUATTOS» I. DEL MERCATO 1. Mercato iniziale - La composizione delle rose delle squadre partecipanti avviene tramite asta. All asta i giocatori partecipano con

Dettagli

2 Torneo Universitario di CALCIO A 5 Memorial Mario del Sordo

2 Torneo Universitario di CALCIO A 5 Memorial Mario del Sordo C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia 2 Torneo Universitario di CALCIO A 5 Memorial Mario del Sordo IL CUS FOGGIA ORGANIZZA IL PRIMO TORNEO DI CALCIO A 5 PER TUTTI I DIPARTIMENTI DELL UNIVERSITA

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO SOCIETA 2015

CAMPIONATO ITALIANO SOCIETA 2015 CAMPIONATO ITALIANO SOCIETA 2015 SERIE A Specialità RAFFA Anno Sportivo 2015 1 1 PREMESSA 2 NORME GENERALI 3 REGOLAMENTO TECNICO 1.0 PREMESSA 1.1 Al campionato partecipano le Società che hanno acquisito

Dettagli

Sistema di Gestione della FTBI DIFFUSIONE FORMAZIONE COMPILAZIONE DI UN REFERTO FTBI

Sistema di Gestione della FTBI DIFFUSIONE FORMAZIONE COMPILAZIONE DI UN REFERTO FTBI Pag. 1 di 7 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 SEZIONE 1: INTESTAZIONE...3 3 SEZIONE 2: COMPONENTI DELLE PANCHINE...5 4 SEZIONE 3: AVANZAMENTO DEI PUNTI...5 4.1 Modalità tempo...6 4.2 Modalità

Dettagli

REGOLAMENTO 2011. Art. 1 COME ISCRIVERSI

REGOLAMENTO 2011. Art. 1 COME ISCRIVERSI REGOLAMENTO 2011 Art. 1 COME ISCRIVERSI somma di 350,00 nei seguenti modi: 1. Bonifico Bancario c.c. 2. Assegno non trasferibile intestato alla A.S.D. Stella Azzurra. 3. In contanti presso la sede in via

Dettagli

Regolamento Generale delle Gare di Squash

Regolamento Generale delle Gare di Squash Regolamento Generale delle Gare di Squash Approvato dal Consiglio Federale del 12 settembre 2015 2 TITOLO I - GENERALITÀ Art. 1. Ambito di validità Il presente regolamento disciplina lo svolgimento delle

Dettagli

MEMORIAL Sergio Abbati

MEMORIAL Sergio Abbati 2011 MEMORIAL Sergio Abbati REGOLAMENTO: Art. 1) Ogni società potrà tesserare un massimo di 16 giocatori. Il tesseramento si chiuderà Giovedì 3 Giugno 2011. Dopo tale data non potranno essere tesserati

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEI ESTIVI DI CALCIO a 7 a 11

REGOLAMENTO TORNEI ESTIVI DI CALCIO a 7 a 11 Piazza Toscanini 13, 41053 Pozza di Maranello (MO) 0536/948012 Web: www.acpozza.com e-mail: settoregiovanileacpozza@gmail.com L' A.C. POZZA 1982 organizza: Il Tornei di calcio a 11 SAMITALIA Il Tornei

Dettagli

I Torneo interdipartimentale di CALCIO A 5. Mario Del Sordo

I Torneo interdipartimentale di CALCIO A 5. Mario Del Sordo C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia I Torneo interdipartimentale di CALCIO A 5 Mario Del Sordo IL CUS FOGGIA IN COLLABORAZIONE CON L'ASSOCIAZIONE STUDENTESCA AREA NUOVA ORGANIZZA IL PRIMO

Dettagli

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE INDIZIONE Circuito Regionale GIOVANILE UNDER 21 di Beach Volley 2014 Fipav Emilia Romagna Pag. 1 Art. 1 Introduzione 1. Il indice, in collaborazione con i Comitati Provinciali della Regione, un Circuito

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale Stagione Sportiva 2013/2014 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

FANTACONO 2013 2014 REGOLAMENTO UFFICIALE

FANTACONO 2013 2014 REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACONO 2013 2014 REGOLAMENTO UFFICIALE 1 LA SQUADRA La squadra viene costruita scegliendo 25 giocatori tra quelli delle squadre del campionato di calcio di serie A, elencati nella lista pubblicata dalla

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 65

Comunicato Ufficiale N. 65 Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale N. 65 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque 3.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

19 CAMPIONATO DRIBBLING 2009-2010 REGOLAMENTO

19 CAMPIONATO DRIBBLING 2009-2010 REGOLAMENTO 19 CAMPIONATO DRIBBLING 2009-2010 REGOLAMENTO 1)IL CAMPIONATO SI SVOLGERA AL CENTRO SPORTIVO DRIBBLING IN COLLABORAZIONE CON CASA DELLO SPORT, ART E PARQUET E ENDAS. 2)OGNI SQUADRA ISCRITTA AL CAMPIONATO

Dettagli

TORNEO REGIONALE GIOVANI CALCIATRICI GIOVANISSIME 7 CONTRO 7 STAGIONE SPORTIVA 2011-2012

TORNEO REGIONALE GIOVANI CALCIATRICI GIOVANISSIME 7 CONTRO 7 STAGIONE SPORTIVA 2011-2012 TORNEO REGIONALE GIOVANI CALCIATRICI GIOVANISSIME 7 CONTRO 7 STAGIONE SPORTIVA 2011-2012 REGOLAMENTO ART. 1 - TITOLO Il Comitato Regionale FIGC-LND del Friuli Venezia Giulia, d intesa con il Settore Giovanile

Dettagli

1.INTRODUZIONE E SALVAGUARDIA

1.INTRODUZIONE E SALVAGUARDIA 1.INTRODUZIONE E SALVAGUARDIA Il Regolamento Ufficiale ha validità effettiva per 1 anno e dovrà essere firmato da tutte le squadre prima dell'inizio di ogni campionato. Se per qualsiasi motivo in questo

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 037

Comunicato Ufficiale N. 037 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 037 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO. Stagione 2015/2016

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO. Stagione 2015/2016 REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO Stagione 2015/2016 1. Ogni squadra deve avere un numero minimo di 22 giocatori sempre presente in organico. Per evitare turbative o danneggiamenti d asta, ogni squadra,

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO SOCIETA 2012

CAMPIONATO ITALIANO SOCIETA 2012 CAMPIONATO ITALIANO SOCIETA 2012 SERIE A Specialità RAFFA Pagina 1 1 PREMESSA 2 NORME GENERALI 3 REGOLAMENTO TECNICO 1.0 PREMESSA 1.1 Al campionato partecipano le Società che hanno acquisito il diritto

Dettagli