wireless Di Simone Zanardi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "wireless Di Simone Zanardi"

Transcript

1 Reti locali wireless transizione perenne In attesa del nuovo standard n, i produttori lanciano i primi dispositivi basati sulle specifiche provvisorie; risultati al di sotto delle aspettative. NEL DVD LA RASSEGNA DEI PRODOTTI MIMO DI PRIMA GENERAZIONE UN TUTORIAL PER CONFIGURARE IN POCHI SECONDI IL VOSTRO ROUTER Di Simone Zanardi I l mercato del wireless per reti locali è, tanto per cambiare, in fermento: un nuovo standard è all orizzonte, ma l attesa per la pubblicazione delle specifiche definitive n da parte dell IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers) sembra destinata a prolungarsi oltre la fine del 2006 e per tutto il Troppo, per i produttori di chipset e dispositivi sempre alla ricerca di nuove soluzioni che migliorino prestazioni e appeal dell offerta wireless. Succede così che dopo l imponente ondata di soluzioni Mimo di prima generazione (di cui abbiamo presentato una rassegna sul numero 183 di PC Professionale, disponibile anche sul Dvd allegato a questo volume), sia giunto il momento dei prodotti draft-n, ovvero basati sulle specifiche provvisorie del futuro standard. Commercializzare un architettura basata su draft presenta non pochi problemi: al di là delle incertezze progettuali che riguardano il produttore, la mancanza di protocolli 136

2 La Wi-Fi Alliance ha deciso di lanciare un programma per la certificazione draft-n La tecnologia Mimo e l Sdm Lo Space Division Multiplexing divide il segnale da trasmettere in più componenti, a ciascuna delle quali corrisponde una coppia di antenne. Il flusso originale è poi riassemblato a destinazione. 108 Codifica Mimo Notebook Doppia antenna (integrata o su scheda Pc Card) Ricevit. Mimo Trasmett. Mimo definitivi impedisce di fornire qualsiasi garanzia sull aderenza del sistema al futuro standard e di conseguenza sull interoperabilità con i dispositivi di terze parti. Nel caso dell n, ad esempio, debbono ancora essere chiariti alcuni aspetti legati all allocazione dei canali radio e alla convivenza con le apparecchiature di precedente generazione (802.1b/g). In questa fase di mercato i produttori sono comunque i primi a voler promuovere l interoperabilità delle soluzioni e la probabile (ma non certa) possibilità di upgrade software allo standard finale. Lo conferma, tra l altro, una dimostrazione organizzata da Atheros e Broadcom (due tra i primi fornitori di chipset draft-n) svoltasi nel giugno scorso al Computex 2006 di Tapei; durante il test i dispositivi con i chipset delle due case hanno comunicato senza problemi su un canale fisico a 200. I brand più attivi sul mercato hanno dimostrato di accogliere con favore questo anticipo tecnologico : Dell già oggi offre ai clienti la possibilità di configurare i notebook con il chipset Broadcom Intensi-fi di nuova generazione, mentre Intel ha dichiarato ufficialmente che la propria piattaforma Santa Rosa, prevista per i primi mesi del 2007, sfrutterà la tecnologia draft-n. Anche la Wi-Fi Alliance si è adeguata alla spinta di mercato: l istituto che da sempre verifica l aderenza dei prodotti wireless agli standard IEEE ha deciso di lanciare nei primi mesi dell anno un programma di certificazione alle specifiche provvisorie; un apparente contraddizione in termini, che testimonia però l importanza di questa fase transitoria. Non tutti i player del settore si sono comunque lanciati nello sviluppo di dispositivi basati su specifiche provvisorie: Airgo, una delle case più attive nella produzione di chipset wireless Lan, ha deciso di attendere, puntando ancora sulla propria linea True Mimo, forte anche delle prestazioni che (come TIP Una rete wireless sicura Oltre a crescere costantemente dal punto di vista delle prestazioni, le reti wireless sono maturate anche in termini di sicurezza: oggi proteggere le proprie connessioni senza fili è semplice, a patto di seguire pochi, opportuni passi. Per prima cosa ricordatevi di cambiare nome utente e password di amministrazione del vostro router, in modo da evitare accessi indesiderati; se non utilizzata, le funzioni Upnp e di management remoto sono potenziali debolezze da disabilitare.tutti i prodotti in prova supportano poi i nuovi standard Wpa e Wpa2; se potete, ricorrete a quest ultimo che, grazie alla cifratura Aes, offre il maggiore livello di protezione disponibile; come ulteriori accorgimenti potete disabilitare il broadcast dell Ssid di rete e compilare una lista di Mac address abilitati all accesso wireless. Potete trovare un tutorial dettagliato sulle procedure di sicurezza per una rete senza fili nel Dvd allegato a questo numero della rivista. Access point Algoritmo per riassemblare i due flussi dati a 54 Ricevit. Mimo Ricevit. Mimo DSP vedremo) superano a volte quelle dei dispositivi draft-n. Società di primo piano come 3Com e U.S. Robotics hanno confermato di voler aspettare la pubblicazione dello standard definitivo prima di lanciare nuovi prodotti. La tecnologia L obiettivo principale delineato dall IEEE nello sviluppo dello standard n è quello di rispondere alla crescente domanda di reti senza fili più veloci; l evoluzione rispetto all g riguarda i livelli fisici e Mac (Medium Access Control) e punta a quadruplicare il throughput effettivo a livello Tcp/IP, portandolo dai circa 25 offerti dai prodotti di precedente generazione a superare la soglia effettiva di 100 (con oltre 200 sul canale radio). È importante sottolineare la differenza tra velocità a livello fisico e throughput di rete per sfatare il mito dei 270 riportato sulla maggior parte delle confezioni dei prodotti draft-n: al di là degli slanci di marketing, le reti n si attesteranno su velocità reali analoghe o di poco superiore a quelle dei prodotti provati in questa rassegna. Le specifiche vanno semmai perfezionate dal punto di vista dell interoperabilità, della stabilità 137

3 Canali più ampi per velocità maggiori throughput () x2-40 Mhz - 2 catene radio 4x4-20 Mhz - 4 catene radio 2x3-20 Mhz - 3 catene radio 2x2-20 Mhz - 2 catene radio Snr (db) chi di ostacoli l antenna non riceve un unico segnale, ma diverse copie, che giungono a destinazione dopo aver rimbalzato contro i diversi ostacoli. Tali copie sono viste in un sistema di ricezione classico come interferenti, riducendo la qualità del collegamento. Un dispositivo Mimo può risolvere il TIP Massimizzare la copertura Le reti wireless b e g, e ora anche quelle basate sulle specifiche draft-n, operano nella banda 2,4 GHz, uno spettro di frequenze molto affollato; per evitare interferenze alle comunicazioni della vostra Wlan, tenete in debito conto innanzitutto i forni a microonde che, operando sulle medesime bande, possono ridurre notevolmente la qualità del segnale radio o bloccare del tutto le trasmissioni. Altri dispositivi in grado di creare problemi sono i telefoni cordless e i trasmettitori senza fili di segnali video, utilizzati per trasferire ad esempio le trasmissioni satellitari da un televisore all altro; anche in questo caso si possono verificare interferenze distruttive, mitigabili variando opportunamente i canali di trasmissione: dal menu di configurazione del router, selezionate metodicamente i canali disponibili dall 1 all 11 (dal 2 al 9 in caso di canali a 40 MHz), sperimentando di volta in volta la qualità delle trasmissioni. Il raddoppio di ampiezza del canale si traduce in velocità massime pressoché doppie a parità di rapporto segnale rumore. del segnale e della portata. Il riferimento realistico più opportuno è quindi quello dei 100 megabit al secondo su reti Tcp/IP, una velocità comunque considerevole e superiore a quella offerta dalle Fast Ethernet, oltre che più che sufficiente a trasportare flussi multimediali ad alta definizione e file di dimensioni generose. Tra le tecniche implementate per aumentare la velocità massima di trasmissione, le due fondamentali sono la trasmissione Mimo (Multiple Input Multiple Output) e il raddoppio della larghezza di banda del singolo canale di trasmissione, che passa da 20 a 40 MHz; queste caratteristiche sono presenti già nei prodotti draft-n. La tecnologia Mimo prevede due o più antenne predisposte sia sul terminale di trasmissione sia su quello di ricezione; i dati che debbono essere trasmessi vengono divisi in più flussi inviati quindi indipendentemente sul canale radio; questa tecnica, denominata Spatial Division Multiplexing, può moltiplicare le prestazioni effettive ma richiede un chipset di elaborazione per ogni antenna impiegata, aumentando i costi di implementazione e di conseguenza il prezzo dei dispositivi. La presenza di antenne multiple non ha benefici solo sulla velocità massima di trasmissione, ma anche sulla portata: in ambienti ricproblema della propagazione a percorsi multipli rielaborando il segnale captato dalle diverse antenne e traendo a proprio vantaggio questo fenomeno. Per aumentare drasticamente il throughput di sistema il futuro standard n e già i prodotti basati su draft adottano inoltre canali radio a 40 MHz, un ampiezza doppia rispetto ai 20 MHz delle specifiche b e g. Sebbene questa tecnica consente di raddoppiare di fatto la velocità della rete senza fili, essa riduce il numero di canali a disposizione nello spettro dei 2,4 GHz (dagli 11 canali a 20 GHz, tre dei quali non sovrapposti, si passa a soli 9 canali con due sole bande non sovrapposte). Introduce inoltre potenziali problematiche di convivenza con i prodotti di precedente generazione. La soluzione al problema prevede un allocazione dinamica dei canali per evitare le frequenze già occupate da altre reti e per scalare il canale a 20 MHz in caso di comunicazione con apparecchi legacy. I prodotti in prova I primi produttori di chipset a lanciarsi nel mercato draft-n sono stati Atheros, Broadcom e Marvel con le soluzioni battezzate rispettivamente XSPAN, Intensi-Fi e TopDog. Le tre tecnologie sono tutte rappresentate nella rassegna dei prodotti qui recensita, con una prevalenza dell architettura Broadcom che equipaggia i dispositivi Buffalo, Linksys e Netgear. È interessante sottolineare la posizione di Airgo, azienda detentrice del marchio True MI- MO. Questa tecnologia sfrutta la tecnica Multiple Input Multiple Output ma non si basa sul draft-n; i 5 produttori presenti in questa rassegna (Belkin, Buffalo, D-Link, Linksys, Netgear) hanno avuto o hanno a catalogo dei dispositivi basati su chipset Airgo. Come dimostrano i risultati della comparativa 138

4 sul numero 183 di PC Professionale, la terza generazione True MI- MO offre velocità massime in linea con quelle dei modelli draft-n a un prezzo inferiore; tali dispositivi non sono aggiornabili al futuro standard, ma ne rappresentare un alternativa concreta. Per accertare sul campo le effettive prestazioni dei prodotti draf-n abbiamo provato cinque router e relativo client per notebook in formato Pcmcia. La configurazione dei router non è omogenea: alcuni modelli sono dotati di modem Adsl integrato, altri dispongono di una porta Wan Ethernet; in ogni caso, nel corso dei test ci siamo concentrati sull interfaccia wireless. I benchmark non sono stati eseguiti sul router Netgear, a causa di un problema sull unità giunta in laboratorio Conclusioni Come abbiamo effettuato le prove Le prove delle soluzioni partecipanti a questa rassegna si IL LABORATORIO DI TEST sono svolte all interno del laboratorio di PC Professionale, riproducendo un ambiente di utilizzo reale con ostacoli frapposti tra i due terminali (come pareti, portanti e non). La configurazione di test ha previsto tre personal computer, tutti basati su sistema operativo Windows XP; i primi due sono stati collegati via cavo ad altrettante porte Lan del router in prova; il terzo notebook è stato equipaggiato con la scheda Pcmcia del medesimo produttore e posizionato a distanze variabili dal router: la prima postazione di test (A) è situata a 5 metri dal router, dal momento che i dispositivi Mimo possono non funzionare in modo ottimale a distanze inferiori ai 3 metri. Il secondo punto di osservazione (B) è posizionato a 10 metri dal router, con visibilità diretta (Line Of Sight) tra i due terminali. Per il terzo test (C) la distanza è rimasta invariata, ma il notebook è stato posizionato in una stanza chiusa, in modo da porre tra access point e client perlomeno una parete non portante. Da ultimo (D), il client è stato posto a 25 metri dal router, con una colonna portante in cemento armato sulla linea diretta tra i due dispositivi e altre pareti e mobili come ulteriore ostacolo. Come strumento di misura abbiamo utilizzato il software IPerf (http://ast.nlanr.net/projects/iperf/), un software client/server in grado di misurare il throughput su connessioni Tcp/IP. Sulla coppia di computer collegati via Ethernet sono state avviate due istanze server di IPerf, mentre il notebook mobile eseguiva i rispettivi processi client; in questo modo si sono simulati due trasferimenti contemporanei tra la scheda Pcmcia e il router evitando che le interfacce Fast Ethernet costituissero un collo di bottiglia per le trasmissioni. I due contributi in megabit al secondo sono quindi stati sommati. Per ciascuna postazione si sono simulati 100 trasferimenti, tutti effettuati con protezione Wpa2 e cifratura Aes abilitata. Il giudizio finale sulle nuove linee di prodotti draft non può che essere condizionato dallo stato provvisorio del protocollo n: i router esaminati sono in generale completi, funzionali e semplici da installare e gestire, ma in attesa di uno standard wireless definitivo non esiste alcuna garanzia che i dispositivi basati su draft possano essere aggiornati in futuro in modo da risultare compatibili con le specifiche finali. Anche se una totale incompatibilità è altamente improbabile, l acquisto di un prodotto senza alcuna certificazione di interoperabilità deve essere soppesato con attenzione. Nel corso dei test si è poi evidenziata una sostanziale instabilità delle prestazioni, soggette a notevoli fluttuazioni intorno alla velocità media con il variare del posizionamento di antenne, adattatori e ostacoli. I benefici, sia in termini di velocità massima che di portata, sono comunque sensibili rispetto ai prodotti g, ma non significativi nei confronti dei modelli Mimo già presenti sul mercato; il prezzo, d altro canto, è superiore agli apparecchi di precedente generazione, soprattutto considerando l acquisto di una scheda Pc Card o analoga, indispensabile per ottenere il massimo delle prestazioni. Alcuni brand come Linksys hanno deciso di puntare con decisione sulle nuove specifiche, rimuovendo dal proprio catalogo i modelli Mimo pren, mentre altri produttori, come Belkin, conserveranno, perlomeno per un periodo di transizione, due linee parallele. Al di là delle differenti strategie di approccio al mercato, i prodotti draft-n sono in ogni caso consigliabili a chi debba acquistare con urgenza un nuovo dispositivo di rete wireless e possa trarre effettivo beneficio dal throughput più che raddoppiato rispetto all g, pur venendo incontro all inevitabile costo superiore. Per tutti gli altri, il suggerimento resta quello di temporeggiare, in attesa delle tanto sospirate specifiche definitive. 139

5 Belkin N1 Wireless Router Dopo il notevole successo riscosso con la gamma di prodotti Mimo, Belkin ha introdotto una nuova linea di prodotti draft-n, da affiancare a quelli di precedente generazione. Per i nuovi modelli N1 è stata scelta la soluzione wireless Marvel TopDog che durante le prove di laboratorio ha evidenziato buone prestazioni in termini di velocità e stabilità, seppur inferiori alle aspettative e in linea con alcuni dispositivi Mimo già presenti sul mercato. A brevissima distanza la media di throughput si è attestata sui 90, per scendere di poco spostando il client a 10 metri, sia in visibilità diretta sia in locali divisi da pareti non portanti; solo a 25 metri e infrapponendo più ostacoli tra router e scheda Pcmcia si è assistito a un significativo calo di prestazioni, che si sono però mantenute in media sui 67,3. Buona anche la stabilità del segnale, che ha mostrato variazioni minime. Il telaio del router ripropone le linee tipiche dei modelli Belkin, distinguendosi però per il nero ludico della parte superiore. Le tre antenne esterne collegate al chipset Marvel sono predisposte sul Il chipset Marvel TopDog lato superiore e non sono orientabili; anche per questo motivo il dispositivo deve essere installato in posizione orizzontale. Le porte di connessione colorate richiamano le istruzioni della guida rapida, semplificando i collegamenti con computer e linea Adsl; altrettanto buona, e originale, è l idea di sagomare il pannello led con icone raffiguranti Pc e router, mostrando di fatto uno schema della Lan con colorazione variabile dei vari elementi, in modo da identificare immediatamente eventuali problemi. Nonostante non sia basato su uno standard definitivo, il prodotto Belkin ha ottenuto la certificazione della Wi- Fi alliance per quanto concerne l interoperabilità con reti b e g, nonché per l aderenza agli standard di protezione Wpa e Wpa2; questo risultato garantisce la piena compatibilità del router con prodotti di precedente generazione conformi alle specifiche IEEE. Buone le funzionalità generali offerte, che vanno dal consueto firewall Spi alla possibilità di definire dei server virtuali per applicazioni online come giochi e VoIP. Eccellente anche la funzione di verifica di eventuali aggiorna- menti del firmware disponibili online; il router Belkin può procede all installazione automatica in caso di nuove versioni del software. In caso di necessità, è possibile operare anche in modalità Access Point, disabilitando tutte le funzioni di routing. Oltre ai modelli provati, la gamma N1 di Belkin comprende una scheda Pci per desktop; la garanzia, come costume della casa, è a vita. Belkin F5D v2 Euro 189,99 Iva inclusa LAB Pro Garanzia a vita Certificazioni Wi-Fi Prestazioni buone Contro Prestazioni in linea con prodotti pre-n. Produttore: Belkin. Pagina Web: Distributori: American DataLine, Quinto di Treviso (TV), Domina, Zola Predosa (BO), Datamatic, Milano. Pagina Web: Esprinet, Nova Milanese (MI), Ingram Micro, Settala (MI), IPerf - Test Throughput Tcp/Ip Andamento Media Pos. A (5m, los) Pos. B (10m, los) Pos. C (10m, nlos) Pos. D (25m, nlos) Trasferimenti 140 Le opzioni di comunicazione wireless permettono di escludere determinate tipologie di client.

6 Buffalo Nfiniti Wireless Router & Access Point La linea di prodotti Nfiniti di Buffalo si basa sul chipset Broadcom Intensi-fi, uno dei più diffusi sul mercato, e comprende router, scheda Pci per desktop e Pcmcia per computer portatili. Le prestazioni registrate in fase di test sono state inferiori alle aspettative, attestandosi sugli 81,6 a corto raggio per scendere progressivamente fino a 68,6 megabit al secondo a medie distanze. Portando il client a 25 metri con pareti portanti come ostacolo, il througput medio è crollato a 23,5, evidenziando prestazioni inferiori ad alcuni prodotti Mimo di precedente generazione. L interfaccia di configurazione permette si selezionare il canale da utilizzare in caso di trasmissioni a 20 o 40 MHz, la potenza di emissione per regolare la portata del punto di accesso e il metodo di protezione, da scegliere tra Wep, Wpa e Wpa2 (solo con chiave precondivisa). Il pulsante Aoss permette di definire automaticamente i parametri della connessione radio. Durante le prove non siamo stati in grado di stabilire un collegamento Wpa tra router e client sfruttando il software proprietario di quest ultimo; nessun problema invece ricorrendo alla Zero Configuration Utility integrata in Windows XP. Il prodotto proposto da Buffalo si caratterizza in primo luogo per l estrema versatilità: oltre che come router, può fungere da access point per reti wireless, supportando la modalità Wds (Wireless Distibution System) per le strutture di rete con più celle. L interfaccia di configurazione Web è semplice ma ben organizzata e permette tra l altro di impostare un sistema di reportistica via e- mail che invia allarmi e avvisi in caso di problemi sull unità. La tecnologia proprietaria Aoss (AirStation One-touch Secure System) semplifica notevolmente la procedura di installazione della rete wireless: è sufficiente premere l apposito pulsante sul router e attivare la medesima funzione sul software dei client per ottenere un canale di trasmissione sicuro in pochi istanti. Tra i limiti del prodotto dobbiamo invece rilevare il mancato supporto per i servizi Ddns, utili soprattutto agli utenti Soho che pur non disponendo di un indirizzo IP pubblico e fisso desiderino accedere alla propria rete da postazioni remote. Non è poi prevista alcuna procedura di port triggering dinamico, ma solo il classico inoltro delle comunicazioni in base alle porte Tcp o Udp. La sicurezza periferica è comunque garantita dal firewall Spi integrato nell unità. LAB Pro Buffalo WZR-G300N Euro 125,35 Iva inclusa, indicativo Versatilità d impiego Prezzo Contro Prestazioni inferiori alle aspettative Ddns e port triggering non supportati Produttore: Buffalo. Pagina Web: Distributore: Executive Lecco, IPerf - Test Throughput Tcp/Ip Andamento Media Il router Buffalo permette di scegliere la banda base a 20 MHz e quella verso cui espandere la portante a 40 MHz Pos. A (5m, los) Pos. B (10m, los) Pos. C (10m, nlos) Trasferimenti Pos. D (25m, nlos) 141

7 D-Link RangeBooster 650 N Router La nuova gamma di prodotti D- Link RangeBooster N 650, e in particolare il router DIR-635 qui esaminato insieme alla scheda Pc Card DWA-645, si basa sul chipset Atheros XSPAN; la linea prevede anche l introduzione di un router con modem Adsl integrato (DSL- 2740), di un access point (DAP- 1353) e degli adattatori Pci e Usb (DWA-547 e DWA-142). Al di là della nuova tecnologia wireless, il router DIR-635 presenta molte funzionalità derivate dai prodotti D-Link di precedente generazione: l installazione dell unità può essere portata a termine attraverso l utility Click n Connect, un wizard a passi che assiste l utente in tutte le fasi di prima configurazione; l interfaccia Web offre una comoda navigazione tra i diversi menu di gestione; per quanto concerne il wireless, sono offerte le classiche opzioni di sicurezza (Wep, Wpa e Wpa2, oltre alle liste di accesso Mac) e di Il router integra una porta Usb per il trasferimento delle impostazioni di rete da un Pc tramite il protocollo Microsoft Windows Connect Now. interoperabilità (si può impostare la coesistenza con i dispositivi b e g nel mixed mode o riservare la rete ai prodotti draft-n). È inoltre contemplata, a differenza che nella maggior parte dei prodotti di questa categoria, l integrazione con un server Radius per la gestione degli accessi radio. Il router DIR-635 ha conseguito le certificazioni Wi-Fi b, g, Wpa e Wpa2. Tra le funzioni più interessanti merita una menzione il motore Qos Engine, che permette di offrire priorità al traffico sensibile ai ritardi come ad esempio quello VoIP, di streaming o le applicazioni videoludiche, e il completo sistema di filtraggio delle connessioni in ingresso e in uscita, ottimo complemento al firewall Spi integrato per la protezione periferica della rete. Durante i test di laboratorio la suite 650 N ha mostrato velocità medie di 71,6 a corto raggio, un valore sensibilmente inferiore alle specifiche nominali e al di sotto di alcuni prodotti Mimo di precedente generazione; il risultato in sé non è entusiasmante, anche in considerazione dell alta varianza del throughput (la velocità oscilla considerevolmente nell intorno ), ma resta comunque sensibilmente superiore a quelli dei dispositivi g. Altra nota positiva riguarda le prestazioni a lunga distanza: anche spostando il notebook nomade oltre i 25 metri in ambiente chiuso con pareti portanti sulla linea di trasmissione, le velocità medie non sono scese sotto i 40 megabit al secondo. D-Link DIR-635 Euro 224,44 Iva inclusa LAB Pro Router completo e funzionale Installazione e configurazione semplici Certificazioni Wi-Fi Contro Prestazioni inferiori alle aspettative Prezzo Produttore: D-Link, via Nino Bonnet 6/B, Milano; tel Pagina Web: IPerf - Test Throughput Tcp/Ip Andamento Media Pos. A (5m, los) Pos. B (10m, los) Pos. C (10m, nlos) Trasferimenti Pos. D (25m, nlos) È possibile selezionare la trasmissione a 20 MHz o quella mista, ma non forzare l utilizzo di canali a 40 MHz. 142

8 Linksys Wireless N Adsl2+ Gateway Linksys ha recentemente rinnovato la propria offerta di dispositivi per reti locali senza fili, introducendo i nuovi prodotti basati sulle specifiche draft-n (e più specificamente sul chipset Intesi-Fi di Broadcom) e dismettendo la serie SRX400 che poteva contare sulla tecnologia Mimo Airgo di terza generazione. Alla luce dei risultati ottenuti nelle prove di laboratorio, la scelta non può essere condivisa appieno: il modello WRT54GX4, già vincitore della comparativa apparsa sul numero 183 di PC Professionale e ora non più disponibile, offriva prestazioni superiori a quelle dei nuovi modelli draft-n e avrebbe costituito una valida alternativa a catalogo. Il router Adsl2+ WAG300N qui esaminato ha registrato velocità medie di 78,6 a 5 metri di distanza con il relativo client WPC300N; queste prestazioni, in linea con i prodotti basati sul chipset Intensi-Fi, si sono mantenute costanti anche a 10 metri di distanza, calando a 66,4 solo se tra i terminali si sovrapponeva una parete. A 25 metri, poi, il calo è stato più sostanziale, con velocità medie di circa 26. Per quanto concerne l apparato radio, Linksys ha optato per una coppia di antenne esterne e un terzo trasmettitore interno; nonostante i due terminali a dipolo siano orientabili, l installazione ottimale del router è in posizione verticale; per facilitarne il montaggio, la confezione include un supporto in plastica. Il parco funzioni è estremamente completo: al routing personalizzabile si affiancano il supporto per i servizi Ddns, il motore di port forwarding e triggering per le applicazioni di rete, le politiche di filtraggio dei siti Web (seppure senza il supporto di un vero e proprio servizio di content filtering) e il passthrough del traffico Vpn. Ottime anche le opzioni relative alla sicurezza: sul fronte wireless il modello Linksys è compatibile con le architetture Wep, Wpa e Wpa2, queste ultime anche in configurazione 802.1x per l autenticazione dei terminali tramite server Radius esterno, mentre la protezione periferica è garantita dal consueto firewall a ispezione di- Il chipset Broadcom è collegato a tre antenne: due esterne, orientabili, e una patch interna namica dei pacchetti. Il prezzo è comunque sensibilmente superiore ai prodotti basati sullo standard g o a quelli Mimo di precedente generazione, per cui l acquisto va pesato in base alle esigenze in termini di prestazioni wireless. Linksys WAG300N Euro 249,00 Iva inclusa LAB Pro Estremamente completo Funzioni di sicurezza Contro Prezzo Prestazioni inferiori alle aspettative Produttore: Linksys, Distributori. AlgolProducts, Verona; tel , Esprinet, Nova Milanese (MI); tel , Ingram Micro, Cassina De Pecchi (MI); tel , Pagina Web: TechData, S. Giuliano (MI); tel , IPerf - Test Throughput Tcp/Ip Andamento Media La selezione dei canali radio è manuale; si possono selezionare le portanti a 40 e 20 MHz Pos. A (5m, los) Pos. B (10m, los) Pos. C (10m, nlos) Trasferimenti 143

9 Netgear RangeMax Next DG834N La prima caratteristica a colpire del nuovo router Adsl Netgear è l assenza di antenne esterne: la casa americana ha optato per un telaio senza appendici in evidenza a favore di un design in stile Apple, sacrificando per altro la compattezza (il DG834N misura 225,5 x 172 x 39 mm). Come effetto collaterale di questa scelta, il dispositivo deve essere obbligatoriamente posizionato in assetto verticale, vista l impossibilità di orientare i ricetrasmettitori. Altra caratteristica peculiare è la presenza di sole due antenne; il terzo connettore sul chipset Broadcom Intensi-Fi è infatti inutilizzato. Come router Adsl2+, il DG834N offre pieno supporto ai più diffusi standard di trasmissione e incapsulamento previsti per le linee digitali asimmetriche (PPPoA, PPPoE, IPoA); la configurazione dei parametri di connessione può essere affidata al wizard assistito o completata manualmente; la gamma di dispositivi RangeMax Next comprende per ogni esigenza anche un router a banda larga senza modem integrato, il modello WNR834B. Anche l impostazione delle con- La scheda WN511B Il router DG834N, come tutti quelli presentati in questa rassegna, necessita di una scheda draft-n per offrire il massimo delle prestazioni. nessioni wireless è estremamente semplice: la scelta del canale di trasmissione può essere demandata al router che periodicamente esamina lo spettro di frequenze per identificare la zona più pulita per ottimizzare le prestazioni. Le opzioni di trasmissione prevedono invece la modalità a 270 (che corrisponde a canali di trasmissione a 40 MHz), quella a 130 (trasmissione con Spatial Division Multiplexing su canali a 20 MHz) e la configurazione g & b, che garantisce la piena compatibilità con i dispositivi di precedente generazione, chiaramente a scapito delle prestazioni. Le opzioni di sicurezza includono gli standard Wep, Wpa e Wpa2 (Wep e Wpa con server Radius sono però disponibili solo nella modalità di trasmissione g & b ), le liste di accesso basate su Mac e la possibilità di isolare i client wireless per impedirne la comunicazione reciproca. La protezione periferica della rete è affidata come di consueto al firewall Spi che può bloccare i più diffusi attacchi di tipo Denial Of Service e filtrare i pacchetti in transito. A questo si affianca un motore di controllo degli indirizzi Web contattabili dalle macchine interne (solo sulla base di keyword statiche), configurabile anche in coordinamento con un calendario settimanale e orario. Altre caratteristiche del router includono il supporto per i servizi Dynamic Dns, le funzioni di reportistica con allarmi inviabili anche tramite e- mail e le procedure di passthrough per le reti private virtuali. LAB Il modello Netgear sfrutta solo due antenne, posizionate all interno del telaio e quindi non orientabili. Netgear DG834N Euro 189,00 Iva inclusa Pro N.D Contro N.D Produttore: Netgear. Tel ; Pagina Web: NOTA: A causa di un problema sull interfaccia wireless dell unità giunta in laboratorio, non abbiamo potuto completare i benchmark sul prodotto. La modalità a 130 sfrutta l Sdm su canali a 20 MHz per ottimizzare l utilizzo della banda. 144

10 Tabella delle caratteristiche = Sì = No Produttore Belkin Buffalo D-Link Linksys Netgear Modello F5D v2 WZR-G300N DIR-635 WAG300N DG834N Prezzo (euro Iva inclusa) 189,99 125,35* 222,44 249,90 189,00 Garanzia (mesi) a vita Client Mimo F5D8011 WLI-CB-G300N DWA-645 WPC300N WN511B Prezzo client (euro Iva Inclusa) 99,99 102,33* 110,34 139,90 119,00 HARDWARE Tecnologia Mimo Marvel TopDog Broadcom Atheros XSPAN Broadcom Broadcom Intensi-Fi Intensi-Fi Intensi-Fi Certificazione Wi-Fi b, g, b, g, - - Wpa pers., Wpa2 pers. Wpa pers./enterp., Wpa2 pers./enterp. Velocità massima teorica () Antenne (esterne e interne) 3 est. 3 est. 3 est. 2 ext. + 1 int. 2 int. Modem Adsl integrato Porta Wan Rj-45 Rj-45 Rj-45 Rj-11 Rj-11 Porte Lan Rj Porte Usb Porta seriale Interruttore accensione/spegnimento Interruttore reset Altre porte/interruttori - Aoss Versione Firmware per la prova INSTALLAZIONE E GESTIONE Guida rapida (supporto/lingua) carta/ita. carta/ita. carta/ita. carta/ita. carta/ita. Manuale (supporto/lingua) Cd-Rom/ing. Cd-Rom/ing. Cd-Rom/ita. Cd-Rom/ita. Cd-Rom/ing. Wizard di configurazione Servizio di ricerca degli upgrade del firmware Esportazione della configurazione Supporto Upnp Gestione da postazioni remote Log di sistema/invio allarmi / / / / / FUNZIONALITÀ Funzionamento come AP Wds Dhcp server Mac address configuraìbile Supporto Ddns Supporto Vpn passthrough passthrough passthrough passthrough passthrough Print Server Port forwarding/port triggering / / / / / Qos SICUREZZA Nat/Firewall Spi / / / / / Filtro accessi su Mac Web filtering/content Filtering dinamico / / / / / Wep/Wpa/Wpa2/802.11x / / / / / / / / / / / / / / / Dmz * indicativo 145

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete:

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete: Di Simone Zanardi Cablaggio di rete: offre la casa La tecnologia Powerline consente di sfruttare l impianto elettrico domestico per collegamenti Ethernet; un alternativa alla posa dei cavi Utp e alle soluzioni

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA MANUALE D USO Modem ADSL/FIBRA Copyright 2014 Telecom Italia S.p.A.. Tutti i diritti sono riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà Telecom Italia S.p.A.. Nessuna parte

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 Guida Utente TD-W8960N Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 TP-LINK TECHNOLOGIES CO., LTD COPYRIGHT & TRADEMARKS Le specifiche sono soggette a modifiche senza obbligo di preavviso.

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

EPICENTRO. Software Manual

EPICENTRO. Software Manual EPICENTRO Software Manual Copyright 2013 ADB Broadband S.p.A. Tutti i diritti riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà di ADB. Nessuna parte di questo documento può

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Il modo più semplice ed economico per creare Hot Spot Wi-Fi per luoghi aperti al pubblico. Internet nel tuo locale? facile come non mai!

Il modo più semplice ed economico per creare Hot Spot Wi-Fi per luoghi aperti al pubblico. Internet nel tuo locale? facile come non mai! Il modo più semplice ed economico per creare Hot Spot Wi-Fi per luoghi aperti al pubblico Internet nel tuo locale? facile come non mai! Il Prodotto WiSpot è il nuovo prodotto a basso costo per l'allestimento

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso Telecamera IP Wireless/Wired VISIONE NOTTURNA & ROTAZIONE PAN/TILT DA REMOTO Manuale d uso Contenuto 1 BENVENUTO...-1-1.1 Caratteristiche...-1-1.2 Lista prodotti...-2-1.3 Presentazione prodotto...-2-1.3.1

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Rev 1.0 Indice: 1. Il progetto Eduroam 2. Parametri Generali 3. Protocolli supportati

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico?

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico? FAQ 1. Quali sono le differenze con un accesso telefonico? 2. Quali sono le differenze con un collegamento DSL? 3. Funziona come un collegamento Satellitare? 4. Fastalp utilizza la tecnologia wifi (802.11)?

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Le funzioni di una rete (parte 1)

Le funzioni di una rete (parte 1) Marco Listanti Le funzioni di una rete (parte 1) Copertura cellulare e funzioni i di base di una rete mobile Strategia cellulare Lo sviluppo delle comunicazioni mobili è stato per lungo tempo frenato da

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE Server di stampa multifunzione Ethernet multiprotocollo su scheda e Server di stampa multifunzione Ethernet (IEEE 802.11b/g) senza fili GUIDA DELL UTENTE IN RETE Leggere attentamente questo manuale prima

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, archiviata

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali Payment Card Industry Data Security Standard STANDARD DI SICUREZZA SUI DATI PREVISTI DAI CIRCUITI INTERNAZIONALI (Payment Card Industry

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Definizione Mentre una LAN è una rete locale costituita da un certo numero di pc connessi ad uno switch, una VLAN è una LAN VIRTUALE (Virtual

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Qualora il licenziatario si attenga alle condizioni del presente contratto di licenza, disporrà dei seguenti diritti per ogni licenza acquistata.

Qualora il licenziatario si attenga alle condizioni del presente contratto di licenza, disporrà dei seguenti diritti per ogni licenza acquistata. CONTRATTO DI LICENZA PER IL SOFTWARE MICROSOFT WINDOWS VISTA HOME BASIC WINDOWS VISTA HOME PREMIUM WINDOWS VISTA ULTIMATE Le presenti condizioni di licenza costituiscono il contratto tra Microsoft Corporation

Dettagli

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Corso di laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Trasmettitore

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione SKY on DEMAND Guida all attivazione e navigazione . Il Nuovo Sky On Demand: dettagli 1/2 Che cosa è il nuovo Sky On Demand Il nuovo Sky On Demand è il Servizio che consente di accedere ad un intera videoteca

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli