Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis. Manuale chirurgico

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis. Manuale chirurgico"

Transcript

1 Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis Manuale chirurgico

2 2

3 INDICE MANUALE CHIRURGICO DEL SISTEMA IMPLANTARE GENESIS SURGERY Caratteristiche degli impianti Genesis 4 Considerazioni sulle procedure chirurgiche 5 Procedure chirurgiche per gli impianti Genesis 9 Marcature di profondità 11 Procedura di fresatura 12 Le specifiche dei prodotti sono soggette a cambiamenti senza preavviso. Gli articoli riprodotti nelle immagini non sono in scala. 3

4 CARATTERISTICHE DEGLI IMPIANTI GENESIS Caratteristiche del design Il sistema implantare Genesis si caratterizza per la connessione Ti-Lobe. Questa connessione interna a 6 lobi combina i vantaggi di un design conico interno a lobi e una guida pilota integrata di autoallineamento per fornire una sicura connessione impianto/pilastro. È possibile utilizzare la stessa vite protesica per impianti di diametro diverso. Conicità 8,5 Connessione a 6 lobi Dimensioni Gli impianti Genesis di ø 3,5 e 3,8 mm dispongono della stessa connessione protesica. Genesis di ø 5,5 e 6,5 mm dispongono della stessa connessione protesica. L impianto Genesis conico di ø 3,5 mm* è disponibile nelle lunghezze 10, 11,5, 13 e 16 mm e può essere protesizzato con componenti protesici da 4,0 e 5,0. * Disponibile da metà Potrebbe non essere disponibile in tutti i mercati. Guida pilota di autoallineamento L impianto Genesis conico di ø 3,8 mm è disponibile nelle lunghezze 8,5, 10, 11,5, 13 e 16 mm e può essere protesizzato con componenti protesici da 4,0 e 5,0. L impianto Genesis conico di ø 4,5 mm è disponibile nelle lunghezze 8,5, 10, 11,5, 13 e 16 mm e può essere protesizzato con componenti protesici da 5,0 e 6,0. L impianto Genesis conico di ø 5,5 mm è disponibile nelle lunghezze 8,5, 10, 11,5, e e può essere protesizzato con componenti protesici da 5,0 e 6,0. L impianto Genesis conico di ø 6,5 mm è disponibile nelle lunghezze 8,5, 10, 11,5, e e può essere protesizzato con componenti protesici da 6,0. 4

5 CONSIDERAZIONI SULLE PROCEDURE CHIRURGICHE Considerazioni INDICAZIONI Il sistema implantare Genesis è adatto a procedure chirurgiche a una o due fasi in entrambe le arcate, in caso di edentulia parziale o totale e in tutti i tipi di osso. Il sistema implantare Genesis permette protesi a uno o più elementi, al fi ne di ripristinare la funzione masticatoria e l estetica del paziente. Gli impianti Genesis sono concepiti per il posizionamento in seguito alla perdita di denti naturali, oppure in alveoli post-estrattivi. In caso di una buona stabilità primaria e di applicazione di un corretto carico occlusale, è possibile ottenere una funzione immediata. CONTROINDICAZIONI Pazienti con ipertiroidismo grave o non controllato, diabete, neoplasie maligne, nefropatia, malattie epatiche, ipertensione, leucemia, cardiopatia vascolare grave, epatite, disturbi immunosoppressivi, malattie del collagene e delle ossa o altre malattie gravi Pazienti con allergie al titanio Pazienti con dimensioni della cresta alveolare non sufficienti ad accogliere e supportare il corretto posizionamento di un impianto Pazienti con infezioni sistemiche, orali locali o respiratorie Per ulteriori informazioni, consultare le istruzioni d uso del sistema implantare Genesis. GUARIGIONE DEI TESSUTI MOLLI E TEMPORIZZAZIONE Successivamente al posizionamento di un impianto Genesis, è possibile modellare i tessuti molli con una cuffi a di guarigione in titanio o un pilastro provvisorio personalizzato. A questo punto è possibile posizionare un pilastro provvisorio per la temporizzazione immediata. La porzione acrilica del pilastro si lega con il composito/resina acrilica, consentendo la modellazione estetica personalizzata direttamente sul pilastro provvisorio. VALUTAZIONE E SELEZIONE DEI PAZIENTI Il successo del trattamento implantare dipende dal lavoro coordinato del chirurgo implantologo, del protesista e dell odontotecnico. Per la funzionalità a lungo termine dell impianto è importante una corretta selezione dei pazienti. Prima di eseguire l intervento di chirurgia implantare, è necessario prendere in considerazione i seguenti fattori: Anamnesi clinica generale Igiene orale Aspettative del paziente Indicazioni e controindicazioni dell odontoiatra e del prodotto Punti di riferimento anatomici in relazione al posizionamento dell impianto Spazio interocclusale (spazio disponibile tra la cresta alveolare e gli antagonisti) Ampiezza della cresta in relazione al diametro dell impianto Profilo d emergenza del restauro in relazione ai diametri della piattaforma protesica QUALITÀ OSSEA Nell immagine seguente è illustrato un metodo di classificazione della densità ossea; si possono presentare diverse combinazioni di osso corticale e trabecolare di diverso spessore e densità. Queste possono variare in funzione del sito d interesse. È responsabilità del clinico valutare la densità ossea del sito chirurgico e scegliere il protocollo appropriato. Osso D1 Osso corticale Osso D2 Osso corticale/trabecolare parzialmente spongioso Osso D3 Osso corticale sottile/ trabecolare a media densità Osso D4 Osso corticale molto sottile/ trabecolare a bassa densita 5

6 CONSIDERAZIONI SULLE PROCEDURE CHIRURGICHE Guida chirurgica I software di pianifi cazione implantare disponibili offrono ai clinici e ai tecnici la possibilità di una pianifi cazione tridimensionale per l inserimento dell impianto, unitamente alle scansioni TC. Una guida chirurgica può aiutare nella preparazione del sito e nel posizionamento degli impianti. Maschiatori chirurgici con marcature laser Maschiatura La maschiatura è fondamentale durante il posizionamento di un impianto Genesis in osso denso. Se non si esegue la maschiatura, il torque di inserimento aumenta, rendendo diffi cile il posizionamento dell impianto. Per le raccomandazioni sulla maschiatura, fare riferimento alle procedure di fresatura e maschiatura alle pagine mm 11,5 mm 11,5 mm 10 mm 10 mm ø 3,8 ø 4,5 ø 4,5 ø 5,5 ø 6,5 Scelta dell impianto Per la scelta dell impianto è necessario considerare prima di tutto il risultato del restauro finale. In questo modo, la scelta dell impianto consente di massimizzare la stabilità biomeccanica e la possibilità di un adeguata modellazione dei tessuti molli. La scelta di un impianto con una piattaforma leggermente più piccola rispetto alla porzione emergente del dente da sostituire assicura sostegno ai tessuti molli e consente di ottimizzare il risultato estetico. La scelta del posizionamento dell impianto e della cuffia di guarigione deve basarsi sulle seguenti indicazioni: Profi lo emergente del restauro in relazione al diametro della piattaforma protesica Altezza e diametro della corona, così come emerge dal tessuto La scelta dell impianto può essere completata con l utilizzo di template trasparenti che riportano le dimensioni degli impianti (ingrandimento del 100% e del 125%). 6

7 CONSIDERAZIONI SULLE PROCEDURE CHIRURGICHE Kit chirurgico È necessario pulire e sterilizzare il kit chirurgico prima dell uso. Per ulteriori informazioni, consultare le Istruzioni per l uso fornite da Keystone Dental. Tutti gli strumenti chirurgici sono forniti non sterili. Tutte le frese non sono dotate di irrigazione interna e necessitano di irrigazione esterna durante la preparazione dell osteotomia. Controllare tutte le frese per individuare eventuali segni di usura, danno o scolorimento. Le marcature delle frese e i codici colore facilitano la corretta scelta dello strumento. Si consiglia di controllare il gambo a innesto dopo ciascun utilizzo. Gli strumenti chirurgici si danneggiano e si usurano facilmente, devono quindi essere ispezionati prima dell uso. Il numero di utilizzi delle frese può variare e dipende da diversi fattori, tra cui la densità ossea, la corretta manipolazione e la pulizia. Si consiglia di sostituire le frese dopo 20 osteotomie, poiché sterilizzazioni ripetute e l uso possono incidere sull efficienza di taglio e sul colore dello strumento. Procedure di fresatura e maschiatura Le frese finali consentono la raccolta dell osso. Durante l intervento, si consiglia di rimuovere l osso raccolto dalla fresa prima di procedere fino alla marcatura di profondità finale. Questo riduce la forza esercitata verso il basso applicata al manipolo. In alcuni casi, è necessario eseguire la maschiatura (si veda Procedure chirurgiche, passaggio 8). In base alla densità ossea, si consiglia una velocità di maschiatura massima di rpm. Si consiglia di evitare la pressione laterale durante le procedure di fresatura e maschiatura; in caso contrario l osteotomia ottenuta potrebbe essere sovradimensionata e/o ovalizzata. Quando si usano le frese finali, è sconsigliato eseguire un movimento di dentro-fuori che potrebbe inavvertitamente allargare/deformare il sito implantare. 7

8 CONSIDERAZIONI SULLE PROCEDURE CHIRURGICHE Cura degli strumenti Gli strumenti devono essere puliti e sterilizzati prima del primo utilizzo e dopo ciascun utilizzo, attenendosi alle procedure stabilite. L adeguata manutenzione degli strumenti è importante per il successo del trattamento implantare. PRE-PULITURA Immergere immediatamente gli strumenti utilizzati in una soluzione specifica per il lavaggio degli strumenti per evitare che sangue, saliva e residui di tessuti secchino. I vassoi chirurgici utilizzati, compresi gli anelli di fissaggio, devono essere puliti con un disinfettante idoneo. Gli strumenti multi-componenti devono essere smontati prima della pulizia e della sterilizzazione. I residui/detriti all interno degli strumenti devono essere rimossi con una spazzola morbida. Gli strumenti devono essere controllati, puliti separatamente e, se danneggiati, sostituiti. PULIZIA PRINCIPALE Si ottengono risultati migliori se la pulizia degli strumenti chirurgici viene eseguita per tipo di materiale. Strumenti e vassoi possono essere puliti e disinfettati in una lavastrumenti dedicata oppure a mano, a cui far seguire un bagno a ultrasuoni con un detergente specifico per strumenti chirurgici. Gli strumenti e i vassoi devono essere risciacquati e asciugati accuratamente. STERILIZZAZIONE Gli strumenti e i vassoi devono essere autoclavati con un ciclo di asciugatura suffi ciente per evitare la corrosione degli strumenti. Gli strumenti dovrebbero essere posizionati nel vassoio e inseriti in buste di sterilizzazione con indicazione della data dell avvenuto ciclo di sterilizzazione. Ciclo di sterilizzazione a vapore standard: 134 C (~273 F) esposizione 20 minuti/tempo di asciugatura 40 minuti Ciclo di sterilizzazione a vapore con pre-vuoto: 134 C (~273 F) esposizione 4 minuti/tempo di asciugatura 40 minuti Confezione dell impianto Ciascun impianto Genesis è sterilizzato con raggi gamma, inserito in una fiala, sigillato in un vassoio con coperchio in Tyvek. Il tappo con apertura a scatto della fiala contiene una vite di copertura. Il vassoio sigillato è dotato di un etichetta che riporta il tipo di impianto, il diametro e la lunghezza e fornisce altre informazioni importanti sul dispositivo. All interno del vassoio sono presenti etichette adesive pre-stampate che riportano i dati e il numero di lotto del prodotto e che possono essere applicate sulla cartella del paziente. Istruzioni per l apertura: 1. Sollevare il coperchio in Tyvek del vassoio e posizionare in campo sterile. 2. Applicare le etichette adesive sulla cartella del paziente. 3. Aprire il coperchio a scatto per accedere all impianto Genesis selezionato. Rimuovere l impianto dalla fiala, inserirlo nel sito implantare e posizionarlo utilizzando una delle seguenti opzioni. Applicazione dell impianto L impianto viene applicato nell osteotomia con l ausilio di un avvitatore per impianto. Allineare l avvitatore all impianto. Mentre si applica pressione, far ruotarlo ad una velocità inferiore a 20 rpm fino a quando si fissa ai lobi dell impianto. Una volta fissato all impianto, è possibile avvertire uno scatto. Estrarre l impianto dalla fiala e posizionarlo nell osteotomia. Inclinare lateralmente l avvitatore con un movimento lineare per sganciarlo dall impianto. Prestare particolare attenzione in caso di osso molto morbido, per non compromettere la stabilità primaria. In base alla situazione clinica e all accessibilità del sito, sono disponibili due diversi avvitatori per impianto. L avvitatore per impianto può essere usato con un motore chirurgico o con un cricchetto, oppure può essere utilizzato un avvitatore manuale. In caso di spazio interocclusale limitato, è disponibile un avvitatore con applicazione diretta al cricchetto. Posizionamento dell impianto Il posizionamento finale dell impianto è a discrezione del chirurgo. Ciascun caso deve essere valutato sulla base del posizionamento, del protocollo e del tipo di impianto prima della preparazione dell osteotomia. Si raccomanda di posizionare l impianto Genesis a livello dell osso. MOTORE CHIRURGICO E MANIPOLO È possibile consultare le istruzioni di pulizia e manutenzione per i manipoli e i motori W&H sul sito 8

9 SURGICAL SEQUENCE PROCEDURE CHIRURGICHE PER GLI IMPIANTI GENESIS Procedura chirurgica - Genesis ø 4,5 mm x (a scopo dimostrativo) Passaggio 1 Passaggio 5 (opzionale) Di nuovo, l osteotomia viene ulteriormente allargata con una fresa finale conica ø 3,8 mm alla profondità necessaria, a rpm. È possibile inserire il misuratore di profondità ø 3,8 mm per la verifica dell osteotomia. Eseguire un incisione di forma adeguata e sollevare il lembo di tessuto. La fresa iniziale ø mm dispone di marcature a una lunghezza di 8,5, 10, 11,5, 13 e 16 mm e deve essere inserita alla profondità necessaria, a una velocità di rpm. Passaggio 2 Il posizionamento adeguato dell osteotomia viene verifi cato con il perno di. Si consiglia di infilare un fi lo attraverso il foro del perno di per assicurare il recupero in caso di necessità. 2.0 x mm 2.0 mm Passaggio 6 L osteotomia, quindi, viene ulteriormente allargata con una fresa finale conica ø 4,5 mm a una velocità di rpm. 3.8 x x 13 Passaggio 3 L osteotomia viene ulteriormente allargata con una fresa fi nale conica ø 3,5 mm alla profondità necessaria, a rpm. 3.5 x 13 Passaggio 7 A questo punto, si rimuovono i detriti ossei dall osteotomia e si inserisce il misuratore di profondità ø 4,5 mm. Si consiglia di verificare che la correttezza della profondità dell osteotomia con un sistema radiografico. Passaggio 8 In caso di qualità ossea D1 e D2, si consiglia di utilizzare un maschiatore per ultimare l osteotomia. In questo caso, si inserisce alla profondità corretta il maschiatore ø 4,5 mm esercitando una leggera pressione a rpm. È possibile rimuovere il maschiatore con una rotazione in senso opposto. Passaggio 4 (opzionale) A questo punto, vengono rimossi i detriti ossei dall osteotomia ed è possibile inserire il misuratore di profondità ø 3,5 mm. 9

10 PROCEDURE CHIRURGICHE PER GLI IMPIANTI GENESIS Passaggio 9 Inserimento con manipolo Una volta collegato il driver dell impianto al manipolo, i lobi interni sono completamente connessi all avvitatore e l impianto viene estratto dalla fiala, trasferito nell osteotomia e inserito a rpm. Inserimento con cricchetto Fissando l avvitatore nel cricchetto, è possibile utilizzare questo ultimo con o in alternativa al manipolo per completare l inserimento dell impianto. NOTA: in base alla qualità dell osso e alla preparazione dell osteotomia, il torque di inserimento può variare da 20 a 60 Ncm. Passaggio 10 Chirurgia a una fase Nella chirurgia a una fase, si posiziona la cuffia di guarigione con l avvitatore Quad per facilitare la modellazione dei tessuti molli durante la fase di guarigione. I margini del lembo vengono posizionati intorno alla cuffia di guarigione e suturati in modo che non vi sia tensione. Chirurgia a due fasi Nella chirurgia a due fasi, si posiziona la vite di copertura con l avvitatore Quad e i margini del lembo vengono riposizionati e suturati in modo che non vi sia tensione. 10

11 DRILL SEQUENCE MARCATURE DI PROFONDITÀ Marcature di profondità Procedura di fresatura per gli impianti Genesis ø 4,5 x *+2 mm *+1 mm Livello osseo 4.5 x *Le frese degli impianti Genesis dispongono delle seguenti marcature laser: La marcatura laser sottile rappresenta la lunghezza dell impianto La parte inferiore della marcatura laser sottile rappresenta la lunghezza dell impianto + 1 mm sotto cresta La parte superiore della marcatura laser sottile rappresenta la lunghezza dell impianto + 2 mm sotto cresta Durante la preparazione dell osteotomia, è necessario tenere in considerazione che l effettiva punta della fresa non è inclusa nella lunghezza della fresa indicata. Frese finali Frese finali coniche 3,5mm Profondità totale della fresa +1,29 mm Frese finali coniche 3,8mm +1,35 mm Frese finali coniche 4,5mm +1,45 mm ø4,5 x Profondità totale della fresa Frese finali coniche 5,5mm Frese finali coniche 6,5mm +1,45 mm +1,95 mm Marcature di profondità Procedura di fresatura per gli impianti Genesis ø 4,5 x 4.5 x 3.5 x 2.0 x mm 2.0 mm 16 mm 11,5 mm +2 mm +1 mm 11,5 mm Livello osseo 10 mm 8,5 mm +2mm +1mm ø 2 mm ø 2 mm ø 3,5 x ø 4,5 x ø 4,5 x 11,5- profondità ø 4,5 x 10- ø 4,5 x Impianto conico Genesis Profondità totale della fresa 11

12 PROCEDURA DI FRESATURA Lunghezza dell impianto Procedura di fresatura ø 3,5 10 mm 3,5 x 10 mm profondità 3,5 mm 3,5 mm 11,5 mm 3,5 x 11,5 mm profondità 3,5 mm 3,5 mm 3,5 x profondità 3,5 mm 3,5 mm 16 mm 3,5 x 16 mm profondità 3,5 mm 3,5 mm Lunghezza dell impianto Procedura di fresatura ø 3,8 8,5 mm 3,5 x 8,5 mm 3,8 x 8,5 mm profondità 3,8 mm 10 mm 3,5 x 10 mm 3,8 x 10 mm profondità 3,8 mm 11,5 mm 3,5 x 11,5 mm 3,8 x 11,5 mm profondità 3,8 mm 3,8 mm 3,5 x 3,8 x profondità 3,8 mm 3,8 mm 16 mm 3,5 x 16 mm 3,8 x 16 mm profondità 3,8 mm 3,8 mm Lunghezza dell impianto Procedura di fresatura ø 4,5 8,5 mm 3,5 x 8,5 mm 4,5 x 8,5 mm profondità 4,5 mm 10 mm 3,5 x 10 mm 4,5 x 10 mm profondità 4,5 mm 4,5 mm 11,5 mm 3,5 x 11,5 mm 4,5 x 11,5 mm profondità 4,5 mm 4,5 mm 3,5 x 4,5 x profondità 4,5 mm 4,5 mm 16 mm 3,5 x 16 mm 4,5 x 16 mm profondità 4,5 mm 4,5 mm 12

13 DRILL SEQUENCE PROCEDURA DI FRESATURA Lunghezza dell impianto Procedura di fresatura ø 5,5 8,5 mm 3,5 x 8,5 mm 4,5 x 8,5 mm 5,5 x 8,5 mm profondità 5,5 mm 5,5 mm 10 mm 3,5 x 10 mm 4,5 x 10 mm 5,5 x 10 mm profondità 5,5 mm 5,5 mm 11,5 mm 3,5 x 11,5 mm 4,5 x 11,5 mm 5,5 x 11,5 mm profondità 5,5 mm 5,5 mm 3,5 x 4,5 x 5,5 x profondità 5,5 mm 5,5 mm Lunghezza dell impianto Procedura di fresatura ø 6,5 8,5 mm 3,5 x 8,5 mm 4,5 x 8,5 mm 5,5 x 8,5 mm 6,5 x 8,5 mm profondità 6,5 mm 6,5 mm 10 mm 3,5 x 10 mm 4,5 x 10 mm 5,5 x 10 mm 6,5 x 10 mm profondità 6,5 mm 6,5 mm 11,5 mm 3,5 x 11,5 mm 4,5 x 11,5 mm 5,5 x 11,5 mm 6,5 x 11,5 mm profondità 6,5 mm 6,5 mm 3,5 x 4,5 x 5,5 x 6,5 x profondità 6,5 mm 6,5 mm Protocollo di maschiatura: D1 e D2 necessario D3 a discrezione del medico D4 non consigliato NOTA: quando si posiziona un impianto con Ø 4,5 mm o maggiore, le frese finali da 3,8 mm possono non essere necessarie. L utilizzo del misuratore di profondità è opzionale fino a quando non viene posizionata la fresa finale per il diametro dell impianto. 13

14

15

16 Smarter Thinking. Simpler Design. Keystone Dental, Inc. Global Headquarters 144 Middlesex Turnpike Burlington, MA USA Richieste generali: Servizio clienti: oppure Fax: oppure Keystone Dental SpA European Headquarters via A. Fleming, Verona, Italy Tel: Fax: Attenzione, consultare la documentazione di riferimento. Marchi registrati Smarter Thinking. Simpler Design. e Ti-Lobe sono marchi di fabbrica e marchi registrati di Keystone Dental, Inc Keystone Dental, Inc IT01 Rev D 01/2013

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento Ortodonzia e Implantologia Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione della presente pubblicazione è vietata in tutto o in parte

Dettagli

Puros Blocchi per Alloinnesti

Puros Blocchi per Alloinnesti Rivoluzionare il concetto Puros Blocchi per Alloinnesti di innesto a blocco. Rigenerazione ossea di successo documentata Puros, Blocchi per Alloinnesti, Tecnica Chirurgica 1 Selezione del paziente: Accertare

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS MINI IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS MINI CONNESSIONE Impianto monopezzo per l utilizzo di stabilizzazione

Dettagli

INDICE. Posizionamento implantare in siti edentuli da + di 12 mesi. Confezionamento ed etichettatura. pag 1 SISTEMA IMPLANTARE EHC 1

INDICE. Posizionamento implantare in siti edentuli da + di 12 mesi. Confezionamento ed etichettatura. pag 1 SISTEMA IMPLANTARE EHC 1 INDICE 1 SISTEMA IMPLANTARE EHC 1 pag 2 STRUMENTI PER LA PREPARAZIONE DEL SITO IMPLANTARE 2 Correlazione tra marcatura laser e preparazione del sito 4 3 INDICAZIONI E SEQUENZE DI BASE PER LA PREPARAZIONE

Dettagli

MANUALE CHIRURGICO DI BASE IHC

MANUALE CHIRURGICO DI BASE IHC MANUALE CHIRURGICO DI BASE IHC FRESE INDETERMINATE A IRRIGAZIONE INTERNA S I S T E MA P E R L I M P LANTO LO G I A DE NTALE HEXCEL excellence in dental implantology HEXCEL, il sistema più completo e pratico

Dettagli

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com PROTESICA BT-4 Linea protesica per riabilitazioni totali www.bioteconline.com InTRODUZIONE I protocolli chirurgici di inserimento degli impianti sono diventati sempre più predicibili, e di conseguenza

Dettagli

MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX

MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX S I S T E M A P E R L I M P L A N T O L O G I A D E N TA L E HEXCEL excellence in dental implantology HEXCEL, il sistema più completo e pratico per l implantologia d

Dettagli

Sistema Implantare Neoss Linee guida

Sistema Implantare Neoss Linee guida Sistema Implantare Neoss Linee guida Linee guida chirurgiche Indice Indice Linee guida chirurgiche 1.1 Caratteristiche generali 1.2 1.2 Strumentazione e componentistica 1.5 1.3 Valutazione clinica 1.11

Dettagli

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis Biomechanically Advanced Prosthesis Riabilitazione immediata dell arcata edentula senza innesti ossei con protesi fissa avvitata su pilastri Low Profile COS É? Tecnica riabilitativa implantoprotesica con

Dettagli

Il gradino tra l impianto e il trasportatore consente un miglior riconoscimento della posizione della spalla dell impianto.

Il gradino tra l impianto e il trasportatore consente un miglior riconoscimento della posizione della spalla dell impianto. DENTSPLY ITALIA S.r.l. Via Curtatone, 3-00185 Roma Numero verde 800-310333 - Fax: 06 72640322 Corporate: Dentsply International - World Headquarters Susquehanna Commerce Center - 221, W. Philadelphia Street

Dettagli

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico L implantologia dentale osteointegrata è diventata in questo ultimo ventennio discriminante nella formulazione del Piano di Trattamento

Dettagli

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi Universo NemoBridge è l unico sistema esclusivo di tecnologia avanzata capace di offrire una soluzione completa per l implantologia. Un

Dettagli

Ancor Pro. Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA

Ancor Pro. Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA Ancor Pro Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA Il sistema di ancoraggio ortodontico Ancor Pro della Ortho Organizers vi consente di avere un maggior controllo sui risultati del trattamento

Dettagli

Torque di inserzione elevato. Punto di rottura 110 Ncm

Torque di inserzione elevato. Punto di rottura 110 Ncm Torque di inserzione elevato. Punto di rottura 110 Ncm O-ball spianato in testa per eliminare il carico masticatorio Quadro esagonale smussato per il massimo comfort del paziente Collare liscio sopra e

Dettagli

Impianti Cilindrici Esagono Interno Impianti Conici Esagono Interno

Impianti Cilindrici Esagono Interno Impianti Conici Esagono Interno Caratteristiche Gli impianti dentali, tutti fabbricati in puro Titanio sono prodotti in diverse tipologie così da soddisfare le diverse esigenze e preferenze del medico dentista. Tutti gli impianti sono

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS IMPIANTO ONE PIECE the innovative implant system Superficie No-Itis S.L.A.A. Superficie S.L.A.W. www.biomedimplant.com Superficie S.L.A.A. (sabbiata - acidificata a caldo - anodizzata) - Superficie

Dettagli

Protocollo Chirurgico: SurgiGuide supportata da mucosa

Protocollo Chirurgico: SurgiGuide supportata da mucosa Protocollo Chirurgico: SurgiGuide supportata da mucosa Il seguente documento descrive la procedura di utilizzo di SurgiGuide supportate da mucosa in chirurgia orale. Il manuale contiene informazioni sia

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS LOC IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS LOC CONNESSIONE Connessione Localicer compatibile con piattaforma

Dettagli

Manuale chirurgico Sistemi implantari OSSEOTITE Certain e con esagono esterno OSSEOTITE IMPIANTI ANATOMICI NT

Manuale chirurgico Sistemi implantari OSSEOTITE Certain e con esagono esterno OSSEOTITE IMPIANTI ANATOMICI NT Manuale chirurgico Sistemi implantari OSSEOTITE Certain e con esagono esterno OSSEOTITE IMPIANTI ANATOMICI NT Sistema di inserimento diretto No-Touch di impianti OSSEOTITE Certain a connessione interna

Dettagli

Software. Il programma per realizzare splendidi sorrisi

Software. Il programma per realizzare splendidi sorrisi Il programma per realizzare splendidi sorrisi Software Universo NemoBridge è l unico sistema esclusivo di tecnologia avanzata capace di offrire una soluzione completa per l implantologia. Un sistema di

Dettagli

PROTOCOLLO CHIRURGICO PER ESPANSORI

PROTOCOLLO CHIRURGICO PER ESPANSORI E S P A N S O R I E O S T E O T O M I ESPANSORI BTLocK 4 mm Gli espansori sono dei dispositivi utili all implantologo per creare siti osteotomici di difficile realizzazione con le procedure chirurgiche

Dettagli

Linee guida per la rimozione dell impianto. Straumann Dental Implant System

Linee guida per la rimozione dell impianto. Straumann Dental Implant System Linee guida per la rimozione dell impianto Straumann Dental Implant System L ITI (International Team for Implantology) è partner accademico dell Institut Straumann AG nei settori della ricerca e della

Dettagli

Smart Primary Packaging

Smart Primary Packaging Smart Primary Packaging DENTAL IMPLANT SYSTEM 1977-2012 Caratteristiche e Vantaggi Ampolla trasparente: consente di visualizzare i dispositivi al proprio interno e di valutarne la condizione prima dell

Dettagli

Forza e stabilità che conquistano. Il Foro

Forza e stabilità che conquistano. Il Foro Forza e stabilità che conquistano Il Foro L impianto transmucoso con cui gestire le specificità dei settori distali, favorendone la protesizzazione. 1 Gestire i settori distali 2 Sicurezza e affidabilità

Dettagli

Sistema Implantare Neoss Linee guida

Sistema Implantare Neoss Linee guida Sistema Implantare Neoss Linee guida Linee guida chirurgiche Indice Indice Linee guida chirurgiche 1.1 Caratteristiche generali 1.2 1.2 Strumentazione e componentistica 1.4 1.3 Valutazione clinica 1.12

Dettagli

Manuale chirurgico Sistemi implantari con connessione interna Certain e sistemi implantari con esagono esterno

Manuale chirurgico Sistemi implantari con connessione interna Certain e sistemi implantari con esagono esterno Manuale chirurgico Sistemi implantari con connessione interna Certain e sistemi implantari con esagono esterno Impianti con connessione interna Certain Impianti con esagono esterno Uso delle icone Le icone

Dettagli

SELECTED IMPLANT SOLUTIONS EASYER. M a n ua l e c h i rurgico

SELECTED IMPLANT SOLUTIONS EASYER. M a n ua l e c h i rurgico SELECTED IMPLANT SOLUTIONS EASYER M a n ua l e c h i rurgico 2 Manuale chirurgico Sy Easy ER Introduzione Introduction Introduzione Sy Easy ER è un impianto autofilettante, di forma conico-cilindrica,

Dettagli

prodotti per la rigenerazione tissutale

prodotti per la rigenerazione tissutale procedure per L UTILIZZO DEI prodotti per LA RIGENERAZIONE TISSUTALE line prodotti per la rigenerazione tissutale Sostituto Osseo Sintetico Membrana Riassorbibile Naturale TM TM TM Granuli Putty Membrane

Dettagli

Carta Servizi PROTESI DENTALE

Carta Servizi PROTESI DENTALE Dott. Antonio Calabrese Carta Servizi PROTESI DENTALE La Protesi Dentale è quella branca odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali andati persi. Se uno o più denti sono andati perduti

Dettagli

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia 73 CASI CLINICI Sono stati scelti tre casi clinici di riabilitazione impianto protesica postestrattiva. Due casi sono esempi didattici per dimostrare come spesso sia possibile risolvere situazioni di grave

Dettagli

Impianto dentale ADVANCED

Impianto dentale ADVANCED Impianto dentale ADVANCED UN SISTEMA SEMPLICE MA AFFIDABILE LINEA IMPLANTARE INNOVATIVA GRANDI RISULTATI PICCOLI COSTI METODICA ESTREMAMENTE SEMPLIFICATA ADVANCED CON TRATTAMENTO MULTIPOR Il sistema implantare

Dettagli

10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE

10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE 10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE Indicazioni cliniche di utilizzo degli impianti conometrici Exacone Max Stability Dott. Alberto Frezzato, Dott.ssa Irene Frezzato Liberi

Dettagli

Anamnesi prossima e remota

Anamnesi prossima e remota è la guida chirurgica per interventi implantari da 1 o 2 impianti anche contigui, che non necessitano della realizzazione della dima radiologica. Anamnesi prossima e remota Pag. 29 Visita odontoiatrica

Dettagli

TRY-INN KIT ABUTMENTS

TRY-INN KIT ABUTMENTS TRY-INN KIT ABUTMENTS Try-Inn Kit Abutments aiuta gli odontotecnici a selezionare l abutment in titanio più appropriato, in base all inclinazione e all altezza transmucosale dell impianto che è stato inserito.

Dettagli

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata IT Metallo-ceramica Manuale tecnico Moncone senza spalla preformata Protesizzazione provvisoria con cuffia in policarbonato.0mm 5.0mm 6.5mm.0 x 6.5 5.0 x 6.5 6.5 x 6.5 1 SCELTA DELLA CUFFIA IN POLICARBONATO

Dettagli

Impianto Dentale Cizeta Surgical

Impianto Dentale Cizeta Surgical Impianto Dentale Cizeta Surgical impianto cilindro-conico polivalente protocollo di inserimento semplice e adatto ad ogni densità ossea Impianto dentale L'impianto dentale CIZETA SURGICAL è un impianto

Dettagli

Terapia chirurgica orale

Terapia chirurgica orale CHIRURGIA ORALE Studio Santoro Terapia chirurgica orale La chirurgia orale è quella branca dell Odontoiatria che si occupa di varie problematiche inerenti la necessità di avulsione di elementi dentari

Dettagli

straumann cares guided surgery UNA SOLUZIONE INTEGRALE E FLESSIBILE

straumann cares guided surgery UNA SOLUZIONE INTEGRALE E FLESSIBILE straumann cares guided surgery UNA SOLUZIONE INTEGRALE E FLESSIBILE CON codiagnostix UNA SOLUZIONE INTEGRALE E FLESSIBILE PER UN TRATTAMENTO implantare E RESTAURATIVO DI SUCCESSO Un sorriso è spesso la

Dettagli

PROCEDURE CHIRURGICHE E PROTESICHE

PROCEDURE CHIRURGICHE E PROTESICHE PROCEDURE CHIRURGICHE E PROTESICHE Procedure chirurgiche Avvertenze La vendita degli impianti dentali S1, della sua componentistica e dello strumentario clinico, è riservata esclusivamente ad odontoiatri,

Dettagli

Il servizio innovativo e completo di chirurgia guidata a supporto del Professionista dell Implantologia

Il servizio innovativo e completo di chirurgia guidata a supporto del Professionista dell Implantologia chirurgia IMPLANTARE computer-guidata Il servizio innovativo e completo di chirurgia guidata a supporto del Professionista dell Implantologia Metodologia SOFTWARE BTK-3D BTK-3D è il software completo e

Dettagli

Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis. Manuale Protesico

Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis. Manuale Protesico Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis Manuale Protesico Indice dei contenuti INTRODUZIONE 2 Connessione 2 Descrizione delle icone 3 Diametri delle piattaforme 3 PIANIFICAZIONE DEL TRATTAMENTO 4 Modelli

Dettagli

La chiave per il successo del trattamento.

La chiave per il successo del trattamento. La chiave per il successo del trattamento. Software NobelClinician la soluzione semplice per la diagnosi, la pianificazione del trattamento e la comunicazione al paziente. NOVITÀ Visualizzate quello che

Dettagli

SELECTED IMPLANT SOLUTIONS. M a n ua l e c h i rurgico

SELECTED IMPLANT SOLUTIONS. M a n ua l e c h i rurgico SELECTED IMPLANT SOLUTIONS 3D M a n ua l e c h i rurgico 2 Manuale chirurgico Sy 3D Short Introduzione Introduzione Sy 3Dshort è un impianto bifasico tronco-conico e arrotondato nel diametro apicale, che

Dettagli

prodotti per la rigenerazione tissutale

prodotti per la rigenerazione tissutale prodotti per la rigenerazione tissutale Sostituto Osseo Sintetico Membrana Riassorbibile Naturale Granuli Putty Prodotto da Distribuito in esclusiva da ORTODONZIA e IMPLANTOLOGIA news 17/10.2013 Il Bollettino

Dettagli

dalla perdita alla riconquista

dalla perdita alla riconquista dalla perdita alla riconquista dei denti naturali TRAMITE L IMPLANTOLOGIA COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO E POSIZIONAMENTO DEGLI IMPIANTI? L INTERVENTO E DOLOROSO? L intervento si esegue in regime ambulatoriale

Dettagli

Posizionamento implantare in siti edentuli da + di 12 mesi. Zona frontale della mandibola edentula atrofica

Posizionamento implantare in siti edentuli da + di 12 mesi. Zona frontale della mandibola edentula atrofica INDICE 1 SISTEMA IMPLANTARE IHT BI-IMPLANT 1 pag 2 STRUMENTI PER LA PREPARAZIONE DEL SITO IMPLANTARE 2 Correlazione tra marcatura laser e preparazione del sito 4 3 INDICAZIONI E SEQUENZE DI BASE PER LA

Dettagli

GUIDA ALLA SCELTA MINI. Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi mobili. Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. www.bioteconline.

GUIDA ALLA SCELTA MINI. Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi mobili. Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. www.bioteconline. GUIDA ALLA SCELTA MINI Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi mobili Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. www.bioteconline.com MINI Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi

Dettagli

XO Osseo nel riunito XO 4 Guida per l utente

XO Osseo nel riunito XO 4 Guida per l utente XO Osseo nel riunito XO 4 Guida per l utente YB-627 Version 1.01 XO CARE A/S Usserød Mølle Håndværkersvinget 6 +45 70 20 55 11 DK 2970 Hørsholm info@xo-care.com Denmark www.xo-care.com Indice Introduzione...

Dettagli

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Michele Pisano*, Leonardo Cavallo**, Giacomo Oteri*** La riabilitazione con impianti dentari del gruppo

Dettagli

Soluzioni per impianti. Impregum. Materiale da impronta in polietere. Estrema precisione. per le impronte in implantologia

Soluzioni per impianti. Impregum. Materiale da impronta in polietere. Estrema precisione. per le impronte in implantologia Soluzioni per impianti Impregum Materiale da impronta in polietere Estrema precisione per le impronte in implantologia Impregum Penta impronte di precisione per impianti con un adattamento eccellente.

Dettagli

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Andrea Tedesco*, Leonardo Franchini** Introduzione La paziente M. G. di anni 70, fumatrice, senza alcuna patologia

Dettagli

www.futuraimplantsystem.it

www.futuraimplantsystem.it www.futuraimplantsystem.it ... Qualità dell implantologia... Made in Italy Sistema Completo di Garanzia della Qualita Messo in atto per la progettazione e produzione di Dispositivi Medici - DM - UNI EN

Dettagli

IMPLA. Das Original. Chirurgia e Protesica Surgeryand Prosthetics

IMPLA. Das Original. Chirurgia e Protesica Surgeryand Prosthetics IMPLA Das Original Chirurgia e Protesica Surgeryand Prosthetics INDICE INTRODUZIONE SICUREZZA MASSIMA ISTRUZIONI D USO PROCEDURA CHIRURGICA PROCEDURA PROTESICA ABUTMENT INFORMAZIONI GENERALI Pag.3 Pag.

Dettagli

Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti

Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti Autore_J.N. Hasson, J. Hassid & D. Fricker, Francia Figg. 1a-c_Il posizionamento preciso degli impianti è fondamentale per

Dettagli

Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari

Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari Dott. Andrea Tedesco Specialista in Chirurgia Odontostomatologica Responsabile dell U.O. Trattamento delle gravi atrofie mascellari

Dettagli

Applicazioni. Capitolo 8

Applicazioni. Capitolo 8 capit 8 14-10-2005 14:38 Pagina 45 Come abbiamo visto, i mini impianti, nati con la finalità di conferire stabilità alle protesi mobili totali inferiori, grazie alla testa rotonda e alla loro praticità,

Dettagli

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE Unità 8 Protesi a supporto implantare 01 L intervento chirurgico implantare in genere consiste: A nell inserimento di un impianto nell osso mascellare o nella mandibola. B nell inserimento di un impianto

Dettagli

Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris

Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris Il sistema protesico ZX 27 è un nuovo strumento che consente la realizzazione di protesi interamente fisse grazie all

Dettagli

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II -

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Ramon Cuadros Cruz Nella seconda parte di questo articolo proseguiamo nella descrizione di casi clinici, che dimostrano come questo sistema

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI PROCEDURA CHIRURGICA

INFORMAZIONI GENERALI PROCEDURA CHIRURGICA Pg.1 INDICE INFORMAZIONI GENERALI PROCEDURA CHIRURGICA Esame e pianificazione del trattamento Diametri e lunghezze implantari Sequenza di fresaggio Procedure cliniche step by step PROCEDURA PROTESICA Possibilità

Dettagli

IS-ONE 0476 1 IS-ONE I M P I A N T I D E N T A L I

IS-ONE 0476 1 IS-ONE I M P I A N T I D E N T A L I 0476 1 I M P I A N T I D E N T A L I 2 AoN Implants nasce dall incontro di persone da anni impegnate nel settore dei dispositivi medici che hanno deciso di mettere in comune le proprie esperienze per creare

Dettagli

straumann Guided Surgery Accesso all esperienza digitale

straumann Guided Surgery Accesso all esperienza digitale straumann Guided Surgery Accesso all esperienza digitale Sommario Chirurgia guidata 2 Straumann Guided Surgery 4 L esperienza digitale 6 Flussi di lavoro digitali 8 Strumenti guidati Straumann 10 Impianti

Dettagli

procedura CHIRURGICA PROTESICA per monoimpianti per overdenture O-ring Proc. 04/10-12 May 01, 2015

procedura CHIRURGICA PROTESICA per monoimpianti per overdenture O-ring Proc. 04/10-12 May 01, 2015 procedura CHIRURGICA e PROTESICA per monoimpianti per overdenture O-ring 2015 Proc. 04/10-12 May 01, 2015 MONOIMPIANTI LEONE PER OVERDENTURE O-RING www.leone.it AVVERTENZA La Procedura Chirurgica e la

Dettagli

codiagnostix 9 Informazioni di assistenza per scansioni (CB)TC

codiagnostix 9 Informazioni di assistenza per scansioni (CB)TC codiagnostix 9 Informazioni di assistenza per scansioni (CB)TC DEUTSCH INDICE 4 1.1 Scansioni TC 4 1.1.1 Preparazione 4 1.1.2 Posizionamento del paziente 5 1.1.3 Processo di scansione 6 1.1.4 Archiviazione

Dettagli

MatrixNEURO. Il sistema di placche craniali di prossima generazione.

MatrixNEURO. Il sistema di placche craniali di prossima generazione. MatrixNEURO. Il sistema di placche craniali di prossima generazione. Tecnica chirurgica CMF Matrix La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti approvati dalla

Dettagli

SELECTED IMPLANT SOLUTIONS

SELECTED IMPLANT SOLUTIONS MANUALE CHIRURGICO SELECTED IMPLANT SOLUTIONS INDICE 3 Un nuovo progetto in implantoprotesi 7 Viti impianto Indicazioni 8 10 e controindicazioni Pianificazione pre-operatoria Etichettatura 12 14 e confezionamento

Dettagli

ImPIANtI dentali. LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine

ImPIANtI dentali. LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine ImPIANtI dentali LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine 1. Sorriso & funzione Nei rapporti di ogni giorno il sorriso ci aiuta a comunicare: è il miglior modo di dimostrare affetto, aiuta a socializzare,

Dettagli

PalaMeter. Uno strumento di misurazione versatile per la protesi +J014660538170. That s prosthetics.

PalaMeter. Uno strumento di misurazione versatile per la protesi +J014660538170. That s prosthetics. PalaMeter Uno strumento di misurazione versatile per la protesi +J014660538170 PalaMeter è stato sviluppato in collaborazione tra Heraeus Dental e il Dr. Andreas Polei. Contact in Italy Heraeus Kulzer

Dettagli

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi :

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : 1) Eseguire una impronta dove devono essere ben visibili i fornici e le inserzioni muscolari( impronta molto estesa)

Dettagli

ENDOPORE Sistema Implantare

ENDOPORE Sistema Implantare ENDOPORE Sistema Implantare Bereichsbezeichnung Sistema Implantare BICORTICAL ENDOPORE Ottimo contatto tridimensionale con l osso Design unico ed inconfondibile Ideato per semplificare il lavoro dell

Dettagli

05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità

05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità 05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza della semplicità Approccio multidisciplinare nella sostituzione dell elemento dentale singolo in zona a valenza estetica Dott.ssa

Dettagli

La libertà di sorridere

La libertà di sorridere Impianti da vivere just smile La libertà di sorridere Il sorriso apre le porte, dà fiducia, a chi lo fa e a chi lo riceve, migliora le relazioni. Una dentatura sana è sinonimo di positività, di vitalità,

Dettagli

Implant Studio. Pianificazione implantare e progettazione di guide chirurgiche

Implant Studio. Pianificazione implantare e progettazione di guide chirurgiche Implant Studio Pianificazione implantare e progettazione di guide chirurgiche 5 motivi Perché Implant Studio? per scegliere la pianificazione implantare digitale e le guide chirurgiche O ffrite al paziente

Dettagli

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale Indice Prefazione Premessa Teamwork Studio clinico dei casi Documentazione n. 1 Documentazione n. 2 Documentazione n. 3 Documentazione n. 4 Documentazione n. 5 Documentazione n. 6 Documentazione n. 7 Documentazione

Dettagli

Sicurezza e prestazioni esemplari del prodotto: questo è l impegno principale che JDentalCare si è assunta nei confronti dei professionisti e dei

Sicurezza e prestazioni esemplari del prodotto: questo è l impegno principale che JDentalCare si è assunta nei confronti dei professionisti e dei Sicurezza e prestazioni esemplari del prodotto: questo è l impegno principale che JDentalCare si è assunta nei confronti dei professionisti e dei pazienti. Per ottenere un elevato standard di qualità JDentalCare,

Dettagli

NARROW DIAMETER implant

NARROW DIAMETER implant ND NARROW DIAMETER implant TAVOLA DEI CONTENUTI ND - impianto di diametro ridotto Caratteristiche dell impianto pagina 04 Impianto dentale pagina 05 Transfer per portaimpronte aperto pagina 06 Monconi

Dettagli

06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI

06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI 06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI Dr. Alberto Frezzato, Dr.ssa Irene Frezzato Liberi professionisti a Rovigo Riabilitazione

Dettagli

La semplicità è la vera innovazione

La semplicità è la vera innovazione La semplicità è la vera innovazione Vi siete mai sentiti frustrati dalla complessità di certe cose? Un unico strumento NiTi per il trattamento canalare utilizzabile nella maggior parte dei casi Efficacia

Dettagli

INTERNAL ENDOPORE ONE-STAGE ENDOPORE TWO-STAGE EXTERNAL HEX UNIQUE INTERNAL HEX TWO-STAGE

INTERNAL ENDOPORE ONE-STAGE ENDOPORE TWO-STAGE EXTERNAL HEX UNIQUE INTERNAL HEX TWO-STAGE ENDOPORE TWO-STAGE TWO-STAGE INTERNAL ENDOPORE EXTERNAL HEX ONE-STAGE UNIQUE INTERNAL HEX INTERNAL Manuale CONNECTION chirurgico Endopore Indice Indice 3 Introduzione 4 Descrizione del prodotto Impianto

Dettagli

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per:

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: raccogliere i dati clinici e integrarli in modelli prognostici per il paziente e per ogni singolo dente; identificare i problemi

Dettagli

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Salvatore Belcastro, Dr.ssa Cristina Rossi, Dr. Fulvio Floridi Servizio di Odontoiatria, Ospedale

Dettagli

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fulvio Floridi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di Odontoiatria, Ospedale Civile di Gubbio

Dettagli

Scopra perché Atlantis è vantaggioso per il suo laboratorio. Abutment CAD/CAM personalizzati per tutti i principali sistemi implantari

Scopra perché Atlantis è vantaggioso per il suo laboratorio. Abutment CAD/CAM personalizzati per tutti i principali sistemi implantari Scopra perché Atlantis è vantaggioso per il suo laboratorio Abutment CAD/CAM personalizzati per tutti i principali sistemi implantari Atlantis la libertà di possibilità senza limiti Scopra perché Atlantis

Dettagli

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1 Il successo degli impianti è strettamente legato alla situazione strutturale del sistema osso impianto. Accanto alle riabilitazioni implantari classiche mediante fixture è stata adottata la tecnica di

Dettagli

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara)

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara) CASE REPORT Gestione di un elemento dentale fratturato e sua sostituzione con un impianto post-estrattivo a carico immediato in una zona ad alta valenza estetica. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista

Dettagli

IS-THREE IS-THREE IMPIANTI DENTALI

IS-THREE IS-THREE IMPIANTI DENTALI 0476 1 IMPIANTI DENTALI nasce dall incontro di persone da anni impegnate nel settore dei dispositivi medici che hanno deciso di mettere in comune le proprie esperienze per creare una realtà nuova dinamica

Dettagli

Protesi Completa Superiore e Overdenture su impianti nel Mascellare Inferiore. Case Report.

Protesi Completa Superiore e Overdenture su impianti nel Mascellare Inferiore. Case Report. Protesi Completa Superiore e Overdenture su impianti nel Mascellare Inferiore. Case Report. Dott. Riccardo Forchini Medico Chirurgo e Odontoiatra Professore a Contratto Università degli Studi di Sassari

Dettagli

Manuale Chirurgico. Tecniche Step By Step

Manuale Chirurgico. Tecniche Step By Step IT Manuale Chirurgico Tecniche Step By Step Indice Pre-chirurgico 1 8 Misurazione Dell osso 2 Classificazione Dell osso 3 Scelta Delle Dimensioni Degli Impianti 4 5 Fabbricazione Di Una Dima Chirurgica

Dettagli

FBR PATENTEDV-TPS EARLY LOADING FBR ATENTED SUCCESS PATENTED. PITT-EASY Manuale Chirurgico EARLY LOADING SUCCESS

FBR PATENTEDV-TPS EARLY LOADING FBR ATENTED SUCCESS PATENTED. PITT-EASY Manuale Chirurgico EARLY LOADING SUCCESS FBR PATENTEDV-TPS EARLY LOADING FBR EARLY LOADING ATENTED SUCCESS PATENTED PITT-EASY PROSTHETIC VARIETY Manuale Chirurgico SUCCESS PITT-EASY Indicazioni PITT-EASY Molteplicità e varietà di applicazioni

Dettagli

ANTHOGYR Guiding System. Lasciatevi guidare...

ANTHOGYR Guiding System. Lasciatevi guidare... ANTHOGYR Guiding System Lasciatevi guidare... TÀ I V O N 2 L Esperienza anthogyr, fornitore di soluzioni globali per l implantologia, offre un approccio innovativo alla chirurgia guidata. ANTHOGYR Guiding

Dettagli

RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ COMUNI

RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ COMUNI RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ COMUNI Il dott. Dughiero sarà in ferie nelle prime tre settimane di Agosto. Sarà comunque possibile comunicare con lui utilizzando la linea diretta o al. BUONE VACANZE! 1 Che

Dettagli

LINEA ONE FIX STRUMENTAZIONE CHIRURGICA FRESE

LINEA ONE FIX STRUMENTAZIONE CHIRURGICA FRESE www.oxyimplant.com - info@oxyimplant.com Via Nazionale Nord, 21/A - 23823 Colico (LC) - ITALY Tel. +39 0341 930166 - Fax +39 0341 930201 STRUMENTARIO ONE FIX FRESE Le frese sono realizzate in acciaio inox

Dettagli

Nuovo metodo di preparazione del sito implantare

Nuovo metodo di preparazione del sito implantare 0476 0123 patented Nuovo metodo di preparazione del sito implantare ESPANSIONE OSSEA PROGRESSIVA CONDENSAZIONE OSSEA PROGRESSIVA ESPANSIONE OSSEA VERTICALE Soft Dilators, innovativi strumenti progressivi

Dettagli

placca dentale a livello sottogengivale. La combinazione del puntale sottile Perio-

placca dentale a livello sottogengivale. La combinazione del puntale sottile Perio- Perio-Mate è indicato per trattamenti di tasche parodontali e perimplantiti. Durante gli interventi di pulizia è fondamentale evitare lesioni ai tessuti molli e alle placca dentale dalle tasche parodontali

Dettagli

DENTI GRAVEMENTE COMPROMESSI:

DENTI GRAVEMENTE COMPROMESSI: DENTI GRAVEMENTE COMPROMESSI: RECUPERARLI O SOSTITUIRLI CON IMPIANTI? Quando abbiamo un problema grave che riguarda uno o più denti, nasce spesso il dubbio sulla opportunità di recuperarli o eventualmente

Dettagli

Sistema MicroPlant. Informazione Prodotto

Sistema MicroPlant. Informazione Prodotto Sistema MicroPlant Informazione Prodotto 2 Impianto MicroPlant MicroPlant Ø MicroPlant Ø 3,2 mm L9A L12A L15A L9B L12B L15B MicroPlant Ø MicroPlant è un impianto osteointegrato a vite realizzato in titanio

Dettagli

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO BNX 3D GUIDE Protocollo clinico BNX 3D GUIDE rappresenta un metodo di realizzazione guide chirurgiche per l intervento implantoprotesico dentale attraverso

Dettagli

Istruzioni Per L'uso STRUMENTAZIONE PER LA PERFORAZIONE OSSEA

Istruzioni Per L'uso STRUMENTAZIONE PER LA PERFORAZIONE OSSEA Istruzioni Per L'uso STRUMENTAZIONE PER LA PERFORAZIONE OSSEA Le tecniche utilizzate per la realizzazione chirurgie con questi strumenti per la perforazione ossea sono altamente specializzate e richiedono

Dettagli

NEWSINFORMAZIONI 2013

NEWSINFORMAZIONI 2013 NEWSINFORMAZIONI 2013 La nostra qualità non è un privilegio, ma uno standard per tutti i pazienti. Newsletter informativa destinata ai pazienti. conoscere la sicurezza studiata per voi. Dr. Talamona Franco

Dettagli

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Se fino a poco tempo fa il provvisorio era un dispositivo che doveva solo proteggere i pilastri in attesa del definitivo, nei

Dettagli