Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia"

Transcript

1 Lo Stato Cos è lo Stato Definizione ed elementi Organizzazione politica Lo Stato è un ente, un organizzazione che si forma quando un popolo che vive entro un territorio determinato, si sottopone all autorità di un potere centrale. E un organizzazione che ha finalità politiche perché prende delle decisioni dirette a soddisfare gli interessi di chi vive entro i suoi confini. Elementi dello Stato Ai giorni nostri lo Stato è l unico soggetto che può esercitare il potere sovrano sul popolo stanziato all interno di un certo territorio. Solo lo Stato può stabilire delle regole e obbligare a tenere dei comportamenti che, se non saranno rispettati spontaneamente, verranno imposti anche ricorrendo alla forza : basti pensare ai compiti della polizia e dell'esercito. Si può dire che questa organizzazione esiste quando ci sono tutte e tre queste componenti: il popolo, il territorio e la sovranità, La nazione Il termine Stato non corrisponde al termine nazione. La nazione indica l insieme degli individui che appartengono a uno stesso gruppo etnico, parlano la stessa lingua, professano la stessa religione e hanno un antica cultura e tradizioni in comune. Esistono stati uninazionali, in cui il popolo presenta caratteri omogenei, e stati plurinazionali in cui i cittadini appartengono a nazionalità diverse. La Svizzera, il Belgio, Cipro sono esempi di Stati plurinazionali. Popolo e cittadinanza Il popolo Il popolo di uno Stato è l'insieme dei cittadini dello Stato. Si tratta di un concetto diverso da quello di popolazione, cioè di tutti coloro che risiedono sul territorio di un determinato Stato, siano essi cittadini o stranieri. Cittadino, a differenza di "suddito", è chi ha non solo doveri verso lo Stato (ad esempio: pagare le imposte, assolvere il servizio militare), ma anche diritti (quali la libertà di esprimere le proprie opinioni e di scegliersi i propri governanti). Acquisto della cittadinanza Ogni Stato stabilisce le regole giuridiche per cui una persona acquista la condizione di cittadino. I criteri principali sono due: - è cittadino chi, ovunque sia nato, ha almeno un genitore cittadino di quello Stato (diritto di sangue) - è cittadino chi è nato sul territorio dello Stato ( diritto di suolo) o che vi risiede legalmente da un certo tempo. Chi non è cittadino dello Stato possiede la cittadinanza di un altro Stato, oppure è un apolide, cioè una persona che nessuno Stato considera proprio cittadino. Acquisto della cittadinanza italiana Secondo la legge in vigore nel nostro Paese, si diventa cittadini italiani: - per nascita, quando almeno un genitore è cittadino italiano (diritto di sangue) - per nascita, quando i genitori sono apolidi o sconosciuti e il bambino è nato nel territorio italiano (diritto di suolo) 1

2 - per matrimonio, quando uno straniero ha sposato una cittadina italiana ( o viceversa) e richieda espressamente di volere la cittadinanza - per adozione di un bambino straniero da parte di una famiglia italiana - quando un ragazzo straniero nato in Italia compie 18 anni e dichiara di voler acquistare la cittadinanza italiana. - quando il Presidente della Repubblica concede la cittadinanza allo straniero che risiede regolarmente in Italia da un certo numero di anni e che richiede espressamente di diventare italiano; occorrono almeno 10 anni di permanenza in Italia per i cittadini di Paesi extra-unione europea, o almeno 4 anni se si tratta di cittadini dell Unione europea. Il territorio Gli elementi del territorio Il territorio è l area geografica, delimitata da confini, entro la quale lo Stato esercita il suo potere, cioè la sua sovranità. Il territorio è costituito da diversi elementi: - la terraferma, che comprende il suolo e le acque interne, cioè i fiumi ed i laghi; - il sottosuolo, le cui risorse possono essere sfruttate dallo Stato; - il mare territoriale, che si estende fino a 12 miglia dalla costa (circa 22 km) ; la parte di mare che si trova al di là di questo limite costituisce le acque internazionali sulle quali non si esercita la sovranità di alcuno Stato. - lo spazio aereo, costituito dall atmosfera sovrastante la terraferma e le acque territoriali; lo Stato può impedire ad un aereo straniero di sorvolare il proprio territorio, ma non può vietare che un satellite messo in orbita da un altro Stato sorvoli il proprio territorio, perché la sovranità non si estende oltre l atmosfera. Il territorio fluttuante Le navi sono considerate territorio dello Stato di cui portano la bandiera quando si trovano oltre il mare territoriale dello Stato di appartenenza, cioè in acque internazionali. Appena, però, entrano nelle acque territoriali di uno Stato diverso, sono soggette alla sua sovranità e a bordo si applicano le sue leggi. Lo stesso principio si applica agli aerei civili che sorvolano il territorio di uno Stato o il mare internazionale. Immunità territoriali Lo Stato limita il proprio potere in alcuni luoghi che si trovano all interno del proprio territorio, ma che appartengono ad altri Stati, come ad esempio le ambasciate straniere e i consolati. Queste sedi diplomatiche godono di immunità e le forze di polizia non possono entrare, a meno che non vi sia l autorizzazione del responsabile della sede. La sovranità Potere originario La sovranità è la forma di potere originario ed esclusivo esercitata dallo Stato sulle persone e sul territorio che entrano a far parte del suo ordinamento giuridico. Nel momento in cui si forma, per il solo fatto di porsi come struttura organizzata sulla base di una determinata costituzione, lo Stato esprimere la propria autorità sovrana, senza derivarla da nessun altro centro di potere preesistente. Sovranità significa che non esiste nessun potere superiore, dato che solo lo Stato possiede il monopolio della forza, cioè può servirsi della forza per imporre le proprie norme ai cittadini. Lo Stato, dentro i suoi confini, ha perciò il potere di creare le leggi e di farle rispettare, escludendo l ingerenza di altri Stati. 2

3 Sovranità popolare Negli Stati democratici, si afferma solennemente che la sovranità appartiene al popolo, come stabilisce anche l art. 1 della Costituzione italiana : L Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. Ciò significa che il popolo, inteso come collettività dei cittadini, esercita il potere sovrano attraverso l elezione dei propri rappresentanti. Le forme di Stato Stato unitario e federale Stato unitario Lo Stato unitario è quello in cui un unico Governo esercita i suoi poteri sovrani senza differenze su tutto il territorio: nella capitale sono accentrati gli organi legislativi ( Parlamento) ed esecutivi (Governo e ministeri). L accentramento garantisce uniformità all azione statale, ma non riesce a tenere conto delle diversità esistenti all interno del territorio. Negli stati moderni lo Stato unitario è spesso decentrato, cioè in alcune materie le decisioni vengono ripartite tra il centro e gli organi a livello periferico, in modo da tenere conto delle esigenze a livello locale. Stato regionale Si può parlare di Stato regionale quando l'ente centrale "ripartisce" la sua sovranità sul territorio creando veri e propri enti territoriali autonomi (le Regioni) che hanno abbastanza potere per autoregolarsi e autogovernarsi, hanno cioè proprie funzioni legislative in numerose materie. L Italia e la Spagna sono stati regionali Stato federale Lo Stato federale è composto da più Stati (Stati federati), ciascuno dei quali conserva i propri elementi costitutivi, cioè ha un popolo, un territorio e un autorità di Governo e al suo interno può stabilire norme diverse da quelle degli altri Stati federati. Ciascuno di essi, però, fa capo ad un governo federale, cioè ad una specie di super-stato che tutela gli interessi comunitari fondamentali, come la politica economica, la giustizia, la difesa, le relazioni internazionali. Sono esempi di stati federali gli USA, il Canada, il Messico, l'argentina, il Brasile, l'india, l'australia, la Germania, la Svizzera, il Belgio. I regimi degli Stati Democrazia Regimi Il regime è la forma che uno Stato assume in base all ideologia in esso prevalente. Nell epoca in cui viviamo la distinzione più importante è tra regimi democratici e regimi non democratici o autoritari. Spesso si tende ad identificare lo Stato democratico con la Repubblica e lo Stato autoritario con la Monarchia, in realtà non esiste alcuna relazione tra di essi, dato che esistono monarchie 3

4 democratiche, come l Inghilterra e repubbliche autoritarie, come avviene, ad esempio, in alcuni paesi sudamericani, del nord Africa o dell est europeo. Stati democratici Democrazia è un termine greco che significa governo del popolo e contraddistingue gli Stati in cui viene affermato e applicato effettivamente il principio della sovranità popolare. Uno Stato può considerarsi democratico solo se presenta tutte queste caratteristiche: previsione di strumenti per far coincidere la volontà di governanti e governati, pluripartitismo, tutela delle minoranze, Stato di diritto. Elezioni La tendenza a far coincidere i governanti con i governati si attua solo se a tutti i cittadini maggiorenni sono garantiti i diritti politici, cioè tutti possono votare ed essere votati (suffragio universale) in elezioni indette periodicamente. Pluripartitismo e minoranze I cittadini hanno il diritto di esprimere liberamente le proprie opinioni politiche e di organizzarsi in partiti in competizione tra loro, in modo che gli elettori siano liberi di votare secondo la propria opinione, scegliendo tra proposte politiche diverse e alternative. Le forze politiche uscite vincitrici dalle elezioni hanno il diritto di governare, ma non possono limitare o calpestare i diritti della minoranza, che può, quindi, fare opposizione e aspirare a diventare, a sua volta, maggioranza. Stato di diritto Lo Stato democratico non può che essere uno Stato di diritto. Con questa espressione si intende dire che i governanti sono sottoposti alla legge e possono agire solo nel rispetto delle norme generali e dei poteri che la Costituzione e le leggi conferiscono loro, potendo anche essere messi sotto processo in caso di violazione. Democrazia diretta e indiretta La democrazia diretta si ha quando è il popolo stesso a decidere: non c è bisogno di eleggere dei rappresentanti a cui affidare la responsabilità delle scelte. Questa forma di democrazia si esercita attraverso assemblee e anticamente stava a fondamento dell amministrazione delle città nell antica Grecia, ma è evidente che oggi questa soluzione è improponibile, per cui sopravvive solo attraverso la previsione del referendum, con il quale si chiede al popolo di abrogare o meno una certa legge. E la democrazia indiretta, o rappresentativa, che negli Stati contemporanei costituisce la regola. Il corpo elettorale si limita ad eleggere dei rappresentanti che hanno il compito di agire in nome e per conto della rappresentanza politica cui fanno capo. L esempio più chiaro è quello del voto, tramite il quale il corpo elettorale sceglie i propri rappresentanti. Diffusione della democrazia Nell ultimo secolo, soprattutto dopo il secondo conflitto mondiale, la democrazia si è diffusa nel Mondo, ma ancora oggi solo metà della sua popolazione vive in regimi che si possono definire democratici. Sono Stati che si trovano nelle regioni più ricche e sviluppate del pianeta: nell Europa, nell America settentrionale, in Australia, in alcuni Paesi dell Asia e dell America latina. In molti di essi la democrazia è un fatto consolidato, ma in altri emergono talvolta forti elementi di instabilità che spingono verso forme di autoritarismo Stato autoritario Forme di autoritarismo Quando in un Paese non sussistono gli elementi che stanno alla base della democrazia, oppure essa è poco consolidata e viene compressa, siamo di fronte ad un regime autoritario. E il caso della maggioranza dei paesi dell Africa e dell Asia e di alcuni paesi dell America latina. In essi i caratteri autoritari del sistema si manifestano in diverse forme: 4

5 basti pensare che al giorno d oggi non sono ancora scomparse le monarchie assolute e sono molto diffusi gli Stati dittatoriali nei quali governano dei militari che hanno preso il potere con la forza e lo esercitano con metodi simili a quelli adottati dai regimi fascisti europei nel Novecento. Vi sono poi degli Stati in cui, pur essendo previste elezioni periodiche, non è ammessa alcuna forma di reale competizione politica, perché ogni forma di opposizione è combattuta e i partiti non godono di alcuna libertà. E il caso degli Stati a regime comunista in cui è ammessa la presenza del solo partito che rappresenta l ideologia dominante e in cui ogni forma di dissenso viene messa a tacere. Non sono da escludere, infine, forme più o meno intense di teocrazia, cioè di Stati in cui è ammessa una sola religione che viene posta a fondamento del potere e delle leggi, così che le regole giuridiche e le scelte politiche sono determinate dalle autorità religiose. Forme di Governo La separazione dei poteri Montesquieu La separazione (o divisione) dei poteri è uno dei principi fondamentali dello Stato di diritto. Le tre funzioni pubbliche fondamentali, legislativa, esecutiva e giurisdizionale sono attribuite a tre distinti poteri dello Stato, intesi come organi o complessi di organi tra loro indipendenti : il potere legislativo, il potere esecutivo e il potere giudiziario. La separazione dei poteri viene associata al nome di Montesquieu, il filosofo francese che nel suo libro Lo Spirito delle leggi, pubblicato nel 1748, fonda la teoria sull'idea che "Chiunque abbia potere è portato ad abusarne; egli arriva sin dove non trova limiti [...]. Perché non si possa abusare del potere occorre che [...] il potere arresti il potere". Controllo reciproco Pertanto, lo scopo della separazione dei poteri è quello di garantire che i vari poteri si controllino e si contengano reciprocamente, evitando così il rischio del dispotismo. Attualmente la gran parte delle costituzioni mondiali è ispirata al principio di separazione dei poteri. In particolare, nelle moderne democrazie: - la funzione legislativa è attribuita al Parlamento; - la funzione esecutiva è attribuita agli organi che compongono il Governo e alla pubblica amministrazione; - la funzione giurisdizionale è attribuita ai giudici, cioè alla Magistratura. Monarchia e repubblica Ripartizione del potere La forma di Governo di uno Stato dipende da come viene ripartito tra i vari organi il potere legislativo ed esecutivo e da come essi interagiscono tra di loro. La prima distinzione è tra forma di governo monarchica e repubblicana Monarchia Monarchia è un vocabolo di origine greca ( monos= uno e àrchein = comando) che significa letteralmente potere di un singolo. Il Re esercita il suo potere per tutta la sua vita, a meno che non decida di abdicare, e lo trasmette di solito per via ereditaria. Oggi nei paesi democratici la Monarchia è di tipo costituzionale, poiché il potere del sovrano non è più assoluto, ma sottoposto e vincolato al rispetto di una Costituzione che separa i poteri 5

6 e li attribuisce ad organi diversi, quindi il Re non viene considerato più al di sopra dello Stato, ma diventa uno degli organi dello Stato. In Europa la Monarchia è anche di tipo parlamentare, per cui il Re mantiene i poteri di Capo dello Stato, mentre il potere esecutivo viene attribuito a un capo del Governo che deve ottenere la fiducia dal Parlamento. Repubblica Il termine Repubblica deriva dal latino res publica ed inizialmente era sinonimo di organizzazione politica finalizzata al raggiungimento del pubblico bene. Solo in epoca successiva è stato utilizzato per individuare una forma di governo non centrata sul monarca, ma su un capo elettivo, libera espressione di un popolo. Così, oggi, per Repubblica si intende una forma di Governo caratterizzata dell elezione del Capo dello Stato e dalla temporaneità della sua carica. Ci sono due modi principali di dare attuazione alla forma repubblicana: la Repubblica presidenziale e la Repubblica parlamentare. Forma presidenziale Capo di Stato eletto dal popolo Nella Repubblica presidenziale il popolo elegge direttamente il Capo di Stato che è anche capo del Governo, quindi titolare del potere esecutivo. Egli presiede il Governo e può scioglierlo o revocare i singoli ministri a suo insindacabile giudizio. La caratteristica essenziale di questo sistema è che non esiste un rapporto di fiducia tra esecutivo e legislativo. Responsabilità verso il popolo Il Capo dello Stato risponde del suo operato di fronte al popolo che lo ha eletto: allo scadere del suo mandato gli elettori potranno esprimere un giudizio positivo o negativo, rieleggendolo oppure no. Anche il Parlamento viene eletto dal popolo, ma ha solo funzione legislativa e non di controllo sul Governo e, visto che le procedure elettorali sono diverse rispetto a quelle usate per eleggere il Presidente, potrebbe anche avere un orientamento politico diverso da quello dell esecutivo. Esempio di Repubblica presidenziale sono gli Stati Uniti d America. Forma parlamentare Capo di Stato eletto dal Parlamento Nella Repubblica parlamentare il Capo di Stato è eletto dal Parlamento, cioè dall organo rappresentativo del popolo. Il Parlamento si trova al centro di tutto il sistema perché è l organo che conferisce o revoca la fiducia al Governo, controllando il potere esecutivo. Rapporto di fiducia Per poter esercitare le sue funzioni, il Governo deve chiedere la fiducia al Parlamento e mantenerla nel tempo. Nel momento in cui gli viene tolta è obbligato a dimettersi. Proprio per questa ragione i due organi devono avere lo stesso orientamento politico: il Capo del Governo e i ministri sono espressione della maggioranza politica in Parlamento Capo di Stato super partes In una forma di Governo Parlamentare il Capo di Stato non è titolare del potere esecutivo, che spetta invece al Capo del Governo. Egli è posto al di sopra delle parti e gli viene assegnato un ruolo particolare di rappresentante dell unità dello Stato e di garante del rispetto delle regole costituzionali. L Italia è una Repubblica parlamentare. Rev

LO STATO. (sintesi dal testo Comunità di Paolo Ronchetti Ed. Zanichelli)

LO STATO. (sintesi dal testo Comunità di Paolo Ronchetti Ed. Zanichelli) LO STATO (sintesi dal testo Comunità di Paolo Ronchetti Ed. Zanichelli) DALLA SOCIETA' ALLO STATO La nascita di uno Stato è il risultato di un lungo processo storico; nel corso dei secoli la società si

Dettagli

DA SUDDITI A CITTADINI

DA SUDDITI A CITTADINI DA SUDDITI A CITTADINI LO STATO ASSOLUTO 1) L'assolutismo. Lo Stato nasce in Europa a partire dal 15 secolo: i sovrani stabilirono il loro poteri su territori che avevano in comune razza, lingua, religione

Dettagli

SOCIETÀ, STATO E DIRITTO

SOCIETÀ, STATO E DIRITTO 27 SOCIETÀ, STATO E DIRITTO Caratteri dello Stato Dal feudalesimo alla nascita dello Stato moderno Le idee del filosofo Immanuel Kant Le idee del filosofo greco Aristotele Il moderno Stato di diritto La

Dettagli

SCHEMA BASE ASSOLUTA MONARCHIA COSTITUZIONALE PARLAMENTARE FORME DI GOVERNO

SCHEMA BASE ASSOLUTA MONARCHIA COSTITUZIONALE PARLAMENTARE FORME DI GOVERNO FORME DI GOVERNO DEFINIZIONE - Per forma di governo si intende l insieme di regole che determinano: a) la distribuzione dei poteri tra gli organi costituzionali dello Stato ( di solito Parlamento titolare

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DELL UOMO E DEL CITTADINO E COSTITUZIONE A CONFRONTO. Testo Espositivo By Magenta

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DELL UOMO E DEL CITTADINO E COSTITUZIONE A CONFRONTO. Testo Espositivo By Magenta DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DELL UOMO E DEL CITTADINO E COSTITUZIONE A CONFRONTO Testo Espositivo By Magenta La Dichiarazione dei Diritti dell Uomo e del Cittadino Déclaration des Droits de l'homme et du

Dettagli

Governo e amministrazione pubblica

Governo e amministrazione pubblica Governo e amministrazione pubblica 1 2 3 Il governo della società si realizza attraverso poteri differenziati e distribuiti: potere legislativo produce leggi sui diritti e la sicurezza degli individui

Dettagli

TESTO SEMPLIFICATO DI DIRITTO

TESTO SEMPLIFICATO DI DIRITTO Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto Professionale di Stato PER I SERVIZI COMMERCIALI, TURISTICI E SOCIALI "L. MILANI" di MEDA (MB) C.F. 83007880152 www.ipcmeda.gov.it - MIRC010004@istruzione.it

Dettagli

DECENNALE DEL MEVD (Verona, 29/30 settembre 2007) Relazione sul tema: La difesa della famiglia garantisce la difesa della democrazia in Europa

DECENNALE DEL MEVD (Verona, 29/30 settembre 2007) Relazione sul tema: La difesa della famiglia garantisce la difesa della democrazia in Europa DECENNALE DEL MEVD (Verona, 29/30 settembre 2007) Relazione sul tema: La difesa della famiglia garantisce la difesa della democrazia in Europa Ho accettato di svolgere il tema pensando più ad un argomento

Dettagli

DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE CONTENUTI DISCIPLINARI

DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE CONTENUTI DISCIPLINARI DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE CONTENUTI DISCIPLINARI CLASSE 5A DIRITTO Mese Argomento Libro di testo Diritto Pubblico Lo Stato e la Costituzione Settembre Dicembre Introduzione allo Stato: gli elementi

Dettagli

PREMESSA. Per simulare la prova prevista dal concorso è poi proposta una batteria

PREMESSA. Per simulare la prova prevista dal concorso è poi proposta una batteria PREMESSA Frutto della quarantennale esperienza della Nissolino Editore e delle Edizioni Simone nei libri per concorsi, questo manuale costituisce una novità nel panorama editoriale. Il testo, infatti,

Dettagli

La formazione dello stato moderno. Lo stato moderno Le forme dello stato moderno Lo stato del re e lo stato dei cittadini

La formazione dello stato moderno. Lo stato moderno Le forme dello stato moderno Lo stato del re e lo stato dei cittadini La formazione dello stato moderno Lo stato moderno Le forme dello stato moderno Lo stato del re e lo stato dei cittadini Un solo stato cristiano? Il Medioevo aveva teorizzato l unità politica e religiosa

Dettagli

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO INTERNAZIONALE, CONCERNENTI LE RELAZIONI AMICHEVOLI E LA COOPERAZIONE FRA GLI STATI, IN CONFORMITÀ CON LA CARTA DELLE NAZIONI UNITE Risoluzione dell Assemblea

Dettagli

STATUTO C.O.C.I.S. ARTICOLO 1 (denominazione e finalità)

STATUTO C.O.C.I.S. ARTICOLO 1 (denominazione e finalità) STATUTO C.O.C.I.S. ARTICOLO 1 (denominazione e finalità) E costituita la federazione di organismi di solidarietà e cooperazione internazionale denominata C.O.C.I.S.- Coordinamento delle Organizzazioni

Dettagli

Capitolo I - Lineamenti di storia costituzionale francese. Dalla fine dell Ancien Régime alla costruzione europea

Capitolo I - Lineamenti di storia costituzionale francese. Dalla fine dell Ancien Régime alla costruzione europea Premessa Capitolo I - Lineamenti di storia costituzionale francese. Dalla fine dell Ancien Régime alla costruzione europea Sezione Prima: L instabilità istituzionale 1. Cinque secoli in cinque anni 2.

Dettagli

Legalità e illegalità

Legalità e illegalità Legalità e illegalità I IL CONCETTO DI LEGALITÀ La legalità può essere definita come il rispetto delle leggi. Ma che cosa sono le leggi? Le leggi sono le norme (regole) imposte dallo Stato per determinare

Dettagli

PROGRAMMA DETTAGLIATO SVOLTO NELLA CLASSE SECONDA SUB MATERIA: DIRITTO ED ECONOMIA ANNO SCOLASTICO 2013/14 DIRITTO

PROGRAMMA DETTAGLIATO SVOLTO NELLA CLASSE SECONDA SUB MATERIA: DIRITTO ED ECONOMIA ANNO SCOLASTICO 2013/14 DIRITTO ISTITUTO COLOMBINI DI PIACENZA PROGRAMMA DETTAGLIATO SVOLTO NELLA CLASSE SECONDA SUB MATERIA: DIRITTO ED ECONOMIA ANNO SCOLASTICO 2013/14 DIRITTO ORIGINE E STRUTTURA DELLA COSTITUZIONE - La rinascita democratica

Dettagli

COMPRENDERE l importanza della partecipazione responsabile. CONSOLIDARE la cultura della legalità come strumento del vivere civile

COMPRENDERE l importanza della partecipazione responsabile. CONSOLIDARE la cultura della legalità come strumento del vivere civile Studiamo la Costituzione per: CONOSCERE i diritti e i doveri dei cittadini APPROFONDIRE il senso della Democrazia COMPRENDERE l importanza della partecipazione responsabile CONSOLIDARE la cultura della

Dettagli

L acquisto della cittadinanza italiana

L acquisto della cittadinanza italiana Approfondimento L acquisto della cittadinanza italiana Nella prima edizione di ImmigrazioneOggi del 5 ottobre abbiamo dato notizia della proposta presentata dal Governo al Parlamento per modificare l attuale

Dettagli

La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani nel 64 anniversario della sua proclamazione Fernando Sacco

La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani nel 64 anniversario della sua proclamazione Fernando Sacco La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani nel 64 anniversario della sua proclamazione Fernando Sacco Dirittosuweb.it La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, proclamata dall Assemblea Generale

Dettagli

FRANCIA COSTITUZIONE DEL 1875 LEGGE RELATIVA ALL ORGANIZZAZIONE DEL SENATO (24 FEBBRAIO 1875)

FRANCIA COSTITUZIONE DEL 1875 LEGGE RELATIVA ALL ORGANIZZAZIONE DEL SENATO (24 FEBBRAIO 1875) FRANCIA LEGGE RELATIVA ALL ORGANIZZAZIONE DEL SENATO (24 FEBBRAIO 1875) Art. 1 Il Senato si compone di 300 membri: 225 eletti dai dipartimenti e dalle colonie e 75 eletti dall Assemblea nazionale. Art.

Dettagli

Capitolo V IL CORPO ELETTORALE

Capitolo V IL CORPO ELETTORALE Capitolo V IL CORPO ELETTORALE 1 1. POPOLO, CORPO ELETTORALE, NAZIONE, POPOLAZIONE Popolo Corpo elettorale Nazione Popolazione Insieme di tutti i cittadini Titolare della sovranità Insieme dei soggetti

Dettagli

Federconsumatori STATUTO TITOLO I COSTITUZIONE SEDE DURATA SCOPI Art. 1 E costituita, con sede in Roma, via Palestro 11, l Associazione autonoma e

Federconsumatori STATUTO TITOLO I COSTITUZIONE SEDE DURATA SCOPI Art. 1 E costituita, con sede in Roma, via Palestro 11, l Associazione autonoma e Federconsumatori STATUTO TITOLO I COSTITUZIONE SEDE DURATA SCOPI Art. 1 E costituita, con sede in Roma, via Palestro 11, l Associazione autonoma e democratica di cittadini denominata FEDERCONSUMATORI Federazione

Dettagli

CLASSE QUINTA PROGRAMMAZIONE DI DIRITTO PUBBLICO. La Costituzione: nascita, caratteri, struttura. La nascita della Costituzione.

CLASSE QUINTA PROGRAMMAZIONE DI DIRITTO PUBBLICO. La Costituzione: nascita, caratteri, struttura. La nascita della Costituzione. CLASSE QUINTA PROGRAMMAZIONE DI DIRITTO PUBBLICO. La Costituzione: nascita, caratteri, struttura. La nascita della Costituzione. La struttura della Costituzione. I principi fondamentali della Costituzione.

Dettagli

a) Democrazie e stati in via di sviluppo: due realtà inconciliabili?

a) Democrazie e stati in via di sviluppo: due realtà inconciliabili? INTRODUZIONE: a) Democrazie e stati in via di sviluppo: due realtà inconciliabili? Il Novecento è stato uno dei secoli più contraddittori della storia dell umanità. Da un lato, abbiamo avuto, soprattutto

Dettagli

Indica gli elementi naturali che caratterizzano i confini dell Europa a a. Sud:... b. Ovest:... c. Nord:... d. Est:...

Indica gli elementi naturali che caratterizzano i confini dell Europa a a. Sud:... b. Ovest:... c. Nord:... d. Est:... Unità 1 Nome... Classe... Data... Prima Osserva la carta dell Europa e prova a rispondere alle seguenti domande: perché appare strano definire l Europa come un continente a sé a differenza di quanto avviene,

Dettagli

STATUTO Art. 1 Costituzione Primoconsumo Art. 2 Scopi ed attività Art. 3 Risorse economiche e patrimonio

STATUTO Art. 1 Costituzione Primoconsumo Art. 2 Scopi ed attività Art. 3 Risorse economiche e patrimonio STATUTO Art. 1 Costituzione E costituita l Associazione denominata Primoconsumo avente sede legale in Roma, Via Caracciolo n. 2 ed organizzata su base territoriale con sedi locali regionali (delegazioni

Dettagli

APPUNTI DI DIRITTO COSTITUZIONALE

APPUNTI DI DIRITTO COSTITUZIONALE ISTITUTO DI SCIENZE MILITARI AERONAUTICHE - FIRENZE - APPUNTI DI DIRITTO COSTITUZIONALE STORIA ED ISTITUZIONI Compilato a cura del Ten. Col. Renato PIOLA P R E S E N T A Z I O N E Il contenuto del presente

Dettagli

IL NUOVO TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA (TUE)

IL NUOVO TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA (TUE) LE MODIFICHE DEL TRATTATO DI LISBONA AL SISTEMA UE PROF.SSA MARIA TERESA STILE Indice 1 INTRODUZIONE --------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

II. I DOVERI NELLE COSTITUZIONI FRANCESI

II. I DOVERI NELLE COSTITUZIONI FRANCESI II. I DOVERI NELLE COSTITUZIONI FRANCESI 1. PROGETTO DI COSTITUZIONE DI SIEYES (12 agosto 1789) 2. DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DELL UOMO E DEL CITTADINO (26 agosto 1789) 3. COSTITUZIONE DELLA MONARCHIA (3

Dettagli

IL DISEGNO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA PARTE SECONDA DELLA COSTITUZIONE

IL DISEGNO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA PARTE SECONDA DELLA COSTITUZIONE IL DISEGNO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA PARTE SECONDA DELLA COSTITUZIONE APPROVATO IN SEDE REFERENTE DALLA 1 a COMMISSIONE DEL SENATO NELLA SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2014 WWW.RIFORMECOSTITUZIONALI.GOV.IT ELEMENTI

Dettagli

Unione Sindacale di Base. Statuto. Titolo I - Principi Costitutivi

Unione Sindacale di Base. Statuto. Titolo I - Principi Costitutivi Unione Sindacale di Base Statuto Titolo I - Principi Costitutivi Art. 1 - Definizione L UNIONE SINDACALE di BASE (in sigla USB) è la Confederazione dei sindacati di base intercategoriali nella quale si

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

NATURA DELLO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO

NATURA DELLO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO L ORDINAMENTO DELLO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO PROF. MARCO SANTO ALAIA Indice 1 NATURA DELLO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO ------------------------------------------------------ 3 2 L ORDINAMENTO

Dettagli

Bozza 006 13-09-11 risultato da riunione skype Legge di iniziativa popolare per togliere il quorum e migliorare gli strumenti di democrazia diretta

Bozza 006 13-09-11 risultato da riunione skype Legge di iniziativa popolare per togliere il quorum e migliorare gli strumenti di democrazia diretta Bozza 006 13-09-11 risultato da riunione skype Legge di iniziativa popolare per togliere il quorum e migliorare gli strumenti di democrazia diretta Obiettivi votati assieme incontro a Bolzano 5-09-11 1)Livello

Dettagli

ISTITUTO ALBERGHIERO S. PERTINI

ISTITUTO ALBERGHIERO S. PERTINI ISTITUTO ALBERGHIERO S. PERTINI BRINDISI Appunti di Diritto per le Classi prime a cura delle prof.sse M.A. Carricato e L. Pignatelli a.s. 2011-12 Indice degli argomenti U.D. 1: LE REGOLE E IL DIRITTO...

Dettagli

Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU. Prof. Maria Cicala. La società e le regole. Gruppi e società

Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU. Prof. Maria Cicala. La società e le regole. Gruppi e società Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU La società e le regole Gruppi e società Dalla vita quotidiana al Diritto e all Economia Il Diritto e l Economia: scienze sociali Origini

Dettagli

COMITATO GENITORI DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI LOVERE Statuto associazione di promozione sociale

COMITATO GENITORI DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI LOVERE Statuto associazione di promozione sociale COMITATO GENITORI DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI LOVERE Statuto associazione di promozione sociale Art.1 - Denominazione, sede e durata E' costituita, ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383, l'associazione

Dettagli

Pubblicazioni Centro Studi per la Pace www.studiperlapace.it CONVENZIONE QUADRO PER LA PROTEZIONE DELLE MINORANZE NAZIONALI , S

Pubblicazioni Centro Studi per la Pace www.studiperlapace.it CONVENZIONE QUADRO PER LA PROTEZIONE DELLE MINORANZE NAZIONALI , S Pubblicazioni Centro Studi per la Pace CONVENZIONE QUADRO PER LA PROTEZIONE DELLE MINORANZE NAZIONALI CONSIGLIO D EUROPAE UROPA,, STRASBURGOS E, S 1 febbraio 1995; entrata in vigore il 1 febbraio 1998

Dettagli

COSTITUZIONE - DENOMINAZIONE SEDE DURATA - SCOPI TITOLO I. Capo I COSTITUZIONE - DENOMINAZIONE SEDE- DURATA

COSTITUZIONE - DENOMINAZIONE SEDE DURATA - SCOPI TITOLO I. Capo I COSTITUZIONE - DENOMINAZIONE SEDE- DURATA COSTITUZIONE - DENOMINAZIONE SEDE DURATA - SCOPI TITOLO I Capo I COSTITUZIONE - DENOMINAZIONE SEDE- DURATA Art. 1 Nello spirito della Costituzione della Repubblica Italiana, in ossequio ai principi contenuti

Dettagli

Statuto dell Associazione Culturale Senza Scopo di Lucro cinaforum

Statuto dell Associazione Culturale Senza Scopo di Lucro cinaforum Statuto dell Associazione Culturale Senza Scopo di Lucro cinaforum Denominazione Oggetto Sede Art. 1 1. E costituita, ai sensi dell art. 36 c.c., l Associazione culturale denominata Cinaforum. La denominazione

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Allegato allo Statuto e parte integrante di esso è la Carta d identità di Cittadinanzattiva.

Allegato allo Statuto e parte integrante di esso è la Carta d identità di Cittadinanzattiva. Allegato allo Statuto e parte integrante di esso è la Carta d identità di Cittadinanzattiva. CARTA D'IDENTITA' DI CITTADINANZATTIVA. Storia, finalità e definizione di Cittadinanzattiva. Cittadinanzattiva

Dettagli

La Costituzione si apre con un gruppo di 12 articoli in cui

La Costituzione si apre con un gruppo di 12 articoli in cui Costituzione della Repubblica Italiana. Approvata dall Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947 (G.U. 27-12-1947, n. 298, ed. str.), entrata in vigore il 1 gennaio 1948 PRINCIPI FONDAMENTALI La Costituzione

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE EASYMAMMA. (approvato dall Assemblea straordinaria del 24 maggio 2013)

STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE EASYMAMMA. (approvato dall Assemblea straordinaria del 24 maggio 2013) STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE EASYMAMMA (approvato dall Assemblea straordinaria del 24 maggio 2013) Art. 1 Denominazione, sede, carattere, durata. E costituta l Associazione di promozione

Dettagli

LE ISTITUZIONI DELL UNIONE EUROPEA

LE ISTITUZIONI DELL UNIONE EUROPEA LE ISTITUZIONI DELL UNIONE EUROPEA L UE è uno Stato, una confederazione, una federazione, un organizzazione internazionale? È un organizzazione internazionale dotata di ampi poteri che configurano cessioni

Dettagli

STATUTO. Titolo I Disposizioni generali. Art. 1 Denominazione - Sede - Durata

STATUTO. Titolo I Disposizioni generali. Art. 1 Denominazione - Sede - Durata STATUTO Titolo I Disposizioni generali Art. 1 Denominazione - Sede - Durata 1. E costituita un organizzazione di volontariato denominata ricomincio da Cane, con sede a Trieste. 2. L associazione è costituita

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE CHE GUEVARA ONLUS

STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE CHE GUEVARA ONLUS STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE CHE GUEVARA ONLUS TITOLO I Denominazione Sede Durata Art. 1 E costituita, ai sensi delle legge 383/00, l associazione di promozione sociale Che Guevara che persegue

Dettagli

SEMINARIO SU LO STATO E I SUOI ELEMENTI FONDAMENTALI

SEMINARIO SU LO STATO E I SUOI ELEMENTI FONDAMENTALI SEMINARIO SU LO STATO E I SUOI ELEMENTI FONDAMENTALI 1 OBIETTIVO: Definizione di Stato Nel Pianeta Terra si distinguono 5 continenti (=Mainland; continent) che sono: Africa, Americhe (alcuni studiosi le

Dettagli

IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE COME INSIEME DI LIMITI ALL USO DELLA FORZA INTERNAZIONALE ED INTERNA DEGLI STATI

IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE COME INSIEME DI LIMITI ALL USO DELLA FORZA INTERNAZIONALE ED INTERNA DEGLI STATI IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE COME INSIEME DI LIMITI ALL USO DELLA FORZA INTERNAZIONALE ED INTERNA DEGLI STATI PROF. GIUSEPPE CATALDI Indice 1 IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE COME INSIEME

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

LEGGE. n. 8580 del 17/02/2000. Sui partiti politici

LEGGE. n. 8580 del 17/02/2000. Sui partiti politici LEGGE n. 8580 del 17/02/2000 Sui partiti politici (Modificata dalla decisione della Corte costituzionale n. 33 del 05/09/2001, G.U. n. 30) (Modificata dalla Legge n. 9452, del 02/02/2006 G.U. n. 15) (Modificata

Dettagli

Formazione civica. Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri

Formazione civica. Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri Formazione civica Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri EUROPA e ITALIA EUROPA L'UNIONE EUROPEA 28 paesi (fino al 1945 spesso in guerra fra loro) Norme e istituzioni

Dettagli

1. Oggetto e struttura del disegno di legge

1. Oggetto e struttura del disegno di legge Delega al Governo per l attuazione dell articolo 117, secondo comma, lettera p) della Costituzione, per l istituzione delle Città metropolitane e per l ordinamento di Roma Capitale della Repubblica. Disposizioni

Dettagli

Federconsumatori Etna sud

Federconsumatori Etna sud Federconsumatori Etna sud STATUTO TITOLO I COSTITUZIONE SEDE DURATA SCOPI Art. 1 E costituita, con sede in Mascalucia (CT) Via A. B. Sabin, 13, l Associazione autonoma e democratica di cittadini denominata

Dettagli

Liceo T.L. Caro Cittadella (PD) PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2008-2009 STORIA. Insegnante: Guastella Egizia

Liceo T.L. Caro Cittadella (PD) PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2008-2009 STORIA. Insegnante: Guastella Egizia Liceo T.L. Caro Cittadella (PD) PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2008-2009 STORIA Classe IV F Insegnante: Guastella Egizia Argomenti svolti con l uso degli appunti proposti dall insegnante e del manuale

Dettagli

STATUTO. (con le modifiche approvate dall Assemblea dei Soci del 15 Giugno 2013)

STATUTO. (con le modifiche approvate dall Assemblea dei Soci del 15 Giugno 2013) Via Conventino, 8-24125 Bergamo Telefono: 035-4598500 Fax 035-4598501 E-mail: info@celimbergamo.org Internet: www.celimbergamo.org STATUTO (con le modifiche approvate dall Assemblea dei Soci del 15 Giugno

Dettagli

Statuto dei Verdi del Trentino

Statuto dei Verdi del Trentino Statuto dei Verdi del Trentino Preambolo I Verdi del Trentino sono una formazione politica costituitasi nel 1983, con la denominazione Lista verde del Trentino, per realizzare uno strumento aperto di autorganizzazione

Dettagli

MOVIMENTO PER LA VITA ITALIANO Federazione dei Movimenti per la Vita e dei Centri di Aiuto alla Vita d Italia STATUTO

MOVIMENTO PER LA VITA ITALIANO Federazione dei Movimenti per la Vita e dei Centri di Aiuto alla Vita d Italia STATUTO MOVIMENTO PER LA VITA ITALIANO Federazione dei Movimenti per la Vita e dei Centri di Aiuto alla Vita d Italia STATUTO Art. 1 E costituito il Movimento per la vita italiano, Federazione dei Movimenti per

Dettagli

- Organizza laboratori e seminari di studio sulle tematiche oggetto dell attività per gli studenti e corsi di formazione per i docenti;

- Organizza laboratori e seminari di studio sulle tematiche oggetto dell attività per gli studenti e corsi di formazione per i docenti; h) l uso, nella denominazione ed in qualsivoglia segno distintivo o comunicazione rivolta al pubblico, della locuzione «organizzazione non lucrativa di utilità sociale» o dell acronimo «ONLUS». ART. 3

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE. Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie di persone :

LA RIVOLUZIONE FRANCESE. Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie di persone : LA RIVOLUZIONE FRANCESE In Francia la società è divisa in tre ordini o stati: 1) Nobiltà 2) Clero 3) Terzo Stato Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie

Dettagli

Carta dei Valori, della Cittadinanza e dell'integrazione

Carta dei Valori, della Cittadinanza e dell'integrazione Carta dei Valori, della Cittadinanza e dell'integrazione L ITALIA, COMUNITA DI PERSONE E DI VALORI L Italia è uno dei Paesi più antichi d Europa che affonda le radici nella cultura classica della Grecia

Dettagli

CONCORSO AGENTE DI POLIZIA PENITENZIARIA. Domande e risposte di EDUCAZIONE CIVICA per la prova scritta. www.poliziapenitenziaria.

CONCORSO AGENTE DI POLIZIA PENITENZIARIA. Domande e risposte di EDUCAZIONE CIVICA per la prova scritta. www.poliziapenitenziaria. . CONCORSO AGENTE DI POLIZIA PENITENZIARIA Domande e risposte di EDUCAZIONE CIVICA per la prova scritta www.poliziapenitenziaria.it www.sappe.it Domande La Costituzione italiana è entrata in vigore: il

Dettagli

Progetto di Legge Costituzionale Dichiarazione dei diritti dei cittadini e dei principi fondamentali dell'ordinamento sammarinese

Progetto di Legge Costituzionale Dichiarazione dei diritti dei cittadini e dei principi fondamentali dell'ordinamento sammarinese Progetto di Legge Costituzionale Dichiarazione dei diritti dei cittadini e dei principi fondamentali dell'ordinamento sammarinese Art.1 (Preambolo) Il Consiglio Grande e Generale, consapevole delle gloriose

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA FUMANE TRIATHLON A.S.D. TITOLO I Denominazione - Sede - Scopi - Finalità e durata

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA FUMANE TRIATHLON A.S.D. TITOLO I Denominazione - Sede - Scopi - Finalità e durata STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA FUMANE TRIATHLON A.S.D. TITOLO I Denominazione - Sede - Scopi - Finalità e durata Articolo 1 Denominazione e sede È costituita con sede in Verona, Via

Dettagli

Associazione di Associazioni Poiesis - CSV Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Brindisi STATUTO

Associazione di Associazioni Poiesis - CSV Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Brindisi STATUTO Associazione di Associazioni Poiesis - CSV Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Brindisi STATUTO Art. 1 COSTITUZIONE 1. E costituita con sede legale a Brindisi, in via Dalmazia n.31/c,

Dettagli

STATUTO PARLAMENTO EUROPEO GIOVANI

STATUTO PARLAMENTO EUROPEO GIOVANI STATUTO PARLAMENTO EUROPEO GIOVANI ARTICOLO 1 - PRINCIPI COSTITUIVI 1.1 È costituita l Associazione di promozione sociale denominata Parlamento Europeo Giovani, di seguito chiamata per brevità Associazione.

Dettagli

Educazione alla cittadinanza attiva: LA COSTITUZIONE ITALIANA

Educazione alla cittadinanza attiva: LA COSTITUZIONE ITALIANA Educazione alla cittadinanza attiva: LA COSTITUZIONE ITALIANA Il 2 giugno 1946 gli italiani scelsero: A) solo la forma di governo B) solo i membri dell'assemblea Costituente C) sia la forma di governo

Dettagli

STATUTO. Titolo I Disposizioni generali

STATUTO. Titolo I Disposizioni generali Esente da imposta di bollo e di registro ai sensi dell art.8, c.1 della L. 266/91 STATUTO Titolo I Disposizioni generali Art. 1 Denominazione - Sede - Durata 1. E costituita un organizzazione di volontariato

Dettagli

I Diritti dell'uomo secondo la Costituzione italiana di Laura e Ilaria della 3 D

I Diritti dell'uomo secondo la Costituzione italiana di Laura e Ilaria della 3 D I Diritti dell'uomo secondo la Costituzione italiana di Laura e Ilaria della 3 D Bisogni da cui nascono Decidere come governarsi Avere diritti inviolabili Non essere inferiori né superiori a nessuno Avere

Dettagli

La democrazia moderna è nata in Grecia

La democrazia moderna è nata in Grecia 01 Democrazia significa potere del popolo La democrazia è un sistema politico (regole e istituzioni di uno stato) dove tutti i cittadini hanno gli stessi diritti. La democrazia ha queste caratteristiche:

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE CAPITOLO: LA FAMIGLIA E IL DIRITTO

DOMANDE E RISPOSTE CAPITOLO: LA FAMIGLIA E IL DIRITTO DOMANDE E RISPOSTE CAPITOLO: LA FAMIGLIA E IL DIRITTO 1. QUANDO INIZIA A PORSI IL PROBLEMA DELLA RELAZIONE GIURIDICA DEI RAPPORTI FAMILIARI? Nell ambito della nascita dello stato moderno nel secolo XIX.

Dettagli

ITALIA: suddivisione amministrativa. 20 regioni di cui 5 a statuto speciale. oltre 100 province. oltre 8000 comuni

ITALIA: suddivisione amministrativa. 20 regioni di cui 5 a statuto speciale. oltre 100 province. oltre 8000 comuni ITALIA: suddivisione amministrativa 20 regioni di cui 5 a statuto speciale oltre 100 province oltre 8000 comuni informazioni turistiche musei, geografia, hotel ristoranti su tutte le province italiane

Dettagli

STATUTO Art.1 - Costituzione, denominazione e sede La Via dell Albero Art.2 - Scopo e oggetto sociale

STATUTO Art.1 - Costituzione, denominazione e sede La Via dell Albero Art.2 - Scopo e oggetto sociale STATUTO Art.1 - Costituzione, denominazione e sede E costituita l associazione di promozione sociale, ai sensi della legge n.383/2000, denominata La Via dell Albero, con sede a Bibbiena, in via Roma nr.

Dettagli

Atto costitutivo dell associazione - organizzazione di volontariato. Il giorno, alle ore, nel Comune di

Atto costitutivo dell associazione - organizzazione di volontariato. Il giorno, alle ore, nel Comune di Atto costitutivo dell associazione - organizzazione di volontariato Il giorno, alle ore, nel Comune di Via n. con la presente scrittura privata si sono riuniti i sig.ri (1): per costituire l organizzazione

Dettagli

Il diritto è un insieme di regole emanate e fatte valere dallo Stato al fine di disciplinare la vita della società.

Il diritto è un insieme di regole emanate e fatte valere dallo Stato al fine di disciplinare la vita della società. IISTIITUTO IISTRUZIIONE SUPERIIORE GALIILEO FERRARIIS Settttiimo Torriinese Prrogetttto LaRSA DISPENSA DI DIRITTO ED ECONOMIA Diritto L ORDINAMENTO GIURIDICO Il diritto è un insieme di regole emanate e

Dettagli

Carta dei diritti fondamentali dell Unione europea

Carta dei diritti fondamentali dell Unione europea Il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione proclamano solennemente quale Carta dei diritti fondamentali dell Unione europea il testo riportato in appresso. Nizza, 7 dicembre 2000 Preambolo I

Dettagli

SISM Segretariato Italiano Studenti in Medicina

SISM Segretariato Italiano Studenti in Medicina DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI SISM Segretariato Italiano Studenti in Medicina Anno Associativo 2012/2013 INTRODUZIONE Nella conclusione al preambolo della Dichiarazione dei Diritti Universali

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE NON PROFIT NETWORK

STATUTO ASSOCIAZIONE NON PROFIT NETWORK STATUTO ASSOCIAZIONE NON PROFIT NETWORK Articolo 1: COSTITUZIONE Ai sensi degli artt. 14 ss. del Codice Civile e della Legge 11 agosto 1991, n.266, è costituita, con sede legale a Trento, l Associazione

Dettagli

Approvato dalla Prefettura di Roma Iscritto nel registro delle persone giuridiche ai sensi dell art.2 del D.P.R. 10 febbraio 2000 n 361

Approvato dalla Prefettura di Roma Iscritto nel registro delle persone giuridiche ai sensi dell art.2 del D.P.R. 10 febbraio 2000 n 361 LO STATUTO DI ITALIA NOSTRA onlus Approvato dalla Prefettura di Roma Iscritto nel registro delle persone giuridiche ai sensi dell art.2 del D.P.R. 10 febbraio 2000 n 361 Art. 1 L Associazione Italia Nostra,

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE OHIBO. Art. 1. L Associazione di Promozione Sociale OHIBO, costituita ai sensi della L.

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE OHIBO. Art. 1. L Associazione di Promozione Sociale OHIBO, costituita ai sensi della L. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE OHIBO Definizione e finalità Art. 1 L Associazione di Promozione Sociale OHIBO, costituita ai sensi della L. 383/2000 in Milano in via Benaco 1, è un centro di vita associativa,

Dettagli

Carta Internazionale del Difensore civico Efficiente. (Testo approvato ad Innsbruck gennaio 2005)

Carta Internazionale del Difensore civico Efficiente. (Testo approvato ad Innsbruck gennaio 2005) Commissario per la Tutela dei Diritti Civili della Repubblica della Polonia Prof. Dr. hab. Andrzej Zoll Carta Internazionale del Difensore civico Efficiente (Testo approvato ad Innsbruck gennaio 2005)

Dettagli

Associazione Nutrire significa educare

Associazione Nutrire significa educare Statuto Art. 1 DENOMINAZIONE Art. 2 - SCOPI Art. 3 - SEDE Art. 4 - ATTIVITA Art. 5 - DURATA Art. 6 - PATRIMONIO Art. 7 - MEMBRI DELL ASSOCIAZIONE Art. 8 - DIRITTI E DOVERI DEI SOCI Art. 9 - GLI ORGANI

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE terra TERRA

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE terra TERRA STATUTO DELL ASSOCIAZIONE terra TERRA Art.1 Denominazione, sede e durata E costituita una Associazione culturale denominata terra TERRA. L Associazione ha sede nel Comune di Roma in Via Federico Delpino

Dettagli

Associazione Sportiva Dilettantistica STATUTO DEL CIRCOLO NAUTICO RIVA DI TRAIANO

Associazione Sportiva Dilettantistica STATUTO DEL CIRCOLO NAUTICO RIVA DI TRAIANO Associazione Sportiva Dilettantistica STATUTO DEL CIRCOLO NAUTICO RIVA DI TRAIANO STATUTO SOCIALE Art. 1 - Costituzione e sede Ai sensi delle disposizioni di Legge, è costituita l Associazione Sportiva

Dettagli

Articolo 1 Finalità. Articolo 2 Azioni e funzioni del Garante

Articolo 1 Finalità. Articolo 2 Azioni e funzioni del Garante 73 Articolo 1 Finalità LEGGE REGIONALE 16 marzo 2007 n. 9 Disciplina dell Ufficio del Garante regionale dei diritti dell infanzia e dell adolescenza (Bollettino Ufficiale 28 marzo 2007 n. 7, parte prima)

Dettagli

Tappe della trasformazione fascista dello Stato. Gli eventi

Tappe della trasformazione fascista dello Stato. Gli eventi Tappe della trasformazione fascista dello Stato Gli eventi DESTRA CENTRO SINISTRA GRUPPI POLITICI SEGGI Partito Comunista d'italia 19 Partito Socialista Italiano 22 Partito Socialista Unificato 24 Partito

Dettagli

Divergenze: Proposte della Commissione del Consiglio degli Stati del 24 gennaio 2012 Decisioni del Consiglio nazionale del 7 dicembre 2011

Divergenze: Proposte della Commissione del Consiglio degli Stati del 24 gennaio 2012 Decisioni del Consiglio nazionale del 7 dicembre 2011 Divergenze: Proposte della Commissione del Consiglio degli Stati del 24 gennaio 2012 Decisioni del Consiglio nazionale del 7 dicembre 2011 e-parl 01.02.2012 07:16 (Retribuzioni nelle società quotate in

Dettagli

ASSOCIAZIONE CULTURALE GRIFO

ASSOCIAZIONE CULTURALE GRIFO ASSOCIAZIONE CULTURALE GRIFO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE > TITOLO 1 COSTITUZIONE, SCOPO, SEDE, DURATA Art. 1. E costituita, tra i sottoscritti a norma dell art. 36 del codice civile, un Associazione Culturale

Dettagli

Appunti di DIRITTO PUBBLICO A.A. 2012/2013 corsi di laurea:

Appunti di DIRITTO PUBBLICO A.A. 2012/2013 corsi di laurea: Avvertenza: lo studio della presente dispensa va integrato con le lezioni e con la consultazione della Costituzione della Repubblica Italiana. Appunti di DIRITTO PUBBLICO A.A. 2012/2013 corsi di laurea:

Dettagli

Traduzione 1 Convenzione istitutiva dell Organizzazione di cooperazione e di sviluppo economici

Traduzione 1 Convenzione istitutiva dell Organizzazione di cooperazione e di sviluppo economici Traduzione 1 Convenzione istitutiva dell Organizzazione di cooperazione e di sviluppo economici 0.970.4 Conchiusa a Parigi il 14 dicembre 1960 Approvata dall Assemblea federale il 14 giugno 1961 2 Ratificata

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

STATUTO DELL ISTITUTO INTERNAZIONALE JACQUES MARITAIN *

STATUTO DELL ISTITUTO INTERNAZIONALE JACQUES MARITAIN * STATUTO DELL ISTITUTO INTERNAZIONALE JACQUES MARITAIN * Art. 1 È costituita l associazione culturale denominata Istituto Internazionale Jacques Maritain, con sede sociale a Roma. Art. 2 L Istituto non

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

LE LEGGI ELETTORALI. Estremi Oggetto Elementi innovativi essenziali Legge 2 agosto 1848

LE LEGGI ELETTORALI. Estremi Oggetto Elementi innovativi essenziali Legge 2 agosto 1848 LE LEGGI ELETTORALI Estremi Oggetto Elementi innovativi essenziali Legge 2 agosto 1848 Introduce sul modello francese il consiglio come assemblea rappresentativa. Regno Subalpino Regno di Sardegna Legge

Dettagli

LA RATIFICA DELLA CONVENZIONE Di Leonardo Lenti Docente di diritto di famiglia presso l università di Torino

LA RATIFICA DELLA CONVENZIONE Di Leonardo Lenti Docente di diritto di famiglia presso l università di Torino LA RATIFICA DELLA CONVENZIONE Di Leonardo Lenti Docente di diritto di famiglia presso l università di Torino In alcuni Paesi possono adottare anche i "single". In altri non vi sono rigidi limiti di età.

Dettagli

Presentazione. Prof. Martino Mattei

Presentazione. Prof. Martino Mattei Presentazione Il 60 anniversario dell entrata in vigore della Costituzione Italiana è stata l occasione, nella scuola, per riflettere sul ruolo da assumere nel processo finalizzato all educazione del senso

Dettagli

Giunta Regionale della Campania. Interventi a sostegno dei diritti degli immigrati stranieri in campania provenienti da paesi extra comunitari

Giunta Regionale della Campania. Interventi a sostegno dei diritti degli immigrati stranieri in campania provenienti da paesi extra comunitari Legge regionale n. 33 del 3 novembre 1994 Interventi a sostegno dei diritti degli immigrati stranieri in campania provenienti da paesi extra comunitari Il Consiglio Regionale ha approvato. Il Commissario

Dettagli

Preambolo. Considerato

Preambolo. Considerato Statuto L Unione forense per la tutela dei diritti umani è stata costituita in Roma, con atto notaio Panvini Rosati del 2 marzo 1968, da un Comitato promotore composto di dieci avvocati di ogni parte d

Dettagli

ORIGINI E RUOLO DEL TRIBUNALE FEDERALE SVIZZERO

ORIGINI E RUOLO DEL TRIBUNALE FEDERALE SVIZZERO B u n d e s g e r i c h t T r i b u n a l f é d é r a l T r i b u n a l e f e d e r a l e T r i b u n a l f e d e r a l ORIGINI E RUOLO DEL TRIBUNALE FEDERALE SVIZZERO II Tribunale federale vigila sull'applicazione

Dettagli

COSTITUZIONE DEL 4 OTTOBRE 1958

COSTITUZIONE DEL 4 OTTOBRE 1958 COSTITUZIONE DEL 4 OTTOBRE 1958 (Testo che risulta, in ultima analisi, dalle leggi costituzionali del 4 febbraio 2008) La presente traduzione in lingua italiana è stata eseguita sotto la responsabilità

Dettagli