Descrizione generale della tecnologia Le funzionalità tecniche Sintesi dello scenario generale delle carte La CNS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Descrizione generale della tecnologia Le funzionalità tecniche Sintesi dello scenario generale delle carte La CNS"

Transcript

1 SMART CARD: tecnologie ed applicazioni nella PA Giovanni Manca Centro Nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione AGENDA Descrizione generale della tecnologia Le funzionalità tecniche Sintesi dello scenario generale delle carte La CNS Aspetti generali Aspetti tecnici Aspetti organizzativi e di sicurezza 1

2 L architettura generale (1) L architettura generale (2) Reset Clock 0V 5V n.c. I/O I N T E R F A C C I A CPU o CPU + Co Pro INDIRIZZI RAM ROM EEPROM DATA 2

3 Le componenti delle smart cards (1/4) La parte plastica (resistente, elastica, economica). Materiali più usati: PVC, ABS, Melinex, ecc. Il processore è di tipo CISC con clock a 5 Mhz (tipico). Le Java card portano verso architetture a 32 bit. Le componenti delle smart cards (2/4) ROM: Read Only Memory Contiene il sistema operativo della smart card e programmi fissi. Dimensione variabile tra 2k e 64k. Dopo la scrittura non è modificabile. PROM: Programmable Read Only Memory Contiene il numero seriale della smart card. Molto piccola. Generalmente appena 32/64 byte. EEPROM: Electrically Erasable Read Only Memory Memorizza informazioni variabili (tipo hard disk); capacità verso i 128k. Contiene le applicazioni e i dati. 3

4 Le componenti delle smart cards (3/4) RAM: Random Access Memory Utilizzata per memorizzazioni temporanee. Si cancella quando si sfila la smart card (power off). Varia in genere tra i 128 byte e i 1024 byte. Interfaccia per Input/Output. Spesso la velocità del flusso dati è 9600 bit/sec. Vengono utilizzati due protocolli denominati T=0 e T=1 Vengono raggiunte velocità di bit/sec Le componenti delle smart cards (4/4) Le smart card da sole sono inutilizzabili. Necessitano di un lettore. In verità si tratta di un lettore/scrittore. I lettori sono di due tipi A inserzione Motorizzati (Utilizzati per gli ATM) Alcuni lettori sono dotati di un tastierino numerico per l inserimento del PIN. 4

5 Gli standard delle smart card (1/10) Questi standard sono stati sviluppati per incoraggiare l interoperabilità. Gli standard più importanti relativi alle smart card sono: ISO 7816 (al momento 11 parti + PKCS#15) EMV (Europay Mastercard Visa) GSM (Global System for Mobile communication) OCF (Open Card Foundation) ISO 7816 Parte I: Gli standard delle smart card (2/10) segue ISO Definisce le caratteristiche fisiche di una smart card. Dimensioni fisiche. Risposte ai raggi X e alla luce UV. Resistenza meccanica. Caratteristiche dei contatti elettrici. Risposte ai campi elettromagnetici e alla elettricità statica. 5

6 ISO 7816 Parte II: Gli standard delle smart card (3/10) segue ISO Questo documento descrive: Le dimensioni dei contatti. Il posizionamento dei contatti. Il posizionamento dell embossing (scritte in rilievo). Il posizionamento della banda magnetica. La struttura del chip. ISO 7816 Parte III: Gli standard delle smart card (4/10) Un documento cruciale. Questo documento descrive : I protocolli di comunicazione. Le funzioni dei vari contatti sulle smart card. Le caratteristiche elettriche di base. Struttura di ATR (Answer to Reset). I fornitori che si dichiarano conformi agli standard ISO 7816 sono sostanzialmente conformi a queste parti I, II e III. 6

7 ISO 7816 Parte IV: Gli standard delle smart card (5/10) Comandi per l intercambiabilità. Questo documento descrive : I comandi, i messaggi e le risposte tra la smart card e il terminale. La struttura logica dei file e dei dati memorizzati. I meccanismi di protezione dell accesso agli stessi. Il secure messaging. Le maggiori modifiche realizzate dai fornitori nell ambito del protocollo d intesa 13 maggio 2003 sono state applicate in base a questo documento. Gli standard delle smart card (6/10) ISO 7816 Parte V, VI e VII: Procedure di registrazione e sistemi di numerazione (parte V). Definizione dei dati (parte VI). Definisce il formato dei dati e le regole di costruzione dei dati memorizzati sulla smart card e scambiati con il terminale. Comandi per interrogazioni strutturate. Definizione del SCQL (Structured Card Query Language). 7

8 Gli standard delle smart card (7/10) ISO 7816 Parte VIII, IX e X: Comandi relativi alla sicurezza (parte VIII). Comandi addizionali e attributi di sicurezza (parte IX). Descrive il ciclo di vita della smart card con i relativi attributi di sicurezza. Segnali elettrici e Answer to Reset. Gli standard delle smart card (8/10) Lo standard EMV (2000) Integrated Circuit Card Specification for Payment Systems è composto da quattro documenti. 1 : Application Independent ICC to Terminal Interface Requirements. 2 : Security and Key Management. 3 : Application Specification. 4 : Cardholder, Attendant, and Acquirer Interface Requirements. Approfondimenti disponibili su 8

9 Gli standard delle smart card (9/10) GSM: Global System for Mobile communication. La SIM card del telefono cellulare è una smart card. OCF: Open Card Framework rappresenta un infrastruttura software di tipo object oriented per l accesso alle smart card. PKCS#15: Cryptographic Token Information Format Standard. Gli standard delle smart card (10/10) Carte con lettori senza contatto ( contactless). Utilizzate per situazioni di transito (skipass, trasporti, ecc.). La distanza carta-lettore può variare da pochi centimetri (carta di prossimità) a qualche metro. Le normative di riferimento sono ISO 10536, 14443, (RFID). 9

10 Principali applicazioni delle smart card Telefonia (SIM CARD ora anche Java) Carte debito/credito (EMV) Salute (NETLINK) Trasporti (ISO 14443) Controllo di accesso (Smart Logon) Supporto alla biometria (Match on Card) Identificazione e Autenticazione in rete 1/2 Funzioni di autenticazione Viene utilizzata l autenticazione forte, in modalità challenge-response basata su una PKI. Il certificato di autenticazione è a carico del circuito di emissione. E definita una pila di interoperabilità : Application Cripto middleware (client/server) PKCS # 11 for RSA criptography Client smart card device interface Crypto middleware API PKCS #11 API ISO , APDU commands ISO , ATR & T=0/1 protocol Smart card on board sw & o.s. 10

11 Identificazione e autenticazione in rete 2/2 Se il servizio richiede l installazione nella carta di strutture dati particolari (in generale EF in DF predefiniti) deve essere garantito un canale sicuro tra il server e la carta utilizzando ad esempio meccanismi crittogra fici basati sulle session key. Liste di revoca, OCSP e XKMS Con elevati numeri di carte emesse è indispensabile ripensare il modello di gestione dei certificati revocati. E bene ricordare che i certificati revocati sono anche quelli delle smart card guaste o danneggiate con l uso. Portabilità e interoperabilità 1/2 Accordo in fase di definizione con TUTTI i produttori di smart card Alcuni elementi tecnici: Alimentazione: 5 volt Protocollo: T=1 (asincrono a blocchi) Velocità: procedura ISO PPS da 115kbps (utilizzo del DIV secondo ISO ) ATR: da registrare a cura dell emettitore 11

12 Portabilità e interoperabilità 2/2 Modifica (verso gli standard ISO 7816) di alcune APDU Introduzione della APDU CHANGE KEY DATA per evitare la gestione delle chiavi DES e RSA, in modo improprio, con il comando CHANGE REFERENCE DATA. Utilizzo di SECURE MESSAGING o Security officer PIN. Nuovo manuale delle APDU allegato al protocollo d intesa 13 maggio Due costruttori sono, al momento, conformi al protocollo. Altri rivendono la tecnologia di questi. Vincoli Sul File System Della Carta Quanto fatto per la CIE rimane inalterato (autenticazione e Netlink). Bisogna porre dei vincoli per la firma digitale. PIN e PUK dedicati alla funzione Il file system subisce i vincoli derivanti dalla certificazione necessario per disporre del dispositivo sicuro per la creazione della firma previsto dalla direttiva 1999/93/CE. 12

13 Un esempio di file system MF Organizzazione (Norma ISO ) I dati sono organizzati in un file system gerarchico. Master File (MF) è la root del file system, ed è selezionato automaticamente al reset. EF 0 EF n DF 0 EF 00 Elementary File (EF) sono I repository dei dati. DF n EF 0n DF n0 EF n00 Dedicated File (DF) sono le directory del file system e possono contenere sia DF che EF. Esse consentono di installare più di un applicazione all interno della Smart Card. EF n0 EF nn EF n0n Librerie crittografiche PKCS#11 (1/2) Le PKCS#11 sono delle Application Programming Interface (API) che interfacciano dispositivi crittografici ovvero dispositivi che memorizzano chiavi e sviluppano calcoli crittografici. Forniscono una interfaccia standard che è indipendente dal dispositivo crittografico per cui sono state sviluppate. Rendono le applicazioni in cui la crittografia è trattata con queste API largamente indipendenti dai dispositivi. 13

14 Librerie crittografiche PKCS#11 (2/2) Vincolano all utilizzo del dispositivo crittografico per cui sono state sviluppate ovvero non consentono a smart card di differenti fornitori di poter operare sulla stessa piattaforma applicativa. Questo dipende da APDU proprietarie o da file system specifici. Sintesi dello scenario generale Carta d Identità Elettronica (CIE) Permesso di Soggiorno Elettronico (PSE) Carta Nazionale dei Servizi (CNS) Tessera del cittadino (TC) Codice Fiscale 14

15 La situazione legislativa DPR concernente regolamento recante disposizioni per la diffusione e uso della Carta Nazionale dei Servizi approvato dal CdM il 20 febbraio Regole tecniche per l emissione della CNS approvate dal Gruppo di lavoro interministeriale Principi generali della CNS il documento rilasciato su supporto informatico per consentire l accesso per via telematica ai servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni. La carta nazionale dei servizi, in attesa della carta d identità elettronica, è emessa al fine di anticiparne le funzioni di accesso ai servizi in rete delle pubbliche amministrazioni. La CNS non identifica a vista. 15

16 Principi tecnici generali della CNS (1) I microchip di CIE e CNS sono funzionalmente omogenei. La CNS deve contenere un certificato di autenticazione, le cui caratteristiche sono stabilite dalle regole tecniche, rilasciato da un certificatore accreditato. I dati identificativi della CNS sono verificati tramite il sistema informativo del Centro Nazionale per i Servizi Demografici (Min. Interno). Principi tecnici generali della CNS (2) Le strutture dati sanitarie (facoltative per i comuni privi di specifici accordi con le Regioni) sono conformi alle specifiche Nelink. La CNS può contenere le informazioni per la firma digitale. La CNS può essere utilizzata anche per i pagamenti informatici tra soggetti privati e pubbliche amministrazioni. 16

17 Principi generali organizzativi (1) Tutte le PP.AA. che erogano servizi in rete devono garantirne l accesso ai titolari di CIE/CNS. La CNS riporta impresso, sul dorso, la dicitura CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI. L amministrazione può disporre la revoca. Le informazioni anagrafiche relative alle carte CNS sono allineate con il sistema INA-SAIA (Indice Nazionale delle Anagrafi). Principi generali organizzativi (2) Il codice fiscale del titolare della CNS deve essere verificato. La CNS non contiene dati sanitari ma consente di usufruire del SSN. I dati personali forniti ai fini dell accesso a servizi, compreso il codice fiscale, sono utilizzabili unicamente con le modalità tecniche necessarie per identificare l interessato e per verificare la sua legittimazione al servizio. 17

18 Requisiti di sicurezza dei produttori Sicurezza specifica per le chiavi Netlink Le regole tecniche prevedono delle policy generali per lo stabilimento di produzione e per le fasi di creazione della carta (embedding) e inizializzazione e prepersonalizzazione. Le PP.AA. dovranno prevedere dei processi di vigilanza sulla produzione. Grazie per l attenzione 18

SMART CARD tecnologie ed applicazioni nella PA

SMART CARD tecnologie ed applicazioni nella PA SMART CARD tecnologie ed applicazioni nella PA Ing. Giovanni Manca Dirigente CNIPA Centro Nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione AGENDA Descrizione generale della tecnologia Le funzionalità

Dettagli

Modelli di interoperabilità delle smart card

Modelli di interoperabilità delle smart card Autorità perl informatica nella pubblica am ministrazione Modelli di interoperabilità delle smart card Infosecurity - 2003 Milano, 14 febbraio 2003 L architettura generale Milano, febbraio 2003 2 Le componenti

Dettagli

Lo scopo della nostra tesi è analizzare le principali differenze esistenti tra Badge, Barcode, Simcard e studiarne il funzionamento

Lo scopo della nostra tesi è analizzare le principali differenze esistenti tra Badge, Barcode, Simcard e studiarne il funzionamento Pagina iniziale Premessa Lo scopo della nostra tesi è analizzare le principali differenze esistenti tra Badge, Barcode, Simcard e studiarne il funzionamento to. Arzaroli Diego ha sviluppato IL BARCODE

Dettagli

Appl. di emissione PKCS#11. API (Metacomandi) Resource Manager Windows. Drivers PC/SC dei lettori

Appl. di emissione PKCS#11. API (Metacomandi) Resource Manager Windows. Drivers PC/SC dei lettori Roma, 30 gennaio 2003 La realtà della carta di identità elettronica (nel seguito CIE) e della carta nazionale dei servizi (nel seguito CNS) rende ineluttabile l individuazione di servizi da erogare in

Dettagli

Studio e sviluppo di un applicazione DTT client / server per l autenticazione tramite Carta Nazionale dei Servizi

Studio e sviluppo di un applicazione DTT client / server per l autenticazione tramite Carta Nazionale dei Servizi Studio e sviluppo di un applicazione DTT client / server per l autenticazione tramite Carta Nazionale dei Servizi Tesi di Laurea di Relatori: Prof. Vito Cappellini Prof. Alessandro Piva Dr. Roberto Caldelli

Dettagli

CARATTERISTICHE FISICHE DELLE SMART CARD

CARATTERISTICHE FISICHE DELLE SMART CARD LE SMART CARD Una Smart Card assomiglia per forma e dimensione ad una carta di credito, con l aggiunta però di un chip integrato. Fornisce non solo capacità di memorizzazione, ma anche la possibilità di

Dettagli

Regole tecniche e di sicurezza relative alle tessere di riconoscimento rilasciate dalle amministrazioni dello Stato

Regole tecniche e di sicurezza relative alle tessere di riconoscimento rilasciate dalle amministrazioni dello Stato A LLEGATO B Regole tecniche e di sicurezza relative alle tessere di riconoscimento rilasciate dalle amministrazioni dello Stato 26 Indice 1. INTRODUZIONE... 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 2. DEFINIZIONI...

Dettagli

Servizio Sistemi Informativi SPERIMENTAZIONI SULL UTILIZZO E L INTEROPERABILITA DELLA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI

Servizio Sistemi Informativi SPERIMENTAZIONI SULL UTILIZZO E L INTEROPERABILITA DELLA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI Servizio Sistemi Informativi SPERIMENTAZIONI SULL UTILIZZO E L INTEROPERABILITA DELLA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI Redatto: Nucleo Gestione Innovazione e fornitori IT Versione: 1.0 Data emissione: 30/6/2006

Dettagli

Sommario. 1.1 Problematiche di sicurezza 6. 1.1.1 Cos'è la Sicurezza Informatica 6. 1.1.2 Il modello di riferimento 7

Sommario. 1.1 Problematiche di sicurezza 6. 1.1.1 Cos'è la Sicurezza Informatica 6. 1.1.2 Il modello di riferimento 7 Introduzione 2 Capitolo I - Sicurezza Informatica e Crittografia 6 1.1 Problematiche di sicurezza 6 1.1.1 Cos'è la Sicurezza Informatica 6 1.1.2 Il modello di riferimento 7 1.1.3 Valutazione del rischio

Dettagli

PROCEDURA DI ACCREDITAMENTO

PROCEDURA DI ACCREDITAMENTO PROCEDURA DI ACCREDITAMENTO per l iscrizione all Albo dei Solution Partner CRS in quanto produttori / distributori di prodotti CRS Ready in ambito Pubblica Amministrazione Locale Oggetto dell accreditamento

Dettagli

Allegato. Regole tecniche e di sicurezza relative alle tecnologie e ai materiali utilizzati per la produzione della Carta nazionale dei servizi

Allegato. Regole tecniche e di sicurezza relative alle tecnologie e ai materiali utilizzati per la produzione della Carta nazionale dei servizi Allegato Regole tecniche e di sicurezza relative alle tecnologie e ai materiali utilizzati per la produzione della Carta nazionale dei servizi Indice 1. INTRODUZIONE... 4 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 2.

Dettagli

L esperienza della Regione Lazio

L esperienza della Regione Lazio - GOVERNMENT L esperienza della Regione Lazio Ing. Vincenzo Bianchini Amministratore Unico Laziomatica Piano di E-Government Il Piano di Azione di E-government, Nazionale e Regionale, rappresenta una proposta

Dettagli

Progetto cofinanziato dall Unione Europea Fondo Europeo di Sviluppo Regionale. POR FESR Sardegna 2007-2013

Progetto cofinanziato dall Unione Europea Fondo Europeo di Sviluppo Regionale. POR FESR Sardegna 2007-2013 Progetto cofinanziato dall Unione Europea Fondo Europeo di Sviluppo Regionale POR FESR Sardegna 2007-2013 Gestione del ciclo di vita della Tessera sanitaria e della Carta nazionale dei servizi (TS-CNS)

Dettagli

I NUOVI FORMATI DELLA FIRMA DIGITALE

I NUOVI FORMATI DELLA FIRMA DIGITALE I NUOVI FORMATI DELLA FIRMA DIGITALE Giovanni Manca Ufficio Standard e tecnologie d identificazione AGENDA Il quadro normativo di riferimento. I principi base dell interoperabilità. La verifica del documento

Dettagli

Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici. Decreto 23 gennaio 2004. art.. 1) Definizioni (art(

Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici. Decreto 23 gennaio 2004. art.. 1) Definizioni (art( Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici Decreto 23 gennaio 2004 Ministero dell economia e delle finanze Dipartimento politiche fiscali Ufficio tecnologie informatiche

Dettagli

Gestione informatizzata del servizio

Gestione informatizzata del servizio REQUISITI MINIMI. ALLEGATO 2 Gestione informatizzata del servizio L aggiudicatario dovrà disporre di un sistema informatico per la gestione del servizio su propri apparati usufruibile via web; detto sistema

Dettagli

LegalCert Remote Sign

LegalCert Remote Sign 1 2 InfoCert Profilo Aziendale InfoCert - un Partner altamente specializzato nei servizi di Certificazione Digitale e Gestione dei documenti in modalità elettronica, in grado di garantire la piena innovazione

Dettagli

LINEE GUIDA PER L EMISSIONE E L UTILIZZO DELLA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI

LINEE GUIDA PER L EMISSIONE E L UTILIZZO DELLA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI LINEE GUIDA PER L EMISSIONE E L UTILIZZO DELLA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI Versione 3.0 15 maggio 2006 Ufficio Standard e tecnologie d identificazione Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica

Dettagli

DECRETO MINISTERO DELL'INTERNO 2 agosto 2005. (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 187 del 12 agosto 2005)

DECRETO MINISTERO DELL'INTERNO 2 agosto 2005. (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 187 del 12 agosto 2005) DECRETO MINISTERO DELL'INTERNO 2 agosto 2005 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 187 del 12 agosto 2005) MODIFICAZIONI AL DECRETO MINISTERIALE 19 LUGLIO 2000, RECANTE: "REGOLE TECNICHE E DI SICUREZZA

Dettagli

La Firma Digitale e le sue applicazioni

La Firma Digitale e le sue applicazioni La Firma Digitale e le sue applicazioni Ing. Francesca Merighi CINECA Tel. 051 6171916 e-mail: f.merighi@cineca.it Sommario Introduzione Dematerializzazione documentale Definizione e normativa sulla Firma

Dettagli

Tecnologie RFID Knowledge Base RFID

Tecnologie RFID Knowledge Base RFID Standard CALYPSO Data redazione: 29 Gennaio 2013 revisione 2.0 Referente: Eliseo Baruzzi baruzzi@softwork.it Revisioni: 17 Ottobre 2013 Ulteriori informazioni: Documenti di riferimento: 100324-CalypsoHandbook-11.pdf

Dettagli

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e

Dettagli

Gazzetta Ufficiale N. 187 del 12 Agosto 2005

Gazzetta Ufficiale N. 187 del 12 Agosto 2005 Gazzetta Ufficiale N. 187 del 12 Agosto 2005 MINISTERO DELL'INTERNO DECRETO 2 agosto 2005 Modificazioni al decreto ministeriale 19 luglio 2000, recante: «Regole tecniche e di sicurezza relative alla carta

Dettagli

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 Introduzione SmartCard: Carta intelligente Evoluzione della carta magnetica Simile a piccolo computer : contiene memoria (a contatti elettrici)

Dettagli

Il glossario della Posta Elettronica Certificata (PEC) Diamo una definizione ai termini tecnici relativi al mondo della PEC.

Il glossario della Posta Elettronica Certificata (PEC) Diamo una definizione ai termini tecnici relativi al mondo della PEC. Il glossario della Posta Elettronica Certificata (PEC) Diamo una definizione ai termini tecnici relativi al mondo della PEC. Avviso di mancata consegna L avviso, emesso dal sistema, per indicare l anomalia

Dettagli

Gerarchia delle memorie

Gerarchia delle memorie Memorie Gerarchia delle memorie Cache CPU Centrale Massa Distanza Capacità Tempi di accesso Costo 2 1 Le memorie centrali Nella macchina di Von Neumann, le istruzioni e i dati sono contenute in una memoria

Dettagli

SMART CARD-APPLICAZIONI

SMART CARD-APPLICAZIONI SMART CARD-APPLICAZIONI Le applicazioni pratiche delle Smart Card possono essere suddivise in 3 categorie principali: 1- Trasporto Dati: la Smart Card e usata come mezzo per memorizzare informazioni; 2-

Dettagli

Certificatore Accreditato Postecom S.p.A. Servizio Postecert Firma Digitale

Certificatore Accreditato Postecom S.p.A. Servizio Postecert Firma Digitale Certificatore Accreditato Servizio Postecert Firma Digitale Guida alla comprensione degli OID presenti nei certificati rilasciati da ver.: 3.1 del:26/04/2013 Guida Comprensione OID Documento pubblico Pagina

Dettagli

Codice documento: DC-AP-MEDBA#02 Versione: 01 PVCS: Data di emissione: 02-12-2003 Stato: EMESSO

Codice documento: DC-AP-MEDBA#02 Versione: 01 PVCS: Data di emissione: 02-12-2003 Stato: EMESSO Carta Regionale dei Servizi SISS Secondo Stadio - Analisi dei Processi Organizzativi - Processo di adesione MMG e PLS Codice documento: DC-AP-MEDBA#02 Versione: 01 PVCS: Data di emissione: 02-12-2003 Stato:

Dettagli

L Agenzia delle Entrate, con sede in Roma, Via Cristoforo Colombo n. 426 c/d, codice fiscale

L Agenzia delle Entrate, con sede in Roma, Via Cristoforo Colombo n. 426 c/d, codice fiscale Provincia Autonoma Trento Prot. SCHEMA DI CONVENZIONE TRA LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO E L AGENZIA DELLE ENTRATE PER LA PERSONALIZZAZIONE DELLE TESSERE SANITARIE PROVINCIALI L Agenzia delle Entrate,

Dettagli

Manuale Utente del Portale CA. Prerequisiti per l Attivazione della Firma Digitale su CNS/CRS. Sistema Operativo Windows

Manuale Utente del Portale CA. Prerequisiti per l Attivazione della Firma Digitale su CNS/CRS. Sistema Operativo Windows - Carta Regionale dei Servizi e Certificati Qualificati di Firma Digitale Manuale Utente del Portale CA Prerequisiti per l Attivazione della Firma Digitale su CNS/CRS Sistema Operativo Windows Codice del

Dettagli

Modulo 1 Le memorie. Si possono raggruppare i sistemi di elaborazione nelle seguenti categorie in base alle possibilità di utilizzazione:

Modulo 1 Le memorie. Si possono raggruppare i sistemi di elaborazione nelle seguenti categorie in base alle possibilità di utilizzazione: Modulo 1 Le memorie Le Memorie 4 ETA Capitolo 1 Struttura di un elaboratore Un elaboratore elettronico è un sistema capace di elaborare dei dati in ingresso seguendo opportune istruzioni e li elabora fornendo

Dettagli

Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Messina

Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Messina Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Messina 1 :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e documenti

Dettagli

Paolo Michele Soru Amministratore Delegato ACTALIS SpA. Come i certificati digitali possono incrementare il business aziendale

Paolo Michele Soru Amministratore Delegato ACTALIS SpA. Come i certificati digitali possono incrementare il business aziendale Paolo Michele Soru Amministratore Delegato ACTALIS SpA Come i certificati digitali possono incrementare il business aziendale La sicurezza informatica oggi più che mai diviene necessità. L Italia è infatti

Dettagli

Architetture di Ticketing e Strumenti bancari

Architetture di Ticketing e Strumenti bancari Organizzato da: Architetture di Ticketing e Strumenti bancari Gianluigi Di Lorenzo Responsabile Gestione e Sviluppo Sistema di Bigliettazione Elettronica Atac S.p.A. Roma 29 e 30 marzo 2011 Il contesto:

Dettagli

http://tlc.diee.unica.it/

http://tlc.diee.unica.it/ A.A. 2014/15 Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni http://tlc.diee.unica.it/ Nell ambito del Corso di Diritto dell Informatica e delle Nuove Tecnologie Docente: Massimo Farina

Dettagli

All interno del computer si possono individuare 5 componenti principali: SCHEDA MADRE. MICROPROCESSORE che contiene la CPU MEMORIA RAM MEMORIA ROM

All interno del computer si possono individuare 5 componenti principali: SCHEDA MADRE. MICROPROCESSORE che contiene la CPU MEMORIA RAM MEMORIA ROM Il computer è un apparecchio elettronico che riceve dati di ingresso (input), li memorizza e gli elabora e fornisce in uscita i risultati (output). Il computer è quindi un sistema per elaborare informazioni

Dettagli

Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli

Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e documenti

Dettagli

Ulisse-SUAP sottosistema Registrazione e autenticazione Utenti

Ulisse-SUAP sottosistema Registrazione e autenticazione Utenti Pagina 1 di 13 Ulisse-SUAP sottosistema Registrazione e autenticazione Utenti Bozza Data: 17/5/2014 Numero pagine: 13 Pagina 2 di 13 INDICE GESTIONE DEL DOCUMENTO...3 GLOSSARIO...5 ACRONIMI...6 INTRODUZIONE...7

Dettagli

CONVENZIONE TECNICO-ECONOMICA Informazioni per gli Iscritti sul Servizio di Firma Digitale

CONVENZIONE TECNICO-ECONOMICA Informazioni per gli Iscritti sul Servizio di Firma Digitale ORDINE INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI CONVENZIONE TECNICO-ECONOMICA Informazioni per gli Iscritti sul Servizio di Firma Digitale Indice generale 1 - Premessa... 2 2 - Descrizione dell Infrastruttura...

Dettagli

Memoria secondaria. Architettura dell elaboratore. Memoria secondaria. Memoria secondaria. Memoria secondaria

Memoria secondaria. Architettura dell elaboratore. Memoria secondaria. Memoria secondaria. Memoria secondaria Architettura dell elaboratore Capacità di memorizzazione dei dispositivi di memoria: Memoria centrale attualmente si arriva ad alcuni GB centinaia di GB o TB Memoria principale e registri: volatilità,

Dettagli

PKI PUBLIC KEY INFRASTRUCTURES

PKI PUBLIC KEY INFRASTRUCTURES Premesse PKI PUBLIC KEY INFRASTRUCTURES Problemi Come distribuire in modo sicuro le chiavi pubbliche? Come conservare e proteggere le chiavi private? Come garantire l utilizzo corretto dei meccanismi crittografici?

Dettagli

www.cineca.it Ing. Francesca Merighi CINECA Tel. 051 6171916 e-mail: f.merighi@cineca.it

www.cineca.it Ing. Francesca Merighi CINECA Tel. 051 6171916 e-mail: f.merighi@cineca.it Ing. Francesca Merighi CINECA Tel. 051 6171916 e-mail: f.merighi@cineca.it Introduzione Dematerializzazione documentale Definizione e normativa sulla Firma Digitale Dematerializzazione e Firma Digitale

Dettagli

e-impresa Per una gestione manageriale dell ICT nell impresa: da costo a opportunità

e-impresa Per una gestione manageriale dell ICT nell impresa: da costo a opportunità e-impresa Per una gestione manageriale dell ICT nell impresa: da costo a opportunità e-government: la Pubblica Amministrazione on-line al servizio delle imprese La firma digitale Ing. Marco Bozzetti (Presidente

Dettagli

Interoperabilità SISTRI Specifiche tecniche per l utilizzo della firma elettronica con il Soft Token PKCS#11

Interoperabilità SISTRI Specifiche tecniche per l utilizzo della firma elettronica con il Soft Token PKCS#11 Interoperabilità SISTRI Specifiche tecniche per l utilizzo della firma elettronica con il Soft Token PKCS#11 Prot. N.: SISTRI-TN_SIS-001 FE Data: 28/09/2010 STORIA DEL DOCUMENTO VER. DATA DESCRIZIONE 1.0

Dettagli

La Firma Digitale e la Posta Elettronica Certificata. Centro Tecnico RUPAR Puglia - Tecnopolis Csata Chiara Valerio Bari, 14 dicembre 2006

La Firma Digitale e la Posta Elettronica Certificata. Centro Tecnico RUPAR Puglia - Tecnopolis Csata Chiara Valerio Bari, 14 dicembre 2006 La Firma Digitale e la Posta Elettronica Certificata Centro Tecnico RUPAR Puglia - Tecnopolis Csata Chiara Valerio Bari, 14 dicembre 2006 INNOVAZIONE DELLA P.A. Quadro normativo Il Codice dell Amministrazione

Dettagli

Introduzione. www.cineca.it. Dematerializzazione documentale Definizione e normativa sulla Firma Digitale

Introduzione. www.cineca.it. Dematerializzazione documentale Definizione e normativa sulla Firma Digitale Ing. Francesca Merighi CINECA Tel. 051 6171916 e-mail: f.merighi@cineca.it Introduzione Dematerializzazione documentale Definizione e normativa sulla Firma Digitale Dematerializzazione e Firma Digitale

Dettagli

Manuale Utente Prerequisiti per DigitalSign Lite Sistema Operativo Linux a 64 bit

Manuale Utente Prerequisiti per DigitalSign Lite Sistema Operativo Linux a 64 bit - Carta Regionale dei Servizi e Certificati Qualificati di Firma Digitale Manuale Utente Prerequisiti per DigitalSign Lite Sistema Operativo Linux a 64 bit Codice del Documento: CRS-CA-MES#05 Revisione

Dettagli

Manuale Utente del Portale CA per il Titolare di Carta SISS

Manuale Utente del Portale CA per il Titolare di Carta SISS - Carta SISS Manuale Utente del Portale CA per il Titolare di Carta SISS Codice del Documento: CRS-CA-MES#02 Revisione del Documento: 1.0 Data di Revisione: 05-09-2014 Page 1 of 28 Cronologia delle Revisioni

Dettagli

La Sicurezza in TITAN

La Sicurezza in TITAN La Sicurezza in TITAN Innovazione per Smartcard e Terminali PoI Emiliano Sparaco - Alberto Ferro Trento 08/03/2013 Agenda 2 Innovazione per Smartcard JavaCard e GlobalPlatform Multi-applicazione: L unione

Dettagli

Ministero della Difesa/ Stato Maggiore della Difesa

Ministero della Difesa/ Stato Maggiore della Difesa Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Verticale Applicazione: CMS/CMD - Card Management System - Carta Multiservizi della Difesa Amministrazione: Ministero della Difesa/ Stato Maggiore

Dettagli

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO www.forzearmate.org www.sideweb.org - www.sideweb.it Portale privato di libera informazione indipendente-gratuita e servizi professionali dedicati per il personale dei Comparti Difesa e Sicurezza. Tutela

Dettagli

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico-

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- CARATTERISTICHE TECNICHE E MODALITÀ DI GESTIONE DELLA TESSERA SANITARIA TS-CNS.

Dettagli

Allegato 3 Sistema per l interscambio dei dati (SID)

Allegato 3 Sistema per l interscambio dei dati (SID) Sistema per l interscambio dei dati (SID) Specifiche dell infrastruttura per la trasmissione delle Comunicazioni previste dall art. 11 comma 2 del decreto legge 6 dicembre 2011 n.201 Sommario Introduzione...

Dettagli

La firma digitale Del PTB

La firma digitale Del PTB La firma digitale Del PTB :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e documenti scambiati e archiviati con

Dettagli

Servizio ISEE Invio comandi alla carta

Servizio ISEE Invio comandi alla carta Servizio ISEE Invio comandi alla carta Versione 1.1 04/12/2012 RTI Funzione Nome Redazione Approvazione Capo progetto RTI (Aruba) Esperto di dominio (Actalis) Capo progetto CMS (Engineering) Esperto architetture

Dettagli

Le Memorie interne: RAM, ROM, cache. Appunti per la cl. IV sez. D a cura del prof. Ing. Mario Catalano

Le Memorie interne: RAM, ROM, cache. Appunti per la cl. IV sez. D a cura del prof. Ing. Mario Catalano Le Memorie interne: RAM, ROM, cache Appunti per la cl. IV sez. D a cura del prof. Ing. Mario Catalano 1 Le memorie Cosa vorremmo : una memoria veloce abbastanza grande da contenere tutti i dati e i programmi

Dettagli

La visione di Oberthur sull'evoluzione del Mobile Payment e soluzioni di convergenza

La visione di Oberthur sull'evoluzione del Mobile Payment e soluzioni di convergenza La visione di Oberthur sull'evoluzione del Mobile Payment e soluzioni di convergenza Clara Santambrogio Business Development& Field Mktg Manager Torino, 28 settembre 2012 1. Company overview 2. L offerta

Dettagli

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL.1. Introduzione Legalmail è un servizio di posta elettronica che garantisce un elevato grado di affidabilità e sicurezza. Esso consente al Cliente

Dettagli

Unità Periferiche. Rete Di Controllo

Unità Periferiche. Rete Di Controllo MODELLO LOGICO-FUNZIONALE DI UN ELABORATORE Centrale di canale Periferiche CPU Memoria centrale ALU CU Memoria Locale ALU = Aritmetic Logic Unit CU = Registri CU ISTRUZIONE Decodificatore Rete Di Controllo

Dettagli

Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia Ministero della Giustizia DIPARTIMENTO DELL ORGANIZZAZIONE GIUDIZIARIA, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI DIREZIONE GENERALE PER I SISTEMI INFORMATIVI AUTOMATIZZATI AREA CIVILE POLISWEB Piano delle verifiche

Dettagli

Architettura di un computer

Architettura di un computer Architettura di un computer Modulo di Informatica Dott.sa Sara Zuppiroli A.A. 2012-2013 Modulo di Informatica () Architettura A.A. 2012-2013 1 / 36 La tecnologia Cerchiamo di capire alcuni concetti su

Dettagli

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri. Roma 15 ottobre 2009

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri. Roma 15 ottobre 2009 Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri Roma 15 ottobre 2009 :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità

Dettagli

CNS. Realizzazione e diffusione della carta nazionale dei servizi con Firma Digitale. Manuale Operativo. Documento:

CNS. Realizzazione e diffusione della carta nazionale dei servizi con Firma Digitale. Manuale Operativo. Documento: CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI CON FIRMA DIGITALE MANUALE OPERATIVO CNS Realizzazione e diffusione della carta nazionale dei servizi con Firma Digitale Documento: Manuale Operativo Data: 10/06/2013 File:

Dettagli

CNS. Realizzazione e diffusione della carta nazionale dei servizi con Firma Digitale. Manuale Operativo. Documento:

CNS. Realizzazione e diffusione della carta nazionale dei servizi con Firma Digitale. Manuale Operativo. Documento: CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI CON FIRMA DIGITALE MANUALE OPERATIVO Documento: Manuale Operativo CNS Realizzazione e diffusione della carta nazionale dei servizi con Firma Digitale Data: 06/03/2014 File:

Dettagli

Smart Card Sistema Universitario Piemontese

Smart Card Sistema Universitario Piemontese Il Progetto Il Progetto Smart Card Università Piemontesi è stato approvato dal Comitato Regionale di Coordinamento, nell ambito dell Intesa Programmatica tra gli Atenei piemontesi e la Regione Piemonte

Dettagli

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli

Il nome smart card o carte intelligenti cattura. molti modi differenti. La ISO ( Organizzazione per gli Standard

Il nome smart card o carte intelligenti cattura. molti modi differenti. La ISO ( Organizzazione per gli Standard La tecnologia delle smart card. Il nome smart card o carte intelligenti cattura l immaginazione, comunque tale termine è ambiguo ed è usato in molti modi differenti. La ISO ( Organizzazione per gli Standard

Dettagli

Camera di Commercio di Ferrara

Camera di Commercio di Ferrara Carta Nazionale dei Servizi Firma Digitale Camera di Commercio di Ferrara CNS FD CNS Carta Nazionale dei Servizi Emessa da Pubbliche amministrazioni Emessa dal Sistema Camerale Emessa dalle ASL Firma Digitale

Dettagli

Carta Nazionale di accesso ai Servizi Il Modello Organizzativo di gestione delle CNS

Carta Nazionale di accesso ai Servizi Il Modello Organizzativo di gestione delle CNS Codice documento CNS-Modello Organizzaztivo-01 Versione 1.0 Stato Finale Data 22/02/2008 Autore Tecnopolis CSATA S.c.r..l. Approvato il Cronologia delle versioni Versione Data emissione Sintesi cambiamenti

Dettagli

Autorità Emittente CNS Contraente. Certificatore Accreditato

Autorità Emittente CNS Contraente. Certificatore Accreditato SMART CARD DOTTORI AGRONOMI E DOTTORI FORESTALI Smart card : è la tessera digitale costituita da un supporto di plastica nel quale è incastonato un microchip connesso ad un'interfaccia di collegamento

Dettagli

Lo sforzo dellʼinnovazione

Lo sforzo dellʼinnovazione Provincia di Bergamo 9 giugno 2010 Seminario: Posta elettronica certificata (PEC) Firma digitale Conservazione sostitutiva ed archiviazione digitale 2010 www.itagile.it 1 Lo sforzo dellʼinnovazione 2 Lo

Dettagli

Manuale Utente del Portale CA. Firma Digitale su CNS/CRS

Manuale Utente del Portale CA. Firma Digitale su CNS/CRS - Carta Regionale dei Servizi e Certificati Qualificati di Firma Digitale Manuale Utente del Portale CA Firma Digitale su CNS/CRS Codice del Documento: CRS-CA-MES#01 Revisione del Documento: 1.0 Data di

Dettagli

CNS - L amministrazione e i cittadini Ambrogio Zirattu - FORUM PA - Roma 11 maggio 2006. CNS L amministrazione e i cittadini Ambrogio Zirattu

CNS - L amministrazione e i cittadini Ambrogio Zirattu - FORUM PA - Roma 11 maggio 2006. CNS L amministrazione e i cittadini Ambrogio Zirattu CNS L amministrazione e i cittadini Ambrogio Zirattu Forum PA Roma, 11 maggio 2006 Indice La Carta Nazionale dei Servizi Cosa è A cosa serve Il sistema di richiesta e gestione La soluzione proposta dal

Dettagli

PROTOCOLLO INFORMATIZZATO, PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE. Maggio 2006

PROTOCOLLO INFORMATIZZATO, PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE. Maggio 2006 PROTOCOLLO INFORMATIZZATO, PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE Maggio 2006 1 Evoluzione tecnologica 1 Negli ultimi anni le P.A. si sono fortemente impegnate nello sviluppo di reti di computer

Dettagli

HARDWARE. Relazione di Informatica

HARDWARE. Relazione di Informatica Michele Venditti 2 D 05/12/11 Relazione di Informatica HARDWARE Con Hardware s intende l insieme delle parti solide o ( materiali ) del computer, per esempio : monitor, tastiera, mouse, scheda madre. -

Dettagli

L organizzazione interna della memoria e del banco di registri prevedono generalmente che le uscite di 2 o più componenti

L organizzazione interna della memoria e del banco di registri prevedono generalmente che le uscite di 2 o più componenti Banco di registri e memoria Corso ACSO prof. Cristina SILVANO Politecnico di Milano Componenti di memoria e circuiti di pilotaggio L organizzazione interna della memoria e del banco di registri prevedono

Dettagli

InfoSecurity 2004. Progetto le Pleiadi

InfoSecurity 2004. Progetto le Pleiadi Progetto le Pleiadi Nuovo progetto di sviluppo di una carta multifunzionale con due caratteristiche chiave: sistemi di sicurezza avanzati possibilità di integrare diversi servizi on-board. Sicurezza ottenuta

Dettagli

Protezione Dati at rest...

Protezione Dati at rest... Protezione Dati at rest USB flash drive CoCrypt AES-256 Full Drive Encryption Il Crypto Modulo provvede alla protezione dei dati, mediante cifratura, rendendo la micro SD, o il disco USB collegato al cocrypt,

Dettagli

Componenti di base di un computer

Componenti di base di un computer Componenti di base di un computer Architettura Von Neumann, 1952 Unità di INPUT UNITA CENTRALE DI ELABORAZIONE (CPU) MEMORIA CENTRALE Unità di OUTPUT MEMORIE DI MASSA PERIFERICHE DI INPUT/OUTPUT (I/O)

Dettagli

Per creare un archivio criptato, basta cliccare sul pulsante

Per creare un archivio criptato, basta cliccare sul pulsante GlobalTrust I-Vault Secure Personal Data Management permette di gestire dati personali (come password, contatti e numeri di carte di credito) in modo sicuro attraverso la creazione guidata di archivi criptati

Dettagli

Concepire un ambiente in grado di offrire le seguenti possibilità in modo semplice ed accattivante:

Concepire un ambiente in grado di offrire le seguenti possibilità in modo semplice ed accattivante: MULTIMEDIA 1 2 TELEMATICA AE Concepire un ambiente in grado di offrire le seguenti possibilità in modo semplice ed accattivante: Disegnare un modello elettronico di qualunque tipo e renderlo editabile

Dettagli

SBME (Sistema di Bigliettazione Magnetica ed Elettronica) Specifica Tecnica Carte Contactless e Dual Interface

SBME (Sistema di Bigliettazione Magnetica ed Elettronica) Specifica Tecnica Carte Contactless e Dual Interface SBME (Sistema di Bigliettazione Magnetica ed Elettronica) Specifica Tecnica Carte Contactless e Dual Interface codice: SBME.Spec.TSC rev.: 3.01 data: 31/01/2010 REVISIONI Revisione Data Autore Firma Note

Dettagli

La SMART CARD: Alcune informazioni tecniche

La SMART CARD: Alcune informazioni tecniche La SMART CARD: Alcune informazioni tecniche La smart card (SC) è un dispositivo hardware delle dimensioni di una carta di credito che possiede potenzialità di elaborazione e memorizzazione dati ad alta

Dettagli

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore Dispensa di Fondamenti di Informatica Architettura di un calcolatore Hardware e software La prima decomposizione di un calcolatore è relativa ai seguenti macro-componenti hardware la struttura fisica del

Dettagli

A. Nesti A.M. Fino. C. Villani REGISTRO DELLE MODIFICHE REVISIONE DESCRIZIONE EMISSIONE. Prima emissione 14/07/2014

A. Nesti A.M. Fino. C. Villani REGISTRO DELLE MODIFICHE REVISIONE DESCRIZIONE EMISSIONE. Prima emissione 14/07/2014 Codice: CERTQUAL.TT.SOMO141 TITOLO DOCUMENTO: TIPO DOCUMENTO: EMESSO DA: Documento di supporto ai servizi per Banca Sella Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. DATA EMISSIONE N. ALLEGATI: STATO: 14/07/2014

Dettagli

Obiettivo del Documento

Obiettivo del Documento La firma digitale Obiettivo del Documento L obiettivo di questo documento è quello di offrire una guida rapida all utilizzatore sullo strumento di firma digitale. Qualsiasi altro approfondimento su normative

Dettagli

Appunti di Sistemi e Automazione

Appunti di Sistemi e Automazione Appunti di Sistemi e Automazione Il modello o macchina di Von Neumann rappresenta un computer con i suoi componenti principali e la sua organizzazione logico-funzionale. Tale progetto risale al 1945/1946.

Dettagli

Smart Card Owner Guide Guida all'interfaccia αpes per il titolare di una Smart Card di firma automatica ver1.2

Smart Card Owner Guide Guida all'interfaccia αpes per il titolare di una Smart Card di firma automatica ver1.2 Smart Card Owner Guide Guida all'interfaccia αpes per il titolare di una Smart Card di firma automatica ver1.2 Capitolo 1: introduzione al verificatore 2D-Plus Questo documento è disponibile all indirizzo:

Dettagli

BREVE GUIDA ALL USO DI CNS E SMART CARD aggiornata a febbraio 2009

BREVE GUIDA ALL USO DI CNS E SMART CARD aggiornata a febbraio 2009 Area Anagrafe Economica BREVE GUIDA ALL USO DI CNS E SMART CARD aggiornata a febbraio 2009 PREMESSA... 1 PRIMO UTILIZZO DEL DISPOSITIVO DI FIRMA DIGITALE... 1 COME SI FIRMA UN DOCUMENTO INFORMATICO...

Dettagli

TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI MANUALE OPERATIVO TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (TS-CNS ) MANUALE OPERATIVO

TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI MANUALE OPERATIVO TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (TS-CNS ) MANUALE OPERATIVO TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (TS-CNS ) Documento: Pag. 1 di 18 Documento: Pag. 2 di 18 INDICE 1. Riferimenti normativi e tecnici... 4 1.1. Definizioni... 4 1.2. Acronimi e abbreviazioni...

Dettagli

Manuale di Integrazione IdM-RAS

Manuale di Integrazione IdM-RAS IdM-RAS Data: 30/11/09 File: Manuale di integrazione IdM-RAS.doc Versione: Redazione: Sardegna IT IdM-RAS Sommario 1 Introduzione... 3 2 Architettura del sistema... 4 2.1 Service Provider... 4 2.2 Local

Dettagli

TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI MANUALE OPERATIVO TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (TS-CNS ) MANUALE OPERATIVO

TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI MANUALE OPERATIVO TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (TS-CNS ) MANUALE OPERATIVO TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (TS-CNS ) Documento: Ente Emettitore Pag. 1 di 16 Questa pagina è lasciata intenzionalmente bianca Documento: Ente Emettitore Pag. 2 di 16 INDICE 1. Riferimenti

Dettagli

Capitolo II. 2. Smart Cards

Capitolo II. 2. Smart Cards 2. 2.1 Introduzione Le sono dei dispositivi con capacità di elaborazione e di memorizzazione dei dati costituiti da un supporto plastico solitamente di dimensioni uguali a quelle di una carta di credito

Dettagli

SIAR. Sistema Informativo Agricolo Regionale

SIAR. Sistema Informativo Agricolo Regionale SIAR Sistema Informativo Agricolo Regionale Il SIAR è un applicativo web standard, programmato in C#, che si appoggia su un server fisico con sistema operativo Windows Server 2007 64 bit, con 24 Gb di

Dettagli

CRS: un opportunità per le Biblioteche Lombarde

CRS: un opportunità per le Biblioteche Lombarde 23 Maggio 2008 CRS: un opportunità per le Biblioteche Lombarde daniele.crespi@lispa.it CRS : La diffusione Come accedere ai servizi online 2 Lettore smart card 1 PC connesso ad Internet 4 PDL & CRS Manager

Dettagli

PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA REGIONE SICILIANA. Componente Autonoma Firma Digitale - Rimodulazione Manuale di Esercizio

PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA REGIONE SICILIANA. Componente Autonoma Firma Digitale - Rimodulazione Manuale di Esercizio PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA REGIONE SICILIANA Componente Autonoma Firma Digitale - Rimodulazione Manuale di Esercizio Redatto da: Eleonora Bordino 09/01/2012 Verificato da: Pierluigi Trombetti 09/01/2012

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Gara a procedura aperta per l affidamento del servizio di allestimento, personalizzazione e postalizzazione tessere associative ACI

CAPITOLATO TECNICO Gara a procedura aperta per l affidamento del servizio di allestimento, personalizzazione e postalizzazione tessere associative ACI CAPITOLATO TECNICO Gara a procedura aperta per l affidamento del servizio di allestimento, personalizzazione e postalizzazione tessere associative ACI Allegato n. 5 CAPITOLATO TECNICO Pagina: 1/1 SOMMARIO

Dettagli

Guida all utilizzo del pacchetto di firma digitale

Guida all utilizzo del pacchetto di firma digitale 1 di 13 Guida all utilizzo del pacchetto di firma digitale 2 di 13 INDICE 1 Introduzione... 3 2 Installazione... 4 2.1 Passi comuni per l installazione dei token/smartcard... 4 2.2 Elenco smartcard/token

Dettagli

Architettura di un calcolatore

Architettura di un calcolatore Architettura di un calcolatore Appunti di Antonio BERNARDO Corso di Informatica di base A. Bernardo, Informatica di base 1 1 Compiti del computer Elaborazione di dati Memorizzazione di dati Scambio di

Dettagli