OTTIMIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI: BEST PRACTICE E PROCEDURE AMMINISTRATIVE IN VISTA DEI CONTROLLI GSE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OTTIMIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI: BEST PRACTICE E PROCEDURE AMMINISTRATIVE IN VISTA DEI CONTROLLI GSE"

Transcript

1 OTTIMIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI: BEST PRACTICE E PROCEDURE AMMINISTRATIVE IN VISTA DEI CONTROLLI GSE Ing. Loris Morsucci Technical Manager - Moroni & Partners Roma, 27/06/2014

2 CHI SIAMO Moroni & Partners è una realtà imprenditoriale che oggi opera a livello nazionale ed internazionale nel settore della consulenza energetica integrata con oltre 1 GIGAWATT di esperienza. La struttura è composta da un team di oltre 50 professionisti altamente qualificati e flessibili, esperti nel campo dell impiantistica, con una elevata specializzazione nell ambito delle energie rinnovabili e dell efficienza energetica. La struttura opera attraverso 3 divisioni principali: ENGINEERING TECHNICAL ADVISORY ASSET MANAGEMENT

3 LE NOSTRE DIVISIONI Valutazioni impatto ambientale e iter autorizzativi Progettazione Impiantistica, urbanistica e strutturale Due Diligences Verifiche strumentali Supervisione O&M Monitoraggio performance ENGINEERING TECHNICAL ADVISORY ASSET MANAGEMENT Direzione Lavori e Sicurezza Progettazione esecutiva Prove di accettazione (FAC PAC) Perizie assicurative Adempimenti fiscalie amministrativi

4 CERTIFICAZIONI Moroni & Partners è attenta alla qualità dei servizi offerti, al rispetto dell ambiente, all uso razionale dell energia ed alla salute e sicurezza dei lavoratori, ottenendo le seguenti certificazioni volontarie: ISO 9001/ Sistema di gestione della qualità ISO / Sistema di gestione ambientale ISO / Sistema di gestione dell energia BS OHSAS 18001/ Sistema di gestione sicurezza M&P continua e continuerà a investire in qualità, una garanzia di professionalità e competitività al servizio dei propri clienti.

5 RICONOSCIMENTI M&P è stata insignita del premio "Renewable Energy Advisory Firm of the Year - Italy 2013" dalla prestigiosa testata finanziaria Acquisition International.

6 INTERNAZIONALIZZAZIONE E MDBs Le Multi Development Banks sono tutte le banche internazionali il cui obiettivo è finanziare iniziative nei paesi emergenti. Il budget riservato ai progetti sulle rinnovabili è stato aumentato fino a raggiungere un totale di $18 miliardi destinati a finanziare prodotti e servizi nel settore REN. Le Multi Development Banks sono: -WB la World Bank attraverso i suoi 5 organismi: -IFC International Financing Corporation -IBRD International Bank of Reconstruction and Development -IDA International Development Association -MIGA Multilateral Investment Guarantee Agency -ICISD International Centre for Settlement of Investment Disputes -ADB Asian Development Bank -IADB Inter America Development Bank -EIDR European Bank for Reconstruction and Development -ADB African Development Bank M&P a partire da giugno 2014 è accreditata quale fornitrice di advisoring tecnica e servizi per l ingegneria nel settore delle energie rinnovabili presso la WB e le altre MDBs

7 M&P WORLDWIDE Current Markets Future Markets

8 OTTIMIZZAZIONE IMPIANTI OTTIMIZZAZIONE PERFORMANCE DI PRODUZIONE AUMENTO DISPONIBILITA IMPIANTO RISPETTO GARANZIE CONTRATTUALI RISPETTO NORMATIVE VIGENTI MONITORAGGIO REMOTO VERIFICHE IN CAMPO RE-ENGINEERING Monitoraggio PR impianto Analisi dati storici impianto Verifica tempistiche di intervento O&M Verifica garanzie di performance O&M Verifica performance d impianto Verifica stato componenti Verifica stato opere accessorie Verifica operazioni O&M Verifica Health & Safety Simulazione dinamica situazione As-Built Simulazione dinamica situazione post upgrades Analisi economica costibenefici

9 MONITORAGGIO REMOTO

10 SISTEMI DI MONITORAGGIO INTEGRATI CON L INVERTER REALIZZATI SU SPECIFICA VANTAGGI Soluzioni chiavi in mano Costi contenuti Eventuale integrazione con quadri di campo (se predisposti) VANTAGGI Alta possibilità di personalizzazione hardware e software Utilizzo di sensoristica ad elevata precisione ed affidabilità SVANTAGGI Precisione legata all hardware inverter Scarsa possibilità di personalizzazione hardware e software SVANTAGGI Costi di installazione elevati Manutenzione complessa GENERALMENTE ADATTI A PICCOLI IMPIANTI GENERALMENTE ADATTI A GRANDI IMPIANTI

11 SISTEMI DI MONITORAGGIO CAMPO FV QUADRI DI CAMPO INVERTER CONTATORE CENTRALINA METEO Corrente di stringa [Adc] Tensione di stringa [Vdc] Stato fusibili Energia [kwh] Potenza [kw] Corrente [A] Tensione [V] Diagnostica Energia [kwh] Irraggiamento solare [kwh/m 2 ] Temperatura ambiente e/o retro modulo [ C] DATALOGGER Acquisizione dati Storage dati WEB Elaborazione e visualizzazione dati (calcolo PERFORMANCE RATIO) Generazione allarmi

12 SOLARIMETRI VS PIRANOMETRI SOLARIMETRO PIRANOMETRO TECNOLOGIA Risposta spettrale dipendente dalla cella di riferimento (Si, A-Si..), tipicamente nm Misura di tutto lo spettro della radiazione solare nm CLASSIFICAZIONE E TARATURA Nessuna normativa di riferimento specifica Classificazione secondo ISO 9060 Taratura secondo ISO 9847 CONDIZIONI AMBIENTALI Elevato scostamento misura all aumentare della temperatura (> ΔT=70 C) Scostamento misura all aumentare della temperatura trascurabile (< ΔT = 70 C) COSTO Contenuto Elevato

13 SOLARIMETRI VS PIRANOMETRI Stralcio Guida CEI 82-25

14 TARATURA SENSORI Risulta più che consigliabile verificare periodicamente la taratura dei sensori presenti in campo mediante confronto con un sensore di riferimento (Piranometro Secondary Standard) Sensore in prova Sensore di riferimento

15 ANALISI DATI STORICI DATI STORICI SCADA Irraggiamento sul piano dei moduli Temperatura ambiente e/o moduli Energia in uscita dai gruppi di conversione (monitoraggio) Dati contatori fiscali DATI CONTRATTUALI Contratto O&M Report interventi O&M ANALISI DATI Individuazione fermi impianto Individuazione fault sistema di monitoraggio Verifica risoluzione problematiche VERIFICA RISPETTO CONDIZIONI CONTRATTUALI Performance garantite Disponibilità impianto garantite Tempi di interventi garantiti

16 VERIFICHE IN CAMPO

17 VERIFICHE IN CAMPO Le operazioni sono costituite da una serie di ispezioni visive e verifiche strumentali di dettaglio periodiche volte a rilevare problematiche in merito a tre aspetti principali. ISPEZIONI VISIVE VERIFICHE STRUMENTALI Problematiche in materia di Health & Safety Problematiche di durabilità dei materiali Problematiche di produzione energetica

18 ISPEZIONI VISIVE PRODUTTIVITA E DURABILITA Moduli e strutture Controllo dello stato delle strutture di supporto e dei sistemi di fissaggio dei moduli fotovoltaici; Controllo dello stato dei quadri di campo e delle relative apparecchiature Controllo delle targhe e delle etichettature. Cablaggi Controllo del tipo e della posizione dei cavi utilizzati; Controllo di eventuali danneggiamenti superficiale; Controllo della corretta identificazione dei cavi e dei circuiti elettrici

19 ISPEZIONI VISIVE PRODUTTIVITA E DURABILITA Quadri elettrici Verifica integrità connessioni e crimpature; Verifica dell integrità e dell adeguatezza delle protezioni Verifica integrità e adeguatezza fusibili Controllo delle targhe e delle etichettature. Inverter e trasformatori Verifica corretta installazione delle apparecchiature; Verifica corretto funzionamento dei comandi Verifica del corretto funzionamento dell impianto di ventilazione Verifica integrità cabine e locali tecnici; Controllo delle targhe e delle etichettature.

20 ISPEZIONI VISIVE HEALTH & SAFETY L analisi contempla la verifica della completezza e della conformità della documentazione richiesta dalla normativa e il rispetto delle condizioni di sicurezza sul posto di lavoro. Gli aspetti dell impianto oggetto dell analisi sono i seguenti: Cabine e locali tecnologici Opere Civili Strutture di sostegno e moduli Documentazione in materia di sicurezza

21 ISPEZIONI VISIVE HEALTH & SAFETY Materiale di risulta Pozzetto danneggiato INDICE PRIORITA 2 INDICE PRIORITA 1

22 ISPEZIONI VISIVE HEALTH & SAFETY Zona diffusa d impaludamento Scavo antistante l accesso all impianto INDICE PRIORITA 2 INDICE PRIORITA 1

23 ISPEZIONI VISIVE HEALTH & SAFETY Cavo scollegato Cavi non correttamente fissati alle strutture INDICE PRIORITA 2 INDICE PRIORITA 2

24 ISPEZIONI VISIVE HEALTH & SAFETY Sistema di ancoraggio compromesso Area con distaccamento dei pannelli INDICE PRIORITA 1 INDICE PRIORITA 1

25 SICUREZZA E LEGGE In materia di segnaletica, l art. 163 del D.Lgs. 81/2003, recante Obblighi del datore di lavoro, dispone che il datore di lavoro, una volta valutati i rischi, deve far ricorso alla segnaletica di riferimento conformemente a quanto prescritto negli allegati da XXIV a XXXII del medesimo decreto, o comunque deve adottare tutte le misure necessarie alla salvaguardia della sicurezza secondo la particolarità del lavoro, l esperienza e la tecnica. In caso di violazione delle menzionate disposizioni, il datore di lavoro viene punito con l arresto da tre a sei mesi o con l ammenda da 2.740,00 a 7.014,40. in caso di morte o lesioni colpose gravi, si applicano rispettivamente gli artt. 589 e 590 del codice penale. In particolare l art. 589 dispone, in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro, che chiunque cagioni, per colpa,lamortediunapersonaèpunitoconlareclusioneda2a7anni. In caso di lesioni gravi e gravissime, invece, l art. 590 prescrive per le lesioni gravi la reclusione da 3 mesi ad un1annoolamultada500,00a2.000,00euro,perlesionigravissimelareclusioneda1atre anni. Nel caso in cui all interno di un impianto fotovoltaico avviene un incidente, da cui ne scaturisce una lesione gravissima o addirittura la morte, la responsabilità è sempre in capo al rappresentante legale dell impianto, il quale avrebbe dovuto valutare i rischi relativi alla sistemazione dei luoghi di lavoro così come prescritto dal D.Lgs. 81/2008.

26 ANALISI TERMOGRAFICA Moduli fotovoltaici con presenza di surriscaldamenti localizzati (hot-spots). Problema rilevabile mediante termografia a infrarossi.

27 ANALISI TERMOGRAFICA L analisi termografica mostra anche l effetto sui moduli fotovoltaici di fenomeni di ombreggiamento causati da oggetti esterni e interni all impianto fotovoltaico. Il perdurare del fenomeno, oltre al calo delle performace può causare danni permanenti alle celle fotovoltaiche.

28 ANALISI TERMOGRAFICA Le verifiche termografiche possono essere effettuate anche con l ausilio di droni UAV (Unmanned Aerial Vehicle) radio controllati e manovrati da personale professionale opportunamente formato.

29 MISURA CURVA I-V Moduli fotovoltaici con performance minori di quanto riportato nei dati di targa. Problema rilevabile mediante misura curva I-V e/o analisi di laboratorio. Valore reale Valore di targa

30 MISURA CURVA I-V MODULO CORRETTAMENTE FUNZIONANTE -temperatura superficiale uniforme -corretto funzionamento elettrico MODULO CON ANOMALIA TERMICA - presenza di un Hot-Spot -malfunzionamento del pannello e forte scostamento dalle caratteristiche dichiarate dal costruttore Curva IV ideale Corrente [A] Potenza [W] Tensione [V] Curva IV misurata Milano, 3 Aprile I-V Nominale 159Pot Nominale Curva caratteristica I-V di un modulo correttamente funzionante Curva caratteristica I-V di un modulo affetto da hot-spot

31 DERATING INVERTER Derating di potenza inverter dovuta a elevate temperature in cabina (T> 40 C) L efficienza di conversione tipicamente decresce all aumentare delle temperature di un valore compreso tra il 3% e 8% su base annuale.

32 EFFICIENZA INVERTER La prova ha lo scopo di valutare l efficienza dell inverter nella conversione dell energia prodotta dal campo fotovoltaico (CC) in quella destinata all immissione in rete (CA).

33 POTENTIAL INDUCED DEGRADATION Il PiD (Potential Induced Degradation) è un fenomeno causato dall eccessiva differenza di potenziale negativa tra le celle del modulo e la cornice, solitamente collegata a terra per motivi di sicurezza. Come conseguenza si ha una riduzione delle performance dei moduli. CURVA CARATTERISTICA I-V STRESS TEST A ELETTROLUMINESCENZA 1000V Riduzione del FF PRIMA DEL TEST DOPO IL TEST Riduzione del Voc

34 SNAIL TRACK «Snail track» o «bava di lumaca» è un fenomeno che si manifesta con la comparsa di alterazioni cromatiche sulla superficie dei moduli cristallini, che possono essere individuate tramite dettagliate ispezioni visive.

35 SOLAR TRACKERS VERIFICA DATI DI IRRAGGIAMENTO CAPTATO VERIFICA RISPOSTA APPARATI ELETTROMECCANICI PROBLEMATICHE SOFTWARE PROBLEMATICHE HARDWARE

36 VERIFICHE STRUTTURALI Una cattiva progettazione può condurre al collasso delle strutture in presenza di eventi atmosferici straordinari. Tali eventi possono portare al distacco dell intero impianto.

37 VERIFICHE STRUTTURALI Le verifiche strutturali riguardano anche la qualità dei materiali scelti, generalmente acciaio galvanizzato o alluminio. Sono stati rilevati frequenti fenomeni di corrosione che possono pregiudicare la durabilità delle strutture di supporto.

38 REGIMAZIONE ACQUE L assenza o la cattiva progettazione delle opere di regimazione delle acque superficiali può comportare fenomeni di dilavamento del terreno superficiale o ristagni che, nei casi peggiori, possono inficiare la stabilità delle strutture di sostegno, la percorribilità della viabilità interna e la sicurezza delle cabine.

39 REGIMAZIONE ACQUE E possibile risolvere i problemi di regimazione delle acque tramite la progettazione e la realizzazione di un sistema di canali di scolo e di smaltimento delle acque.

40 RE-ENGINEERING

41 RE-ENGINEERING LE ATTIVITÀ DI RE-ENGINEERING APPLICATE AL FOTOVOLTAICO CONSISTONO NELL IDENTIFICAZIONE DI SOLUZIONI PROGETTUALI CRITICHE E DEI RELATIVI INTERVENTI DI UPGRADE, AL FINE DI OTTIMIZZARE LE PERFORMANCE D IMPIANTO

42 RE-ENGINEERING Analisi tecnica (Due Diligence) Identificazione di soluzioni progettuali critiche Identificazione e ingegnerizzazione degli upgrades Simulazione dinamica performance in condizioni As-Built Simulazione dinamica performance in condizioni upgraded Stima costi upgrades BENEFICI COSTI Business plan

43 BUSINESS CASE (CPV) Potenza Nominale: 930 kwp Tipologia impianto: Fotovoltaico a concentrazione (CPV) Principali servizi eseguiti: Due Diligence tecnica Studio ottimizzazione impianto Progettazione upgrades Supervisione realizzazione upgrades Monitoraggio performance

44 BUSINESS CASE (CPV) PRINCIPALI PROBLEMATICHE RISCONTRATE: Problemi di condensa e opacità specchi Deformazioni strutturali anomale Difetti sistema di puntamento dei trackers Derating inverter per temperatura cabina Problemi sistema di monitoraggio (trasmissione dati) Performance Ratio basso (70%)

45 BUSINESS CASE (CPV) MODELLAZIONE E SIMULAZIONE IMPIANTO AS BUILT Modellazione caratteristiche tecniche generali impianto Modellazione specifica delle criticità riportate Simulazione software dinamica Producibilità annua attesa 905,2 MWh

46 BUSINESS CASE (CPV) UPGRADES PROPOSTI A SEGUITO DI RE-ENGINEERING: Problemi di condensa e opacità specchi Deformazioni strutturali anomale Difetti sistema di puntamento dei trackers Derating inverter per temperatura cabina Problemi sistema di monitoraggio Sostituzione moduli difettosi Analisi FEM e progettazione interventi strutturali Revisione software e sostituzione componenti difettosi Progettazione sistema di ventilazione cabina Ripristino delle corrette impostazioni di sistema

47 BUSINESS CASE (CPV) ANALISI COSTI DI UPGRADE: Sostituzione moduli difettosi Deformazioni strutturali anomale Revisione software e sostituzione componenti difettosi Progettazione sistema di ventilazione cabina Ripristino delle corrette impostazioni di sistema COSTO: 0 (coperto da garanzia) COSTO: COSTO: COSTO: COSTO FERMO IMPIANTO: 1 giorno FERMO IMPIANTO : 8 giorni FERMO IMPIANTO : 3 giorni FERMO IMPIANTO : non necessario FERMO IMPIANTO : non necessario TOTATE COSTI DI UPGRADE:

48 BUSINESS CASE (CPV) MODELLAZIONE E SIMULAZIONE IMPIANTO UPGRADED Modellazione caratteristiche tecniche generali impianto Modellazione specifica delle criticità riportate Simulazione software dinamica Resa energetica annua stimata: 1.041,5 MWh Upgraded Performance Ratio 80,1 %

49 BUSINESS CASE (CPV) ANALISI ECONOMICA Resa energetica annua (prima degli upgrade): 905,2 MWh Incremento produzione Resa energetica annua (dopo gli upgrade): 1.041,5 MWh Ricavi da tariffa incentivante: 298 /MWh Ricavi da vendita energia: 50 /MWh annuale: 136,3 MWh Benefici economici: /y Payback time: 2 anni Flussi di cassa cumulati (18 anni): ,20 COSTO INTERVENTI DI UPGRADE:

50 BUSINESS CASE (CPV) MONITORAGGIO POST INTERVENTI A seguito dell esecuzione degli interventi migliorativi sono state monitorate le performance d impianto, al fine di verificare l efficacia degli upgrades. P.R. impianto ottimizzato P.R. Prima degli interventi

51 BUSINESS CASE (FV) Potenza nominale: 504 kwp Tipologia impianto: fotovoltaico fisso a terra Principali servizi eseguiti: Due Diligence tecnica Studio ottimizzazione impianto Progettazione upgrades Analisi economica

52 BUSINESS CASE (FV) PRINCIPALI CRITICITA RISCONTRATE Moduli FV difettosi Difetti su fusibili e connessioni Ombre da oggetti interni all impianto Ombre da oggetti esterni all impianto Performance Ratio basso (65%)

53 BUSINESS CASE (FV) MODELLAZIONE E SIMULAZIONE IMPIANTO AS BUILT Modellazione caratteristiche tecniche generali impianto Modellazione specifica delle criticità riportate Simulazione software dinamica Resa energetica annua stimata 632 MWh (1.253 kwh/kwp)

54 BUSINESS CASE (FV) UPGRADES PROPOSTI A SEGUITO DI RE-ENGINEERING: Moduli FV difettosi Difettosità fusibili e connessioni Ombre da oggetti interni Ombre da oggetti esterni Sostituzione moduli Sostituzione fusibili e serraggio Taglio erba Installazione ottimizzatori COSTO 0 (Garanzia) COSTO COSTO COSTO Fermo impianto 1 giorno Fermo impianto 1 giorno Fermo impianto nessuno Fermo impianto 7 giorni COSTO TOTALE DI UPGRADE:

55 BUSINESS CASE (FV) MODELLAZIONE E SIMULAZIONE IMPIANTO UPGRADED Modellazione caratteristiche tecniche generali impianto Modellazione specifica delle criticità riportate Simulazione software dinamica Resa energetica annua 672,8 MWh (1.335 kwh/kwp) Upgraded Performance Ratio 70,1 %

56 BUSINESS CASE (FV) ANALISI ECONOMICA Resa energetica annua (prima degli upgrade): 632,0 MWh Annual production Resa energetica annua (upgraded): 672,8 MWh Ricavi da tariffa incentivante: 346 /MWh Ricavi da vendita energia : 50 /MWh increase 40,8 MWh Benefici economici /y Payback time: 4 years Flussi di cassa cumulati (17 anni): ,60 COSTO INTERVENTI DI UPGRADE :

57 BUSINESS CASE (FV) , , , , ,00 0, , ,00 Flussi di cassa e tempo di ritorno dell'intervento di ottimizzazione Impianti appartenenti al II, III e IV C.E.: - Intervento valido - Tempi di ritorno compresi tra 4 e 5 anni Impianti appartenenti al V C.E.: - Intervento non valido - Tempi di ritorno compresi tra 13 e 14 anni II C.E. III C.E. IV C.E. V C.E. IPOTESI DI CALCOLO - Tipologia impianto: fotovoltaico fisso a terra -Potenza nominale: 504 kwp -Costo dell intervento: ,00 -Anno di intervento: 3 anno di esercizio dell impianto -II C.E.: 346 /MWh -III C.E.: 303 /MWh (impianto entrato in esercizio in data successiva al 30/04/2011 ed entro il 31/08/2011) -IV C.E.: 236 /MWh (impianto entrato in esercizio ad agosto 2011) -V C.E.: 124 /MWh (tariffa omnicomprensiva)

58 PROCEDURE AMMINISTRATIVE

59 PROCEDURE AMMINISTRATIVE Analisi tecnica (Due Diligence) Analisi tecnica soluzioni di ottimizzazione impianto Comunicazione preventiva al GSE Comunicazione preventiva all Ente competente Implementazione soluzioni tecniche di ottimizzazione Fermo restando che, come previsto dalla normativa, ogni singolo impianto fotovoltaico incentivato deve essere caratterizzato da un unico punto di connessione alla rete elettrica, non condiviso con altri impianti fotovoltaici; si specifica che ogni variazione di configurazione impiantistica che possa determinare l aumento della potenza del medesimo impianto, deve essere opportunamente comunicata al GSE ai fini dello svolgimento delle proprie istruttorie pena l eventuale sospensione o decadimento dal diritto degli incentivi. News GSE del 13 Giugno 2013

60 VERIFICHE GSE Il recente DM 31/01/2014 disciplina le modalità di controllo e le sanzioni previste per gli impianti RES che godono di incentivi. OGGETTO DEI CONTROLLI: Caratteristiche tecniche di opere, macchinari e apparecchiature installate Configurazione impiantistica e processo di produzione di energia elettrica Strumentazione di misura dell energia e contabilizzazione dell energia Documentazione a corredo dell impianto (tecnica e autorizzativa) VIOLAZIONI RILEVANTI presentazione al GSE di dati non veritieri o di documenti falsi inosservanza delle prescrizioni contenute nel provvedimento del GSE relativo all esito dell attività di controllo indisponibilità della documentazione da tenere presso l impianto manomissione degli strumenti di misura dell energia incentivata alterazione della configurazione impiantistica, non comunicata al GSE, finalizzata ad ottenere un incremento dell energia incentivata interventi di rifacimento e potenziamento realizzati in difformità dalle norme di riferimento ovvero da quanto dichiarato in fase di richiesta dell incentivo inefficacia del titolo autorizzativo utilizzo di componenti contraffatti ovvero rubati DECADENZA INCENTIVI E RESTITUZIONE SOMME PERCEPITE E CONSIGLIABILE ESEGUIRE UN CONTROLLO DELLA DOCUMENTAZIONE PRIMA DELL ESECUZIONE DELLE VERIFICHE DA PARTE DEL GSE

61

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager. Novembre 2014

AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager. Novembre 2014 AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager Novembre 2014 AZZEROCO 2 AzzeroCO 2 è una società di consulenza energetico-ambientale creata da Legambiente, Kyoto

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

www.energystrategy.it 1

www.energystrategy.it 1 www.energystrategy.it 1 C è ancora un mercato italiano del fotovoltaico? Quanto è importante la gestione degli asset? Cosa vuol dire fare gestione degli asset e chi la fa oggi in Italia? www.energystrategy.it

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE

REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE Comune di CELLE LIGURE (SV) REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE MAGAZZINO PALAZZETTO TRIBUNA PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE GENERALE Impianto: Impianto

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Mediante il derating termico l inverter riduce la propria potenza per proteggere i propri componenti dal surriscaldamento. Il presente

Dettagli

Documento per la consultazione. (invio osservazioni entro: 6 marzo 2015)

Documento per la consultazione. (invio osservazioni entro: 6 marzo 2015) CRITERI GENERALI PER LA DEFINIZIONE DI REGOLE PER IL MANTENIMENTO DEGLI INCENTIVI IN CONTO ENERGIA Documento tecnico di riferimento Documento per la consultazione (invio osservazioni entro: 6 marzo 2015)

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

REGOLE PER IL MANTENIMENTO DEGLI INCENTIVI IN CONTO ENERGIA Documento tecnico di riferimento

REGOLE PER IL MANTENIMENTO DEGLI INCENTIVI IN CONTO ENERGIA Documento tecnico di riferimento REGOLE PER IL MANTENIMENTO DEGLI INCENTIVI IN CONTO ENERGIA Documento tecnico di riferimento INDICE PREMESSA 4 1 INTERVENTI SU IMPIANTI INCENTIVATI IN CONTO ENERGIA 6 1.1 SPOSTAMENTO DELL IMPIANTO 7 1.2

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER L ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI RELATIVE ALL INTEGRAZIONE DI SISTEMI DI ACCUMULO DI ENERGIA ELETTRICA NEL SISTEMA ELETTRICO

REGOLE TECNICHE PER L ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI RELATIVE ALL INTEGRAZIONE DI SISTEMI DI ACCUMULO DI ENERGIA ELETTRICA NEL SISTEMA ELETTRICO REGOLE TECNICHE PER L ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI RELATIVE ALL INTEGRAZIONE DI SISTEMI DI ACCUMULO DI ENERGIA ELETTRICA NEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE ai sensi della deliberazione 574/2014/R/EEL Roma,

Dettagli

POWERED BY SUN LEAF ROOF

POWERED BY SUN LEAF ROOF POWERED BY SUN LEAF ROOF DALLA COPERTURA COME PROTEZIONE... [...] essendo sorto dopo la scoperta del fuoco un principio di comunità fra uomini [...] cominciarono in tale assembramento alcuni a far tetti

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC SPECIFICHE TECNICHE Il Manager BM-MA è un apparato multifunzione antifurto sia per pannelli fotovoltaici che cassette di parallelo,

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!!" "

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!! Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Procedure di sicurezza per l installazione e la manutenzione di pannelli fotovoltaici Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Realizzazione

Dettagli

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Beneficiari Riferimenti normativi Finalità dello strumento Regime transitorio Impianti, alimentati da fonti rinnovabili diverse da quella

Dettagli

fotovoltaico chiavi in mano

fotovoltaico chiavi in mano chiavi in mano 1 Tetto a falda - silicio monocristallino ad altissima efficienza / disponibile da 1 a 20KWp I moduli fotovoltaici più efficienti al mondo (19,5%) ed inverters di stringa SUNPOWER garantiti

Dettagli

L esperienza del Green Energy Audit

L esperienza del Green Energy Audit L esperienza del Green Energy Audit Arch. Ph.D. Annalisa Galante Adjunct Professor Research Associate - Dipartimento ABC - Politecnico di Milano Coordinamento corsi di formazione - Comunicazione e Marketing

Dettagli

SOFTWARE PV*SOL. Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici

SOFTWARE PV*SOL. Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici SOFTWARE PV*SOL Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici Introduzione PV*SOL è un software per il dimensionamento e la simulazione dinamica,

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

3 Conto Energia. DM 6 Agosto 2010. Guida alle applicazioni innovative finalizzate all integrazione architettonica del fotovoltaico

3 Conto Energia. DM 6 Agosto 2010. Guida alle applicazioni innovative finalizzate all integrazione architettonica del fotovoltaico 3 Conto Energia DM 6 Agosto 2010 Guida alle applicazioni innovative finalizzate all integrazione architettonica del fotovoltaico 2010 - GSE Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. consultazione.ftv@gse.it

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Guida alle applicazioni innovative finalizzate all integrazione architettonica del fotovoltaico. Agosto 2012

Guida alle applicazioni innovative finalizzate all integrazione architettonica del fotovoltaico. Agosto 2012 Guida alle applicazioni innovative finalizzate all integrazione architettonica del fotovoltaico DM 5 luglio 2012 5 Conto Energia Agosto 2012 Guida alle applicazioni innovative finalizzate all integrazione

Dettagli

Cosa rischiate quando utilizzate, comprate o vendete una macchina per costruzioni non conforme?

Cosa rischiate quando utilizzate, comprate o vendete una macchina per costruzioni non conforme? Cosa rischiate quando utilizzate, comprate o vendete una macchina per costruzioni non conforme? Introduzione Le macchine per costruzioni immesse sul mercato europeo devono rispettare le norme Ue e tutti

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti gli utilizzi tecnici dell acqua in un edificio ACQUA FREDDA SANITARIA

Dettagli

Business Process Redesign

Business Process Redesign Business Process Redesign I servizi offerti da Nòema 1 Riorganizzare le strutture organizzative significa cercare di conciliare l efficienza delle attività con le aspettative delle persone che costituiscono

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Scaglioni di potenza (kw) 1

1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1

Scaglioni di potenza (kw) 1<P 3 3<P 6 6<P 20 20<P 200 200<P 1.000 P>1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1 Tariffe per la copertura degli oneri sostenuti dal GSE per lo svolgimento delle attività di gestione, di verifica e di controllo, inerenti i meccanismi di incentivazione e di sostegno, a carico dei beneficiari

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE

Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Istruzioni operative per la gestione e lo smaltimento dei pannelli fotovoltaici incentivati (ai sensi dell art. 40 del D.Lgs. 49/2014) Premessa

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Tecnologia dei moduli

Tecnologia dei moduli Informazione tecnica Tecnologia dei moduli Gli inverter SMA offrono la soluzione adatta per ogni modulo Contenuto Oltre ai moduli FV in silicio cristallino si fanno costantemente largo sul mercato nuove

Dettagli

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Roma, aprile 2013 INDICE Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Esempi di interventi incentivabili -2- Il Conto Termico: DM 28 12 12 Il Conto Termico

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

ITER AUTORIZZATIVO per un GRANDE IMPIANTO FOTOVOLTAICO ISCRIVERSI AL REGISTRO GRANDI IMPIANTI (E RISULTARE ISCRITTI NELLA GRADUATORIA GSE)

ITER AUTORIZZATIVO per un GRANDE IMPIANTO FOTOVOLTAICO ISCRIVERSI AL REGISTRO GRANDI IMPIANTI (E RISULTARE ISCRITTI NELLA GRADUATORIA GSE) Per accedere al IV Conto Energia è necessario superare 4 step per i grandi impianti. Questo documento ha lo scopo di analizzare in dettaglio ognuna delle fasi, presentandovi il quadro generale e offrendovi

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici Fatti per il sole, minacciati dalle scariche atmosferiche L importanza

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa ALTHESYS Presentazione IREX Annual Report 2013 GSE Roma, 18 aprile 2013 Non solo energia elettrica INDICE

Dettagli

Avviso pubblico Fondo di promozione dell efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile

Avviso pubblico Fondo di promozione dell efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile POR FESR LAZIO 2007-2013 Avviso pubblico Fondo di promozione dell efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile FAQ Quesito n. 1 Il Bando PSOR al punto n delle premesse definisce impianti

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Sicurezza all IUE. All Istituto è presente la seguente struttura organizzativa in tema di sicurezza:

Sicurezza all IUE. All Istituto è presente la seguente struttura organizzativa in tema di sicurezza: Sicurezza all IUE In tema di sicurezza l Istituto, che gode dell autonomia prevista dalla Convenzione che lo istituisce e dall Accordo di Sede con l Italia, si ispira ai principi fondamentali della normativa

Dettagli

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

Le fonti rinnovabili in Italia

Le fonti rinnovabili in Italia Le fonti rinnovabili in Italia Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa LEGAMBIENTE - Comuni rinnovabili 2010 Roma, 23 marzo 2010 www.gse.it 2 Indice Le attività del Gestore dei Servizi Energetici

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA Studio professionale di fisioterapia: Gli Studi Professionali di Fisioterapia sono strutture dove possono essere erogate prestazioni terapeutiche riconducibili al profilo professionale del fisioterapista

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

1.1 Descrizione e collocazione dell intervento...3 1.2 Modalità di uso corretto...3

1.1 Descrizione e collocazione dell intervento...3 1.2 Modalità di uso corretto...3 Piano di manutenzione della parte strutturale dell opera Pag. 1 SOMMARIO 1 MANUALE D USO...3 1.1 Descrizione e collocazione dell intervento...3 1.2 Modalità di uso corretto...3 2 MANUALE DI MANUTENZIONE...3

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA Allegato A alla deliberazione ARG/elt 99/08 - Versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/elt 179/08, 205/08, 130/09 e 125/10 TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

Dettagli

Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici

Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici PROCEDURE APPLICATIVE DEL D.M. 6 luglio 2012 CONTENENTI I REGOLAMENTI OPERATIVI PER LE PROCEDURE

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA Prof. Federico Rossi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Polo Scientifico Didattico di Terni PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI DLgs 16 marzo 1999 n. 79 (Decreto Bersani):

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA TECNICA

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA TECNICA DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA TECNICA AREA PREVENZIONE INCENDI LARGO SANTA BARBARA, 2-00178 ROMA TEI..

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR)

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 0 PREMESSA... 2 1 IDENTIFICAZIONE DELLA TIPOLOGIA D IMPIANTO... 3 2 COMPONENTI

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE

2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE 2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE 2.1 RETE REGIONALE RETRAGAS... 12 2.2 ELEMENTI DELLA RETE REGIONALE RETRAGAS... 12 2.2.1 Condotte... 12 2.2.2 Allacciamenti... 12 2.2.3 Impianti di ricezione

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli