Tax News Italia. Premessa. Le principali novità fiscali introdotte dalle manovre estive. Edizione: 20 settembre 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tax News Italia. Premessa. Le principali novità fiscali introdotte dalle manovre estive. Edizione: 20 settembre 2011 www.roedl."

Transcript

1 Le principali novità fiscali introdotte dalle manovre estive Edizione: 20 settembre Le principali novità fiscali introdotte con la legge di conversione , n. 148 del D.L. n. 138 del (c.d. manovra di Ferragosto ) > Aumento aliquota ordinaria IVA dal 20% al 21% > Soglie più basse per i reati fiscali > Estensione del regime per le società di comodo alle società in perdita fiscale per tre esercizi > Aumento dell aliquota IRES per le società operanti nel settore dell energia elettrica > Ridotta la soglia massima per l utilizzo del contante a EUR > Tassazione delle rendite finanziarie al 20% > Contributo di solidarietà al 3% per i redditi sopra EUR > Validità erga omnes dei contratti sottoscritti a livello aziendale > Omessi versamenti da condono fiscale > Reintroduzione del Sistri Novità introdotte con il D.L. n. 98/2011, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 111 del (c.d. manovra di Luglio ) > Perdite fiscali utilizzabili nel limite dell 80% della base imponibile > Definizione delle liti fiscali pendenti sotto EUR > Ravvedimento sprint Premessa Gentili clienti, in sede di conversione in legge del D.L n. 138 (c.d. manovra di Ferragosto ), avvenuta in data con la Legge n. 148, sono state introdotte molteplici novità in ambito fiscale, che variano dall aumento dell IVA ordinaria al 21% all introduzione del contributo di solidarietà e dalla Robin Hood Tax per le società operanti nel settore dell energia elettrica, passando da un inasprimento sulle sanzioni tributarie penali. Tali modifiche si aggiungono a quelle introdotte meno di un mese prima con il D.L. n. 98 del , convertito, con modificazioni, dalla Legge n. 111 del , che hanno tra l altro visto una modifica del regime di utilizzabilità delle perdite pregresse, la possibilità di una chiusura anticipata delle liti fiscali pendenti inferiori a EUR e la possibilità di beneficiare di un regime sanzionatorio particolarmente leggero nel caso di un ravvedimento effettuato entro due settimane dalla scadenza del termine del versamento. Vi auguriamo una buona lettura. Avv. Stefan Brandes Rödl & Partner 1

2 Le principali novità fiscali introdotte con la legge di conversione , n. 148 del D.L. n. 138 del (c.d. manovra di Ferragosto ) di Thomas Giuliani, Rödl & Partner Bolzano e Gert Gasser, Rödl & Partner Bolzano > Aumento aliquota ordinaria IVA dal 20% al 21% A seguito della modifica apportata all art. 16 co. 1 del DPR 633/72, l aliquota IVA ordinaria passa dal 20% al 21%, mentre restano invariate le aliquote ridotte, attualmente pari al 4% e al 10%, per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi di cui alla Tabella A, Parti II e III, allegata al DPR 633/72. L aumento dell aliquota IVA entra in vigore a partire da sabato La misura dell aliquota ordinaria da applicare (20% o 21%) va individuata in base al momento in cui l operazione posta in essere si considera effettuata ai fini IVA, che risulta differenziato a seconda che si tratti di cessione di beni o di prestazioni di servizi. In via generale: > le cessioni di beni mobili si considerano effettuate all atto della consegna o della spedizione; > le cessioni di beni immobili si considerano effettuate all atto della stipulazione del rogito notarile; > le cessioni di beni (mobili e immobili) con effetti costitutivi o traslativi differiti rispetto agli eventi di cui sopra si considerano effettuate nel momento in cui si producono tali effetti, con il limite temporale di un anno per i beni mobili; > le prestazioni di servizi si considerano effettuate con il pagamento del corrispettivo, indipendentemente dall avvenuta esecuzione, in tutto o in parte, della prestazione. Secondo una comunicazione da parte dell Agenzia delle Entrate, qualora nella fase di prima applicazione, ragioni di ordine tecnico impediscano di adeguare in modo rapido i software per la fatturazione e i misuratori fiscali, gli operatori potranno regolarizzare le fatture eventualmente emesse e i corrispettivi annotati in modo non corretto effettuando la variazione in aumento (art. 26, primo comma, del DPR n. 633 del 1972). La regolarizzazione non comporterà alcuna sanzione se la maggiore imposta collegata all aumento dell aliquota verrà comunque versata nella liquidazione periodica in cui l Iva è esigibile. > Soglie più basse per i reati fiscali È stato pesantemente rivisto il sistema dei reati fiscali, abbassando le soglie di applicazione per le sanzioni penali. Il nuovo regime prevede che: > In caso di emissione o utilizzo in dichiarazione di fatture per operazioni inesistenti, si applica sempre la sanzione penale della reclusione da uno a sei anni, a prescindere dall importo delle false fatture, senza alcuna possibilità di usufruire di alcuna attenuante come previsto nel regime previgente. > Assume rilevanza penale per la fattispecie di dichiarazione fraudolenta l evasione di imposta superiore a EUR e a condizione che l ammontare complessivo degli elementi attivi sottratti è superiore a EUR ; precedentemente le soglie erano fissate a EUR ,53 per l imposta evasa e gli elementi attivi sottratti dovevano essere superiori del 5% rispetto a quelli dichiarati, ovvero al superamento della soglia di EUR ,70. > La fattispecie sanzionata penalmente della dichiarazione infedele si configura invece nel caso di imposta evasa superiore a EUR e in presenza di un ammontare complessivo degli elementi attivi sottratti all imposizione superiore a EUR , al posto delle soglie precedentemente previste di, rispettivamente, EUR ,38 e EUR ,50. > L omessa presentazione della dichiarazione scatta al superamento di EUR come imposte evase. Infine, nel caso di condanna per un reato tributario, non sarà possibile godere della sospensione condizionale della pena qualora l imposta evasa superi EUR e sia superiore al 30% del volume d affari. > Estensione del regime per le società di comodo alle società in perdita fiscale per tre esercizi A partire dal periodo d imposta 2012 le società non operative subiscono un aliquota IRES pari al 38%. Detta aliquota IRES si applica al reddito minimo calcolato secondo la disciplina delle società di comodo. Inoltre per le società di persone e di capitali che per tre anni di seguito dichiarano una perdita fiscale o conseguono per due anni una perdita fiscale e nel terzo un reddito inferiore a quello minimo presunto, scatta la presunzione di essere una società di comodo, con la conseguenza che saranno considerate non operative e dovranno pagare l imposta del 38% sullo stesso reddito presunto. Un altro intervento che mira a reprimere l uso di strutture societarie che fanno da schermo ai beni dei soci è la previsione di tassare in capo ai soci, a partire dall esercizio 2012, la differenza tra il valore e il prezzo pagato per l impiego di beni che l impresa ha dato in uso al socio o a suoi famigliari a canoni inferiori al valore di mercato. Per ulteriori informazioni La invitiamo di consultare l'apposita circolare inviata nei giorni precedenti. 2

3 Edizione: 20 settembre 2011 > Aumento dell aliquota IRES per le società operanti nel settore dell energia elettrica La cosiddetta Robin Hood Tax, introdotta dall art. 81, del D.L. del , n. 112 originariamente per tassare gli extraprofitti delle imprese petrolifere, è stata estesa alle società operanti nei settori della produzione, trasmissione, dispacciamento, distribuzione o commercializzazione dell'energia elettrica, del trasporto o distribuzione del gas naturale, qualora questi abbiano conseguito nel periodo di imposta precedente un volume di ricavi superiore a EUR e un reddito imponibile superiore a EUR In tal caso, trova applicazione una maggiorazione pari al 4% (ossia dal 6,5% al 10,5%) per gli anni 2011, 2012 e 2013, mentre negli anni a seguire la maggiorazione dell aliquota IRES sarà nuovamente pari al 6,5%. > Ridotta la soglia massima per l utilizzo del contante a EUR La soglia massima per l utilizzo di denaro contante, di assegni e libretti al portatore è stata portata da EUR a EUR 2.500, in un ottica di riduzione del rischio di riciclaggio di proventi derivanti da attività criminose. I pagamenti oltre la soglia di EUR devono essere effettuati con mezzi tracciabili (assegni, moneta elettronica, bonifici, ecc.), pena l applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria che varia dall'1% al 40% dell'importo trasferito. > Tassazione delle rendite finanziarie al 20% Le attuali aliquote delle imposte sostitutive con riferimento alle rendite finanziarie del 12,5% e del 27% sono sostituite dal da un aliquota unitaria del 20%. Verranno, pertanto, tassati al 20% gli interessi, premi e proventi derivanti da rapporti di c/correnti, certificati di deposito, obbligazioni societarie, partecipazioni non qualificate, OICR italiani, e da operazioni di pronti contro termine. I redditi di capitale e sui redditi diversi di natura finanziaria derivanti da titoli di Stato e buoni postali fruttiferi, obbligazioni degli enti locali, e degli enti sovranazionali, restano tassati invece al 12,5%. > Contributo di solidarietà al 3% per i redditi sopra EUR Per i lavoratori autonomi e dipendenti scatta il prelievo del contributo di solidarietà del 3% sulla parte eccedente l ammontare di EUR di reddito complessivo lordo annui annuo, escludendo però la prima casa. Detto prelievo non si applica agli impiegati statali ed aipensionati che percepiscono redditi annui superiori a EUR in quanto per tali soggetti è stata prevista con la Manovra dell anno scorso il contributo del 5% della quota eccedente EUR e del 10% della quota eccedente EUR Il contributo di solidarietà è deducibile dal reddito complessivo. Le modalità tecniche di attuazione delle disposizioni del contributo di solidarietà sono tuttavia rimesse a un decreto del ministro dell Economia e della finanze di prossima emanazione. > Validità erga omnes dei contratti sottoscritti a livello aziendale La contrattazione a livello aziendale può derogare le norme di legge e di contratto collettivo, a condizione che i contratti sottoscritti a livello aziendale o territoriale siano sottoscritti a maggioranza dai sindacati più rappresentativi sul piano nazionale o territoriale ovvero dalle loro rappresentanze sindacali operanti in azienda. Tali accordi in deroga delle norme di legge e di contratto collettivo hanno efficacia nei confronti di tutti i lavoratori dell azienda, ma possono essere stipulati solo se formano parte integrante di intese finalizzate alla maggior occupazione, all emersione del lavoro irregolare, agli incrementi di competitività, alla gestione delle crisi aziendali e agli investimenti. Oggetto di deroga possono essere la regolazione delle materie relative, a titolo esemplificativo, all utilizzo di impianti audiovisivi, alla regolazione delle mansioni dei lavoratori, ai contratti a termine e quelli a orario ridotto, alla disciplina dell orario di lavoro, alle modalità di assunzione e disciplina del rapporto di lavoro, alle conseguenze del recesso dal rapporto di lavoro. > Omessi versamenti da condono fiscale Per i soggetti che hanno aderito ai condoni e delle sanatorie fiscali degli anni 2002 e 2003 e che hanno pagato solo la prima rata, omettendo di pagare quelle successive, resta tempo fino al ad ottemperare a tale obbligo, corrispondendo anche gli interessi maturati. In caso di omesso pagamento delle somme dovute entro il , al contribuente verrà applicata una sanzione pari al 50% delle somme omesse e lo stesso verrà inoltre sottoposto a controllo da parte dell Amministrazione Finanziaria per tutti i periodi di imposta successivi a quelli condonati. > Reintroduzione del Sistri Il Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI), abolito originariamente dal Decreto Legge, è stato reintrodotto in veste diversa in sede di conversione, prevedendo peraltro che il termine definitivo per l entrata in operatività del Sistri è previsto per il , previo 3

4 espletamento di un opportuno periodo di verifica tecnica delle componenti di software o hardware. Novità introdotte con il D.L. n. 98/2011, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 111 del (c.d. manovra di Luglio ) di Christoph Pezzei, Rödl & Partner Bolzano e Gert Gasser, Rödl & Partner Bolzano > Perdite fiscali utilizzabili nel limite dell 80% della base imponibile La manovra di Luglio (D.L. n. 98 del , convertito, con modificazioni, dalla L. n. 111 del ) ha profondamente rivisto i criteri di utilizzo delle perdite fiscali da parte dei soggetti IRES, ossia di società di capitali, enti commerciali e stabili organizzazioni nel territorio dello Stato di soggetti non residenti. Non è stato modificato invece il regime delle perdite dei soggetti IRPEF. Il nuovo regime prevede, a partire del periodo d imposta 2011, l utilizzabilità senza restrizioni temporali delle perdite conseguite in diminuzione del reddito dei periodi d'imposta successivi in misura non superiore all'ottanta per cento del reddito imponibile di ciascuno di essi e per l'intero importo che trova capienza in tale ammontare. Le perdite conseguite nei primi tre anni di esercizio invece sono utilizzabili illimitatamente e nella loro interezza entro il limite del reddito imponibile degli esercizi successivi. Il nuovo regime di utilizzabilità delle perdite fiscali sostituisce quello previgente, caratterizzato dell utilizzabilità delle perdite nel quinquennio successivo al loro realizzo. Sussiste ancora incertezza sull applicabilità della nuova disposizione alle perdite pregresse realizzate fino al periodo d imposta 2010, ma per ragioni di coerenza sistematica pare preferibile ritenere che le nuove regole delle perdite si applichino anche alle perdite conseguite anteriormente al periodo d imposta di valore della lite inferiore a EUR 2.000, e per un valore della lite superiore al EUR 2.000, prevede il pagamento di una somma pari al 10%, 30% o 50% del valore della lite, a seconda del grado di giudizio e dell esito delle pronunce precedentemente emesse. Le liti fiscali definibili sono sospese comunque fino al , così come i termini per la proposizione di ricorsi (anche per cassazione e in riassunzione), appelli, controdeduzioni e controricorsi, compresi i termini per la costituzione in giudizio. > Ravvedimento sprint È stato introdotto, per effetto delle modifiche apportate dall'articolo 23, comma 31, della manovra di Luglio alle disposizioni del D. Lgs. n. 471/1997, un nuovo regime di ravvedimento che può essere effettuato entro i 14 giorni successivi alla scadenza del termine per il versamento, pagando per ciascun giorno di ritardo una sanzione del 0,2%. A partire dal quindicesimo giorno di ritardo fino al trentesimo giorno si applica invece la misura fissa del 3% prevista per il ravvedimento mensile, mentre per un ritardo superiore al mese si applica invece la sanzione pari al 3,75%, se l'irregolarità viene sanata entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all'anno nel quale è stata commessa la violazione. > Definizione delle liti fiscali pendenti sotto EUR Con la finalità di ridurre il numero delle liti fiscali minori, è stata introdotta per le liti fiscali pendenti alla data del dinanzi alle commissioni tributarie o al giudice ordinario in ogni grado del giudizio e anche a seguito di rinvio, di valore non superiore a EUR in cui è parte l Agenzia delle Entrate, la possibilità di definire tali liti, previo pagamento in unica soluzione entro il di una somma prestabilita e la proposizione di una apposita domanda di definizione entro il Il pagamento della somma necessaria per definire la lite pendente varia da un ammontare fisso di EUR 150 in caso 4

5 Edizione: 20 settembre 2011 Contatti per maggiori informazioni Thomas Giuliani Dottore Commercialista Tel.: + 39 (0471) Gert Gasser Tel.: + 39 (0471) Christoph Pezzei Dottore Commercialista Tel.: + 39 (0471)

6 Rödl & Partner Milano Largo Donegani Milano Tel.: Fax: Rödl & Partner Padova Via Francesco Rismondo, 2/E Padova Tel.: Fax: Rödl & Partner Bolzano Piazza Walther von der Vogelweide, Bozen Tel.: Fax: Rödl & Partner Labour Consulting Largo Donegani Milano Tel.: Fax: Rödl & Partner Roma Piazza S. Anastasia, Roma Tel.: Fax: Uffici in Italia: Milano, Padova, Roma, Bolzano Uffici in Germania: Ansbach, Bayreuth, Berlin, Chemnitz, Dresden, Eschborn, Fürth, Hamburg, Hof, Jena, Köln, Kulmbach, Löbau, München, Nürnberg, Plauen, Regensburg, Selb, Stuttgart. Altri uffici nel mondo: Austria, Bielorussia, Bosnia-Herzigovina, Brasile, Bulgaria, Cina, Croazia, Emirati Arabi Uniti, Estonia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Hong Kong, India, Indonesia, Kuwait, Lettonia, Lituania, Moldavia, Oman, Polonia, Qatar, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Russia, Singapore, Slovenia, Spagna, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Tailandia, Turchia, Ucraina, Ungheria, USA, Vietnam Rödl & Partner, pur garantendo la massima affidabilità dell'opera, non risponde di danni derivanti dall'uso dei dati e delle notizie contenute. 6

Tax Newsletter Italia

Tax Newsletter Italia IMU- Imposta municipale propria Edizione: n. 2/Maggio 2012 www.roedl.com/it Leggete in questa edizione: Approfondimento > IMU- Imposta municipale propria Novità fiscali in pillole > La durata del contratto

Dettagli

Tax Newsletter Italia

Tax Newsletter Italia Le novità del Decreto Crescita (D.L. n. 83 del 22 giugno 2012) Edizione: n. 4/Luglio 2012 www.roedl.com/it Leggete in questa edizione: Approfondimento > Le novità del Decreto Crescita Detrazione del 50%

Dettagli

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI Circolare numero 17 del 28/09/2011 Oggetto: Manovra bis di ferragosto (D.L 138/2011). Conversione in legge del decreto. Il 17 settembre u.s. è entrata in vigore la legge di conversione del D.L. 138/2011

Dettagli

OGGETTO : MISURE PER LA STABILIZZAZIONE FINANZIARIA E LO. Si illustrano nel seguito le principali novità introdotte dal D.l. 138/2011 (c.d.

OGGETTO : MISURE PER LA STABILIZZAZIONE FINANZIARIA E LO. Si illustrano nel seguito le principali novità introdotte dal D.l. 138/2011 (c.d. DOTT. RAG. GIOVANNA CASTELLI Via Luigi Sacco 14, Varese Tel.: 0332/288494 288522 Fax: 0332/831583 282850 E-mail: segreteria@gcastelli.com Varese, 4 ottobre 2011 OGGETTO : MISURE PER LA STABILIZZAZIONE

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA DELLA MANOVRA DI FERRAGOSTO

LE PRINCIPALI NOVITA DELLA MANOVRA DI FERRAGOSTO Numero circolare 8 Data 14/10/2011 Abstract: Rif.to normativo: LE PRINCIPALI NOVITA DELLA MANOVRA DI FERRAGOSTO La legge di conversione della c.d. manovra di ferragosto ha in buona parte confermato le

Dettagli

Protti & Valcamonici Commercialisti Associati

Protti & Valcamonici Commercialisti Associati Ai Signori clienti Loro sedi Circolare di studio n. 5/2011 del 16 novembre 2011 Oggetto: Decreto sviluppo (D.L. 70/2011), manovra estiva (D.L. 68/2011) e manovra estiva bis (D.L. 138/2011) Sommario (evidenziati

Dettagli

STUDIO DOTT. BONVICINI Circolare n. 7 del 26 Settembre 2011

STUDIO DOTT. BONVICINI Circolare n. 7 del 26 Settembre 2011 STUDIO DOTT. BONVICINI Circolare n. 7 del 26 Settembre 2011 LE NOVITÀ DELLA MANOVRA DI AGOSTO DOPO LA CONVERSIONE IN LEGGE DL n. 138/2011 convertito dalla Legge n. 148/2011 In sintesi: Con l approvazione

Dettagli

Informativa n. 38. La manovra di Ferragosto ( DL 13.8.2011 n. 138 convertito nella L. 14.9.2011 n. 148) - Novità in materia di reati tributari INDICE

Informativa n. 38. La manovra di Ferragosto ( DL 13.8.2011 n. 138 convertito nella L. 14.9.2011 n. 148) - Novità in materia di reati tributari INDICE Informativa n. 38 del 21 settembre 2011 La manovra di Ferragosto ( DL 13.8.2011 n. 138 convertito nella L. 14.9.2011 n. 148) - Novità in materia di reati tributari INDICE 1 Premessa... 2 2 Operatività

Dettagli

STUDIO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI DANIELE GUARDUCCI, GIANNI BELLUCCI

STUDIO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI DANIELE GUARDUCCI, GIANNI BELLUCCI STUDIO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI DANIELE GUARDUCCI, GIANNI BELLUCCI Viale Vittorio Veneto 60 I-59100 Prato Telefono 0574 25629 Telefax 0574 22380 E-mail info@studio-dca.it - PEC pec@pec.studio-dca.it

Dettagli

LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE. Dott. Filippo Fornasiero

LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE. Dott. Filippo Fornasiero LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE Dott. Filippo Fornasiero Con il decreto legge 66/2014 dal 1 luglio l aliquota che colpisce le rendite finanziarie sale dal 20% al 26% L aumento riguarderà

Dettagli

LE MANOVRE ESTIVE CONVEGNO PER ASSOCIAZIONI: 22 Ottobre 2011 Cagliari. RELATORE Dott. Leonardo Ambrosi. Assessorato allo Sport PROVINCIA DI CAGLIARI

LE MANOVRE ESTIVE CONVEGNO PER ASSOCIAZIONI: 22 Ottobre 2011 Cagliari. RELATORE Dott. Leonardo Ambrosi. Assessorato allo Sport PROVINCIA DI CAGLIARI Assessorato allo Sport PROVINCIA DI CAGLIARI In collaborazione con: STUDIO AMBROSI & PARTNERS CONVEGNO PER ASSOCIAZIONI: LE MANOVRE ESTIVE 22 Ottobre 2011 Cagliari RELATORE Dott. Leonardo Ambrosi PROVINCIA

Dettagli

NUOVI MINIMI (ART. 1, COMMI DA 96 A 117, LEGGE 244/2007 + ART. 27, COMMA 2, DL 98/2011)

NUOVI MINIMI (ART. 1, COMMI DA 96 A 117, LEGGE 244/2007 + ART. 27, COMMA 2, DL 98/2011) DL 98/2011 CONVERTITO NELLA LEGGE 111/2011 MANOVRA DI LUGLIO REGIMI FISCALI AGEVOLATI NUOVI MINIMI (ART. 1, COMMI DA 96 A 117, LEGGE 244/2007 + ART. 27, COMMA 2, DL 98/2011) Il nuovo regime dei contribuenti

Dettagli

Legge 28 giugno 2012, n. 92 (C.d. Riforma Fornero)

Legge 28 giugno 2012, n. 92 (C.d. Riforma Fornero) Circolare Legge 28 giugno 2012, n. 92 (C.d. Riforma Fornero) Milano, 17/07/2012 www.roedl.com/it Rödl & Partner Largo Donegani, 2 I-20121 Milano Tel.: +39 02 6328841 Fax: +39 02 63288420 e-mail: info@roedl.it

Dettagli

vicies semel, del decreto legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito con modificazioni,

vicies semel, del decreto legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito con modificazioni, 1 Brevi note sulla novella in tema di reati tributari recata dall art. 2, comma 36- vicies semel, del decreto legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011 n.

Dettagli

Conversione del DL n. 138/2011 - AUMENTO DELL ALIQUOTA IVA ORDINARIA DAL 20% AL 21%

Conversione del DL n. 138/2011 - AUMENTO DELL ALIQUOTA IVA ORDINARIA DAL 20% AL 21% Dott. MARIO BAMPO Dott. GIANCARLO DE BONA Dott. ALESSANDRO BAMPO Dott. FEDERICA MONTI Dott. SABRINA TORMEN Dott. MATTEO MERLIN Dott. MASSIMO COMIS Belluno, lì 15 settembre 2011 Circolare n.16-2011 AI GENTILI

Dettagli

Approfondimenti. Le novità introdotte dal Decreto Sviluppo. Reti d impresa, Zone a burocrazia zero, distretti turistico-alberghieri (art.

Approfondimenti. Le novità introdotte dal Decreto Sviluppo. Reti d impresa, Zone a burocrazia zero, distretti turistico-alberghieri (art. Le novità introdotte dal Decreto Sviluppo Gentile Cliente, a cura di Rita Cretti e Laura De Lisa lo scorso 14 maggio è entrato in vigore il Decreto Legge 70/2011 ormai noto come Decreto Sviluppo emanato

Dettagli

SALDO IVA 2012 VERSAMENTO ENTRO IL 18 MARZO 2013

SALDO IVA 2012 VERSAMENTO ENTRO IL 18 MARZO 2013 Circolare informativa per la clientela n. 6/2013 del 21 febbraio 2013 SALDO IVA 2012 VERSAMENTO ENTRO IL 18 MARZO 2013 In questa Circolare 1. Calcolo dell'iva dovuta 2. Modalità e termini di versamento

Dettagli

Informativa per la clientela

Informativa per la clientela Informativa per la clientela Informativa n. 34 del 9 settembre 2011 Conversione del DL 13.8.2011 n. 138 - Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20% al 21% INDICE 1 Premessa... 2 2 Aumento dell aliquota

Dettagli

Le novità fiscali introdotte dai D.L. nn.. 70, 98 e 138 del 2011

Le novità fiscali introdotte dai D.L. nn.. 70, 98 e 138 del 2011 Le novità fiscali introdotte dai D.L. nn.. 70, 98 e 138 del 2011 1 ACCERTAMENTO ESECUTIVO RISCOSSIONE PROVVISORIA 2 Accertamento esecutivo Art. 29 D.L. n. 78/2010 Gli avvisi di accertamento, i connessi

Dettagli

Prot. n. 492 Reggio Calabria 20 Settembre 2011. Loro Sedi

Prot. n. 492 Reggio Calabria 20 Settembre 2011. Loro Sedi Prot. n. 492 Reggio Calabria 20 Settembre 2011 A tutte le imprese associate Loro Sedi OGGETTO: Manovra di ferragosto 2011 1 E stato approvato, con la legge di conversione 14 settembre 2011, n. 148, il

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA INTRODOTTE DALLA MANOVRA BIS IL DECRETO LEGGE DI FERRAGOSTO (D.L. 138/2011)

LE PRINCIPALI NOVITA INTRODOTTE DALLA MANOVRA BIS IL DECRETO LEGGE DI FERRAGOSTO (D.L. 138/2011) LE PRINCIPALI NOVITA INTRODOTTE DALLA MANOVRA BIS IL DECRETO LEGGE DI FERRAGOSTO (D.L. 1382011) In attesa della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale (previsto per oggi 1 settembre 2011) e delle eventuali

Dettagli

1 - ULTIME NOVITÀ FISCALI

1 - ULTIME NOVITÀ FISCALI 3 C:\Users\Administrator\Desk... CIRCOLARE n. 11/2010 Spett.li Clienti Loro SEDI Pesaro, 07 settembre 2010 1. Ultime novità fiscali; 2. Ripristinato il limite di Euro 5.000 per i trasferimenti in contante

Dettagli

Documento sul regime fiscale. Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 26 marzo 2015

Documento sul regime fiscale. Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 26 marzo 2015 Documento sul regime fiscale Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 26 marzo 2015 aggiornato il 24 settembre 2015 Sommario 1 Regime fiscale dei contributi... 3 2 Regime fiscale della

Dettagli

STUDIO COLACURCIO Via Vedana n. 49 00142 Roma Tel. 06 59 60 21 66

STUDIO COLACURCIO Via Vedana n. 49 00142 Roma Tel. 06 59 60 21 66 Roma, 16 settembre 2011 Conversione del DL 13.8.2011 n. 138 - Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20% al 21% INDICE 1 Premessa... 2 2 Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20% al 21%... 2 2.1 Momento

Dettagli

STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI

STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI 20121 MILANO - VIA FOSCOLO, 4 TEL. 02-874163 FAX 02-72023745 email: studio.marcozzi@tin.it Luigi Marcozzi, Revisore Contabile Attilio Marcozzi, Revisore Contabile

Dettagli

Circolare IMU per impianti fotovoltaici

Circolare IMU per impianti fotovoltaici Circolare IMU per impianti fotovoltaici Roma, 13/06/2012 Rödl & Partner Piazza di S. Anastasia, 7 I-00186 Roma Telefono +39 06 96701270 Telefax +39 06 3223394 e-mail: roma@roedl.it Web site: www.roedl.com/it

Dettagli

Sanzioni per indebite compensazioni

Sanzioni per indebite compensazioni Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 68 05.03.2014 Sanzioni per indebite compensazioni Categoria: Versamenti Sottocategoria: In compensazione Come noto, in caso di effettuazione di

Dettagli

La revisione degli aspetti penali ai sensi dell articolo 8 Legge delega 23/2014

La revisione degli aspetti penali ai sensi dell articolo 8 Legge delega 23/2014 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La riforma delle sanzioni tributarie La revisione degli aspetti penali ai sensi dell articolo 8 Legge delega 23/2014 di Sanvito Corrado Milano, Corso Europa,

Dettagli

CIRCOLARE MENSILE SETTEMBRE 2011

CIRCOLARE MENSILE SETTEMBRE 2011 CIRCOLARE MENSILE SETTEMBRE 2011 IN EVIDENZA ABBASSATO DA 5.000 A 2.500 IL LIMITE PER EFFETTUARE PAGAMENTI IN CONTANTI PAG. 2 LE NOVITÀ IN TEMA DI VIES INTRODOTTE DALLA CIRCOLARE 39/E DEL 1 AGOSTO 2011

Dettagli

Focus on Business Consulting stp srl i tuoi consulenti nel processo di Voluntary Disclosure

Focus on Business Consulting stp srl i tuoi consulenti nel processo di Voluntary Disclosure Focus on Business Consulting stp srl i tuoi consulenti nel processo di Voluntary Disclosure Roma Prof. Avv. Elio Blasio Largo Messico, 3 Tel. 06.8551827/ 06.8551828 Fax. 068551829 Padova Dott.ssa Cristina

Dettagli

NOVITA NORMATIVE IVA ANNO D IMPOSTA 2011

NOVITA NORMATIVE IVA ANNO D IMPOSTA 2011 NOVITA NORMATIVE IVA ANNO D IMPOSTA 2011 Regime per l imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità Nel Quadro VA il rigo VA14 è stato denominato «Regime per l imprenditoria giovanile e lavoratori in

Dettagli

Circolare Fiscale 2011

Circolare Fiscale 2011 Milano Roma Circolare Fiscale 2011 Decreto Legge 13 agosto 2011, n. 138 (Manovra Bis) convertito con Legge 14 settembre 2011, n. 148 Con la presente circolare si intende fornire una prima analisi delle

Dettagli

Documento Sul Regime Fiscale

Documento Sul Regime Fiscale 2015 Documento Sul Regime Fiscale Il presente documento illustra sinteticamente il regime fiscale in vigore a decorrere dall 1 gennaio 2007, alla luce delle disposizioni dell Agenzia delle Entrate (Circolare

Dettagli

LA MANOVRA ESTIVA 2008

LA MANOVRA ESTIVA 2008 Seminario LA MANOVRA ESTIVA 2008 Arezzo 8 ottobre 2008 Lucca 9 ottobre 2008 Firenze 14 ottobre 2008 D.L. n. 112/2008 Le modifiche alla fiscalità di banche e assicurazioni, delle imprese petrolifere e delle

Dettagli

CASA E FISCO. Aggiunti con Emendamento Fleres

CASA E FISCO. Aggiunti con Emendamento Fleres CASA E FISCO VADEMECUM SCUDO FISCALE 2009 Lo scudo fiscale prevede la possibilità di regolarizzare le attività finanziarie o patrimoniali detenute all estero in violazione della normativa relativa al monitoraggio

Dettagli

OGGETTO: NOVITA DEL MESE DI NOVEMBRE 2013. Principali scadenze mese di novembre 2013

OGGETTO: NOVITA DEL MESE DI NOVEMBRE 2013. Principali scadenze mese di novembre 2013 > Circ. n. 9-M/2013 PC/pf Del 04 2013 OGGETTO: NOVITA DEL MESE DI NOVEMBRE 2013 Spett.le Ditta/Società In evidenza SOMMARIO Principali scadenze mese di 2013 Modello di comunicazione polivalente delle operazioni

Dettagli

Oggetto: Informativa n. 15 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione.

Oggetto: Informativa n. 15 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. Alle ditte Clienti Loro sedi Parma, 1 settembre 2014 Oggetto: Informativa n. 15 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. La presente per informarvi in merito a: SABATINI BIS - Contributi

Dettagli

Dal 17.09.2011 è in vigore l IVA al 21%: aspetti operativi

Dal 17.09.2011 è in vigore l IVA al 21%: aspetti operativi Studio Pelloni Associazione tra Professionisti Claudio VELLANI Ragioniere Commercialista Francesco SALARDI Dottore Commercialista Michela MENABUE Dottore Commercialista Daniela DE MARIA Ragioniere Commercialista

Dettagli

POLIZZE VITA CASO MORTE: TASSAZIONE DEI CAPITALI

POLIZZE VITA CASO MORTE: TASSAZIONE DEI CAPITALI POLIZZE VITA CASO MORTE: TASSAZIONE DEI CAPITALI IL CONSULENTE: TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE L Agenzia delle Entrate ha pubblicato la Circolare 8/E del 1 aprile 2016 con cui fornisce dei chiarimenti

Dettagli

Articolo 1 del DL 167/1990 così sostituito dalla L. 97/2013, art.9

Articolo 1 del DL 167/1990 così sostituito dalla L. 97/2013, art.9 Modifiche apportate al DL 28 giugno 1990,n.167 (Rilevazione a fini fiscali di taluni trasferimenti da e per l'estero di denaro, titoli e valori) dalla Legge 6 agosto 2013, n.97, Art.9 (Legge europea 2013).

Dettagli

CIRCOLARE N. 8/E. Roma, 01 aprile 2016

CIRCOLARE N. 8/E. Roma, 01 aprile 2016 CIRCOLARE N. 8/E Direzione Centrale Normativa Roma, 01 aprile 2016 OGGETTO: Problematiche relative alla tassazione di capitali percepiti in caso di morte in dipendenza di contratti di assicurazione vita

Dettagli

Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2015

Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2015 Periodico informativo n. 142/2015 Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2015 Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, delle principali scadenze Fiscali

Dettagli

La riforma 2008 sull imposizione dei redditi delle imprese 1

La riforma 2008 sull imposizione dei redditi delle imprese 1 Avv. Paola Fasciani, Rechtsanwältin e Fachanwältin für Steuerrecht Avvocato Specializzato in diritto tributario Francoforte sul Meno e Milano La riforma 2008 sull imposizione dei redditi delle imprese

Dettagli

AUMENTO ALIQUOTA IVA DAL 1 OTTOBRE 2013

AUMENTO ALIQUOTA IVA DAL 1 OTTOBRE 2013 AUMENTO ALIQUOTA IVA DAL 1 OTTOBRE 2013 pagina 1 di 14 Aliquota IVA dal 21 al 22 % Aumento solo per aliquota ordinaria Decorrenza: martedì 1 ottobre 2013 Invariate aliquote ridotte (4 e 10%) e di compensazione

Dettagli

Informativa per la clientela

Informativa per la clientela Informativa per la clientela Informativa n. 27 del 20 luglio 2011 DL 13.5.2011 n. 70 convertito nella L. 12.7.2011 n. 106 (c.d. decreto sviluppo ) - Novità in materia di IVA INDICE 1 Premessa... 2 2 Esclusioni

Dettagli

Fiscal News N. 76. Dichiarazione infedele: quando è reato? La circolare di aggiornamento professionale 14.03.2014

Fiscal News N. 76. Dichiarazione infedele: quando è reato? La circolare di aggiornamento professionale 14.03.2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 76 14.03.2014 Dichiarazione infedele: quando è reato? Senza la prova del dolo specifico, la condanna è illegittima Categoria: Contenzioso Sottocategoria:

Dettagli

Oggetto: SCADENZA del 31 MARZO: SECONDO SEMESTRE DI CONTRIBU- ZIONE - Regolamento SANILOG approvato il 22 gennaio.

Oggetto: SCADENZA del 31 MARZO: SECONDO SEMESTRE DI CONTRIBU- ZIONE - Regolamento SANILOG approvato il 22 gennaio. Roma, 19 marzo 2013 Alle Organizzazioni sottoscrittrici il CCNL logistica, trasporto e spedizione Circ. n. 2/2013 Oggetto: SCADENZA del 31 MARZO: SECONDO SEMESTRE DI CONTRIBU- ZIONE - Regolamento SANILOG

Dettagli

Oggetto: DL 13.05.2011 n. 70 convertito nella L. 12.7.2011 n. 106 (c.d. decreto sviluppo ) - Novità in materia di imposte dirette

Oggetto: DL 13.05.2011 n. 70 convertito nella L. 12.7.2011 n. 106 (c.d. decreto sviluppo ) - Novità in materia di imposte dirette PIAZZA DELLA VITTORIA, 8/20 16121 GENOVA TEL: 010 553241 FAX: 010 5532460 E-MAIL: studio.genova@stsnet.it C. F. E P. IVA: 03022160109 Ai Signori Clienti Loro Sedi Genova, 2 settembre 2011 CIRCOLARE N.

Dettagli

CIRCOLARE N. 32/E. Roma, 5 novembre 2013

CIRCOLARE N. 32/E. Roma, 5 novembre 2013 CIRCOLARE N. 32/E Direzione Centrale Normativa Settore imposte indirette Ufficio IVA Roma, 5 novembre 2013 OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 21 al 22 per cento - Articolo 40, comma 1-ter,

Dettagli

CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO dalla L.

CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO dalla L. Circolare informativa per la clientela n. 31/2011 del 6 ottobre 2011 CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO

Dettagli

Padova, 21 settembre 2011. Spett.li Signori Clienti. Oggetto: CIRCOLARE INFORMATIVA n. 12/2011 DAL 17.9.2011 L ALIQUOTA IVA ORDINARIA È PARI AL 21%

Padova, 21 settembre 2011. Spett.li Signori Clienti. Oggetto: CIRCOLARE INFORMATIVA n. 12/2011 DAL 17.9.2011 L ALIQUOTA IVA ORDINARIA È PARI AL 21% Dott. Francesco Ferri de Lazara Dott. Enrico Grigolin Avv. Filippo Lo Presti Avv. Vincenza Valeria Cicero Dott. Fabio Salvagno Dott. Francesca Parravicini Dott. Luisa Stritoni Dott. Marzio Bucciol Padova,

Dettagli

Hedge Invest Workshop Milano, 23 settembre 2009. Lo scudo fiscale III. Paolo Ludovici Maisto e Associati

Hedge Invest Workshop Milano, 23 settembre 2009. Lo scudo fiscale III. Paolo Ludovici Maisto e Associati Hedge Invest Workshop Milano, 23 settembre 2009 Lo scudo fiscale III Paolo Ludovici Maisto e Associati Imposta straordinaria sulle attività finanziarie e patrimoniali estere a)attività detenute da soggetti

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011 Occhio alle scadenze Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 al 15 dicembre 2011, con il commento

Dettagli

Sanzioni ed effetti penali della Voluntary disclosure. di Antonio Iorio

Sanzioni ed effetti penali della Voluntary disclosure. di Antonio Iorio Sanzioni ed effetti penali della Voluntary disclosure di Antonio Iorio Benefici: Riduzione delle sanzioni amministrative relative all omessa compilazione del quadro RW (art. 5-quinquies, comma 2 del D.L.

Dettagli

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO PARERE N. 18 DEL 11.12.2009 IL QUESITO

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO PARERE N. 18 DEL 11.12.2009 IL QUESITO FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO PARERE N. 18 DEL 11.12.2009 SCUDO FISCALE E ATTIVITÀ ALL ESTERO DA PARTE DEI LAVORATORI DIPENDENTI IL QUESITO Nella circolare n. 48 del 2009 l Agenzia delle entrate

Dettagli

l. Tassazione agevolata per premi e incrementi produttività;

l. Tassazione agevolata per premi e incrementi produttività; Pesaro, lì 07 settembre 2011 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE n. 14/2011 1. Ultime novità fiscali; 2. Commenti alla manovra correttiva (D.L. 98/2011); a. Imposta bollo deposito titoli; b. Ritenuta

Dettagli

OGGETTO: Ritenuta del 10 per cento a titolo di acconto dell imposta sul reddito - articolo 25 decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78

OGGETTO: Ritenuta del 10 per cento a titolo di acconto dell imposta sul reddito - articolo 25 decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78 CIRCOLARE n. 40/E Direzione Centrale Normativa Alle Direzioni regionali e provincial Roma, 28 luglio 2010 OGGETTO: Ritenuta del 10 per cento a titolo di acconto dell imposta sul reddito - articolo 25 decreto-legge

Dettagli

CIRCOLARE N. 11 /E INDICE. Premessa...2. 1. Redditi dell anno 2012...3. 2. Determinazione dell imposta sostitutiva...4

CIRCOLARE N. 11 /E INDICE. Premessa...2. 1. Redditi dell anno 2012...3. 2. Determinazione dell imposta sostitutiva...4 CIRCOLARE N. 11 /E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 aprile 2013 OGGETTO: Imposta sostitutiva sulla retribuzione di produttività - Art. 1, comma 481, della legge n. 228/2012 (legge di stabilità 2013)

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA

AVVISO ALLA CLIENTELA novembre 2007, n.231 circa il TRASFERIMENTO DI DENARO CONTANTE O DI LIBRETTI DI DEPOSITO BANCARI O POSTALI AL PORTATORE O DI TITOLI AL PORTATORE A decorrere dal 6 dicembre 2011 è vietato il trasferimento

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Riforma della tassazione dei redditi di capitale e dei redditi diversi di natura finanziaria (D.L. n. 138/2011 convertito in L. n. 148/2011

Dettagli

AXA MPS PREVIDENZA PER TE - FONDO PENSIONE APERTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

AXA MPS PREVIDENZA PER TE - FONDO PENSIONE APERTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE AXA MPS PREVIDENZA PER TE - FONDO PENSIONE APERTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Il presente documento integra il contenuto della Nota Informativa relativa al fondo pensione aperto a contribuzione definita

Dettagli

CIRCOLARE N.18/E. OGGETTO: Misura e ravvedibilità delle sanzioni applicate in sede di controllo automatizzato delle dichiarazioni

CIRCOLARE N.18/E. OGGETTO: Misura e ravvedibilità delle sanzioni applicate in sede di controllo automatizzato delle dichiarazioni CIRCOLARE N.18/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Settore Gestione Tributi Ufficio Gestione Dichiarazioni Roma, 10 maggio 2011 aprile 2011 OGGETTO: Misura e ravvedibilità delle sanzioni applicate

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2014

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2014 OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2014 ADEMPIMENTI Mercoledì 1 Ottobre CONTRATTI DI LOCAZIONE Registrazione e versamento Venerdì 10 Ottobre NUOVE INIZIATIVE PRODUTTIVE - Invio telematico

Dettagli

Responsabilità del committente e dell appaltatore per i debiti fiscali - Novità del DL 21.6.2013 n. 69 conv. L. 9.8.2013 n. 98

Responsabilità del committente e dell appaltatore per i debiti fiscali - Novità del DL 21.6.2013 n. 69 conv. L. 9.8.2013 n. 98 Circolare n. 26 del 13 settembre 2013 Responsabilità del committente e dell appaltatore per i debiti fiscali - Novità del DL 21.6.2013 n. 69 conv. L. 9.8.2013 n. 98 INDICE 1 Responsabilità ai fini fiscali

Dettagli

Sandro Botticelli Commissione Diritto Tributario Nazionale Ordine Dottori Commercialisti di Milano

Sandro Botticelli Commissione Diritto Tributario Nazionale Ordine Dottori Commercialisti di Milano Sandro Botticelli Commissione Diritto Tributario Nazionale Ordine Dottori Commercialisti di Milano La tassazione delle attività finanziarie per le persone fisiche Adempimenti dichiarativi: dal quadro RW

Dettagli

Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011

Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011 Numero 4/2011 Pagina 1 di 9 Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011 Numero : 4/2011 Gruppo : FINANZIARIA Oggetto : FINANZIARIA 2011 Norme e prassi : LEGGE N. 220 DEL 13.12.2010 PUBBLICATA IN GAZZETTA

Dettagli

Diritto tributario italiano L imposta di bollo sulle attività finanziarie oggetto di emersione

Diritto tributario italiano L imposta di bollo sulle attività finanziarie oggetto di emersione Diritto tributario italiano L imposta di bollo sulle attività finanziarie oggetto di emersione 13 Stefano Grilli Dottore commercialista, Studio Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, Milano Le ultime

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2014

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2014 Informativa per la clientela di studio N. 002 del 26.10.2014 OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2014 Gentile Cliente, Ai gentili Clienti Loro sedi è nostra cura metterla al corrente, con

Dettagli

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ Con la presente comunicazione si desidera fornire una breve sintesi del regime fiscale applicabile ai fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano, nonché del

Dettagli

Studio professionale ragionieri associati Migli Fedi Cinini

Studio professionale ragionieri associati Migli Fedi Cinini Studio professionale ragionieri associati Migli Fedi Cinini Scali Olandesi n. 18 57125 LIVORNO Rag. Marco Migli - Commercialista Tel. 0586-891762 Rag. Michele Cinini - Commercialista Fax 0586-882512 Rag.

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE FONDO DI PREVIDENZA MARIO NEGRI FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I DIRIGENTI DI AZIENDE DEL TERZIARIO, DI SPEDIZIONE E TRASPORTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE 1. Regime fiscale della

Dettagli

Milano Roma. News fiscali e societarie

Milano Roma. News fiscali e societarie Milano Roma News fiscali e societarie Agosto Settembre 2011 FISCALITA PROVVEDIMENTI LEGISLATIVI La Manovra di Ferragosto A partire dal 17 settembre 2011 sono entrate in vigore le novità introdotte dal

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE DI PREVEDI

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE DI PREVEDI DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE DI PREVEDI Fondo Pensione Complementare per i Lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini Aggiornato alla legge n. 190 del 23 dicembre 2014 ( legge di

Dettagli

Periodico informativo n. 105/2014. Aumento tassazione rendite finanziarie

Periodico informativo n. 105/2014. Aumento tassazione rendite finanziarie Periodico informativo n. 105/2014 Aumento tassazione rendite finanziarie Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo informarla che dal 1 luglio è stata modificata l aliquota

Dettagli

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI EMERSIONE CAPITALI ESTERI, ULTIMA OCCASIONE PER REGOLARIZZARE LE PROPRIE POSIZIONI ESTERE La disciplina cosiddetta della Voluntary disclosure (Emersione e rientro di capitali dall'estero) è stata approvata

Dettagli

STUDIO BELCASTRO. Dott. Claudio Belcastro. claudio.belcastro@studiobelcastro.it web www.studiobelcastro.it

STUDIO BELCASTRO. Dott. Claudio Belcastro. claudio.belcastro@studiobelcastro.it web www.studiobelcastro.it Dott. Claudio Belcastro Dott. Emanuela Candido Rag. Maria Teresa Cimarosa Dott. Franco Chiudino Rag. Sandra Macrì Rag. Caterina Piccolo Dott. Sergio Policheni Rag. Santina Sansotta Dott. Francesco Strangio

Dettagli

PrevAer Fondo Pensione

PrevAer Fondo Pensione Pagina 1 di 5 Documento sul Regime Fiscale aggiornato al 27 marzo 2015 Regime fiscale applicabile ai lavoratori iscritti a una forma pensionistica complementare dopo il 31 dicembre 2006 e ai contributi

Dettagli

Milano Roma. News fiscali e societarie

Milano Roma. News fiscali e societarie Milano Roma News fiscali e societarie Luglio 2011 FISCALITA PROVVEDIMENTI LEGISLATIVI La Manovra correttiva 2011 Il Decreto Legge 6 luglio 2011, n. 98, la c.d. Manovra correttiva, da convertire in legge

Dettagli

T & P Circolare Informativa 9/2014 Legge di Stabilità: COMPENSAZIONE CREDITI IRPEF, IRES IRAP

T & P Circolare Informativa 9/2014 Legge di Stabilità: COMPENSAZIONE CREDITI IRPEF, IRES IRAP CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 9/2014 del 18/2/2014 ARGOMENTO: COMPENSAZIONE CREDITI IRPEF, IRES E IRAP SOPRA LA SOGLIA DEI 15 MILA EURO; OBBLIGO DI VISTO DI CONFORMITA (Rif. Normativo: Art.1 comma 574 della

Dettagli

Scudo fiscale-ter e controllate estere: aspetti critici della manovra e scenari ipotizzabili

Scudo fiscale-ter e controllate estere: aspetti critici della manovra e scenari ipotizzabili STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO BISCOZZI NOBILI ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE Scudo fiscale-ter e controllate estere: aspetti critici della manovra e scenari ipotizzabili Dott. Francesco Nobili Milano, 16 ottobre

Dettagli

SALDO IVA 2014 VERSAMENTO ENTRO IL 16 MARZO 2015. In questa Circolare

SALDO IVA 2014 VERSAMENTO ENTRO IL 16 MARZO 2015. In questa Circolare SALDO IVA 2014 VERSAMENTO ENTRO IL 16 MARZO 2015 In questa Circolare 1. Premessa 2. Calcolo dell Iva dovuta 3. Come e quando si versa 4. Sanzioni amministrative 5. Sanzioni penali I contribuenti soggetti

Dettagli

Le regole di compensazione orizzontale dei crediti fiscali

Le regole di compensazione orizzontale dei crediti fiscali ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 4 14 GENNAIO 2015 Le regole di compensazione orizzontale dei crediti fiscali Copyright 2015

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 16 del 30/11/2013 ARGOMENTO: ACCONTO IVA 2013 E fissato al 27 dicembre 2013, la scadenza dell ormai consueto obbligo di pagare l acconto Iva per il periodo d imposta in corso.

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail info@studiocampasso.it www.studiocampasso.it Informativa n. 22 del 27 luglio 2011 DL 13.5.2011 n. 70 convertito

Dettagli

aggiornato al 31 luglio 2014

aggiornato al 31 luglio 2014 aggiornato al 31 luglio 2014 Regime fiscale applicabile ai lavoratori iscritti a una forma pensionistica complementare dopo il 31 dicembre 2006 e ai contributi versati, a partire dal 1 gennaio 2007, dai

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/E. Roma, 13 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 2/E. Roma, 13 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 2/E, Direzione Centrale Normativa Roma, 13 febbraio 2015 OGGETTO: Disposizioni in materia di previdenza complementare. Articolo 1, commi 621, 622, 624 della legge 23 dicembre 2014, n. 190

Dettagli

Documento sul regime fiscale

Documento sul regime fiscale Fondo Scuola Espero FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DELLA SCUOLA iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 145 Documento sul regime fiscale (depositato presso la Covip

Dettagli

STUDIO ASSOCIATO PAGANI

STUDIO ASSOCIATO PAGANI STUDIO ASSOCIATO PAGANI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI DEI CONTI Via G. Frua, 24 Sergio Pagani 20146 Milano Paolo D. S. Pagani Tel. +39 (02) 46.07.22 Raffaella Pagani Fax +39 (02) 49.81.537 Ornella

Dettagli

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DELLE AZIENDE CONVENZIONATE

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DELLE AZIENDE CONVENZIONATE CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DELLE AZIENDE CONVENZIONATE Chiarimenti sulla disciplina fiscale del d. lgs. n. 252/2005 (c.d. Testo Unico della previdenza complementare) Circolare dell

Dettagli

Manovra Finanziaria: le novità per l impresa e la persona

Manovra Finanziaria: le novità per l impresa e la persona Associazione Artigiani della Provincia di Varese Manovra Finanziaria: le novità per l impresa e la persona Varata la Manovra con tante novità per l impresa e per i cittadini: dall aumento dell aliquota

Dettagli

RISOLUZIONE N. 76/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito

RISOLUZIONE N. 76/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito RISOLUZIONE N. 76/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 novembre 2013 OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito Con la richiesta di consulenza

Dettagli

DAL 1 OTTOBRE 2013 L ALIQUOTA IVA ORDINARIA PASSA AL 22%

DAL 1 OTTOBRE 2013 L ALIQUOTA IVA ORDINARIA PASSA AL 22% DAL 1 OTTOBRE 2013 L ALIQUOTA IVA ORDINARIA PASSA AL 22% In conseguenza del mancato ulteriore rinvio dell'aumento dell'aliquota ordinaria dell'iva e per effetto dell'art.11, co.1, lett. a), D.L. n.76/13

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Documento sul Regime Fiscale postaprevidenza valore Il presente documento annulla e sostituisce integralmente

Dettagli

RISOLUZIONE N. 45/E. Roma, 6 maggio 2015

RISOLUZIONE N. 45/E. Roma, 6 maggio 2015 RISOLUZIONE N. 45/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 6 maggio 2015 OGGETTO: Obbligo di tracciabilità dei pagamenti e versamenti delle Associazioni sportive dilettantistiche - Vigenza

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO SOLUZIONE PREVIDENTE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

FONDO PENSIONE APERTO SOLUZIONE PREVIDENTE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE FONDO PENSIONE APERTO SOLUZIONE PREVIDENTE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Il Fondo Pensione Aperto Soluzione Previdente è iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 155. Helvetia Vita S.p.A. Compagnia

Dettagli

Il D.lgs. 231/2007 in materia di antiriciclaggio, tra novità legislative, ruolo degli Organi e delle Autorità di Vigilanza ed impianto sanzionatorio

Il D.lgs. 231/2007 in materia di antiriciclaggio, tra novità legislative, ruolo degli Organi e delle Autorità di Vigilanza ed impianto sanzionatorio Il D.lgs. 231/2007 in materia di antiriciclaggio, tra novità legislative, ruolo degli Organi e delle Autorità di Vigilanza ed impianto sanzionatorio 1 La normativa Il D. lgs. 231/07 ha dato attuazione

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO AVIVA

FONDO PENSIONE APERTO AVIVA FONDO PENSIONE APERTO AVIVA FONDO PENSIONE ISTITUITO IN FORMA DI PATRIMONIO SEPARATO DA AVIVA S.P.A. (ART. 12 DEL DECRETO LEGISLATIVO 5 DICEMBRE 2005, N. 252) DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE FONDO PENSIONE

Dettagli

Circolare n. 4/2014 IL VERSAMENTO DEL SALDO IVA 2013

Circolare n. 4/2014 IL VERSAMENTO DEL SALDO IVA 2013 Ai gentili Clienti Loro Sedi Circolare n. 4/2014 IL VERSAMENTO DEL SALDO IVA 2013 Gentile cliente, La informo che entro il 17 marzo prossimo scade il versamento del saldo iva per il 2013 calcolato sulla

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli