DISCIPLINARE TECNICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISCIPLINARE TECNICO"

Transcript

1 Regione Campania AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI 2 NORD Via Corrado Alvaro, Monterusciello Pozzuoli (NA) Codice Fiscale P.IVA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SUPPORTO E GESTIONE DEL SETTORE ICT PER IL PERIODO DI ANNI 3. DISCIPLINARE TECNICO

2 SOMMARIO 1. FINALITA CARATTERISTICHE GENERALI DELL APPALTO EXIT STRATEGY DURATA DEL CONTRATTO IMPORTO DEL CONTRATTO PRESIDI E STRUTTURE PRESSO LE QUALI DOVRA ESSERE ESPLETATO IL SERVIZIO E DOTAZIONE ATTUALE DELL ASL NAPOLI 2 NORD DI HARDWARE E SOFTWARE: DESCRIZIONE SEDI STATO DELL ARTE Applicazioni Software Consistenza Hardware SERVIZIO DI SUPPORTO ALLA GESTIONE, ASSISTENZA APPLICATIVA E SISTEMISTICA (HELP DESK) - CARATTERISTICHE TECNICHE SERVIZIO DI HELP DESK CRITERI DI ATTIVAZIONE ORARIO D EROGAZIONE DEL SERVIZIO REQUISITI TECNICO-PROFESSIONALI DEL PERSONALE IMPEGNATO NELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI HELP DESK LIVELLI DI SERVIZIO E RELATIVE PENALI GESTIONE OPERATIVA DELLE MALFUNZIONI E LIVELLI DI GRAVITÀ SLA E PENALI PER IL SERVIZIO DI HELP DESK DELLE POSTAZIONI DI LAVORO SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE POSTAZIONI DI LAVORO - CARATTERISTICHE TECNICHE DEFINIZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE PDL CRITERI DI ATTIVAZIONE

3 7.3. ORARIO D EROGAZIONE DEL SERVIZIO REQUISITI TECNICO-PROFESSIONALI DEL PERSONALE IMPEGNATO NELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE LIVELLI DI SERVIZIO E RELATIVE PENALI GESTIONE OPERATIVA DELLE MALFUNZIONI E LIVELLI DI GRAVITÀ SLA E PENALI PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELLE POSTAZIONI DI LAVORO SERVIZIO DI ANALISI E SVILUPPO SOFTWARE - CARATTERISTICHE TECNICHE REQUISITI TECNICO-PROFESSIONALI DEL PERSONALE IMPEGNATO NELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ANALISI E SVILUPPO SOFTWARE SERVIZIO DI GESTIONE DELL INFRASTRUTTURA DEL SERVIZIO CARATTERISTICHE TECNICHE CARATTERISTICHE E CONTENUTI DEL SERVIZIO REQUISTITI TECNICO PROFESSIONALI DEL PERSONALE IMPEGNATO NELLA GESTIONE DEL SERVIZIO SERVIZIO DI ASSET INVENTORY MANAGEMENT - CARATTERISTICHE DEFINIZIONE DEL SERVIZIO ASSET INVENTORY MANAGEMENT REQUISITI TECNICO PROFESSIONALI DEL PERSONALE IMPEGNATO NELLA GESTIONE DEL SERVIZIO ASSET INVENTORY SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE INFRASTRUTTURA DI SICUREZZA - CARATTERISTICHE TECNICHE DEFINIZIONE DEL SERVIZIO REQUISITI TECNICO PROFESSIONALI DEL PERSONALE IMPEGNATO NELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELLA INFRASTRUTTURA DI SICUREZZA ELENCO DELLE FORNITURE A SUPPORTO DEL SERVIZIO SERVIZIO DI SUPPORTO ALLA GESTIONE CUP - CARATTERISTICHE TECNICHE LA GESTIONE DEL SERVIZIO La gestione dei posti di lavoro di front office La gestione dei posti di lavoro di Back Office

4 Gestione integrata dei servizi di Call Center inerenti il Cup dell Azienda VERIFICHE DI QUALITÀ, PENALI, RISOLUZIONI CONTRATTUALI EXIT STRATEGY PENALI PER INADEMPIENZA NELL EROGAZIONE DEL SERVIZIO NORME GENERALI RAPPRESENTANTI E COMUNICAZIONI TRA LE PARTI PERSONALE UTILIZZATO ALLEGATI

5 1. Finalita Il presente Capitolato ha lo scopo di definire i requisiti tecnici della fornitura di un pacchetto integrato di servizi all Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord, allo scopo di supportare i processi aziendali, nel pieno rispetto della normativa vigente in tema di interventi di ICT (Information and Communication Technology). Al fine di migliorare l efficienza e l efficacia dei sistemi informativi aziendali, in continuità con l esperienza in essere, l Azienda intende gestire le infrastrutture IT avvalendosi di un partner qualificato in grado di mettere a disposizione le migliori tecnologie e professionalità del settore. Il Proponente dovrà supportare il management dell Azienda per il perseguimento degli obiettivi strategici relativamente al patrimonio hardware e software. ll contenuto del presente documento rappresenta quanto richiesto per la fornitura di servizi indicati nel precedente punto e specificati nei capitoli successivi, con l obiettivo di assicurarne la massima continuità di funzionamento. Agli offerenti, pertanto, viene richiesto il modello organizzativo che si intende adottare per rispondere in termini di efficienza ed efficacia ed assicurare la migliore qualità della fornitura dettagliando i contenuti per singola tipologia di servizio. 5

6 2. Caratteristiche generali dell appalto L obiettivo consiste nella fornitura all Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord di un pacchetto integrato di servizi con il duplice scopo di supportare i processi aziendali attualmente in atto riguardanti l area delle Tecnologie Informatiche, nonché identificare e sviluppare percorsi di crescita ed evoluzione dei processi stessi, miranti ad individuare soluzioni organizzative innovative che consentano di conseguire un innalzamento nel livello di qualità dei servizi offerti ed un efficientamento in termini di risorse utilizzate. Alla luce di quanto sopra l Amministrazione, mantenendo il proprio ruolo strategico, intende affidare ad un partner tecnologico esterno la gestione operativa dell information technology, da svilupparsi attraverso l erogazione dei seguenti servizi: - SERVIZIO DI SUPPORTO ALLA GESTIONE, ASSISTENZA APPLICATIVA E SISTEMISTICA (HELP DESK) per il coordinamento e la gestione delle chiamate provenienti dalle varie sedi dell ASL Napoli 2 Nord, finalizzate alla richiesta di assistenza e manutenzione. Per questo servizio dovranno essere offerte 4 (quattro) risorse dedicate con apposito skill. La struttura di help desk è quella a cui si rivolgeranno gli utenti che hanno necessità di intervento sulle postazioni di lavoro sia in termini di manutenzione hardware sia in termini di assistenza applicativa sul software di base. Tale struttura, che rappresenta il punto di accesso unificato per tutte le funzioni di assistenza, prenderà in carico le chiamate e dopo averle qualificate le risoverà direttamente o scalerà verso la struttura di manutenzione, nelle modalità che saranno descritte nel progetto tecnico. - SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE POSTAZIONI DI LAVORO, mediante la fornitura di 4 (quattro) operatori specializzati dedicati che dovranno effettuare attività di assistenza e manutenzione on site presso le varie sedi dell ASL. Ognuno di tali operatori dovrà essere dotato di auto aziendale ad uso dedicato per il servizio, con copertura completa in termini assicurativi ed indipendenza in termini di carburante e costi di movimentazione, tutti costi a carico dell azienda proponente. L utilizzo di tale strumento non dovrà prevedere alcun onere aggiuntivo per l Amministrazione. In tale servizio è inclusa la Manutenzione delle Postazioni di Lavoro (PdL) in dotazione, a vario titolo alla data di indizione dell appalto e di quelle che saranno, eventualmente, acquistate successivamente alla data di aggiudicazione del presente appalto, entro il limite massimo del 15% rispetto al parco macchine attuale. Il servizio di Manutenzione delle postazioni di lavoro deve garantire costantemente l efficienza e l operatività dell utente, indipendentemente dalla locazione. Il servizio oggetto della fornitura opera a prescindere dal fatto che la postazione di lavoro sia di proprietà 6

7 dell Amministrazione o meno (concessa in noleggio, locazione operativa, in leasing, ecc.). La manutenzione delle postazioni di lavoro è scomponibile per elementi: installazione/disinstallazione di un posto di lavoro; movimentazione di un posto di lavoro; aggiunta ad un posto di lavoro; cambiamenti del posto di lavoro; tali elementi sono noti come IMAC (Install Move Add Change). Oltre agli elementi prima indicati, è da considerare anche la manutenzione del posto di lavoro preventiva e correttiva. Il servizio include, logicamente, anche attività connesse alla installazione di nuove postazioni di lavoro e/o alla sostituzione delle postazioni che diventano tecnicamente obsolete o non soddisfano più le esigenze degli utenti con PdL che saranno messe a disposizione. In maniera non esaustiva una PDL può essere composta da: PC, monitor, tastiera, stampante, scanner, masterizzatore, componenti audio, cuffie, etc. Il servizio include l'individuazione delle cause del guasto e la riparazione/sostituzione delle parti/componenti guaste o mal funzionanti ed è suddiviso in tre livelli con SERVICE LEVEL AGREEMENT (di seguito denominato SLA) di tipo diverso a seconda dei tempi di intervento richiesti per criticità di apparati. Al fine di consentire la massima continuità di utilizzo delle PDL, il servizio prevede la sostituzione temporanea con analoga apparecchiatura, messa a disposizione, con installazione dei software di gestione nelle strutture di P.S. e Urgenza, qualora il ripristino dovesse richiedere un tempo maggiore di quello previsto dagli SLA. Il servizio è previsto per tutte le PdL sia quelle preesistenti che quelle eventualmente acquistate successivamente alla data di aggiudicazione del presente appalto, entro il limite massimo del 15% rispetto al parco macchine attuale. - SERVIZIO DI ANALISI E SVILUPPO SOFTWARE in ambito clinico/sanitario, mediante la fornitura di 5 (cinque) risorse dedicate, tra cui un responsabile di sviluppo con laurea in Ingegneria, un analista con specializzazione in ambito biotecnologia medica, un web master, un sistemista DB ed un analista/programmatore. Con tale servizio il Proponente deve supportare sia in funzione progettuale che di sviluppo la direzione delle Tecnologie Informatiche per le evoluzioni che i sistemi informativi aziendali dovranno affrontare nel triennio successivo; - SERVIZIO DI GESTIONE DELL INFRASTRUTTURA DEL 118 CENTRALE OPERATIVA NAPOLI OVEST, mediante la fornitura di 2 (due) risorse specializzate; - SERVIZIO DI SUPPORTO ALLA GESTIONE CUP, in particolare mediante i servizi di: 7

8 o Front Office, realizzato attraverso la fornitura di 35 (trentacinque) operatori allo sportello per l accoglienza dell utenza presso tutte le sedi dell ASL Napoli 2 Nord in cui sarà attivo tale servizio; o Back Office, realizzato mediante la fornitura di 4 (quattro) specialisti che dovranno occuparsi della produzione fisica delle agende del CUP per gli operatori di Front Office; o Call Center, realizzato attraverso 4 (quattro) operatori al centralino del CUP Unificato. L Amministrazione metterà a disposizione gli spazi opportunamente allestiti per poter ospitare logisticamente tutto il personale sopra elencato, che dovrà infatti svolgere attività on site nelle varie sedi territoriali dell ASL Napoli 2 Nord. - SERVIZIO DI ASSET INVENTORY MANAGEMENT da sviluppare con risorse umane dedicate e mediante la fornitura di una soluzione applicativa di asset management, basata su tecnologia RFID, in grado di garantire l inventory e la gestione del relocation degli asset ICT dell ASL Napoli 2 Nord, (da fornire sia sotto forma di codice eseguibile che di codice sorgente). Il servizio di asset management ed inventory dovrà essere dedicato alla gestione inventariale dell infrastruttura informatica, sia in termini di hardware che di software su di esso installato. Una corretta gestione dell asset, infatti, accresce in modo significativo l efficienza aziendale e ne incrementa i profitti. In particolare, il management ottimale dei beni in tutta la struttura, garantisce migliori prestazioni di utilizzo dei propri impianti, macchinari e apparecchiature e ridimensionamento dei costi operativi delle attività ad essi connesse; monitoraggio delle informazioni per migliorare la capacità di analisi e gestione delle garanzie dei beni acquisiti; riduzione dei costi di capitale; miglioramento del ROA (Return On Assets). Il sistema di Asset Management dovrà fare uso della tecnologia RFid, pertanto su ogni asset da censire, dovrà essere applicata un etichetta RFId e si procederà all inserimento dei dati identificativi nel database dell applicazione di Asset Management mediante l utilizzo di un palmare mobile. Il progetto deve prevedere servizi iniziali di asset tagging ed inventory, per tutti gli asset ICT presenti presso le sedi dell ASL Napoli 2 Nord; successivamente deve essere prevista la rilevazione periodica (almeno trimestrale) delle variazioni degli asset presso tutte le sedi dell ASL - SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE INFRASTRUTTURA DI SICUREZZA da concretizzarsi in gestione operativa e consulenza specialistica sui sistemi di sicurezza perimetrali in essere presso l ASL Napoli 2 Nord, comprensivi 8

9 di servizi consulenziali ed operativi legati all adeguamento alle normative legali per la sicurezza dei sistemi e dei dati e rinnovo per i tre anni di durata dell Appalto delle licenze degli apparati di sicurezza in dotazione all ASL. I servizi oggetto della fornitura a erogarsi mediante presenza di personale on-site dovranno essere garantiti tutti i giorni lavorativi dell anno, dal lunedì al venerdì, per una durta di 8 ore giornaliere, nella fascia oraria dalle ore 08:00 alle ore 16:00, ovvero dalle ore 8.00 alle ore 13,00 e dalle ore 14,00 alle ore 17,00 ove le esigenze specifiche del servizio consentano di prevedere una pausa della durata massima di 1 ora. In sintesi, all Azienda compete prevalentemente: Direzione Strategica: pianificazione e programmazione strategica del servizio informativo-informatico; Definizione, programmazione e pianificazione del piano di sviluppo dei sistemi informativi/informatici a supporto dei servizi aziendali; Monitoraggio del servizio sia nella fasi di avvio che nella successiva gestione; Titolarità dei contratti; alla Ditta aggiudicataria invece compete prevalentemente: Erogazione di tutti i servizi richiesti, secondo modalità e termini minimi stabiliti dal presente documento; Responsabilità sugli obiettivi di progetto; Organizzazione e messa a disposizione delle figure professionali necessarie alla corretta gestione dei sistemi; Supporto organizzativo relativamente alle soluzioni informative-informatiche Exit Strategy La Ditta Aggiudicataria dovrà garantire alla scadenza contrattuale, un periodo di affiancamento di tre mesi con il Fornitore subentrante. Dovrà altresì garantire il passaggio delle conoscenze e dei dati secondo un piano da concordare con la struttura aziendale che si occupa dei Sistemi Informativi e delle Tecnologie Informatiche. 9

10 3. Durata del contratto La durata dell appalto è di tre anni dalla data di inizio lavori che dovrà cadere entro i 60 giorni successivi all aggiudicazione dell appalto. Si precisa che in caso di aggiudicazione da parte di SoReSa spa di apposita gara centralizzata a livello Regionale e di attivazione di un contratto di medesimo oggetto, il presente contratto si intenderà risolto con effetto dalla semplice comunicazione della Contraente. Si precisa ancora che la clausola indicata da SoReSa spa può attivarsi fino alla data di stipula del contratto ( e non successivamente a questo ), atteso che una eventuale sua estensione ad un rapporto contrattuale in esse potrebbe esporre l azienda all azione di risarcimento da parte del contraente. 10

11 4. Importo del contratto L importo complessivo annuale dell appalto posto a base d asta è pari a ,00 oltre IVA ed è così contraddistinto : SERVIZIO IMPORTI STIMATI SERVIZIO DI SUPPORTO ALLA GESTIONE, ASSISTENZA APPLICATIVA E SISTEMISTICA (HELP DESK) ,00 SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE POSTAZIONI DI LAVORO ,00 SERVIZIO DI ANALISI E SVILUPPO SOFTWARE ,00 SERVIZIO DI ASSET INVENTORY MANAGEMENT ,00 SERVIZIO DI GESTIONE DELL INFRASTRUTTURA DEL 118 CENTRALE OPERATIVA NAPOLI OVEST ,00 SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE INFRASTRUTTURA DI SICUREZZA ,00 SERVIZIO DI SUPPORTO ALLA GESTIONE CUP ,00 Totale triennale ,00 Oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso d asta 3.000,00 tale importo dell appalto ,00 Somme a disposizione Iva al 21% ,00 Totale generale ,00 Non saranno ammesse offerte in aumento all importo posto a base d asta come sopra descritto. La Stazione appaltante in conformità a tutto quanto disposto dal D. Lgs n. 81/08 e ss.mm.ii. - ha redatto l Informativa Preliminare al D.U.V.R.I. (Documento Unico Valutazione Rischi da Interferenze), acquisita agli atti d ufficio. 11

12 In sede di stipula del contratto di appalto, la ditta aggiudicataria è tenuta alla sottoscrizione del documento D.U.V.R.I. La stessa ditta aggiudicataria, ad avvenuta notifica della comunicazione di aggiudicazione definitiva dell appalto, entro e non oltre 30 giorni dalla data di notifica, può proporre modifiche ed integrazioni al documento D.U.VR.I. in trattazione. La Stazione appaltante si riserva di accettare o non accettare le modifiche ed integrazioni proposte dalla ditta aggiudicataria. 12

13 5. Presidi e strutture presso le quali dovra essere espletato il servizio e dotazione attuale dell asl napoli 2 nord di hardware e software: 5.1. Descrizione sedi L appalto dovrà essere espletato presso le strutture dell Asl Napoli 2 Nord elencate nell allegato: Allegato 1 Elenco sedi aziendali. La A.S.L. si riserva di aumentare e/o ridurre il numero delle sedi presso cui va espletato il servizio, in ragione delle effettive esigenze funzionali Stato dell Arte Applicazioni Software Il parco software a copertura delle principali funzioni amministrative e sanitarie, l elenco del software applicativo ed i rispettivi fornitori o produttori in dotazione dell azienda è riportato nell allegato : Allegato 2 Parco Software in dotazione dell Asl Napoli 2 Nord Consistenza Hardware La consistenza hardware di proprietà dell azienda attualmente in dotazione è descritta nell allegato : Allegato 3 Parco Hardware in dotazione dell Asl Napoli 2 Nord 13

14 6. Servizio di supporto alla gestione, assistenza applicativa e sistemistica (Help Desk) - caratteristiche tecniche 6.1. Servizio di Help Desk Il modello organizzativo che la struttura tecnica dell Azienda ASL Napoli 2 Nord sta predisponendo, prevede la gestione centralizzata di tutte le problematiche ICT mediante una struttura di help desk che svolge funzione di centro di attivazione per l espletamento di tutti i servizi. Per questo servizio dovranno essere offerte 4 (quattro risorse) dedicate con apposito skill in merito. L attivazione del servizio di assistenza dovrà avvenire attraverso una richiesta d intervento comunicata all Help desk esclusivamente mediante i seguenti mezzi: via numero di telefono dedicato attraverso una funzione web da pubblicare sul portale interno in caso di indisponibilità dei punti sopra citatati si procederà in alternativa mediante via Mail o via Fax Il fornitore dovrà, nel Progetto Tecnico, dettagliare le attività che saranno in carico all help desk e che possono, in maniera non esaustiva, identificarsi nei seguenti punti: accogliere la richiesta e registrarla nel software di Help Desk e Trouble Ticketing, soluzioni applicative che dovranno essere oggetto di fornitura; qualificare le chiamate anche utilizzando il supporto remoto; soddisfare la richiesta con interventi in teleassistenza, attivando la struttura aziendale di riferimento in caso sia richiesta autorizzazione o nulla osta all intervento; smistare e tracciare la chiamata alla Struttura competente: o settore servizio di Manutenzione delle PdL; o tecnici interni alla struttura aziendale; o società che erogano servizi di manutenzione software, reti e fonia; dare supporto informativo al richiedente in caso di difficoltà di risoluzione; gestione dell inventario hardware e software. Al fine di rendere il servizio completo ed esaustivo per l Amministrazione, l Azienda Proponente dovrà fornire una soluzione applicativa di Help Desk e Trouble Ticketing, che deve essere completamente integrata con il sistema di asset management descritto nei paragrafi successivi, ed in grado di gestire sia l accoglienza delle chiamate di intervento dell Amministrazione, sia l evoluzione dello stato del ticket con visibilità per l utente ASL richiedente, anche in relazione alla verifica degli SLA offerti. 14

15 6.2. Criteri di Attivazione Il servizio dovrà essere reso disponibile all atto dell ordinativo di fornitura e sarà attivato mediante chiamate dall help desk con re-inoltro alla struttura di competenza Orario d erogazione del servizio Il sistema di Help Desk sarà disponibile 8 ore al giorno, dal Lunedì al Venerdì nella fascia oraria che va dalle 08:00 alle 17:00 con pausa pranzo dalle 13:00 alle 14:00; saranno esclusi il sabato, la domenica ed i giorni festivi infrasettimanali; nei giorni di indisponibilità del servizio di Help Desk sarà operativo un servizio di reperibilità effettuato direttamente dai tecnici aziendali del servizio. L Amministrazione potrà chiedere la disponibilità del servizio per esigenze contingenti al di fuori della fascia base (oltre le ore 17:00 e nei giorni prefestivi e festivi) per un massimo di 30 giorni all anno ovvero 240 ore e con un preavviso di almeno 3 giorni Requisiti tecnico-professionali del personale impegnato nella gestione del servizio di help desk La ditta aggiudicataria dei servizi oggetto del presente capitolato, al fine di garantire la corretta esecuzione delle forniture, dovrà dimostrare di possedere requisiti di professionalità da parte del proprio organico tecnico. In particolare dichiarare, di avere nel proprio organico, assunto con contratto di tipo subordinato, e di mettere a disposizione dell Amministrazione, per tutta la durata del rapporto contrattuale, 4 (quattro) operatori specializzati dedicati al servizio di HELP DESK con le seguenti professionalità: skill di tecnico di assistenza, diplomato, almeno 4 anni di esperienza lavorativa, di cui almeno tre in un servizio di assistenza tecnica su sistemi personal computer, con capacità di Installazione, configurazione e personalizzazione delle componenti HW e SW di base, di ambiente di rete e di Data Base, conoscenza VMWare solution, soluzioni microsoft server, desktop e office e utilizzo di tecnologia RFiD documentate mediante attestati di partecipazione e/o certificazioni aziendali. L aggiudicatario dovrà fornire elenco nominativo con le generalità ed i curriculum del personale abilitato allo svolgimento delle attività previste nel presente paragrafo. Il personale abilitato sarà oggetto di apposita abilitazione all accesso ai sistemi ed ai dati con dichiarazione di responsabilità secondo quanto previsto dalla normativa in tema di garanzia della privacy. 15

16 6.5. Livelli di Servizio e Relative Penali I servizi di assistenza erogati dal Fornitore dovranno essere in grado di assicurare il costante monitoraggio dei livelli del servizio ed un efficace e trasparente reporting ai responsabili del servizio designati dall Azienda. I livelli di servizio dovranno essere gestiti attraverso il sistema automatizzato di Help Desk e Trouble Ticketing oggetto di fornitura, in grado di assicurare le seguenti funzionalità: - acquisizione dei dati di dettaglio necessari alla determinazione dei livelli di servizio; - raccolta, aggregazione e normalizzazione dei dati di dettaglio, anche se provenienti da fonti diverse, e determinazione dei valori dei livelli di servizio con riferimento alla finestra temporale di osservazione; La gestione delle soglie potrà essere modificata in seguito ad accordi successivi tra Azienda e Fornitore (in particolar modo quando queste possono variare, come nel caso di scadenze non predefinite). L Azienda potrà richiedere in via opzionale, anche l applicazione di SLA (Service Level Agreement) di prestazione con garanzia sul valore di uno o più parametri. Ogni qualvolta non vengano rispettati i parametri di qualità, l Azienda potrà applicare penalità secondo quanto previsto dagli SLA concordati. Le penali non risulteranno applicabili, qualora l inadempimento dipenda da causa imputabile all Azienda oppure, imputabile ai fornitori del servizio di manutenzione nel periodo di garanzia ovvero nei casi di forza maggiore (intesi come eventi imprevedibili od eccezionali per i quali il Fornitore non abbia trascurato le normali precauzioni in rapporto alla delicatezza e la specificità del servizio, e non abbia omesso di trasmettere tempestiva comunicazione all Azienda). Di seguito si chiarisce cosa si intende per disponibilità, accuratezza e tempestività in riferimento ai parametri utilizzati come indicatori di qualità per gli SLA fissati per ciascuna classe di servizio: 16

17 Disponibilità: La disponibilità viene misurata contando il numero dei fermi non programmati di sistema e la loro durata, nell arco della finestra di erogazione del servizio. La finestra di erogazione da considerare è quella definita relativamente al servizio appaltato: a è da considerare l orario complessivo di fruizione dei servizi stessi da parte degli utenti. Accuratezza: Per ogni attività schedulata si misura la correttezza di esecuzione delle attività nel rispetto della tempistica di schedulazione. Sono considerate sia le attività schedulate standard, sia quelle derivanti da richieste utente pervenute all Help Desk. Tempestività: Tempestività di ripristino per la risoluzione dei problemi, viene misurato il rispetto dei tempi di intervento per attività di ripristino funzionalità. Il sistema di gestione delle misure fa riferimento all apertura di un ticket di intervento. La data e l ora di chiusura dell intervento è desunta dal Rapporto di intervento. La correttezza dei dati rilevati è garantita dalla possibilità di verifica dei Rapporti di intervento a conclusione di ogni attività di manutenzione HW o SW. Il sistema di rilevazione tiene conto di eventuali sospensive dei tempi di intervento per cause non imputabili al fornitore. A completamento dell attività sono comunicati i dati per la chiusura del ticket Gestione operativa delle Malfunzioni e Livelli di Gravità La malfunzione è un problema che comporta l interruzione o il degrado nella fruizione del servizio. Le cause di una malfunzione possono essere dovute al software, all hardware o alla configurazione (parametrizzazione/personalizzazione dei sistemi). L attività di gestione delle malfunzioni sarà rivolta alla prevenzione, alla gestione ed infine alla risoluzione di tutti i problemi che comportano interruzione o degrado nella fruizione del servizio. Questa attività dovrà comprendere l identificazione della malfunzione, la sua documentazione, la gestione delle comunicazioni e della escalation, la risoluzione della malfunzione. 17

18 I livelli di gravità assegnati ad una malfunzione saranno definiti, nel modo seguente. Livello di Gravità: Definizione Livello 1 Alto Impatto: una o più postazioni risultano bloccate o totalmente non funzionante. La situazione di blocco riguarda un attività business critical dell Azienda (Pronto Soccorso, Laboratorio, Sportelli al Pubblico) Livello 2 Medio Impatto: una postazione non funziona secondo le specifiche previste; il malfunzionamento ha un impatto operativo secondario perché il servizio non utilizza software per attività business critical o perché può utilizzare una seconda postazione di lavoro Livello 3 Basso Impatto: richieste di attività sulla funzionalità complessiva della postazione di lavoro I livelli di gravità più bassi potranno elevarsi ai livelli di gravità superiore in concomitanza di situazioni di particolare criticità. Dovranno essere previste procedure di escalation in funzione del livello di gravità della malfunzione. Tutte le malfunzioni dovranno essere monitorate attraverso il sistema di Help Desk Trouble Ticketing. La durata della malfunzione decorrerà dalla notifica della stessa tramite Help Desk Trouble Ticketing interno o segnalazione di un utente del Servizio e terminerà con la chiusura del problema, ad anomalia risolta. L Azienda si riserva la facoltà di verificare data e ora dell inizio della malfunzione direttamente dalla consultazione dei log specifici del Sistema ai quali dovrà poter accedere con modalità in linea. Dovranno altresì essere messe a punto le procedure per la sostituzione veloce di postazioni critiche. Si precisa che i livelli di servizio fissati nel presente documento rappresentano il livello di qualità minima attesa, potendo le Ditte concorrenti proporre il rispetto di SLA migliorativi rispetto a quelli stabiliti nel presente capitolato. 18

19 6.7. SLA e Penali per il Servizio di Help Desk delle Postazioni di Lavoro In tabella sono esplicitati i livelli di servizio richiesti - Periodo di osservazione trimestrale Descrizione Misura Penale Livello 1 alto impatto Tempo di intervento Tempo impiegato per risolvere il problema e consentire il normale livello di servizio Livello 2 Medio impatto Tempo di intervento 80% degli interventi entro le 4 ore lavorative successive alla segnalazione del guasto 90% degli interventi entro le 6 ore lavorative successive alla segnalazione del guasto 80% delle risoluzioni entro le 4 ore lavorative successive all intervento 90% delle risoluzioni entro le 6 ore lavorative successive all intervento 80% degli interventi entro le 6 ore lavorative successive alla segnalazione del guasto 90% degli interventi entro il giorno lavorativo successivo alla segnalazione del guasto 2% del valore contrattuale del servizio nel periodo di osservazione (trimestre) per ogni punto percentuale di scostamento in diminuzione 2% del valore contrattuale del servizio nel periodo di osservazione (trimestre) per ogni punto percentuale di scostamento in diminuzione 1% del valore contrattuale del servizio nel periodo di osservazione (trimestre) per ogni punto percentuale di scostamento in diminuzione 19

20 Tempo impiegato per risolvere il problema e consentire il normale livello di servizio Livello 3 basso impatto Tempo di intervento Tempo impiegato per risolvere il problema e consentire il normale livello di servizio 80% delle risoluzioni entro le 6 ore lavorative successive all intervento 90% delle risoluzioni entro il giorno lavorativo successivo all intervento 80% degli interventi entro il giorno lavorativo successivo alla segnalazione del guasto 95% degli interventi entro il secondo giorno lavorativo successivo alla segnalazione del guasto 80% delle risoluzioni entro il giorno lavorativo successivo all intervento 98% delle risoluzioni entro il terzo giorno lavorativo successivo all intervento 1% del valore contrattuale del servizio nel periodo di osservazione (trimestre) per ogni punto percentuale di scostamento in diminuzione 0,5% del valore contrattuale del servizio nel periodo di osservazione (trimestre) per ogni punto percentuale di scostamento in diminuzione 0,5% del valore contrattuale del servizio nel periodo di osservazione (trimestre) per ogni punto percentuale di scostamento in diminuzione Qualora il ripristino della funzionalità dovesse richiedere un tempo maggiore, è fatto obbligo alla Ditta di provvedere, per la continuità di funzionamento del Servizio, a sostituire temporaneamente, entro il medesimo termine, l apparecchiatura con una di analoghe caratteristiche, con istallazione dei software di gestione nelle strutture di P.S. e Urgenza, pena l applicazione delle suddette penalità per ritardo sul tempo di ripristino della macchina. In tal caso l apparecchiatura sarà ritirata, a cura e spese della Ditta, per essere riparata presso il presidio della Ditta. La Ditta, eliminato il malfunzionamento 20

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI IMPORTANTE: il presente documento è un contratto ("CONTRATTO") tra l'utente (persona fisica o giuridica) e DATOS DI Marin de la Cruz Rafael

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione Oggetto dell'iniziativa La Convenzione prevede la fornitura del servizio di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili delle Scuole e dei Centri di Formazione

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI All.1 al Disciplinare di Gara CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta di carattere comunitario, ai sensi dell

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Regione Autonoma della Sardegna Assessorato degli Enti Locali Finanze ed Urbanistica Direzione Generale della Pianificazione Urbanistica Territoriale e della Vigilanza Edilizia Servizio della Pianificazione

Dettagli

- - - - - - - - - - - - 1 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AFM S.p.A. Sede Legale in Bologna, Via del Commercio Associato n. 22/28 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

BusinessK s.r.l. Via Ruggero da Parma, 7-43126 Parma Codice fiscale e p.iva: 02595730348 info@businessk.it IL PRODOTTO

BusinessK s.r.l. Via Ruggero da Parma, 7-43126 Parma Codice fiscale e p.iva: 02595730348 info@businessk.it IL PRODOTTO BusinessK s.r.l. Via Ruggero da Parma, 7-43126 Parma Codice fiscale e p.iva: 02595730348 info@businessk.it IL PRODOTTO Puntas è un software sviluppato per la gestione di saloni di parrucchieri, centri

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica GARA D APPALTO PER LA STIPULA DI UN CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILIO E ATTREZZATURE IN DOTAZIONE

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI

CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI 1 Indice CAPITOLATO TECNICO PREMESSE p. 4 Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE p. 5 Art. 2 OGGETTO p. 5 Art. 3 PREZZO p. 6 CAPO I STRUTTURA DEL SERVIZIO Art. 4 ASSISTENZA

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI LISTI INO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI APRILE 2012 APICE Listino Prezzi 04/2012 Indice dei contenuti ARMADI GESTIONE CHIAVI... 3 1. KMS... 4 1.1. ARMADI KMS COMPLETI DI CENTRALINA ELETTRONICA E TOUCH

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli