Tecnologie e soluzioni innovative per la Pubblica Amministrazione Digitale Your potential. Our passion.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.microsoft.com/italy/pa/ Tecnologie e soluzioni innovative per la Pubblica Amministrazione Digitale Your potential. Our passion."

Transcript

1 Tecnologie e soluzioni innovative per la Pubblica Amministrazione Digitale Your potential. Our passion.

2 Questa Guida riassume per voi le iniziative di Microsoft dedicate al settore pubblico e illustra i vantaggi e le opportunità che le nostre soluzioni possono portare in termini di sicurezza, affidabilità, efficienza e risparmio. Che cosa potrete trovare in questo documento? Prima di tutto la nostra visione sull innovazione e le ragioni che ci spingono a investire in ricerca, a collaborare con le amministrazioni pubbliche e a condividere le nostre conoscenze e competenze con partner e istituzioni. Seguono le novità presenti all interno di EASI Fase II una iniziativa per sostenere le nuove sfide dell egovernment e della modernizzazione della P.A. definite dal recente Codice dell Amministrazione Digitale. Partiremo da un analisi su tematiche di ampio respiro quali la cooperazione applicativa e l interoperabilità, per approdare infine nel cuore delle soluzioni Microsoft studiate per migliorare i servizi e innovare il lavoro dei dipendenti pubblici. Il tutto arricchito da testimonianze di enti centrali e locali, esperienze già realizzate e suggerimenti per mettere a fuoco le giuste motivazioni con cui affrontare le sfide future. Maggio 2005

3 Sommario Le iniziative Microsoft per il settore pubblico...4 L innovazione della Pubblica Amministrazione...4 Passi importanti, sfide future...4 Esperienza e competenze condivise...5 Un ecosistema di imprese al servizio della P.A...5 Standard aperti, trasparenza e sicurezza al primo posto...6 Soluzioni su misura con la tecnologia.net...6 EASI fase II, la nuova proposta Microsoft...7 Condividere soluzioni e innovazione in rete...8 Un Centro di supporto agli enti locali...8 Interoperabilità e cooperazione applicativa...10 Open standard e interoperabilità...10 Il Riuso del software in ambiente Microsoft...10 Un architettura stabile per l egovernment...10 Il Sistema Pubblico di Connettività...11 La Cooperazione attraverso le Porte di Dominio...12 La nuova Busta di egovernment...13 La soluzione Microsoft per la cooperazione applicativa...14 La Directory dei servizi...14 Il sistema di Notifica degli Eventi...15 Microsoft BizTalk Server Esperienze di cooperazione applicativa tra Enti...16 Le soluzioni per innovare la P.A...19 Efficienza Operativa...19 Windows Server 2003: fare di più con meno...19 Mettere al sicuro il proprio Ente...20 Il rispetto della Privacy nella Pubblica Amministrazione...21 I Portali Internet e le soluzioni Microsoft per il front-end...22 Comunicare e collaborare via intranet...23 Accessibilità: realizzare siti a norma di Legge...25 La Posta Elettronica Certificata (PEC)...26 Protocollo Informatico a norma...27 La Carta d Identità Elettronica per l accesso ai servizi...28 Citizen Relationship Management, mettere il Cittadino al centro...29 Business Intelligence: trasformare le informazioni in azione...30 Ripensare la produttività individuale e di gruppo con Office Gli Smart Client...32 L edemocracy per gli Enti locali...33 T-Government, il Cittadino in prima fila...34 A fianco della P.A...34 Link utili...36

4 Le iniziative Microsoft per il settore pubblico L innovazione della Pubblica Amministrazione La Pubblica Amministrazione è per molti aspetti la struttura portante del sistema economico e sociale italiano. È il sistema vivo che permette a Cittadini, Imprese e Amministrazioni di incontrarsi e allo Stato di incoraggiare la crescita della società civile, migliorare la qualità della vita e sostenere il progresso economico del Paese. Promuovere l innovazione della Pubblica Amministrazione è oggi un compito di grande rilevanza, indispensabile per allineare lo sviluppo italiano ai paradigmi europei e modernizzare i processi produttivi interni, favorendo la crescita e l efficienza del sistema Paese. È un impegno che viene richiesto all Italia anche dall Unione Europea, che con il piano eeurope e più in generale con gli impegni fissati nel programma di Lisbona 2010, intende porre nell Economia della Conoscenza e nella Società dell Informazione il cuore della nuova crescita. Puntare sull innovazione significa, infatti, creare maggiori opportunità per il territorio e le imprese, assicurare una vicinanza più stretta tra istituzioni e Cittadini, favorire migliori condizioni di lavoro per gli stessi dipendenti pubblici. Per enti e amministrazioni vuol dire sperimentare nuovi sistemi di Governance per la pianificazione di interventi mirati e il risparmio dei costi, guardando alla riorganizzazione dei servizi e all attuazione di politiche di efficienza e trasparenza amministrativa come opportunità nuove per il rilancio della Pubblica Amministrazione. Passi importanti, sfide future Codice dell Amministrazione Digitale, Art. 10, Organizzazione delle Pubbliche Amministrazioni. Le pubbliche amministrazioni nell organizzare autonomamente la propria attività utilizzano le tecnologie dell informazione e della comunicazione per la realizzazione degli obiettivi di efficienza, efficacia, economicità, imparzialità, trasparenza e semplificazione. La Repubblica promuove la realizzazione e l utilizzo di reti telematiche come strumento di interazione tra le pubbliche amministrazioni e i privati. Il nuovo modello di Stato informatizzato al quale punta il Piano Nazionale di egovernment ha dato vita negli ultimi anni a una vera rivoluzione digitale che ha spinto verso la modernizzazione numerose Regioni, Province e Comuni. La Prima Fase del Piano, arrivata a metà del suo percorso, prosegue passo passo verso il rilascio di nuovi servizi. Molto è stato fatto, ma lo sforzo verso la costruzione di una nuova Società dell Informazione deve oggi essere consolidato e incoraggiato. L avvio della Seconda Fase del Piano Nazionale di egovernment e le numerose iniziative locali rappresentano nuovi percorsi possibili e opportunità importanti di rilancio, dei quali anche le imprese di Information and Communication Technology (ICT) devono farsi carico, portando il proprio bagaglio di competenze, conoscenze e soluzioni. Microsoft sostiene attivamente lo sviluppo dell innovazione nel Paese, condividendo gli obiettivi dei Piani nazionali e regionali e mettendo a disposizione della Pubblica Amministrazione le proprie conoscenze e competenze, risorse e specialisti ICT, partner e consulenti di egovernment. Negli ultimi anni ha deciso di investire ancora di più su iniziative in favore del settore pubblico, puntando su ricerca, innovazione, comunicazione e condivisione dei risultati. Credendo fermamente nella volontà di aiutare le organizzazioni e le persone a realizzare il proprio potenziale, Microsoft offre alle realtà locali, agli amministratori e ai dipendenti pubblici gli strumenti software adatti a creare innovazione e vivere nuove esperienze. Grazie ai propri partner avvicina e sostiene il settore pubblico, portando e trasferendo fiducia e competenza, interesse e passione. 4

5 Esperienza e competenze condivise Il nuovo Codice dell Amministrazione Digitale disegna oggi i contorni normativi della strada che conduce all Innovazione. È una cornice legislativa importante, ma affinché il cambiamento prenda forma serve il supporto efficace delle Imprese del settore ICT. Sono necessarie professionalità e competenze che sappiano accompagnare e assistere le istituzioni, avvicinare e consigliare le imprese, comprendere e tradurre correttamente le istanze dei Cittadini. Il dialogo tra gli attori sociali, le sinergie tra pubblico e privato e il reciproco supporto nello sviluppo sono alla base del progresso del Paese e garantiscono una crescita equilibrata e diffusa. Modernizzare il settore pubblico è un processo continuo che presuppone uno sviluppo permanente e la condivisione di esperienze e risultati. Per questo motivo, Microsoft valorizza al massimo le risorse presenti sul territorio italiano, trasferendo le proprie competenze ai partner che lavorano a livello locale e che affiancano gli enti italiani nella propria evoluzione. In questo modo, Microsoft desidera garantire continuità ai processi di innovazione e al tempo stesso aiutare il sistema Paese a crescere. Un ecosistema di imprese al servizio della P.A. La rete italiana dei partner Microsoft conta circa aziende comprensive di distributori, rivenditori, system integrator, partner certificati, sviluppatori, system builder, centri di formazione certificati. In questa ottica Microsoft stabilisce iniziative specifiche, messe a punto in un confronto continuo con le esigenze maturate sul territorio in ambito pubblico, e crea programmi di formazione mirata per trasferire costantemente il patrimonio di conoscenze e competenze e al tempo stesso i benefici e i vantaggi a una rete capillare di partner, vero punto di forza della società nel portare concretezza e assistenza locale ai progetti di informatizzazione della P.A. Le partnership hanno dimostrato di portare notevoli benefici e vantaggi sia ai fornitori di tecnologie sia a tutte le imprese e amministrazioni pubbliche dell ecosistema che gravita intorno alle tecnologie Microsoft. Garantiscono una vicinanza al cliente e favoriscono la condivisione di conoscenze, la convergenza verso standard comuni e tecnologie interoperabili di nuova generazione; agevolano la costruzione di modelli personalizzabili e riutilizzabili rispondenti ai singoli bisogni; minimizzano i rischi d impresa, distribuendoli sul settore; creano comunità di interessi. La specializzazione e il rapporto costante tra partner e amministrazioni favorisce lo sviluppo di aree di competenza che portano maggiore valore nella fase di costruzione dei servizi, installazioni più efficaci e una migliore gestione del patrimonio esistente e delle soluzioni, evitando così sprechi o duplicati non richiesti, massimizzando gli investimenti nel tempo. Il modello basato sulle partnership porta vantaggi economici sia al settore pubblico sia alla filiera di fornitori ICT. Secondo un recente studio di IDC Italia, per ogni Euro di ricavi generato da Microsoft, l ecosistema complessivo di partner genera quasi 12 Euro. L innovazione tecnologica, dunque, non è fine a se stessa per Microsoft, ma ha conseguenze dirette sulla crescita del Paese e lo sviluppo di un sistema equilibrato, che suddivide i rischi e affronta le sfide locali con maggiore partecipazione e fiducia. 5

6 Standard aperti, trasparenza e sicurezza al primo posto Essere al servizio del Paese per Microsoft significa anche supportare lo sviluppo di standard aperti e soluzioni tecnologiche in grado di dialogare con il patrimonio informatico esistente presso gli enti dello Stato e capaci di favorire la crescita e la diffusione di progetti concreti, replicabili nel tempo e sul territorio. Per questo Microsoft collabora con gli organismi competenti per la definizione degli standard per l interoperabilità dei sistemi e contribuisce con altri fornitori e associazioni di settore a condurre decisivi studi di fattibilità in materia. Nel corso degli ultimi due anni, inoltre, Microsoft ha siglato con le Amministrazioni centrali importanti accordi che vanno in questa direzione e che rilanciano il tema della sicurezza come nodo fondamentale intorno al quale stringere l azione di egovernment. Nel mese di febbraio 2005 ha siglato un Protocollo d Intesa con il Ministero dell Interno, il Government Security Program, per consentire al Ministero di accedere al codice sorgente e alle informazioni tecniche del sistema operativo Windows e di Office Questo programma è pensato per garantire maggiore trasparenza, sicurezza e stabilità dei sistemi e indirizzare le esigenze di interoperabilità e scambio di informazioni tra i governi. L accordo con il Ministero dell Interno formalizza, inoltre, una collaborazione a lungo termine, mirata alla completa trasparenza dei codici che regolano il funzionamento delle piattaforme software utilizzate su tutto il territorio nazionale e testimonia la condivisione di Microsoft dei piani governativi per la sicurezza nazionale. Inoltre, insieme al Ministero delle Comunicazioni, Microsoft Italia ha lanciato iniziative e progetti volti a sensibilizzare Cittadini e Imprese sul problema della sicurezza informatica, mirando ad aumentare il livello di protezione delle reti informatiche e di telecomunicazione della Pubblica Amministrazione. L accordo prevede anche la creazione di una task force in grado di intervenire in maniera preventiva contro i crimini informatici e gestire in maniera rapida ed efficace eventuali situazioni di crisi. Soluzioni su misura con la tecnologia.net Oltre alla garanzia offerta da sicurezza e trasparenza, un altro fattore indispensabile al progresso delle Amministrazioni Pubbliche è il valore della tecnologia. La piattaforma software di Microsoft aiuta a portare nelle organizzazioni pubbliche agilità nei cambiamenti e flessibilità con rapidi cicli di sviluppo delle soluzioni e una veloce messa in esercizio di progetti innovativi. Tutto ciò a costi competitivi rispetto alle spese dell informatica del passato. Le soluzioni Microsoft vengono incontro a chi ha l esigenza di introdurre sistemi di back office efficienti e di nuova generazione, ma anche di un appropriata infrastruttura informatica di supporto alle attività di comunicazione (posta elettronica), collaborazione, gestione dei sistemi e sicurezza. La tecnologia.net e le soluzioni Microsoft si basano su standard aperti e forniscono l ambiente appropriato affinché le applicazioni degli enti pubblici siano stabili, sicure, aperte, integrate e possano essere realizzate in tempi rapidi, in maniera economica e abbiano lunga durata e capacità di adattamento alle differenti condizioni ed esigenze organizzative. Le caratteristiche della piattaforma Microsoft permettono di ripensare i sistemi informativi e investire affinché si realizzino dei risparmi in termini di gestione, chiedendo di più ai propri sistemi IT e spendendo meno, raggiungendo quell efficienza operativa che oggi in tempi di ristrettezze 6

7 economiche è quantomai necessaria. Razionalizzando le risorse è possibile incidere profondamente sull abbattimento dei costi, in particolare per la gestione dei grandi sistemi. Integrazione e flessibilità nella gestione delle componenti applicative sono altri due elementi di rilievo della tecnologia Microsoft, che permette di standardizzare molte componenti di base di un architettura informatica. In questo modo anche il più complesso dei progetti può utilizzare con efficienza componenti software che sono prodotti ad alto volume ed elevato grado di sicurezza e qualità, con grandi benefici sul versante dei costi, della rapidità di sviluppo, della presenza di competenze per il disegno, la gestione e la manutenzione dei progetti. Questa è quella che noi chiamiamo Innovazione integrata: grazie a essa è possibile semplificare la complessità delle tecnologie, estendere le capacità dei computer e permettere a un numero sempre maggiore di persone di accedere alla tecnologia dell informazione, affrontando in anticipo le esigenze future. In questo modo gli enti pubblici sono in grado di lavorare con le tecnologie e gli investimenti fatti, semplificando progettazione, sviluppo, implementazione e manutenzione delle soluzioni nelle organizzazioni e guardando con fiducia ai prossimi impegni progettuali. EASI fase II, la nuova proposta Microsoft Parte centrale dell offerta Microsoft per l innovazione della Pubblica Amministrazione è EASI fase II, il cui obiettivo è di facilitare i processi di trasformazione, lo sviluppo di progetti, l adozione di nuove tecnologie, l adeguamento alle nuove normative in materia di digitalizzazione dei servizi amministrativi. EASI completa e integra l insieme dei prodotti e delle tecnologie che fanno parte dell offerta generale di Microsoft e inserisce ogni soluzione nel contesto della Pubblica Amministrazione italiana, rispondendo in maniera specifica alle esigenze locali. Il programma Microsoft EASI, egovernment Acceleration Solutions per l Italia, nella sua versione originaria, è nato nel 2002 nel quadro di una iniziativa per indirizzare le trasformazioni richieste dal Piano Nazionale di egovernment. Grazie all esperienza e al know-how maturato in questi ultimi anni, Microsoft propone una nuova versione del programma, rilanciando l azione di modernizzazione degli enti pubblici. Le soluzioni proposte sono conformi a tutti i requisiti architetturali e tecnologici adottati dalla Pubblica Amministrazione, agli standard più comuni per la cooperazione applicativa e ai modelli di sviluppo impiegati presso i cantieri dei progetti finanziati nella Prima e nella Seconda Fase del Piano Nazionale di egovernment. Le soluzioni presenti in EASI sono il risultato di progetti concreti, realizzati nel corso degli ultimi anni presso numerosi enti e amministrazioni, oppure il frutto di sperimentazioni svolte presso il Microsoft egovernment Competence Center o da partner Microsoft qualificati. La nuova versione di EASI si allinea con le esigenze espresse dalla normativa maturata negli ultimi anni ed è conforme alle indicazioni presenti nel nuovo Codice dell Amministrazione Digitale. EASI fase II è un mix di componenti di base e materiale di supporto agli sviluppatori e ai Technical decision maker che si pone come obiettivo principale l accelerazione dei processi di innovazione e la messa in opera di soluzioni efficaci, sperimentate e riusabili. Contiene Guide di supporto all architettura IT, documentazione tecnica, codice di esempio riutilizzabile, documentazione di orientamento sulle tematiche di maggiore attualità. 7

8 L offerta presente nella nuova versione di EASI è in continua evoluzione e indirizza i temi del Riuso, della Cooperazione applicativa, dell interoperabilità, della privacy, della produttività individuale e di molti altri fattori abilitanti verso l egovernement. Fornisce percorsi per risolvere in maniera nuova, semplice e rapida temi complessi come il Sistema Pubblico di Connettività, la Busta di egovernment, il T-Government. Rinfresca temi e soluzioni legate allo sviluppo della prima Fase del Piano Nazionale, in particolare relativi ai servizi di front-end, dal protocollo informatico alla Posta Elettronica Certificata. Condividere soluzioni e innovazione in rete Nell ambito delle azioni mirate a favorire il Riuso del software, Microsoft ha dato vita a un iniziativa internazionale che permette agli operatori del settore pubblico di partecipare a un programma denominato Solutions Sharing Network (SSN), che prevede la realizzazione di una comunità on line finalizzata alla comunicazione, allo scambio di informazioni e alla collaborazione tra gli enti governativi, le istituzioni accademiche e altri enti amministrativi. Questa comunità ha l obiettivo di favorire lo scambio di esperienze e nuove pratiche legate al Riuso del software e consentire agli operatori del settore di condividere soluzioni IT, analisi, architetture, procedure, best practice, codice sorgente di applicazioni personalizzate per migliorare l efficienza e ridurre i costi di sviluppo dei progetti a lungo termine. L iniziativa in Italia è stata avviata in collaborazione con la Regione Lombardia e vedrà la costituzione di un Portale del Riuso che consentirà l accesso per la condivisione di soluzioni applicative correlate ai servizi di egovernment e di un forum aperto agli enti locali e ai loro partner. La finalità è di contribuire al processo di condivisione delle informazioni, illustrando soluzioni e best practice. Nel portale ci saranno anche meccanismi per la ricerca e viene offerta l opportunità di definire categorie per classificare le soluzioni migliori. A fianco delle soluzioni applicative il network vedrà la pubblicazione anche di guide di riferimento, documentazione e casi di studio che possono essere presi come esempi per lo sviluppo di nuovi progetti da parte di organizzazioni ed enti pubblici. Un Centro di supporto agli enti locali Parte integrante della stessa offerta EASI fase II è il servizio prestato dal Microsoft egovernment Competence Center. Moderno ed efficiente centro di assistenza che affianca e supporta gratuitamente le Pubbliche Amministrazioni locali nel processo di innovazione tecnologica, vede impegnati congiuntamente Microsoft e Intel. Ha come obiettivo principale di assistere a livello tecnico e operativo gli Enti Locali nella difficile sfida per l implementazione dei progetti promossi dal piano di egovernment nazionale e dai piani regionali o stimolati dai finanziamenti nazionali ed europei. Il Competence Center aiuta a familiarizzare con le nuove tecnologie alla base dell utilizzo della rete e fornisce servizi di informazione, training e consulenza per costruire in autonomia soluzioni innovative di egovernment in conformità con le specifiche tecniche definite dal CNIPA e dal Dipartimento per l Innovazione e le Tecnologie. 8

9 Moderno ed efficiente centro di assistenza che affianca e supporta gratuitamente le Pubbliche Amministrazioni locali nel processo di innovazione tecnologica. Forte dell esperienza di due anni di attività, promuove, inoltre, presso la comunità informatica casi di successo, applicazioni replicabili ed esperienze svolte da altre amministrazioni. A partire dal 2005, ha dato vita anche a una serie di approfondimenti tematici, lezioni interattive e training erogati via Web. Queste conferenze multimediali, denominate Webcast, gratuite e interattive, vengono trasmesse via Internet e sono dedicate al personale tecnico degli enti pubblici affinché possano usufruire di momenti di formazione legati all uso delle tecnologie per la P.A., senza spostarsi dal proprio ufficio. 9

10 Interoperabilità e cooperazione applicativa Open standard e interoperabilità Allo scopo di assicurare il massimo livello di standardizzazione e di interoperabilità delle proprie soluzioni, Microsoft ha adottato lo standard XML e il supporto nativo ai Web service, consentendo ai sistemi informativi di far dialogare applicazioni e scambiare dati indipendentemente dal formato, dal linguaggio di programmazione e dalla piattaforma in uso. I vantaggi derivanti dall adozione di tecnologie e soluzioni per l interoperabilità sono evidenti: si va dalla semplice integrazione con i sistemi legacy esistenti alla facilità di interscambio con applicazioni appartenenti a domini differenti, dalla condivisione di servizi sviluppati all interno del proprio Ente allo sviluppo di servizi federati e aperti, nel rispetto di tutti i necessari requisiti di sicurezza e privacy. La tecnologia.net è in linea con gli standard più diffusi per l interoperabilità dei sistemi. Microsoft collabora attivamente con i maggiori organismi internazionali, come il World Wide Web Consortium (W3C) o il Web Services Interoperability Organization (WS-I), alla definizione degli standard Web, dal protocollo SOAP (Simple Object Access Protocol) al linguaggio XML (exstensible Markup Language), e in generale allo sviluppo della tecnologia per i Web service. Il Riuso del software in ambiente Microsoft In ambito informatico si può parlare di Riuso del software quando si ha la possibilità di impiegare applicazioni già sviluppate in contesti differenti. Perché un applicativo sia riusabile deve cioè soddisfare le stesse esigenze operative passando da un contesto all altro e poter gestire gli stessi processi che tale applicazione deve automatizzare anche in presenza di modelli sistemistici e applicativi differenti. La condivisione delle specifiche funzionali del software è il primo passo per riusare le applicazioni. Il secondo è l interoperabilità, ovvero il fatto che due applicazioni possano scambiarsi dati e informazioni, chiamare tra loro funzioni o servizi applicativi senza che sia necessario da parte di chi scrive un applicazione sapere come è fatta l altra. Per favorire il Riuso del software, Microsoft condivide le specifiche tecniche funzionali alla base delle soluzioni impiegate e adotta open standard, lasciando a fornitori diversi la possibilità di sviluppare prodotti software e applicazioni che diano all utente finale la garanzia di poter interscambiare dati e informazioni a prescindere dalla tecnologie sottostanti e scegliere sulla base del valore e non di aspetti ideologici. Il Riuso applicativo è chiaramente indipendente delle piattaforme e dalle tecnologie di base; il condividere specifiche funzionali di applicazioni sviluppate per la Pubblica Amministrazione consente infatti di poter riusare la loro implemetazione sia su piattaforme Open che Commerciali. Un architettura stabile per l egovernment La proposta Microsoft per la Pubblica Amministrazione è una piattaforma software completa, stabile, efficiente e flessibile che consente di ridurre il più possibile la complessità e i costi dei sistemi. È un infrastruttura integrata, che unisce i servizi di interfaccia verso i Cittadini e le imprese a un livello intermedio di cooperazione applicativa e questo ai sistemi informativi e ai servizi di back office. 10

11 Dal punto di vista dell infrastruttura server, Microsoft propone Windows Server System TM, una famiglia di soluzioni Server progettate per supportare soluzioni end-to-end basate su Windows Server TM È un infrastruttura completa e interoperabile che aiuta a migliorare l impatto strategico degli investimenti effettuati per sostenere le esigenze di infomatizzazione degli enti pubblici di ogni dimensione. È incentrata sul concetto di innovazione integrata: un approccio di progettazione completo che permette di semplificare lo sviluppo, il rilascio e la gestione dei servizi attraverso l anticipazione di esigenze e opportunità. L integrazione delle soluzioni della famiglia Windows Server System facilita la cooperazione applicativa e l interazione con i dati e le applicazioni dell ambiente IT allo scopo di aumentare l affidabilità e la sicurezza dell infrastruttura, ridurre i costi dei processi operativi e fornire nuove funzionalità in grado di supportare sia il consolidamento dei sistemi sia l espansione delle organizzazioni o la loro integrazione con altre amministrazioni. Il fondamento di Windows Server System è il sistema operativo Microsoft Windows Server 2003, che fornisce l infrastruttura di base e i servizi comuni ai tre livelli di sviluppo: front-office, cooperazione applicativa e back office. La piattaforma offre il modello di protezione sottostante, i servizi di directory e di gestione necessari per supportare l infrastruttura operativa; il modello per la definizione e la programmazione delle applicazioni, come base per l infrastruttura applicativa; i servizi dati e di collaborazione essenziali per integrare servizi di back office. La piattaforma Microsoft per l egovernment comprende un modello di programmazione integrato, basato su.net Framework che, grazie agli XML Web service, permette di ottenere l integrazione del software applicativo; Internet Information Services, un server Web in grado di garantire sicurezza, affidabilità e velocità; servizi di directory che consentono di ottenere livelli superiori di prestazioni, scalabilità e flessibilità. Insieme, Visual Studio.NET 2003 e Windows Server 2003 formano una piattaforma applicativa unificata, con un modello di programmazione coerente e scalabile per applicazioni mission critical di qualsiasi tipo. Il Sistema Pubblico di Connettività Il Sistema Pubblico di Connettività (SPC) è la nuova autostrada sulla quale viaggeranno le informazioni della Pubblica Amministrazione. Come specifica il D.Lgs 42/2005, è l insieme di infrastrutture tecnologiche e di regole tecniche per lo sviluppo, la condivisione, l integrazione e la diffusione del patrimonio informativo e dei dati della P.A., necessarie per assicurare l interoperabilità e la cooperazione applicativa dei sistemi informatici e dei flussi informativi, garantendo la sicurezza, la riservatezza delle informazioni, nonché la salvaguardia e l autonomia del patrimonio informativo di ciascuna pubblica amministrazione. La realizzazione architetturale e organizzativa di questa rete deve assicurare il coordinamento informativo e informatico dei dati tra le amministrazioni centrali, regionali e locali e avvenire, di conseguenza, nel rispetto della natura federata, policentrica e non gerarchica del sistema italiano. SPC intende favorire l economia nell utilizzo dei servizi di rete, l interoperabilità e il supporto alla cooperazione applicativa. Affinché il Sistema Pubblico di Connettività sia pienamente operativo le pubbliche amministrazioni, nell ambito della loro autonomia funzionale e gestionale, devono adottare soluzioni tecniche compatibili con la cooperazione applicativa nella progettazione e gestione dei propri sistemi informativi. 11

12 Il Sistema Pubblico di Connettività è un sistema di infrastrutture tecnologiche e regole comuni di interfaccia per interconnettere la P.A. e diffondere il suo patrimonio informativo, razionalizzando le soluzioni telematiche esistenti e introducendo un ambiente comune per integrare le applicazioni. D.Lgs 42/2005 La Cooperazione attraverso le Porte di Dominio La cooperazione applicativa tra i domini è una funzione indispensabile per realizzare l interconnessione tra le pubbliche amministrazioni e lo scambio di informazioni tra i sistemi delle organizzazioni strutturate in domini federati. Come si realizza? In sintesi, avviene tramite un canale di interscambio basato su standard aperti (Web service, XML, SOAP) che agevola il passaggio di messaggi tra i domini. Grazie al Sistema Pubblico di Connettività, ogni dominio della rete colloquia con gli altri attraverso una componente infrastrutturale di interfaccia denominata Porta di dominio che svolge funzioni di barriera di ingresso per autorizzare l accesso alle risorse applicative della rete e tradurre i messaggi provenienti da altri domini. Questa componente può svolgere le funzioni di Porta Applicativa per mettere servizi e dati a disposizione degli altri domini oppure la funzione di Porta Delegata per richiedere dati e servizi ad altri domini. Ogni porta di dominio deve assicurare i livelli di sicurezza indicati nelle specifiche tecniche elaborati da CNIPA, gestendo i profili di collaborazione previsti, essere in linea con gli standard definiti per il formato dei messaggi (busta di egovernment), verificare l integrità dei documenti ricevuti e la rispondenza della firma digitale allegata, controllare l autorità che ha emesso i certificati elettronici. Le funzioni delle Porte di dominio permettono il dialogo tra servizi e sono dunque fondamentali per garantire la sicurezza e l interscambio di dati o informazioni tra enti appartenenti a una stessa rete. Le Porte di dominio si posizionano così tra le componenti di back end, gli archivi amministrativi, i servizi locali e la rete pubblica, oppure tra aree differenti di una medesima organizzazione suddivisa in domini federati, svolgendo il ruolo di interprete o di filtro dei dati ricevuti e trasmessi. 12

13 Le porte di dominio permettono il dialogo tra i servizi e la comunicazione tra applicazioni distribuite appartenenti anche a enti differenti La nuova Busta di egovernment La Busta di egovernment è il modello logico e funzionale con cui si realizza la composizione di un messaggio mediante il quale si trasferiscono o richiedono informazioni e dati all interno del Sistema Pubblico di Connettività, secondo il paradigma della cooperazione applicativa. Porte di dominio, Sistema Pubblico di Connettività e Busta di egovernment sono i pilastri dell architettura di egovernment per la cooperazione applicativa 13

14 Le specifiche tecniche della Busta di egovernment sono state rilasciate da CNIPA a più riprese. L ultima definizione, diffusa nel mese di aprile 2004, supera e migliora il modello elaborato nel 2002, fornendo una specifica più dettagliata e precisa, in particolare nella definizione dello standard da utilizzare per garantire la sicurezza, e nel formato dell intestazione del messaggio. Tale modello permette di gestire gli scambi di informazioni in modo indipendente dalle applicazioni; definire un interfaccia uniforme per le interazioni tra enti pubblici e terze parti; raggiungere migliori livelli di servizio, affidabilità e sicurezza. La soluzione Microsoft per la cooperazione applicativa Nell ambito di EASI Fase II Microsoft propone un nuovo framework di sviluppo per favorire un efficace e rapida implementazione del modello di cooperazione applicativa. La soluzione aiuta a realizzare in tempi brevi, in maniera indipendente dalle piattaforme presenti presso le amministrazioni pubbliche, Porte di dominio che dialogano con Buste di egovernment che supportano le specifiche tecniche di ultima generazione definite da CNIPA. La soluzione, denominata.net Toolkit per la Busta di egovernment, è un framework composto da: una libreria di codice utilizzabile su piattaforma Microsoft.NET; una Guida all utilizzo di questa libreria con alcuni tutorial pratici per la realizzazione di Porte di dominio in grado di interoperare con porte applicative e porte delegate realizzate su qualsiasi piattaforma (Windows, Unix ecc.); documentazione tecnica; scenarii di esempio realizzati in Visual Basic.NET e Visual C#. La libreria è quindi un add-on dell ambiente di sviluppo Visual Studio.NET, ed è distribuita liberamente, aperta, facile da utilizzare e documentata in italiano. Può essere impiegata in qualunque scenario in cui sia richiesto l invio di messaggi costruiti secondo il nuovo modello di Busta di egovernment. Oltre a sfruttare le funzionalità native del Microsoft.NET Framework e dei Web Services Enhancements (WSE) 2.0, Microsoft rilascia anche le estensioni SOAP necessarie per indirizzare alcune particolari specifiche della Busta di egovernment, in particolare per l integrazione di qualsiasi tipo di allegato al messaggio SOAP, secondo quanto previsto dallo standard SOAP with Attachments. L ambiente di sviluppo del Toolkit fornisce agli sviluppatori un ambiente di programmazione ad oggetti che nasconde la complessità del formato della Busta di egovernment e pertanto aumenta la flessibilità, riducendo drasticamente i tempi di sviluppo, al fine di lasciare alle amministrazioni maggiori opportunità per focalizzarsi sui contenuti applicativi dei servizi da erogare. Inoltre, rispetta i presupposti per una piena operatività all interno della rete, assicurando la giusta autonomia e sicurezza dei servizi locali delle singole amministrazioni e il livello adeguato di interoperabilità applicativa di base tra enti di una rete locale o la cooperazione e l interscambio sulla rete nazionale. La Directory dei servizi Per abilitare gli scambi transazionali, soddisfare le richieste di servizio prodotte dagli sportelli di front-office e gestire al meglio l aumento del numero dei servizi offerti dalle amministrazioni, è utile poter contare su una Directory dei servizi, una sorta di registro pubblico che da un lato elenca i servizi di cooperazione applicativa disponibili sulle porte di dominio delle diverse amministrazioni 14

15 e dall altro esplicita le modalità tecniche di accesso. Grazie a queste directory, le modalità di accesso e di interfacciamento ai servizi erogati da amministrazioni che partecipano a un Dominio di Cooperazione possono essere rese pubbliche, indipendente dalla piattaforma software sulla quale sono stati realizzati i servizi stessi e le Porte di Dominio. La soluzione Microsoft per la Directory dei servizi è incorporata a livello nativo nel sistema operativo Windows Server 2003, supporta le specifiche dell Organization for Advacement of Structured Information Standard (OASIS): lo standard UDDI per la creazione dei cosiddetti business services. La soluzione assicura l identificazione dei servizi esportati dal punto di vista amministrativo e funzionale (tipologia e varianti, ruoli abilitati, associazione agli eventi della vita, ecc.), l individuazione delle porte di dominio e delle amministrazioni di competenza, la descrizione dei servizi esportati (modalità di accesso, profili di collaborazione, formato di codifica dei messaggi). Microsoft mette a disposizione, attraverso i servizi dell egovernment Competence Center, un esempio di utilizzo di UDDI nel quale i servizi on line ai cittadini e alle imprese possono essere classificati sia per ente erogante, sia secondo la classificazione dei cosiddetti Eventi della vita, questo esempio è stato sviluppato nell ambito del progetto nazionale PEOPLE, e può essere riutilizzato ed esteso in altri contesti. Il sistema di Notifica degli Eventi Per completare l efficacia della Cooperazione Applicativa è necessario applicare anche il modello della Notifica degli Eventi. Dopo la condivisione delle informazioni (Registri), la creazione di interfacce tra domini (Porte), la trasmissione dei dati attraverso standard comuni (Busta di egovernment) e la definizione di una rete condivisa (SPC), è necessario che ogni Ente possa notificare l avvenuto cambiamento di informazioni relative a un oggetto applicativo (per esempio, il cambio di residenza di una persona) o la generazione di nuovi dati (come nel caso di una nascita). Questo meccanismo, basato su eventi, avviene secondo il paradigma del Publish and Subscribe, ovvero della notifica contemporanea al cambiamento dei dati iscritti in un archivio. La soluzione proposta da Microsoft Italia nel 2002, nell ambito della prima edizione del programma EASI, prendeva il nome di Event Notification System (ENS) e consisteva in una implementazione prototipale, destinata a essere utilizzata come base per la realizzazione di sistemi più complessi. Il Sistema di Notifica proposto è tra i primi realizzati utilizzando il paradigma dei Web CASI di STUDIO service e il relativo modello di registro dei servizi (UDDI). Tutti i messaggi scambiati Istituto Zooprofilattico da e verso questo sistema, siano essi messaggi di registrazione, sottoscrizione, generazione dell Abruzzo e del Molise dell evento, notifica dell evento, sono messaggi SOAP formattati secondo lo standard base [www.microsoft.com/italy/casi] della Busta di egovernment. A testimonianza della validità del modello proposto, alcune L Anagrafe Bovina nazionale società partner negli ultimi anni hanno realizzato sistemi di Notifica degli Eventi su [www.anagrafe.izs.it] piattaforma Microsoft, estendendo e irrobustendo il prototipo ENS con l utilizzo del prodotto Microsoft BizTalk Server e di ulteriori sviluppi. Un esempio di questa implementazione è quello proposto dalla società partner NETA (Gruppo Engineering) per l Istituto Zooprofilattico dell Abruzzo e del Molise relativo all Anagrafe Bovina Nazionale. Grazie alla tecnologia Microsoft e alle soluzioni EASI, l Istituto ha sviluppato un servizio integrato su tre livelli, uno locale, uno regionale e uno nazionale e permette il monitoraggio del movimento di circa 8 milioni e 15

16 mezzo di capi bovini presenti in Italia. La soluzione di NETA è inoltre parte integrante del framework regionale Cohesion per lo sviluppo di servizi telematici ai cittadini e alle imprese della Regione Marche; recentemente la soluzione della Regione Marche è stata migrata su piattaforma Microsoft BizTalk Server 2004 e completamente integrata con la nuova Porta di Dominio realizzata con il.net Toolkit per la Busta di egovernment. Microsoft BizTalk Server 2004 La soluzione Microsoft BizTalk Server 2004 è uno strumento di orchestrazione generale dei servizi applicativi che può facilmente essere implementato in progetti di egovernment per accelerare i processi di integrazione. È uno strumento di cooperazione applicativa che comprende servizi di integrazione per le applicazioni interne e servizi di distribuzione verso organizzazioni esterne. Aiuta i differenti livelli di un architettura applicativa a dialogare e comprende numerose CASI di STUDIO funzionalità di orchestrazione dei processi: acceleratori verticali di soluzioni e di settore; Ministero dell Ambiente strumenti di monitoraggio; un motore per le regole di business completo; servizi di [www.microsoft.com/italy/casi] trasporto e di routing dei documenti; servizi di conversione dei dati (XML, EDI, RosettaNet, Portale Cartografico Nazionale ecc.), automazione e gestione dei processi; servizi di analisi dei dati e data mining; servizi [www.atlanteitaliano.it] di configurazione, gestione e integrazione della piattaforma Microsoft Windows, servizi di scalabilità e di integrazione della protezione. Microsoft BizTalk Server è stato impiegato con successo nella soluzione adottata presso il Ministero dell Ambiente per lo sviluppo dell Atlante Cartografico Italiano e fa parte dell architettura proposta da Microsoft per il progetto PEOPLE. Esperienze di cooperazione applicativa tra Enti Microsoft e i suoi partner hanno maturato numerose esperienze a fianco della Pubblica Amministrazione in materia di integrazione dei sistemi informativi e di cooperazione applicativa. Tra i progetti più significativi per l importanza ricoperta a livello nazionale e per gli enti coinvolti, si possono ricordare le seguenti esperienze realizzate anche con il contributo della tecnologia Microsoft e, nei casi più recenti, del.net Toolkit per la Busta di egovernement. Questo patrimonio è oggi condiviso a livello nazionale e riguarda casi replicabili e riusabili in nuovi contesti amministrativi. Il SIL della Regione Sardegna La prima esperienza riguarda il mercato del lavoro, candidato ideale a sperimentare modelli di cooperazione applicativa. Il forte decentramento su base provinciale dei Servizi Pubblici per l Impiego, le esigenze legate alla nuova Borsa Continua Nazionale del Lavoro (BCNL) e la gestione dei suoi nodi regionali allacciati ai Sistemi Informativi del Lavoro (SIL) delle Regioni, ha portato le realtà locali a scegliere architetture di cooperazione applicativa. È il caso della Regione Sardegna, che grazie al supporto di Accenture, ha sviluppato il proprio SIL su due livelli nativamente integrati: regionale e provinciale. L adozione della tecnologia Microsoft sta supportando l integrazione con il livello nazionale per mezzo di Porte di Dominio sviluppate in ambiente.net. La soluzione permetterà il dialogo tra le applicazioni e il coordinamento di servizi per la gestione completa delle informazioni relative ai lavoratori e potrà includere le comunicazioni obbligatorie a INPS e INAIL. 16

17 Lo Schema del Sistema Informativo per il Lavoro (SIL) della Regione Sardegna sviluppato da Accenture PER APPROFONDIRE SigmaTER [www.sigmater.it] OpenPDD [www.openpdd.org] CORE [www.corenet.it] SigmaTER, il catasto in Rete Di particolare interesse è l iniziativa di cooperazione applicativa nata nell ambito del progetto SIGMA TER - Servizi Integrati catastali Geografici per il Monitoraggio Amministrativo del TERritorio. Approvato dal Dipartimento per l Innovazione e le Tecnologie, il progetto affianca il processo nazionale di decentramento del Catasto. Avrà un impatto su circa 10 milioni di Cittadini e migliaia di operatori della Pubblica Amministrazione. Sviluppato per assicurare il flusso di dati catastali tra Agenzia del Territorio e i Comuni e garantire una migliore conoscenza del territorio sotto il profilo fiscale e amministrativo, SIGMA TER ha realizzato un infrastruttura per l interscambio di informazioni catastali e territoriali fra amministrazioni di diverso ordinamento (Ministero delle Finanze, Regioni e Comuni). La cooperazione applicativa necessaria per assicurare valenza amministrativa al flusso dei dati tra gli enti coinvolti è stata progettata garantendo: aderenza alle specifiche tecniche emesse dal Cnipa e portabilità delle applicazioni indipendentemente dalla piattaforma tecnologica. La scelta è stata condivisa e sviluppata con altri due progetti di egovernment di respiro nazionale: People e DocArea. Microsoft ha voluto cogliere questa sfida e, insieme alla società partner CORE S.r.l. di Bologna, sfruttando il framework.net Toolkit per la Busta di egovernment ha realizzato PDD.NET, la prima soluzione per la porta di dominio su piattaforma commerciale disponibile gratuitamente per gli operatori del settore. Totalmente interoperabile con il mondo Java, PDD.NET sfrutta il meglio della tecnologia.net per la realizzazione di un set completo di funzionalità predefinite e di plug-in corredati di esempi che ne garantiscono l integrazione in svariati contesti tecnologici: un concreto e pratico contributo di Microsoft alla costruzione dell egovernment in Italia. Microsoft: tecnologie e soluzioni innovative per la Pubblica Amministrazione 17

18 PEOPLE, servizi per gli enti locali Infine, segnaliamo il Progetto PEOPLE per l erogazione di circa 200 servizi on line ai Cittadini e alle Imprese nella Pubblica Amministrazione Locale. PEOPLE è finalizzato alla costruzione di piattaforme pilota per l erogazione di servizi e alla definizione di un insieme di modelli e standard replicabili anche al di fuori degli Enti partecipanti al progetto. Per l occasione Microsoft ha messo a punto un architettura specifica e riusabile, riconosciuta dal comitato tecnico PEOPLE come una delle piattaforme di riferimento, adeguata e completa rispetto alle esigenze progettuali. La soluzione realizzata da Microsoft è oggi dispiegabile su tutto il territorio nazionale PER APPROFONDIRE e rispetta i protocolli Internet e gli standard approvati da PEOPLE. L architettura si basa Progetto PEOPLE su 3 livelli distinti e integrati (front-end, virtual service e back end), a supporto della [www.progettopeople.it] realizzazione di portali, delle attività dei centri servizi e dei Comuni. A questi strati applicativi si possono aggiungere anche servizi trasversali di posta certificata, autenticazione e gestione, a completezza di un offerta che può essere estesa a diversi enti italiani e declinata secondo le esigenze specifiche. Inoltre, soluzioni aggiuntive e i prodotti disponibili sulla piattaforma Microsoft si possono mappare direttamente sulle varie componenti dell architettura PEOPLE, permettendo di coprire le esigenze di ciascuno dei tre layer dell architettura, garantendo l interoperabilità con soluzioni realizzate su ogni altra piattaforma. L architettura di PEOPLE in ambiente.net e i tre livelli integrati per la strutturazione dei servizi 18

19 CASI di STUDIO Poste Italiane, INPS, Provincia di Parma, Azienda Ospedaliera di Villa Scassi, Polizia Ferroviaria, Provincia di Teramo, Regione Marche [www.microsoft.com/italy/casi] Le soluzioni per innovare la P.A. Efficienza Operativa In questi anni la crescita dei budget dedicati all informatica ha subito un brusco rallentamento e la maggior parte degli investimenti in tecnologia è utilizzata per gestire l infrastruttura esistente, con una costante riduzione degli importi destinati allo sviluppo di nuovi progetti. L incremento dei costi e della complessità dei sistemi, l aumento dei rischi relativi alla protezione e la difficoltà di allineare il sistema informativo agli obiettivi sono alcune delle principali sfide che i reparti IT delle grandi organizzazioni pubbliche devono affrontare. Gli enti pubblici si trovano sempre più di fronte all esigenza di contenere i costi e di ottenere maggiori risultati con risorse limitate. Migliorare l efficienza operativa dell infrastruttura IT permette di ridurre i costi e le complessità di gestione dei sistemi e delle applicazioni, mantenendo al tempo stesso la qualità dei servizi. Per incrementare l efficienza operativa dei sistemi dei propri clienti, Microsoft punta su un insieme di prodotti e servizi di gestione integrati nel sistema operativo server che aiutano gli enti pubblici ad acquisire un livello adeguato di facilità di gestione, una semplicità fatta di sicurezza, livelli di servizio, produttività ed efficienza, a costi competitivi. Questa combinazione di tecnologie, soluzioni e standard permette di creare, installare e provvedere alla manutenzione dei sistemi informativi a un rapporto costo/risultato realmente conveniente. Le tecnologie di gestione Microsoft permettono di monitorare le performance di sistemi distribuiti da una singola posizione centralizzata, automatizzare l inventario degli asset tecnologici e del deployment applicativo aziendale, rispondere in tempo reale all evoluzione delle capacità richieste. Windows Server 2003: fare di più con meno Microsoft Windows Server 2003 rappresenta la pietra angolare della piattaforma server di Microsoft che permette alle organizzazioni, dalla più grande alla più piccola, di ottenere più valore dai propri investimenti in tecnologia, riducendo al tempo stesso i costi. Windows Server 2003 è una componente fondamentale della famiglia Windows Server System: mette a disposizione delle organizzazioni pubbliche un infrastruttura che aumenta la produttività dei propri dipendenti che utilizzano il PC e i dispositivi digitali per lo svolgimento delle attività quotidiane. In particolare, il sistema operativo server favorisce la collaborazione e la condivisione delle informazioni all interno delle organizzazioni, consentendo l accesso ai dati e alle risorse aziendali ovunque si trovino. Sicurezza e diminuzione drastica del downtime sono stati i principali obiettivi nella realizzazione del sistema operativo. Microsoft ha introdotto tecnologie volte a ridurre le possibilità di attacchi ai server per aiutare gli amministratori IT ad avere infrastrutture sempre più affidabili con elevati livelli di sicurezza. Le infrastrutture basate su Windows Server 2003 sono in grado di offrire risultati in termini di migliori prestazioni, riduzione dei costi di gestione, maggior produttività del personale IT addetto e minori costi di deployment. Microsoft: tecnologie e soluzioni innovative per la Pubblica Amministrazione 19

20 INPS, un taglio ai costi e apertura al Web con la tecnologia.net L Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) abbandona la piattaforma IBM AS/400 per le tecnologie Web e i sistemi aperti, scegliendo l architettura.net. Per rispondere all evoluzione dei bisogni degli utenti e alle crescenti responsabilità in ambito Welfare, ha messo in atto una migrazione record che ha ridotto drasticamente i costi di gestione e sviluppo, migliorato l efficienza e la produttività, salvaguardando il ricco patrimonio applicativo e le competenze dell ente. Inoltre, l Istituto ha voluto eliminare la propria dipendenza da sistemi legacy, razionalizzando le risorse, per aprirsi alla tecnologia Web e migliorare la produttività nello sviluppo del software, offrendo al contempo nuovi servizi on line ai propri utenti. La scelta della tecnologia Microsoft.NET ha consentito di tagliare drasticamente i costi di gestione dell infrastruttura informatica e ridurre in modo sostanziale anche quelli per la manutenzione e lo sviluppo del software. La nuova piattaforma, aperta e flessibile, permette infatti di progettare facilmente e velocemente nuovi servizi per cittadini e imprese e modificare con semplicità gli applicativi e le procedure già operative. La capacità del framework.net di riutilizzare nativamente i programmi già scritti in COBOL ha dato velocità e semplicità all attività di migrazione. Tra i vantaggi ottenuti, oltre ai tempi record con cui è avvenuta la migrazione (che ha coinvolto circa 300 applicazioni utilizzate da più di 20 mila dipendenti), c è anche l opportunità di impiegare in futuro i Web service, che rendono più semplice l interoperabilità con le altre amministrazioni, da sempre obiettivo strategico per l INPS. Mettere al sicuro il proprio Ente Codice dell Amministrazione Digitale, Art. 54, La sicurezza dei dati. I documenti informatici delle pubbliche amministrazioni devono essere custoditi e controllati con modalità tali da ridurre al minimo i rischi di distruzione, perdita, accesso non autorizzato o non consentito o non conforme alle finalità della raccolta. Secondo le stime più recenti, gli attacchi informatici aumentano in numero e virulenza ogni anno e generano danni per i quali occorrono in media dai 2 ai 5 giorni per riprendersi. Il blocco dei sistemi, l infezione di virus o worm, la manomissione della rete informatica possono causare danni estremamente pericolosi, rallentare o fermare le attività interne agli enti, facendo spendere ingenti somme di manutenzione per il ripristino dei sistemi o il recupero dei dati. Potrebbero anche arrecare danni, seppur involontariamente, ai Cittadini e agli utenti, ritardando l erogazione delle prestazioni, compromettendo i servizi e la salvaguardia di informazioni riservate. È necessario che la rete interna o le extranet, la posta elettronica, le attrezzature o i sistemi controllati via software, gli strumenti per la produttività individuale siano sempre in funzione per evitare sprechi e perdite economiche. È giusto, dunque, prestare la dovuta attenzione alla sicurezza informatica anche nella Pubblica Amministrazione, tanto più che si tratta di servizi pubblici, in cui le istituzioni hanno una responsabilità diretta nei confronti dei Cittadini. Microsoft ha studiato soluzioni specifiche per assistere e sensibilizzare la Pubblica Amministrazione sul tema della sicurezza informatica, avviando numerose iniziative e programmando periodici incontri e seminari di orientamento presso l egovernment Center. Attraverso le proprie tecnologie, i servizi e prodotti Microsoft specifici per la prevenzione di attacchi e la protezione dei sistemi informativi, è in grado di offrire una risposta completa ai responsabili della sicurezza delle realtà amministrative locali e centrali. Inoltre, negli ultimi anni Microsoft ha lavorato molto al miglioramento del proprio software per garantire i più elevati livelli di affidabilità e sicurezza, rendendo disponibili aggiornamenti e nuovi prodotti adatti a realtà amministrative di ogni dimensione. 20

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Scheda descrittiva del progetto

Scheda descrittiva del progetto Scheda descrittiva del progetto 1. Anagrafica di progetto Titolo Banda ultralarga Acronimo (se esiste) UltraNet Data Inizio Data Fine 01/09/2011 31/12/2014 Budget totale (migliaia di euro) 60,50k Responsabile

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Direzione generale degli affari generali e riforma La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Dematerializzazione dei document i dell Amministrazione Regionale Conferenza stampa dell Assessore Massimo

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE I problemi del sistema vigente Lo Sportello Unico per le attività Produttive (SUAP) non ha avuto diffusione su tutto il territorio nazionale e non ha sostituito

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

UN ARCHITETTURA UNITARIA. - Il nuovo modello di cooperazione SPC - PER L AGENDA DIGITALE

UN ARCHITETTURA UNITARIA. - Il nuovo modello di cooperazione SPC - PER L AGENDA DIGITALE UN ARCHITETTURA UNITARIA PER L AGENDA DIGITALE - Il nuovo modello di cooperazione SPC - documento.: INDICE ACRONIMI... 3 GLOSSARIO... 5 1. SCOPO E STRUTTURA DEL DOCUMENTO... 6 2. INTRODUZIONE... 7 2.1.

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Scheda descrittiva del programma Open-DAI ceduto in riuso CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Agenzia per l Italia Digitale - Via Liszt 21-00144 Roma Pagina 1 di 19 1 SEZIONE 1 CONTESTO

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Allegato 1 L AGENDA PER LA SEMPLIFICAZIONE 2015-2017

Allegato 1 L AGENDA PER LA SEMPLIFICAZIONE 2015-2017 Allegato 1 L AGENDA PER LA SEMPLIFICAZIONE 2015-2017 \ Premessa L obiettivo generale I settori chiave di intervento La cittadinanza digitale Il welfare e la salute Il fisco L edilizia L impresa Gli strumenti

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

Metadati e Modellazione. standard P_META

Metadati e Modellazione. standard P_META Metadati e Modellazione Lo standard Parte I ing. Laurent Boch, ing. Roberto Del Pero Rai Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica Torino 1. Introduzione 1.1 Scopo dell articolo Questo articolo prosegue

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140 LINEE GUIDA PER L INSERIMENTO ED IL RIUSO DI PROGRAMMI INFORMATICI O PARTI DI ESSI PUBBLICATI NELLA BANCA DATI DEI PROGRAMMI INFORMATICI RIUTILIZZABILI DI DIGITPA DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli