SEMINARIO SU LO STATO E I SUOI ELEMENTI FONDAMENTALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SEMINARIO SU LO STATO E I SUOI ELEMENTI FONDAMENTALI"

Transcript

1 SEMINARIO SU LO STATO E I SUOI ELEMENTI FONDAMENTALI 1 OBIETTIVO: Definizione di Stato Nel Pianeta Terra si distinguono 5 continenti (=Mainland; continent) che sono: Africa, Americhe (alcuni studiosi le considerano separatamente), Europa, Asia, Oceania Ciascun Continente si divide in diverse NAZIONI (=country; nation) Una nazione (dal latino natio, in italiano "nascita") è un insieme di tante persone legate da un sentimento di solidarietà/unione (solidarity; solidarité) che nasce dal fatto che tutte queste persone condividono, sono unite, da determinati caratteri/elementi comuni: la storia, la lingua, il territorio, la cultura, l'etnia, la politica. Una nazione, dunque, è una comunità etnica, culturale, politica. Per soddisfare i bisogni/desideri di tutte le persone che la costituiscono (interessi generali), ogni Nazione tende a diventare uno Stato e, per farlo, si dà un ordinamento giuridico (= leggi/regole per vivere insieme nel rispetto reciproco) che ne afferma la sovranità. 1

2 Molte Nazioni comunque, in tutto il mondo, rimangono attualmente le nazioni senza Stato. Per quanto riguarda l'europa occidentale si riuniscono nella Conferenza delle nazioni senza stato d'europa occidentale (CONSEU) Lo STATO può essere definito come un popolo organizzato su un territorio, sotto un unico potere politico sovrano. Da questa definizione di Stato si deduce che tre sono gli elementi fondamentali che lo costituiscono. 1) TERRITORIO (elemento materiale): E delimitato da confini che possono essere naturali (fiumi, montagne ) o artificiali (se stabiliti da trattati o convenzioni con altri Stati). Il territorio statale è formato da: - Terraferma delimitata da confini naturali (monti o mari ) o artificiali - Spazio Aereo sino al limite dell atmosfera - Sottosuolo sino alla profondità massima raggiungibile dall uomo - Mare territoriale la fascia di mare vicino alla costa (12 miglia) - Territorio fluttuante (navi e aerei battenti bandiera dello Stato) - Le sedi diplomatiche, cioè le ambasciate e i consolati all estero Il territorio non deve essere necessariamente contiguo: vedi, ad esempio, l Alaska rispetto al resto degli Stati Uniti o Campioni d Italia rispetto al nostro paese. Non costituisce Stato, invece, un popolo privo di territorio ( si pensi ai rom o ai berberi, ad esempio) o un popolo pur stanziato su un determinato territorio, ma privo di governo in grado di controllarlo (si pensi ai curdi, ad esempio, divisi tra Turchia, Iraq, Iran, Siria e altri paesi del Caucaso; ma anche la situazione in Somalia degli anni novanta). Non costituisce stato, parimenti, una popolazione insediata su un territorio disputato fra più di un governo in conflitto (come nel caso della Bosnia Erzegovina, prima degli accordi di Dayton del 1995); neppure quando, pur essendo insediato un governo, esso non è in grado di assicurare la sicurezza esterna in quanto la forza armata è monopolio di un altro stato (è il caso dei 2

3 c.d. protettorati o, ancor più chiaramente, delle colonie ancora esistenti, spesso dotate di forme di autogoverno, ma prive di propri apparati di difesa). In alcuni casi possono sorgere dubbi: si pensi in proposito al Territorio palestinese, nei quali si ha certamente un popolo dove c è anche un governo (oltre, ovviamente, a un territorio), ma si tratta di un governo non sovrano, almeno nella misura in cui non dispone dei confini del proprio territorio e neppure del monopolio della forza interna. 2) SOVRANITA : è il potere di comando che lo Stato esercita sul popolo e sul territorio Questo potere ha tre caratteristiche: - È esclusivo, cioè solo lo stato può costringere i cittadini al rispetto delle norme - Originario, nasce con lo stato stesso e non deriva da poteri superiori - Indipendente verso l esterno, cioè da altri Stati L ordinamento dello Stato assume fra le proprie finalità la cura, almeno potenzialmente, di tutti gli interessi generali che riguardano la collettività stanziata sul suo territorio. In forza di tale suo carattere lo stato tende a sottoporre alle proprie regole tutti i diversi ordinamenti preposti alla cura di interessi particolari (ubi societasi ibi ius: qualsiasi organizzazione sociale costituisce un ordinamento giuridico) che esistono all interno di suoi confini territoriali. Proprio questa è la base di legittimazione dell altro elemento che caratterizza lo stato: la sovranità, vale a dire la sua supremazia (=lo Stato sta al di sopra di tutto e tutti) rispetto ad ogni altro potere costituito al proprio interno e la sua indipendenza rispetto ai poteri esterni. SOVRANITA INTERNA viene esercitata dallo stato attraverso i suoi organi sulla base del principio della separazione dei poteri: - Il parlamento (potere legislativo) - Il governo (potere esecutivo) - l giudici (potere giudiziario) ESTERNA è l insieme di rapporti politici ed economici con i paesi stranieri: si manifesta nel riconoscimento della più assoluta indipendenza. Uno Stato può definirsi sovrano se riesce a conseguire, all interno di un determinato territorio, il monopolio della forza che gli consenta di agire senza resistenze al proprio interno e senza interferenze dall esterno. Questo monopolio di esercita: sia in forma diretta, grazie all uso della forza legale: organizzazione di tribunali e forze di polizia, coazione fisica nei confronti di chi trasgredisce la legge, organizzazione di forze armate per la difesa esterna e così via 3

4 sia in forma indiretta ponendosi come unico soggetto in grado di legittimare altri soggetti all uso della forza: per esempio, autorizzando la costituzione di forze di polizia locali con compiti delimitati L ART. 1 COSTITUZIONE sancisce che LA SOVRANITA APPARTIENE AL POPOLO, CHE LA ESERCITA NELLE FORME E NEI LIMITI DELLA COSTITUZIONE Nell'ordinamento italiano, il popolo è teoricamente l'unico titolare della sovranità, tuttavia essa non viene esercitata in maniera diretta, ma da un Parlamento eletto ogni cinque anni. DEMOCRAZIA= GOVERNO DEL POPOLO= SOVRANITA POPOLARE Lo Stato democratico è la forma di Stato attualmente più diffusa in Europa Stato Democratico Stato governato dal popolo attraverso i suoi rappresentanti (Parlamento) che sono eletti attraverso il voto a suffragio universale. Lo Stato Democratico si contrappone allo Stato dittatoriale in cui una persona (re, politico, capo militare) governa e controlla tutti i poteri senza il consenso dei cittadini, i quali sono invece assoggettati ad un sistema di tipo oppressivo. POPOLO: La parola popolo è un termine giuridico che indica l'insieme delle persone fisiche che sono in rapporto di cittadinanza con uno stato. E importante la distinzione tra: a) Popolo = insieme dei CITTADINI dello Stato b) Popolazione = tutti coloro che si trovano nello Stato, quindi, nel concetto vi rientrano sia i CITTADINI sia gli STRANIERI sia gli APOLIDI c) Nazione = gruppo specifico di esseri umani accomunati da un sentimento durevole di appartenenza a tale gruppo poiché possiedono in tutto o in parte caratteristiche comuni di lingua, cultura, religione, usi e tradizioni. 2 OBIETTIVO: CHE DIFFERENZA C E TRA LO status DI CITTADINO E LO status DI STRANIERO? POPOLO SOVRANO = INSIEME DEI CITTADINI DI UNO STATO La cittadinanza indica uno status cui si ricollegano diritti e doveri in capo ai titolari di essa. Il concetto di cittadinanza si ricollega alla titolarità di determinati diritti, detti appunto diritti di cittadinanza, enunciati nelle costituzioni e nelle dichiarazioni dei diritti. Nell'ambito dei diritti di cittadinanza si distinguono: a) diritti civili (libertà dallo Stato), cui corrispondono obblighi di non 4

5 fare da parte dello stato e, in generale, dei pubblici poteri e che rappresentano, quindi, una limitazione del loro potere; comprendono la libertà personale, di movimento, di associazione, di riunione, di coscienza e di religione, l'uguaglianza di fronte alla legge, il diritto alla presunzione d'innocenza e altri diritti limitativi delle potestà punitive dello stato, il diritto a non essere privati arbitrariamente della proprietà, il diritto alla cittadinanza e così via; b) diritti politici (libertà nello Stato), relativi alla partecipazione dei cittadini al governo dello stato (inteso in senso lato, comprensivo anche, ad esempio, degli enti territoriali), sia direttamente (attraverso istituti quali il referendum, la petizione ecc.) sia indirettamente, eleggendo i propri rappresentanti (elettorato attivo) e candidandosi alle relative elezioni (elettorato passivo); c) diritti sociali (libertà mediante lo Stato), cui corrispondono obblighi di fare, di erogare prestazioni, da parte dello stato e dei pubblici poteri; comprendono i diritti alla protezione sociale contro la malattia, la vecchiaia, la disoccupazione ecc., il diritto alla salute, il diritto al lavoro, il diritto all'istruzione e così via. Mentre i diritti civili e politici erano già presenti nelle costituzioni ottocentesche, i diritti sociali fanno il loro ingresso solo nel XX secolo con la realizzazione di quella particolare forma di stato nota come stato sociale. Va notato che lo stato può riconoscere i suddetti diritti, almeno in parte, anche a non cittadini, sulla scorta di impegni internazionali multilaterali (derivanti, ad esempio, dall'appartenenza all'onu o all'unione europea) o bilaterali (a seguito di trattati che prevedono un reciproco trattamento di favore per i cittadini di uno stato da parte dell'altro) o anche di una scelta unilaterale (ad esempio, nell'ambito delle politiche d'integrazione degli immigrati presenti sul territorio nazionale). Tali fattori hanno fatto sì che negli stati odierni i diritti civili siano ormai riconosciuti anche ai non cittadini, e tale riconoscimento è di solito sancito a livello costituzionale, mentre i diritti sociali e soprattutto quelli politici tendono ancora ad essere legati alla cittadinanza. Accanto ai diritti, la cittadinanza può comportare doveri sebbene, di solito, gli ordinamenti, se tendono a riservare i diritti ai cittadini, estendendoli eventualmente ai non cittadini, tendono invece ad imporre i doveri a tutti coloro che sono presenti sul loro territorio, a prescindere dalla cittadinanza. Un dovere tradizionalmente associato alla cittadinanza, fin dai tempi più antichi, è quello della difesa dello stato (o, come si usa dire, della patria) che, in certi paesi, può tradursi nel servizio militare obbligatorio. Correlativamente tutti gli ordinamenti vietano e puniscono severamente il servizio militare del cittadino in forze armate straniere. Tra gli altri doveri dei cittadini si possono ricordare, in alcuni ordinamenti, il voto (che nella costituzione italiana è invece ambiguamente qualificato come 5

6 "dovere civico") e, in molti ordinamenti, la svolgimento delle funzioni di giudice laico (ad esempio, di giurato o di giudice popolare nella corte d'assise italiana). IL CITTADINO ITALIANO, PROPRIO IN QUANTO TALE, E ANCHE CITTADINO DELL UONIONE EUROPEA (Trattato di Maastricht, 7 febbraio 1992), CHE INTREGRA (NON SOSTITUISCE) QUELLA NAZIONALE E CONFERISCE: A) Il diritto di libera circolazione e soggiorno nel territorio degli stati membri; B) L elettorato attivo e passivo nelle elezioni comunali ed europee nello stato in cui si risiede; C) Il diritto di voto per il Parlamento europeo in ogni Stato membro; D) Il diritto alla tutela da parte delle autorità diplomatiche di un qualsiasi stato membro quando quello di cui è cittadino nazionale non ha rappresentanza; E) Il diritto di rivolgere petizioni al parlamento europeo F) Il diritto di rivolgersi al Mediatore europeo; G) Il diritto di rivolgersi alla istituzioni dell UE ed avere risposta in una delle lingue ufficiali La definizione di straniero si ricava per differenza: STRANIERO E COLUI CHE NON E CITTADINO ITALIANO E NON E APOLIDE (ossia privo di cittadinanza); EXTRACOMUNITARIO E COLUI CHE NON E CITTADINO ITALIANO O DI ALTRO STATO APPARTENENTE ALL UE (lo sono, ad esempio, cittadini americani, giapponesi, svizzeri, ecc.). L art. 10, comma 2, della Costituzione stabilisce che <<la condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali>>. N.B. La legge regolatrice della condizione giuridica degli stranieri rientra tra le fonti legislative specializzate sicché essa non potrebbe essere abrogata o modificata da altra legge ordinaria!!!! La riserva di legge prevista in Costituzione ha trovato attuazione solo a partire dalla metà degli anni Ottanta, mentre il fenomeno dell immigrazione extracomunitaria, in Italia come negli altri paesi europei, stava assumendo dimensioni sempre più consistenti. La disciplina dell ingresso, del soggiorno e dell espulsione dello straniero (apolide compreso) si uniforma alla politica comunitaria in materia, contenuta nella convenzione di attuazione degli Accordi di Schengen del 1990 (ratificata nel 1993). Il d.lgs. 25 Luglio 1998, n. 286 (TESTO UNICO SULLA CONDIZIONE GIURIDICA DELLO STRANIERO), e successive modificazioni, riconosce: a) allo straniero, comunque presente sul territorio, dunque indipendentemente da un suo arrivo irregolare, i diritti fondamentali della 6

7 persona umana previsti dal diritto interno, dalle convenzioni internazionali e dai principi di diritto internazionale generalmente riconosciuti; b) agli stranieri regolarmente soggiornanti (cioè in possesso di permesso di soggiorni per periodo di tempo determinati o della ex carta di soggiorno che invece consente una permanenza illimitata) i diritti civili riconosciuti al cittadino italiano, nonchè il diritto di partecipare alla vita pubblica locale. c) A tutti i lavoratori stranieri regolarmente soggiornanti parità di trattamento e piena uguaglianza di diritti rispetto ai lavoratori italiani. d) Allo straniero è inoltre garantita parità di trattamento con il cittadino relativamente alla tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi, nei rapporti con la pubblica amministrazione e nell accesso ai pubblici servizi (lo straniero che richiede il permesso di soggiorno è tuttavia sottoposto a <<rilievi fotodattiloscopici>> non ancora obbligatori per i cittadini italiani) Da tutto ciò emerge che la clausola di reciprocità di cui all art. 16 delle Preleggi <<lo straniero è ammesso a godere dei diritti civili attribuiti al cittadino a condizione di reciprocità>>) è in pratica superata: il fatto è che, all epoca in cui fu fissata, lo Stato si poneva davanti allo straniero con un atteggiamento di grande cautela nel riconoscimento dei diritti; oggi è interesse dell Italia, come paese che non può fare a meno di lavoratori immigrati, tutelarne la posizione. Tuttavia, Il T.U. ha esteso la titolarità dei diritti civili anche agli stranieri: tale riconoscimento è consentito al legislatore ordinario, ma esso non è costituzionalmente garantito. In proposito la lettura della Costituzione invita ad una riflessione: mentre la prima parte della nostra carta fondamentale si intitola <<diritti e doveri dei cittadini>>, il testo poi in alcuni caso riconosce diritti di libertà senza individuarne il destinatario (è il caso della libertà personale di cui all art. 13), in altri casi individua destinatari indeterminati (è il caso della libertà di manifestazione del pensiero riconosciuta a tutti dall art. 21 Cost.), in altri casi ancora individua o uno specifico gruppo sociale (ad es., i genitori, gli indigenti, i capaci e meritevoli) o categorie come i cittadini e i lavoratori. Allo straniero che lascia il proprio paese non per motivi lavorativi o di studio, ma perché non vi può esercitare in modo effettivo le libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, l art. 10, comma 3, Cost. riconosce il diritto di asilo territoriale, inteso come vero e proprio diritto soggettivo. Diversa la posizione di chi, invece, abbandona il proprio paese perché discriminato o perseguitato, per esempio a causa del suo credo religioso o della sua attività politica: costui può chiedere rifugio politico sulla base della Convenzione di Ginevra del 28 Luglio 1951 e del Protocollo di New York del 31 gennaio Infine, l art. 10, comma 4, Cost. permette, in un ottica di collaborazione tra stati nella repressione dei reati comuni, l estradizione dello straniero tranne che nel caso di reati politici, esclusione che non si applica se il reato politico è stato il genocidio (qualsiasi atto posto in essere con l obiettivo di 7

8 distruggere in tutto o in parte un gruppo etnico, razziale, nazionale o religioso). 3 OBIETTIVO: COME SI ACQUISTA LA CITTADINANZA ITALIANA? La cittadinanza italiana è la condizione della persona fisica (detta cittadino italiano) alla quale l'ordinamento giuridico dell'italia riconosce la pienezza dei diritti civili e politici. In base alla legge n. 91 del 5 febbraio 1992(come modificata dalla l. 94 del 2009) l acquisto della cittadinanza può avvenire: AUTOMATICAMENTE: ü Per diritto di sangue (ius sanguinis): È cittadino per nascita il figlio di padre o di madre cittadini ü Per diritto di luogo (ius soli): E cittadino chi è nato nel territorio della Repubblica se entrambi i genitori sono ignoti o apolidi. ovvero se il figlio non segue la cittadinanza dei genitori secondo la legge dello Stato al quale questi appartengono. È considerato cittadino per nascita il figlio di ignoti trovato nel territorio della Repubblica, se non venga provato il possesso di altra cittadinanza ü Per riconoscimento di paternità o maternità (o per estensione): Per riconoscimento di paternità o maternità o a seguito di dichiarazione giudiziaria di filiazione successivamente alla nascita e durante la minore età del soggetto; ü Per adozione: Il minore straniero adottato da cittadino italiano acquista la cittadinanza.e ciò avviene anche per coloro che sono stati adottai prima dell entrata in vigore della legge sulla cittadinanza. S l adozione viene revocata per fatto dell adottato, questi perde la cittadinanza italiana, sempre che sia in possesso di altra cittadinanza o la riacquisti. Mentre negli altri casi di revoca l adottato conserva la cittadinanza italiana. Tuttavia, qualora la revoca intervenga durante la maggiore età dell adottato, lo stesso, se in possesso di altra cittadinanza o se la riacquisti, potrà comunque rinunciare alla cittadinanza italiana entro un anno dalla revoca stessa 8

9 OPPURE PER ACQUISTO SUCCESSIVO ü Per elezione ( o acquisto volontario) Se discendenti da cittadino italiano per nascita, fino al secondo grado, che abbia perso la cittadinanza, in presenza dei seguenti requisiti: a) svolgendo servizio militare nelle forze armate e dichiarando preventivamente di voler acquistare la cittadinanza italiana; b) oppure assumendo pubblico impiego alle dipendenze dello Stato, anche all estero, e dichiarando di voler acquistare la cittadinanza italiana; c) oppure risiedendo legalmente in Italia da due anni al raggiungimento della maggiore età e dichiarando, entro un anno dal raggiungimento della maggiore età, di voler acquistare la cittadinanza italiana; d) se nato in territorio italiano da genitori stranieri. Risiedendo legalmente ed ininterrottamente dalla nascita fino al raggiungimento della maggiore età. La dichiarazione di volontà è resa all ufficiale di stato civile. ü Per matrimonio Il coniuge, straniero o apolide, di cittadino italiano acquista la cittadinanza italiana quando risiede legalmente da almeno sei mesi nel territorio della Repubblica, ovvero dopo tre anni dalla data del matrimonio, se non vi è stato scioglimento, annullamento o cessazione degli effetti civili e se non sussiste separazione legale. ü Per naturalizzazione La cittadinanza italiana può essere concessa con decreto del Presidente della Repubblica, sentito il Consiglio di Stato, su proposta del Ministro dell'interno: 1) allo straniero del quale il padre o la madre o uno degli ascendenti in linea retta di secondo grado sono stati cittadini per nascita, o che è nato nel territorio della Repubblica e, in entrambi i casi, vi risiede legalmente da almeno tre anni, comunque fatto salvo quanto previsto dall'articolo 4, comma 1, lettera c); 2) allo straniero maggiorenne adottato da cittadino italiano che risiede legalmente nel territorio della Repubblica da almeno cinque anni successivamente alla adozione; 3) allo straniero che ha prestato servizio, anche all'estero, per almeno cinque anni alle dipendenze dello Stato; 4) al cittadino di uno Stato membro delle Comunità europee se risiede legalmente da almeno quattro anni nel territorio della Repubblica; 9

10 5) all'apolide che risiede legalmente da almeno cinque anni nel territorio della Repubblica; 6) allo straniero che risiede legalmente (cd. residenza legale) da almeno dieci anni nel territorio della Repubblica). Con la nuova formulazione ex legge 94/2009 alla domanda devono essere allegati tutti i documenti e certificati comprovanti la presenza dei requisiti. Ø Quali requisiti sono richiesti per la cittadinanza italiana? dieci anni di residenza legale; reddito sufficiente; assenza di precedenti penali; rinuncia alla cittadinanza d origine (ove prevista). (Il tutto va provato con i documenti relativi). Il numero di 10 anni, però, può essere abbreviato a: Ø Ø tre anni di residenza legale per i discendenti di ex cittadini italiani per nascita fino al secondo grado e per gli stranieri nati sul territorio italiano; quattro anni di residenza legale per i cittadini di uno Stato appartenente alle Comunità Europee; Ø cinque anni di residenza legale per gli apolidi e i rifugiati, così come per gli stranieri maggiorenni adottati da cittadini italiani; sette anni di residenza legale per l affiliato da cittadino italiano; Ø non è richiesto alcun periodo di residenza per gli stranieri che hanno prestato servizio allo Stato per un periodo di almeno cinque anni, anche all estero. La cittadinanza può essere concessa con Decreto del Presidente della Repubblica anche nel caso in cui lo straniero abbia reso eminenti servizi all Italia, o nel caso in cui intercorra un eccezionale interesse dello Stato. 10

11 Ø Doppia cittadinanza La legge sulla cittadinanza italiana ammette il possesso di una doppia e persino tripla cittadinanza, in base al principio generale del diritto internazionale denominato principio di rispetto della sovranità degli Stati Ø Permesso per attesa cittadinanza I cittadini di origine italiana in possesso di un permesso di soggiorno per attesa cittadinanza non possono svolgere attività lavorativa. Ø Tempi di attesa Attualmente i tempi di attesa per l acquisto della cittadinanza si aggirano o superano i cinque anni, mentre la normativa preveda un periodo di attesa massimo di 760 giorni, ovvero di 2 anni. Il problema dei tempi di attesa non è purtroppo risolvibile perché, anche facendo un ricorso a seguito di un eventuale diffida e messa in mora a provvedere formalmente notificata all amministrazione e a seguito della perdurante inerzia, l eventuale proposizione del ricorso al competente Tribunale Amministrativo Regionale non può proporre un effetto utile, in quanto il TAR non ha possibilità di sostituirsi all amministrazione competente quindi di adottare al posto di questa il provvedimento di concessione della cittadinanza nei casi previsti. Ø La cittadinanza è un diritto? Nel caso di richiesta della cittadinanza per 10 anni di residenza la concessione della cittadinanza non è un diritto ma una concessione e non è determinata dalla valutazione dell interesse dello straniero, bensì dalla valutazione dell interesse per lo Stato e per la comunità nazionale ad accogliere come nuovo cittadino il richiedente. L amministrazione ha potere pienamente discrezionale nella concessione della cittadinanza. Diverso il caso di chi chiede la cittadinanza italiana per matrimonio con cittadino italiano. In questo caso si tratta di un vero e proprio diritto soggettivo, condizionato unicamente dalla eventuale esistenza di circostanze che permettono di affermare la pericolosità per la sicurezza dello stato o per l ordine pubblico della persona richiedente (nel caso, quindi, di condanne per gravi delitti o di segnalazioni che attengono alla sicurezza dello stato, segnalazioni che non è poi possibile controllare perché sono coperte dal più stretto e rigoroso riserbo, anche quando venga promosso un ricorso al competente Tribunale Amministrativo). 11

12 A chi va indirizzata la richiesta di cittadinanza? La domanda di acquisto della cittadinanza italiana (naturalizzazione e residenza - matrimonio), in presenza dei requisiti richiesti e dei documenti necessari, va indirizzata al Ministro dell Interno e va presentata alla Prefettura della Provincia di residenza, se la residenza è in Italia, o all Autorità diplomatico-consolare, se la residenza è all estero. Iter della pratica e documenti da produrre La Prefettura provvede all'istruttoria della domanda inviandola al Ministero dell'interno, entro 30 giorni dal ricevimento, corredata dal rapporto informativo della Questura. Il Ministero procede a richiedere il parere del Consiglio di Stato. Ove questo parere sia favorevole il Ministero provvede ad emanare il decreto di concessione di cittadinanza italiana che deve essere firmato dal Presidente della Repubblica. Il decreto viene trasmesso alla Prefettura che provvede a consegnarlo all'interessato. Il cittadino straniero al quale è stata concessa la cittadinanza ha 6 mesi di tempo dalla notifica del decreto per prestare giuramento presso il Comune di residenza. Domanda e documenti La domanda va presentata in bollo da euro 14,62 e la firma deve essere apposta in presenza del dipendente addetto che riceve l'istanza. E' necessario il versamenti diu euro 200,00. Documenti che servono generalmente, salvo altri da verificare presso la competente Prefettura: estratto dell'atto di nascita completo di tutte le generalità debitamente tradotto in lingua italiana e legalizzato dai competenti organi della Rappresentanza diplomatica o consolare italiana ovvero, in caso di documentata impossibilità, attestazione rilasciata dall'autorità diplomatica o consolare del Paese di origine nella quale dovranno essere indicate le esatte generalità (nome,cognome,data e luogo di nascita), nonché paternità e maternità dell'istante; certificati penali del Paese d'origine e degli eventuali Paesi terzi di residenza relativi ai precedenti penali debitamente tradotti in lingua italiana e legalizzati dai competenti organi della rappresentanza diplomatica o consolare italiana (documenti sostituibili con autocertificazione solo per i cittadini comunitari); certificato storico di residenza (triennale, quadriennale, quinquennale, settennale, decennale a seconda dei casi) (in bollo da euro 14,62 e documento sostituibile con autocertificazione); 12

13 certificato generale del casellario giudiziale (in bollo da euro 14,62 ) presso il Tribunale di residenza; certificato di stato di famiglia (in bollo da euro 14,62 e documento sostituibile con autocertificazione); fotocopia permesso di soggiorno; copia autenticata del mod. 730 o mod. 101 relativo al triennio antecedente la presentazione della domanda; dichiarazione di autorizzazione per le competenti Autorità del Paese di origine a rilasciare tutte le informazioni sul proprio conto che fossero richieste dalle Autorità diplomatiche italiane accreditate presso lo stato di appartenenza. E' CONSIGLIABILE RICHIEDERE, ESPRESSAMENTE, ALLA PREFETTURA DI COMPETENZA IL MODULO DELLA DOMANDA, IL NUMERO DELLE COPIE DA DEPOSITARE E I DOCUMENTI NECESSARI. Dal 5 luglio 2010 è possibile consultare on line, attraverso il sito cittadinanza.interno.it lo stato di avanzamento della propria pratica relativa alla domanda di cittadinanza. Gli utenti potranno quindi collegarsi al portale e dovranno registrare, utilizzando e password, il loro accesso. Entrando nel sito per la prima volta si dovrà associare la propria alla domanda inoltrata alla Prefettura utilizzando il codice identificativo della pratica. 13

UNIONE ITALIANI NEL MONDO

UNIONE ITALIANI NEL MONDO IM UNIONE ITALIANI NEL MONDO CITTADINANZA ITALIANA DIRITTI E PROCEDURE Introduzione Il possesso della cittadinanza italiana indica l appartenenza allo Stato italiano e serve per avvalersi dei diritti

Dettagli

Concessione della cittadinanza

Concessione della cittadinanza CITTADINANZA ITALIANA Criteri ispiratori della normativa in materia di cittadinanza La cittadinanza italiana, basata principalmente sullo "ius sanguinis" (diritto di sangue), per il quale il figlio nato

Dettagli

VADEMECUM ACQUISTO RIACQUISTO RINUNCIA CONCESSIONE DELLA CITTADINANZA ITALIANA

VADEMECUM ACQUISTO RIACQUISTO RINUNCIA CONCESSIONE DELLA CITTADINANZA ITALIANA VADEMECUM ACQUISTO RIACQUISTO RINUNCIA CONCESSIONE DELLA CITTADINANZA ITALIANA tutte le tipologie di acquisto e/o riconoscimento della cittadinanza dei cittadini stranieri residenti in Italia: La cittadinanza

Dettagli

LO STATO. (sintesi dal testo Comunità di Paolo Ronchetti Ed. Zanichelli)

LO STATO. (sintesi dal testo Comunità di Paolo Ronchetti Ed. Zanichelli) LO STATO (sintesi dal testo Comunità di Paolo Ronchetti Ed. Zanichelli) DALLA SOCIETA' ALLO STATO La nascita di uno Stato è il risultato di un lungo processo storico; nel corso dei secoli la società si

Dettagli

Richiesta di CITTADINANZA ELENCO DEI DOCUMENTI DA PORTARE PER LA COMPILAZIONE:

Richiesta di CITTADINANZA ELENCO DEI DOCUMENTI DA PORTARE PER LA COMPILAZIONE: Richiesta di CITTADINANZA P.A.S.S. Porta di Accesso ai Servizi Sociali Tel. 035 399 888 Appuntamento il giorno alle ore ELENCO DEI DOCUMENTI DA PORTARE PER LA COMPILAZIONE: A. CONCESSIONE PER MATRIMONIO

Dettagli

L acquisto della cittadinanza italiana

L acquisto della cittadinanza italiana Approfondimento L acquisto della cittadinanza italiana Nella prima edizione di ImmigrazioneOggi del 5 ottobre abbiamo dato notizia della proposta presentata dal Governo al Parlamento per modificare l attuale

Dettagli

CARITAS DIOCESANA DI ROMA Centro Ascolto Stranieri. aggiornamenti e notizie

CARITAS DIOCESANA DI ROMA Centro Ascolto Stranieri. aggiornamenti e notizie CARITAS DIOCESANA DI ROMA Centro Ascolto Stranieri aggiornamenti e notizie La nota che segue si propone di riepilogare, in maniera organica, le dinamiche procedurali in materia di Cittadinanza Italiana

Dettagli

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia Lo Stato Cos è lo Stato Definizione ed elementi Organizzazione politica Lo Stato è un ente, un organizzazione che si forma quando un popolo che vive entro un territorio determinato, si sottopone all autorità

Dettagli

L. 5 febbraio 1992, n. 91 (1). Nuove norme sulla cittadinanza (1/a) (1/circ).

L. 5 febbraio 1992, n. 91 (1). Nuove norme sulla cittadinanza (1/a) (1/circ). L. 5 febbraio 1992, n. 91 (1). Nuove norme sulla cittadinanza (1/a) (1/circ). 1. 1. È cittadino per nascita: a) il figlio di padre o di madre cittadini; b) chi è nato nel territorio della Repubblica se

Dettagli

PREMESSA. Per simulare la prova prevista dal concorso è poi proposta una batteria

PREMESSA. Per simulare la prova prevista dal concorso è poi proposta una batteria PREMESSA Frutto della quarantennale esperienza della Nissolino Editore e delle Edizioni Simone nei libri per concorsi, questo manuale costituisce una novità nel panorama editoriale. Il testo, infatti,

Dettagli

ACQUISTO, PERDITA, RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA

ACQUISTO, PERDITA, RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA ACQUISTO, PERDITA, RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA Nel precisare che la materia della cittadinanza rientra nella sfera di competenza del Ministero dell Interno, di seguito si fornisce un quadro

Dettagli

CITTADINANZA ITALIANA

CITTADINANZA ITALIANA Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 14/02/2011. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

La cittadinanza italiana

La cittadinanza italiana La cittadinanza italiana fonti normative L. 5 febbraio 1992, n.91 (nuove norme sulla cittadinanza) DPR 12 ottobre 1993,n.572 (regolamento di esecuzione l.91/1992) leggi complementari L. 13 giugno 1912,n.555

Dettagli

CONVENZIONE SULLA RIDUZIONE DELLA APOLIDIA

CONVENZIONE SULLA RIDUZIONE DELLA APOLIDIA CONVENZIONE SULLA RIDUZIONE DELLA APOLIDIA Traduzione italiana non ufficiale a cura dell UNHCR CONVENZIONE sulla Riduzione dell Apolidia Adottata il 30 agosto 1961 da una Conferenza di Plenipotenziari

Dettagli

CITTADINANZA AGLI STRANIERI:

CITTADINANZA AGLI STRANIERI: 469 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com CITTADINANZA AGLI STRANIERI: Come, quando e perché 19 giugno 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 La cittadinanza italiana e sua concessione

Dettagli

per cittadini stranieri

per cittadini stranieri IN ITALIA IN REGOLA Assistenza sanitaria P per cittadini stranieri er i cittadini stranieri, comunitari e non, l iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) garantisce tutta l assistenza sanitaria

Dettagli

Modulistica e schede informative

Modulistica e schede informative Modulistica e schede informative CITTADINANZA ITALIANA: ACQUISTO A SEGUITO DI MATRIMONIO (ART.5 LEGGE 91/1992) Informazioni La domanda va presentata al Ministero dell'interno per il tramite dell'ufficio

Dettagli

Capitolo V IL CORPO ELETTORALE

Capitolo V IL CORPO ELETTORALE Capitolo V IL CORPO ELETTORALE 1 1. POPOLO, CORPO ELETTORALE, NAZIONE, POPOLAZIONE Popolo Corpo elettorale Nazione Popolazione Insieme di tutti i cittadini Titolare della sovranità Insieme dei soggetti

Dettagli

Scuole dell infanzia e discriminazione: la circolare Moratti e la rinnovata dimensione del diritto all istruzione. di Fulvio Cortese *

Scuole dell infanzia e discriminazione: la circolare Moratti e la rinnovata dimensione del diritto all istruzione. di Fulvio Cortese * Scuole dell infanzia e discriminazione: la circolare Moratti e la rinnovata dimensione del diritto all istruzione di Fulvio Cortese * La nota e recente ordinanza cautelare con la quale il Tribunale di

Dettagli

L sottoscritt (cognome) (nome) sesso(m/f) nat il. cittadino/a residente a (città) Prov: Stato via nr. dal

L sottoscritt (cognome) (nome) sesso(m/f) nat il. cittadino/a residente a (città) Prov: Stato via nr. dal M O D E L L O A Timbro di accettazione Prefettura bollo Articolo 5 legge 5 febbraio 1992, nr. 91 e successive modifiche ed integrazioni Al Signor Ministro dell'interno per il tramite del Prefetto di Cremona

Dettagli

Articolo 9, comma 1, legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni

Articolo 9, comma 1, legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni MODELLO B (Bollo) (Timbro di accettazione Prefettura) Articolo 9, comma 1, legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni Lett. a (3 anni di residenza legale, per chi è nato in Italia

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Gli stranieri in Italia

Gli stranieri in Italia Gli stranieri in Italia E straniero, evidentemente, chi non è cittadino italiano. Tuttavia, nell epoca della globalizzazione questa definizione negativa non è più sufficiente per identificare le regole

Dettagli

Formazione civica. Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri

Formazione civica. Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri Formazione civica Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri EUROPA e ITALIA EUROPA L'UNIONE EUROPEA 28 paesi (fino al 1945 spesso in guerra fra loro) Norme e istituzioni

Dettagli

La condizione giuridica degli stranieri

La condizione giuridica degli stranieri La condizione giuridica degli stranieri 3]Ä(Nota all'art. 10, quarto comma). Ä A norma dell'articolo unico della legge costituzionale Il fondamento costituzionale art.10 Cost.: L'ordinamento giuridico

Dettagli

CITTADINANZA. E obbligatorio al momento di iniziare la pratica di cittadinanza esibire in originale l atto di nascita del primo ascendente italiano.

CITTADINANZA. E obbligatorio al momento di iniziare la pratica di cittadinanza esibire in originale l atto di nascita del primo ascendente italiano. CITTADINANZA La cittadinanza italiana si fonda sul principio dello "ius sanguinis" in base al quale il figlio nato da padre italiano o da madre italiana è italiano. La materia della cittadinanza è regolata

Dettagli

Carta dei diritti fondamentali dell Unione europea

Carta dei diritti fondamentali dell Unione europea Il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione proclamano solennemente quale Carta dei diritti fondamentali dell Unione europea il testo riportato in appresso. Nizza, 7 dicembre 2000 Preambolo I

Dettagli

1) Qual è la normativa di riferimento? 2) Chi può richiedere il ricongiungimento familiare? 3) Per quali familiari si può richiedere?

1) Qual è la normativa di riferimento? 2) Chi può richiedere il ricongiungimento familiare? 3) Per quali familiari si può richiedere? LA PROCEDURA DI RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE PER I CITTADINI STRANIERI RESIDENTI IN PROVINCIA DI VARESE - Risposte a domande frequenti - A cura del Coordinamento della Rete territoriale di sportelli per

Dettagli

IL GLOSSARIO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE

IL GLOSSARIO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE IL GLOSSARIO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE Asilo a livello internazionale l asilo costituisce la forma di protezione riconosciuta da uno Stato sul proprio territorio, fondata sui diritti del/lla rifugiato/a

Dettagli

CITTADINANZA. Come fare per acquistare la cittadinanza italiana a seguito di matrimonio con cittadino italiano

CITTADINANZA. Come fare per acquistare la cittadinanza italiana a seguito di matrimonio con cittadino italiano CITTADINANZA Come fare per acquistare la cittadinanza italiana a seguito di matrimonio con cittadino italiano 1 Il cittadino straniero o apolide coniugato con un cittadino italiano può acquistare, ai sensi

Dettagli

L acquisto della cittadinanza italiana

L acquisto della cittadinanza italiana L acquisto della cittadinanza italiana a cura di Salvatore Fachile P.O.R FSE 2007-2013 OBIETTIVO COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE Asse V- Trasnazionalità e interregionalità Obiettivo operativo m.1

Dettagli

Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione. La cittadinanza italiana

Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione. La cittadinanza italiana Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione La cittadinanza italiana Un breve viaggio nei principi fondamentali Legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni Completa uguaglianza

Dettagli

Il servizio sociale professionale svolge una duplice azione: Sostegno diretto alla persona straniera; Agevolazione nell accesso alle istituzioni.

Il servizio sociale professionale svolge una duplice azione: Sostegno diretto alla persona straniera; Agevolazione nell accesso alle istituzioni. GLI STRANIERI IN ITALIA a cura di: Ceroli Serena Forte Serena Montoni Sara È straniero chi non è cittadino italiano Il servizio sociale professionale svolge una duplice azione: Sostegno diretto alla persona

Dettagli

da esibire in fotocopia in aggiunta agli originali il giorno della convocazione presso l Ufficio Immigrazione della Questura

da esibire in fotocopia in aggiunta agli originali il giorno della convocazione presso l Ufficio Immigrazione della Questura DOCUMENTI PER IL RILASCIO/RINNOVO DEI PERMESSI DI SOGGIORNO IN FORMATO CARTACEO O ELETTRONICO LA CUI ISTANZA VA PRESENTATA PRESSO LA QUESTURA DI TREVISO UFFICIO IMMIGRAZIONE da esibire in fotocopia in

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

ANIMI Associazione Nazionale per l immigrazione PRESIDENZA

ANIMI Associazione Nazionale per l immigrazione PRESIDENZA Anche la moglie ripudiata ha diritto al ricongiungimento familiare di Mario Pavone *** Un innovativa sentenza della Cassazione ha riconosciuto il diritto della moglie ripudiata,di religione islamica,ad

Dettagli

I Diritti dell'uomo secondo la Costituzione italiana di Laura e Ilaria della 3 D

I Diritti dell'uomo secondo la Costituzione italiana di Laura e Ilaria della 3 D I Diritti dell'uomo secondo la Costituzione italiana di Laura e Ilaria della 3 D Bisogni da cui nascono Decidere come governarsi Avere diritti inviolabili Non essere inferiori né superiori a nessuno Avere

Dettagli

DA SUDDITI A CITTADINI

DA SUDDITI A CITTADINI DA SUDDITI A CITTADINI LO STATO ASSOLUTO 1) L'assolutismo. Lo Stato nasce in Europa a partire dal 15 secolo: i sovrani stabilirono il loro poteri su territori che avevano in comune razza, lingua, religione

Dettagli

Procedura per il ricongiungimento familiare

Procedura per il ricongiungimento familiare Associazione Amici della Casa di Accoglienza Casa di Betania ONLUS Via Carducci 4, 20089 Rozzano (MI) Tel. 02-30910226 www.casadibetania.org - accoglienza@casadibetania.org Procedura per il ricongiungimento

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE TURCO, VIOLANTE, MONTECCHI. Modifiche alla legge 5 febbraio 1992, n. 91, recante norme sulla cittadinanza

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE TURCO, VIOLANTE, MONTECCHI. Modifiche alla legge 5 febbraio 1992, n. 91, recante norme sulla cittadinanza Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1463 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI TURCO, VIOLANTE, MONTECCHI Modifiche alla legge 5 febbraio 1992, n. 91, recante norme sulla

Dettagli

CARTA DI SOGGIORNO Io ce l'ho già

CARTA DI SOGGIORNO Io ce l'ho già CARTA DI SOGGIORNO ISTRUZIONI PER L'USO Io ce l'ho già Progetto pilota sperimentale finanziato dalla Regione Lombardia, nell ambito dell accordo di programma con il Ministero del Lavoro e delle Politiche

Dettagli

Nuova legge sulla cittadinanza in due mesi

Nuova legge sulla cittadinanza in due mesi Notiziario NIP - News ITALIA PRESS agenzia stampa - N 29 - Anno XIV, 12 febbraio 2007 Nuova legge sulla cittadinanza in due mesi Roma - I parlamentari eletti sulla Circoscrizione Estero in forza alla maggioraza

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA REPUBBLICA CECA LA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA DI SICUREZZA SOCIALE

CONVENZIONE TRA LA REPUBBLICA CECA LA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA DI SICUREZZA SOCIALE CONVENZIONE TRA LA REPUBBLICA CECA E LA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA DI SICUREZZA SOCIALE La Repubblica Ceca e La Repubblica Italiana animate dal desiderio di regolare i rapporti tra i due Stati in materia

Dettagli

Relazione introduttiva alla proposta di legge di modifica della L. 5 febbraio 1992 n. 91 Nuove norme sulla cittadinanza.

Relazione introduttiva alla proposta di legge di modifica della L. 5 febbraio 1992 n. 91 Nuove norme sulla cittadinanza. Relazione introduttiva alla proposta di legge di modifica della L. 5 febbraio 1992 n. 91 Nuove norme sulla cittadinanza. Lo scopo di questa proposta di legge è portare al centro dell attenzione il tema

Dettagli

http://www.ti.ch/can/argomenti/legislaz/rleggi/rl/dati_rl/f/s/16.htm

http://www.ti.ch/can/argomenti/legislaz/rleggi/rl/dati_rl/f/s/16.htm Pagina 1 di 5 Legge sulle attività private di investigazione e di sorveglianza (dell 8 novembre 1976) 1.4.3.1 IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 10 aprile 1974 n. 1958

Dettagli

NATURA DELLO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO

NATURA DELLO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO L ORDINAMENTO DELLO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO PROF. MARCO SANTO ALAIA Indice 1 NATURA DELLO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO ------------------------------------------------------ 3 2 L ORDINAMENTO

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI GIURISPRUDENZA. Istituzioni di Diritto pubblico LO STATUS COSTITUZIONALE DELL IMMIGRATO.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI GIURISPRUDENZA. Istituzioni di Diritto pubblico LO STATUS COSTITUZIONALE DELL IMMIGRATO. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI GIURISPRUDENZA Istituzioni di Diritto pubblico LO STATUS COSTITUZIONALE DELL IMMIGRATO. Dissertazione per il conseguimento della Laurea in Giurisprudenza

Dettagli

Il notaio per gli stranieri. c) la preparazione di procure che diano ad un terzo la nostra rappresentanza;

Il notaio per gli stranieri. c) la preparazione di procure che diano ad un terzo la nostra rappresentanza; Il notaio per gli stranieri Quando serve un notaio? Le aree di intervento del notaio italiano riguardano principalmente: a) l acquisto di una casa o altri beni immobili; b) la formalizzazione di un contratto

Dettagli

DECENNALE DEL MEVD (Verona, 29/30 settembre 2007) Relazione sul tema: La difesa della famiglia garantisce la difesa della democrazia in Europa

DECENNALE DEL MEVD (Verona, 29/30 settembre 2007) Relazione sul tema: La difesa della famiglia garantisce la difesa della democrazia in Europa DECENNALE DEL MEVD (Verona, 29/30 settembre 2007) Relazione sul tema: La difesa della famiglia garantisce la difesa della democrazia in Europa Ho accettato di svolgere il tema pensando più ad un argomento

Dettagli

PERMESSO DI SOGGIORNO PER AFFIDAMENTO PERMESSO DI SOGGIORNO PER ADOZIONE ( L. 184/83; L. 149/01)

PERMESSO DI SOGGIORNO PER AFFIDAMENTO PERMESSO DI SOGGIORNO PER ADOZIONE ( L. 184/83; L. 149/01) PERMESSO DI SOGGIORNO PER ADOZIONE ( L. 184/83; L. 149/01) PERMESSO DI SOGGIORNO PER AFFIDAMENTO (art. 31 del Decreto Legislativo n 286/98 e succ. mod.) a) Istanza compilata e sottoscritta da uno dei genitori

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI SOMMARIO Capitolo Primo DISPOSIZIONI GENERALI 1 1.1. L ambito di applicazione della legge 1 1.2. Il quadro generale dei diritti 8 1.3. Diritti espressamente garantiti dalla Costituzione agli stranieri

Dettagli

C i r c o l a r i. Siri. E d i z i o n e I I d i G i u g n o 2 0 1 5. BONUS BEBÈ, Assegno a sostegno della natalità

C i r c o l a r i. Siri. E d i z i o n e I I d i G i u g n o 2 0 1 5. BONUS BEBÈ, Assegno a sostegno della natalità C i r c o l a r i E d i z i o n e I I d i G i u g n o 2 0 1 5 BONUS BEBÈ, Assegno a sostegno della natalità Siri Consulenza e Organizzazione Srl Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano MI Tel. 0331-776177

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

Carta dei diritti fondamentali dell'unione europea

Carta dei diritti fondamentali dell'unione europea Luigi ferrali Bravo Francesco M. di Majo Alfredo Rizzo A 348806 Carta dei diritti fondamentali dell'unione europea commentata con la giurisprudenza della Corte di giustizia CE e della Corte europea dei

Dettagli

La Condizione giuridica dei minori stranieri in Italia

La Condizione giuridica dei minori stranieri in Italia La Condizione giuridica dei minori stranieri in Italia Laura De Carlo La Laura De Carlo 22.04.2015 2.2015 Nozione di Minore Straniero Minore Straniero o Straniero Minorenne? Minore: accertamento dell et

Dettagli

IL PERMESSO DI SOGGIORNO. a cura di Gianluca Cassuto

IL PERMESSO DI SOGGIORNO. a cura di Gianluca Cassuto IL PERMESSO DI SOGGIORNO CHE COSA È IL PERMESSO DI SOGGIORNO È l autorizzazione a soggiornare in Italia Viene rilasciato dalla Questura (Ministero dell Interno) Si differenziano in base alla durata tra

Dettagli

Dalle Notizie in evidenza

Dalle Notizie in evidenza Dalle Notizie in evidenza Decreto legislativo 13 febbraio 2014 n. 12 Attuazione della direttiva 2011/51/UE che modifica la direttiva 2003/109/CE del Consiglio per estendere l ambito di applicazione ai

Dettagli

I nuovi italiani. 1. Un patto leale. Immigrazione: diritti e doveri. La Repubblica italiana è un territorio delimitato

I nuovi italiani. 1. Un patto leale. Immigrazione: diritti e doveri. La Repubblica italiana è un territorio delimitato I nuovi italiani Immigrazione: diritti e doveri 1. Un patto leale La Repubblica italiana è un territorio delimitato da confini, che servono a «distinguerlo», a individuarlo, ma non certo a separarlo dal

Dettagli

Pubblicazioni Centro Studi per la Pace www.studiperlapace.it CONVENZIONE QUADRO PER LA PROTEZIONE DELLE MINORANZE NAZIONALI , S

Pubblicazioni Centro Studi per la Pace www.studiperlapace.it CONVENZIONE QUADRO PER LA PROTEZIONE DELLE MINORANZE NAZIONALI , S Pubblicazioni Centro Studi per la Pace CONVENZIONE QUADRO PER LA PROTEZIONE DELLE MINORANZE NAZIONALI CONSIGLIO D EUROPAE UROPA,, STRASBURGOS E, S 1 febbraio 1995; entrata in vigore il 1 febbraio 1998

Dettagli

Dalle Notizie in evidenza

Dalle Notizie in evidenza Dalle Notizie in evidenza COSA FARE PER Diritto di soggiorno: le regole per i cittadini comunitari e i loro familiari Il diritto di ingresso e soggiorno nel territorio italiano da parte dei cittadini dell'unione

Dettagli

Articolo 5 legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni. per il tramite del Prefetto di

Articolo 5 legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni. per il tramite del Prefetto di MODELLO A LO A (Bollo) (Timbro di accettazione Prefettura) Articolo 5 legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni Al Signor Ministro dell Interno per il tramite del Prefetto di L_

Dettagli

I VOLTI DELLA CITTADINANZA Il diritto ad avere diritti Il diritto ad avere doveri

I VOLTI DELLA CITTADINANZA Il diritto ad avere diritti Il diritto ad avere doveri I VOLTI DELLA CITTADINANZA Il diritto ad avere diritti Il diritto ad avere doveri Scuola Politica 2013 Fondazione Trentina Alcide De Gasperi Pieve Tesino, 27 settembre 2013 1 DI CHE COSA PARLIAMO OGGI

Dettagli

ISCRIZIONE CITTADINI COMUNITARI

ISCRIZIONE CITTADINI COMUNITARI ISCRIZIONE CITTADINI COMUNITARI Decreto legislativo n. 30, del 6 febbraio 2007 CIRCOLARE Attuazione della direttiva 2004/38/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 relativa al diritto

Dettagli

723 724 725 726 727 728 729 731 732 733 734 735 735 bis 736 737 737 bis 738 739 740 741

723 724 725 726 727 728 729 731 732 733 734 735 735 bis 736 737 737 bis 738 739 740 741 Codice di Procedura Penale articoli: 723 724 725 726 727 728 729 731 732 733 734 735 735 bis 736 737 737 bis 738 739 740 741 723. Poteri del ministro di grazia e giustizia. 1. Il ministro di grazia e giustizia

Dettagli

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE - SCHEDA

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE - SCHEDA RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE - SCHEDA L ingresso per ricongiungimento familiare è possibile previo rilascio del visto per ricongiungimento familiare che consente l ingresso in Italia, ai fini di un soggiorno

Dettagli

Legge Regionale Marche 2 marzo 1998, n. 2

Legge Regionale Marche 2 marzo 1998, n. 2 Legge Regionale Marche 2 marzo 1998, n. 2 Interventi a sostegno dei diritti degli immigrati pubblicata su B.U.R. MARCHE n. 23 del 12 marzo 1998 Capo I Principi generali Art. 1 (Finalità) 1. La Regione,

Dettagli

a) Il complesso di norme morali che regolano i rapporti tra i privati;

a) Il complesso di norme morali che regolano i rapporti tra i privati; 1. L ordinamento giuridico è: a) Il complesso di norme morali che regolano i rapporti tra i privati; b) Il complesso di norme e istituzioni mediante le quali viene regolato e diretto lo svolgimento della

Dettagli

II. FONTI DEL DIRITTO ECCLESIASTICO

II. FONTI DEL DIRITTO ECCLESIASTICO PARTE PRIMA II. FONTI DEL DIRITTO ECCLESIASTICO 1. Classificazione Fonti di produzione del diritto ecclesiastico: fonti di provenienza unilaterale statale: norme che lo Stato emana direttamente e autonomamente

Dettagli

SENTENZA DELLA CORTE (GRANDE SEZIONE) DEL 27 GIUGNO 2006, CAUSA C-540/03

SENTENZA DELLA CORTE (GRANDE SEZIONE) DEL 27 GIUGNO 2006, CAUSA C-540/03 SENTENZA DELLA CORTE (GRANDE SEZIONE) DEL 27 GIUGNO 2006, CAUSA C-540/03 «Politica di immigrazione Diritto al ricongiungimento familiare dei figli minori di cittadini di paesi terzi Tutela dei diritti

Dettagli

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 20/15 Lussemburgo, 26 febbraio 2015 Stampa e Informazione Sentenza nella causa C-472/13 Andre Lawrence Shepherd / Bundesrepublik Deutschland

Dettagli

Edizione n. 7-10/01/2007

Edizione n. 7-10/01/2007 Edizione n. 7-10/01/2007 1. Flash Romania e Bulgaria nell Unione europea: liberalizzato di fatto l accesso al lavoro Finanziaria 2007: sanatoria bonus bebè 2. Edizione speciale Lungoresidenti Il permesso

Dettagli

Capo II Della filiazione naturale e della legittimazione. Sezione I Della filiazione naturale. 1 - Del riconoscimento dei figli naturali

Capo II Della filiazione naturale e della legittimazione. Sezione I Della filiazione naturale. 1 - Del riconoscimento dei figli naturali Capo II Della filiazione naturale e della legittimazione Sezione I Della filiazione naturale 1 - Del riconoscimento dei figli naturali Art. 250. Riconoscimento. Il figlio naturale può essere riconosciuto,

Dettagli

REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE

REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO PUBBLICAZIONI DELLA DIREZIONE

Dettagli

CITTADINANZA ITALIANA E MATRIMONI

CITTADINANZA ITALIANA E MATRIMONI CITTADINANZA ITALIANA E MATRIMONI L'acquisto della cittadinanza italiana per matrimonio potrà avvenire solo dopo due anni di residenza legale in Italia dopo il matrimonio (anziché dopo 6 mesi così come

Dettagli

PICTURES ON HUMAN RIGHTS

PICTURES ON HUMAN RIGHTS Luciano Nadalini ISBN 978-88-97046-01-1 euro 9,90 (i.i.) 9 788897 046011 CAMERA CHIARA EDIZIONI 4 Articolo 1 Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione

Dettagli

Costituzione della Repubblica Italiana

Costituzione della Repubblica Italiana Costituzione della Repubblica Italiana Art 2: La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede

Dettagli

COMPRENDERE l importanza della partecipazione responsabile. CONSOLIDARE la cultura della legalità come strumento del vivere civile

COMPRENDERE l importanza della partecipazione responsabile. CONSOLIDARE la cultura della legalità come strumento del vivere civile Studiamo la Costituzione per: CONOSCERE i diritti e i doveri dei cittadini APPROFONDIRE il senso della Democrazia COMPRENDERE l importanza della partecipazione responsabile CONSOLIDARE la cultura della

Dettagli

Costituzione della Repubblica Italiana. Diritti e doveri dei cittadini

Costituzione della Repubblica Italiana. Diritti e doveri dei cittadini Costituzione della Repubblica Italiana Diritti e doveri dei cittadini Art. 2 La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

OGGETTO: cittadini extracomunitari accesso al lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione.

OGGETTO: cittadini extracomunitari accesso al lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione. Dipartimento della funzione pubblica Ufficio per il personale delle pubbliche amministrazioni Prot. n. 23/11 Roma, Parere n. 196/04 Al Ministero dell interno Dipartimento per gli affari interni e territoriali

Dettagli

Legge federale sulla cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit)

Legge federale sulla cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) Proposte della Commissione del Consiglio nazionale del 21.2.2013 (minoranza: non entrare in materia) Legge federale sulla cittadinanza svizzera (, LCit) Disegno del L Assemblea federale della Confederazione

Dettagli

Al Signor Presidente della Repubblica (per il tramite del Prefetto di ) l sottoscritt (cognome) (per le donne, cognome di nascita) C H I E D E

Al Signor Presidente della Repubblica (per il tramite del Prefetto di ) l sottoscritt (cognome) (per le donne, cognome di nascita) C H I E D E MODELLO B Richiesta cittadinanza per residenza (ver. 06/06/2012) (marca da bollo) (timbro di accettazione) Istanza di conferimento della cittadinanza italiana ai sensi dell articolo 9, comma 1, della legge

Dettagli

(pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 38 del 15-2-1992)

(pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 38 del 15-2-1992) LEGGE 5 febbraio 1992, n.91 (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 38 del 15-2-1992) 1 - Il D.P.R. 18 aprile 1994, n. 362 (in S.O. n. 91 alla G.U. 13/6/1994 n. 136) ha abrogato l'art. 7, comma 1. 2 -

Dettagli

Processo UFSC. no. 33.7 del 15 ottobre 2009. Revoca della presunzione di paternità o del riconoscimento in Svizzera o all estero

Processo UFSC. no. 33.7 del 15 ottobre 2009. Revoca della presunzione di paternità o del riconoscimento in Svizzera o all estero Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto privato Ufficio federale dello stato civile UFSC Processo UFSC Revoca della presunzione di

Dettagli

SOMMARIO n. 4, 2001. Interventi. Proud to be European. Orgoglio e pregiudizi dell identità europea. di Lucia Serena Rossi

SOMMARIO n. 4, 2001. Interventi. Proud to be European. Orgoglio e pregiudizi dell identità europea. di Lucia Serena Rossi SOMMARIO n. 4, 2001 Presentazione pag. 11 Interventi Proud to be European. Orgoglio e pregiudizi dell identità europea. di Lucia Serena Rossi Procedure di regolarizzazione in Europa e criteri di ammissione

Dettagli

UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l'integrazione di Cittadini di Paesi Terzi

UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l'integrazione di Cittadini di Paesi Terzi progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi Fondo Europeo per l'integrazione di Cittadini di Paesi Terzi 2007-2013 Annualità 2011 Ministero dell'istruzione

Dettagli

PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

PATROCINIO A SPESE DELLO STATO PATROCINIO A SPESE DELLO STATO Nel nostro ordinamento viene assicurato ai cittadini non abbienti il patrocinio a spese dello stato nel processo civile, penale, amministrativo, contabile, tributario e negli

Dettagli

NEWSLETTER DEL SERVIZIO DI SUPPORTO GIURIDICO CONTRO LE DISCRIMINAZIONI ETNICO-RAZZIALI E RELIGIOSE

NEWSLETTER DEL SERVIZIO DI SUPPORTO GIURIDICO CONTRO LE DISCRIMINAZIONI ETNICO-RAZZIALI E RELIGIOSE NEWSLETTER DEL SERVIZIO DI SUPPORTO GIURIDICO CONTRO LE DISCRIMINAZIONI ETNICO-RAZZIALI E RELIGIOSE Progetto Antenna Territoriale Anti-discriminazione di Roma dell ASGI (Associazione Studi Giuridici sull

Dettagli

DIRITTO ALL UNITÀ FAMILIARE PREMESSA: LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO

DIRITTO ALL UNITÀ FAMILIARE PREMESSA: LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO DIRITTO ALL UNITÀ FAMILIARE A cura di Massimo Pastore e Manuela Spadaro - Associazione per gli Studi Giuridici sull'immigrazione (ultimo aggiornamento: gennaio 2009) PREMESSA: LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Dettagli

Le ultime disposizioni in materia di cittadini comunitari ed extracomunitari

Le ultime disposizioni in materia di cittadini comunitari ed extracomunitari Le ultime disposizioni in materia di cittadini comunitari ed extracomunitari Le responsabilità degli ufficiali d'anagrafe in relazione alle nuove competenze del Sindaco Convegno nazionale Anusca 20 novembre

Dettagli

LEGGE. n. 8580 del 17/02/2000. Sui partiti politici

LEGGE. n. 8580 del 17/02/2000. Sui partiti politici LEGGE n. 8580 del 17/02/2000 Sui partiti politici (Modificata dalla decisione della Corte costituzionale n. 33 del 05/09/2001, G.U. n. 30) (Modificata dalla Legge n. 9452, del 02/02/2006 G.U. n. 15) (Modificata

Dettagli

Ministero dell interno

Ministero dell interno MODELLO B (bollo) (timbro di accettazione) Ministero dell interno Articolo 9 legge 5 febbraio 1992, n. 91, comma 1 lettera a b c d f Articolo 16, comma 2 e articolo 9, comma 1, lettera e), legge 5 febbraio

Dettagli

TESTO SEMPLIFICATO DI DIRITTO

TESTO SEMPLIFICATO DI DIRITTO Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto Professionale di Stato PER I SERVIZI COMMERCIALI, TURISTICI E SOCIALI "L. MILANI" di MEDA (MB) C.F. 83007880152 www.ipcmeda.gov.it - MIRC010004@istruzione.it

Dettagli

Indice. Presentazione... p. 15. CAPITOLO PRIMO Fonti e principi generali di Gianluca Maria Bella

Indice. Presentazione... p. 15. CAPITOLO PRIMO Fonti e principi generali di Gianluca Maria Bella Indice Presentazione................................................. p. 15 CAPITOLO PRIMO Fonti e principi generali di Gianluca Maria Bella 1.1. Principi comuni del diritto dell immigrazione.....................»

Dettagli