Prot. n. 523/C2b Bergamo, 19 gennaio 15 Circ. n. 165 A tutti i docenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prot. n. 523/C2b Bergamo, 19 gennaio 15 Circ. n. 165 A tutti i docenti"

Transcript

1 Prot. n. 523/C2b Bergamo, 19 gennaio 15 Circ. n. 165 A tutti i docenti Oggetto: progetto Generazione Web Formazione nazionale Comunico che è possibile iscriversi al percorso formativo Il docente digitale : formazione, azione in classe, comunità di pratica (trasmesso per mail), promosso dall Istituto Vittorio Emanuele e riconosciuto a livello nazionale, con iscrizione e relativo riconoscimento nell anagrafe nazionale. Essendo riconosciuto a livello nazionale, la progettazione, che è stata apprezzata (quarta nella graduatoria regionale) deve essere integrata secondo il format nazionale, e i relatori devono essere riconosciuti dal Ministero. Le attività formative prossime riguardano: - produzione digitale di materiali didattici di ambito disciplinare con momenti comuni di tipo seminariale su metodologie didattiche e utilizzo della piattaforma Le attività già svolte per i docenti che hanno già partecipato agli incontri del VE verranno inserite se il docente prosegue con questa formazione. A breve avremo informazioni sulla progettazione e concorderemo i tempi e le attività di gruppo da svolgere presso le nostre sedi. I materiali prodotti potranno essere sviluppati all'interno dei moduli del corso di Generazione Web che si svolgeranno da settembre. Invito tutti i docenti a considerare e ponderare bene l iscrizione al corso che, oltre che garantire un piano di rete ampia insieme ad un lavoro di gruppo con scuole a noi vicine, verrà riconosciuto nell anagrafe nazionale e quindi, qualora la posizione professionale dei docenti venga contrattualmente rivista con obbligo di formazione, produrrà titolo di formazione avvenuta. Chi fosse interessato deve comunicare quanto prima e NON OLTRE mercoledì 21 il proprio interesse alla formazione, inviando mail di conferma di iscrizione all indirizzo e a l l i n d i r i z z o La presente comunicazione viene inoltrata per mail a tutti i docenti unitamente al percorso formativo impostato IL DIRIGNETE SCOLASTICO Dott.ssa Laura Ferretti DS/gp

2 ALLEGATO A2 AVVISO FORMAZIONE INSEGNANTI GENERAZIONE WEB LOMBARDIA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2014/2015 E 2015/2016 di cui al d.d.s. n del 15/10/2014 TITOLO DEL PROGETTO SCHEDA PROGETTO IL DOCENTE DIGITALE : FORMAZIONE, AZIONE IN CLASSE, COMUNITA DI PRATICA Indirizzi che Regione Lombardia utilizzerà per le comunicazioni ufficiali relative al progetto indirizzo indirizzo pec SEZIONE ANAGRAFICA SOGGETTO RICHIEDENTE Denominazione dell'ente capofila ATS (associazione temporanea di scopo) Sede del soggetto capofila dell'ats Indirizzo (via/piazza città provincia CAP) C.F. P.IVA Tel. Fax. Pag. 1

3 COSTITUZIONE ATS Numero partecipanti (minimo 10): Nr Denominazione partecipante ATS Sede Legale rappresentante 1 I.T.C. e T.S. Vittorio Emanuele II Bergamo D.S. Lorena Peccolo 2 Liceo Artistico Gacomo e Pio Manzù Bergamo D.S. Laura Ferretti 3 Liceo Classico Paolo Sarpi Bergamo D.S. Damiano Previtali 4 Istituto Professionale Servizi Alberghieri San Pellegrino Terme D.S. Brizio Luigi (BG) Campanelli 5 I.S. Giacomo Antonietti Iseo (BS) D.S. Diego Parzani 6 I.C. Fermi di Carvico Carvico (BG) D.S. Andrea Quadri 7 I.C. Fermi di Romano di Lombardia Romano di Lombardia D.S. Patrizia Giaveri (BG) 8 I.C. Fra A. Da Calepio Castelli Calepio (BG) D.S. Laura Ferretti 9 Patronato San Vincenzo - Clusone Clusone (BG) Luigi Bettoli 10 Fondazione ENAIP Lombardia Bergamo Gigliola Pezzotta 11 I.S. Marzoli Palazzolo S.Oglio (BS) Marella Oliva SEDE DI SVOLGIMENTO DEI CORSI Sede principale Eventuali altre sedi REFERENTE DEL PROGETTO Nominativo: Indirizzo mail: Tel./Cell.: DESCRIZIONE PROGETTO Il progetto si basa sulla condivisione di queste idee e convinzioni: 1 - L utilizzo delle tecnologie è ormai componente connaturale della didattica e non più innovazione straordinaria : Tutti i docenti devono possedere un livello base di competenze Pag. 2

4 Le pratiche didattiche devono essere oggetto di confronto e collaborazione tra docenti per un sistema continuo ed efficace di sviluppo professionale 2 - L utilizzo delle tecnologie nella didattica va portato a sistema : in ogni scuola va configurato il quadro dei diversi aspetti e del loro sviluppo Va fatta mappatura e descrizione delle aree: - aspetti tecnici di cablaggio, di gestione e manutenzione - strumentazione, software per la didattica, per la comunicazione, per l amministrazione - livelli di competenze dei docenti e pratiche didattiche - utilizzo testi digitali e produzione di materiali informatici - aspetti normativi e giuridici Vanno integrate le competenze in formazione di figure di sistema in grado di supportare la direzione nella governare dei processi di digitalizzazione Vanno integrate le competenze all interno e all esterno delle scuole con sistemi di rete 3- La progettazione della didattica deve comprendere capacità di gestione della classe e della relazione educativa facendo leva sulle opportunità che le tecnologie offrono: è necessario conoscere come pensano e si relazionano gli adolescenti oggi, come si approcciano all apprendimento, come utilizzano le tecnologie, come vivono il rapporto con il sapere codificato della scuola e con il sistema diffuso delle informazioni in internet conoscere come attivare apprendimento attivo ed efficace, mobilitare attenzione e motivazione, formare competenze riconoscere le esigenze di personalizzazione del processo di insegnamento-apprendimento in particolare dei BES porsi obiettivi concreti di sviluppo dell autonomia, della creatività e della capacità di comunicare degli adolescenti definire e fornire strumenti ed esempi per comprendere la contemporaneità 4 - La strutturazione di governance per lo sviluppo dell utilizzo delle tecnologie ha lo scopo essenziale del miglioramento degli apprendimenti e dell offerta formativa, obiettivo che coincide con quelli del S.N.V. L autovalutazione della scuola deve comprendere l autovalutazione dell utilizzo delle tecnologie e dunque considerare : Raccolta dei dati Analisi e prospettive di miglioramento Rilevazione degli incrementi e del valore aggiunto 5 - La scuola è consapevole della rilevanza che le tecnologie hanno nel mondo del lavoro, nelle articolazioni di supporto nella società, nella produzione creativa: Pag. 3

5 La formazione degli studenti deve comprendere la conoscenza dell utilizzo delle tecnologie nei diversi contesti sociali e lavorativi Le attività laboratoriali devono dare opportunità di sviluppo di messa alla prova delle capacità operative e di sviluppo della creatività Il progetto si propone l obiettivo di mettere i partecipanti in grado di acquisire le competenze necessarie per utilizzare in maniera consapevole gli strumenti digitali, in vista del miglioramento degli ambienti di apprendimento, del monitoraggio dei processi di apprendimento e del loro raccordo con la valutazione, della produzione di digital learning objects liberamente condivisibili fra le istituzioni scolastiche, della creazione di una comunità di pratica orientata al supporto dei partecipanti in un processo di crescita professionale che si protragga anche oltre la fase di formazione. I partecipanti acquisiranno le abilità e le conoscenze necessarie per compiere con successo la transizione dalla didattica tradizionale a quelle digitale, incluse le metodologie di digitalizzazione del patrimonio cartaceo posseduto da una grande parte dei docenti e che si ritiene debba essere preservato e reso disponibile in modalità digitale. Saranno presentati i metodi e le tecniche più consolidate per l istruzione on-line, il coinvolgimento degli studenti e la gestione delle classi digitali e le strategie di supporto al peer learning in ambienti collaborativi virtuali. Le specificità delle diverse tecnologie disponibili saranno analizzate in maniera dettagliata per permetterne l uso più appropriato nei diversi contesti. Inoltre si introdurranno tecniche e metodi di analisi dati per la rilevazione del processo di apprendimento e il raccordo con le metodologie di valutazione dell apprendimento. La possibilità di adattare in maniera semplice i materiali digitali, anche coinvolgendo direttamente gli studenti nel processo di revisione, unita al monitoraggio del percorso di apprendimento a livello individuale, si rivela particolarmente utile nel supporto degli studenti BES, ai quali il corso dedica particolare attenzione. La formazione è completata da un modulo sulla comunicazione scuola-famiglia attraverso le tecnologie digitali e da alcuni spunti sui profili legali dell utilizzo delle nuove tecnologie, di cui è importante che i docenti abbiano piena consapevolezza. Gli obiettivi formativi complessivi sin qui delineati saranno inoltre declinati all interno delle specifiche esigenze didattico - metodologiche dei differenti assi culturali e disciplinari, al fine di fornire ai docenti partecipanti concrete indicazioni operative ed informazioni sull evoluzione e sullo stato dell arte dell editoria scolastica digitale nel proprio ambito. Sarà tenuto costante riferimento alle formazione delle competenze di cittadinanza degli studenti nelle dimensione trasversali e nell articolazione per assi culturali e disciplinari. Patrimonio di competenze della rete tre dirigenti scolastici sono esperti di sistemi di valutazione della scuola con incarichi a livello nazionale e regionale: portano contributi per lo studio di modelli di governance, per l impostazione del progetto in connessione con gli obiettivi del sistema di valutazione delle scuole e dunque con prospettive di definizione di obiettivi strategici e di un piano di miglioramento; l IC di Romano di Lombardia ha fatto parte del Progetto Valutazione e Miglioramento lo scorso anno e porta l esperienza del processo di valutazione svolto. un dirigente scolastico ha alte competenze sull utilizzo delle tecnologie nell ambito della ricerca scientifica e nell implementazione dei sistemi cloud nella scuola: porta contributi all impostazione del progetto e coordina gli interventi dal punto di vista tecnico e progettuale tre dirigenti sono neo immessi e dunque utilizzano il progetto come riferimento per l impostazione della progettualità e il piano di miglioramento del loro istituto la presenza di altre reti che costituiscono sinergie interne: - l ITC Vittorio Emanuele II è capofila del Polo tecnico professionale per il turismo di cui fanno parte il Patronato San Vincenzo e l Enaip; il Polo ha istituito un corso IFTS e ha avuto riconoscimento della premialità Pag. 4

6 - l ITC Vittorio Emanuele II, il Liceo artistico Manzù, il Liceo classico Sarpi, l IC. di Carvico, l IS Marzoli, l IS Antonietti sono in rete per il progetto nazionale Potenziamento delle competenze relativamente ai progetti di digitalizzazione e in novazione tecnologica ; il progetto trova sviluppo e amplificazione in questo di generazione web con gli obiettivi di definire un completo quadro di riferimenti e di competenze da costruire nelle scuole, di strutturare forme di sviluppo professionale permanente, di creare strutture stabili di collaborazione in rete, di definire strumenti comuni per i processi di miglioramento. 5 istituti superiori e i due enti di formazione hanno avuto i finanziamenti del progetto Generazione Web; l ITC Vittorio Emanule II ha organizzato il giorno 30 ottobre 2014 un importante seminario in cui è stato fatto il punto sull utilizzo delle tecnologie nella scuola. I contributi degli esperti intervenuti, che sono pubblicati sul sito della scuola, sono considerati all interno di questo progetto in particolare nel modulo 1. Le precedenti esperienze di formazione garantiscono alla rete l utilizzo di alcuni docenti esperti che possono condurre le attività laboratoriali e seguire le attività dei docenti, applicando disseminazione di competenze sempre più capillare. La rete è composta da una varia gamma di indirizzi di formazione e di ordine di scuola che consentono di integrare le competenze interne con visione allargata della formazione e con particolare attenzione alle dimensioni della continuità educativa e dell innovazione della didattica per il miglioramento dei processi di apprendimento. Le scuole della rete hanno tutte competenze interne che possono Diffusione dei materiali prodotti: - in itinere sulla piattaforma dedicata ad utilizzo interno delle scuole della rete - sul sito a conclusione come patrimonio della rete e consultabile dal pubblico - nella costruzione della comunità di pratica DOTAZIONI L ITC Vittorio Emanule II capofila del progetto dispone di : - piattaforma google apps e moodle federate tra loro - aula magna con connessione internet e attrezzata di per registrazioni audio e video, - 5 laboratori di informatica con connessione internet I due enti di formazione professionale sono entrambi accreditati nella sezione A dell albo Regione Lombardia I progetti formativi devono essere coerenti gli obiettivi specifici indicati al paragrafo 1 dell Avviso e devono essere realizzati entro il 30 giugno La proposta progettuale deve favorire: lo scambio multidisciplinare tra diversi indirizzi scolastici di istruzione e di istruzione e formazione professionale; la diffusione delle migliori esperienze maturate nell ambito della rete territoriale di riferimento; il miglioramento degli ambienti di apprendimento in modo da renderli adeguati alle nuove esigenze della didattica svolta in forma digitale. La proposta deve, inoltre, sviluppare la propensione da parte dei docenti all utilizzo abituale delle tecnologie ICT nella didattica e deve sfruttare le potenzialità della rete e delle tecnologie e dell apprendimento on-line anche con modelli innovativi per supportare la didattica nelle scuole. DOCENTI DEI MODULI FORMATIVI (**) indicare i nominativi dei docenti con l'indicazione delle loro competenze professionali: Nr Nominativo Breve profilo competenze professionali Pag. 5

7 1 Damiano Previtali Dirigente Scolastico, esperto all interno del Cantiere scuola/star up sistema nazionale di valutazione MIUR; esperto collaboratore INVALSI impegnato in progetti nazionali di valutazione delle scuole 2 Lorena Peccolo Dirigente Scolastico, esperto di valutazione e di bilancio sociale nelle scuole; valutare Invalsi nei progetti VALES; formatrice di docenti nell area educativa e didattica; Dirigente della scuola capofila del POLO tecnico Professionale per il turismo 3 Laura Ferretti Dirigente Scolastico, esperta di valutazione delle scuole modello CAF; formatrice di docenti nell area educativa e didattica 4 Andrea Quadri DS IC E.Fermi, Carvico, Bergamo. F.S. per l informatica nell ultimo biennio e Chief Technical Officer del progetto Google Apps for Edu presso l ITCTS Vittorio Emanuele II, Bergamo. Vincitore del Cloud Innovation Award 2014, School of Management, Politecnico di Milano. Esperto di sistemi di calcolo simbolico applicati alla fisica teorica delle alte energie Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Abilitato alle funzioni di Maître de conférences (equipollente alla qualifica accademica italiana di professore universitario di ruolo di seconda fascia) nelle università di Francia per la Section 29 Constituants élémentaires - Campagna di qualificazione 2009 List of publications from INSPIRE : 5 Patrizia Giavari Dirigente Scolastico, esperta di valutazione delle scuole in progetti europei, modello CAF; valutatore CEFS e consulente per i sistemi di qualità 6 Brizio Campanelli Dirigente Scolastico, esperto nei sistemi di gestione siti, utilizzo pacchetto Microsoft Office applicato alla didattica multimediale Formazione e-learning su portale (portale della formazione gestito da Microsoft in collaborazione con MIUR) ECDL (Patente Europea del Computer) 7 Matteo Lancini Esperto del Minotauro; Docente università Bicocca; consulente psicologia dell adolescente; particolare competenze per i progetti educativi che riguardano gli adolescenti e il loro approccio all apprendimento, all utilizzo delle tecnologie, alla vita sociale 8 Adriano Fico Laurea in matematica conseguita presso l Università statale di Milano; ricercatore presso il CILEA, dal 76 al 82, successivamente libero professionista consulente in informatica, titolare di società di consulenza informatica dal 1987, dal 2008 docente di informatica presso l ENAIP e scuola d arte Andrea Fantoni 9 Alessandra Pioselli Direttrice accademia Carrara, critica arte contemporanea, curatrice di progetti e mostre. 10 Luca Tucciarelli F.S. per l informatica presso l IC E.Fermi, Carvico, Bergamo. Esperto di gestione di sistemi CMS per le scuole. 11 Luca Fatticcioni F.S. Mutimedialità presso l IC E.Fermi, Romano di Lombardia, Bergamo. Referente sito WEB e docente esperto in didattica con la LIM. 12 Antonella Greco Referente gruppo di dematerializzazione IIS Antonietti Iseo Master in Progettazione e realizzazione e- learning e learning object Diploma DOL con Politecnico di Milano Docente tutor di corsi on line per docenti su: Insegnare con le mappe concettuali e scrivere per un sito web Formatore DIRSCUOLA (ente accreditato) sulle nuove tecnologie applicate alla didattica Formatore Microsoft Borsa di studio con Università Bicocca per implementare piattaforma Moodle con materiali di matematica propedeutici all informatica Autore di e-book Autore Learning object di matematica per progetto MIUR digiscuola Pag. 6

8 Formatrice del corso Nuova scuola digitale progetto MIUR Esperta piattaforma LCMS Inserita come formatore nell elenco USR Lombardia 13 Bartolini Luca Coordinatore di laboratori. Docente corsi sulla Lim 14 Monaco Aldo Docente ITC Vittorio Emanule II, docente di matematica esperto di gestione della piattaforma LMS e di utilizzo di software per didattica 15 Arizzi Mauro Docente ITC Vittorio Emanule II, docente di matematica esperto di gestione della piattaforma LMS, di utilizzo di software per didattica, di produzione di materiali didattici in Wolgram Mathematica; elabora dati degli esiti degli scrutini per l autovalutazione della scuola; certificatore ECDL 16 Cristina Semperboni Docente ITC Vittorio Emanule II, docente di matematica esperto di gestione della piattaforma LMS e di utilizzo di software per didattica 17 Anna Chiarelli Docente ITC Vittorio Emanule II, docente di matematica esperto di gestione della piattaforma LMS e di utilizzo di software per didattica; docente esperta CLIL 18 Galizioli Fernanda Docente ITC Vittorio Emanule II, docente di informatica esperto di gestione del registro elettronico e di utilizzo di software per didattica 19 Trivia Gianluigi Docente di matematica, esperto di didattica multimediale e utilizzo di app 20 Alborghetti Mariangelo Componente del coordinamento associazione genitori, esperto di gestione della multimedialità con esperienza di consulenza nelle scuole; esperto di strumenti digitali per alunni DSA Sono inoltre previsti gli interventi dei seguenti esperti: 1 Eugenio Gotti Esperto nella gestione degli strumenti in ambito scolastico; esperto dei rapporti scuola mondo del lavoro 2 Esperti di Confindustria per esempi di utilizzo di sistemi di gestione dati (es. SAP) 3 Esperti dell editoria per l utilizzo di e book (**) Per la erogazione dei percorsi di formazione, il soggetto capofila della rete dovrà individuare docenti di comprovata esperienza, scelti tra: docenti delle istituzioni scolastiche e formative che partecipano alla rete; esperti di ICT (Information and Communication Technology) con esperienza nel settore della editoria elettronica; docenti e ricercatori universitari; esperti di ICT appartenenti ad associazioni professionali rappresentative dei docenti e/o dei dirigenti scolastici.) DESCRIZIONE MODULI FORMATIVI Pag. 7

9 La proposta progettuale deve essere articolata in moduli formativi compresi tra le 8 e le 16 ore di formazione d aula, deve aver luogo presso le sedi delle istituzioni scolastiche o le sedi operative accreditate della rete e deve contenere i seguenti elementi: obiettivi formativi; descrizione e argomenti trattati nei singoli moduli formativi; numero di allievi atteso per singolo modulo formativo, con un minimo di 10 allievi e massimo di 20 allievi. Nr. Titolo modulo modulo formativo 1 Governance del sistema di utilizzo delle tecnologie: mappatura delle aree per l analisi, autovalutazione, piano di miglioramento rendicontazione 2 Produzione di nuovi materiali digitali Modulo da riproporre in due fasi per restituzione di feedback e su più territori Descrizione argomenti trattati 1 - Costruzione del modello di autovalutazione dell utilizzo delle tecnologie: - area delle strutture e degli strumenti - area delle competenze dei docenti - area dell utilizzo didattico - area degli aspetti normativi - area della comunicazione 2 - lavorare per obiettivi strategici 3 la connessione del piano di gestione delle tecnologie con il sistema di autovalutazione delle scuole (SNV) 4 - Elementi di service level agreement(sla)per servizi informativi e di cloud computing 5 - Esempi di strutture di tipo tecnico e produzione materiali Rif. obiettivi a) e) 1- atteggiamento psicodinamico degli studenti nei confronti delle tecnologie - come funziona la mente dell adolescente Prof. Lancini : 2 - le tecnologie nella vita degli adolescenti e il loro possibile utilizzo a scuola 3- Esempi di e book 4 utilizzo di testi interattivi (pagina liquida) 4 - Produzione di e book Nota: i materiali saranno condivisi tra i partecipanti in modo collaborativo utilizzando la piattaforma google apps Rif. all obiettivo a) e) f) Competenze professionali in uscita profilo di figure di sistema per l utilizzo della tecnologia e del piano di miglioramento: - Competenze didattiche e gestionali per l interfaccia con esterni - coordinamento interno per l analisi e la gestione del sistema - a c q u i s i r e consapevolezza delle migliori pratiche per le tecniche di istruzione on-line e i modelli di formazione a distanza - competenza nella progettazione, p r o d u z i o n e e distribuzione di digital learning objects - acquisire una solida c o n o s c e n z a d e l l e potenzialità e dei limiti d e g l i s t r u m e n t i d i a u t h o r i n g a d i s p o s i z i o n e, c o n particolare riferimento a l l e s o l u z i o n i opensource 3 Valutazione 1 - utilizzo moodle per la valutazione 2 - Profilo competenze M.M. alunni a livello di 3^media - 1 biennio - maturità 3 - Produzione di Digital Learning Objects: -Moodle -Google Apps - Autocorrezione autoapprendimento: esempio di - s v i l u p p a r e consapevolezza delle informazioni aggiuntive ottenibili attraverso i sistemi digitali ai fini del monitoraggio del p r o c e s s o d i apprendimento - competenza nelle Pag. 8

10 Eserciziario di fisica e di matematica 4 - Strategie e strumenti di conversione da materiali cartacei a digitali 5-tecniche di analisi dei dati di valutazione raccolti con piattaforme digitali :data mining 6-strategie di potenziamento della meta cognizione e della competenza imparare ad imparare : il ruolo della didattica digitale 7 -Tutoraggio del processo di apprendimento attraverso gli strumenti collaborativi docente/studente con le google apps 8 - e-porfolio anche con elementi di autovalutazione Rif. a obiettivi a) b) d) e) 4 BES 1 apprendere per competenze e personalizzazione degli apprendimenti Studio di materiali prodotti dal prof. Tagliagambe e pubblicati in siti specialistici in particolare dell INDIRE 2 - Personalizzazione percorsi attraverso strumenti digitali per l autonomia dell apprendimento 3 - Strumenti digitali e loro possibile utilizzo come strumenti compensativi 4 - Software di costruzione delle mappe e altri tipi di Software; utilizzo di prove con moodle per gestione del tempo; adeguamento prove e autoregolazione per taratura degli strumenti compensativi 5 - Processi di allineamento tra apprendimento e valutazione Rif. a obiettivi a) b) c) d) tecniche di analisi dei dati e dei principali metodi di data mining p e r l a v a l u t a z i o n e assistita da sistemi digitali - competenza nella gestione dei registri digitali dei Virtual Learning Environments come Moodle - acquisire la capacità di adattare le tecniche di analisi a popolazioni di studenti con profili particolari; studenti eccellenti, studenti a rischio temporaneo o u n d e r p e r f o r m i n g, studenti BES - a c q u i s i r e l a padronanza di strategie di conversione dei m a t e r i a l i d i d a t t i c i cartacei nella loro versione digitale - c o m p e t e n z a n e l m o n i t o r a g g i o d e i m i g l i o r a m e n t i d e i r i s u l t a t i d e l l a valutazione e degli indicatori del processo di apprendimento per effetto del tutoraggio interattivo e del peer learning - competenza nelle strategie di recupero e di supporto agli studenti B E S a t t r a v e r s o tecnologie digitali - competenza nella personalizzazione dei materiali digitali per i p r o f i l i d e i s i n g o l i studenti con profili BES e p e r s t u d e n t i i n difficoltà temporanea - competenza avanzata n e l r a c c o r d o c o n metodologie e tecniche d i g i t a l i f r a i l m o n i t o r a g g i o d e l p r o c e s s o d i apprendimento e la valutazione - competenza nelle s t r a t e g i e d i potenziamento delle Pag. 9

11 5 La comunicazione con le famiglie 6 Lo sviluppo delle competenze dei docenti 7 Utilizzo risorse di internet 1 - Trasparenza e riservatezza: aspetti normativi coinvolgimento delle famiglie 2 - Regolazione dei flussi di comunicazione formale/informale: - Registro elettronico - - documentazione didattica Rif. a obiettivi g) f) 1 produzione del profilo di competenze base e del profilo di competenze esperte 2 - Le modalità di collaborazione e produzione didattica condivisa 3 lo sviluppo delle competenze nella collaborazione tra docenti: - stesura di protocollo do buona lezione -osservazione tra pari approccio laboratoriale alla costruzione di comunità di pratica e implementazione di modelli innovativi di formazione docenti Rif. a obiettivi e) b) 1 le potenzialità di internet e le opportunità per la didattica e l autoapprendimento dei docenti degli studenti 2 - Strumenti di controllo e validazione scientifica dei siti 3 - siti di servizio per la didattica e opportunità in internet per docenti e studenti 4 apps per la didattica: mappe mentali, infografiche, elaborazioni audio e video 5 la sicurezza in internet 6 produzione di contenuti da utilizzare con gli studenti sul tema della sicurezza a b i l i t à d i m e t a c o g n i z i o n e e d i autoregolazione degli studenti BES o i n g e n e r a l e u n d e r performing - possedere un adeguato livello di conoscenza dei profili legali interenti alla comunicazione scuola-famiglia - acquisire la capacità di adattare il flusso informativo ai gruppi di riferimento (organismi di rappresentanza interni dei genitori, famiglie, associazioni esterne di genitori) - acquisizione delle metodologie necessarie per la gestione operativa della comunicazione digitale scuola-famiglia - acquisire padronanza nella gestione dei sistemi di distribuzione dei Digital Learning Objects e nella costituzione di archivi di documentazione didattica, sia interni che esterni - competenza nell uso appropriato ed efficace d e l l e t e c n o l o g i e sincrone e asincrone, dei social media e di altre tecnologie emergenti - capacità di operare con p r o t o c o l l i d i o s s e r v a z i o n e d e l l e lezioni - a c q u i s i r e l a consapevolezza delle potenzialità e dei limiti dell accesso alle risorse in Internet - sviluppare la dovuta sensibilità al tema del p l a g i o e a l l e s u e implicazioni giuridiche ed etiche - a c q u i s i r e l a conoscenza dei metodi di validazione delle Pag. 10

12 8 La gestione della classe e del lavoro individuale 9 Le tecnologie nei sistemi produttivi e nella società: la rivoluzione digitale nell economia della conoscenza Rif. a obiettivi e) f) 1 - Metodologia della gestione della classe con materiali digitali LIM VIDEOPROIETTORE TABLET STRUMENTI DIGITALI PERSONALI 2 - Personalizzazione dei compiti a casa e forme di tutoraggio Rif. a obiettivi a) b) c) d) Apprendimento durante tutto il percorso della vita: i Massive Open Online Course Sistemi per la gestione dati nelle imprese Big data analytics Informatizzazione di accesso ai servizi pubblici: e-goverment Informatizzazione della progettazione e produzione: robotica, stampanti 3d software di simulazione Evoluzione della grafica del trattamento digitale delle immagini e suoni. Il disegno dei prodotti digitali; pubblicità Esempi di utilizzo delle tecnologie nell arte contemporanea L innovazione tecnologica nella ricerca scientifica; seminari di presentazione di esempi e indicazione di siti: LHC teatro delle idee del contemporaneo nella platea digitale ( Rif. a obiettivi c) fonti digitali - a c q u i s i r e l e competenze richieste per la valutazione dei profili di sicurezza della navigazione in Internet - a c q u i s i r e l a p a d r o n a n z a d e l l e principali tecniche di gestione della classe con metodologie digitali (ad es. flipped classrooms, tutoraggio virtuale, impiego degli strumenti collaborativi a distanza) - acquisire capacità di gestione e supervisione dei gruppi impegnati nel p e e r - l e a r n i n g s u piattaforme digitali Consapevolezza del ruolo delle tecnologie nella società Spunti per attività di ricerca e di laboratori per gli studenti Eventuale attestazione rilasciata a conclusione del percorso formativo: Pag. 11

13 Data di avvio attività formative Data di conclusione QUANTIFICAZIONE COSTI PER MODULO FORMATIVO Nr. modulo Nr partecipanti (min 10 max 25) (a) Nr. Ore modulo (da 8 a 16) (b) Costo/h allievo (max 13,34 ) (c) Totale costo modulo (***) , ,35 2 A , ,35 2 B , ,35 3 A , ,35 3 B , , , , , ,30 6 A , ,65 6 B , , , , , , , ,35 Duplicazion e 2 A Duplicazion e 2 B Duplicazion e 3 A Duplicazion e 3 B , , , , , , , ,65 Pag. 12

14 Duplicazion , ,35 e 4 Duplicazion , ,35 e 5 Duplicazion , ,35 e 7 Totale ,00 (***) Il totale del costo modulo è il risultato del prodotto delle colonne a, b e c (nr. partecipanti x ore modulo x costo orario allievo) N.B. 1) I Moduli 2, 3, 4, 5 e 7 vengono duplicati a livello territoriale 2) I Moduli 2, 3 e 6 si svolgono in due fasi denominate A e B per seguire le evoluzioni della progettazione e realizzazione 3) Il costo modulo è stato arrotondato per ottenere il totale di ,00 4) i moduli saranno replicati all interno delle scuola sulla base delle esigenze e con costi a carico delle scuole Pag. 13

15 PIANO DEI CONTI DEL PROGETTO: A COSTI DIRETTI A1 Preparazione (max 5% del costo totale di progetto) 1.450,00 Ideazione eprogettazione 800,00 Pubblicizzazione e promozione del progetto === Selezione e orientamento partecipanti 250,00 Elaborazione materiale didattico 400,00 A2 Realizzazione ,00 Docenza ,00 Utilizzo materiali di consumo per l'attività programmata === A3 Diffusione risultati 8.370,00 Incontri e seminari === Elaborazione reports e studi 4.800,00 Pubblicazioni finali 3.570,00 A4 Direzione e controllo interno (max 10% del costo totale di progetto) 2.900,00 Direzione e valutazione finale dell'operazione o del progetto 900,00 Coordinamento e segreteria tecnica organizzativa 1.000,00 Monitoraggio fisico-finanziario, rendicontazione 1.000,00 A TOTALE COSTI DIRETTI DEL PROGETTO ,00 B COSTI INDIRETTI dichiarazione su base forfettaria (15% dei costi diretti) 3.780,00 TOT TOTALE COSTO DEL PROGETTO (A+B) ,00 CONTRIBUTO RICHIESTO (max ) ,00 COFINANZIAMENTO A CARICO ATS 9.000,00 Il Dirigente scolastico PECCOLO LORENA (Documento firmato digitalmente ai sensi dell art.24 del D.Lgs. 82/2005 e ss.mm.ii.) Pag. 14

ISTRUZIONE E FORMAZIONE Date 1972 INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Data di nascita 10-02 1954

ISTRUZIONE E FORMAZIONE Date 1972 INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Data di nascita 10-02 1954 INFORMAZIONI PERSONALI Nome e codice fiscale PECCOLO LORENA Nazionalità Italiana Data di nascita 10-02 1954 ESPERIENZA LAVORATIVA Insegnante di scuola elementare Ottobre 1976 - agosto 1991( nomina a seguito

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Alessandro Volta PERUGIA. PROGETTO: #NeverStopLearning Umbria

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Alessandro Volta PERUGIA. PROGETTO: #NeverStopLearning Umbria ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Alessandro Volta PERUGIA RETE per la Formazione Docenti PROGETTO: #NeverStopLearning Umbria Piano di formazione del personale docente volto ad acquisire competenze

Dettagli

Generazione Web Lombardia. Valentina Aprea. 13 Gennaio 2014

Generazione Web Lombardia. Valentina Aprea. 13 Gennaio 2014 Generazione Web Lombardia Valentina Aprea 13 Gennaio 2014 Il Progetto Generazione Web Intervento per lo sviluppo della scuola digitale in Lombardia Rivolto alle classi prime e terze delle istituzioni scolastiche

Dettagli

ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE DOCENTI

ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE DOCENTI ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE DOCENTI RESPONSABILITÀ EDUCATIVA Perseguire l innovazione didattica con efficacia, praticando sperimentazioni e attivando corsi di formazione che consentano alla

Dettagli

USR LOMBARDIA TAVOLO 6 LINEE PROGRAMMATICHE FORMAZIONE DIRIGENTI, DOCENTI E ATA BIENNIO 2013/2015. DOCUMENTO DI SINTESI (provvisorio)

USR LOMBARDIA TAVOLO 6 LINEE PROGRAMMATICHE FORMAZIONE DIRIGENTI, DOCENTI E ATA BIENNIO 2013/2015. DOCUMENTO DI SINTESI (provvisorio) USR LOMBARDIA TAVOLO 6 LINEE PROGRAMMATICHE FORMAZIONE DIRIGENTI, DOCENTI E ATA BIENNIO 2013/2015 DOCUMENTO DI SINTESI (provvisorio) Le linee programmatiche individuate rispondono alla esigenza di: intercettare

Dettagli

Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali

Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali Dipartimento di Scienze dell Educazione e dei Processi Culturali

Dettagli

Linee di indirizzo Tecnologie nella didattica e nella scuola Tavolo 3 - Tecnologie

Linee di indirizzo Tecnologie nella didattica e nella scuola Tavolo 3 - Tecnologie Prot. MIUR AOODRLO R.U. 1817 del 31/01/2013 Linee di indirizzo Tecnologie nella didattica e nella scuola Tavolo 3 - Tecnologie Dentro il cambiamento L introduzione delle tecnologie e la transizione al

Dettagli

Prot. n. 7110 B/2 San Giovanni in Persiceto, 12/11/2015

Prot. n. 7110 B/2 San Giovanni in Persiceto, 12/11/2015 1 MIUR Ufficio Scolastico Emilia-Romagna -USP Bologna DIREZIONE DIDATTICA STATALE di S. GIOVANNI in PERSICETO Circolo di San Giovanni in Persiceto (BO) Piazza Carducci, 6 BOE14700V C.F. 80073330377- Tel.

Dettagli

LE PROPOSTE DI IMPARADIGITALE

LE PROPOSTE DI IMPARADIGITALE LE PROPOSTE DI IMPARADIGITALE Soggetto accreditato per la formazione del personale della scuola D M, protocollo AOODPIT 595 del 15/07/2014 MIUR ANNO SCOLASTICO 2014/15 www.imparadigitale.it segreteria@imparadigitale.it

Dettagli

Oggetto: formazione online per insegnanti dal Politecnico di Milano

Oggetto: formazione online per insegnanti dal Politecnico di Milano Apertura iscrizioni master online in tecnologie per la didattica Prof. Paolo Paolini Politecnico di Milano HOC-LAB Viale Rimembranze di Lambrate 14 20134 MILANO Al Dirigente scolastico Milano, 2 Dicembre

Dettagli

SUPERIORE NICOLA MORESCHI SETTORE ECONOMICO

SUPERIORE NICOLA MORESCHI SETTORE ECONOMICO ISTITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE NICOLA MORESCHI SETTORE ECONOMICO Amministrazione, finanza e marketing Relazioni internazionali per il marketing Sistemi informativi aziendali LICEO SCIENTIFICO Viale San

Dettagli

Settala, lì 09/02/2015 Circ. int. n. 216 /c23 prot. 787 /c12. All'attenzione:

Settala, lì 09/02/2015 Circ. int. n. 216 /c23 prot. 787 /c12. All'attenzione: Scuola Infanzia--Secondaria I Gr. Settala-Rodano Settala, lì 0/02/2015 Circ. int. n. 21 /c23 prot. /c12 All'attenzione: Docenti Scuola e Secondaria F.S. Area 2 Roberta Sapienza Coordinatori di plesso Oggetto:

Dettagli

FIOREDDA, FRANCESCO info@francescofioredda.it

FIOREDDA, FRANCESCO info@francescofioredda.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail FIOREDDA, FRANCESCO info@francescofioredda.it Nazionalità Italiana Data di nascita 06 07 1955 ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da

Dettagli

Indice dei corsi di formazione individuale

Indice dei corsi di formazione individuale CATALOGO 2014/2015 Indice dei corsi di formazione individuale Modalità online A. Costruire ambienti per un apprendimento significativo: dal dire al fare B. Dalla valutazione alla certificazione delle competenze:

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Via Sacra Famiglia, 17 Telefono 090635441 Fax E-mail Iolanda.caponata@istruzione.it iolanda.caponata-4011@postacertificata.gov.it

Dettagli

1. LINEE D INDIRIZZO

1. LINEE D INDIRIZZO Liceo Scientifico Statale Giovanni Marinelli Viale Leonardo da Vinci, 4-33100 UDINE tel. 0432/46938 - fax 0432/471803 - C.F. 80006880308 anno scolastico 2015/16 1. LINEE D INDIRIZZO 1.1 Indirizzi generali

Dettagli

the TECNICO GRAFICO-MULTIMEDIA

the TECNICO GRAFICO-MULTIMEDIA the TECNICO GRAFICO-MULTIMEDIA . Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) Con la Legge n. 5/0, l Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) entra a far parte del sistema educativo con pari dignità

Dettagli

Ridurre l abbandono precoce, con attenzione particolare a specifici target

Ridurre l abbandono precoce, con attenzione particolare a specifici target Obiettivo tematico 10 Istruzione e Formazione Risultati attesi Obiettivi Specifici Azioni Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità (azioni di tutoring e mentoring, attività

Dettagli

Titoli culturali. Titoli scientifici

Titoli culturali. Titoli scientifici La sottoscritta Dari Patrizia, nata a Roma il 12 marzo 1957, residente in Vicolo della Pietà 7 A, 01012 Capranica - VT, insegnante elementare di ruolo a tempo indeterminato, in servizio presso l Istituto

Dettagli

ITET E. FERMI LANCIANO CURRICOLO E VALUTAZIONE

ITET E. FERMI LANCIANO CURRICOLO E VALUTAZIONE ITET E. FERMI LANCIANO RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE CURRICOLO E VALUTAZIONE Prof.ssa Mariella DI LALLO a.s. 2014-2015 Durante l anno scolastico 2014-2015 le principali attività svolte come funzione

Dettagli

Rilevazione delle Dotazioni Multimediali per la Didattica A.S. 2013 2014

Rilevazione delle Dotazioni Multimediali per la Didattica A.S. 2013 2014 Rilevazione delle Dotazioni Multimediali per la Didattica A.S. 2013 2014 Sezione riservata all'istituzione Scolastica In questa sezione vengono poste alcune domande inerenti la funzione centrale di Istituzione

Dettagli

FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento

FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento Il Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale Via Pianciani, 32 00185 Roma

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale Via Pianciani, 32 00185 Roma Circ. n. 2 Prot. n. 2968 Roma, 10 febbraio 2015 Ai Dirigenti delle Istituzioni scolastiche statali di ogni ordine e grado della Regione Lazio Ai Coordinatori didattici delle Istituzioni scolastiche paritarie

Dettagli

CON L'EUROPA, INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO

CON L'EUROPA, INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO LICEO SCIENZE UMANE LICEO SOCIO - PSICO PEDAGOGICO LICEO LINGUISTICO STATALE ETTORE PALUMBO " Via Achille Grandi 17, 72100 BRINDISI - Tel. 0831 / 583124 Fax 0831 / 516688 Codice Fiscale 80001940743 www.liceopalumbo.it

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l Ateneo di Genova

Obiettivi di accessibilità per l Ateneo di Genova Obiettivi di accessibilità per l Ateneo di Genova anno 2014 Versione 1 Redatta il 27/03/2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Centro servizi informatici

Dettagli

Nome BONAGLIA CRISTINA Indirizzo 57, c.so Garibaldi, 46100, Mantova Telefono +39 333 2954700 E-mail dirigente@fermimn.gov.it

Nome BONAGLIA CRISTINA Indirizzo 57, c.so Garibaldi, 46100, Mantova Telefono +39 333 2954700 E-mail dirigente@fermimn.gov.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome BONAGLIA CRISTINA Indirizzo 57, c.so Garibaldi, 46100, Mantova Telefono +39 333 2954700 E-mail dirigente@fermimn.gov.it

Dettagli

II EDIZIONE A.A. 2010-2011. (Direttore Prof. Brunetto Piochi)

II EDIZIONE A.A. 2010-2011. (Direttore Prof. Brunetto Piochi) II EDIZIONE DI PRIMO LIVELLO IN: AMBIENTI DI APPRENDIMENTO PER LA MATEMATICA: RUOLO, STRATEGIE E COMPETENZE DEL TUTOR PER LE DISCIPLINE MATEMATICHE NELLA FORMAZIONE IN SERVIZIO DEGLI INSEGNANTI A.A. 2010-2011

Dettagli

Dottoressa in scienze statistiche ed economiche. Il presente curriculum è la sintesi significativa delle esperienze lavorative e di formazione.

Dottoressa in scienze statistiche ed economiche. Il presente curriculum è la sintesi significativa delle esperienze lavorative e di formazione. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARIALBA PUGLIESE Nazionalità italiana Data di nascita 12 Novembre 1964 QUALIFICA E POSIZIONE ATTUALE Dottoressa in scienze statistiche ed economiche

Dettagli

Oggetto: generazione web 2015/2016 Formazione insegnanti. Calendarizzazione attività

Oggetto: generazione web 2015/2016 Formazione insegnanti. Calendarizzazione attività MEDA, 10/09/2015 PROT. N. 9280 Alla c.a. Dirigenti scolastici Loro Sede Oggetto: generazione web 2015/2016 Formazione insegnanti. Calendarizzazione attività A seguire, si elencano i moduli formativi programmati

Dettagli

Il progetto PP&S: una comunità di docenti che lavora in piattaforma utilizzando ACE e strumenti di autovalutazione

Il progetto PP&S: una comunità di docenti che lavora in piattaforma utilizzando ACE e strumenti di autovalutazione Il progetto PP&S: una comunità di docenti che lavora in piattaforma utilizzando ACE e strumenti di autovalutazione Università degli Studi di Torino MIUR Promosso da MIUR Direzione Generale Ordinamenti

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Marianna Traversetti Indirizzo ------------------------------------- Telefono ------------------------------------ Fax ------------------------------------

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO 2015-2016

PIANO DI MIGLIORAMENTO 2015-2016 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Via Regina 5 22012 CERNOBBIO (CO) C.F. 95000030130 PIANO DI MIGLIORAMENTO 2015-2016 Responsabile del Piano (DS) Grandi Anna Rielaboratore del Piano Bianchi Emilia sulla base

Dettagli

PROFESSIONE DOCENTE GUIDA ALLE AVVERTENZE AI PROGRAMMI D ESAME

PROFESSIONE DOCENTE GUIDA ALLE AVVERTENZE AI PROGRAMMI D ESAME P. CATTANEO / A. DE ANGELIS / M. GUASTAVIGNA E. MAROTTA / G. MORELLO / A.TOSOLINI PROFESSIONE DOCENTE GUIDA ALLE AVVERTENZE AI PROGRAMMI D ESAME I REQUISITI CULTURALI E PROFESSIONALI INDISPENSABILI ALL

Dettagli

BRUSA MASSIMO 8, VIA GIOVANNI FALCONE, 13030, CARESANABLOT (VC), ITALIA. massimo.brusa@istruzione.it

BRUSA MASSIMO 8, VIA GIOVANNI FALCONE, 13030, CARESANABLOT (VC), ITALIA. massimo.brusa@istruzione.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo BRUSA MASSIMO 8, VIA GIOVANNI FALCONE, 13030, CARESANABLOT (VC), ITALIA Telefono 0161-232905 Fax E-mail massimo.brusa@istruzione.it

Dettagli

applicazione strategica per le università

applicazione strategica per le università E-learning applicazione strategica per le università Enrico Cavalli Università degli Studi di Bergamo Strategie dell e-business Università degli Studi di Bergamo 5-6 giugno 2002 e-learning E-learning Distance

Dettagli

M. I. U. R. I. S. PUECHER OLIVETTI C.M. MIIS08900V - C.F.

M. I. U. R. I. S. PUECHER OLIVETTI C.M. MIIS08900V - C.F. M. I. U. R. I. S. PUECHER OLIVETTI C.M. MIIS08900V - C.F. 93545220159 Sede amministrativa: Via Bersaglio, 56 Rho 20017 Tel.: 02 9302236 Fax: 02 9307396 Sito web:www.puecherolivetti.it e-mail:puecherolivetti@puecherolivetti.it

Dettagli

Prot. 1275 A/43 Napoli, 11/03/2014 AVVISO PER IL REPERIMENTO DI ESPERTI INTERNI IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prot. 1275 A/43 Napoli, 11/03/2014 AVVISO PER IL REPERIMENTO DI ESPERTI INTERNI IL DIRIGENTE SCOLASTICO LICEO SCIENTIFICO STATALE VINCENZO CUOCO Via A De Gasparis n. 12 80137 NAPOLI Tel. 081.440200 fax. 081.4420331 Codice MIUR NAPS10000B CF/Partita IVA 80030760633 E-MAL naps10000b@libero.it PEC naps10000b@pec.istruzione.it

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE BRASCHI -QUARENGHI VIA DI VILLA SCARPELLINI snc - 00028 SUBIACO (RM)

Dettagli

FORMAZIONE in ingresso per i docenti neoassunti Sperimentare un modello innovativo per l anno di prova

FORMAZIONE in ingresso per i docenti neoassunti Sperimentare un modello innovativo per l anno di prova MIUR USR per le Marche Ufficio V, Ambito Territoriale di AP/FM FORMAZIONE in ingresso per i docenti neoassunti Sperimentare un modello innovativo per l anno di prova Primo Incontro 14 aprile 2015 Ufficio

Dettagli

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Paciolo D Annunzio liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Sede 2 Sede: Via Alfieri 43036 Fidenza(PR) tel +039 0524 526102 www.paciolo-dannunzio.gov.it VISITE GUIDATE (su prenotazione) MICROSTAGE

Dettagli

E-learning: esperienza nel Progetto STEEL

E-learning: esperienza nel Progetto STEEL Innovazione nella formazione universitaria Firenze, 21 marzo 2012 E-learning: esperienza nel Progetto STEEL Prof. Enrico Del Re Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Il progetto STEEL Progetto

Dettagli

Percorso formativo rivolto al personale dell Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia appartenente all Area II

Percorso formativo rivolto al personale dell Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia appartenente all Area II Percorso formativo rivolto al personale dell Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia appartenente all Area II 1. Premesse Lo scenario di riferimento Il profondo mutamento del panorama normativo posto

Dettagli

LORO SEDI. Nel ringraziare per la collaborazione porgo i migliori saluti.

LORO SEDI. Nel ringraziare per la collaborazione porgo i migliori saluti. Assessorat de l Education et de la Culture Assessorato Istruzione e Cultura TRASMISSIONE*VIA*PEC* Réf. n - Prot. n. 46145/SS Ai Dirigenti delle Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado della Regione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono E-mail FORMICA EMILIA emilia.formica@istruzione.it ISCRIZIONE ALBI PROFESSIONALI - Albo

Dettagli

FINESTRE SUL MONDO DEL LAVORO A cura della Fondazione Giacomo Rumor Centro Produttività Veneto

FINESTRE SUL MONDO DEL LAVORO A cura della Fondazione Giacomo Rumor Centro Produttività Veneto FINESTRE SUL MONDO DEL LAVORO A cura della Fondazione Giacomo Rumor Centro Produttività Veneto Finestre sul mondo del lavoro: I Partner di Progetto 1. Lavoro & Società Scarl 2. Randstad Italia Srl 3. Fondazione

Dettagli

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015 Carta dei Servizi per lo Studente a.a. 2014/2015 INDICE ART. 1 PRINCIPI GENERALI E FINALITÀ... 3 ART. 2 CONTRATTO CON GLI STUDENTI... 3 ART. 3 TUTELA DEI DATI PERSONALI... 3 ART. 4 MATERIALE DIDATTICO...

Dettagli

Le ICT nella pratica e nello sviluppo professionale dei docenti

Le ICT nella pratica e nello sviluppo professionale dei docenti Le ICT nella pratica e nello sviluppo professionale dei docenti Verso un quadro di riferimento delle degli insegnanti nelle ICT per la loro pratica Vittorio Midoro, CNR, Istituto Tecnologie Didattiche

Dettagli

PROGETTO BE@CTIVE BREVE PRESENTAZIONE

PROGETTO BE@CTIVE BREVE PRESENTAZIONE PROGETTO BE@CTIVE BREVE PRESENTAZIONE Per essere liberi occorre saper leggere e scrivere - diceva Don Milani - ma saper leggere e scrivere oggi non è più sufficiente: per essere liberi occorre oggigiorno

Dettagli

Prot. n.432 A/6 Lentini, 05/02/2014

Prot. n.432 A/6 Lentini, 05/02/2014 ISTITUTO SCOLASTICO STATALE COMPRENSIVO SCUOLA DELL'INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA - SCUOLA SEC. 1 GRADO "RICCARDO DA LENTINI" Via Focea 3/5-96016 Lentini (SR) e-mail: sric83800x@istruzione.it - C.F. 91016040890

Dettagli

catalogo 2012 novembre

catalogo 2012 novembre catalogo 2012 novembre CARTA D IDENTITÀ Edutouch nasce il 29 febbraio 2012 a Fano (PU) dall esperienza di due professionisti impegnati nell editoria e nella formazione: un docente esperto nell uso di tecnologie

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE PER LA FUNZIONE DOCENTE IN "LE NUOVE TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE:

CORSI DI FORMAZIONE PER LA FUNZIONE DOCENTE IN LE NUOVE TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE: CORSI DI FORMAZIONE PER LA FUNZIONE DOCENTE IN "LE NUOVE TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE: Uso didattico del TABLET Livello Base (100 ore), Livello Intermedio (150 ore), Livello Avanzato

Dettagli

07-01-1953 ZNCMRN53A47G224E 04411800289. Ente individuale di formazione e consulenza. Project management, ricerca educativa, counsellor formativo

07-01-1953 ZNCMRN53A47G224E 04411800289. Ente individuale di formazione e consulenza. Project management, ricerca educativa, counsellor formativo Formato europeo per il curriculum vitae Informazioni personali Nome Indirizzo Zanchin Maria Renata Telefono 049/691273 Fax 049/691273 E-mail Via Narni 15, 35142 Padova mariarenata.zanchin@gmail.com mariarenata.zanchin@obiettivo2020.org

Dettagli

PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015

PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015 PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015 Laboratorio di Tecnologie Didattiche (3 cfu - 3 lezioni d aula, 18 ore + 18 ore online) Prof.ssa Maria Grazia Ottaviani pas.ottaviani.univr@gmail.com Syllabus

Dettagli

Corso di Formazione Brixia generazione digitale Descrizione argomenti trattati

Corso di Formazione Brixia generazione digitale Descrizione argomenti trattati Nr. modulo 1` (Universita Cattolica) Titolo modulo formativo Seminario di apertura del corso Corso di Formazione Brixia generazione digitale Descrizione argomenti trattati Partecipazione all incontro di

Dettagli

Il cloud learning e i nuovi ambienti di apprendimento collaborativo nelle tecnologie per una didattica per competenze Strumenti

Il cloud learning e i nuovi ambienti di apprendimento collaborativo nelle tecnologie per una didattica per competenze Strumenti dei corsi Il corso denominato G1 non compare in quanto le iscrizioni all incontro col prof. Tagliagambe sono stati diversamente contemplati. Il codice del corso, indicato sulla destra nella casella dei

Dettagli

Cisco Academy Support Center Cisco Instructor Training Center Cisco Academy. 13 Settembre 2013

Cisco Academy Support Center Cisco Instructor Training Center Cisco Academy. 13 Settembre 2013 Cisco Academy Support Center Cisco Instructor Training Center Cisco Academy 13 Settembre 2013 1 Agenda Il Consorzio Accademia del Levante La Scuola Digitale La Sperimentazione Proposta: la Nostra Idea

Dettagli

Circ. n.225 Palermo, li 24/06/2014 Ai Docenti Sede

Circ. n.225 Palermo, li 24/06/2014 Ai Docenti Sede ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO MARCO POLO Via Ugo La Malfa, 113 90133 P A L E R M O c.f. 80012780823 c.m. PATN01000Q Tel. 091/6886878 Fax. 091/6886792 e-mail:patn01000q@istruzione.it sito internet: www.ittmarcopolo.org

Dettagli

Marco Mascadri INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE

Marco Mascadri INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE Marco Mascadri INFORMAZIONI PERSONALI Indirizzo Via Giovanni Maironi da Ponte 66, 24123 Bergamo, Italia Cellulare 333 61 93 682 E-mail marco.mascadri@gmail.com Cittadinanza Italiana Data di nascita 25

Dettagli

Titolo progetto: La scuola nella rete e l approccio all innovazione tecnologica

Titolo progetto: La scuola nella rete e l approccio all innovazione tecnologica 1. Il Progetto strategico Titolo progetto: La scuola nella rete e l approccio all innovazione tecnologica 1.1. Descrizione del progetto: L Istituto espazia ha una rete parziale cablata all interno della

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Roberta Zanotti roberta.zanotti@istruzione.it Nazionalità italiana Data di

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l Autonomia Scolastica Ufficio II MIURAOODGOS prot. n. 10140

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome FORMICA EMILIA Indirizzo FOGGIA VIA GIUSEPPE ROSATI, 73 Telefono 0881 770797 cell. 349 5579044 E-mail em.formica@tiscali.it

Dettagli

Istituto Tecnico Settore Tecnologico Marie Curie Meccanica, meccatronica ed energia Biotecnologie Ambientali. Prot. N 1448/D8 Napoli, 04/03/2015

Istituto Tecnico Settore Tecnologico Marie Curie Meccanica, meccatronica ed energia Biotecnologie Ambientali. Prot. N 1448/D8 Napoli, 04/03/2015 Prot. N 1448/D8 Napoli, 04/03/2015 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE ESPERTI ESTERNI ALL ISTITUZIONE SCOLASTICA ANNUALITÀ 2014/2015 PON COMPETENZE PER LO SVILUPPO FSE-2007- IT 05 1 PO 007 ASSE II OB. H-AZ.

Dettagli

OGGETTO: Corsi Linguistici per docenti CLIL (D.M.n.435/2015 e al Direttore Generale per il personale scolastico del 5/8/2015 prot.n.

OGGETTO: Corsi Linguistici per docenti CLIL (D.M.n.435/2015 e al Direttore Generale per il personale scolastico del 5/8/2015 prot.n. Liceo Statale Vito Capialbi Musicale - Linguistico - Scienze Umane - Scienze Umane opz. Economico/Sociale Via S. Ruba snc * 89900 VIBO VALENTIA * Cod. Mecc. VVPM0000T 0963/5945 * Fax 0963/9930 * Cod. Fisc.

Dettagli

Al sito web dell USR Puglia

Al sito web dell USR Puglia Prot. AOODRPU n. 1665/1 Bari, 19.02.2014 Il dirigente: dr.ssa Anna Cammalleri Ai Dirigenti delle Istituzioni scolastiche di Istruzione secondaria di II grado della Puglia LORO SEDI Ai docenti di Matematica,

Dettagli

MODALITÀ DI RECUPERO CARENZE FORMATIVE PER L A.S. 2013/14 (DELIBERA COLLEGIO DOCENTI N. 00 DEL 28/10/2014)

MODALITÀ DI RECUPERO CARENZE FORMATIVE PER L A.S. 2013/14 (DELIBERA COLLEGIO DOCENTI N. 00 DEL 28/10/2014) Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Istituto Tecnico Commerciale e Turistico Statale Vittorio Emanuele II Via F. Lussana, 2 24121 Bergamo 035 23 71 71 035 21 52 27 segreteria@vittorioemanuele.org

Dettagli

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI Paolo Rigo LA SCUOLA DIGITALE Il progetto di alfabetizzazione digitale della popolazione è ambizioso e la sua realizzazione non può che partire dalla scuola. Occorre potenziare

Dettagli

PROGETTAZIONE DIPARTIMENTALE 2013-2014

PROGETTAZIONE DIPARTIMENTALE 2013-2014 PROGETTAZIONE DIPARTIMENTALE 2013-2014 La nostra scuola è dotata di Dipartimenti Disciplinari intesi come articolazioni funzionali del Collegio dei Docenti per il sostegno alla didattica e alla progettazione

Dettagli

CURRICULUM VITAE Massimo La Rocca POSIZIONE ATTUALE: TITOLI CULTURALI Master universitari: Lauree: Corsi di Perfezionamento universitari

CURRICULUM VITAE Massimo La Rocca POSIZIONE ATTUALE: TITOLI CULTURALI Master universitari: Lauree: Corsi di Perfezionamento universitari CURRICULUM VITAE Massimo La Rocca POSIZIONE ATTUALE: Dirigente scolastico presso l I.C. Via Sebenico 1 (Scuola sec. Luigi Settembrini, Scuola inf. e primaria Via Asmara e via Novara). TITOLI CULTURALI

Dettagli

Il LAZIO verso una scuola digitale

Il LAZIO verso una scuola digitale Il LAZIO verso una scuola digitale Progetto di formazione e aggiornamento sulle nuove tecnologie nella didattica per il Polo formativo del Lazio Istituto Magistrale Statale MARGHERITA DI SAVOIA INDIRIZZI:

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E

C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E C O R T O DAMIANO PREVITALI INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome PREVITALI DAMIANO E-mail ESPERIENZA LAVORATIVA Dirigente scolastico; Esperto processi di valutazione presso

Dettagli

AVVIO DEL SISTEMA NAZIONALE DI VALUTAZIONE

AVVIO DEL SISTEMA NAZIONALE DI VALUTAZIONE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Direzione Generale Piazza delle Regioni - 85100 Potenza INCONTRI DEL 13/19/25 FEBBRAIO 2015 AVVIO

Dettagli

Ai Docenti All Albo Agli Atti Sito Web

Ai Docenti All Albo Agli Atti Sito Web Prot. 5208 del 23/09/2013 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE " LUIGI DE' MEDICI " Via Zabatta 19, 80044 OTTAVIANO TEL. (081) 5293222 - Fax (081) 5295420 COD.MECC.: NAIS05800R COD.FISC. 84007150638 E-MAIL: de_medici@libero.it

Dettagli

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT MASTER IHRM INTERNATIONAL HR MANAGEMENT Gestire Persone e Culture nelle Imprese Internazionali Building Global Talents. Yours. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Facoltà di Scienze

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA REGOLAMENTO DELLA SCUOLA Questo regolamento è il risultato di riflessioni e aggiornamenti avvenuti a partire dal 1989, anno in cui il Centro di Psicologia e Analisi Transazionale di Milano ha avviato la

Dettagli

Cl@sse 2.0 Modello di progettazione condiviso per una didattica inclusiva

Cl@sse 2.0 Modello di progettazione condiviso per una didattica inclusiva Cl@sse 2.0 Modello di progettazione condiviso per una didattica inclusiva ISTITUTO COMPRENSIVO CARPI 2 SCUOLA PRIMARIA «SANDRO PERTINI» CLASSE II SEZIONE B Gennaio/giugno 2014 Presentazione dell unità

Dettagli

Bartolini Rudi. Collaborazione. Collaborazione. Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI. r.bartolini@indire.it

Bartolini Rudi. Collaborazione. Collaborazione. Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI. r.bartolini@indire.it Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI Bartolini Rudi r.bartolini@indire.it Sesso Maschile Data di nascita 29/08/1976 Nazionalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE 1 LUG. 14 ad oggi III Ricercatore -

Dettagli

http://homes.di.unimi.it/~ambrosetti Sesso Femminile Data di nascita 17 agosto 1962 Nazionalità Italiana Professoressa nell'insegnamento secondario

http://homes.di.unimi.it/~ambrosetti Sesso Femminile Data di nascita 17 agosto 1962 Nazionalità Italiana Professoressa nell'insegnamento secondario Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nadia Ambrosetti http://homes.di.unimi.it/~ambrosetti Sesso Femminile Data di nascita 17 agosto 1962 Nazionalità Italiana POSIZIONE PER LA QUALE SI CONCORRE Docente

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot. n. lì Al Collegio dei Docenti e p.c. al Consiglio d Istituto ai genitori agli alunni al personale ATA Agli atti All albo OGGETTO: atto d indirizzo del Dirigente Scolastico per la predisposizione

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA Indirizzo Produzioni industriali e artigianali Articolazione Artigianato ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA CARATTERI E FINALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA I percorsi degli Istituti professionali si caratterizzano

Dettagli

PIANO DI FORMAZIONE PROVINCIALE PER DOCENTI

PIANO DI FORMAZIONE PROVINCIALE PER DOCENTI Corso 1: Dal banco al web Conoscere e saper utilizzare le risorse multimediali per implementare una didattica attiva. Obiettivi: Il percorso si propone di: progettare e sperimentare percorsi didattici

Dettagli

MASTER IN COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E DIDATTICA (biennale)

MASTER IN COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E DIDATTICA (biennale) Pagina 1 di 12 LA FORMAZIONE A DISTANZA ( FAD) COME ALUNNA: MASTER IN COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E DIDATTICA (biennale) LA FORMAZIONE ON-LINE COME ALUNNA: Corso on-line Garamond Introdudione al Sistema

Dettagli

ICT per la didattica

ICT per la didattica ICT per la didattica S2 progettare elearning Rizomatica.net Progettare un percorso e-learning Teorie e tecniche di Instructional design Macro e micro progettazione didattica Obiettivi formativi Strategie

Dettagli

I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione

I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015 Piano Annuale per l Inclusione Rilevazione dei BES presenti: n disabilità certificate (Legge 104/92 art. 3, commi

Dettagli

BANDO DI RECLUTAMENTO di personale esperto per l attivazione di progetti EDA finanziati con DDS 1835/X del 20/10/2009

BANDO DI RECLUTAMENTO di personale esperto per l attivazione di progetti EDA finanziati con DDS 1835/X del 20/10/2009 SCUOLA MEDIA STATALE GIOVANNI XXIII Centro Territoriale Permanente per l istruzione e la formazione in età adulta Via Fabrizio, s.n. MODICA ( RG ) Tel.0932/780259 fax 0932/1856061 web : http://www.giovanni23ctp.it

Dettagli

GENER@ZIONE WEB LOMBARDIA. 1/3 Lo scenario e l azione regionale. Valentina Aprea

GENER@ZIONE WEB LOMBARDIA. 1/3 Lo scenario e l azione regionale. Valentina Aprea GENER@ZIONE WEB LOMBARDIA 1/3 Lo scenario e l azione regionale Valentina Aprea 1 La competenza digitale 1. Dimensione tecnologica esplorare nuovi contesti tecnologici in modo flessibile 2. Dimensione cognitiva

Dettagli

Rapporto Autovalutazione I.I.S. P. LEVI. Periodo di Riferimento - 2014/15 RAV Scuola -TOIS04300D

Rapporto Autovalutazione I.I.S. P. LEVI. Periodo di Riferimento - 2014/15 RAV Scuola -TOIS04300D Rapporto Autovalutazione I.I.S. P. LEVI Periodo di Riferimento - 2014/15 RAV Scuola -TOIS04300D 1. Contesto e risorse 1.1 Popolazione scolastica 1.2 Territorio e capitale sociale 1.3 Risorse economiche

Dettagli

Prot. n... Bologna, 9 novembre 2011

Prot. n... Bologna, 9 novembre 2011 Prot. n.... Bologna, 9 novembre 2011 PROTOCOLLO D INTESA TRA Ufficio Scolastico Regionale, Direzione Generale per l Emilia-Romagna E Telecom Italia SpA

Dettagli

Pina De Martino N.25 Via Torre Pisani - Rossano (CS) pina.demartino@gmail.com Italiana

Pina De Martino N.25 Via Torre Pisani - Rossano (CS) pina.demartino@gmail.com Italiana F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Pina De Martino N.25 Via Torre Pisani - Rossano (CS) Telefono 0983/512213. Cell. 3383947139 E-mail

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO MELITO 1 TEN. L MAURIELLO via Carlo Alberto Dalla Chiesa - 80017 Melito di Napoli (NA) - Tel. 081.7113462 - Fax 081.7113462 Cod. Mecc. NAIC8FA00C - Codice fiscale 95186650636 E-mail:

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE Enrico FERMI

LICEO SCIENTIFICO STATALE Enrico FERMI Fondo Sociale Europeo LICEO SCIENTIFICO STATALE Enrico FERMI Via Raffaele Bovio, 19/A 70125 BARI Tel. 0805481680 Fax 0805482496 C.F.: 80006280723 - Cod. Mecc.: BAPS05000A e-mail: baps05000a@istruzione.it

Dettagli

Istituto Tecnico Economico. Bramante. www.itcbramante.it. da oltre 150 anni

Istituto Tecnico Economico. Bramante. www.itcbramante.it. da oltre 150 anni Istituto Tecnico Economico Bramante www.itcbramante.it da oltre 150 anni OFFERTA FORMATIVA BIENNIO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING INDIRIZZI DEL TRIENNIO ECONOMICO AZIENDALE AMMINISTRAZIONE FI- NANZA

Dettagli

Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro

Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro Bando Garanzia Giovani Regione Molise 2015 SEDE DI ATTUAZIONE TERMOLI NUMERO VOLONTARI 2 TITOLO PROGETTO

Dettagli

Prot. N. 6093 C 24 Bologna, 18/11/2015

Prot. N. 6093 C 24 Bologna, 18/11/2015 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per l Emilia Romagna ISTITUTO COMPRENSIVO N. 14 Via Emilia Ponente 311 40132 Bologna - Te.l 051/381585-051/404810 - Fax.051/383759 C.F.

Dettagli

Allegato A. 1. Dati della scuola che presenta il progetto (scuola capofila) Istituto. Ic Nino Rota. Codice meccanografico. Rmic842002.

Allegato A. 1. Dati della scuola che presenta il progetto (scuola capofila) Istituto. Ic Nino Rota. Codice meccanografico. Rmic842002. SCHEDA PROGETTO Progetti per l integrazione scolastica degli alunni con disabilità. Legge 440/97 Fondo per l arricchimento e l ampliamento dell offerta formativa e per gli interventi perequativi. 1. Dati

Dettagli

DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C

DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C (tecnologie dell informazione e della comunicazione) programma del corso base L uso dei blog nella didattica delle discipline artistiche Criteri per la selezione di software

Dettagli

NUOVI ORIZZONTI FORMATIVI PER LA SCUOLA CONTEMPORANEA

NUOVI ORIZZONTI FORMATIVI PER LA SCUOLA CONTEMPORANEA Master Universitario annuale di I livello in NUOVI ORIZZONTI FORMATIVI PER LA SCUOLA CONTEMPORANEA (1.500 ore 60 Crediti Formativi Universitari) Anno Accademico 2014/2015 Art. 1 FINALITA E OBIETTIVI DEL

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO

PIANO DI MIGLIORAMENTO REPUBBLICA ITALIANA PROVINCIA AUTONOMA di TRENTO ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI Via Giovanni XXIII, 64-38065 MORI Cod. Fisc. 94024510227 - Tel. 0464-918669 Fax 0464-911029 www.icmori.it segr.ic.mori@scuole.provincia.tn.it

Dettagli

Corso di Aggiornamento e Formazione Professionale Insegnare e comunicare con le superfici interattive (LIM e Tablet) e l'ebook

Corso di Aggiornamento e Formazione Professionale Insegnare e comunicare con le superfici interattive (LIM e Tablet) e l'ebook Insegnare e comunicare con le superfici interattive (LIM e Tablet) e l'ebook Dipartimento di Scienze dell Educazione e dei Processi Culturali e Formativi Università degli Studi di Firenze a.a. 2011/2012

Dettagli