La soddisfazione dei clienti sui servizi degli stabilimenti balneari

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La soddisfazione dei clienti sui servizi degli stabilimenti balneari"

Transcript

1 La soddisfazione dei clienti sui servizi degli stabilimenti balneari a cura di

2 SOMMARIO Premessa L universo dei vacanzieri che usufruiscono degli stabilimenti balneari L identikit del fruitore degli stabilimenti balneari Le destinazioni italiane e straniere della vacanza I comportamenti turistici I servizi degli stabilimenti balneari e il gradimento da parte della clientela turistica Alcuni focus regionali Le destinazioni balneari del nord Italia Le destinazioni balneari del centro Italia Le destinazioni balneari del sud e delle isole...26 NOTA METODOLOGICA

3 Premessa Il presente studio intende fornire uno strumento di valutazione sulla soddisfazione dei clienti degli stabilimenti balneari italiani in relazione ai servizi forniti, focalizzando questa tematica sulla clientela turistica. Questa scelta si basa sulla peculiarità dei turisti di essere testimoni privilegiati del mercato - sia perché fruiscono dei servizi offerti dalle imprese in momenti di saturazione dell offerta (alta stagione turistica) e quindi possono incontrare maggiori difficoltà, - sia perché non essendo residenti trasmettono nei luoghi di residenza un immagine del territorio che si determina sulla soddisfazione ottenuta dalla vacanza, a cui concorrono tutte le imprese locali. Tale studio intende verificare alcune importanti dinamiche che in sintesi possono descriversi nei seguenti obiettivi - definire la quota di turismo balneare che si rivolge all offerta degli stabilimenti balneari - comprendere le motivazioni che portano all utilizzo ed alla frequentazione di questa tipologia di impresa - disegnare l identikit della clientela turistica che frequenta gli stabilimenti balneari al fine di fornire indicazioni precise di target - individuare le modalità ed i comportamenti turistici della domanda finalizzati a possibili azioni di pianificazione (destinazioni, alloggio, mese, durata, ecc.) - valutare la qualità dei singoli servizi fruiti e la soddisfazione apportata. 3

4 1. L universo dei vacanzieri che usufruiscono degli stabilimenti balneari Il turismo balneare in Italia conta oltre 17 milioni di vacanzieri, pari al 57,6% del totale dei vacanzieri italiani del periodo tra giugno e novembre La destinazione della vacanza principale è stata nell 81,4% dei casi (oltre 14 milioni) una località italiana, dove il 36,8% dei vacanzieri ha usufruito del servizio degli stabilimenti balneari. Sono, quindi, 5,3 milioni gli italiani (che rappresentano il 18% dei vacanzieri del periodo giugno/novembre 2003) che questa estate hanno utilizzato i servizi proposti dagli stabilimenti balneari italiani, trovandoli confortevoli (42%), ricchi di servizi (22,9%), affidabili in termini di sicurezza della spiaggia (16%) e di presenza di servizi fondamentali (11,2%), ma anche offerti con un giusto rapporto prezzo/qualità (7,8%). Destinazioni Italiane Destinazioni estere Totale v.a. % v.a. % v.a. % TOTALE VACANZIERI "BALNEARE" , , ,0 % % % HA FREQUENTATO STABILIMENTI BALNEARI ,8 100, ,4 100, ,7 100,0 Si, perche' e' piu' confortevole ,5 42, ,5 38, ,6 41,7 Si, perche' trovo tanti servizi ,5 22, ,9 27, ,6 23,3 Si, perche' la spiaggia è più sicura (igiene, controllo, ecc.) Si, perche' nella mia zona le spiagge libere non sono agibili o prive dei servizi primari (assistente ai bagnanti, servizi igienici) ,9 16, ,4 16, ,2 16, ,1 11, ,6 11, ,7 11,2 Si, perche' trovo un giusto rapporto prezzo/qualità ,9 7, ,0 6, ,5 7,8 HA USUFRUITO DI SPIAGGIA RISERVATA % % % Ho usufruito di spiaggia riservata (albergo, villaggio turistico, campeggio, ecc.) NON HA FREQUENTATO STABILIMENTI BALNEARI ,8 100, ,6 100, ,9 100,0 % % % ,2 100, ,6 100, ,3 100,0 No, perche' preferisco la spiaggia libera ,6 75, ,8 53, ,5 71,2 No, perche' nella mia zona non si trovano o sono troppo distanti ,3 13, ,0 30, ,9 16,6 No, perche' sono troppo costosi ,0 7, ,9 4, ,8 6,8 No, perche' non trovo/ho trovato i servizi che mi interessano ,5 3, ,3 11, ,2 5,4 Fonte: indagine Isnart SIB,

5 Considerando che circa 3,2 milioni di vacanzieri in Italia hanno usufruito di spiaggia privata, tra coloro che non hanno utilizzato gli stabilimenti balneari (circa 5,8 milioni), le motivazioni del non ricorso si dividono tra 3 tipologie: - coloro che volontariamente hanno deciso di farne a meno ( preferisco la spiaggia libera 75,7%); - coloro che non hanno avuto necessità possibilità di ricorrervi ( nella mia zona non si trovano 13%); - e infine, quelli che non li gradiscono perché costosi (7,5%) o sforniti dei servizi loro necessari (3,7%). Nella competizione con le imprese presenti nelle destinazioni turistiche internazionali appare interessante notare come: - la quota di coloro che hanno usufruito di stabilimenti balneari all estero (14,4%) è inferiore rispetto a quella in Italia (36,8%); - se nella vacanza all estero si usufruisce maggiormente di spiaggia privata, appare però interessante come la carenza di stabilimenti (14%) sia più evidente che in Italia (5,3%); - la mancanza dei servizi richiesti dal turista è più rilevante tra coloro che si sono recati all estero (5,3%) che non tra quelli in vacanza nelle nostre destinazioni (1,5%); - infine, ma non meno importante, il ricorso all utilizzo di stabilimenti balneari per il corretto rapporto prezzo/qualità è più elevato nelle destinazioni italiane (2,9%) che non in quelle straniere (1%). 5

6 2. L identikit del fruitore degli stabilimenti balneari Al fine di tracciare l identikit dei turisti italiani che hanno utilizzato gli stabilimenti balneari in questa stagione estiva del 2003, risultano interessanti i dati relativi alle loro caratteristiche sociodemografiche. Come si evince dalle tabelle che seguono, l identikit evidenzia i seguenti caratteri, in particolare verso coloro che hanno soggiornato in Italia: - un livello di istruzione medio-basso con solo il 16,2% di laureati (53,5% diplomati, 27,5% licenza medie); - una lieve prevalenza di donne (53,2% che scende al 41,8% verso le destinazioni estere); - un età media abbastanza giovane, di prevalenza tra i 25 ed i 34 anni (24,1%); - uno status professionale dipendente (impiegati, insegnanti, ecc. 30,9%) o studente (20,3%); - residenti in centri abitativi di grandezza media tra i 10 e i 100 mila abitanti (41,4%), situati nel nord ovest (31,7%) o nel mezzogiorno (29,8%); - la provenienza risulta in particolare dalla Lombardia, dall Emilia Romagna e dalla Campania. 6

7 Destinazione della vacanza principale In Italia All'Estero Titolo di studio Nessun titolo/licenza elementare 2,8 0,0 Licenza di scuola media inferiore 27,5 26,0 Diploma di scuola media superiore 53,5 52,4 Laurea 16,2 21,6 Totale 100,0 100,0 Fonte: indagine Isnart SIB, 2004 Destinazione della vacanza principale In Italia All'Estero Sesso MASCHIO 46,8 58,2 FEMMINA 53,2 41,8 Totale 100,0 100,0 Fonte: indagine Isnart SIB, 2004 Destinazione della vacanza principale In Italia All'Estero Età anni 22,7 24, anni 24,1 32, anni 23,4 13, anni 12,0 18, anni 8,3 12,2 Oltre 64 9,5 0,0 Totale 100,0 100,0 Fonte: indagine Isnart SIB, 2004 Destinazione della vacanza principale In Italia All'Estero Professione Indipendente 11,9 18,1 Dipendente-Impiegato, Insegnante, ecc. 30,9 27,3 Dipendente-Operaio, ecc. 10,9 17,6 Casalinga 11,9 10,7 Studente 20,3 17,2 Pensionato 11,6 2,7 In cerca di occupazione/altro 2,5 6,3 Totale 100,0 100,0 Fonte: indagine Isnart SIB,

8 Destinazione della vacanza principale In Italia All'Estero Densità demografica del comune di residenza FINO A abitanti 33,9 36,5 DA FINO A abitanti 41,4 41,3 OLTRE abitanti 24,7 22,2 Totale 100,0 100,0 Fonte: indagine Isnart SIB, 2004 Destinazione della vacanza principale In Italia All'Estero Area geografica di residenza NORD-OVEST 31,7 41,5 NORD-EST 21,7 34,6 CENTRO 16,8 10,7 SUD/ISOLE 29,8 13,2 Totale 100,0 100,0 Fonte: indagine Isnart SIB, 2004 Destinazione della vacanza principale In Italia All'Estero Regione di residenza PIEMONTE/VALLE D'AOSTA 8,1 17,8 LOMBARDIA 23,3 20,8 TRENTINO 1,4 2,7 VENETO 8,2 8,2 FRIULI 1,9 10,3 LIGURIA 0,3 2,9 EMILIA RONAGNA 10,2 13,4 TOSCANA 5,5 0,0 UMBRIA 1,5 0,0 MARCHE 0,6 4,0 LAZIO 9,2 6,5 ABRUZZO/MOLISE 1,2 0,0 CAMPANIA 12,3 0,0 PUGLIA 5,7 7,1 BASILICATA/CALABRIA 5,4 3,6 SICILIA 4,8 2,7 SARDEGNA 0,5 0,0 Totale 100,0 100,0 Fonte: indagine Isnart SIB,

9 3. Le destinazioni italiane e straniere della vacanza Le destinazioni italiane di vacanza dove si sono recati gli utilizzatori di stabilimenti balneari mostrano in graduatoria le mete turistiche dell Emilia Romagna (21,8%), la Puglia (11,9%) la Calabria (9,5%), la Sicilia (8,6%), la Toscana (8,6%) e la Liguria (8,4%). Nel complesso sono le destinazioni del sud e delle Isole a raccogliere la quota più rilevante di questi vacanzieri (45,8%), seguite da quelle nel nord est (28,5%), nel centro (17,4%) e infine del nord ovest (Liguria 8,4%). Destinazioni italiane dei fruitori degli stabilimenti balneari Emilia Romagna 21,8 Puglia 11,9 Calabria 9,5 Sicilia Toscana Liguria 8,6 8,6 8,4 Sardegna Marche 5,7 5,5 Abruzzo Veneto Campania 4,3 4,1 4,5 Lazio 3,3 Friuli-Venezia Giulia 2,4 Basilicata 1,3 Molise 0,2 0,0 5,0 10,0 15,0 20,0 25,0 Fonte: indagine Isnart SIB,

10 Le destinazioni estere dove si sono recati i fruitori dei servizi degli stabilimenti balneari sono prevalentemente quelle di prossimità: la Croazia (27%), la Grecia (22,9%), la Spagna (13,4%) e la Tunisia (7,1%). Tra le destinazioni di lungo raggio, quelle messicane (5,9%), Cuba (3,1%) e le mete brasiliane e argentine (2,9%). Destinazioni estere dei fruitori degli stabilimenti balneari Croazia 27,0 Grecia 22,9 Spagna 13,4 Tunisia 7,1 Messico 5,9 Francia Egitto (Mar Rosso) Slovenia Cuba Brasile Argentina Altre Isole Caraibi 4,4 4,0 3,4 3,1 2,9 2,9 2,9 0,0 5,0 10,0 15,0 20,0 25,0 30,0 Fonte: indagine Isnart SIB,

11 4. I comportamenti turistici Le informazioni relative ai comportamenti turistici dei vacanzieri che hanno utilizzato gli stabilimenti balneari, forniscono dati interessanti per comprendere quali possano essere i luoghi e le modalità più efficienti per eventuali azioni di comunicazione e di promozione. In particolare, per quanto riguarda le modalità di alloggio utilizzate da questi vacanzieri i risultati mostrano l utilizzo prevalente (53,6%) di tipologie ricettive parallele all industria dell ospitalità: solo il 32,1% si rivolge alle strutture alberghiere e il 14,3% a quelle extralberghiere. Infatti, la principale modalità è quella degli appartamenti privati presi in affitto (28,1%), seguita solo dopo dagli hotel a 3 stelle (21,9%). Utilizzano, poi, le seconde case di proprietà (13,1%) o sono stati ospiti di amici e parenti (13,1%). 40,0 Tipologia di alloggio dei fruitori degli stabilimenti balneari 35,0 34,8 30,0 28,1 25,0 21,9 20,0 15,0 13,1 13,1 13,4 12,8 10,0 5,0 9,0 6,3 8,3 4,8 3,8 6,9 2,2 1,8 5,7 7,1 6,7 1,1 1,0 0,8 0,5 0,2 0,0 Appartamento/Residence PRESO IN AFFITTO Hotel 3 stelle Seconda casa-casa di proprieta'/multiproprieta' Ospite in casa di amici/parenti/altri familiari che non vivono in famiglia Hotel 4 stelle Villaggio turistico Campeggio: Boungalow/ Appartamenti/ Maxicaravan Campeggio: Tenda Campeggio: Roulotte/Camper (di proprieta' o in affitto) Hotel 1 stella Bed & Breakfast presso abitazioni private/ Camera in affitto/guest House/Locanda/Zimmer Hotel 2 stelle Agriturismo Ostello in Italia Hotel 5 stelle all'estero Nave da crociera marittima /fluviale Fonte: indagine Isnart SIB,

12 La vacanza, che si è svolta prevalentemente nel mese di agosto (58,6%), mostra una stagionalità di tipo tradizionale anche se allungata ai mesi di luglio (23%), di giugno (12,4%) e di settembre (6%). Nel mese di settembre, però, risulta interessante la quota di coloro che si sono recati nelle destinazioni estere (12,5%). Mese della vacanza principale dei fruitori degli stabilimenti balneari 80,0 73,4 70,0 58,6 60,0 50,0 in Italia all'estero 40,0 30,0 23,0 20,0 12,4 12,5 10,0 2,9 3,5 6,0 3,5 4,2 0,0 giugno luglio agosto settembre ottobre novembre Fonte: indagine Isnart SIB,

13 La durata media dei soggiorni, in linea con la vacanza balneare, si attesta in Italia sulle 17 notti, contro le 12 di soggiorno all estero. Durata media in notti della vacanza dei fruitori degli stabilimenti balneari n. notti in Italia 17,0 all'estero 12,0 totale 14,5 Fonte: indagine Isnart SIB, 2004 L analisi delle motivazioni di vacanza può fornire indicazioni per lo sviluppo di servizi mirati da parte degli stabilimenti balneari, nell ottica di una maggiore qualificazione dell offerta turistica. Esse sono infatti direttamente collegate alle aspettative, che un turista che sceglie una destinazione per un determinato motivo, si è creato rispetto alla destinazione stessa. Il turista che predilige gli stabilimenti balneari si rivela particolarmente attento agli aspetti ambientali e naturalistici del luogo. Egli sceglie, infatti la propria vacanza in base alle bellezze naturali, alla possibilità di stare in contatto con la natura, e, naturalmente, alla presenza di un mare bello (33,7%). Come leve motivazionali per la scelta della vacanza seguono la vicinanza della destinazione (17%), le motivazioni personali legate all ospitalità di parenti e amici (13,2%), al possesso della casa (10,8%) e alla voglia di rivedere i propri familiari (8,8%). Se l aspetto naturalistico è prevalente, si segnala la rilevanza di altre motivazioni, sebbene attualmente legate a dimensioni di nicchia. In particolare, il divertimento (6,4%), la fedeltà alla struttura ricettiva (5,1%) e il desiderio di vedere posti nuovi (4,8%). Come il divertimento, un altro fattore motivazionale che definisce un target ben preciso è quello della motivazione un posto adatto per bambini piccoli che mette in luce come il 4,5% delle scelte di vacanza siano orientate alla valutazione di un soggiorno adatto ai piccoli ospiti. 13

14 Infine, tra le motivazioni di prodotto, di minor rilievo per questa tipologia di turisti, sono quelle legate alla presenza di eccellenze artistiche e culturali (1,4%), agli interessi enogastronomici (0,6%) e alla possibilità di praticare lo sport (0,2%). Si tratta in questi ultimi casi di motivazioni interessanti anche allo sviluppo di servizi dedicati per gli stabilimenti che implementando l offerta con produzioni gastronomiche tipiche, servizi sportivi, servizi specializzati per bambini, incontrano il favore di questi target di clientela turistica. 14

15 Motivazioni di scelta della vacanza dei fruitori degli stabilimenti balneari Bellezze naturali del luogo/stare a contatto con la natura/interessi naturalistici/mare bello-pulito 33,7 43,0 Per la vicinanza 3,4 17,0 Ho i parenti/amici che mi ospitano 13,2 17,6 Abbiamo la casa in quella localita' 10,8 Rivedere amici/parenti 2,9 8,8 Per i divertimenti che offre 8,4 6,4 Perche' siamo clienti abituali di una struttura ricettiva di quella localita 5,1 Il desiderio di vedere un posto mai visto 4,8 15,7 Decisione altrui 4,7 10,1 Posto adatto per bambini piccoli 4,5 Prezzi convenienti 3,7 15,9 all'estero Posto ideale per riposarsi 3,6 3,2 Ricchezza del patrimonio artistico/monumentale 1,4 in Italia Eventi culturali 1,1 Cure/benessere (terme, beauty farm..) 0,9 Interessi enogastronomici 0,6 Altro 0,5 Assistere a eventi sportivi 0,2 Posto ideale per praticare un particolare sport 0,2 0,0 5,0 10,0 15,0 20,0 25,0 30,0 35,0 40,0 45,0 50,0 Fonte: indagine Isnart SIB,

16 Tra questi, particolarmente rilevante può essere il target famiglie con bambini. I dati relativi alla compagnia della vacanza mostrano, infatti, come quasi un quarto (il 24,9%) di vacanze in Italia siano effettuate da gruppi con bambini fino ai 6 anni. I bambini, infatti, condizionano sempre più le scelte dei loro genitori e rappresentano i potenziali clienti del futuro. Si tratta di un target di vacanzieri che molte destinazioni hanno riconosciuto come trainante del settore turistico e verso il quale hanno costruito proposte specializzate 1. Se è vero che si tratta, naturalmente, di un percorso che dovrebbe coinvolgere la pianificazione turistica della destinazione del suo complesso, anche le singole strutture di balneazione, possono porsi l obiettivo di costruire intorno ai piccoli ospiti ed alle loro famiglie un sistema di servizi su misura. Accanto all indispensabile cordialità dell accoglienza ed alla tranquillità le famiglie, ad esempio, cercheranno soprattutto la sicurezza (già considerato un plus degli stabilimenti): una spiaggia attrezzata, una sorveglianza attenta di bagnini e addetti al salvataggio, i servizi di pronto soccorso, ecc.; apprezzeranno la presenza di aree attrezzate per i giochi ed i divertimenti, di baby sitters, ma anche di cabine e servizi igienici ben attrezzati, fino alla disponibilità di menù che tengano conto dei gusti e delle esigenze dei più piccoli. "Compagnia della vacanza" dei fruitori degli stabilimenti balneari % in Italia all'estero totale Da solo 3,5 8,7 4,0 In coppia senza bambini (coniugi-fidanzati-amiciecc..) In famiglia o in gruppo di amici(3 o piu' persone)con bambini fino a 6 anni In famiglia o in gruppo di amici (3 o piu' persone) con bambini-ragazzi da 7-14 anni In famiglia o in gruppo di amici (3 o piu' persone) senza bambini-ragazzi fino a 14 anni 23,7 31,1 24,3 24,9 15,2 24,1 20,5 11,9 19,8 27,4 33,1 27,9 Totale 100,0 100,0 100,0 Fonte: indagine Isnart SIB, Un esempio particolarmente significativo è quello della Riviera del Bambini, in Emilia Romagna. 16

17 5. I servizi degli stabilimenti balneari e il gradimento da parte della clientela turistica Per comprendere il giudizio della clientela sui servizi offerti dagli stabilimenti balneari, appare interessante verificare quali siano gli ambiti di carenza e di migliorabilità dell offerta attraverso la duplice visione di coloro che non li utilizzano perché vorrebbero ulteriori servizi e di coloro che fruiscono dei servizi realmente presenti nelle imprese. I servizi necessari, secondo i vacanzieri che non hanno utilizzato questa estate gli stabilimenti balneari italiani, sono in primo luogo quelli sulla spiaggia (75,7%), poi quelli ristorativi (41,8%), quelli sportivi e di intrattenimento (29,8%), quelli nautici (4,8%) e altri servizi strutturali (3,8%). Quali servizi vorrebbe trovare se frequentasse gli stabilimenti balneari? rispondenti che non hanno utilizzato stabilimenti balneari (più risposte possibili) Destinazioni Italiane Destinazioni estere Totale totale rispondenti % % % % % % SULLA SPIAGGIA ,7 100, ,4 100, ,0 100,0 Affitto cabina ,2 18, ,0 13, ,3 17,8 Affitto ombrelloni, sdraio e lettini ,9 47, ,8 52, ,3 48,5 Sicurezza bagnanti (presenza assistenti bagnanti) ,9 18, ,3 15, ,3 17,7 Solarium ,8 1,1-0,2 0,2 Docce e servizi igienici ,5 62, ,4 62, ,0 62,7 RISTORO ,8 100, ,7 100, ,8 100,0 Bar con sala ritrovo ,1 74, ,1 67, ,4 72,9 Chiosco vicino al bagnasciuga ,3 7, ,0 14, ,9 9,3 Tavola calda ,3 7, ,8 4, ,9 7,1 Self service ,7 4, ,7 4, ,7 4,1 Ristorante ,9 21, ,7 30, ,8 23,4 SPORT-INTRATTENIMENTO ,8 100, ,4 100, ,0 100,0 Ingresso piscina ,1 13, ,5 14, ,2 14,1 Lezioni nuoto ,2 0, ,1 3, ,4 1,2 Ingresso palestra ,4 7, ,4 11, ,6 8,7 Utilizzo campi da gioco ,1 20, ,7 25, ,5 21,6 Intrattenimenti per bambini(kindergarden-asilo nido) ,0 43, ,7 18, ,4 38,0 Spinning ,2 0,7 #VALORE! ,2 0,5 Piattaforma per balli ,1 10, ,2 10, ,1 10,3 Lezioni di ginnastica ,4 21, ,1 20, ,3 21,0 Lezioni di ballo ritmato ,3 11, ,3 14, ,5 11,7 NAUTICA ,8 100, ,0 100, ,9 100,0 Rimessaggio barche ,4 8, ,7 6, ,4 7,4 Noleggio barche ,0 20,1 #VALORE! ,7 12,6 Lezioni di vela, canoa,tavola a vela, surf ,8 37, ,2 52, ,6 43,2 Barca per passeggiate in alto mare con skipper ,8 16,6 #VALORE! ,6 10,4 Noleggio pattini, pedalo' ,1 23, ,5 25, ,4 24,0 Lezioni da istruttori subacquei ,5 10, ,4 24, ,9 15,8 ALTRO ,8 100, ,2 100, ,9 100,0 Parcheggio auto/moto/bici ,0 27, ,6 15, ,9 24,1 Rivendita giornali ,7 17, ,4 32, ,8 21,0 Boutique ,3 7,8 #VALORE! ,2 6,0 Coiffeur/estetica/massaggi ,0 51, ,2 53, ,0 51,6 Fonte: indagine Isnart SIB,

18 Nel complesso, in Italia, la graduatoria delle richieste di coloro che non hanno usufruito dei servizi offerti dagli stabilimenti mostra ai primi 5 posti servizi di base quali quelli igienici (47,5%), l affitto di ombrelloni e lettini (35,9%), il bar (31,1%), l affitto della cabina (14,2%) e i servizi di sicurezza (13,9%). Solo dal 6 posto in poi compare la richiesta di servizi più sofisticati (kindergarten, lezioni di ginnastica) o maggiormente strutturali (ristorante, campi da gioco). Graduatoria dei servizi necessari ai vacanzieri che non utilizzano gli stabilimenti balneari in Italia % Docce e servizi igienici 47,5 Affitto ombrelloni, sdraio e lettini 35,9 Bar con sala ritrovo 31,1 Affitto cabina 14,2 Sicurezza bagnanti (presenza assistenti bagnanti) 13,9 Intrattenimenti per bambini(kindergarden-asilo nido) 13,0 Ristorante 8,9 Lezioni di ginnastica 6,4 Utilizzo campi da gioco 6,1 Ingresso piscina 4,1 Chiosco vicino al bagnasciuga 3,3 Lezioni di ballo ritmato 3,3 Tavola calda 3,3 Piattaforma per balli 3,1 Ingresso palestra 2,4 Coiffeur/estetica/massaggi 2,0 Lezioni di vela, canoa,tavola a vela, surf 1,8 Self service 1,7 Noleggio pattini, pedalo' 1,1 Parcheggio auto/moto/bici 1,0 Noleggio barche 1,0 Barca per passeggiate in alto mare con skipper 0,8 Rivendita giornali 0,7 Lezioni da istruttori subacquei 0,5 Rimessaggio barche 0,4 Boutique 0,3 Spinning 0,2 Lezioni nuoto 0,2 Fonte: indagine Isnart SIB,

19 Tra i vacanzieri che hanno utilizzato gli stabilimenti il giudizio sui servizi provati appare molto positivo: nel complesso solo il voto attribuito al servizio di lezioni da parte di istruttori subacquei è appena insufficiente. Un altro dato rilevante è quello di confronto con i voti attribuiti agli stessi servizi fruiti all estero: nella valutazione di cinque tipologie di servizio il giudizio sull offerta estera è risultato insufficiente contro la piena sufficienza di quelli offerti in Italia (coiffeur/estetica/massaggi, spinning, ingresso palestra, affitto cabina e lezioni nuoto). Quali di questi servizi ha trovato e quale è il suo giudizio su quelli che ha usufruito (voto da 1 massima insoddisfazione a 10 massima soddisfazione) rispondenti che hanno utilizzato stabilimenti balneari in Italia all'estero Totale Ingresso piscina 7,72 8,12 7,78 Sicurezza bagnanti(presenza assistenti bagnanti) 7,67 6,72 7,60 Ristorante 7,61 7,53 7,60 Bar con sala ritrovo 7,41 7,72 7,43 Utilizzo campi da gioco 7,50 6,60 7,43 Rivendita giornali 7,49 6,67 7,42 Intrattenimenti per bambini(kindergarden-asilo nido) 7,45 6,64 7,40 Lezioni di ginnastica 7,38 7,68 7,40 Lezioni di ballo ritmato 7,39 7,63 7,40 Solarium 7,43 7,04 7,37 Affitto ombrelloni, sdraio e lettini 7,38 7,04 7,35 Chiosco vicino al bagnasciuga 7,35 7,31 7,34 Piattaforma per balli 7,23 7,79 7,29 Noleggio pattini, pedalo' 7,21 7,49 7,23 Docce e servizi igienici 7,23 6,71 7,19 Barca per passeggiate in alto mare con skipper 7,07 8,03 7,19 Tavola calda 7,08 8,11 7,18 Coiffeur/estetica/massaggi 7,23 5,52 7,13 Boutique 7,17 6,50 7,09 Rimessaggio barche 6,93 7,95 6,99 Noleggio moto d'acqua 6,95 7,00 6,96 Articoli mare 6,99 6,49 6,93 Spinning 7,02 5,96 6,89 Lezioni di vela, canoa, surf, tavola a vela 6,80 8,00 6,85 Self service 6,68 7,79 6,79 Ingresso palestra 6,90 5,85 6,78 Parcheggio auto/moto/bici 6,78 6,81 6,78 Noleggio barche 6,67 6,99 6,70 Affitto cabina 6,62 5,98 6,59 Lezioni nuoto 6,43 1,00 6,24 Lezioni da istruttori subacquei 5,89-5,89 Fonte: indagine Isnart SIB,

20 Nella graduatoria della soddisfazione della clientela i voti più elevati spettano alla piscina, al servizio di bay watching, ai ristoranti, all utilizzo di campi da gioco, alla rivendita di giornali ed al kindergarten; quelli meno positivi sono invece stati attribuiti alle lezioni di immersione e di nuoto. Graduatoria dei servizi degli stabilimenti balneari fruiti in Italia (voto da 1 massima insoddisfazione a 10 massima soddisfazione) in Italia Ingresso piscina 7,7 Sicurezza bagnanti(presenza assistenti bagnanti) 7,7 Ristorante 7,6 Utilizzo campi da gioco 7,5 Rivendita giornali 7,5 Intrattenimenti per bambini (kindergarden-asilo nido) 7,5 Solarium 7,4 Bar con sala ritrovo 7,4 Lezioni di ballo ritmato 7,4 Lezioni di ginnastica 7,4 Affitto ombrelloni, sdraio e lettini 7,4 Chiosco vicino al bagnasciuga 7,4 Piattaforma per balli 7,2 Coiffeur/estetica/massaggi 7,2 Docce e servizi igienici 7,2 Noleggio pattini, pedalo' 7,2 Boutique 7,2 Tavola calda 7,1 Barca per passeggiate in alto mare con skipper 7,1 Spinning 7,0 Articoli mare 7,0 Noleggio moto d'acqua 7,0 Rimessaggio barche 6,9 Ingresso palestra 6,9 Lezioni di vela, canoa, surf, tavola a vela 6,8 Parcheggio auto/moto/bici 6,8 Self service 6,7 Noleggio barche 6,7 Affitto cabina 6,6 Lezioni nuoto 6,4 Lezioni da istruttori subacquei 5,9 Fonte: indagine Isnart SIB,

21 6. Alcuni focus regionali L analisi effettuata nel presente studio ha permesso di identificare la numerosità e la quota di vacanzieri italiani che usufruiscono dei servizi degli stabilimenti balneari in Italia e all estero, di comprendere i caratteri di soddisfazione e le motivazioni rispetto ai servizi utilizzati, disegnando un identikit del fruitore e dei suoi comportamenti turistici. Il quadro disegnato a livello nazionale spiega nel dettaglio i temi analizzati, ma appare interessante verificare se esistono delle differenze sostanziali tra le diverse aree di offerta regionale e nei comportamenti dei turisti italiani che si recano nelle diverse regioni di destinazione. A tale proposito, il presente capitolo intende fornire alcune specifiche regionali per quei territori laddove la numerosità del campione previsto per l indagine nazionale permette anche inferenze di carattere regionale ( 2 ). Le tabelle che seguono illustrano i risultati per tutte le regioni coinvolte dal fenomeno della vacanza balneare, comprese quelle relative all utilizzo di servizi degli stabilimenti nelle destinazioni lacuali (es. Lombardia), ai cui vacanzieri è stato comunque chiesto di rispondere all intervista. VACANZIERI ITALIANI CHE HANNO FREQUENTATO STABILIMENTI BALNEARI Calabria % Sardegna % Sicilia % Lombardia % Veneto % Liguria % Friuli V.G % Basilicata % Campania % Emilia R % Puglia % Molise % Abruzzo % Lazio % 2 ) il campionamento nazionale di oltre 2 mila interviste valide (vacanzieri) permette di valutare i risultati sia in termini di frequenze che di incroci anche di tipo regionale, come richiesto dal committente. Volendo analizzare in termini di frequenze e incroci anche i risultati di dettaglio regionale, la rappresentatività del campione diminuisce per quelle regioni di destinazione dove la limitata numerosità dei vacanzieri non permette inferenze certe. 21 Marche % Toscana %

22 6.1 Le destinazioni balneari del nord Italia Nell analisi dei risultati relativi alle regioni di destinazione del nord Italia, le numerosità più influenti sono senz altro quelle delle vacanze in Emilia Romagna (prima in assoluto) dove 1,1 milioni di vacanzieri ha usufruito dei servizi negli stabilimenti (il 70,8% del totale balneare regionale). Seguono, in termini di numerosità, gli utenti delle mete liguri (446 mila vacanzieri italiani), venete (228 mia) e friulane (126 mila). Tra queste ultime, però l incidenza della clientela degli stabilimenti sul totale delle vacanze balneari appare più rilevante in Friuli dove raggiunge una quota pari al 57,8%. Va segnalato, inoltre, che nei laghi lombardi esiste un utilizzo interessante di servizi forniti dagli stabilimenti balneari (29 mila turisti). La soddisfazione dichiarata dagli utilizzatori dei servizi mette in luce - in Lombardia una grossa soddisfazione (voto 8) per i servizi di ristoro e per quelli nautici; - in Liguria i voti più alti sono stati attribuiti all offerta dei ristoranti, a quelli sportivi (lezioni di nuoto e utilizzo di campi da gioco), ed a quelli di estetica; - in Veneto i giudizi migliori sono per i servizi di base (affitto cabina e ombrelloni), per i ristoranti, per le lezioni di spinning e di ginnastica, e per tutti i servizi nautici; - in Friuli si evince un giudizio più basso sui servizi sportivi e di intrattenimento, compresi quelli per bambini, e per gli altri servizi commerciali come la vendita di articoli per il mare e quelli di estetica; - in Emilia Romagna, dove i giudizi sono mediamente alti, i voti attribuiti alle lezioni di nuoto e di sub risultano invece insoddisfacenti. Tra coloro, invece, che non hanno utilizzato i servizi degli stabilimenti, i desideri sono: - nelle località marittime, appare comune la richiesta di servizi di base come quelli igienici e l affitto di ombrelloni e lettini, più in particolare in Veneto e Friuli si richiedono i sevizi di kindergarten, quelli di bar con sala ritrovo specialmente in Liguria e Veneto, mentre in Friuli spicca la richiesta per l ingresso alla piscina; - sui laghi lombardi vorrebbero trovare oltre ai servizi igienici (23,7%) anche quelli di bar con sala ritrovo (15,6%) e di intrattenimento sia per bambini che per adulti (8,6%); sui laghi 22

23 piemontesi basterebbe la possibilità di affitto della cabina mentre su quelli trentini i servizi di estetica. Per quanto concerne i comportamenti turistici dei fruitori dei servizi degli stabilimenti balneari si delinea il seguente quadro. Tipologia di alloggio - un forte ricorso alla ricettività di tipo alberghiero di media categoria (3 stelle), o più elevata (4 stelle in Veneto e nei laghi lombardi); - tra gli alloggi extralberghieri, invece, in tutte la diffusione dei soggiorni in appartamenti in affitto, in Friuli una quota rilevante di vacanze nelle seconde case di proprietà (o multiproprietà - 25,4%), in Liguria, Lombardia ed in Emilia Romagna l ospitalità presso parenti e amici. Periodo e durata dei soggiorni - se il mese di agosto è quello prevalente per questi vacanzieri in tutte le destinazioni del nord (ad eccezione delle vacanze lombarde che si concentrano nel mese di giugno), in Liguria ed in Veneto la quota di vacanzieri del mese di luglio appare molto rilevante così come quella di giugno in Friuli ed Emilia Romagna. Interessante poi un 11,5% di vacanzieri della Liguria che vi si reca in settembre; - la durata dei soggiorni al mare si attesta tra le 12 e le 15 notti (Liguria), mentre quelli al lago durano in media una settimana. Motivazioni e compagnia della vacanza - tra i vacanzieri dei laghi della Lombardia le motivazioni di soggiorno si limitano all ospitalità di parenti e amici ed alla vicinanza con i luoghi di residenza, una vacanza per adulti in coppia o in gruppo; - la vacanza in Liguria è alla ricerca del contatto con la natura, ma anche un luogo vicino, dove rivedere amici e parenti anche per la loro ospitalità; 23

24 - la vacanza in Veneto è dovuta prevalentemente alla vicinanza, alle bellezze naturali, come in Friuli, ed alla convenienza dei prezzi; - in Emilia Romagna, invece, oltre alla vicinanza ed alle bellezze naturali, appare la concentrazione maggiore di vacanze dovute alla ricerca di divertimenti; - la compagnia della vacanza vede prevalentemente coppie senza bambini in Liguria ed in Veneto (dove è però rilevante anche la quota di gruppi con ragazzi sotto i 14 anni), mentre in Friuli il gruppo vacanze è composto di famiglie con bambini piccoli o senza ragazzi, modalità quest ultima che in Emilia Romagna raggiunge addirittura una quota del 33,4%. 6.2 Le destinazioni balneari del centro Italia Con 454 mila di vacanzieri che usufruiscono dei servizi degli stabilimenti balneari la Toscana risulta quarta in Italia per numero di utenti. Seguono le Marche (290 mila fruitori) e il Lazio (173 mila), mentre in Umbria non si rileva l utilizzo di stabilimenti sui laghi. Interessante, però, come la quota più elevata tra i vacanzieri del balneare non sia tra i turisti della Toscana (34,9%) ma tra i vacanzieri delle Marche dove il 47% ha usufruito dei servizi offerti dagli stabilimenti. I turisti che si sono rivolti all offerta degli stabilimenti hanno apprezzato con giudizi elevati (pari o superiori a 8) - i solarium nelle Marche e in Toscana, dove ricevono ottimi giudizi anche i kindergarten e lo spinning, e le barche con skipper; nel Lazio, invece, i giudizi migliori sono stati attribuiti alle lezioni di ginnastica e di ballo ed al noleggio di moto d acqua; - i servizi giudicati insufficienti, invece, riguardano l affitto delle cabine nelle Marche, l ingresso piscina in Toscana, dove risultano non adeguati anche i servizi di nautica di rimessaggio, noleggio e lezioni di vela. Nel Lazio l unico punteggio insufficiente è attribuito ai parcheggi. mentre tra i turisti balneari che non hanno usufruito dei servizi degli stabilimenti i servizi più richiesti sono 24

25 - quelli di affitto di ombrelloni, sdraio e lettini (specie in Toscana e nelle Marche), seguiti da quelli igienici (primo richiesto nel Lazio) e dai servizi di ristoro (bar con sala ritrovo) tra cui nel Lazio, in particolare, la tavola calda o il self service; - tra i servizi di intrattenimento, particolarmente richiesti dai turisti balneari delle Marche, quelli di palestra, di campi da gioco e per tutti i kindergarten. Per quanto concerne i comportamenti turistici dei fruitori dei servizi degli stabilimenti balneari si delinea il seguente quadro. Tipologia di alloggio Molto interessante appare verificare come - in Toscana la prima tipologia di alloggio utilizzata è quella dell appartamento/residence in affitto (34,7%); - nelle Marche, invece, il 35,5% ha alloggiato in hotel a 3 stelle a cui si aggiunge il 22,1% che ha scelto i 4 stelle; - infine, nel Lazio la tipologia di alloggio più utilizzata è la seconda casa di proprietà (45,3%). Inoltre, specie nelle Marche e nel Lazio, risulta interessante la quota di turisti che ha alloggiato presso amici e parenti. Periodo e durata dei soggiorni La stagionalità delle vacanze vede per tutte le destinazioni una concentrazione nel mese di agosto, ma mette in luce la seguente differenziazione nelle tre regioni: - in Toscana il 36% delle vacanze si svolge in luglio - nelle Marche il 25,6% si concentra nel mese di giugno - nel Lazio, dove la concentrazione del mese di agosto è la più elevata (70,3%), si evince comunque una quota interessante di flussi nel mese di settembre (11,6%). Per quanto riguarda la durata delle vacanze, la durata media dei soggiorni in Toscana e nelle Marche è tra le più prolungate, pari a 22 notti, mentre nel Lazio risulta più breve (17 notti). 25

26 Motivazioni e compagnia della vacanza - la vacanza in Toscana è spinta in particolare da motivazioni legate alle bellezze naturalistiche dei luoghi (32,7%), dal possesso della seconda casa (15,5%), dalla vicinanza con i centri di residenza (10%) o dal desiderio di vedere un posto mai visto (9,6%); - nelle località turistiche delle Marche i vacanzieri sono motivati dall ospitalità di amici e parenti (23,9%) e, coerentemente con le scelte di alloggio, dalla fedeltà alla struttura ricettiva (17,6%). Interessanti, oltre alla ricerca della natura (12,3%), anche la motivazione della convenienza dei prezzi (11,6%) e di località adatte ai bambini piccoli (10,1%); - nel Lazio, oltre le bellezze naturali (25%), le motivazioni sono legate a caratteri più strutturali come l ospitalità di parenti e amici (15,4%), il possesso della seconda casa e la vicinanza (entrambe 14,9%). Interessante però come il 9,6% dei vacanzieri sia motivato dal prodotto benessere e termale. - Per quanto riguarda la compagnia della vacanza, in Toscana e nelle Marche si tratta prevalentemente di gruppi con bambini piccoli fino a 6 anni, mentre nel Lazio prevalgono le coppie senza bambini. 6.3 Le destinazioni balneari del sud e delle isole Tra le destinazioni del sud e delle Isole, le regioni del turismo balneare dove risulta maggiore l utilizzo dei servizi degli stabilimenti sono la Puglia (624 mila vacanzieri) e la Calabria (503 mila vacanzieri), rispettivamente seconda e terza regione d Italia per utenti di queste imprese. Seguono la Sicilia con 455 mila vacanzieri, la Sardegna (299 mila), l Abruzzo (235 mila), la Campania (214 mila) e, infine, la Basilicata (68 mila) e il Molise (11 mila). Data la bassa numerosità dei flussi ( 3 ), in questa analisi non saranno interpretati i risultati relativi alla Basilicata ed al Molise. La percentuale più alta di fruitori sul totale dei vacanzieri balneari della regione si evince in Abruzzo con una quota del 58,9%. Il giudizio dei turisti che hanno usufruito in queste vacanze dei servizi degli stabilimenti balneari si differenziano molto da regione a regione di destinazione: 3 ) si veda nota pag

27 - in Abruzzo si evincono giudizi molto positivi per i servizi di solarium, di kindergarten, di spinning e di estetica, mentre risultano insufficienti in particolare quelli nautici (rimessaggio e noleggio barche ma anche lezioni di vela, canoa ecc,); - in Puglia dove i voti più alti sono stati attribuiti alle lezioni di ginnastica e di ballo ed ai ristoranti, le maggiori deficienze sono relative ai servizi sportivi e di intrattenimento (nuoto, palestra, campi da gioco); - in Campania i giudizi migliori sono stati dati ai ristoranti, alle piscine e alle palestre mentre quelli peggiori al kindergarten e al rimessaggio barche; - in Calabria, dove è buono il giudizio sui servizi di spinning e di ballo e quello sui ristoranti, le uniche insufficienze sono sui servizi nautici (specie quelli di barche con skipper); - in Sardegna sono stati ottimi i giudizi sui servizi sportivi di spinning e di ballo mentre molto negativi quelli sulle lezioni di ginnastica; in generale sembra peccare di qualità l offerta di servizi complementari (parcheggio, articoli mare, estetica); - infine, in Sicilia, dove le lezioni di vela, canoa ecc. riceve un voto medio addirittura par a 9, mentre sono più carenti i servizi sportivi specialmente quelli di palestra e di spinning. I servizi ritenuti indispensabili dai vacanzieri che non hanno fruito dei servizi degli stabilimenti balneari sono in tutte le regioni del mezzogiorno in primo luogo quelli di docce e servizi igienici (specie in Campania e Abruzzo), l affitto di ombrelloni e sdraio (particolarmente in Abruzzo e Sardegna) e quelli di bar con sala ritrovo (soprattutto in Puglia ed in Sardegna). Appare però rilevante come in Calabria (ma anche in Sicilia) questi turisti richiedano come fortemente necessari i servizi di sicurezza dei bagnanti. Per quanto concerne i comportamenti turistici dei fruitori dei servizi degli stabilimenti balneari si delinea il seguente quadro. Tipologia di alloggio La tipologia di alloggio scelta da questi vacanzieri nelle destinazioni del mezzogiorno varia molto secondo l offerta ricettiva presente: - in Calabria ed in Sardegna le tipologie utilizzate sono soprattutto l appartamento in affitto, la seconda casa ed il villaggio turistico; - in Campania ed in Sicilia la modalità di alloggio di tipo alberghiero (nei 3 e 4 stelle) è quella prevalente, seguita dagli appartamenti in affitto e dall ospitalità di amici e parenti; in 27

28 Campania, poi, una quota interessante di vacanzieri (5,6%) ha alloggiato nei Bed&Breakfast; - la Puglia e l Abruzzo si caratterizzano per le quote più elevate di vacanzieri in appartamenti in affitto; in Abruzzo segue l utilizzo di seconde case e di hotel di media categoria (3 stelle), in Puglia, invece, l ospitalità di parenti e amici. Significativo il dato relativo agli agriturismi pugliesi, gli unici insieme a quelli toscani. Periodo e durata dei soggiorni Risulta apprezzabile rilevare il carattere di destagionalizzazione di alcune delle regioni del Mezzogiorno: infatti, in Campania come in Sardegna anche nel mese di settembre la quota di vacanzieri risulta considerevole (18-21%) e in Abruzzo l 11,4% delle vacanze si svolge nel mese di giugno. Il mese di agosto comunque si rivela quello centrale per le vacanze nelle destinazioni campane, calabresi e pugliesi. La durata delle vacanze è pari a 2 settimane in Campania (14 notti) ed in Puglia (16 notti), raggiunge le 18 notti in Abruzzo e le 20 in Sardegna, mentre supera addirittura le tre settimane in Calabria (24 notti) ed in Sicilia (22 notti). Motivazioni e compagnia della vacanza Nelle regioni del Mezzogiorno la motivazione di scelta della destinazione di vacanza basata sulle bellezze naturali è ancora più alta che nel resto d Italia: in Sardegna riguarda il 57,6% delle vacanze, in Puglia il 42,6%. Oltre questa ragione, - si sceglie la Campania per rivedere amici e parenti, per la vicinanza ma anche per interessi gastronomici (9,7%) e prezzi convenienti; - la vacanza in Puglia come in Sardegna si caratterizza per l ospitalità dei parenti, per la vicinanza e per i divertimenti che offre; - la Calabria si distingue per il possesso della seconda casa ma anche come posto ideale per riposarsi a prezzi contenuti; - l Abruzzo, in particolare, si caratterizza per il 9,7% di vacanzieri clienti abituali di una struttura ricettiva, e per il 6,1% di turisti che lo visitano per il desiderio di vedere un posto mai visto; - la Sicilia, infine, si distingue per la ricchezza del patrimonio artistico/monumentale e per gli eventi culturali. 28

29 Per quanto riguarda la compagnia della vacanza, la Puglia non si distingue per tipologia di clientela, mentre in Abruzzo (dove la tipologia prevalente di vacanziere è fatta di coppie senza bambini come in Sardegna) è interessante come il 10,6% viaggia da solo (6,2% in Campania). In Calabria ed in Sicilia oltre il 40% viaggia in gruppi di amici o parenti in età adulta. 29

30 Ha frequentato gli stabilimenti balneari? al lago al mare Piemonte Lombardia Trentino Umbria Veneto Liguria Friuli V.G. Emilia R. Toscana Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Campania Basilicata Calabria Sardegna Sicilia TOTALE VACANZIERI BALNEARE HA FREQUENTATO STABILIMENTI BALNEARI Si perché è più confortevole Si perché trovo tanti servizi Si perché la spiaggia è più sicura (igiene, controllo, ecc.) Si perché nella mia zona le spiagge libere non sono agibili Si perché trovo un giusto rapporto prezzo/qualita' HA USUFRUITO DI SPIAGGIA RISERVATA NON HA FREQUENTATO STABILIMENTI BALNEARI No perché preferisco la spiaggia libera No perché nella mia zona non si trovano o sono troppo distanti No perché sono troppo costosi No perché non trovo/ho trovato i servizi che mi interessano % sul totale vacanzieri balneare al lago al mare Piemonte Lombardia Trentino Umbria Veneto Liguria Friuli V.G. Emilia R. TOTALE VACANZIERI BALNEARE 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 HA FREQUENTATO STABILIMENTI BALNEARI 0,0 11,1 0,0 0,0 29,9 44,1 57,8 70,8 34,9 47,0 35,2 58,9 55,0 40,7 24,3 45,6 29,2 16,7 29,4 Si perché è più confortevole 0,0 0,0 0,0 0,0 15,4 22,2 24,8 21,0 18,5 25,4 14,9 24,8 0,0 14,4 7,5 29,5 12,4 6,5 17,1 Si perché trovo tanti servizi 0,0 5,0 0,0 0,0 5,9 11,1 21,1 18,5 4,5 5,5 4,7 22,3 0,0 11,4 5,0 0,0 3,4 6,6 6,5 Si perché la spiaggia è più sicura (igiene, controllo, ecc.) 0,0 6,1 0,0 0,0 3,0 5,2 0,0 13,7 6,5 3,7 5,1 0,0 55,0 4,8 7,9 16,1 7,3 1,2 4,9 Si perché nella mia zona le spiagge libere non sono agibili 0,0 0,0 0,0 0,0 3,9 4,4 6,9 14,4 1,3 7,0 10,6 3,0 0,0 4,6 2,7 0,0 2,4 0,0 1,0 Si perché trovo un giusto rapporto prezzo/qualita' 0,0 0,0 0,0 0,0 1,7 1,3 5,0 3,3 4,1 5,3 0,0 8,8 0,0 5,5 1,1 0,0 3,8 2,4 0,0 HA USUFRUITO DI SPIAGGIA RISERVATA 0,0 19,1 0,0 100,0 42,4 16,6 5,0 17,0 19,7 33,9 15,5 29,3 45,0 27,1 29,7 24,2 27,3 14,2 21,4 NON HA FREQUENTATO STABILIMENTI BALNEARI 100,0 69,8 100,0 0,0 27,7 39,3 37,2 12,1 45,3 19,1 49,3 11,8 0,0 32,2 46,0 30,2 43,6 69,1 49,1 No perché preferisco la spiaggia libera 24,4 37,4 0,0 0,0 19,7 33,5 29,8 8,6 35,0 19,1 39,1 11,8 0,0 26,0 31,7 30,2 34,5 50,8 36,2 No perché nella mia zona non si trovano o sono troppo distanti 75,6 14,5 0,0 0,0 2,4 0,0 0,0 0,7 3,1 0,0 7,9 0,0 0,0 2,7 6,6 0,0 4,9 13,3 10,2 No perché sono troppo costosi 0,0 5,7 0,0 0,0 5,6 3,0 7,3 1,0 6,2 0,0 2,2 0,0 0,0 3,5 6,1 0,0 3,2 2,0 1,9 No perché non trovo/ho trovato i servizi che mi interessano 0,0 12,2 100,0 0,0 0,0 2,8 0,0 1,9 1,1 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 1,6 0,0 1,0 3,0 0,8 Toscana Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Campania Basilicata Calabria Sardegna Sicilia 30

31 Quali servizi vorrebbe trovare se frequentasse gli stabilimenti balneari? rispondenti che non hanno utilizzato stabilimenti balneari (più risposte possibili) al lago al mare Piemonte Lombardia Trentino Umbria Liguria Veneto Friuli Emilia R. Toscana Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Campania Basilicata Calabria Sardegna Sicilia TOTALE RISPONDENTI SULLA SPIAGGIA Affitto cabina Affitto ombrelloni, sdraio e lettini Sicurezza bagnanti (presenza assistenti bagnanti) Docce e servizi igienici RISTORO Bar con sala ritrovo Chiosco vicino al bagnasciuga Tavola calda Self service Ristorante SPORT-INTRATTENIMENTO Ingresso piscina Lezioni nuoto Ingresso palestra Utilizzo campi da gioco Intrattenimenti per bambini(kindergarden-asilo nido) Spinning Piattaforma per balli Lezioni di ginnastica Lezioni di ballo ritmato NAUTICA Rimessaggio barche Noleggio barche Lezioni di vela, canoa,tavola a vela, surf Barca per passeggiate in alto mare con skipper Noleggio pattini, pedalo' Lezioni da istruttori subacquei ALTRO Parcheggio auto/moto/bici Rivendita giornali Boutique Coiffeur/estetica/massaggi

DOSSIER La soddisfazione dei clienti sui servizi degli stabilimenti balneari

DOSSIER La soddisfazione dei clienti sui servizi degli stabilimenti balneari DOSSIER La soddisfazione dei clienti sui servizi degli stabilimenti balneari Il presente studio intende fornire uno strumento di valutazione sulla soddisfazione dei clienti degli stabilimenti balneari

Dettagli

Osservatorio Turistico della Regione Liguria

Osservatorio Turistico della Regione Liguria Osservatorio Turistico della Regione ITALIANA ATTUALE E POTENZIALE Le vacanze dei liguri - Agosto 2010 A cura di Sommario Premessa... 3 Le vacanze dei residenti in... 4 Nota metodologica... 13 Periodo

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 5 bollettino mensile Maggio 2009 Giugno 2009 A cura di Storia

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 7 bollettino mensile Luglio 2009 Agosto 2009 A cura di Storia

Dettagli

Osservatorio Turistico della Regione Liguria

Osservatorio Turistico della Regione Liguria Osservatorio Turistico della Regione LE DIMENSIONI ED I COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA ITALIANA ATTUALE E POTENZIALE Le vacanze dei liguri - Febbraio 2011 A cura di Sommario Premessa... 3 Le vacanze

Dettagli

Gli italiani in vacanza nella Regione Molise. Anno 2007

Gli italiani in vacanza nella Regione Molise. Anno 2007 I Numeri dell Osservatorio Economico Statistico Regionale -TURISMO n. 2/2008 Periodico dell Unioncamere Molise Poste Italiane SpA spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2007

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA ANALISI DEI COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA ANALISI DEI COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA ANALISI DEI COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE Le vacanze dei liguri 2008 - Abstract Aprile 2009 A cura di Sommario Premessa... 3 Le vacanze

Dettagli

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010 AICEB (Associazione Italiana Centri Benessere) IL MERCATO DEL BENESSERE: IMPRESE E SERVIZI OFFERTI* Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione Rimini Wellness, 14 Maggio

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 4 bollettino mensile Aprile 2009 Maggio 2009 A cura di Storia

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 Focus Provincia di Savona Maggio 2012 A cura di I flussi turistici nelle strutture ricettive Le principali dinamiche e tendenze manifestate

Dettagli

Imago Report mercato turistico

Imago Report mercato turistico Imago Report mercato turistico REPORT SULLE NUOVE TENDENZE DEL TURISTA ITALIANO ED ESTERO FOCUS SUL TURISTA ENOGASTRONOMICO 22 LUGLIO 2015 Indice: I principali trend del turismo in Italia Il turista ESTERO

Dettagli

REPORT MERCATO TURISTICO

REPORT MERCATO TURISTICO REPORT MERCATO TURISTICO Report sulle nuove tendenze del turismo italiano ed estero Focus sul turista enogastronomico 22 luglio 2015 INDICE Trend del turismo estero in Italia.. pag. 3 Trend del turismo

Dettagli

Primo rapporto anno 2008

Primo rapporto anno 2008 IL TURISMO SOCIALE E ASSOCIATO IN ITALIA Primo rapporto anno 2008 Marzo 2009 A cura di Sommario Premessa... 3 In sintesi... 4 1. Il turismo associato... 5 1.1 Le strutture ricettive italiane... 5 2. I

Dettagli

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale struttura. Il confronto dei dati dell Istat con le stime della Banca d Italia sembra evidenziare la presenza di altri fenomeni, oltre quello misurato dalle presenze straniere nelle strutture ricettive.

Dettagli

Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008

Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008 Allegato 9 Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008 Osservatorio Turistico della Regione Puglia 1 Osservatorio Turistico Regione Puglia L osservatorio turistico della

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO ESTATE 2006, IL TURISMO IN ITALIA HA PIU VELOCITA : PIU PRODOTTI PER PIU TURISTI SOPRATTUTTO STRANIERI 3 Rapporto Indagine sulle prenotazioni/presenze nelle

Dettagli

LA LETTURA DI LIBRI IN ITALIA

LA LETTURA DI LIBRI IN ITALIA 11 maggio 2011 Anno 2010 LA LETTURA DI LIBRI IN ITALIA Nel 2010 il 46,8% della popolazione di 6 anni e più (26 milioni e 448 mila persone) dichiara di aver letto, per motivi non strettamente scolastici

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Ottobre 2011 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro 4 agosto 2014 L Istat diffonde i dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni relativi agli spostamenti pendolari

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 1-2 bollettino mensile Gennaio Febbraio 2009 Marzo 2009 A cura

Dettagli

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica 1 La fedeltà nella scelta della destinazione turistica L Italia ed il turismo internazionale Venezia 15 Dicembre 2009 PAOLO SERGARDI Contesto 2 Ad Aprile 2008 è stata inserita una nuova domanda nel questionario

Dettagli

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo 1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo a cura di Flavia Maria Coccia Direzione Operativa Isnart Unioncamere Roma, 14 luglio 2011 www.isnart.it 1 L occupazione delle camere nelle imprese ricettive

Dettagli

Il turismo in Veneto nel 2015

Il turismo in Veneto nel 2015 Federico Caner Assessore all'attuazione del programma, rapporti con Consiglio regionale, programmazione fondi UE, turismo, commercio estero Palazzo Balbi Venezia, 18 febbraio 216 I numeri del turismo Veneto

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO STRANIERO - IL MERCATO TEDESCO -

INDAGINE SUL TURISMO STRANIERO - IL MERCATO TEDESCO - OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO STRANIERO - IL MERCATO TEDESCO - a cura di SOMMARIO 1. LA DOMANDA TEDESCA IN ITALIA...4 1.1 Le modalità di organizzazione della vacanza...5 1.2 Le

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 1 RAPPORTO 2009

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 1 RAPPORTO 2009 in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 1 RAPPORTO 2009 Luglio 2009 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 3 bollettino mensile Marzo 2011 Aprile 2011 A cura di Storia

Dettagli

Osservatorio sul Turismo Giovanile 5 EDIZIONE

Osservatorio sul Turismo Giovanile 5 EDIZIONE Osservatorio sul Turismo Giovanile 5 EDIZIONE Indagine sulle famiglie italiane con under 18 1427 interviste 992 famiglie Indagine sulle famiglie vacanziere Indagine sui ragazzi in vacanza da soli 250 bambini/ragazzi

Dettagli

Settore cultura, turismo, moda, eccellenze

Settore cultura, turismo, moda, eccellenze Settore cultura, turismo, moda, eccellenze Flussi Turistici di Milano e Provincia 2013 in attesa di validazione da parte di ISTAT, i dati sono da ritenersi provvisori e soggetti a modifica Indice 1. Capacità

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO Unioncamere Unione Italiana delle Camere di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO ESTATE 2005: 2 Rapporto Indagine sulle prenotazioni/presenze nelle

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO Unioncamere Unione Italiana delle Camere di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO PASQUA 2004: GERMOGLI DI RIPRESA 1 Rapporto Indagine sulle prenotazioni/presenze

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI PRIMO SEMESTRE 2013 1 RAPPORTO 2013

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI PRIMO SEMESTRE 2013 1 RAPPORTO 2013 OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI PRIMO SEMESTRE 2013 1 RAPPORTO 2013 Luglio 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2011. 17 luglio 2012. INCIDENZA DI POVERTÀ RELATIVA PER RIPARTIZIONE GEOGRAFICA. Anni 2008-2011, valori percentuali

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2011. 17 luglio 2012. INCIDENZA DI POVERTÀ RELATIVA PER RIPARTIZIONE GEOGRAFICA. Anni 2008-2011, valori percentuali 17 luglio 2012 Anno 2011 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2011, l 11,1% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 8.173 mila persone) e il 5,2% lo è in termini assoluti (3.415 mila).

Dettagli

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO Maggio 2010 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

IL PROGRAMMA INCORAGGIA L APPRENDISTATO FINALIZZATO ALLA FORMAZIONE E ALL INSERIMENTO DEI GIOVANI NEL MONDO DEL LAVORO

IL PROGRAMMA INCORAGGIA L APPRENDISTATO FINALIZZATO ALLA FORMAZIONE E ALL INSERIMENTO DEI GIOVANI NEL MONDO DEL LAVORO Roma, 10 Luglio 2015 I giovani presi in carico sono 380 mila. A oltre 128 mila è stata proposta almeno una misura I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 666 MILA UNITÀ, 13 MILA IN PIÙ RISPETTO ALLA

Dettagli

Attrattività e immagine di alcune aree turistiche italiane

Attrattività e immagine di alcune aree turistiche italiane RISORSE NATURALI E CULTURALI COME ATTRATTORI QSN 2007-2013 Attrattività e immagine di alcune aree turistiche italiane Roma, 28 settembre 2005 INDAGINI DOXA PER IL MINISTERO ATTIVITA PRODUTTIVE - PON ATAS

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 12 bollettino mensile Dicembre 2009 Gennaio 2010 A cura di Storia

Dettagli

Telefono fisso e cellulare: comportamenti emergenti

Telefono fisso e cellulare: comportamenti emergenti 4 agosto 2003 Telefono e cellulare: comportamenti emergenti La crescente diffusione del telefono cellulare nella vita quotidiana della popolazione ha determinato cambiamenti profondi sia nel numero sia

Dettagli

Indagine sul livello di conoscenza delle droghe da parte della popolazione italiana

Indagine sul livello di conoscenza delle droghe da parte della popolazione italiana Indagine sul livello di conoscenza delle droghe da parte della popolazione italiana Roma, marzo 2007 Codice Ricerca: 2007-033bf www.formatresearch.com PREMESSA E NOTA METODOLOGICA Soggetto che ha realizzato

Dettagli

L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica)

L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica) L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica) (novembre 2007) (codice prodotto OSPN04-R02-D02) Osservatorio Del Turismo della Regione Campania Via

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO Seconda indagine nazionale sui prezzi rilevati nei siti web degli alberghi e delle strutture turistiche nelle località balneari italiane. Stagione estiva 2007 a cura

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO Terza indagine nazionale sui prezzi rilevati nei siti web degli alberghi e delle strutture turistiche nelle località balneari italiane. Stagione estiva 2008 a cura della

Dettagli

IL PROGRAMMA SOSTIENE I GIOVANI INTERESSATI ALL AUTOIMPIEGO E ALL AUTOIMPRENDITORIALITÀ

IL PROGRAMMA SOSTIENE I GIOVANI INTERESSATI ALL AUTOIMPIEGO E ALL AUTOIMPRENDITORIALITÀ Roma, 26 Giugno 2015 I giovani Neet registrati al Programma Garanzia Giovani sono 641.412, quasi 12 mila in più rispetto alla scorsa settimana SONO OLTRE 361 MILA I GIOVANI PRESI IN CARICO E A QUASI 119

Dettagli

Il turismo a Bologna nel 2013. Aprile 2013

Il turismo a Bologna nel 2013. Aprile 2013 Il turismo a Bologna nel 213 Aprile 213 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Paola Ventura Le elaborazioni sono state effettuate sui

Dettagli

La Toscana del turismo tra crisi e capacità competitiva Enrico Conti Firenze, 8 luglio 2015

La Toscana del turismo tra crisi e capacità competitiva Enrico Conti Firenze, 8 luglio 2015 Turismo & Toscana La Toscana del turismo tra crisi e capacità competitiva Enrico Conti Firenze, 8 luglio 2015 Il turismo nell economia Toscana Nel 2014 oltre 43,5 milioni di presenze ufficiali (+ 3 milioni

Dettagli

LE VACANZE DEGLI ITALIANI NEL 2006 11.288.000 0 5.000.000 10.000.000 15.000.000 20.000.000 25.000.000 30.000.000 35.000.000

LE VACANZE DEGLI ITALIANI NEL 2006 11.288.000 0 5.000.000 10.000.000 15.000.000 20.000.000 25.000.000 30.000.000 35.000.000 ABSTRACT LE VACANZE DEGLI ITALIANI PRIMO SEMESTRE 2006 Sono 17,8 milioni gli italiani che nel primo semestre 2006 hanno effettuato almeno un periodo di vacanza (35,9% della popolazione). Nel complesso,

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA

LA POVERTÀ IN ITALIA 15 luglio 2011 Anno 2010 LA POVERTÀ IN ITALIA La povertà risulta sostanzialmente stabile rispetto al 2009: l 11,0% delle famiglie è relativamente povero e il 4,6% lo è in termini assoluti. La soglia di

Dettagli

I GIOVANI PRESI IN CARICO CRESCONO CON LO STESSO RITMO DI QUELLI REGISTRATI: SEGNALE POSITIVO DAI SERVIZI PER L IMPIEGO

I GIOVANI PRESI IN CARICO CRESCONO CON LO STESSO RITMO DI QUELLI REGISTRATI: SEGNALE POSITIVO DAI SERVIZI PER L IMPIEGO Roma, 19 Giugno 2015 I giovani Neet registrati al Programma Garanzia Giovani sono 629.496, quasi 12 mila in più rispetto alla scorsa settimana I GIOVANI PRESI IN CARICO CRESCONO CON LO STESSO RITMO DI

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 18 febbraio 2009 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel. Le informazioni provengono dall

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE E GLI ENTI COOPERATIVI OSSERVATORIO MPMI REGIONI LE MICRO, PICCOLE

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2012. 17 luglio 2013

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2012. 17 luglio 2013 17 luglio 2013 Anno 2012 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2012, il 12,7% delle famiglie è relativamente povero (per un totale di 3 milioni 232 mila) e il 6,8% lo è in termini assoluti (1 milione 725 mila). Le

Dettagli

Nel 2010 si è assistito ad una decisa ripresa dei flussi turistici (arrivi +6,7%)

Nel 2010 si è assistito ad una decisa ripresa dei flussi turistici (arrivi +6,7%) Il monitoraggio dei dati per la formulazione dell offerta turistica regionale a cura dell Osservatorio turistico Dipartimento regionale turismo, sport e spettacolo 1. Lo scenario e le macrodinamiche Nel

Dettagli

Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008. a cura di Francesco Linguiti

Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008. a cura di Francesco Linguiti Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008 a cura di Francesco Linguiti Luglio 2011 Premessa* In questa nota vengono analizzati i dati sulla struttura

Dettagli

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE NEL 3 TRIMESTRE 2015

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE NEL 3 TRIMESTRE 2015 LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE NEL 3 TRIMESTRE 215 Saldi positivi ma in leggera flessione Nel terzo trimestre 215 i saldi tra iscrizioni e cessazioni di imprese liguri giovanili,

Dettagli

Tavola 8.1 - Capacità degli esercizi ricettivi per tipo di alloggio - Comune di Lecce - Anno 2009

Tavola 8.1 - Capacità degli esercizi ricettivi per tipo di alloggio - Comune di Lecce - Anno 2009 8. Turismo Nel 2009 nella categoria esercizi alberghieri gli alberghi a 4 stelle costituiscono il 40,0% degli esercizi con una dotazione di posti letto pari al 59,4% del totale. La permanenza media del

Dettagli

stabile o una serie di appartamenti dove l immigrato può permanere per un periodo già fissato dalla struttura stessa. Sono ancora tantissimi gli

stabile o una serie di appartamenti dove l immigrato può permanere per un periodo già fissato dalla struttura stessa. Sono ancora tantissimi gli P R E M E S S A Con la presente rilevazione, la Direzione Centrale per la Documentazione e la Statistica si propone di fornire un censimento completo delle strutture di accoglienza per stranieri, residenziali

Dettagli

Capitolo 18. Turismo

Capitolo 18. Turismo Capitolo 18 Turismo 18. Turismo Il sistema delle statistiche ufficiali sul turismo si avvale di diverse fonti informative, la maggior parte delle quali rappresentate da rilevazioni ed elaborazioni Istat.

Dettagli

Progetto Info Point 2006*

Progetto Info Point 2006* Progetto Info Point 2006* Attività di rilevazione Attività di informazione e accoglienza OBIETTIVO Costruire un campione statistico in grado di evidenziare le informazioni riferite al complesso della domanda

Dettagli

EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA

EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA Ufficio Stampa EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA TURISMO ESTERO, CONFESERCENTI- REF: GLI STRANIERI CONTINUANO A SCEGLIERE L ITALIA, MA CONOSCONO POCO IL SUD: PREFERITO IL CENTRO-

Dettagli

Il turismo, fattore vincente delle politiche regionali

Il turismo, fattore vincente delle politiche regionali Il turismo, fattore vincente delle politiche regionali Prof. Gianfranco Viesti Presidente dell ARTI (in collaborazione con Prof. Pierfelice Rosato, Un. Salento) Forum Regionale del Turismo Bari 24 maggio

Dettagli

l Osservatorio nazionale sul turismo di Federconsumatori.

l Osservatorio nazionale sul turismo di Federconsumatori. !! " 1 L indagine nazionale 2008, sui prezzi rilevati nei siti web degli alberghi e delle strutture turistiche nelle località balneari italiane rappresenta il proseguimento del percorso di analisi avviato

Dettagli

Il lavoro occasionale accessorio (o conosciuto più semplicemente voucher o buoni lavoro) come modalità di occupazione degli stranieri

Il lavoro occasionale accessorio (o conosciuto più semplicemente voucher o buoni lavoro) come modalità di occupazione degli stranieri Studi e ricerche sull economia dell immigrazione Il lavoro occasionale accessorio (o conosciuto più semplicemente o buoni lavoro) come modalità di occupazione degli Anni 2009, 2010, 2011 Cos è il lavoro

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

La lingua italiana, i dialetti e le lingue straniere

La lingua italiana, i dialetti e le lingue straniere 20 aprile 2007 La italiana, i dialetti e le lingue straniere Anno 2006 Le indagini Multiscopo condotte dall Istat rilevano i comportamenti e gli aspetti più importanti della vita quotidiana delle famiglie.

Dettagli

La stagione turistica estiva 2013*

La stagione turistica estiva 2013* Novembre 2013 La stagione turistica estiva 2013* Il Servizio Statistica presenta i dati definitivi relativi agli arrivi e alle turistiche della stagione estiva (1) 2013 sulla base delle informazioni trasmesse

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p.

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p. Gas: le Regioni Italiane con il maggior numero di consumi e quelle con il risparmio più alto ottenibile Indice: Indice. p. 1 Introduzione. p. 2 Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2 Il costo del

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Osservatorio Sport & Turismo

Osservatorio Sport & Turismo Osservatorio Sport & Turismo Il 18 Febbraio scorso si è tenuto a Palazzo Vecchio, all'interno del salone del 200, Firenze Sport Forum, organizzato dall'assessorato allo Sport del Comune di Firenze nell'ambito

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO I PRODOTTI DEL TURISMO ITALIANO: LA STAGIONE ESTIVA

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO I PRODOTTI DEL TURISMO ITALIANO: LA STAGIONE ESTIVA Unioncamere Unione Italiana delle Camere di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO I PRODOTTI DEL TURISMO ITALIANO: LA STAGIONE ESTIVA dicembre 2001 a

Dettagli

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE ESERCIZI SPECIALIZZATI. AL 31/12/2013 PIEMONTE Altri prodotti 19 41.235 113 168 281 0 2 3 Articoli igienico-sanitari/materiali da 1 2.493 2 0 2 0 0 0 Articoli sportivi/attrezzatura campeggi 9 25.694 119

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO Unioncamere Unione Italiana delle Camere di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO LE VACANZE ITALIANE NEL 2005 E LE PREVISIONI PER L ESTATE 1 Report

Dettagli

Il movimento turistico in provincia di Pistoia. anno 2013

Il movimento turistico in provincia di Pistoia. anno 2013 Il movimento turistico in provincia di Pistoia anno 2013 Francesco Spinetti Lucia Capecchi Provincia di Pistoia Servizio Sviluppo Economico e Statistica Pistoia 20.5.2014 il notiziario sul turismo Il notiziario

Dettagli

INDAGINE SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

INDAGINE SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 2008 INDAGINE SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI L Osservatorio è una iniziativa al servizio di tutti gli operatori pubblici e privati del Sistema Turistico Lago di Como realizzata da: www.co.camcom.it

Dettagli

L integrazione scolastica degli alunni con disabilità

L integrazione scolastica degli alunni con disabilità L integrazione scolastica degli alunni con disabilità dati statistici A.S. 2012/2013 (ottobre 2013) La presente pubblicazione fa riferimento ai dati aggiornati a ottobre 2013. I dati elaborati e qui pubblicati

Dettagli

Il turismo a Bologna nel 2012

Il turismo a Bologna nel 2012 Il turismo a Bologna nel 212 Aprile 213 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Paola Ventura Le elaborazioni sono state effettuate sui

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO 2 RAPPORTO INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO 2 RAPPORTO INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO 2 RAPPORTO INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI Ottobre, 2007 Storia del documento Copyright: UNIONCAMERE IS.NA.R.T. Committente: OSSERVATORIO

Dettagli

Il Turismo Degli Appartamenti Per Vacanza ( SECONDE CASE ).

Il Turismo Degli Appartamenti Per Vacanza ( SECONDE CASE ). Il Turismo Degli Appartamenti Per Vacanza ( SECONDE CASE ). (febbraio 2008) Codice Prodotto- OSPS13-R01-D01 Copyright 2008 Osservatorio del Turismo della Campania Tutti i diritti riservati Osservatorio

Dettagli

7. Assistenza primaria

7. Assistenza primaria 7. Assistenza primaria BSIP Marka Assistenza primaria 7.1. Medicina di base L assistenza distrettuale, allo scopo di coordinare ed integrare tutti i percorsi di accesso ai servizi sanitari da parte del

Dettagli

Atti Parlamentari 33 Camera dei Deputati

Atti Parlamentari 33 Camera dei Deputati Atti Parlamentari 33 Camera dei Deputati Tabella 4: Numero di aziende che utilizzano il fondo regionale ogni dieci aziende che si avvalgano del regime assicurativo Area N.ro ogni 10 aziende Nord-Ovest

Dettagli

IL TURISMO SOCIALE E ASSOCIATO IN ITALIA. Quarto rapporto - Anno 2011

IL TURISMO SOCIALE E ASSOCIATO IN ITALIA. Quarto rapporto - Anno 2011 IL TURISMO SOCIALE E ASSOCIATO IN ITALIA Quarto rapporto - Anno 2011 Maggio 2012 A cura di Sommario Premessa... 3 Le dimensioni del fenomeno nel 2011... 4 1.L offerta ricettiva legata al turismo sociale

Dettagli

Popolazione e famiglie

Popolazione e famiglie 23 dicembre 2013 Popolazione e famiglie L Istat diffonde oggi nuovi dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. In particolare vengono rese disponibili informazioni,

Dettagli

Il 38% delle strutture residenziali per anziani sono a gestione pubblica, il 58% a gestione privata ed il rimanente 4% a gestione mista.

Il 38% delle strutture residenziali per anziani sono a gestione pubblica, il 58% a gestione privata ed il rimanente 4% a gestione mista. In sensibile crescita la domanda di servizi assistenziali da parte degli anziani: in 8 anni il numero degli anziani ospiti dei presidi assistenziali è cresciuto di quasi il 30%. Gli ospiti anziani cui

Dettagli

I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 870 MILA UNITÀ, OLTRE 9 MILA IN PIÙ NELL ULTIMA SETTIMANA

I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 870 MILA UNITÀ, OLTRE 9 MILA IN PIÙ NELL ULTIMA SETTIMANA Roma, 20 Novembre 2015 I giovani presi in carico sono 537.671. A più di 228 mila è stata proposta almeno una misura. Crescere in Digitale: oltre 35.100 gli iscritti a dieci settimane dal lancio I GIOVANI

Dettagli

I REDDITI E IL MERCATO DEL LAVORO NEL FRIULI VENEZIA GIULIA

I REDDITI E IL MERCATO DEL LAVORO NEL FRIULI VENEZIA GIULIA I REDDITI E IL MERCATO DEL LAVORO NEL FRIULI VENEZIA GIULIA Contributo di Laura Chies Esperta dell Agenzia e Dises - Università di Trieste e di Chiara Donati e Ilaria Silvestri Servizio statistica e affari

Dettagli

Statistica e Osservatori LE AZIENDE AGRITURISTICHE IN REGIONE LOMBARDIA. In Generale. Coordinamento editoriale:

Statistica e Osservatori LE AZIENDE AGRITURISTICHE IN REGIONE LOMBARDIA. In Generale. Coordinamento editoriale: Statistica e Osservatori NOTIZIESTATISTICHE Numero 7 - Novembre 2007 (Estratto dal Comunicato Stampa di Istat sulle Agrituristiche del 16 novembre 07) LE AZIENDE AGRITURISTICHE IN REGIONE LOMBARDIA L Istat

Dettagli

Gli immigrati e i pubblici esercizi

Gli immigrati e i pubblici esercizi II Immigrati Gli immigrati e i pubblici esercizi La crescita della componente immigrata rappresenta uno dei principali fattori di trasformazione del nostro mercato del lavoro in questi ultimi anni con

Dettagli

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici.

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici. Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana Alberto Peruzzini Progetto Check Markets in collaborazione con il Centro Studi Turistici Dirigente Servizio Turismo Toscana Promozione Firenze, 20 giugno

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 20 febbraio 2008 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno 2007 L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel 2007. Le informazioni provengono

Dettagli

UTILIZZO DEI DISTRIBUTORI AUTOMATICI. Risultati della ricerca. Milano, 21 marzo 2006. Indagine effettuata per Venditalia a cura di:

UTILIZZO DEI DISTRIBUTORI AUTOMATICI. Risultati della ricerca. Milano, 21 marzo 2006. Indagine effettuata per Venditalia a cura di: UTILIZZO DEI DISTRIBUTORI AUTOMATICI Risultati della ricerca Milano, 21 marzo 2006 Indagine effettuata per Venditalia a cura di: Stefania Farneti Direttore di ricerca METODOLOGIA E CAMPIONE Come premesso,

Dettagli

Il REPORT SONO OLTRE 888 MILA I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA, QUASI 772 MILA AL NETTO DELLE CANCELLAZIONI. Roma, 4 Dicembre 2015

Il REPORT SONO OLTRE 888 MILA I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA, QUASI 772 MILA AL NETTO DELLE CANCELLAZIONI. Roma, 4 Dicembre 2015 Roma, 4 Dicembre 2015 I giovani presi in carico sono 553.507. A più di 239 mila è stata proposta almeno una misura. Crescere in Digitale: oltre 38.000 gli iscritti a dodici settimane dal lancio. A partire

Dettagli

I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 746 MILA UNITÀ, 13 MILA IN PIÙ RISPETTO ALLA SCORSA SETTIMANA

I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 746 MILA UNITÀ, 13 MILA IN PIÙ RISPETTO ALLA SCORSA SETTIMANA Roma, 11 Settembre 2015 I giovani presi in carico sono 441.589. A quasi 159 mila è stata proposta almeno una misura. Il Ministro Poletti ha dato il via al progetto Crescere in Digitale durante la conferenza

Dettagli

Annuario Statistico della Sardegna

Annuario Statistico della Sardegna Annuario Statistico della Sardegna TURISMO Turismo L Indagine sulla capacità degli esercizi ricettivi è una rilevazione censuaria condotta annualmente con l obiettivo di fotografare, al 31 dicembre di

Dettagli

Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013

Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013 Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013 Per comprendere cosa succederà in queste imminenti festività natalizie, in particolare nel periodo tra metà

Dettagli

superiore verso gli esercizi complementari, le cui quote di mercato risultano comunque largamente inferiori a quelle degli alberghi, che raccolgono

superiore verso gli esercizi complementari, le cui quote di mercato risultano comunque largamente inferiori a quelle degli alberghi, che raccolgono 13. Turismo Il turismo nel comune di Roma si conferma uno dei principali assi di sviluppo del territorio, costituendo, all interno del sistema economico e sociale, un elemento centrale di crescita, che

Dettagli

I SERVIZI DI INTEMEDIAZIONE PUBBLICI

I SERVIZI DI INTEMEDIAZIONE PUBBLICI N.57 MARZO 2014 I SERVIZI DI INTEMEDIAZIONE PUBBLICI E PRIVATI AUTORIZZATI OVERVIEW Analizzare i canali attraverso cui i lavoratori trovano un, costituisce un esercizio di grande interesse per la conoscenza

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 19 febbraio 2007 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno 2006 L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel 2006. Le informazioni provengono

Dettagli

Nel 2012, l Istat rileva 33.728 esercizi alberghieri

Nel 2012, l Istat rileva 33.728 esercizi alberghieri 19 TURISMO Nel 2012, l Istat rileva 33.728 esercizi alberghieri (-0,6 per cento rispetto al 2011) e 123.500 esercizi extra-alberghieri (+3,1 per cento). Il flusso dei clienti nel 2013 (dati provvisori)

Dettagli