Nuove tecnologie e disabilità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nuove tecnologie e disabilità"

Transcript

1 Nuove tecnologie e disabilità I centri CTS e CTH nella rete scolastica dell Emilia - Romagna Dr. Vincenzo Bellentani

2 La costituzione delle reti di scuole Al fine di una più efficace utilizzazione dei fondi per l'integrazione scolastica, di una condivisione di risorse umane e strumentali, nei limiti delle disposizioni normative vigenti anche contrattuali, e per rendere più efficace ed efficiente l'intervento delle istituzioni scolastiche nel processo di crescita e sviluppo degli alunni con disabilità, si promuove la costituzione di reti di scuole - anche per condividere buone pratiche, - promuovere la documentazione, - dotare il territorio di un punto di riferimento per i rapporti con le famiglie e con l'extra-scuola - nonché per i momenti di aggiornamento degli insegnanti.

3 La rete dei CTH (Centri Territoriali per l Handicap) Sono Centri istituiti presso istituti scolastici, forniti di specifici finanziamenti per l acquisto di hardware e software richiedibili in uso temporaneo dalle scuole del medesimo ambito territoriale; Collabora un insegnante referente, non distaccato dall insegnamento, con compiti di informazione, prestito di materiali, contatti con il CTS provinciale.

4 La rete dei CTS (Centri Territoriali di Supporto al disagio) Sono Centri di coordinamento dei CTH provinciali. Operano come elementi di 2 livello, ma possono intervenire a supporto dei CTH sprovvisti di specifiche attrezzature. Intervengono anche con corsi di formazione di insegnanti e genitori.

5 Elenco dei CTH e CTS provincia di Bologna DD S.Giovanni in Persiceto P.zza Carducci 6 IC Bazzano-Monteveglio2V.De Amicis,5/6 IC n.12 Bologna v. Bartolini, Bologna IC Castenaso V. Marconi, 3/ Castenaso IC n.4 Imola V Guicciardini, 8 IIS Fantini Vergato v. Bologna, 240 IC Ozzano dell Emila v.le 2 giugno, 49 CTS Marconi v. de Castagnoli, 1 Bologna

6 Elenco dei CTH CTS provincia di Reggio Emilia IPSCT Z. Jodi v. Canalina 21 Reggio E. I.C. Casalgrande I.C. Montecchio Emilia I.I.S. B. Russell Guastalla D.D. Correggio I.C. Castelnuovo Monti Cir. 3 v. Samarotto, 1 Reggio Emilia

7 Elenco dei CTH CTS provincia di Modena IPSIA Corni v.le Tassoni, 3 Modena I.C. Pacinotti S.Cesario IPSIA Vallauri - Carpi IPSIA don Magnani Sassuolo ITA Calvi Finale SMS Muratori Via Resistenza Modena

8 Elenco dei CTH CTS provincia di Forlì Cesena I.C. S. Sofia 4 Circolo di Forlì v. - G.Saffi,12 Ist. Sup. Ruffilli Forlì S.M. Pascoli Gatteo 7 Circolo di Cesena

9 Elenco dei CTH CTS provincia di Parma IPSSAR Magnaghi Salsomaggiore IPSIA P.Levi Parma I.C. Felino v. Roma 55 USP Parma Ist. Magistrale S.Vitale Parma ITSOS Gadda Parma

10 Rete dei CTH CTS provincia di Ferrara I.C. n. 2 - Ferrara D.D. Renazzo IIS Falcone Borsellino Portomaggiore Liceo G. Carducci - Ferrara

11 Elenco rete CTS CTH provincia di Rimini S.M. Panzini Rimini IPSSCT Einaudi Viserba Circolo di Cattolica v. della Resistenza 9

12 Rete dei CTH CTS provincia di Piacenza Polo Romagnosi Casali Piacenza I.C. Amaldi Cadeo Roveleto I.C. Rottofreno Direzione 5 Cir. Piacenza

13 Rete dei CTH CTS provincia di Ravenna Cir. 9 v. Marconi 6 Ravenna S.M. Ressi Gervasi Cervia I.C. Berti Bagnacavallo I.C. Carchidio Strocchi Faenza ITCG Oriani - Faenza

14 Archivio pubblico on line di CTH CTS CatHalogo Nel mese di settembre 09 e stato predisposto a cura del Gruppo Marconi di Bologna il cathalogo dei sussidi tecnologici hardware e software a disposizione dei Centri della regione E.R. Dovra rappresentare uno strumento informativo efficace per la consultazione delle scuole di ogni ordine e grado, anche non statali.

15 Alcune iniziative del CTS Marconi di Bologna nel Corsi di aggiornamento monotematici sulle tecnologie applicate alla didattica in casi di alunni affetti da disabilita motorie, della vista e dell udito, cognitive e di relazione, in difficoltà di apprendimento. 5 Corsi di aggiornamento dislocati nella provincia sui Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA). 1 Corso di formazione per docenti e 1 per genitori in laboratorio informatico per DSA

16 Altre iniziative: Ricerca Azione sull uso del kit DSA con il prestito in uso a studenti delle scuole secondarie con diagnosi DSA di: 1 netbook ASUS come quaderno (casa- scuola) dotato di software adeguato (sintesi vocale Nuance, libri scolastici digitali, ecc.). La ricerca si effettua sui 7 distretti scolastici. Collaborazione / convenzione con Enti riconosciuti (AID di Bologna, ASPHI, ANGSA, Ausilioteca, ecc.)

17 I Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) E una sindrome da poco tempo evidenziata nella sua entità: casi nella provincia di Bologna.

18 La dislessia evolutiva è un disturbo specifico che riguarda la capacità di leggere in modo corretto e fluente. Si caratterizza come una mancata o parziale automatizzazione dell uso dei codici della lettura; come una difficoltà a decodificare i testi scritti, che diventa un operazione molto più complessa rispetto ai non dislessici e porta ad una maggior facilità di errore, ad un maggior affaticamento e ad una maggior lentezza. Questo disturbo specifico si evidenzia nonostante un istruzione normale, un intelligenza adeguata, un integrità neuro-sensoriale e un ambiente familiare e socio-culturale favorevole. Il disturbo permane anche dopo la fase di acquisizione iniziale delle abilità del leggere e dello scrivere (primo ciclo elementare), caratterizzandosi come un difficile rapporto con i testi scritti in generale.

19 Disturbo specifico di lettura Legge lentamente, con fatica e quasi con sofferenza Commette errori di decodifica delle parole soprattutto scambiando l ordine delle lettere o delle sillabe o modificando l ordine di lettura (anziché procedere da sinistra verso destra e dall alto verso il basso, legge con criteri casuali) Dimostra una grande differenza nel livello di comprensione di uno stesso testo a seconda che lo legga lui o che gli venga letto Legge (scrive) spezzando le parole (ba nana anziché banana) smarrendone il senso Difficoltà ad identificare e ripetere i fonemi che compongono una parola (e non soltanto per digrammi, trigrammi, suoni dolci e duri, ecc.)

20 Disturbo specifico di letto-scrittura (2) Difficoltà a ricordare parole anche ben conosciute Difficoltà generali con tutto ciò che è scritto (siano numeri, siano lettere) Legge più facilmente parole dotate di senso piuttosto che parole inventate o gruppi di lettere casuali Sostituisce le parole brevi tra loro confondendole (soprattutto le congiunzioni e le preposizioni) Confonde nella lettura grafemi di forma simile o diversamente orientati (p;b;q;d m;n a;e) Confonde nella lettura suoni omologhi e simili (F-V;T- D;P-B;C-G;L-R;M-N;S-Z) Leggendo omette parti di parole, a volte anche interi gruppi di sillabe.

21 La famiglia può rivolgersi a: Biblioteca A.I.D. (Ass. Italiana Dislessia) presso Ist. Aldini-Valeriani via Bassanelli, Bologna (prof.ssa M.G. Pancaldi) e richiedere on line i libri digitali adottati nell anno scolastico dalla classe dello studente. CTS Bologna: ; lun.,merc,. giov. a.m. via de Castagnoli, 1 (prof. W.Casamenti, dr. Vincenzo Bellentani ) con appuntamento.

CENTRI DI SUPPORTO TERRITORIALI DEL PROGETTO NUOVE TECNOLOGIE E DISABILITA (CTS CTSP - CTH) BOLOGNA

CENTRI DI SUPPORTO TERRITORIALI DEL PROGETTO NUOVE TECNOLOGIE E DISABILITA (CTS CTSP - CTH) BOLOGNA a.s. 2011-2012 CENTRI DI SUPPORTO TERRITORIALI DEL PROGETTO NUOVE TECNOLOGIE E DISABILITA (CTS CTSP - CTH) CENTRO DI SECONDO LIVELLO (CTS) BOLOGNA Indirizzo (via/piazza, num.) Via dè Castagnoli, 1 CTS

Dettagli

L istituzione scolastica: l inclusione ed il sostegno

L istituzione scolastica: l inclusione ed il sostegno L istituzione scolastica: l inclusione ed il sostegno 14 giugno 2008 A cura di Vincenzo Bellentani Anno Scolastico 2007-08 GRADO N ALUNNI ALUNNI CERTIF. % DOC. SOST. rapporto allievi certif. docenti sost.

Dettagli

MIUR.AOODRER.REGISTRO UFFICIALE.0017349.13-12-2012

MIUR.AOODRER.REGISTRO UFFICIALE.0017349.13-12-2012 MIUR.AOODRER.REGISTRO UFFICIALE.0017349.13-12-2012 data e luogo Al Dirigente Scolastico inserire nome e indirizzo dell'istituzione scolastica frequentata dall'allievo per cui si presenta la richiesta

Dettagli

L'apporto delle nuove tecnologie. i Centri Territoriali di Supporto alla disabilità (CTS presso scuole polo)

L'apporto delle nuove tecnologie. i Centri Territoriali di Supporto alla disabilità (CTS presso scuole polo) L'apporto delle nuove tecnologie ed i Centri Territoriali di Supporto alla disabilità (CTS presso scuole polo) di Walter Casamenti (CTS Marconi Bologna) 2 Utilizzare LE TECNOLOGIE per superare, ridurre,

Dettagli

Relazione comune Pro-Dsa

Relazione comune Pro-Dsa Relazione comune Pro-Dsa In data 5 maggio 2015 presso la Badia di Torre Chiara (Felino PC) si è tenuto l incontro conclusivo di verifica del Progetto ProDSA dei referenti dei CTS della regione Emilia-

Dettagli

26/05/2015. Uno studente su 5 incontra difficoltà scolastiche, tali da richiedere l aiuto di un esperto. 25 maggio 2015. pamela@studioliberamente.

26/05/2015. Uno studente su 5 incontra difficoltà scolastiche, tali da richiedere l aiuto di un esperto. 25 maggio 2015. pamela@studioliberamente. Progetto di screening per Disturbi Specifici dell Apprendimento Tutti imparano a leggere e scrivere L apprendimento della lettura e della scrittura è un processo dato spesso per scontato In realtà richiede

Dettagli

MODELLO DI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO. Dati relativi all alunno Cognome e Nome. Data e luogo di nascita

MODELLO DI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO. Dati relativi all alunno Cognome e Nome. Data e luogo di nascita Allegato A Inserire intestazione della scuola MODELLO DI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO ANNO SCOLASTICO 20.. Dati relativi all alunno Cognome e Nome Data e luogo di nascita

Dettagli

MIUR.AOODRER.REGISTRO UFFICIALE.0011485.24-09-2010

MIUR.AOODRER.REGISTRO UFFICIALE.0011485.24-09-2010 MIUR.AOODRER.REGISTRO UFFICIALE.0011485.24-09-2010 Ufficio III - Diritto allo studio. Istruzione non statale Alle Istituzioni Scolastiche dell Emilia-Romagna Ai Dirigenti degli Uffici degli ambiti territoriali

Dettagli

D.S.A. DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO

D.S.A. DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO D.S.A. DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO INDICE 2. INDICE. 3.DEFINIZIONE DI DSA 4. LA DISLESSIA 5.LA DISGRAFIA 6. LA DISORTOGRAFIA 7.LA DISCALCULIA 8. COMPITI DELLA FAMIGLIA 9.COMPITI DELLA SCUOLA

Dettagli

Responsabile Ufficio Area Sostegno alla persona: Dott.ssa Seghizzi Susanna Tel. 059-382907 Dott.ssa Seghizzi Susanna ufficioareasostegno@tiscali.

Responsabile Ufficio Area Sostegno alla persona: Dott.ssa Seghizzi Susanna Tel. 059-382907 Dott.ssa Seghizzi Susanna ufficioareasostegno@tiscali. Responsabile Ufficio Area Sostegno alla persona: Dott.ssa Seghizzi Susanna Tel. 059-382907 Dott.ssa Seghizzi Susanna ufficioareasostegno@tiscali.it te.059-382907 Ufficio Scolastico Provinciale di Modena

Dettagli

DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità»

DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità» DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità» PROGRAMMA Obiettivi dell incontro: Conoscenza reciproca e condivisione di obiettivi e strategie Aspetti normativi ed implicazioni

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI DSA Decreto n. 5669 del 12 luglio 2011, attuativo della legge 170 dell 8 ottobre 2010

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI DSA Decreto n. 5669 del 12 luglio 2011, attuativo della legge 170 dell 8 ottobre 2010 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE «GUGLIELMO MARCONI» FORLÌ Viale della Libertà, 14-Tel. 0543-28620 -Fax 0543-26363 - -DISTRETTO 42 e mail itisfo@itisforli.it SITO www.itisforli.it PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

Dettagli

I nuovi orizzonti per l'istruzione degli Adulti. Bologna, 18 febbraio 2014

I nuovi orizzonti per l'istruzione degli Adulti. Bologna, 18 febbraio 2014 I nuovi orizzonti per l'istruzione degli Adulti Bologna, 18 febbraio 2014 DPR 263 del 29 ottobre 2012 Regolamento recante norme generali per la ridefinizione dell'assetto organizzativo didattico dei Centri

Dettagli

REFERENTE DSA SPORTELLO DSA

REFERENTE DSA SPORTELLO DSA MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA I S T I T U TO C O M P R E N S I V O S TATA L E Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria - Via Broli, 4-24060 CASAZZA (BG) Tel 035/810016 Fax

Dettagli

C.T.S. di Cadeo - Ausilioteca della provincia di Piacenza

C.T.S. di Cadeo - Ausilioteca della provincia di Piacenza C.T.S. di Cadeo - Ausilioteca della provincia di Piacenza Nell anno 2013 il CTS (Centro Territoriale Servizi per le disabilità) ha risposto all'84 % delle richieste inoltrate dalle istituzioni scolastiche

Dettagli

MODELLO DI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO. ISTITUTO COMPRENSIVO Severino Fabriani SPILAMBERTO (MO) Scuola Primaria G. Marconi Spilamberto

MODELLO DI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO. ISTITUTO COMPRENSIVO Severino Fabriani SPILAMBERTO (MO) Scuola Primaria G. Marconi Spilamberto MODELLO DI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO ISTITUTO COMPRENSIVO Severino Fabriani SPILAMBERTO (MO) Scuola Primaria G. Marconi Spilamberto C. Trenti S.Vito Scuola Secondaria di Primo Grado Spilamberto PIANO

Dettagli

COSA SONO I D.S.A.? circoscritte

COSA SONO I D.S.A.? circoscritte D.S.A. COSA SONO I D.S.A.? Si parla di D.S.A.quando un bambino mostra delle difficoltàcircoscrittenella lettura, nella scrittura o nel calcolo, in una situazione in cui lo sviluppo intellettivo ènella

Dettagli

VADEMECUM PROCEDURE RAGAZZI DSA MAJORANA

VADEMECUM PROCEDURE RAGAZZI DSA MAJORANA VADEMECUM PROCEDURE RAGAZZI DSA MAJORANA - DIAGNOSI E PROFILO DI FUNZIONALITA - All atto dell iscrizione portare in segreteria la diagnosi DSA dell alunno e farla protocollare, accompagnata possibilmente

Dettagli

PROGETTO TUTOR per studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)

PROGETTO TUTOR per studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) Provincia di Reggio Emilia PROGETTO TUTOR per studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) ATTIVITA DI TUTORATO POMERIDIANO PER STUDENTI CON DSA A.S.2012/2013 DSA: cosa sono? I disturbi specifici

Dettagli

REGOLAMENTO del Centro Territoriale di Supporto Istituto Comprensivo Calcedonia

REGOLAMENTO del Centro Territoriale di Supporto Istituto Comprensivo Calcedonia Centro Territoriale di Supporto Calcedonia Istituto Comprensivo Calcedonia Via A. Guglielmini, 23 - Salerno Tel: 089792310-089792000/Fax: 089799631 htpp//www.icscuolacalcedoniasalerno.gov.it REGOLAMENTO

Dettagli

FRONTESPIZIO PROTOCOLLO GENERALE

FRONTESPIZIO PROTOCOLLO GENERALE FRONTESPIZIO PROTOCOLLO GENERALE REGISTRO: NUMERO: DATA: OGGETTO: Protocollo generale 0072919 03/08/2015 pro-dsa anno scolastico 2015-16 SOTTOSCRITTO DIGITALMENTE DA: Manuela Manfredini DATI DI FASCICOLAZIONE:

Dettagli

DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO. I.C. di MEDIGLIA Elena Colombo

DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO. I.C. di MEDIGLIA Elena Colombo DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO D.S.A significa: DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO. Essi fanno parte di quei disordini evolutivi (= dello sviluppo) che possono manifestarsi nell acquisizione

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO A.S.

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO A.S. ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE AGRARIA E ALBERGHIERA G.RAINERI G.MARCORA Strada Agazzana, 35 P I A C E N Z A 0523 458929 0523 458938 @ pcis00200v@istruzione.it codice fiscale 80004680338 PIANO

Dettagli

PIANO NAZIONALE DI FORMAZIONE DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO (DSA)

PIANO NAZIONALE DI FORMAZIONE DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO (DSA) PIANO NAZIONALE DI FORMAZIONE DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO (DSA) Bozza CORSO DI INFORMAZIONE / FORMAZIONE PROVINCIALE I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO Promosso ed organizzato dall U.S.R.

Dettagli

REGOLAMENTO del Centro Territoriale di Supporto Alceo Selvi

REGOLAMENTO del Centro Territoriale di Supporto Alceo Selvi Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Centro Territoriale di Supporto Alceo Selvi ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE PIAZZA MARCONI - VETRALLA P.

Dettagli

LINEE GUIDA PER UN CORRETTO INSERIMENTO DEGLI ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

LINEE GUIDA PER UN CORRETTO INSERIMENTO DEGLI ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO LINEE GUIDA PER UN CORRETTO INSERIMENTO DEGLI ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Tratte da: Progetto A scuola di dislessia Teramo 28 Ottobre 2010 I.T.C. Pascal Seminario di studio Prospettive

Dettagli

4 RAPPORTO SULLA COESIONE SOCIALE NELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Anno 2015

4 RAPPORTO SULLA COESIONE SOCIALE NELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Anno 2015 Osservatorio economico, coesione sociale, legalità 4 RAPPORTO SULLA COESIONE SOCIALE NELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Anno 2015 Provincia di Reggio Emilia 1 4. IL SISTEMA FORMATIVO 2 Gli studenti iscritti

Dettagli

Conoscere i Disturbi Specifici dell Apprendimento

Conoscere i Disturbi Specifici dell Apprendimento Mira, 27 marzo 2015 Conoscere i Disturbi Specifici dell Apprendimento Dott.ssa Barbara Longhi Psicologa Psicoterapeuta Ulss13 Servizio Età Evolutiva Cosa sono i DSA? Disturbi dello sviluppo che riguardano

Dettagli

DSA. I disturbi specifici di apprendimento. Metodologie e didattica inclusiva. Dott.ssa Sabrina Di Tullio

DSA. I disturbi specifici di apprendimento. Metodologie e didattica inclusiva. Dott.ssa Sabrina Di Tullio DSA I disturbi specifici di apprendimento Metodologie e didattica inclusiva Dott.ssa Sabrina Di Tullio DSA Non vanno confusi con le difficoltà di apprendimento; Interessano abilità specifiche in soggetti

Dettagli

IIS M.GUGGENHEIM. PROTOCOLLO ACCOGLIENZA per gli studenti con DSA

IIS M.GUGGENHEIM. PROTOCOLLO ACCOGLIENZA per gli studenti con DSA IIS M.GUGGENHEIM PROTOCOLLO ACCOGLIENZA per gli studenti con DSA 1 L Istituto Michelangelo Guggenheim di Venezia intende promuovere e sostenere la piena integrazione scolastica e sociale di allieve ed

Dettagli

Progetto Pro-DSA a.s. 2012-13

Progetto Pro-DSA a.s. 2012-13 { Progetto Pro-DSA a.s. 2012-13 13 Il Progetto risponde alle indicazioni previste dalla Legge 170 del 2010 secondo cui è opportuno favorire diagnosi precoce e percorsi didattici riabilitativi (Art. 2)e

Dettagli

Elenchi CTS_CTI Emilia Romagna Anno Scolastico 2016/ 17

Elenchi CTS_CTI Emilia Romagna Anno Scolastico 2016/ 17 Allegato (N.9 pagine) Nota USRER Prot. N. 16594 del 25/10/2016 Elenchi CTS_CTI Emilia Romagna Anno Scolastico 2016/ 17 CTS_CTI Bologna Bologna Ozzano Emilia (BO) Sede CTS per consulenza famiglie e scuole

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Uffi cio Scolastico Regionale per la Toscana Uffi cio Scolastico Provinciale di Pisa

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Uffi cio Scolastico Regionale per la Toscana Uffi cio Scolastico Provinciale di Pisa Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Uffi cio Scolastico Regionale per la Toscana Uffi cio Scolastico Provinciale di Pisa e SCUOLA Disturbi Specifici di Apprendimento Vademecum per

Dettagli

DISTURBI EVOLUTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO e la motivazione dell intervento precoce

DISTURBI EVOLUTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO e la motivazione dell intervento precoce DAL PROTOCOLLO REGIONALE ALL AZIONE SCOLASTICA PROGETTO DI INDIVIDUAZIONE PRECOCE IN RETE CLASSI PRIME SCUOLA PRIMARIA DISTURBI EVOLUTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO e la motivazione dell intervento precoce

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità

Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Ginnasio Statale Dante Alighieri V.le Mazzini, snc 04100 Latina 0773/690921-474523/Fax 484616 ltpc01000t

Dettagli

IL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

IL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO IL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Non c è peggiore ingiustizia del dare cose uguali a persone che uguali non sono. Don Lorenzo Milani PREMESSA Definizione dei D.S.A. In ambito italiano si usa il termine

Dettagli

PERCORSO EDUCATIVO PERSONALIZZATO

PERCORSO EDUCATIVO PERSONALIZZATO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE ANTONIO PACINOTTI 30173-MESTRE-VENEZIA DISTRETTO SCOLASTICO 37 MESTRE NORD- Via Caneve, 93 Tel 0415350355\6\7 Fax 0415346841 Internet : http://www.itispacinotti.it

Dettagli

Via Ponchielli, 16 10021 - MONCALIERI (TO) C. F. 94042850019 Tel. 011 60.58.311 r.a. Fax 011 68.20.273 pininfarina@itispininfarina.

Via Ponchielli, 16 10021 - MONCALIERI (TO) C. F. 94042850019 Tel. 011 60.58.311 r.a. Fax 011 68.20.273 pininfarina@itispininfarina. Via Ponchielli, 16 10021 - MONCALIERI (TO) C. F. 94042850019 Tel. 011 60.58.311 r.a. Fax 011 68.20.273 pininfarina@itispininfarina.it www.itispininfarina.it IL GRUPPO DI STUDIO E DI LAVORO DI ISTITUTO

Dettagli

1 Campus di Informatica. Insieme per l autonomia

1 Campus di Informatica. Insieme per l autonomia A.P.S. www.aiditalia.org Sezione di Genova: genova@dislessia.it 1 Campus di Informatica Insieme per l autonomia Varazze (SV) presso Albergo Monte Beigua Da lunedì 11 luglio a sabato 16 luglio 2011 Istituto

Dettagli

Incontro Scuola-Genitori

Incontro Scuola-Genitori Incontro Scuola-Genitori Verso l autonomia l degli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento Porcia, 2 novembre 2011 Contenuti dell incontro Informazioni sulla Legge 170, 8 ottobre 2010 sui DSA Strumenti

Dettagli

IL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

IL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Ufficio Scolastico Provinciale di Modena Ufficio Area Sostegno alla Persona IL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Non c è peggiore ingiustizia del dare cose uguali a persone che uguali non sono. Don Lorenzo

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA ALUNNI DSA

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA ALUNNI DSA MOD. A04 Allegato n. 4 al P.O.F. PROTOCOLLO ACCOGLIENZA ALUNNI DSA Punti del documento: - Dichiarazione d intenti - Premessa - Obiettivi - Procedure e Strategie - Soggetti coinvolti - Prassi condivise.

Dettagli

DISLESSIA A SCUOLA PROPOSTE DIDATTICHE. A cura di Alessandra CHIARETTA Referente DSA di Pietra Ligure per la dislessia

DISLESSIA A SCUOLA PROPOSTE DIDATTICHE. A cura di Alessandra CHIARETTA Referente DSA di Pietra Ligure per la dislessia DISLESSIA A SCUOLA PROPOSTE DIDATTICHE A cura di Alessandra CHIARETTA Referente DSA di Pietra Ligure per la dislessia estratto da Il disturbo nella scuola primaria di Iozzino pg. 1 PROPOSTE DIDATTICHE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia - Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Prot. n. NOTE ORGANIZZATIVE PER UNA CORRETTA GESTIONE

Dettagli

LEGGE 8 ottobre 2010 n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico.

LEGGE 8 ottobre 2010 n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. LEGGE 8 ottobre 2010 n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. Riconoscimento e definizione di dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia 1. La presente

Dettagli

Progetto DSA (Disturbi Specifici dell Apprendimento) e PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

Progetto DSA (Disturbi Specifici dell Apprendimento) e PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Ufficio Scolastico Provinciale di Modena Progetto DSA (Disturbi Specifici dell Apprendimento) e PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Obiettivo del progetto Conoscere Sensibilizzare Formare AZIONI INDAGINE a.s.

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione

Piano Annuale per l Inclusione Scuola _I.C. NOLE CAN.SE (TO) a.s._2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge 104/92

Dettagli

La Dislessia è uno dei disturbi specifici di apprendimento, di seguito denominati «DSA» (LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170 ) Lucia Scuteri 30.06.

La Dislessia è uno dei disturbi specifici di apprendimento, di seguito denominati «DSA» (LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170 ) Lucia Scuteri 30.06. La Dislessia è uno dei disturbi specifici di apprendimento, di seguito denominati «DSA» (LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170 ) Alla base della dislessia ci sarebbe una comunicazione carente fra le aree cerebrali

Dettagli

SUGGERIMENTI METODOLOGICI, STRUMENTI COMPENSATIVI E DISPENSATIVI

SUGGERIMENTI METODOLOGICI, STRUMENTI COMPENSATIVI E DISPENSATIVI PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO a.s. 2013-14 Il Protocollo di accoglienza nasce dalla volontà di rendere concrete, nella consuetudine didattica quotidiana,

Dettagli

GENITORI ALLE PRESE CON I DSA. EMOZIONI IN GIOCO. Dott.ssa Michela R. Vaerini Cooperativa Città del Sole

GENITORI ALLE PRESE CON I DSA. EMOZIONI IN GIOCO. Dott.ssa Michela R. Vaerini Cooperativa Città del Sole GENITORI ALLE PRESE CON I DSA. EMOZIONI IN GIOCO Dott.ssa Michela R. Vaerini Cooperativa Città del Sole 什 麼 我 們 今 天 談 的? 難 點 及 學 習 障 礙 DI COSA PARLIAMO OGGI? DI DIFFICOLTA' E DI DISTURBI DELL'APPRENDIMENTO

Dettagli

LA DISLESSIA. Lucia Papalia lugr.papalia@libero.it

LA DISLESSIA. Lucia Papalia lugr.papalia@libero.it LA DISLESSIA Lucia Papalia lugr.papalia@libero.it DISLESSIA È un disturbo di automatizzazione delle procedure di transcodifica dei segni scritti in corrispondenti fonologici che emerge all inizio della

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI CON DSA

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI CON DSA ISTITUTO COMPRENSIVO DI BOBBIO CAPOLUOGO PIAZZA SAN COLOMBANO,5 29022 BOBBIO (PC) PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI CON DSA Non tutto ciò che può essere contato conta, non tutto ciò che conta può

Dettagli

Sezione PISTOIA pistoia@dislessia.it

Sezione PISTOIA pistoia@dislessia.it Ist. Comprensivo Statale LEONARDO da VINCI Sezione PISTOIA pistoia@dislessia.it Via del Fornacione 51100 Pistoia (PT) Telefono 0573.964215 Fax 0573.451137 E-mail: istleopt@virgilio.it 5e Corso GIORNATE

Dettagli

DSA DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO

DSA DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO DSA DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO LETTURA DISLESSIA SCRITTURA DISORTOGRAFIA, DISGRAFIA CALCOLO DISCACULIA COMORBILITA Presenza di più di questi disturbi nella

Dettagli

Tecnologie per la riduzione degli handicap - Laurea in Pedagogia

Tecnologie per la riduzione degli handicap - Laurea in Pedagogia Provate a leggere Probabilmente risulterà difficile leggere queste poche righe. Qualcuno si appellerà agli errori di stampa. Effettivamente abbiamo sostituito qualche lettera, omesso qualcosa, aggiunto

Dettagli

I.T.C.G. G. RUFFINI Via Terre Bianche, 1 IMPERIA

I.T.C.G. G. RUFFINI Via Terre Bianche, 1 IMPERIA I.T.C.G. G. RUFFINI Via Terre Bianche, 1 IMPERIA COLLEGIO DOCENTI 19 NOVEMBRE 2009 DSA: STRUMENTI COMPENSATIVI E DISPENSATIVI AGGIORNAMENTO RELATIVO ALLE LINEE DI INTERVENTO INTRODOTTE PER ALUNNI CERTIFICATI

Dettagli

Art. 3 Linee guida 1. Gli Uffici Scolastici Regionali, le Istituzioni scolastiche e gli Atenei, per l attuazione delle disposizioni del presente

Art. 3 Linee guida 1. Gli Uffici Scolastici Regionali, le Istituzioni scolastiche e gli Atenei, per l attuazione delle disposizioni del presente Art. 3 Linee guida 1. Gli Uffici Scolastici Regionali, le Istituzioni scolastiche e gli Atenei, per l attuazione delle disposizioni del presente decreto, tengono conto delle indicazioni contenute nelle

Dettagli

DISLESSIA E RETE DI SUPPORTO. 17/09/2015 PH.D Francesca Salis 1

DISLESSIA E RETE DI SUPPORTO. 17/09/2015 PH.D Francesca Salis 1 DISLESSIA E RETE DI SUPPORTO 17/09/2015 PH.D Francesca Salis 1 17/09/2015 PH.D Francesca Salis 2 famiglia osservo mio figlio e mi accorgo che.. gli insegnanti mi dicono che 17/09/2015 PH.D Francesca Salis

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Domande inoltrate dalle Famiglie con intermediazione delle scuole

COMUNICATO STAMPA. Domande inoltrate dalle Famiglie con intermediazione delle scuole Bologna, 18 Febbraio 2015 COMUNICATO STAMPA ISCRIZIONE ALUNNI IN REGIONE: PERVENUTE OLTRE 112 MILA DOMANDE OLTRE l 80% DELLE FAMIGLIE HA USUFRUITO DELLA PROCEDURA DI ISCRIZIONE ON LINE DISPONIBILI DA OGGI

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON DSA

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON DSA DIREZIONE DIDATTICA STATALE EMPOLI 3 CIRCOLO Via Ponzano 43 50053 Empoli (FI) Tel. 0571/922337 Fax. 0571/960135 e-mail fiee22000t@istruzione.it Cod. Fiscale 82008030486 www.empoliterzocircolo.it PIANO

Dettagli

DISLESSIA (D.S.A.): PARLIAMONE INSIEME. Giorgio Pierucci Resp. settore giovani LEGA DIRITTI DEL MALATO

DISLESSIA (D.S.A.): PARLIAMONE INSIEME. Giorgio Pierucci Resp. settore giovani LEGA DIRITTI DEL MALATO DISLESSIA (D.S.A.): PARLIAMONE INSIEME Giorgio Pierucci Resp. settore giovani LEGA DIRITTI DEL MALATO COSA SONO I D.S.A.? In generale i dsa, sono disturbi specifici dell apprendimento che determinano difficoltà

Dettagli

FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma EDUCAZIONE E ISTRUZIONE

FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma EDUCAZIONE E ISTRUZIONE FONDAZIONE CARIPARMA Espr.it la comunità genera nuovo welfare Alcuni dati sulla provincia di Parma EDUCAZIONE E ISTRUZIONE 1 Scuole per l infanzia Servizi educativi per la prima infanzia Indice di copertura

Dettagli

I.C. L.PIRANDELLO TARANTO Distretto Scolastico 52 D.S. Dott. Michele Maggialetti. Piano Annuale per l Inclusione a.s. 2013/14

I.C. L.PIRANDELLO TARANTO Distretto Scolastico 52 D.S. Dott. Michele Maggialetti. Piano Annuale per l Inclusione a.s. 2013/14 I.C. L.PIRANDELLO TARANTO Distretto Scolastico 52 D.S. Dott. Michele Maggialetti Piano Annuale per l Inclusione a.s. 2013/14 PREMESSA L I.C. L.PIRANDELLO ha elaborato per l a.s.2013/14 il Piano annuale

Dettagli

1. DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO DELLE ABILITÀ STRUMENTALI (lettura, scrittura, calcolo) (nota1)

1. DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO DELLE ABILITÀ STRUMENTALI (lettura, scrittura, calcolo) (nota1) Allegato C Piano Educativo Personalizzato DATI RELATIVI ALL ALUNNO Cognome e nome:. Plesso: Classe: DIAGNOSI: 1. DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO DELLE ABILITÀ STRUMENTALI (lettura, scrittura, calcolo) (nota1)

Dettagli

PROGETTI DI NUOVAMENTE REALIZZATI E IN CORSO DI REALIZZAZIONE 2014-2015

PROGETTI DI NUOVAMENTE REALIZZATI E IN CORSO DI REALIZZAZIONE 2014-2015 PROGETTI DI NUOVAMENTE REALIZZATI E IN CORSO DI REALIZZAZIONE 2014-2015 L Associazione Nuovamente, riconosciuta dalla Regione Emilia-Romagna come Centro di servizio e consulenza per le istituzioni scolastiche,

Dettagli

I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Marco Negri Docente - Referente Dislessia Ufficio Scolastico Provinciale di Sondrio Compagni di scuola: crescere nella diversità Difficoltà di apprendimento Marco

Dettagli

1) Istituti aggregati Aldini Valeriani e Sirani

1) Istituti aggregati Aldini Valeriani e Sirani 1) Istituti aggregati Aldini Valeriani e Sirani Via Bassanelli, 9-11 40129 Bologna Leggere per Piacere http://www.iav.it/leggereperpiacere/index.htm Lettore di testi in PDF con la sintesi vocale Silvia

Dettagli

Dislessia e altri Disturbi dell Apprendimento. Proposte didattiche per la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado

Dislessia e altri Disturbi dell Apprendimento. Proposte didattiche per la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado ASSOCIAZIONE ITALIANA DISLESSIA Sezione di Parma Dislessia e altri Disturbi dell Apprendimento. Proposte didattiche per la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado San Secondo (PR) 23 novembre

Dettagli

ISTITUTO CANOSSIANO MADONNA DEL GRAPPA TREVISO. Conegliano 10 settembre 2008 CONOSCERE I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO DYSLEXIC?

ISTITUTO CANOSSIANO MADONNA DEL GRAPPA TREVISO. Conegliano 10 settembre 2008 CONOSCERE I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO DYSLEXIC? ISTITUTO CANOSSIANO MADONNA DEL GRAPPA TREVISO Conegliano 10 settembre 2008 CONOSCERE I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO DYSLEXIC? CHE COS E L A.I.D. E un organizzazione di volontari senza scopo di

Dettagli

P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado

P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado 15 Febbraio 2012 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata

Dettagli

«I DSA: Conosciamoli» Prof.ssa Simonetta Longo Referente DSA (I.T.C.G. «G. Marconi» Penne. Prof.ssa Simonetta Longo

«I DSA: Conosciamoli» Prof.ssa Simonetta Longo Referente DSA (I.T.C.G. «G. Marconi» Penne. Prof.ssa Simonetta Longo «I DSA: Conosciamoli» Referente DSA (I.T.C.G. «G. Marconi» Penne LA DISLESSIA La Dislessia è un Disturbo Specifico dell Apprendimento (DSA). Tale termine indica i soli disturbi delle abilità scolastiche:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI NOVARA DI SICILIA ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ISTITUTO COMPRENSIVO DI NOVARA DI SICILIA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO DI NOVARA DI SICILIA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PREMESSA PROGETTO INTEGRAZIONE PER GLI ALUNNI BES Nella nostra istituzione scolastica, vi è sempre stata un attenzione ai processi di

Dettagli

Ogni numero è pubblicato anche nel sito del CTS, cioè qui.

Ogni numero è pubblicato anche nel sito del CTS, cioè qui. Anno 1 - Ottobre 2014» Anno scolastico 2014-2015 Mailing List CTS N. 2, a tutti gli iscritti (ad oggi, 71) L'iscrizione è esclusivamente via modulo on line e le regole di cancellazione sono in fondo al

Dettagli

BOLLETTINO INFORMATIVO

BOLLETTINO INFORMATIVO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN NICOLO PIACENZA CENTRO RISORSE DISLESSIA e disturbi di apprendimento c/o Istituto Comprensivo di San Nicolò Via Ungaretti, 7 29010 San Nicolò di Rottofreno ( PIACENZA). tel.

Dettagli

Piano annuale inclusività

Piano annuale inclusività Piano annuale inclusività Finalità Il Piano intende raccogliere in un quadro organico gli interventi atti ad affrontare le problematiche relative all inclusività degli alunni con diverse abilità, quali

Dettagli

L INTEGRAZIONE TRA I SERVIZI SOCIO-SANITARI, GLI SPECIALISTI E L ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA

L INTEGRAZIONE TRA I SERVIZI SOCIO-SANITARI, GLI SPECIALISTI E L ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA L INTEGRAZIONE TRA I SERVIZI SOCIO-SANITARI, GLI SPECIALISTI E L ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA Al fine di individuare i più adeguati interventi didattico-educativi SC MEDICINA RIABILITATIVA LIA RUSCA Prima

Dettagli

(spazio per carta intestata della scuola)

(spazio per carta intestata della scuola) (spazio per carta intestata della scuola) Modello di Piano Didattico Personalizzato per alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)* Documento da compilare e riadattare seguendo gli esempi inseriti

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia UFFICIO IX AMBITO TERRITORIALE FOGGIA

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia UFFICIO IX AMBITO TERRITORIALE FOGGIA Circolare n. 8 Prot. 1739 Foggia, 28 marzo 2013 Ai Dirigenti Scolastici Scuole Ogni Ordine e Grado della Provincia LORO SEDI Ai docenti referenti per la disabilità Ai docenti referenti per i DSA delle

Dettagli

Quando è difficile imparare : dallo screening all azione di compenso come presupposto per il successo scolastico

Quando è difficile imparare : dallo screening all azione di compenso come presupposto per il successo scolastico DIREZIONE DIDATTICA DI MORTARA (PV) SINTESI PIANO OFFERTA FORMATIVA A.S. 2009/2010 SINTESI PROGETTO/ATTIVITA Sezione 1- Descrittiva 1.1. Denominazione progetto DISLESSIA E DIFFICOLTA DELL APPRENDIMENTO

Dettagli

Seminario sull'integrazione scolastica degli studenti disabili martedì 29 gennaio 2013 Sala Consiglio della Provincia di Piacenza

Seminario sull'integrazione scolastica degli studenti disabili martedì 29 gennaio 2013 Sala Consiglio della Provincia di Piacenza Seminario sull'integrazione scolastica degli studenti disabili martedì 29 gennaio 2013 Sala Consiglio della Provincia di Piacenza CENTRO SERVIZI AUTISMO C.T.S. Centro Territoriale di Servizi per le disabilità

Dettagli

Scuola Istituto Comprensivo via A.Moro Buccinasco a.s.2015/2016 Piano Annuale per l Inclusione

Scuola Istituto Comprensivo via A.Moro Buccinasco a.s.2015/2016 Piano Annuale per l Inclusione Scuola Istituto Comprensivo via A.Moro Buccinasco a.s.2015/2016 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti 2014/2015: n 1. disabilità

Dettagli

Disturbi dello Spettro Autistico: Sperimentazione di un progetto integrato nella Provincia di Piacenza 16-10-2012

Disturbi dello Spettro Autistico: Sperimentazione di un progetto integrato nella Provincia di Piacenza 16-10-2012 Disturbi dello Spettro Autistico: Sperimentazione di un progetto integrato nella Provincia di Piacenza 16-10-2012 CENTRO SERVIZI AUTISMO C.T.S. Centro Territoriale di Servizi per le disabilità U.S.T. XIV

Dettagli

Dislessia e mappe semantiche

Dislessia e mappe semantiche Dislessia e mappe semantiche Sperimentazione formale dell uso di Knowledge Master per l apprendimento dello studente dislessico Sarah Traversin Cos è la dislessia È un Disturbo Specifico dell Apprendimento

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO PERSONALIZZATO (PER ALUNNI CON DSA)

PERCORSO DIDATTICO PERSONALIZZATO (PER ALUNNI CON DSA) ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA S. CANIO N 1, TEL. 0784-53125 FAX 0784-529085 E-mail: nuic821006@istruzione.it PEC: nuic821006@pec.istruzione.it Sito

Dettagli

Impariamo a conoscerla

Impariamo a conoscerla Impariamo a conoscerla Centro AP - Psicologia e Psicosomatica Piazza Trasimeno, 2-00198 Roma - Tel: 06 841.41.42 - www.centroap.it 1 Che cosa è? La dislessia evolutiva è un disturbo specifico che riguarda

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE Scuola LICEO SCIENTIFICO STATALE E. FERMI di MASSA a.s. 2014/2015 PIA ANNUALE PER L INCLUONE Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome RITA CONTARINO Indirizzo VIA U. FOSCOLO 35 CASSANO MAGNAGO 21012 E-mail dirigenteicgalilei@gmail.com Nazionalità

Dettagli

I bisogni educativi speciali nell ottica della scuola inclusiva 1 incontro DISLESSIA EVOLUTIVA

I bisogni educativi speciali nell ottica della scuola inclusiva 1 incontro DISLESSIA EVOLUTIVA DISLESSIA EVOLUTIVA 1 La dislessia evolutiva (D.E.) è una difficoltà selettiva nella lettura, in presenza di adeguate: -capacità cognitive; -opportunità sociali e relazionali; e in assenza di: -deficit

Dettagli

NON LASCIATE MAI CHE I BAMBINI FALLISCANO; FATELI RIUSCIRE RENDETELI FIERI DELLE PROPRIE OPERE. LI CONDURRETE COSI IN CAPO AL MONDO. (C.

NON LASCIATE MAI CHE I BAMBINI FALLISCANO; FATELI RIUSCIRE RENDETELI FIERI DELLE PROPRIE OPERE. LI CONDURRETE COSI IN CAPO AL MONDO. (C. Via del Parco, 13 32043 Cortina d Ampezzo BL Tel 0436 863755 fax 0436 878009 blic81800l@istruzione.it NON LASCIATE MAI CHE I BAMBINI FALLISCANO; FATELI RIUSCIRE RENDETELI FIERI DELLE PROPRIE OPERE. LI

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON D.S.A. (Disturbi Specifici di Apprendimento) Scuola Primaria Anno Scolastico 2015 2016

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON D.S.A. (Disturbi Specifici di Apprendimento) Scuola Primaria Anno Scolastico 2015 2016 via dei Castagni, 10-19020 Bolano (SP) tel. 0187933789 - e-mail : spic80400g@istruzione.it PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON D.S.A. (Disturbi Specifici di Apprendimento) Scuola Primaria Anno

Dettagli

I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Circolo Didattico di Orvieto L. Barzini I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO LETTURA SCRITTURA CALCOLO DISLESSIA 5% della popolazione scolastica DISORTOGRAFIA molti

Dettagli

dai D.S.A. ai B.E.S. 3-10-2013

dai D.S.A. ai B.E.S. 3-10-2013 dai D.S.A. ai B.E.S. 3-10-2013 DSA - disturbi specifici dell apprendimento L apprendimento Ciascun allievo impara in maniera diversa, ognuno con un proprio stile di apprendimento. L insegnamento deve tener

Dettagli

Sezione AID di Salerno Via Manganario, 34/A

Sezione AID di Salerno Via Manganario, 34/A Sezione AID di Salerno Via Manganario, 34/A Tel. 089233546 - Cell. 3401449889 E-mail: salerno@dislessia.it Indirizzo web: www.aiditalia.org PRESIDENTE GRAZIA THEA QUARANTA Sorta a Bologna nel 1997, l Associazione

Dettagli

ELENCO LIBRI E SOFTWARE DELLA BIBLIOTECA di SOSTEGNO

ELENCO LIBRI E SOFTWARE DELLA BIBLIOTECA di SOSTEGNO ELENCO LIBRI E SOFTWARE DELLA BIBLIOTECA di SOSTEGNO MATERIALI PER LA DIDATTICA MATEMATICA, GEOMETRIA E LOGICA 1 Tutto problemi(oltre 1000 problemi) per tutte le 532 C.P.E classi della scuola elementare

Dettagli

Ufficio Comune Area Infanzia Adolescenza Giovani

Ufficio Comune Area Infanzia Adolescenza Giovani UFFICIO COMUNE Comuni di Fiorano Modenese, Formigine, Frassinoro, Maranello, Montefiorino, Palagano, Prignano, Sassuolo Promozione dei diritti dell infanzia e dell adolescenza. Giovani, partecipazione,

Dettagli

C.T.I. - Centro Territoriale per l Inclusione

C.T.I. - Centro Territoriale per l Inclusione ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AMANZIO RANUCCI -ALFIERI P.zza Trieste e Trento n 1 - Tel. 081/7426247 - Fax 081/7420440 (sede centrale) 80016 - MARANO DI NAPOLI (NA) C.F. 95186760633 PEC: NAIC8FU00X@pec.istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI BELGIOIOSO PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI CON DSA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI BELGIOIOSO PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI CON DSA ISTITUTO COMPRENSIVO DI BELGIOIOSO PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI CON DSA Raramente il destino degli individui è determinato da ciò che essi NON sono in grado di fare. E molto più probabile che

Dettagli

www.globotricolore.it best@globotricolore.it

www.globotricolore.it best@globotricolore.it www.globotricolore.it best@globotricolore.it Tutor digitali per Bisogni Educativi Speciali Patrizia Angelini, mamma di due bambini dislessici: Sto creando a Roma un Centro Polifunzionale Didattico Digitale.

Dettagli

Nuove Tecnologie e disabilità

Nuove Tecnologie e disabilità Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA Ufficio Scolastico Provinciale CASERTA Area Sostegno alla Persona Nuove Tecnologie e disabilità Centro

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca E U I.I.S. MARCELLO MALPIGHI Sede Centrale: Crevalcore 40014 Via Persicetana, 45-0516801711 fa 051980954 e-mail istituto@malpighi-crevalcore.it

Dettagli