Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni."

Transcript

1 ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal nl comparto nti locali, è util, partndo dall sprinz ralizzat dagli nti, proporr un possibil modllo di gstion dl sistma di profili profssionali.,otxdgurjhqhudoh Il procsso di privatizzazion dl rapporto di lavoro ha comportato la ncssità di dfinir il contnuto dlla prstazion lavorativa in modo nuovo risptto al prcdnt sistma dll qualifich funzionali. Infatti il Nuovo Ordinamnto Profssional dl 31 marzo 1999 ha introdotto un sistma di classificazion dl prsonal pr catgori compltamnt nuovo, ha rinviato alla autonomia dgli nti la dcision di dfinir, pr ogni catgoria, i profili profssionali prsnti nll nt il loro contnuto dscrittivo. In qusto modo vniva attribuita una fort autonomia organizzativa in tma di dfinizion dl sistma di ruoli profssionali dscrizion dl contnuto dlla prstazion lavorativa. Tal autonomia non si riscontra in altri comparti (Sanità, Enti Pubblici non Economici..), in cui i contratti nazionali collttivi già dfiniscono il sistma di profili profssionali il loro contnuto. Pr qusta ragion gli nti locali hanno avuto l occasion di far un passo in avanti vrso la dfinizion di nuovi modlli profssionali politich di flssibilizzazion dlla prstazion lavorativa. 1XRYR2UGLQDPHQWR3URIHVVLRQDOH,OVLVWHPDGLFODVVLILFD]LRQHGHOSHUVRQDOH$57 1. Il sistma di classificazion è articolato in quattro catgori dnominat, rispttivamnt, A, B, C D. 2. Ai snsi dll'art. 56 dl D. Lgs. n. 29 dl 1993, com modificato dal D. Lgs. n. 80 dl 1998, tutt l mansioni ascrivibili a ciascuna catgoria, in quanto profssionalmnt quivalnti, sono sigibili. L'assgnazion di mansioni quivalnti costituisc atto di srcizio dl potr dtrminativo dll'oggtto dl contratto di lavoro.. 4. L catgori sono individuat mdiant l dclaratori riportat nll'allgato A, ch dscrivono l'insim di rquisiti profssionali ncssari pr lo svolgimnto dll mansioni prtinnti a ciascuna di ss. 5. I profili dscrivono il contnuto profssional dll attribuzioni propri dlla catgoria. Nll'allgato A sono riportati, a titolo smplificativo, alcuni profili rlativi a ciascuna catgoria. 6. Gli nti, in rlazion al proprio modllo organizzativo, idntificano i profili profssionali non individuati nll'allgato A o avnti contnuti profssionali divrsi risptto ad ssi li collocano nll corrispondnti catgori nl risptto dll rlativ dclaratori, utilizzando in via analogica i contnuti dll mansioni di profili indicati a titolo smplificativo nll'allgato A.. Il sistma di classificazion dl prsonal introdotto con il contratto dl 31 marzo 1999, dfinisc uno schma molto ampio gnral di classificazion dl prsonal, dfinndo solo alcuni lmnti ssnziali dl sistma. In particolar sso: - ricrca di una fort flssibilità intrna dl lavoro; - dfinisc quattro ampi catgori profssionali all intrno si livlli di accsso dall strno; - riconosc ch lo sviluppo dlla rtribuzion sia corrlato all comptnz profssionali dl lavorator, idonamnt vrificat attravrso un sistma di valutazion. Nl loro insim l rgol contrattuali sono comunqu piuttosto gnrali quindi si rnd ncssario ch l nt adotti strumntazioni di analisi, dscrizion classificazion dl lavoro il più possibil chiar cornti con la organizzazion ma anch bn strutturat comunicat, in modo da coniugar chiarzza dll rgol flssibilità dlla gstion dl prsonal. I principi di bas in rlazion al qual si individuano i profili profssionali riguardano: 1

2 a) la dfinizion di profili profssionali ch agvolino l arricchimnto profssional di lavoratori sia in trmini orizzontali attravrso la dfinizion di profili ch contngano all intrno un ampia gamma di mansioni tra loro quivalnti, ch in trmini vrticali attravrso individuando prcorsi di sviluppo profssional all intrno dl mdsimo ruolo; b) l utilizzo di profili profssionali com bas pr attivar altri sistmi di gstion dl prsonal (in particolar di valutazion dll prstazioni, dll posizioni, di analisi di fabbisogni formativi, cc.) ch siano il più possibil congrunti con gli spcifici ruoli organizzativi prsnti all intrno dll nt. 3URILOLSURIHVVLRQDOLHLQTXDGUDPHQWRQHOOHFDWHJRULH La dscrizion di profili dovrà ssr strutturata in modo tal ch consnta di apprzzar corrttamnt l prstazioni richist, ma anch in modo da rndr prfttamnt lggibil d incontrovrtibil la classificazion dl profilo all intrno dlla griglia di classificazion dfinita con l dclaratori. I critri in bas ai quali classificar i divrsi profili sono di natura mista, in quanto l dclaratori indicano sia lmnti ch carattrizzano il lavoro da svolgr, sia lmnti rlativi all conoscnz comptnz ncssari pr sviluppar il lavoro. L dclaratori sono qull dfinit nll allgato A dl CCNL dl 31/3/99, il cui contnuto può ssr riclassificato scondo la griglia di analisi di sguito dscritta. &DWHJRULH &RQRVFHQ]H &RQWHQXWR 5HVSRQVDELOLWj &RPSOHVVLWj 5HOD]LRQL $ Gnrali oprativ Ausiliario Sui compiti Smplic Intrn con pochi soggtti % Spcialistich Oprativo Su risultati parziali Discrta ampizza dll soluzioni Di tipo indirtto & Elvata spcializzazion Di conctto Su risultati spcifici Significativa ampizza dll soluzioni Intrn ngoziali ampi Estrn dirtt ' Plurispcialistich Dirttivo Di procsso o di prodotto Elvata ampizza dll soluzioni Ampi complss Sarà ncssario così dfinir profili ch sguano lo sviluppo profssional all intrno dll catgori, prvdndo conoscnz, rsponsabilità, rlazioni attività lavorativ via via smpr più articolar complss al crscr dl sistma di inquadramnto. 3URILOLSURIHVVLRQDOLHGHTXLYDOHQ]DGHOOHPDQVLRQL Un problma fondamntal di ogni organizzazion, soprattutto s pubblica, è qullo dll sigibilità dll mansioni, val a dir dlla possibilità, da part dl dator di lavoro, di modificar in un dato momnto la mansion dl lavorator. In proposito il CCNL prvd ch tutt l mansioni ascrivibili a ciascuna catgoria, in quanto profssionalmnt quivalnti, sono sigibili attravrso l assgnazion dl dator di lavoro. La norma va ltta attravrso una corrtta intrprtazion dll inciso in quanto profssionalmnt quivalnti, la cui lttura va fatta non in snso affrmativo, pr il qual tutt l mansioni sono quivalnti pr il fatto stsso di appartnr alla mdsima catgoria, ma in snso limitativo, ponndo quindi la condizion alla jus variandi dlla ffttiva quivalnza dll mansioni. 2

3 L quivalnza dll mansioni non è dfinita da norm, in quanto né il codic civil, né lo statuto di lavoratori prcisano il conctto, è quindi la giurisprudnza ch ha dfinito il conctto di quivalnza portandolo nl tmpo vrso una tutla sostanzial dlla profssionalità attual potnzial dl lavorator. In altri trmini si ottin l quivalnza dll mansioni qualora la modifica dlla mansion non dpaupri o limiti lo sviluppo profssional dl dipndnt. In considrazion di tal asptto divnta quindi ncssario ch la dscrizion dl profilo non si limiti ad lncar i compiti magari introdurr inutili form ts a codificar quivalnz di fatto insistnti (quali pr smpio qulla pr cui tutti i profili dlla catgoria sono quivalnti, trann qulli di ), ma si sforzi di individuar, attravrso una corrtta dscrizion dl ruolo, la profssionalità richista l su voluzioni possibili. Ciò significa in sostanza disgnar profili ampi, tsi ad individuar un ruolo, basati sulla dscrizion dll conoscnz dgli skill ncssari pr assolvr il ruolo. In qusto modo l quivalnza di mansioni potrà in buona part ssr insrita all intrno dl profilo, facndo sì ch vi siano una varità di posizioni organizzativ tra loro anch significativamnt divrs. La crazion di un sistma ch prvda così un numro ridotto di profili, con contnuti ampi potrà risolvr molt dll qustioni rlativ alla gstion dlla quivalnza.,surilolsurihvvlrqdolhsurjhwwd]lrqhrujdql]]dwlyd La corrtta dfinizion di profili profssionali non può di rgola ssr ffttuata in via astratta, ma dv ssr basata su un attnta analisi progttazion dll mansioni di ruoli. Solo il radicamnto con la raltà organizzativa la sua voluzion consnt di affrontar con chiarzza il problma dll mansioni risptto al ruolo attso, nl rapporto tra lavorator azinda. In sostanza non si può ritnr ch la gstion di profili fatta ngli anni trascorsi con l qualifich funzionali possa continuar anch con il nuovo sistma di classificazion. Non è più possibil, a nostro avviso, continuar ad avr profili puramnt nominalistici, snza alcuna loro dscrizion. Ciò pr du motivi: il primo riguarda il fatto ch il rapporto di lavoro si basa su un contratto individual tra nt lavorator, il cui oggtto principal è dato ovviamnt dalla prstazion richista al dipndnt, il scondo è da porr in rlazion al fatto ch l maggiori flssibilità in tma di progrssion rtributiva di carrira implicano la ncssità non solo di valutar slzionar i soggtti, ma di farlo in rlazion a lavori prstazioni adguatamnt dfinit, in quanto lmnti di ambiguità possono crar situazioni di dmotivazion dl dipndnt contnzioso giuridico. Con riguardo al primo lmnto, è important sottolinar com l assnza dl profilo profssional comporti la mancanza dll oggtto dl rapporto di lavoro. Il nuovo sistma di inquadramnto ha obbligato gli nti a stipular contratti individuali di lavoro di natura privatistica ch abbiano com oggtto dlla prstazion il profilo stsso, con tutti i dipndnti non solo con i no-assunti. Poiché poi il rapporto di lavoro è privatizzato, il rifrimnto alla prcdnt nomnclatura dll qualifich potrà avr valor solo s saranno dscritti i contnuti lavorativi dll stss insriti nl contratto individual di lavoro. Il smplic rimandar, nl contratto individual, alla qualifica funzional di diritto pubblico, non risolv così la dfinizion dll oggtto dl rapporto di lavoro. Oltr a ciò la ridfinizion di profili costituisc una important opportunità di sviluppo organizzativo in quanto consnt di rvisionar l asstto organizzativo di costruirci sopra tutti i sistmi di gstion dl prsonal. Sapr dfinir l prstazioni significa attivar procssi di analisi di dscrizion dll mansioni ch succssivamnt vrranno ridfiniti in trmini di profili profssionali tutto ciò costituisc la chiav di volta pr una fficint razional gstion dl prsonal in quanto ssi costituiscono il prsupposto pr l attività di vrifica dgli organici, di slzion, di rclutamnto, di dtrminazion dl fabbisogno formativo, di valutazion di ricompnsa dl prsonal. Sicuramnt una formalizzazion dl lavoro ccssiva potrbb avr com consgunza qulla di sviluppar fnomni di rigidità organizzativa rivndicazioni dgli opratori. Si rischirbb così di tornar ad una cultura mansionistica, di tradizion pubblicistica, in cui il contnuto dl lavoro è dscritto in modo dttagliato prima ch la prstazion si ralizzi. Bisogna vitar prò al tmpo stsso la mancanza di dscrizion dl lavoro (pr smpio rimandando all qualifich snza ch l stss abbiamo dscrizioni aggiornat). Pr risolvr il dilmma tra dscrizion prscrizion, occorr prcisar ch ni fatti il problma può ssr risolto distingundo i du momnti. Il momnto prscrittivo sarà dlgato alla dfinizion dl profilo profssional risptto al qual vi sono collgati lmnti rtributivi contrattuali a fort valnza formal. Un scondo momnto di valnza dscrittiva dovrà invc dscrivr in modo articolato aggiornato il sistma dll profssioni prsnti nll nt. Così si potrà dfinir un sistma di sotto-profili o profili di comptnza pr ogni profilo profssional. Qusti non avranno valor contrattual formal ma srviranno a gstir i contnuti di dttaglio dl lavoro attivar i divrsi sistmi di gstion dl prsonal (si pnsi all 3

4 slzioni, in cui i contnuti troppo ampi dl profilo profssional potrbbro non bastar sarà ncssario avr un sotto-profilo più dttagliato rlativo al particolar ruolo da ricoprirsi). In dfinitiva quindi l'analisi la dscrizion dll mansioni lo sviluppo di profili ch contngano lmnti dscrittivi dlla mansion sono attività ch possono ssr formalizzat snza ch ciò dbba ncssariamnt crar rigidità organizzativa. Sarà important analizzar dscrivr divrs ar rlativ al contnuto dl lavoro. In particolar si dovrà riportar la dscrizion dl lavoro, l analisi dgli obittivi di procssi, l analisi dll conoscnz. Riprndrmo tali lmnti più in dttaglio nlla part succssiva 3RVVLELOLVROX]LRQLDGRWWDWHQHOOHHVSHULHQ]HGHJOLHQWLORFDOL Nl corso dgli ultimi anni abbiamo assistito a divrs soluzioni adottat dagli nti nlla dfinizion di profili profssionali. In gnr si sono ralizzat alcun possibili situazioni: - dfinizion di contratti individuali pr tutti i dipndnti (assunti no-assunti) sulla bas dll prcdnti qualifich funzionali; in qusto modo non si è provvduto a costruir un nuovo sistma di inquadramnto ma si sono convrtit automaticamnt l vcchi qualifich nll nuov catgori. Abbiamo visto com qusta soluzion dbba collgarsi ad una prcisa dscrizion dl contnuto profssional di profili. Qusta soluzion poi ha un rischio gstional ancora maggior; infatti si rinuncia a flssibilizzar il sistma di ruoli profssionali si rafforza un mssaggio di cultura mansionistica (tutto riman ugual). - Dfinizion dl contratto individual soltanto pr il prsonal assunto succssivamnt all ntrata in vigor dl nuovo sistma di inquadramnto. In qusto caso manca il rapporto individual di lavoro pr i dipndnti già assunti, con rlativa assnza di prsupposti giuridici alla ralizzazion dlla prstazion lavorativa. - Dfinizion di nuovi profili profssionali ch riprndono abbastanza fdlmnt il numro, i nomi i contnuti dll prcdnti qualifich. In qusto caso gli nti hanno provvduto a scrivr nuovi mansionari, in cui si confrmano posizioni lavorativ tradizionali in cui spsso si procd alla dscrizion dttagliata dl contnuto dl lavoro. - Dfinizion di nuovi profili profssionali ch nlla loro dscrizion appaiono spsso gnrici nlla dscrizion contnuti lavorativi profssionali. - Dfinizion di un nuovo impianto complssivo di profili profssionali, in cui si suprano l prcdnti qualifich funzionali si ridisgna uno nuovo modllo di dscrizion dl lavoro. Così mntr in alcuni casi la dfinizion di profili profssional è stata vissuta com l nnsimo admpimnto di tipo formal, in altri nti si è sfruttata a pino l occasion di profili pr suprar la cultura mansionistica dl lavoro crar un sistma di ruoli ch possa ralizzar flssibilità tra lavori divrsi ridfinizion dl contnuto dll prstazioni lavorativ. Gli nti ch hanno dciso di ridfinir compltamnt il sistma di profili hanno così provvduto a ralizzar una sri di fasi applicativ, ch si possono riassumr ni sgunti passaggi: - Dfinizion di un lnco di profili compltamnto nuovo in cui si utilizzano nomi nuovi pr dscrivr i divrsi ruoli. - Accorpamnto dll prcdnti qualifich in un numro ridotto di profili profssionali. - Individuazion di nuovi mstiri (rsponsabil dlla comunicazion, cas managr ) formalizzazion in profili profssionali spcifici. - Crazion di un sistma strutturato pr famigli profssionali in cui i profili sono ricomprsi in ambiti allargati ch raccolgono profili di catgori divrs (s. famiglia tcnica, social, di srvizi intrni..). 4

5 - Crazion di un sistma di profili di comptnza (o sotto-profili) ch prmtta di dscrivr in modo dttagliato i contnuti lavorativi dll singol posizioni di lavoro. Attravrso la ralizzazion di qust fasi si vin a crar un modllo di dscrizion dl lavoro ch sia cornt con l carattristich organizzativ dll nt (dimnsioni dll nt, funzioni svolt, grado di intrnalizzazion di funzioni profssioni cc..) con gli sviluppi dl mrcato dl lavoro dll nuov profssioni. (/(1&2',352),/,352)(66,21$/,3(581(17(',3,&&2/(0(',(',0(16,21, Addtto ai srvizi ausiliari di supporto Oprator ai srvizi ausiliari di supporto Oprator tcnico manutntivo Collaborator ai srvizi ausiliari di supporto Collaborator tcnico manutntivo Assistnt ai srvizi amministrativi contabili Assistnt ai srvizi tcnici Assistnt di Polizia local Assistnt socio-ducativo ai srvizi amministrativi contabili Assistnt ai srvizi tcnici di Polizia local socio-assitnzial Esprto srvizi amministrativi contabili Esprto Assistnt ai srvizi tcnici Esprto di Polizia local Esprto socio-assitnzial Esprto lgal 8QSRVVLELOHPRGHOORGLJHVWLRQHGHLSURILOLSURIHVVLRQDOL 3URILOLSURIHVVLRQDOLHJHVWLRQHSHUFRPSHWHQ]H L lmnto ch maggiormnt carattrizza il nuovo sistma di classificazion dl prsonal è rlativo al fatto ch in sso è comprsa la possibilità di ffttuar progrssioni rtributiv, sia all intrno dl mdsimo profilo (progrssion orizzontal) ch tra profili appartnnti a catgori divrs (progrssion vrtical). Tali progrssioni costituiscono form di rtribuzion basat sull comptnz, in quanto ciò ch spiga il diffrnzial rtributivo tra du lavoratori è rapprsntato proprio dal divrso grado di conoscnz capacità ch carattrizza i du soggtti. Il trmin di comptnza è qui intso in snso gnrico di conoscnz capacità causalmnt collgat ad una prformanc suprior in una mansion o in una situazion, misurabili scondo un critrio prstabilito. La logica di progrssion conomica basata sull comptnz è vidnt nl caso dlla progrssion orizzontal. In ssa vi sono diffrnziali rtributivi a parità di mansion. Parimnti è tuttavia possibil 5

6 individuar una logica di classificazion pr comptnz anch nlla progrssion vrtical, nlla misura in cui il profilo focalizza la dscrizion più sugli asptti profssionali ch non sugli lmnti rlativi all mansioni in sé i divrsi profili sono insriti all intrno di famigli profssionali ts ad vidnziar dll progrssioni di ruolo all intrno di un mdsimo contsto organizzativo-profssional. Qust valutazioni inducono a ritnr ch pr una corrtta gstion dl sistma di progrssion intrna al sistma classificazion dl prsonal, così com dfinito dal CCNL, vi sia la ncssità di passar (o almno traslar l attnzion) da una logica classica basata sulla gstion pr mansioni ad una basata sulla gstion pr comptnz. In una gstion pr mansioni il focus dlla progttazion organizzativa dl profilo profssional è sulla organizzazion sul job, il qual è prdfinito rlativamnt rigido; inoltr la rtribuzion dipnd dal pso dlla posizion. Al contrario la gstion pr comptnz focalizza l attnzion sulla prsona sull su capacità conoscnz. Consguntmnt il job è intso in snso dinamico d volutivo, com nll profssioni la rtribuzion dipnd dall comptnz dal valor gnral dlla prsona. I vantaggi di un approccio basato sull comptnz concrnono il fatto ch: - vi sia un miglior collgamnto con il cor businss azindal, in quanto si risc a individuar, pianificar dimnsionar l comptnz profssionali richist risptto ai srvizi ch occorr produrr; - vi sia una maggior flssibilità gstional, in quanto si risc mglio bilanciar lmnti di tipo individual d lmnti di tipo organizzativo, inoltr la dinamica rtributiva divnta rlativamnt indipndnt risptto all organizzazion formal dl lavoro; - vi sia una maggior flssibilità organizzativa, in quanto la dfinizion dl profilo profssional, intso com ruolo profssional ( non com insim di mansioni dfinito), non è ancora una soluzion organizzativa d inoltr consnt di smplificar la struttura formal. Lo sviluppo di un sistma fondato sull comptnz si basa su alcuni passaggi spcifici: 1) in primo luogo occorr individuar qulli ch sono i principali procssi posti in ssr all intrno dll nt, al fin di individuar l principali ar di risultato dll organizzazion l rlativ ncssità profssionali; 2) una volta individuati i principali procssi si può procdr ad individuar l comptnz l conoscnz chiav ch occorr attivar all intrno di ogni procsso. Individuat l divrs comptnz conoscnz chiav qust vngono dscritt in trmini di ruoli profssionali (ch divntranno formalmnt i divrsi profili profssionali). Il ruolo profssional è diffrnt dall mansioni o dai singoli incarichi organizzativi, costituisc un rifrimnto ampio ch raggruppa attività posizioni organizzativ omogn pr: - risultati o tipologia di risultati prodotti - comptnz richist. Al suo intrno il ruolo profssional prvd diffrnti livlli di sviluppo poiché, com praltro prvisto dal contratto, l attività di un soggtto dal punto di vista profssional può ssr articolata su divrsi livlli di conoscnza comptnza, ch si sviluppano in rlazion all diffrnti sprinz rsponsabilità di divrsi lavoratori. In qusti trmini il ruolo profssional è il cardin dl sistma, in quanto costituisc un rifrimnto pr la gstion dl prsonal, splicitando i divrsi livlli di sviluppo ch possono ssr acquisiti all intrno dl ruolo l diffrnti attività / incarichi ch possono ssr ricoprti pur snza cambiar mstir. 6

7 3) Occorr infin vrificar lo schma organizzativo utilizzato risptto ai ruoli profssionali dfiniti d idntificar con prcision l posizioni organizzativ all intrno dll quali i divrsi ruoli possono ssr srcitati. In pratica in qusta manira si giung a dfinir di profili profssionali ch oltr a dscrivr lmnti classici quali l attività i risultati attsi, l rlazioni il contsto di rifrimnto, dscrivono i rquirmnt richisti pr l voluzion rtributiva intrna al profilo l rlativ modalità di loro vrifica, attravrso i sistmi di valutazion da stabilirsi sulla bas dl CCNL in sd di contratto intgrativo. Su qusta bas si potrà quindi procdr alla dfinizion più spcifica dll procdur di slzion di soggtti ch avanzranno di scalino rtributivo. Occorr infin vrificar lo schma organizzativo utilizzato risptto ai ruoli profssionali dfiniti d idntificar con prcision l posizioni organizzativ all intrno dll quali i divrsi ruoli possono ssr srcitati. Nl modllo di sguito proposto, applicato durant il 2003 dalla Provincia di Milano è stato articolato un sistma complssivo di profili profssionali ch part dalla individuazion di principali procssi dll nt, cui associar Famigli profssionali ar profssionali più ristrtt.,3urilol3urihvvlrqdolghood3urylqfldgl0lodqr )DPLJO $00,1,675$7,9$(', 62&,$/(( $86,/,$5,$( 7(&1,&$ LD &8/785$/( ', 3URIHV 6259(*/,$1=$ VLRQDO H $UHD )XQ]LRQLGL *HVWLRQHH 6HUYL]LVRFLDOL 6HUYL]LDXVLOLDUL *HVWLRQH $PELHQWHH 3URIHV 6WDIIH VYLOXSSR HGL HGLVRUYHJOLDQ]D GHO ULVRUVH VLRQDO DVVLVWHQ]D ULVRUVH SURPR]LRQH WHUULWRULR QDWXUDOL H DOWHUULWRULR LQIUDVWUXWW XUHH WUDVSRUWL &DWHJ RULD $ Addtto ai srvizi ausiliari di supporto % Oprator srvizi amministrativi % Collaborator srvizi amministrativi & Assistnt informatico Assistnt ai srvizi amministrativi contabili Oprator socio assistnzial Collaborator socio ducativo Assistnt socio ducativo Oprator ai Oprator srvizi ausiliari di tcnico supporto manutntivo Collaborator ai Collaborator srvizi ausiliari di tcnico supporto manutntivo Assistnt ai Assistnt srvizi ausiliari di tcnico supporto manutntivo Assistnt di Polizia provincial Assistnt tcnico infrastruttur Assistnt tcnico ambintal Assistnt tcnico ' amm.vo- conomico socio- di srvizi ausiliari di industrial di pianificazion tcnico ambintal 7

8 lgal finanziario assistnzial supporto tcnica di comunicazion analisi progttazion sistmi di organizzazion di rti amministrativo di supporto formazion orintamnto cultural di Polizia provincial tcnico dll infrastruttur tcnico trasporti sviluppo org.n mobilità ' controllo Esprto lgal Esprto di comunicazion Esprto analisi progttazion sistmi Esprto conomico finanziario Esprto amministrativo di supporto Esprto socioassistnzial Esprto formazion orintamnto Esprto di Polizia provincial Esprto di pianificazion tcnica Esprto tcnico dll infrastruttur Esprto tcnico ambintal Esprto di organizzazion di rti Esprto sviluppo org.n controllo Esprto promotor cultural Esprto tcnico trasporti mobilità Sono stati poi crati prcorsi di sviluppo vrtical pr catgori, al fin di prmttr sviluppi profssionali di carrira ai divrsi profili profssionali dll divrs catgori. Il sistma prvd poi una strutturazion di profili in funzion di du tipologi di aggrgazion: - La Famiglia profssional, ch rapprsnta un aggrgato più ampio prmtt di gstir lo sviluppo profssional sia orizzontal ch vrtical; - L ara profssional, aggrgato più ristrtto ch si ricollga strttamnt ai procssi prsnti nll nt. Attravrso un modllo complssivo intgrato si potranno così gstir i divrsi asptti gstionali: - la flssibilità dlla mansion sarà gstita all intrno dl singolo profilo o di profili ricomprsi all intrno dll ara profssional; 8

9 - l progrssioni vrticali prvdranno sntiri prfrnziali all intrno dlla stssa Famiglia profssional; - i procssi di cambiamnto dl profilo profssional di rotazion dll mansioni vrrà gstito all intrno dlla Famiglia profssional cc.. Una volta dfinito l impianto gnral si è procduto a dfinir uno spcifico modllo di profilo profssional ch prmttss di risolvr la dscrizion dl cosa far (il contnuto dl lavoro) dll carattristich profssionali pr raggiungr i risultati dlla posizion (cosa bisogna sapr far). 8QSRVVLELOHPRGHOORGLSURILORSURIHVVLRQDOH Si è ritnuto opportuno dfinir un modllo di profilo ch riassuma sia gli lmnti di contnuto dl lavoro dll comptnz ncssari pr ralizzarlo. La dscrizion dl ruolo/profilo profssionali in trmini di comptnz consnt di sviluppar una più corrtta valutazion dlla carrira orizzontal. All intrno di ogni profilo saranno ovviamnt ricomprs una sri di posizioni di lavoro anch significativamnt divrs tra loro ma sostanzialmnt quivalnti dal punto di vista profssional in quanto carattrizzat dall appartnnza ad uno stsso procsso, dall avr profili di risultato sostanzialmnt simili comptnz simili. Il profilo profssional adottato prsnta una strutturazion in più parti, al fin di dscrivr, da un lato l possibili attività di lavoro ch si dovranno svolgr dall altro l comptnz ncssari pr ralizzar l suddtt attività. Dal punto di vista dl procsso di compilazion sono stat individuat ralizzat l sgunti attività: - rdazion di contnuti di bas dl contnuto di profili profssionali; in qusta fas si è partiti dalla situazion attual dl sistma di ruoli dll dscrizioni mansionari prsnti. Qusti matriali sono stati intgrati con i contnuti più attuali dl contnuto dl lavoro; - individuazion di nuovi profili profssionali; - vrifica da part dlla lina (in particolar i rsponsabili di divrsi sttori /srvizi) di contnuti profssionali intgrazion dgli stssi; al fin di favorir qusto procsso, si è prdisposto un modllo di comptnza con lnchi di conoscnz capacità ch i compilatori hanno potuto utilizzar pr individuar codificar l comptnz ncssari al profilo; - raccolta di matriali laborati dall nt strutturazion di profili. /HSDUWLGHO3URILOR $77,9,7$ In qusta part vin dscriv la funzion svolta dal ruolo all intrno dll organizzazion (prché sist il ruolo). S ritnuto opportuno si possono brvmnt richiamar i procssi principali di cui il ruolo è rsponsabil. Vrranno poi sono dscritt l possibili attività lavorativ dl profilo profssional. L approccio utilizzato è stato qullo di prvdr attività ampi dfinit ni loro contnuti ssnziali di risultato. La ncssità poi di prvdr più ruoli all intrno dl mdsimo profilo a portato a dscrivr molt possibili attività ch non ncssariamnt dovranno ssr ralizzat compltamnt dalla singola posizion lavorativa. 9

10 S ritnuto opportuno si possono brvmnt richiamar i procssi principali di cui il ruolo è rsponsabil. Al contrario di mansionari dlla tradizion pubblicistica, non si dovranno dscrivr i singoli compiti ma si dovrà procdr alla individuazion di macro-attività, da cui sguiranno, nll singol posizioni di lavoro, attività di dttaglio. 5(63216$%,/,7$ (5,68/7$7, in qusta part vngono dscritt l principali rsponsabilità attribuit al profilo profssional i risultati ch dovrà raggiungr. Si potranno così individuar l rsponsabilità di procsso procdimnto, qull rlativ alla gstion di risors conomich strumntali l insim di risultati da raggiungrsi rlativi ai contnuti profssionali tipici dl profilo. 5(/$=,21, vngono dscritt l principali rlazioni attribuit la tipologia dll stss. /(&203(7(1=( In qusta part si sviluppano i contnuti rlativi all comptnz ncssari pr potr svolgr l attività lavorativ raggiungr i risultati richisti al profilo. Vrranno distint così l conoscnz capacità profssional i comportamnti di contsto ch si dovranno attuar nl ruolo. &2126&(1=((&$3$&,7$ 352)(66,21$/, Vngono dscritt l insim di conoscnz profssionali agit (val a dir ch si traducono nlla capacità di loro applicazion) di capacità tcnich di lavoro, ch prmttono di svolgr l mansioni attribuit alla prsona. &203257$0(17,',&217(672(25,(17$0(17, I comportamnti di contsto idntificano l insim di capacità attggiamnti ch si mttono in atto pr potr ralizzar la prformanc di contsto, val a dir l insim di comportamnti lavorativi ch contribuiscono a mantnr l condizioni ch favoriscono un fficac funzionamnto dlla dimnsion tcnica dl lavoro; ad smpio sono ricomprs attività com la collaborazion ai collghi, la formazion dgli stssi, l capacità rlazionali, la prsvranza, tutti comportamnti ch migliorano l condizioni organizzativ favoriscono il raggiungimnto di risultati. Infin vrranno dscritti i rquisiti di accsso dall strno dall intrno. In qusto caso sarà ncssario rimandar ai documnti (Rgolamnto di accsso agli uffici srvizi) ch rgolano qusti sistmi, avndo smpr un approccio flssibil in cui si vita di prscrivr rgol fiss (pr smpio è mglio non indicar titoli di studio fissi dfiniti sui rquisiti di accsso ma rimandar ai singoli bandi di slzion) ma si rimanda ai momnti di gstion ffttiva la dfinizion dll sclt di dttaglio. 10

11 (VHPSLRGL3URILOR3URIHVVLRQDOH )$0,*/,$352)(66,21$/(: AMMINISTRATIVA E DI SUPPORTO $5($352)(66,21$/(: Gstion sviluppo risors 352),/2352)(66,21$/( Esprto amministrativo di supporto &$7(*25,$: D3 $77,9,7$ Coordina gstisc i procssi gstionali, amministrativi di staff sia intrni ch strni dll nt. Sovrintnd alla gstion dll divrs funzioni di controllo, indirizzo, programmazion gstion dirtta di srvizi dll nt. Svolg attività di studio applicazion di norm rgolamnti; coordina la standardizzazion il monitoraggio di procdimnti amministrativi, dal punto di vista organizzativo amministrativo. Sovrintnd svolg attività di istruzion, prdisposizion rdazion di documnti, atti provvdimnti amministrativi rlativi ai procssi amministrativi, di supporto, contabil tcnico dll nt. Implmnta mtodologi sistmi di dirzion pr obittivi budgt. Può svolgr attività di analisi d laborazion di studi attravrso l utilizzo di strumnti tcnici spcifici. Garantisc l laborazion di dati informazioni rlativamnt ai procssi dll unità di comptnza. Garantisc la corrttzza dll attività amministrativa dll unità di comptnza il continuo aggiornamnto dll nt all normativ in vigor. Svolg attività di collaborazion a dirtto contatto con la dirignza, collaborando anch con gli organi istituzionali gli altri organismi provinciali Progtta ralizza nuov attività finalizzat al miglioramnto dlla qualità dl srvizio, formula attua propost di razionalizzazion smplificazion dll procdur dll mtodologi di lavoro. Può coordinar prsonal. 5(63216$%,/,7$ (5,68/7$7, Ampia autonomia gstional tcnica all intrno di un quadro di sclt tcnico normativ di indirizzo dll nt. Rsponsabilità gstion complta di procssi attività di comptnza, di risultati dll attività svolt dirttamnt o dal prsonal coordinato, dgli obittivi assgnati. Rsponsabilità complta di procssi dll attività svolt dirttamnt o dal prsonal coordinato. Rsponsabilità sull risors gstit sull fficinza conomica sulla qualità di procssi dll unità organizzativa di comptnza. Garanzia dlla gstion di rports complssivi di procssi di comptnza. 5(/$=,21, Rlazioni intrn di natura ngozial complssa Costanti rapporti con tutt l unità dll nt al fin di gstir procssi intrsttoriali. Rlazioni strn di tipo stratgico ngozial con altr istituzioni privat pubblich, anch con ruolo di rapprsntanza dll nt. &203(7(1=( 11

12 FRQRVFHQ]HHFDSDFLWjSURIHVVLRQDOL Elvata conoscnza, di carattr giuridico amministrativo, drivant anch da ampia sprinza, di organizzazion funzionamnto dll organizzazioni pubblich dll nt di appartnnza. Elvata conoscnza spcializzazion tcnica di :diritto amministrativo, diritto privato, codic di procdura civil, normativa dgli nti pubblici, normativa dgli nti locali, normativ spcifich di sttor, normativa in matria di appalti acquisti di bni srvizi. Conoscnza lvata di:: contratti collttivi nazionali di lavoro, normativa in matria di contabilità bilancio, contabilità conomica finanziaria, conomia azindal, programmazion controllo, analisi conomico finanziari. Conoscnza voluta di principali procssi organizzativi dll nt. Conoscnza voluta di sistmi di offic automation (Offic) di softwar utilizzati nll ara di rifrimnto. Buona conoscnza di almno una lingua stranira (ingls o francs). FRPSRUWDPHQWLGLFRQWHVWRHRULHQWDPHQWR Elvata capacità di pianificazion organizzazion dll attività Elvata capacità di gstion di progtti anch complssi. Orintamnto alla qualità dl srvizio al risptto normativo Orintamnto al risultato di srvizi rogati in trmini di fficinza d fficacia Elvata capacità di iniziativa di proposizion di soluzioni innovativ migliorativ. Elvat capacità rlazionali di tipo tcnico gstional Elvato orintamnto al lavoro di gruppo Capacità coordinamnto gstion dll risors uman (instaurar rapporti positivi con i collaboratori, rsponsabilizzarli, dar loro potr fiducia, confrir obittivi, prcpir risolvr vntuali conflitti sociali). Capacità di risolvr problmi di tipo tcnico di prospttar soluzioni altrnativ Orintamnto all innovazion, al cambiamnto organizzativo UHTXLVLWLSHUODFFHVVRGDOOHVWHUQR A sconda dlla posizion da ricoprir: diploma di laura d vntuali rquisiti aggiuntivi richisti, prvisti dall norm o dai rgolamnti provinciali.. UHTXLVLWLSHUODFFHVVRGDOOLQWHUQR Si dmanda all fonti normativ rgolamntari dll nt. 12

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta Alcun dfinizioni corrnti Umbrto Margiotta Di cosa è fatto intanto un? Di una squnza apparntmnt smplic linar lmnti ch, anch s vrsamnt dfiniti d splicitati, ricorrono in ogni contsto istruzion o progtto

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management Con il patrocinio di: Sponsorizzato da: Il Framwork ITIL gli Standard di PMI : possibili sinrgi Milano, Vnrdì, 11 Luglio 2008 L voluzion di Srvizi IT vista dall du disciplin di Projct Srvic Managmnt Christian

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA: L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE I PRINCIPI 1. L Azinda Ospdalira S. Maria dgli Angli di Pordnon 1.1 Dnominazion, natura giuridica, sdi pag. 5 1.2 Logo azindal pag. 6 1.3 Mission pag. 6 1.4

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli.

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli. VERSO LA COSTRUZIONE CONDIVISA DEL PIANO DIDATTICO DI SCUOLA 21 s. Istituto Tcnico Commrcial L'obittivo dl prsnt documnto è qullo di smplificar la compilazion dl Piano Didattico di Scuola 21 ch è riportato

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chilesotti. Elettronica ed Elettrotecnica-Informatica e Telecomunicazioni-Trasporti e Logistica PIANO DI MATERIA

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chilesotti. Elettronica ed Elettrotecnica-Informatica e Telecomunicazioni-Trasporti e Logistica PIANO DI MATERIA 1. Dati gnrali ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chsotti PIANO DI MATERIA Indirizzo lttronica Matria Rligion Cattolica o att. alt. Class quinta Anno scolastico: 2015/2016 2. : Sulla bas dll Indicazioni

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1

AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1 AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1 Il Programma di Sviluppo Rural (PSR) 2007-2013 dlla Sardgna prvd ch i Gruppi di Azion

Dettagli

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UN IVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Rgional Vill Vnt VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE PROTOCOLLO D'INTESA TRA l'ufficio Scolastico Rgional pr il Vnto l' A~sociazion pr l

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA Anno scolastico 2015/ Allgato al Piano dll Offrta Formativa Dlibra dl Consiglio di Istituto n.4 dl 14/10/2015 PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

Dettagli

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE CADUTA NEVE-FORMAZIONE DI GHIACCIO E ONDATE DI GRANDE FREDDO Roma, 02/2015 Rv.06/annual Pagina 1 di 6 Sd lgal Circonvallazion Gianicolns 87-00152 Roma A.Orlli. Tl. 3387 PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

Dettagli

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ASSEGNAZIONE TEMPORANEA AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 LR 31/1998 PRESSO L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

Dettagli

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio Argomnti Tlfonia controvrsi: rgolamnto Agcom Chiara Faracchio Controvrsi in matria di comunicazioni lttronich: l Autorità pr l garanzi nll comunicazioni ha introdotto nuovi critri di calcolo pr la dtrminazion

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 Srvizi di informatica Procsso Sviluppo gstion di prodotti srvizi informatici Squnza di procsso Gstion

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO. PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO

IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO. PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO ULTIMO ANNO In cornza con i critri di validazion dlla programmazion di ass (o

Dettagli

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI INNOVAZIONE E ACCOUNTABILITY NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE Polo Multifunzional RGS Sala Confrnz Roma 22 april 2008 LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI Onna Gabrovc

Dettagli

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue Capitolo 4 Tcnich pr la ricrca dll primitiv dll funzioni continu Nl paragrafo.7 abbiamo dato la dfinizion di primitiva di una funzion f avnt pr dominio un intrvallo I; abbiamo visto ch s F 0 è una primitiva

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

Accordo quadro fra. l Azienda USL di Bologna e il CEA Coordinamento Enti Ausiliari della Provincia di Bologna

Accordo quadro fra. l Azienda USL di Bologna e il CEA Coordinamento Enti Ausiliari della Provincia di Bologna Accordo quadro fra l Azinda USL di Bologna il CEA Coordinamnto Enti Ausiliari dlla Provincia di Bologna La Comunità Papa Giovanni XXIII coop. s.r.l. di Rimini Prmssa L parti prndono atto dl buon livllo

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE PIANO DIDATTICO ANNUALE A.S. 2015/2016 Matria: Tcnologi Informatich Class (docnt) 1^ACH - Prof. Musumci

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

Piano di Comunicazione Aziendale 2015

Piano di Comunicazione Aziendale 2015 Piano di Comunicazion Azindal 2015 Ai snsi dll Lin Guida contnut nl dcrto 2511/2013 dll Assssor alla Salut dlla Rgion Siciliana Mtodologia rifrimnti Qusto Piano di comunicazion è stato rdatto in ossrvanza

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (ROMA) IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ ANNO ACCADEMICO 2006/2007 Mastr Univrsitario

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

INTECNA scarl SUITE B1 - INTECNA. La Suite: B1-INTECNA rappresenta la sintesi di tale sforzo.

INTECNA scarl SUITE B1 - INTECNA. La Suite: B1-INTECNA rappresenta la sintesi di tale sforzo. SUITE B1 - INTECNA B1- INTECNA INTECNA, nl corso dlla sua sprinza con SAP Businss On (dal 2003), ha ralizzato numrosi miglioramnti a compltamnto dl prodotto standard, allo scopo di ottnr un modllo di rifrimnto

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

Matrice storica delle emissioni del documento

Matrice storica delle emissioni del documento (Rdatto dal Consiglio Dirttivo ai snsi pr gli fftti dll articolo 23. punto 6) dllo STATUTO dll Associazion ONLUS IL BRUCO, approvato dall Assmbla di Soci firmato dal Prsidnt dlla stssa. Ragion Social Sd

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali Dcrto Lgislativo n. 81/08 Miglioramnto sut sicurzza di lavoratori Dvrto Lgislativo N 106/09 Attuazion dll articolo 1 lgg 3 agosto 2007 n 123 in matria di tutla sut sicurzzani luoghi di lavoro Dirttiva

Dettagli

All Albo dell Istituto Tutte le sedi Al sito www.iisdirocco.org

All Albo dell Istituto Tutte le sedi Al sito www.iisdirocco.org ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Sn. Anglo Di Rocco Ist. Tcnico Agrario Sn. A. Di Rocco - Caltanisstta Ist. Prof.l di Stato pr i Srvizi Albrghiri di Ristorazion - Caltanisstta Ist. Prof.l di Stato pr l

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI Univrsità dgli Studi di Milano Bicocca Laura Magistral in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI EDUCATIVI D.M. 22/10/2004, n. 270 Rgolamnto didattico - anno accadmico 2014/2015 1 Prmssa Dnominazion

Dettagli

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno Banch rsponsabilità social Angla Tanno Da tmpo l ABI sta promuovndo prsso i suoi mmbri progtti ch mirano a sollcitar una maggior attnzion trasparnza vrso i loro clinti, al fin di accrscr la crdibilità

Dettagli

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento COMUNE DI PALERMO Ara dll Politich di Sviluppo Fondi Strutturali Palazzo Calltti - Piazza Marìna, n.46-90133 PALERMO Tl.0917406363 Sito inlrnt h h h.comun.!alrmo it c.a.p. 90133 c.f. 80016350821 Al Sig.

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2015-2017

Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2015-2017 Programma trinnal pr la trasparnza l'intgrità 2015-2017 Sommario Art. 1 - Introduzion...pag. 2 Art. 2 - Accsso Civico..pag. 4 Art. 3 - Garanzia di pubblicazion..pag. 4 Art. 4 - Organizzazion dll Ent.pag.

Dettagli

Repubblica di Malta - Legge sull identità di genere Traduzione italiana di Roberto De Felice per ARTICOLO29

Repubblica di Malta - Legge sull identità di genere Traduzione italiana di Roberto De Felice per ARTICOLO29 - Rpubblica di Malta - Rpubblika ta' Malta - Rpublic of Malta - LEGGE pr il riconoscimnto la rgistrazion dl gnr di una prsona pr rgolar gli fftti di tal cambiamnto, nonché il riconoscimnto la tutla dll

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI DI VALUTAZIONE Poiché nl nostro prcorso si darà ampio spazio all mtodologi finalizzat a sviluppar l comptnz dgli allivi ( attravrso la dattica laboratorio, l sprinz in contsti applicativi, l analisi

Dettagli

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie Caccia Programmazion controllo nll azind sanitari approccio tradizional:stratgia posta all'strno di P & C formulazion di budgt STRATEGIE programmazion svolgimnto attività rporting valutazion approccio

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA

ISTRUZIONE OPERATIVA Documnto: OPQTA20120001 ISTRUZIONE OPERATIVA Data: 19/03/2012 Prparato: Ufficio CPI Guida di rifrimnto rapido compilazion FORMAT COMAP pr PMI La prsnt guida dscriv l modalità di dtrminazion di costi orari

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1305 Bari, 21 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

CIRCOLO DIDATTICO DON LORENZO MILANI DI. Amministrazione/Ufficio RANDAZZO (CT) CTEE073005

CIRCOLO DIDATTICO DON LORENZO MILANI DI. Amministrazione/Ufficio RANDAZZO (CT) CTEE073005 CIRCOLO DIDATTICO DON LORENZO MILANI DI Amministrazion/Ufficio RANDAZZO (CT) CTEE073005 Prot. n. 3602/B28 dl 18 ottobr 2014 1 Prsntazion dll Amministrazion La tipologia di amministrazion/sttor Il Circolo

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA MANIFESTO DEGLI STUDI DELLA SCUOLA POLITECNICA AREA ARCHITETTURA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA MANIFESTO DEGLI STUDI DELLA SCUOLA POLITECNICA AREA ARCHITETTURA IVRSITÀ DGLI STUDI DI GNOVA MANIFSTO DGLI STUDI DLLA SCUOLA POLITCNICA ARA ARCHITTTURA Anno Accadmico 204/205 CORSI DI LAURA MAGISTRAL (D.M. 270/2004) Corso di studi in DSIGN NAVAL - class LM-2 - Sd didattica

Dettagli

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di Lampad di Lampad di MY HOME 97 Lampad Carattristich gnrali Scopi dll illuminazion Ngli ambinti rsidnziali gli apparcchi di illuminazion non sono imposti da lggi o norm, ma divntano comunqu prziosi ausilii.

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1176 Bari, 15 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INRICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACDEMICO

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO. tra

CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO. tra CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO tra L Ent Circolo Didattico Statal con sd in Campi Bisnzio, Cod. Fisc. n. 80045390483, nlla prsona dl suo lgal rapprsntant pro-tmpor dott.ssa Ornlla Mrcuri l A.S.D. Polisportiva

Dettagli

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI wb Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil wb è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado di

Dettagli

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi.

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi. IT I Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil 1 è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna Oggtto: Convnzion intratno pr la ralizzazion dl mastr di I livllo in Global managmnt for China (GMC) dizion anno accadmico 2015/2016 N. o.d.g.: 05.1 C.d.A. 30.10.2015 Vrbal n. 9/2015 UOR: Ara affari gnrali

Dettagli

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA CITTÀ DI ALESSANDRIA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE PIAZZA DELLA LIBERTÀ n. 1 MAGAZZINO EX VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA FILE: procdura

Dettagli

Archiviazione intelligente

Archiviazione intelligente Archiviazion intllignt Srvizio di archiviazion chiavi in mano SOFTWARE di ultima gnrazion pr ottimizzar i procssi oprativi produttivi dlla tua azinda Flywb.it www.a3srl.it PROTOOLLO INFORMATIO DELLE P.A.

Dettagli

Via Burolo 30 / 10015 Ivrea TO Italy / T +39 0125 253235 r.a. / F +39 0125 253271 / info@ideasistemi.it Visita il sito www.ideasistemi.

Via Burolo 30 / 10015 Ivrea TO Italy / T +39 0125 253235 r.a. / F +39 0125 253271 / info@ideasistemi.it Visita il sito www.ideasistemi. Via Burolo 30 / 10015 Ivra TO Italy / T +39 0125 253235 r.a. / F +39 0125 253271 / info@idasistmi.it Visita il sito www.idasistmi.it L informazioni contnut nl prsnt documnto possono subir variazioni snza

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli