Il Project Cycle Management (PCM) nell approccio della Commissione Europea: ovvero la posizione del DPS nelle varie fasi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Project Cycle Management (PCM) nell approccio della Commissione Europea: ovvero la posizione del DPS nelle varie fasi"

Transcript

1 Roberto CARPANO from ideas to projects Il Project Cycle Management (PCM) nell approccio della Commissione Europea: ovvero la posizione del DPS nelle varie fasi Roma: 12, 19 e 26 Marzo - 2 e 4 Aprile interventi formativi per il DPS Member Roma 00178, Via Marmenia 30

2 Introduzione Questo modulo formativo è il secondo intervento della proposta di Studiare Sviluppo per il DPS. L intervento è complementare al primo (L approccio della CE all Assistenza Tecnica) ed al terzo (L applicazione del Project Cycle Management (PCM) ai progetti di cooperazione bilaterale del DPS). Queste dispense sono il risultato di un lavoro artigianale sviluppato sulla base delle attività del DPS grazie ad una serie di interviste con i funzionari dello stesso Dipartimento Ufficio II e III. L intervento è articolato in 5 giornate. L idea è che i temi presentati non escano dal cappello del prestigiatore, ma rispondano alle esigenze dei corsisti. Roberto CARPANO Team Europe Member - Docente A tutti, buon lavoro Risultati attesi alla fine del modulo: A. Acquisire un vocabolario comune e standard sui temi delle relazioni esterne B. La dimensione internazionale delle relazioni esterne della Unione Europea C. Conoscere i fondamentali del Project Cycle Management (PCM) D. Conoscere ed influenzare il quadro di riferimento delle attività internazionali dei donatori e delle regioni italiane E. Definire un albero dei problemi (needs assessment), verso l idea progettuale F. Sviluppare un idea progettuale secondo il QL in termini di attività e di budget: un buon progetto è un progetto valutabile G. Gestire un progetto in termini di Monitoraggio, Valutazione e Audit H. Fattori critici emersi dai colloqui con i funzionari del DPS 2

3 DAY 1 A. Acquisire un vocabolario comune e standard sui temi delle relazioni esterne Partiamo dal nome del Dipartimento: Dipartimento per le politiche di sviluppo e di coesione Relazioni Esterne, cooperazione, internazionalizzazione, donatori, programma, progetto, obiettivi, risultati, indicatori, Assistenza Tecnica, coordinamento tra i donatori, decentralizzazione, project financing, budget support, Official Development Assistance (Aiuto Pubblico allo Sviluppo, APS) B. La dimensione internazionale delle relazioni esterne della Unione Europea Total community annual budget: circa million (90 G ) EXTERNAL RELATIONS BUDGET ( ) Tripled in the last 10 years 36% ACP (-) 13% MEDA - ENPI (+) 20% PECO (+) 11% CARDS (+) 12% ALA (-) 7% TACIS (+) 3

4 Community programmes. The term stands for an integrated set of actions adopted by the European Community in order to promote co-operation among its Member States in different specific fields related to Community policies, over a period of several years. Structural funds to be complemented by. Cohesion, Neighbourhood and Pre-Adhesions policy. Prospettive : sempre più CAP, meno fondi strutturali In riduzione per l Italia!!!!!!!!!! C. Conoscere i fondamentali del Project Cycle Managemegement (PCM) Allegato 1 Riflessione: Il ruolo del DPS nelle fasi del PCM: programmazione, identificazione e controllo DAY 2 D. Conoscere ed influenzare il quadro di riferimento delle attività internazionali dei donatori e delle regioni italiane sviluppare input italiani nei processi decisionali per gli interventi multilaterali, particolarmente quelli della CE più attenzione alle direttrici est-ovest 1 solo dopo che siamo andati sul campo, abbiamo scoperto che esisteva già un progetto sulla programmazione negoziata nella regione X. Il caso delle relazioni UE Serbia: come nasce la programmazione e come si influenza, 1 Da DPS: Definizione di una strategia italiana per lo sviluppo delle infrastrutture di trasporto nei Balcani 4

5 il ruolo del MAE DG Integrazione Europea, tavoli di concertazione, Esempio di programmazione EC Serbia (allegato 2) Riflessione: allocare risorse italiane (FAS) per fare progetti e/o utilizzare le risorse per orientare quelle esistenti per esempio Comunitarie? Influenziamo quello che è influenzabile. La Delegazione della CE a Belgrado: chi fa che cosa a Bruxelles e nelle Delegazioni, Il ruolo dell Ambasciata d Italia Banca Europea per gli Investimenti (BEI): European Reconstruction Agency: (allegato 3) INTERREG III A Adriatico: Le attività delle Regioni Italiane (allegato 4) Riflessione: incontri tematici di riflessione promossi dal DPS in partnership con operatori privati per orientare le politiche e la programmazione comunitaria 5

6 DAY 3 E. Definire un albero dei problemi (needs assessment), verso l idea progettuale Partiamo dai gemellaggi e cerchiamo una sinergia Esempio di albero dei problemi sul tema del Patrimonio Culturale nei paesi mediterranei della sponda Sud (allegato 5) Definite un albero dei problemi relativo ai porti di Bar e Durazzo sulla base del documento: Il sistema portuale adriatico, identificare almeno 5 problemi e trasformarli in risultati, definire una strategia (allegato 6) Nella pratica, come fare DAY 4 F. Sviluppare un idea progettuale secondo il QL in termini di attività e di budget: un buon progetto è un progetto valutabile E il primo passo, non è l ultimo (allegato 7) Descrivere le attività di un progetto. La durata delle attività e la tempistica Dalle attività al budget (allegato 8, 8.1) Errori ricorrenti nella progettazione Unrealistic phasing Unclear project design in terms of: over-ambitious, too many activities, too large project area Tepid project justification and problem analysis 6

7 Insufficient organisational structure Rigidity / low spending capacity Lack of correct identification of beneficiaries, coherence and clarity are the most important constraints in project design 2. insufficient analysis of characteristics of stakeholders insufficient internal coherence: weak relationship between problems, specific objectives, results, activities absence of Logical framework. Success factors for projects design Fit within national policies Transparency in resource allocation Expected tangible results Innovative of the proposal Risk issues considered in project design. DAY 5 2 Rossi M., 2004, I progetti di sviluppo-metodologie ed esperienze di progettazione partecipativa per obiettivi, presentazione di Roberto Carpano, FrancoAngeli, Milano. 7

8 G. Gestire un progetto in termini di Monitoraggio, Valutazione e Audit Definizioni: se la conoscenza è public good non può restare chiusa dentro un cassetto! valutazione interna, esterna, quanto pesa sul budget, indipendenza e utilità Monitoraggio: un rapporto Euromed: chi lo fa e a che serve (allegato 9) Valutazioni: Impara dalla valutazioni degli altri: (allegato 10) Valutazione Euromed Heritage (allegato 11) Leggere le valutazione degli altri. Vedi INTERREG Audit H. Fattori critici emersi dai colloqui con i funzionari del DPS Adottare una visione d insieme che permetta di orientare la programmazione dei donatori Internalizzare le competenze Utilizzare i risultati di un progetto e capire come questi contribuiscono ad attivare il nostro Mezzogiorno (fondi FAS): dove voglio arrivare partendo da un progetto. Troviamo un legame tra i risultati di un progetto e le ricadute per il Mezzogiorno 8

9 Come assicuro una maggiore ricaduta nel Mezzogiorno? Tramite il raggiungimento dei rischiosi risultati di un progetto o grazie ad azioni di sensibilizzazione e di lobby sulle politiche (tavoli, seminari e workshop)? L esempio del patrimonio culturale nella politica di vicinato (allegato CCC) Attenzione al micro-management. The author Roberto CARPANO, Italian by nationality and economist by profession, is an International professional with a focused experiences on EU Affairs in the area of External Relations, Higher Education in the field of International Relations, Development Co-operation and Civil society dialogue. His professional and personal experiences has been fostered by 15 years overseas in Africa, Asia and Belgium and by serving the Italian Ministry of Foreign Affairs and the European Commission as Assistant to the Director General for External Relations. At present, he his the Coordinator of the Euromed Heritage Programme ( funded by MEDA. Main clients are: European Commission, Italian Ministry of Foreign Affairs, Regione Lazio, Italian Trade Commission, University of Roma La Sapienza, Agency for European Research. He is a Team Europe Member. Via Marmenia, 30 Roma Tel GSM I testi presentati in questa dispensa sono originali ed elaborati dall autore. Essi possono essere riprodotti previa citazione della fonte ed esplicita richiesta. L utilizzo del materiale didattico è regolato dalla normativa vigente. 9

Cultura e Beni culturali Finanziamenti Europei e delle Fondazioni di origine Bancaria. Convergenze parallele o aggiuntività

Cultura e Beni culturali Finanziamenti Europei e delle Fondazioni di origine Bancaria. Convergenze parallele o aggiuntività Roberto CARPANO from ideas to projects Cultura e Beni culturali Finanziamenti Europei e delle Fondazioni di origine Bancaria Convergenze parallele o aggiuntività Livorno, 13 Giugno 2008 Member Roberto_carpano@fastwebnet.it

Dettagli

Access to EU financial resources for Bulgaria: from policies to project

Access to EU financial resources for Bulgaria: from policies to project Roberto CARPANO from ideas to projects Access to EU financial resources for Bulgaria: from policies to project Sofia, 18 18 June 2007 By Roberto CARPANO for ICE Training course on international trade Roberto_carpano@fastwebnet.it

Dettagli

Con il supporto del Ministero italiano dello sviluppo economico PROGRAMMA

Con il supporto del Ministero italiano dello sviluppo economico PROGRAMMA www.cooperazioneallosviluppo.eu I programmi dell'unione europea alla cooperazione internazionale e all'aiuto allo sviluppo: metodologie, strumenti e progettazione Bruxelles, 9-20 luglio 2012 Con il supporto

Dettagli

I bandi di gara UE (Call for tenders) per la fornitura di servizi: progettazione e gestione Il lato oscuro della medaglia.

I bandi di gara UE (Call for tenders) per la fornitura di servizi: progettazione e gestione Il lato oscuro della medaglia. Roberto CARPANO from ideas to projects I bandi di gara UE (Call for tenders) per la fornitura di servizi: progettazione e gestione Il lato oscuro della medaglia. Cagliari, Lunedì 6 e Martedì 7 novembre

Dettagli

Introduzione alla metodologia di progettazione europea

Introduzione alla metodologia di progettazione europea Seminario informativo Come presentare una proposta di successo nel quadro del programma ENPI CBC MED Introduzione alla metodologia di progettazione europea (parte I versione ridotta) Docente: Cecilia Chiapero

Dettagli

Struttura del corso e profilo dei docenti

Struttura del corso e profilo dei docenti Novara 15, 16, 22, 23, 29 maggio 2015 Struttura del corso e profilo dei docenti 1 Gli obiettivi del corso Il si pone l obiettivo di aumentare la capacità professionale a livello territoriale di generare

Dettagli

Laboratorio di progettazione europea

Laboratorio di progettazione europea Laboratorio di progettazione europea Obiettivi Avere una conoscenza di base utile a orientarsi nella struttura della UE e dei Programmi attraverso i quali si distribuiscono le risorse finanziarie comunitarie

Dettagli

NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti

NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti Stefano Benvenuti Lorenzo Gios CReMPE Regione Veneto Coordinamento

Dettagli

FONDI COMUNITARI: OPPORTUNITÀ, STRATEGIE, GESTIONE E RENDICONTAZIONE PER I DIPENDENTI PUBBLICI

FONDI COMUNITARI: OPPORTUNITÀ, STRATEGIE, GESTIONE E RENDICONTAZIONE PER I DIPENDENTI PUBBLICI FONDI COMUNITARI: OPPORTUNITÀ, STRATEGIE, GESTIONE E RENDICONTAZIONE PER I DIPENDENTI PUBBLICI I fondi comunitari non sono solo una fonte finanziaria supplementare ma anche e soprattutto uno stimolo all

Dettagli

Elementi di Euro-progettazione

Elementi di Euro-progettazione Elementi di Euro-progettazione 1 parte - Ance Sicilia, Palermo Venerdì - 21 Giugno 2013 Giuseppe Pace - Università di Gent Lucia Coletti Esperto di euro-progettazione TEMI 1. Criteri generali di progettazione

Dettagli

per ottenere e gestire finanziamenti da fonti Catalogo Generale

per ottenere e gestire finanziamenti da fonti Catalogo Generale Project Design Corsi di Formazione per ottenere e gestire finanziamenti da fonti nazionali ed europee Catalogo Generale 2007 Presentazione HAL9000Limited organizza direttamente e contribuisce a un numero

Dettagli

Smart Specialisation e Horizon 2020

Smart Specialisation e Horizon 2020 Smart Specialisation e Horizon 2020 Napoli, 2 Febbraio 2013 Giuseppe Ruotolo DG Ricerca e Innovazione Unità Policy Che relazione tra R&D e crescita? 2 Europa 2020-5 obiettivi OCCUPAZIONE 75% of the population

Dettagli

La progettazione comunitaria come fattore di opportunità per lo sviluppo strategico

La progettazione comunitaria come fattore di opportunità per lo sviluppo strategico La progettazione comunitaria come fattore di opportunità per lo sviluppo strategico CONTESTO L importanza crescente della programmazione comunitaria nelle politiche di sviluppo locale, sia in termini di

Dettagli

La Provincia di Catania nel Mediterra n e o

La Provincia di Catania nel Mediterra n e o P rogetto In-Fo r m a z i o n e La Provincia di Catania nel Mediterra n e o OPPORTUNITÀ DI PARTNERSHIP ECONOMICA TRA LE DUE RIVE Provincia di Catania Contesto e descrizione del percorso informativo Nel

Dettagli

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE 1 di 5 15/03/2016 14:29 FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail Fera Francesco fera@feraconsultant.eu ESPERIENZE LAVORATIVE Date Dal 01/11/2014 Fleurs International Supporto

Dettagli

CORSO IN EUROPROGETTAZIONE

CORSO IN EUROPROGETTAZIONE CORSO IN EUROPROGETTAZIONE Vuoi operare con i fondi strutturali? Vuoi diventare un esperto di Europrogettazione? Vuoi operare con i programmi di finanziamento comunitari? Partecipa al corso in EUROPROGETTAZIONE

Dettagli

CORSO IN EUROPROGETTAZIONE

CORSO IN EUROPROGETTAZIONE CORSO IN EUROPROGETTAZIONE Vuoi operare con i fondi strutturali? Vuoi diventare un esperto di Europrogettazione? Vuoi operare con i programmi di finanziamento comunitari? Partecipa al corso in EUROPROGETTAZIONE

Dettagli

Piano didattico. Argomenti trattati e Piano delle lezioni

Piano didattico. Argomenti trattati e Piano delle lezioni Piano didattico Il corso offre l opportunità di acquisire una formazione specialistica in Europrogettazione per l Innovazione Sociale. Il Piano didattico prevede 105 ore di attività formativa in aula,

Dettagli

I FINANZIAMENTI COMUNITARI

I FINANZIAMENTI COMUNITARI Forlì, 3 maggio 2005 ALLE IMPRESE ASSOCIATE ALLE IMPRESE INTERESSATE LORO SEDI ALLA CORTESE ATTENZIONE DEGLI UFFICI ESTERO ED AMMINISTRAZIONE OGGETTO: Attività di Formazione ed Aggiornamento Professionale

Dettagli

Prevenire la corruzione con gli strumenti di Risk Management. 1 di 52

Prevenire la corruzione con gli strumenti di Risk Management. 1 di 52 Prevenire la corruzione con gli strumenti di Risk Management 1 di 52 Concetto di rischio in ambito manageriale la potenziale manifestazione di un determinato evento in grado di influenzare il mancato raggiungimento

Dettagli

Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico 2007-2013. Unitàdi progetto Cooperazione Transfrontaliera

Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico 2007-2013. Unitàdi progetto Cooperazione Transfrontaliera Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico 2007-2013 Unitàdi progetto Cooperazione Transfrontaliera Base giuridica -Regolamento IPA (1085/2006) Regolamento (718/2007) di di attuazione del

Dettagli

Progetto Mattone Internazionale. PFN - Piano di Formazione Nazionale Modulo III Corso B La gestione del progetto. Come iniziare la gestione?

Progetto Mattone Internazionale. PFN - Piano di Formazione Nazionale Modulo III Corso B La gestione del progetto. Come iniziare la gestione? Progetto Mattone Internazionale PFN - Piano di Formazione Nazionale Modulo III Corso B La gestione del progetto Come iniziare la gestione? Genova, 14 ottobre 2013 Stefano Benvenuti Obiettivi della sessione

Dettagli

Master in Europrogettazione

Master in Europrogettazione Master in Europrogettazione Aprile Maggio 2012 Milano Bruxelles Vuoi capire cosa significa Europrogettista? Vuoi essere in grado di presentare un progetto alla Commissione Europea? Due moduli in Italia

Dettagli

Via Dei Bianchi, 3 Reggio Calabria Clivo Sant Antonino, 10 Roma Tel. 3406854254-0697990919

Via Dei Bianchi, 3 Reggio Calabria Clivo Sant Antonino, 10 Roma Tel. 3406854254-0697990919 Curriculum Vitae Informazioni personali Nome / Cognome Alessandro Dattilo E-mail a.dattilo@es-com.it al.dattilo@regcal.it Sito web www.es-com.it Residenza Domicilio contatti Via Dei Bianchi, 3 Reggio Calabria

Dettagli

Master in Europrogettazione

Master in Europrogettazione Master in Europrogettazione Marzo Aprile 2013 4 Edizione Milano Bruxelles Due moduli in Italia* e uno a Bruxelles con consegna dell attestato finale di partecipazione Basato sulle linee guida di Europa

Dettagli

LESCO Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation

LESCO Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation Dott.ssa Maria Teresa Miletta Project Manager Ufficio Relazioni Internazionali Università degli Studi

Dettagli

Strumenti del PM. Strumenti del Project Management. La pianificazione del progetto. Strumenti del Project Management. Introduzione

Strumenti del PM. Strumenti del Project Management. La pianificazione del progetto. Strumenti del Project Management. Introduzione Strumenti del PM Strumenti del Project Management Introduzione 1 La pianificazione del progetto Strumenti del Project Management Ambito del progetto (scope) 4 Cosa intendiamo per ambito Criteri per l identificazione

Dettagli

Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO

Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO Il corso di formazione Empowerment of Migrant Associations for Co-development,

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome /Nome Residenza Telefono Fax E-mail COLANGELO CINZIA Ancona +39-071-8067318 (ufficio) cinzia.colangelo@regione.marche.it Cittadinanza Italiana Data

Dettagli

ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014

ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014 ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014 Roberta Pastorelli Centro europeo d eccellenza Jean Monnet www.unitn.it/cjm roberta.pastorelli@unitn.it Attività Jean Monnet: Introduzione Promuovono

Dettagli

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti.

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti. ERRATA CORRIGE N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) DEL 31 luglio 2009 NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) TITOLO Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti Punto della norma Pagina Oggetto

Dettagli

GLI STRUMENTI FINANZIARI DELLA BEI PER GLI ENTI LOCALI

GLI STRUMENTI FINANZIARI DELLA BEI PER GLI ENTI LOCALI GLI STRUMENTI FINANZIARI DELLA BEI PER GLI ENTI LOCALI G. Ramazio Responsabile enti locali Banca europea per gli investimenti (BEI) Roma, 30.04.2010 03/05/2010 1 ENTI LOCALI: COSA FINANZIA LA BEI Programmi

Dettagli

Università degli Studi di Sassari Programma di Visiting Professor

Università degli Studi di Sassari Programma di Visiting Professor Università degli Studi di Sassari Programma di Visiting Professor Prof. Giuseppe Luca Polizzi EU policy and funding programmes GIUGNO 2012 Giovedì 28 giugno Aula B, Complesso Didattico Facoltà di Scienze

Dettagli

Project Cycle Management I principali concetti del PCM Perché il Project Cycle Management

Project Cycle Management I principali concetti del PCM Perché il Project Cycle Management Project Cycle Management I principali concetti del PCM Perché il Project Cycle Management Il presente materiale didattico costituisce parte integrante del percorso formativo sul Project Cycle Management.

Dettagli

Logical Framework Approach: Stakeholder Analysis e Problem Analysis

Logical Framework Approach: Stakeholder Analysis e Problem Analysis European Institute of Public Administration - Institut européen d administration publique Logical Framework Approach: Stakeholder Analysis e Problem Analysis Francesca Pepe learning and development - consultancy

Dettagli

EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO

EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO Il corso di formazione, promosso dall Organizzazione Internazionale per

Dettagli

Master in Euro-progettazione e Project Management

Master in Euro-progettazione e Project Management Master in Euro-progettazione e Project Management Il Master in Euro-progettazione e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, sviluppa le competenze tecniche

Dettagli

Economica- Direzione Generale per la Politica Regionale Unitaria Comunitaria

Economica- Direzione Generale per la Politica Regionale Unitaria Comunitaria Assistenza tecnica presso il Dipartimento per lo sviluppo e la coesione alle attività dell'autorità di Gestione del PON Govemance e Assistenza Tecnica FESR 2007-13 (programma di supporto strategico alla

Dettagli

La comunità delle scuole europee

La comunità delle scuole europee Ufficio Scolastico regionale per le Marche Direzione generale La comunità delle scuole europee Il ruolo di etwinning in Erasmus + www.etwinning.net www.etwinning.it Cos è etwinning? È una community europea

Dettagli

Europrogettazione e Project Management

Europrogettazione e Project Management Executive Master in Europrogettazione e Project Management Sida Group Alta Formazione dal 1985 Strategia Consulenza Formazione Sedi: Roma Napoli Bologna Parma Chieti Perugia Ancona www.mastersida.com OBIETTIVI

Dettagli

... Curriculum Vitae. Informazioni personali. Valentino Lisa. Profilo sintetico. Esperienza professionale. Nome/ Cognome

... Curriculum Vitae. Informazioni personali. Valentino Lisa. Profilo sintetico. Esperienza professionale. Nome/ Cognome ... Curriculum Vitae Informazioni personali Nome/ Cognome Indirizzo Valentino Lisa Via Guastalla 6, 00187 Roma Telefono ++39 0648905892 Cellulare +39 339 2571763 E-mail valentinolisa@tiscali.it; valentino.lisa@tiscali.it;

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA (sarà allegata al bando di concorso e pubblicata sulla Guida dei Master)

SCHEDA RIEPILOGATIVA (sarà allegata al bando di concorso e pubblicata sulla Guida dei Master) SCHEDA RIEPILOGATIVA (sarà allegata al bando di concorso e pubblicata sulla Guida dei Master) FACOLTA PROPONENTE RIFERIMENTI DELLA DELIBERA DEL CONSIGLIO DI FACOLTA DI APPROVAZIONE DELL INIZIATIVA FORMATIVA

Dettagli

IL NUOVO PROGRAMMA EUROPEO HORIZON 2020: OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE BIOTECNOLOGIE

IL NUOVO PROGRAMMA EUROPEO HORIZON 2020: OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE BIOTECNOLOGIE IL NUOVO PROGRAMMA EUROPEO HORIZON 2020: OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE BIOTECNOLOGIE I SERVIZI DI ACCOMPAGNAMENTO ALLE IMPRESE PER LA PARTECIPAZIONE AI BANDI Ludovico Monforte EURODESK Brussels

Dettagli

Introduzione. Abbreviazioni

Introduzione. Abbreviazioni Indice Introduzione Abbreviazioni XI XIII 1 I finanziamenti comunitari Niccolò Cusumano, Patrizia Minardi e Veronica Vecchi 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Dalle politiche ai programmi 2 1.2.1 Europa 2020 3 1.2.2

Dettagli

8 - INDICE DELLA MATERIA FONDI STRUTTURALI E FINANZIAMENTI COMUNITARI

8 - INDICE DELLA MATERIA FONDI STRUTTURALI E FINANZIAMENTI COMUNITARI 8 - INDICE DELLA MATERIA FONDI STRUTTURALI E FINANZIAMENTI COMUNITARI M232 Master in europrogettazione - Programmi comunitari... pag. 2 A589 Ammissibilità delle spese, gestione, attuazione e controllo

Dettagli

ESPERTO PER LA VALUTAZIONE DI QUALITA DELLE PROPOSTE PROGETTUALI nell ambito del programma di cooperazione transfrontaliera Italia Slovenia 2007-2013

ESPERTO PER LA VALUTAZIONE DI QUALITA DELLE PROPOSTE PROGETTUALI nell ambito del programma di cooperazione transfrontaliera Italia Slovenia 2007-2013 2009-2011 ERVET. Collaborazione alla struttura di Coordinamento dell Autorità di Gestione del POR FESR Emilia Romagna 2007-2013. Assistenza tecnica per le attività di programmazione del PO FESR 2014-2020:

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Carlo Ottone Luogo e Data di nascita Terni, 12 settembre 1968 Incarico Attuale Presidente ASM Spa Terni Società ASM Spa Terni Telefono ufficio +39 0744391404

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

GOVERNARE I PROGETTI, GESTIRE LE RISORSE.

GOVERNARE I PROGETTI, GESTIRE LE RISORSE. CORSO DI FORMAZIONE GOVERNARE I PROGETTI, GESTIRE LE RISORSE. Giovedì 19 marzo 2009 (ore 9:30 17:30) Venerdì 20 marzo 2009 (ore 9:30-16:00) ROMA Centro Congressi Conte di Cavour Via Cavour 50/A www.nuovapa.it

Dettagli

Diploma di Laurea in Filosofia conseguita presso l'università di Bari il 26 giugno 1984. Votazione 110/110 e Lode

Diploma di Laurea in Filosofia conseguita presso l'università di Bari il 26 giugno 1984. Votazione 110/110 e Lode CURRICULUM VITA E DEL DOTT. CLAUDIO SICOLO I A Laurea specialisica/magistrale o diploma di laurea Diploma di Laurea in Filosofia conseguita presso l'università di Bari il 26 giugno 1984. Votazione 110/110

Dettagli

Esperienze e prospettive di cooperazione territoriale nell arco alpino

Esperienze e prospettive di cooperazione territoriale nell arco alpino Esperienze e prospettive di cooperazione territoriale nell arco alpino UDINE ITALY 15 Settembre 2015 La Strategia Macroregionale Alpina (EUSALP) Roberta Negriolli REGIONE LOMBARDIA Delegazione di Bruxelles

Dettagli

Master in Europrogettazione

Master in Europrogettazione Master in Europrogettazione DICEMBRE 2012 FEBBRAIO 2013 Milano Lecce Bruxelles Vuoi capire cosa significa Europrogettista? Vuoi essere in grado di presentare un progetto alla Commissione Europea? Due moduli

Dettagli

Lingua Lettura Parlato Scritto. Inglese 8 8 7 Olandese 5 5 4 8. Membership of professional bodies: nessuno

Lingua Lettura Parlato Scritto. Inglese 8 8 7 Olandese 5 5 4 8. Membership of professional bodies: nessuno Istituzione Università di Data: 1995-2000 Titolo e corso conseguito: Laurea in Economia (101/110) 7. Conoscenze lingue straniere: (valutazione crescente da 1 a 10) Lingua Lettura Parlato Scritto Italiano

Dettagli

Progetto L Europrogettazione a Scuola: opportunità di studio, lavoro e formazione nell U.E.

Progetto L Europrogettazione a Scuola: opportunità di studio, lavoro e formazione nell U.E. Progetto L Europrogettazione a Scuola: opportunità di studio, lavoro e formazione nell U.E. SPERIMENTAZIONE IN MATERIA DI ORIENTAMENTO AL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, ISTRUZIONE IN AMBITO EUROPEO

Dettagli

THE ART OF CORPORATE ADVISORY. Company Profile

THE ART OF CORPORATE ADVISORY. Company Profile THE ART OF CORPORATE ADVISORY Company Profile AGENDA CHI SIAMO FILOSOFIA & MISSION ATTIVITA & SERVIZI Nel momento in cui uno si impegna a fondo, anche la Provvidenza si muove. Infinite cose accadono per

Dettagli

ACCADEMIA DI PROGETTAZIONE SOCIALE MAURIZIO MAGGIORA

ACCADEMIA DI PROGETTAZIONE SOCIALE MAURIZIO MAGGIORA Un nuovo modo di vivere la progettazione sociale... ACCADEMIA DI PROGETTAZIONE SOCIALE MAURIZIO MAGGIORA Diventare «progettista sociale esperto» Torino, 14 marzo 2013 Agenda Accademia di Progettazione

Dettagli

Research and development are core activities of the company, which fosters technology transfer from University to practice.

Research and development are core activities of the company, which fosters technology transfer from University to practice. EXPIN srl Advanced Structural Control è una giovane società, nata nel 2010 come spin-off dell Università di Padova. Il campo in cui opera la società è quello relativo allo sviluppo, applicazione, gestione

Dettagli

La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa

La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa www.euroguidance.net 20 anni con la Rete europea dei National Resource Centres for Vocational Guidance 1992: primi Centri NRCVG istituiti

Dettagli

CORSO DI EUROPROGETTAZIONE

CORSO DI EUROPROGETTAZIONE CORSO DI EUROPROGETTAZIONE L Unione Europea finanzia progetti di sviluppo eccellenti, reti di ricerca attraverso una specifica gamma di meccanismi di finanziamento. Il percorso formativo offerto dall Associazione

Dettagli

Unità Formativa 2.2: Definizione degli obiettivi dell intervento.

Unità Formativa 2.2: Definizione degli obiettivi dell intervento. Unità Formativa 2.2: Definizione degli obiettivi dell intervento. Una volta realizzata l analisi del contesto di riferimento e dei fabbisogni formativi che esso esprime (vedi UF 2.1), il progettista dispone

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE DI I E DI II LIVELLO IN PROGETTAZIONE EUROPEA E TECNICHE PER L ACCESSO AI FINANZIAMENTI COMUNITARI

CORSI DI FORMAZIONE DI I E DI II LIVELLO IN PROGETTAZIONE EUROPEA E TECNICHE PER L ACCESSO AI FINANZIAMENTI COMUNITARI CORSI DI FORMAZIONE DI I E DI II LIVELLO IN PROGETTAZIONE EUROPEA E TECNICHE PER L ACCESSO AI FINANZIAMENTI COMUNITARI L Unione Europea finanzia progetti di sviluppo eccellenti, reti di ricerca attraverso

Dettagli

Executive Master in Management delle Amministrazioni Pubbliche. Roma, 11 ottobre 2012

Executive Master in Management delle Amministrazioni Pubbliche. Roma, 11 ottobre 2012 Executive Master in Management delle Amministrazioni Pubbliche Roma, 11 ottobre 2012 SSPA E SDA BOCCONI PER IL MANAGEMENT PUBBLICO Mettere le competenze a sistema, per fare crescere il sistema delle competenze

Dettagli

European Spatial Planning Observation Network

European Spatial Planning Observation Network European Spatial Planning Observation Network Graziella Guaragno geografia e risorse ESPON 2020 FESR 41,377 Meuro priorità Mission Continuare il consolidamento di una Rete Europea di Osservazione Territoriale

Dettagli

Fondi Europei: opportunità di crescita per le aziende

Fondi Europei: opportunità di crescita per le aziende CORSO Fondi Europei: opportunità di crescita per le aziende Destinatari Imprenditori e Top Management 10, 17, 23, 30 maggio 2014 Finalità Conoscere l Unione Europea, la sua strategia e la sua programmazione

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO OPERATIVO RELAZIONI INTERNAZIONALI. Aula Magna Rettorato 27 Maggio 2009

PRESENTAZIONE PROGETTO OPERATIVO RELAZIONI INTERNAZIONALI. Aula Magna Rettorato 27 Maggio 2009 PRESENTAZIONE PROGETTO OPERATIVO RELAZIONI INTERNAZIONALI Aula Magna Rettorato 27 Maggio 2009 1 Background e situazione attuale Roma Tre nasce dichiarando una forte vocazione internazionale; Le principali

Dettagli

IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITA INTERNAZIONALI

IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITA INTERNAZIONALI IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITA INTERNAZIONALI La Cooperazione allo Sviluppo Vittoria Maria Peri- UCREL - INT Workshop Roma 18 novembre 2013 1 OECD - DAC Da 50 anni a questa parte, il Comitato di Aiuto allo

Dettagli

Internazionalizzazione e marketing territoriale

Internazionalizzazione e marketing territoriale SCUOLA NAZIONALE DELL AMMINISTRAZIONE e FONDAZIONE COLLEGIO EUROPEO DI PARMA Seminario Internazionalizzazione e marketing territoriale PARMA, 3-4 dicembre 2015 COLLEGIO EUROPEO VIA UNIVERSITÀ, 12 1. Premessa

Dettagli

LEZIONI APPRESE DEGLI STAKEHOLDER DEI PROGETTI DI COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA

LEZIONI APPRESE DEGLI STAKEHOLDER DEI PROGETTI DI COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA LEZIONI APPRESE DEGLI STAKEHOLDER DEI PROGETTI DI COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA Venezia, Palazzo Grandi Stazioni 20 dicembre 2013 Benedetta Pricolo Regione del Veneto Unità di Progetto di Cooperazione

Dettagli

PROGETTAZIONE GESTIONE E CONTROLLO DEI PROGRAMMI DELL UNIONE EUROPEA

PROGETTAZIONE GESTIONE E CONTROLLO DEI PROGRAMMI DELL UNIONE EUROPEA PROGETTAZIONE GESTIONE E CONTROLLO DEI PROGRAMMI DELL UNIONE EUROPEA COSTRUZIONE DI UNA PROPOSTA PROGETTUALE CHRISTIAN VIOLI Torino 13 Ottobre 2014 PRESENTARE UNA PROPOSTA A cosa serve la presentazione

Dettagli

Mariateresa Timpano, Esperta in programmi comunitari

Mariateresa Timpano, Esperta in programmi comunitari C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo MARIATERESA TIMPANO VIA FIRENZE, 134, 88900 CROTONE, ITALIA Telefono

Dettagli

!!! Obiettivi e articolazione di dettaglio del corso

!!! Obiettivi e articolazione di dettaglio del corso 1 Master Universitario PITAGORA PROGETTAZIONE per la INNOVAZIONE del TERRITORIO e della AZIENDA (Esperto in Gestione e Organizzazione delle Reti Aziendali per l Internazionalizzazione) Obiettivi e articolazione

Dettagli

Programmi Europei: laboratorio di progettazione

Programmi Europei: laboratorio di progettazione N ID Corso: 015C Programmi Europei: laboratorio di progettazione La Spezia, 22-25 ottobre 2007 organizzato da ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Dipartimento Ambiente e Connessa Prevenzione Primaria in collaborazione

Dettagli

OFFERTA DI PERCORSI FORMATIVI SULLA PROGETTAZIONE EUROPEA PER DOCENTI E DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE

OFFERTA DI PERCORSI FORMATIVI SULLA PROGETTAZIONE EUROPEA PER DOCENTI E DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE OFFERTA DI PERCORSI FORMATIVI SULLA PROGETTAZIONE EUROPEA PER DOCENTI E DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE La formazione proposta si articola lungo due principali direttive, entrambe

Dettagli

FORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. Adriano Ippoliti. Dirigente di II fascia

FORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. Adriano Ippoliti. Dirigente di II fascia FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Adriano Ippoliti Data di nascita 12.11.1968 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Dirigente di II fascia Numero telefonico dell

Dettagli

Anagrafica del progetto

Anagrafica del progetto RA 14029 RO 22 Anagrafica del progetto Assistenza Tecnica all'attuazione del Progetto Europeo Adri.Gov Piano strategico PIANO TRIENNALE 2011-2013 Priorità strategica 4 - Competitività Territoriale Convenzione

Dettagli

EUROPA 2020. TRE priorità. conoscenza e sull'innovazione; profilo delle risorse, più verde e più competitiva;

EUROPA 2020. TRE priorità. conoscenza e sull'innovazione; profilo delle risorse, più verde e più competitiva; EUROPA 2020 TRE priorità crescita intelligente sviluppare un'economia basata sulla conoscenza e sull'innovazione; crescita sostenibile promuovere un'economia più efficiente sotto il profilo delle risorse,

Dettagli

Management della ricerca Linea Fund Raising Percorso Acquisizione progetti. C.R. Casaccia 14 luglio 2009 RUM - FORM

Management della ricerca Linea Fund Raising Percorso Acquisizione progetti. C.R. Casaccia 14 luglio 2009 RUM - FORM Management della ricerca Linea Fund Raising Percorso Acquisizione progetti Primo intervento proposto per Ricercatori/Tecnologi e Amministrativi-Gestionali Bisogno formativo prioritario che accomuna i destinatari

Dettagli

International Programs Communication Officer Dipartimento Programmi Internazionali Save the Children Italia Onlus (ROMA) Responsabile Dipartimento

International Programs Communication Officer Dipartimento Programmi Internazionali Save the Children Italia Onlus (ROMA) Responsabile Dipartimento TERMINI DI RIFERIMENTO RUOLO: AREA/DIPARTIMENTO: SEDE DI LAVORO: REFERENTE: RESPONSABILITÀ DI GESTIONE: RESPONSABILITÀ DI BUDGET: TIPOLOGIA DI CONTRATTO: DURATA: SALARIO DI RIFERIMENTO RAL 24.000 26.000

Dettagli

IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI

IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei I fondi europei FONDI DIRETTI Sono

Dettagli

EUROPROGETTAZIONE 2014-2020 CORSO DI ALTA FORMAZIONE

EUROPROGETTAZIONE 2014-2020 CORSO DI ALTA FORMAZIONE EUROPROGETTAZIONE 2014-2020 I EDIZIONE CORSO DI ALTA FORMAZIONE Università degli Studi Link Campus University Roma 22-26 Giugno 2015 IN COLLABORAZIONE CON PRESENTAZIONE Nell ambito della poli"ca di coesione

Dettagli

Project Cycle Management

Project Cycle Management Project Cycle Management I principali concetti del PCM Che cos è il Project Cycle Management Programmazione Linee guida Valutazione Identificazione Progettazione di massima Realizzazione Formulazione Progettazione

Dettagli

CORSO IN ESPERTO DI METODI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI DALL UNIONE EUROPEA

CORSO IN ESPERTO DI METODI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI DALL UNIONE EUROPEA CORSO IN ESPERTO DI METODI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI DALL UNIONE EUROPEA SEDE del Corso: EuropeAurum, Largo Gardone Riviera Pescara QUOTA D ISCRIZIONE CON BORSA

Dettagli

Il ruolo di etwinning in Erasmus +

Il ruolo di etwinning in Erasmus + Il ruolo di etwinning in Erasmus + Lorenzo Mentuccia Unità nazionale etwinning Agenzia LLP/INDIRE Livorno, 11/11/2013 www.etwinning.net www.etwinning.it La comunità delle scuole europee Erasmus+: 3 Azioni

Dettagli

PROGETTO WIT. Descrizione del progetto. Susanna Galli, Provincia di Milano. I partner: Settore Welfare, terzo settore, Sostegno fragilità e disabilità

PROGETTO WIT. Descrizione del progetto. Susanna Galli, Provincia di Milano. I partner: Settore Welfare, terzo settore, Sostegno fragilità e disabilità Settore Welfare, terzo settore, Sostegno fragilità e disabilità The European Commission as the Contracting Authority PROGETTO WIT WHITE TASK FORCE ON THE DEVELOPMENT OF SKILLS OF THE SOCIAL WELFARE PROFESSIONALS

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE ALL UNIVERSITA

INTERNAZIONALIZZAZIONE ALL UNIVERSITA COSA SI INTENDE PER INTERNAZIONALIZZAZIONE ALL UNIVERSITA LF Donà dalle Rose Università V FORUM DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI DELLE UNIVERSITA ITALIANE Venezia, Ca Foscari, 24-26 giugno 2009, Turku May

Dettagli

IL PROJECT CYCLE MANAGEMENT

IL PROJECT CYCLE MANAGEMENT IL PROJECT CYCLE MANAGEMENT IL CICLO DI PROGETTO Programmazione Valutazione Identificazione Realizzazione Formulazione Richiesta finanziamento Perché il ciclo di progetto? Approccio tradizionale PCM Quadro

Dettagli

Le Opportunità e i Finanziamenti Previsti dai Programmi Diretti Europei e dal POR Sicilia 2014/2020

Le Opportunità e i Finanziamenti Previsti dai Programmi Diretti Europei e dal POR Sicilia 2014/2020 Patrocinio del Comitato delle Regioni Europee Patrocinio del Comitato Economico e Sociale Europeo Le Opportunità e i Finanziamenti Previsti dai Programmi Diretti Europei e dal POR Sicilia 2014/2020 31

Dettagli

A.I.N.I. Associazione Imprenditoriale della Nazionalità Italiana Udruga Poduzetnika Talijanske Narodnosti

A.I.N.I. Associazione Imprenditoriale della Nazionalità Italiana Udruga Poduzetnika Talijanske Narodnosti L AINI ( ) è un Associazione di artigiani e di piccole e medie imprese appartenenti ai diversi settori merceologici i cui proprietari sono appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana in Croazia (CNI),

Dettagli

La cultura come elemento di competitività del sistema Regione. Le opportunità della Nuova Programmazione comunitaria 2014-2020

La cultura come elemento di competitività del sistema Regione. Le opportunità della Nuova Programmazione comunitaria 2014-2020 La cultura come elemento di competitività del sistema Regione. Le opportunità della Nuova Programmazione comunitaria 2014-2020 27 gennaio 2014 intervento: Il ruolo dell nel favorire la partecipazione degli

Dettagli

Cooperazione territoriale europea e fondi strutturali: strategie macroregionali per il finanziamento

Cooperazione territoriale europea e fondi strutturali: strategie macroregionali per il finanziamento SCUOLA NAZIONALE DELL AMMINISTRAZIONE e FONDAZIONE COLLEGIO EUROPEO DI PARMA SEMINARIO Cooperazione territoriale europea e fondi strutturali: strategie macroregionali per il finanziamento PARMA, 2-3 luglio

Dettagli

Agenda. IT Governance e SOA. Strumenti di supporto alla governance. Vittoria Caranna vcaranna@imolinfo.it Marco Cimatti mcimatti@imolinfo.

Agenda. IT Governance e SOA. Strumenti di supporto alla governance. Vittoria Caranna vcaranna@imolinfo.it Marco Cimatti mcimatti@imolinfo. SOA Governance Vittoria Caranna vcaranna@imolinfo.it Marco Cimatti mcimatti@imolinfo.it Agenda IT Governance e SOA Strumenti di supporto alla governance 2 Importanza della Governance Service Oriented Architecture

Dettagli

CURRICULUM COGNOME NOME BIRARDI DATA DI NASCITA GIOVANNI CODICE FISCALE. 24/05/1961 LAUREA in: BRRGNN61E24B923B ECONOMIA E COMMERCIO

CURRICULUM COGNOME NOME BIRARDI DATA DI NASCITA GIOVANNI CODICE FISCALE. 24/05/1961 LAUREA in: BRRGNN61E24B923B ECONOMIA E COMMERCIO COGNOME BIRARDI DATA DI NASCITA 24/05/1961 LAUREA in: NOME GIOVANNI CODICE FISCALE BRRGNN61E24B923B ECONOMIA E COMMERCIO CURRICULUM LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO Conseguita presso l Università degli Studi

Dettagli

IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY

IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY CBC IPA ADRIATICO 2007 2013 IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY ALTERENERGY (Energy Sustainability for Adriatic Small Communities) è la nuova sfida per la sostenibilità ambientale che punta a favorire la

Dettagli

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice OUR PHILOSOPHY PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT POLICY ERM MISSION manage risks in terms of prevention and mitigation proactively seize the

Dettagli

LOGISTIC MANAGER. STRUTTURA DEL PERCORSO: 700 ore di formazione d aula, 300 ore di stage e 3 mesi di Work Experience.

LOGISTIC MANAGER. STRUTTURA DEL PERCORSO: 700 ore di formazione d aula, 300 ore di stage e 3 mesi di Work Experience. LOGISTIC MANAGER. CONTESTO: La figura professionale Logistic Manager trova la sua collocazione in aziende operanti nell ambito del trasporto/logistica, di media/piccola o grande dimensione, in cui v è

Dettagli

La sostenibilità negli atenei: il contesto internazionale e un caso italiano. Sottotitolo: imparare facendo, educare dando il buon esempio.

La sostenibilità negli atenei: il contesto internazionale e un caso italiano. Sottotitolo: imparare facendo, educare dando il buon esempio. La sostenibilità negli atenei: il contesto internazionale e un caso italiano Sottotitolo: imparare facendo, educare dando il buon esempio. Educare alla sostenibilità - San Michele All'Adige, 27 ottobre

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E D A R I O G I A R D I

C U R R I C U L U M V I T A E D A R I O G I A R D I C U R R I C U L U M V I T A E D A R I O G I A R D I Pagina 1 - Curriculum vitae di C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono E-mail Nazionalità italiana Data di nascita

Dettagli

DA EXPORT MANAGER A PROJECT MANAGER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE

DA EXPORT MANAGER A PROJECT MANAGER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE FORMAZIONE.Upgrading DA EXPORT MANAGER A PROJECT MANAGER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE Come elaborare un strategia e pianificare un progetto per crescere nei mercati internazionali PERCHE La globalizzazione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail EMANUELA MONSÙ emanuela.monsu@regione.marche.it Nazionalità Italiana Data di

Dettagli