opere pubbliche informa Periodico di informazione del Comune di Treviglio anno 2 n. 1 marzo 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "opere pubbliche informa Periodico di informazione del Comune di Treviglio anno 2 n. 1 marzo 2008 www.comune.treviglio.bg.it"

Transcript

1 IL COMUNE DI informa Periodico di informazione del Comune di Treviglio anno 2 n. 1 marzo opere pubbliche ufficio lavori pubblici l anno del campanile museo scientifico

2 2 editoriale Numero tre in questo numero Il fenomeno dell abbandono dei rifiuti è un problema anche nostro. Piccolo rispetto ad altri, ma grande per l impatto negativo che ha sul decoro della città. E perché costa, costa inutilmente. Nei sacchetti di plastica del supermercato lasciati in giro o presso i cestini della spazzatura ci sta di tutto, e va tutto all inceneritore. L inceneritore costa: 87 per tonnellata di spazzatura Periodico del Comune di Treviglio Autorizzazione Tribunale di Bergamo RS 19/07 del 10/07/2007 chiuso in redazione il Direttore resp. Daniela Ciocca Redazione Ufficio Stampa e Ufficio Cultura del Comune di Treviglio piazza L. Manara, 1 Tel (centralino) Tel (addetto stampa) Testi Daniela Ciocca, Maria Pasquinelli, Graziano Quadri Foto: Daniela Ciocca, Stefano Cerea Grafica: fresco grafica, Treviglio Stampa: SIGRAF, Treviglio indifferenziata smaltita. La raccolta differenziata no, perché non brucia ma ricicla. La SABB compie ogni giorno 4 5 uscite in più per raccogliere spazzatura abbandonata. Sono lavori extra che costano. Vuota i cestini, ripulisce gli angoli e il giorno dopo si ricomincia daccapo. Ormai i luoghi sono storici e certificati : stazione Centrale (angolo di sinistra e zona vecchia pesa), via Veneto, via Fantoni, parcheggio Turro viale Piave, via Redipuglia, via Polidoro Caldara, via Canonica, via Probi Contadini, via Cavallotti angolo via Roma e n 23, via Trento n L inciviltà ha messo le radici. Anche un maggiore controllo sociale può essere una risposta utilissima. Diamoci una mano: convincere chi abbandona rifiuti a rispettare la città è un modo per vincere questa battaglia. Editoriale Numero tre... 2 I numeri della città I numeri dei lavori pubblici... 3 In primo piano Lavori pubblici... 4 Speciale lavori pubblici Cos è il POP... 6 Cosa sono gli oneri di urbanizzazione... 6 L Ufficio lavori pubblici: il chi e il dove... 7 Le opere e i giorni... 8 Nuovo progetto piscina comunale Skatepark in via dei Mulini Parcheggio Ovest Bicistazione Ovest Servizio sperimentale di bike sharing Il piano delle piste ciclabili va avanti Non scriverlo sui muri: diglielo Il campanile si fa bello Eventi L anno del campanile Il museo scientifico I gioielli di famiglia Ritratto di Miss Grace Henshaw Il trevigliese per tutti Corso di lingua nostra Redazionale Anche in Comune pagamenti con carta contactless Gruppi consiliari maggioranza minoranza Cooperativa edilizia ACLI CASA TREVIGLIO Qualità Convenienza Affidabilità nuovi cantieri a: TREVIGLIO, Arcene, Boltiere, Verdellino 035/ / ONORANZE FUNEBRI O.S.I.O.F. O.S.I.O.F. Servizi Funebri convenzionati con il Comune di Treviglio - INUMAZIONE 1.600,00 - TUMULAZIONE 1.900,00 MAGGIORI INFORMAZIONI PRESSO L UFFICIO CIMITERIALE DEL COMUNE. Pratiche per cremazione SERVIZIO DIURNO E NOTTURNO TREVIGLIO (BG) - VIALE PIAVE,

3 i numeri della città 3 I numeri dei Lavori pubblici STRADE anno 2007 interventi manutenzione ordinaria strade in economia n richieste interventi ENEL SOLE per illuminazione pubblica n. 220 interventi manutenzione ordinaria impianti semaforici in economia n. 200 interventi manutenzione ordinaria strade in appalto n. 80 ore per interventi manutenzione ordinaria strade in economia h interventi manutenzione ordinaria impianti semaforici in appalto n. 40 ore per interventi manutenzione ordinaria impianti semaforici in economia h 180 interventi manutenzione segnaletica verticale in economia n. 850 ore manutenzione segnaletica verticale in economia h Gli interventi per la manutenzione delle strade cittadine comportano una spesa per il 2008 di Tali interventi interessano strade interne ed esterne al centro abitato, secondo una programmazione e una rotazione precise. Nel 2008 saranno effettuati lavori di manutenzione, in particolare, su via Canonica, via Leonardo da Vinci, via Diaz, via XXIV Maggio, via Padova, via Case Operaie, via Correggio, via Leoncavallo e via Gorizia, su tratti della traversa interna della ex statale 11, su alcuni tratti della circonvallazione interna e su strade consorziali. Previsti anche rappezzi e ripristini su diverse altre vie. ILLUMINAZIONE PUBBLICA dati a tutto il 2007 Lampioni n Piste ciclabili km 22 Impianti semaforici n. 16 Strade km 107 Strade asfaltate km 102 Strade illuminate km 90 Strade non asfaltate km 5 Operai addetti manutenzione strade n. 3 VERDE PUBBLICO dati a tutto il 2007 Verde a sfalcio oggetto di manutenzione ordinaria, comprensivo di aiuole spartitraffico, aiuole parcheggi, scarpate, rotatorie m Verde fruibile dal cittadino circa m Verde gestito da privati (campi sportivi, giardino piscina, aiuole date in sponsorizzazione) circa m Verde a irrigazione automatica >50% Piante (parchi e alberate stradali) oltre n. 7000* Aree a verde attrezzato n. 19 Aree soggette a tutela igienica n. 32 * di cui oltre 800 messe a dimora negli ultimi tre anni

4 4 in primo piano Lavori pubblici

5 in primo piano 5 Ogni giorno centinaia di persone d ogni età percorrono strade e marciapiedi, sostano nei giardini pubblici, attraversano le piazze, entrano nelle scuole e negli uffici pubblici, abitano gli oltre 450 alloggi comunali, praticano sport e, così facendo, usano il patrimonio immobiliare del nostro Comune. Di tutto questo patrimonio, della sua manutenzione, del suo ampliamento e delle progettazioni a venire si occupa l Assessorato ai Lavori pubblici. L assessorato ha il compito di mantenere efficiente ed incrementare questo bene comune rispondendo ai bisogni della città e dei cittadini. Per sua natura e per le sue competenze, l Assessorato ai Lavori pubblici è il più pragmatico ed il più dotato di risorse economiche ed opera per realizzare, innestandoli nel tessuto urbano esistente, i progetti edilizi che concretizzano gli obiettivi di mandato del Sindaco. Ha anche l onere di portare a compimento, dopo attento studio, progetti pensati da altre amministrazioni, non realizzati ma lungamente attesi dai cittadini, come per esempio le riqualificazioni di via Pontirolo (lavori in corso) o di via Felice Cavallotti (in fase di appalto), opere che saranno ultimate entro il biennio La viabilità urbana ed extraurbana (tangenziale Sud), il recupero dei beni storici o artistici della città, come la ex chiesa dei Cappuccini, l ampliamento o il rifacimento delle attrezzature sportive, la manutenzione costante di scuole, alloggi pubblici e parchi urbani, la formazione dei parcheggi multipiano oltre alla risoluzione della annosa questione UPIM piazza Garibaldi, costituiscono obiettivi programmatici prioritari da realizzare sul medio lungo periodo, Il Comune investe laddove nessun privato investirebbe, promuovendo invece la compartecipazione delle imprese dove è possibile agire come partner. per la complessità dei lavori e dell impegno finanziario. I volumi di spesa necessari per questi interventi, infatti, sono difficilmente sostenibili dalle casse comunali con i cosiddetti mezzi ordinari di bilancio, trattandosi di opere molto onerose. Come fare? Nel 2008 il Piano delle opere pubbliche prevede di investire le entrate comunali laddove nessun privato investirebbe mai, per esempio sulla viabilità e sulle manutenzioni, promuovendo invece la compartecipazione delle imprese a quei progetti dove l imprenditoria può essere partner dell ente Comune, come è già accaduto per il progetto d ampliamento della piscina, opera anch essa al via entro il Questa modalità operativa ha consentito, grazie anche ad una previsione reale di investimenti, di impegnare (cioè di destinare concretamente soldi) circa l 80% delle opere previste. Un buon risultato, a nostro avviso, che segna un netto miglioramento rispetto agli anni scorsi. Nelle pagine e tabelle seguenti, l elenco completo e la descrizione puntuale delle opere in cantiere od impegnate. Graziano Quadri Assessore ai Lavori pubblici Oneri urbanizzativi a Treviglio Oneri urbanizzativi incassati Edilizia residenziale Nuova costruzione Ristrutturazione Zona A Centro storico e Castel Cerreto Zona B zona di completamento Zona C zona di espansione da urbanizzare Edilizia non residenziale Industria Artigianato Attività commerciali e direzionali 20,12 /m 3 6,42 /m 3 25,55 /m 3 10,90 /m 3 29,11 /m 3 10,90 /m 3 Nuova costruzione Ristrutturazione 50,80 /m 2 25,40 /m 2 140,38 /m 2 70,19 /m Consuntivo Assestato Utilizzo oneri di urbanizzazione per finanziare le spese correnti Previsionale Previsionale Previsionale Previsionale

6 6 lavori pubblici Cos è il POP Il Piano triennale delle opere pubbliche (POP) è il piano con cui ogni Amministrazione (la Provincia, il Comune ) individua quali investimenti fare per dare al proprio territorio le strutture (strade, edifici pubblici, parchi,impianti sportivi ) di cui ha bisogno. Gli obiettivi contenuti nel POP sono quelli considerati prioritari dalla Amministrazione comunale e sono da attuare gradualmente attraverso la programmazione annuale, specificando i costi che si devono sostenere e le fonti di finanziamento. Il POP viene aggiornato annualmente, in quanto nel tempo possono presentarsi urgenze non prevedibili oppure possono verificarsi nuove opportunità (ad esempio un finanziamento straordinario della Regione). Le fonti principali di entrata per gli inv e s t i - m e n t i possono essere: i proventi delle concessioni edilizie (oneri di urbanizzazione); il ricorso al credito (mutui) i contributi di altri Enti (Regione, Provincia, ecc.); contributi di privati, in genere attraverso il project financing; l eventuale vendita del patrimonio comunale (alienazioni di beni mobili o immobili). Nessuna opera può essere realizzata se non è inserita nel POP. Il POP viene redatto dagli Uffici entro il 15 settembre, viene approvato dalla Giunta comunale entro il 15 ottobre, è pubblicato per 60 giorni in modo che i cittadini e i loro rappresentanti possano proporre osservazioni e viene approvato definitivamente dal Consiglio comunale insieme con il Bilancio di previsione, di cui è allegato fondamentale. Il Piano triennale delle opere pubbliche del Comune di Treviglio è stato adottato insieme con il Bilancio di previsione 2008 il 27 febbraio scorso ed è consultabile sul sito comunale (menu di destra: Opere pubbliche). Realizzare nuove costruzioni significa aumentare l esigenza di servizi pubblici sul territorio. Per questo, prima di ritirare il permesso di costruire, chi costruisce deve pagare al Comune, oltre a una quota calcolata sul costo di costruzione, anche gli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria a titolo di partecipazione alle spese che il Comune sostiene per l urbanizzazione del territorio. Gli oneri di urbanizzazione primaria concorrono alla realizzazione di strade, parcheggi, fognature, illuminazione pubblica, verde pubblico, sistemi di distribuzione dell acqua, dell energia, del gas. Gli oneri di urbanizzazione secondaria sono destinati alla realizzazione di scuole e asili, centri civici, parchi urbani, impianti sportivi, parcheggi pubblici. L entità degli oneri varia in relazione all ampiezza demografica, alla collocazione geografica e allo sviluppo economico del Comune, in rapporto alla zona in Cosa sono gli oneri di urbanizzazione cui si o p e r a ( c e n t r o s t o r i c o, prima periferia, zona di espansione urb a n a, zona agricola, ecc.), al tipo di intervento (nuova costruzione o ristrutturazione), nonché alla destinazione d uso dell immobile (residenziale, direzionale, commerciale, artigianale, industriale, ecc.). Gli oneri urbanizzativi vengono aggiornati per legge almeno ogni tre anni. L Amministrazione comunale di Treviglio ha deciso di: non incrementare gli oneri urbanizzativi inalterati per il Centro storico per rilanciarne la ristrutturazione; mantenere inalterati gli oneri per gli interventi di edilizia convenzionata; applicare una riduzione del 50% degli oneri per gli interventi di edilizia convenzionata a canone sociale; applicare una riduzione degli oneri pari alla percentuale di riduzione del fabbisogno energetico, da un minimo del 5% a un massimo del 30%, nel caso di risparmio energetico. Il Bilancio di previsione 2008 ha confermato la scelta di ridurre il ricorso all utilizzo degli oneri di urbanizzazione per finanziare la spesa corrente. Secondo la programmazione dell Assessorato, entro il 2011 gli oneri saranno usati esclusivamente per gli investimenti, la loro destinazione naturale (vedi tabella alla pagina precedente). Questo consente di risparmiare territorio.

7 lavori pubblici 7 L Ufficio Lavori pubblici: il dove e il chi Gli Uffici del settore Lavori Pubblici hanno sede attualmente nell edificio di piazza Garibaldi 3, al primo piano. Al termine dei lavori di restauro (previsto entro l estate) gli Uffici del settore si trasferiranno nella nuova sede di viale C. Battisti, nella palazzina Sangalli (conosciuta anche come ex Orfanotrofio maschile). Contatti E mail Segreteria del settore LL.PP: Telefoni: (Fausta Rizzo); (Patricia Bonati) Fax: Orari di apertura al pubblico: martedì 9:00 12:30, giovedì 9:00 12:30 Dirigente del settore è l arch. Pierluigi Assolari, che gestisce anche Ambiente e Urbanistica ed Edilizia Privata. Contatto mail: Telefono: Fanno capo ai Lavori pubblici l Ufficio Edilizia residenziale pubblica, l Ufficio Edilizia scolastica, l Ufficio Cavi irrigui, verde pubblico, l Ufficio Strade, segnaletica, impianti semaforici. Organigramma Ufficio Responsabile Telefono Indirizzo e mail Edilizia residenziale pubblica Edilizia scolastica Cavi irrigui, verde pubblico Ufficio strade, segnaletica, impianti semaforici ing. Alberto Bani geom. Massimo Bertelli arch. Valentino Rondelli geom. GianMarino Cornelli Collaboratori tecnici: GianLuigi Valdameri, Matteo Perletti, Stefano Cerea Fanno capo ai LL.PP. anche le squadre: Servizi logistici: Franco D Adda, Roberto Marotto, Massimiliano Marchiori, Massimo D Adda, Rino Belloni, Marino Mariani (in aspettativa) Servizi manutentivi: Adriano Blini, Marco Passoni, Giannetto Cappellini Servizi cimiteriali: Norberto Caprì, Donatella Gini, Paolo Monzio Compagnoni, Giuseppe Locatelli, Cristian Aliberti, Fabrizio Tomassi Servizi manutentivi: Enzo Camozzi, Cristiano Possenti, Maurizio Monzani, Antonio Samà, Angelo Castelli, Fiorenzo Ciangherotti Servizio rogge: Roberto Fattori

8 8 lavori pubblici Le opere e i giorni Prima di essere realizzata un opera pubblica (un edificio, una strada, una pista ciclabile, un impianto sportivo, un giardino attrezzato ) è oggetto di una progettazione che si sviluppa per fasi. Queste fasi si chiamano progettazione preliminare e progettazione definitiva ed esecutiva. Quando il progetto definitivo esecutivo è deliberato dall organo competente (in alcuni casi la Giunta, in altri il Consiglio comunale), si pubblica il bando per la gara di appalto, si effettuano tutte le procedure di legge e si aggiudica l appalto al vincitore della gara. Dopo di che viene stipulato il contratto e la ditta aggiudicatrice esegue i lavori entro il termine fissato. L ultima fase del procedimento è il collaudo dell opera. A seconda dell entità dell opera, tra la progettazione iniziale e l esecuzione dei lavori trascorre anche più di un anno. Sono i cosiddetti tempi tecnici. Nessuna opera però può essere realizzata se non è compresa nel Piano delle opere pubbliche. Conseguenza: le opere inserite nel POP 2007 e progettate nel 2007 sono realizzate nel 2008, quelle del 2008 sono effettivamente realizzate nel 2009, e via dicendo. Questo vale naturalmente per le opere che sono più complesse da progettare e realizzare. Alcune di queste si estendono su più anni perché l impegno di spesa è frazionato e posto a carico di più bilanci. La tabella alla pagina seguente riporta le opere finanziate con il bilancio 2007 e contenute nel POP 2007, il nome del responsabile del singolo procedimento (il dirigente o un funzionario dell Ufficio Lavori pubblici) e la data entro la quale, secondo il cronoprogramma, l opera viene realizzata. lavori di realizzazione della pista ciclabile per il Cerreto lavori di realizzazione della pista ciclabile per le Battaglie urbanizzazione comparto 4 Geromina piantumazione di via abate G.B. Crippa

9 lavori pubblici 9 Opere POP 2007 Responsabile procedimento Esecuzione opere entro Manutenzione straordinaria Scuola Media Cameroni Manutenzione straordinaria Scuola Elementare Mozzi Massimo Bertelli Settembre 2008 Massimo Bertelli Primi settembre 2008 Adeguamento Centro Civico Culturale Alberto Bani Giugno 2008 Copertura campo sintetico via ai Malgari Nuove vasche Piscina comunale (project financing) Manutenzione straordinaria PalaFacchetti Alberto Bani Aprile 2008 Alberto Bani Alberto Bani A partire da maggio 2008 fino a gennaio 2010 (la realizzazione avviene per lotti di intervento) Ultimata Rotatoria via A. Crippa (cimitero) G. Marino Cornelli Agosto 2008 Opere urbanizzazione comparto 4 (Geromina) Pista ciclabile vie Vasco de Gama, Pontirolo, Guido Reni G. Marino Cornelli Agosto 2008 G. Marino Cornelli Luglio 2008 Pista ciclabile via Bergamo G. Marino Cornelli Luglio 2008 Riqualificazione via Pontirolo Valentino Rondelli Da novembre 2007 a gennaio 2009 Bicistazione stazione Ovest Luca Zambotti Da giugno 2008 a fine anno Riqualificazione via Cavallotti Manutenzione straordinaria case ex ALER di via Redipuglia Pierluigi Assolari (procedura di gara) Alberto Bani (esecuzione opere) Pierluigi Assolari (procedura di gara) Alberto Bani (esecuzione opere) Giugno 2008 (espletamento gara e aggiudicazione lavori) Tempi di realizzazione: 10 mesi Fine 2008 Studio fattibilità risparmio energetico Alberto Bani Maggio 2008 Skatepark via dei Mulini Valentino Rondelli Giugno 2008 realizzazione rotonda via abate G.B. Crippa ex SS 11 lavori di riqualificazione via Pontirolo

10 10 lavori pubblici Opere POP 2008 Investimento ( ) Responsabile procedimento Riqualificazione via Cavallotti (importo totale intervento: ) Pierluigi Assolari Alberto Bani Formazione parcheggio e verde pubblico area tra le vie Padova e Brasside G. Marino Cornelli Ristrutturazione circonvallazione interna, riqualificazione e arredo urbano Riqualificazione piazze e strade del centro storico (porfido e arredo) Lottizzazione Bollone e via San Zeno lotto: lotto (piazza Manara): lotto: G. Marino Cornelli G. Marino Cornelli Alberto Bani Ristrutturazione vie Milano, Magenta, Reduci, Villafranca, Solferino e Pastrengo Formazione parcheggio via del Bosco via Torriani Costruzione parcheggio Stazione Ovest, completamento zona sportiva (PalaFacchetti) Pista ciclabile ex statale 11 tra viale Merisio e via abate Crippa Valentino Rondelli G. Marino Cornelli G. Marino Cornelli G. Marino Cornelli Tangenziale sud (inizio) Pierluigi Assolari Ristrutturazione ex Upim (progettazione definitiva) Pierluigi Assolari Restauro facciate torre civica/campanile 1 lotto: Valentino Rondelli Recupero e formazione nuovi colombari cimitero, settore nord ovest Valentino Rondelli Riqualificazione parchi Roccolo/Cerreto Luca Zambotti Centro servizi Geromina Alberto Bani via F. Cavallotti Considerate anche le altre opere (es. manutenzioni straordinarie di edifici pubblici come la caserma dei Carabinieri e il commissariato di P.S., adeguamento statico edifici scolastici, interventi per risparmio energetico in edifici comunali, ecc.) non comprese nella tabella, l ammontare complessivo delle opere previste nel POP per il 2008 è di La successione temporale delle realizzazioni nell arco dell anno viene determinata da un ordine di priorità stabilito dalla Amministrazione comunale. Sulla base delle priorità indicate dalla Giunta, gli Uffici stabiliscono il cronoprogramma con la tempizzazione di tutte le fasi della realizzazione dell opera.

11 lavori pubblici 11 Nuovo progetto piscina comunale Il raddoppio delle vasche coperte, due nuove vasche esterne, un nuovo solarium e il potenziamento di spogliatoi e servizi, una palestra: questo in sintesi il progetto per la piscina comunale presentato dalla Società formata da Sport Management s.r.l. e altri, assegnataria del project financing bandito il 13 aprile 2007 dal Comune per la costruzione di una nuova vasca esterna dell impianto natatorio. Il progetto di Sport Management, che già gestisce la piscina, comporta una ristrutturazione e un ampliamento anche dell impianto vecchio, oggi costituito da due vasche, una di m. 25x16, con altezza variabile da m.1,5 a m. 2 ed una di m. 16x9 con altezza variabile da m. 0,90 a m. 1. L impianto natatorio rinnovato e ampliato sarà costituito da: due piscine separate da parete mobile. La prima, di cinque corsie regolamentari con fondo a m. 1,50 e dimensioni m. 25,00 x m. 13,50 sarà destinata al nuoto. La seconda, con fondo a m. 1,20, avrà funzione per acqua fitness, specialità hydrobike e corso nuoto bambini. Le due piscine vengono separate da parete mobile alta m. 3 che consente la gestione degli spazi vasca alternativamente o in contemporanea. La vasca bambini da m. 13,50 x 7,30 viene riproposta in alternativa all altra vasca bambini esistente: le ampie aperture mobili vetrate in estate la collegano direttamente con l ampio solarium esterno; quattro spazi fisioterapici. Vengono realizzati a nord, a lato dell impianto attuale (in grigio nella piantina); due vasche ludiche all aperto, realizzate a sud. La prima avrà forma circolare, diametro m. 12,50 con fondo vasca m. 1,20 completa di due scivoli per gioco bimbi. La seconda, semicircolare con diametro di m. 38, avrà altezza variabile da m. 1,10 a m. 1,40 e avrà al suo interno una vasca circolare gradonata per idromassaggio. Il costo dell intervento è di circa L assegnazione è avvenuta il 6 febbraio, la stipula del contratto di concessione avverrà a fine marzo. La Società di progetto che fa capo a Sport Management è disponibile a verificare la possibilità di attuare l intervento per stralci, a partire dalla costruzione delle due vasche esterne.

12 12 lavori pubblici Skatepark in via dei Mulini Entro l estate sarà a disposizione dei ragazzi trevigliesi lo skatepark di via dei Mulini, in zona Nord. Sulla pista, che occupa la parte del parco di via dei Mulini dal lato di via Gramsci, verranno installate le rampe per effettuare questo sport molto amato dai giovanissimi, finora praticato in spazi poco idonei e non in sicurezza, come i parcheggi e le strade cittadine. Nel disegno, le rampe e le altre attrezzature (pedane, sbarre per il salto) che verranno installate nel parco di via dei Mulini. Le strutture sono predisposte per un eventuale ampliamento futuro. La pista di skateboard ha un costo di , di cui per le strutture e per opere edili (pavimentazione ecc.). Insieme alla pista verrà realizzato l impianto di illuminazione di tutto il parco di via dei Mulini ( m 2, il più vasto della città) come più volte chiesto dai residenti e l illuminazione di via Gramsci (costo ). l area destinata alla realizzazione dello skatepark Parcheggio Ovest Posti auto: 285, di cui 6 destinati a portatori di handicap e 7 posti bus all ingresso laterale del PalaFacchetti; aiuole e aree a verde con tappeto erboso, 90 piante e 450 arbusti. Sono i numeri del nuovo parcheggio Ovest, con accesso da via Visconti (stazione) e da via del Bosco. I lavori inizieranno in settembre. Sarà pronto nel maggio La realizzazione del parcheggio costerà il progetto delle attrezzature dello skatepark il progetto del parcheggio Ovest

13 iniziative 13 Bicistazione Ovest Sono molti i pendolari trevigliesi che utilizzano la bicicletta per recarsi alle stazioni, ma sono insufficienti e non custodite (o del tutto assenti, come nel caso della stazione Ovest) le postazioni di deposito delle bici. Mentre stanno procedendo gli incontri per l acquisizione dell area necessaria per realizzare la bicistazione alla Centrale, il progetto della bicistazione consorella all Ovest ha invece preso il via. La bicistazione, modulare e contigua alla stazione Ovest, sorgerà in piazzale Mazzini, sul lato che immette in via Visconti, su un terreno ceduto dalle Ferrovie dello Stato. La superficie totale del lotto interessato è di m 2 670, di cui m 2 70 per la biciofficina. Sono previsti oltre 300 stalli per le biciclette, in parte per un futuro servizio di noleggio. La spesa complessiva è di Il cronoprogramma prevede che i lavori comincino in primavera e vengano eseguiti entro la fine del Servizio sperimentale di bike sharing Arriva il bike sharing anche a Treviglio. L Amministrazione comunale, in collaborazione con la Cassa Rurale BCC, introdurrà un servizio di biciclette a noleggio con il supporto tecnico organizzativo di C entro in bici. Il servizio è gratuito e sperimentale per tre mesi. Il progetto prevede inizialmente la fornitura di 20 biciclette divise in 5 stalli di sosta sparsi per la città. Tutti i cittadini, previa registrazione gestita da un software, possono accedere al servizio e utilizzare le biciclette per gli spostamenti dentro la città. Ogni cittadino che intenda utilizzare il servizio avrà a disposizione una chiave, codificata e non duplicabile, che consentirà l utilizzo di una qualsiasi delle 20 biciclette. Gli stalli sono dotati di apparecchiatura elettronica che, tramite la chiave, registra chi ha preso in uso la bicicletta e a che ora e, una volta riportata la bici in uno stallo, registra la riconsegna. Le bici, di color arancione, hanno inciso sul telaio il logo C entro in bici, sono dotate di gomme piene antiforatura, dadi antieffrazione, sella regolabile ma non asportabile, cestino ribaltabile, cavetto di chiusura e sella marcata in modo indelebile con la scritta bicicletta pubblica. In pratica sono state studiate per impedire il furto anche di singole parti. C entro in bici è uno strumento per lo shopping, per il lavoro, per ogni volta che si ha voglia di una pedalata all aria aperta. È soprattutto uno strumento per una nuova mobilità, una concreta alternativa all automobile nella nostra città. l area sulla quale sta sorgendo la bicistazione dell Ovest la presentazione del prototipo di bicicletta C entro in bici

14 14 lavori pubblici Il piano delle piste ciclabili va avanti Il Piano delle piste ciclabili è stato approntato/aggiornato dall Ufficio Lavori pubblici nel dicembre del Legenda: Tratto rosso piste ciclabili esistenti Tratto fucsia piste ciclabili già progettate, in fase di realizzazione (via Bergamo, via a. Crippa Cimitero, via Vasco de Gama e Pontirolo fino a incrocio con via Guido Reni) Tratto verde piste ciclabili in fase di progettazione (con progettazione preliminare): via del Maglio, via Cavallotti, tratto Tratto azzurro dell ex statale 11 tra viale Merisio e via a. Crippa, pista di collegamento a sud tra PIP 2 e ex statale 11 (lungo il tracciato della tangenziale sud), pista di collegamento tra PIP 1 e strada Bergamina per Casirate piste ciclabili di futura progettazione (tratti di circonvallazione esterna non serviti e tratti di collegamento con Pontirolo, Arcene, Brignano, Calvenzano; pista ciclabile Baslini PIP 1, prevista dall accordo di programma con le Ferrovie dello Stato) Tratto giallo piste ciclabili su sedi stradali esistenti esterne Punto rosso punto deposito e noleggio biciclette (bicistazione Ovest e bicistazione Centrale) Nell elenco delle Opere pubbliche sono presenti i seguenti tratti di pista ciclabile: 2008: via Cavallotti, tratto di circonvallazione esterna tra viali Merisio e via abate Crippa 2009: via Brusadelli via Fara 2010: via Verrazzano, con svincolo su via Bergamo, via del Maglio, via per Brignano

15 lavori pubblici 15 Non scriverlo sui muri: diglielo I graffiti sono il simbolo delle città spazzatura, una sorta di certificazione (dal blog di Beppe Grillo, 2 novembre 2005) La mano sullo spray può essere di tutti. La voce è solo tua. Cosa credi che preferirebbe lei? Per ripulire i muri dalle tue scritte abbiamo già speso migliaia Euro. Hai mai pensato a quante cose più utili si potrebbero fare con gli stessi soldi? Che coraggio c è a dipingere di notte un povero leone senza coda? Nessuno deve danneggiare ciò che è di tutti, nemmeno tu.

16 16 lavori pubblici Il campanile si fa bello Rocciatori che si calano dal campanile per registrare tutte le lesioni e le tipologie di degrado e per prendere campioni da analizzare in laboratorio; lancette che vengono smontate, restaurate e reinstallate. È cominciata così, dopo le verifiche strutturali e gli interventi di consolidamento edilizio, l operazione restauro del campanile. Visto da lontano è sempre bellissimo, visto da vicino, invece, ha bisogno di qualche intervento. Costerà la sistemazione delle facciate del campanile torre civica in attuazione del progetto preliminare elaborato dall arch. Valentino Rondelli dell Ufficio Lavori pubblici e dagli ingg. Pier Paolo e Christian Rossi della società R. Teknos s.r.l. di Bergamo. Le indagini diagnostiche hanno rilevato fenomeni di disgregazione e presenza di patine biologiche nei laterizi (tutto il fusto del campanile e la cuspide sono costituiti da muratura in mattoni) e fenomeni di esfoliazione e degradazione nelle parti in pietra (arenaria, dolomia, gneiss ), vale a dire nelle colonne delle bifore e della cella campanaria, nelle balaustre e nel fregio decorativo. Fenomeni di disgregazione sono stati notati anche nelle uniche superfici coperte da intonaco, quelle degli orologi. Nonostante tutto, però, malta e mattoni sono in condizioni di conservazione soddisfacenti: si tratterà quindi di provvedere a un operazione di pulitura e, nel caso la superficie dei mattoni tendesse a sfarinare, a un trattamento consolidante con silicato di etile. I mattoni danneggiati saranno sfilati, curati e girati. Le facciate del campanile saranno restaurate con lavaggi e altre operazioni atte a proteggere nel tempo la costruzione. Per effettuare questi lavori saranno anche necessarie opere di consolidamento della scala interna esistente. Il restauro, che sarà realizzato in unico lotto, è inserito nell elenco opere 2008 e sarà portato a termine, come da cronoprogramma, entro l autunno i rocciatori mentre eseguono rilievi sulla torre civica la posa in opera delle lancette restaurate uno dei rocciatori in corda doppia dal campanile lo stato di conservazione del bassorilievo del leone

17 eventi 17 L anno del campanile Millennio sì o millennio no, questo è l anno del campanile. La torre civica è stata meta di visite di scolaresche impegnate in concorsi o nello studio dei monumenti della nostra storia. Piccoli alunni e studenti un po più grandi sono sfilati avanti e indietro, dal Comune alla piazza e alla torre civica campanile: domande agli esperti, disegni, schizzi e tante teste girate all insù in occasione della visita alla torre campanile. Il campanile è già stato celebrato da una agenda del Millennio, da una monografia, da una sezione della mostra I luoghi fortificati della pianura bergamasca aperta fino al 23 marzo nella sala Crociera del Centro civico. Entro l estate ci sarà, se tutto va bene, una grande festa in piazza. lezione in piazza alunni delle scuole elementari disegnano il campanile alunni delle scuole elementari disegnano il campanile in visita alla torre campanaria in visita alla torre campanaria

18 18 eventi Il museo scientifico La sezione scientifica del Museo civico è ospitata nel padiglione centrale dell area del mercato coperto in piazza Cameroni. È un museo un po particolare perché non è concepito come una esposizione (da guardare), ma come una proposta di attività (da fare). Un museo nel quale si tocca cosa proibitissima nei musei d altro tipo, si compiono piccoli esperimenti di fisica, si impara facendo. Non a caso il suo cuore è ExplorAzione, laboratorio interattivo permanente per imparare la scienza giocando. Aperto il 15 dicembre scorso, il laboratorio si rivolge agli studenti delle scuole elementari, medie e del biennio delle superiori, ma anche agli adulti. Animato dalla associazione Mathesis sezione di Treviglio, il laboratorio ExplorAzione è aperto alle classi di studenti della fascia 8 16 anni, da lunedì a sabato, dalle 9:30 alle 12:30. Franco Fassi e Vittorio Erbetta, docenti di fisica nelle scuole superiori, con altri collaboratori, sono a disposizione per guidare bambini e ragazzi nel percorso di scoperta e apprendimento attraverso piccoli esperimenti di ottica, di elettrologia, di acustica. Mercoledì dalle 16:00 alle 18:00 e domenica dalle 15:00 alle 18:00, invece, l apertura per il pubblico. Le prossime attività del Museo Venerdì 14 marzo, alle ore 17:30, in occasione della Giornata mondiale del π, incontro sul tema Matematica e proverbi con il prof. Walter Macchi. Un divertente percorso attraverso la saggezza popolare dei proverbi i cui paradossi e le cui contraddizioni vengono analizzati ed interpretati da un punto di vista logico matematico. Settimana dal 14 al 20 aprile: giochi logico matematici. Da lunedì a venerdì partecipano 26 classi di scuola elementare. Sabato e domenica apertura al pubblico: chiunque potrà cimentarsi con la matematica e la logica. Venerdì 16 maggio dalle ore 21:00 alle 23:00, Primavera sotto le stelle, a cura del Gruppo Astrofili. osservazioni della volta celeste in piazza del Mercato proiezioni di diapositive della volta celeste all interno del Laboratorio Sabato 17 maggio dalle ore 21:00 alle 23:00, apertura serale con proposte laboratoriali per piccoli e grandi Settembre ottobre: corsi di formazione per docenti corsi con attività laboratoriali per bambini e ragazzi. Per informazioni: Ufficio Cultura, tel E mail:

19 i gioielli di famiglia le opere d arte del museo della città 19 Joshua Reynolds, Ritratto di Miss Grace Henshaw Joshua Reynolds (Plympton, 1723 Londra, 1792) Ritratto di Miss Grace Henshaw (1756) olio su tela, 66x51 cm provenienza: lascito Pier Luigi Della Torre, 1960 (Cat. n. 44) Il delicato Ritratto di Miss Grace Henshaw, giunto al museo cittadino grazie al lascito del professor Pier Luigi Della Torre, era stato, in un primo tempo, assegnato ad un ignoto pittore di scuola inglese del Settecento. I recenti studi eseguiti sulle opere facenti parte della collezione cittadina hanno però stabilito che l opera, restaurata nel 1992, è stata eseguita dal noto pittore inglese Joshua Reynolds: sul retro della tela, infatti, si trovano alcune iscrizioni con il nome dell autore e la data (1756). Dalle scritte, visibili su etichette applicate sul telaio e sul verso cornice, e da un timbro della dogana di Penthal stampigliato sulla tela, si ricava inoltre l identificazione della giovane ritratta con tale Grace Henshaw, moglie di Samuel Ibbetson di Bissons, paese della contea di Essex. Riguardo alla giovane donna, rappresentata in primo piano con un atteggiamento che ispira ingenuità e dolcezza, non si hanno motivi per invalidare l identificazione con Grace Henshaw, di cui però non sono state reperite notizie che possano ampliare quanto riportato dalle iscrizioni che si trovano sul retro del ritratto stesso. Si potrebbe però ipotizzare che il dipinto, eseguito quando Miss Henshaw era poco più che bambina, sia stato realizzato dal pittore come dono di nozze per il futuro marito della giovinetta, come spesso accadeva nelle famiglie agiate in quel periodo storico. Oltre alle iscrizioni sul retro del dipinti, anche le caratteristiche stilistiche del ritratto richiamano lo stile del noto ritrattista inglese che, all inizio degli anni Sessanta del Settecento, dichiarava di voler cogliere e valorizzare la personalità della figura nell immediatezza di una rappresentazione sobria e priva di orpelli. Miss Henshaw, vestita e acconciata come la moda del sesto settimo decennio del Settecento inglese voleva, viene rappresentata in tutta la freschezza della sua giovane età, con una capigliatura semplice e la mano sinistra delicatamente adagiata sul braccio. Queste componenti, unite ad una fattura pittorica eccellente per l accurata definizione fisionomica, per la contenuta volumetria del morbido incarnato e per le delicate trasparenze della tavolozza, reggono il confronto con lo stile proposto da Reynolds, dopo il suo viaggio in Italia ( ), in opere quali il Ritratto giovanile della moglie Joseph Hamar (Plymouth, City Museum and Art Gallery), il Ritratto non finito di collezione privata (cfr. Reynolds, a cura di N. Penny, New York, 1986, p. 59, fig. 44), o i doppi ritratti delle Ladies Amabel e Mary (The Cleveland Museum of Art) e di John Spencer e sua sorella (The Duke of Devonshire and the Chatsworth Settlement Trustees). Anche l aderenza di Reynolds ai canoni di perfezione, bellezza e armonia ispirati all arte antica e alla tradizione classicista trova qui un esito originale nell immagine della Henshaw, colta nella freschezza, nella delicatezza, nell ingenuità della sua età.[mp]

20 20 il trevigliese per tutti Corso di lingua nostra 3ª lezione In viaggio 3 ème leçon En voyageant Lesson 3 Travelling Ndèm inacc amò nda a spas Mi scusi Dov è la stazione/aeroporto/fermata degli autobus? Mi sono perso, mi può aiutare? Dove posso trovare un taxi? Vorrei un biglietto per Milano. Sola andata o andata e ritorno? Il treno è in ritardo. Da quale binario parte il treno per Milano? Vorrei denunciare il furto/lo smarrimento dei miei bagagli. Dov è il museo? Giri a destra/sinistra, prosegua dritto per 100 metri. Mi indica il centro città? A che ora è il volo per Praga? Quanto costa un biglietto aereo per Madrid? Quanto dura il volo? Vorrei soggiornare in un albergo vicino alla stazione. Vorrei una camera matrimoniale. Vorrei prenotare un soggiorno di 3 giorni per due persone tutto incluso. Devo fare qualche vaccinazione? Mi consiglia un buon ristorante? C è qualche riduzione per i bambini? Excusez moi Où est la gare/l aéroport/l arrête du bus? Je suis perdu. Pouvez vous m aider? Où est ce que je peux trouver un taxi? Je voudrais un ticket pour Milan. Aller seulement ou aller et retour? Le train est en retard. Quel est le quai pour Milan? Je voudrais porter plainte pour le vol/égarement de mon bagage. Où est le musée? Tournez à droite/gauche, puis tout droit pour 100 mètres. Pouvez vous m indiquer le centre ville? À quelle heure est le départ pour Prague? Combien ça coûte un billet d avion pour Madrid? Combien ça dure le vol? Je voudrais séjourner dans un hôtel près de la gare. Je voudrais une chambre pour deux. Je voudrais réserver un séjour de trois jours pour deux, tout compris. Est ce que je dois me vacciner? Pouvez vous me conseiller un bon restaurant? Y a t il des reductions pour le enfants? Excuse me Where is the train station/airport/bus stop? I am lost, could you help me? Where can I find a cab? A ticket to Milan please. Single or return ticket? The train is late. What platform does the train to Milan leave from? I d like to report the theft/loss of my luggage. Where is the Museum? Turn right/left, straight on for 100 meters. Could you please show me where the town centre is? What time is the flight to Prague? What is the fare for a flight to Madrid? How long is the flight? I'd like to stay in a hotel close to the station. A double room please. I'd like to make a reservation for a 3 day stay for 2 people, all included. Do I need to have any injections? Could you recommend a good restaurant? Is there any discount for kids? l ma scüze ndua l è la stassiù/al reoporto/la fermada di pulman? So pö nduè sò, l poderès mia dam na mà? Ndua i è i tàssi? An biglièt per Milà. Dùma a na o pò vegn ndré? Al treno l ria gnamò. l è nduè l binare de Milà? Gh arèse de fa la denuncia ch i ma ciulàt/che troe pö i valise. l è nduè al museo? Al nàghe a destra/sinistra, al nàghe drécc cèn meter. Per nà n centro sa va nduè? A che ùra l è l aparèchio per nà a Praga? Quàt a l è an biglièt per Madrid? Sa sta sö quat? Ma piasérèss stà n d un albergo tecàt a la stassiù. Na camera matrimuniàl per piezè. Vörerèsse prenutà: trì dé per dù persune, con det töt. G arò mìa de fa ì vacinassiù, nè? Nduè che sa mangia pulito? I bagài i paga meno? glossario camera matrimoniale camera singola suite treno stazione biglietto binario vagone fermata volo aereoplano lenzuola cuscino biancheria per il bagno sapone asciugacapelli colazione vocabulaire chambre à un grand lit chambre à un lit suite train gare billet / ticket quai wagon arrêt vol avion drap oreiller linge savon sèche cheveux petit déjeuner vocabulary double room single room suite train station ticket platform carriage stop flight airplane sheets pillow bathroom towels soap hair dryer breakfast vucabulare camera matrimuniàl camera per vü la camera püsé bèla che ghì treno, liturìna stassiù biglièt binare carossa fermada aparechio reoplàno lensöi cüsì salviète de laàs saù fon culassiù

Comune di Treviglio Treviglio Provincia (BG) Scheda riepilogativa dei Lavori Pubblici per Intervento

Comune di Treviglio Treviglio Provincia (BG) Scheda riepilogativa dei Lavori Pubblici per Intervento Altro 500 - Accantonamento per lavori di somma urgenza 50.000,00 50.000,00 50.000,00 501 - Accantonamento per studi ed indagini per aggiornamento del programma 5.000,00 5.000,00 5.000,00 503 - Studio di

Dettagli

Comune di Treviglio Provincia (BG) Scheda riepilogativa con riferimenti di bilancio (ALLEGATO A)

Comune di Treviglio Provincia (BG) Scheda riepilogativa con riferimenti di bilancio (ALLEGATO A) Scheda riepilogativa con riferimenti (ALLEGATO A) 63400 1 - Riqualificazione via F. Cavallotti 1 200 000,00 2007 0,00 0,00 100 000,00 0,00 0,00 500 000,00 2008 0,00 0,00 600 000,00 0,00 0,00 0,00 64350/3

Dettagli

Antonio Marrazzo. Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI

Antonio Marrazzo. Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI Antonio Marrazzo Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano Attività dei diversi settori PROGETTI - N 101 - EDILIZIA SCOLASTICA tot 21.000.402,38 24% STRADE tot 12.155.500 23% ALLOGGI COMUNALI

Dettagli

PeR LAVORI. ESTATe 2008. COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici

PeR LAVORI. ESTATe 2008. COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici Poste Italiane Spa Tassa pagata Invii senza indirizzo AUT. DC/DCI/PD/7919/00/CS del 27-10-00 A tutte le Famiglie del Comune di Curtarolo ESTATe 2008 APeRTI

Dettagli

c. MIGLIORAMENTO ED ESPANSIONE DELLE INFRASTRUTTURE E CON- SEGUENTE VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO

c. MIGLIORAMENTO ED ESPANSIONE DELLE INFRASTRUTTURE E CON- SEGUENTE VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO INFRASTRUTTURE E TERRITORIO Pag. 51 c. MIGLIORAMENTO ED ESPANSIONE DELLE INFRASTRUTTURE E CON- SEGUENTE VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO Quadro di riferimento Le infrastrutture sono lo scheletro del territorio,

Dettagli

Comune di Tradate. Bilancio di previsione 2015 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE CENTRO DI COSTO UFFICIO TECNICO

Comune di Tradate. Bilancio di previsione 2015 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE CENTRO DI COSTO UFFICIO TECNICO Comune di Tradate Bilancio di previsione 2015 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE CENTRO DI COSTO UFFICIO TECNICO Riferimenti Peg Centro di costo n. 901 Ufficio Tecnico Responsabile Centro di costo Geom. Cristina

Dettagli

3. Il rapporto tra il Piano triennale delle opere pubbliche e il Piano dei servizi. 3.1. Qualche considerazione di carattere normativo e programmatico

3. Il rapporto tra il Piano triennale delle opere pubbliche e il Piano dei servizi. 3.1. Qualche considerazione di carattere normativo e programmatico 3. Il rapporto tra il Piano triennale delle opere pubbliche e il Piano dei servizi 3.1. Qualche considerazione di carattere normativo e programmatico La Lr. 12/2005 per il governo del territorio individua

Dettagli

AGORA' 6 Completamento e riqualificazione del comparto orientale del Centro Direzionale di Napoli Nell area orientale della città di Napoli è partita una grande iniziativa di sviluppo. Con la firma della

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E DOTAZIONE L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni come

Dettagli

RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006

RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006 RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006 ENTRATE CODICE RISORSA DESCRIZIONE RISORSA ACCERTATO 3010440 PROVENTI DIVERSI PARCO E VILLA REALE 6.015,00 3020520 FITTI REALI DI FONDI RUSTICI

Dettagli

Tavolo: VERDE URBANO

Tavolo: VERDE URBANO Contributi dai cittadini Tavolo: VERDE URBANO 24 0 5 Più verde in città a) Preservare e Aumentare il Verde comune in città. b) Se un albero va tagliato per qualunque motivo automaticamente se ne pianta

Dettagli

Empoli. Centrale. inquadramento ciclostazioni

Empoli. Centrale. inquadramento ciclostazioni Empoli Centrale numero di treni e passeggeri giornalieri feriali sabato domenica 198 189 124 6.961 4.580 3.315 Localizzazione La stazione di Empoli ha una posizione molto centrale, a poca distanza dal

Dettagli

Cittadini e Amministrazione insieme per progettare il nuovo volto del Centro Storico. Sala della Giostra 19/09/2015

Cittadini e Amministrazione insieme per progettare il nuovo volto del Centro Storico. Sala della Giostra 19/09/2015 Cittadini e Amministrazione insieme per progettare il nuovo volto del Centro Storico Sala della Giostra 19/09/2015 Presentazione Risultati - Il programma Accoglienza partecipanti e caffè di benvenuto Presentazione

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ORGANI ISTITUZIONALI SERVIZI AMMINISTRATIVI. da finanziare 29.748. Amministrazione comunale Villa d'adda Proposta Bilancio di previsione 2009

ORGANI ISTITUZIONALI SERVIZI AMMINISTRATIVI. da finanziare 29.748. Amministrazione comunale Villa d'adda Proposta Bilancio di previsione 2009 ORGANI ISTITUZIONALI Indennità al sindaco, assessori e cons. comunali 28.000,00 Spese diverse per il consiglio e la giunta municipale 700,00 Polizza Amministratori 1.048,00 da finanziare 29.748 SERVIZI

Dettagli

Nuotare a Cinisello Balsamo

Nuotare a Cinisello Balsamo Nuotare a Cinisello Balsamo Piano sviluppo piscine comunali novembre 2012 Daniela Gasparini 1 Gli impianti esistenti PISCINA PAGANELLIvia F.Filzi-telefono 0266048166: n.1vasca a 5 corsie mt.25,5x10,5x1,40

Dettagli

LE NUOVA EDILIZIA SCOLASTICA NEL COMUNE DI CALCINAIA

LE NUOVA EDILIZIA SCOLASTICA NEL COMUNE DI CALCINAIA LE NUOVA EDILIZIA SCOLASTICA NEL COMUNE DI CALCINAIA VERSO IL GRANDE OBIETTIVO Conferenza stampa 11 Maggio 2013 1 UN PO DI STORIA 2 1980 Abitanti nel Comune di Calcinaia 7000 abitanti 1990 2000 2012 +42%

Dettagli

BEPPE GRILLO IL 1 MAGGIO A CASELLE TORINESE AL PRATO FIERA DALLE ORE 17.00 ALLE ORE 19.00

BEPPE GRILLO IL 1 MAGGIO A CASELLE TORINESE AL PRATO FIERA DALLE ORE 17.00 ALLE ORE 19.00 BEPPE GRILLO IL 1 MAGGIO A CASELLE TORINESE AL PRATO FIERA DALLE ORE 17.00 ALLE ORE 19.00 PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2012 Siamo cittadini qualunque; la nostra partecipazione a queste elezioni

Dettagli

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 I conti del cittadino: come sono stati spesi i soldi di tutti Ecco le cifre del conto del bilancio 2005 LE ENTRATE ACCERTATE NEL 2005 SONO STATE PARI AD 43.962.251,42

Dettagli

IL SINDACO IL SEGRETARIO GENERALE f.to FRANCESCO VALDUGA f.to GIUSEPPE DI GIORGIO

IL SINDACO IL SEGRETARIO GENERALE f.to FRANCESCO VALDUGA f.to GIUSEPPE DI GIORGIO Allegato B alla deliberazione giuntale n. 19 di data 16.02.2016 Scheda Peg investimenti 2016-2018 per centro gestore IL SINDACO IL SEGRETARIO GENERALE f.to FRANCESCO VALDUGA f.to GIUSEPPE DI GIORGIO 030000

Dettagli

BILANCIO PARTECIPATIVO: ECCO I RISULTATI Gettonati soprattutto parchi e piste ciclabili

BILANCIO PARTECIPATIVO: ECCO I RISULTATI Gettonati soprattutto parchi e piste ciclabili BILANCIO PARTECIPATIVO: ECCO I RISULTATI Gettonati soprattutto parchi e piste ciclabili Si è chiusa lo scorso 30 settembre la prima fase del bilancio partecipativo. Nelle righe che seguono diamo conto

Dettagli

CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI DI PESISTICA Memorial Alessandro Marinelli

CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI DI PESISTICA Memorial Alessandro Marinelli CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI DI PESISTICA Memorial Alessandro Marinelli Valenzano (BA), 13 14 dicembre2014 INFO LOGISTICHE Agenzia Generale di Bari Via Crisanzio 110/B - Bari Tel.080 5211408 Organizzazione

Dettagli

Per Pombia, Grazioli Sindaco PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2016-2021. attraverso accorgimenti tecnico-legali connessi all incasso delle somme previste, e

Per Pombia, Grazioli Sindaco PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2016-2021. attraverso accorgimenti tecnico-legali connessi all incasso delle somme previste, e PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2016-2021 Imposte e tributi: - riduzione addizionale IRPEF per il bilancio 2017: opereremo una prima riduzione dell addizionale IRPEF, portandola dallo 0,7 allo 0,65%. Questo sarà

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2011

BILANCIO DI PREVISIONE 2011 BILANCIO DI PREVISIONE 2011 Il bilancio di previsione 2011 presenta, rispetto al bilancio assestato 2010, una contrazione sia delle entrate che delle spese correnti. Sulle entrate incide il forte taglio

Dettagli

COMUNE DI CAMPI BISENZIO PROVINCIA DI FIRENZE

COMUNE DI CAMPI BISENZIO PROVINCIA DI FIRENZE COMUNE DI CAMPI BISENZIO PROVINCIA DI FIRENZE PIANO INVESTIMENTI OPERE PUBBLICHE 2008-2009-2010 Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 20 del 27.3.2008 e successiva proposta di variazione della

Dettagli

Centro Storico. Gruppo di lavoro G5 - Centro Storico. Programma Politico 2014 2019. Referente gruppo:

Centro Storico. Gruppo di lavoro G5 - Centro Storico. Programma Politico 2014 2019. Referente gruppo: Centro Storico Gruppo di lavoro G5 - Centro Storico Referente gruppo: Angelo Esposto Candidato Portavoce Consigliere angelo2013@outlook.it Membri Gruppo: Patrizio Monarca Lucio Bernetti Leonardo Rinaldi

Dettagli

BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLE AREE DI PARCHEGGIO A PAGAMENTO. Comune di Desio febbraio 2013

BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLE AREE DI PARCHEGGIO A PAGAMENTO. Comune di Desio febbraio 2013 BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLE AREE DI PARCHEGGIO A PAGAMENTO. Comune di Desio febbraio 2013 CONTENUTI DEL NUOVO BANDO La regolamentazione della sosta a pagamento

Dettagli

Primo Incontro di ascolto in Zona 2

Primo Incontro di ascolto in Zona 2 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Primo Incontro di ascolto in Zona 2 Cascina Cattabrega,via Trasimeno 49 20 luglio 2015 All incontro hanno preso parte 36 persone. I partecipanti sono stati 25

Dettagli

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago.

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago. 31 gennaio 2009 Consiglio comunale ragazzi Verbale Consiglio Comunale dei di sabato 31 gennaio 2009 La riunione si apre alle ore 11.05 con il seguente Ordine del Giorno: 1. Elezione del Sindaco 2. Varie

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 2. Tra le esigenze raccolte relativamente alla Zona nella sua totalità si

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 2. Tra le esigenze raccolte relativamente alla Zona nella sua totalità si Sintesi degli incontri di ascolto di Zona 2 Tra le esigenze raccolte relativamente alla Zona nella sua totalità si segnala la richiesta di: Recuperare edifici ed aree di proprietà comunale in stato di

Dettagli

"PALAFABRIS" (ex "Palazzetto dello Sport di San Lazzaro") Via S. Marco, 53 - Quartiere 3 Est - 35129 PADOVA

PALAFABRIS (ex Palazzetto dello Sport di San Lazzaro) Via S. Marco, 53 - Quartiere 3 Est - 35129 PADOVA Gentili Società, Presidenti, Tecnici, Giudici ed Autorità, con la presente siamo ad inviarvi le informazioni utili all organizzazione della Vs. trasferta a Padova in occasione della ^ prova del Campionato

Dettagli

Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa

Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa Lo scenario: Il punto di partenza L isolamento che Castelfranco Veneto soffre da anni è testimoniato anche dalla mancanza di strategia e di progettualità

Dettagli

Project Financing - paternariato pubblico privato - nuove opportunità per la realizzazione delle opere pubbliche Milano, 19 novembre 2009

Project Financing - paternariato pubblico privato - nuove opportunità per la realizzazione delle opere pubbliche Milano, 19 novembre 2009 Project Financing - paternariato pubblico privato - nuove opportunità per la realizzazione delle opere pubbliche Milano, 19 novembre 2009 Avv. Domenico Segreti Studio Legale Radice & Cereda segreti@uninetlex.com

Dettagli

P R O G E T T O u r b a n i s t i c o (P.A.C.) Piano Attuativo Comunale L E T O R R I/bis

P R O G E T T O u r b a n i s t i c o (P.A.C.) Piano Attuativo Comunale L E T O R R I/bis Dott. Arch. Giuseppe Garbin STUDIO DI ARCHITETTURA E URBANISTICA 33052 Cervignano del Friuli (UDINE) Via Faidutti n. 4 Tel. Fax 0431/33971 E mail: giuseppegarbin@libero.it Regione Friuli Venezia Giulia

Dettagli

Le opere pubbliche. Scala mobile o altro dal parcheggio da Docciola al centro tipo piazza XX Settembre.

Le opere pubbliche. Scala mobile o altro dal parcheggio da Docciola al centro tipo piazza XX Settembre. Le opere pubbliche Complessivamente la rotatoria in via Pisana risulta l opera pubblica maggiormente indicata come priorità. Seguono l adeguamento degli impianti sportivi, il nuovo museo dell alabastro,

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Il progetto di Variante al Piano Urbanistico Particolareggiato PUA con l isolato "D2.1 2118" prevede l'adeguamento del P.P.E. già convenzionato alle previsioni urbanistiche

Dettagli

Mesagne vivibile a piedi e in bicicletta. Studio di fattibilità a cura di Antonio Licciulli, Cosimo Dadorante, Alberto Marescotti

Mesagne vivibile a piedi e in bicicletta. Studio di fattibilità a cura di Antonio Licciulli, Cosimo Dadorante, Alberto Marescotti Mesagne vivibile a piedi e in bicicletta Studio di fattibilità a cura di Antonio Licciulli, Cosimo Dadorante, Alberto Marescotti L Associazione CICLOAMICI FIAB Vision Mesagne e il suo territorio Pianura

Dettagli

SERVIZIO CONTROLLO DI GESTIONE ASSOCIATO

SERVIZIO CONTROLLO DI GESTIONE ASSOCIATO COMUNE DI DERUTA SERVIZIO CONTROLLO DI GESTIONE ASSOCIATO ANALISI ECONOMICHE DEI SERVIZI REPORT PARZIALE ANNO 2013 CONFRONTO CON ANNI 2010-2011-2012 Servizi monitorati: Igiene urbana Asilo nido 1 COMUNE

Dettagli

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Programma Elettorale Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 1 Presentazione La lista civica OBIETTIVO COMUNE nasce dalla volontà di una numerosa squadra

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE del CENTRO SINISTRA SCARPERIA E SAN PIERO

PROGRAMMA ELETTORALE del CENTRO SINISTRA SCARPERIA E SAN PIERO PROGRAMMA ELETTORALE del CENTRO SINISTRA COMUNE di SCARPERIA E SAN PIERO La fusione tra i comuni di Scarperia e San Piero a Sieve, conclusasi il 31/12/2013 con lo scioglimento dei rispettivi Consigli Comunale,

Dettagli

I giovani e le scienze 2015 11-13 aprile. Informazioni utili

I giovani e le scienze 2015 11-13 aprile. Informazioni utili I giovani e le scienze 2015 11-13 aprile Informazioni utili 1. Sede della manifestazione e parcheggio L esposizione si tiene presso la Fast di Milano (piazzale R. Morandi 2 - da piazza Cavour percorrere

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

VII Convegno-Corso Nazionale. Matematica&Realtà. Hotel Ariston, Paestum (Sa) 29 settembre - 1 ottobre 2011

VII Convegno-Corso Nazionale. Matematica&Realtà. Hotel Ariston, Paestum (Sa) 29 settembre - 1 ottobre 2011 Università degli Studi di Perugia Matematica&Realtà VII Convegno-Corso Nazionale Matematica&Realtà Sulla via delle competenze Hotel Ariston, Paestum (Sa) 29 settembre - 1 ottobre 2011 l incontro si propone

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco

COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco Ordinanza n. 46 del 27 Maggio 2013 Oggetto: Modalità di gestione e conferimento Rifiuti Solidi Urbani.- IL SINDACO (In qualità di Autorità

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

PUC3 COMUNE DI PARRANO. Programmi Integrati di Sviluppo Urbano PUC3

PUC3 COMUNE DI PARRANO. Programmi Integrati di Sviluppo Urbano PUC3 PUC3 COMUNE DI PARRANO Programmi Integrati di Sviluppo Urbano PUC3 Interventi per la rivitalizzazione e rifunzionalizzazione delle aree urbane e dei centri storici Riqualificazione dell insediato storico

Dettagli

Viabilità, mobilità ed opere pubbliche

Viabilità, mobilità ed opere pubbliche P a g e 1 Viabilità, mobilità ed opere pubbliche Lunedì 02 Febbraio 2016 Quartiere Libertà Centro Civico Libertà Ore 21:00 Relatore: Paolo Giuseppe Confalonieri Assessore mobilità e sicurezza INTRODUZIONE

Dettagli

SERVIZI A DOMANDA NON PIU ATTIVI IN SEGUITO A GESTIONE DA PARTE DI SOCIETA ESTERNE CONFERITA CON APPALTO PUBBLICO

SERVIZI A DOMANDA NON PIU ATTIVI IN SEGUITO A GESTIONE DA PARTE DI SOCIETA ESTERNE CONFERITA CON APPALTO PUBBLICO SERVIZI A DOMANDA NON PIU ATTIVI IN SEGUITO A GESTIONE DA PARTE DI SOCIETA ESTERNE CONFERITA CON APPALTO PUBBLICO Tariffe determinate comunque dall Ente Conferma tariffe atto G.C. 07 del 14.01.2010: 1)MENSE

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI SCHEMA PROGRAMMA DEI LAVORI PUBBLICI E OPERE PUBBLICHE PIANO TRIENNALE 2006 2007 2008 ELENCO ANNUALE 2006

SETTORE LAVORI PUBBLICI SCHEMA PROGRAMMA DEI LAVORI PUBBLICI E OPERE PUBBLICHE PIANO TRIENNALE 2006 2007 2008 ELENCO ANNUALE 2006 Comune di Follonica SETTORE LAVORI PUBBLICI il Comune di follonica è certificato ISO 14.001/96 SCHEMA PROGRAMMA DEI LAVORI PUBBLICI E OPERE PUBBLICHE PIANO TRIENNALE 2006 2007 2008 ELENCO ANNUALE 2006

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ SAN FELICE SAN LAZZARO VIALE MILANO

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ SAN FELICE SAN LAZZARO VIALE MILANO TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ SAN FELICE SAN LAZZARO VIALE MILANO INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati nei

Dettagli

Il Progetto Scuola è sempre stato un punto importante nel programma del Comune.

Il Progetto Scuola è sempre stato un punto importante nel programma del Comune. SCUOLA CULTURA SPORT ASSOCIAZIONISMO VOLONTARIATO Il Progetto Scuola è sempre stato un punto importante nel programma del Comune. L Amministrazione intenderà: garantire spazi sicuri, curati e funzionali

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

TAGLI AGLI ENTI LOCALI QUINQUENNIO 2010/2015 (valori in milioni di euro)

TAGLI AGLI ENTI LOCALI QUINQUENNIO 2010/2015 (valori in milioni di euro) 1 TAGLI AGLI ENTI LOCALI QUINQUENNIO 2010/2015 (valori in milioni di euro) 2010-2014 2015 2010/15 Tagli alla «politica» 118 D.L. 78/2010 2500 D.L. 201/2011 1450 D.L. 95/2012 2500 100 D.L. 66/2014 376 188

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Livello CILS A2 modulo per l integrazione in Italia. Test di ascolto GIUGNO 2012. numero delle prove 2

Livello CILS A2 modulo per l integrazione in Italia. Test di ascolto GIUGNO 2012. numero delle prove 2 Livello CILS A2 modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 1 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli

Approva l Accordo a Latere sottoscritto dal Comune con R.F.I. S.p.A. e FS Sistemi Urbani;

Approva l Accordo a Latere sottoscritto dal Comune con R.F.I. S.p.A. e FS Sistemi Urbani; PROGETTO PEOPLE MOVER 16 luglio 2011 A cura di Comune di Pisa, SAT e PISAMO Contenuti della delibera del 14 luglio 2011 Contenuti Prende atto dell Accordo di Programma siglato in data 13 aprile 2011 da

Dettagli

Capannori. Speciale lavori pubblici 3. - Inaugurazione nuovo casello autostradale di Capannori

Capannori. Speciale lavori pubblici 3. - Inaugurazione nuovo casello autostradale di Capannori Capannori Speciale lavori pubblici 3 - Inaugurazione nuovo casello autostradale di Capannori Nel trentennale dello spostamento del municipio da Lucca a Capannori festeggiamo una delle più grandi opere

Dettagli

Collega Rivalta in 5 passi Cinque Azioni sinergiche per collegare Rivalta, le sue frazioni, i comuni limitrofi e Torino in modo sostenibile

Collega Rivalta in 5 passi Cinque Azioni sinergiche per collegare Rivalta, le sue frazioni, i comuni limitrofi e Torino in modo sostenibile Collega Rivalta in 5 passi Cinque Azioni sinergiche per collegare Rivalta, le sue frazioni, i comuni limitrofi e Torino in modo sostenibile L attuale Amministrazione attenta ai temi della sostenibilità

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE 2009/2011 (Decreto Legislativo 163 del 12.04.2006 e s.m.i.- Legge Regionale 3 del 27.02.2007 e s.m.i.

PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE 2009/2011 (Decreto Legislativo 163 del 12.04.2006 e s.m.i.- Legge Regionale 3 del 27.02.2007 e s.m.i. (PROVINCIA DI SALERNO) IX SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE 2009/2011 (Decreto Legislativo 163 del 12.04.2006 e s.m.i.- Legge Regionale 3 del 27.02.2007 e s.m.i.)

Dettagli

1. Attrezzature scolastiche DATI GENERALI PLANIMETRIA FOTOGRAFIE DATI URBANISTICI DATI UTENZA E ATTREZZATURE ATTREZZATURE E SICUREZZA VINCOLI

1. Attrezzature scolastiche DATI GENERALI PLANIMETRIA FOTOGRAFIE DATI URBANISTICI DATI UTENZA E ATTREZZATURE ATTREZZATURE E SICUREZZA VINCOLI 1. Attrezzature scolastiche N SCHEDA 84 DATI GENERALI TIPOLOGIA 1.1 asilo nido PROPRIETA' pubblica SPECIFICA PROP comunale LOCALITA' PONTECCHIO GESTIONE mista INDIRIZZO via Porrettana 197 DENOMINAZIONE

Dettagli

Fondazione Pirelli Educational. Scuola secondaria di I grado

Fondazione Pirelli Educational. Scuola secondaria di I grado Fondazione Pirelli Educational 2015 2016 Laboratori Fondazione Pirelli Per l anno scolastico 2015-2016 la Fondazione organizza un programma gratuito di percorsi didattici e creativi rivolto alle scuole

Dettagli

Auto elettrica a noleggio e colonnina di ricarica, un passo verso la sostenibilità

Auto elettrica a noleggio e colonnina di ricarica, un passo verso la sostenibilità Auto elettrica a noleggio e colonnina di ricarica, un passo verso la sostenibilità Ultima modifica il 31 Maggio 2016 VERBANIA - E stata inaugurata oggi, ed è già in funzione, la prima colonnina per ricaricare

Dettagli

Comune di Robecchetto con Induno Provincia di Milano. PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO 2009 Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12.

Comune di Robecchetto con Induno Provincia di Milano. PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO 2009 Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12. Comune di con Induno Provincia di Milano PIA DI GOVER DEL TERRITORIO 29 Legge Regionale 11 marzo 25, 12 Piano dei Servizi SA.3 Catalogo delle attrezzature pubbliche di uso pubblico Modificato a seguito

Dettagli

Hotel Motel Luna ****

Hotel Motel Luna **** Hotel Motel Luna **** Novegro di Segrate (MI) CONVENZIONE L Hotel Motel Luna**** ha il piacere di proporre a tutti gli espositori dell evento BIMBINFIERA uno sconto di 10,00 su tutto il listino in vigore

Dettagli

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target miglioramento della sicurezza 2.01.01 rotatoria XXV Aprile: approvazione progetto esecutivo entro il 30/4/2015, avvio dei lavori

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

UBICAZIONE Il Comune di Legnano

UBICAZIONE Il Comune di Legnano Ex Fonderia LEGNANO UBICAZIONE Il Comune di Legnano Il Comune di Legnano ha 60.000 abitanti ed è situato a circa 20 km a nord ovest di Milano. L area della Ex Fonderia, inserita in un contesto prettamente

Dettagli

DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ELENCO DEI LAVORI PUBBLICI PER L ANNO 2010 APPROVAZIONE PROGETTI.

DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ELENCO DEI LAVORI PUBBLICI PER L ANNO 2010 APPROVAZIONE PROGETTI. Servizio Lavori Pubblici e Progetti Ufficio Lavori Pubblici DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N 044 del 30.03.2010 OGGETTO: ELENCO DEI LAVORI PUBBLICI PER L ANNO 2010 APPROVAZIONE PROGETTI. L anno duemiladieci

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici I Incontro di ascolto in Zona 3 presso Circolo ACLI Milan Noeuva, via Pascoli 4 22 luglio 2015

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici I Incontro di ascolto in Zona 3 presso Circolo ACLI Milan Noeuva, via Pascoli 4 22 luglio 2015 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici I Incontro di ascolto in Zona 3 presso Circolo ACLI Milan Noeuva, via Pascoli 4 22 luglio 2015 All incontro hanno partecipato 40 persone registrate (più alcuni

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE

CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE INDICE A. INDICAZIONE DELLE NECESSITÀ FUNZIONALI, DEI REQUISITI E DELLE SPECIFICHE PRESTAZIONI CHE DEVONO ESSERE PRESENTI NELL INTERVENTO IN MODO CHE RISPONDA

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA Il progetto per la riqualificazione di Piazza dei Martiri e Piazza Vittorio Emanuele II si sviluppa intorno all idea centrale di realizzare un grande spazio urbano con continuità

Dettagli

SCUOLA MEDIA EINSTEIN REGGIO EMILIA

SCUOLA MEDIA EINSTEIN REGGIO EMILIA SCUOLA MEDIA EINSTEIN REGGIO EMILIA ELEZIONE DEL 1 Qualora io venissi eletto, intendo proporre le seguenti 1) Abbellire la nostra scuola e costruire altre aule nuove. 2) Mettere più giochi per ragazzi

Dettagli

COMUNE DI CARPENEDOLO PROVINCIA DI BRESCIA BILANCIO PLURIENNALE - ENTRATE TRIENNIO 2012-2014

COMUNE DI CARPENEDOLO PROVINCIA DI BRESCIA BILANCIO PLURIENNALE - ENTRATE TRIENNIO 2012-2014 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE AVANZO DI AMMINISTRAZIONE AVANZO AMMINISTRAZIONE: VINCOLATO PROVENTI CONCESSIONI EDILIZIE AVANZO DI AMMINISTRAZIONE: VINCOLATO MONETIZZAZIONI AVANZO DI AMMINISTRAZIONE: ALIENAZIONI

Dettagli

COMUNE DI STORO BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PIANO GENERALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2011 2016

COMUNE DI STORO BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PIANO GENERALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2011 2016 COMUNE DI STORO BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PIANO GENERALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2011 2016 Allegato e parte integrante della relazione previsionale e programmatica approvata dal consiglio comunale con

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO S.U.A.P. PER LA REALIZZAZIONE DEL CENTRO SERVIZI MONTE ROSA

RELAZIONE PROGETTO S.U.A.P. PER LA REALIZZAZIONE DEL CENTRO SERVIZI MONTE ROSA RELAZIONE PROGETTO S.U.A.P. PER LA REALIZZAZIONE DEL CENTRO SERVIZI MONTE ROSA Il presente progetto è relativo all attuazione delle previsioni del PGT vigente relativamente all AREA B9 (area di concentrazione

Dettagli

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino 13/286 Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino ASSUNZIONE DI UN FINANZIAMENTO FINALIZZATO ALLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO RESIDUO CORRELATO ALLA REALIZZAZIONE DEL CENTRO DEL DESIGN

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento

Provincia Autonoma di Trento Provincia Autonoma di Trento COMUNE di: REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEL CONTRIBUTO DI CONCESSIONE Legge provinciale 5 settembre 1991 n. 22 e s.m. 1 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione pag. 3 Art.

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici. Terzo incontro di ascolto in Zona 2. Casa delle Associazioni, via Miramare 9.

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici. Terzo incontro di ascolto in Zona 2. Casa delle Associazioni, via Miramare 9. Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Terzo incontro di ascolto in Zona 2 Casa delle Associazioni, via Miramare 9 16 Settembre 2015 Il terzo incontro di ascolto con i cittadini della zona 2 ha avuto

Dettagli

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI PROVINCIA DI TORINO TAVOLO AGENDA 21 Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE

Dettagli

STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1

STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1 Sabrina Spaghi Università

Dettagli

2005 100,000 4 Opere civili per Realizzazione Parcheggio "Scalo Ferroviario" 2005 500,000 680,000 7

2005 100,000 4 Opere civili per Realizzazione Parcheggio Scalo Ferroviario 2005 500,000 680,000 7 n. ord. Denominazione dell'opera pubblica Anno 1 Collegamento acquedotto comunale a rete AGSM in loc. Campagnetta 2 Realizzazione di un "Centro civico" in Piazza del Campagnol Costo totale presunto ) 206,000

Dettagli

Elenco per priorità generale

Elenco per priorità generale Comune di Isola Delle Femmine Elenco per priorità generale Triennio di riferimento 2009-2011 Reti distribuzione energia elettrica e gas Interventi volti all'autoproduzione energetica per i seguenti edifici

Dettagli

9 ambito progettuale stazione ferroviaria

9 ambito progettuale stazione ferroviaria 9 ambito progettuale stazione ferroviaria Project manager: gruppo dirigenti: master plan e progettazione urbanistica: progettazione urbana: progettazione opere pubbliche: Lavorare in team si lavora in

Dettagli

Comune di Greve in Chianti Provincia di Firenze

Comune di Greve in Chianti Provincia di Firenze DETERMINAZIONE N. 32 DEL 15.03.2012 N. Registro generale 094 OGGETTO: NOMINA DEI RESPONSABILI DEI PROCEDIMENTI E DELLE ISTRUTTORIE, DELLE MANUTENZIONI E ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE COMUNALE. adotta la

Dettagli

PROGRAMMA POLITICO PER LA LEGISLATURA 2016 2021

PROGRAMMA POLITICO PER LA LEGISLATURA 2016 2021 Il Movimento Politico NoiCambiamo si affaccia per la prima volta sulla scena politica Nojana e si presenta come l unica vera novità volendo offrire all Elettorato attivo un autentica alternativa alle cosiddette

Dettagli

C O M U N E D I U D I N E D I P A R T I M E N T O P R O G R A M M A Z I O N E POLITICHE FINANZIARIE, ACQUISTI E ATTIVITA PRODUTTIVE

C O M U N E D I U D I N E D I P A R T I M E N T O P R O G R A M M A Z I O N E POLITICHE FINANZIARIE, ACQUISTI E ATTIVITA PRODUTTIVE ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE N. DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL C O M U N E D I U D I N E D I P A R T I M E N T O P R O G R A M M A Z I O N E POLITICHE FINANZIARIE, ACQUISTI E ATTIVITA PRODUTTIVE ALLEGATO A

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER LE OO.PP. TRIENNIO 2014 2016 L U.O. LL.PP. IL DIRIGENTE DEL SETTORE

PIANO TRIENNALE PER LE OO.PP. TRIENNIO 2014 2016 L U.O. LL.PP. IL DIRIGENTE DEL SETTORE V Settore Servizi Al Territorio U.O. LL.PP. PIANO TRIENNALE PER LE OO.PP. TRIENNIO 2014 2016 L U.O. LL.PP. IL DIRIGENTE DEL SETTORE PROGRAMMA TRIENNALE OO.PP. TRIENNIO 2014-2016 RELAZIONE GENERALE Il presente

Dettagli

Alla cortese attenzione degli assessori Viabilità (Claudio Lubatti) ed Ambiente (Enzo La Volta) del Comune di Torino

Alla cortese attenzione degli assessori Viabilità (Claudio Lubatti) ed Ambiente (Enzo La Volta) del Comune di Torino Alla cortese attenzione degli assessori Viabilità (Claudio Lubatti) ed Ambiente (Enzo La Volta) del Comune di Torino Coerentemente con quanto dichiarato e nelle intenzioni del Biciplan di Torino approvato

Dettagli

R.D. ITALIA RACCOLTA DIFFERENZIATA SRL

R.D. ITALIA RACCOLTA DIFFERENZIATA SRL R.D. ITALIA RACCOLTA DIFFERENZIATA SRL R.D. ITALIA 2 IL VALORE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA Nell attuale scenario, dove la produzione di rifiuti è costantemente in crescita e la cui gestione comporta sempre

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE DI ATTIVITA' E DI PROMOZIONE INDUSTRIALE (2015 2016 2017)

PROGRAMMA TRIENNALE DI ATTIVITA' E DI PROMOZIONE INDUSTRIALE (2015 2016 2017) PROGRAMMA TRIENNALE DI ATTIVITA' E DI PROMOZIONE INDUSTRIALE (2015 2016 2017) Relazione triennale di attività e di promozione industriale (2015-2016-2017) Piano economico preventivo pluriennale (2015-2016-

Dettagli

GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA

GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA a.s. 2014-2015 L.1 Prof. Vincenzo Ninni 1 FINALITA DEL CORSO IL CORSO DI GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO HA IL COMPITO DI FORNIRE TUTTE LE INDICAZIONI

Dettagli

La sottoscritta Arch. Arianna Macaccari, con studio in Negrar (VR), via

La sottoscritta Arch. Arianna Macaccari, con studio in Negrar (VR), via VARIANTE E UTLIMAZIONE OPERE AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE RELATIVO LA ZONA D3/1 IN LOC. SAN VITO La sottoscritta Arch. Arianna Macaccari, con studio in Negrar (VR), via S.G.Calabria 9, tecnico incaricato

Dettagli

T U L L I O S A R T I a r c h i t e t t o

T U L L I O S A R T I a r c h i t e t t o 1.1 Dati anagrafici Cognome: Sarti Nome: Tullio Luogo di nascita: Napoli Data di nascita: 01-07- 59 Residenza: 40134 - Bologna 2, Via Rino Ruscello. Studio: 40134 - Bologna 2, Via Rino Ruscello. Tel.-

Dettagli

Comune di Arluno. 21 Progetti

Comune di Arluno. 21 Progetti Comune di Arluno 21 Progetti Scheda di progetto 1/21 Tecnico settori urbanistica ed ecologia Piano regolatore generale con supervisione del PTCP e della VAS Tempi del progetto L intera comunità Il nuovo

Dettagli

Bari, an European SMART CITY. Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari

Bari, an European SMART CITY. Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari Bari, an European SMART CITY Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari I cambiamenti climatici sono un fenomeno di portata globale, tuttavia le città possono contribuire in maniera

Dettagli

Programma amministrativo

Programma amministrativo Programma amministrativo AMBIENTE E SOSTENIBILITA Riduzione dei rifiuti: Redazione del Piano Comunale per la Riduzione della Produzione dei Rifiuti. Il Piano è uno strumento necessario per individuare

Dettagli

CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE PAESAGGISTICA ED URBANISTICA DEL SISTEMA DEI PARCHI URBANI RELAZIONE ILLUSTRATIVA ( 33684495 )

CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE PAESAGGISTICA ED URBANISTICA DEL SISTEMA DEI PARCHI URBANI RELAZIONE ILLUSTRATIVA ( 33684495 ) CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE PAESAGGISTICA ED URBANISTICA DEL SISTEMA DEI PARCHI URBANI RELAZIONE ILLUSTRATIVA ( 33684495 ) Comune di Ciriè TRE ETTARI concorso di idee 2 SPIEGAZIONI DELLE SCELTE

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE AI SENSI DELLA LEGGE 12 LUGLIO 2011 N. 106 ART. 5 COMMA 9 PER LA RIQUALIFICAZIONE DI EDIFICI NON RESIDENZIALI DISMESSI SITI IN ROVIGO VIA PORTA A MARE N. 10 PROPRIETÀ:

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli