L Autoelettrica: il contributo dei trasporti per l ambiente.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L Autoelettrica: il contributo dei trasporti per l ambiente."

Transcript

1 L Autoelettrica: il contributo dei trasporti per l ambiente. Avv. Natascia Montanari ENEL - Studi legislativi Roma, 27 Aprile 2012

2 Indice degli argomenti 1. I veicoli elettrici: funzionamento e prospettive di mercato 2. La politica europea per una mobilità sostenibile 3. I modelli di sviluppo dell infrastruttura di ricarica: tra regolazione e libero mercato 4. La soluzione italiana nelle delibere AEEG e nelle iniziative legislative 5. La visione di Enel 2

3 1932/39: lo scozzese Robert Anderson inventa la prima auto elettrica 3

4 Vantaggi auto elettrica: Auto elettrica Il settore dei trasporti civili è responsabile di circa il 23% delle emissioni di C02 sul totale mondiale (70% trasporto su strada) Le emissioni secondo i piani della UE dovranno ridursi dell 80-95% entro il 2050 rispetto al 1990 L auto elettrica consente l azzeramento di tutti gli inuinanti locali: PM10, ossidi di azoto, idrocarburi incombusti, ossido di carbonio Le emissioni di gas serra (CO2) vengono abbattute di circa il 50%* rispetto ai veicoli a propulsione termica Il risparmio energetico medio è dell ordine del 40%*, grazie ad un efficienza energetica complessiva nettamente superiore a motore termico tradizionale * calcolo cd well to wheel (dal pozzo alla ruota) 4

5 Veicoli elettrici: componenti principali Batteria I miglioramenti in uesto settore sono alla base del rinnovato interesse verso la mobilità elettrica: le odierne batterie agli ioni di litio presentano capacità specifica compresa tra 140 e 170Wh/kg con autonomia di circa 100/150 KM Motore elettrico I motori elettrici sono, allo stato attuale della tecnologia, in grado di fornire ottime performance in termini prestazionali (potenza analoga ai motori a combustione interna) e di efficienza: il rendimento del motore termico è pari a circa il 20-22%, il powertrain elettrico supera l 80% Presa di ricarica Sistema di controllo Sono possibili due tipi di ricarica per la batteria Li-ion: Veloce, con presa in grado di gestire 20-50kW AC di potenza (durata della ricarica < 1h) Lenta, con presa in grado di gestire fino a ~3.5kW AC di potenza (durata della ricarica ~6 ore) Il sistema di controllo integra e sovrintende tutte le funzioni del mezzo, da uelle standard, come la gestione della dinamica di marcia, a uelle specifiche dei veicoli elettrici, come la procedura di ricarica ed il management delle batterie, nonché la frenatura rigenerativa 5

6 Veicoli elettrici: funzionamento BEV Concept Nei veicoli elettrici (BEV, Battery Electric Vehicles) la catena energetica è costituita da una batteria, uno o più motori elettrici reversibili, un sistema di controllo che sovrintende al funzionamento ed infine un interfaccia di collegamento per la ricarica. Di norma essi sono dotati di frenata rigenerativa e non presentano emissioni durante il funzionamento Schema di funzionamento BEV Batteria Motore Elettrico Presa Sistema di Controllo-HMI 6

7 Veicoli PHEV: funzionamento PHEV Concept Nei Plugin Hybrid Electric Vehicles ( PHEV ) la trazione può essere fornita sia da motore elettrico sia da uello a combustione interna ( ICE ). Il funzionamento può uindi essere puro elettrico o ibrido a seconda del ciclo di marcia. Le batterie, dimensionate in modo da fornire alcune decine di chilometri di autonomia, si possono ricaricare tramite ICE, in frenata o con la rete elettrica Schema di funzionamento - PHEV Power Switch ICE Serbatoio Motore Elettrico Batteria Presa Sistema di Controllo-HMI 7

8 Veicoli Series Hybrid: funzionamento Series Hybrid Concept Nei veicoli ibridi serie la trazione è solo elettrica. Il motore endotermico (ICE) è di piccole dimensioni ed ha la funzione di estendere l autonomia (Range Extender, RE ) ricaricando le batterie tramite generatore. Queste ultime possono fornire una certa autonomia per la marcia in puro elettrico con ICE spento ed essere ricaricate da rete elettrica Schema di funzionamento Series Hybrid Generatore ICE Serbatoio Motore Elettrico Batteria Presa Sistema di Controllo-HMI 8

9 Veicoli elettrici Prospettive di mercato Ø Ø Al 2020 la penetrazione di auto elettriche (a batteria e ibride plugin) sul totale auto immatricolate all anno in Italia varierà tra il 5-6% e il 30%, con un parco circolante potenziale compreso tra e veicoli Il tasso di diffusione delle auto elettriche nel prossimo decennio sarà funzione anche delle misure di supporto adottate: Incentivi alla domanda per l acuisto di veicoli Definizione di un uadro regolatorio chiaro per i gestori dell infrastruttura e per gli energy vendor semplificazione della regolamentazione in merito alla realizzazione di punti di ricarica pubblici e privati Sviluppo delle flotte elettriche da parte di istituzioni e aziende di servizio pubblico Definizione di standard tecnici unitari a livello nazionale ed europeo per le infrastrutture e i protocolli di comunicazione 9

10 La politica europea per una mobilità sostenibile (1/3) Ø Regolamento 443/2009: Ø obbliga gli auto costruttori all utilizzo di nuove tecnologie idonee ad un effettiva riduzione dell emissioni climalteranti dei veicoli, al fine di raggiungere entro il 2012 il valore medio di 120 g CO2/Km per autovettura, 95 g CO2/km entro il 2020 Ø Incentiva industria automobilistica ad investire in nuove tecnologie Ø Direttiva 2009/33/CE sulla promozione di veicoli puliti e a basso consumo energetico nel trasporto stradale: Ø impone alle amministrazioni aggiudicatrici, agli enti aggiudicatori e a taluni operatori di tener conto dell impatto energetico e dell impatto ambientale di sostanze inuinanti, al momento dell acuisto di veicoli adibiti al trasporto su strada al fine di promuovere e stimolare il mercato dei veicoli puliti Ø È stata recepita in Italia con Dlgs n. 24/2011: espresso riferimento ai veicoli elettrici 10

11 La politica europea per una mobilità sostenibile (2/3) Ø Comunicazione della Commissione COM (2010) 112 def. sulla strategia europea per i veicoli puliti ed efficienti sul piano energetico: evidenzia numerose azioni necessarie all attuazione di un uadro normativo per la mobilità elettrica. In particolare: assicurare che i veicoli elettrici siano sicuri tanto uanto uelli tradizionali promuovere norme comuni che consentano a tutti i veicoli di essere ricaricati ovunue nell UE realizzare una rete adeguata per la ricarica elettrica per soddisfare i fabbisogni di chi utilizzerà i veicoli elettrici Promuovere ricerca sul riciclaggio batterie 11

12 La politica europea per una mobilità sostenibile (3/3) Ø Comunicazione della Commissione COM (2011)112: stabilisce una tabella di marcia verso riduzione emissioni interne dell 80% entro il 2050 indicando che l elettricità svolgerà un ruolo centrale nell economia a bassa intensità di carbonio soprattutto sostituendo i combustibili fossili nel settore del trasporto Ø Libro Bianco dei Trasporti 2011: un ambiziosa tabella di marcia che fissa una serie di iniziative strategiche intese a rivoluzionare, di ui al 2050, il sistema europeo dei trasporti incrementandone la competitività, accrescendo la mobilità e riducendo le emissioni di CO2. Tra gli obiettivi: dimezzare entro il 2030 l uso delle auto ad alimentazione convenzionale ed eliminarle del tutto entro il 2050; ricerca ed innovazione tecnologica, tuttavia non vengono mai richiamate specifiche tecnologie di alimentazione delle vetture mentre solo nei documenti di lavoro preparatori si trovano diversi riferimenti ad elettricità, idrogeno e biocarburanti. 12

13 I modelli di sviluppo della infrastruttura di ricarica Infrastruttura integrata alla rete elettrica Le stazioni di ricarica sono pienamente integrate negli asset del DSO e considerate parte della rete elettrica I costi della infrastruttura sono socializzati La relazione commerciale per la fornitura di elettricità è tra consumatore e fornitore di energia No pagamento di un access fee 13

14 I modelli di sviluppo della infrastruttura di ricarica Infrastruttura separata Infrastruttura di ricarica separata rispetto alla rete Gestore del servizio di ricarica gestisce infrastruttura consentendo accesso a diversi fornitori viene autorizzato a livello comunale Principio chi usa paga : l operatore addebiterà al fornitore di elettricità un costo di accesso all infrastruttura 14

15 I modelli di sviluppo della infrastruttura di ricarica Fornitore indipendente di servizi di e-mobility Fornitore indipendente del servizio di e-mobility che installa infrastruttura proprietaria e fornisce energia insieme ad altri servizi Fornitore può essere ente pubblico o privato autorizzato Cliente paga i servizi di e-mobility non solo consumo di energia elettrica 15

16 I modelli di sviluppo della infrastruttura di ricarica Spot operator Infrastruttura e servizio di ricarica gestiti entrambi da uno spot operator (gestore di parcheggi) - no proprietario di infrastruttura Infrastruttura pubblica data in gestione allo spot operator che controlla la vendita/rivendita di elettricità Cliente potrebbe essere costretto a concludere più contratti con più operatori per coprire un intera area di suo interesse 16

17 Il modello italiano: i provvedimenti dell AEEG (1/2) L Autorità per l energia elettrica ed il gas ha adottato i seguenti provvedimenti: Ø Deliberazione 19 aprile 2010 ARG/elt 56/10 la uale prevede la possibilità di utilizzare il punto di prelievo destinato all alimentazione di pompe di calore per il riscaldamento degli ambienti anche per l alimentazione di infrastrutture di ricarica private per veicoli elettrici Ø Deliberazione 15 dicembre 2010 ARG/elt 242/10 la uale stabilisce delle disposizioni speciali per la sperimentazione di sistemi di ricarica pubblica dei veicoli elettrici e prevede che ai progetti pilota selezionati per la sperimentazione venga garantita una copertura dei costi pari a 728 euro l anno per punto di prelievo sino al 31 dicembre

18 Il modello italiano: i provvedimenti dell AEEG (2/2) Ø La delibera dell AEEG delinea tre modelli di riferimento:» Modello distributore in cui il servizio di ricarica è offerto dalle società di distribuzione di energia elettrica e dove ogni punto di ricarica è condiviso da più clienti finali con offerte energia in concorrenza;» Modello service provider in esclusiva dove il servizio di ricarica viene offerto da un soggetto terzo in esclusiva territoriale;» Modello service provider in concorrenza in cui il servizio è garantito da soggetti che competono tra loro con proprie infrastrutture e offerte esclusive per la ricarica; Ø Deliberazione 13 luglio 2011 ARG/elt 96/2011: sono stati selezionati, tra gli altri, due progetti ENEL 18

19 Il modello italiano: disposizioni in vigore Ø Legge 4 aprile 2012 n. 35 di conversione del Decreto Legge Semplificazione e Sviluppo: prevede la Segnalazione Certificata Inizio Attività (SCIA) per l installazione delle colonnine di ricarica per auto elettrica. Ø L Assemblea del Senato ha approvato in data 24 aprile 2012 il disegno di legge di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 2 marzo 2012, n. 16, Disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento. Il testo prevede una procedura semplificata di pagamento delle accise e riduce gli oneri amministrativi che ostacolano la diffusione delle reti di distribuzione di energia per auto elettriche 19

20 Il modello italiano: provvedimenti in discussione in Parlamento Ø DDL Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani : all art. 6, affida alle società di distribuzione il compito di realizzare e installare, su suolo pubblico, dispositivi di ricarica dei veicoli a trazione elettrica dotati di misuratore elettronico tele gestito ed attribuisce all AEEG il compito di predisporre un sistema tariffario per la remunerazione della realizzazione delle infrastrutture di ricarica. Il disegno di legge è attualmente all esame presso la Commissione Ambiente della Camera in uarta lettura (Relatore On.le Realacci PD). Se il testo verrà modificato dovrà passare di nuovo al Senato per la uinta lettura. Ø DDL Disposizioni per la realizzazione di reti infrastrutturali a servizio dei veicoli alimentati ad energia elettrica (AC 2844): il DDL costituisce un testo unico che raggruppa le varie iniziative parlamentari presentate nel tempo da On. Ghiglia (PDL), On. Lulli (PD), On. Scalera (PDL). Il DDL fa propria l esigenza da un lato di sviluppare una adeguata infrastruttura di ricarica e dall altro di incoraggiare, tramite incentivi, agevolazioni fiscali e tariffarie, la domanda di veicoli elettrici da parte dei consumatori finali. 20

21 La visione di Enel Public Station Funzionalità Home Station Trifase Fino a 20 kw 2 standard di presa Accesso al servizio mediante uso di card elettronica Autenticazione contratto centralizzata Comunicazione wireless con il sistema centrale Comunicazione power line tra stazione di ricarica e auto Acuisizione dati e trasmissione al centro per ogni singola ricarica Controllo centralizzato di tutta l infrastruttura di campo Monofase Fino a 3,3 kw 2 standard di presa Enel ha sviluppato e certificato gli apparati per la ricarica dei veicoli elettrici a partire dal know-how sul contatore elettronico, già installato ed operativo in oltre 32 milioni di unità 21

22 Esperienza Enel nella: Mobilità Elettrica Attivita in corso: progetto pilota infrastruttura di ricarica pubblica ed accordi con car manufacturer Progetto E- Mobility Sviluppata infrastruttura di ricarica e centro di gestione (Clearing House) In corso sperimentazione in tre città (Roma, Pisa, Milano) con 400 punti di ricarica privati e pubblici e 100 Smart Electric Drive Progetti AEEG 300 punti di ricarica distribuiti tra Bologna, Genova, Bari, Perugia, Reggio Emilia, Rimini Principali Iniziative in corso Accordi con case automobilistiche per progetti pilota (Mercedes-Smart; Nissan Renault: Twizy ; Piaggio: Porter, MP3; Peugeot: ION) Accordo con aziende di servizio (Maggiore; Poste) Progetti in corso con Regioni e distributori locali per Interoperabilità e Intermodalità (Emilia Romagna; HERA; A2A) Partecipazione attiva ai Comitati e Progetti Europei per la definizione di standard tecnologici e di mercato Trattativa in corso con Total ERG Ricerca su Fast Charging in collaborazione con Endesa Promozione tecnologie di ricarica Enel in Latam 22

23 Il modello-obiettivo Infrastruttura di ricarica regolata e gestita dal distributore di energia elettrica Ø Ø Ø Ø Ø Ø Infrastruttura di ricarica come parte integrante della rete elettrica in ambito pubblico e in ambito privato/domestico; Sistema centrale di gestione dell infrastruttura di ricarica che gestisce i processi legati alla ricarica dei veicoli elettrici (identificazione clienti, raccolta dati su singole ricariche, attribuzione delle ricariche a ciascun venditore di energia elettrica e al contratto di ricarica del singolo cliente); La fornitura non è più associata ad un unico punto fisico, ma ad un contratto per ricarica, che può essere offerto ai clienti da diversi venditori di energia in concorrenza (modello coerente con il mercato liberalizzato dell energia) Fornitura di energia in regime di concorrenza in linea con le regole del mercato dell energia Pianificazione coordinata dello sviluppo dell infrastruttura di rete e controllo e ottimizzazione degli impatti Adozione di standard tecnologici comuni 23

24 Con Enel drive, Enel guida il cambiamento Ich glaube an das Pferd. Das Automobil ist nur eine vorübergehen de Erscheinung Io credo nel cavallo. L'automobile è solo un fenomeno temporaneo Kaiser Wilhem II,

Audizione Enel presso le Commissioni riunite IX e X della Camera dei Deputati. Roma, 2 Febbraio 2011

Audizione Enel presso le Commissioni riunite IX e X della Camera dei Deputati. Roma, 2 Febbraio 2011 Audizione Enel presso le Commissioni riunite IX e X della Camera dei Deputati Roma, 2 Febbraio 2011 Veicoli elettrici Vantaggi e benefici Il risparmio energetico medio conseguibile dai veicoli elettrici

Dettagli

L impegno di Enel per la mobilità elettrica Convegno Green City Energy

L impegno di Enel per la mobilità elettrica Convegno Green City Energy L impegno di Enel per la mobilità elettrica Convegno Green City Energy Pisa, 26 Maggio 2011 Veicoli elettrici Vantaggi e benefici Il risparmio energetico medio conseguibile dai veicoli elettrici rispetto

Dettagli

Workshop mobilità sostenibile per le amministrazioni pubbliche. Avv. Natascia Montanari Ufficio Studi Legislativi Affari Istituzionali ENEL S.p.A.

Workshop mobilità sostenibile per le amministrazioni pubbliche. Avv. Natascia Montanari Ufficio Studi Legislativi Affari Istituzionali ENEL S.p.A. Workshop mobilità sostenibile per le amministrazioni pubbliche Avv. Natascia Montanari Ufficio Studi Legislativi Affari Istituzionali ENEL S.p.A. Rimini, 7 Novembre 2013 La lotta al cambiamento climatico

Dettagli

Andrea Zara Innovazione e Ambiente Divisione Ingegneria e Innovazione. Convegno Ripensare mobilità e trasporto Provincia di Viterbo, 24 Marzo 2011

Andrea Zara Innovazione e Ambiente Divisione Ingegneria e Innovazione. Convegno Ripensare mobilità e trasporto Provincia di Viterbo, 24 Marzo 2011 L impegno Enel per la Mobilità Elettrica Andrea Zara Innovazione e Ambiente Divisione Ingegneria e Innovazione Convegno Ripensare mobilità e trasporto Provincia di Viterbo, 24 Marzo 2011 Veicoli elettrici

Dettagli

L impegno di Enel per lo sviluppo della mobilità elettrica. Milano, 28 Ottobre 2011

L impegno di Enel per lo sviluppo della mobilità elettrica. Milano, 28 Ottobre 2011 L impegno di Enel per lo sviluppo della mobilità elettrica Milano, 28 Ottobre 2011 Enel per la mobilità elettrica Veicoli elettrici: Overview I progetti pilota di Enel Prospettive di mercato 2 Enel per

Dettagli

Il progetto Mobilità Elettrica di Enel Il caso di Pisa. Andrea Zara Divisione Ingegneria e Innovazione Area Innovazione e Ambiente

Il progetto Mobilità Elettrica di Enel Il caso di Pisa. Andrea Zara Divisione Ingegneria e Innovazione Area Innovazione e Ambiente Il progetto Mobilità Elettrica di Enel Il caso di Pisa Andrea Zara Divisione Ingegneria e Innovazione Area Innovazione e Ambiente Veicoli elettrici Prospettive di mercato e benefici ambientali Gli scenari

Dettagli

Il progetto Enel per la mobilità elettrica L Emilia Romagna come modello per l Europa

Il progetto Enel per la mobilità elettrica L Emilia Romagna come modello per l Europa Il progetto Enel per la mobilità elettrica L Emilia Romagna come modello per l Europa Fulvia Fazio, Sviluppo Smart Grids Italia Bologna 4 maggio 2012 Lo scenario complessivo Mobilità, energia, ambiente

Dettagli

Workshop Infrastrutture L Impegno Enel per la Mobilità Elettrica. Antonio Coccia Enel Ingegneria e Innovazione

Workshop Infrastrutture L Impegno Enel per la Mobilità Elettrica. Antonio Coccia Enel Ingegneria e Innovazione Workshop Infrastrutture L Impegno Enel per la Mobilità Elettrica Antonio Coccia Enel Ingegneria e Innovazione Veicoli elettrici Focus Efficienza Energetica L analisi Well-To-Wheel ( dal pozzo alla ruota

Dettagli

Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici. Maggio 2012

Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici. Maggio 2012 Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici Maggio 2012 Lo scenario complessivo Mobilità, energia, ambiente Energia La mobilità fortemente legata ai combustibili fossili

Dettagli

Veicoli Elettrici: opportunità e prospettive

Veicoli Elettrici: opportunità e prospettive Veicoli Elettrici: opportunità e prospettive Matteo Crespi Membro del Gruppo E-Mobility Federazione ANIE Klimamobility Bolzano, 21 settembre 2012 Veicoli Elettrici: opportunità e prospettive Contesto legislativo

Dettagli

I Progetti incentivati e approvati da AEEG

I Progetti incentivati e approvati da AEEG I Progetti incentivati e approvati da AEEG Progetto dimostrativo del modello DSO Avanzamento e Risultati Federico Caleno Responsabile Progetti Speciali e Sviluppo Tecnologico Tecnologie di Rete Infrastrutture

Dettagli

Il Paese riparte dalla città. Smart Cities, Agenda Digitale e Agenda Urbana.

Il Paese riparte dalla città. Smart Cities, Agenda Digitale e Agenda Urbana. Il Paese riparte dalla città. Smart Cities, Agenda Digitale e Agenda Urbana. Il contributo di Enel Distribuzione Bologna, 24 Ottobre 2014 Anna Brogi Senior Vice President Enel Group Città e Sostenibilità

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA tra Il Comune di Perugia, con sede in Corso Vannucci N. 19 - PERUGIA P.IVA 00218180545 e C.F.00163570542, rappresentato dal Sindaco Wladimiro Boccali, domiciliato per le proprie funzioni

Dettagli

Infrastrutture Enel a Perugia per la ricarica dei veicoli elettrici. FILIPPO ALBERGANTI Smart Grids e Nuove Tecnologie Italia

Infrastrutture Enel a Perugia per la ricarica dei veicoli elettrici. FILIPPO ALBERGANTI Smart Grids e Nuove Tecnologie Italia Infrastrutture Enel a Perugia per la ricarica dei veicoli elettrici FILIPPO ALBERGANTI Smart Grids e Nuove Tecnologie Italia La mobilità elettrica di Enel I progetti nazionali e mobility Roma, Milano,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA tra La Regione Emilia-Romagna, con sede in Bologna, Viale Aldo Moro, 52, codice fiscale n. 80062590379, rappresentata dall Assessore Alfredo Peri, in esecuzione della deliberazione

Dettagli

Sviluppo dei veicoli elettrici

Sviluppo dei veicoli elettrici Sviluppo dei veicoli elettrici In un contesto di crescente domanda di mobilità, una maggiore diffusione dei veicoli elettrici rappresenta la soluzione per un modello sostenibile ed energeticamente efficiente

Dettagli

Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici. 3 ottobre 2012

Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici. 3 ottobre 2012 Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici 3 ottobre 2012 Lo scenario complessivo Mobilità, energia, ambiente Energia La mobilità fortemente legata ai combustibili fossili

Dettagli

Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici

Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici Fulvia Fazio, Sviluppo Smart Grids Italia Pisa, 5 luglio 2012 Lo scenario complessivo Mobilità, energia, ambiente Energia La

Dettagli

Camera dei Deputati 33 Indagine conoscitiva 3. xvi legislatura commissioni riunite ix e x seduta del 22 febbraio 2011

Camera dei Deputati 33 Indagine conoscitiva 3. xvi legislatura commissioni riunite ix e x seduta del 22 febbraio 2011 Camera dei Deputati 33 Indagine conoscitiva 3 Camera dei Deputati 34 Indagine conoscitiva 3 Camera dei Deputati 35 Indagine conoscitiva 3 Camera dei Deputati 36 Indagine conoscitiva 3 PAGINA BIANCA Audizione

Dettagli

Veicoli elettrici ricaricabili da rete: sfide e opportunità da cogliere

Veicoli elettrici ricaricabili da rete: sfide e opportunità da cogliere Bari, 26/07/2011 Veicoli elettrici ricaricabili da rete: sfide e opportunità da cogliere 7 - Componenti, caratteristiche e tecnologie per applicazioni veicolari Giuseppe Mauri Dip. Sviluppo del Sistema

Dettagli

Energia ed automotive: la rivoluzione è già in atto. Ing. Luigi Di Matteo Area Professionale Tecnica- ACI

Energia ed automotive: la rivoluzione è già in atto. Ing. Luigi Di Matteo Area Professionale Tecnica- ACI Energia ed automotive: la rivoluzione è già in atto. Ing. Luigi Di Matteo Area Professionale Tecnica- ACI Decreto Legislativo 30 maggio 2005, n. 128 Attuazione della direttiva 2003/30/CE relativa alla

Dettagli

Il progetto del Gruppo Hera per la mobilità elettrica. Relatore dott.ing.massimo Carratù

Il progetto del Gruppo Hera per la mobilità elettrica. Relatore dott.ing.massimo Carratù Il progetto del Gruppo Hera per la mobilità elettrica Relatore dott.ing.massimo Carratù Le ragioni dell interesse crescente sull auto elettrica Benefici Ambientali Raggiungimento obiettivi di riduzione

Dettagli

Diffondere i veicoli elettrici Torino 8 aprile 2011. Iniziative legislative a sostegno dei veicoli elettrici in Europa e in Italia

Diffondere i veicoli elettrici Torino 8 aprile 2011. Iniziative legislative a sostegno dei veicoli elettrici in Europa e in Italia Diffondere i veicoli elettrici Torino 8 aprile 2011 Iniziative legislative a sostegno dei veicoli elettrici in Europa e in Italia P. Menga Presidente CEI-CIVES VicePresidente AVERE - European Association

Dettagli

Fulvia Fazio Responsabile Sviluppo e Promozione Ambientale Innovazione e Ambiente- Divisione Ingegneria e Innovazione

Fulvia Fazio Responsabile Sviluppo e Promozione Ambientale Innovazione e Ambiente- Divisione Ingegneria e Innovazione Il Progetto Enel Mobilità Elettrica Fulvia Fazio Responsabile Sviluppo e Promozione Ambientale Innovazione e Ambiente- Divisione Ingegneria e Innovazione Green City Energy, Pisa, 1 luglio 2010 Mobilità:

Dettagli

Alimentazione elettrica per la mobilità terrestre. Green Mobility Show Venezia, 6 Marzo 2015

Alimentazione elettrica per la mobilità terrestre. Green Mobility Show Venezia, 6 Marzo 2015 Alimentazione elettrica per la mobilità terrestre Green Mobility Show Venezia, 6 Marzo 2015 Il punto di svolta Enel Fast Recharge Plus Pomezia, 4 febbraio 2015, Inaugurazione in Eni Station L auto elettrica

Dettagli

Veicoli elettrici ricaricabili da rete: sfide e opportunità da cogliere

Veicoli elettrici ricaricabili da rete: sfide e opportunità da cogliere Bari, 26/07/2011 Veicoli elettrici ricaricabili da rete: sfide e opportunità da cogliere 1 - introduzione Giuseppe Mauri Dip. Sviluppo del Sistema Elettrico Ricerca sul Sistema Energetico - RSE Sommario

Dettagli

Il progetto ENERPARK. Soluzioni tecnologiche e sistemiche per la mobilità sostenibile. Castelmezzano, 16 dicembre 2011 Ing. Giovanni Pede ENEA

Il progetto ENERPARK. Soluzioni tecnologiche e sistemiche per la mobilità sostenibile. Castelmezzano, 16 dicembre 2011 Ing. Giovanni Pede ENEA Il progetto ENERPARK Soluzioni tecnologiche e sistemiche per la mobilità sostenibile Castelmezzano, 16 dicembre 2011 Ing. Giovanni Pede ENEA Schema della presentazione Le problematiche emergenti nel settore

Dettagli

Infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici

Infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici Infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici L esperienza di A2A Paolo Manzoni Ricerca e Innovazione Milano, 10/02/2015 Indice L offerta di A2A per la ricarica dei veicoli elettrici Origine del

Dettagli

Piaggio Commercial Vehicles. Tommaso Croce VP Product Marketing

Piaggio Commercial Vehicles. Tommaso Croce VP Product Marketing Piaggio Commercial Vehicles Tommaso Croce VP Product Marketing 1 Piaggio Veicoli Commerciali Snapshot Trend Fatturato 35 mercati di presenza diretta +78 % 390 mln 421 mln 2 stabilimenti di produzione veicoli,

Dettagli

Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici. Bari, 13 novembre 2012

Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici. Bari, 13 novembre 2012 Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici Bari, 13 novembre 2012 Lo scenario complessivo Mobilità, energia, ambiente Energia La mobilità fortemente legata ai combustibili

Dettagli

Stato dell arte - Europa

Stato dell arte - Europa ZEC zero emission city: approccio e metodo per un nuovo sistema di mobilità pubblico e privato Carlo Iacovini Presidente Greenvalue Pisa, 1 luglio 2010 Stato dell arte - Europa UK I veicoli elettrici

Dettagli

La strategia e i progetti Enel per lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia

La strategia e i progetti Enel per lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia La strategia e i progetti Enel per lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia Federico Caleno 2 Dicembre 2013 Bari Green City Energy Mobilità elettrica Le basi del successo Veicoli Tecnologia: oggi

Dettagli

Mobilità sostenibile e Trazione elettrica. Relatore Ing. Antonio Del Sole

Mobilità sostenibile e Trazione elettrica. Relatore Ing. Antonio Del Sole Mobilità sostenibile e Trazione elettrica Relatore Ing. Antonio Del Sole Mobilità: esigenza dell uomo Per sopravvivere gli esseri umani hanno dovuto, da sempre, essere disponibili alla mobilità Questo

Dettagli

Responsible Care 2010 Come l industria Energetica può supportare l efficienza energetica delle imprese

Responsible Care 2010 Come l industria Energetica può supportare l efficienza energetica delle imprese Responsible Care 2010 Come l industria Energetica può supportare l efficienza energetica delle imprese Daniele Agostini Roma, 23 giugno 2010 Obiettivi al 2020 per l Europa Gas serra - 20% rispetto al 1990

Dettagli

Mobilità stradale e sostenibilità Parco autoveicoli di una città ad alta urbanizzazione. Costo per il Paese

Mobilità stradale e sostenibilità Parco autoveicoli di una città ad alta urbanizzazione. Costo per il Paese Mobilità stradale e sostenibilità Parco autoveicoli di una città ad alta urbanizzazione Costo per il Paese 225 gco2/km CO2 Attuali c.i. Elettrici Metano c /km Mobilità stradale e sostenibilità Parco autoveicoli

Dettagli

I veicoli elettrici e ibridi: stato dell arte, analisi dei benefici ed evoluzioni future.

I veicoli elettrici e ibridi: stato dell arte, analisi dei benefici ed evoluzioni future. I veicoli elettrici e ibridi: stato dell arte, analisi dei benefici ed evoluzioni future. F. Cheli, R. Viganò, F.L. Mapelli, D. Tarsitano Dipartimento di Meccanica 1 Contenuti Le tecnologie attuali per

Dettagli

Mobilità e Sistemi di Trasporto nel territorio. Esperienze e prospettive di Mobilità e Trasporto Elettrico nel Comune di Perugia

Mobilità e Sistemi di Trasporto nel territorio. Esperienze e prospettive di Mobilità e Trasporto Elettrico nel Comune di Perugia 104 Convegno Nazionale AEIT Mobilità e Trasporto Elettrico per l'italia di domani - Roma, 13-14 giugno 2012 Mobilità e Sistemi di Trasporto nel territorio Esperienze e prospettive di Mobilità e Trasporto

Dettagli

La mobilità elettrica al tuo servizio, per il bene della tua città

La mobilità elettrica al tuo servizio, per il bene della tua città Cesap Vendita Gas S.r.l.: Come una Utility locale può contribuire a costruire una città più pulita ed efficiente La mobilità elettrica al tuo servizio, per il bene della tua città Ing. Filippo Moscioni

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL SOCIETAL CHALLENGES SMART, GREEN AND INTEGRATED TRANSPORT H2020-GV-2014-2015 CALL H2020-GV-2014: GREEN VEHICLES 2014 SCADENZA CALL 28 Agosto 2014 TOPICS GV-1-2014:

Dettagli

E Mobility e veicoli elettrici: normativa e stato dell arte

E Mobility e veicoli elettrici: normativa e stato dell arte 1 E Mobility e veicoli elettrici: normativa e stato dell arte Di Cristina Timò Gli obiettivi della Commissione Europea per il 2020 relativi alla riduzione dei gas serra sembrano aver convinto l industria

Dettagli

03/23/11 Rizzo-Guida all'auto ecologica 1

03/23/11 Rizzo-Guida all'auto ecologica 1 Convegno Euromobility L'auto ecologica: i prodotti di oggi, le idee per il futuro Roberto Rizzo Autore del libro Guida all'auto ecologica 03/23/11 Rizzo-Guida all'auto ecologica 1 Convegno Euromobility

Dettagli

Commissione Finanze della Camera dei deputati. Audizione Assogasliquidi/Federchimica

Commissione Finanze della Camera dei deputati. Audizione Assogasliquidi/Federchimica Commissione Finanze della Camera dei deputati Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti l'imposizione tributaria sui veicoli (AC 2397) Audizione Assogasliquidi/Federchimica

Dettagli

Senato della Repubblica 10 Commissione permanente Industria, Commercio, Turismo. Daniele Chiari Relazioni Istituzionali Fiat Group Automobiles

Senato della Repubblica 10 Commissione permanente Industria, Commercio, Turismo. Daniele Chiari Relazioni Istituzionali Fiat Group Automobiles Audizione in relazione allo schema di decreto legislativo recante Attuazione della Direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell uso dell energia da fonti rinnovabili Senato della Repubblica 10 Commissione

Dettagli

L esperienza e gli orientamenti dell AEEGSI per lo sviluppo della mobilità elettrica

L esperienza e gli orientamenti dell AEEGSI per lo sviluppo della mobilità elettrica L esperienza e gli orientamenti dell AEEGSI per lo sviluppo della mobilità elettrica 3 dicembre 2014 Università di Trento AEIT Sezione Trentino Alto Adige Sudtirol Andrea Caizzi Autorità per l energia

Dettagli

Stefano Boldrin: Boldrin Centro Auto S.p.A.

Stefano Boldrin: Boldrin Centro Auto S.p.A. Stefano Boldrin: Boldrin Centro Auto S.p.A. Perché passare all auto elettrica: le amministrazioni pubbliche Il problema Inquinamento acustico e dell aria a causa delle auto con conseguenti costi sociali

Dettagli

Smart Cities. Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti. Bari, 12 Novembre 2012

Smart Cities. Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti. Bari, 12 Novembre 2012 Smart Cities Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti Donata Susca Responsabile Efficienza Energetica ed Eccellenza Operativa Enel D. Bari, 12 Novembre 2012 Uso: Riservato

Dettagli

Scheda divulgativa interna 04- rev.00

Scheda divulgativa interna 04- rev.00 Pensiline fotovoltaiche serie K Scheda divulgativa interna 04- rev.00 Mobilità elettrica In considerazione del continuo aggiornamento delle tecnologie legate al settore della mobilità, spinto anche dalle

Dettagli

Abbiamo bisogno di una svolta, di una Svolta Elettrica

Abbiamo bisogno di una svolta, di una Svolta Elettrica Abbiamo bisogno di una svolta, di una Svolta Elettrica Ing. Gianfranco Padovan, Presidente EnergoClub Comune di Monza - 6 settembre 2013 Il progetto Svolta elettrica 2 Obiettivo: Sviluppare e diffonderela

Dettagli

Lo sviluppo delle reti elettriche verso le smart grid: il ruolo del regolatore italiano

Lo sviluppo delle reti elettriche verso le smart grid: il ruolo del regolatore italiano Simposio Tecnico: Energy storage per la mobilità sostenibile Progetto AlpStore, Energy Storage for the Alpine Space Lo sviluppo delle reti elettriche verso le smart grid: il ruolo del regolatore italiano

Dettagli

VEICOLI IN CITTA : TRASPORTI PULITI E SILENZIOSI SIACOM Salone del veicolo commerciale Torino Lingotto, 31 gennaio 2011

VEICOLI IN CITTA : TRASPORTI PULITI E SILENZIOSI SIACOM Salone del veicolo commerciale Torino Lingotto, 31 gennaio 2011 VEICOLI IN CITTA : TRASPORTI PULITI E SILENZIOSI SIACOM Salone del veicolo commerciale Torino Lingotto, 31 gennaio 2011 Progetto del Comune di Torino per l installazione di colonnine di ricarica per veicoli

Dettagli

Auto elettriche e ibride: nuovi incentivi statali per il 2013

Auto elettriche e ibride: nuovi incentivi statali per il 2013 CIRCOLARE A.F. N. 8 del 15 Gennaio 2013 Ai gentili clienti Loro sedi Auto elettriche e ibride: nuovi incentivi statali per il 2013 Premessa Per effetto di un emendamento introdotto con la legge di conversione

Dettagli

ESPERIENZE DI MOBILITA ELETTRICA Letizia Rigato

ESPERIENZE DI MOBILITA ELETTRICA Letizia Rigato ESPERIENZE DI MOBILITA ELETTRICA Letizia Rigato Convegno Mobilità Elettrica: Opportunità di riscossa per le città del futuro 24 maggio 2013 ore 10.00 Sala Paladin Palazzo Moroni - Padova I freni allo sviluppo

Dettagli

La mobilità sostenibile per le aziende: L'esempio di Companies for emilan

La mobilità sostenibile per le aziende: L'esempio di Companies for emilan La mobilità sostenibile per le aziende: L'esempio di Companies for emilan 1 Il Gruppo Bosch in Italia 1,8 mld. EUR 5.848 collaboratori Tecnologia Automotive 1,2 mld. EUR (66% del fatturato) Tra i maggiori

Dettagli

COMMISSIONI RIUNITE. IX (Trasporti, poste e telecomunicazioni) e X (Attività produttive, commercio e turismo)

COMMISSIONI RIUNITE. IX (Trasporti, poste e telecomunicazioni) e X (Attività produttive, commercio e turismo) Martedì 19 ottobre 2010 8 Commissioni riunite IX e X COMMISSIONI RIUNITE IX (Trasporti, poste e telecomunicazioni) e X (Attività produttive, commercio e turismo) S O M M A R I O SEDE REFERENTE: Disposizioni

Dettagli

ZEC ZERO EMISSION CITY

ZEC ZERO EMISSION CITY ZEC ZERO EMISSION CITY PIANO DI MOBILITÀ ELETTRICA PER LA CITTÀ DI PARMA Carlo Iacovini, Responsabile Progetto Comune di Parma Caratteristiche del progetto ZEC 2 Il progetto ZEC intende implementare un

Dettagli

L ESPERIENZA ELETTRICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA

L ESPERIENZA ELETTRICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA L ESPERIENZA ELETTRICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA un modello di mobilità sostenibile arch. Alessandro Meggiato Dirigente del Servizio Politiche per la Mobilità Comune di Reggio Emilia IL CONTESTO abitanti

Dettagli

AUTO ELETTRICA A REGGIO EMILIA

AUTO ELETTRICA A REGGIO EMILIA AUTO ELETTRICA A REGGIO EMILIA KLIMAMOBILITY 2012, 20 Settembre PAOLO GANDOLFI ASSESSORE MOBILITA e INFRASTRUTTURE COMUNE DI REGGIO EMILIA reggio emilia emilia-romagna abitanti: 170.000 86 giorni di sforamento

Dettagli

Mobilità elettrica e fonti di energia rinnovabili a Mantova Progetto pilota. Nicola Pascal / Enrico Raffagnato Tea Reteluce Gruppo Tea

Mobilità elettrica e fonti di energia rinnovabili a Mantova Progetto pilota. Nicola Pascal / Enrico Raffagnato Tea Reteluce Gruppo Tea Mobilità elettrica e fonti di energia rinnovabili a Mantova Progetto pilota Nicola Galli Agire Nicola Pascal / Enrico Raffagnato Tea Reteluce Gruppo Tea 1 Mobilità tradizionale ed elettrica da fonti fossili

Dettagli

Motilità Elettrica l energia che sposta le persone. Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini

Motilità Elettrica l energia che sposta le persone. Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini Motilità Elettrica l energia che sposta le persone Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini Motilità ecologica? L automazione elettrica delocalizza l inquinamento? polveri

Dettagli

Circolare N.08 del 15 Gennaio 2013. Auto elettriche e ibride. Nuovi incentivi statali per il 2013

Circolare N.08 del 15 Gennaio 2013. Auto elettriche e ibride. Nuovi incentivi statali per il 2013 Circolare N.08 del 15 Gennaio 2013 Auto elettriche e ibride. Nuovi incentivi statali per il 2013 Auto elettriche e ibride: nuovi incentivi statali per il 2013 Gentile cliente, con la presente desideriamo

Dettagli

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Reti Infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità

Dettagli

Reti di ricarica per veicoli elettrici Il Modello DSO e l'interoperabilità

Reti di ricarica per veicoli elettrici Il Modello DSO e l'interoperabilità Reti di ricarica per veicoli elettrici Il Modello DSO e l'interoperabilità Mobilità elettrica Le basi del successo: veicoli e reti intelligenti" Veicoli Tecnologia: oggi è matura per una produzione in

Dettagli

Aspetti regolatori per gli accumuli energetici. Federico Luiso

Aspetti regolatori per gli accumuli energetici. Federico Luiso Aspetti regolatori per gli accumuli energetici Federico Luiso Autorità per l energia Pisa, 22 maggio 2013 1 INDICE 1. Caratteristiche della regolazione attraverso i progetti pilota 2. Il quadro normativo

Dettagli

CARLA BRIGHENTI dottore commercialista (carla.brighenti@studiobrighentirappini.com)

CARLA BRIGHENTI dottore commercialista (carla.brighenti@studiobrighentirappini.com) Newsletter 12 marzo 2013 Dal 14 marzo entraranno in vigore i nuovi incentivi per l acquisto di autoveicoli a basse emissioni di cui potranno usufruire anche le società e gli altri operatori economici.

Dettagli

Lo sviluppo della filiera del retrofit elettrico Firma protocollo di intesa Confartigianato, ev-now!, EnergoClub e Pomos

Lo sviluppo della filiera del retrofit elettrico Firma protocollo di intesa Confartigianato, ev-now!, EnergoClub e Pomos Investiamo nel vostro futuro L importanza della formazione e del trasferimento tecnologico dalla ricerca all industria come passi fondamentali per favorire la rinascita economica del territorio Lo sviluppo

Dettagli

INNOVAZIONE, RETI E CITTÀ INTELLIGENTI:

INNOVAZIONE, RETI E CITTÀ INTELLIGENTI: INNOVAZIONE, RETI E CITTÀ INTELLIGENTI: VERSO LA MOBILITÀ DEL FUTURO Simone Gragnani Manager Lem REPLY Percorso di riflessione Un mondo di megalopoli La mobilità cresce e cambia L innovazione tecnologica

Dettagli

L ESPERIENZA ELETTRICA DI REGGIO EMILIA: UN MODELLO DI MOBILITÁ SOSTENIBILE

L ESPERIENZA ELETTRICA DI REGGIO EMILIA: UN MODELLO DI MOBILITÁ SOSTENIBILE L ESPERIENZA ELETTRICA DI REGGIO EMILIA: UN MODELLO DI MILANO, 23 Maggio 2012 PAOLO GANDOLFI ASSESSORE MOBILITA e INFRASTRUTTURE COMUNE DI REGGIO EMILIA IL CONTESTO TERRITORIALE CITTA di REGGIO EMILIA

Dettagli

Modena, 22 settembre 2011

Modena, 22 settembre 2011 Modena, 22 settembre 2011 Potenzialità del mercato Driver principali del mercato Possibili scenari adozione auto elettrica (mercato Italia) MEGATRENDS Riduzione dipendenza petrolio Risposta al climate

Dettagli

mobilità elettrica e fonti di energia rinnovabili a Mantova progetto pilota Nicola Pascal / Enrico Raffagnato Tea Reteluce Gruppo Tea

mobilità elettrica e fonti di energia rinnovabili a Mantova progetto pilota Nicola Pascal / Enrico Raffagnato Tea Reteluce Gruppo Tea mobilità elettrica e fonti di energia rinnovabili a Mantova progetto pilota Nicola Galli Agire Nicola Pascal / Enrico Raffagnato Tea Reteluce Gruppo Tea Mobilità tradizionale - Ieri Emissioni: locali anche

Dettagli

Soluzioni per la mobilità elettrica

Soluzioni per la mobilità elettrica Soluzioni per la mobilità elettrica Sistema di gestione dell infrastruttura di ricarica di veicoli elettrici Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Torino, 3-4 novembre 2011 Manuela Di Fiore,

Dettagli

L autosufficienza energetica

L autosufficienza energetica Convegno «Vigonovo si rinnova» Patto dei Sindaci, efficienza energetica e qualità della vita L autosufficienza energetica Ing. Gianfranco Padovan, Presidente EnergoClub Onlus Vigonovo 08 novembre 2012

Dettagli

VEICOLI ELETTRICI. Situazione del mercato. 20 Marzo 2012. ENERGIA SPA Via Padova, 6 31046 Oderzo (TV) Italy. Tel. +39 0422.507040 Fax +39 0422.

VEICOLI ELETTRICI. Situazione del mercato. 20 Marzo 2012. ENERGIA SPA Via Padova, 6 31046 Oderzo (TV) Italy. Tel. +39 0422.507040 Fax +39 0422. VEICOLI ELETTRICI Situazione del mercato 20 Marzo 2012 ENERGIA SPA Via Padova, 6 31046 Oderzo (TV) Italy C.F. e P.Iva 04410730263 www.energiaspa.eu Tel. +39 0422.507040 Fax +39 0422.507028 info@energiaspa.eu

Dettagli

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro.

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Reti intelligenti Reti intelligenti Generalità Una rete elettrica intelligente è in grado di integrare le azioni di tutti gli attori connessi, produttori

Dettagli

Il Progetto CO2 NeuTrAlp promuove il trasporto sostenibile nell ambito del territorio Alpino

Il Progetto CO2 NeuTrAlp promuove il trasporto sostenibile nell ambito del territorio Alpino PIAGGIO PER LA MOBILITÀ ELETTRICA Casi di successo PROVINCIA DI BELLUNO CO2 NeuTrAlp OBIETTIVO Il Progetto CO2 NeuTrAlp promuove il trasporto sostenibile nell ambito del territorio Alpino SOGGETTI COINVOLTI

Dettagli

Il Gruppo Dolomiti Energia e l'auto Elettrica. Ing. Francesco Faccioli

Il Gruppo Dolomiti Energia e l'auto Elettrica. Ing. Francesco Faccioli Il Gruppo Dolomiti Energia e l'auto Elettrica Ing. Francesco Faccioli Mesiano, 03 dicembre 2014 Gruppo Dolomiti Energia: attività Energia elettrica gestione impianti di produzione manutenzione e telecontrollo

Dettagli

Auto elettriche e ibride: arrivano gli incentivi statali per i veicoli meno inquinanti

Auto elettriche e ibride: arrivano gli incentivi statali per i veicoli meno inquinanti Ai gentili clienti Loro sedi Auto elettriche e ibride: arrivano gli incentivi statali per i veicoli meno inquinanti Premessa Per effetto di un emendamento introdotto con la legge di conversione del Decreto

Dettagli

Circolare N.123 del 7 Settembre 2012

Circolare N.123 del 7 Settembre 2012 Circolare N.123 del 7 Settembre 2012 Auto elettriche e ibride. Arrivano gli incentivi statali per i veicoli meno inquinanti Auto elettriche e ibride: arrivano gli incentivi statali per i veicoli meno inquinanti

Dettagli

Meeting di Primavera IN PREPARAZIONE DEGLI STATI GENERALI DELLA GREEN ECONOMY 2014 Imprese e lavori per una GREEN ECONOMY

Meeting di Primavera IN PREPARAZIONE DEGLI STATI GENERALI DELLA GREEN ECONOMY 2014 Imprese e lavori per una GREEN ECONOMY Meeting di Primavera IN PREPARAZIONE DEGLI STATI GENERALI DELLA GREEN ECONOMY 2014 Imprese e lavori per una GREEN ECONOMY I carburanti alternativi nella Direttiva UE "combustibili alternativi", combustibili

Dettagli

Una carica per il futuro Longarone, 7 aprile 2011. Veicoli elettrici in Italia e in Europa: il sostegno allo sviluppo del mercato

Una carica per il futuro Longarone, 7 aprile 2011. Veicoli elettrici in Italia e in Europa: il sostegno allo sviluppo del mercato Una carica per il futuro Longarone, 7 aprile 2011 Veicoli elettrici in Italia e in Europa: il sostegno allo sviluppo del mercato Pietro Menga Presidente CEI-CIVES VicePresidente AVERE - European Association

Dettagli

DECRETI PRESIDENZIALI

DECRETI PRESIDENZIALI DECRETI PRESIDENZIALI DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 26 settembre 2014. Piano infrastrutturale per i veicoli alimentati ad energia elettrica, ai sensi dell articolo 17 -septies del decreto-legge

Dettagli

Centro Interuniversitario di Ricerca Trasporti Università degli Studi di Genova. Riccardo Genova

Centro Interuniversitario di Ricerca Trasporti Università degli Studi di Genova. Riccardo Genova Centro Interuniversitario di Ricerca Trasporti Università degli Studi di Genova Stato dell arte e innovazione nel settore filoviario nel moderno contesto dei sistemi a grande capacità di trasporto Fabio

Dettagli

E-mobility: Quadro di riferimento. Stato d'avanzamento Comune di Milano A2A

E-mobility: Quadro di riferimento. Stato d'avanzamento Comune di Milano A2A A. E-mobility: Quadro di riferimento B. Stato d'avanzamento Comune di Milano A2A Rispetto alle auto tradizionali, l'auto elettrica è dotata di un motore a zero emissioni Confronto tra le tecnologie Auto

Dettagli

Impianti di carica per i veicoli elettrici (Prima parte) Prospettive e vincoli normativi

Impianti di carica per i veicoli elettrici (Prima parte) Prospettive e vincoli normativi Impianti di carica per i veicoli elettrici (Prima parte) Prospettive e vincoli normativi Tra le priorità europee in relazione al piano di ripresa economica, i veicoli elettrici o meglio il trasporto elettrico

Dettagli

Il modo migliore di guidare associando l emozione al rispetto dell ambiente

Il modo migliore di guidare associando l emozione al rispetto dell ambiente Il modo migliore di guidare associando l emozione al rispetto dell ambiente La 307 CC IbridaHDi evidenzia nel migliore dei modi l impegno di Peugeot a favore della protezione dell ambiente attraverso la

Dettagli

SCOOTER A BASSO IMPATTO AMBIENTALE

SCOOTER A BASSO IMPATTO AMBIENTALE SCOOTER A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori Premessa La produzione attuale di scooter superiori a 50cc e omologati EURO 3 è pressoché totalmente a 4 tempi. Attraverso

Dettagli

Prodotti Progetti Investimenti/innovazione Proposte

Prodotti Progetti Investimenti/innovazione Proposte Prodotti Progetti Investimenti/innovazione Proposte Sviluppo e realizzazione di sistemi di propulsione innovativi Dalle specifiche del cliente al prodotto Generatori ad alta efficienza di conversione 2

Dettagli

RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto. ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica

RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto. ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica AUTOGRILL: un esempio di successo! Installata la prima colonnina di

Dettagli

GREEN MOBILITY I MERCATI CONSUMER DELLE FLOTTE AZIENDALI Mobilità elettrica: un opportunità per una città sostenibile.

GREEN MOBILITY I MERCATI CONSUMER DELLE FLOTTE AZIENDALI Mobilità elettrica: un opportunità per una città sostenibile. GREEN MOBILITY I MERCATI CONSUMER DELLE FLOTTE AZIENDALI Mobilità elettrica: un opportunità per una città sostenibile Giuseppe Mauri MOBILITÀ ELETTRICA: A CHE PUNTO SIAMO? UNA PRIMA VERA OFFERTA DI VEICOLI

Dettagli

Alpiq E-Mobility AG In Charge of E-Mobility.

Alpiq E-Mobility AG In Charge of E-Mobility. Alpiq E-Mobility AG In Charge of E-Mobility. In quanto leader sul mercato per le soluzioni globali nell infrastruttura della mobilità elettronica, difendiamo l idea che l energia vada utilizzata in modo

Dettagli

Manifesto della sostenibilità ambientale Introduzione al progetto Danilo Troncarelli, Responsabile Sustainability Practice

Manifesto della sostenibilità ambientale Introduzione al progetto Danilo Troncarelli, Responsabile Sustainability Practice Manifesto della sostenibilità ambientale Introduzione al progetto Danilo Troncarelli, Responsabile Sustainability Practice Roma Capitale, nell ambito del PAES, ha definito le linee di azione per la sua

Dettagli

Nuovi paradigmi per il mercato dell energia: quale approccio antitrust?

Nuovi paradigmi per il mercato dell energia: quale approccio antitrust? Nuovi paradigmi per il mercato dell energia: quale approccio antitrust? Ciro Favia Trento, 17 aprile 2015 «Perhaps more than any other technology, the electric car represents a stark alternative road to

Dettagli

Impatto sul sistema elettrico della potenziale diffusione di auto elettriche: uno scenario al 2030

Impatto sul sistema elettrico della potenziale diffusione di auto elettriche: uno scenario al 2030 Impatto sul sistema elettrico della potenziale diffusione di auto elettriche: uno scenario al 2030 Milano 2 Luglio 2010 Michele Benini Tipologie di veicoli elettrici considerate Si intende valutare l impatto

Dettagli

- Energy Parking Faravelli -

- Energy Parking Faravelli - - Energy Parking Faravelli - PROGETTAZIONE DI UN SISTEMA DI PRODUZIONE E STOCCAGGIO DI ENERGIA ELETTRICA DA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO INTEGRATO NELLA COPERTURA DI UN PARCHEGGIO MULTIPIANO ASSERVITO ALLA

Dettagli

Soluzioni per LA e-mobility

Soluzioni per LA e-mobility Soluzioni per LA e-mobility TECNO-LARIO S.p.A. Tecno-Lario, fondata nel 1974, è fra le prime aziende a livello nazionale nella distribuzione di prodotti e soluzioni per le energie rinnovabili e la mobilità

Dettagli

INDAGINE CONOSCITIVA SULLO SVILUPPO DELLA MOBILITA ELETTRICA

INDAGINE CONOSCITIVA SULLO SVILUPPO DELLA MOBILITA ELETTRICA Autorità per l energia elettrica e il gas INDAGINE CONOSCITIVA SULLO SVILUPPO DELLA MOBILITA ELETTRICA Memoria per le Commissioni riunite Trasporti e Attività produttive della Camera dei Deputati 21 gennaio

Dettagli

Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS

Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS Marco D Onofrio Direttore Divisione 3 della Direzione Generale TPL, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Coordinato

Dettagli

Mobilità elettrica e rete nazionale: amici o nemici?

Mobilità elettrica e rete nazionale: amici o nemici? Mobilità elettrica e rete nazionale: amici o nemici? Prof. Francesco Castelli Dezza Politecnico di Milano Federico Cheli Ulteriore domanda Esistono componenti o strategie tali da rendere il sistema «mobilità

Dettagli

MOBILITA ELETTRICA: INFRASTRUTTURA E MODALITA DI RICARICA - IMPATTO SULLA RETE DI DISTRIBUZIONE

MOBILITA ELETTRICA: INFRASTRUTTURA E MODALITA DI RICARICA - IMPATTO SULLA RETE DI DISTRIBUZIONE Low Carbon Mobility UNEI Roma, 26 Ottobre 2010 MOBILITA ELETTRICA: INFRASTRUTTURA E MODALITA DI RICARICA - IMPATTO SULLA RETE DI DISTRIBUZIONE Iva Gianinoni Michele de Nigris RSE - Ricerca sul Sistema

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 15 dicembre 2010 - ARG/elt 242/10 Disposizioni speciali per l erogazione dei servizi di trasmissione, distribuzione e misura e del servizio di dispacciamento ai fini della sperimentazione

Dettagli

Scheda tecnica n. 42E Diffusione di autovetture a trazione elettrica per il trasporto privato di passeggeri.

Scheda tecnica n. 42E Diffusione di autovetture a trazione elettrica per il trasporto privato di passeggeri. Scheda tecnica n. 42E Diffusione di autovetture a trazione elettrica per il trasporto privato di passeggeri. 1. ELEMENTI PRINCIPALI 1.1 Descrizione dell intervento Categoria di intervento 1 : Vita Utile

Dettagli