Prima della Riforma Moratti Diritto dovere di istruzione e formazione e obbligo di istruzione Il sistema di IeFP regionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prima della Riforma Moratti Diritto dovere di istruzione e formazione e obbligo di istruzione Il sistema di IeFP regionale"

Transcript

1 1

2 La scuola secondaria di secondo grado si suddivide in due grandi segmenti o (sotto)sistemi : quello dell Istruzione da un lato e quello dell Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) dall altro. Il primo, di competenza statale, concerne i Licei, gli Istituti Tecnici (IT) e gli Istituti Professionali (IP). Il secondo, di competenza regionale, riguarda i percorsi di IeFP (22 percorsi di Qualifica professionale e 21 percorsi di Diploma di quarto anno riconosciuti a livello nazionale). Prima della Riforma Moratti Prima della c.d. Riforma Moratti (L.53/03) si parlava in senso lato di Formazione Professionale, come ambito formativo parallelo al (cioè fuori dal) sistema scolastico di Istruzione e con finalità esclusivamente mirate allo sviluppo di competenze per l inserimento lavorativo. La Legge n. 53/03 introduce il concetto di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP), la quale entra dunque a pieno titolo nel sistema educativo, con pari dignità rispetto al sistema di Istruzione. Ciò ha fatto superare la divisione tra la dimensione della cultura (riservata all Istruzione) e quella del lavoro (ad appannaggio della Formazione Professionale). Grazie alla riforma, anche i percorsi di Istruzione e Formazione Professionale hanno il compito di fornire allo studente una preparazione educativa e culturale. Sia il sistema di Istruzione, sia quello di IeFP possiedono infatti un unico Profilo Educativo, Culturale e Professionale (PECuP) e devono assicurare un nucleo omogeneo di risultati al termine dei percorsi. Diritto dovere di istruzione e formazione e obbligo di istruzione La riforma Moratti ha introdotto il Diritto-Dovere di Istruzione e Formazione (DDIF), entrato poi in vigore con il D.Lgs n. 76/05. Prima della sua introduzione, in Italia vigevano da un lato l obbligo scolastico, corrispondente all obbligo di frequenza della scuola (ad esclusione della FP, quindi) fino al 15 anno di età; dall altro l obbligo formativo, equivalente all obbligo di frequentare un circuito formativo fino ai 18 anni, al di fuori dalla scuola ed anche se in situazione lavorativa. Il DDIF ha riunito e oltrepassato i due obblighi precedenti, inserendo accanto al concetto di "dovere" (corrispondente all obbligo ), anche quello di diritto della persona, superando la tradizionale dicotomia tra Istruzione e Formazione. Il DDIF ha una durata di almeno 12 anni o, comunque, sino al conseguimento di una qualifica di durata almeno triennale entro il diciottesimo anno di età; esso si realizza nelle istituzioni del primo e del secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e di formazione, costituite dalle istituzioni scolastiche e dalle istituzioni formative accreditate dalle Regioni. Successivamente, nel 2007 il Ministro Fioroni ha varato anche l obbligo di istruzione della durata di 10 anni, entrato in vigore nell anno 2007/2008. Esso non sostituisce il DDIF, ma consiste nell acquisizione di competenze e di saperi di base che garantiscono ad ogni persona i diritti di cittadinanza attiva. L obbligo di istruzione è assolto sia in un percorso scolastico (Licei, Istituti Tecnici e Istituti Professionali) sia nei percorsi di IeFP regionali. Al termine dei percorsi, su esplicita richiesta, l ente di formazione rilascia una apposita certificazione in cui sono messe in evidenza le competenze raggiunte. Il sistema di IeFP regionale Il Titolo V della Costituzione stabilisce che l IeFP rientri nelle competenze esclusive delle Regioni. Ciò significa che, fissati alcuni obiettivi comuni dallo Stato (i Livelli Essenziali delle Prestazioni), le Regioni definiscono il proprio sistema tenendo conto delle caratteristiche e delle esigenze del proprio territorio. 2

3 Le Regioni sono impegnate a realizzare un sistema di IeFP che: si rivolge alla fascia di età tra i 14 e i 18 anni permette di assolvere all obbligo di istruzione e al diritto-dovere offre la possibilità di accedere a percorsi di Formazione Superiore a carattere terziario (percorsi fino a quelli paralleli all Università) include in modo organico anche la Formazione Continua (aggiornamento professionale degli occupati), Permanente e Abilitante. Si tratta dunque di un sistema completo, quando attuato pienamente e risponde alle esigenze dell apprendimento lungo tutto l arco della vita. Istruzione Professionale/IeFP: differenze Fino all anno scolastico , l Istruzione Professionale di Stato (IPS) prevedeva percorsi costituiti da un triennio e da un biennio finale (3+2). In altre parole, era possibile iscriversi presso un IPS ed ottenere (al termine del terzo anno di frequenza), previo esame, una qualifica professionale che consentiva di accedere al mercato del lavoro o proseguire gli studi per altri due anni, conseguendo un Diploma di maturità. A partire dall anno , l IPS si articola in percorsi solo quinquennali, divisi secondo lo schema (due bienni ed un quinto anno). Non è più prevista alcuna uscita di Qualifica al terzo anno. I percorsi di Istruzione e Formazione professionale, invece, conservano la possibilità di ottenere una Qualifica triennale ed un Diploma di Tecnico professionale di quarto anno (3+1). I percorsi triennali e di quarto anno regionali di IeFP si caratterizzano per un impostazione meno teorica di quelli scolastici ed una maggior attenzione agli aspetti lavorativi, ma forniscono anch essi un adeguata formazione culturale di base. Ecco le novità a partire dall anno formativo 2011/2012 A seguito della riforma dell intero sistema educativo di Istruzione e Formazione, i giovani che escono dalla Scuola Secondaria di I grado possono optare fra due scelte: percorsi scolastici di durata quinquennale nei licei, negli istituti tecnici e negli istituti professionali che terminano con il diploma di istruzione liceale, tecnica o professionale percorsi formativi di durata triennale e quadriennale, o in apprendistato, che permettono di conseguire qualifiche e diplomi professionali valide su tutto il territorio nazionale e corrispondenti al III livello europeo dell EQF (European Qualification Framework). I percorsi formativi di durata triennale e quadriennale, o in apprendistato, sono finanziati dalle Regioni e gratuiti per gli allievi. Possibilità di passaggio dai percorsi EeFP a quelli scolastici. Concetto di credito formativo I titoli e le singole competenze acquisite al termine di un segmento di percorso forniscono credito formativo ai fini dell inserimento o del passaggio nel sistema di Istruzione. Ma cos è il credito formativo? Esso rappresenta un bonus equivalente al percorso o alla frazione di esso ed alle corrispondenti competenze acquisite. L istituto presso il quale l allievo intende trasferirsi è tenuto a riconoscere tale patrimonio di competenze, decidendo in quale punto del nuovo percorso inserirlo. Il valore dei titoli di IeFP Ante Riforma Moratti, le qualifiche rilasciate dalle Regioni avevano valore esclusivamente territoriale e non erano equiparabili ai titoli di studio delle scuole. Oggi, grazie all inserimento dell IeFP nel sistema educativo, sia le Qualifiche sia i Diplomi professionali costituiscono titolo 3

4 valido - al pari di quelli scolastici - per l assolvimento dell obbligo di istruzione e del diritto dovere di istruzione e formazione. Essi sono inoltre spendibili e riconoscibili su tutto il territorio nazionale, perché riferiti a standard comuni, concordati tra le Regioni e approvati con Accordi Stato Regioni o in Conferenza Unificata. Il loro riferimento ai livelli europei (III livello EQF per la Qualifica e IV per il Diploma), li rende inoltre riconoscibili anche nell ambito più vasto della Comunità Europea. Ritratto dei percorsi formativi di IeFP I percorsi formativi triennali consentono di assolvere all obbligo di istruzione e al diritto-dovere conseguendo una qualifica professionale che ha valore nazionale. Tali percorsi formativi, di durata almeno di 990 ore, permettono di acquisire: competenze linguistiche, matematiche, scientifico-tecnolgiche, storiche e socio-economiche; competenze tecnico-professionali comuni a tutti i processi produttivi (qualità, sicurezza, igiene e salvaguardia ambientale); competenze professionali coerenti con l indirizzo scelto, anche attraverso le attività pratiche di laboratorio; buona esperienza nel mondo del lavoro attraverso lo stage presso una azienda del settore. La qualifica professionale conseguita consente al giovane di: inserirsi nel mondo del lavoro; continuare nel quarto anno di formazione nelle Regioni che l hanno attivato; reinserirsi in un percorso scolastico. I percorsi formativi quadriennali permettono di acquisire un diploma professionale. Questi percorsi permettono di acquisire: competenze linguistiche, matematiche, scientifico-tecnolgiche, storiche e socio-economiche; competenze professionali coerenti con l indirizzo scelto, anche attraverso le attività pratiche di laboratorio; esperienza nel mondo del lavoro mediante lo stage presso una azienda del settore. Il Diploma professionale permette al giovane di: inserirsi nel mondo del lavoro; proseguire nella formazione superiore reinserirsi in un percorso scolastico. Al compimento del 15 anno di età un giovane può scegliere di proseguire il proprio iter formativo anche attraverso un contratto di apprendistato per conseguire una qualifica o un diploma professionale. Percorso formativo attraverso l istituto dell apprendistato Come accennato, grazie alla nuova normativa in materia, dopo il compimento del 15 anno di età, un giovane può formarsi in apprendistato firmando un contratto di durata triennale o quadriennale in rapporto alla qualifica o al diploma professionale da conseguire. Le opportunità dopo la qualifica professionale Le Regioni italiane si stanno via via adeguando per offrire la possibilità di proseguire gli studi con un quarto anno formativo al fine di ottenere il diploma professionale ed eventualmente di accedere alla formazione superiore. Gratuità dei percorsi formativi I percorsi formativi sono gratuiti per le famiglie perché sorretti economicamente dalle Regioni. 4

5 IL SISTEMA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANO 5

6 PERCORSI TRIENNALI DI QUALIFICA PROFESSIONALE I percorsi triennali di IeFP permettono il conseguimento della qualifica professionale valevole su l intero territorio nazionale. Essi sono rivolti ai giovani 14enni che hanno terminato la Scuola Secondaria di I grado, consentendo l assolvimento dell obbligo di istruzione ed il diritto-dovere all istruzione e formazione fissato per legge fino ai 18 anni di età. Figure di riferimento relative alle Qualifiche Professionali 1. Operatore dell abbigliamento 2. Operatore delle calzature 3. Operatore delle produzioni chimiche 4. Operatore edile 5. Operatore elettrico 6. Operatore elettronico 7. Operatore grafico Ind. 1: Stampa e allestimento Ind. 2: Multimedia 8. Operatore di impianti termoidraulici 9. Operatore delle lavorazioni artistiche 10. Operatore del legno 11. Operatore del montaggio e della manutenzione di imbarcazione da diporto 12. Operatore alla riparazione dei veicoli a motore Ind. 1: Riparazioni parti e sistemi meccanici ed elettromeccanici del veicolo Ind. 2: Riparazioni di carrozzeria 13. Operatore meccanico 14. Operatore del benessere Ind. 1: Acconciatura Ind. 2: Estetica 15. Operatore della ristorazione Ind. 1: Preparazione pasti Ind. 2: Servizi di sala e bar 16. Operatore ai servizi di promozione e accoglienza Ind. 1: Strutture ricettive Ind. 2: Servizi del turismo 17. Operatore amministrativo 18. Operatore ai servizi di vendita 19. Operatore dei sistemi e dei servizi logistici 20. Operatore della trasformazione agroalimentare 21. Operatore agricolo Ind. 1: Allevamenti animali Ind. 2: Coltivazioni arboree, erbacee e ortofloricole Ind. 3: Silvicoltura e salvaguardia dell ambiente 22. Operatore del mare e delle acque interne PERCORSI DI DIPLOMA PROFESSIONALE Tali percorsi costituiscono il proseguimento al IV anno dei percorsi formativi triennali. Possono iscriversi ad essi i giovani che hanno conseguito la qualifica professionale inerente i requisiti previsti dagli stessi. Al termine, gli studenti conseguono il diploma professionale valevole su tutto il territorio nazionale. 6

7 Figure professionali inerenti i Diplomi Professionali 1. Tecnico edile 2. Tecnico elettrico 3. Tecnico elettronico 4. Tecnico grafico 5. Tecnico delle lavorazioni artistiche 6. Tecnico del legno 7. Tecnico di riparatore di veicoli a motore 8. Tecnico per la conduzione e la manutenzione di impianti automatizzati 9. Tecnico per l automazione industriale 10. Tecnico dei trattamenti estetici 11. Tecnico dei servizi di sala e bar 12. Tecnico dei servizi di impresa 13. Tecnico commerciale delle vendite 14. Tecnico agricolo 15. Tecnico dei servizi di animazione turistico-sportiva e del tempo libero 16. Tecnico dell abbigliamento 17. Tecnico dell acconciatura 18. Tecnico di cucina 19. Tecnico di impianti termici 20. Tecnico dei servizi di promozione e accoglienza 21. Tecnico della trasformazione agroalimentare Sia le qualifiche che i diplomi professionali stabiliti a livello nazionale sono classificati in aree professionali, identificate sulla base di classificazioni di attività economiche sviluppate a livello internazionale (NACE-ATECO e ISCO-NUP). Le aree professionali sono le seguenti: area agro-alimentare area manifatturiera e artigianato area meccanica, impianti e costruzioni area cultura, informazione e tecnologie informatiche area servizi commerciali area turismo e sport area servizi alla persona OPPORTUNITÀ FORMATIVE DOPO LA QUALIFICA E IL DIPLOMA PROFESSIONALE Attualmente è in fase sperimentale il V anno di IeFP per l esame di Stato, che permette di proseguire gli studi nella Formazione Superiore. Di seguito sono riassunte le modalità in cui si quest ultima si articola. Istruzione Tecnica Superiore (ITS) Al conseguimento del Diploma di Scuola Secondaria di I grado è possibile proseguire gli studi presso le Università oppure nei percorsi realizzati dagli Istituti Tecnici Superiori (ITS). Tali percorsi rappresentano infatti un canale formativo di livello postsecondario, parallelo ai percorsi accademici. Gli ITS si costituiscono secondo la forma della Fondazione di partecipazione che comprende scuole, enti di formazione, imprese, università e centri di ricerca, enti locali. Le aree tecnologiche individuate per gli ITS sono: Efficienza energetica Mobilità sostenibile Nuove tecnologie della vita 7

8 Nuove tecnologie per il Made in Italy (sistemi meccanica, moda, alimentare, casa, servizi alle imprese) Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali Tecnologie dell' informazione e della comunicazione La durata dei percorsi formativi presso gli ITS è pari a 4 semestri (con possibilità di 6 semestri in convezione con l Università) per 1800/2000 ore, con didattica in laboratorio. Sono previsti tirocini obbligatori per almeno il 30% del monte orario complessivo, anche all'estero, ed almeno il 50% dei docenti deve provenire dal mondo del lavoro e delle professioni. Il titolo rilasciato è Diploma di Tecnico Superiore con l'indicazione dell'area tecnologica e della figura nazionale di riferimento. Tale Diploma è valido sull intero territorio nazionale ed equivalente al IV livello della classificazione ISCED (classificazione standard dell educazione). Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) Anche l'istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) è un canale formativo post-secondario a carattere specialistico e parallelo a quello universitario, previsto nell'ambito del più ampio sistema della Formazione Integrata Superiore (FIS). I corsi IFTS sono stati istituiti dalla Legge n. 144/1999. Sono percorsi promossi dal Ministero della Pubblica Istruzione con l'adesione di tutte le Regioni italiane con lo scopo di rispondere alle esigenze del mercato del lavoro ed alle necessità di maggiore professionalità del singolo individuo. Si tratta di percorsi formativi integrati (realizzati in collaborazione tra Scuola, Università, Impresa, Agenzie Formative) per la formazione di Tecnici Specializzati, figure professionali a livello postsecondario, rispondenti alla domanda proveniente dal mondo del lavoro pubblico e privato, con particolare riguardo al sistema dei servizi, degli enti locali e dei settori produttivi interessati da innovazioni tecnologiche e dalla internazionalizzazione dei mercati. I destinatari sono giovani e adulti, senza limiti di età, con o senza impegni lavorativi, di norma in possesso del diploma di Scuola Secondaria Superiore. L'accesso è infatti consentito a: giovani e adulti occupati e non occupati - con il diploma di istruzione secondaria superiore coloro che non sono in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore, ma che, nell'esercizio del diritto dovere all istruzione e formazione, sono stati ammessi al quinto anno di liceo oppure hanno conseguito un diploma al termine del percorso di istruzione e formazione professionale. Sono corsi gratuiti della durata di ore (organizzati in due semestri), al termine dei quali viene rilasciato il "Certificato di Specializzazione Tecnica Superiore", ossia una certificazione delle competenze acquisite riconosciuta a livello nazionale ed europeo che consente la mobilità lavorativa. Sono previsti periodi di tirocinio formativo e stage aziendale pari almeno al 30% del monte ore totale. I percorsi, caratterizzati da flessibilità e modularità, sono programmati dalle Regioni sulla base della concertazione istituzionale e della partecipazione delle parti sociali. La IFTS prevede un sistema di riconoscimento dei crediti formativi, nonché di certificazione e spendibilità delle competenze acquisite, sia verso l'università che verso la formazione professionale ed il mondo del lavoro. 8

9 Formazione in apprendistato Il D.Lgs 167/2011 (art.4 e 5) prevede che i giovani fra i 18 (17 anni per coloro che sono in possesso di una qualifica professionale) e i 29 anni possono avvalersi della formazione prevista nell istituto dell apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere e in quello dell alta formazione e di ricerca. Apprendistato professionalizzante o contratti di mestiere L apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere è finalizzato al conseguimento di una qualificazione professionale. La durata dei contratti è di massimo tre anni, elevabile a cinque anni per particolari professionalità del settore artigianato. Al termine si consegue la Qualifica Professionale. La formazione viene articolata in due ambiti: quella di base e trasversale pari a 120 ore sul triennio viene erogata a cura delle Regioni, mentre quella professionalizzante viene erogata sotto la diretta responsabilità dell impresa sulla base di quanto stabilito dalla contrattazione collettiva. Apprendistato di alta formazione e di ricerca Grazie all apprendistato di alta formazione e ricerca è possibile acquisire titoli di secondo e terzo livello (diploma di istruzione secondaria superiore; titoli per la specializzazione tecnica superiore; titoli di studio universitari compresi i dottorati di ricerca) e svolgere attività di ricerca e di praticantato per l accesso alle professioni ordinistiche o esperienze professionali. La durata dei contratti viene stabilita dalle Regioni in accordo con le parti sociali e le istituzioni formative. La formazione è affidata alle Regioni in accordo con le parti sociali e le istituzioni formative. In assenza di regolamentazione regionale sono possibili intese ad hoc tra enti di formazione e imprese. 9

10 ENDO-FAP - Direzione Nazionale A cura del Centro Studi e Progettazione (CSP) Via Cavour, ROMA 10

I percorsi di istruzione e formazione professionale della Regione Lombardia

I percorsi di istruzione e formazione professionale della Regione Lombardia I percorsi di istruzione e formazione professionale della Regione Lombardia Nel 2011/12, secondo quanto previsto dalla legge regionale n. 19/07, tutta l offerta formativa del territorio lombardo è stata

Dettagli

LOGO. Istituti Tecnici e Professionali Una risorsa per il futuro

LOGO. Istituti Tecnici e Professionali Una risorsa per il futuro LOGO Istituti Tecnici e Professionali Una risorsa per il futuro Cosa hanno in comune questi oggetti? Sono opera di tecnici! La cultura tecnicoscientifica èla forza motrice dello sviluppo. Gli Istituti

Dettagli

REGIONE LIGURIA Settore Sistema Scolastico Educativo Regionale APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE

REGIONE LIGURIA Settore Sistema Scolastico Educativo Regionale APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE REGIONE LIGURIA Settore Sistema Scolastico Educativo Regionale APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE (Art. 3 D. Lgs. 167/2011) Guida per i giovani Dicembre 2013 Con questa guida

Dettagli

OGGETTO: Iscrizioni ai percorsi triennali di istruzione e formazione per il conseguimento di qualifiche professionali per l anno formativo 2016/2017.

OGGETTO: Iscrizioni ai percorsi triennali di istruzione e formazione per il conseguimento di qualifiche professionali per l anno formativo 2016/2017. Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Direzione Generale Riva De Biasio S. Croce, 1299 30135 VENEZIA Giunta Regionale Dipartimento formazione, istruzione e lavoro Palazzo Balbi Dorsoduro, 3901 30123

Dettagli

Repertorio Profili REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE 2011-12 SECONDO CICLO - DDIF PERCORSI TRIENNALI 2 QUARTO ANNO 3

Repertorio Profili REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE 2011-12 SECONDO CICLO - DDIF PERCORSI TRIENNALI 2 QUARTO ANNO 3 Repertorio Profili REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE 2011-12 AREA PROFESSIONALE 1 SECONDO CICLO - DDIF PERCORSI TRIENNALI 2 QUARTO ANNO 3 QUALIFICA PROFESSIONALE Profilo

Dettagli

REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO DELLA REGIONE LOMBARDIA

REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO DELLA REGIONE LOMBARDIA Allegato A) REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO DELLA REGIONE LOMBARDIA a partire dall anno formativo 2011-12 ALLEGATO A) REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE

Dettagli

Guida per le imprese

Guida per le imprese REGIONE LIGURIA Settore Sistema Scolastico Educativo Regionale APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE (Art. 3 D. Lgs. 167/2011) Dicembre 2013 Con questa guida REGIONE LIGURIA risponde

Dettagli

I nuovi Istituti Professionali

I nuovi Istituti Professionali I nuovi Istituti Professionali Regolamento recante norme concernenti il riordino degli Istituti professionali ai sensi dell articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla

Dettagli

GLI INDIRIZZI DELL ISTRUZIONE PROFESSIONALE

GLI INDIRIZZI DELL ISTRUZIONE PROFESSIONALE GLI INDIRIZZI DELL ISTRUZIONE PROFESSIONALE Il secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione è costituito dai percorsi quinquennali dell istruzione secondaria superiore (licei, istituti

Dettagli

REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO DELLA REGIONE LOMBARDIA

REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO DELLA REGIONE LOMBARDIA Allegato A) REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO DELLA REGIONE LOMBARDIA a partire dall anno formativo 2013-14 Pagina 1 di 7 SECONDO CICLO - DDIF 2 PERCORSI

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE INIZIALE IeFP. Servizio Politiche attive per il lavoro

FORMAZIONE PROFESSIONALE INIZIALE IeFP. Servizio Politiche attive per il lavoro FORMAZIONE PROFESSIONALE INIZIALE IeFP Servizio Politiche attive per il lavoro Con il termine formazione iniziale si indicano percorsi triennali, di competenza regionale, che consentono di assolvere al

Dettagli

I PERCORSI di ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE della REGIONE LOMBARDIA ANNO SCOLASTICO 2010-11: LE PRINCIPALI NOVITA

I PERCORSI di ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE della REGIONE LOMBARDIA ANNO SCOLASTICO 2010-11: LE PRINCIPALI NOVITA I PERCORSI di ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE della REGIONE LOMBARDIA ANNO SCOLASTICO 2010-11: LE PRINCIPALI NOVITA Come cambia il sistema educativo in Italia Con l anno 2010-11 entrano in vigore,

Dettagli

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione ALLEGATO A alla delibera n. del Componente : buono scuola Destinatari Studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi a gestione ordinaria presso le

Dettagli

RIORDINO DEL SECONDO CICLO D ISTRUZIONE DALL A.S. 2010-2011. I.C. E. De Amicis - Lomazzo (CO)

RIORDINO DEL SECONDO CICLO D ISTRUZIONE DALL A.S. 2010-2011. I.C. E. De Amicis - Lomazzo (CO) RIORDINO DEL SECONDO CICLO D ISTRUZIONE DALL A.S. 2010-2011 I.C. E. De Amicis - Lomazzo (CO) ORDINAMENTO SCOLASTICO PRIMO CICLO SCUOLA PRIMARIA (5 anni) SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO (3* anni) LICEI (5*

Dettagli

I PERCORSI di ISTRUZIONE e di FORMAZIONE PROFESSIONALE in REGIONE LOMBARDIA

I PERCORSI di ISTRUZIONE e di FORMAZIONE PROFESSIONALE in REGIONE LOMBARDIA I PERCORSI di ISTRUZIONE e di FORMAZIONE PROFESSIONALE in REGIONE LOMBARDIA Il sistema educativo L assolvimento del diritto dovere di istruzione e formazione è possibile all interno di tre sistemi : Il

Dettagli

REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO REGIONE LOMBARDIA

REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO REGIONE LOMBARDIA Allegato A REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO REGIONE LOMBARDIA A PARTIRE DALL ANNO FORMATIVO 2015-2016 Pagina 1 di 9 2 AREA PROFESSIONALE 1 3 4 5 6 1 AGRO-ALIMENTARE

Dettagli

LA FORMAZIONE PROFESSIONALE DEI MINORI 2014/2015

LA FORMAZIONE PROFESSIONALE DEI MINORI 2014/2015 LA FORMAZIONE PROFESSIONALE DEI MINORI 2014/2015 Premessa Questa pubblicazione tratta del sistema d istruzione e formazione professionale (IeFP) dei minori in Lombardia. Nella prima parte è descritto come

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO. Al Dirigente scolastico del (Denominazione dell istituzione scolastica)

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO. Al Dirigente scolastico del (Denominazione dell istituzione scolastica) Allegato scheda D DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO Al Dirigente scolastico del (Denominazione dell istituzione scolastica) _l_ sottoscritt in qualità di padre madre tutore

Dettagli

PUNTO INFORMAGIOVANI. Villa Carcina (BS)

PUNTO INFORMAGIOVANI. Villa Carcina (BS) PUNTO INFORMAGIOVANI Villa Carcina (BS) La normativa italiana Prevede per tutti i ragazzi/e: - l obbligo di istruzione per almeno 10 anni, cioè fino a 16 anni di età, - il diritto-dovere all istruzione

Dettagli

IeFP. Istruzione e Formazione. Professionale. Come conseguire una qualifica professionale triennale

IeFP. Istruzione e Formazione. Professionale. Come conseguire una qualifica professionale triennale IeFP Istruzione e Formazione Professionale Come conseguire una qualifica professionale triennale Istruzione e Formazione Professionale Il sistema regionale di Istruzione e Formazione Professionale L offerta

Dettagli

A cura di Provincia di Genova, Ufficio Scolastico Regionale

A cura di Provincia di Genova, Ufficio Scolastico Regionale A cura di Provincia di Genova, Ufficio Scolastico Regionale Informare gli studenti dell ultimo anno sulla riforma della scuola superiore e sulle opportunità formative del territorio. Facilitare gli allievi

Dettagli

La nuova Scuola Secondaria Superiore di Secondo Grado

La nuova Scuola Secondaria Superiore di Secondo Grado La nuova Scuola Secondaria Superiore di Secondo Grado Presentazione a cura della prof. Paola Gianduia I.C. «Ferrini» Olgiate Olona - a partire dalla Indicazioni Ministeriali I termini della Riforma In

Dettagli

PROVE DI VALUTAZIONE PER I PERCORSI DI QUALIFICA TRIENNALE

PROVE DI VALUTAZIONE PER I PERCORSI DI QUALIFICA TRIENNALE Regione Piemonte DG Istruzione, formazione professionale e lavoro, Settore Standard formativi, qualità e orientamento professionale PROVE DI VALUTAZIONE PER I PERCORSI DI QUALIFICA TRIENNALE Torino, 26

Dettagli

LA RIFORMA della SCUOLA SUPERIORE

LA RIFORMA della SCUOLA SUPERIORE LA RIFORMA della SCUOLA SUPERIORE Fonti: www.istruzione.it www.venetolavoro.it/sopralamediaweb/web/index/home Il diritto-dovere all istruzione e alla formazione Il SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO si articola

Dettagli

ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE. Percorsi triennali per conseguire una qualifica professionale

ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE. Percorsi triennali per conseguire una qualifica professionale ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE Percorsi triennali per conseguire una qualifica professionale Per informazioni Regione Emilia-Romagna Assessorato Scuola, formazione professionale, università e ricerca,

Dettagli

IL SISTEMA REGIONALE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE

IL SISTEMA REGIONALE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE IL SISTEMA REGIONALE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE L ordinamento italiano in materia di Istruzione Secondaria e di Istruzione e Formazione Professionale è cambiato. In base alle norme sul secondo

Dettagli

La vera scelta non è mai tra il fare una cosa e il non farla. Ma tra il farla o non farla per coraggio oppure per paura.

La vera scelta non è mai tra il fare una cosa e il non farla. Ma tra il farla o non farla per coraggio oppure per paura. La vera scelta non è mai tra il fare una cosa e il non farla. Ma tra il farla o non farla per coraggio oppure per paura. La nuova secondaria nell ambito del secondo ciclo 2 Tutti gli studenti, a conclusione

Dettagli

C O M E CAMBIA IL SISTEMA SCOL A S T I C O E FORMATIVO: IPOTESI DI P E R C O R S I

C O M E CAMBIA IL SISTEMA SCOL A S T I C O E FORMATIVO: IPOTESI DI P E R C O R S I C O M E CAMBIA IL SISTEMA SCOL A S T I C O E FORMATIVO: IPOTESI DI P E R C O R S I P O S S I BI L I A partire dall anno scolastico 2010/2011, la scuola secondaria di secondo grado avrà un nuovo assetto.

Dettagli

La qualifica professionale triennale consente inoltre l accesso diretto al mondo del lavoro.

La qualifica professionale triennale consente inoltre l accesso diretto al mondo del lavoro. IL SISTEMA REGIONALE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE L ordinamento italiano in materia di Istruzione Secondaria e di Istruzione e Formazione Professionale è cambiato. In base alle norme sul secondo

Dettagli

INDIRIZZI PER LA REALIZZAZIONE DELL OFFERTA REGIONALE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE. Anno scolastico e formativo 2015-2016

INDIRIZZI PER LA REALIZZAZIONE DELL OFFERTA REGIONALE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE. Anno scolastico e formativo 2015-2016 Direzione Generale Competitività del sistema regionale e Sviluppo delle Competenze Settore Formazione e Orientamento INDIRIZZI PER LA REALIZZAZIONE DELL OFFERTA REGIONALE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

Conferenza Stampa. 16 febbraio 2011. Anno scolastico e formativo 2011/2012

Conferenza Stampa. 16 febbraio 2011. Anno scolastico e formativo 2011/2012 Settore, Istruzione, Lavoro Conferenza Stampa 16 febbraio 2011 Anno scolastico e formativo 2011/2012 Iscrizioni alle classi prime degli Istituti Superiori e dei C.F.P. nella provincia di (febbraio 2011)

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE

ISTITUTO PROFESSIONALE Via Resistenza,800 41058 Vignola (Modena) tel. 059 771195 fax. 059 764354 e-mail: mois00200c@istruzione.it www.istitutolevi.it ISTITUTO PROFESSIONALE MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (con qualifica di

Dettagli

1 Istruzione. 1.1 Asilo nido o nido d infanzia

1 Istruzione. 1.1 Asilo nido o nido d infanzia 1 Istruzione In Italia esiste il diritto-dovere all istruzione e alla formazione che inizia a 6 anni. Il sistema nazionale di istruzione è rappresentato dalle scuole pubbliche e private. La scuola dell

Dettagli

Istruzione e Formazione Professionale (IeFP)

Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) Operatore Grafico Multimedia Che cosa sono gli IeFP? Sono percorsi Professionale di Istruzione e Formazione Sono finalizzati al conseguimento di qualifiche

Dettagli

IeFP Istruzione e Formazione Professionale

IeFP Istruzione e Formazione Professionale IeFP Istruzione e Formazione Professionale Come conseguire una qualifica professionale triennale dopo le medie Il sistema regionale di Istruzione e Formazione Professionale L offerta della Regione Emilia-Romagna

Dettagli

Investimento sull istruzione e formazione dei giovani Articolazione unitaria del sistema libertà di scelta Flessibilità strutturale

Investimento sull istruzione e formazione dei giovani Articolazione unitaria del sistema libertà di scelta Flessibilità strutturale Investimento sull istruzione e formazione dei giovani per favorire la crescita personale, culturale e professionale in linea con le politiche del capitale umano, assicurando loro conoscenze, abilità, capacità

Dettagli

Disciplina della figura del maestro artigiano, del commercio o delle professioni

Disciplina della figura del maestro artigiano, del commercio o delle professioni Allegato n. 2 alla Delib.G.R. n. 44/34 del 23.10.2013 Disciplina della figura del maestro artigiano, del commercio o delle professioni INDICE 1. Finalità...2 2. Requisiti soggettivi...2 2.1 Requisiti di

Dettagli

La scuola superiore verso il futuro

La scuola superiore verso il futuro La scuola superiore verso il futuro Alberto F. De Toni Rovigo, 12 Febbraio 2010 1 Agenda Le linee di riforma generali in atto Il riordino del secondo ciclo Questioni aperte sul piano curricolare ed organizzativo

Dettagli

Istruzione e Formazione Professionale (IeFP)

Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) Operatore dell abbigliamento - Sartoria Che cosa sono gli IeFP? Sono percorsi di Istruzione e Formazione Professionale Sono finalizzati al conseguimento di

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE DOMANDA DI ISCRIZIONE AL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE Al Dirigente scolastico del (Denominazione dell istituzione scolastica) _l_ sottoscritt in qualità di padre madre tutore (cognome e nome) CHIEDE l iscrizione

Dettagli

Quale scelta fare dopo la terza media?

Quale scelta fare dopo la terza media? Quale scelta fare dopo la terza media? diritto dovere all Istruzione e alla Formazione Lo studio è un diritto articolo 34 della Costituzione della Repubblica Italiana: «la scuola è aperta a tutti. L istruzione

Dettagli

PERCORSI DOPO LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

PERCORSI DOPO LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PERCORSI DOPO LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Lo Stato definisce gli indirizzi di studio uguali per tutto il territorio nazionale a cui corrispondono profili in uscita ed Esami di Stato le materie

Dettagli

IL SISTEMA SCOLASTICO ATTUALE

IL SISTEMA SCOLASTICO ATTUALE IL SISTEMA SCOLASTICO ATTUALE Questa sezione illustra la suddivisione del sistema scolastico attuale, in vigore per le classi prime a partire dall anno scolastico 2010/2011 (sistema scolastico riformato).

Dettagli

Corsi di formazione professionale in provincia di Cremona. Anno formativo 2012/13

Corsi di formazione professionale in provincia di Cremona. Anno formativo 2012/13 Corsi di formazione professionale in provincia di Cremona Anno formativo 2012/13 LA FORMAZIONE PROFESSIONALE IN PROVINCIA DI CREMONA Si è ritenuto opportuno completare questo volume dedicato alla frequenza

Dettagli

IL NUOVO APPRENDISTATO

IL NUOVO APPRENDISTATO IL NUOVO APPRENDISTATO 1 MODULO 4 Disciplina del rapporto di lavoro APPRENDISTATO: Formazione di base e trasversale COME FUNZIONA http://www.nuovoapprendistato.gov.it/opencms/opencms/isfol-it/ 2 COME FUNZIONA

Dettagli

ISCRIZIONI A.S. 2016 2017 ALLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

ISCRIZIONI A.S. 2016 2017 ALLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO M. CALDERINI - G. TUCCIMEI Sede operativa: Via Telemaco Signorini 78, 00125 ROMA

Dettagli

Apprendistato per la qualifica professionale

Apprendistato per la qualifica professionale Apprendistato per la qualifica professionale (Art. 3 D.Lgs. 167/2011) Aspetti formativi del contratto Vademecum per le imprese design: Prima Visione - torino Vademecum per le imprese APPRENDISTATO PER

Dettagli

L Istruzione e la Formazione professionale

L Istruzione e la Formazione professionale L Istruzione e la Formazione professionale INSERTO SPECIALE L istruzione professionale e la formazione professionale sono materie di esclusiva competenza regionale. La legge 18, tra le sue principali finalità,

Dettagli

APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E IL DIPLOMA PROFESSIONALE. art. 3 ex D. Lgs 167/2011

APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E IL DIPLOMA PROFESSIONALE. art. 3 ex D. Lgs 167/2011 APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E IL DIPLOMA PROFESSIONALE art. 3 ex D. Lgs 167/2011 1 ASPETTI PRINCIPALI LEGATI ALLA NATURA CONTRATTUALE DELL APPRENDISTATO D.lgs. 167/2011: QUALITÀ E TUTELE PER IL LAVORATORE

Dettagli

LA NUOVA ISTRUZIONE TECNICA E PROFESSIONALE: LE CHIAVI DEL TUO FUTURO

LA NUOVA ISTRUZIONE TECNICA E PROFESSIONALE: LE CHIAVI DEL TUO FUTURO MIUR DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE DIREZIONE GENERALE PER L ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE E PER I RAPPORTI CON I SISTEMI FORMATIVI DELLE REGIONI DIREZIONE GENERALE PER LO STUDENTE, L INTEGRAZIONE,

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Guida per l ORIENTAMENTO in uscita Scuola Secondaria di I grado A. Campanile - Lariano (RM) Il diritto-dovere all istruzione e alla formazione

Dettagli

Corsi triennali di QUALIFICA di Istruzione e Formazione Professionale Esami 2014

Corsi triennali di QUALIFICA di Istruzione e Formazione Professionale Esami 2014 Formazione Professionale - Via Valverde, 2 VARESE Tel. 0332.252.601-06 Fax 0332.252.686 fpvarese@provincia.va.it Corsi triennali di QUALIFICA di Istruzione e Formazione Professionale Esami 2014 QUALIFICA

Dettagli

DISCIPLINA REGIONALE DEI PROFILI FORMATIVI DELL APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE

DISCIPLINA REGIONALE DEI PROFILI FORMATIVI DELL APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE DISCIPLINA REGIONALE DEI PROFILI FORMATIVI DELL APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE AI SENSI DELL ARTICOLO. 3 DEL DECRETO LEGISLATIVO 14 SETTEMBRE 2011, N. 167 TESTO UNICO DELL

Dettagli

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino Benvenuta! Benvenuto! Le scuole di Torino e provincia ti aspettano: andare a scuola è un tuo diritto, ma anche un dovere. Conoscere i propri diritti e sapere come accedere ai servizi è fondamentale per

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO 1. IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO IN ITALIA L'apprendistato ha assunto in Italia un ruolo centrale nelle politiche occupazionali e nel quadro degli interventi formativi, rappresentando

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado GALILEO GALILEI (Associato alla rete di Scuole UNESCO) Via Venezia, 15-66020 SAN GIOVANNI TEATINO (CH) Telefoni:Presidenza

Dettagli

ALLEGATO 1. Requisiti di accesso al Corso Annuale per l Esame di Stato di Istruzione Professionale, a partire dal 2015

ALLEGATO 1. Requisiti di accesso al Corso Annuale per l Esame di Stato di Istruzione Professionale, a partire dal 2015 ALLEGATO 1 Requisiti di accesso al Corso Annuale per l Esame di Stato di Istruzione Professionale, a partire dal 2015 1 Requisiti di accesso al Corso Annuale per l Esame di Stato di Istruzione Professionale

Dettagli

Corsi gratuiti per operatore grafico, montatore cinematografico e audiovisivo, acconciatore al Centro di Formazione Professionale comunale di Corviale

Corsi gratuiti per operatore grafico, montatore cinematografico e audiovisivo, acconciatore al Centro di Formazione Professionale comunale di Corviale Corsi gratuiti per operatore grafico, montatore cinematografico e audiovisivo, acconciatore al Centro di Formazione Professionale comunale di Corviale Sono aperte le iscrizioni ai corsi di formazione professionale

Dettagli

I nuovi Istituti Tecnici

I nuovi Istituti Tecnici I nuovi Istituti Tecnici Regolamento recante norme concernenti il riordino degli Istituti Tecnici ai sensi dell articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla legge 6

Dettagli

Istituti Professionali

Istituti Professionali I nuovi Istituti Professionali Regolamento recante norme concernenti il riordino degli Istituti professionali ai sensi dell articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla

Dettagli

ORIENTAMENTO SCOLASTICO cominciamo a mettere a fuoco l argomento. Il ruolo dei genitori ed il ruolo della scuola nella dinamica della scelta

ORIENTAMENTO SCOLASTICO cominciamo a mettere a fuoco l argomento. Il ruolo dei genitori ed il ruolo della scuola nella dinamica della scelta ORIENTAMENTO SCOLASTICO cominciamo a mettere a fuoco l argomento I percorsi scolastico-formativi Il ruolo dei genitori ed il ruolo della scuola nella dinamica della scelta Alcuni criteri per facilitare/supportare

Dettagli

Orientamento a.s. 2015-16

Orientamento a.s. 2015-16 Settore Finanze, economato, formazione, lavoro, programmazione scolastica e politiche sociali -Sportello Orientagiovani- Orientamento a.s. 2015-16 1 dalla strategia di Lisbona a Europa 2020 Obbligo istruzione

Dettagli

LINEE GUIDA PER L AVVIO DEL NUOVO SISTEMA REGIONALE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE

LINEE GUIDA PER L AVVIO DEL NUOVO SISTEMA REGIONALE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE LINEE GUIDA PER L AVVIO DEL NUOVO SISTEMA REGIONALE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE QUADRO NORMATIVO E REGOLAMENTARE DI RIFERIMENTO - la Legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 Modifiche al

Dettagli

A.F. 2012/2013. Approvato con Decreto del Dirigente del Settore Lavoro, Formazione e Politiche Sociali n. 255 del 05/04/2013.

A.F. 2012/2013. Approvato con Decreto del Dirigente del Settore Lavoro, Formazione e Politiche Sociali n. 255 del 05/04/2013. SETTORE LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI SERVIZIO ISTRUZIONE, FORMAZIONE PROFESSIONALE E ORIENTAMENTO MODALITÀ PER LA PARTECIPAZIONE DI CANDIDATI PRIVATISTI AGLI ESAMI CONCLUSIVI DEI PERCORSI DI

Dettagli

INCONTRO DI ORIENTAMENTO

INCONTRO DI ORIENTAMENTO Centro Territoriale per l Integrazione Treviso Centro Scuola capofila I.P.S.S.C.T. F. BESTA TREVISO INCONTRO DI ORIENTAMENTO Treviso, 28 novembre 2007 ORDINAMENTO SCOLASTICO Legge 17 maggio 1999, n. 144

Dettagli

Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL

Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL Scheda di lettura del Capo V Apprendistato del decreto legislativo n. 81/15 recante Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni Premessa La parte relativa

Dettagli

Sezione professionale I.P.S.I.A MANFREDI

Sezione professionale I.P.S.I.A MANFREDI Sezione professionale I.P.S.I.A MANFREDI Indirizzo: MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA Opzioni: Manutenzione mezzi di trasporto Apparati, impianti e servizi tecnici, industriali e civili QUALIFICHE OPERATORE

Dettagli

ACCORDO TERRITORIALE

ACCORDO TERRITORIALE ACCORDO TERRITORIALE TRA REGIONE CALABRIA Dipartimento Lavoro, Politiche della Famiglia, Formazione Professionale, Cooperazione e Volontariato, in persona del Dirigente Generale Avv. Bruno Calvetta E UFFICIO

Dettagli

Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n.

Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n. Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n. 40 Premessa Il presente documento contiene indicazioni e orientamenti

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE CONCERNENTE: NORME SUL SISTEMA EDUCATIVO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE CONCERNENTE: NORME SUL SISTEMA EDUCATIVO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE CONCERNENTE: NORME SUL SISTEMA EDUCATIVO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE SOMMARIO CAPO I Disposizioni generali Art. 1 Oggetto e finalità Art. 2 Collaborazione istituzionale

Dettagli

IPSIA A. Pacinotti Pistoia Piano dell'offerta formativa a.s. 2015-2016 ISTRUZIONE PROFESSIONALE: ORDINAMENTO E CURRICOLI

IPSIA A. Pacinotti Pistoia Piano dell'offerta formativa a.s. 2015-2016 ISTRUZIONE PROFESSIONALE: ORDINAMENTO E CURRICOLI ISTRUZIONE PROFESSIONALE: ORDINAMENTO E CURRICOLI 1 Finalità I percorsi degli Istituti Professionali sono parte integrante del sistema dell istruzione secondaria superiore in cui si articola il secondo

Dettagli

La scuola italiana. Hai più di 15 anni? Quale scuola frequentare?

La scuola italiana. Hai più di 15 anni? Quale scuola frequentare? La scuola italiana Hai più di 15 anni? Quale scuola frequentare? Obbligo scolastico In Italia è obbligatorio frequentare la scuola sino al compimento del sedicesimo anno d età (16 anni). Obbligo Formativo

Dettagli

AD arredo & design ANDREA FANTONI. L Arte di Fare Scuola dal 1898

AD arredo & design ANDREA FANTONI. L Arte di Fare Scuola dal 1898 AD arredo & design ANDREA FANTONI L Arte di Fare Scuola dal 1898 Scuola d Arte Andrea Fantoni Quella della Scuola Fantoni è una storia dalle radici antiche: tradizione, cultura e innovazione sono parole

Dettagli

PRESENTAZIONE RIFORMA SCUOLE SUPERIORI. Progetto ATTIVARETE

PRESENTAZIONE RIFORMA SCUOLE SUPERIORI. Progetto ATTIVARETE Servizio istruzione, università e ricerca Centro di orientamento del Basso Friuli sede di Cervignano del Friuli Dott.ssa Francesca Bassi PRESENTAZIONE RIFORMA SCUOLE SUPERIORI Progetto ATTIVARETE San Giorgio

Dettagli

IL SISTEMA D ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE

IL SISTEMA D ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE IL SISTEMA D ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE OPZIONI DI SCELTA DOPO LA TERZA MEDIA Per l'anno scolastico 2015/2016, in Emilia Romagna, gli studenti in uscita dalla scuola media possono quindi scegliere

Dettagli

Le insegnanti responsabili dell informazione riguardante l Orientamento: Maria Bolettieri e Paola Lamartina 1

Le insegnanti responsabili dell informazione riguardante l Orientamento: Maria Bolettieri e Paola Lamartina 1 Cari ragazzi e ragazze, i fogli che seguono sono un veloce strumento per: - conoscere gli aspetti essenziali della nuova impostazione data alle scuole secondarie di secondo grado (le superiori ) dalla

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI. All. n.9 IeFP

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI. All. n.9 IeFP ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI Viale Italia n.18-83100 Avellino Sede centrale: Tel.0825 1643184 Fax: 0826 1643182 Succursale: Via Ferrante - tel e fax 0825 36581

Dettagli

L'OFFERTA TECNICA E PROFESSIONALE IN PROVINCIA DI CREMONA PER L'A.S. 2015/2016

L'OFFERTA TECNICA E PROFESSIONALE IN PROVINCIA DI CREMONA PER L'A.S. 2015/2016 AREA AMMINISTRATIVA Settore ECONOMICO Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali IIS "GHISLERI BELTRAMI" Cremona IIS "GHISLERI" ITCG "PONZINI" Soresina

Dettagli

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 20 febbraio 2014, n. 5) CAPO I Principi generali

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 20 febbraio 2014, n. 5) CAPO I Principi generali Legge regionale 18 dicembre 2013, n. 53 Disciplina del Sistema Regionale dell Istruzione e Formazione Professionale. (BUR n. 24 del 16 dicembre 2013, supplemento straordinario n. 6 del 27 dicembre 2013)

Dettagli

L APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E RICERCA. ai sensi dell art. 5 D. Lgs 167/2011. Prof. Renata Livraghi Università di Parma

L APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E RICERCA. ai sensi dell art. 5 D. Lgs 167/2011. Prof. Renata Livraghi Università di Parma L APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E RICERCA ai sensi dell art. 5 D. Lgs 167/2011 1 Cos è l apprendistato? E un contratto di lavoro a tempo indeterminato, finalizzato alla formazione e all occupazione

Dettagli

La scuola dell infanzia è un ambiente educativo di esperienze concrete e di apprendimento riflessivo che integra le differenti forme del fare,

La scuola dell infanzia è un ambiente educativo di esperienze concrete e di apprendimento riflessivo che integra le differenti forme del fare, ITALIA Introduzione La riforma del sistema italiano è stata oggetto di numerose discussioni e polemiche. La legge di riforma dell ordinamento varata nel 2000 è stata successivamente abrogata dal nuovo

Dettagli

Sistema di istruzione secondaria superiore Sistema di istruzione e formazione professionale. Offerta formativa della Provincia di Lodi

Sistema di istruzione secondaria superiore Sistema di istruzione e formazione professionale. Offerta formativa della Provincia di Lodi http://www.istruzione.lombardia.it/lodi/ Rete Scuole di Lodi per l orientamento scolastico A.S. 2015-2016 Sistema di istruzione secondaria superiore Sistema di istruzione e formazione professionale Offerta

Dettagli

ISTITUTI DI ISTRUZIONE ARTISTICA

ISTITUTI DI ISTRUZIONE ARTISTICA L ISTRUZIONE ARTISTICA A MILANO ISTITUTI DI ISTRUZIONE ARTISTICA Operatore della grafica pubblicitaria Istituti Professionali per il settore industria e artigianato ISTITUTI A Sedi Statali, Paritarie,

Dettagli

» Agli alunni» All'Albo» Sede e Succursali

» Agli alunni» All'Albo» Sede e Succursali Vicolo Stimate n. 4 37133 VERONA C.F.800l.t840Z30 Cod.Min. VRPMoJ:oooL L, a e a Tel. 045/80073U.- Fax 045/803009% E-mail:info liceomontanari.it Sito we": www.liceomontanari.it Circolare D. 191 Prot. n.

Dettagli

FORMA VENETO. Centri di Formazione Professionale della Provincia di Vicenza 2014/2015

FORMA VENETO. Centri di Formazione Professionale della Provincia di Vicenza 2014/2015 FORMA VENETO Centri di Formazione Professionale della Provincia di 2014/2015 Schede descrittive dei Percorsi di Formazione Professionale Corsi triennali (2970 ore) per l assolvimento dell obbligo scolastico

Dettagli

degli incentivi all' occupazione e della normativa che disciplina l' INAIL, nonche' disposizioni per il riordino degli enti previdenziali"

degli incentivi all' occupazione e della normativa che disciplina l' INAIL, nonche' disposizioni per il riordino degli enti previdenziali SCHEDA SINTETICA ARTICOL0 68 - Obbligo di frequenza di attivita' formative - ARTICOLO 69 - Istruzione e formazione tecnica superiore - Legge 17 maggio 1999, n. 144 "Misure in materia di investimenti, delega

Dettagli

NUOVO IMPIANTO ORGANIZZATIVO SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO MIRIAM CORNARA - UFFICIO SCOLASTICO TERRITORIALE LECCO

NUOVO IMPIANTO ORGANIZZATIVO SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO MIRIAM CORNARA - UFFICIO SCOLASTICO TERRITORIALE LECCO NUOVO IMPIANTO ORGANIZZATIVO SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO LICEI Liceo Artistico Liceo Classico Liceo Linguistico Liceo Musicale e Coreutico Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate Liceo delle Scienze

Dettagli

Informazioni utili per scegliere in modo più consapevole il percorso di istruzione o formazione dopo la Terza Media

Informazioni utili per scegliere in modo più consapevole il percorso di istruzione o formazione dopo la Terza Media Assessorato alle Politiche Giovanili Informazioni utili per scegliere in modo più consapevole il percorso di istruzione o formazione dopo la Terza Media A cura dell Informagiovani del Comune di Azzano

Dettagli

Qualifica triennale + quarto anno + quinto anno

Qualifica triennale + quarto anno + quinto anno INDIRIZZI 3 ANNI DI ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE Accanto ai percorsi di istruzione professionale, la riforma prevede i percorsi triennali di Istruzione e Formazione Professionale (gli IeFP), finalizzati

Dettagli

SUPERIORI. GUIDA alla RIFORMA. Devo iscrivere mio figlio/a alle

SUPERIORI. GUIDA alla RIFORMA. Devo iscrivere mio figlio/a alle Devo iscrivere mio figlio/a alle La riforma parte per le sole classi prime da settembre 2010 Le iscrizioni si chiudono il 26 marzo 2010 Richiedi al Dirigente Scolastico della scuola media di tuo figlio/a

Dettagli

Orientamento 2015/17

Orientamento 2015/17 Orientamento 2015/17 Gli ITS sono stati introdotti nell ordinamento nazionale dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 gennaio 2008 in attuazione della legge finanziaria 2007 allo scopo

Dettagli

LA RIFORMA. Cosa cambia a partire dall anno scolastico 2010-2011. Carlo Martelli IS Majorana Seriate 12.03.2010

LA RIFORMA. Cosa cambia a partire dall anno scolastico 2010-2011. Carlo Martelli IS Majorana Seriate 12.03.2010 LA RIFORMA Cosa cambia a partire dall anno scolastico 2010-2011 12.03.2010 Carlo Martelli IS Majorana Seriate La nuova scuola secondaria superiore punta allo sviluppo delle competenze di base (italiano,

Dettagli

I nuovi Istituti Tecnici

I nuovi Istituti Tecnici La riforma del Sistema di Istruzione Secondaria Superiore I nuovi Istituti Tecnici Riorganizzazione ordinamenti scolastici Principali riferimenti normativi: Legge 6 agosto 2008 n. 133 Conversione in legge,

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Oggetto: schema di decreto recante linee guida in materia di semplificazione e promozione dell istruzione tecnico professionale a norma dell articolo 52 del decreto legge 9 febbraio 2012, n.5, convertito

Dettagli

Quale scelta per il nostro futuro?

Quale scelta per il nostro futuro? Quale scelta per il nostro futuro? La NUOVA Secondaria Superiore Licei Istituti Tecnici Istituti Professionali Istruzione e Formazione Professionale (I.eF.P.) Cosa offre il LICEO? Una formazione di base

Dettagli

L a riforma della Scuola Secondaria di secondo grado

L a riforma della Scuola Secondaria di secondo grado L a riforma della Scuola Secondaria di secondo grado Genova, 9-11 marzo 2010 Mery Serretti Regolamento autonomia Licei, Istituti Tecnici, Istituti Professionali fanno parte dell Istruzione Secondaria

Dettagli

Allegato 1. Licei: Articolazione del sistema dei licei: -sociale

Allegato 1. Licei: Articolazione del sistema dei licei: -sociale Allegato 1 Licei: Articolazione del sistema dei licei: te -sociale Istituti tecnici e professionali Articolazione del sistema degli istituti tecnici e professionali: a) Amministrativo, finanza e marketing

Dettagli

MIUR. I nuovi. Istituti Tecnici

MIUR. I nuovi. Istituti Tecnici I nuovi Istituti Tecnici NUOVO IMPIANTO ORGANIZZATIVO 2 SETTORI, 11 INDIRIZZI SETTORE ECONOMICO SETTORE TECNOLOGICO 1. Amministrazione, Finanza e Marketing; 2. Turismo 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia

Dettagli

Rilevazione del Fabbisogno Formativo del territorio Provinciale 2011

Rilevazione del Fabbisogno Formativo del territorio Provinciale 2011 Provincia di Cosenza Assessorato alla Formazione Professionale e Mercato del Lavoro SETTORE FORMAZIONE PROFESSIONALE (Dirigente Avv. Gaetano Pignanelli) Rilevazione del Fabbisogno Formativo del territorio

Dettagli