Biblioteca di Telepass + 2 o biennio TOMO a

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Biblioteca di Telepass + 2 o biennio TOMO a"

Transcript

1 UNITÀ B La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito Biblioteca di Telepass + 2 o biennio TOMO a La gestione delle aziende di produzione: settori e profili di analisi Documento Esercizi Operazioni e fonti di finanziamento Q1 Indica con una crocetta a quale fonte di finanziamento l azienda ha attinto compiendo le seguenti operazioni Fonti Fonti di finanziamento esterne di finanziamento Debiti Debiti Operazioni interne di finanziamento di regolamento n acquisto di merci con regolamento dilazionato n apporto in denaro del proprietario n utili conseguiti e non distribuiti n ingresso di un nuovo socio n accensione di un mutuo ipotecario n acquisto di mobili da regolare a 60 giorni n finanziamento ottenuto da una società finanziaria n apporto di un fabbricato da parte del proprietario Quesiti Vero/Falso Q2 Indica se le seguenti affermazioni sono vere oppure false a. i prestiti che le aziende ottengono dalle banche sono debiti di finanziamento V F b. i prestiti che le aziende ottengono da privati sono debiti di regolamento V F c. la gestione delle aziende di produzione inizia con l impiego del capitale monetario conferito dall imprenditore V F d. i flussi reali che si ricollegano alle vendite di beni e alle prestazioni di servizi determinano degli investimenti V F 1/11 ESERCIZI - La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito F Mondadori Education

2 Quesiti a risposta multipla Q3 Indica quali tra le seguenti affermazioni sono vere 1. Il fabbisogno finanziario iniziale è dato a. dal denaro liquido b. dagli investimenti da effettuare in fattori produttivi a lungo ciclo di utilizzo c. dagli investimenti iniziali da effettuare in fattori produttivi a lungo e breve ciclo di utilizzo, dalle disponibilità liquide ritenute necessarie e dalle spese di costituzione d. dalle spese di costituzione e dagli investimenti da effettuare in fattori produttivi a lungo ciclo di utilizzo 2. In un impresa mercantile le operazioni di investimento, di amministrazione e di disinvestimento di immobili non strumentali appartengono a. alla gestione caratteristica b. alla gestione finanziaria c. alla gestione patrimoniale d. alla gestione fiscale 3. Il totale degli investimenti è uguale (sono previste due risposte) a. al capitale proprio b. al capitale di terzi c. al capitale proprio þ il capitale di terzi d. al totale delle fonti di finanziamento Flussi di impieghi e di fonti Operazioni n conferimento di euro da parte del proprietario su un c/c bancario n conferimento da parte del proprietario di un fabbricato valutato euro n ottenimento di un prestito bancario di euro n acquisto di mobili e arredi per l importo di euro pagati a mezzo banca n acquisto di attrezzature per euro , regolati 1 / 2 con assegni bancari e 1 / 2 a 2 mesi n sostenute a mezzo banca spese per la costituzione dell azienda per euro n acquisto di merci per un totale di euro , regolamento per 1 / 3 con assegni bancari e per 2 / 3 a 2 mesi n vendita di merci per complessivi euro , regolamento per euro a mezzo banca e per il resto a 60 giorni Q4 Per ciascuna delle operazioni descritte qui di seguito, individua i movimenti intervenuti negli investimenti, distinguendo gli impieghi in fattori produttivi a lungo da quelli a breve ciclo di utilizzo e i flussi di fonti di finanziamento, indicando le variazioni nei debiti di regolamento, nei debiti di finanziamento e nel capitale proprio Impieghi Fonti Fattori produttivi Liquidità e crediti di finanziamento Investimenti Disinvestimenti Aumenti Diminuzioni Diminuzioni Aumenti 2/11 ESERCIZI - La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito F Mondadori Education

3 Flussi di impieghi e di fonti, prospetto degli impieghi e delle fonti Operazioni n conferimento di un fabbricato valutato euro da parte del proprietario n conferimento di euro da parte del proprietario mediante versamento sul c/c bancario n ottenimento di un prestito bancario di euro , accreditato sul c/c aziendale n acquisto di mobili per euro , pagamento per 1 / 2 a mezzo banca e il resto a 30 giorni n acquisto di attrezzature varie per euro , pagando con assegni n sostenute a mezzo banca spese di costituzione dell azienda per euro n acquisto di merci per un totale di euro , regolamento per 1 / 3 con bonifico bancario e il resto a 90 giorni n vendita di 1 / 2 delle merci al prezzo di euro , regolamento a mezzo banca per euro e per il resto a 60 giorni Q5 Per ciascuna delle operazioni qui di seguito descritte, individua i movimenti intervenuti negli investimenti, distinguendo gli impieghi in fattori produttivi a lungo da quelli a breve ciclo di utilizzo e i flussi nelle fonti di finanziamento, indicando le variazioni nei debiti di regolamento, nei debiti di finanziamento e nel capitale proprio Impieghi Fonti Fattori produttivi Liquidità e crediti di finanziamento Investimenti Disinvestimenti Aumenti Diminuzioni Diminuzioni Aumenti Presenta poi il prospetto degli impieghi e delle fonti al termine delle suindicate operazioni Deduzione di operazioni di gestione Q6 Il 23/3/n il signor Rossi costituisce la sua azienda e dopo alcuni giorni il patrimonio aziendale risulta quello evidenziato nella Situazione patrimoniale al 31/3/n Situazione patrimoniale al 23/3/n Attività Passività e netto Automezzi Banca X c/c Totale attivo , , ,00 Patrimonio netto Totale a pareggio , ,00 Situazione patrimoniale al 31/3/n Attività Passività e netto Automezzi Attrezzature Costi di impianto Merci Banca X c/c Totale attivo , , , , , ,00 Finanziamenti bancari Debiti v/ fornitori Totale passività Patrimonio netto Totale a pareggio , , , , ,00 Rispondi alle seguenti domande a. Quali operazioni ha effettuato il signor Rossi, dopo la costituzione (considerando che non si è tenuto conto dell Iva)? b. Perché non è variato l importo del Patrimonio netto? c. Se il signor Rossi vendesse, poi, il 50% delle merci ricavando euro 85, a quanto ammonterebbe il Patrimonio netto? 3/11 ESERCIZI - La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito F Mondadori Education

4 Quesiti Vero/Falso Q7 Indica se le seguenti affermazioni sono vere oppure false a. i fatti di gestione interna determinano sia flussi reali sia flussi monetari V F b. il fabbisogno finanziario iniziale può essere coperto soltanto con capitale proprio V F c. i settori della gestione sono complessi di operazioni aziendali aventi determinati caratteri comuni V F d. gli scambi con i terzi possono avere un regolamento immediato o un regolamento differito, che dà luogo a debiti o a crediti di finanziamento V F e. la gestione finanziaria si occupa del reperimento dei mezzi finanziari necessari a fronteggiare i fabbisogni aziendali V F f. l equilibrio monetario è un obiettivo di lungo periodo V F g. l equilibrio economico è conseguito quando i ricavi di gestione sono maggiori o almeno uguali ai costi dei fattori impiegati nell attività aziendale V F h. nell aspetto economico, l analisi dei fatti di gestione consiste nell individuare i costi, i ricavi e le variazioni di capitale proprio cui essi danno luogo V F Quesiti a risposta multipla Q8 Indica quali tra le seguenti affermazioni sono vere 1. Il fabbisogno finanziario a. dipende dall entità degli investimenti in fattori produttivi e dalle liquidità desiderate b. dipende dall entità delle fonti di finanziamento c. dipende dall ammontare del capitale proprio dell imprenditore d. ha luogo sia al momento della costituzione dell azienda sia durante il normale funzionamento della stessa 2. La gestione è a. l insieme di operazioni effettuate per avviare il processo tecnico-produttivo b. l insieme di operazioni tra loro coordinate per conseguire il fine aziendale c. l insieme di operazioni poste in essere per commercializzare i prodotti d. l insieme di operazioni effettuate per dar vita a un azienda 3. La gestione nel suo aspetto finanziario a. considera i fatti interni e quelli esterni b. riguarda i soli movimenti intervenuti nei valori finanziari c. riguarda i costi e le uscite monetarie d. riguarda i ricavi e le entrate monetarie 4. L aspetto economico della gestione a. considera i fatti interni e quelli esterni b. riguarda i costi e i ricavi c. riguarda i costi, i ricavi e il capitale proprio d. deve assicurare l equilibrio economico-finanziario 4/11 ESERCIZI - La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito F Mondadori Education

5 Analisi di fatti di gestione Fatti di gestione n acquisto di merce Alfa per euro 7.400, regolamento immediato per contanti n pagato canone di leasing con un assegno bancario dell importo di euro n vendute merci per euro , regolamento dilazionato n acquistati mobili d ufficio per euro , regolamento mediante emissione di cambiali n pagata a mezzo banca una cambiale in scadenza dell importo di euro n pagati gli stipendi ai dipendenti per euro con assegni bancari n riscossi fitti attivi per euro in contanti n saldato con un assegno bancario di euro un debito verso fornitore n acquisto di impianti per euro , regolamento mediante girata di effetti in portafoglio n riscosso in contanti un credito verso clienti dell importo di euro 680 n ottenuto dalla Banca Nazionale del Lavoro un mutuo di euro n pagata a mezzo banca la quota semestrale d interessi sul mutuo di euro Q9 Analizza i seguenti fatti di gestione indicando con una crocetta le variazioni economiche e finanziarie che essi provocano Aspetto finanziario Aspetto economico Variazioni finanziarie Variazioni finanziarie Costi Ricavi attive passive Ciclo economico e ciclo monetario Q10 In data 10 settembre la ditta Giorgio Bolognini acquista una partita di merci dell importo di euro , con regolamento a fine mese. Il 23 ottobre la suddetta merce è stata venduta per euro con regolamento 1 / 2 a fine novembre e 1 / 2 a fine dicembre (quindi con riscossione mediamente in data 15 dicembre). Determina la durata del ciclo economico e quella del ciclo monetario Ciclo economico e ciclo monetario Q11 Un azienda acquista in data 31 marzo una partita di merci del costo di euro , regolamento al 30 aprile. Le merci vengono successivamente vendute il 20 aprile con regolamento come segue n per euro con pagamento immediato n per euro con pagamento a 45 giorni n per euro con pagamento a 60 giorni Dopo aver determinato la data media di riscossione, calcola la durata del ciclo monetario e quella del ciclo economico 5/11 ESERCIZI - La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito F Mondadori Education

6 UNITÀ B La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito Il patrimonio delle imprese Correlazione fra elementi del patrimonio e classi di appartenenza Q12 Correla gli elementi del patrimonio elencati nella colonna di sinistra con le rispettive classi di appartenenza indicate a destra a. Cambiali attive b. Fabbricati c. Cambiali passive d. Conferimenti del titolare e. Merci in magazzino f. Mutui passivi 1. Immobilizzazioni 2. Attivo circolante 3. Capitale di terzi 4. Capitale proprio a b c d e f Elementi patrimoniali e classi di appartenenza Elementi patrimoniali n FABBRICATI n DENARO IN CASSA n CAMBIALI DA RISCUOTERE n CREDITI V/ CLIENTI n MERCI IN MAGAZZINO n MATERIALI DI CONSUMO n AUTOMEZZI n CARBURANTI n BREVETTI n DEPOSITI SU C/C BANCARI n MOBILI n PARTECIPAZIONI DI CONTROLLO n VALORI BOLLATI n CREDITI CONTESTATI Q13 Segnando una crocetta nella corrispondente casella, indica la classe di appartenenza dei seguenti elementi patrimoniali Attivo circolante Immobilizzazioni Disponibilità liquide Crediti Rimanenze Materiali Immateriali Finanziarie 6/11 ESERCIZI - La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito F Mondadori Education

7 Elementi patrimoniali e classi di appartenenza Elementi patrimoniali n DEPOSITI IN C/C BANCARI n MATERIE PRIME IN MAGAZZINO n PRODOTTI FINITI IN MAGAZZINO n DENARO E ALTRI VALORI IN CASSA n CONTO CORRENTE POSTALE n AVVIAMENTO n FABBRICATI INDUSTRIALI n MUTUI ATTIVI (a 5 anni) n CREDITI V/ CLIENTI n CAMBIALI ATTIVE n COSTI DI IMPIANTO n SCORTE DI CONSUMO n AUTOMEZZI n CREDITI DIVERSI (a breve) n MOBILI E MACCINE D UFFICIO Q14 Segnando una crocetta nella corrispondente casella, indica la classe di appartenenza dei seguenti elementi patrimoniali Attivo circolante Immobilizzazioni Disponibilità liquide Crediti Rimanenze Materiali Immateriali Finanziarie Correlazione fra elementi del patrimonio e classi di appartenenza Quesiti Vero/Falso Q15 Correla gli elementi del patrimonio elencati nella colonna di sinistra con le rispettive classi di appartenenza indicate a destra a. Fabbricato ad uso magazzino b. Impianti c. Costi d impianto d. Software e. Mutuo attivo decennale f. Brevetti g. Crediti per prestiti a 5 anni h. Carrelli elevatori i. Scaffalature l. Partecipazioni durevoli 1. Immobilizzazioni materiali 2. Immobilizzazioni immateriali 3. Immobilizzazioni finanziarie a b c d e f g h i l Q16 Indica quali delle seguenti affermazioni sono vere e quali sono false a. la valutazione è un processo oggettivo che non dipende dallo scopo per il quale è effettuato V F b. a seconda dell elemento patrimoniale da valutare, si applicano criteri di valutazione diversi V F c. la valutazione di un certo bene si effettua sempre con lo stesso criterio V F d. il momento in cui viene fatta la valutazione influisce sui criteri da adottare V F e. i macchinari sono fattori produttivi specifici V F f. le merci giacenti in magazzino sono elementi dell attivo immobilizzato V F g. secondo le loro caratteristiche funzionali gli elementi patrimoniali si distinguono in fattori specifici e fattori generici V F h. l aspetto qualitativo definisce il valore degli elementi patrimoniali V F i. la Situazione patrimoniale è l elencazione degli investimenti aziendali V F 7/11 ESERCIZI - La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito F Mondadori Education

8 Correlazione Q17 Correla le espressioni della colonna di sinistra con quelle della colonna di destra a. patrimonio lordo 1. attività < passività b. passività 2. capitale di terzi c. patrimonio netto 3. capitale proprio d. deficit patrimoniale 4. totale dei valori delle attività e. attività 5. fattori produttivi a disposizione del a b c d e soggetto aziendale in un dato istante Analisi della struttura patrimoniale-finanziaria Q18 Al 31 dicembre n l azienda del signor Alessandro Gandolfi presenta la seguente Situazione patrimoniale Situazione patrimoniale Attività Immobilizzazioni Fabbricati Attrezzature Mobili e macchine d ufficio Costi d impianto Attivo circolante Scorte di magazzino Crediti v/ clienti Cambiali attive Crediti diversi a breve Banche c/c attivi Denaro in cassa , , , , , , , , , ,00 Passività e netto Debiti a breve termine Debiti v/ fornitori Banca c/c passivi Debiti diversi Debiti a medio-lungo termine Mutui passivi Totale passività Patrimonio netto , , , , ,00... Totale attività ,00... Dopo aver completato il prospetto, determina i rapporti di composizione degli investimenti e dei finanziamenti e motivando il tuo giudizio indica se ritieni che la struttura finanziaria dell azienda possa considerarsi equilibrata Indici di composizione e analisi della struttura patrimoniale-finanziaria Q19 Completa, inserendovi gli importi mancanti, la Situazione patrimoniale sintetica dell azienda del signor Mario Scotti; determina i rapporti di composizione degli investimenti e dei finanziamenti e, motivando il tuo giudizio, indica se ritieni equilibrata la struttura patrimoniale e finanziaria dell azienda Investimenti Importi % Finanziamenti Importi % Immobilizzazioni Attivo circolante , ,00 Debiti a breve termine Debiti a lungo termine... Capitale proprio , ,00 Totale impieghi Totale fonti ,00 100% 8/11 ESERCIZI - La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito F Mondadori Education

9 Situazione patrimoniale e analisi della struttura patrimoniale-finanziaria Quesiti a risposta multipla Q20 Il patrimonio dell azienda del signor Alberto Arcioni al 31 dicembre n è formato dai seguenti elementi, qui indicati senza un ordine preciso Valori in cassa Immobili Costi d impianto Titoli pubblici (di pronta negoziabilità) Mezzi di trasporto Brevetti industriali Materie prime Prodotti finiti Semilavorati Debiti verso fornitori Depositi bancari in c/c Crediti verso clienti Finanziamento da Mediocredito Cambiali attive a breve Macchine e impianti Partecipazioni azionarie Prestiti attivi (a 2 anni) Cambiali passive a breve Mutuo ipotecario a lungo termine Sovvenzioni bancarie a breve Ricomponi la Situazione patrimoniale distinguendo le varie classi in cui si suddividono le immobilizzazioni (materiali, immateriali e finanziarie) e le attività correnti (disponibilità liquide, crediti e rimanenze), nonché le varie classi delle fonti di finanziamento (debiti a breve e a medio-lungo termine e capitale proprio). Calcola poi i rapporti di composizione degli investimenti e dei finanziamenti, commentali opportunamente esprimendo un giudizio sulla struttura finanziaria dell impresa. Il patrimonio netto risulta pari a euro Q21 Segna con una crocetta la risposta che ritieni corretta 1. Il patrimonio di un impresa è dato da a. un insieme di mezzi monetari e non monetari a disposizione del soggetto aziendale b. tutti gli investimenti effettuati c. l insieme di mezzi monetari e non monetari apportati dal soggetto aziendale d. tutti i finanziamenti ottenuti 2. Sotto l aspetto quantitativo il patrimonio è costituito da a. capitale di terzi e capitale proprio b. attivo immobilizzato e attivo circolante c. un insieme di beni valutati in moneta di conto d. elementi che possono essere rappresentati da valori finanziari e da valori economici 3. Gli investimenti effettuati a. coincidono sempre con il patrimonio netto b. costituiscono il totale delle attività c. possono coincidere con il capitale proprio d. devono essere minori dei finanziamenti 4. La differenza tra le attività e le passività si chiama a. patrimonio lordo b. patrimonio netto c. utile di esercizio d. autofinanziamento 9/11 ESERCIZI - La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito F Mondadori Education

10 Variazioni nel patrimonio netto di aziende diverse Q22 Completa la seguente tabella che riporta i movimenti intervenuti nel patrimonio netto di alcune aziende nel corso di un dato periodo amministrativo Aziende Patrimonio netto all 1/1 Apporti Prelevamenti Utile o perdita dell esercizio Patrimonio netto al 31/12 A B þ C þ D E þ Variazioni nel patrimonio netto di aziende diverse Q23 Completa la seguente tabella che riporta i movimenti intervenuti nel patrimonio netto di alcune aziende nel corso di un dato periodo amministrativo Aziende Patrimonio netto all 1/1 Apporti Prelevamenti Utile o perdita dell esercizio Patrimonio netto al 31/12 A þ B C D E þ F /11 ESERCIZI - La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito F Mondadori Education

11 UNITÀ B La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito Il risultato economico delle imprese e la sua determinazione Reddito d esercizio e patrimonio al termine del primo esercizio Q24 Il 15 marzo dell anno n il signor Antonio Ravasi ha costituito un azienda individuale apportando euro , che ha versato sul c/c bancario intestato all azienda. Nel corso dell esercizio, ha poi compiuto le seguenti operazioni, tutte regolate a mezzo banca n affitto dei locali e delle attrezzature necessari pagando un canone di locazione di euro per il periodo 15/3-31/12 n acquisto a più riprese di merci per euro , le cui fatture sono state regolate nel corso dell anno per euro n vendita a più riprese di tutte le merci acquistate per euro ; le fatture riscosse durante il periodo amministrativo ammontano a euro n pagamento di servizi prestati da terzi euro n accredito di interessi sul conto corrente bancario euro Determina il reddito d esercizio e il patrimonio di funzionamento al termine del primo periodo amministrativo 11/11 ESERCIZI - La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito F Mondadori Education

La gestione aziendale, il reddito e il patrimonio

La gestione aziendale, il reddito e il patrimonio 1 di 6 La gestione aziendale, il reddito e il patrimonio Come possono essere classificate le operazioni di gestione? La gestione aziendale è l insieme coordinato di operazioni attraverso le quali l impresa

Dettagli

Albez edutainment production. Il patrimonio. Classe III ITC

Albez edutainment production. Il patrimonio. Classe III ITC Albez edutainment production Il patrimonio Classe III ITC Alla fine di questo modulo sarete in grado di: Conoscere la condizione di equilibrio patrimoniale e finanziario di un impresa Conoscere e classificare

Dettagli

PARTE SECONDA La gestione aziendale

PARTE SECONDA La gestione aziendale PARTE SECONDA La gestione aziendale Di cosa parleremo In questo capitolo analizzeremo le diverse operazioni della gestione, che si distinguono in fatti esterni o di scambio e fatti interni o di produzione

Dettagli

VERIFICA INTERPERIODALE 1 MODULO B

VERIFICA INTERPERIODALE 1 MODULO B VERIFICA INTERPERIODALE 1 MODULO B A] TEST Indica la risposta esatta tra quelle proposte. 1 Il patrimonio netto è rappresentato: a) dalla differenza capitale proprio e capitale di terzi b) dalla differenza

Dettagli

Albez edutainment production. Il reddito. Classe III ITC

Albez edutainment production. Il reddito. Classe III ITC Albez edutainment production Il reddito Classe III ITC Alla fine di questo modulo sarete in grado di: Conoscere la condizione di equilibrio economico di un impresa Conoscere la classificazione dei costi

Dettagli

Concetto di patrimonio

Concetto di patrimonio Concetto di patrimonio Il patrimonio o capitale si può definire, in prima approssimazione, come l insieme l dei beni a disposizione del soggetto aziendale in un determinato momento; in un accezione più

Dettagli

Il capitale F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE ESERCIZI

Il capitale F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE ESERCIZI F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE ESERCIZI Il capitale Lo svolgimento degli esercizi richiede le seguenti conoscenze: immobilizzazioni; disponibilità; liquidità; capitale netto; debiti di finanziamento; debiti

Dettagli

PRINCIPI DIBASE METODO DELLA PARTITA DOPPIA

PRINCIPI DIBASE METODO DELLA PARTITA DOPPIA PRINCIPI DIBASE METODO DELLA PARTITA DOPPIA CORSO CONTABILITA GENERALE E DEL PERSONALE I.T.C PIAGGIA VIAREGGIO Non si può gestire un azienda e redigere il bilancio senza tenere una contabilità. La contabilitàgenerale

Dettagli

6 La gestione. aziendale. 1 La gestione aziendale SCHEDA

6 La gestione. aziendale. 1 La gestione aziendale SCHEDA SCHEDA 6 La gestione aziendale Gli obiettivi didattici Conoscere il concetto di gestione Conoscere fonti di finanziamento ed elementi del patrimonio Saper classificare le operazioni di gestione Saper classificare

Dettagli

ESERCIZI DI CONTABILITA PRIMA PARTE

ESERCIZI DI CONTABILITA PRIMA PARTE ESERCIZI DI CONTABILITA PRIMA PARTE ACQUISTO E VENDITA: In data 1/7 la società X paga fitti passivi per euro 6000, con denaro in cassa. In data 3/7la società riscuote, in contanti, fitti attivi per euro

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI Salvatore Nucci, gennaio 2011 L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI L analisi dei flussi finanziari ha la finalità di evidenziare e interpretare le variazioni intervenute nella situazione patrimoniale

Dettagli

ESERCITAZIONE DI PREPARAZIONE ALL ESAME SCRITTO. Data una SpA con le seguenti situazioni patrimoniali negli anni 2006 e 2007

ESERCITAZIONE DI PREPARAZIONE ALL ESAME SCRITTO. Data una SpA con le seguenti situazioni patrimoniali negli anni 2006 e 2007 ESERCITAZIONE DI PREPARAZIONE ALL ESAME SCRITTO Esercizio n 1: Data una SpA con le seguenti situazioni patrimoniali negli anni 2006 e 2007 STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2006 STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2007

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO

IL RENDICONTO FINANZIARIO IL RENDICONTO FINANZIARIO Arezzo, 04 aprile 2014 1 IL RENDICONTO FINANZIARIO Resoconto di tutte le entrate ed uscite di denaro avvenuto in un certo periodo di tempo per effetto di: risultato della gestione;

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. Capitolo Primo: Le operazioni di gestione 21 Fatti interni Trasformazioni economiche PARTE SECONDA LA GESTIONE AZIENDALE Capitolo Primo Le operazioni di gestione In questo capitolo analizzeremo le diverse

Dettagli

L analisi della struttura patrimoniale-finanziaria

L analisi della struttura patrimoniale-finanziaria focus modulo 3 lezione 23 La gestione Il patrimonio di funzionamento L analisi della struttura patrimoniale-finanziaria L azienda deve dotarsi di fonti di finanziamento idonee a coprire il fabbisogno finanziario

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI Prof. Luigi Trojano L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI L analisi dei flussi finanziari ha la finalità di evidenziare e interpretare le variazioni intervenute nella situazione patrimoniale e finanziaria

Dettagli

Le analisi di bilancio per indici

Le analisi di bilancio per indici Riclassificazione e interpretazione Le analisi di bilancio per indici di Silvia Tommaso - Università della Calabria Obiettivo delle analisi di bilancio è quello di ottenere informazioni adeguate a prendere

Dettagli

Bilanci previsionali 20.. 20. 20. Stato Patrimoniale

Bilanci previsionali 20.. 20. 20. Stato Patrimoniale MODULO PER LA VALUTAZIONE DELLE IMPRESE DI RECENTE COSTITUZIONE PER FINANZIAMENTI DI IMPORTO SUPERIORE A 50.000,00 EURO (importi in migliaia di Euro) Immobilizzazioni Rimanenze Disponibilità Bilanci previsionali

Dettagli

La gestione dell impresa

La gestione dell impresa Albez edutainment production La gestione dell impresa Classe III ITC In questo modulo: La definizione di impresa e di gestione La classificazione delle operazioni di gestione La differenza tra beni a fecondità

Dettagli

Attività di consolidamento

Attività di consolidamento Attività di consolidamento 1. Trascrivi le parole in calce nella seconda colonna della tabella individuando i legami logici. (Attenzione, alcuni termini non devono essere inseriti). Prelevamenti, Produzione

Dettagli

La gestione finanziaria dell impresa

La gestione finanziaria dell impresa La gestione finanziaria dell impresa di Emanuele Perucci Traccia di economia aziendale Il candidato, dopo aver illustrato il problema della scelta delle fonti di finanziamento in relazione al fabbisogno

Dettagli

STATO PATRIMONIALE Riclassificazione Impieghi

STATO PATRIMONIALE Riclassificazione Impieghi STATO PATRIMONIALE Riclassificazione Impieghi IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Impianti e Macchinari 3.043 Attrezzature industriali 1.500 Automezzi 2.900 Fabbricati Industriali Mobili e Arredi 12.900 2.000 22.343

Dettagli

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE ATTIVO A) CREDITI V/S SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI B) IMMOBILIZZAZIONI C) ATTIVO CIRCOLANTE D) RATEI E RISCONTI PASSIVO A) PATRIMONIO NETTO B) FONDI PER RISCHI

Dettagli

Esercitazione di riepilogo. Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012. Conto Economico della Beta al 31/12/2012

Esercitazione di riepilogo. Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012. Conto Economico della Beta al 31/12/2012 Esercitazione di riepilogo Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012 Conto Economico della Beta al 31/12/2012 1. Transazioni a. Il 2 settembre 2012 viene acquistato un brevetto per un valore di 35000

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DELLO STATO PATRIMONIALE a cura Giuseppe Polli giuseppe_polli@virgilio.it

LA RICLASSIFICAZIONE DELLO STATO PATRIMONIALE a cura Giuseppe Polli giuseppe_polli@virgilio.it LA RICLASSIFICAZIONE DELLO STATO PATRIMONIALE a cura Giuseppe Polli giuseppe_polli@virgilio.it è disponibile un semplice ed utilissimo software sull analisi di bilancio predisposto dall autore in vendita

Dettagli

L analisi dei flussi finanziari. 1. I flussi finanziari 1/5

L analisi dei flussi finanziari. 1. I flussi finanziari 1/5 focus modulo 4 lezione 50 La gestione finanziaria La correlazione tra investimenti e finanziamenti L analisi dei flussi finanziari 1. I flussi finanziari I flussi finanziari che hanno origine dall attività

Dettagli

Stato patrimoniale al 31/12/n

Stato patrimoniale al 31/12/n Tema d esame Gestione economica delle imprese ristorative, analisi di bilancio e fonti di finanziamento di Grazia BATARRA ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE ECONOMICHE (Classe 5 a IP Tecnico servizi ristorativi)

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

4.1 La rilevazione delle operazioni di gestione

4.1 La rilevazione delle operazioni di gestione Dispensa lezione 4 Contabilità Il bilancio d esercizio 4.1 La rilevazione delle operazioni di gestione Abbiamo visto che la gestione di un impresa si compie tramite una serie di operazioni tra loro coordinate.

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

Analisi di Bilancio per flussi

Analisi di Bilancio per flussi Analisi di Bilancio per flussi Premessa L analisi della situazione economica, patrimoniale e finanziaria dell azienda attraverso il bilancio si conclude con l analisi dei movimenti di risorse finanziarie

Dettagli

La riclassificazione del bilancio di esercizio. Prof. Luigi Trojano

La riclassificazione del bilancio di esercizio. Prof. Luigi Trojano La riclassificazione del bilancio di esercizio Il Il bilancio Il sistema informativo di bilancio secondo la normativa vigente: stato patrimoniale; conto economico; nota integrativa. Requisiti fondamentali

Dettagli

Analisi di bilancio per indici

Analisi di bilancio per indici Analisi di bilancio per indici Al 31/12/n la Carrubba spa, svolgente attività industriale, presenta la seguente situazione contabile finale: SITUAZIONE PATRIMONIALE Software 20.000,00 Fondo ammortamento

Dettagli

INDICE. Pagina 1 di 11 Economia e gestione delle aziende ristorative 2 Selezione a cura di Marcello Sanci

INDICE. Pagina 1 di 11 Economia e gestione delle aziende ristorative 2 Selezione a cura di Marcello Sanci INDICE LA GESTIONE FINANZIARIA DELLE IMPRESE RISTORATIVE... 2 Il fabbisogno finanziario:concetto e problematiche... 3 Definizione di fabbisogno finanziario... 3 Le fonti di finanziamento... 3 Scelta tra

Dettagli

Attivo anno n+1 anno n Passivo anno n+1 anno n A) Crediti verso i soci per versamenti ancora dovuti. - - A) Patrimonio netto

Attivo anno n+1 anno n Passivo anno n+1 anno n A) Crediti verso i soci per versamenti ancora dovuti. - - A) Patrimonio netto ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 Analisi di bilancio per indici di Lucia BARALE Materie: Economia aziendale (Classe 5 a IGEA) La verifica consente di valutare le conoscenze e le abilità acquisite dagli studenti sulla

Dettagli

VERIFICA FINE MODULO 2

VERIFICA FINE MODULO 2 Verifica di fine modulo 2 pag. 1 di 8 VERIFICA FINE MODULO 2 Localizzazione e gestione dell azienda 1. Segna con una crocetta la risposta esatta. 1. Per le imprese industriali la scelta del luogo dove

Dettagli

Contiene le coperture finanziarie necessarie per l acquisizione delle risorse produttive, con l eventuale avanzo o disavanzo finanziario.

Contiene le coperture finanziarie necessarie per l acquisizione delle risorse produttive, con l eventuale avanzo o disavanzo finanziario. Il processo di formulazione del budget dell impresa si conclude con il consolidamento dei singoli budget settoriali in un unico bilancio previsionale (MASTER BUDGET), che si compone dei seguenti documenti

Dettagli

Analisi per flussi. 1. Considerazioni generali

Analisi per flussi. 1. Considerazioni generali Capitolo 8 Analisi per flussi 1. Considerazioni generali Il rendiconto finanziario è un prospetto che raggruppa, in relazione a determinati scopi di formazione, le variazioni (flussi) intervenute nella

Dettagli

La riclassificazione del bilancio di esercizio. Il bilancio pubblico. La fase della riclassificazione

La riclassificazione del bilancio di esercizio. Il bilancio pubblico. La fase della riclassificazione La riclassificazione del bilancio di esercizio 1 Il bilancio pubblico Il sistema informativo di bilancio secondo la normativa vigente: stato patrimoniale; conto economico; nota integrativa. Requisiti fondamentali

Dettagli

Verifica di fine modulo. Il credito e i calcoli finanziari

Verifica di fine modulo. Il credito e i calcoli finanziari ... Nome... Classe... Data... Verifica di fine modulo. Il credito e i calcoli finanziari Scelta multipla Indicare con una crocetta la risposta esatta. 1. Concorre al soddisfacimento del fabbisogno finanziario

Dettagli

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici Tracce di temi 2010 Scuola Duemila 1 Traccia n. 1 Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir tire e da indici Olivia Leone Il candidato illustri brevemente quali sono i principali vincoli da

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE ECAPITAL 2016 PERCORSO DI FORMAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO ECONOMICO-FINANZIARIO DOTT. CARLO SCIDA Guida alla compilazione del Business Plan ASPETTI GENERALI L orizzonte temporale previsto

Dettagli

Dott. Maurizio Massaro

Dott. Maurizio Massaro Dott. Maurizio Massaro Ph. D. in Scienze Aziendali Ricercatore Universitario nell Università degli Studi di Udine 05, Ragioneria 1 La misurazione della performance economicofinanziaria. I sistemi fondati

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Il tema assegnato per la seconda prova di Economia aziendale nell'indirizzo I.G.E.A. è incentrato sulla differenza tra reddito

Dettagli

1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno Iva % Amm.% iva. - - - - - 1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno Iva % Amm.% iva. - - - - - 1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 1) Immobilizzazioni Macchinari e attrezzature di produzione 1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno Iva % Amm.% iva - 1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno a) 20% 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 b) 20% 33,0% 0,00 0,00

Dettagli

Contabilità e bilancio (Equazione di Bilancio)

Contabilità e bilancio (Equazione di Bilancio) Contabilità e bilancio (Equazione di Bilancio) Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo Milano, Febbraio 2015 Equazione di bilancio (Destinazione) (Provenienza) 2 PREMESSA Per costituire e avviare un azienda

Dettagli

IL BILANCIO DI ESERCIZIO

IL BILANCIO DI ESERCIZIO IL BILANCIO DI ESERCIZIO Mette in evidenza il risultato della gestione annuale e deriva dal sistema contabile il cui scopo è la registrazione di tutti i fatti gestionali che hanno effetti sulle variazioni

Dettagli

3.2 ANALISI DELLA CONCORRENZA Riferimento al prodotto/servizio offerto ed ai collegati prodotti sostitutivi

3.2 ANALISI DELLA CONCORRENZA Riferimento al prodotto/servizio offerto ed ai collegati prodotti sostitutivi MODELLO DI BUSINESS PLAN Schema esemplificativo per la redazione del piano d impresa 1) CURRICULUM VITA DEI PROPONENTI O SOCI DELL IMPRESA 2) DESCRIZIONE DEL PROGETTO 2.1 DESCRIZIONE ANALITICA DEL PRODOTTO/SERVIZIO

Dettagli

PRIME APPLICAZIONI DEL METODO DELLA PARTITA DOPPIA

PRIME APPLICAZIONI DEL METODO DELLA PARTITA DOPPIA ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 Prova di verifica PRIME APPLICAZIONI DEL METODO DELLA PARTITA DOPPIA di Mariaersilia LISI RICATTI Materie: Economia aziendale (Classe 3 a Istituto Tecnico, 3 a Istituto Professionale)

Dettagli

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE Edmondo De Amicis Via C. Parenzo 16 ROVIGO Tel. 0425-21240 Fax 0425-422820 E-mail segreteria@itcrovigo.it Web www.itcrovigo.it C.F. 93028770290 C.M. ROIS008009

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale 2006

Commento al tema di Economia aziendale 2006 Commento al tema di Economia aziendale 2006 Il tema proposto per la prova di Economia aziendale negli Istituti Tecnici Commerciali è incentrato sulla gestione finanziaria dell impresa ed è articolato in

Dettagli

Gli aspetti della gestione

Gli aspetti della gestione Esercitazioni svolte 2013 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 3 Gli aspetti della gestione Marcella Givone COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi e flussi

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

Esame di Stato 2014 Indirizzo Giuridico Economico Aziendale Svolgimento Tema di Economia aziendale a cura di Lucia Barale

Esame di Stato 2014 Indirizzo Giuridico Economico Aziendale Svolgimento Tema di Economia aziendale a cura di Lucia Barale Esame di Stato 2014 Indirizzo Giuridico Economico Aziendale Svolgimento Tema di Economia aziendale a cura di Lucia Barale Il tema assegnato per la seconda prova di Economia aziendale (nell'indirizzo Giuridico

Dettagli

Dai flussi di CCN ai flussi di liquidità

Dai flussi di CCN ai flussi di liquidità Il rendiconto finanziario dei flussi di liquidità Dai flussi di CCN ai flussi di liquidità La risorsa finanziaria liquidità è operazionalizzata come nel principio OIC 12, ovvero è da intendere come somma

Dettagli

Esercitazioni di economia aziendale (II modulo)

Esercitazioni di economia aziendale (II modulo) Università degli Studi di Pavia Facoltà di Economia Anno Accademico 2012-2013 Esercitazioni di economia aziendale (II modulo) Dario Capittini Economia aziendale - Esercitazioni 1 Il processo di rilevazione

Dettagli

Riclassificazione del bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio

Riclassificazione del bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio Riclassificazione del bilancio Vedere sussidio didattico sul bilancio RAGIONI DELLA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA DELLO STATO PATRIMONIALE raggruppare i valori delle attività e delle passività in poche

Dettagli

Calcolo e commento dei principali indici di bilancio

Calcolo e commento dei principali indici di bilancio Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 10 Calcolo e commento dei principali indici di bilancio Antonia Mente COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Interpretare i sistemi aziendali nei loro

Dettagli

FARMACIA LA STRUTTURA FINANZIARIA- ECONOMICA. di Ghelardi Sergio sergio@laboratoriofarmacia.it. Con il contributo di

FARMACIA LA STRUTTURA FINANZIARIA- ECONOMICA. di Ghelardi Sergio sergio@laboratoriofarmacia.it. Con il contributo di FARMACIA LA STRUTTURA FINANZIARIA- ECONOMICA di Ghelardi Sergio sergio@laboratoriofarmacia.it Con il contributo di IL BILANCIO DELLA FARMACIA HA DUE DOCUMENTI >LO STATO PATRIMONIALE >IL CONTO ECONOMICO

Dettagli

CRITERI DI RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA DELLO STATO PATRIMONIALE

CRITERI DI RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA DELLO STATO PATRIMONIALE CRITERI DI RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA DELLO STATO PATRIMONIALE ATTIVITA : RAGGRUPPARE GLI ELEMENTI ATTIVI DEL CAPITALE IN RELAZIONE ALLA LORO ATTITUDINE A PROCURARE MEZZI DI PAGAMENTO, ATTRAVERSO LA

Dettagli

(Cash Flow Statements)

(Cash Flow Statements) RENDICONTO FINANZIARIO IAS 7 (Cash Flow Statements) 1 SOMMARIO Concetti generali sul Rendiconto Finanziario Come si fa a redigere un Rendiconto Finanziario? 2 1 Concetti generali sul Rendiconto Finanziario

Dettagli

LIQUIDITA' Nome del conto Natura Classificazione

LIQUIDITA' Nome del conto Natura Classificazione Impresa individuale esercente attività mercantile Piano dei conti e prospetto di raccordo LIQUIDITA' Nome del conto Natura Classificazione P Banche c.c Fondi liquidi Attivo P c.c. postali Fondi liquidi

Dettagli

Riclassificazione del bilancio

Riclassificazione del bilancio Riclassificazione del bilancio 02 2015-2016 Vedere sussidio didattico sul bilancio SIGNIFICATO DI RICLASSIFICAZIONE DEI DOCUMENTI DEL BILANCIO raggruppare i valori presenti nei documenti di bilancio in

Dettagli

ESERCITAZIONE N.1 MODELLO EQUILIBRIO MODELLO CONTABILE

ESERCITAZIONE N.1 MODELLO EQUILIBRIO MODELLO CONTABILE ESERCITAZIONE N.1 MODELLO EQUILIBRIO MODELLO CONTABILE Dopo avere completato la tabella a doppia entrata e analizzato le variazioni coinvolte, si rilevino con scritture cronologiche e sistematiche in partita

Dettagli

Esercitazione n. 24. Lidia Sorrentino

Esercitazione n. 24. Lidia Sorrentino Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 24 Analisi per flussi: il rendiconto finanziario Conoscenza: componenti di reddito monetari e componenti di reddito non monetari; flussi corrispondenti

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata. Esercitazione: La riclassificazione dei prospetti di bilancio

Ragioneria Generale e Applicata. Esercitazione: La riclassificazione dei prospetti di bilancio Esercitazione: La riclassificazione dei prospetti di bilancio 1 Parte I La riclassificazione dello Stato Patrimoniale Si proceda a collocare le voci sotto elencate riprese dal bilancio di esercizio 2009

Dettagli

Presentare il prospetto dello Stato Patrimoniale che evidenzia gli impieghi e le fonti di finanziamento

Presentare il prospetto dello Stato Patrimoniale che evidenzia gli impieghi e le fonti di finanziamento Svolgere il seguente esercizio. Al termine di un certo anno gli impieghi e i finanziamenti di capitale di debito di un impresa commerciale sono i seguenti: merci 106.000 euro, automezzi 18.000 euro, debiti

Dettagli

IL PROCESSO DI CONSOLIDAMENTO DEI BUDGET

IL PROCESSO DI CONSOLIDAMENTO DEI BUDGET IL PROCESSO DI CONSOLIDAMENTO DEI BUDGET Il sistema di pianificazione aziendale integrato. 1. Scenari ambientali, previsionali generali, bilanci passati Riferimenti ambientali Posizionamento strategico

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 7 II) SCRITTURE DI GESTIONE F) OTTENIMENTO CAPITALE DI TERZI 20 novembre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 F. Scritture relative all

Dettagli

Capitolo XV. La gestione della finanza: investimenti e finanziamenti

Capitolo XV. La gestione della finanza: investimenti e finanziamenti Capitolo XV La gestione della finanza: investimenti e finanziamenti La funzione finanziaria Nella funzione finanziaria si comprende il complesso di decisioni e di operazioni volte a reperire e ad impiegare

Dettagli

Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo Igea

Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo Igea tema 14 Controllo di gestione; costi di produzione per commessa. Bilancio con dati a scelta, budget e Nota integrativa. Analisi di bilancio per indici. Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

Il piano economico-finanziario. Luca Buccoliero Marco Meneguzzo Università Bocconi Milano

Il piano economico-finanziario. Luca Buccoliero Marco Meneguzzo Università Bocconi Milano Il piano economico-finanziario Ruolo e inquadramento dello strumento Il piano economico-finanziario (PEF) costituisce una parte di un più ampio strumento di formalizzazione di un idea imprenditoriale :

Dettagli

Introduzione alla contabilità

Introduzione alla contabilità Introduzione alla contabilità di Laura Mottini Esercitazione di economia aziendale per la classe terza ITC I. Natura dei conti Indicare con una crocetta la natura dei seguenti conti. Conti COSTI DI IMPIANTO

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali Professore a contratto Dottore di ricerca in Economia Aziendale

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo

L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo Partendo dal bilancio di verifica della società TWENTY SpA si effettui un analisi delle tre dimensioni della: - Liquidità - Solidità - Redditività STATO PATRIMONIALE

Dettagli

1 LIQUIDITA' Piano dei conti e prospetto di raccordo. Impresa individuale esercente attività mercantile. Download

1 LIQUIDITA' Piano dei conti e prospetto di raccordo. Impresa individuale esercente attività mercantile. Download Download Impresa individuale esercente attività mercantile 1 LIQUIDITA' Piano dei conti e prospetto di raccordo Nome del conto Natura 10 P Banche c.c Fondi liquidi 11 P c.c. postali Fondi liquidi 12 P

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE CLASSE 4 M LLT

COMPITI PER LE VACANZE CLASSE 4 M LLT Completa, con l inserimento dei dati mancanti, l analisi dei seguenti fatti di gestione effettuati dalla ditta Mario Rossi & c. (titolare di conto corrente bancario presso la BANCA DI ROMA) 1) la ditta

Dettagli

ANALISI QUANTITATIVA E QUALITATIVA DEL CAPITALE IN SEDE DI COSTITUZIONE DI AZIENDA

ANALISI QUANTITATIVA E QUALITATIVA DEL CAPITALE IN SEDE DI COSTITUZIONE DI AZIENDA ANALISI QUANTITATIVA E QUALITATIVA DEL CAPITALE IN SEDE DI COSTITUZIONE DI AZIENDA IL CAPITALE LORDO IN SEDE DI ISTITUZIONE FASI DELL ISTITUZIONE: PROGETTO: PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ, LOCALIZZAZIONE, CAPITALI

Dettagli

Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A.

Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A. S&A Strumenti 1/97 93 Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A. di MARIAERSILIA LISI RICATTI Da Relazione e bilancio al 31 dicembre 1995 pubblicati dalla, si riportano

Dettagli

Svolgimento Tema di Economia d azienda

Svolgimento Tema di Economia d azienda Svolgimento a cura di Lucia Barale Pag. 1 a 10 Esame di Stato 2015 Indirizzi: Tecnico della Gestione Aziendale ad Indirizzo Linguistico Tecnico della Gestione Aziendale ad Indirizzo Informatico Svolgimento

Dettagli

I PROCESSI FINANZIARI DELLE IMPRESE

I PROCESSI FINANZIARI DELLE IMPRESE I PROCESSI FINANZIARI DELLE IMPRESE Alessandro Russo Università degli studi di Catania Corso di Economia e Gestione delle Imprese IL RUOLO DEL MANAGER FINANZIARIO Ruolo del manager finanziario quale intermediario

Dettagli

libri di base Ombretta Valsecchi tecnica aziendale 2 MURSIA

libri di base Ombretta Valsecchi tecnica aziendale 2 MURSIA libri di base Ombretta Valsecchi tecnica aziendale 2 MURSIA indice modulo d la gestione dell azienda capitolo 1 la gestione aziendale...5 1.1 Le operazioni di gestione...7 1.2 Le operazioni di finanziamento...9

Dettagli

I. T. C. " S. BANDINI " - SIENA Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE 1^ Sez. A AFM PROGRAMMA di ECONOMIA D AZIENDA

I. T. C.  S. BANDINI  - SIENA Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE 1^ Sez. A AFM PROGRAMMA di ECONOMIA D AZIENDA I. T. C. " S. BANDINI " - SIENA Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE 1^ Sez. A AFM PROGRAMMA di ECONOMIA D AZIENDA I SISTEMI DI MISURA E GLI ARROTONDAMENTI. I sistemi di misurazione. Il sistema metrico decimale.

Dettagli

Quadro dei conti di un azienda individuale

Quadro dei conti di un azienda individuale Documento Piano dei conti Biblioteca di Economia aziendale Quadro dei conti di un azienda individuale Quadro dei conti sintetico Quadro dei conti analitico per il secondo biennio Istituti Tecnici del settore

Dettagli

A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita. B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita

A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita. B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita C) VARIAZIONE DELLE RISERVE TECNICHE -Riserve tecniche rami danni -Riserve

Dettagli

QUADERNO DI CONTABILITA GENERALE ESERCIZI N. 3: ECONOMIA AZIENDALE I. Insegnamento di CORSI DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE ED ECONOMIA E COMMERCIO

QUADERNO DI CONTABILITA GENERALE ESERCIZI N. 3: ECONOMIA AZIENDALE I. Insegnamento di CORSI DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE ED ECONOMIA E COMMERCIO Insegnamento di ECONOMIA AZIENDALE I CORSI DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE ED ECONOMIA E COMMERCIO UNIVERSITÀ DI FIRENZE A.A. 2007/08 A CURA DI GIACOMO MANETTI QUADERNO DI ESERCIZI N. 3: CONTABILITA GENERALE

Dettagli

SOLUZIONI ESERCIZI DA SVOLGERE. MODULO 3 Rilevazioni aziendali e risultati prodotti dalla gestione

SOLUZIONI ESERCIZI DA SVOLGERE. MODULO 3 Rilevazioni aziendali e risultati prodotti dalla gestione Vivere l azienda 2 - Modulo 3 Esercizi da svolgere Soluzioni pag. 1 di 23 SOLUZIONI ESERCIZI DA SVOLGERE MODULO 3 Rilevazioni aziendali e risultati prodotti dalla gestione Unità 2 I risultati prodotti

Dettagli

Le operazioni di gestione. Prof.ssa Paola Orlandini

Le operazioni di gestione. Prof.ssa Paola Orlandini Le operazioni di gestione Prof.ssa Paola Orlandini 1 La gestione è un sistema di operazioni economiche messe in atto dal soggetto conomico per il raggiungimento del fine aziendale 2 Come coordinazione

Dettagli

Le operazioni di finanziamento

Le operazioni di finanziamento Le operazioni di finanziamento ATTIVITÀ PASSIVITÀ DI TERZI PROPRIO Il reperimento delle risorse finanziarie Per acquistare i fattori produttivi l impresa necessita di risorse monetarie. Dove reperirle?

Dettagli

ECONOMIA ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE. II parte

ECONOMIA ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE. II parte ECONOMIA ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE II parte 1 L AZIENDA: i caratteri distintivi 1) E una comunità di persone che assume la funzione di creare valore per soddisfare i bisogni umani 2) E un organismo,

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Sessione ordinaria 2012 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M730 - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: GIURIDICO ECONOMICO

Dettagli

Ragioneria generale ed applicata Prof. Salvatore Madonna pag. 1

Ragioneria generale ed applicata Prof. Salvatore Madonna pag. 1 Ragioneria generale ed applicata Prof. Salvatore Madonna pag. 1 Esercizio n. 1 (Finanziamento) Si effettui, per le operazioni di gestione sotto riportate, l'analisi della natura delle variazioni di valore.

Dettagli

Capitolo 2. L analisi dei flussi finanziari

Capitolo 2. L analisi dei flussi finanziari Capitolo 2 L analisi dei flussi finanziari 2.1. Lo sviluppo equilibrato di un attività alberghiera Molte attività alberghiere nascono da iniziative familiari, nelle quali capitali anche relativamente modesti

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

CONTABILITÀ ECONOMICA

CONTABILITÀ ECONOMICA CONTABILITÀ ECONOMICA PREVISIONE LIQUIDAZIONE RILEVAZIONE DEI MOVIMENTI MONETARI RICLASSIFICAZIONE DEI MOVIMENTI MONETARI IN BASE ALLA CAUSALE ECONOMICA: DI CAPITALE FINANZIARIO E DI REDDITO RILEVAZIONE

Dettagli

DIRITTO ED ECONOMIA PER L AZIENDA ESERCIZI PER IL CORSO DI RECUPERO ESTIVO CLASSI TERZE LINGUISTICO

DIRITTO ED ECONOMIA PER L AZIENDA ESERCIZI PER IL CORSO DI RECUPERO ESTIVO CLASSI TERZE LINGUISTICO DIRITTO ED ECONOMIA PER L AZIENDA ESERCIZI PER IL CORSO DI RECUPERO ESTIVO CLASSI TERZE LINGUISTICO Es. n. 1 Presentare le parti tabellari delle seguenti fatture: lo/lo ricevuta fattura della ditta Romano

Dettagli

L analisi economico-finanziaria del bilancio Indici e flussi

L analisi economico-finanziaria del bilancio Indici e flussi Università Politecnica delle Marche Dipartimento di Management Sergio Branciari s.branciari@univpm.it Simone Poli s.poli@univpm.it L analisi economico-finanziaria del bilancio Indici e flussi San Benedetto

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale e Geometri A. Bassi Via di Porta Regale, 2 26900 LODI C.F. 84504980156

Istituto Tecnico Commerciale e Geometri A. Bassi Via di Porta Regale, 2 26900 LODI C.F. 84504980156 Istituto Tecnico Commerciale e Geometri A. Bassi Via di Porta Regale, 2 26900 LODI C.F. 84504980156 Corsi Diurni: IGEA Mercurio Geometri Progetto Cinque ERICA Tecnico Turistico ITER Corsi Post Diploma

Dettagli

Programma di Economia Aziendale. Classe 2^A

Programma di Economia Aziendale. Classe 2^A Programma di Economia Aziendale Classe 2^A Anno scolastico 2014/2015 Docente COIS ANNA Libro di testo: Telepass + Blu Economia aziendale per il primo biennio Istituti tecnici del settore economico P.Costa

Dettagli