BOLLETTINO UFFICIALE della Regione Toscana

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BOLLETTINO UFFICIALE della Regione Toscana"

Transcript

1 Anno XLIX Repubblica Italiana BOLLETTINO UFFICIALE della Regione Toscana Parte Terza n. 30 mercoledì, 25 luglio 2018 Firenze Bollettino Ufficiale: piazza dell'unità Italiana, Firenze Il Bollettino Ufficiale della Regione Toscana è pubblicato esclusivamente in forma digitale, la pubblicazione avviene di norma il mercoledì, o comunque ogni qualvolta se ne ravvisi la necessità, ed è diviso in tre parti separate. L accesso alle edizioni del B.U.R.T., disponibili sul sito WEB della Regione Toscana, è libero, gratuito e senza limiti di tempo. Nella Parte Prima si pubblicano lo Statuto regionale, le leggi e i regolamenti della Regione, nonché gli eventuali testi coordinati, il P.R.S. e gli atti di programmazione degli Organi politici, atti degli Organi politici relativi all'interpretazione di norme giuridiche, atti relativi ai referendum, nonché atti della Corte Costituzionale e degli Organi giurisdizionali per gli atti normativi coinvolgenti la Regione Toscana, le ordinanze degli organi regionali. Nella Parte Seconda si pubblicano gli atti della Regione, degli Enti Locali, di Enti pubblici o di altri Enti ed Organi la cui pubblicazione sia prevista in leggi e regolamenti dello Stato o della Regione, gli atti della Regione aventi carattere diffusivo generale, atti degli Organi di direzione amministrativa della Regione aventi carattere organizzativo generale. Nella Parte Terza si pubblicano i bandi e gli avvisi di concorso, i bandi e gli avvisi per l attribuzione di borse di studio, incarichi, contributi, sovvenzioni, benefici economici e finanziari e le relative graduatorie della Regione, degli Enti Locali e degli altri Enti pubblici, si pubblicano inoltre ai fini della loro massima conoscibilità, anche i bandi e gli avvisi disciplinati dalla legge regionale 13 luglio 2007, n. 38 (Norme in materia di contratti pubblici e relative disposizioni sulla sicurezza e regolarità del lavoro). Ciascuna parte, comprende la stampa di Supplementi, abbinata all edizione ordinaria di riferimento, per la pubblicazione di atti di particolare voluminosità e complessità, o in presenza di specifiche esigenze connesse alla tipologia degli atti.

2 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 CONCORSI SOMMARIO DECRETO 29 giugno 2018, n certificato il COMUNE DI LUCCA Avviso di mobilità volontaria per la copertura di n. 1 posto vacante a tempo pieno/indeterminato nel pro filo di Coordinatore per l espletamento di attività in materia Amministrativa/Contabile/Socio-Culturale, ca tegoria C ai sensi dell art. 30 del D.Lgs. n. 165/ CO DICE C-STAT. pag. 5 Avviso di mobilità volontaria per la copertura di n. 2 posti vacanti a tempo pieno/indeterminato nel profilo di esperto di fascia B per l espletamento di attività di Assistente Sociale, categoria D, posizione giuridica D1 ai sensi dell art. 30 del D.Lgs. n. 165/ ESTAR ENTE DI SUPPORTO TECNICO AMMINISTRATIVO REGIONALE Bando di concorso pubblico unificato, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato di Collaboratore Professionale Sanitario - Tecnico della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro (cat. D) (54/2018/CON). 5 CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI CONSIGLIO REGIONALE Avviso pubblico per la concessione di contributi straordinari ai Comuni hanno subito danni causati dai fenomeni atmosferici e ambientali eccezionali verificatesi il giorno 8 maggio 2018 a Greve in Chianti (Firenze), Sinalunga (Siena) e Torrita di Siena (Siena). Scadenza 30 agosto Avviso pubblico per la concessione di contributi straordinari ad Enti privati, Associazioni e Fondazioni senza scopo di lucro che hanno subito danni causati dai fenomeni atmosferici e ambientali eccezionali verificatesi il giorno 8 maggio 2018 nei comuni di Greve in Chianti (Firenze), Sinalunga (Siena) e Torrita di Siena (Siena). Scadenza 30 agosto REGIONE TOSCANA Direzione Ambiente ed Energia Settore Servizi Pubblici Locali, Energia e Inquinamenti POR FESR Aiuti a progetti di efficientamento energetico degli immobili - Nuovo bando D.D /2017 Approvazione graduatoria domande ammesse ed elenco domande non ammesse - impegno di spesa. 39 Direzione Istruzione e Formazione Settore Programmazione Formazione Strategica e Istruzione e Formazione Tecnica Superiore DECRETO 29 giugno 2018, n certificato il POR FSE , Asse C - D.D del 25/07/ Avviso pubblico per il finanziamento di percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore nelle filiere: Agribusiness, Carta, Marmo, Meccanica ed Energia, Turismo e Cultura, Chimicafarmaceutica, Moda, ICT. Scorrimento graduatorie progetti IFTS finanziabili all. c) D.D. 3672/ Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale Settore Produzioni Agricole, Vegetali e Zootecniche. Promozione DECRETO 12 luglio 2018, n certificato il Regolamento (UE) n. 1305/2013, Programma di Sviluppo Rurale (PSR) della Regione Toscana. Approvazione del bando condizionato attuativo della sottomisura 3.2 Sostegno per l attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno annualità DECRETO 12 luglio 2018, n certificato il OCM Vino - Misura promozione sui mercati dei paesi terzi - Regolamento (UE) n. 1308/ Scorrimento della graduatoria definitiva dei progetti ammissibili, finanziabili e non finanziabili, annualità 2017/2018 adottata con decreto dirigenziale n.7837 del 23/05/ Direzione Ambiente ed Energia Settore Sismica

3 DECRETO 9 luglio 2018, n certificato il BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 DECRETO 16 luglio 2018, n certificato il L.R. 58/ L. 77/ Finanziamento interventi di prevenzione sismica su edifici privati. Revoca di contrbitui assegnati con DD 5373/2018 e scorrimento graduatoria approvata con DD 13636/2017. Rimodulazione impegno di spesa. 112 Direzione Istruzione e Formazione Settore Programmazione in Materia di IEFP, Apprendistato, Tirocini, Formazione Continua, Terr. e Ind. Uff. Reg. Grosseto Livorno DECRETO 28 giugno 2018, n certificato il Approvazione Indicazioni operative e procedure per la realizzazione dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) da parte degli Istituti Professionali di Stato (IPS) per il conseguimento del diploma professionale - Annualità 2018/ Direzione Urbanistica e Politiche Abitative Settore Politiche Abitative DECRETO 10 luglio 2018, n certificato il Legge regionale 29 dicembre 2010 n. 65 e successive modificazioni ed integrazioni - articoli 118 bis e 118 ter. Deliberazioni della Giunta regionale n del Misure a sostegno dell autonomia abitativa dei giovani. Contributo al pagamento del canone di locazione. Approvazione della graduatoria delle domande degli ammessi a contributo, delle domande idonee ma non ammesse a contributo e delle domande escluse. 120 Direzione Cultura e Ricerca Settore Diritto allo Studio Universitario e Sostegno alla Ricerca DECRETO 4 luglio 2018, n certificato il POR FSE 2014/20 - Dottorati Pegaso scorrimento graduatoria progetti. 170 Direzione Attività Produttive Settore Politiche di Sostegno alle Imprese Por Fesr Azione 311 sub azione a1 Aiuti per gli investimenti produttivi (fondo rotativo). Approvazione graduatoria al 31/03/2018 delle domande ammesse finanziate e delle domande non ammissibili. 174 Direzione Istruzione e Formazione Settore Programmazione in Materia di IEFP, Apprendistato, Tirocini, Formazione Continua, Terr. e Ind. Uff. Reg. Grosseto Livorno DECRETO 10 luglio 2018, n certificato il Avviso pubblico POR FSE Asse C Istruzione e Formazione Avviso pubblico finanziamento di voucher formativi rivolti a soggetti disoccupati, inoccupati, inattivi con disabilità ai sensi dell art. 1 della Legge 68/ DD 1337 del Approvazione graduatoria domande presentate alla scadenza del 20 giugno Assunzione impegno di spesa. 178 GAL LEADER SIENA S.R.L. ABBADIA SAN SALVATORE (Siena) PSR 2014/ Misura 19 Sostegno allo sviluppo locale LEADER - Bando n. 3 attuativo della Misura 7 Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali Sottomisura 7.5 Sostegno a infrastrutture ricreative pubbliche, centri di informazione turistica e infrastrutture turistiche di piccola scala. - Operazione Infrastrutture e informazione per lo sviluppo del turismo sostenibile nelle aree rurali. Rettifica bando. 185 INCARICHI ESTAR ENTE DI SUPPORTO TECNICO AMMINISTRATIVO REGIONALE RETTIFICA AVVISO di selezione pubblica per il con ferimento di n. 1 incarico quinquennale rinnovabile, a tempo determinato e con rapporto esclusivo, ad un Dirigente Medico nella disciplina di MEDICINA INTER- NA (Area Medica e delle Specialità Mediche) per la Direzione della Struttura Complessa U.O.C. ME DICINA GENERALE PORTOFERRAIO del l Azienda Usl Toscana Nordovest (40/2018/SC) e ria per tura termini per la presentazione delle domande. 187

4 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 RETTIFICA AVVISO di Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 incarico quinquennale rinnovabile, a tempo determinato e con rapporto esclusivo, ad un Dirigente Medico nella disciplina di MEDICINA INTERNA (Area Medica e delle Specialità Mediche) per la Direzione della Struttura Complessa U.O.C. MEDICINA GENERALE PIOMBINO dell Azienda Usl Toscana Nordovest (39/2018/SC) e riapertura termini per la presentazione delle domande. 188 Avviso di selezione pubblica, per titoli e colloquio tecnico professionale, per il conferimento di un incarico della durata di 5 anni, ad un Dirigente Ingegnere ai sensi dell art. 15 Septies comma 2 del D.Lgs. 502/1992 e s.m.i, per la struttura UOC Miglioramento dei processi, struttura operante all interno del Dipartimento dello Staff del Direttore Generale. 189 AVVISI DI GARA REGIONE TOSCANA Direzione Organizzazione e Sistemi Informativi Settore Patrimonio e Logistica Fornitura di carta in risme a ridotto impatto ambientale - CIG C. 200 COMUNE DI BAGNO A RIPOLI (Firenze) Bando 4 - avviso di asta pubblica per la vendita del Podere Le Corti sito a Bagno a Ripoli (firenze - via dei Colli - loc. Osteria Nuova. 205 COMUNE DI SANTAFIORA (Grosseto) Avviso d asta pubblica - alienazione edificio destinazione terziaria nel Comune di Santa Fiora, fr. Bagnolo sede Acquedotto del Fiora Spa. 215 ALTRI AVVISI REGIONE TOSCANA CONSIGLIO REGIONALE Avviso esplorativo per l individuazione degli operatori di rete e fornitori di servizi media audivisivi operanti in Toscana ex D.Lgs. 177/2005 per l attivazione di convenzioni ex art. 14 l.r. 22/2002 aventi ad oggetto la produzione e la diffusione di format videogior nalistici sull attività istituzionale del Consiglio Regionale della Toscana - anno GIUNTA REGIONALE Direzione Difesa del Suolo e Protezione Civile Settore Assetto Idrogeologico DECRETO 29 giugno 2018, n certificato il Intervento codice M01 Interventi finalizzati alla riduzione del rischio idraulico dell abitato di Aulla. Adeguamento del muro d argine in sinistra idraulica del F. Magra ad Aulla nel tratto compreso tra le confluenze con il T. Taverone e il T. Aulella, 1 Lotto - 1 Stralcio. Impegni e liquidazioni indennità di occupazione provvisoria ed esproprio definitivo aree. 233 Direzione Istruzione e Formazione Settore Gestione, Rendicontazione e Controlli per gli Ambiti Territoriali di Lucca, Massa Carrara e Pistoia DECRETO 18 luglio 2018, n certificato il Ammissione di candidati esterni agli esami conclusivi dei percorsi di formazione ai fini dell abilitazione allo svolgimento di professioni normate da legge. 237 SUPPLEMENTI Supplemento n. 132 al B.U. n. 30 del 25/07/ Contributi e finanziamenti FAR MAREMMA P.O. FEAMP 2014/ Bando misura Strategia Sviluppo Locale FLAG Costa degli Etruschi. P.O. FEAMP 2014/ Bando misura Strategia Sviluppo Locale FLAG Costa degli Etruschi.

5 CONCORSI COMUNE DI LUCCA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Avviso di mobilità volontaria per la copertura di n. 1 posto vacante a tempo pieno/indeterminato nel profilo di Coordinatore per l espletamento di attività in materia Amministrativa/Contabile/Socio-Culturale, categoria C ai sensi dell art. 30 del D.Lgs. n. 165/ CODICE C-STAT. Il Comune di Lucca dà notizia di aver provveduto a bandire un avviso di mobilità volontaria per la copertura di n. 1 posto di categoria C, profilo amministrativo/ contabile/socio-culturale (codice C-STAT). La scadenza per la presentazione delle domanda è il L avviso e il fac-simile della domanda possono essere consultati sul sito istituzionale alla sezione Selezioni e Bandi di concorso - Mobilità volontaria. COMUNE DI LUCCA Avviso di mobilità volontaria per la copertura di n. 2 posti vacanti a tempo pieno/indeterminato nel profilo di esperto di fascia B per l espletamento di attività di Assistente Sociale, categoria D, posizione giuridica D1 ai sensi dell art. 30 del D.Lgs. n. 165/2001. Il Comune di Lucca dà notizia di aver provveduto a bandire un avviso di mobilità volontaria per la copertura di n. 2 posti di categoria D, posizione giuridica D1, profilo di Assistente Sociale. La scadenza per la presentazione delle domanda è il L avviso e il fac-simile della domanda possono essere consultati sul sito istituzionale alla sezione Selezioni e Bandi di concorso - Mobilità volontaria. ESTAR ENTE DI SUPPORTO TECNICO AMMINISTRATIVO REGIONALE Bando di concorso pubblico unificato, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato di Collaboratore Professionale Sanitario - Tecnico della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro (cat. D) (54/2018/CON). In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale di Estar n. 222 del 16/7/2018, esecutiva a norma di legge, è indetto un concorso pubblico unificato, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato di Collaboratore Professionale Sanitario - Tecnico della Prevenzione nell Ambiente e nei Luoghi di Lavoro (cat. D) (54/2018/CON). Il vincitore verrà assunto dall Azienda USL Toscana Centro. Le modalità di espletamento della presente procedura sono stabilite dai DD.PP.RR. n. 761/1979, n. 487 del 09/05/1994, n. 445 del 28/12/2000, n. 220 del 27/03/2001, dalla Legge n. 127 del 15/05/1997, dai DD.Lgs. n. 165 del 30/03/2001 e ss.mm.ii., n. 150 del 27/10/2009, dal D.Lgs. n. 82 del 2005 artt. 1 c.1 e 64 e 65, dalla L.R.T. n. 40 del 24/02/2005 e ss.mm.ii., nonché dal Regolamento per la Gestione delle procedure concorsuali/selettive per il reclutamento del personale delle Aziende Sanitarie e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Toscana, approvato con deliberazione del Direttore Generale n.154 del 6/4/2016. A norma dell art. 7 - comma 1 - del D.Lgs. n. 165/2001 e ss.mm.ii. è garantita pari opportunità tra uomini e donne per l accesso al lavoro ed al relativo trattamento sul lavoro. Al posto suddetto è attribuito il trattamento economico e giuridico previsto dal CCNL Area Comparto del SSN e dalla normativa vigente al momento dell assunzione. La graduatoria potrà essere utilizzata da tutte le Aziende ed Enti del Servizio Sanitario della Regione Toscana secondo il loro fabbisogno e fatto salvo l esaurimento delle eventuali graduatorie vigenti. Riserve dei posti Ai sensi degli art. 678, c.9 e 1014, c. 3 e 4 del D.Lgs. 15/03/2010 n. 66 e ss.mm.ii. essendosi determinato un cumulo di frazioni di riserva pari/superiori all unità, n. 1 posto a concorso è riservato prioritariamente a volontario delle FF.AA.. Nel caso in cui non vi sia candidato idoneo appartenente a tale categoria, il posto sarà assegnato ad altro candidato utilmente collocato in graduatoria. Potranno essere applicate, in base alle percentuali previste dalla normativa vigente, nell utilizzo della graduatoria, le riserve previste da parte delle Aziende che ne faranno richiesta, in base alle seguenti disposizioni di legge: - D.Lgs. 165/2001 art. 35 comma 3 bis, D.P.C.M. 6/03/2015 e Legge 208 del 28/12/2015 comma 543 e s.m.i. relativo alle stabilizzazioni; - Legge n. 68 del 12/03/1999 e ss.mm.ii. «Norme per il diritto al lavoro dei disabili»; - D.Lgs. 27/10/2009 n. 150 (art. 24) in materia di riserva dei posti a favore del personale interno di ruolo non nel medesimo profilo a concorso presso una delle Aziende o Enti del S.S.R.T.; - D.Lgs. 15/03/2010 n. 66 e ss.mm.ii. in materia di riserva dei posti per i volontari delle Forze Armate. Per poter usufruire dell eventuale riserva dei posti, i candidati che ne hanno diritto, dovranno compilare la relativa parte di interesse nella domanda online. 5

6 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Requisiti di ammissione Possono partecipare all avviso coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti: A. Cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell Unione Europea. Ai sensi dell art. 38 D. Lgs. 165/01 e s.m.i. possono, altresì, partecipare: - i cittadini degli Stati membri dell Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; - i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. B. Idoneità fisica all impiego. L accertamento dell idoneità fisica all impiego - con l osservanza delle norme in tema di categorie protette - è effettuato a cura dell Azienda Ospedaliera o dell Azienda Sanitaria Locale prima dell immissione in servizio. C. Laurea in Tecniche della Prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro (SNT/4) ovvero diploma universitario di Tecnico della Prevenzione dell ambiente e luoghi di lavoro conseguito ai sensi dell art. 6, comma 3, del D.Lgs n. 502 e successive modificazioni ed integrazioni ovvero diplomi conseguiti in base al precedente ordinamento e riconosciuti equipollenti e/o equiparati al diploma universitario ai fini dell esercizio dell attività professionale e dell accesso ai pubblici uffici, ai sensi delle vigenti disposizioni del D.M.S e successive modificazioni ed integrazioni. Il titolo di studio conseguito all estero deve aver ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione al presente concorso, il riconoscimento di equipollenza al titolo italiano rilasciato dalle competenti autorità. Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando di concorso per la presentazione delle domande di ammissione. Non possono accedere all impiego coloro che siano esclusi dall elettorato attivo, nonché coloro che siano stati dispensati dall impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. Modalità e termini di presentazione della domanda Le domande di partecipazione alla selezione, dovranno essere presentate esclusivamente in forma telematica connettendosi al sito Estar: it seguendo il percorso: concorsi concorsi e selezioni in atto concorsi pubblici comparto compilando lo specifico modulo online e seguendo le istruzioni per la compilazione ivi contenute. La domanda verrà considerata presentata nel momento in cui il candidato, concludendo correttamente la procedura di cui al precedente capoverso, riceverà dal sistema il messaggio di avvenuto inoltro della domanda. Il candidato riceverà altresì con il file riepilogativo del contenuto della domanda presentata. La firma autografa a regolarizzazione della domanda e delle dichiarazioni nella stessa inserite, verrà acquisita in sede di identificazione dei candidati alla prima prova concorsuale. Il termine fissato per la presentazione della documentazione è perentorio e pertanto non è ammessa la presentazione di documenti oltre la scadenza del termine utile per l invio delle domande e con modalità diverse a quella sopra specificata e deve avvenire entro e non oltre le ore 12 del 30 giorno successivo a quello della data di pubblicazione dell estratto del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Qualora detto giorno sia festivo il termine si intende prorogato al primo giorno successivo non festivo. Si consiglia di non inoltrare la domanda in prossimità delle ultime ore dell ultimo giorno utile per la presentazione, per evitare sovraccarichi del sistema, dei quali ESTAR non assume responsabilità alcuna. L eventuale presentazione di domanda con modalità diverse da quella sopra indicata è priva di effetto così come l eventuale presentazione di ulteriore documentazione successivamente alla scadenza dei termini. Modalità di rilascio dichiarazioni sostitutive Il candidato nella presentazione della domanda online, dovrà attenersi alle indicazioni sotto riportate. Ai sensi della normativa vigente, con riferimento in particolare alle modifiche apportate con Legge 183/2011 al D.P.R. 445/2000 (in relazione agli artt. 40, 41, 43, 72 e 74 comma c. bis, nonché all introduzione dell art. 44 bis): - le certificazioni rilasciate da Pubblica Amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati; - nei rapporti con gli organi della Pubblica Amministrazione e i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47 DPR 445/2000 (dichiarazioni sostitutive di certificazione e dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà). Nel rispetto di quanto sopra nessuna certificazione rilasciata da P.A. deve essere trasmessa ad ESTAR da parte dei candidati. La corretta e completa compilazione della domanda tramite la procedura online e del curriculum secondo il fac-simile obbligatorio consente infatti ad ESTAR ed alla Commissione Esaminatrice di disporre di tutte le informazioni utili rispettivamente per la verifica del

7 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 possesso dei requisiti di partecipazione e per la successiva valutazione dei titoli. ESTAR informa i candidati che non saranno prese in considerazione dichiarazioni generiche o incomplete. L interessato è tenuto a specificare con esattezza tutti gli elementi e i dati necessari per una corretta valutazione. Le dichiarazioni sostitutive di certificazione e le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà devono essere rilasciate una sola volta, nel corpo del Curriculum, formulato come dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà. ESTAR è tenuto ad effettuare gli idonei controlli previsti dall art. 71 DPR 445/2000 e ss.mm.ii. anche a campione ed in tutti i casi in cui sorgano fondati dubbi - sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive ed a trasmettere le risultanze all autorità competente. Fermo restando quanto previsto dall art. 76 DPR 445/2000 e ss.mm.ii. circa le sanzioni penali previste per le dichiarazioni false, qualora emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazioni, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera. Nello specifico, nella compilazione della domanda online e del curriculum: - la dichiarazione relativa al titolo di studio necessario per l ammissione, deve essere resa nella sezione Specifiche requisiti della domanda online, e il candidato dovrà indicare la struttura presso la quale è stato conseguito e la data del conseguimento. Il titolo di studio conseguito all estero, deve avere ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso, il riconoscimento al titolo italiano rilasciato dalle competenti autorità, e gli estremi di tale riconoscimento dovranno essere indicati nella domanda online; - le dichiarazioni relative agli ulteriori titoli di studio, di cui il candidato è in possesso, possono essere rese nel curriculum da allegare alla domanda online, avendo cura di indicare la struttura presso la quale sono stati conseguiti i relativi diplomi, nonché la data di conseguimento; - le dichiarazioni inerenti i servizi prestati con rapporto di dipendenza, presso Aziende ed Enti del SSN, Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) pubblici e Case di Cura convenzionate/accreditate, o servizi equiparati, nel profilo professionale a concorso o in qualifiche corrispondenti o nel corrispondente profilo a concorso della categoria inferiore o in qualifiche corrispondenti, devono essere rese nella procedura online nella sezione Titoli di carriera e devono contenere l esatta denominazione dell ente presso il quale il servizio è prestato, il profilo professionale, la categoria di inquadramento ed il periodo di servizio effettuato (giorno, mese e anno di inizio e di termine), se a tempo pieno o part time (in questo caso specificare la percentuale); il candidato dovrà decurtare gli eventuali i periodi di aspettativa senza assegni con interruzione del servizio; - le dichiarazioni relative ai periodi di servizio prestati all estero o presso organismi internazionali, ai sensi art. 22 DPR 220/2001, se hanno ottenuto il riconoscimento dalle autorità competenti entro la data di scadenza per il termine utile per la presentazione delle domande, devono essere rese nella procedura online nella sezione Titoli di carriera ; gli interessati dovranno specificare, oltre a tutte le informazioni di cui al punto precedente, anche gli estremi del provvedimento di riconoscimento; nel caso il candidato non abbia ottenuto il riconoscimento del servizio, lo stesso andrà dichiarato nel curriculum; - le dichiarazioni relative ai periodi di effettivo servizio militare di leva, di richiamo alle armi, di ferma volontaria e di rafferma, se svolti con mansioni riconducibili al profilo oggetto del concorso o se svolti in profilo o mansioni diverse da quelle a concorso, sono dichiarabili, ai sensi dell art. 20, comma 2, D.P.R. 220/2001, nella procedura online nella sezione sopra menzionata, lo stesso vale per il Servizio Civile; - le attività svolte presso Enti e Aziende Private, le attività svolte in regime di libera professione o di collaborazione coordinata e continuativa o a progetto, sono dichiarabili nel curriculum da allegare alla procedura online; il candidato dovrà specificare l esatta denominazione e indirizzo del committente, il profilo professionale, l eventuale categoria di inquadramento, la struttura presso la quale l attività è stata svolta, la data di inizio e la data di termine, l impegno orario settimanale e/o mensile, l oggetto del contratto o del progetto e l apporto del candidato alla sua realizzazione; - le dichiarazioni relative ai servizi prestati presso case di cura con rapporto di dipendenza o libera professione, o altra tipologia, se la struttura non è accreditata e/o convenzionata, dovranno essere rese nel curriculum da allegare alla procedura online; le dichiarazioni relative ai servizi prestati alle dipendenze degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) privati, possono essere rese nel curriculum da allegare alla procedura online; è necessario che l aspirante indichi l esatta denominazione dell Istituto, la sede, il profilo professionale, l eventuale categoria di inquadramento, la data di inizio e di termine, se trattasi di servizio a tempo pieno o part time; - le dichiarazioni relative alla frequenza di corsi di aggiornamento potranno essere rese nel curriculum da allegare alla procedura e dovranno contenere: la denominazione dell ente che organizza il corso, sede e data di svolgimento, numero di ore formative effettuate e se trattasi di eventi con verifica finale o con assegnazione di eventuali ECM; - le dichiarazioni relative ad incarichi di docenza conferiti da enti pubblici potranno esser rese nel curriculum da allegare alla procedura e dovranno contenere: denominazione dell ente che ha conferito l incarico, oggetto/materia della docenza e ore effettive di lezione svolte. 7

8 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Il candidato portatore di handicap può specificare nella domanda di partecipazione, ai sensi di quanto previsto dall art. 20 della legge n. 104, nella sezione Riepilogo, l ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l eventuale necessità di tempi aggiuntivi, per l espletamento di ciascuna delle prove previste. Documentazione da allegare I candidati attraverso la procedura online dovranno allegare alla domanda, tramite file in formato pdf, la copia digitale di: - un documento di riconoscimento legalmente valido (nella sezione Riepilogo ); - curriculum formativo e professionale, datato e firmato, redatto in carta libera e formulato come dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà, utilizzando esclusivamente il modello allegato (nella sezione Curriculum formativo e professionale ); - eventuali pubblicazioni di cui il candidato è autore/ coautore, attinenti al profilo professionale oggetto del concorso, edite a stampa, avendo cura di evidenziare il proprio nome (nella sezione Pubblicazioni e titoli scientifici ); - eventuale documentazione sanitaria comprovante lo stato di invalidità e sua percentuale e eventuale necessità di ausili o tempi aggiuntivi per lo svolgimento di ciascuna delle prove previste in relazione al proprio handicap ai sensi dell art. 20 della Legge 104/1992; - ricevuta di versamento del contributo di segreteria pari a 10,00, da effettuarsi sul conto corrente postale n o tramite bonifico bancario codice IBAN: IT72Z intestato a ESTAR, indicando nella causale Concorso Tecnico della Prevenzione nell Ambiente e nei Luoghi di Lavoro (54/2018/CON). Il contributo non potrà in nessun caso essere rimborsato, anche nel caso di revoca della presente procedura. Ammissione e/o esclusione dei candidati L eventuale esclusione dei candidati che, in base alle dichiarazioni contenute nella domanda online ed alla documentazione a questa allegata, non risultino in possesso dei requisiti prescritti nonché di quelli le cui domande risultino irregolari, è disposta con Provvedimento del Direttore del Dipartimento Gestione Servizi al Personale di ESTAR. Ai candidati esclusi sarà data comunicazione, mediante posta elettronica certificata e/o raccomandata con ricevuta di ritorno nei termini previsti dalla normativa vigente. Commissione esaminatrice La Commissione Esaminatrice verrà nominata ai sensi dell art. 101bis della LRT 40/2005 e ss.mm.ii., con atto dell ESTAR, dopo la scadenza del bando di concorso e sarà composta ai sensi dell art. 44 del DPR 220/2001 e dallo Specifico Regolamento per la gestione delle procedure concorsuali e selettive di ESTAR. L Amministrazione si riserva la possibilità di costituire apposite sottocommissioni, secondo le modalità previste dall art. 6 del D.P.R. 220/2001. Punteggio titoli e prove Ai sensi dell art.8 del DPR 220/2001 e del vigente Regolamento per lo svolgimento di procedure concorsuali e selettive per il reclutamento del personale per le Aziende Sanitarie e gli Enti del Servizio Sanitario della Regione Toscana di ESTAR, la Commissione dispone, per i titoli e le prove di esame, complessivamente di 100 punti, così ripartiti: - 30 punti per i titoli - 70 punti per le prove di esame. I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti: - titoli di carriera max punti 10 - titoli accademici e di studio max punti 03 - pubblicazioni e titoli scientifici max punti 02 - curriculum formativo e professionale max punti 15. I punti per la valutazione delle prove di esame sono così ripartiti: - prova scritta max punti 30 - prova pratica max punti 20 - prova orale max punti 20. I titoli saranno valutati, dalla Commissione esaminatrice, ai sensi delle disposizioni contenute negli artt. 11, 20, 21 e 22 del DPR 220/01 e ai sensi dell art. 3 del Regolamento per la gestione delle procedure concorsuali e selettive per il reclutamento del personale delle Aziende Sanitarie e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Toscana, approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 226 del 23/06/2015 e modificato con deliberazione n. 154 del 06/04/2016. Nel curriculum obbligatorio, secondo le indicazioni della commissione, saranno valutati tutti i servizi lavorativi nel profilo professionale a concorso, prestati presso strutture sia pubbliche che private, non già valutati nei titoli di carriera. Ai sensi dell art. 43 del D.P.R. 220/2001, le prove d esame, cui la Commissione sottoporrà gli aspiranti, sono le seguenti: - Prova scritta: svolgimento di un tema o soluzione di quesiti a risposta sintetica o multipla su argomenti inerenti ruolo, funzioni e competenze del tecnico della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro nelle attività della prevenzione collettiva; - Prova pratica: esecuzione di tecniche specifiche o predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta e verterà sugli argomenti inerenti la prova scritta, potrà consistere nella soluzione di quesiti a risposta sintetica o multipla - Prova orale: vertente sugli argomenti delle prove scritta e pratica. Ai sensi degli artt. 3 - comma 5 - e 43

9 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N comma 2 - del DPR 220/2001, nel corso della prova orale saranno valutate le conoscenze informatiche e la conoscenza della lingua Inglese. La durata delle singole prove e le modalità di svolgimento delle stesse sono stabilite dalla Commissione, con l osservanza delle norme e secondo le modalità di cui agli artt. 7-9 e seguenti del DPR 220/2001. La prova scritta e pratica potranno essere effettuate anche attraverso l utilizzo di strumenti informatizzati con le modalità che verranno decise dalla commissione e specificate nel diario di convocazione alle stesse. Il superamento della prova scritta e, pertanto, l ammissione alla successiva prova pratica è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in punti 21/30. Il superamento della prova pratica e, pertanto, l ammissione alla prova orale nonché il superamento di quest ultima è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in punti 14/20 in ciascuna prova. Diario delle prove d esame L elenco dei candidati ammessi a sostenere le prove del concorso sarà pubblicato, senza invio di comunicazione al domicilio, sul sito internet di ESTAR ( toscana.it) nella sezione Concorsi nella pagina relativa al concorso in questione. I concorrenti ammessi a sostenere le prove del concorso saranno convocati, senza invio di comunicazione al domicilio, tramite pubblicazione di avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica - 4a serie speciale - Concorsi ed esami, Sezione Diari, almeno 15 giorni prima dello svolgimento della prova scritta e almeno 20 giorni prima dello svolgimento della prova pratica/orale. Gli avvisi di convocazione saranno tempestivamente pubblicati anche sul sito internet di ESTAR ( toscana.it) nella sezione Concorsi nella pagina relativa al concorso in questione. Nel caso il diario delle prove preveda la convocazione a più prove concorsuali, la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica - 4a serie speciale - Concorsi ed esami, Sezione Diari, avverrà almeno 20 giorni prima dello svolgimento delle prove medesime. Per evitare disagi ai candidati residenti fuori dalla Regione Toscana, ESTAR potrà prevedere di far svolgere le prove scritta e pratica durante la medesima sessione d esame. Per ragioni organizzative, le prove scritta, pratica, e orale potranno svolgersi in più sessioni, anche in giorni diversi. Nel caso che la prova scritta e la pratica vengano svolte nella medesima sessione d esame tutti i candidati saranno ammessi con riserva a sostenere la prova pratica nell impossibilità, da parte della Commissione, di valutare la prova scritta nell immediato. La valutazione degli elaborati relativi alla prova pratica è subordinata all avvenuto superamento della prova scritta. Pertanto i candidati che non supereranno la prova scritta verranno esclusi dalla partecipazione al concorso e l aver effettuato ambedue le prove non costituirà per loro diritto ad essere ammessi alla prova orale. La valutazione dei titoli dei candidati sarà invece subordinata al superamento della prova scritta e pratica. L elenco degli ammessi alla prova orale sarà pubblicato sul sito internet di ESTAR nella pagina relativa al concorso, nei tempi che saranno indicati nella convocazione. Saranno ammessi alla prova orale solo coloro che avranno superato entrambe le prime due prove concorsuali. Alle prove d esame i concorrenti dovranno presentarsi muniti di valido documento di identità personale. L assenza del candidato alle prove d esame, nei giorni e sedi prestabiliti comporterà l esclusione dal concorso, qualunque sia la causa dell assenza, anche se non dipendente dalla sua volontà. Si ricorda a questo proposito che la Gazzetta Ufficiale - 4a serie speciale - viene pubblicata ogni martedì e venerdì e che la stessa è consultabile gratuitamente anche via Internet all indirizzo Approvazione e utilizzo della graduatoria La graduatoria generale di merito sarà formulata dall apposita Commissione Esaminatrice, secondo l ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato sulla base della valutazione dei titoli presentati e delle prove concorsuali con l osservanza, a parità di punti, delle preferenze previste dall art. 5 del DPR 487/1994 e ss.mm.ii. Qualora a conclusione delle operazioni di valutazione dei titoli preferenziali, due o più candidati conseguano pari punteggio, la preferenza è determinata dall età, nel modo stabilito dalle vigenti disposizioni di legge. ESTAR, prende atto degli atti concorsuali e approva la relativa graduatoria. La graduatoria sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Toscana e nel sito aziendale di ESTAR. La graduatoria generale di merito, successivamente all assegnazione dei vincitori all Azienda per la quale è stato bandito il concorso, darà luogo a elenchi specifici di Area Vasta che saranno utilizzati anche contemporaneamente con la finalità di assicurare con maggiore certezza e celerità l immissione in servizio di personale presso le Aziende/Enti del territorio. In relazione a quanto disposto dal precedente comma, i candidati hanno la possibilità di esprimere, in sede di presentazione di domanda di partecipazione, la preferenza per una, due o tre Aree Vaste. Non è possibile modificare le preferenze espresse dopo il termine di presentazione della domanda online. All esito della procedura concorsuale gli idonei saranno pertanto collocati nella graduatoria generale di 9

10 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 merito e nei rispettivi elenchi di Area Vasta in relazione alla/e preferenza/e espressa/e in sede di redazione della domanda. Il candidato che abbia dichiarato la disponibilità ad assunzioni presso tutte e tre le Aree Vaste (o che non abbia manifestato alcuna preferenza) sarà inserito, nel rispetto dell ordine riportato nella graduatoria generale di merito, nei tre distinti elenchi di Area Vasta. Il candidato che abbia dichiarato la disponibilità ad assunzioni presso due Aree Vaste sarà inserito, nel rispetto dell ordine riportato nella graduatoria generale di merito, nei due distinti elenchi di Area Vasta. Il candidato che abbia dichiarato la disponibilità ad assunzioni presso una sola Area Vasta sarà inserito, nel rispetto dell ordine riportato nella graduatoria generale di merito, nel solo elenco di Area Vasta prescelta. Gli idonei inseriti nei rispettivi elenchi saranno contattati per l assunzione una sola volta in relazione ai fabbisogni manifestati dalle Aziende ed Enti del S.S.T., e in caso di rinuncia o di non risposta nei termini indicati, non saranno contattati per ulteriori chiamate, in alcuna altra Area Vasta, fatto salvo quanto successivamente previsto e in via eccezionale, in caso di esaurimento della graduatoria. Gli idonei già assunti a tempo indeterminato, per il medesimo profilo professionale e/o disciplina, in una Azienda Sanitaria o Azienda Ospedaliero-Universitaria dell Area Vasta prescelta non saranno contattati per la stessa azienda, presso la quale prestano servizio. Le Aziende e/o Enti del SST, qualora accertino che nelle graduatorie concorsuali vigenti vi siano collocati i nominativi di persone già titolari di un contratto di lavoro individuale a tempo determinato, possono darne esplicita richiesta di reclutamento. ESTAR, al fine di favorire la funzionalità dei servizi, dopo aver acquisito l assenso del candidato, invierà il nominativo all Azienda Sanitaria o ente del SST interessata, nel rispetto dello scorrimento della graduatoria di merito. Validità della graduatoria La graduatoria potrà essere utilizzata, entro il periodo di validità, anche per assunzioni a tempo determinato. La graduatoria generale di merito rimane efficace per anni tre a decorrere dalla data di esecutività del provvedimento di approvazione della graduatoria stessa o dei successivi provvedimenti di rettifica adottati. Modalità di chiamata per assunzione La graduatoria generale di merito sarà formulata dall apposita Commissione Esaminatrice, secondo l ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato sulla base della valutazione dei titoli presentati e delle prove concorsuali con l osservanza, a parità di punti, delle preferenze previste dall art. 5 del DPR 487/1994 e ss.mm.ii. Qualora a conclusione delle operazioni di valutazione dei titoli preferenziali, due o più candidati conseguano pari punteggio, la preferenza è determinata dall età, nel modo stabilito dalle vigenti disposizioni di legge. ESTAR, prende atto degli atti concorsuali e approva la relativa graduatoria. La graduatoria sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Toscana e nel sito aziendale di ESTAR. La graduatoria generale di merito, successivamente all assegnazione dei vincitori all Azienda per la quale è stato bandito il concorso darà luogo a elenchi specifici di Area Vasta che saranno utilizzati anche contemporaneamente con la finalità di assicurare con maggiore certezza e celerità l immissione in servizio di personale presso le Aziende/Enti del territorio. In relazione a quanto disposto dal precedente comma, i candidati hanno la possibilità di esprimere, in sede di presentazione di domanda di partecipazione, la preferenza per una, due o tre Aree Vaste. Non è possibile modificare le preferenze espresse dopo il termine di presentazione della domanda online. All esito della procedura concorsuale gli idonei saranno pertanto collocati nella graduatoria generale di merito e nei rispettivi elenchi di Area Vasta in relazione alla/e preferenza/e espressa/e in sede di redazione della domanda. Il candidato che abbia dichiarato la disponibilità ad assunzioni presso tutte e tre le Aree Vaste (o che non ha manifestato alcuna preferenza) sarà inserito, nel rispetto dell ordine riportato nella graduatoria generale di merito, nei tre distinti elenchi di Area Vasta. Il candidato che abbia dichiarato la disponibilità ad assunzioni presso due Aree Vaste sarà inserito, nel rispetto dell ordine riportato nella graduatoria generale di merito, nei due distinti elenchi di Area Vasta. Il candidato che abbia dichiarato la disponibilità ad assunzioni presso una sola Area Vasta sarà inserito, nel rispetto dell ordine riportato nella graduatoria generale di merito, nel solo elenco di Area Vasta prescelta. Gli idonei inseriti nei rispettivi elenchi saranno contattati per l assunzione una sola volta in relazione ai fabbisogni manifestati dalle Aziende ed Enti del S.S.T., e in caso di rinuncia o di non risposta nei termini indicati, non saranno contattati per ulteriori chiamate, in alcuna altra Area Vasta, fatto salvo quanto successivamente previsto e in via eccezionale, in caso di esaurimento della graduatoria. Nel caso in cui la graduatoria generale di merito sia esaurita, nelle more dell espletamento di nuovo concorso, in via eccezionale, a seguito di motivata richiesta di un Azienda Sanitaria, per evitare l interruzione di pubblico servizio, i candidati rinunciatari potranno essere ricontattati secondo l ordine di collocazione nella graduatoria generale. Gli idonei già assunti a tempo indeterminato, per il medesimo profilo professionale e/o disciplina, in una Azienda Sanitaria o Azienda Ospedaliero - Universitaria

11 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 dell Area Vasta prescelta non saranno contattati per la stessa azienda, presso la quale prestano servizio. Le Aziende e/o Enti del SST, qualora accertino che nelle graduatorie concorsuali vigenti vi siano collocati i nominativi di persone già titolari di un contratto di lavoro individuale a tempo determinato, possono darne esplicita richiesta di reclutamento. ESTAR, al fine di favorire la funzionalità dei servizi, dopo aver acquisito l assenso del candidato, invierà il nominativo all Azienda Sanitaria o ente del SST interessata, nel rispetto dello scorrimento della graduatoria di merito. Validità della graduatoria La graduatoria potrà essere utilizzata, entro il periodo di validità, anche per assunzioni a tempo determinato. La graduatoria generale di merito rimane efficace per anni tre a decorrere dalla data di esecutività del provvedimento di approvazione della graduatoria stessa o dei successivi provvedimenti di rettifica adottati. Modalità di chiamata per assunzione A seguito di chiamata per assunzione a tempo indeterminato, al fine di acquisire l eventuale disponibilità, i candidati verranno contattati in un numero congruo per ricoprire i posti richiesti, nell ordine di graduatoria, attraverso una delle seguenti modalità decisa ad insindacabile giudizio di ESTAR: - posta elettronica certificata (per i candidati provvisti di PEC indicata nella domanda on line di partecipazione), - , - telegramma. In caso di mancata risposta o irreperibilità del candidato attraverso le precedenti modalità, ESTAR provvederà a notificare al candidato utilmente collocato in graduatoria la richiesta di disponibilità all assunzione a tempo indeterminato attraverso una delle seguenti modalità: - raccomandata AR, - raccomandata 1. In tale caso la mancata risposta entro i termini contenuti nella comunicazione sarà considerata rinuncia all assunzione a tempo indeterminato e comporterà la decadenza del candidato dalla graduatoria in argomento. Per le assunzioni a tempo determinato, le modalità di contatto con il candidato, saranno le seguenti: - posta elettronica certificata (per i candidati provvisti di PEC indicata nella domanda di partecipazione) - , - telegramma. In caso di mancata risposta alla richiesta di disponibilità entro i termini contenuti nella comunicazione, ESTAR provvederà successivamente a sollecitare risposta attraverso una o più modalità fra le seguenti: - sms - comunicazione telefonica registrata: 11 Per consentire a ESTAR la chiamata telefonica, il candidato dovrà fornire un numero di telefono utile al quale dovrà essere raggiungibile ogni giorno feriale autorizzando preventivamente la registrazione della conversazione sull utenza indicata. Nel caso in cui il numero telefonico risultasse irraggiungibile o comunque risultasse impossibile comunicare direttamente con l interessato ESTAR provvederà a chiamare il soggetto interessato al numero da questo indicato per una seconda volta in un giorno successivo. Dopo la seconda chiamata telefonica in cui non sia possibile comunicare direttamente con il candidato questo sarà considerato rinunciatario e comunque la sua irreperibilità comporterà la decadenza dalla graduatoria in oggetto. Sia per chiamate a tempo determinato, sia per chiamate a tempo indeterminato, nel caso in cui al candidato venga proposto di esprimere un ordine di preferenza tra più Aziende e non possa essere rispettata la prima scelta, quest ultimo sarà comunque assegnato alle successive Aziende scelte. La preferenza NON comporta la nascita di alcun diritto per il candidato. ESTAR non assume responsabilità alcuna nel caso di irreperibilità presso l indirizzo comunicato, né per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente, né per mancata o tardiva comunicazione di variazione dell indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi tecnici o informatici o fatti comunque imputabili a terzi, caso fortuito o forza maggiore. Costituzione del rapporto di lavoro Il rapporto di lavoro si costituirà mediante stipula di contratto individuale di assunzione. La stipula dei contratti individuali di lavoro è di competenza delle singole aziende sanitarie e/o enti titolari del posto da ricoprire, ed avviene secondo la normativa vigente al momento dell assunzione. Si da atto che, ai sensi degli artt. 4 della Legge , n.3, che ha modificato i capi I,II e III del D.lgs. CPS del , n. 233, nonchè dei decreti e regolamenti attuativi della stessa Legge 3/2018 ed in particolare degli artt. 1 e 5 del D.M. Salute del , al momento della stipula del contratto di lavoro, i candidati dovranno risultare iscritti all Albo di cui all art.1, comma 1 lett. q) del D.M. Salute , albo della professione sanitaria di Tecnico della Prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro, ove quest ultimo sia pienamente funzionante come previsto al richiamato art. 5 del D.M. Salute Trattamento dei dati personali Ai sensi dell art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (di seguito RGPD ), recante disposizioni a tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, i dati personali forniti dai candidati formeranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa sopra richiamata e degli obblighi di riservatezza.

12 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Il titolare del trattamento dei dati è Estar, nella persona del Direttore Generale e legale rappresentante pro tempore Dr.ssa Monica Piovi domiciliata per la carica in Firenze Via di San Salvi 12 (Palazzina 14) - PEC toscana.it. Il responsabile della protezione dei dati (RPD) è la Dr.ssa Silvia Gronchi domiciliata presso Estar Sez. Territoriale Nord Ovest Via A. Cocchi 7/9 Ospedaletto Pisa - Il conferimento dei dati personali da parte dei candidati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione alla procedura di selezione; il mancato conferimento comporta l esclusione dalla suddetta procedura. Il candidato può conferire ad Estar dati qualificabili come categorie particolari di dati personali ed in tal caso, tali dati potranno essere trattati anche senza il consenso secondo le deroghe stabilite dall art. 9 par. 1 del RGPD. I dati personali conferiti sono trattati per finalità di rilevante interesse pubblico connesse allo svolgimento della selezione in oggetto e saranno conservati in una forma che consenta l identificazione dei candidati per il tempo stabilito nel massimario di scarto di Estar, approvato con delibera del Direttore Generale di Estav Centro n. 153 del 28/06/2013. Il trattamento avverrà in modo lecito, corretto e trasparente, limitato a quanto necessario rispetto alle finalità e sarà svolto con modalità prevalentemente informatiche o telematiche. I dati raccolti da Estar saranno eventualmente oggetto di comunicazione ad altre Pubbliche Amministrazioni interessate all utilizzo della graduatoria. In ogni momento, il candidato potrà esercitare i suoi diritti, ai sensi degli articoli 15, 16, 17, 18, 19, 21 e 22 del RGPD con richiesta scritta inviata al Responsabile della protezione dei dati all indirizzo toscana.it Norme di salvaguardia Per quanto non esplicitamente contemplato nel presente bando si intendono richiamate, a tutti gli effetti, le norme di cui al DPR n. 220/2001 e le disposizioni di legge contrattuali e regolamentari applicabili in materia. La partecipazione al presente concorso presuppone l integrale conoscenza ed accettazione, da parte dei candidati, delle disposizioni contenute nel presente bando, delle disposizioni di legge regolamentari e contrattuali relative alle assunzioni presso le aziende del S.S.N. e di quelle relative allo stato giuridico ed al trattamento economico del personale. Il trattamento economico è quello previsto dal vigente CCNL del Comparto del Servizio Sanitario Nazionale. Avverso il presente bando può essere proposto ricorso entro 60 giorni ed entro 120 giorni rispettivamente al Giudice Amministrativo ed al Presidente della Repubblica. Estar si riserva, a suo insindacabile giudizio, la facoltà di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente bando qualora ricorrano motivi di pubblico interesse o disposizioni di legge. Per chiarimenti e informazioni i candidati potranno rivolgersi all Ufficio Concorsi di ESTAR dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12 ai seguenti numeri di telefono 055/ , 050/ e 0577/ o tramite all indirizzo toscana.it (sarà data risposta esclusivamente alle richieste di informazioni circa la compilazione della domanda online). Il Direttore Generale Monica Piovi CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI CONSIGLIO REGIONALE Avviso pubblico per la concessione di contributi straordinari ai Comuni hanno subito danni causati dai fenomeni atmosferici e ambientali eccezionali verificatesi il giorno 8 maggio 2018 a Greve in Chianti (Firenze), Sinalunga (Siena) e Torrita di Siena (Siena). Scadenza 30 agosto SEGUONO ALLEGATI

13 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

14 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

15 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

16 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

17 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

18 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

19 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

20 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Da inviare a: Modulo di domanda

21 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

22 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

23 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

24 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

25 CONSIGLIO REGIONALE BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N Avviso pubblico per la concessione di contributi straordinari ad Enti privati, Associazioni e Fondazioni senza scopo di lucro che hanno subito danni causati dai fenomeni atmosferici e ambientali eccezionali verificatesi il giorno 8 maggio 2018 nei comuni di Greve in Chianti (Firenze), Sinalunga (Siena) e Torrita di Siena (Siena). Scadenza 30 agosto SEGUONO ALLEGATI

26 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

27 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

28 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

29 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

30 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

31 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

32 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

33 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

34 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Da inviare a: N. B. Modulo di domanda

35 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

36 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

37 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

38 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

39 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 REGIONE TOSCANA Direzione Ambiente ed Energia Settore Servizi Pubblici Locali, Energia e Inquinamenti DECRETO 29 giugno 2018, n certificato il POR FESR Aiuti a progetti di efficientamento energetico degli immobili - Nuovo bando D.D /2017 Approvazione graduatoria domande ammesse ed elenco domande non ammesse - impegno di spesa. IL DIRIGENTE 39 Commissione, del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli artt. 107 e 108 del Trattato agli aiuti d impor tanza minore ( de minimis ); Vista la Delibera di Giunta Regione Toscana n del 18 novembre 2014 Programma operativo regionale FESR Obiettivo Investimenti in favore della crescita e dell occupazione. (Regione Toscana: tornare a crescere). Approvazione proposta POR revisionata a seguito osservazioni della CE ; Vista la decisione C(2015) n. 930 del con la quale la Commissione Europea ha approvato in via definitiva il Por CReO FESR della Regione Toscana; Visto il Programma Regionale di Sviluppo (PRS) , approvato con risoluzione del Consiglio regionale n. 47 del 15 marzo 2017; Vista la Legge regionale 20 marzo 2000, n. 35 e ss.mm.ii. che disciplina gli interventi regionali in materia di attività produttive e competitività delle imprese ed introduce nuove modalità di attuazione degli interventi; Visti: - il Regolamento (CE) n. 1301/2013, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013 relativo al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e a disposizioni specifiche concernenti l obiettivo investimenti a favore della crescita e dell occupazione e che abroga il Regolamento (CE) n. 1080/2006; - il Regolamento (CE) n. 1303/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013 recante disposizioni comuni sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, sul Fondo Sociale Europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio; - il Regolamento delegato (UE) n. 480/2014 della Commissione del 3 marzo 2014, che integra il Regolamento (UE) n. 1303/2013; - il Regolamento (UE) n. 215/2014 della Commissione che stabilisce, conformemente al Regolamento (UE) n.1303/2013 norme di attuazione per quanto riguarda le metodologie di sostegno in materia di cambiamenti climatici, la determinazione dei target intermedi e dei target finali nel quadro dell efficacia dell attuazione e la nomenclatura delle categorie di intervento per i fondi strutturali e di investimento europei; Visto il Regolamento (UE) n. 1407/2013, della Vista la Delibera di Giunta Regione Toscana n. 180 del 2 marzo 2015 Regolamento (UE) n. 1303/2013. Presa d atto della decisione di esecuzione della Commissione europea che approva determinati elementi del Programma Operativo Toscana per il sostegno del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) nell ambito dell obiettivo Investimenti a favore della crescita e dell occupazione ; Considerato che il POR (Programma Operativo Regionale Crescita e Occupazione FESR ) approvato con la suddetta decisione prevede, in attuazione dell Asse 4 Sostenere la transizione verso un economia a bassa emissione di carbonio in tutti i settori, anche l azione sub azione a1 per promuovere interventi di efficientamento energetico degli immobili a favore delle imprese; Vista la Decisione di Esecuzione C(2016) 6651 del 13/10/ che modifica la Decisione di Esecuzione C(2015) 930, che approvava determinati elementi del programma operativo Toscana per il sostegno del Fondo europeo di sviluppo regionale Investimenti a favore della crescita e dell occupazione per la regione Toscana in Italia CCI 2014IT16RFOP017 - si approva la revisione del programma operativo presentato nella sua versione definitiva in data 11 agosto 2016 e a norma dell articolo 65, paragrafo 9, primo comma, del regolamento (UE) n. 1303/2013 si fissa l ammissibilità della spesa oggetto di modifica a partire dalla data della richiesta di modifica, ossia che La spesa [ ] è ammissibile a decorrere dal 26 aprile ; Visto che la Giunta regionale con deliberazione n del 02/11/2016 recante POR FESR Approvazione da parte della Commissione Europea delle modifiche al Programma di cui alla Decisione di G.R. 5 del 15 dicembre Presa d atto., ha preso atto della Decisione di Esecuzione C(2016) 6651 del

40 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 che modifica la Decisione di Esecuzione C(2015) n. 930 del 12 febbraio 2015 e che approva la revisione del programma operativo presentato nella sua versione definitiva in data 11 agosto 2016; Richiamata la linea di azione del POR sub azione a1 per promuovere interventi di efficientamento energetico degli immobili a favore delle imprese in attuazione dell Asse 4 Sostenere la transizione verso un economia a bassa emissione di carbonio in tutti i settori ; Vista la Delibera di Giunta Regionale Toscana n. 18 del 13 gennaio 2014 Approvazione Bando standard per la concessione di agevolazioni alle imprese ai sensi dell art. 5 sexies, comma 2, lettera c) della L.R. 20 marzo 2000 n. 35 ; Vista la Delibera di Giunta Regionale Toscana n. 755 del 9 settembre 2014 Approvazione del Bando Standard ex art. 5 sexies, comma 2 lett. C) L.R. 35/2000. Revoca della delibera n. 18 del 13/01/2014 ; Vista la Delibera di Giunta Regionale n del 09 dicembre 2015 vengono approvate Le linee guida per la redazione dei bandi per le agevolazioni alle imprese, cd Bando Standard, con cui si revocano le delibere di Giunta Regionale nn. 18/2014 e n. 755/2014; Vista la Delibera di Giunta Regionale n. 579 del 21 giugno 2016 vengono approvate Le nuove linee guida per la redazione dei bandi per le agevolazioni alle imprese, con cui si revoca la delibera di Giunta Regionale n. 1208/2015; Vista la Decisione 19 del 6/2/2017 Ricognizione zonizzazioni funzionali alle procedure di concessione di contributi a favore del tessuto produttivo (aree di crisi e aree interne) che stabilisce che in tutti i procedimenti relativi ad interventi a favore del tessuto produttivo, per le imprese e/o unità locali localizzate nei territori di cui all Allegato A, sia prevista o una riserva di risorse o l attribuzione di un punteggio premiale, secondo la natura e le caratteristiche dell aiuto e dell intervento; Vista la Delibera di Giunta Regione Toscana n. 643 del 28 luglio 2014 che approva l elenco delle attività economiche ATECO 2007 afferenti i due raggruppamenti di settori industria, artigianato, cooperazione e altri settori (manifatturiero) e turismo, commercio e cultura; Vista la Delibera Giunta Regione Toscana n. 72 del 16/2/2016 Delibera di Giunta relativa all obbligo di attivazione dei tirocini nei casi di contributi regionali alle imprese ; Vista la DGR 240 del 20/03/2017 POR FESR Estensione del Programma ai liberi professionisti che prevede di estendere ai liberi professionisti, in quanto equiparati alle imprese, l accesso ai bandi e agli avvisi del POR FESR della Regione Toscana che hanno quali beneficiari le imprese; Vista la Decisione Giunta Regione Toscana n. 4 del 7 aprile 2014, che approva le Direttive per la definizione della procedura di approvazione dei bandi per l erogazione di finanziamenti e determina gli elementi essenziali di attuazione di piani, programmi e atti normativi che devono essere puntualmente individuati in una delibera della Giunta regionale; Vista la Decisione 3 del 05/02/2018 Approvazione cronoprogramma dei bandi e delle procedure negoziali a valere sui programmi comunitari ; Vista la Delibera D.G.R del 23/10/2017 POR FESR Direttive di attuazione per la selezione di progetti di efficientamento energetico degli immobili sedi di imprese per nuovo bando 2017 ; Ritenuto, pertanto, necessario dare attuazione al bando POR FESR Azione sub azione a1) «Aiuti a progetti di efficientamento energetico degli immobili sedi delle imprese ; Preso atto che con la suddetta delibera le risorse destinate al bando per l efficientamento energetico degli immobili sono pari complessivamente a ,00 di cui ,00 fino a esaurimento a favore di progetti di efficientamento energetico delle imprese aventi sedi operative esistenti nei Comuni del Parco Agricolo della Piana; Considerato che verranno redatte le seguenti due graduatorie: - GRADUATORIA I a favore di progetti di efficientamento energetico delle imprese aventi sedi operative esistenti nei Comuni del Parco Agricolo della Piana - GRADUATORIA II a favore di progetti che NON ricadono nella suddetta priorità; Preso atto che con la suddetta delibera è stato stabilito che le risorse della dotazione finanziaria che si renderanno disponibili dopo l assegnazione di ,00 a favore di progetti di cui alla GRADUATORIA I saranno assegnate sulla base di una graduatoria unica risultante dall unione della GRADUATORIA I e della graduatoria a favore di progetti che NON ricadono nella suddetta priorità (GRADUATORIA II) fino a questa fase composte; Visto il Decreto n del 27 ottobre 2017, con il quale è stato approvato il Bando, attuativo dell Azione

41 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N sub azione a1), POR CreO FESR Aiuti a progetti di efficientamento energetico degli immobili sedi di imprese - nuovo bando 2017 ; Vista la L.R. 21 maggio 2008, n. 28 con la quale la Regione Toscana ha disciplinato l acquisizione della quota necessaria ad ottenere la totale partecipazione azionaria nella Società Sviluppo Italia Toscana s.c.p.a. con la finalità di trasformarla in società per lo svolgimento di servizi strumentali all attività regionale con la nuova denominazione Sviluppo Toscana S.p.A.; Visto in particolare l art. 2 della predetta L.R 21/05/2008, n. 28, così come modificato dall art. 4 della L.R. 5/8/2014, n. 50 che attribuisce a Sviluppo Toscana le funzioni di organismo intermedio responsabile delle attività di gestione, controllo e pagamento del programma operativo regionale (POR) del fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) per il periodo , di cui al regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013 ; Dato atto che, a seguito dell approvazione della LR 19/2018, con riferimento al finanziamento delle attività svolte da Sviluppo Toscana, gli impegni saranno assunti a seguito dell approvazione della delibera di Giunta di riclassificazione del Piano di attività di Sviluppo Toscana 2018, approvato a Febbraio 2018, tra attività ricorrenti e non, e della sottoscrizione della Convenzione Quadro disciplinante i rapporti tra Regione Toscana e Sviluppo Toscana Spa; Ritenuto di rinviare ad atti successivi la quantificazione dei costi per le annualità 2019 e 2020, l assunzione delle conseguenti obbligazioni e dei relativi impegni di spesa; l adozione di tali atti è subordinata all approvazione della Giunta Regionale della deliberazione con cui viene annualmente approvato il piano di attività di Sviluppo Toscana; Preso atto della nota Prot. RT del 13/04/2018 trasmessa tramite PEC da Sviluppo Toscana ha comunicato che in totale sono state presentate 121 domande con la procedura prevista dal bando mediante invio telematico sul sistema informatico di Sviluppo Toscana S.p.A.; Preso atto che, ai sensi del paragrafo 5.1 del bando Modalità di istruttorie e fasi del procedimento, l attività istruttoria regionale è svolta dal Settore Servizi Pubblici Locali, Energia e Inquinamenti, avvalendosi di Sviluppo Toscana S.p.A.; Preso atto che, ai sensi del suddetto paragrafo, l iter procedimentale delle domande è articolato nelle seguenti fasi: - istruttoria di ammissibilità di cui al paragrafo attraverso la quale sono esaminate le cause di inammissibilità della domanda (v. paragrafo 5.3), vale a dire cause che impediscono alla domanda di accedere alla successiva fase di valutazione (v. paragrafo 5.4). - valutazione della domanda di cui al paragrafo 5.4 attraverso la quale i progetti verificati ammissibili a seguito dell istruttoria sopra menzionata sono valutati in base a specifici criteri di selezione (v. paragrafo 5.4); Preso atto che, ai sensi del paragrafo 5.2 del bando, l istruttoria di ammissibilità è diretta ad accertare quanto previsto: - la corretta presentazione della domanda di aiuto secondo i termini e le modalità stabiliti, rispettivamente, all interno dei paragrafi 4.1 e 4.2 del bando, compreso il rispetto delle modalità di sottoscrizione della domanda e dei documenti elencati al paragrafo 4.3 del bando; - la completezza della domanda e della documentazione allegata stabilita come obbligatoria dal paragrafo 4.3 del bando; - la sussistenza, alla data di presentazione della domanda o, in caso di spese ammissibili sostenute antecedenti tale data, al momento della prima spesa ammissibile dichiarata nell Allegato B-Modello di domanda, dei requisiti di ammissibilità previsti ai punti 2) 3) 4) 5) e 6) e dei punti 14), 15) 18) e 19) del paragrafo 2.2; - la sussistenza del DURC regolare (previsto al punto 1 dei requisiti di ammissibilità) da verificare con le modalità del DURC ON LINE; - il rispetto dell investimento ammissibile minimo di cui al paragrafo 3.2; - il rispetto delle tipologie di intervento di cui al paragrafo 3.1.; - il conseguimento di una quota di risparmio energetico pari al 10% rispetto ai consumi di energia primaria ante intervento di cui al paragrafo 3.1.; - il superamento dei requisiti minimi stabiliti nelle Direttive di cui al paragrafo 3.1; Preso atto che ai sensi del paragrafo 5.2 del bando saranno effettuate, a pena di inammissibilità al beneficio, verifiche d ufficio dei requisiti di cui dai punti 1) a 3) del paragrafo 2.2, nonché controlli puntuali del possesso alla data di presentazione della domanda o, in caso di spese ammissibili sostenute antecedenti tale data, al momento della prima spesa ammissibile dichiarata nell Allegato B-Modello di domanda dei requisiti dichiarati con l autocertificazione di cui ai punti 4), 5), 6), 14), 15) 18) e 19); Preso atto che ai sensi del paragrafo 5.3 del bando costituiscono cause di non ammissione al beneficio: - la mancata presentazione della domanda di aiuto secondo i termini e le modalità stabiliti, rispettivamente, dai paragrafi 4.1 e 4.2; - l errato invio della domanda;

42 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N la mancata sottoscrizione della domanda da parte del legale rappresentante; - la mancata sottoscrizione delle autodichiarazioni richieste dal bando (elencate al paragrafo 4.3); - la mancata documentazione obbligatoria da allegare a corredo della domanda; - l assenza anche di uno solo dei requisiti di ammissibilità previsti ai punti 1), 2) 3), 4), 5), 6), 14), 15) 18) e 19) di cui al paragrafo 2.2; - l assenza del progetto; - il mancato rispetto dell investimento ammissibile minimo di cui al paragrafo 3.2; - il mancato rispetto delle tipologie di intervento di cui al paragrafo 3.1; - il mancato conseguimento della quota di risparmio energetico pari al 10% rispetto ai consumi di energia primaria ante intervento di cui al paragrafo 3.1; - il mancato superamento dei requisiti minimi stabiliti nelle Direttive di cui al paragrafo 3.1; Preso atto che il paragrafo 5.3 del bando prevede che le cause di inammissibilità costituiscono motivo di improcedibilità e impediscono alla domanda di accedere alla successiva fase di valutazione ; Considerato che a seguito dell istruttoria di ammissibilità di Sviluppo Toscana il Settore Servizi Pubblici Locali, Energia e Inquinamenti, ha ritenuto opportuno procedere, alla richiesta di integrazioni avvalendosi del soccorso istruttorio ai sensi dell art. 6, comma 1 lett. b) della L. n. 241/1990; Preso atto che, ai sensi del paragrafo 5.5 del bando, l attività di valutazione e selezione dei progetti si conclude con la predisposizione della graduatoria delle domande; Preso atto che, ai sensi del suddetto paragrafo, la graduatoria finale è distinta tra le domande ammesse e domande non ammesse come di seguito riportato: a) domande ammesse distinte in: 1) ammesse e finanziate; 2) ammesse e non finanziate per carenza di fondi. b) domande non ammesse a finanziamento distinte in: 1) domande non ammesse per carenza di requisiti formali, prive dei requisiti previsti al paragrafo 2.2 di cui ai punti da 1), 3), 4), 5), 6) 15) e 18) e 19). 2) domande non ammesse a seguito di valutazione ovvero le domande ammesse a seguito dell istruttoria formale, che non hanno superato la fase valutativa per mancato raggiungimento del punteggio minimo richiesto in relazione ai criteri di selezione; Visto l art. 2.2 punto 3 del bando che stabilisce che, in caso di richiesta di aiuto superiore a ,00 euro, le imprese devono essere in regola con la normativa antimafia, ai sensi del D.Lgs. n. 159/2011; Visto l articolo 52, comma 1, della legge 24 dicembre 2012, n. 234 che prevede che al fine di garantire il rispetto dei divieti di cumulo e degli obblighi di trasparenza e di pubblicità previsti dalla normativa europea e nazionale in materia di aiuti di Stato, i soggetti pubblici o privati che concedono ovvero gestiscono i predetti aiuti trasmettono le relative informazioni alla banca di dati istituita presso il Ministero dello sviluppo economico ai sensi dell articolo 14, comma 2, della legge 5 marzo 2001, n. 57, che assume la denominazione di «Registro nazionale degli aiuti di Stato»; Visto il decreto interministeriale 31 maggio 2017, n. 115 Regolamento recante la disciplina per il funzionamento del Registro nazionale degli aiuti di Stato, ai sensi dell articolo 52, comma 6, della legge 24 dicembre 2012, n. 234 e successive modifiche e integrazioni., che detta le modalità attuative di tale norma; Visti i codici COR inseriti nell Allegato 6 attribuiti a ciascun beneficiario a seguito dell inserimento dei dati alla banca dati del Registro Nazionale degli Aiuti di stato (RNA) da parte di Sviluppo Toscana, comunicati da Sviluppo Toscana con PEC del 28/06/2018 (Prot. RT del 28/06/2018); Preso atto dell esito dell istruttoria di ammissibilità formale dei progetti presentati a valere sul bando, comprensivi delle integrazioni documentali richieste ai proponenti, comunicato da Sviluppo Toscana con PEC del 28/06/2018 (Prot. RT del 28/06/2018), dal quale risulta che l esito è: - negativo per n. 21 proposte progettuali di cui 3 per rinuncia; - positivo per n. 100 proposte progettuali; Visto l art. 92 comma 3 D.Lgs 159/2011 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136) che stabilisce che, decorso il termine di 30 giorni dalla richiesta della informazione antimafia, ovvero, nei casi di urgenza, immediatamente, le pubbliche amministrazioni possono procedere anche in assenza dell informazione antimafia e che, in tal caso, i contributi, i finanziamenti, le agevolazioni e le altre erogazioni possono essere corrisposti sotto condizione risolutiva; Preso atto che, ai sensi del paragrafo 5.4 Valutazione della domanda del bando, la valutazione delle domande deve essere effettuata da una Commissione Tecnica Regionale di valutazione nominata con atto del Dirigente Responsabile del Settore Servizi Pubblici

43 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Locali, Energia e inquinamenti e composta da membri interni all Amministrazione regionale ; Visto il decreto dirigenziale n del 09/04/2018 di nomina della Commissione Tecnica di valutazione delle domande per il bando POR FESR Aiuti a progetti di efficientamento energetico degli immobili delle imprese - nuovo bando 2017 di cui al D.D del 27/10/2017 Nomina Commissione Tecnica di Valutazione ; Preso atto che ai sensi del suddetto paragrafo 5.4 la valutazione delle domande è effettuata sulla base dei criteri di valutazione e premialità ivi riportati; Considerato che, anche a seguito dell istruttoria di valutazione di cui al paragrafo 5.4 da parte della Commissione Tecnica Regionale di Valutazione, il Settore Servizi Pubblici Locali, Energia e Inquinamenti ha ritenuto opportuno procedere, alla richiesta di integrazioni avvalendosi del soccorso istruttorio ai sensi dell art. 6, comma 1 lett. b) della L. n. 241/1990; Preso atto degli esiti dell istruttoria di valutazione delle domande presentate a valere sul bando, comprensivi delle integrazioni documentali richieste ai proponenti, da cui risulta che tutte le domande ammesse a seguito dell istruttoria formale hanno superato la fase valutativa per aver raggiunto il punteggio minimo richiesto in relazione ai criteri di selezione di cui al paragrafo 5.4; Preso atto che ai sensi del paragrafo 5.5 del bando l attività di valutazione e selezione dei progetti si conclude con la predisposizione della graduatoria delle domande sulla base del punteggio assegnato; Preso atto che ai sensi del paragrafo 5.5 del bando i progetti sono ammessi a finanziamento sulla base del miglior punteggio assegnato; Preso atto che ai sensi del suddetto paragrafo, a parità di punteggio finale, la graduatoria è definita in base all importo dell investimento ammissibile, in ordine decrescente e, in caso di ulteriore parità, alla data di presentazione della domanda; Visto il verbale di approvazione della graduatoria delle domande presentate a valere sul bando prevista dal citato paragrafo 5.5 del bando, redatto dalla Commissione di valutazione appositamente costituita con D.D del 09/04/2018, riunitasi in seduta conclusiva il 28 giugno 2018, presso Regione Toscana, Settore Servizi Pubblici Locali, Energia e Inquinamenti, via di Novoli 26 Firenze, che ha effettuato la valutazione e selezione dei progetti nel rispetto dei criteri previsti dal bando; 43 Preso atto che, ai sensi del paragrafo 5.5 del bando, Sviluppo Toscana provvede, nei sette giorni successivi alla data di pubblicazione sul BURT della graduatoria, all invio, tramite Posta Elettronica Certificata (P.E.C.), di apposita comunicazione scritta alle imprese ammesse e non ammesse a finanziamento contenente l esito del procedimento relativo alla domanda presentata; Preso atto che, ai sensi del suddetto paragrafo, in caso di non ammissione, il Responsabile del procedimento provve de a comunicare l esito negativo motivato al richiedente; Ritenuto opportuno delegare Sviluppo Toscana per gli adempimenti di cui sopra a trasmettere le comunicazioni ai richiedenti; Considerato di dover procedere all approvazione dei seguenti allegati, che formano parte integrante e sostanziale del presente atto: - elenco delle domande presentate - Allegato 1 - elenco delle domande non ammesse a seguito di istruttoria formale - Allegato 2 - elenco delle domande ammesse alla successiva fase di valutazione a seguito di istruttoria formale Allegato 3 - elenco delle domande non ammesse a seguito di valutazione - Allegato 4 - graduatorie delle domande ammissibili - Allegato 5 a) progetti di efficientamento energetico delle imprese aventi sedi operative esistenti nei Comuni del Parco Agricolo della Piana; (GRADUATORIA I) b) progetti che NON ricadono nella suddetta priorità (GRADUATORIA II) c) graduatoria unica risultante dall unione della GRADUATORIA I e GRADUATORIA II - elenco delle domande ammesse a finanziamento - Allegato 6 a) progetti di efficientamento energetico delle imprese aventi sedi operative esistenti nei Comuni del Parco Agricolo della Piana; (GRADUATORIA I) b) graduatoria unica risultante dall unione della GRADUATORIA I e GRADUATORIA II; Visto che con Decreto n /2017 sono state assunte contestualmente le seguenti prenotazioni specifiche per un importo complessivo di euro ,00: Annualità 2018: ,00 euro a valere sulla prenotazione n del capitolo (quota UE) ,00 euro a valere sulla prenotazione n del capitolo 51844(quota Stato) ,00 euro a valere sulla prenotazione n del capitolo (quota Regione) per un totale di euro ,00;

44 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Annualità 2019: ,00 euro a valere sulla prenotazione n del capitolo (quota UE) ,00 euro a valere sulla prenotazione n del capitolo 51844(quota Stato) ,00 euro a valere sulla prenotazione n del capitolo (quota Regione) per un totale di euro ,00; Considerato che il Cronoprogramma 2018/20 dei bandi e delle procedure negoziali sui programmi comunitari di cui alla Decisione n. 3 del 05/02/2018 ha previsto per la linea di Azione a1 che l impegno complessivo per il bando suddetto pari a ,00 di euro fosse suddiviso per ,00 euro sull anno finanziario 2019 e per ,00 euro sull anno finanziario 2020; Considerato che si è reso quindi necessario allineare le prenotazioni assunte con decreto 15988/2017 secondo quanto disposto dal Cronoprogramma di cui sopra, tenendo conto che con lo stesso decreto erano già state assunte prenotazioni specifiche sull annualità 2019 per l importo di ,00 euro; Visto il decreto n del con cui sono state quindi ridotte le prenotazioni specifiche sull annualità 2018 e contestualmente assunte prenotazioni specifiche sulle annualità 2019 e 2020 per l importo complessivo di euro ,00 come di seguito specificato: Per quanto riguarda l annualità 2019: ,00 euro a valere sulla prenotazione specifica del capitolo (quota UE); ,00 euro a valere sulla prenotazione specifica del capitolo (quota Stato); ,00 euro a valere sulla prenotazione specifica del capitolo (quota Regione); per un totale di ,00 euro quale differenza tra le prenotazioni specifiche già assunte sul 2019 con decreto 15988/2017, pari a complessive ,00 euro, e quelle previste dal Cronoprogramma, pari a ,00 euro; Per quanto riguarda l annualità 2020: ,00 euro a valere sulla prenotazione specifica del capitolo (quota UE) ,00 euro a valere sulla prenotazione specifica del capitolo (quota Stato) ,00 euro a valere sulla prenotazione specifica del capitolo (quota Regione) per un totale di ,00 euro; Ritenuto quindi opportuno assumere a favore di Sviluppo Toscana S.p.a. l impegno complessivo di euro ,00 (codice di V livello ) ripartito sui seguenti capitoli del bilancio regionale 2018/2020 annualità 2019 e 2020, che presentano la necessaria disponibilità: CAP Quota UE Annualità 2019: impegno di euro ,00 a valere sulle seguenti prenotazioni specifiche: per euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 15988/2017; per euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 4301 del 20/03/2018, Annualità 2020: impegno di euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 4301 del 20/03/2018; CAP Quota Stato Annualità 2019: impegno di euro ,00 a valere sulle seguenti prenotazioni specifiche: per euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 15988/2017; per euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 4301 del 20/03/2018; Annualità 2020: impegno di euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 4301 del 20/03/2018; CAP Quota Regione Annualità 2019: impegno di euro ,00 a valere sulle seguenti prenotazioni specifiche: per euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 15988/2017; per euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 4301 del 20/03/2018, Annualità 2020: impegno di euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 4301 del 20/03/2018; Dato atto della somma assegnata alla Regione Toscana come da Decisione CE (2016) n del 13/10/2016, il relativo accertamento di entrata sarà assunto sulla base di estrazioni periodiche e comunicazione ai singoli Settori competenti sul bilancio finanziario gestionale ; Visto il punto 6.2 del bando che stabilisce l obbligo per i beneficiari di cui all Allegato 6 di sottoscrivere il contratto secondo lo schema approvato di cui all Allegato J del D.D. 7012/2017, entro 60 giorni dalla data della pubblicazione sul B.U.R.T. del decreto di concessione del contributo;

45 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Ritenuto opportuno procedere, prima della sottoscrizione del contratto, alla verifica del possesso di quanto previsto al paragrafo 6.1 del bando; Richiamato il D.Lgs n. 118/2011 recante disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti Locali e dei loro Organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009 n. 42; Vista la L.R. n. 1 del 07/01/2015 Disposizioni in materia di programmazione economica e finanziaria regionale e relative procedure contabili. Modifiche alla L.R. 20/2008 ; Richiamato il D.P.G.R. n. 61/R del 19/12/2001 e ss.mm. ii. (regolamento di attuazione della Legge di Contabilità) in quanto compatibile con il D.lgs 118/2011; Vista la L.R. 27 dicembre 2017 n. 79 Bilancio di previsione finanziario 2018/2020 ; Vista la DGR 8 gennaio 2018 n. 2, di approvazione del documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione finanziario e del bilancio finanziario gestionale ; Vista la decisione n. 16 del 15/05/2017 che approva le linee di indirizzo per la riduzione del riaccertamento degli impegni di spesa corrente e di investimento ai sensi del D.Lgs. 118/2011 modifiche alla decisione G.R.T. n. 13 del 29/11/2016; DECRETA 1) di prendere atto del verbale di approvazione della graduatoria delle domande presentate prevista dal paragrafo 5.5 del bando approvato con decreto 15988/2017, redatto dalla Commissione appositamente costituita con D.D del 09/04/2018, riunitasi in seduta conclusiva il 28/06/2018 che ha effettuato la valutazione e selezione dei progetti nel rispetto dei criteri previsti dal bando; 2) di approvare i seguenti allegati, che formano parte integrante e sostanziale del presente atto: - elenco delle domande presentate - Allegato 1 - elenco delle domande non ammesse a seguito di istruttoria formale - Allegato 2 - elenco delle domande ammesse alla successiva fase di valutazione a seguito di istruttoria formale Allegato 3 - elenco delle domande non ammesse a seguito di valutazione - Allegato 4 - graduatorie delle domande ammissibili- Allegato 5 a) progetti di efficientamento energetico delle imprese aventi sedi operative esistenti nei Comuni del Parco Agricolo della Piana; (GRADUATORIA I) 45 b) progetti che NON ricadono nella suddetta priorità (GRADUATORIA II) c) graduatoria unica risultante dall unione della GRADUATORIA I e GRADUATORIA II -elenco delle domande ammesse a finanziamento -Allegato 6 a) progetti di efficientamento energetico delle imprese aventi sedi operative esistenti nei Comuni del Parco Agricolo della Piana; (GRADUATORIA I) b) graduatoria unica risultante dall unione della GRADUATORIA I e GRADUATORIA II; 3) di approvare, con riferimento all Allegato 6 di cui al presente decreto, l elenco delle domande ammesse e finanziate per un importo complessivo pari a euro ,00; 4) di assumere a favore di Sviluppo Toscana S.p.a. l impegno complessivo di euro ,00 (codice di V livello ) ripartito sui seguenti capitoli del bilancio regionale 2018/2020 annualità 2019 e 2020, che presentano la necessaria disponibilità: CAP Quota UE Annualità 2019: impegno di euro ,00 a valere sulle seguenti prenotazioni specifiche: per euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 15988/2017; per euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 4301 del 20/03/2018, Annualità 2020: impegno di euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 4301 del 20/03/2018; CAP Quota Stato Annualità 2019: impegno di euro ,00 a valere sulle seguenti prenotazioni specifiche: per euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 15988/2017; per euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 4301 del 20/03/2018; Annualità 2020: impegno di euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 4301 del 20/03/2018; CAP Quota Regione Annualità 2019: impegno di euro ,00 a valere sulle seguenti prenotazioni specifiche: per euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 15988/2017; per euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 4301 del 20/03/2018,

46 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Annualità 2020: impegno di euro ,00 a valere sulla prenotazione specifica assunta con decreto 4301 del 20/03/2018; 5) di dare atto che il responsabile del procedimento è il sottoscritto Dirigente del Settore Servizi Pubblici Locali, Energia e Inquinamenti; 6) di delegare, in qualità di responsabile del procedimento, Sviluppo Toscana per gli adempimenti di cui al paragrafo 5.5 del bando a comunicare, in caso di non ammissione, l esito negativo motivato al richiedente; 7) di procedere, nei sette giorni successivi alla data di pubblicazione sul BURT della graduatoria, all invio, tramite Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) trasmessa da Sviluppo Toscana, di apposita comunicazione scritta alle imprese ammesse e non ammesse a finanziamento contenente l esito del procedimento relativo alla domanda presentata; 8) di dare atto che i beneficiari di cui all Allegato 6 dovranno procedere ai sensi del punto 6.2 del bando alla sottoscrizione del contratto secondo lo schema approvato di cui all Allegato J del D.D.15988/2017, entro 60 giorni dalla data di pubblicazione sul B.U.R.T. del decreto di concessione del contributo pena la revoca dell aiuto concesso; 9) di procedere, prima della sottoscrizione del contratto, alla verifica del possesso di quanto previsto al paragrafo 6.1 del bando; 10) di dare atto che avverso il presente Decreto è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al TAR della Toscana nel termine di giorni 60, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato nel termine di giorni 120 dalla pubblicazione del presente atto sul BURT. Ai sensi dell art. 11bis della L.R. 40/2009 e s.m.i., il responsabile della correttezza del presente procedimento amministrativo è il Direttore Regionale Ambiente ed Energia. Il presente atto è pubblicato in Amministrazione Trasparente ai sensi articolo 26 comma 2 Dlgs 33/2013. Il presente atto è pubblicato integralmente sul BURT ai sensi degli articoli 4, 5 e 5 bis della l.r. 23/2007 e sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell art. 18 della l.r. 23/2007. Il Dirigente Renata Laura Caselli SEGUONO ALLEGATI

47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N POR FESR BANDO AIUTI A PROGETTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI IMMOBILI SEDI DI IMPRESE DI CUI AL D.D.15988/2017 ELENCO DOMANDE PRESENTATE ALLEGATO 1 N. CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO H.P. SOUND EQUIPMENT S.P.A. K-ENERGIA Caciolli Stefano S.T.Z.EN CALIFORNIA S.N.C. DI NELLI ROMANO E C. ALBERGO CALIFORNIA CENTRO SPORT CHIMERA S.R.L. NURE AGENZIA BARTALESI S.A.S. DI BARTALESI SERGIO - ANDREA & C. AGENBART POLO NAVACCHIO S.P.A. PoEf COOPERATIVA ITALIA NUOVA GREVE IN CHIANTI SOCIETA' COOPERATIVA COOPAN-CO ELBATERME SRL PDC E FTV GIORGIO LINEA SRL EEGL BIANCHI ELETTRONICA S.P.A. RIQ.EN.BIANCHI VILLA LE BARONE SRL Riqualificazione clima e ftv FRATELLI MATTOLINI DI MATTOLINI FABIO SOCIETA' IN ACCOMANDITA SEMPLICE Mat-Ene TECNOWALL S.R.L. Riqualificazione energetica CANTINE FRATELLI BELLINI S.R.L. BELLINI ATLANTICO S.R.L. HA Borgheresi Antonio CITE M. BROTHERS S.A.S. DI MICELI MARCO S.I.R.I EMME MECCANICA S.R.L. EMME MECCANICA SRL "ROMEI S.R.L." R E HOTEL*RIVOLI S.P.A. CREI BAGNI SORRENTO DI GORI E C. - S.N.C. BAGNI SORRENTO MANTECO S.P.A. MANTECO4SUN BY MICHELANGELO NUOVI BOTTONI S.R.L. - SOCIETA' CON UNICO SOCIO FORT'HOTEL LA PACE SAS HLP RESIDENCE PODERE IL QUERCIOLO SRL PETRI & LOMBARDI S.N.C. DI PETRI ROBERTO STEFANO & LOMBARDI PAOLO ByG Riqualificazione acs e clima TIZIANA NEGRI HVT MASTERIX S.R.L. HIGH TECNO LOW ENERGY C.A.VW.*COMMERCIALE S.R.L. ECAVW EPL

48 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO CAFFE' D'ITALIA S.R.L. CDI-ENERGY IL CAMINETTO DI LOTTINI GIANFRANCO & C SAS FIVE ROSES BED & BREAKFAST DI BOTTI FLAVIA HOTEL IL CAMINETTO EE5Roses MONOPOLI S.R.L. FTV, riq. sist. caldo/freddo, domotica C.R.D. CENTRO RIPARAZIONI DIESEL S.R.L. efficientamento energetico EDIL MACOS SRL STELLA DEL MARE FAMAC S.R.L. FAMAC GREEN TOSCANA TRUCK SERVICE - SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA efficientamento energetico LINSIEME - FILATI - S.R.L. LINS_AMB B&B PRIMA DELL'ELBA DI LUCCHESI ANDREA B&B EFFICIENTE LENA - S.R.L. EE Lena Srl BORGO VERDE SRL FTV e sistema riscaldamento PELLETTERIA ALMAX S.R.L. AL.ECO IMMOBILIARE PRIMAVERA DI FRANGINI MARIA & C. S.A.S. MOTOGENERAL DI BUGLI VALERIO, PIOVANELLI ALESSANDRO E C. - SOCIETA' IN NOME COLLETTIVO FTV e sistema riscaldamento M.G. PROJECT FERRADINI BRUNO S.R.L. FERRADINI BRUNO S.R.L MEV S.R.L. MACCHINE ED IMPIANTI EDILI ED INDUSTRIALI COOPERATIVA SOCIALE PEGASO - SOCIETA' COOPERATIVA SALVIONI AUDIO VIDEO 75 DI *SALVIONI GAETANO E MARCO SNC E-MEV C.O.O.P. PROJECT SALVIONI ENERGY NUOVO TIRRENO SRL HOTEL NUOVO TIRRENO DIVA DI DERI PATRIZIA E C. SAS BAGNO DIVA MARINA GARDEN HOTEL S.R.L. Ftv, riscaldamento acs, domotica HEALTH 1 S.R.L. H.A.E Cavaliere Francesca EFFCAV TIBER PACK S.P.A. T.P.E ELLEGI S.A.S. DI FANTINI LAURA & C. E.L. PROJECT VILLA JOLANDA DI PEZZINI & C. S.N.C. GIORGI ASCENSORI DI GIORGI DAVIDE E C. S.A.S. BAGNO DOGE DI CONCIARELLI E LAZZARI S.N.C. VILLA JOLANDA SCFA BAGNO DOGE FUSTELCARTON S.R.L. EFFUST BAGNO AUGUSTA DI LAZZARI E LANDI E C. S.A.S MICHELOTTI S.R.L. FV_ST_bagnoaugusta EFF. ENERGETICO CHIESINA UZZANESE

49 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N N. CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO AUTOMA - SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA A.E.P CANADO - S.R.L. CCEV TARABELLA MATTEO Riqualificazione impianto riscaldamento e domotica MULTIDATA S.R.L. Eff. Energetico MATEC S.R.L. E.S.MA.C A.R.E. SRL ARE ENERGIA ALO'S MOTORCYCLES S.R.L. ALOS-E-SAVE LAPIS MONICA LA.MO ENERGY LE PLEIADI S.N.C. DI NERI ROBERTO & C MARCO CALISSI HAV PAPESCHI SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA ABBREVIABILE IN PAPESCHI S.R.L. HLP efficientamento energetico LE 5E S.R.L. CVLF PERINI GASTONE RAGNO D'ORO CALZATURIFICIO CLAUDIA - SOCIETA' PER AZIONI CALZATURIFICIO CLAUDIA SPA D.R. FERROVIARIA ITALIA S.R.L. DR FERROVIARIA AMBIENTE E VITA S.R.L. R.E.A.L LA VELA SAS DI TOMMASINI MASSIMILIANO & C. IMPRESA LAVORI INGG. UMBERTO FORTI E FIGLIO - S.P.A. HOTEL DA GIACOMINO DI COSTA GIACOMINO & C. - SOCIETA' IN NOME COLLETTIVO LE CALANCHIOLE - SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA AZIENDA AGRICOLA SAN MARTINO SOCIETA' SEMPLICE RINNOVO LOCALE EEF SOSTITUZIONE CALDAIA CAMPING VILLAGE LE CALANCHIOLE EFFICIENTAMENTO ENERGETICO MARIFRAN S.R.L. MARIFRAN SRL BRACCIOTTI HOTELS S.N.C. BRACCIOTTI HOTELS CAVALLINO S.R.L. CAVALLINO SRL BIANCHI ROSA ELISA HV HOTEL EDEN DI CARLI PAOLO E C. - S.N.C. "METALCO - SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA" ABBREVIABILE IN "METALCO S.R.L." ROMA HOTEL DI MONACI EDO & C. SNC. VETRERIA ARTIGIANA LE VILLE DI CAPPELLI E C. S.N.C. SELFIE SIENA DI GIALLOMBARDO D. & C. SNC NTN DI SERRA STEFANO HE efficientamento energetico HR LE VILLE -LOW ENERGY SELFIE SIENA NTN-METAL LOW ENERGY

50 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO BLOW UP S.A.S. DI NEPI GABRIELE & C. HVLM TIPOGRAFIA BUCCELLI DIEGO S.R.L. TIPOGRAFIA BUCCELLI DIECICINQUANTACINQUE S.A.S. DI GIOFFREDA FRANCESCO & C. E-Dieci MASSETO - S.R.L. HG FIMAN - FIRENZE MANAGEMENT - S.R.L.(O ANCHE IN FORMA ABBREVIATA "FIMAN S.R.L.") TENNIS CLUB S.CROCE S.R.L. Tennis Club S. Croce S.r.l CENTRO SALVADOR ALLENDE S.R.L., IN BREVE C.S.A. S.R.L. ERREDIESSE S.A.S. DI BURCHIELLI SILVIA & C. DCR CSA HRDS MASAMA SUR S.R.L. FTV e sistema riscaldamento COOPERATIVA PER LA RICREAZIONE, LO SPORT E LA CULTURA DI CELLAI -SOC. COOP. A R.L SIGMA TURISTICA S.R.L. SIGMA T LACONA ANDREA VALSEGA EFF PRINCIPE HOTEL MANAGEMENT SRL HPFM TESSIERI & MIGLIORINI - S.N.C. HVF SIGMA TURISTICA S.R.L. SIGMA T LACONA SIGMA TURISTICA S.R.L. SIGMA T ELBAMAR PROCCHIO FIORAVANTI ALBERGHI SNC DI FIORAVANTI ROBERTO & C. LELLI KELLY - SOCIETA' PER AZIONI ABBREVIABILE IN: LELLI KELLY S.P.A HOTEL EDEN PARK SRL IRIS Hotel dei Capitani efficientamento energetico Eden Park sost. imp. con pompe di calore e fot ALPI SRL HOTEL BARRACUDA N.E. ENGINEERING SOCIETA' PER AZIONI ABBREVIABILE: N.E.ENGINEERING S.P.A. NE ENGINEERING TELEGROUP S.R.L. T.G. PROJECT CHECK-UP MEDICAL CENTER PREVENZIONE, DIAGNOSI, TERAPIA DI SANTI STEFANO E C. S.A.S. CHECK UP CENTER RUBBER TECHNOLOGY S.R.L. EFFICIENZA RUBBER ARIS S.R.L. ARIS-PRODUCE DRESS LOW ENERGU WIKENFARMA S.R.L. NEE DF ELETTRONICA - S.R.L. DF 2 PROJECT HOTEL GENNARINO SRL R ACS GEN VIA CAVOUR 98 IL LABORATORIO PER L'ESTETICA E IL BENESSERE DI FARIELLO ELENA & C. S.N.C. C98 PROJECT

51 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N POR FESR BANDO AIUTI A PROGETTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI IMMOBILI SEDI DI IMPRESE DI CUI AL D.D.15988/2017 ELENCO DOMANDE NON AMMESSE A SEGUITO ISTRUTTORIA FORMALE ALLEGATO 2 N. CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO H.P. SOUND EQUIPMENT S.P.A. K-ENERGIA GIORGIO LINEA SRL EEGL2017 CAUSE DI NON AMMISSIONE RINUNCIA CON PEC DEL 04/06/2018 NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO Borgheresi Antonio CITE NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART : MANCATA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AIUTO SECONDO I TERMINI E LE MODALITÀ DI CUI AL PARAGRAFO 4.2 DEL BANDO BAGNI SORRENTO DI GORI E C. - S.N.C. BAGNI SORRENTO NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2; MANCANZA DELLA DOCUMENTAZIONE ECONOMICA DI CUI AL PUNTO H) LETTERA B) ART. 4.3 DEL BANDO PETRI & LOMBARDI S.N.C. DI PETRI ROBERTO STEFANO & LOMBARDI PAOLO EPL TIZIANA NEGRI HVT NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: MANCANZA DELLA DOCUMENTAZIONE ECONOMICA DI CUI AL PUNTO H) LETTERA B) ART. 4.3 DEL BANDO. NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEI REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AI PUNTI 3) E 18) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO IMMOBILIARE PRIMAVERA DI FRANGINI MARIA & C. S.A.S. FTV e sistema riscaldament o NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: MANCANZA DELLA DOCUMENTAZIONE ECONOMICA DI CUI AL PUNTO H) LETTERA B) ART. 4.3 DEL BANDO VILLA JOLANDA DI PEZZINI & C. S.N.C. VILLA JOLANDA RINUNCIA CON PEC DEL 25/06/ GIORGI ASCENSORI DI GIORGI DAVIDE E C. S.A.S. SCFA NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO BAGNO AUGUSTA DI LAZZARI E LANDI E C. S.A.S. FV_ST_bag noaugusta NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART : MANCATA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AIUTO SECONDO I TERMINI E LE MODALITÀ DI CUI AL PARAGRAFO 4.2 DEL BANDO TARABELLA MATTEO LA VELA SAS DI TOMMASINI MASSIMILIANO & C. Riqualificazi one impianto riscaldament o e domotica RINNOVO LOCALE NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: MANCANZA DELLA DOCUMENTAZIONE ECONOMICA DI CUI AL PUNTO H) LETTERA B) ART. 4.3 DEL BANDO. NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 3.1 DEL BANDO: PROGETTO NON RIGUARDA UNITÀ LOCALE/SEDE OPERATIVA ESISTENTE (DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE)

52 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO AZIENDA AGRICOLA SAN MARTINO SOCIETA' SEMPLICE EFFICIENT AMENTO ENERGETI CO BIANCHI ROSA ELISA HV CAUSE DI NON AMMISSIONE NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 5) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO. NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO DIECICINQUANTACINQ UE S.A.S. DI GIOFFREDA FRANCESCO & C. FIMAN - FIRENZE MANAGEMENT - S.R.L.(O ANCHE IN FORMA ABBREVIATA "FIMAN S.R.L."). ERREDIESSE S.A.S. DI BURCHIELLI SILVIA & C MASAMA SUR S.R.L SIGMA TURISTICA S.R.L. E-Dieci55 DCR HRDS FTV e sistema riscaldament o SIGMA T LACONA 1 NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO. NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 3) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO. RINUNCIA CON PEC DEL 21/05/2018 NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 3.1 DEL BANDO: AVVIO LAVORI ANTECEDENTE IL 26/04/2016 NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO TESSIERI & MIGLIORINI - S.N.C. HVF NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART : MANCATA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AIUTO SECONDO I TERMINI E LE MODALITÀ DI CUI AL PARAGRAFO 4.2 DEL BANDO ALPI SRL HOTEL BARRACUD A NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO.

53 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N POR FESR BANDO AIUTI A PROGETTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI IMMOBILI SEDI DI IMPRESE DI CUI AL D.D.15988/2017 ELENCO DOMANDE AMMESSE A SUCCESSIVA VALUTAZIONE ALLEGATO 3 N. CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO Caciolli Stefano S.T.Z.EN CALIFORNIA S.N.C. DI NELLI ROMANO E C. ALBERGO CALIFORNIA CENTRO SPORT CHIMERA S.R.L. NURE AGENZIA BARTALESI S.A.S. DI BARTALESI SERGIO - ANDREA & C. AGENBART POLO NAVACCHIO S.P.A. PoEf COOPERATIVA ITALIA NUOVA GREVE IN CHIANTI SOCIETA' COOPERATIVA COOPAN-CO ELBATERME SRL PDC E FTV BIANCHI ELETTRONICA S.P.A. RIQ.EN.BIANCHI VILLA LE BARONE SRL Riqualificazione clima e ftv FRATELLI MATTOLINI DI MATTOLINI FABIO SOCIETA' IN ACCOMANDITA SEMPLICE Mat-Ene TECNOWALL S.R.L. Riqualificazione energetica CANTINE FRATELLI BELLINI S.R.L. BELLINI ATLANTICO S.R.L. HA M. BROTHERS S.A.S. DI MICELI MARCO S.I.R.I EMME MECCANICA S.R.L. EMME MECCANICA SRL "ROMEI S.R.L." R E HOTEL*RIVOLI S.P.A. CREI MANTECO S.P.A. MANTECO4SUN BY MICHELANGELO NUOVI BOTTONI S.R.L. - SOCIETA' CON UNICO SOCIO FORT'HOTEL LA PACE SAS HLP RESIDENCE PODERE IL QUERCIOLO SRL ByG Riqualificazione acs e clima MASTERIX S.R.L. HIGH TECNO LOW ENERGY C.A.VW.*COMMERCIALE S.R.L. ECAVW CAFFE' D'ITALIA S.R.L. CDI-ENERGY IL CAMINETTO DI LOTTINI GIANFRANCO & C SAS FIVE ROSES BED & BREAKFAST DI BOTTI FLAVIA HOTEL IL CAMINETTO EE5Roses MONOPOLI S.R.L. FTV, riq. sist. caldo/freddo, domotica C.R.D. CENTRO RIPARAZIONI DIESEL S.R.L. efficientamento energetico EDIL MACOS SRL STELLA DEL MARE

54 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO FAMAC S.R.L. FAMAC GREEN TOSCANA TRUCK SERVICE - SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA efficientamento energetico LINSIEME - FILATI - S.R.L. LINS_AMB B&B PRIMA DELL'ELBA DI LUCCHESI ANDREA B&B EFFICIENTE LENA - S.R.L. EE Lena Srl BORGO VERDE SRL FTV e sistema riscaldamento PELLETTERIA ALMAX S.R.L. AL.ECO MOTOGENERAL DI BUGLI VALERIO, PIOVANELLI ALESSANDRO E C. - SOCIETA' IN NOME COLLETTIVO M.G. PROJECT FERRADINI BRUNO S.R.L. FERRADINI BRUNO S.R.L MEV S.R.L. MACCHINE ED IMPIANTI EDILI ED INDUSTRIALI COOPERATIVA SOCIALE PEGASO - SOCIETA' COOPERATIVA SALVIONI AUDIO VIDEO 75 DI *SALVIONI GAETANO E MARCO SNC E-MEV C.O.O.P. PROJECT SALVIONI ENERGY NUOVO TIRRENO SRL HOTEL NUOVO TIRRENO DIVA DI DERI PATRIZIA E C. SAS BAGNO DIVA MARINA GARDEN HOTEL S.R.L. Ftv, riscaldamento acs, domotica HEALTH 1 S.R.L. H.A.E Cavaliere Francesca EFFCAV TIBER PACK S.P.A. T.P.E ELLEGI S.A.S. DI FANTINI LAURA & C. E.L. PROJECT BAGNO DOGE DI CONCIARELLI E LAZZARI S.N.C. BAGNO DOGE FUSTELCARTON S.R.L. EFFUST MICHELOTTI S.R.L AUTOMA - SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA EFF. ENERGETICO CHIESINA UZZANESE A.E.P CANADO - S.R.L. CCEV MULTIDATA S.R.L. Eff. Energetico MATEC S.R.L. E.S.MA.C A.R.E. SRL ARE ENERGIA ALO'S MOTORCYCLES S.R.L. ALOS-E-SAVE LAPIS MONICA LA.MO ENERGY LE PLEIADI S.N.C. DI NERI ROBERTO & C MARCO CALISSI HAV PAPESCHI SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA ABBREVIABILE IN PAPESCHI S.R.L. HLP efficientamento energetico LE 5E S.R.L. CVLF PERINI GASTONE RAGNO D'ORO

55 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N N. CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO CALZATURIFICIO CLAUDIA - SOCIETA' PER AZIONI CALZATURIFICIO CLAUDIA SPA D.R. FERROVIARIA ITALIA S.R.L. DR FERROVIARIA AMBIENTE E VITA S.R.L. R.E.A.L IMPRESA LAVORI INGG. UMBERTO FORTI E FIGLIO - S.P.A. HOTEL DA GIACOMINO DI COSTA GIACOMINO & C. - SOCIETA' IN NOME COLLETTIVO LE CALANCHIOLE - SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA EEF SOSTITUZIONE CALDAIA CAMPING VILLAGE LE CALANCHIOLE MARIFRAN S.R.L. MARIFRAN SRL BRACCIOTTI HOTELS S.N.C. BRACCIOTTI HOTELS CAVALLINO S.R.L. CAVALLINO SRL HOTEL EDEN DI CARLI PAOLO E C. - S.N.C. "METALCO - SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA" ABBREVIABILE IN "METALCO S.R.L." ROMA HOTEL DI MONACI EDO & C. SNC. VETRERIA ARTIGIANA LE VILLE DI CAPPELLI E C. S.N.C. SELFIE SIENA DI GIALLOMBARDO D. & C. SNC HE efficientamento energetico HR LE VILLE -LOW ENERGY SELFIE SIENA NTN DI SERRA STEFANO NTN-METAL LOW ENERGY BLOW UP S.A.S. DI NEPI GABRIELE & C. HVLM TIPOGRAFIA BUCCELLI DIEGO S.R.L. TIPOGRAFIA BUCCELLI MASSETO - S.R.L. HG TENNIS CLUB S.CROCE S.R.L. Tennis Club S. Croce S.r.l CENTRO SALVADOR ALLENDE S.R.L., IN BREVE C.S.A. S.R.L. COOPERATIVA PER LA RICREAZIONE, LO SPORT E LA CULTURA DI CELLAI -SOC. COOP. A R.L. CSA ANDREA VALSEGA EFF PRINCIPE HOTEL MANAGEMENT SRL HPFM SIGMA TURISTICA S.R.L. SIGMA T LACONA SIGMA TURISTICA S.R.L. SIGMA T ELBAMAR PROCCHIO FIORAVANTI ALBERGHI SNC DI FIORAVANTI ROBERTO & C. LELLI KELLY - SOCIETA' PER AZIONI ABBREVIABILE IN: LELLI KELLY S.P.A. IRIS Hotel dei Capitani efficientamento energetico HOTEL EDEN PARK SRL Eden Park sost. imp. con pompe di calore e fot

56 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO N.E. ENGINEERING SOCIETA' PER AZIONI ABBREVIABILE: N.E.ENGINEERING S.P.A. NE ENGINEERING TELEGROUP S.R.L. T.G. PROJECT CHECK-UP MEDICAL CENTER PREVENZIONE, DIAGNOSI, TERAPIA DI SANTI STEFANO E C. S.A.S. CHECK UP CENTER RUBBER TECHNOLOGY S.R.L. EFFICIENZA RUBBER ARIS S.R.L. ARIS-PRODUCE DRESS LOW ENERGU WIKENFARMA S.R.L. NEE DF ELETTRONICA - S.R.L. DF 2 PROJECT HOTEL GENNARINO SRL R ACS GEN VIA CAVOUR 98 IL LABORATORIO PER L'ESTETICA E IL BENESSERE DI FARIELLO ELENA & C. S.N.C. C98 PROJECT

57 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N ALLEGATO 4 POR FESR BANDO AIUTI A PROGETTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI IMMOBILI SEDI DI IMPRESE DI CUI AL D.D.15988/2017 ELENCO DOMANDE NON AMMESSE A SEGUITO VALUTAZIONE N. CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO H.P. SOUND EQUIPMENT S.P.A. K-ENERGIA GIORGIO LINEA SRL EEGL2017 CAUSE DI NON AMMISSIONE RINUNCIA CON PEC DEL 04/06/2018 NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO Borgheresi Antonio CITE NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART : MANCATA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AIUTO SECONDO I TERMINI E LE MODALITÀ DI CUI AL PARAGRAFO 4.2 DEL BANDO BAGNI SORRENTO DI GORI E C. - S.N.C. BAGNI SORRENTO NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2; MANCANZA DELLA DOCUMENTAZIONE ECONOMICA DI CUI AL PUNTO H) LETTERA B) ART. 4.3 DEL BANDO PETRI & LOMBARDI S.N.C. DI PETRI ROBERTO STEFANO & LOMBARDI PAOLO EPL TIZIANA NEGRI HVT NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: MANCANZA DELLA DOCUMENTAZIONE ECONOMICA DI CUI AL PUNTO H) LETTERA B) ART. 4.3 DEL BANDO. NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEI REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AI PUNTI 3) E 18) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO IMMOBILIARE PRIMAVERA DI FRANGINI MARIA & C. S.A.S. FTV e sistema riscaldament o NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: MANCANZA DELLA DOCUMENTAZIONE ECONOMICA DI CUI AL PUNTO H) LETTERA B) ART. 4.3 DEL BANDO VILLA JOLANDA DI PEZZINI & C. S.N.C. VILLA JOLANDA RINUNCIA CON PEC DEL 25/06/ GIORGI ASCENSORI DI GIORGI DAVIDE E C. S.A.S. SCFA NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO BAGNO AUGUSTA DI LAZZARI E LANDI E C. S.A.S. FV_ST_bag noaugusta NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART : MANCATA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AIUTO SECONDO I TERMINI E LE MODALITÀ DI CUI AL PARAGRAFO 4.2 DEL BANDO TARABELLA MATTEO LA VELA SAS DI TOMMASINI MASSIMILIANO & C. Riqualificazi one impianto riscaldament o e domotica RINNOVO LOCALE NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: MANCANZA DELLA DOCUMENTAZIONE ECONOMICA DI CUI AL PUNTO H) LETTERA B) ART. 4.3 DEL BANDO. NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 3.1 DEL BANDO: PROGETTO NON RIGUARDA UNITÀ LOCALE/SEDE OPERATIVA ESISTENTE (DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE)

58 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO AZIENDA AGRICOLA SAN MARTINO SOCIETA' SEMPLICE EFFICIENT AMENTO ENERGETI CO BIANCHI ROSA ELISA HV CAUSE DI NON AMMISSIONE NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 5) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO. NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO DIECICINQUANTACINQ UE S.A.S. DI GIOFFREDA FRANCESCO & C. FIMAN - FIRENZE MANAGEMENT - S.R.L.(O ANCHE IN FORMA ABBREVIATA "FIMAN S.R.L."). ERREDIESSE S.A.S. DI BURCHIELLI SILVIA & C MASAMA SUR S.R.L SIGMA TURISTICA S.R.L. E-Dieci55 DCR HRDS FTV e sistema riscaldament o SIGMA T LACONA 1 NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO. NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 3) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO. RINUNCIA CON PEC DEL 21/05/2018 NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 3.1 DEL BANDO: AVVIO LAVORI ANTECEDENTE IL 26/04/2016 NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO TESSIERI & MIGLIORINI - S.N.C. HVF NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART : MANCATA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AIUTO SECONDO I TERMINI E LE MODALITÀ DI CUI AL PARAGRAFO 4.2 DEL BANDO ALPI SRL HOTEL BARRACUD A NON AMMISSIBILE AI SENSI DELL ART. 5.3: ASSENZA DEL REQUISITO DI AMMISSIBILITÀ DI CUI AL PUNTO 4) DEL PARAGRAFO 2.2 DEL BANDO.

59 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N N. GRAD ALLEGATO 5 POR FESR BANDO AIUTI A PROGETTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI IMMOBILI SEDI DI IMPRESE DI CUI AL D.D.15988/2017 GRADUATORIE GRADUATORIA I IMPRESE CON SEDI OPERATIVE NEI COMUNI DEL PARCO AGRICOLO DELLA PIANA CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE PUNTEGGIO LINSIEME - FILATI - S.R.L. LINS_AMB , , BLOW UP S.A.S. DI NEPI GABRIELE & C. M. BROTHERS S.A.S. DI MICELI MARCO EMME MECCANICA S.R.L. HVLM , ,97 S.I.R.I , ,00 72 EMME MECCANICA SRL , , DF ELETTRONICA - S.R.L. DF 2 PROJECT , , MASSETO - S.R.L. HG , , RUBBER TECHNOLOGY S.R.L. EFFICIENZA RUBBER , , MULTIDATA S.R.L. Eff. Energetico , , HOTEL*RIVOLI S.P.A. CREI , ,00 50

60 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 GRADUATORIA II IMPRESE NON RICADENTI NELLA GRADUATORIA I N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE PUNTEGGIO "ROMEI S.R.L." R E , , TOSCANA TRUCK SERVICE - SOCIETA' A RESPONSABILITA ' LIMITATA efficientamento energetico , , MATEC S.R.L. E.S.MA.C , , IMPRESA LAVORI INGG. UMBERTO FORTI E FIGLIO - S.P.A. EEF , , LAPIS MONICA LA.MO ENERGY , , CHECK-UP MEDICAL CENTER PREVENZIONE, DIAGNOSI, TERAPIA DI SANTI STEFANO E C. S.A.S. ATLANTICO S.R.L. CHECK UP CENTER , ,80 76 HA , , EDIL MACOS SRL STELLA DEL MARE , , TECNOWALL S.R.L. CALIFORNIA S.N.C. DI NELLI ROMANO E C. AGENZIA BARTALESI S.A.S. DI BARTALESI SERGIO - ANDREA & C. AMBIENTE E VITA S.R.L. CENTRO SALVADOR ALLENDE S.R.L., IN BREVE C.S.A. S.R.L. C.R.D. CENTRO RIPARAZIONI DIESEL S.R.L. IL CAMINETTO DI LOTTINI GIANFRANCO & C SAS Riqualificazione energetica , ,00 75 ALBERGO CALIFORNIA , ,00 75 AGENBART , ,89 75 R.E.A.L , ,32 75 CSA , ,00 75 efficientamento energetico , ,00 75 HOTEL IL CAMINETTO , ,00 75

61 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE CANTINE FRATELLI BELLINI S.R.L. Cavaliere Francesca TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE PUNTEGGIO BELLINI , ,40 74 EFFCAV , , FAMAC S.R.L. FAMAC GREEN , , TIBER PACK S.P.A. B&B PRIMA DELL'ELBA DI LUCCHESI ANDREA FERRADINI BRUNO S.R.L. N.E. ENGINEERING SOCIETA' PER AZIONI ABBREVIABILE: N.E.ENGINEERIN G S.P.A. TELEGROUP S.R.L. FORT'HOTEL LA PACE SAS NTN DI SERRA STEFANO T.P.E , ,65 72 B&B EFFICIENTE , ,05 72 FERRADINI BRUNO S.R.L , ,03 72 NE ENGINEERING , ,90 70 T.G. PROJECT , ,91 70 HLP , ,18 70 NTN-METAL LOW ENERGY , , Caciolli Stefano S.T.Z.EN , , MONOPOLI S.R.L COOPERATIVA PER LA RICREAZIONE, LO SPORT E LA CULTURA DI CELLAI -SOC. COOP. A R.L. SALVIONI AUDIO VIDEO 75 DI *SALVIONI GAETANO E MARCO SNC HOTEL DA GIACOMINO DI COSTA GIACOMINO & C. - SOCIETA' IN NOME COLLETTIVO COOPERATIVA SOCIALE PEGASO - SOCIETA' COOPERATIVA FTV, riq. sist. caldo/freddo, domotica , ,00 70 IRIS , ,89 70 SALVIONI ENERGY , ,00 70 SOSTITUZIONE CALDAIA , ,00 70 C.O.O.P. PROJECT , ,32 70

62 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE HOTEL EDEN PARK SRL ALO'S MOTORCYCLES S.R.L. SIGMA TURISTICA S.R.L. PELLETTERIA ALMAX S.R.L. D.R. FERROVIARIA ITALIA S.R.L. FIVE ROSES BED & BREAKFAST DI BOTTI FLAVIA TITOLO PROGETTO Eden Park sost. imp. con pompe di calore e fot INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE PUNTEGGIO , ,67 70 ALOS-E-SAVE , ,00 70 SIGMA T ELBAMAR PROCCHIO , ,00 70 AL.ECO , ,38 69 DR FERROVIARIA , ,00 67 EE5Roses , , LE 5E S.R.L. CVLF , , FUSTELCARTON S.R.L. MEV S.R.L. MACCHINE ED IMPIANTI EDILI ED INDUSTRIALI LE PLEIADI S.N.C. DI NERI ROBERTO & C. TENNIS CLUB S.CROCE S.R.L. VETRERIA ARTIGIANA LE VILLE DI CAPPELLI E C. S.N.C. FIORAVANTI ALBERGHI SNC DI FIORAVANTI ROBERTO & C. EFFUST , ,48 65 E-MEV , ,00 65 HLP , ,61 65 Tennis Club S. Croce S.r.l , ,27 65 LE VILLE -LOW ENERGY , ,00 65 Hotel dei Capitani , , A.R.E. SRL ARE ENERGIA , , MARINA GARDEN HOTEL S.R.L. BY MICHELANGELO NUOVI BOTTONI S.R.L. - SOCIETA' CON UNICO SOCIO Ftv, riscaldamento acs, domotica , ,00 65 ByG , , HEALTH 1 S.R.L. H.A.E , , MANTECO S.P.A. MANTECO4SUN , , PRINCIPE HOTEL MANAGEMENT SRL HPFM , , LENA - S.R.L. EE Lena Srl , ,94 60

63 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE LE CALANCHIOLE - SOCIETA' A RESPONSABILITA ' LIMITATA TITOLO PROGETTO CAMPING VILLAGE LE CALANCHIOLE INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE PUNTEGGIO , , MASTERIX S.R.L. HIGH TECNO LOW ENERGY , , LELLI KELLY - SOCIETA' PER AZIONI ABBREVIABILE IN: LELLI KELLY S.P.A. efficientamento energetico , , ELBATERME SRL PDC E FTV , , MARCO CALISSI HAV , , BRACCIOTTI HOTELS S.N.C. AUTOMA - SOCIETA' A RESPONSABILITA ' LIMITATA ELLEGI S.A.S. DI FANTINI LAURA & C. CAFFE' D'ITALIA S.R.L. BRACCIOTTI HOTELS , ,00 57 A.E.P , ,56 57 E.L. PROJECT , ,00 57 CDI-ENERGY , , CANADO - S.R.L. CCEV , , MARIFRAN S.R.L. MARIFRAN SRL , , CENTRO SPORT CHIMERA S.R.L. BAGNO DOGE DI CONCIARELLI E LAZZARI S.N.C. HOTEL EDEN DI CARLI PAOLO E C. - S.N.C. BORGO VERDE SRL RESIDENCE PODERE IL QUERCIOLO SRL C.A.VW.*COMME RCIALE S.R.L. SIGMA TURISTICA S.R.L. VIA CAVOUR 98 IL LABORATORIO PER L'ESTETICA E IL BENESSERE DI FARIELLO ELENA & C. S.N.C. CAVALLINO S.R.L. NURE , ,40 55 BAGNO DOGE , ,20 55 HE , ,56 55 FTV e sistema riscaldamento , ,00 55 Riqualificazione acs e clima , ,00 55 ECAVW , ,00 55 SIGMA T LACONA , ,00 55 C98 PROJECT , ,27 52 CAVALLINO SRL , ,00 52

64 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE WIKENFARMA S.R.L. HOTEL GENNARINO SRL SELFIE SIENA DI GIALLOMBARDO D. & C. SNC ANDREA VALSEGA MICHELOTTI S.R.L. TIPOGRAFIA BUCCELLI DIEGO S.R.L. BIANCHI ELETTRONICA S.P.A ARIS S.R.L COOPERATIVA ITALIA NUOVA GREVE IN CHIANTI SOCIETA' COOPERATIVA POLO NAVACCHIO S.P.A. DIVA DI DERI PATRIZIA E C. SAS "METALCO - SOCIETA' A RESPONSABILITA ' LIMITATA" ABBREVIABILE IN "METALCO S.R.L." TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE PUNTEGGIO NEE , ,91 52 R ACS GEN , ,00 52 SELFIE SIENA , ,00 52 EFF , ,20 52 EFF. ENERGETICO CHIESINA UZZANESE , ,80 50 TIPOGRAFIA BUCCELLI , ,00 50 RIQ.EN.BIANCHI , ,43 50 ARIS-PRODUCE DRESS LOW ENERGU , ,80 50 COOPAN-CO , ,28 50 PoEf , ,00 50 BAGNO DIVA , ,45 47 efficientamento energetico , , PERINI GASTONE RAGNO D'ORO , , MOTOGENERAL DI BUGLI VALERIO, PIOVANELLI ALESSANDRO E C. - SOCIETA' IN NOME COLLETTIVO VILLA LE BARONE SRL M.G. PROJECT , ,00 45 Riqualificazione clima e ftv , , CALZATURIFICIO CLAUDIA - SOCIETA' PER AZIONI CALZATURIFICIO CLAUDIA SPA , ,00 40

65 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE PAPESCHI SOCIETA' A RESPONSABILITA ' LIMITATA ABBREVIABILE IN PAPESCHI S.R.L. ROMA HOTEL DI MONACI EDO & C. SNC. FRATELLI MATTOLINI DI MATTOLINI FABIO SOCIETA' IN ACCOMANDITA SEMPLICE NUOVO TIRRENO SRL TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE PUNTEGGIO efficientamento energetico , ,00 40 HR , ,00 35 Mat-Ene , ,01 30 HOTEL NUOVO TIRRENO , ,60 25

66 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE GRADUATORIA UNICA (UNIONE DELLA GRADUATORIA I E GRADUATORIA II ) TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE PUNTEGGIO "ROMEI S.R.L." R E , , TOSCANA TRUCK SERVICE - SOCIETA' A RESPONSABILITA ' LIMITATA efficientamento energetico , , MATEC S.R.L. E.S.MA.C , , IMPRESA LAVORI INGG. UMBERTO FORTI E FIGLIO - S.P.A. EEF , , LAPIS MONICA LA.MO ENERGY , , CHECK-UP MEDICAL CENTER PREVENZIONE, DIAGNOSI, TERAPIA DI SANTI STEFANO E C. S.A.S. ATLANTICO S.R.L. LINSIEME - FILATI - S.R.L. CHECK UP CENTER , ,80 76 HA , ,71 75 LINS_AMB , , EDIL MACOS SRL STELLA DEL MARE , , TECNOWALL S.R.L. CALIFORNIA S.N.C. DI NELLI ROMANO E C. BLOW UP S.A.S. DI NEPI GABRIELE & C. AGENZIA BARTALESI S.A.S. DI BARTALESI SERGIO - ANDREA & C. AMBIENTE E VITA S.R.L. CENTRO SALVADOR ALLENDE S.R.L., IN BREVE C.S.A. S.R.L. C.R.D. CENTRO RIPARAZIONI DIESEL S.R.L. Riqualificazione energetica , ,00 75 ALBERGO CALIFORNIA , ,00 75 HVLM , ,97 75 AGENBART , ,89 75 R.E.A.L , ,32 75 CSA , ,00 75 efficientamento energetico , ,00 75

67 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE IL CAMINETTO DI LOTTINI GIANFRANCO & C SAS CANTINE FRATELLI BELLINI S.R.L. Cavaliere Francesca TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE PUNTEGGIO HOTEL IL CAMINETTO , ,00 75 BELLINI , ,40 74 EFFCAV , , FAMAC S.R.L. FAMAC GREEN , , M. BROTHERS S.A.S. DI MICELI MARCO TIBER PACK S.P.A. B&B PRIMA DELL'ELBA DI LUCCHESI ANDREA FERRADINI BRUNO S.R.L. EMME MECCANICA S.R.L. N.E. ENGINEERING SOCIETA' PER AZIONI ABBREVIABILE: N.E.ENGINEERIN G S.P.A. TELEGROUP S.R.L. DF ELETTRONICA - S.R.L. FORT'HOTEL LA PACE SAS NTN DI SERRA STEFANO S.I.R.I , ,00 72 T.P.E , ,65 72 B&B EFFICIENTE , ,05 72 FERRADINI BRUNO S.R.L , ,03 72 EMME MECCANICA SRL , ,00 72 NE ENGINEERING , ,90 70 T.G. PROJECT , ,91 70 DF 2 PROJECT , ,70 70 HLP , ,18 70 NTN-METAL LOW ENERGY , , Caciolli Stefano S.T.Z.EN , , MONOPOLI S.R.L. FTV, riq. sist. caldo/freddo, domotica , , COOPERATIVA PER LA RICREAZIONE, LO SPORT E LA CULTURA DI CELLAI -SOC. COOP. A R.L. IRIS , ,89 70

68 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE SALVIONI AUDIO VIDEO 75 DI *SALVIONI GAETANO E MARCO SNC HOTEL DA GIACOMINO DI COSTA GIACOMINO & C. - SOCIETA' IN NOME COLLETTIVO COOPERATIVA SOCIALE PEGASO - SOCIETA' COOPERATIVA HOTEL EDEN PARK SRL TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE PUNTEGGIO SALVIONI ENERGY , ,00 70 SOSTITUZIONE CALDAIA , ,00 70 C.O.O.P. PROJECT , ,32 70 Eden Park sost. imp. con pompe di calore e fot , , MASSETO - S.R.L. HG , , ALO'S MOTORCYCLES S.R.L. SIGMA TURISTICA S.R.L. PELLETTERIA ALMAX S.R.L. D.R. FERROVIARIA ITALIA S.R.L. FIVE ROSES BED & BREAKFAST DI BOTTI FLAVIA ALOS-E-SAVE , ,00 70 SIGMA T ELBAMAR PROCCHIO , ,00 70 AL.ECO , ,38 69 DR FERROVIARIA , ,00 67 EE5Roses , , LE 5E S.R.L. CVLF , , FUSTELCARTON S.R.L. MEV S.R.L. MACCHINE ED IMPIANTI EDILI ED INDUSTRIALI LE PLEIADI S.N.C. DI NERI ROBERTO & C. TENNIS CLUB S.CROCE S.R.L. EFFUST , ,48 65 E-MEV , ,00 65 HLP , ,61 65 Tennis Club S. Croce S.r.l , , VETRERIA ARTIGIANA LE VILLE DI CAPPELLI E C. S.N.C. LE VILLE -LOW ENERGY , ,00 65

69 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE FIORAVANTI ALBERGHI SNC DI FIORAVANTI ROBERTO & C. TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE PUNTEGGIO Hotel dei Capitani , , A.R.E. SRL ARE ENERGIA , , MARINA GARDEN HOTEL S.R.L. BY MICHELANGELO NUOVI BOTTONI S.R.L. - SOCIETA' CON UNICO SOCIO Ftv, riscaldamento acs, domotica , ,00 65 ByG , , HEALTH 1 S.R.L. H.A.E , , MANTECO S.P.A. MANTECO4SUN , , PRINCIPE HOTEL MANAGEMENT SRL HPFM , , LENA - S.R.L. EE Lena Srl , , LE CALANCHIOLE - SOCIETA' A RESPONSABILITA ' LIMITATA RUBBER TECHNOLOGY S.R.L. CAMPING VILLAGE LE CALANCHIOLE , ,00 60 EFFICIENZA RUBBER , , MASTERIX S.R.L. HIGH TECNO LOW ENERGY , , LELLI KELLY - SOCIETA' PER AZIONI ABBREVIABILE IN: LELLI KELLY S.P.A. efficientamento energetico , , ELBATERME SRL PDC E FTV , , MARCO CALISSI HAV , , BRACCIOTTI HOTELS S.N.C. AUTOMA - SOCIETA' A RESPONSABILITA ' LIMITATA ELLEGI S.A.S. DI FANTINI LAURA & C. CAFFE' D'ITALIA S.R.L. BRACCIOTTI HOTELS , ,00 57 A.E.P , ,56 57 E.L. PROJECT , ,00 57 CDI-ENERGY , , CANADO - S.R.L. CCEV , , MARIFRAN S.R.L. MARIFRAN SRL , , CENTRO SPORT CHIMERA S.R.L. NURE , ,40 55

70 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE BAGNO DOGE DI CONCIARELLI E LAZZARI S.N.C. HOTEL EDEN DI CARLI PAOLO E C. - S.N.C. MULTIDATA S.R.L. BORGO VERDE SRL RESIDENCE PODERE IL QUERCIOLO SRL C.A.VW.*COMME RCIALE S.R.L. SIGMA TURISTICA S.R.L. VIA CAVOUR 98 IL LABORATORIO PER L'ESTETICA E IL BENESSERE DI FARIELLO ELENA & C. S.N.C. CAVALLINO S.R.L. WIKENFARMA S.R.L. HOTEL GENNARINO SRL SELFIE SIENA DI GIALLOMBARDO D. & C. SNC ANDREA VALSEGA HOTEL*RIVOLI S.P.A. MICHELOTTI S.R.L. TIPOGRAFIA BUCCELLI DIEGO S.R.L. BIANCHI ELETTRONICA S.P.A. TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE PUNTEGGIO BAGNO DOGE , ,20 55 HE , ,56 55 Eff. Energetico , ,00 55 FTV e sistema riscaldamento , ,00 55 Riqualificazione acs e clima , ,00 55 ECAVW , ,00 55 SIGMA T LACONA , ,00 55 C98 PROJECT , ,27 52 CAVALLINO SRL , ,00 52 NEE , ,91 52 R ACS GEN , ,00 52 SELFIE SIENA , ,00 52 EFF , ,20 52 CREI , ,00 50 EFF. ENERGETICO CHIESINA UZZANESE , ,80 50 TIPOGRAFIA BUCCELLI , ,00 50 RIQ.EN.BIANCHI , , ARIS S.R.L. ARIS-PRODUCE DRESS LOW ENERGU , ,80 50

71 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE COOPERATIVA ITALIA NUOVA GREVE IN CHIANTI SOCIETA' COOPERATIVA POLO NAVACCHIO S.P.A. DIVA DI DERI PATRIZIA E C. SAS "METALCO - SOCIETA' A RESPONSABILITA ' LIMITATA" ABBREVIABILE IN "METALCO S.R.L." TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE PUNTEGGIO COOPAN-CO , ,28 50 PoEf , ,00 50 BAGNO DIVA , ,45 47 efficientamento energetico , , PERINI GASTONE RAGNO D'ORO , , MOTOGENERAL DI BUGLI VALERIO, PIOVANELLI ALESSANDRO E C. - SOCIETA' IN NOME COLLETTIVO VILLA LE BARONE SRL CALZATURIFICIO CLAUDIA - SOCIETA' PER AZIONI PAPESCHI SOCIETA' A RESPONSABILITA ' LIMITATA ABBREVIABILE IN PAPESCHI S.R.L. ROMA HOTEL DI MONACI EDO & C. SNC. FRATELLI MATTOLINI DI MATTOLINI FABIO SOCIETA' IN ACCOMANDITA SEMPLICE NUOVO TIRRENO SRL M.G. PROJECT , ,00 45 Riqualificazione clima e ftv , ,60 42 CALZATURIFICIO CLAUDIA SPA , ,00 40 efficientamento energetico , ,00 40 HR , ,00 35 Mat-Ene , ,01 30 HOTEL NUOVO TIRRENO , ,60 25

72 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 ALLEGATO 6 POR FESR BANDO AIUTI A PROGETTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI IMMOBILI SEDI DI IMPRESE DI CUI AL D.D.15988/2017 DOMANDE AMMESSE A FINANZIAMENTO GRADUATORIA I IMPRESE CON SEDI OPERATIVE NEI COMUNI DEL PARCO AGRICOLO DELLA PIANA N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO ASSEGNATO CONTRIBUTO ASSEGNATO PROGRESSIVO PUNTEGGIO CODICE COR CODICE CUP CIPE LINSIEME - FILATI - S.R.L. LINS_AMB , , , , G39J BLOW UP S.A.S. DI NEPI GABRIELE & C. HVLM , , , , G99J M. BROTHERS S.A.S. DI MICELI MARCO S.I.R.I , , , , G19J EMME MECCANICA S.R.L. EMME MECCANICA SRL , , , , G99J DF ELETTRONICA - S.R.L. DF 2 PROJECT , , , , G79J MASSETO - S.R.L. HG , , , , G19J RUBBER TECHNOLOGY S.R.L. EFFICIENZA RUBBER , , , , G79J MULTIDATA S.R.L. Eff. Energetico , , , , G39J HOTEL*RIVOLI S.P.A. CREI , , , , G19J

73 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N GRADUATORIA UNICA (UNIONE DELLA GRADUATORIA I E GRADUATORIA II ) N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO ASSEGNATO CONTRIBUTO ASSEGNATO PROGRESSIV O PUNTEGGIO CODICE COR CODICE CUP CIPE "ROMEI S.R.L." R E , , , , G19J TOSCANA TRUCK SERVICE SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA efficientamento energetico , , , , G39J MATEC S.R.L. E.S.MA.C , , , , G89J IMPRESA LAVORI INGG UMBERTO FORTI E FIGLIO - S.P.A. EEF , , , , G59J LAPIS MONICA LA.MO ENERGY , , , , G59J CHECK-UP MEDICAL CENTER PREVENZIONE, DIAGNOSI, TERAPIA DI SANTI STEFANO E C. S.A.S. CHECK UP CENTER , , , , G69J ATLANTICO S.R.L. HA , , , , G29J LINSIEME - FILATI - S.R.L. LINS_AMB , ,51 VEDI GRADUATORIA I ,99 G39J EDIL MACOS SRL STELLA DEL MARE , , , , G39J TECNOWALL S.R.L. Riqualificazione energetica , , , , G59J CALIFORNIA S.N.C. DI NELLI ROMANO E C. ALBERGO CALIFORNIA , , , , G69J BLOW UP S.A.S. DI NEPI 0124 GABRIELE & C. HVLM , ,97 VEDI GRADUATORIA I ,99 G99J

74 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO ASSEGNATO CONTRIBUTO ASSEGNATO PROGRESSIV O PUNTEGGIO CODICE COR CODICE CUP CIPE AGENZIA BARTALESI S.A.S DI BARTALESI SERGIO - ANDREA & C. AGENBART , , , , G59J AMBIENTE E VITA S.R.L. R.E.A.L , , , , G49J CENTRO SALVADOR ALLENDE S.R.L., IN BREVE C.S.A. S.R.L. CSA , , , , G59J C.R.D. CENTRO RIPARAZIONI DIESEL S.R.L. efficientamento energetico , , , , G39J IL CAMINETTO DI LOTTINI GIANFRANCO & C SAS HOTEL IL CAMINETTO , , , , G99J CANTINE FRATELLI BELLINI S.R.L. BELLINI , , , , G79J Cavaliere Francesca EFFCAV , , , , G39J FAMAC S.R.L. FAMAC GREEN , , , , G69J M. BROTHERS S.A.S. DI 0028 MICELI MARCO S.I.R.I , ,00 VEDI GRADUATORIA I ,63 G19J TIBER PACK S.P.A. T.P.E , , , , G69J B&B PRIMA DELL'ELBA DI LUCCHESI ANDREA B&B EFFICIENTE , , , , G79J FERRADINI BRUNO S.R.L. FERRADINI BRUNO S.R.L , , , , G39J EMME MECCANICA S.R.L. EMME MECCANICA SRL , ,00 VEDI GRADUATORIA I ,36 G99J N.E. ENGINEERING SOCIETA' PER AZIONI ABBREVIABILE: N.E.ENGINEERING S.P.A. NE ENGINEERING , , , , G69J

75 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO ASSEGNATO CONTRIBUTO ASSEGNATO PROGRESSIV O PUNTEGGIO CODICE COR CODICE CUP CIPE TELEGROUP S.R.L. T.G. PROJECT , , , , G29J DF ELETTRONICA - S.R.L. DF 2 PROJECT , ,70 VEDI GRADUATORIA I ,17 G79J FORT'HOTEL LA PACE SAS HLP , , , , G29J NTN DI SERRA STEFANO NTN-METAL LOW ENERGY , , , , G29J Caciolli Stefano S.T.Z.EN , , , , G19J MONOPOLI S.R.L. FTV, riq. sist. caldo/freddo, domotica , , , , G69J COOPERATIVA PER LA RICREAZIONE, LO SPORT E LA CULTURA DI CELLAI - SOC. COOP. A R.L. IRIS , , , , G29J SALVIONI AUDIO VIDEO DI *SALVIONI GAETANO E MARCO SNC SALVIONI ENERGY , , , , G49J HOTEL DA GIACOMINO DI COSTA GIACOMINO & C. - SOCIETA' IN NOME COLLETTIVO SOSTITUZIONE CALDAIA , , , , G59J COOPERATIVA SOCIALE PEGASO - SOCIETA' COOPERATIVA C.O.O.P. PROJECT , , , , G39J HOTEL EDEN PARK SRL Eden Park sost. imp. con pompe di calore e fot , , , , G79J MASSETO - S.R.L. HG , ,28 VEDI GRADUATORIA I ,03 G19J ALO'S MOTORCYCLES 0093 S.R.L. ALOS-E-SAVE , , , , G69J

76 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO ASSEGNATO CONTRIBUTO ASSEGNATO PROGRESSIV O PUNTEGGIO CODICE COR CODICE CUP CIPE SIGMA TURISTICA S.R.L. SIGMA T ELBAMAR PROCCHIO , , , , G59J PELLETTERIA ALMAX S.R.L. AL.ECO , , , , G79J D.R. FERROVIARIA ITALIA S.R.L. DR FERROVIARIA , , , , G69J FIVE ROSES BED & BREAKFAST DI BOTTI FLAVIA EE5Roses , , , ,61 G59J LE 5E S.R.L. CVLF , , , , G99J FUSTELCARTON S.R.L. EFFUST , , , , G59J MEV S.R.L. MACCHINE ED IMPIANTI EDILI ED INDUSTRIALI E-MEV , , , ,95 G39J LE PLEIADI S.N.C. DI NERI ROBERTO & C. HLP , , , , G29J TENNIS CLUB S.CROCE 0131 S.R.L. Tennis Club S. Croce S.r.l , , , , G39J VETRERIA ARTIGIANA LE VILLE DI CAPPELLI E C. S.N.C. LE VILLE -LOW ENERGY , , , , G29J FIORAVANTI ALBERGHI SNC DI FIORAVANTI ROBERTO & C. Hotel dei Capitani , , , , G69J A.R.E. SRL ARE ENERGIA , , , , G89J MARINA GARDEN HOTEL 0072 S.R.L. Ftv, riscaldamento acs, domotica , , , , G69J BY MICHELANGELO NUOVI BOTTONI S.R.L. - SOCIETA' CON UNICO SOCIO ByG , , , , G79J

77 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO ASSEGNATO CONTRIBUTO ASSEGNATO PROGRESSIV O PUNTEGGIO CODICE COR CODICE CUP CIPE HEALTH 1 S.R.L. H.A.E , , , , G39J MANTECO S.P.A. MANTECO4SUN , , , , G19J PRINCIPE HOTEL MANAGEMENT SRL HPFM , , LENA - S.R.L. EE Lena Srl , ,94 60 LE CALANCHIOLE SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA CAMPING VILLAGE LE CALANCHIOLE , , RUBBER TECHNOLOGY 0152 S.R.L. EFFICIENZA RUBBER , ,00 VEDI GRADUATORIA I G79J MASTERIX S.R.L. HIGH TECNO LOW ENERGY , ,90 60 LELLI KELLY - SOCIETA' PER AZIONI ABBREVIABILE IN: LELLI KELLY S.P.A. efficientamento energetico , , ELBATERME SRL PDC E FTV , , MARCO CALISSI HAV , , BRACCIOTTI HOTELS S.N.C. BRACCIOTTI HOTELS , , AUTOMA - SOCIETA' A 0086 RESPONSABILITA' LIMITATA A.E.P , , ELLEGI S.A.S. DI FANTINI 0077 LAURA & C. E.L. PROJECT , , CAFFE' D'ITALIA S.R.L. CDI-ENERGY , , CANADO - S.R.L. CCEV , , MARIFRAN S.R.L. MARIFRAN SRL , , CENTRO SPORT CHIMERA S.R.L. NURE , ,40 55

78 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO ASSEGNATO CONTRIBUTO ASSEGNATO PROGRESSIV O PUNTEGGIO CODICE COR CODICE CUP CIPE BAGNO DOGE DI CONCIARELLI E LAZZARI S.N.C. BAGNO DOGE , , HOTEL EDEN DI CARLI 0118 PAOLO E C. - S.N.C. HE , , MULTIDATA S.R.L. Eff. Energetico , ,00 VEDI GRADUATORIA I G39J BORGO VERDE SRL FTV e sistema riscaldamento , , RESIDENCE PODERE IL 0039 QUERCIOLO SRL Riqualificazione acs e clima , , C.A.VW.*COMMERCIALE 0047 S.R.L. ECAVW , , SIGMA TURISTICA S.R.L. SIGMA T LACONA , , VIA CAVOUR 98 IL LABORATORIO PER L'ESTETICA E IL BENESSERE DI FARIELLO ELENA & C. S.N.C. C98 PROJECT , , CAVALLINO S.R.L. CAVALLINO SRL , , WIKENFARMA S.R.L. NEE , , HOTEL GENNARINO SRL R ACS GEN , ,00 52 SELFIE SIENA DI GIALLOMBARDO D. & C. SNC SELFIE SIENA , , ANDREA VALSEGA EFF , , HOTEL*RIVOLI S.P.A. CREI , ,00 VEDI GRADUATORIA I G19J

79 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO ASSEGNATO CONTRIBUTO ASSEGNATO PROGRESSIV O PUNTEGGIO CODICE COR MICHELOTTI S.R.L. EFF. ENERGETICO CHIESINA UZZANESE , , TIPOGRAFIA BUCCELLI 0125 DIEGO S.R.L. TIPOGRAFIA BUCCELLI , , BIANCHI ELETTRONICA 0014 S.P.A. RIQ.EN.BIANCH I , , ARIS S.R.L. ARIS-PRODUCE DRESS LOW ENERGU , ,80 50 COOPERATIVA ITALIA NUOVA GREVE IN CHIANTI SOCIETA' COOPERATIVA COOPAN-CO , , POLO NAVACCHIO S.P.A. PoEf , , DIVA DI DERI PATRIZIA E C. SAS BAGNO DIVA , ,45 47 "METALCO - SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA" ABBREVIABILE IN "METALCO S.R.L." efficientamento energetico , , PERINI GASTONE RAGNO D'ORO , , MOTOGENERAL DI BUGLI VALERIO, PIOVANELLI ALESSANDRO E C. - SOCIETA' IN NOME COLLETTIVO M.G. PROJECT , , VILLA LE BARONE SRL Riqualificazione clima e ftv , , CALZATURIFICIO CLAUDIA - SOCIETA' PER AZIONI CALZATURIFICI O CLAUDIA SPA , ,00 40 CODICE CUP CIPE

80 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 N. GRAD CUP RAGIONE SOCIALE TITOLO PROGETTO INVESTIMENTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO AMMISSIBILE CONTRIBUTO ASSEGNATO CONTRIBUTO ASSEGNATO PROGRESSIV O PUNTEGGIO CODICE COR PAPESCHI SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA ABBREVIABILE IN PAPESCHI S.R.L. efficientamento energetico , , ROMA HOTEL DI MONACI 0120 EDO & C. SNC. HR , ,00 35 FRATELLI MATTOLINI DI MATTOLINI FABIO SOCIETA' IN ACCOMANDITA SEMPLICE Mat-Ene , , NUOVO TIRRENO SRL HOTEL NUOVO TIRRENO , ,60 25 CODICE CUP CIPE

81 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 REGIONE TOSCANA Direzione Istruzione e Formazione Settore Programmazione Formazione Strategica e Istruzione e Formazione Tecnica Superiore DECRETO 29 giugno 2018, n certificato il POR FSE , Asse C - D.D del 25/07/ Avviso pubblico per il finanziamento di percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore nelle filiere: Agribusiness, Carta, Marmo, Meccanica ed Energia, Turismo e Cultura, Chimica-farmaceutica, Moda, ICT. Scorrimento graduatorie progetti IFTS finanziabili all. c) D.D. 3672/2018. IL DIRIGENTE Visto il Regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013 pubblicato sulla GUE del che reca disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e definisce disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e abroga il Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio; Visto il Regolamento (UE) n. 1304/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013 pubblicato sulla GUE del 20 dicembre 2013 relativo al Fondo sociale europeo e abrogante il Regolamento (CE) n. 1081/2006 del Consiglio; Visto l Accordo di partenariato , adottato il dalla Commissione Europea; Vista la Decisione della Commissione C(2014) n del che approva il Programma Operativo Regione Toscana - Programma Operativo Fondo Sociale Europeo per il sostegno del Fondo Sociale Europeo nell ambito dell obiettivo Investimenti a favore della crescita e dell Occupazione per la Regione Toscana in Italia; Vista la Deliberazione della Giunta Regionale n. 17 del con la quale è stato preso atto del testo del Programma Operativo Regionale FSE così come approvato dalla Commissione Europea con la sopra citata decisione; 81 Provvedimento Attuativo di Dettaglio (PAD) del Programma Operativo Regionale FSE ; Vista la Deliberazione della Giunta Regionale n. 124 del con la quale è stata approvata la modifica del Provvedimento Attuativo di Dettaglio (PAD) del Programma Operativo Regionale obiettivo Investimenti crescita e occupazione (ICO) FSE ; Vista la Legge 17 maggio 1999, n. 144 Misure in materia di investimenti, delega al Governo per il riordino degli incentivi all occupazione e della normativa che disciplina l INAIL, nonché disposizioni per il riordino degli enti previdenziali, che all art. 69 istituisce il sistema dell Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (I.F.T.S.); Vista la Legge 27 dicembre 2006, n. 296, art. 1 comma 631, che prevede la riorganizzazione del sistema dell istruzione e formazione tecnica superiore, di cui all art. 69 della Legge 17 maggio 1999, n. 144; Visti gli Accordi in sede di conferenza unificata ai sensi dell art. 9, comma 2, lettera c) del Decreto legislativo 28 agosto 1997 sanciti in data 20 marzo 2000, 14 settembre 2000, 1 agosto 2002, 19 novembre 2002, 29 aprile 2004, 25 novembre 2004 e 16 marzo 2006, con i quali sono stati definiti linee guida e standard in applicazione del Decreto interministeriale del 31 ottobre 2000, n. 436; Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 gennaio 2008 Linee guida per la riorganizzazione del sistema di istruzione e formazione tecnica superiore e la costituzione degli istituti tecnici superiori ; Visto il Decreto Ministeriale del 7 febbraio 2013 concernente al definizione dei percorsi di specializzazione tecnica superiore di cui al capo III del D.P.C.M. del 25 gennaio 2008; Vista la Legge Regionale n. 32/2002 Testo unico in materia di educazione, istruzione, orientamento, formazione professionale e lavoro ; Visto il Regolamento di esecuzione della LR 32/2002 approvato con DGR n. 787 del 4/08/2003 ed emanato con decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 47/R dell 8/08/2003 e s.m.i.; Visto il Programma regionale di Sviluppo , adottato con Risoluzione del Consiglio Regionale n. 49 del ; Vista la Deliberazione della Giunta Regionale n. 197 del con la quale è stato approvato il Vista la DGR 1407/16 Approvazione del disciplinare del Sistema regionale di accreditamento degli organismi

82 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 che svolgono attività di formazione - Requisiti e modalità per l accreditamento degli organismi formativi e modalità di verifica (art. 71 Regolamento di esecuzione della L.R. del 26 luglio 2002, n. 32) e s.m.i.; Vista la Deliberazione della Giunta Regionale n. 532/2009 e ss.mm.ii., che approva il disciplinare per l attuazione del sistema regionale delle competenze previsto dal Regolamento di esecuzione della L.R. 32/2002; Vista la Deliberazione della Giunta Regionale n. 240/2011, che approva gli indirizzi e le metodologie per l applicazione alle attività formative selezionate tramite avviso pubblico delle opzioni di semplificazione della spesa di cui al Regolamento (CE) n. 396 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 6 maggio 2009; Vista la Deliberazione della Giunta Regionale n. 635/2015 che approva le procedure di gestione degli interventi formativi oggetto di sovvenzioni a valere sul POR FSE ; Tenuto conto dei criteri di selezione approvati dal Comitato di Sorveglianza nella seduta del 24 maggio 2017; Vista la Deliberazione della Giunta Regionale n. 449/2015 avente ad oggetto POR FSE Indirizzi relativi alla formazione professionale per l anno 2015 ai sensi dell articolo 15 della L.R. 32/2002 ; Vista la Deliberazione della Giunta Regionale n. 215 del 22 marzo 2016 avente ad oggetto Approvazione della programmazione territoriale triennale dell istruzione e formazione tecnica superiore e dei Poli Tecnico Professionali ; Vista la Deliberazione della Giunta Regionale n. 620 del 12/06/2017 relativa all approvazione degli elementi essenziali riguardanti l avviso pubblico per il finanziamento di percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore nelle filiere: agribusiness, carta, marmo, meccanica ed energia, turismo e cultura, chimicafarmaceutica, Moda, ICT, a valere sul POR ; Visto il Decreto Dirigenziale n del 25/07/2017 recante POR FSE Asse C. Approvazione avviso pubblico per il finanziamento di percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore nelle filiere: agribusiness, carta, marmo, meccanica ed energia, turismo e cultura, chimica-farmaceutica, Moda, ICT. ; Visto il D.D dell 8/11/2017 con il quale il Settore Programmazione Formazione Strategica e Formazione e Istruzione Tecnica Superiore, ha dichiarato, ai sensi dell art. 9 Condizioni per l ammissibilità dei progetti dell Avviso pubblico, ammissibili e quindi ammesse a successiva valutazione tecnica n. 57 proposte progettuali e non ammissibili n. 7 proposte progettuali, delle 64 proposte presentate, come da Allegato B del D.D /17; Visto il Decreto Dirigenziale n del 9/11/2017 di nomina del Nucleo di Valutazione dei progetti IFTS presentati in risposta all Avviso pubblico, approvato con D.D /2017 relativo alle filiere agribusiness, carta, marmo, meccanica ed energia, turismo e cultura, chimica-farmaceutica, Moda, ICT; Visto il Decreto Dirigenziale n del 20/02/2018 recante POR FSE , Asse C - D.D del 25/07/ Avviso pubblico per il finanziamento di percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore nelle filiere: Agribusiness, Carta, Marmo, Meccanica ed Energia, Turismo e Cultura, Chimica-farmaceutica, Moda, ICT.. Approvazione graduatorie progetti finanziati, con il quale sono stati dichiarati finanziabili n. 46 progetti come da allegato A) dello stesso decreto; Considerato che le risorse disponibili per l avviso pubblico approvato con D.D /2017 sono pari ad ,00, a valere sul POR 2014/2020 azione C a, ripartite come previsto dall art. 6 dell Avviso stesso; Considerato che per esaurimento delle risorse disponibili messe a bando, con il D.D. 3672/2018 sono stati finanziati solo 40 progetti dei 46 progetti risultati finanziabili, come da Allegato B) dello stesso atto; Vista la Delibera G.R. n. 614 dell 11/06/2018 recante Variazione al Bilancio finanziario gestionale ai sensi dell art. 51 del D.lgs.vo 118/2011, con la quale sono state destinate ulteriori risorse per il finanziamento di percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore; Ritenuto pertanto di procedere allo scorrimento della graduatoria di cui all allegato A) del D.D. 3672/2018, finanziando gli altri sei progetti valutati dal Nucleo di Valutazione finanziabili ma non finanziati per esaurimento delle risorse, già indicati nell Allegato C) del D.D. 3672/2018; Ritenuto pertanto di finanziare i progetti finanziabili ma non finanziati per esaurimento delle risorse, indicati nell Allegato A) GRADUATORIE PROGETTI FINANZIABILI MA NON FINANZIATI PER ESAURIMENTO RISORSE, parte integrante e sostanziale del presente decreto; Dato atto che saranno avviate le procedure per i

83 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 controlli di cui al DPR 445/2000 e che ai sensi dell art. 17 del sopra citato Avviso pubblico verrà disposta la revoca del finanziamento assegnato nel caso di esito negativo dei controlli effettuati sulle dichiarazioni rese ai sensi della normativa suddetta; Visto che in base al D.Lgs 118/2011 e in particolare al principio di competenza finanziaria potenziata (allegato 4.2) è necessario assumere gli impegni sulle annualità di bilancio nei quali è previsto che il finanziamento diventi esigibile; Vista la Decisione n. 3 del 5/02/2018 recante Approvazione cronoprogramma dei bandi e delle procedure negoziali a valere sui programmi comunitari; Valutato che i contributi concessi con il presente atto non costituiscono aiuti di Stato/de minimis ai sensi dell articolo 31 del Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione; Ritenuto pertanto necessario impegnare la cifra complessiva di ,40, per il finanziamento dei progetti finanziabili così come dettagliatamente indicato nell allegato B) PROGETTI FINANZIATI, parte integrante e sostanziale del presente decreto, a valere sulle risorse del P.O.R. FSE , Asse C Istruzione e Formazione azione C a, sui pertinenti capitoli di bilancio regionale 2018, 2019 e 2020: Esercizio Capitolo impegno di ,38 - Capitolo impegno di ,13 - Capitolo impegno di 5.966,64 - Capitolo impegno di ,61 Esercizio 2019 Capitolo impegno di ,60 Capitolo impegno di ,47 Capitolo impegno di ,13 Esercizio 2020 Capitolo impegno di ,22 Capitolo impegno di ,35 Capitolo impegno di 5.065,87; Ritenuto di ridurre le seguenti prenotazioni specifiche assunte con D.D del 25/07/2017, come segue: anno 2019: - Riduzione prenotazione specifica n per ,20 capitolo Riduzione prenotazione specifica n per 7.328,22 capitolo Riduzione prenotazione specifica n per 3.344,98 capitolo 62041; Dato atto che l impegno e l erogazione delle risorse finanziarie di cui al presente provvedimento sono 83 comunque subordinati al rispetto dei vincoli derivanti dalle norme in materia di pareggio di bilancio, nonché delle disposizioni operative stabilite dalla Giunta regionale in materia; Verificato che trattasi di contributo esente da ritenuta d acconto per quanto disposto dalla Legge 67/88 art. 8, comma 34; Richiamato il D.lgs 118/2011 Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009 n. 42; Visto il Regolamento di attuazione della L.R. 36/2001 approvato con decreti del Presidente della Giunta Regionale n. 61/R del e n. 23/R del , compatibile con i principi elencati nel D.Lgs. 118/2011; Considerato che, ai sensi dell art. 44 del Regolamento d attuazione della LR 6 agosto 2001 n. 36, si procederà al pagamento degli importi spettanti a ciascun beneficiario di cui all allegato B), con successive note di liquidazione, secondo quanto previsto e disciplinato dalla DGR 635/2015; Vista la Decisione n. 16 del 15 maggio 2017 Linee di indirizzo per la riduzione del riaccertamento degli impegni di spesa corrente e di investimento ai sensi del D.Lgs 118/2011: modifiche alla decisione G.R. n. 13 del 29/11/2016 ; Vista la legge regionale 27 dicembre 2017, n. 79 Bilancio di previsione ; Vista la Delibera di Giunta Regionale n. 2 del 08 gennaio 2018, recante Approvazione del documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione finanziario e del bilancio finanziario gestionale ; DECRETA 1. di provvedere, per le motivazioni dette sopra, al finanziamento dei progetti finanziabili ma non finanziati per esaurimento delle risorse, indicati nell Allegato A) GRADUATORIE PROGETTI FINANZIABILI MA NON FINANZIATI PER ESAURIMENTO RISORSE, parte integrante e sostanziale del presente atto; 2. di impegnare la cifra complessiva di ,40, per il finanziamento dei progetti finanziabili così come dettagliatamente indicato nell allegato B) PROGETTI FINANZIATI, parte integrante e sostanziale del presente

84 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 decreto, a valere sulle risorse del P.O.R. FSE , Asse C Istruzione e Formazione azione C a, sui pertinenti capitoli di bilancio regionale 2018, 2019 e 2020: Esercizio Capitolo impegno di ,38 - Capitolo impegno di ,13 - Capitolo impegno di 5.966,64 - Capitolo impegno di ,61 Esercizio 2019 Capitolo impegno di ,60 Capitolo impegno di ,47 Capitolo impegno di ,13 Esercizio 2020 Capitolo impegno di ,22 Capitolo impegno di ,35 Capitolo impegno di 5.065,87; 3. Ritenuto di ridurre le seguenti prenotazioni specifiche assunte con D.D del 25/07/2017, come segue: anno 2019: - Riduzione prenotazione specifica n per ,20 capitolo 62039; - Riduzione prenotazione specifica n per 7.328,22 capitolo 62040; - Riduzione prenotazione specifica n per 3.344,98 capitolo Il presente atto è pubblicato in Amministrazione Trasparente ai sensi articolo 26 comma 2 Dlgs 33/2013. Il presente atto è pubblicato integralmente sul BURT ai sensi degli articoli 4, 5 e 5 bis della l.r. 23/2007 e sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell art. 18 della l.r. 23/2007. Il Dirigente Maria Chiara Montomoli SEGUONO ALLEGATI

85 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N GRADUATORIE PROGETTI FINANZIABILI MA NON FINANZIATI PER ESAURIMENTO RISORSE FILIERA AGRIBUSINESS FILIERA MARMO FILIERA TURISMO E CULTURA

86 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 PROGETTI FINANZIATI FILIERA AGRIBUSINESS FILIERA MARMO

87 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N FILIERA TURISMO E CULTURA

88 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 REGIONE TOSCANA Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale Settore Produzioni Agricole, Vegetali e Zootecniche. Promozione DECRETO 12 luglio 2018, n certificato il Regolamento (UE) n. 1305/2013, Programma di Sviluppo Rurale (PSR) della Regione Toscana. Approvazione del bando condizionato attuativo della sottomisura 3.2 Sostegno per l attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno annualità IL DIRIGENTE Visto il Regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17/12/2013 recante disposizioni comuni e generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale, sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio; Visto il Regolamento (UE) n. 1305/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17/12/2013 sul sostegno allo Sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e che abroga il Regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio; Visto il Regolamento (UE) n. 1306/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17/12/2013 sul finanziamento, sulla gestione e sul monitoraggio della politica agricola comune e che abroga i Regolamenti del Consiglio (CEE) n. 352/78, (CE) n. 165/94, (CE) n. 2799/98, (CE) n. 814/2000, (CE) n. 1290/2005 e (CE) n. 485/2008; Visto il Regolamento (UE) n. 2393/2017 del Parlamento europeo e del Consiglio del 13/12/2017 con il quale vengono modificati, tra gli altri, i suddetti regolamenti (UE) n. 1305/2013 e 1306/2013; Visti i regolamenti della Commissione: - Regolamento delegato (UE) n. 807/2014 che integra il Regolamento (UE) n. 1305/2013, - Regolamento di esecuzione (UE) n. 808/2014 che reca modalità applicative del Regolamento (UE) n. 1305/2013, - Regolamento delegato (UE) n. 640/2014 che integra il Regolamento (UE) n. 1306/2013, - Regolamento di esecuzione (UE) n. 809/2014 che reca modalità applicative del Regolamento (UE) n. 1306/2013; Vista la Decisione di esecuzione della Commissione Europea del 26/05/2015 C(2015) 3507 Final che approva il programma di sviluppo rurale della Regione Toscana ai fini della concessione di un sostegno da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale, nella versione notificata il giorno 6/05/2015; Vista la Deliberazione di Giunta regionale n. 788 del 4/08/2015 con la quale la Regione Toscana ha preso atto del testo del PSR approvato dalla Commissione Europea; Vista la Deliberazione di Giunta regionale n. 914 del 29/08/2017 con la quale è stato preso atto della versione 4.1 del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Toscana a seguito dell approvazione, da parte della Commissione Europea, della terza modifica al programma di sviluppo rurale della Regione Toscana; Vista la deliberazione di Giunta Regionale n. 501 del 30/05/2016 Reg. (UE) 1305/ FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020. Approvazione documento attuativo Competenze ; Vista la deliberazione di Giunta Regionale n. 518 del 30/05/2016 Reg. (UE) 1305/ FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020. Approvazione Direttive comuni per l attuazione delle misure a investimento, così come modificata con la deliberazione di Giunta regionale n. 256 del 20/03/2017; Visto il decreto del Direttore di ARTEA n. 65 del 15/06/2018, Disposizioni comuni per l attuazione delle misure ad investimento approvate con decreto del Direttore di ARTEA n. 63 del 28/06/2016; Modifiche a seguito di DGR 1502 del 2712/2017 e DGR n. 346 del 3/04/2018 con cui sono approvate le disposizioni comuni, versione 3.0, che sostituiscono quelle approvate con decreto del Direttore di ARTEA n. 127 del 18/10/2017 ; Vista la Deliberazione di Giunta Regionale n. 715 del 25/06/2018 che approva la proposta di modifica della versione 5.1 del PSR da notificare alla Commissione Europea per avviare la fase di negoziazione formale; Considerato che la suddetta proposta modifica della versione 5.1 del PSR deve essere approvata con decisione della Commissione Europea e che quindi fino a quel momento tutte le risorse impegnate sono condizionate alla definitiva approvazione da parte della Commissione Europea della suddetta proposta di modifica in modo che non possano derivare oneri a carico del bilancio regionale, in caso di mancata approvazione della proposta da parte della Commissione;

89 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Vista la deliberazione di Giunta Regionale n. 765 del 9/07/2018 con la quale sono state approvate le Disposizioni specifiche per l attivazione del bando condizionato attuativo della sottomisura Sostegno per attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno - annualità 2018 e con la quale è stata confermata l allocazione delle risorse pari a euro; Richiamata la decisione di Giunta Regionale n. 4 del 7/04/2014 Direttive per la definizione della procedura di approvazione dei bandi per l erogazione di finanziamenti che dispone l obbligo di sospendere i contributi regionali alle imprese in caso di reati in materia di lavoro; 89 tempistica previste nell Allegato A, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto; DECRETA Per le motivazioni espresse in narrativa, 1. di approvare l Allegato A Bando attuativo della sottomisura Sostegno per l attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno -annualità 2018, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto, per la presentazione e la selezione delle domande per la concessione degli aiuti previsti dalla sottomisura 3.2; Visto l Ordine di Servizio n. 31 del 27/07/2017 del Direttore della Direzione Agricoltura e sviluppo rurale con il quale sono state definite le competenze per le istruttorie delle domande per ciascuna sottomisura/ operazione del PSR ; Considerato che i criteri di selezione applicati nel bando della sottomisura 3.2, oggetto del presente atto, non risultano modificati rispetto a quelli approvati dal Comitato di Sorveglianza nella seduta del 17/06/2016; Preso atto che la suddetta deliberazione di Giunta Regionale n. 765/2018 dà mandato al Responsabile del Settore Produzioni agricole, vegetali e zootecniche. Promozione affinché proceda all emissione del bando condizionato attuativo della sottomisura 3.2 Sostegno per l attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno - annualità 2018 ; Ritenuto opportuno disporre l approvazione dell Allegato A Bando attuativo della sottomisura 3.2 So stegno per l attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno -annualità 2018, parte integrante e sostanziale del presente atto, che contiene le disposizioni tecniche e procedurali per la presentazione e la selezione delle domande per la concessione degli aiuti previsti dalla sottomisura 3.2; Preso atto dell esito della verifica di coerenza effettuata in data 12/07/2018 dal Direttore Generale; Ritenuto opportuno, quindi, procedere all apertura dei termini per la presentazione delle domande di aiuto per la sottomisura 3.2 Sostegno per l attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno annualità 2018, con le modalità e la 2. di stabilire che le risorse impegnate per il presente bando, di cui al punto precedente, sono condizionate alla definitiva approvazione da parte della Commissione Europea della proposta di modifica della versione 5.1 del PSR in modo che, in caso di mancata approvazione della proposta da parte della Commissione Europea, non possano derivare oneri a carico del bilancio regionale; 3. di stabilire l apertura dei termini per la presentazione delle domande di aiuto per il citato bando a decorrere dal giorno successivo alla pubblicazione sul B.U.R.T. del presente bando ed entro le ore del 30 novembre 2018, da presentare sul sistema informativo di ARTEA; 4. di trasmettere ad ARTEA il presente atto affinché doti il sistema informativo di opportuna modulistica, in modo da consentire il ricevimento delle domande di aiuto, di cui al precedente punto. Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al TAR nei termini di legge, oppure, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, per soli motivi di legittimità, entro 120 giorni dalla data di notificazione, di comunicazione o di piena conoscenza comunque acquisita. Il presente atto è pubblicato in Amministrazione Trasparente ai sensi articolo 26 comma 1 Dlgs 33/2013. Il presente atto è pubblicato integralmente sul BURT ai sensi degli articoli 4, 5 e 5 bis della l.r. 23/2007 e sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell art. 18 della l.r. 23/2007. Il Dirigente Gennaro Giliberti SEGUONO ALLEGATI

90 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

91 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

92 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

93 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

94 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

95 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

96 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

97 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

98 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

99 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

100 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

101 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

102 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

103 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

104 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

105 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

106 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

107 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

108 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

109 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

110 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 REGIONE TOSCANA Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale Settore Produzioni Agricole, Vegetali e Zootecniche. Promozione DECRETO 12 luglio 2018, n certificato il OCM Vino - Misura promozione sui mercati dei paesi terzi - Regolamento (UE) n. 1308/ Scorrimento della graduatoria definitiva dei progetti ammissibili, finanziabili e non finanziabili, annualità 2017/2018 adottata con decreto dirigenziale n.7837 del 23/05/2018. IL DIRIGENTE Visto il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013 recante organizzazione comune del mercato dei prodotti agricoli e che abroga i regolamenti (CEE) n. 922/72, (CEE) n. 234/79, (CE) n. 1037/2001 e (CE) n. 1234/2007 del Consiglio entrato in vigore il 1 gennaio 2014; Visto il Decreto del Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali n del 10 agosto 2017 concernente OCM vino - Modalità attuative della misura promozione sui mercati dei paesi terzi, con il quale sono state definite le modalità attuative della misura Promozione, prevista all articolo 45 paragrafo 1, lettera b) del Regolamento (UE) n. 1308/2013 sopra citato; Visto il Decreto del Direttore Generale del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali del 29 settembre 2017 n recante OCM Vino -Misura Promozione sui mercati dei Paesi terzi - Avviso per la presentazione dei progetti campagna 2017/2018. Modalità operative e procedurali per l attuazione del Decreto del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali n del 10 agosto 2017 ; Vista la Deliberazione Giunta regionale n. 455 del 2 maggio 2017, avente per oggetto: Regolamento (UE) n. 1308/2013 OCM del settore vitivinicolo. Attivazione delle misure della promozione del vino sui mercati dei paesi terzi e della ristrutturazione e riconversione dei vigneti inseriti nel Programma Nazionale di sostegno per la campagna 2017/2018. Adozione delle disposizioni attuative della misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti per la campagna 2017/2018 e seguenti ; Visto in particolare il punto 1 della Deliberazione Giunta regionale n. 455/2017 sopra citata, in cui si dispone di destinare per la campagna 2017/2018 alla misura della promozione del vino sui mercati dei Paesi terzi la somma di Euro ,00 (ottomilionicentose ssantaseimilacentoquindici/00); Vista la Deliberazione Giunta regionale n del 9 ottobre 2017 avente per oggetto Regolamento (UE) n. 1308/ Disposizioni attuative della misura della promozione del vino sui mercati dei paesi terzi inserita nel Programma nazionale di sostegno del settore vitivinicolo per la campagna 2017/2018 con la quale si approvano le disposizioni attuative della misura; Visto il Decreto Dirigenziale n del 18 ottobre 2017 avente per oggetto Regolamento (UE) n. 1308/2013 -Misura della promozione del vino sui mercati dei Paesi terzi -Avviso alla presentazione dei progetti campagna 2017/2018. Modalità procedurali per l attuazione della Deliberazione Giunta regionale n del 9 ottobre 2017 ; Visto il decreto dirigenziale n del 28/02/2018 avente per oggetto OCM Vino - misura promozione sui mercati dei paesi terzi - Regolamento (UE) n. 1308/ Approvazione graduatoria definitiva dei progetti ammissibili e finanziabili annualità 2017/2018 e definizione nuovi importi del contributo ammissibile e finanziabile per Associazione Made in Tuscany e La Scheggiolla S.S. di Pagni Luciano e Guarini Maria Rosaria - Società agricola ; Visto il decreto dirigenziale n del 23 maggio 2018, avente per oggetto OCM Vino -Misura promozione sui mercati dei paesi terzi -Regolamento (UE) n. 1308/2013 Revisione della graduatoria definitiva dei progetti ammissibili, finanziabili e non finanziabili - annualità 2017/2018 adottata con decreto dirigenziale n del 28/02/2018 a seguito dei controlli precontrattuali effettuati da AGEA tramite Agecontrol ; Visto il decreto del Direttore Generale del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali n del 5 giugno 2018 con il quale il Ministero, per la sola Regione Toscana, dispone che, per i progetti di cui al decreto dirigenziale n. 7837/2018 sopra richiamato, per i quali i soggetti beneficiari non hanno ancora firmato i contratti con AGEA, il termine ultimo entro cui AGEA stipula i contratti con i beneficiari è fissato al 15 settembre 2018; Richiamato in particolare il comma 3 dell articolo 5 del Decreto Ministeriale n /2017 sopra citato, in cui si dispone quanto segue: - le attività di promozione oggetto del contributo, devono essere effettuate a decorrere dal primo giorno utile dell esercizio finanziario comunitario di pertinenza successivo al giorno di stipula del contratto con AGEA; - i beneficiari possono chiedere il pagamento

111 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 anticipato pari all 80% del contributo ammissibile, e conseguentemente a tale richiesta le attività di promozione devono essere in questo caso effettuate entro il 31 dicembre 2018; Vista la comunicazione del 06/07/2018 (agli atti del competente Settore della Giunta Regionale con protocollo n del 09/07/2018) del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali con la quale si evidenzia alla Regione Toscana che il termine ultimo entro cui i soggetti beneficiari possono stipulare apposito contratto con AGEA, è il 15 settembre 2018, consentendo di conseguenza alla Regione Toscana di adottare un atto finalizzato allo scorrimento della graduatoria dei beneficiari ammissibili al contributo, approvata con il decreto dirigenziale n. 7837/2018, sopra menzionato; 111 finanziabili, per un importo totale di Euro ,00 (per i quali è possibile liquidare un anticipo massimo dell 80% corrispondente a Euro ,00)\, sono state presentate n. 28 richieste di anticipo, per un importo complessivo di Euro ,01, corrispondente all 80% del contributo liquidabile; Ritenuto che le suddette risorse possano essere utilizzate pertanto per procedere ad un primo scorrimento della graduatoria adottata con decreto n. 7837/2018 sopra richiamato, riservandosi di disporre eventuali ulteriori scorrimenti qualora AGEA comunichi a questa Regione altre economie verificatesi a seguito di nuove richieste di anticipo presentate dai soggetti beneficiari toscani che ad oggi non si sono espressi in tal senso, avendo tempo fino al 30 agosto 2018 per farlo, come disposto dalla stessa AGEA; Vista la nota di AGEA dell 11/07/2018 pervenuta a questo Settore in data 12 luglio 2018 (PEC n del 11/07/2018) con la quale AGEA comunica al Settore competente che, sulla base delle richieste di anticipo pari all 80% pervenute da parte dei soggetti beneficiari toscani, le risorse resesi disponibili sulla misura della promozione, sono, allo stato attuale, pari ad Euro ,00, in quanto su n. 36 progetti toscani ritenuti ammissibili e Ritenuto pertanto di procedere ad un primo scorrimento della graduatoria adottata con decreto n. 7837/2018, ammettendo a finanziamento per la campagna 2017/2018 i seguenti soggetti beneficiari nel limite dell importo di Euro ,00 al momento disponibile: rinviando a successivi atti il completo finanziamento del Consorzio Tuscany & Co.(CUP 0047), in occasione di un eventuale secondo scorrimento della graduatoria; CUP Beneficiario contributo richiesto contributo ammesso CUP , ,60 CUP , ,37 CUP , ,03 TOTALE Considerato che sulla base delle modalità operative vigenti, le risorse destinate a questa misura, non transitano sul bilancio della Regione Toscana, in quanto per la misura della promozione vengono direttamente erogate dall Organismo Pagatore AGEA; Valutato che i contributi ammessi e finanziabili con l atto in oggetto non costituiscono Aiuti di Stato/De minimis in quanto rientrano nella normativa comunitaria di cui al Regolamento (UE) 1308/2013 sopra citato; , ,00 DECRETA 1) di procedere, per le motivazioni espresse in narrativa, ad un primo scorrimento della graduatoria adottata con decreto dirigenziale n del 23/05/2018, ammettendo a finanziamento per la campagna 2017/2018, i seguenti beneficiari, per gli importi indicati per ciascuno: SEGUE TABELLA

112 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 CUP Beneficiario contributo richiesto contributo ammesso CUP , ,60 CUP , ,37 CUP , ,03 TOTALE rinviando a successivi atti il completo finanziamento del Consorzio Tuscany & Co.(CUP 0047, in occasione di un eventuale secondo scorrimento della graduatoria; 2) di dare atto che la stipula dei contratti con AGEA da parte del capofila dei progetti ammessi a finanziamento deve avvenire entro il 15 settembre 2018, come previsto dal decreto ministeriale n del 05/06/2018, ed è subordinata agli esiti dei controlli precontrattuali previsti dalla normativa nazionale, a cura di AGEA tramite Agecontrol, sui progetti per i quali i controlli non sono stati ancora effettuati; 3) di rimandare ad un eventuale successivo atto un ulteriore scorrimento della graduatoria dei soggetti beneficiari, qualora si rendessero disponibili ulteriori risorse finanziarie destinate alla promozione; 4) di dare atto che sulla base delle modalità operative vigenti, le risorse finanziarie destinate alla misura della promozione del vino sui mercati dei paesi terzi, non transitano sul bilancio della Regione Toscana, in quanto per la misura della promozione le risorse comunitarie vengono direttamente erogate dall Organismo Pagatore AGEA; 5) di procedere alla trasmissione del presente atto al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, ad AGEA, ad Agecontrol ed alle aziende interessate. Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al TAR nei termini di legge, oppure, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, per soli motivi di legittimità, entro 120 giorni dalla data di notificazione, di comunicazione o di piena conoscenza comunque acquisita. Il presente atto è pubblicato in Amministrazione Trasparente ai sensi articolo 26 comma 2 Dlgs 33/2013. Il presente atto è pubblicato integralmente sul BURT ai sensi degli articoli 4, 5 e 5 bis della l.r. 23/2007 e sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell art. 18 della l.r. 23/2007. Il Dirigente Gennaro Giliberti , ,00 REGIONE TOSCANA Direzione Ambiente ed Energia Settore Sismica DECRETO 9 luglio 2018, n certificato il L.R. 58/ L. 77/ Finanziamento interventi di prevenzione sismica su edifici privati. Revoca di contrbitui assegnati con DD 5373/2018 e scorrimento graduatoria approvata con DD 13636/2017. Rimodulazione impegno di spesa. IL DIRIGENTE Vista la L.R. 16 ottobre 2009 n. 58 Norme in materia di prevenzione e riduzione del rischio sismico che prevede all art. 2 comma b), l erogazione di contributi per il miglioramento della sicurezza sismica del patrimonio edilizio esistente; Vista la Legge 24 giugno 2009 n. 77 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, recante interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici nella regione Abruzzo nel mese di aprile 2009 e ulteriori interventi urgenti di protezione civile, con la quale è stato istituito un Fondo per la prevenzione del rischio sismico, articolato su 7 annualità ( ); Viste le Ordinanze del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 52 del 20 febbraio 2013, n. 171 del 19 giugno 2014 e n. 293 del 26 ottobre 2015 relative rispettivamente alle annualità 2012, 2013 e 2014 del suddetto Fondo; Richiamata la Delibera di Giunta regionale del 19/12/2016, n L.77/2009 -Fondo Nazionale per la Prevenzione del Rischio Sismico - Definizione dei requisiti e dei criteri per l attribuzione delle risorse relative alle annualità per interventi di prevenzione sismica su edifici privati. Approvazione delle Direttive tecniche regionali D.1.11 ; Ricordato che con la sopra citata Delibera sono stati

113 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 individuati, come destinatari del Fondo, i Comuni in zona sismica 2; 113 quale sono stati finanziati gli interventi dal n. 47 al n. 187 di cui alla graduatoria in Allegato 2 al DD 13636/2017; Richiamata altresì la Delibera di Giunta regionale del 02/05/2017, n. 446 L.77/ Fondo Nazionale per la Prevenzione del Rischio Sismico - Finanziamenti a interventi di prevenzione sismica su edifici privati. DGRT 1321/2016: ulteriori specifiche per contributi concessi alle imprese ; Richiamata la Delibera di Giunta regionale del 11/06/2018, n. 623 con la quale sono state aggiornate le Direttive Tecniche regionali D.1.11; Dato atto che le citate Direttive regionali D.1.11 contengono le istruzioni generali illustrative dei criteri, modalità e fasi degli interventi di prevenzione sismica su edifici privati, e le modalità per l attivazione dei Comuni interessati, compreso il fac-simile del Bando tipo, al fine della predisposizione dei bandi da parte dei Comuni; Preso atto che i Comuni interessati, a seguito degli incontri preliminari tenuti con il competente Settore della Regione Toscana, hanno approvato i bandi pubblici di selezione, ai sensi degli artt. 14 delle citate Ordinanze CDPC e dell art. 5 delle citate direttive regionali D.1.11; Dato atto che i Comuni interessati hanno acquisito le domande dei soggetti privati valutando la completezza e la correttezza delle stesse e la veridicità delle dichiarazioni ivi riportate, ai sensi dell art. 5, comma 7, delle citate direttive regionali D.1.11; Dato atto che entro le scadenze previste dai singoli bandi comunali e dalle Direttive regionali D.1.11, sono state trasmesse alla Regione Toscana n. 672 domande di contributo, da parte di n. 77 Comuni, definendo per ciascun soggetto un punteggio e un relativo contributo sulla base dei criteri e modalità previste dalle Ordinanze e dalle direttive regionali D.1.11 e sulla base delle dichiarazioni rese; Visto il decreto dirigenziale n del 20/09/2017, con il quale è stata approvata la graduatoria degli edifici privati ammissibili al contributo in cui sono riportati il punteggio e il contributo assegnabile e che prevede la possibilità di scorrere tale graduatoria in seguito a nuove disponibilità di risorse per le medesime finalità; Visto il Decreto n del 28/03/2018 con il quale sono stati finanziati i primi 46 interventi ammissibili a contributo individuati nella graduatoria di cui all Allegato 2 al DD 13636/2017; Visto inoltre il Decreto n del 08/05/2018 con il Viste le rinunce dei seguenti privati, - Romiti Michele, Comune di Pontremoli, per Euro ,00, - Nardi Isio, Comune di Fivizzano, per Euro 9.500,00, - Andreani Maria Lucia, Comune di Tresana, per Euro 9.500,00 comunicate a questo settore dai rispettivi Comuni, come da documentazione agli atti; Ritenuto pertanto di revocare i contributi assegnati con DD 5373/2018 al Comune di Pontremoli per la somma di Euro ,00, e al Comune di Tresana per la somma di Euro 9.500,00 in seguito alle rinunce all intervento da parte rispettivamente di Romiti Michele e Andreani Maria Lucia; Ritenuto inoltre di ridurre il contributo assegnato con DD 5373/2018 al Comune di Fivizzano da Euro ,00 a ,00 per la rinuncia all intervento di Nardi Isio per l importo di Euro 9.500,00; Ritenuto di utilizzare tali economie, derivanti dalle rinunce di cui ai punti precedenti ed ammontanti ad un totale di Euro ,00, in parte per lo scorrimento della graduatoria approvata in allegato 2 al DD 13636/2017, finanziando l intervento posto al n. 188 della graduatoria stessa, corrispondente a Monti Valentina, nel Comune di Sansepolcro per l importo di Euro ,00, ed economizzando la rimanente parte, pari ad Euro ,00 rendendoli disponibili sul cap /U del bilancio 2018 per eventuali ulteriori scorrimenti della medesima graduatoria; Dato atto che secondo quanto previsto all art. 10 delle Direttive D.1.11 approvate con DGRT 1321/2016, la Regione provvede a trasferire ai Comuni le risorse per stati di avanzamento, in relazione al numero degli interventi finanziati nei rispettivi territori e ai relativi importi afferenti, mentre spetta ai Comuni l erogazione dei contributi ai proprietari per somme corrispondenti agli stati di avanzamento dei lavori; Ritenuto pertanto di rimodulare l impegno n assunto sul cap /2018 con DD 5373/2018 nel seguente modo: - annullare la partita assunta a favore del Comune di Pontremoli ( ) per Euro ,00 - annullare la partita assunta a favore del Comune di Tresana ( ) per Euro 9.500,00 - ridurre di Euro 9.500,00 la partita assunta a favore del Comune di Fivizzano ( ) - aumentare di Euro ,00 la partita assunta a favore del Comune di Sansepolcro ( ) per il

114 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 finanziamento dell intervento al n. 188 della graduatoria approvata con DD 13636/2017; Ritenuto inoltre di provvedere sull impegno 3055/2018, rimodulato come indicato al precedente punto, alla liquidazione al Comune di Sansepolcro dell importo di Euro ,00, corrispondente al primo acconto pari al 30% della somma ad esso attribuita con il presente atto, mediante accredito sulla contabilità speciale intestata all Ente; Dato atto che le ulteriori liquidazioni dei contributi avverranno con successivi atti di liquidazione ai sensi degli artt. 44 e 45 del Regolamento approvato con D.P.G.R. n.61/r del 19/12/2001 e ss.mm.ii.; Ritenuto di informare il Comune di Sansepolcro affinché notifichi il presente atto al soggetto beneficiario ammesso a contributo, anche ai sensi della decorrenza dei termini per la presentazione del progetto di cui all art. 14 comma 6 delle citate Ordinanze; Ritenuto inoltre di specificare che la suddetta tempistica per la presentazione del progetto esecutivo al Comune e al Settore regionale competente per il rilascio dell autorizzazione prevista dal D.P.R. 380/01 e dalla L.R. 65/14, di cui agli artt. 14 comma 6 delle citate Ordinanze CDPC e 7 delle Direttive regionali D.1.11, decorrerà dalla pubblicazione sul B.U.R.T. del presente atto; Vista la L.R. 36/2001 e ss.mm.ii. sull ordinamento contabile della Regione Toscana e il relativo regolamento di attuazione approvato con DPGRT. n. 61/R del 19/12/2001 e ss.mm.ii.; Visto il D.Lgs 118/2011 Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e di l oro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n. 42 ; Vista la L.R. 78 del 27/12/ Legge di stabilità per l anno 2018; Vista la L.R. n. 79 del 27/12/2017 Bilancio di previsione finanziario ; Vista la DGRT n. 2 del 08/01/2018 Approvazione del documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione finanziario e del bilancio finanziario gestionale ; DECRETA 1. di prendere atto delle seguenti rinunce al contributo assegnato con precedente DD 5373/2018: - Romiti Michele, Comune di Pontremoli, per Euro ,00, - Nardi Isio, Comune di Fivizzano, per Euro 9.500,00, - Andreani Maria Lucia, Comune di Tresana, per Euro 9.500,00 per un totale di Euro ,00; 2. di scorrere la graduatoria approvata in Allegato 2 al DD 13636/2017, finanziando l intervento posto al n. 188 della graduatoria stessa, corrispondente a Monti Valentina nel Comune di Sansepolcro per l importo di Euro ,00; 3. di rimodulare l impegno n assunto sul cap /2018 con DD 5373/2018 nel seguente modo: - annullare la partita assunta a favore del Comune di Pontremoli ( ) per Euro ,00 - annullare la partita assunta a favore del Comune di Tresana ( ) per Euro 9.500,00 - ridurre di Euro 9.500,00 la partita assunta a favore del Comune di Fivizzano ( ) - aumentare di Euro ,00 la partita assunta a favore del Comune di Sansepolcro ( ) per il finanziamento dell intervento al n. 188 della graduatoria approvata con DD 13636/2017; 4. di economizzare l importo residuo di Euro ,00 derivante dalle rinunce di cui al precedente punto 1, sull impegno 3055 assunto sul cap con DD 5373/2018, rendendolo disponibile sul cap /U del bilancio 2018 per eventuali ulteriori scorrimenti della medesima graduatoria; 5. di liquidare sull impegno 3055/2018, la somma di Euro ,00 al Comune di Sansepolcro, corrispondente al primo acconto pari al 30% della somma ad esso attribuita con il presente atto, mediante accredito sulla contabilità speciale intestata all Ente; 6. di disporre che ulteriori liquidazioni del contributo al Comune avverranno con successivi atti di liquidazione ai sensi degli artt. 44 e 45 del Regolamento approvato con D.P.G.R. n. 61/R del 19/12/2001 e ss.mm.ii. e secondo le modalità stabilite con DD 5373/2018; 7. di notificare ai Comuni di Pontremoli, Fivizzano, Tresana e Sansepolcro il presente atto affinché informino i rispettivi soggetti interessati; Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al TAR nei termini di legge. Il presente atto è pubblicato in Amministrazione Trasparente ai sensi articolo 26 comma 2 Dlgs 33/2013.

115 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Il presente atto è pubblicato integralmente sul BURT ai sensi degli articoli 4, 5 e 5 bis della l.r. 23/2007 e sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell art. 18 della l.r. 23/2007. Il Dirigente Franco Gallori REGIONE TOSCANA Direzione Istruzione e Formazione Settore Programmazione in Materia di IEFP, Apprendistato, Tirocini, Formazione Continua, Terr. e Ind. Uff. Reg. Grosseto Livorno DECRETO 28 giugno 2018, n certificato il Approvazione Indicazioni operative e procedure per la realizzazione dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) da parte degli Istituti Professionali di Stato (IPS) per il conseguimento del diploma professionale - Annualità 2018/2019. IL DIRIGENTE Visti: - il decreto legislativo n. 76 del recante Definizione delle norme generali sul diritto-dovere all istruzione e alla formazione, a norma dell art. 2, comma 1, lettera c), delle legge 28 marzo 2003, n. 53 ; - il decreto legislativo n. 226 del recante Norme generali e livelli essenziali delle prestazioni relativi al secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione, a norma dell articolo 2 della legge 28 marzo 2003, n. 53, con particolare riferimento alla disciplina dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale contenuta nel Capo III; - la Legge n. 296 del (Legge Finanziaria 2007) e in particolare dell art. 1, commi 622, 624, 632 e successivo DM n. 139/2007 concernente l obbligo d istruzione; - il decreto del Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca 15 giugno 2010, di recepimento dell Accordo sancito in sede di Conferenza Stato-Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano il 29 aprile 2010, repertorio atti n. 36/CSR, riguardante il primo anno di attuazione -anno scolastico e formativo dei percorsi di istruzione e formazione professionale, a norma dell articolo 27, comma 2, del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226, nonché l elenco delle 21 figure professionali relative alle qualifiche di durata triennale contenuto nell Allegato 1 al medesimo Accordo; - l Intesa in merito all adozione delle Linee Guida di cui all art. 13, comma 1-quinquies della Legge n. 40/2007, sottoscritta in sede di Conferenza Unificata in 115 data 16 dicembre 2010, unitamente all Allegato A e alle Tabelle 1, 2 e 3 annessi all Intesa medesima; - l accordo sancito in Conferenza Unificata del 27 luglio 2011, repertorio atti n. 66/CU, riguardante la definizione delle aree professionali relative alle figure nazionali di riferimento dei percorsi di istruzione e formazione professionale di cui al decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226; - il decreto del Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca 11 novembre 2011, di recepimento dell accordo in Conferenza Stato-Regioni del 27 luglio 2011, repertorio atti n. 137/CSR, riguardante gli atti necessari al passaggio al nuovo ordinamento dei percorsi di istruzione e formazione professionale di cui al decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226, unitamente ai relativi allegati; - il decreto del Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca 23 aprile 2012, di recepimento dell Accordo in Conferenza Stato/Regioni del 19 gennaio 2012, repertorio atti n. 21/CSR, tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano, riguardante l integrazione del Repertorio nazionale delle figure di riferimento per l offerta formativa del sistema di istruzione e formazione professionale, approvato con l Accordo in Conferenza Stato-Regioni del 27 luglio 2011; - il D.Lgs. n.13 del Definizione delle norme generali e dei livelli essenziali delle prestazioni per l individuazione e validazione degli apprendimenti non formali e informali e degli standard minimi di servizio del sistema nazionale di certificazione delle competenze, a norma dell art. 4, commi 58 e 68, della legge 28 giugno 2012, n. 92 ; - il decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell istruzione, dell università e delle ricerca, del 30 giugno 2015, recante la definizione di un quadro operativo per il riconoscimento a livello nazionale delle qualificazioni regionali e delle relative competenze, nell ambito del Repertorio nazionale dei titoli di istruzione e formazione e delle qualificazioni professionali di cui all articolo 8 del decreto legislativo 16 gennaio n. 13; - la legge n.107 del recante la Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti ; - l Accordo sul progetto sperimentale recante Azioni di accompagnamento, sviluppo e rafforzamento del sistema duale nell ambito dell Istruzione e Formazione Professionale, proposto dal MLPS e successivamente perfezionato nel corso di diversi incontri tecnici e politici con le Regioni e Province autonome sottoscritto il 24 settembre 2015 in sede di Conferenza Stato - Regioni; - il decreto legislativo n. 61 del recante la Revisione dei percorsi dell istruzione professionale nel rispetto dell articolo 117 della Costituzione, nonché

116 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 raccordo con i percorsi dell istruzione e formazione professionale, a norma dell articolo 1, commi 180 e 181, lettera d), della legge 13 luglio 2015, n. 107 :. l Intesa in Conferenza Stato - Regioni del 8 marzo 2018 sullo schema di decreto del Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, di concerto con il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro dell economia e delle finanze, recante la definizione dei criteri generali per favorire il raccordo tra il sistema di istruzione professionale e il sistema di istruzione e formazione professionale e per la realizzazione, in via sussidiaria, di percorsi di istruzione e formazione professionale per il rilascio della qualifica e del diploma professionale di cui all articolo 7, comma 1, del decreto legislativo n. 61/2017; - il Programma Regionale di Sviluppo , adottato con Risoluzione del Consiglio Regionale n. 47 del ; - la Legge Regionale n. 32/2002 Testo unico in materia di educazione, istruzione, orientamento, formazione professionale e lavoro ; - il Regolamento di Esecuzione della L.R. 32/2002 approvato con DGR n. 787 del ed emanato con decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 47/R del e s.m.i; - la Legge Regionale 7 gennaio 2015, n. 1 (Disposizioni in materia di programmazione economica e finanziaria regionale e relative procedure contabili. Modifiche alla l.r. 20/2008); - il Documento di economia e finanza regionale 2018 (DEFR) approvato con Deliberazione del Consiglio Regionale n. 77/2017; - la Deliberazione della Giunta Regionale n. 968 del (come integrata dalla Deliberazione della Giunta Regionale n del ), che approva la direttiva regionale in materia di accreditamento; - la DGR 532/09, che approva il disciplinare per l attuazione del sistema regionale delle competenze previsto dal Regolamento di esecuzione della LR 32/2002, e s.m.i; - la Deliberazione della Giunta Regionale n.738 del e smi che approva i criteri per la programmazione dell offerta formativa e del dimensionamento della rete scolastica nell ambito della programmazione regionale in materia per l anno scolastico 2018/2019; - la Deliberazione della Giunta Regionale n del che approva il piano regionale dell offerta formativa e del dimensionamento della rete scolastica per l anno scolastico 2018/2019, e in particolare l allegato L che approva il Piano Territoriale IeFP; - la Deliberazione della Giunta Regionale n. 538 del che approva l Accordo tra la Regione Toscana e l Ufficio Scolastico Regionale per la realizzazione dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) in regime di sussidiarietà da parte degli Istituti Professionali (IP) statali della Regione Toscana, ai sensi dell art. 7 comma 2 del D.Lgs. 13 aprile 2017, n Annualità 2018/2019 e 2019/2020; - la Deliberazione della Giunta Regionale n. 539 del che approva le Linee guida per la realizzazione dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale ed elementi essenziali per l apertura delle procedure di evidenza pubblica ai sensi della Decisione GR 4/2014 -Anni 2018/2019 e 2019/2020, con la quale sono state assunte le prenotazioni generiche di spesa per l attuazione degli interventi formativi di Istruzione e Formazione Professionale; - la Deliberazione della Giunta Regionale n. 714 del che approva le le Linee guida per la realizzazione dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale ed elementi essenziali per l apertura delle procedure di evidenza pubblica ai sensi della Decisione GR 4/ Anni 2018/2019 e 2019/ Modifica ; Ritenuto opportuno, coerentemente con le Linee guida sopra citate, approvare le Indicazioni operative e procedure per la realizzazione dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) da parte degli Istituti Professionali di Stato (IPS) per il conseguimento del diploma professionale - Annualità 2018/2019, di cui all Allegato A), parte integrante e sostanziale del presente atto; Ritenuto pertanto opportuno assumere le prenotazioni specifiche di spesa sui pertinenti capitoli di bilancio di previsione 2018/2020 a copertura della cifra complessiva di Euro ,00 (Euro trecentocinquantamila/00) riducendo contestualmente e del medesimo importo le prenotazioni generiche assunte con DGR 539/2018 secondo la seguente articolazione: Capitolo Prenotazione generica , ,00 Totale ,00; Richiamato il D.Lgs. 23 giugno 2011 n. 118 Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42 ; Richiamato altresì il Regolamento di Contabilità D.P.G.R. n. 61/R del 19/12/2011 e ss.mm.ii. in quanto com patibile con il D.Lgs. n. 118/2011; Vista la Legge Regionale 27/12/2017 n. 79, che approva il Bilancio di Previsione ; Vista la deliberazione di Giunta regionale n. 2 del , recante Approvazione del Documento

117 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione finanziario e del Bilancio Finanziario Gestionale ; DECRETA 1. di approvare le Indicazioni operative e procedure per la realizzazione dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) da parte degli Istituti Professionali di Stato (IPS) per il conseguimento del diploma professionale - Annualità 2018/2019, di cui all Allegato A), parte integrante e sostanziale del presente atto; 2. di assumere le prenotazioni specifiche di spesa sui pertinenti capitoli di bilancio di previsione 2018/2020 a copertura della cifra complessiva di Euro ,00 (Euro trecentocinquantamila/00) riducendo contestualmente e del medesimo importo le prenotazioni generiche assunte con DGR 539/2018 secondo la seguente articolazione: Capitolo Prenotazione generica , ,00 Totale ,00; di dare atto che il successivo impegno delle risorse finanziarie coinvolte è comunque subordinato ai vincoli derivanti dalle norme in materia di pareggio di bilancio, nonché dalle disposizioni operative stabilite dalla Giunta regionale in materia. Il presente atto è pubblicato in Amministrazione Trasparente ai sensi articolo 26 comma 1 Dlgs 33/2013. Il presente atto è pubblicato integralmente sul BURT ai sensi degli articoli 4, 5 e 5 bis della l.r. 23/2007 e sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell art. 18 della l.r. 23/2007. Il Dirigente Guido Cruschelli SEGUE ALLEGATO

118 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

119 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

120 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 REGIONE TOSCANA Direzione Urbanistica e Politiche Abitative Settore Politiche Abitative DECRETO 10 luglio 2018, n certificato il Legge regionale 29 dicembre 2010 n. 65 e successive modificazioni ed integrazioni - articoli 118 bis e 118 ter. Deliberazioni della Giunta regionale n del Misure a sostegno dell autonomia abitativa dei giovani. Contributo al pagamento del canone di locazione. Approvazione della graduatoria delle domande degli ammessi a contributo, delle domande idonee ma non ammesse a contributo e delle domande escluse. IL DIRIGENTE Vista la Legge regionale 29 dicembre 2010, n. 65 (Legge finanziaria per l anno 2011), e in particolare il Capo I bis del Titolo VII, inserito dalla Legge regionale 29 giugno 2011, n. 25, così come modificata dalla Legge regionale 27 dicembre 2012 recante disposizioni in materia di interventi di sostegno finanziario all autonomia abitativa dei giovani di età compresa tra diciotto e trentaquattro anni, con priorità alla fascia fra trenta e trentaquattro, al fine di favorire la loro emancipazione dalla famiglia di origine, sia attraverso soluzioni abitative singole, sia attraverso soluzioni abitative che prevedono altre forme di convivenza ; si dispone che all assegnazione dei contributi si accede a seguito di bandi pubblici regionali, anche articolati su più finestre annuali, sulla base di una graduatoria definita secondo i criteri specificati nel bando ; Preso atto che l art. 118 bis e il comma 1 dell art. 118 ter della richiamata legge regionale definiscono i requisiti dei giovani destinatari del contributo; Rilevato altresì che lo stesso art. 118 ter, al comma 2 stabilisce che ai fini della concessione del contributo costituiscono criteri di priorità la presenza di uno o più figli e la situazione di monoparentalità. A parità di condizioni previste dal periodo precedente, costituisce titolo di preferenza la condizione di disabilità di cui alla legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge-quadro per l assistenza, l integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate) ; Rilevato che con deliberazione della Giunta regionale n del sono definite le modalità operative di accesso e di erogazione del contributo e fissati gli indirizzi per la predisposizione del bando, in particolare per quanto concerne i requisiti specifici dei destinatari del contributo e l ammontare del contributo medesimo da assegnare in rapporto alle fasce di reddito ed alla presenza di figli; Visto il decreto dirigenziale n. 529 del con il quale si approva il bando regionale relativo alla misura in oggetto; Visto l art. 118 ter della medesima legge che prevede, nell ambito degli interventi sopra indicati, una specifica misura concernente l erogazione di contributi di sostegno al pagamento del canone di locazione; Rilevato che al comma 5 del citato articolo 118 ter Visto l art. 6 del citato decreto dirigenziale 529/2018 laddove è stabilito che l ammontare del contributo al pagamento del canone di locazione è articolato da un minimo di ad un massimo di euro all anno in rapporto alla presenza di figli e al reddito dei destinatari così come segue: Ricordato che, ai sensi del sopra citato decreto, il contributo è concesso nello stesso importo per la durata di tre anni, è attribuito seguendo l ordine delle domande stabilito nella graduatoria ed è erogato, a seguito della presentazione del contratto di locazione registrato a norma di legge, entro 180 giorni dalla data di adozione del presente atto di approvazione della suddetta graduatoria; Visto inoltre l art. 7 del bando che stabilisce che le domande siano collocate in graduatoria secondo le modalità e criteri di priorità sotto elencati: 1 - almeno uno dei giovani richiedenti abbia un età compresa fra 30 e 34 anni; 2 - nel seguente ordine di precedenza: a) nucleo monoparentale con figli (si intende il nucleo costituito da un solo genitore con uno o più figli conviventi a carico) b) richiedenti con figli c) richiedenti senza figli A parità di condizioni costituisce titolo di preferenza la condizione di disabilità di cui alla legge 5 febbraio 1992 n. 104; 3 - per i nuclei monoparentali le domande sono a loro volta ordinate in base al maggior numero dei figli; a parità di numero di figli sono disposte in base al titolo di

121 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 preferenza di cui al punto precedente e successivamente in ordine crescente di reddito; in caso di ulteriore parità si procede mediante sorteggio; 4 - le domande dei richiedenti con figli sono ordinate in base al maggior numero dei figli; a parità di numero di figli sono disposte in base al titolo di preferenza di cui al punto 2 e successivamente collocate secondo il seguente ordine di precedenza: a) coppia coniugata, persone unite civilmente, conviventi di fatto ai sensi della legge 76/2016, coppia convivente more uxorio; b) coppia costituita da giovani che provengono da due distinti nuclei familiari di origine; c) persone singole, comprese coloro per le quali sia stata pronunciata separazione giudiziale o sia intervenuta l omologazione della separazione da parte del Tribunale; d) due o più giovani non legati da rapporti di parentela, non compresi nelle definizioni di cui alle lettere a) e b), intenzionati a costituire una solidale coabitazione e a condividere gli oneri e le responsabilità riguardanti la locazione e la complessiva conduzione dell alloggio; 5 - le domande così ordinate sono quindi disposte in graduatoria secondo l ordine crescente di reddito; in caso di ulteriore parità si procede mediante sorteggio; 6 - alle domande dei richiedenti senza figli si applicano le modalità e i criteri sopra indicati; 7 - con gli stessi criteri sopra stabiliti la graduatoria comprende infine le domande dei giovani aventi un età compresa fra 18 e 29 anni compiuti; Preso atto che il citato decreto 529/2018 stabilisce che la graduatoria sia approvata con decreto dirigenziale e pubblicata sul BURT (Bollettino Ufficiale della Regione Toscana) nonché consultabile sul portale it; Rilevato che a fronte del suddetto bando sono state presentate n domande; 121 Visto l art del bando dove è stabilito che nel caso in cui i richiedenti inseriti in graduatoria rilevino che i seguenti dati dichiarati nella propria domanda: - fascia di età - composizione del nuovo nucleo familiare che intende scindersi da quello d origine ( categoria ) - numero dei figli -fascia di reddito personale - condizione di disabilità di cui alla legge 5 febbraio 1992 n. 104 (legge quadro per l assistenza, l integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate). Non siano corrispondenti a quelli riportati nella graduatoria medesima, devono presentare osservazione in forma scritta entro 20 (venti) giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria medesima sul BURT. Negli stessi termini gli esclusi dal contributo possono presentare documentate osservazioni qualora ritengano infondato il motivo di esclusione. L osservazione deve essere in forma scritta e inviata utilizzando le modalità indicate all art. 14 del bando medesimo. In assenza di osservazione o di osservazione pervenuta oltre il suddetto termine di 20 giorni la Regione non riconosce né attribuisce il contributo o un maggior contributo. La suddetta osservazione non può modificare o integrare la dichiarazione contenuta nella domanda presentata ; Considerato che con decreto n. 529 del è stata prenotata la somma di euro ,00 sul capitolo di spesa degli esercizi finanziari 2018, 2019 e 2020; Visto l art. 7.7 del bando laddove è stabilito che: fino ad esaurimento delle risorse disponibili stabilite dal provvedimento di approvazione del presente bando il contributo è assegnato seguendo l ordine delle domande stabilito in graduatoria ; Rilevato inoltre che i competenti uffici del Settore politiche abitative hanno svolto l istruttoria delle domande sulla base delle dichiarazioni rese dagli interessati e che l esito di detta istruttoria ha determinato la suddivisione delle domande così come segue: - n domande idonee; - n. 231 domande escluse; - n. 9 domande ritirate dai rispettivi richiedenti e segnatamente quelle contrassegnate dai numeri 10059, 10088, 10217, 10670, 10836, 10977, 11448, e 11727; Rilevato altresì che è pervenuta documentazione parziale da parte di n. 20 (venti ) soggetti senza il prescritto modulo di domanda e che pertanto gli uffici del Settore non sono stati posti nella condizione di svolgere l ordinaria istruttoria; Rilevato altresì che per l ammissione a contributo di tutte le domande idonee le risorse disponibili non risultano sufficienti, si è proceduto, seguendo l ordine ed i criteri previsti dall art. 7 del bando, alla formazione della graduatoria sulla base della quale sono fin d ora ammissibili a finanziamento le domande ordinate nella graduatoria medesima dalla posizione n. 1 alla posizione n. 661 compresa, per un importo per la prima annualità di euro ,00 e di euro ,00 per le due annualità successive, per un importo complessivo di euro ,00; Constatato che, ai sensi dell art. 7 del bando, occorre ordinare mediante sorteggio le successive 122 domande in condizione di parità, presentate da persone singole, di età compresa fra 18 e 29 anni, senza figli e con reddito zero al fine di:

122 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N ammettere a finanziamento le prime 20 domande estratte e comunque fino alla concorrenza delle risorse disponibili; - stabilire l ordine di priorità delle restanti domande aventi le stesse caratteristiche nell eventualità che si determino le condizioni per lo scorrimento di cui all art del bando; Ritenuto che, per mettere in condizione i richiedenti interessati di assistere alle operazioni di sorteggio, sia opportuno dare loro un congruo preavviso circa la data del suo svolgimento, fissandolo, in forma pubblica, per il giorno 19 settembre, alle ore 10,30 presso il Consiglio Regionale della Toscana, Auditoriun G. Spadolini, Via Cavour n. 4, Firenze. Ritenuto di conseguenza di predisporre i seguenti allegati che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente provvedimento: 1. allegato A) - graduatoria domande ammesse, ordinate secondo i predetti criteri e con l indicazione, per ciascuna di esse, del corrispondente importo del contributo erogabile sia su base annua sia rapportato alla durata di tre anni, fino alla domanda collocata alla posizione n. 661; 2. allegato B) - domande idonee ma non ammesse a contributo, ivi comprese n. 122 domande da sottoporre a sorteggio, ferma restando l eventualità di cui al punto 7.10 del bando (ammissibilità a contributo a seguito di scorrimento); 3. allegato C) domande escluse per le motivazioni indicate a fianco di ciascuna di esse; 4. allegato D) - elenco dei nominativi che hanno trasmesso documentazione parziale ( ISEE, DSU, documento d identità ) senza il prescritto modulo di domanda e pertanto non valutabili; Accertato che l inserimento in graduatoria delle domande ammesse a contributo, alla luce del corrispondente importo del contributo erogabile sia su base annua sia rapportato alla durata di tre anni, comporta una spesa di euro ,00 per la prima annualità 2018 e di euro ,00 per le due annualità successive, per un importo complessivo di euro ,00; Ritenuto pertanto, in attuazione della legge regionale 65/2010, articoli 118 bis e 118 ter e di quanto stabilito dalle deliberazioni della Giunta regionale n del , di approvare la graduatoria delle domande ammesse, l elenco delle domande idonee ma non ammissibili a contributo e l elenco di quelle escluse; Ritenuto di dover impegnare l importo di euro ,00 sul capitolo di spesa del Bilancio Finanziario Gestionale , esercizio 2018, pari alla prima annualità 2018, a favore dei beneficiari indicati nell allegato A), parte integrante e sostanziale del presente decreto; Ritenuto di dover impegnare l importo di euro ,00 sul capitolo di spesa del Bilancio Finanziario Gestionale , esercizio 2019, pari alla seconda annualità 2019, a favore dei beneficiari indicati nell allegato A), parte integrante e sostanziale del presente decreto; Ritenuto di dover impegnare l importo di euro ,00 sul capitolo di spesa del Bilancio Finanziario Gestionale , esercizio 2020, pari alla terza annualità 2020, a favore dei beneficiari indicati nell allegato A), parte integrante e sostanziale del presente decreto; Preso atto che tali contributi non sono soggetti alla ritenuta d acconto di cui all art. 28 del D.P.R. 600/73; Vista la D.G.R. n. 2 del Approvazione del Documento Tecnico di accompagnamento al Bilancio di Previsione finanziario e del Bilancio Finanziario Gestionale ; DECRETA 1. di approvare, quali parti integranti e sostanziali del presente atto, i seguenti allegati: allegato A) - graduatoria delle domande ammesse, ordinate secondo i criteri riportati in narrativa e con l indicazione, per ciascuna di esse, del corrispondente importo del contributo erogabile calcolato sia su base annua sia rapportato alla durata di tre anni, fino alla domanda collocata alla posizione n. 661; allegato B) - elenco domande idonee ma non ammesse a contributo ivi comprese 122 da sottoporre a sorteggio; allegato C) - elenco delle domande escluse per le motivazioni indicate a fianco di ciascuna di esse; 2. di prendere atto che: - le domande rubricate coi numeri 10059, 10088, 10217, 10670, 10836, 10977, 11448, e sono state ritirate dai rispettivi richiedenti; - i nominativi di cui all allegato D) hanno trasmesso documentazione parziale ( ISEE, DSU, documento d identità ) senza il prescritto modulo di domanda e pertanto non risultano valutabili; 3. di stabilire che le operazioni di sorteggio in forma pubblica si terranno il giorno 19 settembre, alle ore presso il Consiglio Regionale della Toscana, Auditoriun Giovanni Spadolini, Via Cavour n. 4, Firenze. 4. di stabilire che la pubblicazione sul BURT del

123 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 presente atto costituisce notifica agli interessati, compresa da data e il luogo di svolgimento del sorteggio di cui al precedente punto 3, e che gli allegati di cui ai precedenti punti 1. e 2. siano altresì consultabili sul portale www. giovanisi.it; 5. di stabilire che dalla data di pubblicazione sul BURT del presente atto decorrono il termine di 20 (venti) giorni per presentare osservazioni ai sensi dell art. 7.9 del bando; 123 imputando l importo alla prenotazione n assunta con decreto dirigenziale n. 529 del ; 9. di disporre che all erogazione e liquidazione dei contributi si provvede con successivi atti, ai sensi dell art. 12 del bando regionale, con la procedura prevista dell art. 44 del Regolamento di attuazione, approvato con decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61/R del , in quanto compatibile con il d.lgs. 118/2011 e con i principi contabili generali e applicati ad esso allegati; 6. di impegnare sul capitolo di spesa del Bilancio Finanziario Gestionale , esercizio 2018, la somma di euro ,00 pari alla prima annualità 2018, a favore dei beneficiari indicati nell Allegato A), imputando l importo alla prenotazione n assunta con decreto dirigenziale n. 529 del ; 7. di impegnare sul capitolo di spesa del Bilancio Finanziario Gestionale , esercizio 2019, la somma di euro ,00 pari alla seconda annualità 2019, a favore dei beneficiari indicati nell Allegato A), imputando l importo alla prenotazione n assunta con decreto dirigenziale n. 529 del ; 8. di impegnare sul capitolo di spesa del Bilancio Finanziario Gestionale , esercizio 2020, la somma di euro ,00 pari alla terza annualità 2020, a favore dei beneficiari indicati nell Allegato A), 10. di stabilire che con successivo provvedimento, a seguito dell esito delle citate operazioni di sorteggio, saranno ammesse a contributo le prime venti domande estratte e di conseguenza sarà impegnata la differenza fra la somma prenotata con decreto n. 529 del e quella che si impegna col presente atto. Il presente atto è pubblicato in Amministrazione Trasparente ai sensi articolo 26 comma 2 Dlgs 33/2013. Il presente atto è pubblicato integralmente sul BURT ai sensi degli articoli 4, 5 e 5 bis della l.r. 23/2007 e sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell art. 18 della l.r. 23/2007. Il Dirigente Giovanni D Agliano SEGUONO ALLEGATI

124 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

125 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

126 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

127 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

128 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

129 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

130 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

131 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

132 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

133 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

134 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

135 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

136 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

137 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

138 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

139 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

140 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

141 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

142 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

143 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

144 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

145 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

146 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

147 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

148 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

149 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

150 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

151 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

152 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

153 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

154 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

155 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

156 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

157 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

158 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

159 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

160 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

161 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

162 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

163 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

164 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

165 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

166 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

167 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

168 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

169 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

170 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 REGIONE TOSCANA Direzione Cultura e Ricerca Settore Diritto allo Studio Universitario e Sostegno alla Ricerca DECRETO 4 luglio 2018, n certificato il POR FSE 2014/20 - Dottorati Pegaso scorrimento graduatoria progetti. IL DIRIGENTE Richiamato il Regolamento (CE) n del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013 relativo al FSE e recante abrogazione del precedente Regolamento (CE) n. 1081/2006; Richiamato il Regolamento (CE) n del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante disposizioni generali sul FESR, sul FSE, e sul Fondo di coesione e che abroga il Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio; Vista la legge regionale del 26 luglio 2002, n. 32 Testo unico della normativa della Regione Toscana in materia di educazione, istruzione, orientamento, formazione professionale e lavoro e sue modifiche; Vista la decisione della Commissione europea C (2014) n con la quale si approva il POR FSE 2014/20 della Regione Toscana; Richiamata la delibera della giunta 17 del 2015 di presa d atto della Decisione della Commissione europea di cui sopra; Richiamata la delibera della giunta 358 del 2018 con la quale è stato adottato il vigente Piano attuativo di dettaglio (PAD) del POR obiettivo ICO FSE 2014/20 della Regione Toscana; Visto il Documento di economia e finanza regionale 2018, approvato con la DCR 77 del 27/09/2017; Richiamata la nota di aggiornamento programmatico DEFR 2018 adottata dal consiglio regionale con delibera n. 97 del 20 dicembre 2017; Vista la DGR n. 90 del 5 febbraio 2018 con la quale la Giunta regionale ha approvato gli elementi essenziali dell avviso POR FSE 2014/20 - Corsi di Dottorato realizzati in rete - Borse Pegaso anno 2018 e prenotato le risorse per un totale di ,00 a valere sui capitoli a titolarità del Settore DSU e sostegno alla ricerca 61844, 61845, 61846, annualità 2018, 2019 e 2020; Richiamata la decisione n. 3 del 5 febbraio 2018 che approva il cronoprogramma degli interventi a finanziamento FSE che ricomprende il presente intervento Pegaso 2018; Vista la DGR n. 684 del 25 giugno 2018 con la quale la Giunta regionale ha approvato una integrazione al budget per l attuazione dell avviso POR FSE 2014/20 - Corsi di Dottorato realizzati in rete - Borse Pegaso anno 2018 per un importo pari a euro ,00 e che tale integrazione del budget sarà inserita nel cronoprogramma di cui alla decisione 3 del 5/2/2018, attualmente in corso di aggiornamento; Vista la Delibera della Giunta regionale n. 1343/2017 che approva le Procedure di gestione degli interventi formativi oggetto di sovvenzioni sul POR FSE 2014/20 per quanto pertinente alla presente azione; Richiamato il DD 2409/2018 e ssmm con il quale è stato adottato l Avviso regionale Borse di dottorato Pegaso - Corsi realizzati in rete fra Università, Istituti universitari ed Enti di ricerca in collegamento con imprese AA 2018/19 ciclo XXXIV e assunto le relative prenotazioni specifiche; Richiamato il DD 9923 del 14 giugno 2018 con il quale è stata approvata la graduatoria dei progetti Dottorato Pegaso 2018 (allegato A) e finanziati 14 progetti per un importo complessivo pari a euro ,00 (allegato B); Ricordato che due progetti inseriti in graduatoria a pari punteggio, pur risultando finanziabili in quanto hanno superato il punteggio minimo di 55, non sono stati finanziati per insufficienza del budget disponibile; Dato atto che la DGR 684/2018 ha integrato il budget destinato all avviso, in modo da consentire, insieme all importo residuo del budget originario pari a ,00 euro, il finanziamento, anche se parziale, dei due progetti ammissibili a contributo e non finanziati; Ritenuto quindi di approvare lo scorrimento della graduatoria approvata con DD 9923 del 14/6/18 finanziando i due progetti per un importo complessivo pari ad euro ,00, come puntualmente indicato nell allegato A al presente atto; Dato atto che stante il finanziamento disponibile si procederà a finanziare i due progetti con il taglio di una borsa ciascuno rispetto al numero di borse richieste; Considerati i tempi di attivazione, di svolgimento e di conclusione dei progetti finanziati e quindi le annualità in cui la spesa assunta dovrà essere erogata;

171 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Considerata altresì l opportunità di procedere in modo da razionalizzare e semplificare i movimenti contabili necessari; 171 Richiamato il Regolamento di Contabilità D.P.G.R. n. 61/R del 19/12/2001 e ss.mm.ii. in quanto compatibile con il D.lgs 118/2011; Ritenuto quindi di impegnare a favore dei progetti di cui all allegato A l importo complessivo di euro ,00 con le modalità che seguono: bilancio 2018: euro ,00 - cap (Ue): euro ,00 (riducendo per euro ,00 la prenotazione specifica e per euro ,00 la prenotazione generica ) - cap (Stato): euro ,73 (riducendo per euro ,80 la prenotazione specifica e per euro ,93 la prenotazione generica ) - cap (RT): euro ,27 (riducendo per euro 7.816,20 la prenotazione specifica e per euro ,07 la prenotazione generica ) bilancio pluriennale 2018/20 - annualità 2019: euro ,00 - cap (Ue): euro ,00 (riducendo per euro ,00 la prenotazione specifica e per euro ,00 la prenotazione generica ) - cap (Stato): euro ,73 (riducendo per euro ,80 la prenotazione specifica e per euro ,93 la prenotazione generica ) - cap (RT): euro ,27 (di cui euro ,07 riducendo la prenotazione generica ed euro 7.816,20 disponibili sul capitolo) bilancio pluriennale 2018/20 - annualità 2020: euro ,00 - cap (Ue): euro ,00 (riducendo per euro ,00 la prenotazione specifica e per euro ,00 la prenotazione generica ) - cap (Stato): euro ,87 (riducendo per euro 8.561,90 la prenotazione specifica e per euro ,97 la prenotazione generica ); - cap (RT): euro ,13 (riducendo per euro 3.908,10 la prenotazione specifica e per euro ,04 la prenotazione generica ) (codice V livello ); Ritenuto contestualmente di ridurre la seguente prenotazione: bilancio pluriennale 2018/20 - annualità 2019: - cap prenotazione specifica per euro 7.816,20; Richiamato il D.lgs 118/2011 Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009 n. 42; Vista la L.R. n. 1 del 07/01/2015 Disposizioni in materia di programmazione economica e finanziaria regionale e relative procedure contabili. Modifiche alla L.R. 20/2008; Vista la LR 79 del 27 dicembre 2017 Bilancio di previsione per l anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale 2018/2020 ; Vista la DGR 2 del Approvazione del documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione finanziario 2018 e del bilancio finanziario gestionale 2018/20 ; Vista la Decisione n. 16 del 15/05/2017 Approvazione del documento Linee di indirizzo per la riduzione del riaccertamento degli impegni di spesa corrente e di investimento ai sensi del D.Lgs 118/2011 : modifiche alla decisione G.R. n. 13 del 29/11/2016; Dato atto della somma assegnata alla Regione Toscana come da POR FSE 2014/20, approvato con decisione della Commissione europea C(2014) n. 9913, e da Piano attuativo di dettaglio (PAD) del POR obiettivo ICO FSE 2014/20 adottato con delibera della Giunta n. 358/2018, il relativo accertamento di entrata sarà assunto sulla base di estrazioni periodiche e comunicazione ai singoli settori competenti sul bilancio finanziario gestionale ; Dato atto che trattasi di contributi non soggetti a ritenuta di acconto e soggetti a rendicontazione delle spese secondo le norme FSE; DECRETA - di procedere a scorrimento della graduatoria approvata con DD 9923/2018 (allegato A), per le motivazioni e con le modalità espresse in narrativa; - di finanziare, stante il budget disponibile, i progetti indicati nell allegato A al presente atto per un importo complessivo pari a euro ,00 (allegato A parte integrante e sostanziale del presente atto; - di assumere pertanto l impegno per il finanziamento dei progetti tenendo conto della durata dei progetti, nel modo che segue e come dettagliato per ciascun progetto nell allegato A: bilancio 2018: euro ,00 - cap (Ue): euro ,00 (riducendo per euro ,00 la prenotazione specifica e per euro ,00 la prenotazione generica ); - cap (Stato): euro ,73 (riducendo per euro ,80 la prenotazione specifica e per euro ,93 la prenotazione generica ); - cap (RT): euro ,27 (riducendo per

172 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 euro 7.816,20 la prenotazione specifica e per euro ,07 la prenotazione generica ); bilancio pluriennale 2018/20 - annualità 2019: euro ,00 - cap (Ue): euro ,00 (riducendo per euro ,00 la prenotazione specifica e per euro ,00 la prenotazione generica ); - cap (Stato): euro ,73 (riducendo per euro ,80 la prenotazione specifica e per euro ,93 la prenotazione generica ); - cap (RT): euro ,27 (di cui euro ,07 riducendo la prenotazione generica ed euro 7.816,20 disponibili sul capitolo); bilancio pluriennale 2018/20 - annualità 2020: euro ,00 - cap (Ue): euro ,00 (riducendo per euro ,00 la prenotazione specifica e per euro ,00 la prenotazione generica ); - cap (Stato): euro ,87 (riducendo per euro 8.561,90 la prenotazione specifica e per euro ,97 la prenotazione generica ); - cap (RT): euro ,13 (riducendo per euro 3.908,10 la prenotazione specifica e per euro ,04 la prenotazione generica ); (codice V livello ); - di ridurre contestualmente la seguente prenotazione: bilancio pluriennale 2018/20 - annualità 2019: - cap prenotazione specifica per euro 7.816,20; - di dare atto che trattasi di contributi non soggetti a ritenuta di acconto e che le spese sostenute devono essere rendicontate secondo le modalità ed i tempi vigenti per gli interventi POR FSE 2014/20. Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso all Autorità giudiziaria competente nei termini di legge. Il presente atto è pubblicato in Amministrazione Trasparente ai sensi articolo 26 comma 2 Dlgs 33/2013. Il presente atto è pubblicato integralmente sul BURT ai sensi degli articoli 4, 5 e 5 bis della l.r. 23/2007 e sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell art. 18 della l.r. 23/2007. Il Dirigente Lorenzo Bacci SEGUE ALLEGATO

173 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N Scienze Archeologiche Università Pisa ,00 Linguistica storica, educativa, italianistica Università stranieri Siena ,00 Totale ,00

174 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 REGIONE TOSCANA Direzione Attività Produttive Settore Politiche di Sostegno alle Imprese DECRETO 16 luglio 2018, n certificato il Por Fesr Azione 311 sub azione a1 Aiuti per gli investimenti produttivi (fondo rotativo). Approvazione graduatoria al 31/03/2018 delle domande ammesse finanziate e delle domande non ammissibili. IL DIRIGENTE Visto il PRS , approvato con risoluzione del Consiglio regionale n. 47 del 15 marzo 2017; Vista la Legge regionale 20 marzo 2000, n. 35 e ss.mm.ii. che disciplina gli interventi regionali in materia di attività produttive e competitività delle imprese ed introduce nuove modalità di attuazio ne degli interventi; Visto il Reg. (UE) n. 1303/2013, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del recante disposizioni comuni sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, sul Fondo Sociale Europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio e che disciplina tra l altro, le modalità di sostegno degli strumenti finanziari; Visto il Reg. (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014 che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno in applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato; Vista la delibera n. 180 del con la quale la Giunta Regionale ha preso atto della Decisio ne di esecuzione della Commissione Europea C(2015) n. 930, di approvazione di determinati ele menti del programma operativo Toscana per il sostegno del Fesr nell ambito dell obiettivo Investimenti a favore della crescita e dell occupazione per la regione Toscana in Italia; Vista la delibera di G.R. n del 02/11/2016 di presa d atto della suddetta decisione della Commissione Europea C(2016) n del 13/10/2016 di approvazione della modifica del POR FSER ; Considerato che il POR FESR modificato prevede l attivazione dello strumento finanziario nella forma del prestito nell ambito dell Azione sub azione a.1 Aiuti agli investimenti produttivi per progetti strategici (fondo rotativo) per aiuti agli investimenti in linea con le strategie della RIS3 della Toscana, stimolando altresì gli investimenti in linea con la strategia nazionale e regionale di Industria 4.0 ; Richiamata la delibera G.R. n. 389 del con la quale si è stabilito, tra l altro: - le direttive per l attivazione dello strumento finanziario sub azione a.1 Aiuti agli investimenti produttivi per progetti strategici (fondo rotativo) ; - l utilizzo, per la costituzione del suindicato strumento finanziario delle risorse previste nel Piano finanziario pari a ,44; Visto il decreto dirigenziale 5725 del con il quale si è provveduto ad aggiudicare, al Raggruppamento Temporaneo di Imprese (RTI) Toscana Muove, composto da Fidi Toscana (mandataria), Artigiancredito Toscano sc (mandante) e Artigiancassa S.p.A. il servizio di gestione degli interventi regionali a favore delle imprese, attivati mediante concessione di finanziamenti a tasso agevolato; Visto il contratto stipulato in data tra la Regione Toscana e il RTI Toscana Muove, comprensivo dell affidamento del servizio di gestione degli interventi regionali a favore delle imprese attivati mediante concessione di finanziamenti a tasso agevolato, operativo dal ; Visto il decreto dirigenziale n del ad oggetto Por Fesr Azione 311 sub azione a1 Aiuti per gli investimenti produttivi (fondo rotativo). Approvazione bando e apertura termini di presentazione delle domande ; Visto il paragrafo 2.2 del bando approvato con il d.d. n. 8190/17 che stabilisce, per i soggetti beneficiari, di essere in regola, entro la data di conclusione dell iter istruttorio, con gli obblighi di regolarità contributiva; Preso atto che, con comunicazione acquisita agli atti del Settore in data 11/07/2018 prot n , Fidi Toscana, capofila del RTI Toscana Muove, ha comunicato alla Regione Toscana per la formazione della graduatoria al quanto segue: 1. le domande ammesse e finanziate sono 7, per un importo complessivo di finanziamento concesso pari a euro ,37 di cui all allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto; 2. le domande non ammesse al con indicazione della motivazione sintetica di non ammissibilità, di cui all allegato B, parte integrante e sostanziale del presente atto;

175 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Preso atto, infine, che, durante l istruttoria di ammissibilità, il soggetto gestore informa, con comunicazione pec del 11/07/2018, che è emersa la necessità sospendere i termini del procedimento per la richiesta di integrazioni ai sensi del paragrafo 5.2 del bando di cui al d.d. 8190/2017; Considerato che il suddetto d.d. n. 8190/17 prevede la procedura a graduatoria trimestrale e che per la graduatoria formata con riferimento alle domande presentate dal 1 gennaio 2018 fino al 31 marzo 2018 è utilizzata la dotazione disponibile presso il soggetto gestore; Ritenuto pertanto di dover procedere all approvazione della graduatoria al e degli elenchi delle domande non ammissibili al , di cui agli allegati A e B, parti integranti e sostanziali del presente atto; Visto l art. 52 L. 24 dicembre 2012, n. 234 che prevede che, al fine di garantire il rispetto dei divieti di cumulo e degli obblighi di trasparenza e di pubblicità previsti dalla normativa europea e nazionale in materia di aiuti di Stato, i soggetti pubblici o privati che concedono ovvero gestiscono i predetti aiuti trasmettono le relative informazioni alla banca dati istituita presso il Ministero dello sviluppo economico ai sensi dell articolo 14, comma 2, della legge 5 marzo 2001, n. 57 che assume la denominazione di «Registro nazionale degli aiuti di Stato» e si avvalgono della medesima al fine di espletare le verifiche propedeutiche alla concessione e/o erogazione degli aiuti; Visto il D.M. 31 maggio 2017, n. 115 Regolamento recante la disciplina per il funzionamento del Registro nazionale degli aiuti di Stato, ai sensi dell articolo 52, co. 6, L. 24 dicembre 2012, n. 234 e successive modifiche e integrazioni che detta le modalità attuative di tale norma; Dato atto che ai sensi dell art. 17, co. 1, D.M. 31/05/2017, n. 115 emanato dal Ministero dello sviluppo economico sono state acquisite le visure di cui agli artt. 13 e 15 del medesimo D.M., compresa la visura Deggendorf (se SIEG/aiuti di Stato) e di cui all art.14 del medesimo D.M. (se de minimis); 175 Visti i codici COR attribuiti per l agevolazione oggetto di concessione inseriti nell allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto; DECRETA 1. di approvare per le motivazioni indicate in narrativa ed ai sensi del bando Por Fesr Azione 311 sub azione a1 Aiuti per gli investimenti produttivi (fondo rotativo) approvato con d.d. n. 8190/2017: - la graduatoria delle domande ammesse e finanziate al , di cui all allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto; - gli elenchi delle domande non ammesse al , con indicazione della motivazione sintetica di non ammissibilità, di cui all allegato B, parte integrante e sostanziale del presente atto; 2. di trasmettere il presente atto a Fidi Toscana Spa, in qualità di capofila del Raggruppamento Temporaneo di Imprese Toscana Muove, come specificato in narrativa, per i provvedimenti consequenziali previsti dal bando in oggetto, compresa la comunicazione alle imprese ammesse e non ammesse a finanziamento contenente l esito del procedimento, con la specifica della motivazione in caso di esito negativo; 3. di trasmettere il presente atto, per gli opportuni adempimenti, all autorità di Gestione del POR FESR Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso nei confronti dell autorità giudiziaria competente per legge nei relativi termini. Il presente atto è pubblicato in Amministrazione Trasparente ai sensi articolo 26 comma 2 Dlgs 33/2013. Il presente atto è pubblicato integralmente sul BURT ai sensi degli articoli 4, 5 e 5 bis della l.r. 23/2007 e sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell art. 18 della l.r. 23/2007. Il Dirigente Elisa Nannicini SEGUONO ALLEGATI

176 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

177 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

178 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 REGIONE TOSCANA Direzione Istruzione e Formazione Settore Programmazione in Materia di IEFP, Apprendistato, Tirocini, Formazione Continua, Terr. e Ind. Uff. Reg. Grosseto Livorno DECRETO 10 luglio 2018, n certificato il Avviso pubblico POR FSE Asse C Istruzione e Formazione Avviso pubblico finanziamento di voucher formativi rivolti a soggetti disoccupati, inoccupati, inattivi con disabilità ai sensi dell art. 1 della Legge 68/ DD 1337 del Approvazione graduatoria domande presentate alla scadenza del 20 giugno Assunzione impegno di spesa. IL DIRIGENTE Visto il Regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013 pubblicato sulla GUE del che reca disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e definisce disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e abroga il Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio; Visto il Regolamento (UE) n. 1304/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013 pubblicato sulla GUE del 20 dicembre 2013 relativo al Fondo sociale europeo e abrogante il Regolamento (CE) n. 1081/2006 del Consiglio; Vista la Decisione della Commissione C(2014) n del che approva il Programma Operativo Regione Toscana - Programma Operativo Fondo Sociale Europeo per il sostegno del Fondo Sociale Europeo nell ambito dell obiettivo Investimenti a favore della crescita e dell Occupazione per la Regione Toscana in Italia; Vista la deliberazione della Giunta Regionale n. 17 del con la quale è stato preso atto del testo del Programma Operativo Regionale FSE , così come approvato dalla Commissione Europea con la sopra citata decisione; Vista la Deliberazione della Giunta regionale n. 197 del 02/03/2015, da ultimo modificata con DGR n. 358 del , recante l approvazione del Provvedimento attuativo di dettaglio (PAD) del POR Obiettivo Investimenti a favore della crescita e dell occupazione FSE , in particolare l asse C Istruzione e formazione del POR FSE ; Vista la DGR n del 04 dicembre 2017 Regolamento (UE) 1304/2013 -POR FSE Approvazione procedure di gestione degli interventi formativi oggetto di sovvenzioni a valere sul POR FSE che sostituisce la DGR 635/2015; Vista la DGR 1033/2015, che approva la modifica e proroga, per la programmazione FSE , l applicazione delle disposizioni di cui alla DGR 391/2013 avente ad oggetto Por Cro FSE Approvazione Linee Guida sulla gestione degli interventi individuali oggetto di sovvenzione; Vista la DGR n. 361 del avente ad oggetto Proposta di riprogrammazione del POR FSE 2014/2020 ; Vista la Legge n. 68 del 12 marzo 1999 Norme per il diritto al lavoro dei disabili ; Vista la Legge Regionale 26 luglio 2002, n. 32 Testo unico della normativa della Regione Toscana in materia di educazione, istruzione, orientamento, formazione professionale e lavoro e ss.mm.ii; Visto il Regolamento di esecuzione della LR 32/2002 emanato con decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 47/R del 8/08/2003 e ss.mm.ii; Visto il Piano regionale di Sviluppo , approvato con Risoluzione del Consiglio Regionale n. 47 del 15 marzo 2017; Vista la deliberazione della Giunta regionale n. 1407/2016, che approva il Disciplinare del Sistema regionale di accreditamento degli organismi che svolgono attività di formazione - Requisiti e modalità per l accreditamento degli organismi formativi e modalità di verifica, come previsto dall art. 71 del d.p.g.r. 47/ R/2003, in particolare le disposizioni transitorie; Vista la Delibera della Giunta Regionale n del di approvazione dei criteri per l erogazione dei voucher formativi rivolti a soggetti disoccupati, inoccupati, inattivi con disabilità ai sensi dell art. 1 della Legge 68/1999; Richiamata la Decisione della Giunta Regionale n. 3 del con la quale è stato approvato il cronoprogramma dei bandi e delle procedure di evidenza pubblica (quali procedure negoziali e di individuazione diretta nel programma) con proiezione triennale , con cui è stata data attuazione al programma

179 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 comunitario del ciclo , tra cui l Avviso pubblico in oggetto citato; 179 di non avvalersi della riscossione diretta del voucher stesso, delegando l ente di formazione alla riscossione; Visto il Decreto Dirigenziale n del 25/01/2018, con il quale, in attuazione della citata delibera 1397/2017 si approva l Avviso pubblico regionale POR FSE Asse C Istruzione e Formazione. Finanziamento di voucher formativi rivolti a soggetti disoccupati, inoccupati, inattivi con disabilità ai sensi dell art. 1 della Legge 68/1999, con la relativa modulistica; Richiamato l art. 13 di suddetto Avviso Approvazione graduatoria di ammissibilità e pubblicazione - istanza di riesame secondo il quale il Dirigente competente entro i 35 giorni successivi ad ogni scadenza approva, con Decreto Dirigenziale, la graduatoria dei soggetti ammessi a voucher sulla base dei criteri previsti all art. 12 dell avviso procedendo all adozione dell impegno di spesa, nonché dei soggetti non ammessi con relativa motivazione; Dato atto che alla scadenza del 20 giugno 2018, in risposta all avviso pubblico di cui al Decreto Dirigenziale n. 1337/2018 sono state presentate complessivamente n. 10 domande di richiesta di voucher formativo individuale; Preso atto dell istruttoria svolta dal Settore Programmazione in materia di Iefp, Apprendistato, Tirocini, Formazione continua, territoriale e individuale. Uffici regionali di Grosseto e Livorno sull ammissibilità della domanda di voucher formativo individuale pervenuta alla scadenza del 20 giugno 2018 e conservata agli atti del Settore; Ritenuto con il presente atto: - di approvare la graduatoria delle domande di voucher formativo individuale ammissibili, presentate alla scadenza del 20 giugno 2018, di cui all allegato A) parte integrante e sostanziale del presente atto; - di approvare la graduatoria delle domande di voucher formativo individuale ammissibili, presentate alla scadenza del 20 giugno 2018, con richiesta di erogazione del contributo diretto di cui all allegato A1) parte integrante e sostanziale del presente atto; - di approvare la graduatoria delle domande di voucher formativo individuale ammissibili, presentate alla scadenza del 20 giugno 2018, con richiesta di erogazione del contributo all ente di formazione di cui all allegato A2) parte integrante e sostanziale del presente atto; - di dichiarare non ammissibili le domande di voucher formativo individuale presentate alla scadenza del 20 giugno 2018, di cui all allegato B), parte integrante e sostanziale del presente atto; Considerato che, così come previsto all art 15 dell Avviso alcuni destinatari del voucher hanno richiesto Ritenuto necessario assumere a favore dei soggetti indicati negli allegati A-1) Graduatoria domande ammissibili con erogazione del contributo diretto -domande presentate alla scadenza del 20 giugno 2018 e Allegato A-2) Graduatoria domande ammissibili con erogazione del contributo all ente di formazione - domande presentate alla scadenza del 20 giugno 2018 ; per un totale di euro ,00 sui seguenti capitoli del bilancio regionale 2018: ,50 - capitolo (PdC V livello U ) - quota UE 50% - da imputare alla prenotazione specifica n ; ,76 - capitolo (PdC V livello U ) - quota Stato 34,33% - da imputare alla prenotazione specifica n ; ,74 - capitolo (PdC V livello U ) - quota Regione 15,67% - da imputare alla prenotazione specifica n ; Dato atto che sono state attivate le procedure per i controlli di cui al DPR 445/2000 e ss.mm.ii, e che ai sensi dell art 18 controlli sulle dichiarazioni sostitutive del citato Avviso pubblico, verrà dichiarata la decadenza dal beneficio del voucher nel caso di esito negativo dei controlli effettuati sulle dichiarazioni rese ai sensi della citata normativa; Dato atto che i contributi di cui al presente provvedimento non costituiscono aiuti di stato/de minimis ai sensi dell art. 107, paragrafo 1, del TFUE, in quanto si configurano come misura di formazione rivolta a soggetti disoccupati, inoccupati ed inattivi con disabilità ai sensi dell art. 1 della legge 68/1999; Richiamato il D.lgs. 118/2011 Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42; Vista la L.R. n. 1 del 07/01/2015 Disposizioni in materia di programmazione economica e finanziaria regionale e relative procedure contabili. Modifiche L.R. 20/2008; Richiamato il Regolamento di Contabilità D.P.G.R. n. 61/R del 19/12/2001 e ss.mm.ii in quanto compatibile con il D.lgs. 118/2011; Vista la Legge Regionale 27/12/2017 n. 79, che approva il Bilancio di Previsione ; Vista la deliberazione di Giunta regionale n. 2 del , recante Approvazione del Documento

180 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione finanziario 2018; DECRETA 1. di approvare, per le motivazioni indicate in narrativa, le graduatorie delle domande di voucher formativo individuale pervenute alla scadenza del 20 giugno 2018 che si allegano al presente atto sotto le lettere: - Allegato A) Graduatoria domande ammissibili - Allegato A-1) Graduatoria domande ammissibili con erogazione del contributo diretto - domande presentate alla scadenza del 20 giugno 2018 ; - Allegato A-2) Graduatoria domande ammissibili con erogazione del contributo all ente di formazione - domande presentate alla scadenza del 20 giugno 2018 ; 2. di dichiarare non ammissibili le domande di voucher formativo individuale presentate alla scadenza del 20 giugno 2018 di cui all Allegato B) Elenco delle domande non ammissibili presentate alla scadenza del 20 giugno 2018, parte integrante e sostanziale del presente atto; 3. di assegnare, a favore dei soggetti indicati negli allegati A-1) e A-2) del presente atto, l importo indicato per ciascuno nella colonna importo assegnato e conseguente impegno di spesa ; 4. di assumere un impegno di spesa complessivo di ,00 a valere sui capitoli di seguito indicati sul bilancio 2018: ,50 - capitolo (PdC V livello U ) - quota UE 50% - da imputare alla prenotazione specifica n ; ,76 - capitolo (PdC V livello U ) - quota Stato 34,33% - da imputare alla prenotazione specifica n ; ,74 - capitolo (PdC V livello U ) - quota Regione 15,67% - da imputare alla prenotazione specifica n ; 5. di assumere sul capitolo 81036/U annualità 2018 del bilancio finanziario gestionale l impegno di spesa per 7.545,00 -V livello a favore dell Ente di Formazione dettagliate nell Allegato A-2) e per pari importo - V livello sul capitolo 61042/E annualità del bilancio finanziario gestionale l accertamento di entrata da regolarizzare in fase di liquidazione a favore dei soggetti che hanno optato per il rimborso tramite l Ente di Formazione; 6. di dare atto che tali contributi sono esenti da ritenuta d acconto ai sensi dell art. 132 comma 1 del Reg. (UE) 1303/2013; 7. di dare atto che i contributi di cui al presente provvedimento non costituiscono aiuti di stato/de minimis ai sensi dell art. 107, paragrafo 1, del TUE, in quanto si configurano come misura di formazione rivolta a soggetti disoccupati, inoccupati ed inattivi con disabilità ai sensi dell art. 1 della legge 68/1999; 8. di dare atto che l Avviso pubblico all art. 15 prevede che il destinatario a termine del corso formativo debba produrre la rendicontazione delle spese con la modalità dei costi reali, e che conseguentemente la somma che sarà liquidata a valere sull annualità di bilancio 2018 è pari ad ,00; 9. di rinviare a successivi atti la liquidazione del dirigente territoriale competente per la gestione, delle somme impegnate con il presente provvedimento ai sensi degli artt. 44 e 45 del DPGR n. 61/R del 19/12/2001, a seguito della presentazione della documentazione indicata dall art. 15 dell Avviso pubblico, approvato con D.D. n del 25/01/2018, 10. di dare atto che l impegno e l erogazione delle risorse finanziarie coinvolte sono comunque subordinati al rispetto dei vincoli derivanti dalle norme in materia di pareggio di bilancio, nonché dalle disposizioni operative stabilite dalla Giunta Regionale in materia. 11. di dare atto che la pubblicazione della graduatoria sul BURT ha valore di notifica dell esito della procedura per tutti i soggetti richiedenti; 12. di dare atto che la pubblicazione della graduatoria on line e sul BURT avverrà in versione contenente i dati dei soggetti identificati esclusivamente attraverso il numero di protocollo di presentazione della domanda, nel rispetto della disciplina vigente in materia di protezione dei dati personali. Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso nei confronti dell autorità giudiziaria competente nei termini di legge. Il presente atto è pubblicato in Amministrazione Trasparente ai sensi articolo 26 comma 2 Dlgs 33/2013. Il presente atto è pubblicato integralmente sul BURT ai sensi degli articoli 4, 5 e 5 bis della l.r. 23/2007 e sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell art. 18 della l.r. 23/2007. Sono esclusi dalla pubblicazione gli allegati 1, 2, 3 nel rispetto dei limiti alla trasparenza posti dalla normativa statale. Il Dirigente Guido Cruschelli SEGUONO ALLEGATI

181 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

182 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

183 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

184 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

185 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 GAL LEADER SIENA S.R.L. ABBADIA SAN SALVATORE (Siena) 185 PSR 2014/ Misura 19 Sostegno allo sviluppo locale LEADER - Bando n. 3 attuativo della Misura 7 Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali Sottomisura 7.5 Sostegno a infrastrutture ricreative pubbliche, centri di informazione turistica e infrastrutture turistiche di piccola scala. - Operazione Infrastrutture e informazione per lo sviluppo del turismo sostenibile nelle aree rurali. Rettifica bando. SEGUE ALLEGATO

186 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 DisposizioniComuni

187 INCARICHI BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 ESTAR ENTE DI SUPPORTO TECNICO AMMINISTRATIVO REGIONALE RETTIFICA AVVISO di selezione pubblica per il conferimento di n. 1 incarico quinquennale rinnovabile, a tempo determinato e con rapporto esclusivo, ad un Dirigente Medico nella disciplina di ME- DICINA INTERNA (Area Medica e delle Specialità Mediche) per la Direzione della Struttura Complessa U.O.C. MEDICINA GENERALE PORTOFERRA- IO dell Azienda Usl Toscana Nordovest (40/2018/ SC) e riapertura termini per la presentazione delle domande. In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 225 del 16/7/2018, in merito selezione pubblica per il conferimento di n. 1 incarico quinquennale rinnovabile, a tempo determinato e con rapporto esclusivo, ad un Dirigente Medico nella disciplina di MEDICINA INTERNA (Area Medica e delle Specialità Mediche) per la Direzione della Struttura Complessa U.O.C. MEDICINA GENERALE PORTOFERRAIO dell Azienda Usl Toscana Nordovest (40/2018/SC) di cui alla deliberazione n.164 del 17/5/2018, si rende noto che: il paragrafo dal titolo Caratteristiche del Direttore della Struttura è sostituito dal seguente: Caratteristiche del Direttore della Struttura Il Direttore U.O., ai fini dell assolvimento dell incarico, deve possedere pertanto le sottoindicate specifiche competenze: - Esperienza nel gestire ed implementare il modello per intensità di cura della Regione Toscana. - Garantire l erogazione delle prestazioni in regime di ricovero ed ambulatoriale nel Presidio Ospedaliero provvedendo ad organizzare le risorse disponibili per fornire la migliore assistenza possibile in termini di appropriatezza, efficacia/efficienza e sostenibilità. - Garantire l assistenza in Day Service ed Ambulatoriale nell ambito della rete specialistica dipartimentale e con particolare riferimento alla necessità di assicurare adeguato supporto per la gestione appropriata dei Percorsi Diagnostici-Terapeutici assistenziali (PDTA). - Sviluppare i processi di miglioramento continuo della qualità assistenziale, con particolare riferimento alle attività di Gestione del Rischio Clinico e allo sviluppo della qualità professionale ispirandosi alla cosiddetta Medicina Basata sull Evidenza. - Procedere costantemente alla valutazione dell appropriatezza delle prestazioni erogate e dell utilizzo delle risorse assegnate. Interagire con i medici di medicina generale e con le altre UU.OO. al fine di favorire i percorsi di miglioramento dell appropriatezza prescrittiva. - Garantire la massima collaborazione per la 187 realizzazione, l implementazione e la gestione dei Percorsi Diagnostico-Terapeutico-Assistenziali, con modalità condivisa con le altre strutture organizzative ed i professionisti coinvolti, in particolare con i medici delle cure primarie. - Collaborare allo sviluppo dell organizzazione e funzionalità dipartimentale e garantire una buona gestione dipartimentale dei casi clinici, anche con riferimento all uso ottimale dei posti letto. - Programmare l aggiornamento continuo del personale assegnato alla U.O.C. Medicina Generale, garantendo sia la formazione tradizionale che quella sul campo. - Mantenere relazioni costanti, principalmente per fini comunicativi e formativi, con i Medici delle Cure Primarie e con le strutture specialistiche di riferimento per l Area Vasta. - Curare il mantenimento di un clima interno favorente le migliori condizioni di svolgimento dell attività assistenziale e porre ogni impegno affinché gli utenti abbiano una percezione positiva della qualità assistenziale ricevuta. Il perseguimento di tali obiettivi richiede inoltre: - Competenze cliniche consolidate e propensione allo sviluppo di approcci organizzativi e clinici innovativi; - Capacità di organizzare il lavoro coordinato di squadra; - Capacità di interagire con gli specialisti ospedalieri delle varie discipline ed analogamente con i medici delle cure primarie; - Esperienza pluriennale in UU.OO di Medicina interna in posizione di coordinamento di gruppi di lavoro. - Competenze clinico gestionali specifiche rispetto alla patologia prevalente: in particolare, visti i principali DRG della U.O. e la logistica del presidio ospedaliero, è richiesta una specifica competenza nella gestione delle seguenti patologie: cardiovascolari, scompenso cardiaco, versamento pleurico e broncopneumopatie, patologia cerebrovascolare (gestione ictus fase acuta e cure ospedaliere), gestione della sepsi, patologie gastroenterologiche di interesse internistico, malattie del fegato e vie biliari, esperienza nelle malattie metaboliche, immunologiche e reumatologiche sistemiche, padronanza delle procedure interventistiche (paracentesi, toracentesi, artrocentesi ecc..), la gestione della terapia del dolore e della fibrinolisi in ambito cardiologico e neurologico. Sono riaperti i termini per la presentazione delle domande. Rimangono inalterati i requisiti di partecipazione di cui all avviso pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n. 22 del 30/5/2018 e per estratto sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, IV Serie Speciale Concorsi ed Esami n.50 del 26/6/2018, il cui termine per la presentazione delle domande è scaduto in data 26/7/2018. Sono fatte salve le domande già pervenute entro il termine di scadenza fissato dal precedente bando,

188 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 con facoltà, per coloro che hanno inoltrato domanda di partecipazione entro tale data, di ripresentarla. Le domande di partecipazione alla selezione (redatte in carta libera secondo lo schema esemplificativo allegato) debitamente sottoscritte, pena esclusione, devono essere spedite con una delle seguenti modalità: - a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento a: Direttore Generale ESTAR Ufficio Concorsi Sezione Territoriale Nordovest Via di San Salvi, 12 - Palazzina Firenze; in tal caso all esterno della busta deve essere indicato il mittente e deve essere riportata la dicitura DOMANDA UOC MEDICINA GENERALE PORTOFERRAIO AZIENDA USL NORDOVEST (40/2018/SC) - mediante Posta Elettronica Certificata all indirizzo: secondo quanto previsto dall art. 65 del D.Lgs. 82/2005 e s.m.i.; in tal caso la dicitura di cui sopra DOMANDA UOC MEDICINA GENERALE PORTOFERRAIO AZIENDA USL NORDOVEST (40/2018/SC) deve essere riportata nell oggetto della mail. La validità di tale modalità di invio è subordinata all utilizzo da parte dei candidati di casella di posta elettronica certificata personale. Non è possibile l invio da casella di posta elettronica semplice, anche se indirizzato alla casella PEC sopra indicata. La domanda, e gli allegati, dovranno essere contenuti in un unico file di dimensioni non superiori a 50 megabyte, anche se compresso. Non è ammessa la presentazione di documenti oltre la scadenza del termine per l invio delle domande ed è priva di effetto la riserva di presentazione successiva eventualmente espressa dal candidato. Il termine fissato per la presentazione della documentazione è perentorio e pertanto non è ammessa la presentazione di documenti oltre la scadenza del termine utile per l invio delle domande e con modalità diverse a quella sopra specificata e deve avvenire entro e non oltre il 30 giorno successivo a quello della data di pubblicazione dell estratto del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Qualora detto giorno sia festivo il termine si intende prorogato al primo giorno successivo non festivo. L eventuale presentazione di domanda con modalità diverse da quella sopra indicata è priva di effetto così come l eventuale presentazione di ulteriore documentazione successivamente alla scadenza dei termini. Per chiarimenti e informazioni i candidati potranno rivolgersi all Ufficio Concorsi di ESTAR dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12 ai seguenti numeri di telefono 050/ , 050/ Il Direttore Dipartimento Gestione Servizi al Personale Paolo Franchi ESTAR ENTE DI SUPPORTO TECNICO AMMINISTRATIVO REGIONALE RETTIFICA AVVISO di Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 incarico quinquennale rinnovabile, a tempo determinato e con rapporto esclusivo, ad un Dirigente Medico nella disciplina di MEDICINA INTERNA (Area Medica e delle Specialità Mediche) per la Direzione della Struttura Complessa U.O.C. MEDICINA GENERALE PIOMBINO dell Azienda Usl Toscana Nordovest (39/2018/SC) e riapertura termini per la presentazione delle domande. In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 226 del 16/7/2018, in merito alla selezione pubblica per il conferimento di n. 1 incarico quinquennale rinnovabile, a tempo determinato e con rapporto esclusivo, ad un Dirigente Medico nella disciplina di MEDICINA INTERNA (Area Medica e delle Specialità Mediche) per la Direzione della Struttura Complessa U.O.C. MEDICINA GENERALE PIOMBINO dell Azienda Usl Toscana Nordovest (39/2018/SC) di cui alle deliberazioni n. 163 del 17/5/2018, si rende noto che: il paragrafo dal titolo Caratteristiche del Direttore della Struttura è sostituito dal seguente: Caratteristiche del Direttore della Struttura Il Direttore U.O., ai fini dell assolvimento dell incarico, deve possedere pertanto le sottoindicate specifiche competenze: - Esperienza nel gestire ed implementare il modello per intensità di cura della Regione Toscana. - Garantire l erogazione delle prestazioni in regime di ricovero ed ambulatoriale nel Presidio Ospedaliero provvedendo ad organizzare le risorse disponibili per fornire la migliore assistenza possibile in termini di appropriatezza, efficacia/efficienza e sostenibilità. - Garantire l assistenza in Day Service ed Ambulatoriale nell ambito della rete specialistica dipartimentale e con particolare riferimento alla necessità di assicurare adeguato supporto per la gestione appropriata dei Percorsi Diagnostici-Terapeutici assistenziali (PDTA). - Sviluppare i processi di miglioramento continuo della qualità assistenziale, con particolare riferimento alle attività di Gestione del Rischio Clinico e allo sviluppo della qualità professionale ispirandosi alla cosiddetta Medicina Basata sull Evidenza. - Procedere costantemente alla valutazione dell appropriatezza delle prestazioni erogate e dell utilizzo delle risorse assegnate. Interagire con i medici di medicina generale e con le altre UU.OO. al fine di favorire i percorsi di miglioramento dell appropriatezza prescrittiva. - Garantire la massima collaborazione per la realizzazione, l implementazione e la gestione dei Percorsi Diagnostico-Terapeutico-Assistenziali, con mo dalità condivisa con le altre strutture organizzative ed i professionisti coinvolti, in particolare con i medici delle cure primarie.

189 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N Collaborare allo sviluppo dell organizzazione e funzionalità dipartimentale e garantire una buona gestione dipartimentale dei casi clinici, anche con riferimento all uso ottimale dei posti letto. - Programmare l aggiornamento continuo del personale assegnato alla U.O.C. Medicina Generale, garantendo sia la formazione tradizionale che quella sul campo. - Mantenere relazioni costanti, principalmente per fini comunicativi e formativi, con i Medici delle Cure Primarie e con le strutture specialistiche di riferimento per l Area Vasta. - Curare il mantenimento di un clima interno favorente le migliori condizioni di svolgimento dell attività assistenziale e porre ogni impegno affinché gli utenti abbiano una percezione positiva della qualità assistenziale ricevuta. Il perseguimento di tali obiettivi richiede inoltre: - Competenze cliniche consolidate e propensione allo sviluppo di approcci organizzativi e clinici innovativi; - Capacità di organizzare il lavoro coordinato di squadra; - Capacità di interagire con gli specialisti ospedalieri delle varie discipline ed analogamente con i medici delle cure primarie; - Competenze clinico gestionali specifiche rispetto alla patologia prevalente: in particolare, visti i principali DRG della U.O., è richiesta una specifica competenza nella gestione della patologia cardiovascolare, dello scompenso cardiaco, del versamento pleurico delle broncopneumopatie croniche riacutizzate, della gestione delle patologie vascolari cerebrali nella fase acuta, delle complicanze acute delle malattie metaboliche, della gestione delle complicanze delle malattie immunologiche e reumatologiche, delle procedure interventistiche (paracentesi, toracentesi ecc..) con guida ecografica. Sono riaperti i termini per la presentazione delle domande. Rimangono inalterati i requisiti di partecipazione di cui all avviso pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n. 22 del 30/5/2018 e per estratto sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, IV Serie Speciale - Concorsi ed Esami n. 50 del 26/6/2018, il cui termine per la presentazione delle domande è scaduto/ scadrà in data 26/7/2018. Sono fatte salve le domande già pervenute entro il termine di scadenza fissato dal precedente bando, con facoltà, per coloro che hanno inoltrato domanda di partecipazione entro tale data, di ripresentarla. Le domande di partecipazione alla selezione (redatte in carta libera secondo lo schema esemplificativo allegato) debitamente sottoscritte, pena esclusione, devono essere spedite con una delle seguenti modalità: - a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento a: Direttore Generale ESTAR Ufficio Concorsi Sezione Territoriale Nordovest Via di San Salvi, 12 - Palazzina Firenze; in tal caso all esterno della busta 189 deve essere indicato il mittente e deve essere riportata la dicitura DOMANDA UOC MEDICINA GENERALE PIOMBINO AZIENDA USL NORDOVEST (_39/2018/ SC) - mediante Posta Elettronica Certificata all indirizzo: secondo quanto previsto dall art. 65 del D.Lgs. 82/2005 e s.m.i.; in tal caso la dicitura di cui sopra DOMANDA UOC MEDICINA GENERALE PIOMBINO AZIENDA USL NORDOVEST (_39/2018/SC) deve essere riportata nell oggetto della mail. La validità di tale modalità di invio è subordinata all utilizzo da parte dei candidati di casella di posta elettronica certificata personale. Non è possibile l invio da casella di posta elettronica semplice, anche se indirizzato alla casella PEC sopra indicata. La domanda, e gli allegati, dovranno essere contenuti in un unico file di dimensioni non superiori a 50 megabyte, anche se compresso. Non è ammessa la presentazione di documenti oltre la scadenza del termine per l invio delle domande ed è priva di effetto la riserva di presentazione successiva eventualmente espressa dal candidato. Il termine fissato per la presentazione della documentazione è perentorio e pertanto non è ammessa la presentazione di documenti oltre la scadenza del termine utile per l invio delle domande e con modalità diverse a quella sopra specificata e deve avvenire entro e non oltre il 30 giorno successivo a quello della data di pubblicazione dell estratto del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Qualora detto giorno sia festivo il termine si intende prorogato al primo giorno successivo non festivo. L eventuale presentazione di domanda con modalità diverse da quella sopra indicata è priva di effetto così come l eventuale presentazione di ulteriore documentazione successivamente alla scadenza dei termini. Per chiarimenti e informazioni i candidati potranno rivolgersi all Ufficio Concorsi di ESTAR dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12 ai seguenti numeri di telefono 050/ , 050/ Il Direttore Dipartimento Gestione Servizi al Personale Paolo Franchi ESTAR ENTE DI SUPPORTO TECNICO AMMINISTRATIVO REGIONALE Avviso di selezione pubblica, per titoli e colloquio tecnico professionale, per il conferimento di un incarico della durata di 5 anni, ad un Dirigente Ingegnere ai sensi dell art. 15 Septies comma 2 del D.Lgs. 502/1992 e s.m.i, per la struttura UOC Miglioramento dei processi, struttura operante all interno del Dipartimento dello Staff del Direttore Generale.

190 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 In esecuzione delle deliberazioni del Direttore Generale di Estar n. 221 del e n. 229 del , esecutiva ai sensi di legge, è indetta selezione pubblica, per titoli e colloquio tecnico professionale, per il conferimento di un incarico dirigenziale della durata di 5 anni, ad un Dirigente Ingegnere ai sensi dell art. 15 Septies comma 2 del D.Lgs. 502/1992 e s.m.i, per la struttura UOC Miglioramento dei processi, struttura operante all interno dello Staff della Direzione Generale dell Azienda Usl Toscana Nord Ovest (53/2018/15S). A norma dell art. 7 D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. è garantita pari opportunità tra uomini e donne per l accesso al relativo trattamento sul lavoro. Oggetto dell incarico - Coordinare il team di gestione operativa aziendale all interno dello Staff e collaborare con i team aziendali che svolgono la funzione di gestione operativa all interno dei presidi ospedalieri, programmazione strategica delle piattaforme produttive aziendali (blocco operatorio, posti letto e ambulatori) come prevista dalla delibera RT n. 476 del 2/5/2018. Requisiti generali e specifici di ammissione Possono partecipare all avviso coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti generali: A. Cittadinanza di uno degli Stati membri dell Unione Europea. Ai sensi dell art. 38 D. Lgs. 165/01 e s.m.i. possono, altresì, partecipare: - i cittadini degli Stati membri dell Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; - i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. B. Idoneità fisica all impiego. L accertamento di tale idoneità è effettuato da una struttura del Servizio sanitario nazionale prima dell immissione in servizio; C. Non godimento del trattamento di quiescenza; e dei seguenti requisiti specifici: D. Diploma di Laurea Vecchio Ordinamento, Specialistica o Magistrale in Ingegneria ad indirizzo Gestionale o equipollente o equiparata; E. Iscrizione all Albo degli Ingegneri (art. 3 DPR 422/2001); F. Certificazione SIX Sigma G. Attività formativa e professionale, documentata, in Project Management; H. Attività formativa e professionale, documentata, in HTA (Healt Tehnology Assessment); I. Esperienza professionale almeno triennale nel ruolo di RUP o DEC nella fase esecutiva del contratto. Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione. Non possono accedere all impiego coloro che siano esclusi dall elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. Domande di ammissione Le domande di partecipazione alla selezione (redatte in carta libera secondo lo schema esemplificativo allegato) debitamente sottoscritte, pena esclusione, devono essere spedite con una delle seguenti modalità: - a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento a: Direttore Generale ESTAR - Ufficio Concorsi Sezione Territoriale Nord Ovest - Via di San Salvi n. 12 (Palazzina 14) FIRENZE, in tal caso all esterno della busta deve essere indicato il mittente e deve essere riportata la dicitura Selezione 15 septies c.2 Dirigente Ingegnere UOC Miglioramento processi Usl Toscana Nord Ovest (:/2018/15S) ; - mediante Posta Elettronica Certificata all indirizzo: secondo quanto previsto dall art. 65 del D. Lgs. 82/2005 e s.m.i.; in tal caso la dicitura di cui sopra Selezione 15 septies c.2 Dirigente Ingegnere Gestionale UOC Miglioramento processi Usl Toscana Nord Ovest (53/2018/15S) deve essere riportata nell oggetto della mail. La validità di tale modalità di invio è subordinata all utilizzo da parte dei candidati di casella di posta elettronica certificata personale. Non è possibile l invio da casella di posta elettronica semplice, anche se indirizzato alla casella PEC sopra indicata. La domanda, e gli allegati, dovranno essere contenuti in un unico file di dimensioni non superiori a 50 megabyte, anche se compresso. Ai sensi dell art. 39 del DPR 445/2000 non viene richiesta l autenticazione della sottoscrizione in calce alla domanda. La spedizione deve essere fatta, pena esclusione, entro e non oltre il ventesimo giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana. Qualora detto giorno sia festivo, il termine sarà prorogato al primo giorno successivo non festivo. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti ad esse correlati è perentorio. A tal fine fa fede il timbro a data dell Ufficio Postale accettante. Non è ammessa la presentazione di documenti oltre la scadenza del termine per l invio delle domande ed è priva di effetto la riserva di presentazione successiva eventualmente espressa dal candidato. Nella domanda di partecipazione (che deve contenere l indicazione esatta della selezione cui si riferisce) gli aspiranti devono obbligatoriamente dichiarare, sotto la loro personale responsabilità, ai sensi degli artt. 46 e 47 DPR 445/2000, consapevoli delle sanzioni penali previste

191 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 dall art. 76 DPR 445/2000 per il caso di dichiarazioni mendaci e falsità in atti: 1. Cognome e nome; luogo e data di nascita; residenza; 2. Di: - essere in possesso della cittadinanza di uno degli Stati membri dell Unione Europea, ovvero: - non avere la cittadinanza di uno stato membro UE, ma di essere familiare di un cittadino UE e di essere in possesso di diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente (allegare copia della Carta di soggiorno rilasciata dal Ministero dell Interno ai sensi del D.Lgs. 30/2007), ovvero: - essere cittadino di Paesi Terzi con permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (allegare copia di tale documento), ovvero: - essere titolare dello status di rifugiato o di protezione sussidiaria (allegare copia del documento attestante il possesso di tali requisiti); 3. Il Comune o Stato estero di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; 4. Le eventuali condanne penali riportate e gli eventuali procedimenti penali in corso (tale dichiarazione deve essere resa anche in caso negativo); 5. Il possesso dei requisiti specifici di partecipazione di cui ai precedenti punti D, E, F, F, G, H ed I (vedi paragrafo successivo); 6. La posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i candidati di sesso maschile); 7. I servizi prestati come dipendenti presso Pubbliche Amministrazioni e le eventuali cause di cessazione degli stessi, ovvero di non aver mai prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni; 8. Il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere inviata ogni necessaria comunicazione ed il recapito telefonico. In caso di mancata indicazione, vale, ad ogni effetto, la residenza di cui al punto 1; 9. Di non godere del trattamento di quiescenza. ESTAR non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata o tardiva comunicazione di variazione dell indirizzo indicato nella domanda, né da eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell amministrazione stessa. Il candidato portatore di handicap può specificare nella domanda di partecipazione, ai sensi di quanto previsto dall art. 20 della legge n. 104, l ausilio necessario per l espletamento del colloquio in relazione al proprio handicap. Dichiarazione relativa al possesso dei requisiti specifici di partecipazione Nella domanda di partecipazione alla selezione i 191 candidati devono dichiarare il possesso dei requisiti specifici di partecipazione, costituiti dai titoli indicati di seguito, mediante apposita dichiarazione sostitutiva (vedi fac simile allegato): - Diploma di Laurea Vecchio Ordinamento, Specialistica o Magistrale in Ingegneria ad indirizzo Gestionale e/o equipollenti o equiparate; - Iscrizione all Albo degli Ingegneri. Altre dichiarazioni L indicazione di documenti e titoli, ulteriormente posseduti dal candidato rispetto ai requisiti di cui sopra e dei quali lo stesso chiede la valutazione, deve essere contenuta in apposita dichiarazione sostitutiva di certificazione / atto di notorietà. Documentazione da allegare Alla domanda devono essere obbligatoriamente allegati 1. curriculum formativo e professionale, datato e firmato, formulato ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000 e redatto utilizzando il fac simile allegato, predisposto come dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà (vedi paragrafo sull obbligo di utilizzo di dichiarazioni sostitutive). 2. Elenco in carta libera, datato e firmato, dei documenti e titoli presentati, numerati progressivamente in relazione al corrispondente titolo. 3. Eventuali pubblicazioni di cui il candidato è autore / coautore, attinenti alla disciplina oggetto della selezione, devono essere edite a stampa e pertanto essere comunque presentate, avendo cura di evidenziare il proprio nome. E ammessa la presentazione di copie, purché il candidato, mediante dichiarazione sostitutiva resa secondo le modalità specificate, dichiari che le stesse sono conformi all originale. È altresì ammessa la presentazione, in luogo degli originali e/o delle copie, di CD (o altro supporto digitale) contenente i file delle pubblicazioni in formato PDF. 4. Fotocopia di un documento di identità in corso di validità. 5. Ricevuta di versamento del contributo di segreteria pari a 10,00, da effettuarsi sul conto corrente postale n o tramite bonifico bancario codice IBAN: IT72Z intestato a ESTAR, indicando nella causale Selezione Art. 15 Septies comma 2 Dirigente Ingegnere UOC Miglioramento processi Asl Toscana Nord Ovest (53/2018/15S). Il contributo non potrà in nessun caso essere rimborsato, anche nel caso di revoca della presente procedura. Importante: obbligo di utilizzo di dichiarazioni sostitutive Ai sensi della normativa vigente, con riferimento in particolare alle modifiche apportate con Legge 183/2011 al DPR 445/2000 (in relazione agli artt. 40, 41, 43, 72 e 74 comma c.bis):

192 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N le certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati; - nei rapporti con gli organi della Pubblica Amministrazione e i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47 DPR 445/2000 (dichiarazioni sostitutive di certificazione e dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà); Nel rispetto di quanto sopra nessuna certificazione rilasciata da Pubbliche Amministrazioni deve essere trasmessa ad ESTAR da parte dei candidati. Per lo stesso motivo gli stessi sono invitati a formulare la domanda di partecipazione utilizzando la modulistica allegata al presente avviso. La corretta e completa compilazione della domanda e del curriculum secondo i fac-simile proposti consente infatti ad ESTAR di disporre di tutte le informazioni utili rispettivamente per la verifica del possesso dei requisiti di partecipazione e per la successiva valutazione dei titoli. ESTAR informa i candidati che non saranno prese in considerazione dichiarazioni generiche o incomplete. L interessato è tenuto a specificare con esattezza con esattezza tutti gli elementi e i dati necessari per una corretta valutazione. Modalità generali per il rilascio di dichiarazioni sostitutive Le dichiarazioni sostitutive di certificazione (art. 46 DPR 445/2000: iscrizione in ordini professionali, titoli di studio, titoli di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e comunque tutti gli stati, fatti e qualità personali di cui al punto 1 del citato art. 46) e le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà (art. 47 DPR 445/2000: da utilizzare, in particolare, per autocertificare i servizi presso pubbliche amministrazioni o privati e per autenticare eventuali copie di documenti) devono essere rilasciate una sola volta, nel corpo del Curriculum formativo e professionale, formulato come dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà seguendo il fac simile allegato e corredato da unica fotocopia fronte retro di un valido documento di identità, senza ripetizioni in altri documenti, essendo del tutto inutile, oltre che dispersivo, dichiarare le medesime attività più volte in documenti diversi. I candidati sono pertanto tenuti ad attenersi scrupolosamente alla presente disposizione. Ogni dichiarazione deve contenere la clausola specifica che il candidato è consapevole che, in caso di dichiarazioni mendaci, lo stesso incorre nelle sanzioni penali di cui all art. 76 DPR 445/2000, oltre alla decadenza dei benefici eventualmente conseguiti sulla base delle dichiarazioni non veritiere. ESTAR è tenuto a effettuare gli idonei controlli previsti dall art. 71 DPR 445/2000 e s.m.i., anche a campione ed in tutti i casi in cui sorgano fondati dubbi, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive ed a trasmetterne le risultanze all autorità competente. Fermo restando quanto previsto dall art. 76 DPR 445/2000 e s.m.i. circa le sanzioni penali previste per le dichiarazioni false, qualora emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera. Modalità da seguire per le dichiarazioni sostitutive - Le dichiarazioni relative al titolo di studio devono indicare la struttura presso la quale sono stati conseguiti i relativi diplomi, nonché la data di conseguimento, la votazione riportata e la durata del corso; Il titolo di studio conseguito all estero, deve avere ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione, il riconoscimento al titolo italiano rilasciato dalle competenti autorità; - nelle dichiarazioni inerenti i servizi prestati, l interessato è tenuto a specificare: l esatta denominazione e l indirizzo dell ente presso il quale il servizio è prestato; la natura giuridica del rapporto di lavoro (dipendente, libera professione, etc.); se trattasi di rapporto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato, a tempo pieno o a tempo parziale (in questo caso specificare la percentuale o il numero di ore settimanali); categoria e profilo professionale; periodo di servizio effettuato (giorno, mese e anno di inizio e di cessazione), nonché eventuali periodi di interruzione del rapporto e loro motivo; posizione in ordine al disposto di cui all art. 46 DPR 761/1979, con precisazione della misura dell eventuale riduzione del punteggio di anzianità, per i servizi prestati presso il SSN; motivo di cessazione del rapporto; - per i periodi di servizio prestati all estero o presso organismi internazionali, è necessario che gli interessati specifichino, oltre a tutte le informazioni di cui al punto precedente, anche gli estremi del provvedimento di riconoscimento che deve essere ottenuto entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande, rilasciato dalle autorità competenti ai sensi della normativa vigente, necessario ai fini della valutazione o all eventuale ammissione, ai sensi art. 23 DPR 483/1997; - per le attività svolte in regime di libera professione o di collaborazione coordinata e continuativa o a progetto è necessario che il candidato specifichi: l esatta denominazione e indirizzo del committente, il profilo professionale e l eventuale disciplina di inquadramento, la struttura presso la quale l attività è stata svolta, la data di inizio della collaborazione e l eventuale data di termine della stessa, l impegno orario settimanale e/o mensile, l oggetto del contratto o del progetto e l apporto del candidato alla sua realizzazione;

193 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N per le dichiarazioni relative ai servizi prestati alle dipendenze degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) è necessario che l aspirante indichi di l esatta denominazione dell Istituto, la sede e la relativa natura giuridica (se pubblica o privata); - per le dichiarazioni relative alla frequenza di corsi di aggiornamento: denominazione dell ente che organizza il corso, sede di svolgimento, data/e di svolgimento, numero di ore formative effettuate e se trattasi di eventi con verifica finale; - per le dichiarazioni relative ad incarichi di docenza conferiti da enti pubblici: denominazione dell ente che ha conferito l incarico, oggetto/materia della docenza e ore effettive di lezione svolte. Per quanto riguarda le pubblicazioni, si ribadisce che, dovendo essere edite a stampa, devono essere comunque allegate almeno in copia; il candidato pertanto è tenuto ad evidenziare il proprio nome e ad indicare il numero progressivo con cui ogni singolo scritto è contrassegnato nell elenco dei documenti. In luogo della copia cartacea è ammessa la presentazione di copia digitale, su CD o altro supporto contenente i lavori in formato PDF. Modalità di svolgimento della selezione In relazione all incarico da conferire, l accertamento della qualificazione professionale e delle competenze richieste sarà effettuato da apposita commissione di esperti nominata con determinazione del Direttore Dipartimento Gestione Servizi al Personale di ESTAR, la quale procederà: - all accertamento del possesso dei requisiti di parte cipazione da parte dei candidati ed alla successiva valutazione dei curricula - alla effettuazione di un colloquio tecnico pro fessionale, che verterà su argomenti attinenti alle mansioni oggetto dell incarico. La Commissione sarà composta nel modo seguente: - Presidente: - il Direttore Amministrativo o il Direttore Sanitario dell Azienda o Ente del Servizio Sanitario Regionale interessati. a seconda dell area di competenza, o un suo delegato; - Componenti: due esperti della materia, appartenenti o esterni all Azienda/Ente richiedente la procedura, individuati dal Direttore Generale dell Azienda/Ente richiedente; - Segretario: un dipendente amministrativo dell Azienda richiedente la procedura o di ESTAR, di categoria non inferiore alla D. Prima della valutazione dei curricula e dell effettuazione del colloquio, la Commissione stabilirà i criteri di valutazione. La data e la sede del colloquio saranno comunicati ai candidati ammessi mediante pubblicazione di apposito avviso sul sito internet it, nella pagina relativa alla selezione, almeno dieci giorni prima dello svolgimento dello stesso ovvero, a 193 discrezione della commissione, in caso di numero esiguo di candidati, verranno comunicati ai concorrenti con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, ovvero mediante PEC o posta elettronica, con preavviso di almeno 10 giorni, all indirizzo indicato nella domanda di partecipazione. Al colloquio i candidati dovranno presentarsi muniti di valido documento di riconoscimento. La mancata presentazione al colloquio, qualunque ne sia la causa, equivale a rinuncia alla selezione. La Commissione esprimerà per ciascun candidato un giudizio di idoneità o non idoneità, adeguatamente motivato in relazione ai singoli elementi documentali presi in considerazione, che hanno contribuito a determinarlo. L elenco dei candidati idonei sarà pubblicato sul sito ESTAR e non costituisce una graduatoria. Al termine della procedura, ESTAR, unitamente ai verbali, trasmetterà la documentazione relativa ai candidati dichiarati idonei all azienda che ha richiesto la procedura selettiva. Conferimento dell incarico Il Direttore Generale dell Azienda Usl Toscana Nord Ovest procederà al conferimento dell incarico sulla base dei giudizi formulati dalla Commissione di esperti, tenendo conto che essi sono comunque vincolanti limitatamente all individuazione di idonei e non idonei, previo accertamento di requisiti ed adempimenti prescritti, mediante stipula di contratto individuale d lavoro a tempo determinato, nel quale saranno previste modalità e condizioni che regoleranno il rapporto di lavoro e sarà indicata la data di presa di servizio. Gli effetti economici decorreranno dalla data di effettiva presa di servizio. L Azienda assegnerà al candidato incaricato un termine entro il quale procedere alla sottoscrizione del contratto; una volta scaduto inutilmente tale termine, l Azienda comunicherà di non dar luogo alla stipula del contratto stesso. L incaricato che, senza giustificato motivo, non assumerà servizio nel termine stabilito dall amministrazione, sarà dichiarato decaduto dall incarico. Per comprovate ragioni il termine per il conferimento dell incarico potrà essere prorogato per un periodo non superiore a trenta giorni. Per quanto non esplicitamente contemplato nel presente avviso, si intendono a tutti gli effetti richiamate le norme di legge applicabili in materia. Rapporto di lavoro Il contratto a tempo determinato stipulato per il conferimento dell incarico pone in essere un rapporto di lavoro subordinato ed esclusivo. Il trattamento giuridico ed economico è determinato sulla base dei criteri stabiliti nel vigente CCNL della Dirigenza Sanitaria, Professionale, Tecnica e Am ministrativa del Servizio Sanitario Nazionale.

194 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Con l accettazione dell incarico e la firma del contratto vengono implicitamente accettate, da parte dell incaricato, tutte le norme che disciplinano lo stato giuridico ed economico del personale dirigenziale del SSN. Restituzione della documentazione presentata I documenti presentati potranno essere restituiti ai candidati che hanno sostenuto il colloquio solo dopo il compimento del 120 giorno dalla data di esecutività del provvedimento con cui è stato conferito l incarico da parte dell Azienda interessata. In caso di eventuali ricorsi davanti alla competente autorità giudiziaria, i documenti potranno essere restituiti solo dopo l esito dei ricorsi stessi. Ai candidati che non si sono presentati a sostenere il colloquio, e che quindi sono considerati rinunciatari, la documentazione potrà essere restituita anche prima dei 120 giorni. Nel caso in cui la restituzione avvenga tramite il servizio postale, le spese saranno a carico degli interessati. Trattamento dei dati personali Ai sensi dell art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (di seguito RGPD ), recante disposizioni a tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, i dati personali forniti dai candidati formeranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa sopra richiamata e degli obblighi di riservatezza. Il titolare del trattamento dei dati è Estar, nella persona del Direttore Generale e legale rappresentante pro tempore Dr.ssa Monica Piovi domiciliata per la carica in Firenze Via di San Salvi 12 (Palazzina 14) - estar.toscana.it, PEC: Il responsabile della protezione dei dati (RPD) è la Dr.ssa Silvia Gronchi domiciliata presso Estar Sez. Territoriale Nord Ovest Via A. Cocchi 7/9 Ospedaletto Pisa - Il conferimento dei dati personali da parte dei candidati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione alla selezione; il mancato conferimento comporta l esclusione dalla suddetta selezione. Il candidato può conferire ad Estar dati qualificabili come categorie particolari di dati personali ed in tal caso, tali dati potranno essere trattati anche senza il consenso secondo le deroghe stabilite dall art. 9 par. 1 del RGPD. I dati personali conferiti sono trattati per finalità di rilevante interesse pubblico connesse allo svolgimento della selezione in oggetto e saranno conservati in una forma che consenta l identificazione dei candidati per il tempo stabilito nel massimario di scarto di Estar, approvato con delibera del Direttore Generale di Estav Centro n. 153 del 28/06/2013. Il trattamento avverrà in modo lecito, corretto e trasparente, limitato a quanto necessario rispetto alle finalità e sarà svolto con modalità prevalentemente informatiche o telematiche. I dati raccolti da Estar saranno eventualmente oggetto di comunicazione ad altre Pubbliche Amministrazioni interessate all utilizzo della graduatoria. In ogni momento, il candidato potrà esercitare i suoi diritti, ai sensi degli articoli 15, 16,17, 18, 19, 21 e 22 del RGPD con richiesta scritta inviata al Responsabile della protezione dei dati all indirizzo toscana.it Norme finali ESTAR si riserva la facoltà di modificare o revocare il presente avviso, ovvero di riaprire i termini di scadenza del medesimo, qualora ricorrano motivi legittimi e particolari ragioni, senza che per gli aspiranti insorga alcuna pretesa o diritto. La partecipazione alla presente selezione presuppone l integrale conoscenza ed accettazione, da parte dei candidati, delle disposizioni di legge e contrattuali relative alle assunzioni presso le Aziende del SSN e di quelle relative allo stato giuridico ed al trattamento economico del personale. Per quanto non esplicitamente contemplato nel presente avviso si intendono richiamate, a tutti gli effetti, le disposizioni di legge applicabili in materia. Avverso il presente avviso può essere proposto ricorso entro 60 giorni ed entro 120 giorni rispettivamente al Giudice Amministrativo ed al Presidente della Repubblica. Per eventuali chiarimenti e informazioni gli aspiranti potranno rivolgersi ad ESTAR - UOC Procedure Concorsuali e Selettive Sezione Territoriale Nord Ovestsecondo il seguente orario: da lunedì a venerdì ore 10/12 Telefono 050/ Il presente avviso di selezione è consultabile sul sito web a partire dalla data di pubblicazione dello stesso sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana. Il Direttore Generale Monica Piovi SEGUONO ALLEGATI

195 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N indicare unicamente se diverso dalla residenza

196 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

197 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

198 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30

199 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N

200 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 AVVISI DI GARA REGIONE TOSCANA Direzione Organizzazione e Sistemi Informativi Settore Patrimonio e Logistica Fornitura di carta in risme a ridotto impatto ambientale - CIG C. SEGUE ALLEGATO

201 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N Forniture TED Tenders Electronic Daily 1 di 4 18/07/2018, 09:13

202 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Forniture TED Tenders Electronic Daily 2 di 4 18/07/2018, 09:13

203 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N Forniture TED Tenders Electronic Daily 3 di 4 18/07/2018, 09:13

204 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 Forniture TED Tenders Electronic Daily 4 di 4 18/07/2018, 09:13

205 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 COMUNE DI BAGNO A RIPOLI (Firenze) Bando 4 - avviso di asta pubblica per la vendita del 205 Podere Le Corti sito a Bagno a Ripoli (firenze - via dei Colli - loc. Osteria Nuova. SEGUE ALLEGATO

206 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 30 BANDO 4 - AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DEL PODERE LE CORTI sito a BAGNO A RIPOLI (Firenze) Via dei Colli Loc. Osteria Nuova IL DIRIGENTE rende noto che in esecuzione della deliberazione di Consiglio Comunale n. 4 del 31 Gennaio 2018, esecutiva ai sensi di legge e della determinazione dirigenziale n. 703 del giorno 11 Luglio 2018, il giorno 5(cinque) Settembre 2018 alle ore 9.00 in seduta pubblica, presso la Saletta della Giunta Municipale del Comune di Bagno a Ripoli, Piazza della Vittoria, 1 si procederà all asta pubblica in base al criterio del prezzo più alto rispetto al prezzo posto a base d asta (art. 73 lett. c) e art. 76 del R.D. 827 del 23/05/1924, per la vendita del bene denominato Podere Le Corti di proprietà comunale sito in Bagno a Ripoli, Via Dei Colli s.n.c., loc. Osteria Nuova, il tutto come meglio indicato nella planimetria e nell'estratto di mappa depositati in atti ed allegati all'originale del presente bando. Art. 1 Oggetto di vendita Bagno a Ripoli (Fi) Piazza della Vittoria 1 tel fax p.i