BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO"

Transcript

1 BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO Gruppo MOBYT S.p.A. Al 31 dicembre 2014 Mobyt S.p.A. - Via Aldighieri, Ferrara - Italy Capitale Sociale Euro interamente versato Registro delle Imprese di Ferrara n R.E.A. n

2 BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO GRUPPO MOBYT S.p.A. AL 31 DICEMBRE 2014 Sede in Ferrara (FE) via Aldighieri 10 Capitale Sociale Euro interamente versato Registro delle Imprese di Ferrara n R.E.A. n

3 pagina 2 Gruppo Mobyt S.p.A.

4 INDICE Organi di Amministrazione e Controllo pag. 5 Relazione sull andamento della gestione al 31 dicembre 2014 pag. 7 Mobyt S.p.A. - Bilancio per l esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 pag. 23 Mobyt S.p.A. Relazione del Collegio Sindacale pag. 51 Mobyt S.p.A. Relazione della Società di Revisione pag. 53 Gruppo Mobyt Bilancio consolidato al 31 dicembre 2014 pag. 55 Gruppo Mobyt Relazione del Collegio Sindacale pag. 87 Gruppo Mobyt Relazione della Società di Revisione pag. 88 pagina 3

5 pagina 4 Gruppo Mobyt S.p.A.

6 Organi di Amministrazione e Controllo Consiglio di Amministrazione Presidente e Consigliere Amministratore Delegato e Consigliere Amministratore Delegato e Consigliere Consigliere Consigliere Sandro Edelvais Giorgio Nani Omero Narducci Maurizio Tostati Antonio Zambon Collegio Sindacale Presidente Sindaci effettivi Sindaci supplenti Claudio Marino Paolo Dringoli Roberto Donati Paolo Lamioni Silvano Goracci Società di Revisione Mazars S.p.A. pagina 5

7 Oggetto: Convocazione Assemblea dei Soci della società Mobyt S.p.A. Si informa che l Assemblea degli Azionisti della Mobyt S.p.A. è convocata presso l hotel Carlton di Ferrara, Via Garibaldi 93, in prima convocazione per il giorno 29 aprile 2015 alle ore e in seconda convocazione per il giorno 30 aprile 2015, stesso luogo e ora, per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno: 1. Bilancio e Relazione sulla Gestione della capogruppo relativi all esercizio sociale chiuso il 31/12/2014: deliberazioni inerenti e conseguenti, relazione del Collegio Sindacale, relazione della Società di Revisione. 2. Bilancio e relazione sulla gestione consolidati del gruppo Mobyt relativi all esercizio sociale chiuso il 31/12/2014, relazione della Società di Revisione. 3. Varie ed eventuali Distinti saluti pagina 6

8 Relazione degli Amministratori sulla gestione dell esercizio 2014 di Mobyt S.p.A. e del Gruppo Mobyt pagina 7

9 Gli Amministratori presentano la loro relazione, il Bilancio consolidato del Gruppo Mobyt (di seguito per brevità Gruppo ) ed il Bilancio d esercizio di Mobyt S.p.A. (di seguito per brevità la Società ) relativi all esercizio conclusosi il 31 Dicembre La Relazione sulla Gestione è stata predisposta in ossequio al D.Lgs. 32/2007 che ha introdotto la possibilità di presentare la relazione degli amministratori sul bilancio consolidato e quella sul bilancio di esercizio in un unico documento, dando maggior rilievo alle questioni che sono rilevanti per il complesso delle società incluse nel consolidamento. Signori Azionisti, Con particolare soddisfazione presentiamo i risultati relativi all esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 del Gruppo Mobyt e di Mobyt S.p.A, si tratta, inoltre, del primo esercizio in cui i dati sono esposti anche a livello consolidato conseguendo un utile di pertinenza del Gruppo di Euro 544 migliaia. La Società nata nel 2002 ha compiuto un percorso di crescita strutturata ed organica raggiungendo una delle posizioni di leadership all interno del mercato della messaggistica aziendale, un settore interessante e ad alto potenziale dell universo informatico. Il Bilancio consolidato ed il Bilancio d esercizio della Mobyt Spa conclusosi il 31 dicembre 2014 sono stati redatti nella prospettiva della continuazione dell attività aziendale, sulla base dei presupposti illustrati dagli Amministratori al paragrafo della nota integrativa sulla continuità aziendale. Principali mercati e posizionamento concorrenziale Il Gruppo Mobyt presidia una posizione strategica di valico tra la rete Internet e le reti di telefonia mobile. Mobyt è un cloud provider che fornisce applicativi per la gestione professionale di mobile marketing & service, attraverso i canali SMS ed , e web-advertising (pop up, pop under, adwords) a clienti business e consumer. Nel segmento di mercato mobile marketing & service il Gruppo, disponendo di connessioni dirette con gli operatori telefonici e di una piattaforma proprietaria SAAS, si interfaccia in qualità duplice di aggregatore ed SMS provider nei mercati francese e italiano, svolgendo invece unicamente la funzione di SMS provider per tutte le altre destinazioni servite. L attività di web-advertising svolta dal Gruppo, in particolare da AMM S.p.A., utilizza tutte le leve e gli strumenti disponibili, concessionarie di pubblicità, che acquistano spazi pubblicitari su siti web per promuovere le campagne pubblicitarie commissionate, centri media, che gestiscono i budget pubblicitari sui diversi canali (televisione, stampa, online, radio, ecc.) e advertiser, che svolgono attività di marketing promovendo prodotti, offerte o i loro marchi tramite la pubblicità. pagina 8

10 Mobile Marketing & Service: SMS All interno dell arena competitiva, Mobyt è uno dei pochi player di mercato che ha implementato una strategia di sviluppo trasversale per prodotto e per tipologia di cliente, avvalendosi di connessioni dirette con gli operatori nei mercati italiano e francese. Il Gruppo può contare su un posizionamento di mercato che, rispetto ai competitor, presidia le tre linee di prodotto principali del settore media marketing (mailing, SMS, ADV). Come riportato nel grafico sottostante, il mercato italiano nell ultimo decennio ha registrato un incremento del volume d affari, passando dai 16 mln del 2006 ai 204 mln del 2013, in linea con l evoluzione del trend dei consumi del mercato degli smartphone. Fonte: Osservatori.net-Politecnico School of Management Survey Il numero di aziende che utilizzano gli SMS per lo sviluppo di campagne di marketing è in continua crescita; il grafico sottostante riporta l evoluzione, in termini di SMS inviati, registrata nel trienno Source: Forrester Research, SRI Educam, ConseilMarketing Si evidenzia come in tre anni ci sia stata una crescita di SMS inviati di circa 500 milioni, arrivando al superamento dei 2 billion nei pagina 9

11 L altro importante mercato per Mobyt è quello francese. Lo sviluppo del mobile advertising attraverso SMS sul territorio francese risulta essere in ritardo rispetto ai mercati più sviluppati nell area Europea (UK, Germania e Italia). Secondo le ricerche effettuate da diverse professionalità del settore, nel 2013 il valore del mercato mobile advertising francese è stimabile in un range tra mln, con una crescita YoY del 55% ed un traffico pari a ca. 2,5 billion di SMS annui. A differenza di quanto avviene nel mercato italiano, in Francia è pressoché impossibile perseguire una strategia di vantaggio di costo; ciò è dovuto all imposizione delle tariffe-prezzo standard di mercato da parte dell Autority francese. Per tale ragione, al fine di accrescere la propria quota di mercato in Francia, Mobyt dovrà concentrarsi sulla qualità dei servizi post-vendita e customer care. Mobile Marketing & Service: mail Lo scenario competitivo degli ESP ( Service Provider) si divide in decine di operatori sia nel mercato italiano che a livello mondiale. Nonostante lo scarso numero di operatori prettamente tecnologici, offerenti l erogazione di Software-as-a- Service (SAAS), sul mercato insistono più players meno techonolgy based ma dotati di un portafoglio di servizi più ampio arricchito da servizi complementari. L orientamento del mercato all offerta di piattaforme di invio sempre più user friendly, obbliga i vari players a specializzarsi, attuando quindi una strategia di diversificazione. Questa varietà di offerta rende arduo delineare in modo preciso lo specifico settore degli ESP in termini di dimensione del mercato, operatori del settore, servizi offerti, etc. Sui mercati esteri, al pari dell Italia in ogni paese sono presenti diversi operatori con le caratteristiche di offerta articolata sopra descritti, ma molto più raramente puri player tecnologici. Dato il recente ingresso del Gruppo in questo segmento di mercato, la strategia di aggressione del mercato target verrà effettuata tramite cross selling dei servizi SMS e ADV. Web-marketing/ADV Il mercato della pubblicità digitale rappresenta anche in Italia uno dei settori con il maggior tasso di crescita. Nel 2012, secondo una ricerca di emarketer, una delle principali società specializzate nei sondaggi e nelle analisi di mercato, il totale della spesa pubblicitaria on-line nell Europa occidentale ha superato i 110 miliardi di Euro. In questo contesto, l Italia nel 2012 si collocava al quinto posto in Europa subito dopo la Russia in termini di ricavi da advertising digitale. pagina 10

12 Le principali economie in Europa per Ricavi da adv digitale, 2012 (mld di Euro). 6,64 4,56 2,77 1,54 1,42 1,21 0,92 0,84 0,62 0,6 Inghilterra Germania Francia Russia Italia Olanda Spagna Svezia Norvegia Danimarca Secondo emarketer, la cui ricerca è aggiornata al novembre 2013, si prevede una crescita della pubblicità digitale delle prime 5 nazioni europee in modo costante dal 2011 fino al 2017, mantenendo invariato il ranking per paese. Per quanto concerne i tassi di crescita, in Italia si stima, nei prossimi anni, una crescita pari al 10%, superiore rispetto tutti gli altri mercati europei considerati. La struttura del portafoglio servizi del Gruppo, basato sulle quattro tipologie di strumenti esposti in precedenza, e la capacità di attrarre clientela internazionale, sono il fulcro della strategia per il miglioramento della propria posizione competitiva. Situazione e profilo del Gruppo Mobyt S.p.A. e il Gruppo Mobyt nel suo complesso, operano nel settore internet ed in particolar modo offrono servizi di messaggistica aziendale e web marketing svolgendo la propria attività dalle sede legale di Ferrara, di Trento ed Arezzo per quanto riguarda l Italia, da Marsiglia per quanto riguarda la Francia e da Boston per quanto riguarda gli Stati Uniti. Il mercato italiano sta andando verso la maturità del settore dei servizi internet, quindi migliorare le relazioni di lungo periodo con i propri clienti risulta essere di fondamentale importanza e, pertanto, la Società continuerà ad investire per incrementare la percezione della qualità sui servizi offerti al fine di ottimizzare la longevità dei clienti onde stabilizzare i flussi finanziari futuri ed incrementare la propria presenza sul mercato. Nel corso dell esercizio sono state inoltre acquisite e costituite nuove entità societarie finalizzate a svolgere servizi sia per terzi che per la Capogruppo Mobyt S.p.A.. pagina 11

13 MOBYT SPA THE BOX COMPANY SRL (10%) ONE ETERE SRL (51%) AMM SPA (100%) MOBYT INC. (100%) MOBYT FRANCE SAS (75%) K2 SRL (76%) Il gruppo Mobyt al 31 dicembre 2014 è composto dalle seguenti società: MOBYT S.p.A. Leader italiano nel settore dei servizi di messaggistica professionale SMS per le aziende e opera attraverso la sede operativa in Italia a Ferrara, mentre opera nei mercati internazionali tramite le controllate estere Mobyt France S.a.s. e Mobyt Inc.. La società si rivolge principalmente: 1) a clienti di Grandi Dimensioni (c.d. Big Spender) in modo da garantire il raggiungimento di grandi volumi e mantenere così un adeguato potere contrattuale con i gestori telefonici, necessario per consentire un costo di acquisto degli SMS concorrenziale rispetto ai competitors 2) a clienti di Piccole Dimensioni (c.d. Small Spender) rivolto a Small Business che acquistano pacchetti SMS in modalità pre-pagato a più ampia marginalità rispetto ai primi. Con l acquisizione di One-Etere S.r.l. (il 51% il 31 luglio 2014 e la restante quota il 26 gennaio 2015), la società ha rafforzato il proprio posizionamento nel segmento SMS Small Spender e integrato il proprio portafoglio prodotti offrendo i servizi di newsletter nel segmento dell marketing. A partire dal 2014 la società offre, inoltre sistemi ad hoc per la creazione di campagne di Advertising (ADV) Online. AMM S.p.A. Nata nel 2008 come Business Unit del gruppo Aruba S.p.A. (Aruba Media Marketing S.r.l.), oggi AMM S.p.A. è un'agenzia dedicata alle attività di web marketing e pubblicità on-line. Svolge attività di agenzia pubblicitaria e di concessionaria per moltissimi clienti e portali tematici. La struttura organizzativa attuale consente la gestione ottimale e professionale delle esigenze dei clienti interessati a massimizzare i ritorni pubblicitari per incrementare la visibilità e il business, anche attraverso servizi di marketing geo-localizzati, volti a minimizzare il costo per i clienti di ogni dimensione e capacità di spesa e massimizzare al contempo l efficacia degli interventi, rivolti a potenziali clienti target attivi nelle aree individuate. La società è controllata da Mobyt S.p.A. in via totalitaria. pagina 12

14 ONE-ETERE S.r.l. Nata nel 2003 dall'idea di due studenti universitari, Stefano Dallago, oggi CEO dell'azienda, e un suo compagno di studi, aveva l obiettivo di fornire servizi alle università. In particolare per la comunicazione dei risultati degli esami agli studenti via SMS. Nel corso degli anni la società ha ampliato la gamma di servizi offerti e, dal 2013, attraverso il neocostituito marchio Trendoo, offre servizi di SMS professionali, esclusivamente focalizzati sul segmento di clientela Small Spender, a più alta marginalità. A partire da giugno 2014, la società ha integrato il proprio portafoglio prodotti attraverso l introduzione della linea di business Mailing, per l inoltro e la gestione professionale di campagne Mail. In data 31 luglio 2014 è entrata a far parte del Gruppo Mobyt con una quota di possesso del 51%. In data 26 gennaio 2015, è stato perfezionato l acquisto del restante 49%. MOBYT FRANCE S.a.S. Presente nel segmento degli sms rivolto sia a Small Spender, sia a Big Spender, permette di creare contatti e instaurare rapporti di fornitura e di interconnessione con le compagnie telefoniche del territorio, necessari a garantire l economicità della gestione del business. La Società è controllata al 75% da Mobyt e al 25% da A. Marcenaro, anche amministratore della società. MOBYT INC. Orientata principalmente ad una clientela Big Spender (principalmente i broker interessati all internazionalizzazione della propria immagine, e che permettono di creare la capacità di interconnessione con le compagnie telefoniche territoriali), la società vede chiuso nel 2014 il proprio periodo di start up. La società è controllata al 100% da Mobyt. Ai sensi dell art 28 del D..Lgs. 127/91 sono state escluse dal perimetro di consolidamento le seguenti partecipazioni data l irrilevanza della partecipazione ai fini della rappresentazione veritiera della situazione patrimoniale e finanziaria del risultato economico del gruppo K2 S.r.l. Società in fase di start-up, non ancora operativa. THE BOX COMPANY S.r.l. Acquisita come partecipazione minoritaria nel 2014, è considerato un fornitore strategico per la componente software. pagina 13

15 Andamento della gestione Durante l anno 2014 la Società ha proseguito nella sua politica di investimenti, mirati alla crescita della quota di mercato, privilegiando l espansione ed il consolidamento del proprio ruolo di azienda leader sul mercato domestico e francese, conseguendo ricavi consolidati per circa Euro 16 milioni che a livello pro-forma raggiungono circa Euro 20 milioni, con un risultato netto consolidato di pertinenza del Gruppo di Euro 544 migliaia che a livello pro-forma raggiunge Euro 751 migliaia. Particolare attenzione è stata data alla qualità ed all evoluzione dei servizi offerti adeguandoli alle richieste del mercato, questo ha comportato maggiori costi e spese ma ha sicuramente reso i servizi all avanguardia rendendoli fruibili e attuali anche per gli anni a venire. Prevediamo, sarà possibile ampliare nel corso del 2015 la nostra quota di mercato nel settore della messaggistica attraverso la capogruppo e le sue controllate italiane ed estere che vi operano. Siamo altresì confidenti di poter continuare il programma di acquisizioni di società operanti nel settore della messaggistica aziendale nel segmento piccoli clienti sul mercato italiano. Principali dati economici Il conto economico riclassificato della Società Mobyt S.p.A. confrontato con quello dell esercizio precedente è il seguente (in Euro): 31/12/ /12/2013 Variazione Ricavi netti Costi esterni ( ) ( ) ( ) Valore Aggiunto Costo del lavoro ( ) ( ) Margine Operativo Lordo ( ) Ammortamenti, svalutazioni ed altri accantonamenti (77.457) ( ) Altri costi operativi (47.356) Risultato Operativo ( ) Proventi e oneri finanziari Proventi e oneri straordinari ( ) Risultato Ordinario prima delle imposte ( ) Imposte sul reddito ( ) ( ) Risultato netto ( ) Dall analisi delle voci sopra descritte si nota un miglioramento dei ricavi rispetto l anno precedente pari al 16%, conseguenza dell aumento del numero dei messaggi inviati. Il costo per l acquisto del venduto ha visto un incremento di 8%; il costo del personale si è decrementato del 1% rispetto l anno precedente. Il conto economico riclassificato del Gruppo, essendo il primo che la società presenta è esposto nella colonna pagina 14

16 di sinistra come pro-quota per il tempo di possesso delle partecipazioni entrate a far parte del gruppo nell anno 2014 confrontato nella colonna di destra con quello pro-formato cioè come se le aziende fossero parte del gruppo da inizio Il risultato risulta essere il seguente (in milioni di Euro): Highlights Conto Economico Consolidato al 31/12/2014 Pro-Forma al 31/12/2014 Valore della Produzione 16,6 19,8 Margine Industriale 4,8 6,2 EBITDA 1,2 1,8 Reddito Operativo Netto 1,1 1,4 Utile / (perdita) di esercizio 0,6 0,8 Utile netto di terzi 0,1 0,0 Utile netto di pertinenza del gruppo 0,5 0,8 Principali dati patrimoniali La Situazione Patrimoniale-Finanziaria riclassificata della Società confrontata con quella dell esercizio precedente è la seguente (in Euro): 31/12/ /12/2013 Variazione Attività immateriali nette Attività materiali nette Partecipazioni ed altre attività a lungo termine Capitale immobilizzato Crediti commerciali Altri crediti e altre attività a breve termine ( ) Attività d esercizio a breve termine Debiti commerciali ( ) ( ) ( ) Altre passività a breve termine ( ) ( ) Passività d esercizio a breve termine ( ) ( ) ( ) Capitale circolante netto ( ) ( ) ( ) Fondo T.F.R. ( ) ( ) (24.029) Altre passività a medio e lungo termine ( ) ( ) Passività a medio lungo termine ( ) ( ) Capitale investito ( ) Patrimonio netto Posizione finanziaria netta a medio lungo termine Posizione finanziaria netta a breve termine ( ) ( ) ( ) 0 ( ) Mezzi propri e indebitamento finanziario ( ) ( ) La Situazione Patrimoniale-Finanziaria riclassificata del Gruppo non è confrontata con quella dell esercizio pagina 15

17 precedente essendo la prima volta che la società presenta un bilancio consolidato ed è la seguente (in milioni di Euro): Highlights Stato Patrimoniale Consolidato al 31/12/2014 Pro-Forma al 31/12/2014 Capitale Immobilizzato 1,6 3,0 Capitale circolante netto (2,0) (1,8) Passività a medio e lungo termine (0,9) (0,9) Capitale investito (1,3) 0,3 Patrimonio netto di gruppo (1,8) (2,0) Patrimonio netto di terzi (0,2) 0,0 Posizione finanziaria netta a medio e lungo termine 0,0 (1,5) Posizione finanziaria netta a breve termine 3,2 3,2 Mezzi propri e indebitamento finanziario 1,3 (0,3) Principali dati finanziari La posizione finanziaria netta della Società al 31/12/2014, è la seguente (in Euro): 31/12/ /12/2013 Variazione Disponibilità liquide ( ) Finanziamenti e scoperti bancari Posizione finanziaria netta ( ) Si rinvia al Rendiconto Finanziario al 31/12/2014 redatto seconde le disposizioni dell OIC 10, per l analisi delle variazioni avvenute nell esercizio in termini di liquidità. La posizione finanziaria netta del Gruppo al 31/12/2014, è la seguente (in milioni di Euro): Consolidato al 31/12/2014 Pro-Forma al 31/12/2014 Disponibilità liquide 3,2 3,2 Finanziamenti e scoperti bancari 0,0 (1,5) Posizione finanziaria netta 3,2 1,7. pagina 16

18 Investimenti Nel corso dell'esercizio, la Società capogruppo ha effettuato investimenti nelle seguenti aree: Attività immateriali Attività materiali Attività finanziarie Totale L incremento della voce Attività immateriali deriva in parte dalla capitalizzazione, nella voce immobilizzazioni in corso, dei costi sostenuti per la quotazione al mercato AIM. L incremento della voce Attività finanziarie è derivante principalmente dall ingresso nel capitale di Mobyt di AMM S.p.A. avvenuto nel mese di giugno e dall acquisto del 51% del capitale sociale di One Etere srl., società operante la prima nel settore web marketing e pubblicità on-line e la seconda nella messaggistica aziendale segmento piccoli clienti. In data 29/05/2014 è stata inoltre acquisita una partecipazione di minoranza (10%) della società The Box Company S.r.l. fornitore strategico di software. Nel corso dell esercizio la Società e il Gruppo nel suo complesso hanno continuato ad effettuare investimenti nel miglioramento dell usabilità sia commerciale che tecnica dei propri sistemi. Si prevede di continuare tale attività anche nel corrente esercizio. Attività di ricerca e sviluppo Ai sensi dell'articolo 2428 comma 2 numero 1 si informa che la Società e il Gruppo svolgono internamente l attività di ricerca e sviluppo. I relativi oneri sostenuti vengono spesati interamente nel conto economico. Azioni proprie e azioni/quote di società controllanti Al 31 dicembre 2014, la Società non detiene né in modo diretto né in modo indiretto azioni proprie. L Assemblea degli Azionisti ha deliberato in data 9 febbraio 2015, di autorizzare operazioni di acquisto e di disposizione di azioni proprie a far data dall inizio delle negoziazioni delle azioni sull AIM Italia, ed entro 18 mesi da tale data. Il corrispettivo degli acquisti di azioni proprie, dovrà intervenire ad un prezzo unitario né superiore né inferiore del 15% rispetto al prezzo di riferimento registrato dal titolo Mobyt, nella seduta del giorno precedente a ogni singola operazione di acquisto. Gli acquisti in esecuzione del Piano potranno inoltre essere pagina 17

19 effettuati, in una o più volte, nei limiti degli utili distribuibili e delle riserve disponibili risultanti dall ultimo bilancio della Società regolarmente approvato. Risorse Umane I dipendenti di tutte le Società appartenenti al gruppo sono assunti con regolare contratto di lavoro e sono inquadrati secondo i contratti collettivi vigenti per le categorie. Il Gruppo si avvale inoltre di assunzioni a tempo determinato, anche attraverso l istituto del lavoro interinale con Società a questo abilitate dalla normativa vigente. Di seguito riportiamo il numero del personale in essere al nelle Società del Gruppo: Dipendenti distinti per Società incluse nel consolidamento integrale Contratto diretto tempo indeterminato Contratto interinale o a tempo determinato Totale Dipendenti Mobyt S.p.A One-Etere srl AMM spa Mobyt France sas Mobyt inc Analisi del settore di appartenenza e rischi connessi al mercato Il Gruppo opera prevalentemente in Italia e Francia con quote di mercato intorno al 15%, mentre quote minori sono di pertinenza in Spagna. Il mercato italiano degli sms, nel 2014, ha avuto un saldo positivo in termini di traffico, del 17% (fonte politecnico di Milano.). In particolare la rivoluzione Mobile in Italia conta ormai su numeri di massa: 37 milioni di smart-phone e 27 milioni di persone che utilizzano i dispositivi mobili per navigare su internet almeno una volta al mese. Il 73% (tre su quattro) naviga ogni giorno in media per 75 minuti: una quantità di tempo che in un solo anno è cresciuta del 25%. A tutto ciò corrisponde una buona predisposizione dei consumatori in mobilità per l interazione con il mondo del business: il 71% usa lo smart-phone all interno dei negozi (il cosiddetto "showrooming"), soprattutto per confrontare i prezzi (42%) o cercare più informazioni sui prodotti (25%), il 47% ha ricevuto buoni sconto su Mobile e, tra questi, quasi la metà ha valutato l esperienza molto positiva (dando un voto da 9 a 10), mentre l 85% ricorda di aver visto annunci pubblicitari su smart-phone e il 51% li ha cliccati almeno qualche volta. Un trend, quest ultimo, che trova conferma nell esplosione del mercato del Mobile Advertising, la pubblicità su Mobile, che considerando il solo formato smart-phone, in un anno è più che raddoppiato nel nostro Paese (+129%) superando i 200 milioni di euro in pagina 18

20 valore. Questi i principali dati della nuova edizione dell Osservatorio Mobile Marketing e Service della School of Management del Politecnico di Milano. Lo scenario competitivo in cui si inserisce il Gruppo risulta essere molto frammentato e in assenza di veri e propri incumbent. Considerando che, per quanto concerne il mercato del mobile advertising in Italia tramite SMS (il cd SMS bulk), a livello di volumi, Mobyt risulta essere il player dominante, si prospettano ingenti opportunità di crescita, sia per acquisizione che per quota di mercato «conquistata» (tramite delle strategie di prezzo). Per quanto concerne il mercato francese, mantenendo le stime di crescita del mercato e dato per assunto l impossibilità di ottenere dei vantaggi competitivi sul costo di approvvigionamento degli SMS dagli operatori (il prezzo è predeterminato ed identico per tutti i players), per sostenere la crescita Mobyt dovrà concentrarsi sulla qualità dei servizi post-vendita e customer care. Analizzando, invece, il mobile marketing lato mailing/newsletter si riscontra la presenza di player di maggiori dimensioni. Le possibilità di crescita in questa parte del mercato risiedono nel «cherry picking» della clientela small business e nell attività di cross-selling per quanto concerne le altre categorie di clienti. L area di business web marketing e pubblicità on-line, presenta un panorama competitivo più complesso rispetto ai precedenti, in cui a livello internazionale insistono società di grandi dimensioni. Obiettivi e politiche in materia di gestione dei rischi finanziari I responsabili delle varie funzioni aziendali individuano e valutano i rischi di competenza e provvedono ad identificare le azioni di contenimento e riduzione/gestione degli stessi. I risultati delle procedure di identificazione dei rischi sono riportati e discussi a livello di Direzione Aziendale al fine di creare i presupposti per la loro gestione, copertura, assicurazione e per la valutazione del rischio residuale. Così come previsto dalle nuove disposizioni di cui all art comma 2 punto 6-bis del Codice Civile, relative all uso di strumenti finanziari, ai rischi cui risulta esposta la società in relazione a tali strumenti ed alle politiche di gestione degli stessi rischi, vengono di seguito riportati gli obiettivi e le politiche della Società in materia di gestione del rischio finanziario. Rischio di tasso di interesse La Società e il Gruppo risultano esposte al rischio di tasso di interesse con riferimento alle sole disponibilità di cassa. Rischio di cambio La Società Mobyt Inc pur vendendo ai propri clienti nella stragrande maggioranza dei casi in euro deve redigere il proprio bilancio in dollari statunitensi e quindi convertire le vendite in tale valuta. L ammontare dei costi espressi in valuta diversa dalla valuta funzionale ammontano a circa 100 mila USD, sostenuti direttamente dalla società. Dato l importo esiguo e l attuale situazione di estrema incertezza e volatilità dei pagina 19

21 mercati valutari diventa difficile e costoso utilizzare strumenti di copertura ed in ogni caso a partire dalla fine del primo trimestre 2015 la clientela internazionale sarà gestita direttamente dalla capogruppo, sterilizzando in tal modo tale rischio. Rischio di credito La Società opera abitualmente con clienti conosciuti e affidabili. E politica della Società sottoporre i clienti che richiedono condizioni di pagamento dilazionate a procedure di verifica sulla solvibilità e sul grado di affidabilità. Inoltre vista la particolare attività svolta dalla Società (attraverso il procedimento dell incasso anticipato e la generazione di anticipi da clienti e non crediti posticipati da incassare), il monte crediti verso clienti risulta essere non particolarmente significativo e rischioso. A livello consolidato, cambiando la tipologia dei servizi offerti (si veda AMM S.p.A.), cambiano anche le diverse tipologie di clientela e i tempi medi di incasso, con la generazione di classi di crediti di esigibilità a più lunga dilazione. Il saldo dei crediti viene comunque ed in tutte le fattispecie monitorato a cadenze periodiche nel corso dell esercizio allo scopo di minimizzare i rischi di perdite. Rischio di liquidità La Società gestisce il rischio di liquidità mantenendo un adeguato livello di risorse disponibili, al fine di soddisfare le esigenze di finanziamento dell attività operativa. Rischi tecnologici e protezione dei dati personali La strategia di crescita per linee esterne già avviata, da concretizzarsi attraverso l acquisizione di nuove aziende unitamente alle relative piattaforme tecnologiche, ha posto in essere un importante attività di normalizzazione e consolidamento delle risorse allocate per la produzione, sia allo scopo di assicurare la continuità di erogazione dei servizi, sia per razionalizzare i costi di gestione. Pari importanza hanno assunto le attività volte a garantire la sicurezza delle informazioni gestite per conto dell utenza finale secondo i disposti del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, (Codice in materia di protezione dei dati personali). Nel 2014 è stato definito il framework di assessment e miglioramento che verrà adottato per tutte le aziende del gruppo. Evoluzione prevedibile della gestione Il fatturato del primo trimestre dell anno 2015 ha conosciuto un incremento sullo stesso periodo dell anno 2014 pari al 12%. L incremento è dovuto sia all acquisizione di nuovi clienti che al miglioramento della quota dello speso per singolo cliente. Per conseguire i risultati di cui sopra, ed arginare la concorrenza crescente dei molteplici operatori italiani e delle realtà estere operanti sul mercato domestico la Società continuerà ad accrescere gli investimenti rivolti alla soddisfazione della clientela, allo sviluppo di nuove applicazioni, pagina 20

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli LE NOVITÀ DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SUL BILANCIO D ESERCIZIO BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA Documento n. 15 del 28 aprile 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

COSEV SERVIZI S.P.A. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013

COSEV SERVIZI S.P.A. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013 Reg. Imp. 12815 Rea 104630 COSEV SERVIZI S.P.A. Sede in VIA PETRARCA, 6-64015 NERETO (TE) Capitale sociale Euro 471.621,00 I.V. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013 Premessa Signori Soci/Azionisti,

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Lavori in corso su ordinazione

Lavori in corso su ordinazione OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Lavori in corso su ordinazione Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Capitolo 7 Le scritture di assestamento

Capitolo 7 Le scritture di assestamento Edizioni Simone - vol. 39 Compendio di economia aziendale Capitolo 7 Le scritture di assestamento Sommario 1. Il completamento. - 2. Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2012 NOTA INTEGRATIVA

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2012 NOTA INTEGRATIVA MEP S.p.A. Sede in Milano (MI), Piazza del Liberty, n. 2 Capitale sociale Euro 10.372.791 interamente versato Codice Fiscale 13051480153 Iscritta al Registro dell Imprese di Milano al n. 1611128 BILANCIO

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina APPROCCIO PER COMPONENTI E SEPARAZIONE TERRENO- FABBRICATI NEI BILANCI REDATTI CON LE NORME CODICISTICHE ALLA LUCE DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI di Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO:

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: STATO PATRIMONIALE ATTIVO: + ATTIVO IMMOBILIZZATO: Investimenti che si trasformeranno in denaro in un periodo superiore ad un anno + ATTIVO CIRCOLANTE: Investimenti che

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SALUTE, SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE, SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE Documento

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

Una posta di bilancio che necessita particolare

Una posta di bilancio che necessita particolare Costi di ricerca e sviluppo: aspetti contabili e fiscali I principi contabili possono aiutare a interpretare correttamente le scarne istruzioni del legislatore in tema di deducibilità dei costi sostenuti

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali BOZZA PER LA CONSULTAZIONE Si prega di inviare eventuali osservazioni preferibilmente entro il

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO 18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO L utilizzo durevole è il criterio per classificare le partecipazioni come immobilizzazioni finanziarie. Le tipologie

Dettagli

MAILUP S.P.A. Relazione sulla gestione al Bilancio consolidato al 31/12/2014

MAILUP S.P.A. Relazione sulla gestione al Bilancio consolidato al 31/12/2014 MAILUP S.P.A. Reg. Imp. 01279550196 Rea 1743733 Sede in VIALE FRANCESCO RESTELLI 1-20124 MILANO (MI) Capitale sociale Euro 200.000,00 i.v. Relazione sulla gestione al Bilancio consolidato al 31/12/2014

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Imposte sul reddito Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di

Dettagli

OIC 24 Immobilizzazioni immateriali Sintesi dei principali interventi

OIC 24 Immobilizzazioni immateriali Sintesi dei principali interventi OIC 24 Immobilizzazioni immateriali Sintesi dei principali interventi Svalutazioni per perdite durevoli di valore: attualmente la disciplina relativa alle svalutazioni per perdite durevoli di valore è

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Immobilizzazioni immateriali

Immobilizzazioni immateriali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Immobilizzazioni immateriali Gennaio 2015 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011 Ditta 005034 Data: 05/04/2013 Ora: 15.13 Pag.001 A.I.R. - ASSOCIAZIONE ITALIANA RETT - ONLUS VIALE BRACCI 1 53100 SIENA SI ESERCIZIO DAL 01/01/2012 AL 31/12/2012 BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA AI SENSI DELL'ART.2435

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

AMIR S.P.A. 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO DATI ANAGRAFICI

AMIR S.P.A. 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO DATI ANAGRAFICI 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO Data chiusura esercizio 31/12/2013 DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede legale: RIMINI RN VIA DARIO CAMPANA 63 Numero REA: RN - 259282 Forma giuridica: SOCIETA' PER AZIONI

Dettagli

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio.

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio. IL BILANCIO DELLE IMPRESE Le imprese sono aziende che hanno come fine il profitto. Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

Composizione e schemi del bilancio d esercizio

Composizione e schemi del bilancio d esercizio OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Composizione e schemi del bilancio d esercizio Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes)

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD OGGETTO, FINALITÀ ED AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE RILEVAZIONE DEGLI EFFETTI

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI. Operazioni e partite in moneta estera

PRINCIPI CONTABILI. Operazioni e partite in moneta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e del Consiglio Nazionale dei Ragionieri modificati dall OIC in relazione alla riforma del diritto

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM Il conto economico che abbiamo esaminato fino ad ora si presenta a sezioni contrapposte: nella sezione del DARE vengono rilevati i costi, e nella

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

MONDO ACQUA S.P.A. Nota integrativa ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013

MONDO ACQUA S.P.A. Nota integrativa ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013 MONDO ACQUA S.P.A. Codice fiscale 02778560041 Partita iva 02778560041 VIA VENEZIA n. 6/B - 12084 MONDOVI' CN Numero R.E.A. 235902 - CN Registro Imprese di CUNEO n. 02778560041 Capitale Sociale 1.100.000,00

Dettagli

Principio contabile della contabilità finanziaria. 9.3 Il riaccertamento straordinario dei residui

Principio contabile della contabilità finanziaria. 9.3 Il riaccertamento straordinario dei residui Principio contabile della contabilità finanziaria 9.3 Il riaccertamento straordinario dei residui Il riaccertamento straordinario dei residui è l attività prevista dall articolo 3 comma 7, del presente

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014 CIRCOLARE N. 14/E Roma, 4 giugno 2014 OGGETTO: Le perdite e svalutazioni su crediti La nuova disciplina ai fini IRES e IRAP introdotta dall articolo 1, commi 158-161, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Rimanenze. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Rimanenze. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rimanenze Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi Si è ritenuto di precisare che nel caso di un prestito obbligazionario che prevede un unico rimborso alla scadenza o di obbligazioni senza cedola (zero

Dettagli

Immobilizzazioni materiali

Immobilizzazioni materiali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Immobilizzazioni materiali Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI. Documento interpretativo n. 1del Principio contabile 12 Classificazione nel conto economico dei costi e ricavi

PRINCIPI CONTABILI. Documento interpretativo n. 1del Principio contabile 12 Classificazione nel conto economico dei costi e ricavi OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e del Consiglio Nazionale dei Ragionieri modificati dall OIC in relazione alla riforma del diritto

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

Partecipazioni e azioni proprie

Partecipazioni e azioni proprie OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Partecipazioni e azioni proprie Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste

Dettagli

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE Allegato 18 Modulo prenotazione garanzia PON - Pagina 1 di 25 FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE PROCEDURA DI

Dettagli

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile.

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. Signori Azionisti, come illustrato nella Relazione sulla

Dettagli

INDICE. Relazione sulla Gestione RELAZIONE SULLA GESTIONE ORGANI SOCIALI STRUTTURA DEL GRUPPO ANDAMENTO DELLA SOCIETÀ ALTRE INFORMAZIONI

INDICE. Relazione sulla Gestione RELAZIONE SULLA GESTIONE ORGANI SOCIALI STRUTTURA DEL GRUPPO ANDAMENTO DELLA SOCIETÀ ALTRE INFORMAZIONI INDICE RELAZIONE SULLA GESTIONE PAG. ORGANI SOCIALI PAG. STRUTTURA DEL GRUPPO ANDAMENTO DELLA SOCIETÀ ALTRE INFORMAZIONI PROSPETTI CONTABILI AL 31 DICEMBRE 2013 PAG. SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANAZIARIA

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO Art 2484 Cause indipendenti dalla volontà dei soci Cause dipendenti dalla volontà dei soci Dichiarazione amministratori da eseguire senza indugio Delibera assembleare Iscrizione

Dettagli

FASI DI VITA DELL AZIENDA

FASI DI VITA DELL AZIENDA AZIENDA ORGANIZZAZIONE DI PERSONE E BENI CHE SVOLGE ATTIVITA ECONOMICA IN VISTA DEL SODDISFACIMENTO DEI BISOGNI UMANI. Dalla definizione si estraggono le 3 componenti principali dell azienda. Abbiamo ciò

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

PRESENTAZIONE Small Cap Conference 20 Novembre 2014. @MailUp @MailUp_US www.mailup.com

PRESENTAZIONE Small Cap Conference 20 Novembre 2014. @MailUp @MailUp_US www.mailup.com PRESENTAZIONE Small Cap Conference 20 Novembre 2014 @MailUp @MailUp_US www.mailup.com CHE COSA FA MAILUP MailUp è una società tecnologica che ha sviluppato una piattaforma digitale di cloud computing (Software

Dettagli

Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio

Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio Sezione IX Del bilancio Art. 2423. Redazione del bilancio. Gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, costituito

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi Format Si è modificata la struttura del principio utilizzando il format standard dei nuovi principi salvo apportare i necessari adeguamenti

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli