Content Manager. Manuale in Italiano. Version 1.2.0

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Content Manager. Manuale in Italiano. Version 1.2.0"

Transcript

1 Content Manager Manuale in Italiano Version 0

2 Contenuti Introduzione Sedao Content Manger è un'applicazione che è stata sviluppata per permettervi di sincronizzare in modo semplice e veloce le vostre presentazioni in un gruppo di players. Inoltre essa contiene un metodo per creare back-up delle presentazioni in modo automatico, direttamente nella posizione da voi definita. Sedao Content Manager è un potente e flessibile sistema di back-up e duplicazione dei vostri contenuti. Questa guida dovrebbe mettervi in grado di usare questa applicazione con facilità, comunque se doveste riscontrare problemi o avere dei dubbi, non esitate a contattarci a per avere ulteriori informazioni.

3 Installazione di Sedao content manager Fate doppio click con il mouse sul programma di setup seguite le istruzioni quindi cliccate su Next. Leggete i termini di licenza quindi cliccate su I accept... per accettare i termini e le condizioni infine fate click su Next. 3. Confermate la cartella di installazione di default e fate click su Next. 4. Confermate l' icone di default del programma e cliccate su Next. 5. Assicuratevi che Create desktop icon sia selezionato quindi cliccate su Next. 6. Nella pagina riepilogativa cliccate su Install. 7. Attendete la fine della copia dei files e cliccate su Finish. 8. L' icona del content management dovrebbe ora essere nella vostra barra delle applicazioni. Avviare Sedao content manager Se durante l' installazione dell' applicazione avete mantenuto le impostazioni di default, Sedao Content Manager si avvierà automaticamente con Windows. Potete anche visualizzare l' applicazione facendo doppio click sull' icona nel desktop. In caso che l' icona sia stata accidentalmente rimossa dal desktop semplicemente cliccate su Start, Tutti i Program mi, Sedao, Content Mana g er, Content Mana g er. Per facilitare il compito potete anche fare doppio click sull' icona presente a dx sulla barre delle applicazioni.

4 Esposizione della finestra principale Menu bar Tool bar Backup task list Destination folders list File Name List Information Window Menu bar I menu File, Task, Option s ed Help vi permettono di effettuare le operazioni ad essi collegati selezionandoli con il mouse o usando i tasti di scelta rapida dalla tastiera. Tool bar Provvede a visualizzare le funzioni più comuni dei menu in modalità grafica. I compiti che svolgono queste icone saranno descritti più avanti in questa guida. Backup task list Una lista di back-up creati apparirà qui. In questa posizione si potranno vedere altre impostazioni come l' ultima volta che il back-up è stato effettuato,le date di applicazione dei singoli eventi e anche il prossimo back-up programmato. Fate click su questo task per modificare la destinazione e il nome del file. Fate doppio click su di esso per visualizzare il pannello con le opzioni di editing. Destination folder list Questa è la lista delle cartelle o FTP di destinazione dove i files verranno copiati. Espandete la lista per vedere i dettagli dei back-up più recenti. File Name list Se selezionate una delle destinazioni dei back-up la lista dei nomi dei files varrà visualizzata. Potrete vedere i Nomi, lo stato del back-up corrente e le date dei files. Information window

5 Le informazioni riguardanti lo stato delle operazioni correnti o recenti vengono visualizzate in questa area. Generalmente saranno visualizzati messaggi di eventuali errori, se le operazioni avranno avuto successo i messaggi saranno veramente pochi. Create i vostro primo Task Prima di iniziare a configurare il programma per copiare le presentazioni nelle locazioni desiderate, dovrete creare un Task che contenga i dettagli riguardanti cosa volete copiare e quali diritti assegnare durante la copia. Fate click su New sulla ToolBar Sulla cartella General, date un nome al vostro task a come ad esempio DGVLab Backup Test. Scegliete nome che dovrà aiutare ad identificare cosa questo task dovrà fare. 3. Cliccate su Brow s e quindi sulla cartella sorgente, e individuate la certella che contiene i files SIF che rappresentano le presentazioni che intendete copiare. Cliccate su OK quando avrete trovato la cartella corretta. 4. Selezionate il checkbox Include subfolders se desiderate copiare anche le sottocartelle. 5. Selezionate il tipo di back up secondo le vostre esigenze: a) Keep a copy of files in the source folder. Questa è forma di back-up di base e la più utilizzata Questa opzione eseguirà un' esame delle presentazioni presenti nella cartella quindi le copia nella cartella di destinazione specificata in precedenza. Potete specificare questa impostazione per

6 eseguire giornalmente in una ora specifica selezionando il checkbox e digitando l' orario preferito. Questa è la migliore selezione se intendete tenere una copia della presentazione su un back-up oppure intendete sincronizzarlo per una serie di players nella vostra rete. b) Version controlled backup s. Questa selezione esaminerà i files della presentazione e copierà nello spazio specificato in precedenza anche i files necessari al suo funzionamento. Comunque possono essere tenute molte copie della presentazione in maniera tale da poter recuperare precedenti versioni. Dopo aver cliccato su Version controlled backup s potrete cliccare sul bottone advan ced e selezionare il numero massimo di versioni che intendete conservare. Selezionate il numero di versioni quindi cliccate su OK. Quando il numero specificato di backup viene raggiunto il beckup più vecchio verrà cancellato automaticamente. Questo tipo di backup è il migliore se intendete mantenere alcune copie antecedenti delle presentazioni e poter così, in caso di problemi avere la possibilità di ritornare alla presentazione precedente alle modifiche non desiderate. c) Ba ckup chan ged files. Questa opzione tiene costantemente sotto controllo la cartella da voi specificate. Se un o più files sono stati modificati, questi vengono immediatamente copiati nella cartella di back-up. Se vengono aggiunti dei nuovi files o eliminati essi saranno copiati o eliminatio anche dalla cartella di back-up. NOTA: Questo tipo di backup non può essere editato, ma solo può essere eliminato e ricreato da capo, ma è il metodo migliore per tenere aggiornato automaticamente il backup d elle presentazioni, in quanto le modiofiche sono salvate non appena vengono effettuate. d) Ba ckup changed files and restore automatically. Questa opzione terrà costantemente sotto controllo la cartella delle presentazioni da voi specificata Se qualche file verrà modoficato o elimonato esso sara copiato o eliminato istantaneamente dalla cartella di backup. Inoltre, se la cartella sorgente venisse accidentalmente o volontariamente rimossa essa con tutti i suoi contenuti sarà immediatamente ripristinata in modo automatico dall' ultimo backup effettuato la prossima volta che Content Manager verrà avviato. Questo è utilissimo se la presentazione risiede in una memoria volatile che si cancella quando il dispositivi viene spento o cade l' alimentazione. In questo caso I sorgenti saranno velocemente ripristinati appena il PC sarà riavviato. Questo vale per l' intera cartella. Non si avrà l' effetto desiderato se un elemento verrà cancellato arbitrariamente dalla cartella di backup. NOTA: Questo tipo di backup non può essere editato, ma solo può essere eliminato e ricreato capo da

7 6. Per Keep a copy ed version controlled il backup, potete specificare anche un'ora del giorno in cui il backup sarà eseguito. Per fare questo, semplicemente selezionate Schedule full automatic backup s every day at e poi specificate un' orario i9n cui ogni giorno saranno effettuati i backup. 7. Potete anche specificare quale azione intraprendere se il backup programmato non può essere eseguito nel momento specificato. Per fare questo cliccate sulla scheda Backup Actions, Quindi selezionate una delle tre opzioni seguenti. a) Retry Later: Se i files non possono essere copiati (per esempio perchè sono in uso) Content Manager tenterà di copiarli con tentativi ad intervalli regolari. Cliccate su Advan ced per impostare la frequenza e il numero di tentativi da effettuare per tentare la copia. Nellesempio di sopra, Content Manager tenterà di copiare i files ogni minuto per un tempo totale di 1000 minuti. Cliccate su OK quando le impostazioni vi soddisfano. Skip File: Se un file non può essere copiato per esempio perchè in uso, questo sarà saltato e Content Manager tenterà di copiare il successivo della lista. b) Ask User For Action: Se un file non può essere copiato per le ragioni viste sopra apparirà un messaggio che invita l' utente a decidere cosa fare per risolvere il problema. L'applicazione sarà interrotta fino a che l' utente non avrà inserito una risposta. Le opzioni Retry e Skip hanno le stesse funzionalità di a) e b) precedenti. L' opzione cancel causerà l' interruzione dell' intero processo di copia, e non sarà effettuata nessuna ulteriore azione sui rimanenti files. IMPORTANTE: Premere il bottone Cancel avrà come risultato un backup incompleto.

8 8. Dopo aver selezionato le azioni di backup cliccate sul bottone OK per salvare i cambiamenti e ritornare alla schermata task list. Il passaggio successivo sarà quello di verificare se la copia dei vostri files è stata effettuata correttamente. Definire dove si vuole che ogni backup salvi i files Ora che avete creato il vostro nuovo backup task, che definisce cosa deve essere copiato e come gestire queste copie, dovete adesso definire dove i files di backup devono essere salvati. Prima selezionate il task nella finestra di Content Manager, per decidere dove le copie dei files saranno salvati nella sezione Folder Destination s di Content Manager, cliccate su Add per selezionare la prima cartella dove volete siano salvati le copie dei files 3. Digitate un nome nella casella Alia s per riconoscere facilmente la cartella dove il backup sarà memorizzato. 4. Cliccate sul bottone Brow s e dopo Ba c ku p Folder e selezionate la cartella in cui salvare le copie delle vostre presentazioni. Assicuratevi che il checkbox Enabled sia selezionato altrimenti la cartella da voi selezionata non sarà inclusa nel processo di copia. 5. Cliccate su OK per salvare i dettagli sulla destinazione. 6. È possibile ripetere i passaggi precedenti per aggiungere altre cartelle per cui il file di presentazione saranno copiati. Per esempio, se si hanno 5 players in rete è possibile creare un unico task distribuisca le presentazioni copiate in una posizione centrale, su ciascuno dei 5 Players. 7. Tutte le procedure necessarie ad eseguire I processi di copia delle vostre presentazioni sono state completate. Altre Caratteristiche

9 Editing Tasks Potreste aver bisogno ad un certo punto di cambiare le impostazioni definite per un task. Per esempio potreste voler cambiare la cartella dove i files vengono copiati o il numero delle copie predefinite. a) Keep A Copy e Version controlled, questi task possono essere facilmente modificati. Semplicemente fate doppio click con il mouse su uno di quelli nella lista dei task. b) Ba ckup changed files e Ba ckup changed files with restore non possono essere modificati. Per cambiare questi task, srà necessario eliminarli dalla lista e ricrearli con le nuove impostazioni. Opzioni dei Task Import/Export delle impostazioni S e volete potete salvare le vostre configurazioni dei backup in un file in modo da poterle importare in un' altra installazione o ripristinarne una se è stato cambiato o aggiornato l' hardware, per esempio sostituzione dell' ard disk. Per Esportare un task: Fate doppio click sul task che intendete esportare. Cliccate sulla scheda Import/Export. 3. Cliccate su Export 4. D ovrebbe apparire una richiesta di conferma, normalmente si dovrebbe fare click sul bottone OK. Premendo il bottone Cancel il processo verrà interrotto. 5. Utilizzate la finestra browser per salvare il vostro file in una locazione sicura. Per Importare un task: Create un nuovo task facendo click su New nella toolbar. Quando la finestra Edit backup task appare, cliccate sulla scheda Import/Export. 3. Cliccate su Import. 4. Usate la finestra browser per individuare i files da importare (Dovete aver già esportato questi files in precedenza prima di importarli!).

10 5. Dovete ora ritornare alla scheda General tab. Le impostazioni sono ora ripristinate. Clicccate sul bottone OK per memorizzare il task nella lista. Cancellare un task Per eliminare un task, selezionatelo dalla lista quindi cliccate sul pulsante Delete nella toolbar. Cliccate sul pulsante OK se volete veramente eliminare il task. I setting per questo task non potranno essere ripristinati. Cliccate su Cancel se avete cambiato idea. Modifica della destinazione Ad un certo punto potreste aver necessità di cambiare la cartella di destinazione dei backup, per esempio perché avete aggiunto un player oppure volete aggiungere una periferica usb nel task. Per modificare la cartella di destinazione: Aprite Content Manager e cliccate su uno dei task della lista. Nella scheda Folder Destination s, cliccate su uno dei nomi delle cartella di destinazione dopo la freccina verde. L' icona del pannello diventerà attiva sulla toolbar. 3. Cliccate sul pulsante Edit. Apparirà la finestra Edit backup task. 4. Fate le vostre modifiche quindi cliccate sul pulsante OK. Cancellare la cartella di destinazione Se avete la necessità di eliminare una cartella di destinazione, per esempio perchè avete sostituito il PC o spostato un player in una rete dove non c'è accesso, agite come segue. Aprite Content Manager e cliccate su uno dei task della lista. 5. Nella scheda Folder Destination s, cliccate su uno dei nomi delle cartella di destinazione dopo la freccina verde. L' icona del pannello diventerà attiva sulla toolbar. Cliccate sul pulsante Delete.

11 3. Cliccate sul pulsante Yes se intendete veramente eliminare la destinazione. La Cancellazione del task di destinazione non cancellerà i dati li contenuti e gia salvati in essa. Se avete cambiato idea semplicemente cliccate sul pulsante No. Copiare un Task A volte è più efficiente copiare un task esistente e modificarlo in base alle nuove esigenze piuttosto che ricrearlo da zero. Se desiderate copiare un task per modificarlo o adattarlo seguite le istruzioni di seguito: Aprite Content Manager e selezionate il task che volete copiare. Dal menu Task selezionate Copy Task 3. La finestra di dialogo Edit Ba ckup Task s verra visualizzata sullo schermo con tutti i relativi dettagli copiati insieme al task selezionato 4. Ora rinominate semplicemente il task quindi cliccate sul pulsante OK per salvare le impostazioni. 5. Avrete la necessità di aggiungere altre cartelle di destinazione per copiare le vostre presentazioni. Copiare task con le cartelle incluse In alcune occasioni è molto più conveniente copiare un task e l' intera lista di cartelle di destinazione per evitare errori durante la digitazione di complessi nomi di destinazione, per fare questo seguite la procedura descritta di seguito: Aprite Content Manager e selezionate il task che volete copiare. Dal Menu Task selezionate Copy Task with Folders 3. TLa finestra di dialogo Edit Bac ku p Task s verra visualizzata sullo schermo con tutti i relativi dettagli copiati insieme al task selezionato 6. Ora rinominate semplicemente il task quindi cliccate sul pulsante OK per salvare le impostazioni. 4. Notate che le cartelle di destinazione sono gia incluse nella lista. Pulsanti Run / Run ALL tasks. Potreste occasionalmente aver la necessità di lanciare uno specifico task o tutti i task immediatamente. Questo è veramente facile da fare.

12 Per lanciare un task specifico cliccate sul nome nella lista quindi cliccate sul pulsante Run!. Per lanciare tutti i task contemporaneamente e all' istante cliccate sul pulsante Run ALL task s. Ripristinare una copia di backup. Content Manager può essere usato per copiare le presentazioni in diverse locazioni. Questo puo essere utile se si hanno diversi player per digital signage oppure in cartelle dove volete mantenere le vostre presentazioni e le loro impostazioni. Ci può essere un momento in cui potreste aver bisogno di ripristinare la presentazione che avete salvato precedentemente dai players. Se state ripristinando delle presentazioni perdute a causa di un guasto grave avvenuto ad uno o più players, prima dovrete sostituire l' hardware e successivamente ricreare la struttura delle cartelle per ricomporre la presentazione. Cliccate sul task che contiene il backup della presentazione che intendete ripristinare. Cliccate sulla freccina verde dietro la cartella di destinazione dove il backup è stato memorizzato. 3. Per tutti i tipi di backup ad esclusione di version controlled. a) Fate doppio click sulla freccina verde che rappresenta la cartella di destinazione finchè non appare la freccina blu e non leggete 'Latest Version '. b) Cliccate con il tasto sinistro su questo testo. 4. Per il tipo backup tipo Version controlled a) Doppio click sulla freccina verde, finchè non potete vedere le freccine blu che rappresentano le date e gli orari in cui i backup sono stati generati. b) Cliccate sulla freccina blu che rappresenta la data e l' ora del backup che intendete ripristinare. 5. Cliccate sul pulsante Restore sulla toolbar. 6. Usate la finestra browser per individuare la locazione in cui il backup dovrà essere ripristinato.

13 7. Cliccate sul pulsante Restore. Quando,il ripristino è in corso il pulsante 'Close ' sarà disattivato. 8. Quando il pulsante 'Close ' diventa disponibile cliccateci sopra e la procedura sarà completa. NOTE: se esistono dei file nella cartella di destinazione del ripristino, essi non saranno nè eliminati né sovrascritti. Utilizzare VNC per controllare i players remoti Se avete impostato content manager per effettuare i backup to backup dei files su PC remoti e sugli stessi è installata l' utility VNC in funzione come server, potrete connettervi e controllarli in attesa dei backup programmati. Aprite Content Manager Selezionate il task del backup che copia i dati nel PC che intendete controllare. 3. Nella lista folder destination s cliccate sulla freccina verde che rappresenta il il PC che intendete controllare, assicuratevi che non sia il PC che state usando, il pulsante 'VNC' diventerà disponibile. 4. Cliccate sul pulsante 'VNC' 5. Inserite la password per il server VNC installato sul player che volete controllare. 6. Sarete così connessi al PC (Player) qui sarete in grado di controllare la tastiera e il mouse del player remoto, quando avete finito chiudete la finestra VNC per tornare a Control Manager. Configurare le opzioni avanzate del software. Ci sono alcune opzioni avanzate che un utente esperto potrebbe reimpostare. Database location Content manager usa un file di database per salvare le informazioni riguardanti i task dei backup e i loro stati correnti. Se richiesto, il database può essere salvato in una locazione specifica dall' utente. Questo potrebbe essere richiesto se avete creato un backup molto complesso e una configurazione di distribuzione e volete preservarne le impostazioni nel caso in cui cambiaste dell' hardware.

14 Il database vi richiederà la cartella di default la quale potrà essere impostata. Cliccate sul pulsante Custom location. Cliccate sul pulsante Brow s e e selezionate una cartella appropriata, quindi cliccate sul pulsante 'OK '. Avviare Content Manager all' avvio di Windows Potete anche impostare Content Manager per l' avvio automatico con Windows. Quando windows. Se il checkbox per Start program when system starts è selezionato, Content Manager si avvierà e sara disponibile nella barra delle applicazioni in basso a destra come icona attiva. Se il check box non è selezionato si dovrà avviare Content Manager manualmente per poterlo utilizzare. Gestire I contenuti con un Sistema di Digital Signage Un sistema di Digital signage è in grado di attirare l' attenzione e comunicare molte informazioni più di ogni altro sistema di comunicazione perchè esso si avvale di players in grado di visualizzare molte zone contemporaneamente. Questo significa che anzichè fare il play di un video o di uno slide show piuttosto che di una pagina web, esso può visualizzare tutti questi contenuti multimediali in un unico schermo allo stesso tempo. In figura 1, possiamo vedere l'immagine di un semplice sistema di digital signage player che visualizza un, layout che crea un grande effetto visualizzando un video (o un video live, per esempio un programma televisivo) con in aggiunta uno slide show di fotografie digitali e istantaneamente aggiorna un messaggio di benvenuto. Inoltre esso crea anche un look professionale perchè le zone contenenti I media sono visualizzate sopra uno sfondo grafico in alta risoluzione, nel caso specifico esso rappresenta il logo di una scuola e dispone di uno schema di differenti colori.

15 (Figura 1 un esempio di digital signage screen) Un Digital Signage deve gestire i contenuti in 'tempo reale' E' essenziale che un sistema di digital signage aggiorni le zone che appaioni nello schermo quasi istantaneamente; per esempio, se nel vostro ufficio non c'è nessun punto che dia il benvenuto a un visitatore VIP al suo arrivo o al rientro da una riunione. Si puo utilizzare questo sistema di digital signage per dargli delle indicazioni in tempo reale su cosa fare, ad esempio potremmo indicargli di andare in reception per ritirare il suo pass. O ancora se decideste disostituire una fotografia contenuta nella cartella dello slide show o semplicemente eliminarla, questa variazione verrà implementata automaticamente al loop successivo. (Figura 2 creazione di un layout e I relativi files e cartelle) Questo vuole dire che un sistema di digital signage è un controllo di contenuti che dice al player dove si trovano memorizzati I contenuti si e come mostrarli sullo schermo. La maggior parte dei layouts di un digital signage viene creata sul proprio PC o Portatile prima di essere trasferito sul player dedicato lo visualizzerà. La copia dovra essere effettuata comprendendo tutti I files e le cartelle che compongono il layout.

16 Nell' esempio di figura 2 la cartella Backgrounds potrebbe contenere un' immagine chiamata background.jpg (Possibilmente creata con QuickChange background), la cartella instant messages potrebbe probabilmente file di testo come messaggio.txt o un file RS S come ad esempio local-news.xml (creato con RS S Writer) e la cartella foto potrebbe contenere semplicemente delle foto che avete scaricato direttamente dalla vostra fotocamera digitale. Il file Receception.sif potrebbe essere il nome del layout che sia di uso esclusivo della reception. Opzionalmente il file extra control file imageflyer.sch è un file di scheduling in caso che abbiate più di un layout e voleste visualizzarli in tempi diversi. Una organizzazione semplice crea un sistema flessibile Se creerete delle strutture di file ecartelle in modo sensibile,come quella visualizzata in figura 3 non solo si otterrà un sistema più flessibile ma anche facile da capire per altri utenti. Questo significa che se voleste visualizzare gli stessi leyouts in altri players dovrete copiarvi tutta la struttura, questo risulterà più facile e anche se voleste visualizzarli in 100 differenti players, vi sarà facile copiare l' intera struttura. (figura 3 strutture corrette per le cartelle e I files di uno o più layouts.) Non siete limitati ad avere un solo layout. Potete creare layouts per ogni giorno, ogni settimana e copiarli in tutti I players collegati, oppure potete creare uno o più layouts per ogni singolo player, in questo modo ognuno di essi potrà visualizzare il proprio specifico layout. Vedere Figura 4.

17 (Figura 4 trasferimento layouts in differenti players) Usare una cartella centrale per gestire una rete estesa Copiare I files per un certo numero limitato di players installati in quella che viene chiamata 'local area network' (LAN) è semplice, ma, quando questo numero diventa grande il computer che spedisce I files incorrerà in quello che è chiamato in gergo 'collo di bottiglia' allungando così I tempi di esecuzione del compito. Per evitare questo, avete solo necessità di copiare i contenuti in un' area centrale accessibile da tutta la rete, come ad esempio una cartella condivisa sull' hard disk, quindi impostare ogni player a prelevarli da quest' ultima in modo autonomo. Vedere figura 5 (Figura 5 i players prelevano contenuti da un hard disk condiviso in rete) Alcuni utenti riproducono I layouts con I contenuti direttamente da un' hard disk in rete evitando di copiarli nel player locale, questo metodo però creera sicuramente a lungo andare errori di rete se non addirittura dei crash dovuti al sovraccarico della rete. Usare un server FTP per gestire I files remoti Una rete estesa con players situati in località differenti (è chiamata Wide Area Network, o WAN) può operare allo stesso modo che una LAN (Local Area Network) se la rete è stata configurata come VPN (Virtual Private Network). Ogni player funziona come se si trovasse nella trete locale, in realtà vi è una connessione internet tra la sorgente e il player. Questo significa che vi è comunque un collo di bottiglia causato dalle prestazioni della connessione internet.

18 Per una Wide area networks è ideale immagazinare I files dei layouts su un server web che che si trovi presso un provider internet. Questi web sites sono chiamati FTP (contrazione di File Transfer Protocol). Figura 6 (Figura 6 rappresentazione di un server FTP) Con un server FTP il sistema lavora esattamente come nella rete VPN, solo che ora I layouts vengono trasferiti attraverso il World Wide Web. Usando questo metodo l' upgrade dell' intero layout potrebbe risultare lento, ma il sistema sarà invece configurato in modo istantaneo usando piccoli files di testo come messaggi di benvenuto in formato.txt, fotografie ecc., con I video ed altri contenuti pesanti vi saranno tempi di attesa normali per internet. In pratica questo è quasi ininfluente dato che raramente gli utenti hanno necessità di inviare dei nuovi video a 100 players istantaneamente, queste operazioni sono spesso eseguite durante le ore notturne pr essere pronti con il player per il giorno seguente, salvaguardando così le prestazioni della rete che abbassandosi in modo repentino potrebbero diminuire la produttività dell' ufficio. I server FTP sono dei normali server web e molti provider li includono nei pacchetti, potreste quindi già averne uno a disposizione, ma se così non fosse potrete sempre attivarne uno con cifre abbordabili che si aggirano intorno ai 30/40 Euro all' anno (tutto incluso). Informatevi presso il vostro ISP (Internet Service Provider).

19 Utenti multipli possono gestire i files E' veramente importante dei passaggi che abbiamo fatto per spostere dei files o delle cartelle piene di files. Potete facilmente impostare un sistema che invia solo una parte dei contenuti ad un layout per fare un movimento parziale dei files interessati. Questo semplicemente richiede di definire alcuni tasks che intendete usare, per esempio. Task 1 Invia I files a tutti i players Task 2 Invia solo le fotografie Task 3 Invia solo i Video Task 4 Fare solo l' upgrade dei files di testo. Task 5 Invia tutto ma solo a primi 20 players Task 6 Invia tutto a tutti i players eccetto i messaggi di benvenuto Questi sono I task comunemente usati perchè diverse persone utilizzano a differenti zone del video a secondo degli interessi. L' ufficio I.T. vorrebbe utilizzare I contenuti di suo interesse per il set-up del sistema, l' ufficio marketing vorrebbe gestire I propri marchi e mantenere le immagini di fondo come un' addetto alla reception o I gli accounts locali, vorrebbero mantenere la possibilità di inviare I messaggi di benvenuto aggiornati.

20 Un buon design può rendere flessibile qualsiasi layout Se pensate che I contenuti gestiti da un sistema di digital signage sono file copiati ed editati usando qualsiasi infrastruttura IT abbiate a disposizione, come cartelle condivise in reti LAN, WAN, VPN e servers FTP, allora è possibile creare un sistema per qualsiasi utente. Il Digital Signage più semplice non è più largo dello schermo collegato al vostro PC o portatile utilizzato per creare il layout. L' adozione delle cartelle condivise (locali o in FTP) e alcuni task vi mettono in grado di creare layouts per sistemi digital signage per player locali e remoti, per 100 e più, e permette ai membri dello staff di apportarvi modifiche per aggiornarli o migliorarne l' aspetto. Ognuno di loro può cambiarne un' area o un' intero layouts se lo avete previsto.

21 Impostare un sistema di Digital Signage Sedao Content Manager Sedao Content Manager realizza la gestione di permettendo di: tutti gli scenari descritti in questo documento Un n umedro illimitato di tasks per la copia dei files. Ogni Task sarà in grado di e) Specificare una cartella sorgente che sia ubicata localmente o un server ftp remoto f) Specificare un numero illimitato di cartelle di destinazione su hard disk locali o servers ftp g) Abilitarne l' avvio Quando necessario in un momento specifico della giornata 3. Appena alcuni files della cartella sorgente subiscono variazioni 4. Ogni X minuti che potete decidere da soli

22 GLI SWEP Players Sedao possiede anche dei players dedicati che ha chiamato SWEP players (Sedao web enabled players). Questi players offrono molti vantaggi e oltre ad essere costruiti per essere dei validi digital signage players, possono funzionare anche come servers locali. Questo vuol dire che ognuno dei players può lavorate all' interno della vostra intranet come un dedicato. Gli SWEP players sono considerati il top dagli utilizzatori. Gli SWEP players diventano essenziali se volete che personale non tecnico possa programmare un layout o metterlo in onda immediatamente. Per esempio, potreste volere che il vostro addetto alla reception programmi una simulazione di allarme antincendio per la prossima settimana. Ulteriori Informazioni La sorgente per ulteriori informazioni Il vostro distributore Sedao Il vostro distributore Sedao sarà in grado di assistervi in caso di problemi tecnici o a dissolvere gli eventuali dubbi che potreste avere o a mettervi direttamente in contatto con gli specialisti in base alla vostra posizione geografica, potrebbe essere possibile organizzare una dimostrazione del prodotto in accordo con i tempi del distributore. Ci sono anche on line esempi di layouts che possono essere utilizzati dagli utilizzatori dei sistemi ImageFlyer, oltre ad aggiornamenti software ed eventuali patches.

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Come scaricare sul Desktop i dati necessari allo svolgimento di un esercitazione link Save it to disk OK.

Come scaricare sul Desktop i dati necessari allo svolgimento di un esercitazione link Save it to disk OK. Come scaricare sul Desktop i dati necessari allo svolgimento di un esercitazione Per svolgere correttamente alcune esercitazioni operative, è previsto che l utente utilizzi dei dati forniti attraverso

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI... ambiente Windows INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...8 GESTIONE DELLE COPIE DI SICUREZZA...10 AGGIORNAMENTO

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd.

ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd. ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd. Manuale utente del Client software ivms-4200 Informazioni Le informazioni contenute in questo documento sono soggette

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Disabilitare lo User Account Control

Disabilitare lo User Account Control Disabilitare lo User Account Control Come ottenere i privilegi di sistema su Windows 7 1s 2s 1. Cenni Generali Disabilitare il Controllo Account Utente (UAC) Win 7 1.1 Dove può essere applicato questo

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/ Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive https://nonconf.unife.it/ Registrazione della Non Conformità (NC) Accesso di tipo 1 Addetto Registrazione della Non Conformità

Dettagli

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma 1 Il Momento Legislativo Istruzioni stampa Messaggi e Ricevute relative

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente 1 MetaTrader 4/5 per Android Guida per l utente 2 Contenuto Come ottenere il MT4/5 App per Android... 3 Come accedere al vostro Conto Esistente oppure creare un nuovo conto Demo... 3 1. Scheda Quotes...

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati.

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. gestione documentale I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. In qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo accedendo al portale Arxidoc avete la possibilità di ricercare, condividere

Dettagli

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0 Sottotitolo Pagina 2 di 14 Un doppio clic sull icona per avviare il programma. DiKe Pagina 3 di 14 Questa è la pagina principale del programma DiKe,

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli