Mobile Tv Gli scenari possibili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mobile Tv Gli scenari possibili"

Transcript

1 CSSlab Customer & Service Science Lab Mobile Tv Gli scenari possibili Margherita Pagani 17 Ottobre Università Bocconi ricerca realizzata con il contributo della Fondazione Tronchetti Provera

2 Research question Delineare uno scenario di sviluppo della mobile Tv che tenga conto della complessità del network del valore e delle dinamiche dei vari sistemi coinvolti

3 Obiettivi Prevedere l evoluzione di un sistema complesso caratterizzato da diversi network di influenze Definire una roadmap della mobile TV e il suo impatto sulle industrie adiacenti

4 Metodo per la definizione dello scenario Cross impact analysis tecnica per valutare i cambiamenti nella probabilità che accada un dato set di eventi al verificarsi di uno (Sapio 1995, Dalkey 1972, Gordon and Hayward, 1968; Sarin, 1978, 1979).

5 Le fasi della ricerca Fase 1 Fase 2 Fase Identificazione fattori chiave Proiezioni future Proiezione futura Formulazione, mapping e interpretazione scenari oggi futuro oggi futuro Systems Systemsthinking thinking Strategic Strategicthinking thinking Scenario Scenario planning planning

6 Agenda Identificazione fattori chiave Proiezione futura oggi futuro oggi futuro Fase 1 Fase 2 Fase Fase 4

7 Network del valore: dimensioni di analisi Dinamiche della domanda Dinamiche competitive Capacità del network Competizione di prezzo Innovazione servizio Dinamiche Innovazione Tecnologica Dinamiche di Business Innovation

8 Fase 1 Identificazione fattori chiave FASE Articolazione del framework Concettualizzazione Sviluppo ipotesi OBIETTIVO Il network del valore Formulazione Identificazione loop emergenti Testing Formulazione del modello Valutazione Raccolta dati e test Modello semplificato delle dinamiche della catena del valore 15 workshops con 190 participanti in Europa

9 Investimenti in servizi e applicazioni & Innovazione R2 Network & Tecnologia & Investimenti in Innovazione R Capacità del network Investimenti di network Network Revenue Per user - Innovazioni in servizi e applicazioni da nuovi entranti e incumbent Competizione di prezzo B2 Ricavi del network Pagani M. & Fine C.H., JBR Competizione di prezzo Utilizzo network Profitti da servizi e applicazioni B1 Saturazione del mercato Adozione del consumatore R1 - Ricavi di Prezzi dei servizi e terminali applicazioni Consumo di contenuti Contenuti R5 generazion forniti B edi contenuti Innovazioni for profit pirateria Piracy Opportunità Innovation - di profitti sui contenuti R6 Generaz ione di contenu ti free - Popolazione utenti Esternalità di network Disponibilità a pagare per utente marginale Esternalità sociali Volume dei - terminali R4 Valore per utente legata alle economie di network Componenti Standardizzazione & Outsourcing Terminal Scale Economies Benefici totali attesi dai nuovi utenti Costi dei terminali -

10 Entrata di nuovi player Investimenti in servizi e applicazioni & Innovazione R2 Integrazione delle piattaforme R Riorganizzazione delle frequenze Capacità del network Investimenti di network Competizione di prezzo B2 Network Revenue Per user Ricavi del network - Innovazioni in servizi e applicazioni da nuovi entranti e incumbent Competizione di prezzo Utilizzo network Profitti da servizi e applicazioni Adozione del consumatore Ricavi di servizi e applicazioni Consumo di contenuti B Saturazione del mercato B1 R1 Innovazioni pirateria Piracy Innovation - R5 generazione di contenuti for profit Opportunità - di profitti sui mcontenuti R6 - Popolazione utenti Esternalità di network Volume dei terminali- Generazione di contenuti free Disponibilità a pagare per utente marginale Prezzi dei terminali Contenuti forniti Esternalità sociali R4 Valore per utente legata alle economie di network Benefici totali attesi Componenti Standardizzazione & Outsourcing Terminal Scale Economies Costi dei terminali -

11 Fattori costanti, prevedibili e incerti Fattori costanti Fattori prevedibili Fattori incerti Trend Switch-off Tv analogica: 2012 Normativa relativa ai Mu per ogni network provider Accesso gratuito ai servizi T-DMB Standard alternativi (MBMS) Popolazione utenti Costi terminali Prezzi terminali Innovazioni in servizi e applicazioni da nuovi entranti e incumbent Capacità network DVBH N. terminali Integrazione piattaforme Market share Unicast(UMTS) Broadcast(DVBH) Adozione piattaforme IP Datacast Tempo visione Tipologia di contenuti forniti Ricavi pubblicitari Ricavi da Diffusione VAS (es. Datacast) servizi a pagamento Network e revenue sharing per il network Benefici totali percepiti dagli utenti provider Disponibilità a pagare per i servizi Tipologia di utilizzo Price competition tra network provider Riorganizzazione delle frequenze Entrata di nuovi player

12 Fattori incerti: aree di analisi Subscenario 1 TECNOLOGIA - Capacità Network DVBH - Integrazione piattaforme Unicast (UMTS) Broadcast (DVB-H) - Piattaforma IP Datacast Subscenario 2 BUSINESS MODEL Subscenario DOMANDA - Benefici totali percepiti dagli utenti - Disponibilità a pagare per I nuovi servizi - Tipologia di utilizzo Subscenario 4 COMPETIZIONE - Tipologia di contenuti forniti - Ricavi pubblicitari per i network provider - Diffuzione VAS (es.datacast) - Network e revenue sharing - Competizione di prezzo tra I network provider - Riorganizzazione spettro frequenze - Entrata di nuovi player nella mobile TV

13 Agenda Fase 2 Proiezioni future Proiezione futura oggi futuro Fase 1 oggi futuro Fase Fase 4

14 Campione di rispondenti Campione: 112 managers in Europa e USA Rispondenti: 5.71% manager responsabili per il lancio e sviluppo della mobile Tv Produttori terminali 17% Content provider % Aggregatori di contenuti 20% Application provider 15% Network Provider 5% Solution Provider 10%

15 Metodologia Agli intervistati è stato richiesto di: Valutare la probabilità marginale del singolo evento p(i) A B C D Assegnare un livello di compatibilità tra coppie di eventi appartenenti allo stesso subscenario matrice di compatibilità K ij (1-5) A B C D A C

16 Subscenario 1 - Tecnologia Fattori incerti Eventi Probabilità marginale 1.A Numero di canali DVB-H A1 Alto A2 Basso 1.B Integrazione piattaforme unicast e broadcast B1 Sì B2 No 1.C Adozione piattaforme IP Datacast C1 Sì C2 No Matrice di influenze Eventi P(i) Impatto del fattore A (riga) sul fattore B (colonna)? A1 A2 B1 B2 C1 C2 1.A Numero di canali DVB-H A1 Alto A2 Basso 1.B Integrazione tra piattaforme B1 Sì unicast e broadcast B2 No 1.C Adozione piattaforma IP Datacast C1 Sì C2 No

17 Subscenario 2 Business model Fattori incerti Eventi Probabilita marginale 2.A Diffusione di contenuti ad hoc per mobile Tv A1 Alto A2 Basso 2.B Ricavi pubblicitari per i service provider B1 Molti B2 Limitati 2.C Diffusione di servizi a Valore Aggiunto C1 Alta C2 Bassa 2.D Network e revenue sharing D1 Alto D2 Basso Matrice di influenze Events P(i) Impatto del fattore A (riga) sul fattore B (colonna)? 2.A Diffusione di contenuti - ad hoc A1. Alto A2. Basso B Ricavi pubblicitari per i service provider B1. Alto B2. Basso A1 A2 B1 B2 C1 C2 D1 D Bassi ricavi pubblicitari per i service provider hanno un impatto su bassa diffusione di contenuti ad hoc 1 2.C Diffusione di servizi a Valore Aggiunto C1. Alto C2. Basso D Network e revenue Sharing D1. Alti D2. Bassi

18 Subscenario Domanda Fattori incerti Eventi Probabilità marginale.a Benefici percepiti dai consumatori.b Disponibilità a pagare.c Principale modalità di utilizzo A1 Alti A2 Bassi B1 Alta B2 Bassa C1 Indoor C2 Outdoor Matrice influenze Eventi P(i) Impatto del fattore A (riga) sul fattore B (colonna)?.a Benefici percepiti dai consumatori A1 Alti A2 Bassi.B Disponibilità a pagare B1 Alta B2 Bassa.C Principale modalità di utilizzo C1 Indoor C2 Outdoor Bassi benefici percepiti impattano sulla bassa disponibilità a pagare A1 A2 B1 B2 C1 C

19 Subscenario 4 Competizione Fattori incerti Eventi Probabilità marginale 4.A Competizione di prezzo tra i network provider A1 Forte A2 Limitata 4.B Riorganizzazione delle frequenze B1 Sì B2 No 4.C Entrata di nuovi player nell offerta di mobile Tv C1 Sì C2 No Matrice influenze Eventi P(i) Impatto del fattore A (riga) sul fattore B (colonna)? 4.A. Competizione di prezzo tra i network provider A1 Forte A2 Limitata A1 A2 B1 B2 C1 C2 X 1 4.B Riorganizzazione delle frequenze B1 Sì B2 No 4.C Entrata di nuovi player nell offerta di C1 Sì mobile Tv C2 No

20 Agenda Fase Formulazione, mapping e interpretazione scenari Proiezione futura oggi futuro oggi Fase 1 Fase 2 futuro

21 Diverse vision tra gli operatori lungo la catena del valore Subscenari Descrizione Probabilità marginali S1.1 ( 1.A, 2.A,.A) S1.5 1.B, ( 2.A,.A) S1. (1.A, 2.B,.A) S1.2 (1.B, 2.A,.B) S1.7 (1.B, 2.B,.A) S1.6 (1.B, 2.A,.B) S1.4 (1.A, 2.B,.B) S1.8 (1.B, 2.B,.B) Content Aggregat. Provider contenuti ASP Alto numero di canali TV Integrazione Unicast/broadcast Adozione IPDatacast Basso numero di canali TV Integrazione Unicast/broadcast Adozione IPDatacast Alto numero canali TV No integrazione unicast/broadcast Adozione IPDatacast Basso numero di canali Tv Integrazione unicast/broadcast No adozione IPDatacast Network Provider terminali Fornitori Totale Basso numero di canali TV No integrazione unicast/broadcast Adozione IPDatacast Basso numero di canali TV Integrazione unicast/broadcast No adozione IPDatacast Alto numero di canali Tv No integrazione unicast/broadcast No adozione IPDatacast Basso numero di canali Tv No integrazione unicast/broadcast No adozione IPDatacast

22 Subscenario tecnologia Probabilità marginale tanti Canali Tv Content provider Network provider Aggregatori contenuti Fornitori terminali ASP pochi No Integrazione piattaforme Unicast/Broadcast Sì Sì No Piattaforma IP Datacast

23 Subscenario business model Content provider Diffusione contenuti ad hoc high Content aggregator ASP Network provider Produttori di terminali Network e revenue sharing low Ricavi pubblicitari Diffusione VAS

24 Subscenario domanda alti Benefici percepiti Fornitori di terminali Aggregatori contenuti bassi ASP Content provider Network provider bassa Disponibilità a pagare alta Sì No Outdoor Probabilità marginale

25 Subscenario competizione intensa Competizione di prezzo ASP Network provider Fornitori di terminali limitata Content provider Aggregatori contenuti no Probabilità marginale Nuovi entranti sì Riorganizzazione frequenze Nessuna riorganizzazione frequenze

26 Scenario globale: evoluzione della mobile Tv Eventi Descrizione Probabilità marginale (rinorm.) Tecnologia S1.1 S1.5 S1. Modello di Business S2.1 S2.1 S2.15 Domanda S.8 S.2 S.4 Competizione S4.1 S4. S4.2 Molti canali, unicast/broadcast, IP Datacast Pochi canali, unicast/broadcast, IP Datacast Molti canali, no unicast/broadcast, IP Datacast Molti contenuti hoc, alti ricavi pubblicitari, alta diffusione di VAS, alto network e revenue sharing Pochi contenuti ad hoc, bassi ricavi pubblicitari, alta diffusione di VAS alti network and revenue sharing Pochi contenuti ad hoc, bassi ricavi pubblicitari, bassa diffusione di VAS alti network and revenue sharing Pochi benefici, bassa disponibilità a pagare, fruizione outdoor Alti benefici, alta disponibilità a pagare, fruizione outdoor Alti benefici, bassa disponibilità a pagare, fruizione outdoor Forte competizione, riorganizzazione delle frequenze, nuovi players Forte competizione, nessuna riorganizzazione delle frequenze, nuovi player Forte competizione, riorganizzazione frequenze, no nuovi player

27 Conclusioni I benefici percepiti e la disponibilità a pagare dell utente finale rappresentano il fattore chiave e più incerto per il decollo del mercato: criticità nel comprendere la mobile user eperience Nuove opportunità di ricavo (pubblicità e revenue sharing) e nuovi modelli di business influenzano lo sviluppo di contenuti e la diffusione del servizio I contenuti ad hoc saranno un driver dell adozione ma i content provider sono ancora scettici Nuove regole competitive e ingresso di nuovi player

Cessione del quinto. La profittabilità di lungo periodo come driver per lo sviluppo industriale. Convegno ABI - Assofin Credito alle Famiglie 2008

Cessione del quinto. La profittabilità di lungo periodo come driver per lo sviluppo industriale. Convegno ABI - Assofin Credito alle Famiglie 2008 Cessione del quinto La profittabilità di lungo periodo come driver per lo sviluppo industriale Convegno ABI - Assofin Credito alle Famiglie 2008 Il mercato e l industria in Italia e in Europa Roma, 9 giugno

Dettagli

La School of Management del Politecnico di Milano

La School of Management del Politecnico di Milano Rapporto sull utilizzo del Mobile nell industria cinematografica Osservatori ICT & Management della School of Management del Politecnico di Milano Con il contributo di La School of Management del Politecnico

Dettagli

Modelli di business nel commercio elettronico

Modelli di business nel commercio elettronico Modelli di business nel commercio elettronico Dr. Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Modelli di business Modello

Dettagli

La visione di SIRMI: qualche commento ai risultati della ricerca; l ASP che non c è? Maurizio Cuzari Amm. Delegato maurizio.cuzari@sirmi.

La visione di SIRMI: qualche commento ai risultati della ricerca; l ASP che non c è? Maurizio Cuzari Amm. Delegato maurizio.cuzari@sirmi. La visione di SIRMI: qualche commento ai risultati della ricerca; l ASP che non c è? Maurizio Cuzari Amm. Delegato maurizio.cuzari@sirmi.it 1 La gestione delle Soluzioni IT/IP - cose da fare Acquisizione

Dettagli

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini Vicenza, 5 marzo 2013 Relatore: FABIO VENTURI Consulente di direzione e formatore. Testimonianza:

Dettagli

All INTERNO DELLA RETE DEL VALORE DI INTERNET E POSSIBILE INDIVIDUARE 2 GRUPPI PRINCIPALI UTILIZZATORI FINALI ABILITATORI

All INTERNO DELLA RETE DEL VALORE DI INTERNET E POSSIBILE INDIVIDUARE 2 GRUPPI PRINCIPALI UTILIZZATORI FINALI ABILITATORI 1 Lo scenario: i soggetti che operano su Internet All INTERNO DELLA RETE DEL VALORE DI INTERNET E POSSIBILE INDIVIDUARE 2 GRUPPI PRINCIPALI UTILIZZATORI FINALI E-market player Digitalizzatori di processi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Attesa una crescita organica dei ricavi di Gruppo tra 3% ed il 4%

COMUNICATO STAMPA. Attesa una crescita organica dei ricavi di Gruppo tra 3% ed il 4% COMUNICATO STAMPA ILLUSTRATE ALLA COMUNITA FINANZIARIA LE STRATEGIE E GLI OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2006-2008 DEL GRUPPO TELECOM ITALIA E DELLA BUSINESS UNIT OPERATIONS Attesa una crescita organica dei

Dettagli

Presentazione progetti di tesi e tesine. Ottobre 2011

Presentazione progetti di tesi e tesine. Ottobre 2011 Presentazione progetti di tesi e tesine Ottobre 2011 Alcuni lavori di breve termine New Media & New Internet L offerta e l utilizzo dei Video in Internet e le nuove Connected TV Inizio da subito/fine 2011

Dettagli

Documento di consultazione per l indagine conoscitiva sulla Televisione 2.0 nell era della convergenza.

Documento di consultazione per l indagine conoscitiva sulla Televisione 2.0 nell era della convergenza. Allegato B alla delibera n. 93/13/CONS Documento di consultazione per l indagine conoscitiva sulla Televisione 2.0 nell era della convergenza. Premessa In Italia, con il recente switch-off della televisione

Dettagli

Scenario competivivo e previsioni di sviluppo del mercato italiano dei servizi di datacenter

Scenario competivivo e previsioni di sviluppo del mercato italiano dei servizi di datacenter Scenario competivivo e previsioni di sviluppo del mercato italiano dei servizi di datacenter Elena Vaciago Senior Associate Consultant IDC Italia ICT4Green Conference Nhow Hotel, Milano 17 Febbraio 2009

Dettagli

Robert Castrucci. Coda lunga, convergenza, gatekeepers e liberalizzazione della TV via internet. Convegno IP-TV2.0

Robert Castrucci. Coda lunga, convergenza, gatekeepers e liberalizzazione della TV via internet. Convegno IP-TV2.0 Robert Castrucci Coda lunga, convergenza, gatekeepers e liberalizzazione della TV via internet Convegno IP-TV2.0 Vincoli tecnologici ed economici al dispiegamento di dinamiche Long Tail Limite dell'offerta

Dettagli

Enterprise Cloud Computing Report

Enterprise Cloud Computing Report 2013 Enterprise Cloud Computing Report Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Michele Ghisetti, Elena Vaciago The Innovation Innovation Group The Group Innovatingbusiness business

Dettagli

MOBILE BANKING: QUALE LA DIREZIONE INTRAPRESA DALLE BANCHE ITALIANE. Paolo Gatelli Research Manager CeTIF Università Cattolica di Milano

MOBILE BANKING: QUALE LA DIREZIONE INTRAPRESA DALLE BANCHE ITALIANE. Paolo Gatelli Research Manager CeTIF Università Cattolica di Milano MOBILE BANKING: QUALE LA DIREZIONE INTRAPRESA DALLE BANCHE ITALIANE Paolo Gatelli Research Manager CeTIF Università Cattolica di Milano 1 VASCO ROSSI Live 1990 2 VASCO ROSSI Live 2010 La situazione delle

Dettagli

Perché adottare una strategia. di customer experience. e perché misurare la experience quality

Perché adottare una strategia. di customer experience. e perché misurare la experience quality Mettere in pratica una strategia di customer experience Michele Gorgoglione, Politecnico di Bari Phil Klaus, ESCEM School of Business and Management Le strategie di customer experience stanno rapidamente

Dettagli

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione Raffaello Balocco Politecnico di Milano Agenda Investimenti in ICT e competitività Le ICT come reale leva strategica La

Dettagli

La gestione dei rischi nella pianificazione preliminare di un progetto, come vantaggio competitivo nella risposta ad una gara d appalto

La gestione dei rischi nella pianificazione preliminare di un progetto, come vantaggio competitivo nella risposta ad una gara d appalto La gestione dei rischi nella pianificazione preliminare di un progetto, come vantaggio competitivo nella risposta ad una gara d appalto Patricia Gamberini 1 Agenda Presentazione Engineering Business case

Dettagli

Business Innovation Services. Dall innovazione di prodotto all innovazione di mercato Executive Summary

Business Innovation Services. Dall innovazione di prodotto all innovazione di mercato Executive Summary Dall innovazione di prodotto all innovazione di mercato Executive Summary Missione Passione per l innovazione di mercato coinvolgimento, imprenditorialità, ricerca della genesi dei problemi e approfondimento

Dettagli

INFOMOBILITY TELEMATIC TRENDS

INFOMOBILITY TELEMATIC TRENDS INFOMOBILITY TELEMATIC TRENDS TAVOLA ROTONDA Creare contenuti di valore per i servizi di Infomobilità Dr. PISERCHIA - PERSPECTIVE s.r.l. Torino 10-11 11 Novembre 2004 PREMESSA: IL MERCATO ICT e ITS Secondo

Dettagli

PAYMENT RESEARCH PROGRAM 2009-2012

PAYMENT RESEARCH PROGRAM 2009-2012 DO YOU SEPA? 2010 PAYMENT RESEARCH PROGRAM 2009-2012 Chiara Frigerio CeTIF in collaborazione con 1 Dinamiche evolutive del business dei pagamenti Fattori Socio-culturali SEPA Evoluzione del mercato Sistemi

Dettagli

Accenture Innovation Center for Broadband

Accenture Innovation Center for Broadband Accenture Innovation Center for Broadband Il nostro centro - dedicato alla convergenza e alla multicanalità nelle telecomunicazioni - ti aiuta a sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie broadband.

Dettagli

Carte di pagamento: cogliere le opportunità e le sfide del futuro

Carte di pagamento: cogliere le opportunità e le sfide del futuro Carte di pagamento: cogliere le opportunità e le sfide del futuro Giorgio Avanzi Convegno Carte 2006 Roma, 27 novembre 2006 Il framework SEPA cambia radicalmente lo scenario Il framework SEPA sul libero

Dettagli

DELIBERA N. 93/13/CONS AVVIO DI UN INDAGINE CONOSCITIVA IN VISTA DELLA REDAZIONE DI UN LIBRO BIANCO SULLA TELEVISIONE 2.0 NELL ERA DELLA CONVERGENZA

DELIBERA N. 93/13/CONS AVVIO DI UN INDAGINE CONOSCITIVA IN VISTA DELLA REDAZIONE DI UN LIBRO BIANCO SULLA TELEVISIONE 2.0 NELL ERA DELLA CONVERGENZA DELIBERA N. 93/13/CONS AVVIO DI UN INDAGINE CONOSCITIVA IN VISTA DELLA REDAZIONE DI UN LIBRO BIANCO SULLA TELEVISIONE 2.0 NELL ERA DELLA CONVERGENZA L AUTORITÀ NELLA riunione del Consiglio del 6 febbraio

Dettagli

Marketing Management (MaMa) Marketing & Sales Management (MaSa) Marketing & Communication (MaCo)

Marketing Management (MaMa) Marketing & Sales Management (MaSa) Marketing & Communication (MaCo) Marketing Management (MaMa) Marketing & Sales Management (MaSa) Marketing & Communication (MaCo) IV edizione sessione autunnale 2011 in collaborazione con Perché iscriversi? TU VUOI essere aggiornato sui

Dettagli

PosteMobile. Presentazione ai sindacati. Risorse Umane e Organizzazione

PosteMobile. Presentazione ai sindacati. Risorse Umane e Organizzazione PosteMobile Presentazione ai sindacati Risorse Umane e Organizzazione Agenda 2 Perché PosteMobile nel Gruppo Poste Italiane La Mission di PosteMobile Valori di riferimento e Obiettivi di PosteMobile Posizionamento

Dettagli

L Impresa Sociale in Europa: Scenari dalla Social Economy Guide Riccardo Bodini

L Impresa Sociale in Europa: Scenari dalla Social Economy Guide Riccardo Bodini L Impresa Sociale in Europa: Scenari dalla Social Economy Guide Riccardo Bodini Mestre, 3 luglio 2013 AGENDA 1. Cosa è Euricse 2. La Social Economy Guide 3. L Impresa Sociale in Europa COSA E EURICSE Euricse

Dettagli

Pitch Template. Guida alla compilazione

Pitch Template. Guida alla compilazione Pitch Template Guida alla compilazione IL PITCH Il pitch è il veicolo di promozione del progetto che deve contenere le informazioni necessarie a divulgare e rendere attrattiva la propria business idea.

Dettagli

La rivoluzione digitale: Una grande opportunità. Stefano Nocentini Maggio 2014

La rivoluzione digitale: Una grande opportunità. Stefano Nocentini Maggio 2014 La rivoluzione digitale: Una grande opportunità Stefano Nocentini Maggio 2014 Indice 2 1 ASPETTI GENERALI DELLA RIVOLUZIONE DIGITALE 2 COSA E IL CLOUD 3 POSSIBILI SERVIZI AGGIUNTIVI PER IL CLOUD DI FIEG

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

Soluzioni Ingenico per i servizi gestiti Ingenico Incendo Online

Soluzioni Ingenico per i servizi gestiti Ingenico Incendo Online Soluzioni Ingenico per i servizi gestiti Ingenico Incendo Online Agenda Beyond payment: Value Added Services Incendo Online L evoluzione dei terminali di pagamento Comunicazione & Multimedia Design accattivante

Dettagli

EKE SRL ENERGY SERVICE COMPANY

EKE SRL ENERGY SERVICE COMPANY EKE SRL ENERGY SERVICE COMPANY Una società tipo E.S.Co. Impegnata nel Risparmio Energetico a favore dei grandi gruppi industriali. La società applica tutte le strategie e le soluzioni tecniche necessarie

Dettagli

05 Novembre 2008 Servizi Mobili di localizzazione: il telefono cellulare diventa apparato di localizzazione e centrale di controllo

05 Novembre 2008 Servizi Mobili di localizzazione: il telefono cellulare diventa apparato di localizzazione e centrale di controllo 05 Novembre 2008 Servizi Mobili di localizzazione: il telefono cellulare diventa apparato di localizzazione e centrale di controllo Nicola De Mattia Amministratore Delegato UbiEst SpA Location Based Services

Dettagli

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta: opportunità e sfide in un momento di crisi Mariano Corso School of Management Politecnico di Milano Milano, 23 ottobre 2009 Ricerca ALCUNI

Dettagli

Osservatorio Personal Broadband

Osservatorio Personal Broadband Osservatorio Personal Broadband Resp. Andrea CALCAGNO, CEO di WiTech Osservatorio Personal Broadband Lunedì 3 Marzo 2008 Apertura dei lavori e saluto del Presidente dr. Achille De Tommaso -Presentazione

Dettagli

Chi siamo. Nasce dall iniziativa di un gruppo di managers con una solida esperienza nel settore della commercializzazione

Chi siamo. Nasce dall iniziativa di un gruppo di managers con una solida esperienza nel settore della commercializzazione Chi siamo Rete Value è una società di Marketing, Vendite e Rappresentanza, che opera sul Mercato Italiano a supporto di tutte le aziende, imprese, grossi gruppi, banche ed holding commerciali. Nasce dall

Dettagli

2006 IBM Corporation

2006 IBM Corporation La polarizzazione del mercato Polarizzazione del mercato consumer Bell Curves Crescita e valore percepito Well Curves Mass Competitive Spectrum Targeted Gli specialisti di settore devono possedere value

Dettagli

Francesco Nonno Segretario Generale Associazione Italiana Operatori IPTV

Francesco Nonno Segretario Generale Associazione Italiana Operatori IPTV Lo sviluppo dell IPTV in Italia Francesco Nonno Segretario Generale Associazione Italiana Operatori IPTV Mercato IPTV Italia Dati in migliaia 1000 900 800 700 600 500 400 300 200 100 0 939 745 587 263

Dettagli

Le tecniche di tutela dei diritti nei contenuti digitali:

Le tecniche di tutela dei diritti nei contenuti digitali: Le tecniche di tutela dei diritti nei contenuti digitali: un freno o un impulso allo sviluppo della società dell'informazione? Paolo Talone Giuseppe Russo Fondazione Ugo Bordoni Roma, 30 gennaio 2008 Declinazione

Dettagli

Convegno AICT - Web Services. Stefano Marzorati 18 Settembre 2007

Convegno AICT - Web Services. Stefano Marzorati 18 Settembre 2007 Convegno AICT - Web Services Stefano Marzorati Agenda 1. L innovazione in Vodafone Italia 2. Uso attuale: B2B per Operatori Virtuali Mobili 3. Nuove opportunita : Web Services mobili 4. Conclusioni 2 L

Dettagli

PosteMobile. Novembre 2009

PosteMobile. Novembre 2009 PosteMobile Novembre 2009 Perché PosteMobile? 2 Servizi Telefonia Mobile Miliardi di Euro* -0,6% Servizi Mobili Finanziari Milioni di Euro** +80% CAGR 2008-2013 Servizi Voce Servizi Dati 30,6 29,7 2008

Dettagli

Lo Standard EUCIP per lo sviluppo e il monitoraggio delle competenze e delle professionalità ICT

Lo Standard EUCIP per lo sviluppo e il monitoraggio delle competenze e delle professionalità ICT Ordine Ingegneri Genova Lo Standard EUCIP per lo sviluppo e il monitoraggio delle competenze e delle professionalità ICT Roberto Bellini Genova 9 Dicembre 2008 Indice Lo Standard EUCIP Cosa intendiamo

Dettagli

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 2014 Cloud Computing 2014: mercato, adozione, scenario competitivo Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 INDICE INDICE DELLE FIGURE 2 INDICE DELLE TABELLE

Dettagli

8 ICT Business Summit

8 ICT Business Summit 8 ICT Business Summit L integrazione fisso mobile nella telefonia : scenario e prospettive per un mercato In forte cambiamento Stefano Parisse Head of Vodafone Italy Execution Unit Trend di sviluppo del

Dettagli

Mariano Corso Politecnico di Milano

Mariano Corso Politecnico di Milano Enterprise 2.0: la tecnologia per superare la crisi Mariano Corso Politecnico di Milano Agenda La School of Management e gli Osservatori del Politecnico di Milano La crisi e il suo effetto sull ICT Il

Dettagli

Aspetti di business e strategici di Smart Connectivity Verso un nuovo ruolo per l operatore

Aspetti di business e strategici di Smart Connectivity Verso un nuovo ruolo per l operatore GRUPPO TELECOM ITALIA Aspetti di business e strategici di Smart Connectivity Verso un nuovo ruolo per l operatore Quadrato della Radio 16 novembre 2013 «Smart», Perché? Il mercato è in continua evoluzione

Dettagli

MODELLI DI BUSINESS OPENSOURCE MARTEDÌ 10 LUGLIO 2007. Open Reply. Fabrizio Bosio. Open Reply

MODELLI DI BUSINESS OPENSOURCE MARTEDÌ 10 LUGLIO 2007. Open Reply. Fabrizio Bosio. Open Reply MODELLI DI BUSINESS OPENSOURCE MARTEDÌ 10 LUGLIO 2007 Open Reply Fabrizio Bosio Open Reply Agenda Introduzione Open Source e Reply: Open Reply Modello Ricerca e Sviluppo Soluzioni e Servizi Il progetto

Dettagli

01/03/2013 AD OGGI: VICE DIRETTORE GENERALE & ACCOUNTABLE MANAGER. SAC - Società Aeroporto Catania S.p.A.

01/03/2013 AD OGGI: VICE DIRETTORE GENERALE & ACCOUNTABLE MANAGER. SAC - Società Aeroporto Catania S.p.A. INFORMAZIONI PERSONALI Nome D'AMICO FRANCESCO MARIA ANDREA ESPERIENZA LAVORATIVA 01/03/2013 AD OGGI: VICE DIRETTORE GENERALE & ACCOUNTABLE MANAGER. Dirigente Responsabile dell'area operativa, della Certificazione

Dettagli

Misurare i SOCIAL MEDIA

Misurare i SOCIAL MEDIA www.blogmeter.it Misurare i SOCIAL MEDIA Vincenzo Cosenza @vincos 1 Agenda Il panorama dei social media nel mondo e in Italia Il ROI dei Social Media Un framework per la misurazione e le tecniche di misurazione.

Dettagli

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Nel Semestre di Presidenza del Consorzio ELIS FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Executive Summary Sistema integrato di iniziative formative di innovazione per la famiglia professionale ICT Febbraio 2011

Dettagli

I mercati digitali fra collaborazione e competizione

I mercati digitali fra collaborazione e competizione I mercati digitali fra collaborazione e competizione 9 TMT Summit - Tecnologia Media e Telecomunicazioni Marc Vos La convergenza: un concetto in continua evoluzione Convergenza sul Consumatore Convergenza

Dettagli

LM Ingegneria Gestionale ICT & Business Management

LM Ingegneria Gestionale ICT & Business Management LM Ingegneria Gestionale ICT & Business Management 1 ICT: il peso nelle borse mondiali... 1 1 Apple (B$ 528) Classifica capitalizzazione di borsa 31 31 Vodafone (B$141) 5 4 Microsoft (B$260) 5 IBM (B$236)

Dettagli

Il marketing nella ristorazione. Libro in forma mista cartacea e digitale secondo le più recenti disposizioni di Legge, con integrazioni on line

Il marketing nella ristorazione. Libro in forma mista cartacea e digitale secondo le più recenti disposizioni di Legge, con integrazioni on line Il marketing nella ristorazione Libro in forma mista cartacea e digitale secondo le più recenti disposizioni di Legge, con integrazioni on line Il marketing nella ristorazione Il marketing nella ristorazione

Dettagli

di Andrea Papavero Marketing e Vendite >> CRM

di Andrea Papavero Marketing e Vendite >> CRM RICONOSCERE I CLIENTI PROFITTEVOLI : GLI STRUMENTI DI VALUTAZIONE di Andrea Papavero Marketing e Vendite >> CRM DEFINIRE IL GRADO DI PROFITTABILITA DEL CLIENTE Avere un'organizzazione orientata al cliente

Dettagli

ALTA SCUOLA IMPRESA E SOCIETÀ CONSULTING. Strategie sostenibili per il successo aziendale

ALTA SCUOLA IMPRESA E SOCIETÀ CONSULTING. Strategie sostenibili per il successo aziendale ALTA SCUOLA IMPRESA E SOCIETÀ CONSULTING Strategie sostenibili per il successo aziendale ALTIS Consulting è l unità di consulenza sviluppatasi all interno di ALTIS, l Alta Scuola Impresa e Società dell

Dettagli

Driver di competitività nel settore Autonoleggio

Driver di competitività nel settore Autonoleggio BOZZA, 17 febbraio 2014 Driver di competitività nel settore Autonoleggio Report di ricerca sui fattori di successo Workshop 26 febbraio2014 Premessa L Ente Bilaterale Nazionale Autonoleggio ha lo scopo

Dettagli

Evoluzione del modello ASP: Verso l e-business on demand. Enrico Bozzi Emerging Market IBM

Evoluzione del modello ASP: Verso l e-business on demand. Enrico Bozzi Emerging Market IBM Evoluzione del modello ASP: Verso l e-business on demand Enrico Bozzi Emerging Market IBM Agenda Il difficile mestiere dell ASP Cosa non ha funzionato nella fase 1? L evoluzione del modello ASP verso l

Dettagli

Sfide strategiche e organizzative per i system integrator

Sfide strategiche e organizzative per i system integrator Sfide strategiche e organizzative per i system integrator Francesco Zirpoli Dipartimento di Management Università Ca Foscari Venezia fzirpoli@unive.it Roma, 4 Aprile 2014 Ministero dello Sviluppo Economico

Dettagli

Point of view: la Catena del Valore nel mercato assicurativo

Point of view: la Catena del Valore nel mercato assicurativo Insurance Lab Point of view: la Catena del Valore nel mercato assicurativo www.pwc.com/it L Insurance Lab L Insurance Lab è un iniziativa dedicata al mondo assicurativo e prevede un insieme strutturato

Dettagli

Gestione d Imprese Informatiche

Gestione d Imprese Informatiche Gestione d Imprese Informatiche LEZIONE 10 Business Model Innovativi prof. Amir Baldissera - amir.baldissera@mentis.it 10.1 BUSINESS MODEL INNOVATIVI prof. Amir Baldissera - amir.baldissera@mentis.it 10.2

Dettagli

IPTV, la ricetta dei successi e i motivi dei flop

IPTV, la ricetta dei successi e i motivi dei flop IPTV, la ricetta dei successi e i motivi dei flop Un analisi che fa emergere due differenti modelli di business per il mercato della TV su piattaforma IP: l IPTV, che stenta a decollare per via dellla

Dettagli

La logistica di CEVA per il settore Machinery Integratore di competenze e visibilità lungo la catena logistica

La logistica di CEVA per il settore Machinery Integratore di competenze e visibilità lungo la catena logistica La logistica di CEVA per il settore Machinery Integratore di competenze e visibilità lungo la catena logistica Davide Albanesi, Auto & Industry Sales Director, CEVA Italy Bologna, 19 Marzo 2015 Agenda

Dettagli

Investire nei social. con ritorno

Investire nei social. con ritorno con ritorno Per le aziende che operano nel turismo la vera opportunità è creare un esperienza sociale che consenta agli web users di sentirsi parte di una community. Così aumentano brand awareness e fatturato.

Dettagli

Analyst Meeting. Milano, 20 Marzo 2007

Analyst Meeting. Milano, 20 Marzo 2007 Analyst Meeting Milano, 20 Marzo 2007 UNA NUOVA CORPORATE IDENTITY LE RAGIONI I cambiamenti realizzati La nuova realtà del Gruppo oggi Posizionamento e linee guide strategiche I CAMBIAMENTI REALIZZATI

Dettagli

Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati

Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati Roma, 8 novembre 2005 Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati Fausto Bolognini Direttore Generale Quercia Software Società del gruppo Unicredit, fondata

Dettagli

SERVIZI VIDEO PER TERMINALI MOBILI SPERIMENTAZIONI 4G IN CORSO

SERVIZI VIDEO PER TERMINALI MOBILI SPERIMENTAZIONI 4G IN CORSO SERVIZI VIDEO PER TERMINALI MOBILI SPERIMENTAZIONI 4G IN CORSO I TELCO RISCOPRONO IL BROADCASTING Una porzione significativa del traffico delle reti mobili è costituito da video di sempre maggiore qualità

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005 COMUNICATO STAMPA Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005 Wireline: continua la crescita dei ricavi, +2,1% rispetto al primo semestre 2004 (+2,3% crescita

Dettagli

La sostenibilità, vantaggio competitivo per operare nell upstream La cultura e la pratica della sostenibilità nei comportamenti imprenditoriali

La sostenibilità, vantaggio competitivo per operare nell upstream La cultura e la pratica della sostenibilità nei comportamenti imprenditoriali La sostenibilità, vantaggio competitivo per operare nell upstream La cultura e la pratica della sostenibilità nei comportamenti imprenditoriali Assomineraria, Milano 13 Febbraio 2015 Partiamo con una domanda

Dettagli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli UNIVERSITÀ LUMSA Laurea Specialistica in Comunicazione d impresa, Marketing, New media INFORMAZIONI Materiale

Dettagli

Enterprise Social Network. Creare community aziendali

Enterprise Social Network. Creare community aziendali Enterprise Social Network Creare community aziendali COLLABORATION 2.0 CHE COSA È NU+ è la soluzione Yooplus di collaboration finalizzata a creare le condizioni per sviluppare una elevata capacità di team

Dettagli

Profilo aziendale. Noatel SpA è oggi composta da:

Profilo aziendale. Noatel SpA è oggi composta da: Profilo aziendale Noatel S.p.A. è un azienda specializzata in servizi di Digital Content e VAS. L azienda progetta, sviluppa e distribuisce servizi a contenuto digitale e servizi interattivi per utenti

Dettagli

Evoluzione dei servizi convergenti, tendenze del mercato e prospettive di policy

Evoluzione dei servizi convergenti, tendenze del mercato e prospettive di policy Evoluzione dei servizi convergenti, tendenze del mercato e prospettive di policy Relazione Osservatorio ANFoV, in collaborazione con Baker & McKenzie. Integrazione e convergenza di servizi e piattaforme

Dettagli

IL BUSINESS PLANNING LO SVILUPPO DI UN BUSINESS PLAN. 3.Pianificazione delle Strategie. Ing. Ferdinando Dandini de Sylva

IL BUSINESS PLANNING LO SVILUPPO DI UN BUSINESS PLAN. 3.Pianificazione delle Strategie. Ing. Ferdinando Dandini de Sylva LO SVILUPPO DI UN BUSINESS PLAN 3.Pianificazione delle Strategie 3.Pianificazione delle Strategie e del Piano Operativo Avendo ora chiaro lo scenario in cui andrete ad operare, sapete DOVE SIETE. Cioè:

Dettagli

Workshop Web marketing a supporto dell'internazionalizzazione d'impresa. Reggio Emilia, 10 luglio 2014

Workshop Web marketing a supporto dell'internazionalizzazione d'impresa. Reggio Emilia, 10 luglio 2014 Workshop Web marketing a supporto dell'internazionalizzazione d'impresa Reggio Emilia, 10 luglio 2014 MAURIZIO MENNITI CLIENT MANAGER https://www.linkedin.com/in/mauriziomenniti AGENDA COMMERCIO ELETTRONICO

Dettagli

Le attività del Progetto sono entrate nel vivo

Le attività del Progetto sono entrate nel vivo 02 2014 Le attività del Progetto sono entrate nel vivo DRIVERS E BISOGNI DI INNOVAZIONE A SALISBURGO Nel periodo Ottobre 2013 Marzo 2014 le imprese dell area di Salisburgo sono state intervistate rispetto

Dettagli

Il Video Advertising in Italia: fruizione, numeri e proiezioni

Il Video Advertising in Italia: fruizione, numeri e proiezioni Osservatorio New Media & New Internet Il Video Advertising in Italia: fruizione, numeri e proiezioni 16 ottobre 2014 Osservatorio New Media & New Internet 16 ottobre 2014 1 L Osservatorio New Media & New

Dettagli

CRM (CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT) CRM CRM CRM

CRM (CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT) CRM CRM CRM (CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT) Marco Pironti - Università di Torino 1 Executive summary Introduzione Obiettivi Fasi Architettura Tendenze evolutive Piano operativo Considerazioni Marco Pironti - Università

Dettagli

L evoluzione internazionale di Internet: da canale tecnologico a contesto economico

L evoluzione internazionale di Internet: da canale tecnologico a contesto economico L evoluzione internazionale di Internet: da canale tecnologico a contesto economico Carlo Alberto Carnevale Maffè Strategic Management Dept. - SDA Bocconi Roma, 4 ottobre 2004 Internet: da canale tecnologico

Dettagli

Open Data: uno strumento per la crescita

Open Data: uno strumento per la crescita Trento, 3 aprile 2014 Open Data: uno strumento per la crescita Michele Osella Head of Business Model & Policy Innovation Unit Istituto Superiore Mario Boella L approccio evolutivo Dato pubblico liberato

Dettagli

10/02/2010. Economia e Tecnica della Pubblicità. I Player del Sistema. Le Istituzioni di Controllo A.A. 2009-2010

10/02/2010. Economia e Tecnica della Pubblicità. I Player del Sistema. Le Istituzioni di Controllo A.A. 2009-2010 Economia e Tecnica della Pubblicità A.A. 2009-2010 Player, regole e dinamiche del Sistema della Comunicazione Fulvio Fortezza I Player del Sistema 2 Le Istituzioni di Controllo Premessa: ci sono vincoli

Dettagli

Marketing ARt & Science

Marketing ARt & Science Marketing ARt & Science 2 settembre 2011 MARS The red planet How to land on the red planet Elena Gelosa Topic Leader Marketing & Retail Agenda Missione, Valori e Obiettivi Il Marketing & Retail che evolve:

Dettagli

Transfer Pricing Conference

Transfer Pricing Conference Economic Consulting Transfer Pricing Conference Carlo Scarpa, NERA Roma Sébastien Gonnet, NERA Paris Marta Petrucci, NERA Roma Pordenone, 4 dicembre 2013 www.nera.com 1. Trend recenti 2011 NERA Economic

Dettagli

La componente analitica di un progetto CRM in banca. Aldo Borghi Banking & Finance Manager

La componente analitica di un progetto CRM in banca. Aldo Borghi Banking & Finance Manager La componente analitica di un progetto CRM in banca Aldo Borghi Banking & Finance Manager I Sistemi Transazionali Conti correnti Risorse umane CRM Titoli Anagrafe Estero Contabilità generale Il CRM rappresenta

Dettagli

I principali trend del mercato dei servizi IT

I principali trend del mercato dei servizi IT I principali trend del mercato dei servizi IT Risultati del questionario promosso da Achab, Kaseya e Top Trade Informatica nel mese di novembre 2009 O ltre 200 aziende italiane hanno risposto al questionario

Dettagli

SERVICE SCIENCE. Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11

SERVICE SCIENCE. Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 CSP COMPOSITE SERVICE PLATFORM Una piattaforma per disegno, implementazione, erogazione e monitoraggio di composite e-service a valore aggiunto attraverso la selezione

Dettagli

FINANCIAL INSTITUTIONS E I MARKETPLACE

FINANCIAL INSTITUTIONS E I MARKETPLACE FINANCIAL INSTITUTIONS E I MARKETPLACE Il processo di trasformazione digitale delle aziende sta avendo profondi impatti sull offerta di servizi B2C e B2B che le stesse propongono ai propri clienti. La

Dettagli

Regione Piemonte: prospettive per lo sviluppo di ecosistemi digitali di business

Regione Piemonte: prospettive per lo sviluppo di ecosistemi digitali di business Regione Piemonte: prospettive per lo sviluppo Abstract Il presente documento intende illustrare la strategia e l approccio adottati da CSP nell ambito del progetto DIADI 2000 (progetto 2003-2006), iniziativa

Dettagli

Sviluppare un modello di business

Sviluppare un modello di business Ciclo di incontri di orientamento "Pillole di imprenditorialità Start Cup Sardegna 2013 Sassari, 17 aprile 2013 Sviluppare un modello di business UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI Dott. Federico Rotondo

Dettagli

Enterprise Cloud Computing Report

Enterprise Cloud Computing Report Enterprise Cloud Computing Report La Verità sul Cloud Computing Una Ricerca di The Innovation Group Elena Vaciago Research Manager Cloud Computing Summit 2013 Milano, 21 Marzo 2013 Moving to the Cloud.

Dettagli

Capitolo XIV. La gestione della produzione

Capitolo XIV. La gestione della produzione Capitolo XIV La gestione della produzione La funzione di produzione Approvvigionamenti La funzione di produzione riguarda il processo di trasformazione dei beni, ossia l insieme l di operazioni mediante

Dettagli

LA PROPOSTA DI SERVIZI DI RICERCA, ADVISORY & CONSULENZA per il GO-TO- MARKET

LA PROPOSTA DI SERVIZI DI RICERCA, ADVISORY & CONSULENZA per il GO-TO- MARKET LA PROPOSTA DI SERVIZI DI RICERCA, ADVISORY & CONSULENZA per il GO-TO- MARKET Ezio Viola Co-Founder e General Manager The Innovation Group Elena Vaciago Research Manager The InnovationGroup 18 Dicembre

Dettagli

COSTI DI TRANSIZIONE (Switching costs)

COSTI DI TRANSIZIONE (Switching costs) COSTI DI TRANSIZIONE (Switching costs) Spesso la tecnologia dell informazione assume la forma di un sistema, ovvero un insieme di componenti che hanno valore quando funzionano insieme. Per esempio, hardware

Dettagli

Quality and Health&Safety Management Systems Summary. Rev. 15

Quality and Health&Safety Management Systems Summary. Rev. 15 Quality and Health&Safety Management Systems Summary RS è una filiale del gruppo multinazionale Electrocomponents plc. (con sede nel Regno Unito) che opera, principalmente, dal centro di distribuzione

Dettagli

START-UP INNOVATIVE. Un mix di Innovazione e Talento Giovanile per lo Sviluppo virtuoso di StartUp e PMI

START-UP INNOVATIVE. Un mix di Innovazione e Talento Giovanile per lo Sviluppo virtuoso di StartUp e PMI START-UP INNOVATIVE Un mix di Innovazione e Talento Giovanile per lo Sviluppo virtuoso di StartUp e PMI Il progetto mira a supportare in modo molto concreto StartUp, Studenti Universitari e PMI attraverso

Dettagli

CLUSIT- Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica

CLUSIT- Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica CLUSIT- Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica Focus sulla fornitura MSSP e Servizi SOC Il caso I.NET, gruppo British Telecommunications Plc Stefano Quintarelli 16 giugno, 2003 I.NET Nata nel

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

La Nuvola Italiana di Telecom Italia. Simone Battiferri Direttore Top Clients Domestic Market Operation

La Nuvola Italiana di Telecom Italia. Simone Battiferri Direttore Top Clients Domestic Market Operation La Nuvola Italiana di Telecom Italia Simone Battiferri Direttore Top Clients Domestic Market Operation Spesa ICT delle Imprese Italiane Incidenza Imprese su Mercato ICT Italia 2009 Caratteristiche Chiave

Dettagli

Sostenibilità e servizi in farmacia

Sostenibilità e servizi in farmacia Milano, 22 Aprile 2013 Università Commerciale L. Bocconi Stefano Casati Andrea Misticoni Michele Popolo Angelica Vallarino Gancia Agenda 1 2 3 4 Introduzione Analisi e Market Overview Linee di sviluppo

Dettagli

LAURA ROVIZZI. lr@opengateitalia.com Tel : +39 064551193 Skype: laura_rovizzi. Italiana, vive a Roma 08/05/1964, MILANO CONIUGATA

LAURA ROVIZZI. lr@opengateitalia.com Tel : +39 064551193 Skype: laura_rovizzi. Italiana, vive a Roma 08/05/1964, MILANO CONIUGATA CURRICULUM VITAE LAURA ROVIZZI lr@opengateitalia.com Tel : +39 064551193 Skype: laura_rovizzi Italiana, vive a Roma 08/05/1964, MILANO CONIUGATA Marzo 2006 oggi Costituisce Open Gate Italia (www.opengateitalia.com)

Dettagli

Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali

Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali Scenario di utilizzo Monitorare efficacemente e costantemente le performance aziendali diventa sempre più cruciale per mantenere alti i livelli

Dettagli

Multichannel Analytics

Multichannel Analytics Multichannel Analytics Ottimizzare gli investimenti in comunicazione, digitale e non, per la massimizzazione delle vendite quando il customer journey si conclude off line. Multichannel Marketing TV Radio

Dettagli

Service marketing e ambiente di marketing a.a. 2008/09

Service marketing e ambiente di marketing a.a. 2008/09 Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Service marketing e ambiente di marketing a.a. 2008/09 Dott. Mario Liguori Articolazione macro-processo di Marketing MARKETING

Dettagli