Griglie di Verifica e Valutazione a.s Pag. 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 2012-2013 Pag. 1"

Transcript

1 GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE VERIFICHE ORALI (0/0) Conoscenze Colloquio Descrittori Punteggio Punteggio assegnato Completi ed approfonditi Contenuti (max punti) Precisi, Organizzati Appropriati, Essenziali Parziali, Confusi Limitati, Lacunosi Inesistenti, rifiuto del confronto Abilità Esposizione (max, punti) Espressione curata, linguaggio specifico preciso Espressione sicura, precisione lessicale Espressione chiara, lessico corretto Espressione corretta, lessico adeguato Espressione faticosa, lessico non sempre corretto Espressione incerta e scorretta Espressione scorretta, rifiuto del confronto,,,8,, 0,9 Organizzazione del discorso (max, punti) Argomentazione sicura,, collegamenti precisi, riflessione autonoma Argomentazione, appropriata, collegamenti fondamentali, spunti di riflessione Argomentazione adeguata,,8 collegamenti fondamentali Argomentazione essenziale, Argomentazione parziale, Argomentazione 0,9 frammentata Argomentazione inesistente, rifiuto del confronto Totale dei punti assegnati Max 0/0 Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

2 COLLOQUIO (ESAMI DI STATO) INDICATORE PRESTAZIONE MISURAZIONE PUNT. ATTRIB. Esprime conoscenze complete, approfondite ed Ottimo argomentate Buono Esprime conoscenze complete e rielaborate Discreto Esprime conoscenze complete Più che sufficiente 0 CONOSCENZA Esprime conoscenze esaurienti Sufficiente 9 DEGLI Esprime semplici, ma coerenti Non pien. sufficiente 8 ARGOMENTI Esprime conoscenze semplici, non sempre coerenti Più che mediocre 7 Esprime conoscenze superficiali Mediocre 6 Esprime conoscenze superficiali e incerte Insufficiente Esprime conoscenze parziali e ripetitive Gravem. Esprime conoscenze limitate insufficiente Esprime conoscenze frammentarie Assolut. insufficiente Si orienta con grande difficoltà Scarso Non conosce gli argomenti Negativo LINGUAGGIO ANALISI E SINTESI Articola il discorso in modo appropriato, con fluidità Articola il discorso in modo chiaro e corretto, con linguaggio adeguato Articola il discorso in modo semplice e generalmente corretto Articola il discorso in modo semplice, ma non sempre corretto Articola il discorso in modo frammentario Si esprime con grande difficoltà Argomenta in modo organico, consequenziale, con formulazione autonoma di giudizi pertinenti Argomenta in modo consequenziale con giudizi pertinenti Argomenta in modo essenziale, con formulazione non sempre autonoma di giudizi Argomenta con qualche difficoltà ad effettuare collegamenti e a formulare osservazioni personali e critiche Argomenta con grande difficoltà ad effettuare collegamenti e a formulare osservazioni personali Ottimo Buono Sufficiente Mediocre Insufficiente Scarso Ottimo Buono Sufficiente Mediocre Insufficiente 6 PUNT. ASSEGN. ELEMENTI DI MERITO Presenta spunti personali, pertinenti, motivati Presenta spunti personali, pertinenti Buono Sufficiente DISCUSSIONE DEGLI ELABORATI Presenta spunti non sempre personali Sa argomentare in modo consapevole e giustificare in modo consapevole eventuali errori Sa argomentare in maniera essenziale e giustificare solo parzialmente gli errori Riesce ad argomentare in modo molto approssimativo e non sa giustificare gli errori Mediocre Buono Sufficiente Insufficiente CANDIDATO: TOTALE ATTRIBUITO Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

3 SCHEDA DI RILEVAZIONE PER LA VALUTAZIONE DELLA PRIMA PROVA DELL ESAME DI STATO: ITALIANO (in decimi) INDICATORI COMPETENZE: I. TESTUALE Impostazione e articolazione complessiva del testo II. GRAMMATICALE Uso delle strutture grammaticali e del sistema ortografico e interpuntivo III. LESSICALE-SEMANTICA Disponibilità di risorse lessicali e dominio della semantica IV. IDEATIVA Capacità di elaborazione e ordinamento delle idee VALUTAZIONE ANALITICA DELLA PADRONANZA LINGUISTICA DESCRITTORI di ciascuna competenza a) Rispetto delle consegne (secondo il tipo di prova) b) Coerenza e coesione nello svolgimento del discorso c) Ordine nell impaginazione e partizioni del testo (in capoversi ed eventuali paragrafi) a) Padronanza delle strutture morfosintattiche e della loro flessibilità e varietà b) Uso consapevole della punteggiatura in relazione al tipo di testo c) Correttezza ortografica a) Consistenza del repertorio lessicale b) Appropriatezza semantica e coerenza specifica del registro lessicale c) Uso adeguato dei linguaggi settoriali a) Scelta di argomenti pertinenti b) Organizzazione degli argomenti intorno a un idea di fondo c) Consistenza e precisione di informazioni e dati d) Rielaborazione delle informazioni attraverso commenti adeguati e valutazioni personali non estemporanee VALUTAZIONE GLOBALE Livello a b c d 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 VOTO sull elaborato nel suo complesso (in decimi),,, Punteggio in decimi per ogni competenza I Impostazione e articolazione testuale complessiva VALUTAZIONE PER COMPETENZE II Uso delle strutture grammaticali e del sistema ortografico e interpuntivo TOTALE PRIMA PROVA SCRITTA Candidato/a: III Disponibilità di risorse lessicali e dominio della semantica /0 IV Capacità di elaborazione e ordinamento delle idee Ai quattro livelli si attribuiscono i seguenti valori: a = basso; b = medio-basso; c = medio-alto; d = alto. È questa la sede nella quale si deve tenere maggior conto degli aspetti di contenuto (quantità di informazioni e dati fattuali, riferimenti cronologici, nomi, titoli di opere, ecc.). Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

4 SCHEDA DI RILEVAZIONE PER LA VALUTAZIONE DELLA PRIMA PROVA DELL ESAME DI STATO: ITALIANO (in quindicesimi) INDICATORI COMPETENZE: I. TESTUALE Impostazione e articolazione complessiva del testo II. GRAMMATICALE Uso delle strutture grammaticali e del sistema ortografico e interpuntivo III. LESSICALE-SEMANTICA Disponibilità di risorse lessicali e dominio della semantica IV. IDEATIVA Capacità di elaborazione e ordinamento delle idee VALUTAZIONE ANALITICA DELLA PADRONANZA LINGUISTICA DESCRITTORI di ciascuna competenza a) Rispetto delle consegne (secondo il tipo di prova) b) Coerenza e coesione nello svolgimento del discorso c) Ordine nell impaginazione e partizioni del testo (in capoversi ed eventuali paragrafi) a) Padronanza delle strutture morfosintattiche e della loro flessibilità e varietà b) Uso consapevole della punteggiatura in relazione al tipo di testo c) Correttezza ortografica a) Consistenza del repertorio lessicale b) Appropriatezza semantica e coerenza specifica del registro lessicale c) Uso adeguato dei linguaggi settoriali a) Scelta di argomenti pertinenti b) Organizzazione degli argomenti intorno a un idea di fondo c) Consistenza e precisione di informazioni e dati d) Rielaborazione delle informazioni attraverso commenti adeguati e valutazioni personali non estemporanee VALUTAZIONE GLOBALE Livello a b c d 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 0,7 VOTO sull elaborato nel suo complesso (in quindicesimi) VALUTAZIONE PER COMPETENZE I Impostazione e articolazione testuale complessiva II Uso delle strutture grammaticali e del sistema ortografico e interpuntivo III Disponibilità di risorse lessicali e dominio della semantica IV Capacità di elaborazione e ordinamento delle idee Punteggio in quindicesimi per ogni competenza TOTALE PRIMA PROVA SCRITTA Candidato/a: / Ai quattro livelli si attribuiscono i seguenti valori: a = basso; b = medio-basso; c = medio-alto; d = alto. È questa la sede nella quale si deve tenere maggior conto degli aspetti di contenuto (quantità di informazioni e dati fattuali, riferimenti cronologici, nomi, titoli di opere, ecc.). Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

5 LINGUE STRANIERE GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE PROVE ORALI DI LINGUA STRANIERA (Aspetto comunicativo) Colloquio Descrittori Punteggio Punteggio assegnato Completi ed approfonditi, Precisi, Appropriati,8 Contenuti Essenziali, Parziali, Lacunosi 0,9 Conoscenze ed Abilità Lessico e Morfosintassi Scioltezza espressiva Pronuncia ed Intonazione Efficacia del messaggio Capacità di interazione Inesistenti, Rifiuto del confronto Riutilizzo del lessico accurato, Eventuali imprecisioni irrilevanti Riutilizzo del lessico appropriato, Qualche imprecisione Riutilizzo di un lessico adeguato,8 Pochi errori grammaticali che non pregiudicano la comprensione Semplice riutilizzo del lessico, Errori che non ostacolano la comprensione Riutilizzo del lessico parziale, Errori che ostacolano in parte la comprensione Riutilizzo del lessico limitato 0,9 Alcuni errori di grammatica; frasi poco chiare Mancato riutilizzo del lessico Molti errori gravi che impediscono la comprensione Rifiuto del confronto Esposizione scorrevole e senza esitazioni, Fedele riproduzione di suoni/intonazione Esposizione scorrevole, qualche esitazione, Qualche errore di pronuncia e intonazione Esposizione adeguata e chiara,8 Alcuni errori di pronuncia e intonazione Esposizione semplice con qualche ripetizione, Problema con qualche fonema ed intonazione Esposizione faticosa con frequenti pause e ripetizioni, Alcuni errori di pronuncia ed intonazioni Esposizione molto carente con frequenti pause e ripetizioni Molti errori di pronuncia ed intonazioni 0.9 Esposizione impropria Pronuncia ed intonazioni scorrette Rifiuto del confronto Messaggio chiaro ed efficace, Interazione efficace: comprensione del messaggio e risposta corretta Messaggio chiaro, Interazione efficace: lievi esitazioni ed eventuale richiesta di ripetizioni Messaggio comprensibile,8 Interazione abbastanza efficace: alcune esitazioni e ripetizioni Messaggio globalmente comprensibile Interazione nel complesso efficace: richiesta di qualche chiarimento, e riformulazione Messaggio comprensibile solo in parte, Interazione faticosa: necessità di ripetizioni Messaggio comprensibile solo in parte 0,9 Interazione difficile: necessità di molte ripetizioni Messaggio incomprensibile Interazione inesistente Rifiuto del confronto Totale punti assegnati Max 0/0 Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

6 DELLE PROVE ORALI DI LINGUA STRANIERA (Aspetto specifico) Colloquio Descrittori Punteggio Punteggio assegnato Completi ed approfonditi Precisi, Organizzati Contenuti Appropriati, Essenziali Parziali, Confusi Lacunosi, Limitati Conoscenze ed Abilità Esposizione Organizzazione del discorso Inesistenti, rifiuto del confronto Esposizione accurata e fluente Padronanza del lessico Eventuali imprecisioni irrilevanti Esposizione accurata Lessico appropriato Qualche imprecisione (grammaticale e di pronuncia) Esposizione adeguata e chiara Lessico adeguato Qualche errore (grammaticale e/o di pronuncia) Esposizione semplice Linguaggio specifico essenziale Alcuni errori (grammaticali e/o di pronuncia) Esposizione faticosa con frequenti pause e ripetizioni Lessico parziale Vari errori grammaticali e di pronuncia Esposizione molto carente con frequenti pause e ripetizioni Lessico limitato Molti errori gravi (grammaticale e/o di pronuncia) Esposizione impropria Lessico inesistente Rifiuto del confronto Argomentazione sicura, rielaborazione accurata, collegamenti appropriati riflessioni autonome Argomentazione appropriata, rielaborazione precisa, collegamenti fondamentali spunti di riflessione Argomentazione adeguata, rielaborazione adeguata, collegamenti fondamentali Argomentazione essenziale Rielaborazione semplice Argomentazione e rielaborazione parziali pochi collegamenti fondamentali Argomentazione frammentata Lessico limitato Mancanza di collegamenti Argomentazione e lessico inesistenti, rifiuto del confronto,,,8,, 0,9,,,8,, 0,9 Totale punti assegnati Max 0/0 Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 6

7 DIPARTIMENTO MECCANICO ELETTRICO/ELETTRONICO Esercitazioni Pratiche INDICATORI.CONDOTTA DELL ESERCITAZIONE (Rispetto delle norme di sicurezza e tenuta del posto di lavoro). ESATTEZZA DELLE OPERAZIONI E/O ARGOMENTAZIONI (Esecuzione disegno e ciclo di lavorazione con rispetto della sequenza delle lavorazioni).linguaggio TECNICO ED APPLICAZIONI CORRETTE (Definizioni, unità di misura, metodi e tecniche). CORRETTEZZA DI ESECUZIONE (Rispetto delle quote indicate nel disegno, stato superficiale, tolleranze, tempi di lavorazione) MAX 6 LIVELLO DI VALORE CORRISPONDENTE Sicura Accettabile 0.6 Incerta 0. Corrette e complete Complete ma con improprietà.6 Accettabile. Incomplete 0.8 Incomplete e con improprietà 0. Linguaggio corretto e sistemico Linguaggio corretto 0.6 Linguaggio scorretto 0. Ottima 6 Discreta/Buona.8 Sufficiente.6 Mediocre. Scarsa 0. ATTRIBUZIONE Voto complessivo Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 7

8 DIPARTIMENTO MECCANICO ELETTRONICO ELETTROTECNICO (0/0) PROVE AREA TECNICO - PROFESSIONALE DISCIPLINE MASSIMO ATTRIBUIBILE DESCRITTORI MISURAZIONE ASSEGNATO Conoscenza specifica degli argomenti richiesti e capacità di sviluppo dei contenuti punti modo completo, approfondito ed organico modo esauriente modo essenziale modo limitato modo parziale e ripetitivo maniera disorganica,,. Competenze applicative ed espositive punti modo completo, approfondito ed organico modo esauriente modo essenziale modo limitato modo parziale e ripetitivo modo gravemente lacunoso,,. Capacità di elaborazione critica e originalità / creatività punti modo completo, approfondito ed organico modo esauriente modo limitato maniera disorganica,. Candidato Totale. Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 8

9 GRIGLIA DI VALUTAZIONE MECCANICA - ELETTROTECNICA ELETTRONICA (/) INDICATORI MASSIMO ATTRIBUIBILE DESCRITTORI MISURAZIONE ASSEGNATO Conoscenza specifica degli argomenti richiesti e capacità di sviluppo dei contenuti 8 punti Conosce e sviluppa gli argomenti in modo completo, approfondito ed organico Conosce e sviluppa gli argomenti in modo completo ed organico Conosce e sviluppa gli argomenti in modo completo Conosce e sviluppa gli argomenti in modo esauriente Conosce e sviluppa gli argomenti in modo essenziale Conosce e sviluppa gli argomenti in modo limitato Conosce e sviluppa gli argomenti in modo parziale e ripetitivo Conosce e sviluppa gli argomenti in modo lacunoso Conosce e sviluppa gli argomenti in modo gravemente lacunoso Competenze applicative ed espositive Capacità di elaborazione critica e originalità / creatività punti punti Applica ed espone in modo esauriente e corretto Applica ed espone in modo quasi completo e lineare Applica ed espone in modo essenziale Applica ed espone in modo parziale e ripetitivo Applica ed espone in modo lacunoso e poco corretto Elabora in modo personale e critico,con spunti di originalità Elabora in modo personale con qualche spunto di originalità Elabora in modo semplice e con scelte adeguate Elabora in modo superficiale Elabora in modo superficiale e poco coerente..... Candidato Totale. Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 9

10 GRIGLIA DI VALUTAZIONE Dipartimento scientifico TEST (tutte le classi) SBAGLIATA O CORRETTA ASSENTE Domande a scelta multipla + 0 Vero / Falso (correzione affermazioni) Inserimento di termini Collegamento termini / definizioni Correzione errori Ordinamento elementi + (senza scelta) + (scelta tra due o più termini) GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE RISPOSTE ALLE DOMANDE APERTE (tutte le classi) E DEL COLLOQUIO ORALE (biennio) INDICATORI CONOSCENZA DEI CONTENUTI ESPOSIZIONE ORGANIZZAZIONE DEL DISCORSO DESCRITTORI Parziali Sufficienti: conoscenza dei contenuti essenziale Complete Approfondite Scarsa Sufficiente: discorso semplice e applicazione dei contenuti essenziali Adeguata Imprecisa Sufficiente: semplice e sostanzialmente corretta Specifica 0 ATTRIBUIBILE ASSEGNATO --- /0 Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 0

11 GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE PROVE SCRITTE (/) (classe quinta indirizzo chimico-biologico) INDICATORI Conoscenza specifica degli argomenti richiesti e capacità di sviluppo dei contenuti Competenze applicative ed espositive Capacità di rielaborazione e organicità DESCRITTORI ATTRIBUIBILE Conosce e sviluppa gli argomenti in modo gravemente lacunoso Conosce e sviluppa gli argomenti in modo lacunoso Conosce e sviluppa gli argomenti in modo limitato Conosce e sviluppa gli argomenti in modo parziale e ripetitivo Conosce e sviluppa gli argomenti in modo superficiale e disordinato, Conosce e sviluppa gli argomenti in modo superficiale Conosce e sviluppa gli argomenti in modo essenziale, Conosce e sviluppa gli argomenti in modo esauriente ma non approfondito 6 Conosce e sviluppa gli argomenti in modo esauriente 6, Conosce e sviluppa gli argomenti in modo completo 7 Conosce e sviluppa gli argomenti in modo completo ed organico 7, Conosce e sviluppa gli argomenti in modo completo, approfondito e organico 8 Applica ed espone in modo lacunoso e scorretto Applica ed espone in modo confuso e ripetitivo, Applica ed espone in modo superficiale Applica ed espone in modo essenziale, Applica ed espone in modo quasi completo e lineare Applica ed espone in modo esauriente e corretto, Applica ed espone in modo esauriente, corretto e preciso Elabora in modo superficiale e poco coerente Elabora in modo superficiale, Elabora in modo semplice e con scelte adeguate Elabora in modo personale con qualche spunti di originalità, Elabora in modo personale e critico, con spunti di originalità ASSEGNATO TOTALE Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

12 INDICATORI Capacità di individuare lo scopo della prova GRIGLIA DI VALUTAZIONE delle relazioni di laboratorio DESCRITTORI ATTRIBUIBILE Indica lo scopo in modo pertinente e corretto Indica lo scopo in modo pertinente ma non del tutto corretto Non indica lo scopo o esso è del tutto scorretto 0 PUNTAGGIO ASSEGNATO La trattazione teorica è pertinente, rigorosa, approfondita. Utilizza il lessico specifico. La trattazione teorica è pertinente. Utilizza il lessico specifico., Capacità di esporre i cenni teorici La trattazione teorica è pertinente ma incompleta. Qualche incertezza nell uso del lessico specifico. La trattazione teorica è gravemente incompleta. Utilizza un lessico non adeguato. Capacità di elencare il materiale occorrente Manca la trattazione teorica 0 È descritto in modo completo ed esauriente. È descritto in modo parziale o impreciso. Non è presente la descrizione. 0 È corretto, completo, coerente e formulato con lessico specifico. Capacità di descrivere il procedimento È corretto e completo, formulato con qualche imprecisione nel lessico specifico. Presenta alcune incoerenze o non del tutto completo, è formulato con qualche imprecisione nel lessico specifico., Capacità di presentare i risultati (elencare ed elaborare dati, effettuare calcoli, costruire grafici) È incoerente o non comprensibile. Risultati presentati in modo completo, attendibile, espressi con l esatto numero di cifre significative e le unità di misura, raccolti in tabelle funzionali alla loro lettura Risultati quasi completi ed attendibili, con qualche incertezza nell uso delle cifre significative e delle unità di misura, riportati in modo leggibile Risultati incompleti, incoerenti, riportati in modo illeggibile, mancanti 0 Capacità di valutare criticamente i risultati ottenuti Presentazione della relazione Osservazioni e conclusioni coerenti con l obiettivo e con i dati sperimentali, rivelano consapevolezza e capacità critica sull operato Coerenti con l obiettivo e con i dati ma incomplete Incoerenti La relazione si presenta ordinata, leggibile e riproducibile La relazione si presenta leggibile ma non del tutto ordinata / riproducibile Disordinata, poco leggibile 0 Totale Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

13 SERVIZI COMMERCIALI PUBBLICITARI SECONDA PROVA Griglia di valutazione della seconda prova Esame di Stato INDICATORI MASSIMO DESCRITTORI Punteggio relativo Punteggio attribuito CONOSCENZE Specifica degli argomenti richiesti e delle tecniche/strumenti progettuali. Decodifica del brief. Attinenza al tema. Iter progettuale. COMPETENZE Capacità compositive: Utilizzo dei principi della Comunicazione visiva. Metodo operativo. Capacità informatiche. CAPACITA Rielaborare scelte finalizzate. Impatto della comunicazione. Creatività delle proposte. Presentazione del progetto. 8 Assenza di progettazione e di conoscenze. Conoscenze non adeguate e incomplete. Assenza di iter progettuale. Conoscenze incomplete. Scarso iter progettuale. Conoscenze carenti e non del tutto complete. Insufficiente l iter progettuale. Conoscenze talvolta incomplete. Mediocre l iter progettuale. Conoscenze basilari e corrette. Sufficiente iter progettuale.. Conoscenze complete e corrette. 6. Discreto iter progettuale. Conoscenze complete e corrette 7 Buono l iter progettuale. Conoscenze corrette e approfondite. Ottimo iter progettuale. 7. Conoscenze approfondite e rielaborate. Eccellente l iter progettuale 8 Totale assenza di metodo. 0. Scelte scorrette e inadeguate alle richieste. Assente il metodo. Scelte approssimate e poco appropriate, carente il. linguaggio visivo-compositivo. Scarso il metodo. Scelte imprecise e superficiali con carente linguaggio visivo-compositivo. Insufficiente il metodo Scelte compositive sufficientemente corrette e appropriate. Sufficiente il metodo.,7 Scelte compositive corrette e funzionali alla comunicazione. Buono il metodo. Scelte compositive giuste e funzionali alla comunicazione., Discreto il metodo. Scelte compositive originali, corrette e funzionali alla comunicazione. Ottimo il metodo. Scelte incoerenti e inadeguate al tipo di comunicazione. Assente la rielaborazione. Scelte difficilmente adattabili al tipo di comunicazione. Elaborazione scarsa. Scelte adeguate al tipo di comunicazione e sufficientemente creative.. Scelte interessanti e adeguate al tipo di comunicazione. Elaborazione coerente e buono l impatto visivo.. Scelte interessanti e originalmente elaborate e corrispondenti alle richieste. Forte l impatto visivo..7 Eccellente elaborato per creatività, professionalità e forte impatto visivo. Voto complessivo attribuito alla prova punti../ N.B. il voto complessivo risultante dalla somma dei punteggi attribuiti ai singoli indicatori, in presenza di numeri decimali viene arrotondato all unità superiore. Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

14 Griglia di valutazione delle Prove Tecnico-pratiche Tecnica dei servizi commerciali (classi prime e seconde) INDICATORI CAPACITA COMPOSITIVO CREATIVE Decodifica del tema. Uso degli elementi dei principi della comunicazione visiva Iter progettuale Aderenza alla traccia. punteggio massimo DESCRITTORI Punteggi o relativo Assenza di conoscenze e di esecuzione. 0. Conoscenze non adeguate e incomplete. Scarso uso degli strumenti e scarso livello di esecuzione. Conoscenze carenti e non del tutto complete. Insufficiente l uso degli strumenti e l' esecuzione. Conoscenze talvolta incomplete. Mediocre l uso degli strumenti e l'esecuzione. Conoscenze basilari e corrette. Sufficienti l uso degli strumenti e l'iter progettuale. Conoscenze complete e corrette. Discreto la composizione e l'iter progettuale. Contenuti e scelte compositive corrette e specifiche alla comunicazione. Buono l iter progettuale. Ottimo l uso degli strumenti e l'esecuzione. Contenuti e scelte compositive originali, corrette e funzionali alla comunicazione. Ottimo/Eccellente l iter progettuale... Punti attribuiti CAPACITÀ TECNICHE Uso degli strumenti. Metodi operativi. Esecuzione dell'elaborato Totale assenza di metodo e delle competenze specifiche. Uso scarso degli strumenti. Assente il metodo. Scarsa la tecnica 0,8 Scelte approssimate e poco appropriate, carente il linguaggio specifico. Scarso il metodo e la tecnica.. Contenuti insufficienti. Scelte imprecise e superficiali con carente linguaggio specifico. Insufficiente il metodo e la tecnica.. Contenuti e scelte sufficientemente corrette e appropriate. Sufficiente il metodo. Accettabile la tecnica..8 Capacità tecnico/informatiche Discreto il metodo e la tecnica.. PUNTUALITÀ tempi di elaborazione e consegna completezza dell elaborato Buono il metodo e la tecnica..7 Eccellente l uso degli strumenti e l'esecuzione. Non consegna il lavoro 0. Consegna il lavoro con molto ritardo. 0.6 Consegna il lavoro in ritardo, ma completo. Consegna il lavoro nei tempi stabiliti.. Sufficiente la presentazione. Consegna il lavoro nei tempi stabiliti. Discreta la presentazione.. Consegna il lavoro nei tempi stabiliti. Buona la presentazione..7 Consegna il lavoro nei tempi stabiliti. Ottima la presentazione. Voto complessivo attribuito alla prova punti../0 Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

15 Griglia di valutazione delle Prove Tecnico-pratiche (classi terza-quarta-quinta) INDICATORI CAPACITA COMPOSITIVO CREATIVE Decodifica del tema. Uso degli elementi dei principi della comunicazione visiva Iter progettuale Aderenza alla traccia. punteggio massimo DESCRITTORI Punteggio relativo Assenza di conoscenze e di esecuzione. 0. Conoscenze non adeguate e incomplete. Scarso uso degli strumenti e scarso livello di esecuzione. Conoscenze carenti e non del tutto complete. Insufficiente l uso degli strumenti e l' esecuzione. Conoscenze talvolta incomplete. Mediocre l uso degli strumenti e l'esecuzione. Conoscenze basilari e corrette. Sufficienti l uso degli strumenti e l'iter progettuale. Conoscenze complete e corrette. Discreto la composizione e l'iter progettuale. Contenuti e scelte compositive corrette e specifiche alla comunicazione. Buono l iter progettuale. Ottimo Contenuti l uso e scelte degli strumenti compositive e l'esecuzione. originali, corrette e funzionali alla comunicazione. Ottimo/Eccellente l iter progettuale..6.. Punti attribuiti CAPACITÀ TECNICHE Uso degli strumenti. Metodi operativi. Totale assenza di metodo e delle competenze specifiche. 0, Uso scarso degli strumenti. Assente il metodo. Scarsa la tecnica 0,9 Scelte approssimate e poco appropriate, carente il linguaggio specifico. Scarso il metodo e la tecnica.. Esecuzione dell'elaborato Capacità tecnico/informatiche Contenuti insufficienti. Scelte imprecise e superficiali con carente linguaggio specifico. Insufficiente il metodo e la tecnica.. Contenuti e scelte sufficientemente corrette e appropriate. Sufficiente il metodo. Accettabile la tecnica..8 Discreto il metodo e la tecnica.. Buono il metodo e la tecnica.. Ottimo il metodo e la tecnica.7 CAPACITÀ Rielaborare scelte finalizzate Impatto della comunicazione Scelte incoerenti e inadeguate al tipo di comunicazione. Assente la rielaborazione. 0. Scelte difficilmente adattabili al tipo di comunicazione. Elaborazione scarsa. Scelte adeguate al tipo di comunicazione e sufficientemente creative Creatività delle Proposte Scelte interessanti e adeguate al tipo di comunicazione. Elaborazione coerente e discreto l impatto visivo.. Presentazione del progetto Scelte interessanti e originalmente elaborate e corrispondenti alle richieste. Buono l impatto visivo..6 Buono elaborato per creatività, professionalità e impatto visivo..8 PUNTUALITÀ tempi di elaborazione e consegna completezza dell elaborato Eccellente elaborato per creatività, professionalità e forte impatto visivo. Non consegna il lavoro 0. Consegna il lavoro con molto ritardo. 0. Consegna il lavoro in ritardo, ma completo. 0. Consegna il lavoro nei tempi stabiliti. 0.6 Sufficiente la presentazione. Consegna il lavoro nei tempi stabiliti. Discreta la presentazione. 0.7 Consegna il lavoro nei tempi stabiliti. Buona la presentazione. 0.8 Consegna il lavoro nei tempi stabiliti. Ottima la presentazione. Voto complessivo attribuito alla prova punti../0 Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

16 Domande a scelta multipla Vero / Falso + GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEI TEST Per una prova valutata 00/00 CORRETTA SBAGLIATA O ASSENTE Inserimento di termini + 0 Definizioni + 0 Elenco termini Individuazioni termini Su documento dato (es.pagina pubblicitaria) + (per ogni termine) 0 Da un minimo di + ad un massimo di + a seconda della complessità 0 GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE RISPOSTE ALLA DOMANDE APERTE e delle relazioni Griglia di valutazione delle risposte alle domande aperte punti 0/0 INDICATORI DESCRITTORI ATTRIBUIBILE CONTENUTO LINGUAGGIO TECNICO Assente Disorganico Incompleto Essenziale Discreto Buono Ottimo GRAVEMENTE INSUFFICIENTE Impreciso Sufficiente Buono ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI Esposizione difficoltosa Esposizione semplice ed essenziale Esposizione discreta Esposizione organica, rielaborata Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 6

17 GRIGLIA DI VALUTAZIONE -T.I.C.- Le valutazioni verranno espresse in decimi, usando l intervallo -0, secondo la seguente griglia: INDICATORI LIVELLI DI PRESTAZIONE E DESCRITTORI CONOSCENZA Nulla Scarsa Framment aria Essenziale Completa non approfondita Completa e approfondita Ampliata Esegue Esegue Esegue compiti Esegue compiti Esegui compiti Esegue COMPETENZA Nulla compiti semplici compiti semplici semplici con pochi errori semplici senza errori e compiti complessi su problematiche compiti complessi con molti con errori complessi con note su errori errori problemat iche nuove ESPOSIZIONE/ DOCUMENTAZI ONE Nulla Scarsa e scorretta Imprecisa Essenziale Appropriata Articolata Personale Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 7

18 FISICA Test Per i test si adotta la seguente formula per determinare univocamente il voto (in decimi e/o centesimi) da attribuire ad ogni singolo alunno: Voto decimi X 9 = + ; N Voto centesimi X 90 = 0+ N dove: X rappresenta il punteggio assegnato alle risposte esatte; N rappresenta il punteggio totale delle risposte esatte. In tal modo si garantisce di distribuire il voto da a 0 oppure da 0 a 00 in egual misura. Griglia di valutazione delle prove Laboratoriali (prove pratiche - misure) Range di Valutazione Voto 0 < e% 0, 0 0, < e% 9 < e% 8 < e% 7 < e% < e% < e% 0 0 < e% < e% 0 0 < e% In base all errore percentuale raggiunto (e%) si attribuisce il voto. Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 8

19 MATEMATICA: Griglia di Valutazione prova scritta INDICATORI MASSIMO DESCRITTORI MISURAZIONE ASSEGNATO Conoscenza specifica degli argomenti richiesti 6 punti Conosce gli argomenti in modo completo, approfondito ed organico Conosce gli argomenti in modo completo ed organico Conosce gli argomenti in modo completo Conosce gli argomenti in modo essenziale Conosce gli argomenti in modo limitato Conosce gli argomenti in modo parziale e ripetitivo Conosce gli argomenti in modo lacunoso Non conosce gli argomenti 6... Competenze applicative ed espositive Capacità di sviluppo dei contenuti punti punti Applica ed espone in modo esauriente e corretto Applica ed espone in modo quasi completo e lineare Applica ed espone in modo essenziale Applica ed espone in modo parziale e ripetitivo Applica ed espone in modo lacunoso e poco corretto Manca dei requisiti minimi per l applicazione Sviluppa in modo del tutto coerente Sviluppa in modo abbastanza coerente Sviluppa in modo semplice e con scelte adeguate Sviluppa in modo superficiale Sviluppa in modo superficiale e poco coerente Non sviluppa Candidato Totale. Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 9

20 DIPARTIMENTO MODA GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE ESERCITAZIONI GRAFICHE Cognome. Nome. Voto La prova scritto- grafica/orale vuole:. Verificare le conoscenze degli elementi della modellistica;. Verificare le conoscenze acquisite e l'utilizzo appropriato del linguaggio tecnico;. Verificare la capacità di rielaborare in modo autonomo i contenuti proposti; Pertanto la griglia di correzione ed i criteri valutativi, relativi al contenuto, saranno i seguenti: IINNDDI I IICCAATTOORRI Capacità d'osservazione e decodificazione in chiave modellistica nella lettura del figurino DDEESSCCRRI IITTTTOORRI Quasi nulla Frammentaria /incompleta Parziale/superficiale Essenziale Accurata ma non completa Accurata Completa Completa e particolareggiata LLI IIVVEELLLLI Nettamente scarso Scarso Mediocre Sufficiente Discreto Buono Distinto Ottimo VVOOTTI II PPUUNNTT.. MMAAXX. PPUUNNTT.. AATTTTRR.. Conoscenza ed applicazione delle regole di base Quasi nulla Frammentaria /incompleta Parziale/superficiale Essenziale Accurata ma non completa Accurata Completa Completa e particolareggiata Nettamente scarso Scarso Mediocre Sufficiente Discreto Buono Distinto Ottimo 0, Conoscenza dei metodi operativi relativi alle modifiche della linea e alla trasformazione dei volumi Quasi nulla Frammentaria /incompleta Parziale/superficiale Essenziale Accurata ma non completa Accurata Completa Completa e particolareggiata Nettamente scarso Scarso Mediocre Sufficiente Discreto Buono Distinto Ottimo 0, Rilevazione in velina delle parti componenti il modello Presentazione, ordine, pulizia e precisione grafica Quasi nulla Frammentaria /incompleta Parziale/superficiale Essenziale Accurata ma non completa Accurata Completa Completa e particolareggiata Quasi nulla Frammentaria /incompleta Parziale/superficiale Essenziale Accurata ma non completa Accurata Completa Completa e particolareggiata Nettamente scarso Scarso Mediocre Sufficiente Discreto Buono Distinto Ottimo Nettamente scarso Scarso Mediocre Sufficiente Discreto Buono Distinto Ottimo 0, , Tot. max. punti 0 Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 0

21 DIPARTIMENTO MODA GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE ESERCITAZIONI GRAFICHE Cognome. Nome.. Voto.. La prova scritto- grafica/orale vuole:. Verificare le conoscenze degli elementi della modellistica;. Verificare le conoscenze acquisite e l'utilizzo appropriato del linguaggio tecnico; 6. Verificare la capacità di rielaborare in modo autonomo i contenuti proposti; Pertanto la griglia di correzione ed i criteri valutativi, relativi al contenuto, saranno i seguenti: IINNDDI I IICCAATTOORRI Conoscenza ed applicazione delle regole di base per la realizzazione dello schema DDEESSCCRRI IITTTTOORRI Quasi nulla Frammentaria /incompleta Parziale/superficiale Essenziale Accurata ma non completa Accurata Completa Completa e particolareggiata LLI IIVVEELLLLI Nettamente scarso Scarso Mediocre Sufficiente Discreto Buono Distinto Ottimo VVOOTTI II 0, PPUUNNTT.. MMAAXX. PPUUNNTT.. AATTTTRR.. Conoscenza ed applicazione delle regole per la realizzazione del tracciato Quasi nulla Frammentaria /incompleta Parziale/superficiale Essenziale Accurata ma non completa Accurata Completa Completa e particolareggiata Nettamente scarso Scarso Mediocre Sufficiente Discreto Buono Distinto Ottimo Rilevazione in velina delle parti componenti il modello Quasi nulla Frammentaria /incompleta Parziale/superficiale Essenziale Accurata ma non completa Accurata Completa Completa e particolareggiata Nettamente scarso Scarso Mediocre Sufficiente Discreto Buono Distinto Ottimo 0, Presentazione, ordine, pulizia e precisione grafica Quasi nulla Frammentaria /incompleta Parziale/superficiale Essenziale Accurata ma non completa Accurata Completa Completa e particolareggiata Nettamente scarso Scarso Mediocre Sufficiente Discreto Buono Distinto Ottimo 0, Tot. max. punti 0 Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

22 DIPARTIMENTO MODAGRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE ESERCITAZIONI PRATICHE Cognome. Nome.. Voto La prova pratica vuole:. Verificare le conoscenze degli elementi della confezione;. Verificare le conoscenze acquisite e l'utilizzo appropriato delle attrezzature di laboratorio;. Verificare la capacità di realizzare in modo autonomo i contenuti proposti; Pertanto la griglia di correzione ed i criteri valutativi, relativi al contenuto, saranno i seguenti: INDICATORI DESCRITTORI LIVELLI VOTI PUNT. MAX Quasi nulla Frammentaria /incompleta. Parziale/superficiale Essenziale Accurata ma non completa Accurata Comprensione e corretta applicazione delle fasi di lavorazione Completa Completa e particolareggiata Nettamente scarso Scarso Mediocre Sufficiente Discreto Buono Distinto Ottimo PPUUNNTT.. AATTTTRR.. Precisione nell'esecuzione dell'elaborato Quasi nulla Frammentaria /incompleta Parziale/superficiale Essenziale Accurata ma non completa Accurata Completa Completa e particolareggiata Nettamente scarso Scarso Mediocre Sufficiente Discreto Buono Distinto Ottimo.... Presentazione del capo finito Quasi nulla Frammentaria /incompleta Parziale/superficiale Essenziale Accurata ma non completa Accurata Completa Completa e particolareggiata Nettamente scarso Scarso Mediocre Sufficiente Discreto Buono Distinto Ottimo Tot. max. punti 0 Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

23 DIPARTIMENTO MODA PROVE STRUTTURATE E SEMISTRUTTURATE Quesiti a risposta multipla. Ad ogni risposta esatta viene attribuito un determinato punteggio (relativo al tipo di prova, alla complessità, ecc.). Ogni domanda contiene una sola risposta esatta; nel caso vengano date più risposte, queste vengono considerate come omesse. Alle risposte errate od omesse viene attribuito un punteggio di zero punti. Quesiti a risposta singola. Il punteggio assegnato viene attribuito per intero solo se nella risposta sono presenti tutti gli elementi richiesti; tale punteggio viene frazionato se sono presenti solo in parte gli elementi che soddisfano la risposta, secondo la seguente griglia: Indicatori Conoscenze complete ed argomentate del quesito richiesto Punteggio attribuibile* Conoscenze complete 0,9 Conoscenze complete di quasi tutti i contenuti 0,8 Conoscenze complete per la maggior parte dei contenuti 0,7 Conoscenze essenziali dei contenuti 0,6 Conoscenze limitate Conoscenze limitate e parziali 0, Conoscenze lacunose 0, Conoscenze gravemente lacunose 0, Conoscenze nulle 0, Risposta non data 0 * Si prevedono anche punteggi multipli. Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

24 DIPARTIMENTO MODA GRIGLIA DI VALUTAZIONE TTRG E PROGETTAZIONE TESSILE COMPRENSIONE E CONOSCENZA DEGLI ARGOMENTI ADERENZA ALLA TRACCIA Max pt Aderente Mediam. Aderente 0 Parzialm. Aderente Fuori traccia, Interpretaz. originale, personale, ricca di spunti e dettagli Interpretaz. personale con presenza di dettagli 0 COMPETENZE RIELABORAZIONE Max pt Interpretaz. completa con errori di lieve entità Interpretazione parziale 0 Interpretazione scontata o senza dettagli, con errori Nessuna interpretaz. o con molti errori o lacunosa in alcune parti, CAPACITA PULIZIA DEL SEGNO Max 0 pt Preciso ed ordinato, chiaroscuro ben rappresentato Preciso ed ordinato, chiaroscuro definito 0 8 Sostanzialm. ordinato, chiaroscuro assente o poco curato Poco ordinato e pulito, chiaroscuro assente, ALLIEVA TOT pt Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

25 GRIGLIA DI VALUTAZIONE SECONDA PROVA:DISEGNO PROFESSIONALE INDICATORI RICHIESTA CRITERI DI VALUTAZIONE PUNTI ASSEGNATI PUNTI PUNTI PUNTI PUNTI PUNTI RISPONDENZA ALLA TRACCIA E COMPLETEZZA DELLE CONSEGNE PERSONALIZZAZIONE GRAFICA, SCELTA E REALIZZAZIONE CROMATICA CORRISPONDENZA TRA CAPO E PLAT RELAZIONE MOTIVAZIONALE COERENZA RAPPRESENTATIVA, CREATIVITA ED IMPAGINAZIONE COMPLETA ESAURIENTE SODDISFACENTE ADEGUATA CONFUSA INADEGUATA ED INCOMPLETA ASSENTE MOLTO PERSONALIZZATA PERSONALIZZATA E PULITA ESAURIENTE SEMPLICE ED ADEGUATA POCO CURATA E CONFUSA ASSENZA CHIARO-SCURO LASCIATO A MATITA COMPLETA E CORRETTA ESAURIENTE SOST. CORRETTA, ERRORE LIEVE PIU ERRORI LIEVI CONFUSA ERRORI MEDIA GRAVITA ERRATA O CON ERRORI GRAVI ASSENTE COMPLETA E PERSONALIZZATA ESAUSTIVA ADEGUATA SEMPLICE CONFUSA O SUPERFICIALE INCOMPLETA ASSENTE COMPLETA PERSONALIZZATA SODDISFACENTE ADEGUATA SCONTATA CONFUSA ASSENTE ALLIEVA TOTALE /,0,7,.,0,0 0,,0,,,0 0,,0,,,0 0,,0,8,6,,0 0,,0,,, 0, Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

26 SECONDA PROVA SCRITTA STORIA DELL ARTE E DEL COSTUME INDIRIZZO ABBIGLIAMENTO E MODA INDICATORI Conoscenza degli argomenti richiesti e pertinenza alla traccia MASSIMO ATTRIBUIBILE 8 punti DESCRITTORI modo completo, esaustivo e approfondito modo completo e adeguato alle richieste modo completo modo adeguato ma non sempre approfondito modo essenziale modo generico e elementare modo parziale e superficiale modo lacunoso modo gravemente lacunoso MISURAZIONE ASSEGNATO. Capacità di sviluppare i contenuti e di organizzare logicamente il discorso Competenze tecnico- lessicali punti punti svolgimento organico e consequenziale, esposizione fluida e corretta svolgimento complessivamente organico, esposizione scorrevole con qualche imprecisione sviluppo compiuto in forma elementare, esposizione generalmente scorrevole con qualche errore svolgimento poco organico, esposizione non del tutto scorrevole con presenza di errori svolgimento incoerente, esposizione pesante con errori diffusi lessico ricco e pertinente lessico appropriato lessico mediamente pertinente lessico elementare e non sempre preciso lessico ripetitivo, incoerente e impreciso..... Candidato Totale. Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 6

27 PROVE SCRITTE SCIENZE SOCIALI DIRITTO ed ECONOMIA BIENNIO ( temi, trattazione sintetica di argomenti, casi, ecc. ) PERTINENZA COMPRENSIONE E LIVELLO DELLE CONOSCENZE DESCRITTORI DI LIVELLO GIUDIZIO PUNTI LIVELLO SUFFICIENZA Conoscenze inesistenti SCARSO Conoscenze quasi assenti e/o del tutto non pertinenti INSUFF., Conoscenze parziali, non sempre pertinenti, ripetitive MEDIOCRE Conoscenze essenziali SUFF.,, COMPETENZA ESPRESSIVA E COMUNICATIVA, CORRETTEZZA MORFOSINTATTICA, ORTOGRAFICA, SCIOLTEZZA ESPOSITIVA, RICCHEZZA LESSICALE INDIVIDUAZIONE E COMPRENSIONE DEI NODI CONCETTUALI, RIELABORAZIONE, CAPACITA DI ARGOMENTAZIONE Conoscenze pertinenti ed abbastanza articolate DISCRETO Conoscenze solide, articolate, pertinenti BUONO, Conoscenze ampie, approfondite, documentate OTTIMO Incapacità di costruire frasi, nessun controllo delle strutture Controllo molto scarso delle strutture, frequenti errori ortografici e grammaticali, difficoltà nella costruzione delle frasi Controllo incerto delle strutture grammaticali, lessico semplice, limitato, ripetitivo Controllo delle strutture, lessico semplice e abbastanza corretto Esposizione scorrevole, linguaggio corretto Esposizione piuttosto articolata, lessico ricco e appropriato Utilizzo sicuro delle strutture, testo coerente, esposizione organica, lessico ricercato Rielaborazione assente, mancanza degli elementi essenziali Organizzazione confusa, scarsa comprensione dei nodi concettuali Rielaborazione non omogenea, parziale rispondenza alla traccia Organizzazione lineare, presenza degli elementi essenziali Rielaborazione abbastanza autonoma, generale rispondenza alla traccia Rielaborazione autonoma, organizzazione dei contenuti rigorosa, piena comprensione dei nodi concettuali SCARSO 0, INSUFF. MEDIOCRE SUFF., DISCRETO, BUONO OTTIMO, SCARSO 0, INSUFF. MEDIOCRE SUFF., DISCRETO BUONO/ OTTIMO,, 6 Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 7

28 TRIENNIO ( temi, trattazione sintetica di argomenti, casi, ecc. espressa in 0) Indicatori Livelli di prestazione Punti /0 Eccellente : Padroneggia pienamente l argomento 0 Ottimo : Conosce i contenuti in modo completo e approfondito ; definisce e discute con competenza e pertinenza le tematiche proposte. 9 Buono : Conosce i contenuti in modo completo ed esauriente. 8 Discreto: Conosce i contenuti in modo quasi completo. 7 Conoscenze Sufficiente : Conosce gli aspetti essenziali dei contenuti ; 6 conoscenze semplici e ma nel complesso pertinenti. Mediocre : conoscenze parziali e generiche Insufficiente : Conosce i contenuti in modo limitato e frammentario. Gravemente insufficiente : Non conosce i contenuti ; non dà alcuna sostanziale informazione sulla tematica proposta. Scarso : Conoscenze assenti e/o del tutto non pertinenti Nullo : Conoscenze inesistenti Eccellente : Rielabora criticamente i contenuti appresi inserendo 0 anche spunti di originalità, effettua collegamenti interdisciplinari Ottimo: Sviluppa le idee ed il discorso in modo consequenziale 9 effettuando collegamenti efficaci e significativi; applica le conoscenze teoriche in modo pertinente e puntuale. Rispetta gli eventuali vincoli. Buono : Sviluppa le idee ed il discorso con coerenza e collegamenti 8 adeguati. Applica correttamente le conoscenze teoriche. Discreto : Sviluppa il discorso in modo appropriato e completo. 7 Organizzazione ed Sufficiente : Articola il discorso in modo semplice ma organico, con collegamenti semplici. Sa effettuare applicazioni semplici dei 6 applicazione contenuti essenziali. Mediocre : Sviluppa il discorso in modo superficiale anche nei collegamenti e nell applicazione delle conoscenze teoriche. Insufficiente : Articola il discorso in modo confuso e non sempre coerente. Ha difficoltà ad applicare le conoscenze teoriche. Gravemente insufficiente : Sviluppa il discorso in modo gravemente incoerente, senza nessi logici. Scarso : Incapacità di costruire frasi, nessun controllo delle strutture. Nullo : Organizzazione inesistente Eccellente : Utilizza con padronanza tutti gli strumenti della 0 comunicazione scritta e verbale. Ottimo: Espone in modo fluido, chiaro e corretto, con un lessico ricco 9 Conoscenza comunicativa ed appropriato. Buono : Espone in modo fluido e corretto, con terminologia pertinente. 8 Discreto : Espone in modo corretto e scorrevole. 7 Sufficiente : Espone in modo semplice, sostanzialmente corretto. 6 Mediocre : Espone in modo incerto con un lessico elementare. Insufficiente: Espone in modo difficoltoso ed incerto, lessico improprio, errori grammaticali. Gravemente insufficiente : Espone in modo confuso e scorretto. Linguaggio non appropriato, diffusi errori grammaticali e ortografici. Scarso : Incapacità di costruire frasi, controllo scarso delle strutture e del linguaggio. Nullo : Nessuna costruzione di frasi e/o di strutture grammaticali e logiche. Totale punteggio assegnato Punteggio assegnato /0 Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 8

29 GRIGLIA DI VALUTAZIONE SCIENZE SOCIALI DIRITTO ed ECONOMIA (/) Indicatori Livelli di prestazione Punti / Ottimo : Conosce i contenuti in modo completo e approfondito ; 9 definisce e discute con competenza e pertinenza le tematiche proposte. Conoscenze Max p. 9 Organizzazione Applicazione Rielaborazione Max. p. Buono : Conosce i contenuti in modo completo ed esauriente. 8 Discreto: Conosce i contenuti in modo quasi completo. 7 Sufficiente : Conosce gli aspetti essenziali dei contenuti ; 6 conoscenze semplici ma nel complesso pertinenti. Mediocre : conoscenze parziali, non sempre pertinenti, ripetitive Insufficiente : Conosce i contenuti in modo limitato e frammentario. Gravemente insufficiente : Non conosce i contenuti ; non dà alcuna sostanziale informazione sulla tematica proposta. Scarso : Conoscenze assenti e/o del tutto non pertinenti Nullo : Conoscenze inesistenti / traccia non svolta Ottimo: Sviluppa le idee ed il discorso in modo consequenziale. Rielabora criticamente i contenuti appresi effettuando collegamenti, anche interdisciplinari, efficaci e significativi; applica le conoscenze teoriche in modo pertinente, puntuale.rispetta gli eventuali vincoli. Buono : Sviluppa le idee ed il discorso con coerenza e collegamenti,6 adeguati. Applica correttamente le conoscenze teoriche. Discreto : Sviluppa il discorso in modo appropriato e completo., Autonomia nella applicazione dei contenuti e nella rielaborazione Sufficiente : Articola il discorso in modo semplice ma organico, con collegamenti semplici. Sa effettuare applicazioni semplici dei contenuti essenziali. Mediocre : Sviluppa il discorso in modo superficiale anche nei,6 collegamenti e nell applicazione delle conoscenze teoriche. Parziale rispondenza alla traccia. Insufficiente : Articola il discorso in modo confuso e non sempre, coerente. Ha difficoltà ad applicare le conoscenze teoriche. Gravemente insufficiente : Sviluppa il discorso in modo gravemente 0,6 incoerente, senza nessi logici. Scarso : Incapacità di costruire frasi, nessun controllo delle strutture. 0, Punteggio assegnato Correttezza comunicativa Max.p. Ottimo: Espone in modo fluido, chiaro e corretto, con un lessico ricco ed appropriato. Buono : Espone in modo fluido e corretto, con terminologia pertinente.,6 Discreto : Espone in modo corretto e scorrevole., Sufficiente : Espone in modo semplice, sostanzialmente corretto. Mediocre : Espone in modo incerto con un lessico elementare.,6 Insufficiente: Espone in modo difficoltoso ed incerto, lessico, improprio, errori grammaticali. Gravemente insufficiente : Espone in modo confuso e scorretto. 0,6 Linguaggio non appropriato, diffusi errori grammaticali e ortografici. Scarso : Incapacità di costruire frasi, controllo scarso delle strutture e 0, del linguaggio. Totale punteggio assegnato / Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 9

30 GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE RELAZIONI SCIENZE SOCIALI - DIRITTO ed ECONOMIA in decimi INDICATORI PRESENTAZIONE DEL LAVORO ESPOSIZIONE E DISCUSSIONE DISCUSSIONE DESCRITTORI Approssimativa Semplice e corretta Accurata Confusa e approssimativa Essenziale Semplice con collegamenti adeguati Completa con collegamenti approfonditi Sa argomentare solo in parte e giustificare con difficoltà gli errori Sa argomentare in maniera sufficiente e correggere buona parte degli errori Sa argomentare in maniera esauriente e giustificare eventuali errori ATTRIBUIBILE ASSEGNATO --- /0 Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag. 0

31 GRIGLIA DI VALUTAZIONE EDUCAZIONE FISICA CAPACITÀ CONDIZIONALI GIUDIZIO VOTO Affinare la forza Esegue esercizi di forza in modo autonomo ed appropriato. Buono-Ottimo 8-0 Sa regolare in modo adeguato la forza in base agli esercizi richiesti. Discreto 7 Conosce ed esegue correttamente esercizi a carico naturale Sufficiente 6 Ha difficoltà a eseguire gli esercizi in modo corretto Insufficiente Incrementare la resistenza Sa utilizzare tempi e carichi di lavoro resistendo adeguatamente allo sforzo. Buono-Ottimo 8-0 Sa moderare carichi e tempi di lavoro. Sopporta carichi di lavoro per un tempo limitato. Incontra difficoltà a trovare il giusto ritmo di lavoro Affinare la velocità Sa combinare rapidità e forza veloce Risponde velocemente agli stimoli con risposte adeguate Discreto 7 Sufficiente 6 Insufficiente Buono-Ottimo 8-0 Discreto 7 Risponde in modo accettabile agli stimoli proposti Risulta lento nel rispondere agli stimoli Migliorare la mobilità articolare Sufficiente Insufficiente 6 Ha consapevolezza del livello della propria mobilità e si sufficiente 6 muove con scioltezza Ha difficoltà a muoversi con scioltezza insufficiente Griglie di Verifica e Valutazione a.s. 0-0 Pag.

Indicatori Livello 1 (9-10) Livello 2 (7-8) Livello 3 (5-6) Livello 4 (4-5) Livello 5 (2-4) lessico

Indicatori Livello 1 (9-10) Livello 2 (7-8) Livello 3 (5-6) Livello 4 (4-5) Livello 5 (2-4) lessico ALLEGATO 1 Griglia di valutazione per lo scritto - biennio Indicatori Livello 1 (9-10) Livello 2 (7-8) Livello (5-6) Livello (-5) Livello 5 (2-) Lessico Ottimo Buono Uso essenziale del Difficoltà nel Uso

Dettagli

ALLEGATO 1 Griglia di valutazione per lo scritto - biennio

ALLEGATO 1 Griglia di valutazione per lo scritto - biennio ALLEGATO 1 Griglia di valutazione per lo scritto - biennio Indicatori Livello 1 (9-10) Livello 2 (7-8) Livello 3 (5-6) Livello 4 (4-5) Livello 5 (2-4) Lessico Ottimo Buono Uso essenziale del lessico Difficoltà

Dettagli

ALLEGATO 1 Griglia di valutazione per i lavori scritti - Ginnasio

ALLEGATO 1 Griglia di valutazione per i lavori scritti - Ginnasio ALLEGATO 1 Griglia di valutazione per i lavori scritti - Ginnasio Indicatori Livello 1 (9-10) Livello 2 (7-8) Livello 3 (5-6) Livello 4 (4-5) Livello 5 (2-4) Lessico Ottimo Buono Uso essenziale del Difficoltà

Dettagli

TRIENNIO. SECONDA PROVA (tema o testo di comprensione/produzione) Griglia di valutazione della seconda prova: Tema in lingua straniera (quindicesimi)

TRIENNIO. SECONDA PROVA (tema o testo di comprensione/produzione) Griglia di valutazione della seconda prova: Tema in lingua straniera (quindicesimi) LINGUE STRANIERE TRIENNIO SECONDA PROVA (tema o testo di comprensione/produzione) Griglia di valutazione della seconda prova: Tema in lingua straniera (quindicesimi) Aderenza alla traccia completa parziale

Dettagli

Liceo delle Scienze Umane Sofonisba Anguissola PRIMA PROVA SCRITTA

Liceo delle Scienze Umane Sofonisba Anguissola PRIMA PROVA SCRITTA PRIMA PROVA SCRITTA CANDIDATO CLASSE DATA INDICATORI DESCRITTORI PUNTI Livello espressivo trascurato, con errori e improprietà lessicali Correttezza generale, sia pure con qualche lieve errore 2 CORRETTEZZA

Dettagli

GRIGLIA DI CORREZIONE

GRIGLIA DI CORREZIONE ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA ITCG-LC San Marco Argentano a.s. 0/5 GRIGLIA DI CORREZIONE TIOLOGIA A (Analisi del testo) Candidato/a: Classe: Indicatori Comprensione Sintesi Analisi Commento Interpretazione

Dettagli

Le griglie utilizzate per la correzione della terza prova sono due, una per inglese l altra per le prove delle altre discipline.

Le griglie utilizzate per la correzione della terza prova sono due, una per inglese l altra per le prove delle altre discipline. Le griglie utilizzate per la correzione della terza prova sono due, una per inglese l altra per le prove delle altre discipline. 1 Griglie di valutazione della I prova scritta ANALISI DEL TESTO più che

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA VERIFICA DI ITALIANO - 1 BIENNIO Anno scolastico 2013/14

GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA VERIFICA DI ITALIANO - 1 BIENNIO Anno scolastico 2013/14 1 GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA VERIFICA DI ITALIANO - 1 BIENNIO Anno scolastico 2013/14 LINGUA: correttezza morfo-sintattica//competenza lessicale e stilistica Numerosi e ripetuti errori in ambito ortografico

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE VERIFICHE SCRITTE (PRIMO BIENNIO)

GRIGLIA DI VALUTAZIONE VERIFICHE SCRITTE (PRIMO BIENNIO) GRIGLIA DI VALUTAZIONE VERIFICHE SCRITTE (PRIMO BIENNIO) Indicatori Descrittori Esiti Organizzazione testuale Rispetto delle consegne Uso del registro linguistico complessivo adeguato alla tipologia testuale

Dettagli

ALLEGATO 1 ANNO SCOLASTICO 20013/14 F.S. AREA 1 GRIGLIE DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO :

ALLEGATO 1 ANNO SCOLASTICO 20013/14 F.S. AREA 1 GRIGLIE DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO : ALLEGATO 1 ANNO SCOLASTICO 20013/1 F.S. AREA 1 GRIGLIE DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO : GRIGLIA PER LA VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO GRIGLIA PER LA VALUTAZIONE DELLE PROVE ORALI

Dettagli

GRIGLIE DI VALUTAZIONE PER DISCIPLINA

GRIGLIE DI VALUTAZIONE PER DISCIPLINA LETTERE ITALIANE SCRITTO Primo Biennio GRIGLIE DI VALUTAZIONE PER DISCIPLINA INDICATORI DESCRITTORI PUNTEGGIO Correttezza formale Conoscenza dell argomento e del contesto di riferimento Capacità logico-critiche

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SPAGNOLO A.S. 2014-2015. Griglie di valutazione approvate dal Dipartimento. valide per entrambi gli indirizzi LL e LES

DIPARTIMENTO DI SPAGNOLO A.S. 2014-2015. Griglie di valutazione approvate dal Dipartimento. valide per entrambi gli indirizzi LL e LES Griglie di valutazione approvate dal Dipartimento valide per entrambi gli indirizzi LL e LES 1 GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE PROVE OGGETTIVE Il voto viene attribuito secondo una scala che va da 1 a 10 dove

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO Voti RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI DESCRITTORI Fino a 3 Del tutto insufficiente Assenza di conoscenze. Errori ortografici e morfo-sintattici numerosi e gravi. 4

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO N 1 ETTORE PAIS SSMM027002 - C.F. 91015270902 - tel. 0789/25420 Via A. Nanni - 07026 OLBIA A.S.

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO N 1 ETTORE PAIS SSMM027002 - C.F. 91015270902 - tel. 0789/25420 Via A. Nanni - 07026 OLBIA A.S. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO N 1 ETTORE PAIS SSMM02002 - C.F. 91520902 - tel. 089/25420 Via A. Nanni - 002 OLBIA A.S. 2014/15 CRITERI ESSENZIALI PER LE PROVE SCRITTE E PER IL COLLOQUIO ORALE PER L

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE COMPITO DI ITALIANO BIENNIO

GRIGLIA DI VALUTAZIONE COMPITO DI ITALIANO BIENNIO GRIGLIA DI VALUTAZIONE COMPITO DI ITALIANO BIENNIO Indicatori Descrittori Livelli di valutazione Punteggio parziale Contenuto Aderenza alla traccia Ampia, Sufficiente, con poche divagazioni 0, Correttezza

Dettagli

Griglie. di valutazione. disciplinari. Scuola Primaria

Griglie. di valutazione. disciplinari. Scuola Primaria Griglie di valutazione disciplinari Scuola Primaria 3 VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA Il recente Regolamento per la valutazione scolastica Dpr n. 122 del 2009 intende coordinare le diverse norme in questo

Dettagli

ITALIANO Primo Biennio [approvato nella riunione di Dipartimento 16 Settembre 2015]

ITALIANO Primo Biennio [approvato nella riunione di Dipartimento 16 Settembre 2015] ITALIANO Primo Biennio [approvato nella riunione di Dipartimento 16 Settembre 2015] Il biennio della scuola secondaria di secondo grado costituisce una continuazione coerente dell educazione linguistica

Dettagli

CRITERI ESSENZIALI PER LE PROVE SCRITTE E PER IL COLLOQUIO ORALE PER L ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE

CRITERI ESSENZIALI PER LE PROVE SCRITTE E PER IL COLLOQUIO ORALE PER L ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO IC CS V D. MILANI - DE MATERA Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado ad Indirizzo Musicale Via De Rada - 87100 Cosenza tel. 0984 71856 fax 0984-71856 - cod.mecc. CSIC8AL008

Dettagli

Griglie di Valutazione disciplinari

Griglie di Valutazione disciplinari Istituto Comprensivo 1 di Taormina via Dietro Cappuccini n. telefono 0942 628612 n. fax 0942 628641/0942-897077 Griglie di Valutazione disciplinari Anno Scolastico 2014/ 15 Approvazione definitiva: Collegio

Dettagli

FUNZIONE FIRMA FUNZIONE FIRMA. RdQ Prof.ssa Exarchacu Paraskevi DS DATA. Autore Codice Titolo e Percorso Pagina

FUNZIONE FIRMA FUNZIONE FIRMA. RdQ Prof.ssa Exarchacu Paraskevi DS DATA. Autore Codice Titolo e Percorso Pagina I.I.S. Istituto Istruzione Superiore A.Volta LIBRETTO delle GRIGLIE di VALUTAZIONE PROPOSTO APPROVATO FUNZIONE FIRMA FUNZIONE FIRMA RdQ Prof.ssa Exarchacu Paraskevi DS DATA Il presente documento è stato

Dettagli

TABELLE DI VALUTAZIONE SCUOLA SECONDARIA

TABELLE DI VALUTAZIONE SCUOLA SECONDARIA TABELLE DI VALUTAZIONE SCUOLA SECONDARIA o COMPORTAMENTO o LETTERE (ITALIANO, STORIA, GEOGRAFIA) o MATEMATICA E SCIENZE o PRIMA E SECONDA LINGUA COMUNITARIA o TECNOLOGIA o EDUCAZIONE MUSICALE o SCIENZE

Dettagli

Griglie. di valutazione. disciplinari. Scuola Secondaria. di 1 Grado

Griglie. di valutazione. disciplinari. Scuola Secondaria. di 1 Grado Griglie di valutazione disciplinari Scuola Secondaria di 1 Grado 21 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ITALIANO - VALUTAZIONE PROVE SCRITTE Indicatori I. PRESENTAZIONE GRAFICA II. USO DELLA LINGUA III. CONTENUTO

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO ALBANO - RMICGB00T via Virgilio n. 2-0001 Albano Laziale (Roma) Centralino: 0/320.12 Fax: 0/321.2 @: RMICGB00T@istruzione.it, RMICGB00T@pec.istruzione.it C.F.: 000 GRIGLIE E TABELLE

Dettagli

APPENDICE AL POF GRIGLIE DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE

APPENDICE AL POF GRIGLIE DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE APPENDICE AL POF GRIGLIE DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE ANNO SCOLASTICO 0 /03 GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA DI RELIGIONE ( in quindicesimi - sufficienza 0 ) INDICATORI DESCRITTORI PUNTEGGIO CONOSCENZA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTO SCIENZE MOTORIE LICEO CICERONE POLLIONE ANNO SCOLASTICO 2015-16

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTO SCIENZE MOTORIE LICEO CICERONE POLLIONE ANNO SCOLASTICO 2015-16 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTO SCIENZE MOTORIE LICEO CICERONE POLLIONE ANNO SCOLASTICO 2015-16 I BIENNIO (CLASSI 1^ E 2^) Competenze disciplinari Specifiche 1) Conoscere e utilizzare il proprio corpo

Dettagli

APPENDICE AL POF GRIGLIE DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE

APPENDICE AL POF GRIGLIE DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE APPENDICE AL POF GRIGLIE DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE ANNO SCOLASTICO 04 /05 GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA DI RELIGIONE ( in quindicesimi - sufficienza 0 ) INDICATORI DESCRITTORI PUNTEGGIO CONOSCENZA

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO

DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO Competenze d ingresso Gli alunni, al termine del percorso formativo del biennio,

Dettagli

PROVE D ESAME DI STATO PER L ALUNN

PROVE D ESAME DI STATO PER L ALUNN PROVE D ESAME DI STATO PER L ALUNN :.. classe 3 sez. A.S... Come deciso dal Consiglio di classe l alunno eseguirà le prove scritte d esame di italiano, di matematica ed elementi di scienze e tecnologia

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE*

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE* Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca L.G.S. C. Beccaria Via Linneo 5-20145 Milano C.M. MIPC040008 C.F. 80125550154 Tel: 02 344815 Fax: 02 3495034 email istituzionale: mipc040008@istruzione.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTALE LICEO CICERONE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTALE LICEO CICERONE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTALE LICEO CICERONE CLASSI Indirizzo di studio materia I BIENNIO Liceo Linguistico, delle Scienze Umane e delle Scienze Umane opz Economico Soc Scienze motorie e sportive

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE ENNIO QUIRINO VISCONTI Anno scolastico 2013-2014 CRITERI DI VALUTAZIONE E GRIGLIE

LICEO GINNASIO STATALE ENNIO QUIRINO VISCONTI Anno scolastico 2013-2014 CRITERI DI VALUTAZIONE E GRIGLIE 1 LICEO GINNASIO STATALE ENNIO QUIRINO VISCONTI Anno scolastico 2013-2014 CRITERI DI VALUTAZIONE E GRIGLIE 2 MATERIE LETTERARIE, LATINO E GRECO NEL GINNASIO ELEMENTI DI VALUTAZIONE: 1) Progressi ottenuti

Dettagli

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Inglese, francese, tedesco, spagnolo Indirizzi Classico e Linguistico BIENNIO (Li, L2), (L3 l a e 2 a liceo) OBIETTIVI GENERALI (L1, L2, L3 e sezioni classiche) Obiettivo

Dettagli

ALLEGATO N. 5 bis GRIGLIE DI VALUTAZIONE

ALLEGATO N. 5 bis GRIGLIE DI VALUTAZIONE ALLEGATO N. 5 bis GRIGLIE DI VALUTAZIONE 1 ITALIANO ORALE BIENNIO CONOSCENZE COMPETENZE OTTIMO (9-10) Conoscenze articolate, approfondite e con apporti personali. Capacità di giudizio critico originale

Dettagli

VOTO In riferimento a: conoscenze, abilità, competenze disciplinari

VOTO In riferimento a: conoscenze, abilità, competenze disciplinari GRIGLIE DI VALUTAZIONE DELLE VERIFICHE E VALUTAZIONI QUADRIMESTRALI E DEL COMPORTAMENTO DEGLI ALUNNI DELLA SCUOLA PRIMARIA: ANNO SCOLASTICO 2012/2013. L introduzione della scala numerica ha fatto sì che

Dettagli

GRIGLIE DI VALUTAZIONE ESAMI DI STATO

GRIGLIE DI VALUTAZIONE ESAMI DI STATO GRIGLIE DI VALUTAZIONE ESAMI DI STATO a cura di Salvatore Madaghiele SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA PRIMA PROVA SCRITTA: ITALIANO N. Candidato Classe Sesso: M F Data di nascita: Tema scelto: A B1 n. B2 n.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Dipartimento di Materia: ITALIANO

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Dipartimento di Materia: ITALIANO Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca L.G.S. C. Beccaria Via Linneo 5-20145 Milano C.M. MIPC040008 C.F. 80125550154 Tel: 02 344815 Fax: 02 3495034 email istituzionale: mipc040008@istruzione.it

Dettagli

VERBALE del CONSIGLIO di CLASSE della classe.. sez. PRESENTI: ASSENTI: Presiede Verbalizza

VERBALE del CONSIGLIO di CLASSE della classe.. sez. PRESENTI: ASSENTI: Presiede Verbalizza VERBALE del CONSIGLIO di CLASSE della classe.. sez. TRIENNIO Il giorno... alle ore... nei locali del Liceo Scientifico Statale R. Caccioppoli, si è riunito il Consiglio di Classe per procedere alla programmazione

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER L ANALISI E IL COMMENTO DI UN TESTO LETTERARIO (Tipologia A) STUDENTE... SUFFICIENTE Punti 10.

GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER L ANALISI E IL COMMENTO DI UN TESTO LETTERARIO (Tipologia A) STUDENTE... SUFFICIENTE Punti 10. GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER L ANALISI E IL COMMENTO DI UN TESTO LETTERARIO (Tipologia A) IN (min. 5- max. 7,5) DISCRETO BUONO E (max 5) Analisi dei livelli e degli elementi del testo incompleta incompleta

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI NELLA SCUOLA PRIMARIA

CRITERI DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI NELLA SCUOLA PRIMARIA CRITERI DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI NELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSI PRIME E SECONDE VOTI COMPETENZE -ha ottime capacità di ascolto; riconosce, scrive e legge correttamente parole\frasi in

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE E.FERMI SEDE: VIA MAZZINI, 172/2-40139 BOLOGNA

LICEO SCIENTIFICO STATALE E.FERMI SEDE: VIA MAZZINI, 172/2-40139 BOLOGNA LICEO SCIENTIFICO STATALE E.FERMI SEDE: VIA MAZZINI, 172/2-40139 BOLOGNA Telefono: 051/4298511 - Fax: 051/392318 - Codice fiscale: 80074870371 Sede Associata: Via Nazionale Toscana, 1-40068 San Lazzaro

Dettagli

Griglia di valutazione per le prove scritte di Italiano

Griglia di valutazione per le prove scritte di Italiano 1 Griglia di valutazione per le prove scritte di Italiano Rispetto della traccia e della tipologia testuale 10 9 8 7 6 5 4 Seguita in maniera pertinente e completa in tutte le sue richieste Seguita in

Dettagli

PIANO EDUCATIVO E DIDATTICO DI ISTITUTO

PIANO EDUCATIVO E DIDATTICO DI ISTITUTO Allegato 8 PIANO EDUCATIVO E DIDATTICO DI ISTITUTO Scuola Primaria PERCORSI FORMATIVI E CRITERI DI VALUTAZIONE Il Piano Educativo e Didattico d Istituto (P.E.D.) è la programmazione dei percorsi formativi

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO. Scuola: Liceo D. Alighieri. INDIRIZZO: Linguistico RELAZIONE FINALE

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO. Scuola: Liceo D. Alighieri. INDIRIZZO: Linguistico RELAZIONE FINALE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO Scuola: Liceo D. Alighieri INDIRIZZO: Linguistico RELAZIONE FINALE DISCIPLINA: Italiano CLASSE:IV A DOCENTE: Marcella Ferrini Obiettivi

Dettagli

PROVE SCRITTE all ESAME di STATO. (Tipologia, durata, criteri di correzione)

PROVE SCRITTE all ESAME di STATO. (Tipologia, durata, criteri di correzione) Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca LICEO P. NERVI G. FERRARI P.zza S. Antonio 017 Morbegno (So) Indirizzi: Artistico, Linguistico, Scientifico, Scientifico - opz. Scienze applicate

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi)

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof. DI

Dettagli

MATERIA: TEDESCO 2^ lingua CLASSI: PRIME TERZE QUINTE. INDIRIZZI: Relazioni Internazionali per il Marketing - Amministrazione Finanza e marketing

MATERIA: TEDESCO 2^ lingua CLASSI: PRIME TERZE QUINTE. INDIRIZZI: Relazioni Internazionali per il Marketing - Amministrazione Finanza e marketing Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: TEDESCO 2^ lingua CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI: Relazioni Internazionali per il Marketing - Amministrazione Finanza e marketing Nodi concettuali

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CLASSE I

SCUOLA PRIMARIA CLASSE I SCUOLA PRIMARIA CLASSE I ITALIANO INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO STANDARD PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE Ascoltare e comprendere Leggere e comprendere Comunicare oralmente Mantenere l attenzione

Dettagli

1. CONOSCENZE (elenco dei contenuti disciplinari) 2. COMPETENZE (sapere i contenuti disciplinari proposti)

1. CONOSCENZE (elenco dei contenuti disciplinari) 2. COMPETENZE (sapere i contenuti disciplinari proposti) 1 di 6 09/12/2013 12.23 PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA TECNICO MATERIA: TEDESCO (2^Lingua straniera) ANNO SCOLASTICO:2013/2014 1. CONOSCENZE (elenco dei contenuti disciplinari) Revisione e completamento

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1. PRIMO BIENNIO 1. PRIMO BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DISCIPLINA : LINGUA

Dettagli

VALUTAZIONE: OBIETTIVI e GRIGLIA DI CORRISPONDENZA. Obiettivi trasversali formativi/comportamentali dei Consigli delle Classi prime e seconde

VALUTAZIONE: OBIETTIVI e GRIGLIA DI CORRISPONDENZA. Obiettivi trasversali formativi/comportamentali dei Consigli delle Classi prime e seconde ALLEGATO2 VALUTAZIONE: OBIETTIVI e GRIGLIA DI CORRISPONDENZA Obiettivi trasversali formativi/comportamentali dei Consigli delle Classi prime e seconde Impegno a) Negativo Non rispetta le scadenze Non esegue

Dettagli

Dipartimento di Scienze filosofiche Criteri di misurazione e di valutazione

Dipartimento di Scienze filosofiche Criteri di misurazione e di valutazione Dipartimento di Scienze filosofiche Criteri di misurazione e di valutazione Il Dipartimento di Scienze filosofiche (Filosofia, Storia, Scienze umane, scienze sociali, Religione) riconferma anche per il

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SECONDO BIENNIO LINGUA e C IVILTA INGLESE

PROGRAMMAZIONE SECONDO BIENNIO LINGUA e C IVILTA INGLESE PROGRAMMAZIONE SECONDO BIENNIO LINGUA e C IVILTA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO LINGUA Lo studente dovrà acquisire competenze linguistico-comunicative corrispondenti al Livello B2 del Quadro Comune

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA PRODUZIONE SCRITTA : FINE SCUOLA PRIMARIA

CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA PRODUZIONE SCRITTA : FINE SCUOLA PRIMARIA CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA PRODUZIONE SCRITTA : FINE SCUOLA PRIMARIA Aderenza alla traccia e alla ortografica morfo-sintattica lessicale Coerenza e struttura Originalità del testo e stile dei 5 5/6

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO. Scuola Polo Liceale Orbetello. INDIRIZZO :Scientifico RELAZIONE FINALE

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO. Scuola Polo Liceale Orbetello. INDIRIZZO :Scientifico RELAZIONE FINALE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO Scuola Polo Liceale Orbetello INDIRIZZO :Scientifico RELAZIONE FINALE DISCIPLINA: Fisica DOCENTE: Lucia Serpico CLASSE 1 A Obiettivi

Dettagli

Inglese I Lingua - Francese II Lingua - Tedesco III Lingua

Inglese I Lingua - Francese II Lingua - Tedesco III Lingua DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE Inglese I Lingua - Francese II Lingua - Tedesco III Lingua Modalità di verifica e criteri di valutazione MODALITA DI VERIFICA BIENNIO Le verifiche, frequenti e diversificate,

Dettagli

Padova, 2 novembre 2011 Agli alunni di classe quinta Ai docenti di classe quinta e, p.c., Ai docenti dell Istituto

Padova, 2 novembre 2011 Agli alunni di classe quinta Ai docenti di classe quinta e, p.c., Ai docenti dell Istituto ISTITUTO MAGISTRALE STATALE AMEDEO DI SAVOIA DUCA D AOSTA LICEO SCIENZE UMANE LICEO SCIENZE UMANE(Ec/S o c ) LICEO SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO LICEO DELLE SCIENZE SOCIALI Via del Santo, n. 57-35123 PADOVA tel.

Dettagli

INDIRIZZI : AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING-SISTEMI INFORMATIVI- RELAZIONI INTERNAZIONALI SCIENZE BANCARIE FINANZIARIE E ASSICURATIVE

INDIRIZZI : AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING-SISTEMI INFORMATIVI- RELAZIONI INTERNAZIONALI SCIENZE BANCARIE FINANZIARIE E ASSICURATIVE Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: INGLESE CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING-SISTEMI INFORMATIVI- RELAZIONI INTERNAZIONALI SCIENZE BANCARIE FINANZIARIE

Dettagli

VALUTAZIONE: CRITERI EGRIGLIE

VALUTAZIONE: CRITERI EGRIGLIE VALUTAZIONE: CRITERI EGRIGLIE LETTERE BIENNIO ITALIANO CRITERI di VALUTAZIONE CRITERI PER LA SUFFICIENZA SCRITTO Un elaborato di italiano si può considerare sufficiente se risponde alle seguenti caratteristiche:

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE Istituto Comprensivo Nelson Mandela Roma CRITERI DI VALUTAZIONE Criteri di valutazione per la scuola dell infanzia pag. 2 Criteri di valutazione disciplinare scuola primaria pag. 4 Criteri di valutazione

Dettagli

LA VALUTAZIONE. Valutazione degli apprendimenti

LA VALUTAZIONE. Valutazione degli apprendimenti LA VALUTAZIONE Valutazione degli apprendimenti Le verifiche hanno da sempre la duplice funzione di controllare il grado di apprendimento degli allievi e la validità dell azione educativa e didattica. Infatti,mentre

Dettagli

Programmazione Didattica del Dipartimento di Lingua e civiltà spagnola

Programmazione Didattica del Dipartimento di Lingua e civiltà spagnola Programmazione Didattica del Dipartimento di Lingua e civiltà spagnola A.S. 2015/2016 CLASSE: PRIMA INDIRIZZO DI STUDI: LINGUISTICO COMPETENZE LINGUISTICHE Alla fine del primo anno di studio della lingua

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ITALIANO

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ITALIANO CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ITALIANO Livello di base non raggiunto Non ha raggiunto tutte le competenze minime previste nel livello di base Riconosce ed utilizza le strutture linguistiche di base Comprende

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE CLASSE PRIMA COMPETENZE (1)

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE CLASSE PRIMA COMPETENZE (1) http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 8 15/11/2013 154 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE ANNO SCOLASTICO

Dettagli

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DEL TRIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DEL TRIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO La scuola secondaria di primo grado rappresenta la fase in cui si realizza l accesso alle discipline come punti di vista sulla realtà e come modalità di interpretazione, simbolizzazione e rappresentazione

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi)

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof. ANNALISA

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA Pag. 1 di 11 ANNO SCOLASTICO 2015/2016 DIPARTIMENTO DI INDIRIZZO RIM SPAGNOLO CLASSE BIENNIO TRIENNIO RIUNIONE DEL 10 settembre 2015 Orario di inizio 9,00 orario di conclusione 11.00 PRESENTI : Prof.ssa

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA DOCENTI: DI MARCO LOREDANA, GIOFFREDI ANGELA, DI NANNO STEFANIA NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA DOCENTI: DI MARCO LOREDANA, GIOFFREDI ANGELA, DI NANNO STEFANIA NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE Pag. 1 di 3 ANNO SCOLASTICO 2014-15 DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE INDIRIZZO AFM SIA RIM CLASSE BIENNIO TRIENNIO DOCENTI: DI MARCO LOREDANA, GIOFFREDI ANGELA, DI NANNO STEFANIA NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE

Dettagli

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 6 21/11/2013 10.58 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

INDICATORI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

INDICATORI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE A. VESPUCCI Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di Primo Grado Via Sgambati, 30-50127 Firenze tel 055 316383 - fax 055 375000 e-mail: fimm075007@istruzione.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE: INGLESE

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE: INGLESE LICEO SCIENTIFICO STATALE MICHELANGELO Via Dei Donoratico 0911 CAGLIARI c.f.80010550921 Tel.070/41917-Fax 070/42482 e-mail: caps04000l@istruzione.it - sito web: www.liceomichelangelo.it PROGRAMMAZIONE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI 1 di 6 26/01/2015 11.38 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI 1. QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

LA VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA

LA VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA LA VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA VALUTAZIONE FORMATIVA Riguarda la valutazione periodica che scandisce il ritmo del curricolo definito dai consigli di classe e ha lo scopo di misurare l effettivo progresso

Dettagli

Curricolo di LINGUA INGLESE

Curricolo di LINGUA INGLESE Curricolo di LINGUA INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2012 I traguardi sono riconducibili ai livelli A1 e A2 del Quadro Comune Europeo

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Disciplina: MATEMATICA Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 Docente: POLONIO NADIA ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe risponde adeguatamente alle proposte formative, e lavora in modo disciplinato,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO

SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO Via Pertini, 1 73020 UGGIANO LA CHIESA (LE) tel 036 17370 fax 036 14535 LEIC4300C@istruzione.it www.comprensivouggiano.it codice

Dettagli

IIS MUSSOMELI- CAMPOFRANCO DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE PROGRAMMAZIONE MODULARE ANNO SCOLASTICO 2014/15

IIS MUSSOMELI- CAMPOFRANCO DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE PROGRAMMAZIONE MODULARE ANNO SCOLASTICO 2014/15 IIS MUSSOMELI- CAMPOFRANCO DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE PROGRAMMAZIONE MODULARE ANNO SCOLASTICO 2014/15 In relazione a quanto evidenziato nel Piano Programmatico di Coordinamento vengono individuati

Dettagli

METODI E STRATEGIE DIDATTICHE

METODI E STRATEGIE DIDATTICHE METODI E STRATEGIE DIDATTICHE METODOLOGIA Nel nostro modello progettuale l analisi di partenza viene assunta come ipotesi. Essa si fonda sul triangolo paritario della scuola alunno/insegnante/saperi. La

Dettagli

5.6 La valutazione nella Scuola dell'infanzia

5.6 La valutazione nella Scuola dell'infanzia .6 La valutazione nella Scuola dell'infanzia Nella Scuola dell'infanzia non si parla propriamente di valutazione se non in termine di sviluppo di competenze riferito ai Campi di Esperienza delle Nuove

Dettagli

Programmazione Disciplinare: INGLESE Classe: quinta

Programmazione Disciplinare: INGLESE Classe: quinta Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Disciplinare: INGLESE Classe: quinta I Docenti della Disciplina Salerno, lì... settembre 2012 Secondo le indicazioni ministeriali i

Dettagli

VOTO IN DECIMI. Partecipazione alle attività educative e formative della scuola. Ineccepibile, costruttiva, propositiva. 10 Comportamento lodevole

VOTO IN DECIMI. Partecipazione alle attività educative e formative della scuola. Ineccepibile, costruttiva, propositiva. 10 Comportamento lodevole Criteri comuni di valutazione La valutazione è espressa in decimi (la gamma dei voti va da 1 fino a ). I risultati della valutazione scritta saranno comunicati agli alunni in sede di consegna delle verifiche

Dettagli

I DISCORSI E LE PAROLE

I DISCORSI E LE PAROLE SCUOLA DELL INFANZIA INDICATORI I DISCORSI E LE PAROLE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni ASCOLTARE E Ascoltare brevi e semplici racconti. Capire il messaggio delle parole usate dall insegnante.

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATERIA COMPETENZE/CONOSCENZE MINIME PER IL RECUPERO DELL INSUFFICIENZA E CRITERI DI VALUTAZIONE E CORREZIONE DELLE PROVE

DIPARTIMENTO DI MATERIA COMPETENZE/CONOSCENZE MINIME PER IL RECUPERO DELL INSUFFICIENZA E CRITERI DI VALUTAZIONE E CORREZIONE DELLE PROVE Pagina di 4 ANNO SCOLASTICO 0/03 DIPARTIMENTO DI: INDIRIZZO: Materie letterarie Liceo scientifico BIENNIO TRIENNIO RIUNIONE DEL 9 aprile 03 Orario di inizio 4,30 orario di conclusione 6,00 PRESENTI: ASSENTI:

Dettagli

Fascicolo Esami. Classe 3. Anno scolastico

Fascicolo Esami. Classe 3. Anno scolastico Relazione Finale Globale della Classe Terza sez. Situazione comportamentale e disciplinare della classe Situazione didattica La situazione di partenza Durante il corso del secondo anno Nel terzo anno Rispetto

Dettagli

CORSO DI ITALIANO CLASSE PRIMA

CORSO DI ITALIANO CLASSE PRIMA CORSO DI ITALIANO CLASSE PRIMA UdA n.1 - LEGGERE, COMPRENDERE E INTERPRETARE TESTI 1. Comprendere e analizzare narrativi, descrittivi, espositivi e poetici 2. Riconoscere e classificare diversi tipi di

Dettagli

- Valutazione alunni. a) Scheda di valutazione

- Valutazione alunni. a) Scheda di valutazione - Valutazione alunni Il Collegio Docenti della Scuola Secondaria di I grado Cocchi Aosta nell assolvere il compito di definire modalità e criteri per assicurare omogeneità, equità e trasparenza della valutazione

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 1AC Indirizzo di studio Liceo Classico Docente Disciplina Tiziana Soressi Latino

Dettagli

Documento sulla valutazione dell Istituto

Documento sulla valutazione dell Istituto ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di ALZANO LOMBARDO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria 1 grado Via F.lli Valenti, 6 Alzano Lombardo (Bg) 035/511390 035/515693 e-mail: intranetbgic82100t@istruzione.it

Dettagli

INGLESE classe seconda

INGLESE classe seconda 1 INGLESE classe seconda COMPETENZE E CONTENUTI IMPRESCINDIBILI COMPETENZE DI BASE - ASSE DEI LINGUAGGI: 1. Padroneggiare gli strumenti espressivi e argomentativi indispensabili per gestire l interazione

Dettagli

$%%' #$#% & ! " !( " ' #%%)*+$$ & '! " -(,%.+$%*$ ' / #.*$%)$.$ &. $$ & - $$ ' 0 + ' /. 1 *$$ ' *$, 2 3'4 3

$%%' #$#% & !  !(  ' #%%)*+$$ & '!  -(,%.+$%*$ ' / #.*$%)$.$ &. $$ & - $$ ' 0 + ' /. 1 *$$ ' *$, 2 3'4 3 !" #$!%$ #&$ ($&)*$! " $%%' #$#% & ' ## &!( " ' #%%)*+$$ &!" ', * -*,,$* & -(,%.+$%*$ ' / #.*$%)$.$ &. $$ & - $$ ' 0 + ' /. 1! "! " '! " 2 3'4 3 *$$ ' %.$$ *$,,*0$$#$ ** %%%)*%#, *$$* &+",$,#$!%$ %,$*,*$*%%

Dettagli

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali)

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: RELAZIONI INTERNAZIONALI CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING Nodi concettuali essenziali della disciplina

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RELATIVA ALLA DISCIPLINA: PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PRODOTTO

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RELATIVA ALLA DISCIPLINA: PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PRODOTTO Istituto Istruzione Superiore A. Venturi Modena Liceo artistico - Istituto Professionale Grafica Via Rainusso, 66-41124 MODENA Sede di riferimento (Via de Servi, 21-41121 MODENA) tel. 059-222156 / 245330

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 205/6 CLASSE 2ASA Indirizzo di studio Liceo scientifico tecnologico Nuovo ordinamento Docente Disciplina

Dettagli

Liceo scientifico V. VOLTERRA - Ciampino. Materia: INGLESE. PROGRAMMAZIONE per l A. S. 2014/2015 PRIMO BIENNIO

Liceo scientifico V. VOLTERRA - Ciampino. Materia: INGLESE. PROGRAMMAZIONE per l A. S. 2014/2015 PRIMO BIENNIO Liceo scientifico V. VOLTERRA - Ciampino Materia: INGLESE PROGRAMMAZIONE per l A. S. 2014/2015 PRIMO BIENNIO (livello corrispondente al livello Common European Framework A2- B1) STRUMENTI La premessa necessaria

Dettagli

PIANO DI LAVORO. Prof. STEFANO CONSANI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE CLASSE 4ASI

PIANO DI LAVORO. Prof. STEFANO CONSANI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE CLASSE 4ASI Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof. STEFANO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI INFORMATICA. Anno Scolastico 2015/2016

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI INFORMATICA. Anno Scolastico 2015/2016 Istituto di Istruzione Superiore "Don Lorenzo Milani" - Gragnano (NA) Istituto Tecnico Commerciale e Turistico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI INFORMATICA Anno Scolastico 2015/2016

Dettagli

Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Abilità dello studente

Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Abilità dello studente Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Competenze Abilità dello studente A Padroneggiare gli strumenti espressivi

Dettagli

Programmazione del dipartimento di Scienze motorie e sportive

Programmazione del dipartimento di Scienze motorie e sportive Programmazione del dipartimento di Scienze motorie e sportive Premessa L elaborazione della programmazione annuale impone al Dipartimento di Scienze motorie e sportive una serie di riflessioni sugli obbiettivi

Dettagli

Liceo scientifico V. VOLTERRA - Ciampino. Materia: INGLESE. PROGRAMMAZIONE per l A. S. 2013/2014 BIENNIO

Liceo scientifico V. VOLTERRA - Ciampino. Materia: INGLESE. PROGRAMMAZIONE per l A. S. 2013/2014 BIENNIO Liceo scientifico V. VOLTERRA - Ciampino Materia: INGLESE PROGRAMMAZIONE per l A. S. 2013/2014 BIENNIO STRUMENTI La premessa necessaria relativa alla programmazione per il biennio fa riferimento ai seguenti

Dettagli

VALUTAZIONE DELL ALUNNO

VALUTAZIONE DELL ALUNNO LA VALUTAZIONE VALUTAZIONE DELL ALUNNO In seguito all introduzione del voto decimale nella scuola, ripristinato dal tanto discusso e contestato decreto Gelmini, si è sviluppato, nelle scuole, un ampio

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA EDUCATIVA DI AREA LATINO TRIENNIO a.s. 2007 2008

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA EDUCATIVA DI AREA LATINO TRIENNIO a.s. 2007 2008 LICEO SCIENTIFICO F. LUSSANA BERGAMO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA EDUCATIVA DI AREA LATINO TRIENNIO a.s. 2007 2008 PREMESSA Questa programmazione si ispira ai seguenti criteri: 1. riconsiderare il ruolo dello

Dettagli