Prof. Antonio Sestini

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prof. Antonio Sestini"

Transcript

1 Prof. Antonio Sestini

2 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del testo «ravvicinato» (si ottengono ulteriori opzioni cliccando su «posizionamento») 27/04/2015 2

3 Disposizione del testo attorno ad immagini o disegni Selezionare l immagine o l oggetto disegnato Dal menù contestuale scegliere il comando relativo al tipo di oggetto ( p.es. «formato forme», o «immagine» e cliccare sulla scheda «layout» Selezionare lo stile di disposizione del testo da applicare (si ottengono ulteriori opzioni cliccando su «avanzate»). 27/04/2015 3

4 Trova e sostituisci Attivare il pulsante «trova» nel gruppo «modifica» della scheda «home» Il pulsante «formato» della finestra di dialogo «trova e sostituisci» consente di scegliere il formato opportuno 27/04/2015 4

5 Incolla speciale Selezionare il testo da copiare Attivare il pulsante «incolla incolla speciale» nel gruppo «appunti» della scheda «home» Selezionare l opzione «incolla» e scegliere tra «testo formattato» e «testo non formattato» 27/04/2015 5

6 Interlinea Dal menù contestuale scegliere il comando «paragrafo» Selezionare la scheda «rientri e spaziatura» 27/04/2015 6

7 Impaginazione di paragrafo Posizionare il cursore nel paragrafo da modificare e scegliere il comando «paragrafo» dal menù contestuale Selezionare la scheda «distribuzione testo», le opzioni di impaginazione presenti sono quattro: Controlla righe isolate (impedisce che l ultima riga di un paragrafo venga posizionata da sola all inizio di una pagina, o che la prima riga di un paragrafo venga posizionata da sola alla fine di una pagina) Mantieni assieme le righe (fa sì che tutte le righe di un paragrafo stiano sempre sulla stessa pagina) Mantieni con il successivo (fa sì che il paragrafo selezionato stia sempre sulla stessa pagina de paragrafo successivo) Anteponi interruzione (inserisce un interruzione di pagina, prima del paragrafo selezionato) 27/04/2015 7

8 Elenco numerato Selezionare il comando «elenco a più livelli» nel gruppo «paragrafo» della scheda «home» I pulsanti «riduci rientro» e «aumento rientro» consentono di agire sui livelli strutturali alzando o abbassando di livello l elemento selezionato 27/04/2015 8

9 Creare uno Stile Carattere Attivare il menù «stili» nella scheda «home» Fare clic sul pulsante «nuovo stile» Digitare il nome da assegnare, nella casella «nome» Selezionare «carattere» nella casella «tipo» Selezionare nella casella «stile basato su» Scegliere la formattazione (finestra di dialogo «crea nuovo stile da formattazione», pulsante «formato») 27/04/2015 9

10 Modificare uno stile carattere Selezionare con il tasto destro del mouse, dal riquadro «stili», lo stile da modificare e scegliere il comando «modifica» 27/04/

11 Aggiornare uno Stile Carattere Selezionare il testo che ha la formattazione con la quale si vuole aggiornare Selezionare con il tasto destro del mouse, dal riquadro «stili», lo stile da aggiornare e scegliere il comando «aggiorna in base alla selezione» L aggiornamento dello stile carattere si riflette sul testo che utilizza quello stile 27/04/

12 Applicare una struttura a colonne Selezionare il testo da disporre in colonne Attivare il comando «colonne» nella scheda «layout di pagina» Selezionare il numero delle colonne 27/04/

13 Modificare le colonne Selezionare il testo in colonne Attivare il comando «colonne altre colonne» del gruppo «imposta pagina» nella scheda «layout di pagina» Nella finestra di dialogo «colonne» scegliere la larghezza delle colonne e la spaziatura Attivare o disattivare l opzione «linea separatrice» 27/04/

14 Inserire o eliminare un interruzione di colonna Posizionare il cursore nel punto in cui va inserita l interruzione di colonna Attivare il comando «interruzioni colonna» del gruppo «imposta pagina» nella scheda «layout di pagina» 27/04/

15 Applicare la formattazione automatica/stile ad una tabella Selezionare la tabella Attivare il comando «stili tabella» nella scheda «progettazione» 27/04/

16 Ripetere automaticamente l intestazione di riga/righe nella parte superiore di ciascuna pagina Selezionare la riga o le righe del titolo e la prima riga della tabella Selezionare il comando «proprietà» dal menù contestuale Selezionare la scheda «riga» Attivare l opzione «ripeti come riga di intestazione in ogni pagina» 27/04/

17 Consentire o non consentire un interruzione di riga/righe tra pagine consecutive Posizionare il cursore nella tabella Selezionare il comando «proprietà» dal menù contestuale Selezionare la scheda «riga» Disattivare l opzione «permetti la divisione delle righe» 27/04/

18 Ordinare i dati per colonna singola, per più colonne contemporaneamente Selezionare la tabella o le righe da ordinare Attivare il comando «ordina» del gruppo «dati» nella scheda «layout» Specificare uno o più criteri di ordinamento, specificando ogni volta il nome del campo e il tipo di ordinamento, crescente o decrescente e confermare con «ok» 27/04/

19 Convertire del testo delimitato in tabella Selezionare il testo da convertire in tabella Attivare il comando «tabella converti il testo in tabella» nella scheda inserisci Selezionare il numero di colonne che si desidera ottenere Scegliere l opzione desiderata in «opzioni di adattamento automatico» Indicare nell area «separa il testo in corrispondenza di» il carattere delimitatore che è stato usato e confermare con «ok» 27/04/

20 Convertire una tabella in testo Selezionare la tabella da convertire in testo Attivare il comando «converti in testo» nel gruppo «dati» della scheda «layout» Scegliere l opzione più idonea nella finestra di dialogo «converti tabella in testo» e confermare con «ok» 27/04/

21 2 - Riferimenti Selezionare l immagine o la tabella Aggiungere una didascalia Attivare il comando «inserisci didascalia» nella scheda «riferimenti» Nella finestra di dialogo «didascalia» selezionare un etichetta appropriata al tipo di oggetto selezionato, dalla casella di riepilogo «etichetta» (oltre a quelle predefinite «figura», «equazione», «tabella», è anche possibile crearne di personalizzate cliccando sul pulsante «nuova etichetta») Selezionare nella casella «posizione» il punto dove posizionare la didascalia Eventualmente visualizzare o modificare le opzioni di numerazione con il pulsante «numerazione» e confermare con «ok» 27/04/

22 Aggiornare o eliminare una didascalia La didascalia si può aggiornare cliccando su di essa con il tasto destro del mouse e selezionando il comando «aggiorna campo» Per cambiare il formato al numero della didascalia, nella finestra di dialogo «didascalia», cliccare sul pulsante «numerazione» Dal menù a discesa della casella «formato», scegliere il tipo e confermare con «ok» 27/04/

23 Note a piè di pagina, note di chiusura Le note a piè di pagina: vengono posizionate in fondo alla pagina o in fondo al testo Le note di chiusura: vengono posizionate alla fine del documento o del sezione del documento alla quale appartengono 27/04/

24 Inserire note a piè di pagina e note di chiusura Posizionare il cursore immediatamente dopo la parola o testo al quale si desidera legare al nota Attivare il comando «note a piè di pagina e di chiusura» nella scheda «riferimenti» cliccando sulla freccia in basso a destra del gruppo «note a piè di pagina» Nella finestra di dialogo scegliere il tipo di nota da inserire; nel menù a discesa scegliere il tipo di formato e confermare con «ok» Digitare il testo della nota 27/04/

25 Modificare le note Per raggiungere il testo di una nota basta fare doppio clic sull indicatore della nota stessa Per modificare il contenuto occorre posizionare il cursore all interno del testo della nota ed effettuare le modifiche come un qualsiasi altro testo Per modificare il formato numero della nota, posizionare il cursore all interno del testo ed usare il comando «opzioni note» dal menù contestuale Scegliere il nuovo formato nel menù a discesa della finestra di dialogo «note a piè di pagina e di chiusura» e confermare con «ok» 27/04/

26 Eliminare le note Partendo da una nota a piè di pagina o di fine documento, si può raggiungere il suo indicatore utilizzando «vai a nota» dal menù contestuale Selezionare il numero della nota nel documento Premere Canc dalla tastiera per eliminare sia l indicatore che la nota dal documento La numerazione delle note si aggiornerà automaticamente 27/04/

27 Convertire una nota a piè di pagina in nota di chiusura (e viceversa) Fare un clic con il tasto destro del mouse all inizio del testo della nota Selezionare il comando «converti in nota di chiusura» oppure, viceversa «converti in nota a piè di pagina» 27/04/

28 Tabelle di riferimento e indici Gli indici possono essere di tre tipi: Indice degli argomenti o Sommario Generalmente posto all inizio del manuale, contiene in ordine sequenziale gli argomenti che sono riportati nel manuale stesso, caratterizzati dallo stile titolo Indice analitico o indice Generalmente posto alla fine del manuale, contiene in ordine alfabetico i termini che sono stati contrassegnati durante la stesura del manuale Tabelle di riferimento o Indice delle figure E l elenco di tutti gli oggetti dotati di didascalia(figure, tabelle, equazioni o altro, definito dall utente) presenti nel documento. 27/04/

29 Creare un indice Formattare tutti i titoli del documento che si vuole includere nel sommario, con gli stili «titolo» Posizionare il cursore nel punto iniziale del documento dove si desidera creare il sommario Attivare il comando «inserisci sommario sommario» nella scheda «riferimenti» 27/04/

30 Creare un indice Nella finestra di dialogo, nella casella «formati» selezionare il formato prescelto Nella casella «mostra livelli fino a» selezionare il livello Se si desidera utilizzare stili diversi dagli stili titolo predefiniti cliccare su «opzioni» e associare i numeri da 1 a n agli stili personalizzati e togliere il numero che era associato agli stili titolo predefiniti Confermare con «ok» 27/04/

31 L indice Le voci di sommario sono «collegamenti ipertestuali» premendo il tasto ctrl e cliccando contemporaneamente su una voce di sommario, è possibile raggiungere direttamente il punto del documento collegato. I diversi stili del sommario possono essere formattati singolarmente, modificando gli «stili sommario» dal riquadro attività «stili e formattazione». 27/04/

32 Aggiornare un sommario Cliccare con il tasto destro del mouse in un punto qualsiasi del sommario e selezionare «aggiorna campo» Nella finestra di dialogo «aggiorna sommario» scegliere se aggiornare solo i numeri di pagina o l intero sommario in base ai cambiamenti apportati al documento Confermare con «ok» 27/04/

33 Creare un indice delle figure (1) Un indice delle figure contiene l elenco di tutte le figure, tabelle o equazioni presenti nel documento. Posizionare il cursore nel punto del documento dove si desidera generare l indice. Attivare il comando «inserisci indice delle figure» nella scheda «riferimenti». Nella casella «formati» selezionare quello prescelto. Nella casella «caratteri di riempimento» modificare eventualmente le opzioni relative. Nella casella «etichetta didascalia» selezionare il tipo di etichetta 27/04/

34 Creare un indice delle figure (2) Cliccare sul pulsante «opzioni» e selezionare il tipo di stile scelto per generare l indice delle figure. Confermare con «ok» 27/04/

35 Segnare un indice analitico: le voci Le voci di un indice analitico possono essere principali o secondarie. Selezionare il testo Attivare il comando «segna voce» nella scheda «riferimenti» 27/04/

36 Voci principali e voci secondarie Per utilizzare del testo esistente come voce di indice analitico, selezionare il testo. Per inserire un testo personalizzato fare clic nel documento, dove si desidera posizionare la voce. Per creare la voce principale di indice in cui viene utilizzato un testo personalizzato, digitare o modificare il testo nella casella «voce principale» Per creare una voce secondaria, digitare il testo nella casella «voce secondaria» Per creare una voce di livello successivo, digitare il testo relativo alla voce secondaria, seguito dai «:» e digitare il testo della voce di terzo livello. Per formattare i numeri di pagina, selezionare le caselle di controllo «grassetto» o «corsivo», in «formato numero di pagina». Per formattare il testo dell indice, selezionarlo nella casella «voce principale» o «voce secondaria», fare clic col tasto destro e scegliere «carattere» Per contrassegnare la voce di indice analitico, fare clic su «segna» oppure «segna tutto». Per contrassegnare altre voci selezionare il testo, fare clic nella finestra di dialogo «segna voce di indice analitico» e ripetere i passaggi di creazione voce principale/secondaria e successivi. 27/04/

37 Creare, aggiornare, eliminare un indice analitico Per creare l indice analitico: Posizionare il cursore nel punto del documento in cui si desidera creare l indice analitico Attivare il comando «inserisci indice» nella scheda «riferimenti» Scegliere le opzioni più opportune e confermare con «ok» Per aggiornare l indice analitico: Posizionare il cursore all interno dell indice e premere F9 oppure fare clic col tasto destro del mouse e selezionare «aggiorna campo» Per eliminare l indice analitico: Dopo aver cliccato su «mostra/nascondi», selezionare l intero campo della voce indice, comprese le parentesi graffe e premere Canc 27/04/

38 I segnalibri Segnalibri e riferimenti incrociati Un segnalibro è un indicatore non visibile associato a un certo punto del documento; viene identificato con un nome e può essere utilizzato come collegamento ipertestuale o per spostarsi velocemente da un punto qualsiasi del documento, ad un punto particolare, contrassegnato dal segnalibro. I riferimenti incrociati Un riferimento incrociato è un collegamento ad un titolo, ad un segnalibro, ad una tabella, ad una figura, ecc. che consente di rintracciare immediatamente ulteriori informazioni, ed è contrassegnato dalla parola «vedi» seguita dal testo che identifica il punto di destinazione. Se selezionato con Ctrl + clic del mouse rimanda ad un altro punto del documento, come un collegamento ipertestuale. 27/04/

39 Aggiungere, eliminare un segnalibro Per aggiungere un segnalibro: Posizionare il cursore nel punto in cui si desidera aggiungere il segnalibro Attivare il comando «segnalibro» del gruppo «collegamenti» nella scheda «inserisci» Nella finestra di dialogo, nella casella «nome segnalibro» digitare il nome senza spazi né punteggiatura; cliccare su «aggiungi» e chiudere. Per raggiungere un segnalibro: Utilizzare il tasto F5 Scegliere il nome del segnalibro e cliccare su «vai» Per eliminare un segnalibro: Nella finestra di dialogo «segnalibro», selezionare il segnalibro da eliminare e cliccare su «elimina», poi chiudere. 27/04/

40 Creare riferimenti incrociati Posizionare il cursore nel punto in cui si deve creare il riferimento incrociato. Attivare il comando «riferimento incrociato» nel gruppo «collegamenti» della scheda «inserisci» Nella finestra di dialogo, nella casella «tipo», selezionare il tipo di elemento cui collegarsi (titolo, segnalibro, figura ) e dall elenco, selezionare l elemento specifico per il collegamento. Nella casella «inserisci riferimento a» selezionare cosa si desidera venga visualizzato nel testo dal riferimento incrociato, confermare con «inserisci» e chiudere. 27/04/

41 Aggiungere un riferimento incrociato ad una voce dell indice Selezionare il testo Digitare il testo nella casella «voce principale» Selezionare l opzione «riferimento incrociato» e digitare il testo. Per contrassegnare altre voci, ripetere l operazione. Per eliminare un riferimento incrociato Selezionare il riferimento incrociato Eliminarlo col tasto Canc 27/04/

42 3 - Produttività Uso dei campi Sono elementi che vengono mostrati nel documento come testo, ma in realtà rappresentano dati soggetti a variazione come per esempio la data attuale o il numero di pagine. Permettono quindi di inserire in maniera automatica informazioni che aggiorneranno automaticamente. Alcuni campi si inseriscono automaticamente quando si usano determinate funzioni come indici e sommari, numerazione delle pagine, voci di glossario, data odierna. 27/04/

43 Quali campi Tra i campi disponibili: Autore: che inserisce il nome dell autore, e si trova con il nome Author nella categoria Informazioni documento; Nome e percorso del file: che inserisce il nome del documento e la sua posizione nel disco, e si trova col nome FileName nella categoria Informazioni documento; Dimensione del file: che riporta le dimensione del file, e si trova col nome FileSize nella categoria Informazioni documento; Fill-in: che visualizza una finestra di dialogo per l introduzione guidata di un dato, e si trova con il nome Fill-in nella categoria Stampa Unione. 27/04/

44 Inserire i campi Posizionare il cursore nel punto del documento in cui inserire il campo Attivare il comando «parti rapide campo» del gruppo «testo» nella scheda «inserisci» Nella finestra di dialogo, selezionare nella casella «categorie» la categoria da inserire Selezionare nell area «nomi dei campi» il campo prescelto. Scegliere le «proprietà campo» e le «opzioni campo» da applicare, nelle rispettive aree; confermare con «ok» 27/04/

45 Inserire il codice di campo «formula somma» in una tabella Posizionare il cursore nella cella della tabella in cui si vuole ottenere la somma Selezionare il comando dal menù «tabella formula» Nella finestra di dialogo la somma è automaticamente imposta sulla colonna se immediatamente sopra alla cella si trovano dei numeri «=sum(above)»; sulla riga se le celle che contengono dei numeri non si trovano sopra, ma a sinistra della cella con la formula «=sum(left)». Confermare con «ok» 27/04/

46 Cambiare il formato al numero di campo Nella finestra di dialogo «formula», selezionare un formato numerico, nella casella «formato numero» Confermare con «ok» 27/04/

47 Bloccare, sbloccare, aggiornare i campi Bloccare un campo: Posizionare il cursore all interno del campo Utilizzare la combinazione Ctrl + F11 Sbloccare un campo: Posizionare il cursore all interno del campo Utilizzare la combinazione Ctrl + Shift + F11 Aggiornare un campo: Posizionare il cursore all interno del campo Dal menù contestuale scegliere il comando «aggiorna campo» 27/04/

48 Moduli, modelli L utilizzo dei moduli è indicato per la creazione di documenti standard costituiti da una parte fissa e da campi nei quali è possibile inserire dati variabili. Una volta preparato il modulo occorre attivare la protezione che consente all utente la compilazione dei soli campi variabili. Il modulo creato va salvato come modello (.dot e dotx) I campi modulo disponibili in Word sono: Campo modulo testo: può accogliere testo, numeri o date Campo modulo casella di controllo: casella destinata a contenere un segno di spunta Campo modulo elenco a discesa: consente di creare un elenco a discesa nel quale è possibile selezionare una delle voci 27/04/

49 Campo modulo testo Attivare il comando «strumenti precedenti» nel gruppo «controlli» nella scheda «sviluppo». Finestra di dialogo «opzioni per campo modulo testo»: Tipo: Consente di impostare il tipo di dati, tra «testo normale», «numero», «data», ecc. Testo predefinito: Da la possibilità di inserire un testo che viene mostrato come predefinito. Lunghezza massima: Permette di impostare un valore massimo per il numero di caratteri che possono essere digitati Formato testo: Consente di impostare uno specifico formato tra quelli proposti in base alla scelta operata nella casella «tipo» 27/04/

50 Campo modulo casella di controllo Finestra di dialogo «opzioni per campo modulo casella di controllo»: Dimensioni casella: permette di stabilire le dimensioni esatte della casella Valore predefinito: consente di stabilire se la casella deve presentarsi già selezionata 27/04/

51 Campo modulo elenco a discesa Finestra di dialogo «opzioni per campo modulo casella di controllo»: Voce elenco: Permette di digitare le voci che devono comparire nell elenco a discesa. Il pulsante «aggiungi» permette di aggiungere la voce nell elenco Voce nell elenco a discesa: Visualizza le voci già inserite e permette di modificarne l ordine, grazie ai pulsanti «sposta» Il pulsante «rimuovi» permette di eliminare le voci dall elenco. 27/04/

52 Modificare un campo modulo Selezionare il campo modulo con il tasto destro del mouse e scegliere il comando «modifica campo». Nella finestra di dialogo «campo» si possono modificare il campo prescelto, il formato, le opzioni. Per tutti e tre i tipi di campo modulo è possibile inserire del «testo guida», attraverso il pulsante omonimo, e di farlo comparire automaticamente nella barra di stato o premendo il tasto F1: Fare doppio clic sul campo modulo Attivare il pulsante «testo guida» nella finestra del campo modulo. Selezionare la scheda «barra di stato» o «tasto guida (F1)» Attivare l opzione «digitare il testo» Scrivere il testo del messaggio nell area sottostante 27/04/

53 Proteggere e sproteggere un modulo Quando un modulo è protetto, il testo del documento può essere modificato, mentre è possibile utilizzare tutte le funzionalità dei campi modulo. Attivare il comando «proteggi documento», nel gruppo «proteggi» nella scheda «revisione» Nel riquadro «proteggi documento»: Selezionare l opzione «2. Consenti solo questo tipo di modifiche nel documento» Selezionare dal menù a discesa la voce «compilazione moduli» Nel riquadro «proteggi documento» è possibile immettere una password a protezione del modulo. In questo modo la protezione non può essere rimossa, se non digitando la password corretta. 27/04/

54 Modificare un modello Cliccare sul pulsante con il logo «microsoft office» Selezionare «apri» Oppure: Cliccare col tasto destro del mouse sull icona del modello da modificare Selezionare «apri» 27/04/

55 Stampa Unione La stampa unione permette di personalizzare un documento (lettera, busta) con i dati dei diversi destinatari ai quali il testo deve essere inviato. Durante la stampa unione è possibile apportare modifiche al file che costituisce l origine dei dati (che contiene i dati dei destinatari), selezionando o deselezionando i destinatari, ordinandoli o filtrandoli in base ai diversi campi. 27/04/

56 Modificare una lista di destinatari per la stampa unione Modificare i destinatari: Nel terzo passaggio della stampa unione attivare il pulsante «modifica elenco destinatari» Nella finestra di dialogo «destinatari stampa unione» cercare il nome da modificare, attraverso il pulsante «trova destinatario» Attivare il pulsante «modifica» per apportare a variazione 27/04/

57 Riordinare una lista di destinatari per la stampa unione Riordinare i destinatari: Nel terzo passaggio della stampa unione attivare il pulsante «modifica elenco destinatari» Nella finestra di dialogo «destinatari stampa unione» fare clic su uno dei pulsanti a forma di freccia, posizionati accanto ai nomi dei campi, sulle intestazioni della tabella. Riordinare in base a più criteri: Fare clic su uno dei pulsanti a forma di freccia accanto ai nomi dei campi sulle intestazioni di tabella Selezionare «avanzate»; compare la finestra di dialogo «opzioni query» Fare clic sulla scheda «ordina i record» Selezionare da uno a tre criteri di ordinamento e confermare con «ok» 27/04/

58 Inserire campi nella stampa unione Il campo IF Nella stampa unione il campo IF è utilizzato per porre una condizione ad un campo. Il risultato della condizione genera la scrittura di uno dei due testi definiti. 27/04/

59 Unire un documento con una lista di destinatari utilizzando determinati criteri di unione Nella finestra di dialogo «destinatari stampa unione» fare clic su uno dei pulsanti a forma di freccia, posizionati accanto ai nomi dei campi sulle intestazioni della tabella. Selezionare «avanzate» Nella finestra di dialogo «Opzioni query» selezionare da uno a sei criteri di filtraggio, scegliendo il nome del «campo», il «criterio di filtraggio», il «valore» di confronto, gli «operatori» (e/o) da utilizzare. Confermare con «ok» 27/04/

60 Collegamenti, incorporamenti Gli oggetti incorporati vengono memorizzati nel documento in cui sono inseriti e non vengono aggiornati quando il file originario viene modificato. Gli oggetti collegati rimangono dei file e possono essere aggiornati. Quando si utilizza un oggetto collegato, le informazioni originali restano memorizzate nel file di origine. Per mantenere il collegamento ai dati originali è necessario che il file di origine rimanga disponibile sul pc o sulla rete. 27/04/

61 Inserire, modificare, rimuovere un collegamento ipertestuale È possibile inserire su una stringa di testo, su un immagine, su una forma, un collegamento ipertestuale che se selezionato con Ctrl + clic del mouse consente di raggiungere un segnalibro, una pagina web, visualizzare un immagine, aprire un file anche multimediale, un indirizzo di posta elettronica o un programma. Selezionare la stringa di testo, l immagine o la forma Dal menù contestuale scegliere «collegamento ipertestuale» per creare un collegamento, «Modifica collegamento ipertestuale» per modificarlo, «Rimuovi collegamento ipertestuale» per rimuoverlo. 27/04/

62 Collegare dati da un documento o programma e mostrare come un oggetto o un icona Gli oggetti collegati possono essere rappresentati interamente nel documento di destinazione o possono essere rappresentati dall icona corrispondente al programma che ha generato l oggetto. In entrambi i casi, al doppio clic del mouse viene visualizzato l oggetto originale. Attivare il comando «oggetto» cliccando sul pulsante «inserisci oggetto» del gruppo «testo» nella scheda «inserisci» Nella scheda «crea da file» nella finestra di dialogo «inserisci oggetto», selezionare il file, cliccando su «sfoglia». Scegliere l opzione «collega al file» oppure «visualizza come icona» 27/04/

63 Aggiornare, interrompere un collegamento Utilizzare i pulsanti «aggiorna» o «non aggiornare» nella finestra di messaggio che appare all apertura del file che contiene il collegamento. Per aggiornare successivamente, utilizzare il comando «aggiorna collegamento» del menù contestuale Per interrompere il collegamento utilizzare il comando «oggetto collegato documento > collegamento» del menù contestuale Nella finestra di dialogo «collegamenti», selezionare il collegamento da interrompere e cliccare su «interrompi collegamento» Oppure Cliccare sul pulsante con il logo di Microsoft Office Selezionare il comando «prepara > modifica collegamenti a file» Nella finestra di dialogo «collegamenti», selezionare il collegamento da interrompere e cliccare su «interrompi» 27/04/

64 Incorporare dati all interno di un documento come un oggetto Quando si incorpora un oggetto di excel, le informazioni nel file word non vengono aggiornate se il file di origine excel viene modificato. Aprire la cartella di lavoro e selezionare l intervallo di celle desiderato Selezionare il comando «copia» dal menù contestuale Aprire il documento word e posizionare il cursore nel punto in cui occorre incorporare i dati copiati Attivare il comando «incolla speciale» cliccando sul pulsante «incolla» del gruppo «appunti» nella scheda «home» Nella finestra di dialogo «incolla speciale» attivare l opzione «incolla» e nell elenco «come» selezionare «foglio di lavoro microsoft office excel oggetto» 27/04/

65 Modificare, eliminare dati incorporati Fare doppio clic che si desidera modificare, si aprirà quindi il foglio di calcolo in ambiente simil-excel Modificare e/o formattare i dati secondo le modalità e i comandi propri di excel Per ingrandire il foglio di lavoro incorporato, utilizzare i quadratini di ridimensionamento Cliccare all esterno dell area di lavoro per tornare nel documento e chiudere l ambiente del foglio di calcolo. 27/04/

66 Automazione Se si desidera utilizzare la «formattazione automatica» è possibile aggiungere il comando alla barra di accesso rapido: Fare clic sul pulsante microsoft office e scegliere «opzioni di word» Fare clic su «personalizzazione» Fare clic su «tutti i comandi» nell elenco «scegli comandi da» Nell elenco dei comandi della categoria selezionata, fare clic su «formattazione automatica» e quindi su «aggiungi» Avvicinando il cursore alla parola che word avrà modificato automaticamente, appare l icona di correzione automatica, attraverso la quale è possibile eliminare la correzione o intervenire nelle opzioni. 27/04/

67 Creare, modificare, eliminare voci di correzione automatica al testo Fare sul pulsante «microsoft office» e poi su «opzioni di word» Fare clic su «strumenti di correzione» Fare clic su «opzioni di correzione automatica > correzione automatica» Nella scheda «correzione automatica» verificare che sia selezionata la casella di controllo «sostituisci il testo durante la digitazione» Nella casella «sostituisci» immettere una parola o un espressione che si digita spesso in modo errato Nella casella «con» digitare la forma corretta della parola Cliccare su «aggiungi» e terminare con «ok» 27/04/

68 Creare, modificare, eliminare testo per l inserimento automatico Per creare un blocco predefinito Selezionare il testo c he si desidera memorizzare come blocco predefinito Per memorizzare insieme alla voce, anche le informazioni sulla formattazione del testo e del paragrafo, includere nella selezione il segno Nel gruppo «testo» della scheda «inserisci», cliccare su «parti rapide», quindi su «salva selezione nella raccolta parti rapide» Compilare le informazioni nella finestra di dialogo «crea nuovo blocco predefinito» Nome: digitare un nome univoco per il blocco predefinito Raccolta: selezionare la raccolta in cui si desidera sia visualizzato il blocco predefinito Categoria: selezionare una categoria, o crearne una nuova Descrizione: digitare una descrizione per il blocco predefinito Salva in: selezionare il nome del modello dall elenco a discesa Opzioni: Inserisci contenuto nella relativa pagina: per assicurarsi che il blocco predefinito venga inserito in una pagina a parte Inserisci contenuto nel relativo paragrafo: per il contenuto che non deve diventare parte di un altro paragrafo Inserisci solo contenuto: per tutto il resto del contenuto 27/04/

69 Registrare una macro Se occorre eseguire più volte una procedura complessa, è importante saper registrare una macro, cioè un file che contiene un linguaggio di programmazione «visual basic» la sequenza delle operazioni previste, così da poterla utilizzare ogni volta sia necessaria. Selezionare «registra macro» dal pulsante «macro» della scheda «visualizza» Assegnare un nome alla macro Nella casella «memorizza la macro in» selezionare il nome del documento in uso (oppure in «tutti i documenti» se la si volesse usare sempre) Cliccare su «ok» Il programma inizia a registrare nella macro tutte le operazioni compiute Per interrompere la registrazione, cliccare su «interrompi registrazione» 27/04/

70 Verificare, eseguire una macro. Assegnare la macro ad un pulsante Verificare il codice di una macro: Attivare il pulsante «macro» nella scheda «visualizza» Selezionare il nome della macro Attivare il pulsante «modifica» Eseguire una macro: Attivare il pulsante «macro» nella scheda «visualizza» Selezionare il nome della macro Attivare il pulsante «esegui» Assegnare la macro ad un pulsante personalizzato su una barra degli strumenti: Cliccare con il tasto destro sulla barra di accesso rapido Scegliere la voce «macro» dal menù «scegli comandi da» Selezionare la macro e premere «aggiungi» Attivare il pulsante «modifica» se si vuole scegliere un icona diversa 27/04/

71 4 Redazione collaborativa Revisioni Gli strumenti di redazione collaborativa sono utilizzati quando un documento deve essere commentato e/o corretto da più persone. È quindi fondamentale la possibilità di tenere traccia di qualsiasi modifica apportata al testo comune. 27/04/2015 Prof.ssa Cavallaro Graziella 71

72 Attivare le revisioni Attivare il pulsante «revisioni» della scheda «revisione» Da questo momento word segnala ogni modifica in diversi modi: Inserimento di testo il nuovo testo appare colorato in blu e sottolineato Eliminazione di testo il testo eliminato appare colorato in rosso e barrato Formattazione di testo il testo viene formattato e sulla destra un box riporta la modifica effettuata Ciò vale se è selezionata l opzione «solo per commenti/formattazione» nella finestra di dialogo «opzioni rilevamento modifiche» attivata dal pulsante «revisioni». I colori delle parole cancellate/inserite, possono essere definiti nella finestra di dialogo «opzioni rilevamento modifiche» Per tornare a lavorare normalmente sul testo, disattivare il pulsante «revisioni» 27/04/

73 Accettare, rifiutare le modifiche Per accettare le modifiche Posizionare il cursore sulla modifica, premere il pulsante «accetta» nella scheda «revisione» Per rifiutare le modifiche Posizionare il cursore sulla modifica, premere il pulsante «rifiuta» nella scheda «revisione» 27/04/

74 Commenti I commenti possono essere aggiunti al testo per suggerire una modifica o altro, e sono visualizzati in box sul lato destro del testo. Possono essere modificati, mostrati, nascosti, eliminati. Inserimento di un commento: Posizionare il cursore nel punto del testo in cui si desidera aggiungere il commento, o selezionare il testo da commentare. Selezionare il comando «nuovo commento» Modifica di un commento: Posizionare il cursore all interno del testo del commento ed effettuare le modifiche. Visualizzare /nascondere un commento: Attivare o disattivare il comando «mostra commenti > commenti» nella scheda «revisioni» Eliminare un commento: Posizionare il cursore sul commento, ed attivare il comando «elimina commento» dal menù contestuale. 27/04/

75 Confrontare e unire documenti Aprire il documento originale Attivare il comando «confronta > confronta» Nella casella «documento originale» selezionare il documento nel quale riversare le modifiche. Nella casella «documento revisionato» selezionare il documento nel quale possono trovarsi delle modifiche. Cliccando su «altro» che assumendo il titolo «standard» consente la visualizzazione delle impostazioni di confronto. Nella sezione «mostra modifiche in» scegliere tra le opzioni «documento originale», «documento revisionato», «nuovo documento». 27/04/

76 Documenti master Un documento di grandi dimensioni può essere diviso in una parte detta «master» ed in parti chiamate «documenti secondari» distribuite ai vari collaboratori. Prima della divisione, il documento deve essere opportunamente strutturato in capitoli dotati di titolo, in modo che i documenti secondari possono essere salvati automaticamente con il nome del titolo principale. I documenti secondari possono essere usati come file autonomi e alla fine possono essere riuniti nel master, formattati e stampati come un unico documento, in quanto collegati ad esso attraverso collegamenti ipertestuali. I collegamenti possono essere espansi in modo da visualizzarli direttamente nel master, in tutto o in parte. È possibile anche aggiungere ad una master, un altro documento esistente, e farlo diventare secondario. 27/04/

77 Creare un documento master Passare alla visualizzazione struttura di word I pulsanti relativi alla gestione del documento master si trovano sulla barra/scheda «struttura» e permettono di creare, inserire, eliminare documenti secondari. 27/04/

78 Inserire, rimuovere un documento secondario Per aggiungere un documento secondario: Posizionare il cursore in una riga vuota del master Premere il pulsante «inserisci» del gruppo «documento master» nella scheda «struttura» Selezionare il file di word da inserire come documento secondario e fare clic su «apri» Per rimuovere un documento secondario: Attivare il pulsante «espandi documenti secondari» nel gruppo «documento master» nella scheda «struttura» Selezionare l icona corrispondente al documento secondario da rimuovere e premere Canc 27/04/

79 Opzioni di schema In un documento strutturato è possibile variare le caratteristiche dei singoli elementi, alzando o abbassando il livello, cambiando posizione in alto o in basso, espandendo o comprimendo il testo dei documenti secondari (in questo caso restano solo visibili i link). Il tutto dalla barra/scheda «struttura». 27/04/

80 Sicurezza Aggiungere una protezione mediante password Selezionare «salva con nome» Selezionare «strumenti > opzioni generali» Digitare una password di apertura e/o una password di modifica del documento Elimina password Effettuare gli stessi passaggi dell inserimento della protezione Consentire solo le revisioni o i commenti Selezionare il comando «proteggi documento» nella scheda «revisione» Nel riquadro «proteggi documento» selezionare «consenti solo questo tipo di modifiche nel documento» Selezionare «revisioni» o «commenti» 27/04/

81 5 Preparare le stampe Interruzione di sezione Per inserire un interruzione di sezione Cliccare su «interruzioni» del gruppo «imposta pagina» nella scheda «layout di pagina» Per eliminare una sezione Evidenziare i caratteri nascosti «mostra/nascondi», individuare il carattere di interruzione di sezione e cancellarlo con Canc o Backspace Le interruzioni di sezione sono di quattro tipi: Pagina successiva: la nuova sezione comincia all inizio della pagina successiva, si usa per iniziare una nuova numerazione, un nuovo capitolo, cambiare l orientamento, ecc.. è come inserire un interruzione di pagina insieme. Continua: la nuova sezione comincia dove è stata inserita l interruzione, serve nei casi in cui si debba passare dal testo su una colonna, al testo su più colonne e viceversa. Pagine pari: la nuova sezione comincia all inizio della prima pagina pari, successiva a quella che contiene l interruzione Pagina dispari: la nuova sezione comincia all inizio della prima pagina dispari successiva a quella che contiene l interruzione 27/04/

82 Impostazione documenti Intestazioni e piè di pagina differenti per sezione Creare la sezione di pagina successiva alla fine della pagina Posizionare il cursore nell intestazione o nel piè di pagina della prima sezione per modificarne il testo Posizionare il cursore nell intestazione o nel piè di pagina della seconda sezione Disattivare il pulsante «collega a precedente» del gruppo «spostamento» nella scheda «progettazione» prima di scrivere o modificare il testo Scrivere o modificare il testo Ripetere per le nuove sezioni Intestazione e piè di pagina per la prima pagina Attivare l opzione «diversi per la prima pagina» del gruppo «opzioni» nella scheda «progettazione» Intestazione e piè di pagina diversi per le pagine pari e dispari Attivare l opzione «diversi per le pagine pari e dispari» del gruppo «opzioni» nella scheda «progettazione» 27/04/

83 Filigrana Attivare il comando «filigrana personalizzata» cliccando sul pulsante «filigrana» del gruppo «sfondo pagina» nella scheda «layout di pagina» Nella finestra di dialogo scegliere l opzione «filigrana immagine» e usare «seleziona immagine» se si vuole inserire un immagine come sfondo. Scegliere l opzione «filigrana testo» se si vuole inserire del testo, da scegliersi tra quelli disponibili oppure digitato nella casella. Il testo può essere disposto orizzontalmente o diagonalmente. 27/04/

84 Prof. Antonio Sestini

Modulo AM3 Elaborazione Testi

Modulo AM3 Elaborazione Testi Edizione 2011 Silvana Lombardi Piero Del Gamba Modulo AM3 Elaborazione Testi Guida introduttiva Syllabus 2.0 Livello Avanzato Software di Riferimento: Microsoft Word XP/2007 Silvana Lombardi Piero Del

Dettagli

Modulo AM3 Elaborazione Testi

Modulo AM3 Elaborazione Testi Edizione 2010 Silvana Lombardi Piero Del Gamba Modulo AM3 Elaborazione Testi Guida introduttiva Syllabus 2.0 Livello Avanzato Software di Riferimento: Microsoft Word XP/2007 Silvana Lombardi Piero Del

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

Modulo AM3 Elaborazione Testi

Modulo AM3 Elaborazione Testi Edizione 2010 Piero Del Gamba Silvana Lombardi Modulo AM3 Elaborazione Testi Guida introduttiva Syllabus 2.0 Livello Avanzato Software di Riferimento: OpenOffice.org Writer 3.2 Piero Del Gamba Silvana

Dettagli

Funzioni per documenti lunghi

Funzioni per documenti lunghi 8 Funzioni per documenti lunghi In questo capitolo: Creare e personalizzare intestazioni e piè di pagina Organizzare le informazioni Riorganizzare un documento Creare un documento master Inserire un frontespizio

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE / INTERNATIONAL COMPUTER DRIVING LICENCE Elaborazione testi Livello avanzato

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE / INTERNATIONAL COMPUTER DRIVING LICENCE Elaborazione testi Livello avanzato EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE / INTERNATIONAL COMPUTER DRIVING LICENCE Elaborazione testi Livello avanzato The European Computer Driving Licence Foundation Ltd. Portview House Thorncastle Street Dublin

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE / INTERNATIONAL COMPUTER DRIVING LICENCE Elaborazione testi Livello avanzato

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE / INTERNATIONAL COMPUTER DRIVING LICENCE Elaborazione testi Livello avanzato EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE / INTERNATIONAL COMPUTER DRIVING LICENCE Elaborazione testi Livello avanzato The European Computer Driving Licence Foundation Ltd. Portview House Thorncastle Street Dublin

Dettagli

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial &RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD Microsoft Word Tutorial Sommario Introduzione Formattazione del documento Formattazione della pagina Layout di pagina particolari Personalizzazione del documento Integrazione

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Advanced Word Processing. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Advanced Word Processing. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Advanced Word Processing Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Advanced Modulo 3: Elaborazione testi. Il syllabus descrive, attraverso i risultati

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Scrivere la tesi di laurea in Microsoft Word

Scrivere la tesi di laurea in Microsoft Word I quaderni didattici della Facoltà di Agraria Attività di tutorato Scrivere la tesi di laurea in Microsoft Word Facoltà di Agraria Università di Napoli Federico II a cura di Francesco Giannino e Anna Staiano

Dettagli

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi FONDAMENTI DI INFORMATICA 3 Elaborazione testi Microsoft office word Concetti generali Operazioni principali Formattazione Oggetti Stampa unione Preparazione della stampa Schermata iniziale di Word Come

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo.

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. II^ lezione IMPARIAMO WORD Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. Oggi prendiamo in esame, uno per uno, i comandi della

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie Facoltà di Scienze Motorie CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO Una tabella che contiene parole e numeri che possono essere elaborati applicando formule matematiche e funzioni statistiche. Esame di Informatica

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli

CORSO PRATICO WinWord

CORSO PRATICO WinWord CORSO PRATICO WinWord AUTORE: Renato Avato 1. Strumenti Principali di Word Il piano di lavoro di Word comprende: La Barra del Titolo, dove sono posizionate le icone di ridimensionamento: riduci finestra

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere 3.3 Formattazione Formattare un testo Modificare la formattazione del carattere Cambiare il font di un testo selezionato Modificare la dimensione e il tipo di carattere Formattazione del carattere In Word,

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 Esistono molte versioni di Microsoft Word, dalle più vecchie ( Word 97, Word 2000, Word 2003 e infine Word 2010 ). Creazione di documenti Avvio di Word 1. Fare clic sul

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro INFORMATICA MICROSOFT WORD Prof. D Agostino Funzioni ed ambiente di lavoro...1 Interfaccia di Word...1 Stesso discorso per i menu a disposizione sulla barra dei menu: posizionando il puntatore del mouse

Dettagli

Operazioni fondamentali

Operazioni fondamentali Elaborazione testi Le seguenti indicazioni valgono per Word 2007, ma le procedure per Word 2010 sono molto simile. In alcuni casi (per esempio, Pulsante Office /File) ci sono indicazioni entrambe le versioni.

Dettagli

Word 2007. Word 2007. Panoramica. Pagine 2 e 3. Pagina 4. Pagina 5 Pagina 6 B C

Word 2007. Word 2007. Panoramica. Pagine 2 e 3. Pagina 4. Pagina 5 Pagina 6 B C Your Quick Reference Expert Panoramica B C Riferimento rapido D Gruppi delle schede della barra multifunzione e barra di formattazione rapida Scheda Home Scheda Inserisci Scheda Layout di pagina Scheda

Dettagli

2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le seguenti due tabelle (una tabellina non compilata e una compilata)

2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le seguenti due tabelle (una tabellina non compilata e una compilata) Tabellina Pitagorica Per costruire il foglio elettronico per la simulazione delle tabelline occorre: 1. Aprire Microsoft Excel 2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le

Dettagli

Word Elaborazione testi

Word Elaborazione testi I seguenti appunti sono tratti da : Consiglio Nazionale delle ricerche ECDL Test Center modulo 3 Syllabus 5.0 Roberto Albiero Dispense di MS Word 2003 a cura di Paolo PAVAN - pavan@netlink.it Word Elaborazione

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84 La scheda vai a La scheda Vai è probabilmente la meno utilizzata delle tre: permette di spostarsi in un certo punto del documento, ad esempio su una determinata pagina

Dettagli

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del testo... 6 Selezione attraverso il mouse... 6 Selezione

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4 Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Una delle funzioni più importanti di un foglio elettronico

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

Introduzione. Strumenti di Presentazione Power Point. Risultato finale. Slide. Power Point. Primi Passi 1

Introduzione. Strumenti di Presentazione Power Point. Risultato finale. Slide. Power Point. Primi Passi 1 Introduzione Strumenti di Presentazione Power Point Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Con il termine STRUMENTI DI PRESENTAZIONE, si indicano programmi in grado di preparare presentazioni

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

3.6 Preparazione stampa

3.6 Preparazione stampa Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.6 Preparazione stampa Maria Maddalena Fornari Impostazioni di pagina Le impostazioni del documento utili ai

Dettagli

Piccola guida a Microsoft Word 2003

Piccola guida a Microsoft Word 2003 Pagina 1 di 8 Indice Piccola guida a Microsoft Word 2003 ELEMENTI DI CARATTERE GENERALE I. Per visualizzare le barre degli strumenti II. Per inserire un intestazione o un piè di pagina III. Per modificare

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

bla bla Documents Manuale utente

bla bla Documents Manuale utente bla bla Documents Manuale utente Documents Documents: Manuale utente Data di pubblicazione lunedì, 14. settembre 2015 Version 7.8.0 Diritto d'autore 2006-2013 OPEN-XCHANGE Inc., Questo documento è proprietà

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata.

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata. Microsoft Word 2007 Microsoft Office Word è il programma di elaborazione testi di Microsoft all interno del pacchetto Office. Oggi Word ha un enorme diffusione, tanto da diventare l editor di testi più

Dettagli

Piano didattico. Disporre il testo in colonne. Modificare l aspetto di un grafico

Piano didattico. Disporre il testo in colonne. Modificare l aspetto di un grafico Piano didattico Word Specialist Creare un documento Iniziare con Word Creare un documento Salvare un file per utilizzarlo in un altro programma Lavorare con un documento esistente Modificare un documento

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 5 Cortina d Ampezzo, 8 gennaio 2009 FOGLIO ELETTRONICO Il foglio elettronico può essere considerato come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo

Dettagli

Esercitazione. Fig. B.1 L ambiente di lavoro Exel

Esercitazione. Fig. B.1 L ambiente di lavoro Exel Esercitazione Exel: il foglio di lavoro B.1 Introduzione Exel è un applicazione che serve per la gestione dei fogli di calcolo. Questo programma fa parte del pacchetto OFFICE. Le applicazioni di Office

Dettagli

Versione aggiornata al 11.11.2014

Versione aggiornata al 11.11.2014 Word Processing Versione aggiornata al 11.11.2014 A cura di Massimiliano Del Gaizo Massimiliano Del Gaizo Pagina 1 SCHEDA (RIBBON) HOME 1. I L G R U P P O C A R AT T E R E Word ci offre la possibilità,

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Concetti Fondamentali

Concetti Fondamentali EXCEL Modulo 1 Concetti Fondamentali Excel è un applicazione che si può utilizzare per: Creare un foglio elettronico; costruire database; Disegnare grafici; Cos è un Foglio Elettronico? Un enorme foglio

Dettagli

Sulla barra multifunzione sono disponibili i comandi più utilizzati, per consentire all'utente di averli sempre a portata di mano ed evitare ricerche

Sulla barra multifunzione sono disponibili i comandi più utilizzati, per consentire all'utente di averli sempre a portata di mano ed evitare ricerche Word 2007 nozioni di base Word 2007 barra multifunzione Sulla barra multifunzione sono disponibili i comandi più utilizzati, per consentire all'utente di averli sempre a portata di mano ed evitare ricerche

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.6 Preparazione stampa

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.6 Preparazione stampa Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.6 Preparazione stampa Maria Maddalena Fornari Impostazioni di pagina: orientamento È possibile modificare le

Dettagli

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera WORD per WINDOWS95 1.Introduzione Un word processor e` come una macchina da scrivere ma con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera ed appare sullo schermo. Per scrivere delle maiuscole

Dettagli

Dispensedi Word. CampusLab - Agenzia Formativa Sede Provinciadi Cuneo Sede Provinciadi Torino Sede Provinciadi Vercelli Sede Liguria C.

Dispensedi Word. CampusLab - Agenzia Formativa Sede Provinciadi Cuneo Sede Provinciadi Torino Sede Provinciadi Vercelli Sede Liguria C. Accreditamento Regione Piemonte Sede operativa di formazione professionale Organismo: certificato nr. 098/001 ER 0988/2003 ES-0988/2003 ISO 9001:2000 Dispensedi Word CampusLab - Agenzia Formativa Sede

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125 Stampa unione buste: passaggio 2 di 6 Con il pulsante Sfoglia, come nei casi precedenti, seleziona il file elenco per i destinatari da stampare sulle buste. Nel quarto

Dettagli

Microsoft WORD: uso della tastiera e del mouse

Microsoft WORD: uso della tastiera e del mouse Microsoft WORD: uso della tastiera e del mouse a cura di: Francesca Chiarelli ultimo aggiornamento: dicembre 2015 http://internet.fchiarelli.it/down.html Premesse TAB BACKSPACE INIZIO freccia SHIFT ALTGR

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Elenco Comandi da tastiera Microsoft Word

Elenco Comandi da tastiera Microsoft Word Elenco Comandi da tastiera Microsoft Word Nome comando Tasti di controllo Tasto Menu Abbassa Struttura ALT+MAIUSC+ Destro Accetta Tutte Revisioni Mostrate Accetta Accetta Tutte Revisioni Nel Doc Accetta

Dettagli

Excel Foglio elettronico: esempio

Excel Foglio elettronico: esempio Excel Sist.Elaborazione Inf. excel 1 Foglio elettronico: esempio Sist.Elaborazione Inf. excel 2 Foglio elettronico o spreadsheet griglia o tabella di celle o caselle in cui è possibile inserire: diversi

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

MODULO 5 BASI DI DATI

MODULO 5 BASI DI DATI MODULO 5 BASI DI DATI A cura degli alunni della VD 2005/06 del Liceo Scientifico G. Salvemini di Sorrento NA Supervisione prof. Ciro Chiaiese SOMMARIO 5.1 USARE L APPLICAZIONE... 3 5.1.1 Concetti fondamentali...

Dettagli

Corsi ECDL 2008 2009 Fabio Naponiello

Corsi ECDL 2008 2009 Fabio Naponiello Chi inizia un'attività di ufficio con l ausilio di strumenti informatici, si imbatte subito nei comuni e ricorrenti lavori di videoscrittura. Redigere lettere, comunicati, piccole relazioni ecc, sono tipiche

Dettagli

Massimo Curci, Fabrizio Recchia... Errore. Il segnalibro non è definito. Elisa Donzella... Errore. Il segnalibro non è definito.

Massimo Curci, Fabrizio Recchia... Errore. Il segnalibro non è definito. Elisa Donzella... Errore. Il segnalibro non è definito. Word 2000 Core SOMMARIO Premessa... 4 Utilizzare il comando Annulla, Ripristina e Ripeti... 5 Applicare formato carattere: grassetto, corsivo e sottolineato... 5 Utilizzare il controllo ortografico...

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Gli strumenti di presentazione servono a creare presentazioni informatiche

Dettagli

Microsoft Word Nozioni di base

Microsoft Word Nozioni di base Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Word Nozioni di base Esercitatore: Fabio Palopoli SOMMARIO Esercitazione n. 1 Introduzione L interfaccia di Word Gli strumenti di Microsoft Draw La guida

Dettagli

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE Quando una parola non è presente nel dizionario di Word, oppure nello scrivere una frase si commettono errori grammaticali, allora si può eseguire una delle seguenti

Dettagli

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE 6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE Le funzionalità di Impress permettono di realizzare presentazioni che possono essere arricchite con effetti speciali animando gli oggetti o l entrata delle diapositive.

Dettagli

3.4 Oggetti. In alternativa occorre:

3.4 Oggetti. In alternativa occorre: MODULO 3 - ELABORAZIONE TESTI 37 3.4 Oggetti 3.4.1 Tabelle 3.4.1.1 Creare una tabella per inserire del testo Per creare una tabella occorre: 1. posizionare il cursore nel punto del documento in cui si

Dettagli

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery Writer è il programma per l'elaborazione di testi della suite OpenOffice.org che ti consente di creare documenti, lettere, newsletter, brochures, grafici, etc. Gli elementi dello schermo: Di seguito le

Dettagli

I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO

I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO Modulo 3 dell ECDL Terza Parte pag. 1 di 10 CopyLeft Multazzu Salvatore I programmi per elaborazione del testo: Terza Parte SOMMARIO Stili... 3 Inserire il numero

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

SCRIVERE TESTI CON WORD

SCRIVERE TESTI CON WORD SCRIVERE TESTI CON WORD Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello occorre un programma di elaborazione testo. Queste lezioni fanno riferimento al programma più conosciuto: Microsoft

Dettagli

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel Il Foglio Elettronico 1 Parte I Concetti generali Celle e fogli di lavoro.xls Inserimento dati e tipi di dati Importazione di dati Modifica e formattazione di fogli di lavoro FOGLIO ELETTRONICO. I fogli

Dettagli

[Tutoriale] Realizzare un cruciverba con Excel

[Tutoriale] Realizzare un cruciverba con Excel [Tutoriale] Realizzare un cruciverba con Excel Aperta in Excel una nuova cartella (un nuovo file), salviamo con nome in una precisa nostra cartella. Cominciamo con la Formattazione del foglio di lavoro.

Dettagli

FILE COGE per contabilità in Excel

FILE COGE per contabilità in Excel FILE COGE per contabilità in Excel L utilizzo del foglio di calcolo elettronico può simulare il funzionamento della COntabilità GEnerale (COGE), permette di avere sicurezza dei calcoli e controllo dei

Dettagli

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access Scopo: Familiarizzare con le funzionalità principali del DBMS (Database Management System) Microsoft

Dettagli

Introduzione a PowerPoint

Introduzione a PowerPoint Office automation - Dispensa su PowerPoint Pagina 1 di 11 Introduzione a PowerPoint Premessa Uno strumento di presentazione abbastanza noto è la lavagna luminosa. Questo strumento, piuttosto semplice,

Dettagli

Indice PARTE PRIMA INTRODUZIONE A MICROSOFT OFFICE 2007 1

Indice PARTE PRIMA INTRODUZIONE A MICROSOFT OFFICE 2007 1 office sommario 4-04-2007 15:09 Pagina V Indice Introduzione XXVII PARTE PRIMA INTRODUZIONE A MICROSOFT OFFICE 2007 1 Capitolo 1 Un primo sguardo 3 1.1 Un interfaccia tutta nuova 3 La barra multifunzione

Dettagli

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 1. Novità di Excel 2003 MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 CAPITOLO 1 Microsoft Office Excel 2003 ha introdotto alcune novità ed ha apportato miglioramenti ad alcune funzioni già esistenti nelle precedenti versioni

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

Istituto Alberghiero De Filippi Attività di Terza Area Corso ECDL a.s. 2009-2010 MODULO 3 ECDL. Elaboratore di testi Microsoft Word ECDL

Istituto Alberghiero De Filippi Attività di Terza Area Corso ECDL a.s. 2009-2010 MODULO 3 ECDL. Elaboratore di testi Microsoft Word ECDL Istituto Alberghiero De Filippi Attività di Terza Area Corso ECDL a.s. 2009-2010 MODULO 3 ECDL Elaboratore di testi Microsoft Word ECDL Microsoft Word consente di creare in modo rapido lettere, promemoria,

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 2 Modulo 3 Elaborazione testi Word G. Pettarin ECDL

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul Web

On-line Corsi d Informatica sul Web On-line Corsi d Informatica sul Web Corso base di Excel Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 ELEMENTI DELLO SCHERMO DI LAVORO Aprire Microsoft Excel facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

Start/Tutti i programmi/ Microsoft Office/Word File/Chiudi Pulsante Chiudi File/Nuovo/Documento vuoto Modelli presenti. File/Salva File/Salva con nome

Start/Tutti i programmi/ Microsoft Office/Word File/Chiudi Pulsante Chiudi File/Nuovo/Documento vuoto Modelli presenti. File/Salva File/Salva con nome Nuova ECDL Word Processing Versione per Word 2010-2013 Nuovi elementi dell interfaccia utente Barra di accesso rapido (pulsanti Salva, Annulla, Ripeti/Ripristina) Pulsante Office Backstage (FILE) Barra

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 98

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 98 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 98 3.10 Creare in serie lettere ed etichette La Creazione guidata Stampa unione, presente nel menu Strumenti, consente di creare lettere tipo, etichette per indirizzi, buste...

Dettagli

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a: Lab 2.1 Guida e assistente LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE In questa lezione imparerete a: Descrivere la Guida in linea e l'assistente Office, Descrivere gli strumenti della Guida in linea di Windows XP,Utilizzare

Dettagli

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database Microsoft Access Introduzione alle basi di dati Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale limitato Meccanismi di sicurezza, protezione di dati e gestione

Dettagli

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3 Indice generale Introduzione...xv Tra cronaca e storia...xvi Il ruolo di Microsoft...xvii Le versioni di Excel...xviii Convenzioni usate nel libro...xix Parte I Panoramica generale Capitolo 1 L ambiente

Dettagli

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Scopo: Scopo di questa esercitazione è la creazione di una base dati relazionale per la gestione

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 3 Cortina d Ampezzo, 4 dicembre 2008 ELABORAZIONE TESTI Grazie all impiego di programmi per l elaborazione dei testi, oggi è possibile creare documenti dall aspetto

Dettagli

Excel Guida introduttiva

Excel Guida introduttiva Excel Guida introduttiva Informativa Questa guida nasce con l intento di spiegare in modo chiaro e preciso come usare il software Microsoft Excel. Questa è una guida completa creata dal sito http://pcalmeglio.altervista.org

Dettagli

Guida OpenOffice.org Writer

Guida OpenOffice.org Writer Guida OpenOffice.org Writer Le visualizzazioni di Writer Writer permette di visualizzare un documento in diverse maniere tramite: Visualizza->Schermo intero: permette di visualizzare il documento Writer

Dettagli