REVISIONE CONGIUNTURALE SPECIALE DEGLI STUDI DI SETTORE PER IL PERIODO DI IMPOSTA 2013 ROMA, 3 APRILE 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REVISIONE CONGIUNTURALE SPECIALE DEGLI STUDI DI SETTORE PER IL PERIODO DI IMPOSTA 2013 ROMA, 3 APRILE 2014"

Transcript

1 REVISIONE CONGIUNTURALE SPECIALE DEGLI STUDI DI SETTORE PER IL PERIODO DI IMPOSTA 2013 TITOLO CONVEGNODELLA UTIFARPRESENTAZIONE Inserisci RICCIONE 2 il APRILE sottotitolo 2011 ROMA, 3 APRILE 2014

2 Crisi economica 2013 Acquisizione delle informazioni per valutare l impatto della crisi nei Settori e nei territori (PROMETEIA, BANCA D ITALIA, ISTAT) Raccolta informazioni dagli Osservatori Regionali e dalle Associazioni di categoria Analisi dei dati delle Dichiarazioni Annuali IVA e delle Comunicazioni Annuali Dati IVA relative al 2013 Elaborazioni su un panel di circa contribuenti 2

3 Correttivi per la Crisi 2013 CORRETTIVI PER LA CRISI 2008 Interventi relativi all analisi di normalità economica Correttivi specifici per la crisi Correttivi congiunturali di settore Correttivi congiunturali individuali 3

4 Interventi relativi all analisi di normalità economica SOGGETTI INTERESSATI DURATA DELLE SCORTE Soggetti che presentano una situazione di crisi (contrazione dei ricavi 2013 rispetto al 2012) e sono coerenti rispetto alla gestione delle esistenze iniziali Rimodulazione del valore soglia di normalità economica per tener conto di merci e prodotti invenduti a seguito della contrazione delle vendite 4

5 I Correttivi risultati degli specifici Studi per di Settore la Crisi 2008 Correttivo connesso con il forte incremento dei prezzi dei carburanti VG68U Trasporto di merci su strada e servizi di trasloco VG72A Trasporto con taxi e noleggio di autovetture con conducente VG72B Altri trasporti terrestri di passeggeri 5

6 I Correttivi risultati degli congiunturali Studi di Settore di settore 2008 Analisi delle modifiche della struttura del Conto Economico 2012 rispetto a quello dell anno di costruzione dello Studio PROMETEIA e COMUNICAZIONI ANNUALI IVA Proiezione 2013 STUDI DI SETTORE INTERESSATI OBIETTIVO MODALITÀ DI ACCESSO MODALITÀ APPLICATIVE Definiti con le Comunicazioni Annuali IVA Adattamento della funzione di regressione rispetto alla contrazione dei margini e al minor utilizzo degli impianti Tutti i soggetti non congrui Introduzione di un fattore di correzione applicato al ricavo teorico per singolo modello organizzativo 6

7 I Correttivi risultati degli congiunturali Studi di Settore individuali 2008 Correttivi congiunturali di settore STUDI DI SETTORE INTERESSATI Definiti con le Comunicazioni Annuali IVA OBIETTIVO Adattamento della funzione di ricavo/compenso in presenza di una contrazione del livello delle attività (riduzione dei costi variabili) riferibile al singolo soggetto MODALITÀ DI ACCESSO MODALITÀ APPLICATIVE Accedono al correttivo i soggetti non congrui che presentano nel 2013 una riduzione dei costi variabili dichiarati rispetto al biennio precedente ( ) I coefficienti congiunturali strutturali (per cluster) e territoriali agiscono in funzione della contrazione del livello delle attività riferibile al singolo soggetto e allo specifico territorio per la parte non spiegata dal Correttivo Congiunturale di Settore 7

8 Correttivi congiunturali settoriali e individuali CRISI ECONOMICA RIGIDITÀ DEI FATTORI PRODUTTIVI RIDUZIONE DEI COSTI VARIABILI INVARIABILITÀ DEI COSTI FISSI SOVRASTIMA DEI RICAVI TEORICI SULLA BASE DEI COSTI DI GESTIONE CORRETTIVO CONGIUNTURALE 8

9 Correttivi per la Crisi 2013 Studi di Settore dei professionisti con modello a prestazioni Correttivi congiunturali di settore: riduzione delle tariffe Correttivi congiunturali individuali: problema degli acconti 9

10 Correttivi professionisti modello a prestazioni Utilizzo dei modelli misti per stimare, tramite la componente random, l effetto della contrazione delle tariffe sui compensi dichiarati Correttivi congiunturali di settore OBIETTIVO Adattamento della funzione di regressione rispetto alla contrazione delle tariffe applicate MODALITÀ DI ACCESSO MODALITÀ APPLICATIVE Tutti i soggetti non congrui Introduzione di un fattore di correzione applicato al ricavo teorico per singolo studio di settore 10

11 Correttivi professionisti modello a prestazioni Correttivi congiunturali individuali Altre informazioni rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore: Percentuale dei compensi relativa agli incarichi iniziati e completati nell anno Percentuale dei compensi relativa ad altri incarichi RISULTATI ANALISI SUI DATI DEGLI STUDI DI SETTORE: MAGGIOR LIVELLO DI NON CONGRUITÀ AL CRESCERE DELLA PERCENTUALE DI INCARICHI CON SALDO/ACCONTO 11

12 Analisi dei comportamenti CONTRIBUENTI CHE HANNO UTILIZZATO IL CAMPO ANNOTAZIONI nel nel nel nel nel nel nel nel 2007 Classificazione delle Annotazioni 2012 in base a tecniche di Text Mining Principali cause: Non normalità economica: Incidenza dei costi residuali e dei costi di disponibilità dei beni strumentali; Rotazione del magazzino o durata delle scorte; Valore aggiunto per addetto; Periodo di non normale svolgimento dell attività Marginalità economica: Condizioni soggettive del titolare; Situazioni riferibili all impresa; Situazioni riferibili al mercato; Localizzazione d impresa. Altre cause Crisi economica 12

13 L impatto dei correttivi 2012 CONTRIBUENTI CHE HANNO UTILIZZATO IL CAMPO ANNOTAZIONI IN RELAZIONE ALLA CRISI ECONOMICA nel nel nel nel nel 2012 Di fronte alla crisi economica 2012 e a seguito dell introduzione dei correttivi, gli Studi di Settore hanno dimostrato di adattarsi alla nuova realtà. I soggetti con annotazioni riferite alla crisi economica sono

VALUTAZIONE DELL IMPATTO DELLA CRISI ECONOMICA SULLE PMI ITALIANE ED ADEGUAMENTO DEGLI STUDI DI SETTORE

VALUTAZIONE DELL IMPATTO DELLA CRISI ECONOMICA SULLE PMI ITALIANE ED ADEGUAMENTO DEGLI STUDI DI SETTORE VALUTAZIONE DELL IMPATTO DELLA CRISI ECONOMICA SULLE PMI ITALIANE ED ADEGUAMENTO DEGLI STUDI DI SETTORE 1 2 Analisi dell'andamento delle operazioni attive 2008 rispetto al 2007 206 Studi di Settore In

Dettagli

Materiale di supporto alla attività degli Osservatori Regionali. L utente è invitato a verificare l attualità della normativa e della prassi citata.

Materiale di supporto alla attività degli Osservatori Regionali. L utente è invitato a verificare l attualità della normativa e della prassi citata. Materiale di supporto alla attività degli Osservatori Regionali. L utente è invitato a verificare l attualità della normativa e della prassi citata. 1 Gli studi di settore evoluti per p.i. 2013 Le modifiche

Dettagli

Il nuovo Studio di Settore VG78U per le Agenzie di Viaggi ed i Tour Operator

Il nuovo Studio di Settore VG78U per le Agenzie di Viaggi ed i Tour Operator S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo Studio di Settore VG78U per le Agenzie di Viaggi ed i Tour Operator Pierluigi Fiorentino S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Le caratteristiche

Dettagli

Studi settore: disponibile elenco cause giustificative non congruità per dichiarazione e per attestazioni intermediari

Studi settore: disponibile elenco cause giustificative non congruità per dichiarazione e per attestazioni intermediari Settore Comunicazione Istituzionale Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA Studi settore: disponibile elenco cause giustificative non congruità per dichiarazione e per attestazioni intermediari Arriva il vademecum

Dettagli

Metodologia Correttivi Crisi 2014

Metodologia Correttivi Crisi 2014 Metodologia Correttivi Crisi 2014 1 La crisi economica e gli studi di settore CRISI ECONOMICA RIGIDITÀ DEI FATTORI PRODUTTIVI RIDUZIONE DEI MARGINI E DELLA REDDITIVITÀ RIDUZIONE DELL EFFICIENZA PRODUTTIVA

Dettagli

CIRCOLARE N. 28/E. Roma, 17 luglio 2015. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2014. Direzione Centrale Accertamento

CIRCOLARE N. 28/E. Roma, 17 luglio 2015. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2014. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 28/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 17 luglio 2015 Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2014. 2 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 1.1 CAUSE DI INAPPLICABILITÀ... 5 2. PRINCIPALI NOVITÀ...

Dettagli

FITA Unione Nazionale Imprese di Trasporto Sede Nazionale 00162 Roma Piazza M. Armellini 9/A Tel (06) 441881 E Mail : fita@cna.it

FITA Unione Nazionale Imprese di Trasporto Sede Nazionale 00162 Roma Piazza M. Armellini 9/A Tel (06) 441881 E Mail : fita@cna.it Prot. n. 124/MC Egr. Capo Ufficio Dr. Massimo VARRIALE AGENZIA DELLE ENTRATE Direzione Centrale Accertamento Settore Governo dell accertamento Ufficio Studi di settore e mail: dc.acc.studisettore@agenziaentrate.it

Dettagli

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO www.collegioperitiagrarisa.it - e-mail:collegio.salerno@pec.peritiagrari.it - collegio.salerno@peritiagrari.it Prot. 823

Dettagli

STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE (Sunto della C.M. n.31/2007)

STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE (Sunto della C.M. n.31/2007) STUDIO MINTO Associazione Professionale Commercialisti Revisori Contabili Consulenza del Lavoro Mirano (VE) Telefono 041/5701020 CIRCOLARE INFORMATIVA n. 16 Giugno 2007 STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI

Dettagli

I correttivi anticrisi si attivano in caso di non congruità

I correttivi anticrisi si attivano in caso di non congruità QUADRO T I correttivi anticrisi si attivano in caso di non congruità di Mario Cerofolini I correttivi crisi applicabili per il periodo d imposta 2012, che ricalcano sostanzialmente quelli previsti lo scorso

Dettagli

Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara

Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara dott. Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara STUDI DI SETTORE E SCELTE STRATEGICHE BASE DI PARTENZA??? STUDI DI SETTORE E SCELTE STRATEGICHE VERIFICHE

Dettagli

CIRCOLARE N. 29 /E Roma, 18 giugno 2009. OGGETTO: Studi di settore. Periodo d'imposta 2008.

CIRCOLARE N. 29 /E Roma, 18 giugno 2009. OGGETTO: Studi di settore. Periodo d'imposta 2008. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 29 /E Roma, 18 giugno 2009 OGGETTO: Studi di settore. Periodo d'imposta 2008. 1. Premessa... 3 2. Le novità normative degli studi di settore per il 2009...

Dettagli

Individuazione gruppi omogenei. Selezione del campione di regressione. Determinazione delle funzioni di ricavo

Individuazione gruppi omogenei. Selezione del campione di regressione. Determinazione delle funzioni di ricavo CONVEGNO FARMACIA E FISCO LO STUDIO DI SETTORE PER LE FARMACIE: - EVOLUZIONE E MODALITÀ APPLICATIVE - PRIME ANALISI STATISTICHE SU ANNO DI IMPOSTA 2009 - VALUTAZIONI DI TREND ECONOMICO DI SETTORE Milano,

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG52U

STUDIO DI SETTORE VG52U ALLEGATO 7 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG52U CONFEZIONAMENTO DI GENERI ALIMENTARI E NON CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce

Dettagli

ALLEGATO N. 1 SPECIFICA TECNICA TIPOLOGIE DI ANOMALIA INDIVIDUATE PER IL TRIENNIO 2011-2013

ALLEGATO N. 1 SPECIFICA TECNICA TIPOLOGIE DI ANOMALIA INDIVIDUATE PER IL TRIENNIO 2011-2013 ALLEGATO N. 1 SPECIFICA TECNICA TIPOLOGIE DI ANOMALIA INDIVIDUATE PER IL TRIENNIO 2011-2013 1 Nel caso in cui un contribuente rientri in più di una tipologia di anomalia è previsto che venga elaborata

Dettagli

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione ATTIVITÀ FINANZIARIE Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione Il settore dell intermediazione monetaria e finanziaria ha acquistato rilevanza nel corso degli ultimi vent anni:

Dettagli

DICHIARAZIONE PRECOMPILATA GESTIONE DEI MODELLI

DICHIARAZIONE PRECOMPILATA GESTIONE DEI MODELLI DICHIARAZIONE PRECOMPILATA GESTIONE DEI MODELLI Precompilata: D.Lgs. 175/14 - Circ.11/E del 23/3/15 FONTI INFORMAZIONI C.U. 2015 Provv. 15.1.2015 ANAGRAFE TRIBUTARIA ALTRE FONTI Provv. 16.12.2014 SOSTITUTO

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG40U

STUDIO DI SETTORE VG40U ALLEGATO 4 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG40U LOCAZIONE, VALORIZZAZIONE, COMPRAVENDITA DI BENI IMMOBILI 227 CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio

Dettagli

I vantaggi del nuovo sistema: qualità dell output e burden sulle imprese

I vantaggi del nuovo sistema: qualità dell output e burden sulle imprese Workshop Nuove informazioni statistiche per misurare la struttura e la performance delle imprese italiane I vantaggi del nuovo sistema: qualità dell output e burden sulle imprese Giampiero Siesto Viviana

Dettagli

UNICO 2013: LE PRINCIPALI ANOMALIE DA STUDI DI SETTORE. Il software GERICO 2013 effettua un controllo derivante dall'insieme di diversi indici :

UNICO 2013: LE PRINCIPALI ANOMALIE DA STUDI DI SETTORE. Il software GERICO 2013 effettua un controllo derivante dall'insieme di diversi indici : UNICO 2013: LE PRINCIPALI ANOMALIE DA STUDI DI SETTORE Il software GERICO 2013 effettua un controllo derivante dall'insieme di diversi indici : 1) congruità dei ricavi dichiarati; 2) INE ovvero indici

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TG79U ATTIVITÀ 71.10.0 NOLEGGIO DI AUTOVETTURE ATTIVITÀ 71.21.0 NOLEGGIO DI ALTRI MEZZI DI TRASPORTO

STUDIO DI SETTORE TG79U ATTIVITÀ 71.10.0 NOLEGGIO DI AUTOVETTURE ATTIVITÀ 71.21.0 NOLEGGIO DI ALTRI MEZZI DI TRASPORTO STUDIO DI SETTORE TG79U ATTIVITÀ 71.10.0 NOLEGGIO DI AUTOVETTURE ATTIVITÀ 71.21.0 NOLEGGIO DI ALTRI MEZZI DI TRASPORTO TERRESTRI ATTIVITÀ 71.22.0 NOLEGGIO DI MEZZI DI TRASPORTO MARITTIMI E FLUVIALI Aprile

Dettagli

GLI STUDI DI SETTORE APPLICABILI PER IL 2014

GLI STUDI DI SETTORE APPLICABILI PER IL 2014 INFORMATIVA N. 147 19 MAGGIO 2015 STUDI DI SETTORE GLI STUDI DI SETTORE APPLICABILI PER IL 2014 DD.MM. 29.12.2014 Istruzioni studi di settore (bozze) Comunicato stampa Agenzia Entrate 18.5.2015 La presente

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG39U

STUDIO DI SETTORE VG39U A L L E G AT O 8 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG39U A G E N Z I E D I M E D I A Z I O N E I M M O B I L I A R E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio

Dettagli

STUDIO DI SETTORE WG79U

STUDIO DI SETTORE WG79U ALLEGATO 16 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WG79U NOLEGGIO DI AUTOVETTURE E ALTRI MEZZI DI TRASPORTO TERRESTRE CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG87U

STUDIO DI SETTORE VG87U ALLEGATO 21 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG87U CONSULENZA FINANZIARIA, AMMINISTRATIVO-GESTIONALE E AGENZIE DI INFORMAZIONI COMMERCIALI CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE

Dettagli

STUDIO DI SETTORE WG34U

STUDIO DI SETTORE WG34U ALLEGATO 5 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WG34U SERVIZI DI ACCONCIATURA CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce ai contribuenti

Dettagli

e, p.c. Alla Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti COMUNICAZIONE DI SERVIZIO N. 30

e, p.c. Alla Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti COMUNICAZIONE DI SERVIZIO N. 30 Settore Governo dell accertamento Ufficio Studi di settore Roma, 8 giugno 2009 Alla Alla Alla Ai Direzioni Regionali Direzioni Provinciali Uffici locali Centri di Assistenza Multicanale e, p.c. Alla Direzione

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VM84U

STUDIO DI SETTORE VM84U A L L E G AT O 5 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VM84U C O M M E R C I O A L L I N G R O S S O D I M A C C H I N E U T E N S I L I CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG82U

STUDIO DI SETTORE VG82U ALLEGATO 18 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG82U SERVIZI PUBBLICITARI, RELAZIONI PUBBLICHE E COMUNICAZIONE 862 CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UM05U

STUDIO DI SETTORE UM05U ALLEGATO 15 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UM05U CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L evoluzione dello Studio di Settore ha il fine di cogliere i cambiamenti strutturali, le

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG82U

STUDIO DI SETTORE VG82U ALLEGATO 18 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG82U SERVIZI PUBBLICITARI, RELAZIONI PUBBLICHE E COMUNICAZIONE CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di

Dettagli

PUBBLICI ESERCIZI E STUDI DI SETTORE Evidenze e prospettive

PUBBLICI ESERCIZI E STUDI DI SETTORE Evidenze e prospettive S Studi di Settore PUBBLICI ESERCIZI E STUDI DI SETTORE Evidenze e prospettive L analisi dei risultati derivanti dall applicazione degli studi di settore offre molteplici spunti di riflessione in relazione

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE WD27U ATTIVITÀ 15.12.09 FABBRICAZIONE DI ALTRI ARTICOLI DA VIAGGIO, BORSE E SIMILI, PELLETTERIA E SELLERIA Maggio 2014 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG72B ATTIVITÀ 49.31.00 ATTIVITÀ 49.39.09 TRASPORTO TERRESTRE DI PASSEGGERI IN AREE URBANE E SUBURBANE

STUDIO DI SETTORE UG72B ATTIVITÀ 49.31.00 ATTIVITÀ 49.39.09 TRASPORTO TERRESTRE DI PASSEGGERI IN AREE URBANE E SUBURBANE STUDIO DI SETTORE UG72B ATTIVITÀ 49.31.00 TRASPORTO TERRESTRE DI PASSEGGERI IN AREE URBANE E SUBURBANE ATTIVITÀ 49.39.09 ALTRE ATTIVITÀ DI TRASPORTI TERRESTRI DI PASSEGGERI NCA Settembre 2008 PREMESSA

Dettagli

REVISIONE CONGIUNTURALE SPECIALE DEGLI STUDI DI SETTORE PER IL PERIODO DI IMPOSTA 2015

REVISIONE CONGIUNTURALE SPECIALE DEGLI STUDI DI SETTORE PER IL PERIODO DI IMPOSTA 2015 REVISIONE CONGIUNTURALE SPECIALE DEGLI STUDI DI SETTORE PER IL PERIODO DI IMPOSTA 2015 ROMA, 31 MARZO 2016 CORRETTIVI CONGIUNTURALI 2015 Definizione della metodologia dei correttivi congiunturali Settembre

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TG72A ATTIVITÀ 60.22.1 ATTIVITÀ 60.22.2 TRASPORTI CON VEICOLI DA PIAZZA

STUDIO DI SETTORE TG72A ATTIVITÀ 60.22.1 ATTIVITÀ 60.22.2 TRASPORTI CON VEICOLI DA PIAZZA STUDIO DI SETTORE TG72A ATTIVITÀ 60.22.1 TRASPORTI CON VEICOLI DA PIAZZA ATTIVITÀ 60.22.2 TRASPORTO MEDIANTE NOLEGGIO DI AUTOVETTURA DA RIMESSA CON CONDUCENTE Luglio 2004 PREMESSA L evoluzione dello Studio

Dettagli

Il nuovo indice trimestrale di fatturato della manutenzione e riparazione di autoveicoli

Il nuovo indice trimestrale di fatturato della manutenzione e riparazione di autoveicoli Il nuovo indice trimestrale di fatturato della manutenzione e riparazione di autoveicoli I trimestre 2001 IV trimestre 2004 27 aprile 2005 Ufficio della comunicazione tel. +39 06 4673.2244-2243 Centro

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE WG79U ATTIVITÀ 77.11.00 NOLEGGIO DI AUTOVETTURE ED AUTOVEICOLI LEGGERI ATTIVITÀ 77.12.00 NOLEGGIO DI AUTOCARRI E DI ALTRI VEICOLI PESANTI ATTIVITÀ 77.39.10 NOLEGGIO DI ALTRI MEZZI DI

Dettagli

NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WG72B

NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WG72B ALLEGATO 15 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WG72B ALTRI TRASPORTI TERRESTRI DI PASSEGGERI CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce

Dettagli

Reddito e risparmio delle famiglie e profitti delle società IV trimestre 2010

Reddito e risparmio delle famiglie e profitti delle società IV trimestre 2010 8 aprile 2011 Reddito e risparmio delle famiglie e profitti delle società IV trimestre 2010 Direzione centrale comunicazione ed editoria Tel. +39 06.4673.2243-2244 Centro di informazione statistica Tel.

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SG79U

STUDIO DI SETTORE SG79U ALLEGATO 5 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE SG79U NOTA TECNICA E METODOLOGICA CRITERI PER LA COSTRUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE Di seguito vengono esposti i criteri seguiti per la costruzione

Dettagli

ANDAMENTO DEI CONTRIBUENTI INCLUSI

ANDAMENTO DEI CONTRIBUENTI INCLUSI ANDAMENTO DEI CONTRIBUENTI INCLUSI Periodo d imposta Attività economiche interessate dagli studi Numero di contribuenti con ricavi/compensi non sup. a 5, 164 mln Numero di contribuenti con ricavi/compensi

Dettagli

STUDIO DI SETTORE WG72A

STUDIO DI SETTORE WG72A ALLEGATO 14 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WG72A TRASPORTO CON TAXI E NOLEGGIO DI AUTOVETTURE CON CONDUCENTE CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio

Dettagli

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione ALIMENTARE Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione L industria alimentare è piuttosto importante per l economia italiana; il valore aggiunto prodotto da questo settore rappresenta

Dettagli

49.32.10 - Trasporto con taxi 49.32.20 - Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente

49.32.10 - Trasporto con taxi 49.32.20 - Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente 0 Modello VG7A 49..0 - Trasporto con taxi 49..0 - Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente barrare la casella corrispondente al codice di attività prevalente (vedere istruzioni)

Dettagli

STUDIO DI SETTORE WG74U

STUDIO DI SETTORE WG74U A L L E G AT O 21 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WG74U A T T I V I T À F O T O G R A F I C H E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG34U

STUDIO DI SETTORE VG34U ALLEGATO 5 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG34U SERVIZI DI ACCONCIATURA CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce ai contribuenti

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione ENERGIA Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore dell energia; come misura dell attività si utilizza il valore aggiunto

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG53U

STUDIO DI SETTORE VG53U ALLEGATO 8 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG53U SERVIZI LINGUISTICI E ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI E FIERE CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TM41U ATTIVITÀ 51.84.0 ATTIVITÀ 51.85.0 COMMERCIO ALL INGROSSO DI ALTRE COMMERCIO ALL INGROSSO DI COMPUTER,

STUDIO DI SETTORE TM41U ATTIVITÀ 51.84.0 ATTIVITÀ 51.85.0 COMMERCIO ALL INGROSSO DI ALTRE COMMERCIO ALL INGROSSO DI COMPUTER, STUDIO DI SETTORE TM41U ATTIVITÀ 51.84.0 COMMERCIO ALL INGROSSO DI COMPUTER, APPARECCHIATURE INFORMATICHE, PERIFERICHE E DI SOFTWARE ATTIVITÀ 51.85.0 COMMERCIO ALL INGROSSO DI ALTRE MACCHINE E DI ATTREZZATURE

Dettagli

REDDITO E RISPARMIO DELLE FAMIGLIE E PROFITTI DELLE SOCIETÀ

REDDITO E RISPARMIO DELLE FAMIGLIE E PROFITTI DELLE SOCIETÀ 9 aprile 2013 IV trimestre 2012 REDDITO E RISPARMIO DELLE FAMIGLIE E PROFITTI DELLE SOCIETÀ Con la pubblicazione dei dati del quarto trimestre del 2012, l Istat diffonde le serie storiche coerenti con

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SG79U

STUDIO DI SETTORE SG79U STUDIO DI SETTORE SG79U ATTIVITÀ 71.10.0 NOLEGGIO AUTOVETTURE ATTIVITÀ 71.21.0 NOLEGGIO DI ALTRI MEZZI DI TRASPORTO ATTIVITÀ 71.22.0 NOLEGGIO DI MEZZI DI TRASPORTO MARITTIMI E FLUVIALI Aprile 2002 STUDIO

Dettagli

CIRCOLARE N. 23/E. Roma, 15 luglio 2013. OGGETTO: Studi di settore periodo di imposta 2012. Direzione Centrale Accertamento

CIRCOLARE N. 23/E. Roma, 15 luglio 2013. OGGETTO: Studi di settore periodo di imposta 2012. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 23/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 15 luglio 2013 OGGETTO: Studi di settore periodo di imposta 2012 Pagina 2 di 35 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 1.1 CAUSE DI INAPPLICABILITÀ... 6 2. PRINCIPALI

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG41U

STUDIO DI SETTORE VG41U A L L E G AT O 1 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG41U R I C E R C H E D I M E R C A T O E S O N D A G G I D I O P I N I O N E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG70U

STUDIO DI SETTORE VG70U ALLEGATO 14 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG70U SERVIZI DI PULIZIA CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce ai contribuenti un

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VG98U ATTIVITÀ 95.12.01 RIPARAZIONE E MANUTENZIONE DI TELEFONI FISSI, CORDLESS E CELLULARI ATTIVITÀ 95.29.02 RIPARAZIONE DI ARTICOLI SPORTIVI (ESCLUSE LE ARMI SPORTIVE) E ATTREZZATURE

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG79U

STUDIO DI SETTORE UG79U ALLEGATO 17 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG79U NOLEGGIO DI AUTOVETTURE, ALTRI MEZZI DI TRASPORTO TERRESTRE E MEZZI DI TRASPORTO MARITTIMI E FLUVIALI CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO

Dettagli

Roma, 28 giugno 2011. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2010. CIRCOLARE N. 30/E. Direzione Centrale Accertamento

Roma, 28 giugno 2011. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2010. CIRCOLARE N. 30/E. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 30/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 28 giugno 2011 Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2010. Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Accertamento Pagina 2 di 35 SOMMARIO 1.

Dettagli

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 238. Aggiornamento delle analisi della territorialità

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 238. Aggiornamento delle analisi della territorialità SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 238 16 luglio 2014 89/FS/om Studi di settore Periodo di imposta 2013 Circolare dell'agenzia delle Entrate del 4 luglio 2014, n. 20 Sintesi L Agenzia delle Entrate ha fornito

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG41U

STUDIO DI SETTORE UG41U A L L E G AT O 1 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG41U R I C E R C H E D I M E R C A T O E S O N D A G G I D I O P I N I O N E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TG91U

STUDIO DI SETTORE TG91U ALLEGATO 3 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE TG91U CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L evoluzione dello Studio di Settore ha il fine di cogliere i cambiamenti strutturali, le

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG78U

STUDIO DI SETTORE VG78U ALLEGATO 15 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG78U ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO E DEI TOUR OPERATOR CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio

Dettagli

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione CARTA, STAMPA ED EDITORIA Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione Il valore aggiunto prodotto dall industria cartaria e della stampa rappresenta l 1 per cento del Pil italiano.

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG72B

STUDIO DI SETTORE UG72B ALLEGATO 16 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG72B CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L evoluzione dello Studio di Settore ha il fine di cogliere i cambiamenti strutturali, le

Dettagli

NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WD09B

NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WD09B ALLEGATO 5 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WD09B LAVORAZIONE DEL LEGNO CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce ai contribuenti

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG91U

STUDIO DI SETTORE VG91U A L L E G AT O 3 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG91U A T T I V I T À A U S I L I A R I E D E I S E R V I Z I F I N A N Z I A R I E A S S I C U R A T I V I CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG89U

STUDIO DI SETTORE VG89U ALLEGATO 23 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG89U SERVIZI DI FOTOCOPIATURA, PREPARAZIONE DI DOCUMENTI E ALTRE ATTIVITÀ DI SUPPORTO CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG53U

STUDIO DI SETTORE UG53U ALLEGATO 9 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG53U ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI ED ATTIVITA DI TRADUZIONI ED INTERPRETARIATO CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'obiettivo dell'applicazione

Dettagli

Roma, 4 luglio 2014. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2013. CIRCOLARE N. 20/E. Direzione Centrale Accertamento

Roma, 4 luglio 2014. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2013. CIRCOLARE N. 20/E. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 20/E Direzione Centrale Accertamento Settore Governo dell accertamento Ufficio Studi di settore Roma, 4 luglio 2014 Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2013. Agenzia delle Entrate

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG79U ATTIVITÀ 77.11.00 NOLEGGIO DI AUTOVETTURE ED ATTIVITÀ 77.12.00 NOLEGGIO DI AUTOCARRI E DI ALTRI

STUDIO DI SETTORE UG79U ATTIVITÀ 77.11.00 NOLEGGIO DI AUTOVETTURE ED ATTIVITÀ 77.12.00 NOLEGGIO DI AUTOCARRI E DI ALTRI STUDIO DI SETTORE UG79U ATTIVITÀ 77.11.00 NOLEGGIO DI AUTOVETTURE ED AUTOVEICOLI LEGGERI ATTIVITÀ 77.12.00 NOLEGGIO DI AUTOCARRI E DI ALTRI VEICOLI PESANTI ATTIVITÀ 77.34.00 NOLEGGIO DI MEZZI DI TRASPORTO

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG93U

STUDIO DI SETTORE UG93U A L L E G AT O 5 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG93U A T T I V I T À D E G L I S T U D I D I D E S I G N CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di

Dettagli

I dati significativi del mercato assicurativo italiano

I dati significativi del mercato assicurativo italiano I dati significativi del mercato assicurativo italiano Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 Sergio Desantis Attuariato, Statistiche e Analisi Banche Dati Milano, 9 luglio

Dettagli

Studi di settore e difesa del contribuente. Indice. Parma, 23 maggio 2011

Studi di settore e difesa del contribuente. Indice. Parma, 23 maggio 2011 Studi di settore e difesa del contribuente Parma, 23 maggio 2011 Indice Nuovi adempimenti e divieti - a cura di Matteo Balzanelli 3 Aspetti operativi degli studi di settore - a cura di Giacomo Manzana

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UD13U ATTIVITÀ 17.30.0 FINISSAGGIO DEI TESSILI

STUDIO DI SETTORE UD13U ATTIVITÀ 17.30.0 FINISSAGGIO DEI TESSILI STUDIO DI SETTORE UD13U ATTIVITÀ 17.30.0 FINISSAGGIO DEI TESSILI Settembre 2007 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore TD13U Finissaggio dei tessili, è stata condotta analizzando i modelli per la

Dettagli

EVOLUZIONE STUDIO DI SETTORE TG79U

EVOLUZIONE STUDIO DI SETTORE TG79U ALLEGATO 16 NOTA TECNICA E METODOLOGICA EVOLUZIONE STUDIO DI SETTORE TG79U NOTA TECNICA E METODOLOGICA CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L evoluzione dello Studio di Settore ha il fine di

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VD44U

STUDIO DI SETTORE VD44U A L L E G AT O 6 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VD44U FA B B R I C A Z I O N E D I A C C E S S O R I P E R A U T OV E I C O L I, M O T OV E I C O L I E B I C I C L E T T E CRITERI PER L

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UM80U

STUDIO DI SETTORE UM80U A L L E G AT O 2 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UM80U C O M M E R C I O A L D E T T A G L I O D I C A R B U R A N T E P E R A U T O T R A Z I O N E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UM09A

STUDIO DI SETTORE UM09A ALLEGATO 6 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UM09A CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L evoluzione dello Studio di Settore ha il fine di cogliere i cambiamenti strutturali, le

Dettagli

NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WM25A

NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WM25A ALLEGATO 23 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WM25A COMMERCIO ALL'INGROSSO DI GIOCHI E G IOCATTOLI CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TG40U ATTIVITÀ 70.20.0 VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE IMMOBILIARE COMPRAVENDITA DI BENI IMMOBILI LOCAZIONE DI BENI IMMOBILI

STUDIO DI SETTORE TG40U ATTIVITÀ 70.20.0 VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE IMMOBILIARE COMPRAVENDITA DI BENI IMMOBILI LOCAZIONE DI BENI IMMOBILI STUDIO DI SETTORE TG40U ATTIVITÀ 70.11.0 VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE IMMOBILIARE ATTIVITÀ 70.12.0 COMPRAVENDITA DI BENI IMMOBILI ATTIVITÀ 70.20.0 LOCAZIONE DI BENI IMMOBILI Settembre 2006 PREMESSA L evoluzione

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG81U

STUDIO DI SETTORE VG81U A L L E G AT O 54 NOTA INTEGRATIVA (NUOVI INDICATORI DI COERENZA ECONOMICA) STUDIO DI SETTORE VG81U ANALISI DELLA COERENZA Per lo studio di settore VG81U sono previsti ulteriori specifici indicatori di

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG55U

STUDIO DI SETTORE VG55U ALLEGATO 10 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG55U SERVIZI DI POMPE FUNEBRI E ATTIVITÀ CONNESSE CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG37U

STUDIO DI SETTORE VG37U ALLEGATO 7 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG37U BAR, GELATERIE E PASTICCERIE CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L applicazione dello studio di settore attribuisce ai contribuenti

Dettagli

STUDIO DI SETTORE WG39U

STUDIO DI SETTORE WG39U A L L E G AT O 9 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WG39U A G E N Z I E D I M E D I A Z I O N E I M M O B I L I A R E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG51U

STUDIO DI SETTORE UG51U ALLEGATO 9 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG51U CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L evoluzione dello Studio di Settore ha il fine di cogliere i cambiamenti strutturali, le

Dettagli

STUDIO DI SETTORE WD27U

STUDIO DI SETTORE WD27U ALLEGATO 12 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WD27U FABBRICAZIONE DI ARTICOLI DA VIAGGIO, BORSE, MAROCCHINERIA E SELLERIA CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG44U

STUDIO DI SETTORE VG44U A L L E G AT O 9 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG44U E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I, A F F I T T A C A M E R E E C A S E P E R VA C A N Z E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG36U

STUDIO DI SETTORE VG36U ALLEGATO 6 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG36U SERVIZI DI RISTORAZIONE COMMERCIALE CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L applicazione dello studio di settore attribuisce ai

Dettagli

CIRCOLARE N. 34/E. Roma, 18 giugno 2010. OGGETTO: Studi di settore. Periodo d imposta 2009. Direzione Centrale Accertamento

CIRCOLARE N. 34/E. Roma, 18 giugno 2010. OGGETTO: Studi di settore. Periodo d imposta 2009. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 34/E Roma, 18 giugno 2010 Direzione Centrale Accertamento OGGETTO: Studi di settore. Periodo d imposta 2009 INDICE 1. Premessa...3 2. Le novità degli studi di settore per il periodo d imposta

Dettagli

MODELLO UNICO 2001. a intermediari autorizzati (professionisti, associazioni di categoria, CAF, altri soggetti abilitati);

MODELLO UNICO 2001. a intermediari autorizzati (professionisti, associazioni di categoria, CAF, altri soggetti abilitati); MODELLO UNICO 2001 Sono obbligati a presentare la dichiarazione in forma unificata UNICO 2001 i contribuenti tenuti alla presentazione di almeno due delle seguenti dichiarazioni: Redditi; IVA; IRAP. A

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG93U

STUDIO DI SETTORE VG93U A L L E G AT O 5 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG93U A T T I V I T À D E G L I S T U D I D I D E S I G N CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di

Dettagli

NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WD35U

NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WD35U ALLEGATO 16 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WD35U EDITORIA, PRESTAMPA, STAMPA E LEGATORIA CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce

Dettagli

DOCUMENTAZIONE PER LA COMMISSIONE DEGLI ESPERTI PER LA VALIDAZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE

DOCUMENTAZIONE PER LA COMMISSIONE DEGLI ESPERTI PER LA VALIDAZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE DOCUMENTAZIONE PER LA COMMISSIONE DEGLI ESPERTI PER LA VALIDAZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE ATTIVITÀ DEI TRASPORTI Roma, 11 dicembre 2008 Verbali delle riunioni svoltesi con le Associazioni di categoria

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VD12U

STUDIO DI SETTORE VD12U A L L E G AT O 17 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VD12U P R O D U Z I O N E E C O M M E R C I O A L D E T T A G L I O D I P R O D O T T I D I PA N E T T E R I A CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VM10U

STUDIO DI SETTORE VM10U ALLEGATO 8 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VM10U COMMERCIO DI PARTI E ACCESSORI DI AUTOVEICOLI E MOTOVEICOLI CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VD34U

STUDIO DI SETTORE VD34U A L L E G AT O 21 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VD34U FA B B R I C A Z I O N E E R I PA R A Z I O N E D I P R O T E S I D E N T A R I E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG94U

STUDIO DI SETTORE UG94U A L L E G AT O 6 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG94U P R O D U Z I O N I E D I S T R I B U Z I O N I C I N E M A T O G R A F I C H E E D I V I D E O, A T T I V I T À R A D I O T E L E V

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG82U

STUDIO DI SETTORE UG82U ALLEGATO 19 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG82U STUDI DI PROMOZIONE PUBBLICITARIA E PUBBLICHE RELAZIONI CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'obiettivo dell'applicazione dello

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UM39U

STUDIO DI SETTORE UM39U ALLEGATO 14 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UM39U COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COMBUSTIBILE PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'obiettivo

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VG39U ATTIVITÀ 68.31.00 ATTIVITÀ DI MEDIAZIONE IMMOBILIARE Aprile 2010 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore UG39U Agenzie di mediazione immobiliare -

Dettagli