ffiffiffi LIBRETTO USO E MANUTENZIONE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ffiffiffi LIBRETTO USO E MANUTENZIONE"

Transcript

1 ffiffiffi LBRETTO USO E MANUTENZONE

2 Benvenuti tr i piloti " FANTGMOTOR " Desiderimo esprimerle il nostro compicimento per l scelt d Lei effettut e ringrzirl per l preferenz che h voluto ccordrci. Lei pcissiede un veicolo nuovo, collu,dto, elegnte, robusto che le drà molte soddisfzioni. Per mntenerlo sempre in perfett efficienz le consiglimo di seguire ttentmente le istruzioni contenute in questo libretto. AVVERTENZA Fer conservre'il Suo " FANTC' in perfetto stto di efficienz e perché non decdno le condizioni di grnzi previste dl contrtto di vendii Le rccomndimo di rivolgersi, per e riprzioni, esclusivmente i Concessionri e Rivenditori Fntic Motor. prticolri che l FANTC MOTOR fornisce come ricmbi sono dello stesso mterile, hnno subito il medesimo ciclo di lvorzione gli identici controlli dei pezzi che costituiscono il Suo FANTC; grnzie queste di un mggiolcurt e di un funzionmentottimle del Suo veicolo. Le rccomndimo esigere sempre ricmbi originli FANTC MOTOR. Nell'intento di dre un prodotto sempre miglio,re, ci riservimo d'i pportre vrizioni di crttere tecnico, estetico e di colore nche senz prevviso,

3 NDCE Vist dest e sinistr TRAL pg. 4-5 Crtteristiche tecniche motore-telio Numero telio - Numero motore 10 i Norme per 'uso Norme per l mnutenzione l^ ^^^. c ^ ^^^ ud vdv rj d vd!r. 36 nconvenienti e rimedi reltivi pg lmpinto eiettrico 41 '1 ) Pedle f reno posterrore 2J Kick strter 3l Cvlletto 4) Contchilometri Flg 1 67 Vist destr s) Tubetto sftto serbtoio 6l Pistr prmotore 7) Vite livello olio cmbio 8l Registro freno post.

4 1l Pedle cmbic 2l Levett freno ;iri 3J Gr,ricjcten 4l Crburtore Fig.2-Vistsirristr ntczzc 5) ppo crico olio forcell 6J Fubinetto benzin 7J Viie scrico olio forcell 8.1 Tendicten MOTORE CARATTERSTCHE TECNCHE MOTORE CLNDRO TESTA CLNDRATA ALESAGGO COHSA 2 tempi in leg legger cnn cromt in leg legger 49,74 cc. 41 mm 37,7 mm RAPPORTO D COMPRESSONE POTENZA MAX ACCENSONE codice el ettron ic 6V,1BW ANTCPO ACCENSONE mm 1,12 corrispondenti 18" ALMENTAZONE LUBRFCAZONEmiscel olio-benzin normle l 2o/o di FAT MOTO 2T oppure CASTROL SUPER TT CANDELA CHAPON L 78

5 CARBURATORE Getto mx. FRZONE TRASMSSONE DEt_L'ORTO SHA dischi multipli in bgno d'olio primri d ingrnggi Z: 14,/76 rpporto 1 :5,42 secondri cten 1,12x3/16" Z:12/51 rpporto 1 :4,25 CAMBO AVVAMENÏO TRAL 6 rpporti 4ô _ :3,66 :2,50 : 1,80.11? :0,95 :0,68 l cmbio kick strter, sull destr 7 - o/"2!trt Z : : z : 18/24 z = z : totli :19,83 :13,55 : 9,75 :7,20 : 5,14 : 3,68 TELAO CABATTËRSTCHE TECNCHE TELAO ' doppi cull chius in cciio specile d lt rdsistenz SOSPENSONE ANTERORE forcell teleidrulic Fntic perno vnzto, contenuto olio gr. 170 (per gmbl di F NA DEXRON ATF SOSPENSONE POSTERORE CERCH PNEUMATC mmortizztori idrulici regolbili su 5 posizioni.. nt. WMO/1,40x21", post. WM1/1,6 x 18,' in lluminio, freni tmburo incorporti côn dimetro di frentur nt. O 118 mm., post. 124 mm.. TRAL " nt x 21", post x 18". pressioni rccomndte: su strd nt. 0,8 Kg,/cm,, post. 1 Kg/cm" _ Fuori strd nt. Kg/cm,, post. 0,5 Kg,/cm, MPANTO ELETTRiCO nt.. con luce di posizione e nbbglinte, post. con luce di posizione. Awistore custico, devitore luci e interruttore stop, pplicti l mnubrio LAMPADE nt. bulbo 6V 15W e siluro 6V 15W post. bulbo 6V 4W

6 DMENSON Psso Lunghezz mx Lrghezz mx Altezz mx. Allezz minim Peso SERBATOO AUTONON/A CONSUMO CUNA) VELOCTA, MAX 1280 mm. '1930 mm. 810 mm mm. 320 mm. 67,5 Kg. in resin termoplstic, cpcità lt 4,7 compres riserv 280 Km. t. 2 per 100 Kmi codice 10 Fig.3_Numerotelio Fig. 4 - punzontur numero di omologzione ll numero di identificzione del veicolo zonto sull pistr di rinforzo?.pun- Punzonto sull prte superiore posteriore sinisirà del rro tedel sotto motore, il serbtoio sotto il ôurorruùià. v'v rvul

7 NOHMË PER!-'USO RODAGGO Prim di vvire mcchin controllre che: - nel serbtoio vi si miscel - 'olio nell sctol del cmbio si l giusto livello - il rubinetto benzin si perto - che il cmbio si in posizione di folle - 'efficienz e l regolzione dei comndi - l pressione dei pneumtici - 'impinto elettrico Fig.5-Devitoreluci 1) Pulsnte di mss - 2l Spento - 3l Luce posizione - 4) Luce nbbglinte - 5) Commuttore luci - 6J Clxon Fig. 6 - Fubinetto benzin AJ Aperto - CJ Chiuso - R) Riserv Durnte i primi 500 Km, non sfruttre l mssim potenz del motore, utilizzndo non più di 1/2 cors di pertur del comndo gs. Usre - si in rodggio che dopo, miscel l 2o/o di olio. t Dopo i primi 1000 Km. circ, sostituire 'olio del cmbio Kg 0,920 di MOTOR OL SAE 20 Controllre che non si sino llentte le viti ed i l^!i ^L^ {i-^-^^ l^ ^-i^^i^^li ^^-*i -l^ll^ *^^^l-' oot cne TSSno le pflnurpil prrr curr rililuuillna, ln prticolre quelle che fissnc) il motore sul telio ed ii mnubrio, iddi che fissno l tdst e gli mmor- izzlori Verificre nche che le fscette fissggio dei mnicotti crburtore-cilindro e crburtore-spirzione sino bloccte. 't 1 AVVAMENTO Fig. 7 - Cmbio - mettere il cmbio in posizione di folle (Fig. 7) - prire il rubinetto dell benzin - se il motore è freddo bbssre l lev dello strter sul crburtore (Fig. B) - tenendo l mnopol del gs l minimo gire energicmente sul pedle d'vviinento - tirre fondo lev dell frizione e innestre 1 mrci (pedle verso il bsso Fig. ZJ - scire grdtmente lev dell frizione ruorndo contempornemente l mnopol del gs. N MARGA Per cmbire mrci, chiudere il gs, tirre fondo lev dell frizione e innestre â successiv mrci. Lscire dolcemente l lev dell frizione ruotnoo contempornemente l lev del gs. 12 Fig. B - Strter

8 NORME PER LA MANUTENZONE l durt del veicolo, dipendono ln buon prte dll cur post nell m- L perfett efficienz e nutenzione. Prim perô di procedere ll mnutenzion e ll registrzion.e delle vrie prti,. occorre effetprti mecc- ture un pulizi generle del motociclo servendosi di petrolio e pennello.per le niche, rnenire per le prti vernicite usre cqu e sciugre con pelle cii dino. Sostituzione olio cmbio Dopo verlo sostituito 1000 Km., 'operzione dovrà essere ripetut ogni 5000 Km. circ. Le sostituzioni dovrnno essere ftte sempre motore cldo. Per l'operzione procedere nel seguente modo: - fermre il motore e ppoggire mcchin dl cvlletto - togliere il tppo di crico dell'olio posto sull prte superiore destr del motore tfig. 9) - smontre pistr prmotore fisst l telio, sotto il motore, quindl svitre l rlite scrico olio (Fig 101. Fig. 9 - Tppo crico olio motore J - lscire scolre 'rrlio inclinndo eggermente mcchin, per circ 3 minuti - rirnontre l vite controllndo che gurni_ zione norr si dêteriort, e bloccre Ëene - svitre di 2 o 3 giri l vite livello olio (Fiq 11J e versre dl tppo di crico tfiq. 9") Ks. 0,920 di MOTOR OtL SAE 20. Fig 1û - Vite scricoolio post sotto il Per spere 'estt quntità; se non disoone_ te di un contenitore grduto, verste 'olio fino qundo lo vedréte uscire dl foro Oài l vite livello. Alor stringere bene l vite, senz bloccre energicmente, e chiudere ii rppo. Rimontre l pistr prmotore bloccndo l vite di fissggio. 14 Vite livello olio situt sul coperchio lterle destro del morore

9 CANDELA Fig Gndel.,,]],.- Per t buon res del motore l cndel è un orgno molto importnte, sull qule bisogn vere un ccurto controllo. L cndel stndrd è l CHAMPON L 78. Prim di svitre cndel è indispensbile pulire l test con getti d'ri compress l fine di evitre che grnelli di sbbi o fngo depositti sopr di ess, vdno cdere dentro il cilindro. - Sbloccre l cndel (sempre motore freddo) usndo 'pposit chive (Fig. 13) e svitrl mno fino ll complet fuoriuscit. - Pulirl medinte uno spzzolino metllico e control' lre distnz tr gli elettrodi, che deve essere di 0,5 + p,6 mm. L'operzione v eseguit ogni 3000 Km. circ,; ogni 6000 Km. sostituirl. - Rimontre quindi l cndel vvitndol mno u- sndo chive per il bloccggio. Fig 13 Smontggio cndel Begolzione lev frizione L lev comndo frizione è situt nell prte sinistr del mnubrio. L'operzione si rende necessri qundo l cors del_ ev è eccessiv. L regolzione deve essere ftt nel seguente modo: - Togliere copertin di protezione. Fig Lev frizione Ghier di bloccggio - 2l Registro - Sblocc^re l ghier 1 e vvitre o svitre il rego_ trllo 2. Girndo il regclfilo nel senso A indicto in Fig. 14, si umenterà il gioco dell lev. Al contrrio, nel senso B indicto in Fig.14, si diminuirà il gioco dell ev. Fig 15 - Regolfilo frizione motore 1l Controcido - 2) - Regolfilo

10 - Dopo ver stbilito il normle gioco corrispondente mm di spostmento dell lev, bloccre l ghier '1 e rimontre l copertin di protezione. N,el cso quest operzione non fosse sufficiente d ottenere lo scopo gire sul regolfilo oo sto sull prte superiore motore, sotto il crburtore. Se dopo le 2 operzioni non si è riusciti d ottenere il gioco prescritto, controllre le condizioni dei dischi frizione. Per quest operzione consiglimo di rivolgersi i nostri concessionri. 17 1B Fig Gomndo gs ' ) Cppuccio di protezione - 2) Ghier - 3) Regrstro Gomndo gs ll comndo gs si trov sull prte destr del mnubrio. Con l rotzione dell mnopol si ottiene '. pertur dell vlvol gs sul crburtore. ritorno è utomtico. l comndo gs deve essere sempre pronto, nel senso che non deve vere nessun gioco inizile di rotzione. - Per questo, sollevre il cppuccio di prote_ zione 1e ruotre il regolfiio 3 fino d eli_ minre il minimo gioco- Se non dovesse essere sufficiente con il regolfilo 3, gire sul regolfilo situto sul crb-urtore. Fig Vite scrico olio su forcell SOST1UZONE OLO FORCELTA E' consiglibile effetture 'operzione contempornemente sulle due gmbe dell forcell, procedendo nel seguente modo; - Appoggire l mcchin sul cvlletto. - Svitre le due viti scrico olio (vedi Fig. 1T) sui foderi premendo con forz su[ mnubrio. - Fre scomere l forcell fino l completo svuolmento. Prim di rivvitre le viti, controilre che le gurnizioni non sino deteriorte o r:otte, nel qul cso sostituirle con delle nuove, quindi rivvitre le viti e bloccrle.

11 Per il crico procedere nel seguenté modo: - Svitre le quttro viti che fissno i morsetti del mnubrio (Fig. l8) e stccrli. - Svitre i tppi di crico olio (vedi Fig. 1B) e versre gr. 170 per ogni gmb di olio FNA DEX- RON ATF. - Controllre lo stto delle due gurnizioni sui tppi, rivvitrli e bloccrli. L'operzione v eseguit ogni 8000 Km. Ogni 4000 Km. controllre il livello, eventulmente fre ggiunt. Fig. 1B - Tppi crico olio forcell Viti fiss. morsetti mnubrio Tppi crico olio t HEGOLAZONE LEVA FRENO ANTEBORE Ê E o l o Prim di pssre ll regolzioneè necessrio smonceppi freno e con- tre il disco portceppi, pulire i trollre 'usur dei ferodi. L regolzione deve essere ftt nel geguente modo: Fig Lev freno nteriore Flg Registro lev freno nt. 1) Copertin di protezione - Togliere l copertin di protezione 1 (FiS. 20). - Sbloccre l ghier 2 e vvitre o svitre il regolfilo 3. Girndo il regolfilo nel senso A indicto in Fig. 20, si umentêrà il gioco dell lev. Al contrrio, nel senso B indicto in Fig. 20, si diminuirà il gioco dell lev. Fig Mozzo nteriore ' ) Regolf ilo - Dopo ver stbilito il normle gioco, corrispondente 20 -: 30 mm. (vedi Fig. 19) bloccre l ghier 2 e rimontre l copertin di protezione. Nel cso non fosse sufficiente, gire sul regolfilo posto sul mozzo nteriore (Fig. 21J. F f

12 ÊEGOLAZONE PEDA-E FRENO POSTERORE t Come per il freno nteriore, prim di pssre l- regolzione è necessrio smontre il disco portceppi, pulire i ceppi freno, e controllre l usur dei ferodi. Rimontre il tutto mntenendo l giust tensione dell cten (vedi Fig. 26), e pssre ll regolzi one. Fig 22 Pedle freno - Avvitre o svitre il registro (Fig. 23) posto sull'stin di comndo, fino lscire un cors vuoto ll'estremità del pedle di circ 10 -:20 mm. [Fig. 22). - Ruotndo il registro nell direzione A, indict in Fig.23, si diminuirà il gioco del pe- Ule, l contrrio, nell direzione B si umenterà il gioco. L'operzione è d ripetere ogni qulvolt si not un cors eccessiv del oedle! { Fig 23 Regolfilo su mozzo l Fig 24 - Tendicten s.rc CATENA L giust regolzione e un'ccurt ubrificzione permettono di evitre spicevoli inconvenienti e prolungno l vit dell cten stess. E' necessrio perciô mntenere un costnte lubrif iczione. L cten viene mntenut in tensione medin' te il guidcten che d un moll è spinto verso 'lto (Fig 261. Abbssto il pttino guidcten nel modo indictu in figur 26, premendo verso 'lto con un dito controllre che il gioco dell cten non superi i mm. 22 Fig Giunto cten \ ---

13 Per o smontggio procedere come segue: - Svitre i ddi perno ruot e llentre i due tendicten (Fig. 24). Ï } - Medinte..un pinz rimuovere il giunto c_ ten e sfilrl (Fig. 25). - Con un pennello e del petrolio pulire c_ ten d eventule fngo, quindi immerqerl in un bgno d'olio pei un'or circ, qriàto per permettere ll'olio di penetrre ttr_ verso rulli fvedi Fig. ZT). Fig 26 Pttino guidcten Olio - Agire uniformemente sui tendicten mnte_ nendo ruot posteriore centrt nel telio, qurndt Ttssre i ddi perno ruot. T $ Fig 27 - Lubrificzione cten (J Fig. 2B - Regolzione mmortizztore 1) Chive regolzione mmortizztore 24 Fig Ammortizztore 1) Gomm di protezione 2) Ghier 3) Silentblock AMMORTZZATOR Sono montâti degli mmortizztori idrulici regolbili su 5 posizioni. Per l regolzione gire, medinte 'pposit chive in dotzione (Fig. 28), sull'nello di registro ruotndolo fino ll regolzione desidert. Si rccomnd l'identic regolzione dei due mmortizztori. SMONTAGGO AMMORTZZATORE - Appoggire mecchin l cvlletto. - Svitre l vite di fissggio superiore. - Svitre l vite di fissggio inferiore sul forcellone, quindi togliere l'mmortizztore. Per smontre moll bisogn ppoggire 'mmortizztore su un pino preferibilmente in legno, togliere l gomm di protezione 1 e usndo due ccciviti comprimere l moll per estrrre l ghier superiore 2 quindi sfilre l moll. Per il rimontggio seguire il proeedimento inverso controllndo che i silentblock 3 non presentino rotture. Seguire lo stesso procedimento nche per gli mmortizztori gs.

14 . Fig 29 C$sett spirzione 1J Ddo d lette Fig 30 - Filtro FLTHO ARA f iltro è sisiemto sotto il coperchio sull fin_ ct destr. Un delle cuse dello scrso rendimento del mo, tore è senz'ltro dovut lle condizioni del filiro. Per questo è utile effettur.e ogni 2000 Km. o oiu frequentemenle. se usto in.jne p;l;";;;r, ;;; ccurt pulizi. Per 'operzione procedere nel modo seguente; - Svitre le tre viti e stccre il coperchio. - Svitre il ddo d lette (Fig. 29J ed estrrre il coperchietto, Ogni 6000 Km. consiglimo di sostituirlo. 25 SLENZATORE Fig 31 - Espnsione ttcco cilindro 1) Molle ncorggio espnsione Un'ltr delle cuse dello scrso rendimento del motore sono senz'ltro idepositi nell cmer espns tone. Per questo è consiglibile ogni Km., dt l bss percentule d'olio, controllre che non ci sino incrbstzioni. n questo cso disincrostre rschin' do le superfici interne dell cmer espnsione e del silenzitore o usndo un fimm. Per 'operzione stccre le due molle Fig.30] t' tcco cilindro e svitre le due viti di fissggio, un sotto il serbtoio, 'ltr sotto il coperchio sinistro spirzione. Estrrre l cmer espnsione e procedere ll disincrostzione Stccre il silenzitore svitndo vite 1 (Fig. 31) e fre stess operzione. Prim di rimontre 'espnsione consiglimo di sostituire l gurnizione imbocco cilindro e quell sul terminle silenzitore. Controllre nche il silentblock sistemto sotto l vite 1, 26 Fig Silenzitote 1) Vite f issggio silenzitore

15 VOLANO E' montto un volno d ccensione elettronic, permnutenzione. tnto non necessit di Snrontggio - Svitre l vite sul SESSO. pedle del cmbio e sfilrê lo - Svitre le tre viti che fissno rl coperchio lto vo_ lno e smontrlo. - Bloccre 'induttore del volno con lo specile ttrezzo " chive di fermo volno > e con un chive d '15 mm. svitre il ddo di bloccggio. Usndo poi 'pposito estrttore togliere 'incjuù6re. - Prim di rimuovere o sttore tre UN SEGNO Dl BFERVENTO SA SUL SEMCAR-EB CHE SULLO STATORE, questo per essere sicuri di rimontrto nell stess posizione. A ques.lo punto svitre le tre viti dr fissggio e ro_ gliere lo sttore. Fig Volno elettronico O) Punto Morto Superiore - PMS AJ Anticipo ccensione 1l Frecci di rif erimento 2) Cpttore 3) B if erimento crter 27 CONTFOLLO FASE ACEËNSONE - Ruotre 'induttore in senso orrio in modo che qundo il punto A sul volno coincide l punto 3 sul crter, nche frecci 1 sul volno cpiti in mezzo lle 2 righe sul cpttore. L verific finle dell " fse ", v esequit con prte ruotnte del volno, blocct con ll suo ddo Fig 33 - Sttore 1l Segno di riferimento 2J Viti fissggio sttorc zô

16 q)?_j CARBUFATORE Ogni 5000 Km. si consigli un pulizi generle del crburtore per questo: 1) 2) Fig Crburtore SHA 14/12 Vite regolzione minimo Regolfilo trsmissione qs Levett strter - Smontre l vschett, togliere il glleqqnte ed eliminre eventuji depositi dell mlsceil - Svitre il getto mssimo e soffirlo con ri com_ press. - Smontre il filtro benzin sul crburtore e con un pçnnello pulirlo d eventuli impurità. Begolzione de minimo L regolzione v effettut sempre motore cldo procedendo nel modo seguente: 1) 2) 3l Fig 35 - Gruppo crburtore Mnicotto collegmento crburtore. fi tro Pipett rccordo crburtore-cilindro Fscette di fissggio - Lscindo girre il motore, con, mnopol del gs chius, witre o svitre vite 1 fino o ve_ re un nllmero di giri sufficientemente bsso e co_ stnte. 29 CABBURATORE SHA 14l12 1) Vlvol gs 2) Getto mssimo 3J Vite regolzione minimo 4) Gllegginte R U fly ë r;) træ\ O

17 SMONTAGGO RUOTA ANTËRORE - Appoggire l mcchrn sopr un gno. supporto n in modo d'vere l ruot nteriore 'éollevt ed terr. 1) A] Fig.36 - Mozzo nteriore Vite fissggio forcell Posizionmento disco portceppi - Allentre le due viti brugol (Fig. sui foderi forcell Bo) e con un ccciviiè,rituru'iïïlrno t sul r.uo_ lto destro, quindi sfilre là- ruoiu]" FiS. -.3T. Disco portceppi 1) Molle 2) Ferodi 3) Cmm J Per il rimontggio seguire il procedimento inverso Ïcendo ttenzione i seguenti punti: - Rimontre il disco portceppi tenendo p-resente del posizionmento come indicto in Fig' 36' - Rimontre il rinvio ricordndosi di inserire 'pposito fermo nell sede sul mozzo' - Dopo ver vvitto il perno ruot bloccre le due viti sulle gmbe forcell. - lnfine controllre l regolzione del freno nt co' me indicto in Fig. 19' Fig. 38 Binvio Fig Mozzo 1 J Controddo 2) Regolfilo Jê

18 SMONTAGGO FUOTA POSTEHOBE E' montt un ruot con cerchio in lluminio - e freni tmburo frentur centrle A p.i ;;: Per o smontggio proceder. n"l,"gjunië"roo, - Svitre i ddi perno ruot. - Allentre i due tendicten. - Svitre il ddo di registro freno, sull prte destr del mozzo. 1) 2) ^Fig 19 - Mozzo ruor posteriore uoo or regolzione freno uoo perno ruot Tend icten 1- Smontre l cten come indicto pg. 22, quindi sfilre l ruot. - Togliere il disco portceppi, controllre,usur ferodi dei e se necebsitno ài sostituziàù'për"o"re come per l ruot nteriore..prim di rimontre ceppi i è opportund verificre ià ôàrrgrsst. si in- "hu fly:^1: ]1 rrl,ot poste-riore smontt è consigti_ Dtre, se non veste già, ftto, smontre il forcèllo_ ne e ingrssre il pe_1g. L'operzione è comunque necessri ogni Km, Fig. 41 _ Coron tj vttt ltssggio coron Qâ 12 \t.{ 1l Bust Port ttrezzi 2) Chive regolzione mmortizztori Chive esgonle mm. 5-6 JJ ATTREZZ N DOTAZONE 4l Cccivite si Chive per cndel

19 COPPE D SERRAGGO DESCRZONE o.tà A mtn GOPPA Kslm Ddo fiss. pignone Z-12 Ddo fiss. volno Ddi fiss. test motore MOTORE Viti fiss. superiore motore Viti fiss. inferiore motore Viti fiss. coperchi lto volno e frizione 1 4 z o 5.5 -:6.0 4.U - Z.J ' TELAO Viti mmortizztori Ddo perno ruot nt. Ddo perno ruot post. Ddo perno forcellone Viti morsetti mnubrio Viti fiss. gmbe forcell su perno ruot Ddo serie sterzo Viti fiss. coron Viti bloccggio gmbe forcell l4 {F to o 24 D i QR Tbellà rissuntiv drell lubrificzione e delle operzioni periodiche Controllo e regolzione freni Controllo e regolzione frizione Controllo e regolzione crburtore Pulizi e regolzione cndel Sostituzione olio cmbio Controllo nticipo ccensione Controllo pressione pneumtici Flegolzione cten Controllo filtro Consumo e pulizi disco portceppi Sostituzione olio forcell Sostituzione filtro Lubrificzione forcellone Lubrificzione cmme disco portceppi o o o o o o o Q1

20 NCONVENENT Ë FMED RELATV Qundo..il veicolo present irregolrità di funzionmento, occorre eseguire i seguenti controlli e prowedimeqti come lto indicto. N CASO CHE' PUR AVEN,DO ATTUATO PROWEDME-NÏ NDCAT, L'NCONVENENTE conslgllamo ll CLENTE PERSSTA, Dl RlvotrcEHsl ALLE oncànzitiôni QUAL DSPoNGoNo bi vendrra DFlL'ATTHEZZATURA E ASStsTENzA LE NECESSARTÀ FËn- r 'ppéopnata OUALSAS ESEcuztoNE RPAFAZONE Dt E MESSA A PUNTO, Bicerc ed individuzione dell'inconveniente DFFCOLTA' D'AVVAMENTO Alimentzione, crburzione, ccensione - il rubinetto dell miscel è chiuso oppure il serbtoio del crburnte è vuoto - getto, corpo crburnte o rubinetto ostruiti o sdorchi - motore ingolfto - prire il rubinetto e rifornire il serbioio; - smontre e lvre con getto di ri in ben2in. Asciugre - chiudere il rubinetto del serbtoio, ruotre tutt-l mnopol del gs e premere sul pedle fino d wimento- vvenuto. 37 NCONVENENT E RMED RELATV Ricerc ed individuzione dell'inconveniente - filtro ri otturto o sporco Non verificndosi 'vvimento del motore, procedere ll mnovr spint o diversmente srnontre l cndel, pulirl o sostituirl. Prim di rimontre l cndel fre girre il motore per espetlere 'eccesso di crburflte; - vedi pg. 25; TBREGOLARTA' VABE D FUNZONAMENTO 1 - ffievolimento l rumore di scrico 2 - tendenz.del motore fermârsi ll mssim pertur del gs - eccesso di incrostzioni crboniose sulle luci pssggio gs del cilindro. Silenzitore intsto: 38

21 NCONVENENT E FMED RELATV Ricerc ed individuzione dell'inconveniente - getto sporco - crburzione pover - smontre e pulire; - sostituire il g_etto con uno mggiorto dopo ver verificto che: - il getto non si sporco od ossidto - cndel non si sporc o difettos - il crburtore si pulito - l miscel ffluisc regolrmente - le gurnizioni non siio difettoie. 3 - perdit di. colpi, funzionmento irregol. re del motore - cndel difettos o nticipo ccensione ml registrto _- sostituire o registrre; - verificre--l'ntic!po ccensione (vedi p_ gin : 4 - scrico motore irregolre, scoppiettii in ripres o in slit - miscel troppo ricc - sostituire il getto con uno di numero in_ reflore; NCONVENENT E BMED BELATV Bicerc ed individuzione dell'inconveniente per impurità nel - smontre e lvre in benzin. Asciugre con un getto di ri compress: - filtro ri otturto o sporco, o nche comndo dell'ri fisso in posizione di * chiuso D o non completmente perto - ltre cuse crburtore, scrs com' pressione ecc.) 6 rumorosità motore, cttivo f unzionmento frizione, disinnesto spontneo mrce, mncto innesto del gruppo mess in moto. inefficienz sospensronl - pulire il filtro con ri bss pressiodell'ri; ne; - sbloccre - rivolgersi ssistenz: orgnizzzioni di vendit e - rivolgersi lle orgnizzzioni di vendit ssistenz. 40

22 SCHEMA ELETTBCO Vi Prini, 3 - Terefono (0s1) BARZAGO (como) rtry,

Attuatori pneumatici fino 700 cm 2 Tipo 3271 e Tipo 3277 per montaggio integrato del posizionatore

Attuatori pneumatici fino 700 cm 2 Tipo 3271 e Tipo 3277 per montaggio integrato del posizionatore Attutori pneumtici fino cm Tipo e Tipo per montggio integrto del posiziontore Appliczione Attutore linere per il montggio su vlvole di regolzione, soprttutto per l Serie,, e vlvol microflusso Tipo dimensione

Dettagli

Prova n. 1 LEGER TEST

Prova n. 1 LEGER TEST Prov n. 1 LEGER TEST Descrizione L prov si svolge su un percorso delimitto d due coni, posti ll distnz di 20 mt l uno dll ltro. Il cndidto deve percorrere spol l distnz tr i due coni, pssndo dll velocità

Dettagli

UNITÀ DI GUIDA E SLITTE

UNITÀ DI GUIDA E SLITTE UNITÀ DI GUIDA E SLITTE TIPOLOGIE L gmm di unità di guid e di slitte proposte è molto mpi. Rggruppimo le guide in fmiglie: Unità di guid d ccoppire cilindri stndrd Si trtt di unità indipendenti, cui viene

Dettagli

Attuatori pneumatici 1400, 2800 e 2 x 2800 cm² Tipo 3271 Comando manuale Tipo 3273

Attuatori pneumatici 1400, 2800 e 2 x 2800 cm² Tipo 3271 Comando manuale Tipo 3273 Attutori pneumtici 00, 00 e x 00 cm² Tipo Comndo mnule Tipo Appliczione Attutore linere per il montggio su vlvole di regolzione Serie 0, 0 e 0 Dimensione: 00 e 00 cm² Cors: fino 0 mm Gli ttutori pneumtici

Dettagli

RUBINETTI D ARRESTO DA INCASSO PER IMPIANTI IDRICI

RUBINETTI D ARRESTO DA INCASSO PER IMPIANTI IDRICI RUBINETTI D ARRESTO DA INCASSO PER IMPIANTI IDRICI PRODOTTI E SISTEMI PER L IDROTERMICA WELCO-Idro Rubinetti d rresto d incsso per impinti idrici I rubinetto d'rresto è un importnte orgno d'intercettzione

Dettagli

Progetto LO 100 di Andrea Sacchetti andreasacchetti1965@gmail.com scala 1:4 Tavola 4 S 6061 sp 9% al 31% 1b

Progetto LO 100 di Andrea Sacchetti andreasacchetti1965@gmail.com scala 1:4 Tavola 4 S 6061 sp 9% al 31% 1b tgli d effetture per fcilitre l'sportzione prim del rivestimento del dorso e crere lo spzio per i portionett 1 1 le centine d 1 4 sono di compensto di etull d 4 mm, per le centine d 5 15 si può usre compensto

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Gruppo Imr ISTRUZIONI DI MONTAGGIO collettori sul tetto Figur 1 - I collettori DB possono essere montti fcilmente con il sistem di montggio per l sovrpposizione ll fld d due persone, senz necessità di

Dettagli

Linea di mobili in metallo per la realizzazione di postazioni di lavoro complete

Linea di mobili in metallo per la realizzazione di postazioni di lavoro complete Line di mobili in metllo per l relizzzione di postzioni di lvoro complete NEW Nuovi cssetti Cssetti con mniglie in lluminio. Nuovo sistem di guide Guide telescopiche con ortizzmento in fse di chiusur.

Dettagli

ANCORANTI CHIMICI EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE. Scheda tecnica rev. 1

ANCORANTI CHIMICI EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE. Scheda tecnica rev. 1 Sched tecnic rev. 1 EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE ncornte chimico d iniezione in resin epossicrilto/vinilestere bicomponente d ltissim resistenz Che cos'è È un ncornte chimico d iniezione composto

Dettagli

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione 07 Guid ll progettzione Scelt tubzioni e giunti 2 tubi di misur [mm] Dimetro tubzioni unità esterne (A) Giunti 12Hp 1Hp 1Hp Selezionre il dimetro delle unità esterne dll seguente tbell Giunto Y tr unità

Dettagli

Gioco Interno Tipologie e Norme

Gioco Interno Tipologie e Norme Gioco Interno Tipologie e Norme Per gioco interno si intende l misur complessiv di cui un nello si può spostre rispetto ll ltro in direzione oppost. E necessrio distinguere fr gioco rdile e gioco ssile.

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI

MANUALE DI ISTRUZIONI MNULE DI ISTRUZIONI Con questo libretto abbiamo voluto darle le informazioni necessarie per un corretto uso e una buona manutenzione della Sua moto. Grazie per la fiducia accordata e buon divertimento.

Dettagli

Istruzioni per l installazione e la manutenzione. Spaziozero Solar System 4

Istruzioni per l installazione e la manutenzione. Spaziozero Solar System 4 Istruzioni per l instllzione e l mnutenzione Spziozero Solr System 4 IT INDICE AVVERTENZE SULLA DOCUMENTAZIONE 1 Avvertenze per l sicurezz e prescrizioni... 4 1.1 Consevzione dell documentzione... 4 1.2

Dettagli

Movimentazioni lineari

Movimentazioni lineari Sistemi lineri I sistemi lineri ACK sono costituiti d 2 brre d cciio sezione circolre temprte e rettificte in tollernz h e nche cromte nei dimetri. A richiest in ccioi inox. Sono montte rigide e prllele

Dettagli

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio 1 Problemi di collegmento delle strutture in cciio Unioni con bulloni soggette tglio Le unioni tglio vengono generlmente utilizzte negli elementi compressi, quli esempio le unioni colonn-colonn soggette

Dettagli

Sistemi di Bloccaggio

Sistemi di Bloccaggio Sistemi di loccggio Sistemi Clmp Grnzi Condizioni di grnzi per i sistemi clmp Le condizioni generli e i termini di grnzi pplicti dll Hem Mschinen-und pprteschutz GmbH e si possono leggere nel sito www.hem-shutz.de.

Dettagli

Il giunto elstico GE è disponibile in tre modelli: - GE4 per dimensioni S4 ed S5 - GE6 per dimensioni S6 ed S7 - GE8 per dimensioni S8, H8 ed S9. Le c

Il giunto elstico GE è disponibile in tre modelli: - GE4 per dimensioni S4 ed S5 - GE6 per dimensioni S6 ed S7 - GE8 per dimensioni S8, H8 ed S9. Le c Il giunto elstico GE è un elemento resiliente ll torsione ed è utilizzto nelle trsmissioni crdniche per svolgere vrie funzioni second dell ppliczione. -Riduce i picchi di coppi generti dll inerzi dell

Dettagli

Sistema d'ancoraggio Monotec Cassaforma a telaio Framax Xlife

Sistema d'ancoraggio Monotec Cassaforma a telaio Framax Xlife 999805705-03/2014 it I tecnici delle csseforme. Sistem d'ncorggio Monotec ssform telio rmx Xlife Informzioni prodotto Istruzioni di montggio e d'uso 9764-445-01 Introduzione Informzioni prodotto Sistem

Dettagli

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici.

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici. Il Primo Principio dell Termodinmic non fornisce lcun indiczione rigurdo d lcuni spetti prtici. l evoluzione spontne delle trsformzioni; non individu cioè il verso in cui esse possono vvenire. Pistr cld

Dettagli

Ricambi e accessori Istruzioni di montaggio

Ricambi e accessori Istruzioni di montaggio Ricmbi e ccessori Istruzioni di montggio 46 3 B Silenzitore di scrico sportivo BMW BMW Serie 3 Coupé (E 46/2) (vle solo per vetture senz kit erodinmico) BMW Serie 3 touring (E 46/3) BMW Serie 3 berlin

Dettagli

Installazione e manutenzione

Installazione e manutenzione Instllzione e mnutenzione per ttrezztur con tubo guid singolo 893008/04 2 INDICE Questo "mnule di instllzione e mnutenzione" rigurd l'ttrezztur con singolo tubo guid per mixer serie 400, 430-480 Introduzione

Dettagli

Ventilazione residenziale. VMC con recupero di calore. I benefici. Valore aggiunto all edificio

Ventilazione residenziale. VMC con recupero di calore. I benefici. Valore aggiunto all edificio I benefici L VMC (Ventilzione Meccnic Controllt) doppio flusso con recupero di clore è un soluzione semplice d instllre, ltmente efficce per grntire il ricmbio d ri continuo, 24 ore su 24, in tutt l cs

Dettagli

Manuale di istruzioni Sega a muro EX

Manuale di istruzioni Sega a muro EX Manuale di istruzioni Sega a muro EX Indice 005 10989048 it / 10.05.2010 Congratulazioni! Con TYROLIT Hydrostress avete scelto un apparecchio di sperimentata efficacia costruito secondo standard tecnologici

Dettagli

max 1.1 1.1 Programma Service Golf, Golf GTÌ, Golf Plus, Touran, Passat, Passat Variant, Eos, Tiguan, Scirocco, GolfGTD

max 1.1 1.1 Programma Service Golf, Golf GTÌ, Golf Plus, Touran, Passat, Passat Variant, Eos, Tiguan, Scirocco, GolfGTD 1.1 Progrmm Service Golf, Golf GTÌ, Golf Plus, Tourn, Psst, Psst Vrint, Eos, Tigun, Scirocco, GolfGTD mx 1.1 1.1 Progrmm Service Golf, Golf GTI, Golf Plus, Tourn, Psst, Psst Vrint, Eos, Tigun, Scirocco,

Dettagli

kyla collaudata gamma Mixproof

kyla collaudata gamma Mixproof . kyl colludt gmm Mixproof Vlvol Mixproof SMP-BC Concetto SMP-BC è un vlvol sede pneumtic per ppliczioni snitrie progettt per grntire sicurezz e rilevmento di eventuli perdite qundo due prodotti diversi

Dettagli

GRIZZLY 10 1999 TELAIO - INDICE TAVOLE FRAME - INDEX OF THE TABLES MOTORE - INDICE TAVOLE ENGINE - INDEX OF THE TABLES. TAV. Telaio. TAV.

GRIZZLY 10 1999 TELAIO - INDICE TAVOLE FRAME - INDEX OF THE TABLES MOTORE - INDICE TAVOLE ENGINE - INDEX OF THE TABLES. TAV. Telaio. TAV. GRIZZLY 10 1999 TELAIO - INDICE TAVOLE TAV. Telaio FRAME - INDEX OF THE TABLES MOTORE - INDICE TAVOLE TAV. Motore ENGINE - INDEX OF THE TABLES GRIZZLY 10/97 monomarcia - distinta parti di ricambio (numerata

Dettagli

Lavorazioni delle materie plastiche

Lavorazioni delle materie plastiche Lvorzioni delle mterie plstiche CONTENUTI Lvorzione delle mterie plstiche con prticolre rigurdo llo stmpggio iniezione PREREQUISITI Conoscenz delle proprietà dei mterili Conoscenz degli elementi costituenti

Dettagli

LIVELLI AD IMMERSIONE

LIVELLI AD IMMERSIONE LIVELLI D IMMERSIONE Precisione e funzionalità, punti di controllo singoli o multipli, materiali diversi per soddisfare le varie esigenze di applicazione. 7 IEG-TC1 1/2 IEG-TC2 1/2 41 25 1/2 GS TPPO FILETTTO

Dettagli

BMW-Motorrad. Smontaggio della protezione motore

BMW-Motorrad. Smontaggio della protezione motore Smontaggio della protezione motore Smontare le viti (8) e (7) con la rondella (6). Togliere i dadi (9) e rimuovere la protezione del motore (1). Smontare il tampone (3). Smontare il dado (5). Estrarre

Dettagli

GRIDO TNT MOTOR. Acsud si riserva il diritto di modificare i suoi veicoli senza preavviso.

GRIDO TNT MOTOR. Acsud si riserva il diritto di modificare i suoi veicoli senza preavviso. GRIDO TNT MOTOR MANUBRIO 01 STRUMENTAZIONE 19 FORCELLA ANTERIORE 02 FARO ANTERIORE 20 RUOTA ANTERIORE 03 FARO POSTERIORE 21 FRENO ANTERIORE 04 PARTI ELETTRICHE 22 MARMITTA 05 PEDALINA AVVIAMENTO 23 FILTRO

Dettagli

Scala di sicurezza, Palazzo della Ragione, Milano

Scala di sicurezza, Palazzo della Ragione, Milano Scl di sicurezz, Plzzo dell Rgione, Milno Er importnte che l scl fosse progettt in modo d essere legger, trsprente e visivmente utonom rispetto l contesto storico. In seguito ll intervento di conservzione

Dettagli

PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120

PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120 PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120 14 15 INDICE PORTE PROGET PAGINA INDICE PORTE PROGET 16 ILLUSTRAZIONI PORTE PROGET 17 18 TIPOLOGIE/CERTIFICATI PORTE PROGET REI 30 E REI 60 AD UNA ANTA 19

Dettagli

Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo

Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo 232 Definizione ed ttitudini 232 Serie 233 Vrinti 233 Tollernze e giochi 234 Elementi di clcolo 236 Crtteristiche

Dettagli

INSERIMENTO BATTERIA.

INSERIMENTO BATTERIA. Aquuno Select Guid ll utilizzo Pg. INSTALLAZIONE. Instllre il progrmmtore su un ruinetto domestico seguendo queste semplici istruzioni. Non instllre il progrmmtore ll interno di pozzetti, sotto il livello

Dettagli

Aeromotori per pompaggio acqua

Aeromotori per pompaggio acqua Aeromotori per pompggio cqu Appliczioni L'eromotore può essere impiegto per sollevre cqu d pozzi, fiumi, invsi ecc. L su zione lent e continutiv grntisce uno sfruttmento ottimle delle flde cquifere. Per

Dettagli

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox Cnne Fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri Coientzione 50 mm Cnne fumrie in cciio Inox Cnne fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri INDICE 1 Elemento diritto mm 500... pg. 3 2 Elemento diritto mm 1000... pg. 3 3 Elemento

Dettagli

Hörmann schede tecniche

Hörmann schede tecniche Porte tglifuoco Sfer e Mtrix Rei 60-120 Vlido dl 01. 06. 2009 2009 Hörmnn schede tecniche PORTE SFERA INDICE PORTE SFERA ILLUSTRAZIONI - PORTE SFERA TIPOLOGIE/CERTIFICATI - PORTE SFERA AD UNA E DUE ANTE

Dettagli

. Rxt-90 smaltata nera

. Rxt-90 smaltata nera TERMOCUCINE SERIE Rxt/Rxtd Rxt-60 Rxt-80 Rxt-90 Bse (mm) 600 800 900 Altezz (mm) 850/860 850/860 850/860 Profondità (mm) 600 600 600 Altezz zoccolo di serie (mm) 100 100 100 Peso (Kg) 179 218 229 Pistr

Dettagli

ATTUATORE A VITE TRAPEZIA DIMENSIONI DI INGOMBRO. Lunghezza con Attacco A1 Attacco A2 Lc [mm] 142 + Corsa 150 + Corsa T [mm] 129 + Corsa 136 + Corsa

ATTUATORE A VITE TRAPEZIA DIMENSIONI DI INGOMBRO. Lunghezza con Attacco A1 Attacco A2 Lc [mm] 142 + Corsa 150 + Corsa T [mm] 129 + Corsa 136 + Corsa ATTUATORE A VITE TRAPEZIA CLA 20 DIMENSIONI DI INGOMBRO Cors L =Lc + Cors Lc T L =Lc + Cors Lc T Supporto posteriore SP Perno Interruttori FC e potenziometro Attcco A1 Attcco A2 Lunghezz cvo motore 0.3

Dettagli

MANUALE D'USO E MANUTENZIONE. Traduzione dalle Istruzioni originali

MANUALE D'USO E MANUTENZIONE. Traduzione dalle Istruzioni originali Hond F220 MANUALE D'USO E MANUTENZIONE Trduzione dlle Istruzioni originli Grzie per ver scelto un motozpp Hond. Il presente mnule descrive le procedure d uso e mnutenzione dell motozpp F220. Tutte le informzioni

Dettagli

Motori diesel 1.7 Modelli entrofuoribordo

Motori diesel 1.7 Modelli entrofuoribordo Motori diesel 1.7 Modelli entrofuoribordo Registro di identificzione I numeri di serie sono l elemento che consente l produttore di individure i numerosi dti tecnici del gruppo motore Cummins MerCruiser

Dettagli

Scale con rampe diritte. Scala rettilinea a una rampa. Scala rettilinea a due rampe. Scala destra a una rampa a chiocciola (con un quarto di giro)

Scale con rampe diritte. Scala rettilinea a una rampa. Scala rettilinea a due rampe. Scala destra a una rampa a chiocciola (con un quarto di giro) 0.0 Scle di legno 9 0.0 Scle di legno Le scle servono superre le differenze di ltezz. Nelle cse unifmiliri sono sovente costruite in legno. Un scl è definit tle se formt d lmeno tre sclini consecutivi,

Dettagli

Energia rinnovabile. Aeromotori per pompaggio acqua. BEMEDO srl via Rubino, 10/12 58100 Grosseto Tel. 0564.451.513 Fax. 0564.454.

Energia rinnovabile. Aeromotori per pompaggio acqua. BEMEDO srl via Rubino, 10/12 58100 Grosseto Tel. 0564.451.513 Fax. 0564.454. Energi rinnovbile Aeromotori per pompggio cqu BEMEDO srl vi Rubino, 10/12 58100 Grosseto Tel. 0564.451.513 Fx. 0564.454.264 Appliczioni L'eromotore può essere impiegto per sollevre cqu d pozzi, fiumi,

Dettagli

VASCHE PER DECONTAMINAZIONE

VASCHE PER DECONTAMINAZIONE VASCHE PER DECONTAMINAZIONE Vsche per l decontminzione VASCA CON GRIGLIA, COPERCHIO E VASSOIO, 12 LITRI DSS8515 890 x 200 x 145 mm 1 pz. Mterile: Polipropilene d lt densità Colore: Blu Snificbile in termodisinfettori

Dettagli

LINEA Aquera Soluzioni modulari di griglie di drenaggio e ventilazione.

LINEA Aquera Soluzioni modulari di griglie di drenaggio e ventilazione. Aquer LINEA Aquer Soluzioni modulri di griglie di drenggio e ventilzione. L'mbiente urbno è prte integrnte dell nostr società modern. Questo h portto d un incremento delle zone edificte crtterizzte d superfici

Dettagli

VOLUMI, MASSE, DENSITÀ

VOLUMI, MASSE, DENSITÀ VOLUMI, MASSE, DENSITÀ In clsse è già stt ftt un'esperienz di misur dell densità prtire d misure di mss e di volume. In quel cso è stt misurt l mss in mnier dirett con un bilnci, e il volume in mnier indirett.

Dettagli

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate Lezione n. 7 Le strutture in cciio Le unioni bullonte Le unioni sldte Unioni Le unioni nelle strutture in cciio devono grntire un buon funzionmento dell struttur e l derenz dell stess llo schem sttico

Dettagli

Profili standard disponibili a magazzino

Profili standard disponibili a magazzino Profili stndrd disponiili mgzzino PROFILO MT Per ctene rullo semplice...pgin 4 PROFILO MT Per ctene rullo doppio...pgin 5 PROFILO MT Per ctene rullo triplo... Pgin 6 PROFILO ME Per ctene rullo semplice...pgin

Dettagli

CIRCOLATORI D ARIA PER APPLICAZIONI AGRICOLE ED INDUSTRIALI

CIRCOLATORI D ARIA PER APPLICAZIONI AGRICOLE ED INDUSTRIALI Circolzione Versioni, supplementi e ccessori TRZ. DIRETT TRZ. CINGHI Versioni ple U leg d lluminio U leg d lluminio U leg d lluminio (Versione rccomndt per leggerezz e roustezz) TRZ. CINGHI GV cciio zincto

Dettagli

Catalogo Tecnico R PANEL PIASTRE RADIANTI A BASSA TEMPERATURA CLASSE A R PANEL. Modello Scaldasalviette da ST2 a ST9 R PANEL. Modello Orizzontale

Catalogo Tecnico R PANEL PIASTRE RADIANTI A BASSA TEMPERATURA CLASSE A R PANEL. Modello Scaldasalviette da ST2 a ST9 R PANEL. Modello Orizzontale R PANEL PIASTRE RADIANTI A BASSA TEMPERATURA CLASSE A R PANEL Modello Scldslviette d ST2 ST9 R PANEL Modello Orizzontle R PANEL Modello Sottofinestr verticle d ST2 d ST9 R PANEL è intermente costruit in

Dettagli

A Ftn,aEtE. PQArcQA architettura ecologica e risparmio energetico www. prooere, it info@prooere,it pag. I. Coso unifomigliare a Givoletto (TO)

A Ftn,aEtE. PQArcQA architettura ecologica e risparmio energetico www. prooere, it info@prooere,it pag. I. Coso unifomigliare a Givoletto (TO) A Ftn,EtE Edif izio ecologico ed o bosso consumo energetico Coso unifomiglire Givoletto (TO) P r ogett zione b iocf imotico ed orch ítettonico, direzíone lovori: Tng. Clemente Rebor - ProAere - Avigliono

Dettagli

tubi corrugati in polietilene

tubi corrugati in polietilene tubi corrugti in polietilene Sistemi integrli per trsporto ed il trttmento dei fluidi tubi corrugti in polietilene istino cvidotti e drenggi PERETE INTERNA PRODOTTA CON PE ADDITIVATO PER FACIITARE O SCORRIMENTO

Dettagli

Parte 2. Manutenzione della motosega. Operazioni e tecniche

Parte 2. Manutenzione della motosega. Operazioni e tecniche Utilizzo in sicurezza e manutenzione delle motoseghe Parte 2 Manutenzione della motosega. Operazioni e tecniche Al termine di questo modulo sarai in grado di: descrivere la struttura e il funzionamento

Dettagli

- Il limite di sostituzione delle pastiglie anteriori è pari a 0,8 mm. (a) riscontrabile come in figura sotto:

- Il limite di sostituzione delle pastiglie anteriori è pari a 0,8 mm. (a) riscontrabile come in figura sotto: Sostituzione pastiglie freni ant. e post. XP500 TMAX 04->06 1 Chiave a bussola da 12 con cricchetto di manovra 1 Chiave Dinamometrica (se la si ha ) 1 Cacciavite Piano Piccolo 1 Calibro ventesimale 1 Pinza

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

Distributori per serie R2 - WR2

Distributori per serie R2 - WR2 Distributori per serie - Il distributore BC, il cuore dell serie / Il distributore BC dell serie CMB-P-V-G colleg sino d un mssimo di 16 unità e con l unità estern e distribuisce efficcemente il refrigernte

Dettagli

Macchina da cucire computerizzata Manuale d istruzione

Macchina da cucire computerizzata Manuale d istruzione INFORMAZIONI SULLA MACCHINA DA CUCIRE ELEMENTI DI BASE DELLA CUCITURA PUNTI UTILI APPENDICE Mcchin d cucire computerizzt Mnule d istruzione Visitre il sito http://solutions.rother.com per ottenere supporto

Dettagli

CILINDRO ELETTRICO SERIE ELEKTRO ROUND DC

CILINDRO ELETTRICO SERIE ELEKTRO ROUND DC CILINDRO ELETTRICO SERIE ELEKTRO ROUND DC Nel cilindro ELEKTRO ROUND DC il movimento di avanzamento dello stelo è ottenuto con un sistema a vite trapezia e una chiocciola autolubrificante in tecnopolimero.

Dettagli

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300 CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI.IM 300 INTRODUZIONE CON QUESTA PICCOLA MA ESAURIENTE GUIDA SI VUOLE METTERE A DISPOSIZIONE DELL UTENTE UNO STRUMENTO

Dettagli

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Sostituzione guarnizione della testa, rovinata a causa di una perdita dell acqua dal tubo inferiore del radiatore (la vettura ha circolato senza liquido

Dettagli

Dati elettrici Tensione nominale AC/DC 24 V Frequenza della tensione nominale 50/60 Hz. Nota riguardante il segnale di comando Y Impedenza 100 kω

Dati elettrici Tensione nominale AC/DC 24 V Frequenza della tensione nominale 50/60 Hz. Nota riguardante il segnale di comando Y Impedenza 100 kω Sched ecnic NV4A-SR-PC Attutore modulnte per vlvole gloo -vie e 3-vie Forz di zionmento 000 N ensione nominle AC/DC 4 V Comndo: modulnte DC (0) V...0 V Cors nominle 0 mm Dti tecnici Note di sicurezz Dti

Dettagli

Borse attrezzi per Porsche 356

Borse attrezzi per Porsche 356 Borse attrezzi per Porsche 356 Nell illustrazione sottostante abbiamo inserito un estratto dal libretto uso e manutenzione della Porsche 356 Se La si dovesse giudicare dalla scelta della Sua Vettura, si

Dettagli

CONDIZIONATORE D ARIA (TIPO SPLIT)

CONDIZIONATORE D ARIA (TIPO SPLIT) OWNER S MANUAL MANUALE DI ISTRUZIONI CONDIZIONATORE D ARIA (TIPO SPLIT) Per l uso in generle Unità intern RAS-07PKVP-E RAS-10PKVP-E RAS-13PKVP-E RAS-16PKVP-E RAS-18PKVP-E RAS-07PKVP-ND RAS-10PKVP-ND RAS-13PKVP-ND

Dettagli

MACCHINE TRACCIALINEE ED ACCESSORI

MACCHINE TRACCIALINEE ED ACCESSORI MCCHINE TRCCILINEE ED CCESSORI C D E M PER SEGNLETIC ORIZZONTLE G G1 N H I L F F1 CON MISURTORE STRDLE INCORPORTO FIGUR QT'. MCCHIN TRCCILINEE MCCHIN TRCCILINEE C MCCHIN TRCCILINEE D PISTOL MNULE PER MCCHIN

Dettagli

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Manutenzione Sistema 11 17-19 idraulico Bassano Grimeca S.p.A. Via Remigia, 42 40068 S. Lazzaro di Savena (Bologna) Italy tel. +39-0516255195 fax. +39-0516256321 www.grimeca.it

Dettagli

DSA* VALVOLA DIREZIONALE A COMANDO PNEUMATICO

DSA* VALVOLA DIREZIONALE A COMANDO PNEUMATICO 60/ ID DS* VLVOL DIREZIONLE COMNDO NEUMICO CCHI REE DS ISO 0-0 (CEO 0) DS5 ISO 0-05 (CEO R05) p mx (vedi tell prestzioni) Q nom (vedi tell prestzioni) RINCIIO DI FUNZIONMENO Le vlvole tipo DS* sono distriutori

Dettagli

Sostituzione paraoli forcelle

Sostituzione paraoli forcelle Sostituzione paraoli forcelle Manutenzione - Sostituzione paraoli forcelle WP 1418Y74x (KTM EXC 04) Per mantenere una maggiore scorrevolezza e durata dei paraoli è buona abitudine spruzzare olio a base

Dettagli

Serie 240 Valvola pneumatica Tipo e Tipo Valvola a via diritta Tipo 3241

Serie 240 Valvola pneumatica Tipo e Tipo Valvola a via diritta Tipo 3241 Serie 240 Vlvol pneumtic Tipo 3241-1 e Tipo 3241-7 Vlvol vi diritt Tipo 3241 Appliczione Vlvol di regolzione per l impintistic Dimetri DN 15 DN 300 Pressioni PN 10 PN 40 Temperture 196 450 C Vlvol vi diritt

Dettagli

PACCHETTO PREMIUM DI AGGIORNAMENTO

PACCHETTO PREMIUM DI AGGIORNAMENTO Innov-ís 4500D/4000D/4000 PACCHETTO PREMIUM DI AGGIORNAMENTO Mnule d istruzioni del kit di ggiornmento ll versione 4.0 Prim di utilizzre il kit di ggiornmento, ssicurrsi di leggere questo Mnule d istruzioni

Dettagli

Codice dei motori. Dati tecnici. 1.2 8v 69 CV 169A4000. 1.4 16v 100CV 169A3000. 1.3 16v Multijet 169A1000

Codice dei motori. Dati tecnici. 1.2 8v 69 CV 169A4000. 1.4 16v 100CV 169A3000. 1.3 16v Multijet 169A1000 Codice dei motori Dati tecnici Versioni Codice motore 1.2 8v 69 CV 169A4000 1.4 16v 100CV 169A3000 1.3 16v Multijet 169A1000 1.2 bz 1.3 Multijet 1.4 bz Carburante benzina diesel benzina Livello ecologia

Dettagli

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI A) Vite di regolazione del minimo. B) Getto MAX C) Getto MIN D) Vite corta coperchio camera del galleggiante E) Vite lunga coperchio camera del galleggiante

Dettagli

Macchine elettriche in corrente continua

Macchine elettriche in corrente continua cchine elettriche in corrente continu Generlità Può essere definit mcchin un dispositivo che convert energi d un form un ltr. Le mcchine elettriche in prticolre convertono energi elettric in energi meccnic

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE BM_500B-7 BM_500M-7 Indice 1. Dotazione. 2 2. Funzioni. 3 3. Installazione. 3 4. Programmazione. 9 5. Specifiche tecniche. 13 6. Manutenzione. 13 7.

Dettagli

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK FAR s.r.l. Elettronica - Elettrotecnica - Telecomunicazioni - Test Via Firenze n.2-8042 NAPOLI Tel 08-554405 - Fax 08-5543768 E mail: faritaly@tin.it web : www.farsrlitaly.com DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

ALIMASTER. Gamma completa per una lavorazione ad alta efficienza delle leghe di alluminio

ALIMASTER. Gamma completa per una lavorazione ad alta efficienza delle leghe di alluminio 00. ggiornmento BI Lvorzione d lt efficienz delle leghe di lluminio ALIMASTER Gmm complet per un lvorzione d lt efficienz delle leghe di lluminio y Frestur d lt velocità oltre,000cc/min (tipo di sgrosstur)

Dettagli

Sistemi modulari a condensazione MODULO NOVAKOND

Sistemi modulari a condensazione MODULO NOVAKOND M A D E I N I TA LY Sistemi modulri condenszione MODULO NOVAKOND SoluzioniIntegrte per il riscldmento GENERATORI SISTEMI MODULARI DI ARIA A CONDENSAZIONE CALDA A PAVIMENTO Combinndo i genertori NOVAKOND

Dettagli

Veneziane e tende tecniche

Veneziane e tende tecniche DECORAZIONE 04 Montre Venezine e tende tenihe 1 Gli ttrezzi LIVELLA A BOLLA RIGHELLO METRO TRAPANO VITI E TASSELLI MATITA CACCIAVITE SEGA PER METALLO TAGLIALAMELLE PER VENEZIANE FORBICI PER TENDE A RULLO

Dettagli

Centralino telefonico. Terraneo PBX15D. Manuale d uso e di installazione 03/02 DM PART.T3494A PBX15D PRI IN 5 3 4 6 1. RxTx GND 50Hz ON 230V~ C

Centralino telefonico. Terraneo PBX15D. Manuale d uso e di installazione 03/02 DM PART.T3494A PBX15D PRI IN 5 3 4 6 1. RxTx GND 50Hz ON 230V~ C 03/02 DM PART.T3494A Terrneo Centrlino telefonico Mnule d uso e di instllzione 1 3 5 2 4 6 7 8 LU b ON 230V~ C RxTx GND 50Hz NO 1 b PBX15D 2 b PRI IN 5 3 4 6 1 3 b 4 b 5 b PBX15D Indice Introduzione Specifiche

Dettagli

DUOSTEEL 25. Canne Fumarie Doppia Parete Coibentazione 25 mm. Canne fumarie in acciaio Inox

DUOSTEEL 25. Canne Fumarie Doppia Parete Coibentazione 25 mm. Canne fumarie in acciaio Inox Cnne Fumrie Doppi Prete Coibentzione 25 mm Cnne fumrie in cciio Inox CERTIFICAZIONI Cnne fumrie Doppi Prete INDICE 1 Elemento diritto mm 250... pg. 4 2 Elemento diritto mm 500... pg. 4 3 Elemento dritto

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 10 LE SCRITTURE CONTABILI Il lesing IL CONTRATTO DI LEASING Il lesing è un contrtto tipico (non previsto dl Codice Civile) per mezzo del qule l ziend

Dettagli

drylin madreviti e viti drylin

drylin madreviti e viti drylin drylin Funzionmento secco esente d mnutenzione Filettture destre e sinistre Leggere e silenziose Insensibili sporco e polveri Inossidbili Disponibili nche con filettture multiprincipio Disponibili nche

Dettagli

SISTEMI PER FUNE (CAVO) SISTEMA Pressing SISTEMA Atelier SISTEMA Nautica ACCORGIMENTI DA SEGUIRE:

SISTEMI PER FUNE (CAVO) SISTEMA Pressing SISTEMA Atelier SISTEMA Nautica ACCORGIMENTI DA SEGUIRE: SISTEMI PER FUNE (CAVO) 4 INOX SISTEMA Pressing SISTEMA Atelier SISTEMA Nuti Questi essori permettono di tirre un Fune INOX (mm - mm) on o senz l usilio di ttrezzi speili (Press oleodinmi per funi inox)

Dettagli

Larghezza 910 mm. Grafi9 ARMADI A 3 VANI

Larghezza 910 mm. Grafi9 ARMADI A 3 VANI 9 103 Grfi 9 Lrghezz 910 L serie è crtterizzt d un lrghezz estern di 910 (892 utile interno). 6 ltezze di ingomro disponiili d 490 1840. Tutte le esecuzioni sono disponiili in due profondità: 330 e 460.

Dettagli

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli:

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli: Acidi Deboli Si definisce cido debole un cido con < 1 che risult perciò solo przilmente dissocito in soluzione. Esempi di cidi deboli: Acido cetico (H OOH) 1.75 1-5 Acido scorbico (vitmin ) 1 6.76 1-5.5

Dettagli

19 Ispezione e Manutenzione del MOVI-SWITCH

19 Ispezione e Manutenzione del MOVI-SWITCH Intervalli di ispezione e di manutenzione Ispezione e Manutenzione del MOVISWITCH Utilizzare solo parti di ricambio originali secondo la lista delle parti di ricambio valida. Attenzione pericolo di ustioni:

Dettagli

Centraline oleodinamiche e ricambi. Nautical Parts. www.gallinea.it - info@gallinea.it

Centraline oleodinamiche e ricambi. Nautical Parts. www.gallinea.it - info@gallinea.it D 1E1 2E 2 Inlet Outlet 8 Centrline oleodinmiche e ricmi Nuticl rts www.glline.it info@glline.it COONENI SNDRD Componenti Stndrd Le centrline idruliche per uso nutico sono costruite utilizzndo i componenti

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

MGMD srl PORTE E PORTONI TAGLIAFUOCO E MULTIUSO. Via Libertà, 171-90143 Palermo. Tel. 091.343828-091.349929 Fax. 091.6265934 e-mail: info@mgmd.

MGMD srl PORTE E PORTONI TAGLIAFUOCO E MULTIUSO. Via Libertà, 171-90143 Palermo. Tel. 091.343828-091.349929 Fax. 091.6265934 e-mail: info@mgmd. MGMD srl Vi Liertà, 171-90143 Plermo Tel. 091.343828-091.349929 Fx. 091.6265934 e-mil: info@mgmd.it PORTE E PORTONI TAGLIAFUOCO E MULTIUSO Tutte le misure indicte si intendono in mm ILLUSTRAZIONI Porte

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Marcianise Provincia di Caserta. Lavori di Manutenzione Straordinaria -Parco Mazziotti Edificio B OGGETTO:

COMPUTO METRICO. Comune di Marcianise Provincia di Caserta. Lavori di Manutenzione Straordinaria -Parco Mazziotti Edificio B OGGETTO: Comune di Mrcinise Provinci di Csert pg. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Lvori di Mnutenzione Strordinri -Prco Mzziotti Edificio B COMMITTENTE: I.A.C.P. di Csert Dt, 01/04/2008 IL TECNICO PriMus by Guido Cinciulli

Dettagli

SPREMIPOMODORO. Libretto di istruzioni. Qualità e tradizione italiana, dal 1932.

SPREMIPOMODORO. Libretto di istruzioni. Qualità e tradizione italiana, dal 1932. SPREMIPOMODORO Libretto di istruzioni Qualità e tradizione italiana, dal 1932. Lo spremipomodoro Solemio è destinato ad un utilizzo casalingo ed è quindi prodotto sulla base di standard di qualità molto

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI PER L'OPERATORE INSTALLAZIONE FUNZIONAMENTO MANUTENZIONE

MANUALE DI ISTRUZIONI PER L'OPERATORE INSTALLAZIONE FUNZIONAMENTO MANUTENZIONE MANUALE DI ISTRUZIONI PER L'OPERATORE INSTALLAZIONE FUNZIONAMENTO MANUTENZIONE MODELLI: per cqu dolce, cqu slt, Tour e Tour ES Questo motore fuoriordo elettrico MotorGuide fricto con componenti U.S.A.

Dettagli

Scrambler Manuale d'uso e manutenzione

Scrambler Manuale d'uso e manutenzione Scrambler Manuale d'uso e manutenzione Indice 1 ruote 2 freni 3 cambio 4 forcella 5 Pedalata assistita 1 ruote Montaggio ruote posteriori. Per montare le ruote posteriori sfilare il perno a vite fino a

Dettagli

ELEMENTI MECCANICI ROTANTI CON FUNZIONE DI IMMAGAZZINAMENTO O TRASFERIMENO DI ENERGIA

ELEMENTI MECCANICI ROTANTI CON FUNZIONE DI IMMAGAZZINAMENTO O TRASFERIMENO DI ENERGIA Freni e frizioni ELEMENTI MECCANICI ROTANTI CON FUNZIONE DI IMMAGAZZINAMENTO O TRASFERIMENO DI ENERGIA 1. forz di ttuzione del meccnismo. coppi trsmess 3. perdit di energi 4. incremento di tempertur 1

Dettagli

aprilia part#

aprilia part# prili prt# 8202050 SOLO PER VERSIONE CATALITICA USARE ESCLUSIVAMENTE BENZINA SENZA PIOMBO SECONDO DIN 51607, NUMERO DI OTTANO MI- NIMO 95 (N.O.R.M.) E 85 (N.O.M.M.) ED UN OLIO SINTETICO PER MOTORI 2 TEMPI

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW

STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW Cod. 1879.185M STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW Crtteristiche tecniche Corpo in lluminio pressofuso Portello di chiusur vno cblggio/btterie in termoindurente Riflettore in lluminio vernicito binco Diffusore

Dettagli

del 21 gennaio 2008 NORME DI ACCETTAZIONE E CIRCOLAZIONE DEI CARRI SERIE UAAI DOTATI DI DISPOSITIVI SPECIALI

del 21 gennaio 2008 NORME DI ACCETTAZIONE E CIRCOLAZIONE DEI CARRI SERIE UAAI DOTATI DI DISPOSITIVI SPECIALI NEIF n 5 del 21 gennio 2008 Direzione Ingegneri, Sicurezz e Qulità di Sistem Direttore NEIF n 5 del 21 gennio 2008 in vigore dl ricevimento NORME DI ACCETTAZIONE E CIRCOLAZIONE DEI CARRI SERIE UAAI DOTATI

Dettagli

AVVER. Si raccomanda, dopo la prima ora di allenamento, di controllare tutti i serraggi, con particolare attenzione a:

AVVER. Si raccomanda, dopo la prima ora di allenamento, di controllare tutti i serraggi, con particolare attenzione a: EVO Grazie per la fiducia accordata e buon divertimento. Con questo libretto abbiamo voluto darle le informazioni necessarie per un corretto uso e una buona manutenzione della Sua moto. dati e le caratteristiche

Dettagli

C A 10 [HA] C 0 > 100 K

C A 10 [HA] C 0 > 100 K Soluzioni Tmpone Le soluzioni tmpone sono soluzioni in cui sono presenti un cido debole e l su bse coniugt sotto form di sle molto solubile. Hnno l crtteristic di mntenere il ph qusi costnte nche se d

Dettagli