REGOLAMENTO MERCATINO DI MONTEREALE VALCELLINA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO MERCATINO DI MONTEREALE VALCELLINA"

Transcript

1 REGOLAMENTO MERCATINO DI MONTEREALE VALCELLINA ART. 1 OGGETTO Il presente Regolamento disciplina lo svolgimento della fiera mercato dell usato a carattere locale di cui all art. 4, comma 3 della L.R. 7/2003 e successive modifiche ed integrazioni; DPR 104/2005 art. 6) denominata Mercatino di Montereale Valcellina ART. 2 FINALITA E DEFINIZIONI Il mercatino ha lo scopo di stimolare i rapporti sociali tra le persone e nello stesso tempo consentire limitati scambi economici anche tra i privati che vogliono barattare o vendere l esubero dei propri beni o delle creazioni d ingegno (hobbisti, artigiani) ART. 3 SOGGETTI AMMESSI Sono ammessi alla vendita: I soggetti muniti di autorizzazione amministrativa per il commercio su aree pubbliche o in sede fissa e dell occupazione di suolo pubblico, delle merci della tipologia indicate nell art. 1 del presente regolamento ed i prodotti indicati nelle ex tabelle merceologiche XIV/27 (cose antiche o articoli di antiquario, opere di pittura scultura e grafia di qualsiasi datazione purché di valore artistico; oggetti di antichità o di interesse storico). Privati cittadini e/o operatori non professionali in possesso dei requisiti morali non professionali per l esercizio del commercio su aree pubbliche possono porre in vendita per un massimo di 12 volte per ogni anno solare, cose ed oggetti usati quali: libri, riviste, giornali ed altri documenti di stampa; oggettistica varia, hobbistica, mobili, macchine fotografiche, cineprese, giradischi, francobolli, cellulari, bambole, pizzi, merletti, tovaglie e servizi per la tavola, articoli di ceramica e porcellana, bicchieri, arazzi, tappeti, orologi usati non taroccati, attrezzi da lavoro, giochi, giocattoli, modellismo, soldatini, figurine, vestiario e scarpe, similari. NON è ammesso materiale riservato ad un pubblico di soli adulti Per requisiti morali deve intendersi la assenza di condanne penali per reati di furto, ricettazione, commercio di opere d arte, oggetti di antiquariato, oggetti contraffati e reati correlati (L n norme sulla contraffazione od alterazione di opere d arte, D.legsl. 42/2004 T.U delle disposizioni in materia di beni culturali e ambientali ).

2 ART. 4 - ENTE ORGANIZZATORE La manifestazione è organizzata dal Comune di Montereale Valcellina, avvalendosi per l organizzazione della collaborazione di altre Associazioni ai sensi dell art. 1 comma 4 dello Statuto Comunale. ART. 5 AREA DI SVOLGIMENTO E POSTEGGI La manifestazione si svolge nelle seguenti aree del capoluogo: Piazza Roma Via Battistella Via Dante Via Ciotti Gli spazi verranno assegnati dal personale del Comando di polizia municipale o preposti, tenendo conto dei seguenti limiti: POSTI DISPONIBILI N. 33 POSTI IN ABBONAMENTO N. 20 POSTI DISTRIBUITI CON PRECEDENZA DI ARRIVO E TENENDO CONTO CHE UNA STESSA PERSONA NON POTRA PRETENDERE LO STESSO POSTO SE NON ABBONATO N. 13 Le strutture espositive saranno costituite in modo che non possano eccedere la misura di metri 3X3. L ente organizzatore metterà a disposizione dei partecipanti dei gazebo della stessa misura fino ad esaurimento degli stessi. ART. 6 CALENDARIO E ORARIO DI ATTIVITA La manifestazione di norma di svolge il primo sabato di ogni mese, esclusi quelli festivi. Le operazioni di carico e scarico e l approntamento delle aree di vendita dovrà avvenire entro le ore 8.00 mentre lo sgombero dovrà avvenire entro le ore Per le operazioni di allestimento e rimozione delle merci i partecipanti accedono con propri mezzi all area destinata alla manifestazione nel rispetto delle norme del Codice della Strada. ART. 7 DIVIETI Il prezzo degli oggetti non potrà eccedere la somma di 250,00 euro

3 E fatto assoluto divieto di esporre e vendere, argenteria, oggetti e pietre preziose che necessitano di apposita licenza di P.S. così come disposto dagli artt. 127 e 128 del T.U.L.P.S. e 247 del relativo regolamento. E parimenti vietata la vendita e l esposizione di strumenti classificati armi. E fatto divieto agli operatori di parcheggiare i propri automezzi nell area del mercato nemmeno come funzione di supporto all esposizione. Tali mezzi dovranno essere regolarmente posti in sosta nelle aree atte allo scopo. ART. 8 OBBLIGHI E obbligatorio esporre in modo chiaro e leggibile mediante apposito cartello il prezzo di vendita di ciascun prodotto. Per prodotti identici è ammesso l utilizzo di un unico cartellino. Le merci devono essere collocate all interno dello spazio assegnato in modo tale da consentire il passaggio dei visitatori. ART. 9 - DOMANDA Le domande di partecipazione vanno presentate al Comune di Montereale Valcellina esclusivamente su apposita modulistica predisposta dall Ente specificando i principali prodotti esposti. La domanda per i posteggi in abbonamento dovrà essere presentata in competente bollo entro il 31 dicembre dell anno precedente. La domanda per la partecipazione saltuaria dovrà essere presentata in carta semplice almeno quindici giorni prima dello svolgimento della manifestazione. Il modulo potrà essere scaricato dal sito oppure richiesto all ufficio attività produttive telefono int. 6 Le richieste in abbonamento, in regola con il bollo, dovranno essere inviate tramite posta o consegnate a mano all ufficio protocollo. Esse dovranno essere corredate di un ulteriore marca da bollo per il provvedimento di concessione. Le richieste per singole partecipazioni potranno essere inviate tramite fax al numero oppure

4 ART. 10 ASSEGNAZIONE DEI POSTEGGI I posteggi saranno assegnati annualmente dal Comune secondo l ordine cronologico della presentazione della domanda fino ad esaurimento dei posteggi previsti. A parità di data di presentazione le assegnazioni avverranno mediante sorteggio. Eventuali posteggi non occupati entro le ore 8.00 potranno essere assegnati ad eventuali richiedenti a cura del personale della Polizia Municipale tenendo conto dell ordine di arrivo. Il Comune può revocare la concessione del posteggio per motivi di ordine pubblico o pubblico interesse, senza oneri per il Comune medesimo. ART REVOCA DEL POSTEGGIO La concessione del posteggio sarà revocata nelle seguenti ipotesi: a) per mancato rispetto accertato dal servizio di vigilanza delle norme previste dal presente regolamento o dalla legge b) in caso di assenza accertata dal servizio di vigilanza per tre giornate nell anno solare, anche ricadenti in settimane non consecutive salvo il caso di assenza per malattia, gravidanza, maternità o altro giustificato motivo per i partecipanti in abbonamento. Tale revoca non comporta l esclusione dalla manifestazione, ma lo spostamento in altra piazzola a discrezione dell ente preposto. In via transitoria, per i titolari di concessione rilasciata prima dell entrata in vigore del presente regolamento, ancorché non ritirata, la revoca è disposta dopo 5 assenze nel corso dell anno solare. ART. 12 ONERI A CARICO DEGLI ESPOSITORI Al termine dell occupazione, i concessionari devono raccogliere i rifiuti provenienti dall attività svolta in appositi cartoni, sacchetti o altri contenitori al fine di agevolare le operazioni di pulizia da parte degli addetti. ART. 13 PAGAMENTO COSAP- TARSU Il pagamento dovrà avvenire secondo le tariffe stabilite annualmente dal Comune con apposito atto deliberativo e con le modalità previste dagli appositi regolamenti comunali.

5 L Ente organizzatore si riserva la facoltà di richiedere il pagamento di una somma a titolo di nolo del gazebo e/o del posteggio. Tale somma sarà stabilita dalla Giunta Comunale. ART RESPONSABILITA DELL AMMINISTRAZIONE I partecipanti provvedono a loro spese ed a loro rischio a tutte le operazioni di sistemazione, vendita e ritiro della merce. Il Comune non risponde in alcun modo dei danni eventualmente subiti od arrecati a terzi dai partecipanti nel corso della manifestazione e per danni riferite a eventi meteorologici, ritenendosi, pertanto, esonerato da ogni responsabilità civile e penale. ART. 15 VIGILANZA DELLA MANIFESTAZIONE La vigilanza della manifestazione compete alla Polizia Municipale che provvede con il proprio personale alla materiale assegnazione dei posteggi e alla riscossione della tassa per l occupazione. ART. 16 NORMA FINALE Con il presente regolamento si intende abrogato il precedente documento adottato con deliberazione consiliare n. 37 del 22 maggio 2002 e modificato con deliberazione consiliare n. 40 del 29 settembre 2003.

6 AL SIGN. SINDACO DEL COMUNE DI MONTEREALE VALCELLINA Il sottoscritto nato a il residente a Via/Piazza n., codice fiscale in qualità di operatore occasionale non professionale CHIEDE la concessione di un posteggio per partecipare al Mercatino dell Usato che si svolge ogni primo sabato del mese in abbonamento per l anno per le giornate DICHIARA Sotto la propria responsabilità: Di partecipare al mercato in qualità di operatore commerciale Di partecipare al mercato in qualità di operatore non commerciale e pertanto di che gli oggetti che espone ai fini della vendita al proprio patrimonio mobile familiare, sono usati o vecchi e non rientrano tra quelli previsti dalla legge 1062/1971 Di partecipare al mercato in qualità di hobbista che svolge l attività di vendita a titolo occasionale Di partecipare al mercato in qualità di artigiano Che nei propri confronti non sussistono cause di divieto, decadenza, o sospensione di cui alla legge 575/1965 e successive modifiche ed integrazioni. Di essere a conoscenza di tutte le norme previste dal Regolamento comunale ALLEGA Elenco dei principali prodotti esposti. Fotocopia documento di identità Montereale Valcellina, IL RICHIEDENTE

COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO. Regolamento della manifestazione Mercatino dell usato non professionale

COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO. Regolamento della manifestazione Mercatino dell usato non professionale COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO Regolamento della manifestazione Mercatino dell usato non professionale Approvato con Deliberazione di C.C. n. 22 del 15/03/2012 Art. 1 OGGETTO

Dettagli

DISCIPLINARE DEL MERCATINO DELLE PULCI

DISCIPLINARE DEL MERCATINO DELLE PULCI COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento DISCIPLINARE DEL MERCATINO DELLE PULCI Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. 126 di data 14 ottobre 2010. Entrato in vigore in data 30 ottobre 2010. Modificato

Dettagli

CITTÀ DI BRA Provincia di CUNEO REGOLAMENTO MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO

CITTÀ DI BRA Provincia di CUNEO REGOLAMENTO MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO CITTÀ DI BRA Provincia di CUNEO REGOLAMENTO MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO (approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 15/2002) 1 Art. 1 - Oggetto del regolamento...... 3 Art.

Dettagli

CITTA DI CASTELLAMONTE Provincia di Torino REGOLAMENTO MERCATINO DELL USATO DEL PICCOLO ANTIQUARIATO

CITTA DI CASTELLAMONTE Provincia di Torino REGOLAMENTO MERCATINO DELL USATO DEL PICCOLO ANTIQUARIATO CITTA DI CASTELLAMONTE Provincia di Torino REGOLAMENTO MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 4 in data 17/03/2008-1 - ART. TITOLO PAG. 1

Dettagli

R E G O L A M E N T O. del. Mercato degli Artigiani del Parco Uditore

R E G O L A M E N T O. del. Mercato degli Artigiani del Parco Uditore R E G O L A M E N T O del Mercato degli Artigiani del Parco Uditore Art. 1 DISPOSIZIONI GENERALI 1. Il presente regolamento disciplina le modalità di svolgimento della fiera denominata IL MERCATO DEGLI

Dettagli

C I T T A D I M E L I S S A N O

C I T T A D I M E L I S S A N O C I T T A D I M E L I S S A N O Provincia di Lecce REGOLAMENTO MERCATINO DELL USATO MOSTRA E SCAMBIO Denominazione LA VALIGIA DEI RICORDI (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. del ) Art.

Dettagli

INDICE CAPO I SEZIONI REGOLAMENTARI SEZIONE I: IL MERCATO CARATTERISTICHE DEL MERCATO. Articolo 1 Il mercato di Natale

INDICE CAPO I SEZIONI REGOLAMENTARI SEZIONE I: IL MERCATO CARATTERISTICHE DEL MERCATO. Articolo 1 Il mercato di Natale INDICE CAPO I SEZIONI REGOLAMENTARI SEZIONE I: IL MERCATO CARATTERISTICHE DEL MERCATO Articolo 1 Il mercato di Natale Articolo 2 Orari di mercato e giornate di apertura Articolo 3 Domanda di partecipazione

Dettagli

RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE AL. MERCATINO DELLA SAGRA DEL CIPOLLINO (13 settembre 2015) Il/la sottoscritto/a. Nato/a il. Residente in ( ) C.A.P.

RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE AL. MERCATINO DELLA SAGRA DEL CIPOLLINO (13 settembre 2015) Il/la sottoscritto/a. Nato/a il. Residente in ( ) C.A.P. Spett. le PRO LOCO via Val n 5 10010 QUINCINETTO RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE AL MERCATINO DELLA SAGRA DEL CIPOLLINO (13 settembre 2015) Il/la sottoscritto/a Nato/a il Residente in ( ) C.A.P. Indirizzo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATINO DELL'USATO, DEL PICCOLO ANTIQUARIATO, ARTIGIANATO, DENOMINATO "SPULCIANDO LE PULCI"

REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATINO DELL'USATO, DEL PICCOLO ANTIQUARIATO, ARTIGIANATO, DENOMINATO SPULCIANDO LE PULCI CITTÀ DI TAURISANO (Provincia di Lecce) REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATINO DELL'USATO, DEL PICCOLO ANTIQUARIATO, ARTIGIANATO, DENOMINATO "SPULCIANDO LE PULCI" Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO MERCATINO DEI LIBRI

REGOLAMENTO MERCATINO DEI LIBRI REGOLAMENTO MERCATINO DEI LIBRI Art. 1 Svolgimento 1. Il Mercatino dei libri è un mercatino specializzato, riservato alla vendita esclusiva di libri, che si svolge nel centro storico da ottobre a giugno

Dettagli

COMUNE DI ASSEMINI PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI ASSEMINI PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI ASSEMINI PROVINCIA DI CAGLIARI AREA ATTIVITA PRODUTTIVE TRIBUTI SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE REGOLAMENTO COMUNALE DI DISCIPLINA DEL MERCATINO DELL USATO E DELL ANTIQUARIATO Antigorias e Prendas

Dettagli

In ogni caso il sabato gli stand sono assegnati solo dalle ore 14 alle ore 20.00.

In ogni caso il sabato gli stand sono assegnati solo dalle ore 14 alle ore 20.00. Invitiamo alla lettura delle informazioni sotto riportate, utili per la partecipazione all iniziativa Passeggiando per la città che si terrà dal 19 dicembre 2014 al 31 gennaio 2015. Chi può partecipare:

Dettagli

Art. 1 Svolgimento. Art. 3 Circolazione pedonale e veicolare

Art. 1 Svolgimento. Art. 3 Circolazione pedonale e veicolare REGOLAMENTO MERCATO PIAZZALE FORO BOARIO DI VILLA POTENZA Approvato con deliberazione consiliare n. 30 del 9 febbraio 2010 Esecutiva il 26 febbraio 2010 Art. 1 Svolgimento 1. Il Mercato del Foro Boario

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL MERCATINO DELLE PULCI E DEI PRODOTTI LOCALI

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL MERCATINO DELLE PULCI E DEI PRODOTTI LOCALI COMUNE DI MARRUBIU Provincia di Oristano - Piazza Roma n.7 C.A.P. 09094 REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL MERCATINO DELLE PULCI E DEI PRODOTTI LOCALI Approvato con delibera del C.C. n. 19 del 08/04/2014

Dettagli

REGOLAMENTO. XII Edizione. Luzzana 19-20 settembre 2015

REGOLAMENTO. XII Edizione. Luzzana 19-20 settembre 2015 REGOLAMENTO "Mercatino in Corte" XII Edizione Luzzana 19-20 settembre 2015 1. Area di svolgimento L area di svolgimento comprende la zona del centro storico del paese (piazza G. Meli, Largo Vitali, via

Dettagli

AVVISO per PARTECIPAZIONE al MERCATINO del RIUSO SVUOTA LA SOFFITTA PIAZZA MATTEOTTI TAVARNELLE VAL DI PESA DOMENICA 11 OTTOBRE 2015

AVVISO per PARTECIPAZIONE al MERCATINO del RIUSO SVUOTA LA SOFFITTA PIAZZA MATTEOTTI TAVARNELLE VAL DI PESA DOMENICA 11 OTTOBRE 2015 AVVISO per PARTECIPAZIONE al MERCATINO del RIUSO SVUOTA LA SOFFITTA PIAZZA MATTEOTTI TAVARNELLE VAL DI PESA DOMENICA 11 OTTOBRE 2015 La partecipazione è gratuita. REQUISITI DI PARTECIPAZIONE E REGOLE GENERALI

Dettagli

COMUNE di SAVIGNO (PROVINCIA di BOLOGNA) REGOLAMENTO DELLA MOSTRA MERCATO DEL VECCHIO E DELL'ANTICO

COMUNE di SAVIGNO (PROVINCIA di BOLOGNA) REGOLAMENTO DELLA MOSTRA MERCATO DEL VECCHIO E DELL'ANTICO COMUNE di SAVIGNO (PROVINCIA di BOLOGNA) REGOLAMENTO DELLA MOSTRA MERCATO DEL VECCHIO E DELL'ANTICO Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 9 del 21/03/2013 INDICE Articolo 1 Articolo 2 Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMUNE DI LAMPORECCHIO Provincia di Pistoia C.F.: 00300620473 DELIBERA C.C. N. 6 DEL 18 GENNAIO 2013 ALLEGATO A1 REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE (Art. 117 comma 6 della Costituzione

Dettagli

MERCATINO DELLE PULCI E DELL ANTIQUARIATO Allegato alla deliberazione consiliare n.96 del 30 novembre 2006, esecutiva dal 27 dicembre 2006 REGOLAMENTO

MERCATINO DELLE PULCI E DELL ANTIQUARIATO Allegato alla deliberazione consiliare n.96 del 30 novembre 2006, esecutiva dal 27 dicembre 2006 REGOLAMENTO MERCATINO DELLE PULCI E DELL ANTIQUARIATO Allegato alla deliberazione consiliare n.96 del 30 novembre 2006, esecutiva dal 27 dicembre 2006 SOMMARIO NORME DI RIFERIMENTO REGOLAMENTO TITOLO I CARATTERISTICHE

Dettagli

ART.1 ISTITUZIONE DEL MERCATINO ART. 2 SVOLGIMENTO DEL MERCATO

ART.1 ISTITUZIONE DEL MERCATINO ART. 2 SVOLGIMENTO DEL MERCATO COMUNE DI VICOPISANO REGOLAMENTO FIERA PROMOZIONALE MERCATINO DEL COLLEZIONISMO Allegato al Piano Comunale del Commercio su Aree Pubbliche (allegato 1) INDICE ART. 1 ISTITUZIONE DEL MERCATO ART. 2 SVOLGIMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DEI CIRCHI EQUESTRI, DEI PARCHI DI DIVERTIMENTO E DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI (Legge 18 marzo 1968, n.

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DEI CIRCHI EQUESTRI, DEI PARCHI DI DIVERTIMENTO E DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI (Legge 18 marzo 1968, n. COMUNE DI FARA GERA D ADDA Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DEI CIRCHI EQUESTRI, DEI PARCHI DI DIVERTIMENTO E DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI (Legge 18 marzo 1968, n. 337) Approvato

Dettagli

MERCATINO DEI RAGAZZI

MERCATINO DEI RAGAZZI Comune di Comacchio REGOLAMENTO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 43 del 17/04/2014 TITOLO I MERCATINO ORGANIZZATO DALL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE Art.1 Il mercatino è riservato ai ragazzi/e

Dettagli

Regolamento comunale per l assegnazione delle aree agli spettacoli viaggianti,circhi e simili

Regolamento comunale per l assegnazione delle aree agli spettacoli viaggianti,circhi e simili Regolamento comunale per l assegnazione delle aree agli spettacoli viaggianti,circhi e simili [Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 141 del 26/11/2009] ART.1 FINALITA 1. Il presente regolamento

Dettagli

domanda di partecipazione alla Mercatino serale di Rubiera 2014

domanda di partecipazione alla Mercatino serale di Rubiera 2014 domanda di partecipazione alla Mercatino serale di Rubiera 2014 COM.RE Via Ginzburg 8 42124 Reggio Emilia NOTA BENE: LE DOMANDE DEVONO ESSERE COMPLETE DI TUTTE LE INFORMAZIONI E TUTTI GLI ALLEGATI. EVENTUALI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA SAGRA DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI

REGOLAMENTO PER LA SAGRA DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI Comune di CUSANO MUTRI Provincia di Benevento REGOLAMENTO PER LA SAGRA DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI 1 Art. 1 Il Comune di Cusano Mutri in collaborazione con la Pro Loco Cusanese organizza, annualmente, nel

Dettagli

LISTA LINEE DI CONTROLLO NELLE IMPRESE

LISTA LINEE DI CONTROLLO NELLE IMPRESE LISTA LINEE DI CONTROLLO NELLE IMPRESE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE commercio su aree pubbliche su posteggio Titolo abilitante (all esercizio di commercio su aree pubbliche al dettaglio su posteggio) art.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DELLE AREE A FAVORE DEGLI ESERCENTI LE ATTIVITA DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE E CIRCENSE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DELLE AREE A FAVORE DEGLI ESERCENTI LE ATTIVITA DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE E CIRCENSE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DELLE AREE A FAVORE DEGLI ESERCENTI LE ATTIVITA DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE E CIRCENSE approvato con delibera di C.C. n. 54 del 02.07.1998 Art. 1 Norme generali

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI Area V - Gestione del territorio Servizio Politiche Ambientali Via A. Costa n. 12 40062 Molinella (Bo) Tel. 051/690.68.62-77 Fax 051/690.03.46 ambiente@comune.molinella.bo.it Indice ART. 1 (FINALITÀ)..........

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA MOSTRA MERCATO DELL ARTIGIANATO, USATO E ANTIQUARIATO

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA MOSTRA MERCATO DELL ARTIGIANATO, USATO E ANTIQUARIATO REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA MOSTRA MERCATO DELL ARTIGIANATO, USATO E ANTIQUARIATO Approvato con deliberazione consiliare n 77 del 02 Agosto 2001, modificato con deliberazione consiliare n 04 del

Dettagli

REGOLAMENTO comunale

REGOLAMENTO comunale Servizio AA.PP. REGOLAMENTO comunale per la disciplina del pagamento del C.O.S.A.P. per i posteggi ed altra area pubblica utilizzata per l esercizio di attivita economiche Approvato con deliberazione di

Dettagli

CITTA DI SAN MAURO TORINESE

CITTA DI SAN MAURO TORINESE ALLEGATO DELIB. C.C. n. / 2010 CITTA DI SAN MAURO TORINESE REGOLAMENTO FIERA DEI CORPI SANTI 1) Richiami normativi. D. legislativo 114/98 riforma della disciplina del commercio a norma dell articolo 4

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA RIUNIONI DENOMINATA CINEMA TIRRENO SITA NELLA FRAZIONE DI BORGO CARIGE PER SCOPI DIVERSI.

REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA RIUNIONI DENOMINATA CINEMA TIRRENO SITA NELLA FRAZIONE DI BORGO CARIGE PER SCOPI DIVERSI. REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA RIUNIONI DENOMINATA CINEMA TIRRENO SITA NELLA FRAZIONE DI BORGO CARIGE PER SCOPI DIVERSI. ARTICOLO 1 1. Il Comune di Capalbio ha a disposizione una sala denominata Cinema

Dettagli

Approvato con delibera del Commissario Straordinario, adottata con i poteri del C.C. n. 229 del 30.12.2009

Approvato con delibera del Commissario Straordinario, adottata con i poteri del C.C. n. 229 del 30.12.2009 Allegato A) Approvato con delibera del Commissario Straordinario, adottata con i poteri del C.C. n. 229 del 30.12.2009 Modificato con delibera di C.C. n. 79 del 21.12.2010 REGOLAMENTO GENERALE FIERA CAMPIONARIA

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Comune di SAN GIOVANNI LIPIONI (Provincia di CHIETI) Via Roma, 35-66050 SAN GIOVANNI LIPIONI (CH) * Codice Fiscale e Partita IVA: 00249220690 Telefono e Fax: 0873/952231-0873/952244 * Indirizzo E Mail:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI AREE COMUNALI AI CIRCHI EQUESTRI, AGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI E AI PARCHI DI DIVERTIMENTO

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI AREE COMUNALI AI CIRCHI EQUESTRI, AGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI E AI PARCHI DI DIVERTIMENTO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI AREE COMUNALI AI CIRCHI EQUESTRI, AGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI E AI PARCHI DI DIVERTIMENTO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 133 del 20.11.1968, esecutiva

Dettagli

ALLEGATO A) REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI. Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n del

ALLEGATO A) REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI. Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n del ALLEGATO A) REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n del INDICE Articolo 1 Oggetto e finalità del regolamento Articolo 2 Richiesta della

Dettagli

Città di Cosenza Settore Programmazione e Sviluppo Economico Servizio AA.EE.PP.

Città di Cosenza Settore Programmazione e Sviluppo Economico Servizio AA.EE.PP. Città di Cosenza Settore Programmazione e Sviluppo Economico Servizio AA.EE.PP. FIERA DI SAN GIUSEPPE EDIZIONE 2010 AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DEI POSTEGGI LA DIRIGENTE DEL SERVIZIO ATTIVITA ECONOMICHE

Dettagli

(PROVINCIA DI ROMA) MANIFESTAZIONE OCCASIONALE DI PUBBLICO SPETTACOLO DOMANDA NUOVA AUTORIZZAZIONE

(PROVINCIA DI ROMA) MANIFESTAZIONE OCCASIONALE DI PUBBLICO SPETTACOLO DOMANDA NUOVA AUTORIZZAZIONE CITTÀ DI FIUMICINO (PROVINCIA DI ROMA) Marca Bollo 16,00 AL S.U.A.P. Sportello Unico delle Attività Produttive del Comune di Fiumicino MANIFESTAZIONE OCCASIONALE DI PUBBLICO SPETTACOLO DOMANDA NUOVA AUTORIZZAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO MERCATINO NATALIZIO

REGOLAMENTO MERCATINO NATALIZIO REGOLAMENTO MERCATINO NATALIZIO Art. 1 Svolgimento 1. Il mercatino Natalizio è una fiera specializzata del settore alimentare e non alimentare per la vendita di prodotti tipici dell artigianato; si svolge

Dettagli

C O M U N E D I E R B E PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

C O M U N E D I E R B E PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI C O M U N E D I E R B E PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n 25 del 27.05.2010 1 INDICE Articolo 1 Oggetto e finalità

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU Provincia di Cagliari

COMUNE DI DECIMOMANNU Provincia di Cagliari COMUNE DI DECIMOMANNU Provincia di Cagliari Regolamento Decimo in Fiera Il Mercatino dell usato non professionale e dell hobbistica Approvato con deliberazione del C.C. nr. 4 del 13 febbraio 2013 1 TITOLO

Dettagli

COMUNE DI ANGUILLARA SABAZIA UFFICIO TURISMO Piazza del Comune, Anguillara Sabazia 00061

COMUNE DI ANGUILLARA SABAZIA UFFICIO TURISMO Piazza del Comune, Anguillara Sabazia 00061 1. Bollo 16,00* *Sono esclusi dall obbligo del bollo Gli ENTI PUBBLICI, e le O.N.L.U.S. COMUNE DI ANGUILLARA SABAZIA UFFICIO TURISMO Piazza del Comune, Anguillara Sabazia 00061 ISTANZA PER IL RILASCIO

Dettagli

2 - Il carattere della mobilità dell attrezzatura non è escluso dalla circostanza che la medesima sia collegata al suolo in modo non precario.

2 - Il carattere della mobilità dell attrezzatura non è escluso dalla circostanza che la medesima sia collegata al suolo in modo non precario. 1 Regolamento per la concessione delle aree disponibili per l installazione dei Circhi, delle Attività dello spettacolo viaggiante e dei Parchi di divertimento. ART. 1 - SCOPO DEL REGOLAMENTO 1- Il presente

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA DELLE SCUOLE MEDIE DELL ISTITUTO O. ORSINI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO

BANDO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA DELLE SCUOLE MEDIE DELL ISTITUTO O. ORSINI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO BANDO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA DELLE SCUOLE MEDIE DELL ISTITUTO O. ORSINI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO Art. 1 SOGGETTI AMMESSI a) Fatto salvo il diritto di priorità all utilizzo della Palestra

Dettagli

OGGETTO: Mercatino delle Pulci. Bando per l assegnazione di posteggi - Sperimentazione e condizioni di esercizio sino al 31/12/2013.

OGGETTO: Mercatino delle Pulci. Bando per l assegnazione di posteggi - Sperimentazione e condizioni di esercizio sino al 31/12/2013. Categoria Classe.. Fascicolo. Provvedimento N. Determina n 6/81 OGGETTO: Mercatino delle Pulci. Bando per l assegnazione di posteggi - Sperimentazione e condizioni di esercizio sino al 31/12/2013. DIREZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Comune di Grezzana (Verona) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI www.comune.grezzana.vr.it Indice Art. 1 - Oggetto e finalità Art. 2 - Funzioni Art. 3 - Luogo della celebrazione

Dettagli

COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO

COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO Servizio Demanio ***** Tel.0974/908832 23 33 Fax 800 250797 Prot. n. 5913 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTI BARCA PRESSO LE BANCHINE, PONTILI E SPECCHI ACQUEI COMUNALI

Dettagli

Associazione Socio-Culturale Vivere Frazzanò

Associazione Socio-Culturale Vivere Frazzanò Associazione Socio-Culturale Vivere Frazzanò Regolamento MERCANZIE mercatino artigianale INDICE ART. 1 ISTITUZIONE DELLA MOSTRA MERCATO ART. 2 SCOPO DELLA MOSTRA MERCATO ART. 3 GIORNATE DI SVOLGIMENTO,

Dettagli

COMUNE DI NOGARA Provincia di Verona. Piano comunale per il commercio su aree pubbliche durante sagre, feste o manifestazioni occasionali.

COMUNE DI NOGARA Provincia di Verona. Piano comunale per il commercio su aree pubbliche durante sagre, feste o manifestazioni occasionali. COMUNE DI NOGARA Provincia di Verona Piano comunale per il commercio su aree pubbliche durante sagre, feste o manifestazioni occasionali. 1 Indice Art. 1 - Finalità Pag. 3 Art. 2 - Individuazione delle

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE

REGOLAMENTO AZIENDALE REGOLAMENTO AZIENDALE Utilizzo Sale Convegni e Riunioni Approvato con delibera N. del Articolo 1-Scopi e ambito di applicazione Il presente regolamento disciplina la concessione in uso e l utilizzazione

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO ART. 1 - OGGETTO E FINALITA 1. Il presente Regolamento disciplina l utilizzo

Dettagli

COMUNE DI BORETTO P r o v i n c i a d i R e g g i o E m i l i a

COMUNE DI BORETTO P r o v i n c i a d i R e g g i o E m i l i a BANDO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI POSTEGGI NEL MERCATO SETTIMANALE DEL GIOVEDI IL RESPONSABILE DEI SERVIZI GENERALI ALLA PERSONA Visto il D.Lgs. 31.03.1998 n. 114 recante "Riforma della disciplina

Dettagli

COMUNE DI SAN ZENO NAVIGLIO PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI SAN ZENO NAVIGLIO PROVINCIA DI BRESCIA CRITERI PER LO SVOLGIMENTO E LA PARTECIPAZIONE ALLA MANIFESTAZIONE DENOMINATA: MERCATINO DI NATALE Il presente documento adottato con delibera N 107 del 07/10/2013, disciplina i criteri per lo svolgimento

Dettagli

MERCATINO ARTISTICO. di SAN PANTALEO IL DIRIGENTE

MERCATINO ARTISTICO. di SAN PANTALEO IL DIRIGENTE MERCATINO ARTISTICO di SAN PANTALEO ORDINANZA Disciplinante il mercatino artistico di San Pantaleo ORDINANZA n 3 del 26/01/2007 IL DIRIGENTE VISTO il D.Lgs. n 114 del 31.03.1998 Riforma della disciplina

Dettagli

COMUNE DI MUSSOLENTE Provincia di Vicenza

COMUNE DI MUSSOLENTE Provincia di Vicenza COMUNE DI MUSSOLENTE Provincia di Vicenza PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA ESCLUSIVI DI QUOTIDIANI E PERIODICI E DEFINIZIONE DEI CRITERI PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI PER PUNTI VENDITA

Dettagli

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE A CARATTERE TEMPORANEO PER SPETTACOLI VIAGGIANTI (art. 69 del T.U.L.P.S. e relativo regolamento) C H I E D E

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE A CARATTERE TEMPORANEO PER SPETTACOLI VIAGGIANTI (art. 69 del T.U.L.P.S. e relativo regolamento) C H I E D E Marca da bollo 16,00 P54 MODULISTICA MD021 Rev. 4 del 26/11/2013 ALL UFFICIO POLIZIA AMMINISTRATIVA COMANDO POLIZIA LOCALE VIA I MAGGIO SNC 20090 SEGRATE (MI) RICHIESTA AUTORIZZAZIONE A CARATTERE TEMPORANEO

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI AFFARI ( Art.115 T.U.L.P.S.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI AFFARI ( Art.115 T.U.L.P.S.) SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune di Messina SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI AFFARI ( Art.115 T.U.L.P.S.) sottoscrit COGNOME (1) NOME (2) Cittadinanza (3) nato/a (4)

Dettagli

OGGETTO: SCIA per esposizione opere dell ingegno di carattere creativo. Cognome Nome C.F. Luogo di Nascita: Stato Provincia Comune

OGGETTO: SCIA per esposizione opere dell ingegno di carattere creativo. Cognome Nome C.F. Luogo di Nascita: Stato Provincia Comune AL SUAP Via Risorgimento 85010 PIGNOLA OGGETTO: SCIA per esposizione opere dell ingegno di carattere creativo. Il/la sottoscritto/a : Cognome Nome C.F. Data di nascita / / / Cittadinanza Sesso M F Luogo

Dettagli

AREA SEGRETERIA SETTORE COMMERCIO REGOLAMENTO PER LE FESTE ARTIGIANALI, FIERE PROMOZIONALI E MANIFESTAZIONI COMMERCIALI

AREA SEGRETERIA SETTORE COMMERCIO REGOLAMENTO PER LE FESTE ARTIGIANALI, FIERE PROMOZIONALI E MANIFESTAZIONI COMMERCIALI COMUNE DI SAN BARTOLOMEO AL MARE Provincia di Imperia Riviera dei Fiori AREA SEGRETERIA SETTORE COMMERCIO REGOLAMENTO PER LE FESTE ARTIGIANALI, FIERE PROMOZIONALI E MANIFESTAZIONI COMMERCIALI Approvato

Dettagli

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del fondo speciale destinato alla creazione di nuova occupazione e di nuove imprese.

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del fondo speciale destinato alla creazione di nuova occupazione e di nuove imprese. COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa Via Antonio Gramsci, 27 - C.A.P. 56043 - P. IVA: 00388480501 - Tel. 050 662622 - Fax 050 662881 www.comune.lorenzana.pi.it Regolamento Comunale per l istituzione e

Dettagli

Oggetto: SEGNALAZIONE CERTIFICATA di inizio attività AGENZIA D AFFARI, ai sensi dell art. 19 della L. 241/90, modif. dalla L. 15/05 e dal D.L. 35/05.

Oggetto: SEGNALAZIONE CERTIFICATA di inizio attività AGENZIA D AFFARI, ai sensi dell art. 19 della L. 241/90, modif. dalla L. 15/05 e dal D.L. 35/05. Al Sig. S I N D A C O del Comune di = CAIRO MONTENOTTE = Oggetto: SEGNALAZIONE CERTIFICATA di inizio attività AGENZIA D AFFARI, ai sensi dell art. 19 della L. 241/90, modif. dalla L. 15/05 e dal D.L. 35/05.

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA MOSTRA MERCATO DI BORGO SANT ANTONIO E DELLA PESA

REGOLAMENTO DELLA MOSTRA MERCATO DI BORGO SANT ANTONIO E DELLA PESA REGOLAMENTO DELLA MOSTRA MERCATO DI BORGO SANT ANTONIO E DELLA PESA Articolo 1 (TIPOLOGIA DELLA MANIFESTAZIONE) 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di svolgimento della Mostra Mercato a rilevanza

Dettagli

SOTTOSCRITT. Cognome Nome. Nato a Prov. Stato. Via/Piazza n. Comune CAP Prov. in qualità di: Tipo attività svolta. con sede nel Comune di CAP Prov.

SOTTOSCRITT. Cognome Nome. Nato a Prov. Stato. Via/Piazza n. Comune CAP Prov. in qualità di: Tipo attività svolta. con sede nel Comune di CAP Prov. Modello PT MODULO DI DOMANDA PER IL RILASCIO DELLA CONCESSIONE DI SUOLO PUBBLICO DA PARTE DI ESERCIZI COMMERCIALI E PER OCCUPAZIONI OCCASIONALI EFFETTUATE DA IMPRESE PER INAUGURAZIONI O A FINI PROMOZIONALI.

Dettagli

VIA DEI PRIORI, VIA DEI COLORI

VIA DEI PRIORI, VIA DEI COLORI VIA DEI PRIORI, VIA DEI COLORI IV estemporanea di pittura di Via dei Priori sabato 29 settembre 2012 dalle ore 9 alle ore 19.30 L'evento è organizzato da Con il patrocinio di Con il sostegno di REGOLAMENTO

Dettagli

STRALCIO CAPITOLATO D ONERI- IMPEGNI A CARICO DELLA DITTA. 2) Dovrà assicurare il completo allestimento delle aree espositive come segue:

STRALCIO CAPITOLATO D ONERI- IMPEGNI A CARICO DELLA DITTA. 2) Dovrà assicurare il completo allestimento delle aree espositive come segue: STRALCIO CAPITOLATO D ONERI- IMPEGNI A CARICO DELLA DITTA Allegato 1 Nell ambito della tradizionale fiera di San Settimio 2015, organizzata in economia dal Comune di Jesi, l affidatario dovrà provvedere

Dettagli

COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER PER L UTILIZZO DELLA SALA CONSILIARE. - Approvato con atto C.C. n.

COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER PER L UTILIZZO DELLA SALA CONSILIARE. - Approvato con atto C.C. n. COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER PER L UTILIZZO DELLA SALA CONSILIARE - Approvato con atto C.C. n. del IL SINDACO Angelo Riboldi IL SEGRETARIO COMUNALE Dott. Igor Messina 1

Dettagli

in qualità di legale rappresentante:

in qualità di legale rappresentante: La presente comunicazione deve essere presentata almeno trenta giorni prima dell inizio della manifestazione AL SIG. SINDACO del COMUNE di VERGIATE Ufficio attività economico-produttive Via Cavallotti,

Dettagli

Il/la sottoscritto/a nato/a a Provincia il di nazionalità, residente a Provincia in via/piazza n. C.A.P. Codice Fiscale

Il/la sottoscritto/a nato/a a Provincia il di nazionalità, residente a Provincia in via/piazza n. C.A.P. Codice Fiscale Scia- Segnalazione Certificata Inizio Attività di Agenzia di Affari (Art.115 Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza e successive integrazioni e modificazioni ai sensi del DPR 311/2001) Aggiornato

Dettagli

DENUNCIA INIZIO ATTIVITA' DI GIOCHI LECITI

DENUNCIA INIZIO ATTIVITA' DI GIOCHI LECITI MOD. DIA1 DENUNCIA INIZIO ATTIVITA' DI GIOCHI LECITI (art. 19, L. 241/1990; art. 86 110 T.U.L.P.S.). da presentare in 2 esemplari: ( 1 originale per il comune e 1 copia per il dichiarante, sulla quale

Dettagli

1 25.11.10 1a emissione - Approvato con deliberazione G.C. 15/12/2010 n. 261 esecutiva in data 1 febbraio 2011 - Entrato in vigore il 02/02/2011

1 25.11.10 1a emissione - Approvato con deliberazione G.C. 15/12/2010 n. 261 esecutiva in data 1 febbraio 2011 - Entrato in vigore il 02/02/2011 Pagina 1 di 6 Documento COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Rev. Data Oggetto della revisione 1 25.11.10 1a emissione - Approvato con deliberazione G.C. 15/12/2010 n. 261 esecutiva in data

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI GRANZE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI ---------- approvato con Deliberazione del Consiglio comunale n. 3 del 27 marzo 2014 Indice Art. 1 Oggetto e Finalità pag.

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 AUTORIZZAZIONI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI AUTOVETTUTE CON CONDUCENTE.

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 AUTORIZZAZIONI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI AUTOVETTUTE CON CONDUCENTE. BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 AUTORIZZAZIONI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI AUTOVETTUTE CON CONDUCENTE. IL RESPONSABILE - Visto il Regolamento comunale per la disciplina del servizio

Dettagli

COMUNE DI PIOBESI TORINESE PROVINCIA DI TORINO ------------------------------

COMUNE DI PIOBESI TORINESE PROVINCIA DI TORINO ------------------------------ COMUNE DI PIOBESI TORINESE PROVINCIA DI TORINO ------------------------------ REGOLAMENTO DELLA MANIFESTAZIONE DENOMINATA " SAGRA DEL PANE " - ESPOSIZIONE E VENDITA DI PRODOTTI TIPICI LEGATI ALLE TRADIZIONI

Dettagli

Roma Capitale Dipartimento Attività Economiche e Produttive, Formazione e Lavoro Ufficio Agenzie d Affari Via dei Cerchi, 6 00186 Roma

Roma Capitale Dipartimento Attività Economiche e Produttive, Formazione e Lavoro Ufficio Agenzie d Affari Via dei Cerchi, 6 00186 Roma OGGETTO: Svolgimento attività succursale con dichiarazione del preposto. Roma Capitale Dipartimento Attività Economiche e Produttive, Formazione e Lavoro Ufficio Agenzie d Affari Via dei Cerchi, 6 00186

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE ASSEGNAZIONE POSTI AUTO AI RESIDENTI

REGOLAMENTO COMUNALE ASSEGNAZIONE POSTI AUTO AI RESIDENTI COMUNE DI ARGEGNO Provincia di Como Via Valle Intelvi, 7 C.A.P. 22010 - c.f. 80010240135 - p. I.V.A. 00695450130 - tel. 031 821120 - fax 031-821977 REGOLAMENTO COMUNALE ASSEGNAZIONE POSTI AUTO AI RESIDENTI

Dettagli

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA SELETTIVA

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA SELETTIVA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA SELETTIVA MEDIANTE L UTILIZZO DEL SISTEMA M.E.P.A. CON RDO (MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CON RICHIESTA DI OFFERTA)

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL MERCATO COMUNALE PER LA VENDITA AL MINUTO DEI PRODOTTI ITTICI, ORTOFRUTTICOLI ED ALIMENTARI

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL MERCATO COMUNALE PER LA VENDITA AL MINUTO DEI PRODOTTI ITTICI, ORTOFRUTTICOLI ED ALIMENTARI COMUNE DI RIPOSTO Provincia di Catania REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL MERCATO COMUNALE PER LA VENDITA AL MINUTO DEI PRODOTTI ITTICI, ORTOFRUTTICOLI ED ALIMENTARI Adottato con deliberazione consiliare

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 14 Informativa OGGETTO: Attività Produttive. Commercio su area pubblica. Determinazione

Dettagli

COMUNE DI ALBIGNASEGO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO DEI PRODUTTORI AGRICOLI DENOMINATO AGRIMERCATO DI S. AGOSTINO

COMUNE DI ALBIGNASEGO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO DEI PRODUTTORI AGRICOLI DENOMINATO AGRIMERCATO DI S. AGOSTINO COMUNE DI ALBIGNASEGO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO DEI PRODUTTORI AGRICOLI DENOMINATO AGRIMERCATO DI S. AGOSTINO - Approvato con deliberazione di C.C. n. 9 del 10.03.2015 SOMMARIO Art. 1

Dettagli

COMUNE DI FANO SETTORE SERVIZI ECONOMICI U.O. COMMERCIO ***************

COMUNE DI FANO SETTORE SERVIZI ECONOMICI U.O. COMMERCIO *************** COMUNE DI FANO SETTORE SERVIZI ECONOMICI U.O. COMMERCIO *************** REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLA FIERA MERCATO DELL ANTIQUARIATO Approvato con deliberazione del consiglio

Dettagli

ALLEGATO C COMUNE DI CASTELNOVO NE MONTI

ALLEGATO C COMUNE DI CASTELNOVO NE MONTI ALLEGATO C COMUNE DI CASTELNOVO NE MONTI REGOLAMENTO DELLE FIERE E FIERE STRAORDINARIE (Tipologia a art. 6, comma 1, L.R. 25.6.1999 n. 12) INDICE 1. TIPOLOGIA DELLE FIERE E FIERE STRAORDINARIE 2. LOCALIZZAZIONE

Dettagli

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili Timbro Protocollo MOD. 1130 Servizio Attività Economiche e di Servizio SUAP Pianificazione Commerciale DIREZIONE COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE Sportello Unificato per il Commercio Marca da bollo (non

Dettagli

Domanda di autorizzazione di commercio su aree pubbliche temporanea. ο M comune di residenza provincia o stato estero di residenza C.A.P.

Domanda di autorizzazione di commercio su aree pubbliche temporanea. ο M comune di residenza provincia o stato estero di residenza C.A.P. COMUNE DI VENEZIA Direzione Sviluppo economico Settore Commercio fascicolo (riservato all'ufficio) modulo codice procedimento (riservato all'ufficio) spazio per la protocollazione riservato al Comune AL

Dettagli

150 0 0 - DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO Proposta di Deliberazione N. 2015-DL-231 del 07/07/2015

150 0 0 - DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO Proposta di Deliberazione N. 2015-DL-231 del 07/07/2015 150 0 0 - DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO Proposta di Deliberazione N. 2015-DL-231 del 07/07/2015 ISTITUZIONE REGISTRO COMUNALE OPERATORI DEL PROPRIO INGEGNO Su proposta del Consigliere Comunale Monica Russo,

Dettagli

COMUNE DI TREMEZZINA (Provincia di Como)

COMUNE DI TREMEZZINA (Provincia di Como) COMUNE DI TREMEZZINA (Provincia di Como) REGOLAMENTO COMUNALE PER L ASSEGNAZIONE DI POSTI AUTO A TITOLO ONEROSO. Testo approvato dal Commissario Prefettizio con i poteri del Consiglio Comunale con deliberazione

Dettagli

Comune di Roccaromana

Comune di Roccaromana Comune di Roccaromana Provincia di Caserta REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI POSTI AUTO COPERTI DI PROPRIETA COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n 37 del 29/09/2014 INDICE ART. 1

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SI AVVISA

AVVISO PUBBLICO SI AVVISA SETTORE SUAP ATTIVITA PRODUTTIVE OGGETTO: mercati occasionali e rassegne hobbystiche anno 2015. AVVISO PUBBLICO Premesso che si intende: per mercato occasionale (o mercatino ) l iniziativa organizzata

Dettagli

SALA CONFERENZE CENTRO DIDATTICO DOMENICO MALMERENDI

SALA CONFERENZE CENTRO DIDATTICO DOMENICO MALMERENDI Allegato A COMUNE DI FAENZA Assessorato alla Cultura SALA CONFERENZE CENTRO DIDATTICO DOMENICO MALMERENDI DISCIPLINARE D USO SERVIZIO CULTURA ART. 1 DESTINAZIONE D'USO 1. La Sala Conferenze, ubicata all

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL USO DI SALE E SPAZI ESTERNI DEL CENTRO AGRICOLO COMMERCIALE E MERCATO ZOOTECNICO DI VILLA POTENZA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL USO DI SALE E SPAZI ESTERNI DEL CENTRO AGRICOLO COMMERCIALE E MERCATO ZOOTECNICO DI VILLA POTENZA Comune di Macerata REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL USO DI SALE E SPAZI ESTERNI DEL CENTRO AGRICOLO COMMERCIALE E MERCATO ZOOTECNICO DI VILLA POTENZA Approvato con deliberazione consiliare n. 19 del

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE

REGOLAMENTO PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE Comune di Desenzano del Garda REGOLAMENTO PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE Approvato con Deliberazione di C.C. n. 144 del 30.11.2000 Modificato con Deliberazione di C.C. n. 102 del

Dettagli

COMUNE DI CAMERATA PICENA Provincia di Ancona

COMUNE DI CAMERATA PICENA Provincia di Ancona Pubblicazioni di matrimonio Coloro che hanno deciso di sposarsi, con rito civile o religioso, devono richiedere la pubblicazione di matrimonio. Modalità: Gli sposi, devono presentarsi, con congruo anticipo

Dettagli

COMUNE DI GROTTAMMARE PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

COMUNE DI GROTTAMMARE PROVINCIA DI ASCOLI PICENO Allegato 1) DET n. /2015 COMUNE DI GROTTAMMARE PROVINCIA DI ASCOLI PICENO Pubblicato all ALBO Pretorio in data al N del Registro AREA 7^ GESTIONE DEL TERRITORIO E ATTIVITA PRODUTTIVE SERVIZIO ATTIVITA

Dettagli

Comune di Villa di Serio

Comune di Villa di Serio Comune di Villa di Serio Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N. 9 IN DATA 25.09.2013 ART. 1 FINALITA Nell intento di favorire

Dettagli

MANIFESTAZIONE D INTERESSE PER L ORGANIZZAZIONE DEL MERCATINO DELL ANTIQUARIATO E DEL COLLEZIONISMO NONCHE DEL MERCATINO DI NATALE -ANNI 2014-2016

MANIFESTAZIONE D INTERESSE PER L ORGANIZZAZIONE DEL MERCATINO DELL ANTIQUARIATO E DEL COLLEZIONISMO NONCHE DEL MERCATINO DI NATALE -ANNI 2014-2016 CITTA DI MELFI Area Servizi Amministrativi e Sviluppo Economico Tel. 0972 251273- Fax 0972151228 e.mail: catalani.a@comunemelfi.it MANIFESTAZIONE D INTERESSE PER L ORGANIZZAZIONE DEL MERCATINO DELL ANTIQUARIATO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO PROVINCIA DI PERUGIA REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con Delibera di Consiglio n... del.. Indice Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento

Dettagli

ATTIVITÀ DI VENDITA DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA)

ATTIVITÀ DI VENDITA DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ATTIVITÀ DI VENDITA DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Al Comune di Ai sensi del D.Lgs. 228/2001 (art. 4), del D.Lgs. 59/2010

Dettagli

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI (artt. 115 del T.U.L.P.S. e 163 del Decreto Legislativo del 31 marzo 1998, n 112)

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI (artt. 115 del T.U.L.P.S. e 163 del Decreto Legislativo del 31 marzo 1998, n 112) AL SIG. SINDACO Settore Commercio ed Attività Economiche Ufficio Attività Economiche del Comune di P A D O V A DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI (artt. 115 del T.U.L.P.S. e 163 del Decreto

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINA DELLE RACCOLTE DI FONDI A SCOPO BENEFICO APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. 35 DEL 04.07.2008

REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINA DELLE RACCOLTE DI FONDI A SCOPO BENEFICO APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. 35 DEL 04.07.2008 REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINA DELLE RACCOLTE DI FONDI A SCOPO BENEFICO APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. 35 DEL 04.07.2008 Art. 1 Il presente Regolamento disciplina: 1. Raccolte di fondi a scopo benefico,

Dettagli

COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMMOBILI COMUNALI

COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMMOBILI COMUNALI COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMMOBILI COMUNALI INDICE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO.pag 3 Art. 2 INDIVIDUAZIONE DEGLI IMMOBILI.. pag. 3 Art. 3 UTILIZZO DEGLI

Dettagli