Il presente documento è rilasciato con licenza: Creative Commons:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il presente documento è rilasciato con licenza: Creative Commons:"

Transcript

1 Page 1 of 5 Il presente documento è rilasciato con licenza: Creative Commons: Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.0 Italia Da P2P FORUM ITALIA Decreto Urbani e p2p illegale. Intervista allo studio legale Cosa rischia un libero cittadino italiano che scarica illegalmente contenuti protetti da copyright usando un programma di file sharing su reti peer-to-peer? E' legale far uso di protezioni anticopia e privare l'utente del suo libero diritto a produrre copie di backup di beni regolarmente acquistati? Inserire codici hash o torrent di file illegali presenti sulle reti peer-to-peer è reato? Per rispondere a queste e ad altre numerose domande che frequentemente si leggono su P2Pforum.it abbiamo realizzato la seguente intervista con l'avv. Daniele Minotti (http://www.studiominotti.it/). Buona lettura. P2PForum.it Decreto Urbani. Cominciamo subito a fare il punto della situazione. Cosa rischia oggi un utilizzatore di reti peer-to-peer che si ritrovi a condividere un file di cui non è autorizzata la distribuzione, un file per così dire 'illegale'? avv. Daniele Minotti Vorrei premettere che, oggi, per "decreto Urbani" si intende, in realtà, un insieme di tre provvedimenti legislativi: il decreto legge 72/2004 (che è il vero decreto Urbani, vale a dire quello voluto dall'allora Ministro dei Beni Culturali), la legge 128/2004 (che ha convertito in legge il precedente decreto) e la legge 43/2005 (di conversione del decreto legge 7/2005). Tutti questi provvedimenti hanno, in realtà, modificato in successione la legge 633/41 sul diritto d'autore, che è quella che, in ultima istanza, ci interessa. A seguito di questa complicata e sofferta "stratificazione", si può dire che l'utilizzatore di una rete P2P che abbia a che fare con contenuti coperti da coypright è sempre illegale. A parte i profili di responsabilità civile (prevalentemente quelli legati ad un eventuale risarcimento del danno), occorre, però, distinguere tra chi scarica e chi mette in condivisione. Chi scarica semplicemente (sempre che con i sistemi attualmente in circolazione sia possibile scaricare e non mettere in condivisione), rischia una sanzione amministrativa, quella prevista dall'art. 174-ter l. 633/41. Relativamente a chi mette in condivisione materiali protetti occorre, invece, distinguere tra chi lo fa a fini di lucro e chi lo fa per profitto (che può essere anche il mero spirito di condivisione, tipico della filosofia dello sharing). Nel primo caso, si versa nelle ipotesi dell'art. 171-ter, comma 2, lett. a-bis) l. 633/41; e le sanzioni non sono certo lievi. Ma anche chi condivide pur senza una contropartita economica (cioè per profitto) rimane soggetto ad una sanzione penale, pur decisamente più leggera, che è quella dell'art. 171, comma 1, lett. a-bis). Ne parlerò oltre, anche per la possibilità di una sorta di "oblazione" estintiva del reato. P2PForum.it La legge in vigore punisce con una sanzione amministrativa il download da reti peerto-peer di opere illegalmente condivise, riserva invece una condanna penale a coloro che caricano ovvero fanno upload di queste opere ad altri utenti. E' così? Se sì, potrebbe spiegare ai nostri lettori cosa significa per un cittadino Italiano ritrovarsi una condanna sul certificato penale? avv. Daniele Minotti Come ho detto rispondendo alla prima domanda, chi scarica rischia l'amministrativo, mentre chi condivide, anche senza profitto, va incontro sempre al penale.

2 Page 2 of 5 Avere una condanna sul certificato penale non è certo una cosa desiderabile, anche se riguarda soltanto il reato, meno grave, relativo a coloro che condividono senza lucro. Il nostro ordinamento prevede anche la non menzione sul certificato penale a richiesta dei privati (ad esempio, quello che viene richiesto per un lavoro), ma, salvo in alcuni casi particolari, si tratta di un beneficio che il giudice puo' concedere discrezionalmente. Fermo resta che nel casellario a disposizione della giustizia e della Pubblica Amministrazione la macchia rimane sempre. "E' pericoloso avere ragione quando le autorità costituite hanno torto" Voltaire P2PForum.it Molti avvertono intuitivamente che condividere uno screener (ovvero un film ancora presente nelle sale) sia ben più grave di condividere un programma freeware il cui autore ne vieta la diffusione sulle reti p2p. Il decreto Urbani distingue in base ai contenuti per i quali si potrebbe configurare il reato? Oppure mette tutto su uno stesso piano : film, musica, software? avv. Daniele Minotti Lo screener lede i titolari dei diritti perche' viene diffuso praticamente "in tempo reale" rispetto alla proiezione in sala e, quindi, puo' mettere in crisi il cinema, da subito. Questa e' la gravita', ma la legge non distingue. Per quanto riguarda la diffusione di un programma dichiaratamente freeware della quale, comunque, si e' voluta vietare la diffusione in p2p, mi sembra un caso limite, ma devo dire che il fatto potrebbe essere considerato comunque penalmente illecito. Sempre che il limite alla diffusione possa essere inteso come "protezione dell'opera". P2PForum.it <> Sembrerebbe che la legge valuti anche dal punto di vista quantitativo il numero dei file messi in condivisione. Per cosa si dovrebbe intendere e quale il metro di giudizio per valutare la tenuità del reato? avv. Daniele Minotti Quando la legge non specifica diversamente, la riduzione deve intendersi fino ad un terzo della pena. I parametri di valutazione sono molteplici (oggettivi e soggetti), ma è chiaro che la quantità esigua di materiale illecito è uno dei principali. P2PForum.it La Legge Urbani (metterei *la legge in vigore*) prevede l'oblazione (si puo' mettere in minuscolo) della pena. Potrebbe spiegare ai nostri lettori di cosa si tratta e se può eventualmente scongiurare il pericolo di ricevere una condanna penale? Nella pratica esistono buone possibilità di sfruttare questa opportunità? avv. Daniele Minotti Confermo che le possibilità sono buone e l'accesso al beneficio estingue il reato, dunque lascia il certificato penale del tutto pulito. Non vedo particolari ostacoli, ma il fatto è che la cifra da versare può arrivare ad oltre euro. E, per taluni, potrebbe essere un motivo per non sfruttare questa opportunità. P2PForum.it Il decreto Urbani ha sollevato moltissime perplessità in relazione ad una sua eventuale ed efficace applicabilità. Consideriamo due probabili scenari di interesse. >> Scenario 1 In rete si trovano molti file, spesso con nomi confusi ed equivoci. Qualora cominciassi a scaricare un

3 Page 3 of 5 file liberamente distribuibile come da Licenza di rilascio e poi, dopo il download, mi rendessi conto che dietro a quel nome si nascondeva invece un file condiviso illegalmente avrei già commesso reato? Se sì, questo non potrebbe ostacolare la libera diffusione di cultura e la crescita stessa della Rete in quanto si avrebbe praticamente paura di scaricare tutto? >> Scenario 2 Supponiamo che cominci a scaricare un file pensando in buona fede che si tratti di un file rilasciato ad esempio con licenza Creative Commons. Se,dopo aver scaricato 'in parte' il file, dall'anteprima mi rendessi conto che si tratta di un file illegalmente condiviso avrei anche in questo caso commesso reato, pur non avendo scaricato un'opera intera ma solo dei frammenti di file? avv. Daniele Minotti In merito alla scenario 1, se e' vero che vi possono essere dei "fake", il caso mi sembra ancora uno di quelli limite. Il mio consiglio e' quello di effettuare sempre, a download terminato, il controllo del contenuto dei file. Ma ripeto che il mero scaricamento, senza messa in condivisione e senza scopi lucrativi, non e' penale. In ordine allo scenario 2, la legge sanziona anche le violazioni riguardanti le opere parziali, ma deve pur sempre trattarsi di un qualcosa che sia funzionale, non una mera parte di file, di per se' inutilizzabile. P2PForum.it Sempre in tema di applicabilità di questa legge l'intercettazione tramite indirizzo IP di una attività apparentemente illecita di uno scambista potrebbe, secondo lei, risultare sufficiente per far emettere ad un giudice una condanna oppure occorrerà trovare riscontro di opere illegalmente possedute sugli hard disk dell'utente mediante ad esempio perquisizione? avv. Daniele Minotti Nella fase delle indagini preliminari si lavora a livello di indizi non di vere proprie prove. Un indizio è uno spunto sufficiente dal quale iniziare un'indagine che puo' portare ad una condanna soltanto se sostenuto da altri indizi o da prove, come, ad esempio, la presenza di materiali illeciti in un hard disk. P2PForum.itSupponiamo che un utente individuato tramite IP su una rete di condivisione, riceva una perquisizione a casa. E' tenuto a far entrare gli agenti? Occorre che questi si presentino con un mandato di perquisizione? In questo scenario l'isp deve comunicare all'utente che ha rilasciato i suoi dati privati ad una autorità giudiziaria? avv. Daniele Minotti Premetto che, malgrado quanto si legge in giro in merito, ad esempio, a quanto accade negli Stati Uniti, un'indagine in tema di diritto d'autore svolta sulla base di tracciamenti di IP non è così agevole per gli inquirenti, sicuramente la polizia giudiziaria deve esibire un decreto di perquisizione. D'altro canto, l'isp non è tenuto a riferire di aver fornito dati di connessione all'autorità. P2PForum.it Un utente in Italia, individuato tramite IP, viene accusato di violazione di copyright su una rete di scambio file ai sensi della Legge Urbani (metterei *della nostra legge sul diritto d'autore*). Come dovrebbe comportarsi, quali le prime mosse da compiere? Come potrebbe essere impostata una eventuale strategia di difesa? avv. Daniele Minotti Non e' facile ragionare in termini generali, ma sicuramente occorre muoversi al piu' presto nel "dialogare" con l'autorità: ciò per conoscere meglio al vicenda e quello che viene contestato, per spiegare la propria posizione ed anche, se possibile, per ritornare in possesso dei materiali sequestrati.

4 Page 4 of 5 P2PForum.it In una recente intervista pubblicata da P2Pforum.it il Dott. Enzo Mazza, direttore generale FIMI, parlando del balzello SIAE applicato ai supporti vergini ha dichiarato: << Il sistema dell'equo compenso è destinano ad essere superato nel tempo dallo sviluppo dei sistemi DRM e delle varie forme di licenza. Tra qualche anno l'equo compenso sparirà>> Lo stesso decreto Urbani ha introdotto un rincaro del 3% sui masterizzatori da destinari a produttori e SIAE. Qual è la logica di queste leggi che tutelano a 360 SIAE e produttori ma non noi consumatori che siamo costretti a pagare il balzello indipendentemente dall'uso che faremo di quei supporti vergini. Molti infatti adoperano CD e DVD per copie di backup del loro lavoro. In questi ed in altri casi perché pagare compesi SIAE su supporti e masterizzatori? avv. Daniele Minotti Non c'è molta logica, non c'è molta equità. I fatti sono davanti agli occhi di tutti e dicono che i potenti riescono a far approvare leggi sfavorevoli ai più deboli. L'equo compenso si fonda su alcune considerazioni condivisibili (es.: il diritto alla copia personale), ma quando colpisce anche chi si masterizza le foto delle proprie vacanze, non c'è molto da argomentare a difesa della legge. "La tragedia del vostro mestiere di giudici è che sapete di dover giudicare con leggi che ancora non sono tutte giuste" Don Lorenzo Milani, Lettera ai giudici, 1965 P2PForum.it Parlando ora di Copie di Sicurezza e di backup di prodotti regolarmente acquistati. La legge prevede si possano violare le protezioni DRM per fare copie di backup di prodotti regolarmente acquistati? avv. Daniele Minotti La copia deve essere effettuata sempre nel rispetto delle protezioni. In pratica, se è possibile una copia analogica da una fonte digitale (es.: CD > cassetta), il rispetto della legge è formalmente salvo. Per i programmi, invece, le protezioni anticopia sono, comunque, fuorilegge perché non è consentito, al produttore, di limitare la possibilità di backup. "Nulla è illegale se un centinaio di uomini d'affari decide di farlo" Andrei Young P2PForum.it Supponiamo abbia prodotto degli mp3 di backup di un Album regolarmente acquistato. Posso disporre di questi mp3 a mio piacere ovviamente sempre e solo per mio solo uso personale? E' possibile copiare questi mp3 su più dispositivi ad esempio computer, notebook lettori mp3 portatili? avv. Daniele Minotti Sì. Il senso delle norme che consentono la copia privata (o personale, come sarebbe meglio dire) è proprio quello. E, alla base, sta il pagamento dell'equo compenso di cui si diceva sopra. P2PForum.it Se durante un posto di blocco mi venisse ispezionata l'automobile e venisse trovato un CD contenente degli mp3 sarei già legalmente perseguibile, avrei la possibilità di dimostrate che si tratta di file di backup di opere regolarmente acquistate? a quale legge dovrei eventualmente rispondere?

5 Page 5 of 5 avv. Daniele Minotti Ci si deve richiamare alla legge sul diritto d'autore (l. 633/41), precisamente all'art. 71-sexies. Sempre che, ovviamente, si sappia di poter dimostrare il legittimo possesso dell'originale. P2PForum.it In passato la legge ha punito amministratori di siti web contenenti hash link (ed2k link ad esempio) che individuavano sulle reti risorse illegalmente condivise. Certo ospitare a casa un ricercato, possedere droga è reato. E' reato anche solo agevolare un furto o un assassinio. Ma è anche vero che la semplice dichiarazione di voler violare o di aver violato la legge non è in sé reato se poi non commetto davvero il reato. Nel caso dei link non si ospita nulla di intrinsecamente illegale sul proprio sito. Si può imputare all'amministratore del sito l'eventuale uso illecito che l'utente farà poi di quei link.? Qual'è la grammatica interpretativa della tendenza a perseguire siti che contengono hash link o file.torrent? avv. Daniele Minotti E' proprio di questi giorni la notizia della condanna (pur non definitiva e ancora tutta da vedere) dell'amministratore di un sito mediante il quale, secondo la giustizia, si distribuivano contenuti illeciti. Riguardo al link, la cosa, ovviamente, è più delicata anche perché chi linka non conosce, necessariamente, il contenuto del sito linkato. In tema di pedopornografia, qualche anno fa c'è stata un'assoluzione proprio sulla considerazione che mancava la prova della consapevolezza dell'illiceità del materiale contenuto nel sito linkato. E' un buon precedente, direi anche molto coraggioso e onesto. Infine, se assumiamo che, concettualmente, un torrent è qualcosa di molto simile ad un link, dobbiamo anche considerare che il torrent stesso ha un nome che individua univocamente il contenuto di quello che si potrebbe scaricare (salvo il caso dei fake, chiaramente). Dunque, la consapevolezza di essere da tramite del dowload illecito sarebbe più facilmente provabile. P2P Forum Italia sentitamente ringrazia l'avv. Daniele Minotti per la squisita disponibilità ed il tempo concesso all'intervista. avv. Daniele Minotti - Studio Legale Minotti Genova Il presente documento è rilasciato con licenza: Creative Commons: Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.0 Italia Da P2P FORUM ITALIA

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Introduzione Questa guida è stata realizzata per aiutare la vostra azienda a garantire l utilizzo legale del software di Siemens. Il documento tratta

Dettagli

FPM Federazione contro la Pirateria Musicale

FPM Federazione contro la Pirateria Musicale FPM Federazione contro la Pirateria Musicale Cosa dice la legge? La Legge sul Diritto d Autore 633/41, aggiornata dalla Legge 248/00, prevede dure sanzioni penali per coloro che violano le disposizioni

Dettagli

Con li patrocinio del:

Con li patrocinio del: Con li patrocinio del: BENVENUTI 26 Novembre 2010 Varese Con li patrocinio del: Sponsor della serata: 27 Novembre 2010.. ricordiamoci.. AGENDA DELLA SERATA 1. Modalità di associazione anno 2011. 2. E tu...scarichi?

Dettagli

Press clippings ASMI. 5 marzo 2007

Press clippings ASMI. 5 marzo 2007 Press clippings ASMI 5 marzo 2007 Allo scopo di garantire la qualita' e quindi la leggibilita' degli articoli, tutte le pagine di questo documento sono state create in formato A3. Pertanto, in caso di

Dettagli

Il rischio di un affievolimento procedurale dei reati per la tutela giuridica degli animali

Il rischio di un affievolimento procedurale dei reati per la tutela giuridica degli animali Il rischio di un affievolimento procedurale dei reati per la tutela giuridica degli animali L applicazione della non punibilità (no assoluzione ) per la particolare tenuità del fatto non può certo inibire

Dettagli

Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti

Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti Musica digitale quello che bisogna sapere Ci sono molti modi per avere accesso in maniera sicura e legale a musica, film e TV sul web. Questa

Dettagli

Walter Martino per Lhg12. Motori di ricerca. 1Lighthousegenova12.org. Peer to Peer

Walter Martino per Lhg12. Motori di ricerca. 1Lighthousegenova12.org. Peer to Peer Walter Martino per Lhg12 Motori di ricerca Peer to Peer 1 Motore di ricerca La più grande risorsa che si possa trovare su internet per effettuare ogni tipo di ricerca, un archivio di pagine web del tutto

Dettagli

Quale responsabilità per il medico competente?

Quale responsabilità per il medico competente? Quale responsabilità per il medico competente? Convegno nazionale SNOP Bologna 14-15 novembre 2012 dr. Alberto Chinaglia A me pare che la figura del medico competente emerga dal nuovo testo sulla sicurezza

Dettagli

1. Registrazione e accettazione delle condizioni generali del servizio

1. Registrazione e accettazione delle condizioni generali del servizio Per permettere la tua iscrizione ai servizi relativi ai contenuti generati dagli utenti (di seguito UGC user generated content) e consentirti di accedervi ti chiediamo di prendere visione e di accettare

Dettagli

Tutorial Creative Commons

Tutorial Creative Commons Tutorial Creative Commons Fare musica è molto divertente, ma lo è ancora di più se potete farlo con altre persone - ed è qui che interviene il progetto OpenSounds. OpenSounds vi consente di produrre musica

Dettagli

Herman Miller Limited, Filiale Italiana

Herman Miller Limited, Filiale Italiana Herman Miller Limited, Filiale Italiana Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo [ex D. Lgs. 231 del 2001] Parte Speciale 3 Edizione settembre 2011 PARTE SPECIALE 3 Reati in materia di violazione

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DEL SERVIZIO

TERMINI E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TERMINI E CONDIZIONI DEL SERVIZIO Free Rumble è una pubblicazione costante di contenuti testuali, software, script, elementi grafici, foto, contenuti sonori, musicali video, combinazioni audiovisive, funzionalità

Dettagli

Le licenze d uso. Le principali tipologie di licenze

Le licenze d uso. Le principali tipologie di licenze Le licenze d uso La legge 633/41 attribuisce in via esclusiva all autore dell opera software tutti i diritti derivanti dall opera stessa, e vieta e punisce ogni abuso che leda questi diritti esclusivi.

Dettagli

Supporti Tecnico-Informativi al PON. Regolamento della Community per gli Operatori dei Servizi per il Lavoro

Supporti Tecnico-Informativi al PON. Regolamento della Community per gli Operatori dei Servizi per il Lavoro Supporti Tecnico-Informativi al PON Regolamento della Community per gli Operatori dei Servizi per il Lavoro Versione n 1 del 1 giugno 2012 Descrizione del servizio e finalità La Community per gli Operatori

Dettagli

Introduzione a Bocad2Xls

Introduzione a Bocad2Xls Introduzione a Bocad2Xls [modalità Demo] Vietata la riproduzione e divulgazione totale e/o parziale del presente documento Bocad2Xls Intrduzione [modalità Demo], Pag. 1/23 Sommario Sommario... 2 Introduzione...

Dettagli

Dal sito dell Univideo: http://www.univideo.org/cms/attach/editor/quadro_normativo_copi a_privata_per_sito.doc

Dal sito dell Univideo: http://www.univideo.org/cms/attach/editor/quadro_normativo_copi a_privata_per_sito.doc Dal sito dell Univideo: http://www.univideo.org/cms/attach/editor/quadro_normativo_copi a_privata_per_sito.doc LA RATIO DELLA DISCIPLINA LEGISLATIVA SULLA COPIA PRIVATA La copia privata consiste nella

Dettagli

Pirateria: scenario 2011

Pirateria: scenario 2011 Pirateria: scenario 2011 Presentazione della ricerca Ipsos sulla pirateria audiovisiva Casa del Cinema - Roma 19 gennaio 2011 1. Obiettivi e Metodologia 2. Descrizione generale del fenomeno: incidenza

Dettagli

Pirateria audiovisiva su Internet: miniguida di comportamento

Pirateria audiovisiva su Internet: miniguida di comportamento 1 Pirateria audiovisiva su Internet: miniguida di comportamento A cura di Paolo Attivissimo Nota: il testo che segue è fornito a titolo puramente informativo, senza assunzione di responsabilità per eventuali

Dettagli

02/10/2010 ABILITA INFORMATICHE E TELEMATICHE. Introduzione. Excursus Normativo. Digital Forensics (A.A. 2010-2011)

02/10/2010 ABILITA INFORMATICHE E TELEMATICHE. Introduzione. Excursus Normativo. Digital Forensics (A.A. 2010-2011) ABILITA INFORMATICHE E TELEMATICHE Digital Forensics (A.A. 2010-2011) 1 Introduzione La ICT ha pervaso così tanto la Società attuale da produrre significativi impatti a livello economico, sociologico e

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

MODALITA PER L ACCESSO A INTERNET TRAMITE LA RETE WI-FI PUBBLICA.

MODALITA PER L ACCESSO A INTERNET TRAMITE LA RETE WI-FI PUBBLICA. COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia MODALITA PER L ACCESSO A INTERNET TRAMITE LA RETE WI-FI PUBBLICA. ^^^^^^^^^^^^ Approvato con delibera di G.C. n. 282 del 29/12/2014 INDICE Art. 1. FINALITA... 3 Art.

Dettagli

Comune di Conegliano

Comune di Conegliano Comune di Conegliano Regolamento per l'utilizzo dei sistemi informatici dell'ente - Approvato con Deliberazione di Giunta Comunale n. 308 del 21.07.2004; - Data entrata in vigore: 27.07.2004. Indice Contenuto

Dettagli

È un sistema di condivisione di file mediante internet e tramite l utilizzo di software distribuiti gratuitamente come emule, kazaa, bearshare..

È un sistema di condivisione di file mediante internet e tramite l utilizzo di software distribuiti gratuitamente come emule, kazaa, bearshare.. Il File sharing È un sistema di condivisione di file mediante internet e tramite l utilizzo di software distribuiti gratuitamente come emule, kazaa, bearshare.. Il file sharing nasce come mezzo per favorire

Dettagli

Diritti d autore/copyright diritto e responsabilità, reati

Diritti d autore/copyright diritto e responsabilità, reati Giornalismo 3.0 e Pensiero Critico Diritti d autore/copyright diritto e responsabilità, reati Avv.Luigi Gianfelice Avv. Gianluca Ludovici a cura di Valentina Benedetti ed Arianna Vagni 1 Intellettual Property

Dettagli

La responsabilità penale del Cloud Service Provider

La responsabilità penale del Cloud Service Provider La responsabilità penale del Cloud Service Provider E-Privacy 2011 Firenze 3 giugno 2011 Francesco Paolo Micozzi francesco @micozzi.it Av v. Fr a n c e s c o Pa o l o M i c o z z i - f r a n c e s c o

Dettagli

Allegato delibera G.C. n. 52 del 29.5.2014

Allegato delibera G.C. n. 52 del 29.5.2014 BIBLIOTECA COMUNALE DI BUDONI Allegato delibera G.C. n. 52 del 29.5.2014 Informazioni e regole per l'utilizzo dei servizi multimediali e di Internet Art.1 Principi generali a) Il presente disciplinare

Dettagli

I GIOVANI, LA MUSICA E INTERNET

I GIOVANI, LA MUSICA E INTERNET I GIOVANI, LA MUSICA E INTERNET Una guida per i genitori sul P2P e la condivisione di musica in rete Cos è il P2P? Come genitore hai probabilmente già sentito tuo figlio parlare di file sharing, P2P (peer

Dettagli

Legge 7 dicembre 2000, n. 397 "Disposizioni in materia di indagini difensive"

Legge 7 dicembre 2000, n. 397 Disposizioni in materia di indagini difensive Legge 7 dicembre 2000, n. 397 "Disposizioni in materia di indagini difensive" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 2 del 3 gennaio 2001 Capo I MODIFICHE AL CODICE DI PROCEDURA PENALE Art. 1 1. All'articolo

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONNESSIONE PUBBLICA ALLA RETE INTERNET TRAMITE POSTAZIONI FISSE NELLA BIBLIOTECA DI CANEVA.

REGOLAMENTO DI CONNESSIONE PUBBLICA ALLA RETE INTERNET TRAMITE POSTAZIONI FISSE NELLA BIBLIOTECA DI CANEVA. REGOLAMENTO DI CONNESSIONE PUBBLICA ALLA RETE INTERNET TRAMITE POSTAZIONI FISSE NELLA BIBLIOTECA DI CANEVA. Approvato con Delibera di Consiglio Comunale nr. 46 2014 Pagina 1 di 9 Indice 1. OBIETTIVI DEL

Dettagli

COMUNE DI MONCHIO DELLE CORTI

COMUNE DI MONCHIO DELLE CORTI COMUNE DI MONCHIO DELLE CORTI Provincia di Parma Regolamento di gestione del Servizio Internet presso la sala informatica della Scuola del Comune di Monchio delle Corti approvato con deliberazione di C.C.

Dettagli

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. III,12 dicembre 2006 (Ud. 28/09/2006), Sentenza n. 40438. pubblica udienza del 28.9.2006

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. III,12 dicembre 2006 (Ud. 28/09/2006), Sentenza n. 40438. pubblica udienza del 28.9.2006 CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. III,12 dicembre 2006 (Ud. 28/09/2006), Sentenza n. 40438 SENTENZA N. 1488 REG. GENERALE n. 43848/05 pubblica udienza del 28.9.2006 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO

Dettagli

Per essere utente registrato al Club del Burraco, è vincolante avere compiuto 18 anni e compilare tutti i campi obbligatori dei moduli d'iscrizione.

Per essere utente registrato al Club del Burraco, è vincolante avere compiuto 18 anni e compilare tutti i campi obbligatori dei moduli d'iscrizione. Con la registrazione su www.clubdelburraco.it dichiari di accettare e di seguire le linee guida contenute in questo regolamento. La nostra comunità si basa su principi fondamentali quali il rispetto, la

Dettagli

Security Training Project S.r.l.

Security Training Project S.r.l. SOCIETÀ DI CONSULENZA E FORMAZIONE PROFESSIONALE CERTIFICATA Security Training Project S.r.l. Via San Giorgio Morgeto, 127 00173 Roma Tel.06.72910206 Fax.06.72905574 www.stponline.it e-mail: info@stponline.it

Dettagli

Condizioni di Utilizzo del Sito web www.ambrogiovoice.com

Condizioni di Utilizzo del Sito web www.ambrogiovoice.com Condizioni di Utilizzo del Sito web www.ambrogiovoice.com Termini e condizioni di utilizzo Il Sito visionato è un Sito di carattere informativo generale, avente per oggetto l identificazione dei servizi

Dettagli

La violazione del marchio

La violazione del marchio +39.06.97602592 La violazione del marchio Le Sanzioni previste in tema di marchi d impresa Le sanzioni comminate a seguito delle violazioni previste in tema di marchi sono disciplinate dal codice civile,

Dettagli

Il tuo podcast. Giuliano Gaia - Stefania Boiano

Il tuo podcast. Giuliano Gaia - Stefania Boiano Giuliano Gaia - Stefania Boiano Sommario 1. Che cos è il podcasting... 7 2. Trovare e ascoltare i podcast... 15 3. Creare il primo podcast... 33 4. Podcast di qualità... 65 5. Sperimentare... 99 6. Di

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Comune di Borgosatollo Provincia di Brescia

Comune di Borgosatollo Provincia di Brescia Comune di Borgosatollo Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE RISORSE MULTIMEDIALI E DI INTERNET DA PARTE DELL UTENZA DELLA BIBLIOTECA COMUNALE approvato con deliberazione G.C. n. 111 del

Dettagli

REATO DI RICICLAGGIO E FATTISPECIE CRIMINOSE DI CARATTERE TRANSNAZIONALE

REATO DI RICICLAGGIO E FATTISPECIE CRIMINOSE DI CARATTERE TRANSNAZIONALE FAMIGLIA DI REATI REATO DI RICICLAGGIO E FATTISPECIE CRIMINOSE DI CARATTERE TRANSNAZIONALE NORMATIVA CHE LI HA INTRODOTTI L art. 10 della Legge 16 marzo 2006, n. 146 - "ratifica ed esecuzione della Convenzione

Dettagli

Diritto d autore e banche di dati

Diritto d autore e banche di dati Introduzione al diritto d autore: Le banche di dati Dott.ssa Michela Rossi Corso di laurea Giurisprudenza Informatica giuridica 2012/2013 Diritto d autore e banche di dati Diritto d autore Diritto d autore

Dettagli

BIBLIOTECA COMUNALE DON LORENZO MILANI - SAN MARTINO BUON ALBERGO - Regolamento del Servizio Internet

BIBLIOTECA COMUNALE DON LORENZO MILANI - SAN MARTINO BUON ALBERGO - Regolamento del Servizio Internet BIBLIOTECA COMUNALE DON LORENZO MILANI - SAN MARTINO BUON ALBERGO - Regolamento del Servizio Internet 1. Obiettivi del servizio 1.1 La Biblioteca Comunale don Lorenzo Milani riconosce l'utilità dell'informazione

Dettagli

OGGETTO : Schema di disegno di legge recante misure urgenti in materia di sicurezza pubblica. (PRESIDENZA - INTERNO - GIUSTIZIA)

OGGETTO : Schema di disegno di legge recante misure urgenti in materia di sicurezza pubblica. (PRESIDENZA - INTERNO - GIUSTIZIA) MODULARIO P. C. M. 73 URGENTE - PROVVEDIMENTO IN DIRAMAZIONE 2. 0 MR6. 2000 MOD. I11 DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI GIURIDICI E LEGISLATIVI 20 LORO SEDI ~ '.. i.q...c )...Z? ' A TUTTI I CAPI UFFICIO LEGISLATIVO

Dettagli

LEGITTIMA DIFESA. Testi a cura di: Fulvio Rossi Ex Magistrato Ideatore della Palestra dei Diritti e dei corsi di Democrazia di Genere

LEGITTIMA DIFESA. Testi a cura di: Fulvio Rossi Ex Magistrato Ideatore della Palestra dei Diritti e dei corsi di Democrazia di Genere LEGITTIMA DIFESA Testi a cura di: Fulvio Rossi Ex Magistrato Ideatore della Palestra dei Diritti e dei corsi di Democrazia di Genere Torino aprile 2013 LEGITTIMA DIFESA La legittima difesa, come disciplinata

Dettagli

P.U.A. POLITICA D'USO ACCETTABILE DELLA RETE

P.U.A. POLITICA D'USO ACCETTABILE DELLA RETE LICEO SCIENTIFICO CLASSICO STATALE ISAAC NEWTON Via Paleologi, 22-10034 CHIVASSO Tel 011/9109663 fax 011/9102732 e-mail: liceo@liceonewton.it P.U.A. POLITICA D'USO ACCETTABILE DELLA RETE La Politica d

Dettagli

Generazione Web Lombardia

Generazione Web Lombardia Generazione Web Lombardia a cura di Alberto Ardizzone e Chiara Pardi http://www.slideshare.net/usrlombardia 1/26 Di cosa parliamo 1. La privacy a scuola: le regole da ricordare 2. La diffusione delle conoscenze

Dettagli

Siemens PLM Software Guida alla prevenzione della pirateria software

Siemens PLM Software Guida alla prevenzione della pirateria software Siemens PLM Software Guida alla prevenzione della pirateria software Introduzione Questa guida è stata realizzata per aiutare la vostra azienda a garantire l utilizzo legale del software di Siemens PLM

Dettagli

Comune di Cigole Regolamento generale e norme di accesso alla Biblioteca

Comune di Cigole Regolamento generale e norme di accesso alla Biblioteca Comune di Cigole Regolamento generale e norme di accesso alla Biblioteca 1. SEDE La Biblioteca del Comune di Cigole è sita in Via Castello, 5 Telefono 030 9959 862 e-mail: biblioteca@comune.cigole.brescia.it

Dettagli

GPL 3 e Creative Commons Le licenze per la vostra libertà. Di Martino Martyn Colucci

GPL 3 e Creative Commons Le licenze per la vostra libertà. Di Martino Martyn Colucci GPL 3 e Creative Commons Le licenze per la vostra libertà Di Martino Martyn Colucci Che cos'è una licenza? Quando acquistate un prodotto, questa viene accompagnata da una licenza. Una licenza è un accordo

Dettagli

Pornografia minorile

Pornografia minorile Pornografia minorile (Articolo estratto dalla rivista di giurisprudenza minori n. 2-2013) TRIBUNALE DI NOLA 15 febbraio 2012 - Pres. Est. Schettino Pornografia minorile - Scaricamento di file tramite il

Dettagli

Direttiva 96/9/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 marzo 1996, relativa alla tutela giuridica delle banche di dati

Direttiva 96/9/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 marzo 1996, relativa alla tutela giuridica delle banche di dati Direttiva 96/9/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 marzo 1996, relativa alla tutela giuridica delle banche di dati (omissis) CAPITOLO I Articolo 1 Campo d'applicazione 1. La presente direttiva

Dettagli

TITOLO I PRINCIPI GENERALI

TITOLO I PRINCIPI GENERALI COMUNE DI ADRO - BIBLIOTECA DI ADRO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE RISORSE MULTIMEDIALI E DI INTERNET DA PARTE DEI CITTADINI ISCRITTI ALLA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1 Oggetto

Dettagli

ALLEGATO 2) ALLO SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI CONNETTIVITA' INTERNET WI-FI PUBBLICA NEL COMUNE DI MARSCIANO

ALLEGATO 2) ALLO SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI CONNETTIVITA' INTERNET WI-FI PUBBLICA NEL COMUNE DI MARSCIANO ALLEGATO 2) ALLO SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI CONNETTIVITA' INTERNET WI-FI PUBBLICA NEL COMUNE DI MARSCIANO Regolamento di connessione pubblica nomadica alla rete Internet in modalità

Dettagli

P2P. File sharing (condivisione di file) tra computer gestiti da persone come noi. Si condividono canzoni, film, programmi, immagini, ecc..

P2P. File sharing (condivisione di file) tra computer gestiti da persone come noi. Si condividono canzoni, film, programmi, immagini, ecc.. P2P File sharing (condivisione di file) tra computer gestiti da persone come noi. Si condividono canzoni, film, programmi, immagini, ecc.. Noi riceviamo e noi diamo. Copyright Pesce Francesco - www.pescefrancesco.it

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I SERVIZI DI ACCESSO A INTERNET E DI USO DEI MEZZI INFORMATICI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I SERVIZI DI ACCESSO A INTERNET E DI USO DEI MEZZI INFORMATICI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 20 del 21/03/2002 REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I SERVIZI DI ACCESSO A INTERNET E DI USO DEI MEZZI INFORMATICI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE Art.1 FINALITA'

Dettagli

www.dirittoambiente.net

www.dirittoambiente.net DOCUMENTI INformazione 2009 E vietato il plagio e la copiatura integrale o parziale di testi e disegni a firma degli autori - Dal volume Tutela Giuridica degli Animali di Maurizio Santoloci e Carla Campanaro

Dettagli

COMUNE DI SAN STINO DI LIVENZA Provincia di Venezia. Regolamento per l utilizzo degli strumenti informatici e telematici

COMUNE DI SAN STINO DI LIVENZA Provincia di Venezia. Regolamento per l utilizzo degli strumenti informatici e telematici COMUNE DI SAN STINO DI LIVENZA Provincia di Venezia Regolamento per l utilizzo degli strumenti informatici e telematici INDICE ANALITICO PREMESSA...3 Art. 1 - UTILIZZO DEL PERSONAL COMPUTER...3 Art. 2

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI CASSINA RIZZARDI

REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI CASSINA RIZZARDI REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI CASSINA RIZZARDI INDICE DEI CONTENUTI: Regolamento del servizio internet della biblioteca Modulo di iscrizione al servizio internet Modulo di autorizzazione per

Dettagli

Comune di Limana (BL) Delibera di Giunta n.83 del 15/06/2011

Comune di Limana (BL) Delibera di Giunta n.83 del 15/06/2011 Comune di Limana (BL) Delibera di Giunta n.83 del 15/06/2011 DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DELLE APPARECCHIATURE INFORMATICHE E L'ACCESSO ALLA RETE LIMANA WI-FI DEL CENTRO DI PUBBLICO ACCESSO AD INTERNET

Dettagli

Termini d'uso della piattaforma Alexandria

Termini d'uso della piattaforma Alexandria Termini d'uso della piattaforma Alexandria 0. Che cosa è Alexandria Alexandria è un servizio di storage e archiviazione classificata di risorse didattiche e contenuti digitali per la scuola e l'università.

Dettagli

la tutela davanti al giudice ed al Garante

la tutela davanti al giudice ed al Garante la tutela davanti al giudice ed al Garante le forme di tutela: il Garante il Codice prevede 3 forme di tutela: Amministrativa, dinanzi al Garante Giurisdizionale Risarcitoria (vignetta tratta dal sito

Dettagli

CONDIZIONI E NORME DI UTILIZZO

CONDIZIONI E NORME DI UTILIZZO CONDIZIONI E NORME DI UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA (approvate con D.D. 159 del 27.03.2008) L utente che intende usufruire del collegamento internet, sia attraverso i pc messi a disposizione

Dettagli

Liceo Scientifico Giordano Bruno via Marinuzzi 1-10156 TORINO tel 011.2624884 fax 011.2621682 E-mail giordanobruno@gbruno.com

Liceo Scientifico Giordano Bruno via Marinuzzi 1-10156 TORINO tel 011.2624884 fax 011.2621682 E-mail giordanobruno@gbruno.com Liceo Scientifico Giordano Bruno via Marinuzzi 1-10156 TORINO tel 011.2624884 fax 011.2621682 E-mail giordanobruno@gbruno.com REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E DELLA CONNESIONE AD INTERNET

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ACCESSO ALLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI VERRES

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ACCESSO ALLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI VERRES REGOLAMENTO COMUNALE PER L ACCESSO ALLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI VERRES Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 47 del 22 dicembre 2012 SOMMARIO CAPO I - PRINCIPI GENERALI, FINALITA E AMBITO

Dettagli

1. NOME DELLA COMPETIZIONE E SOCIETA ORGANIZZATRICE

1. NOME DELLA COMPETIZIONE E SOCIETA ORGANIZZATRICE REGOLAMENTO DELLA COMPETIZIONE Festa della Musica & PEPE JEANS 1. NOME DELLA COMPETIZIONE E SOCIETA ORGANIZZATRICE 1.1. Questa Competizione è denominata Festa della Musica & PEPE JEANS ed è organizzata

Dettagli

Progetto SCATTI FRA I TRULLI Regolamento

Progetto SCATTI FRA I TRULLI Regolamento Progetto SCATTI FRA I TRULLI Regolamento Art. 1 Descrizione dell'iniziativa SCATTI FRA I TRULLI è un progetto promosso e gestito dal Cinema Teatro dei Trulli di Alberobello. Il suo scopo è quello di raccogliere

Dettagli

Politiche sociali per le famiglie. Stefania Mazza 25 marzo 2015

Politiche sociali per le famiglie. Stefania Mazza 25 marzo 2015 Politiche sociali per le famiglie Stefania Mazza 25 marzo 2015 La legge ordinaria legge 26 luglio 1975 n. 354 Norme sull Ordinamento penitenziario e sulla esecuzione delle misure privative e limitative

Dettagli

Scritto da Super Administrator Lunedì 08 Ottobre 2012 15:55 - Ultimo aggiornamento Martedì 23 Aprile 2013 08:27

Scritto da Super Administrator Lunedì 08 Ottobre 2012 15:55 - Ultimo aggiornamento Martedì 23 Aprile 2013 08:27 Modalità e condizioni di utilizzo del sito web istituzionale Chiunque acceda o utilizzi questo sito web accetta senza restrizioni di essere vincolato dalle condizioni qui specificate. Se non le accetta

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Multimedia Publishing. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Multimedia Publishing. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Multimedia Publishing Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Multimedia Modulo 3 Multimedia Publishing. Il syllabus descrive, attraverso i risultati

Dettagli

Codice Penale. 270- bis. Associazioni con finalità di terrorismo anche internazionale o di eversione dell'ordine democratico (1).

Codice Penale. 270- bis. Associazioni con finalità di terrorismo anche internazionale o di eversione dell'ordine democratico (1). Codice Penale 270- bis. Associazioni con finalità di terrorismo anche internazionale o di eversione dell'ordine democratico (1). Chiunque promuove, costituisce, organizza, dirige o finanzia associazioni

Dettagli

NORME D'USO DEL SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA CIVICA E DEL CENTRO MULTIMEDIALE DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO

NORME D'USO DEL SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA CIVICA E DEL CENTRO MULTIMEDIALE DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO NORME D'USO DEL SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA CIVICA E DEL CENTRO MULTIMEDIALE DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO 1. Obiettivi del servizio 1.1 La Biblioteca Civica e il Centro Multimediale del Comune

Dettagli

Glossario minimo della protezione dei dati

Glossario minimo della protezione dei dati minimo della protezione dei dati www.garanteprivacy.it Glossario minimo della protezione dei dati N.B. Il glossario e le principali domande in tema di dati personali sono schematizzati e hanno una finalità

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE DISTACCATA DI OSTIA N. RG. 648-10 REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE DISTACCATA DI OSTIA N. RG. 648-10 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE DISTACCATA DI OSTIA N. RG. 648-10 REPUBBLICA ITALIANA Il Giudice dott. cons. Massimo Moriconi nella causa tra Società in persona del suo legale rappresentante

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

Nota: E' necessario che il sistema possa fare il boot da CD per effettuare l'installazione.

Nota: E' necessario che il sistema possa fare il boot da CD per effettuare l'installazione. Questa guida mostra come convertire un normale PC in un server Untangle utilizzando un CD di installazione Untangle. Che cosa sa fare il Server Untangle? Il server Untangle offre un modo semplice per proteggere,

Dettagli

Misure urgenti in materia di sicurezza. (10G0211)

Misure urgenti in materia di sicurezza. (10G0211) DECRETO-LEGGE 12 novembre 2010, n. 187 Misure urgenti in materia di sicurezza. (10G0211) (GU n. 265 del 12-11-2010 ) Entrata in vigore del provvedimento: 13/11/2010 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti

Dettagli

- 1 - AVVISO DI ABILITAZIONE AI SERVIZI DI PUBBLICAZIONE DI CONTENUTI DIDATTICI DIGITALI NELLA LIBRERIA DIGITALE APERTA DELLA PIATTAFORMA INNOVASCUOLA

- 1 - AVVISO DI ABILITAZIONE AI SERVIZI DI PUBBLICAZIONE DI CONTENUTI DIDATTICI DIGITALI NELLA LIBRERIA DIGITALE APERTA DELLA PIATTAFORMA INNOVASCUOLA - 1 - AVVISO DI ABILITAZIONE AI SERVIZI DI PUBBLICAZIONE DI CONTENUTI DIDATTICI DIGITALI NELLA LIBRERIA DIGITALE APERTA DELLA PIATTAFORMA INNOVASCUOLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO

Dettagli

Voluntary Disclosure Implicazioni penali Hotel Lugano Dante

Voluntary Disclosure Implicazioni penali Hotel Lugano Dante Voluntary Disclosure Implicazioni penali Hotel Lugano Dante Lugano, 22 ottobre 2013 avv. Alessandro Pistochini 1 1) Scenario generale Summary 2) L impianto del diritto penale tributario ai sensi del d.lgs.

Dettagli

Titolo I MODIFICHE AL CODICE PENALE

Titolo I MODIFICHE AL CODICE PENALE DISEGNO DI LEGGE RECANTE MODIFICHE ALLA NORMATIVA PENALE, SOSTANZIALE E PROCESSUALE, E ORDINAMENTALE PER IL RAFFORZAMENTO DELLE GARANZIE DIFENSIVE E LA DURATA RAGIONEVOLE DEI PROCESSI E PER UN MAGGIORE

Dettagli

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna Un pò di storia - Il diritto naturale d'autore nasce nei primi anni del 1700 in Inghilterra;

Dettagli

Stefano Calicchio. Musicista 2.0. Come guadagnare scrivendo musica per venderla online

Stefano Calicchio. Musicista 2.0. Come guadagnare scrivendo musica per venderla online Stefano Calicchio Musicista 2.0 Come guadagnare scrivendo musica per venderla online I segreti e le tecniche per sfruttare il marketing musicale sul web, migliorando la visibilità e guadagnando con la

Dettagli

http://www.ti.ch/can/argomenti/legislaz/rleggi/rl/dati_rl/f/s/16.htm

http://www.ti.ch/can/argomenti/legislaz/rleggi/rl/dati_rl/f/s/16.htm Pagina 1 di 5 Legge sulle attività private di investigazione e di sorveglianza (dell 8 novembre 1976) 1.4.3.1 IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 10 aprile 1974 n. 1958

Dettagli

INFORMATICA APPLICATA Informatica Giuridica

INFORMATICA APPLICATA Informatica Giuridica INFORMATICA APPLICATA Informatica Giuridica Internet: la Rete delle Reti Che cos è il Diritto d Autore Norme per la tutela del Diritto d Autore Violazioni in Internet News Art. 2575 c.c. Formano oggetto

Dettagli

ALLEGATO B1 DICHIARA. Allega alla presente: - dichiarazioni di cui ai modelli C1 e D1; - curriculum professionale - documento di identità valido Firma

ALLEGATO B1 DICHIARA. Allega alla presente: - dichiarazioni di cui ai modelli C1 e D1; - curriculum professionale - documento di identità valido Firma ALLEGATO B1 MODELLO 1 - PROFESSIONISTA SINGOLO Al Comune di Todi UFFICIO PROTOCOLLO Piazza del Popolo 29/30, Todi 06059 Servizio VI Gestione del Territorio, Pianificazione e Sviluppo Economico OGGETTO:

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO D USO DELLA CONNESSIONE PUBBLICA ALLA RETE INTERNET DA POSTAZIONI MOBILI CON TECNOLOGIA WIRELESS FIDELITY (WIFI).

DISCIPLINARE TECNICO D USO DELLA CONNESSIONE PUBBLICA ALLA RETE INTERNET DA POSTAZIONI MOBILI CON TECNOLOGIA WIRELESS FIDELITY (WIFI). ALLEGATO ALLA DELIBERA G.M. 12/2012 DISCIPLINARE TECNICO D USO DELLA CONNESSIONE PUBBLICA ALLA RETE INTERNET DA POSTAZIONI MOBILI CON TECNOLOGIA WIRELESS FIDELITY (WIFI). Premessa e riferimenti normativi

Dettagli

CITTÀ DI AOSTA Piazza Chanoux 1, 11100 Aosta Tel: 0165. 300.429 Fax: 0165. 300538 sic@comune.aosta.it

CITTÀ DI AOSTA Piazza Chanoux 1, 11100 Aosta Tel: 0165. 300.429 Fax: 0165. 300538 sic@comune.aosta.it SERVIZIO COMUNALI REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI AOSTA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 88 del 20 dicembre 2011 1 SERVIZIO COMUNALI SOMMARIO CAPO I... 3 PRINCIPI

Dettagli

L UTILIZZO DI DATI E NOTIZIE ACQUISITI NEL CORSO DELLE INDAGINI. INTERFERENZE TRA INDAGINI FINANZIARIE IN SEDE AMMINISTRATIVA E IN SEDE PENALE

L UTILIZZO DI DATI E NOTIZIE ACQUISITI NEL CORSO DELLE INDAGINI. INTERFERENZE TRA INDAGINI FINANZIARIE IN SEDE AMMINISTRATIVA E IN SEDE PENALE Seminario di formazione LE INDAGINI FINANZIARIE Milano, 1 luglio 2008 L UTILIZZO DI DATI E NOTIZIE ACQUISITI NEL CORSO DELLE INDAGINI. INTERFERENZE TRA INDAGINI FINANZIARIE IN SEDE AMMINISTRATIVA E IN

Dettagli

Emissione di fatture false

Emissione di fatture false Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 88 24.03.2014 Emissione di fatture false Il commercialista risponde del reato assieme al cliente, se lo ha istigato Categoria: Contenzioso Sottocategoria:

Dettagli

NORME DI COMPORTAMENTO DA ADOTTARE NEL CORSO DI UNA ISPEZIONE O CONTROLLO

NORME DI COMPORTAMENTO DA ADOTTARE NEL CORSO DI UNA ISPEZIONE O CONTROLLO NORME DI COMPORTAMENTO DA ADOTTARE NEL CORSO DI UNA ISPEZIONE O CONTROLLO ASPETTI GENERALI Le ispezioni o sopralluoghi (in materia di sicurezza ed igiene sul lavoro) possono essere attuati dai seguenti

Dettagli

Premessa. 1. Perché l accesso aperto alle tesi di dottorato

Premessa. 1. Perché l accesso aperto alle tesi di dottorato Tesi di dottorato e diritto d autore A cura del gruppo OA CRUI. Indicazioni per l applicazione delle Linee guida per l accesso aperto alle tesi di dottorato. Quest'opera è stata rilasciata sotto la licenza

Dettagli

REGOLAMENTO PREMESSA

REGOLAMENTO PREMESSA REGOLAMENTO PREMESSA Il Laboratorio Informatico di Architettura è una risorsa preziosa per gli studenti, per tale ragione è opportuno che ognuno lo utilizzi con coscienza e responsabilità. Ogni danneggiamento

Dettagli

DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA.

DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA. ISTANZA E RELATIVE DICHIARAZIONI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI COPERTURA ASSICURATIVA DELLA SOCIETA STRUTTURA VALLE D AOSTA S.R.L. PERIODO 01/10/2014 01/10/2017

Dettagli

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER UTILIZZO INTERNET DA PARTE DEGLI UTENTI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER UTILIZZO INTERNET DA PARTE DEGLI UTENTI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER UTILIZZO INTERNET DA PARTE DEGLI UTENTI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1 Oggetto e principi generali Il presente regolamento

Dettagli

Linux e la sicurezza Computer crimes e tutela della privacy

Linux e la sicurezza Computer crimes e tutela della privacy 1 Linux e la sicurezza LL.M. Master of Laws Dottore di ricerca g.gallus@tiscali.it Principali computer crimes secondo il codice penale (introdotti dalla L. 547/1993) Accesso abusivo a un sistema informatico

Dettagli

DISCIPLINARE sull'accesso a Internet e utilizzo delle postazioni del Centro CAPSDA

DISCIPLINARE sull'accesso a Internet e utilizzo delle postazioni del Centro CAPSDA CENTRO CAPSDA (CENTRI DI ACCESSO A SERVIZI DIGITALI AVANZATI) DISCIPLINARE sull'accesso a Internet e utilizzo delle postazioni del Centro CAPSDA 1 di 6 Il progetto CAPSDA ed il Centro CAPSDA Il progetto

Dettagli

Matteo Giacomo Jori - matteo.jori@unimi.it

<file sharing> Matteo Giacomo Jori - matteo.jori@unimi.it Con il termine file sharing (letteralmente condivisione di file ) si è soliti indicare la condotta di chi, sfruttando particolari software e protocolli di comunicazione, utilizza le reti

Dettagli

Le violazioni del diritto d'autore online alla luce delle sentenze della Corte Ue (Guida al Diritto)

Le violazioni del diritto d'autore online alla luce delle sentenze della Corte Ue (Guida al Diritto) Le violazioni del diritto d'autore online alla luce delle sentenze della Corte Ue (Guida al Diritto) Andrea Sirotti Gaudenzi La Corte di giustizia del Lussemburgo è stata frequentemente chiamata a esaminare

Dettagli

BIBLIOTECA COMUNALE ANTONIO TOLOMEI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI INFORMATICI

BIBLIOTECA COMUNALE ANTONIO TOLOMEI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI INFORMATICI BIBLIOTECA COMUNALE ANTONIO TOLOMEI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI INFORMATICI approvato con delibera di consiglio comunale n. 21 del 27/05/2013 Sommario SOMMARIO... 1 TITOLO 1 SALA MULTIMEDIALE...

Dettagli

Funzionamento del protocollo FTP

Funzionamento del protocollo FTP Alunno:Zamponi Claudio Numero matricola:4214118 Corso: Ingegneria Informatica Funzionamento del protocollo FTP L'FTP, acronimo di File Transfert Protocol (protocollo di trasferimento file), è uno dei protocolli

Dettagli

Diritto Privato dell Informatica

Diritto Privato dell Informatica Corso attributivo di crediti liberi Diritto Privato dell Informatica anno accademico 2006/2007 La tutela giuridica dei programmi per elaboratore http://www.massimofarina.it SOMMARIO Individuazione della

Dettagli

COMUNICATO RELATIVO ALLA TUTELA DEI NOSTRI MARCHI

COMUNICATO RELATIVO ALLA TUTELA DEI NOSTRI MARCHI COMUNICATO RELATIVO ALLA TUTELA DEI NOSTRI MARCHI Informazioni relative a Tecnica di Polizia Giudiziaria Ambientale, Diritto all ambiente ed altri copyright registrati e protetti Diritto all ambiente Corsi

Dettagli