COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale"

Transcript

1 COPIA Deliberazione N.134 in data 15/12/2014 COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto:DELEGA ALL'UNIONE BASSA REGGIANA AD APPROVAZIONE E SOTTOSCRIZIONE DEL CONTRATTO IN NOME E PER CONTO DEL COMUNE DI POVIGLIO CON LA SOCIETA' LEPIDA SPA PER L'UTILIZZO DEI SERVIZI DI ACCESSO ALLA RETE LEPIDA, FEDERA, PAYER, ICAR-ER, MULTIPLER E CONFERENCE PREVISTI NEL BUNDLE APPROVATO DAL COMITATO PERMANENTE DI INDIRIZZO E COORDINAMENTO - PERIODO PROVVEDIMENTI CONSEGUENTI. L'anno duemilaquattordici, addì quindici del mese di dicembre alle ore nella Residenza Municipale, previa l'osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente normativa, si è riunita la Giunta Comunale. Eseguito l'appello, risultano: Presenti Assenti 1 Manghi Giammaria Sindaco X 2 Cecchella Sergio Vice Sindaco X 3 Ferraroni Cristina Assessore X 4 Malpeli Isa Assessore X 5 Donelli Domenico Assessore X 5 0 Partecipa all adunanza il Segretario Comunale Dott. D'Araio Mauro, il quale provvede alla redazione del presente verbale. Il Sig. Manghi Giammaria assume la presidenza e, riconosciuta legale l'adunanza, dichiara aperta la seduta per la trattazione dell argomento indicato in oggetto.

2 DELIBERA G.C n. 134/2014 LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO: che con deliberazione consiliare n. 18 del 23/04/2004, il Comune di POVIGLIO ha aderito all'accordo di programma quadro "Rete privata delle pubbliche amministrazioni dell'emilia- Romagna:... stralcio", promosso dalla Regione Emilia Romagna per la realizzazione, nei territori delle province della Regione Emilia Romagna di una infrastruttura di telecomunicazione prevalentemente in fibra ottica, infrastruttura che ha successivamente assunto la denominazione di rete "Lepida"; che la Regione Emilia Romagna ha sostenuto l'investimento per la realizzazione della Rete "Lepida" facendosi carico, nella fase iniziale del progetto, dei costi per la gestione e per l'erogazione dei servizi di base (connettività, Internet, VPN...), così come previsto nel richiamato accordo quadro; che in base al richiamato accordo, la Regione si è inoltre impegnata nei confronti degli Enti aderenti, a garantire la funzionalità della rete Lepida con riferimento ai servizi di trasmissione dati, e a farsi carico dei relativi costi fino al giorno 1/1/ (cinque anni dalla data di stipula); che con nota Reg. PG. 2008/53679 del 25 febbraio 2008, agli atti, la Regione Emilia Romagna, in accordo con la società Lepida S.p.A. ha comunicato di prorogare il termine per l'utilizzo gratuito della connessione alla Rete "Lepida" fino al 31 dicembre 2008; che con deliberazione della Giunta Regionale del 16 luglio 2007, n. 1080, ai sensi della legge regionale 11/2004, è stata approvata la costituzione - poi avvenuta il 1 agosto 2007 con atto del Notaio Dott. Federico Stame di Bologna, repertorio n , fascicolo n della società strumentale per azioni per la gestione della rete, denominata Lepida S.p.A. ; che con contratto di servizio in data 21 dicembre 2007 la società Lepida S.p.A. ha ricevuto dalla Regione Emilia Romagna la concessione dell uso esclusivo e della gestione della rete Lepida e della rete radiomobile R3 per il periodo 21 dicembre dicembre 2009; PREMESSO ALTRESÌ: che in data 9 novembre 2007 l'agenzia Intercent-ER ha aggiudicato alla società Telecom Italia S.p.A. i servizi di telefonia fissa e trasmissione dati per gli Enti pubblici del territorio regionale e che in data 21 gennaio 2008 è stata stipulata la relativa convenzione con la quale Telecom Italia S.p.A. si è tra l altro impegnata ad interconnettersi obbligatoriamente alla rete regionale Lepida per distribuire agli Enti interessati i servizi di telefonia e trasmissione dati in modalità VoIP su sedi di PAL; che la connessione alla rete geografica "Lepida" rappresenta una modalità necessaria per l'attivazione dei contratti di telefonia e trasmissione dati anche per gli enti aderenti alla convenzione quadro Intercent-ER/Telecom; che ai fini dell'utilizzo della rete "Lepida" nell'ambito della ricordata convenzione quadro Intercent-ER/Telecom è stato necessario attivare un contratto con la società Lepida S.p.A.; RICHIAMATE: la deliberazione di Giunta Comunale n 6 del 29/01/2009 ad oggetto APPROVAZIONE DEL CONTRATTO CON LA SOCIETA LEPIDA SPA PER L UTILIZZO DI SERVIZI DI CONNESSIONE ALLA RETE PRIVATA A BANDA LARGA DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LEPIDA con la quale si è stabilito di attivare, con la società Lepida S.p.A., un contratto triennale avente durata, ai sensi dell articolo 7 del Contratto, in anni TRE,

3 decorre dal 1 gennaio 2009, e pertanto in scadenza al 31 Dicembre 2011 per l utilizzo della rete medesima; la delibera di Giunta Comunale n.144 del 26/10/2011 ad oggetto APPROVAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICA E DELLE CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA DEL SERVIZIO conference PROPOSTO DALLA SOCIETÀ LEPIDA ; la delibera di Giunta Comunale n. 4 del 18/01/2012 ad oggetto RECEPIMENTO ATTO DI INDIRIZZO PER DELEGA ALL UNIONE BASSA REGGIANA AD APPROVAZIONE E SOTTOSCRIZIONE DEL CONTRATTO IN NOME E PER CONTO DEI COMUNI DELL UNIONE BASSA REGGIANA CON LA SOCIETA LEPIDA SPA PER L UTILIZZO DI SERVIZI DI CONNESSIONE ALLA RETE PRIVATA A BANDA LARGA DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LEPIDA - TRIENNIO 2012/2014 PROVVEDIMENTI CONSEGUENTI. ; la delibera di Giunta Comunale n. 35 del 14/03/2012 ad oggetto RECEPIMENTO ATTO DI INDIRIZZO PER DELEGA ALL UNIONE BASSA REGGIANA AD APPROVAZIONE E SOTTOSCRIZIONE DELL ACCORDO ATTUATIVO CN-ER PER L ADESIONE AL SISTEMA ICAR-ER IN NOME E PER CONTO DEI COMUNI DELL UNIONE BASSA REGGIANA E DELL UNIONE MEDESIMA - TRIENNIO 2012/2014 PROVVEDIMENTI CONSEGUENTI. ; la delibera di Giunta Comunale n. 83 del 28/06/2013 ad oggetto ATTO DI INDIRIZZO PER DELEGA ALL UNIONE BASSA REGGIANA AD APPROVAZIONE E SOTTOSCRIZIONE DELLA CONVENZIONE IN NOME E PER CONTO DEI COMUNI DELL UNIONE BASSA REGGIANA CON REGIONE EMILIA ROMAGNA PER IL FUNZIONAMENTO, LA CRESCITA E LO SVILUPPO DELLA COMMUNITY NETWORK EMILIA-ROMAGNA /2018 PROVVEDIMENTI CONSEGUENTI. ; la delibera di Consiglio dell Unione n. 22 del 16/07/2013 ad oggetto CONVENZIONE PER IL FUNZIONAMENTO, LA CRESCITA E LO SVILUPPO DELLA COMMUNITY NETWORK EMILIA-ROMAGNA. VALIDITA AL 30 GIUGNO APPROVAZIONE a cui in data 26/07/2013 ha fatto seguito la sottoscrizione della suddetta e che attraverso la Convenzione: in un contesto di scarsità di risorse è necessario incentivare l ottimizzazione dell azione amministrativa e rilanciare politiche di semplificazione e modernizzazione del fare amministrazione consolidando e rendendo pienamente fruibile il substrato tecnologico fin qui realizzato e già distribuito sull intero territorio, avendo a paradigma di riferimento l attuazione di un unico modello condiviso, ma con differenti possibilità di realizzazione a seconda delle esigenze e delle specificità; la Regione Emilia-Romagna persegue l obiettivo del modello integrato (o MAD) per rafforzare il dialogo fra Amministrazioni, cittadini, imprese e intermediari, per evitare richieste continue e ricorrenti al cittadino e all impresa di medesimi dati da parte delle Amministrazioni, per evitare duplicazioni di informazioni e controlli, per fornire servizi integrati ad alta qualità ed affidabilità, nonché per conseguire sensibili risparmi nei costi e sensibili riduzioni dei tempi; tale modello potrà considerarsi pienamente attuato quando tutti gli Enti della Regione Emilia-Romagna vi avranno aderito, ampliando dunque il coinvolgimento dei diversi soggetti pubblici operanti sul territorio regionale, e quando questi avranno attuato soluzioni conformi al modello per quanto concerne le applicazioni ed i servizi di propria competenza; il sistema territoriale complessivo necessita pertanto di continuare a muoversi in modo coeso verso obiettivi sempre più condivisi e più ampi; EVIDENZIATO che in tal senso è in corso di definizione una carta d intenti fra Regione Emilia- Romagna e le rappresentanze delle Autonomie Locali, che sintetizza la vision dall Emilia-Romagna

4 sui temi delle comunità digitali, dell Amministrazione digitale e dell e-government e, più in generale, dell ICT quale fattore strategico di innovazione sociale e di competitività, vision all interno della quale si collocano le politiche di sistema di cui all art. 5 della Convenzione richiamata in precedenza; TENUTO CONTO che il sistema territoriale emiliano -romagnolo si avvale già ora della società Lepida Spa, definita con Legge Regionale 11/2004 all art. 10 e recentemente rafforzata nelle proprie funzioni e attività con D.G.R. 518/2013 con cui attraverso la convenzione CN_ER è stato stabilito un nuovo patto tra le Amministrazioni dell Emilia-Romagna, di durata quinquennale, prorogabile, che stabilisca il funzionamento della Community Network Emilia-Romagna nel perimetro di azione certo così definito nei seguenti assi di riferimento/intervento: o Costruire e gestire politiche di sistema in ambito ICT; o Valorizzare ed agevolare il processo di riordino istituzionale e la gestione associata delle funzioni e dei servizi attraverso l ICT; o Favorire l attivazione dei processi di semplificazione amministrativa attraverso il ricorso all ICT RIBADITO inoltre che Lepida S.p.A. è la Società in house di Regione Emilia-Romagna ed Enti Locali definita nella sopracitata L.R. 11/2004, con la funzione di assicurare unitariamente le funzioni di servizio pubblico degli Enti soci nella materia di cui alla richiamata Legge, quale loro strumento esecutivo e di servizio tecnico; EVIDENZIATO che tutti gli Enti Locali della Regione Emilia-Romagna e loro forme associate hanno aderito alla CN-ER e sono soci di Lepida S.p.A., potendo quindi partecipare a tutta la progettualità attivata in ambito CN-ER e fruire dei servizi erogati da Lepida S.p.A.; VISTA E RICHIAMATA la nota del 05/08/2014 avente ad oggetto Modifiche temporali ed economiche relative ai contratti PayER, FedERa, MultiplER, VideoconfERence, IcarER pervenuta per le vie brevi da parte di Lepida S.p.A. attraverso la quale sono state comunicate alcune modifiche, in relazione ai servizi menzionati in oggetto, approvate dal Comitato Permanente di Indirizzo e Coordinamento con gli Enti Locali (CPI) del , a favore degli Enti Soci a cui ha fatto seguito la formale adesione con nota prot. n /2014 ed in particolare: o PayER: estensione della riduzione del 50%, prevista originariamente nel contratto solo qualora l Ente abbia attivato esclusivamente il servizio Suap o SuapER, a tutti gli Enti sottoscrittori, indipendentemente dai servizi attivati e dalla loro tipologia; scadenza del contratto al , anche se di nuova stipula (coma da nostra comunicazione del prot /out/gen); o FedERa: estendere l attuale gratuità sino al per tutti i soggetti già contraenti; scadenza del contratto al , anche se di nuova stipula. o MultiplER estensione degli attuali contratti sino al per tutti i soggetti già contraenti; scadenza del contratto al , anche se di nuova stipula. o VideoconfERence: estendere l attuale gratuità sino al per tutti i soggetti già contraenti; scadenza del contratto al , anche se di nuova stipula. o IcarER: scadenza del contratto al , anche se di nuova stipula. e che pertanto dal , come definito dal CPI del tali servizi saranno inseriti nella proposta pacchetto connettività Lepida, che conterrà quindi Connettività, PayER, FedERa, MultiplER, VideoconfERence, IcarER al costo a cui attualmente viene offerta la sola connettività alla rete Lepida, con un risparmio di circa il 30%. Tale scelta del CPI è orientata a promuovere ulteriormente l utilizzo dei servizi da parte elle pubbliche amministrazioni;

5 DATO ATTO che i servizi di cui in oggetto sono così specificati: i. Connettività: accesso alla Rete Lepida, la rete a banda larga e ultralarga delle Pubbliche Amministrazioni. La Rete Lepida è stata realizzata al fine di garantire alle Pubbliche Amministrazioni la connettività a banda larga. ii. PayER è un sistema di pagamento online rivolto ai cittadini, alle imprese e in generale a tutti gli utenti degli Enti. iii. FedERa permette di accedere ai servizi online federati erogati dagli Enti della Regione Emilia-Romagna mediante un meccanismo di federazione dell autenticazione. iv. VideoConfERence permette una comunicazione digitale a distanza che integra immagini, voce e documenti consentendo ai fruitori di interagire, senza spostamenti fisici e condividendo in tempo reale i documenti. v. ICAR-ER è l infrastruttura di cooperazione applicativa che permette lo scambio di informazioni tra sistemi informativi di Enti diversi. PRESO ATTO perciò dell imminente scadenza dei servizi forniti da Lepida SpA necessari per le funzionalità operative del Comune; DATO ATTO: - che il Comune di Poviglio fa parte dell Unione dei Comuni Bassa Reggiana; - che il Comune di Poviglio, con propria deliberazione di Consiglio Comunale n.31 del 25/07/2012 ha espresso la volontà di gestire in forma associata, mediante conferimento al medesimo le funzioni inerenti i servizi informatici e telematici e il SIT successivamente sottoscritta tramite strumento convenzionale in data 17/10/2012; - che all art. 9 c. 2. della pre-citata Convenzione è previsto che: < 2. In caso di Unioni di enti, i soggetti aderenti all Unione delegano quest ultima a porre in essere quanto richiesto ai singoli Enti per l attuazione della presente Convenzione. > aderendo pertanto alla realizzazione, dispiegamento e gestione dei servizi di egovernment e dei servizi gestionali in capo agli enti conferendo funzione all Unione Bassa Reggiana; VISTA la proposta pervenuta in data 02/12/2014 assunta al P.G. dell Unione dei Comuni Bassa Reggiana n 6206 da parte della Segreteria di Lepida SpA e fatta pervenire al Comune di Poviglio per opportuna conoscenza, avente ad oggetto Offerta Economica per i servizi di accesso alla Rete Lepida, FedERA, PayER, ICAR-ER, MultiplER e ConfERence previsti nel bundle approvato dal Comitato Permanente di Indirizzo e Coordinamento Anno con cui viene espressamente previsto che il corrispettivo richiesto all Unione Bassa Reggiana ed i Comuni aderenti la medesima, per l'utilizzo dei servizi di cui all oggetto che unitamente alle Condizioni Generali di Fornitura e ai rispettivi Allegati Tecnici costituiscono il Contratto stipulato tra Lepida S.p.A. e il Socio, pubblicati e scaricabili dal sito di Lepida S.p.A. (www.lepida.it/contratti), che costituiscono parte integrante e sostanziale del contratto anche se non materialmente allegati, secondo i requisiti tecnico-qualitativi necessari a supportare la struttura di telecomunicazione degli Enti, e secondo le classi di popolazione degli Enti interessati, oneri fiscali inclusi, annuale, calcolati ad 0,40 come costo pro-capite non soggetti a rivalutazioni ISTAT o all applicazione di adeguamenti IVA e da considerarsi già comprensivi di IVA, avente validità triennale per il periodo dal 01/01/2015 al 31/12/2017, con particolare scontistica in caso di Unioni di Comuni il cui costo contrattualizzato pro-capite è ridotto del 10% qualora le funzioni siano delegate sul fronte amministrativo e che risultano così dettagliate:

6 Ente N. Abitanti Costo a Listino Sconto* Costo scontato Spazio Disco incluso (GByte) Boretto ,60 10% 1.913,04 23,91 Brescello ,20 10% 2.022,48 25,28 Gualtieri ,40 10% 2.372,76 29,66 Guastalla ,80 10% 5.447,52 68,09 Luzzara ,80 10% 3.373,92 42,17 Novellara ,80 10% 4.966,92 62,09 Poviglio ,40 10% 2.590,56 32,38 Reggiolo ,20 10% 3.316,68 41,46 Unione dei Comuni della Bassa Reggiana , ,00 72,23 Totale Canone annuale IVA compresa ,88 * Per le Unioni di Comuni il costo contrattualizzato pro-capite è ridotto del 10% qualora le funzioni siano delegate sul fronte amministrativo. Per le Unioni di Comuni il costo contrattualizzato pro-capite è ridotto del 80% qualora agiscano direttamente come Ente, come di seguito specificato: Elenco Punti di Accesso Locale ENTE INDIRIZZO CIVICO TIPOLOGIA P.A.L. Boretto Piazza San Marco, 5 PALF Brescello Piazza Matteotti, 12 PALF Gualtieri Piazza Bentivoglio, 26 PALF Guastalla Piazza Mazzini, 1 PALF Luzzara Via Avanzi, 1 PALF Novellara Piazzale Marconi, 1 PALF Poviglio Via Giuseppe Verdi, 1 PALF Reggiolo Viale IV Novembre, 17 PALF Unione dei Comuni della Bassa Reggiana Piazzale Marconi, 1 PALS e che nel raffronto tra i 2 servizi a pagamento Connettività (Rete Lepida) e ICAR-ER sostenuti annualmente fino l anno 2014, i medesimi 2 servizi per il successivo triennio 2015/2017 in bundle ( in un pacchetto unico) con altri 4 servizi ricompresi e così riepilogati: Ente CONNETTIVITA ' 2014 ICAR-ER 2014 TOTALE ONERE SCONTATO PER CONNETTIVITA, FEDERA, PAYER, ICAR-ER, MULTIPLER E CONFERENCE 2015/2017 Boretto 1.978,49 148, ,04 Brescello 2.078,25 155, ,48 Gualtieri 2.483,22 186, ,76 Guastalla 5.633,61 422, ,52 Luzzara 3.387,36 254, ,92

7 Novellara 5.139,26 385, ,92 Poviglio 2.714,63 203, ,56 Reggiolo 3.471,92 260, ,68 Unione dei Comuni della Bassa Reggiana 1.236,19 448, ,00 Totale Canone Annuale IVA compresa , ,62 TOTALE SERVIZI , ,88 si conferma un economia complessiva sugli otto comuni, pro anno pari ad 3.383,67 tenendo conto come già indicato in precedenza che Lepida S.p.A. riconosce una scontistica del 10% rispetto a chi aderisce ai propri servizi in forma associata e che l Unione dei Comuni Bassa Reggiana, della quale l Amministrazione è parte, si configura come Ente eleggibile a beneficiare della scontistica riportata in tabella; DATO ATTO che per l'attività ordinaria del Comune è indispensabile l'interconnessione delle reti private nella rete geografica e l'interconnessione di questa a una rete pubblica per la connessione a Internet, indispensabile all attività degli Enti alla Rete Lepida, dal momento che la connessione della rete geografica dei Comuni e dell Unione al Sistema Pubblico di Connettività (SPC) - ovvero la rete delle pubbliche amministrazioni - può essere realizzata solo in questa modalità nonché l adesione agli altri servizi contenuti nel bundle di cui già attivati (FedERa, VideoconfERence, IcarER) e da attivarsi (PayER, MultiplER); TENUTO conto di quanto sopra descritto e della necessità di fornire continuità e stabilità nell erogazione dei servizi alla collettività, si ritiene pertanto fondamentale e urgente procedere all'approvazione dell Offerta Economica per i servizi di accesso alla Rete Lepida, FedERA, PayER, ICAR-ER, MultiplER e ConfERence previsti nel bundle approvato dal Comitato Permanente di Indirizzo e Coordinamento Anno conferendo mandato all Unione Bassa Reggiana di sottoscriverla in nome e per conto del Comune di Poviglio, in forza delle funzioni conferite e di rafforzarlo dal punto di vista strategico e di governance col presente atto; TENUTO CONTO ALTRESI : che l Unione dei Comuni Bassa Reggiana è divenuta socia di Lepida S.p.A. così come lo sono i singoli Comuni, proprio per poter gestire attività per conto dei Comuni stessi; che la suddetta spesa è contenuta negli schemi di bilancio approvati; VALUTATA perciò l opportunità e necessità della procedura potendo ricondurla alle volontà del Comune di Poviglio nella costituzione del Servizio Unico dei Sistemi Informativi Bassa Reggiana (SIA) e comunque rientrando nel potere statutario conferito ai sensi dell art. 2 Statuto dell Unione Bassa Reggiana - dai comuni medesimi all Unione stessa in ordine allo svolgimento dell azione amministrativa esercitata ed in progressiva efficienza e dinamica funzionale aderendo ai servizi di accesso alla Rete Lepida, FedERA, PayER, ICAR-ER, MultiplER e ConfERence previsti nel bundle approvato dal Comitato Permanente di Indirizzo e Coordinamento Anno attraverso delega amministrativa all Unione Bassa Reggiana, come indicato in Giunta dell Unione del 03/12/2014 potendo così accedere al costo contrattualizzato pro-capite ridotto del 10% qualora le funzioni siano delegate sul fronte amministrativo; RIBADITO ALTRESI che per tutta la progettualità sancita attraverso le funzioni in essere deve essere garantita assoluta continuità al servizio di connettività, per far fronte così alle scadenze

8 prossime di avvio in esercizio dei molteplici sistemi e servizi in corso di realizzazione nonché fornire continuità e stabilità in questa fase delicata e cruciale di avvio dell erogazione concreta dei servizi alla collettività; RITENUTO perciò necessario stipulare con la Società Lepida S.p.A. (trattandosi, come sopra ricordato, di società concessionaria esclusiva della Regione Emilia Romagna) il contratto per i servizi di accesso alla Rete Lepida, FedERA, PayER, ICAR-ER, MultiplER e ConfERence previsti nel bundle approvato dal Comitato Permanente di Indirizzo e Coordinamento Anno , delegando l Unione dei Comuni Bassa Reggiana, in rappresentanza del Comune di Poviglio in ragione all economicità palesata per una spesa complessiva di 2.590,56 annuali (oneri fiscali inclusi) necessitato per consentire al Comune il collegamento alla connettività a banda larga Rete Lepida nonché l adesione agli altri servizi contenuti nel bundle di cui già attivati (FedERa, VideoconfERence, IcarER) e da attivarsi (PayER, MultiplER); DI DARE ATTO che l oggetto del presente provvedimento trattasi di un intervento di reciprocità tra i Comuni aderenti all Unione e l Unione stessa; VISTI inoltre: lo Statuto del Comune di Poviglio approvato con atto di C.C. n. 57 del e s m.i; il D.Lgs. 267/2000; RILEVATO che il Funzionario Capo del Settore Finanziario- Personale- Affari Generali rag. Luciana Tinelli in ordine alla regolarità tecnica, ai sensi dell art comma del T.U. D. Lgs.vo 267/2000 così come modificato dalla Legge del n 213 ha espresso parere: FAVOREVOLE; RILEVATO che il Funzionario Capo del Settore Finanziario- Personale Affari Generali rag. Luciana Tinelli, in ordine alla regolarità contabile, ai sensi dell art comma, art. 147 bis 1 comma del T.U. D. Lgs.vo 267/2000 così come modificati ed integrati dalla Legge del n 213 ha espresso parere: FAVOREVOLE; CON VOTI unanimi favorevoli, resi in forma palese nei modi di legge, D E L I B E R A 1. DI CONSIDERARE le premesse parte integrante del presente atto anche se materialmente non ritrascritte; 2. DI APPROVARE il contenuto dell Offerta Economica per i servizi di accesso alla Rete Lepida, FedERA, PayER, ICAR-ER, MultiplER e ConfERence previsti nel bundle approvato dal Comitato Permanente di Indirizzo e Coordinamento Anno , allegato al presente atto quale parte integrante, allegato A ; 3. DI DELEGARE l Unione Bassa Reggiana per conto del Comune di POVIGLIO e per le ragioni esposte in premessa, alla sottoscrizione dell Offerta Economica per i servizi di accesso alla Rete Lepida, FedERA, PayER, ICAR-ER, MultiplER e ConfERence previsti nel bundle approvato dal Comitato Permanente di Indirizzo e Coordinamento Anno (allegati compresi) con la Società Lepida S.p.A. per l'accesso alla rete geografica "Lepida", per una spesa di euro 2.590,56 annuale (oneri fiscali inclusi), per la durata di anni tre (dal 01/01/2015 al 31/12/2017), decorrenti dal 1 gennaio 2015 e comprensivo degli uniti allegati : A. CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA

9 B. ALLEGATO TECNICO CONFERENCE C. ALLEGATO TECNICO CONNETTIVITÀ D. ALLEGATO TECNICO ICARER d1. MODULI ICARER E. ALLEGATO TECNICO FEDERA E1. MODULI FEDERA F. ALLEGATO TECNICO MULTIPLER F1. MODULI MULTIPLER G. ALLEGATO TECNICO PAYER G1. MODULI PAYER pubblicati e scaricabili dal sito di Lepida S.p.A. (www.lepida.it/contratti), che costituiscono parte integrante e sostanziale del contratto anche se non materialmente allegati; 4. DI DARE ATTO CHE la spesa complessiva di 2.590,56 annuali (oneri fiscali inclusi), a favore dell Unione Bassa Reggiana relativa al canone annuo dovuto per i servizi di cui in oggetto trova copertura sul Bilancio pluriennale 2014/2016 per gli anni 2015, e 2016, che presentano adeguata disponibilità, provvedendo con successivo atto ad iscrivere l impegno annuale per l annualità 2017, una volta approvato il bilancio pluriennale 2012/2014 e così esemplificate: ANNO IMPORTO PREVISIONE DI BILANCIO ,56 Pluriennale 2014/ ,56 Pluriennale 2014/ DI DARE MANDATO al Responsabile del Settore Finanziario- Personale e Affari Generali rag. Luciana Tinelli di adottare tutti i provvedimenti di carattere organizzativo e finanziario, inerenti e conseguenti, all attivazione del contratto suddetto; 6. DI DARE ATTO che il contratto avrà la durata di anni 3, con decorrenza ; 7. DI TRASMETTERE copia del presente provvedimento alla Segreteria dell Unione Comuni Bassa Reggiana per gli adempimenti di competenza; 8. DI INCARICARE il Responsabile del Settore interessato a porre in essere ogni successivo adempimento connesso alla verifica degli obblighi di pubblicazione sul sito istituzionale dell Ente, ai sensi del D.Lgs.vo n 33/2013, derivanti dall assunzione del presente atto; 9. DI DARE ATTO altresì che sulla proposta della presente deliberazione sono stati acquisiti i pareri prescritti dall art. 49, art. 147 bis 1 comma del T.U. D.Lgs.vo 267/2000 così come modificati ed integrati dalla Legge del n 213; 10. DI INCARICARE il Segretario Comunale della comunicazione in elenco della presente deliberazione ai Capigruppo Consiliari, ai sensi dell art. 125 del D.lgs.vo n. 267/2000 e s.m. Successivamente, LA GIUNTA COMUNALE ravvisata l urgenza di provvedere in merito, con separata votazione, con voti unanimi favorevoli resi in forma palese ai sensi di legge,

10 DELIBERA di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell'art del D.Lgs.vo n. 267/2000 e s.m.

11 Il presente verbale viene letto, approvato e sottoscritto come segue. IL PRESIDENTE Fto Dott. Manghi Giammaria IL SEGRETARIO COMUNALE Fto Dott. D'Araio Mauro Copia conforme all originale in carta libera per uso amministrativo. Lì, IL FUNZIONARIO INCARICATO CARLA PANELLA RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE (art.124 D. lgs.vo n. 267/00) Certifico io sottoscritto Segretario Comunale - che copia della suestesa deliberazione, viene affissa all'albo pretorio comunale on line per la pubblicazione di 15 giorni consecutivi da oggi. Addì IL SEGRETARIO COMUNALE Fto Dott. D'Araio Mauro La presente deliberazione e' stata comunicata con lettera in data prot. n. 87 ai signori capigruppo consiliari come prescritto dall'articolo 125, comma 1, del D.lgs.vo n. 267/00 e s.m.

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.77 del 17.04.2015 OGGETTO: DELIBERA G.M. 68 DEL 10.04.2015 - APPROVAZIONE PROPOSTA RENDICONTO 2014 E RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10388 DELIBERAZIONE N. 33 in data: 28.10.2014 Soggetta invio capigruppo Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO (Approvato con delibera del Consiglio

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 263 di Mercoledi 7 Dicembre 2011 Oggetto: Determinazione dei valori minimi delle aree edificabili ai fini dell'imposta

Dettagli

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1 LA PRESENTE COPIA NON SOSTITUISCE L ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE N 133 DEL 08/10/2009 OGGETTO: ATTO D'INDIRIZZO PER PERFEZIONAMENTO AZIONI CONCLUSIVE PROGETTO ''LAVOR@BILE''. INSERIMENTO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 ================================================================= OGGETTO: CORREZIONE ERRORE MATERIALE

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

COMUNE DI NE Provincia di Genova

COMUNE DI NE Provincia di Genova COMUNE DI NE Provincia di Genova COPIA Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza del 28.04.2014 Reg. Verb. N. 5 OGGETTO: GESTIONE COMPONENTE TASI (TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI) ANNO 2014. L anno duemilaquattordici

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 217 del 14/11/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CESSIONE IN PROPRIETÀ DI AREA GIÀ CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE NELL AMBITO DEL

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Selargius Numero Data Prot. 155 25/05/99 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: LAVORI DI ADEGUAMENTO E MESSA A NORMA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEGLI EDIFICI SCOLASTICI. APPROVAZIONE PROGETTO

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 96

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 96 COMUNE DI TREPPO GRANDE Medaglia d Oro al Merito Civile PROVINCIA DI UDINE COMUN DI TREP GRANT Medae d Aur al Merit Civil PROVINCIE DI UDIN Verbale di deliberazione della Giunta Municipale Registro delibere

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 94

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 94 COMUNE DI TREPPO GRANDE Medaglia d Oro al Merito Civile PROVINCIA DI UDINE COMUN DI TREP GRANT Medae d Aur al Merit Civil PROVINCIE DI UDIN Verbale di deliberazione della Giunta Municipale Registro delibere

Dettagli

VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE COPIA Determinazione n. 812 del 28/11/2013 N. registro di area 139 VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE Assunta nel giorno 28/11/2013 da Laura Dordi Responsabile del Settore AFFARI GENERALI

Dettagli

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio;

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio; 5) GESTIONE DELL UFFICIO SVILUPPO TURISTICO, CULTURALE, RICETTIVO VALLI JONICHE Comuni di Pagliara, Mandanici, Itala, Scaletta Zanclea, Ali Terme, Ali, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Fiumedinisi. S T A

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 244 IN DATA 28 OTTOBRE 1997. MODIFICATO CON DELIBERAZIONI

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI COMUNE DI VIANO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Approvato con deliberazione di G.C. n. 73 del 28.11.2000 INDICE TITOLO 1 ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART.

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 OGGETTO: Fornitura in noleggio con somministrazione (durata: cinque anni) di n. 1 sistema per l analisi del linfonodo sentinella modello OSNA integrato

Dettagli

COAWYE PERC,1. (Provincia di Siracusa) COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE LA GIUNTA MUNICIPALE

COAWYE PERC,1. (Provincia di Siracusa) COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE LA GIUNTA MUNICIPALE COAWYE PERC,1 (Provincia di Siracusa) COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. i Registro Delibere OGGETTO: Prosecuzione fino al 31/12/2014 n. 12 contratti di lavoro di diritto privato a tempo determinato

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

Partecipanza Agraria di Cento

Partecipanza Agraria di Cento Prot. Num. Fasc. Delibera della Magistratura N. 46 del 14/04/2014 Oggetto: LIQUIDAZIONE SPESE VARIE. L, addì 14 del mese di aprile alle ore 19:15 a seguito di invito Prot. Num. 896 Fasc. 11 del 12/04/2014

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013.

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsabile: Settore Tecnico Cirina Sergio NUMERAZIONE GENERALE N. 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 in data 29/10/2013 OGGETTO: CIG: Z660B2D707 LIQUIDAZIONE ACCONTO FATTURA

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

Città di Ginosa C.A.P. 74013 - Provincia di Taranto - cod. ISTAT 073007 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Città di Ginosa C.A.P. 74013 - Provincia di Taranto - cod. ISTAT 073007 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Città di Ginosa C.A.P. 74013 - Provincia di Taranto - cod. ISTAT 073007 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 95 Del reg. Data 28.4.2015 COPIA OGGETTO: Elezioni regionali del 31 maggio 2015

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi.

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 1 2 OGGETTO: Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. L anno 2012 (Duemiladodici) addì 27 (Ventisette) del mese

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 26 del 30/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - ANNO 2014 L'anno 2014, addì trenta

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

REGIONE CALABRIA. n. 66 del 7 Maggio 2012

REGIONE CALABRIA. n. 66 del 7 Maggio 2012 REGIONE CALABRIA DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE (nella qualita di Commissario ad acta per l'attuazione del piano di rientro dal disavanzo del settore sanitario della Regione Calabria nominato

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N 336 del 12 GIUGNO 2015 Struttura proponente: Servizio Provveditorato ed Economato Oggetto: Fornitura, articolata in lotti, di dispositivi dedicati ai Reni

Dettagli

Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013

Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013 Controllo dei progetti

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE n.ili: del 2 8 MRR. 2014 OGGETTO: Concessione di no 2 borse di studio intilolate alla memoria del dotto Mauri zio Vi

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

PRO MEMORIA PER LE PUBBLICAZIONI (SETTORI ORDINARI) Riepilogo pubblicità

PRO MEMORIA PER LE PUBBLICAZIONI (SETTORI ORDINARI) Riepilogo pubblicità PRO MEMORIA PER LE PUBBLICAZIONI (SETTORI ORDINARI) Riepilogo pubblicità LAVORI (articoli, e del decreto legislativo n. del 00) Importi in euro: fino a 00.000 da 00.000 a.000.000 da.000.000 di preinformazione

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

LA CONFERENZA UNIFICATA

LA CONFERENZA UNIFICATA Intesa tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sulla ripartizione del Fondo nazionale per le politiche giovanili di cui all art. 19, comma 2, del decreto legge

Dettagli

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305 Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie LA GIUNTA REGIONALE Premesso: che con D.P.R. 12 aprile

Dettagli

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Sistema

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA REGIONE CAMPANIA DEL POLO SVILUPPO, RICERCA E I.C.T. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato

Dettagli

Con la presente scrittura tra

Con la presente scrittura tra Accordo per assicurare la liquidità alle imprese creditrici dei Comuni e delle Province della Regione Emilia-Romagna attraverso la cessione pro-soluto dei crediti a favore di banche od intermediari finanziari

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 922 DEL 12/11/2013 PROPOSTA N. 191 Centro di Responsabilità: Servizi Sociali, Istruzione, Associazionismo, Cultura, Promozione del Territorio

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli