Nome della rivista: Nome del direttore: Nome/i del/i condirettori: Indirizzo del sito web: Eventuale casa editrice:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nome della rivista: Nome del direttore: Nome/i del/i condirettori: Indirizzo del sito web: Eventuale casa editrice:"

Transcript

1 SCHEDA DI RILEVAZIONE SULLE RIVISTE DI SOCIOLOGIA ITALIANE Nome della rivista: Nome del direttore: Nome/i del/i condirettori: Indirizzo del sito web: Eventuale casa editrice: Componenti il comitato di redazione: Indirizzo postale della redazione: Indirizzo elettronico della redazione:

2 Caratteristiche della rivista Ambito disciplinare: disciplinare generalista (aperta a tutti gli ambiti disciplinari/tematici della sociologia e senza restrizione quanto agli approcci teorici privilegiati) disciplinare generalista con il privilegiamento di un approccio teorico disciplinare tematica (specializzata prevalentemente in un settore disciplinare della sociologia ma non espressione di una Sezione AIS) disciplinare tematica, espressione di una Sezione AIS interdisciplinare tematica (privilegia un ambito tematico o fenomenico ed è aperta a contributi sul tema provenienti da vari ambiti disciplinari ) interdisciplinare generalista (aperta a tutte le scienze sociali, senza privilegiare ambiti tematici o fenomenici specifici) metodologica generalista (aperta a contributi riferibili a tutti gli ambiti tematici della sociologia in cui predomini l attenzione agli aspetti metodologici della ricerca, quali che siano gli approcci e gli strumenti metodologici in questione) metodologica, con una scelta di campo a favore di uno specifico approccio altro, specificare: Composizione del comitato scientifico della rivista: Periodicità: composto esclusivamente da studiosi italiani composto in maggioranza da studiosi italiani composto in misura paritetica da studiosi italiani e stranieri composto in maggioranza da studiosi non italiani altro, specificare: bimestrale trimestrale quadrimestrale semestrale annuale altro, specificare Anno di prima uscita della rivista: Eventuale periodo silente: Anno di ripresa: Mese e anno effettivi di stampa dell ultimo numero del 2010: I ritardi nelle uscite dei numeri sono:

3 sistematici frequenti rari inesistenti altro, specificare: Durata in carica dell attuale comitato scientifico: è in carica da più di dieci anni è in carica da più di cinque anni e meno di dieci è in carica da meno di cinque anni e più di tre è in carica da meno di tre anni Stampa e diffusione della rivista: La rivista ospita contributi in lingua: italiana italiana e inglese inglese altra/e lingua/e, specificare: Se la rivista ospita contributi in più lingue, esplicitare i criteri di selezione della lingua (scelta dell autore o della redazione, ecc.): La rivista è pubblicata: solo on- line, da un editore,con abstracts in italiano solo on- line, da un editore,con abstracts (anche)in inglese solo on- line, senza editore, con abstracts in italiano solo on- line, senza editore, con abstracts (anche)in inglese su supporto cartaceo da un editore, che non la pubblica anche on line su supporto cartaceo da un editore che pubblica on- line gli abstracts in italiano su supporto cartaceo da un editore che pubblica on- line gli abstracts in italiano e in inglese su supporto cartaceo da un editore che pubblica on- line gli abstracts in inglese su supporto cartaceo da un editore che la pubblica integralmente anche on- line altro, specificare:

4 La diffusione della rivista è assicurata: dagli abbonamenti dall accesso on line, libero previa registrazione al sito web dall accesso on line, libero, senza registrazione al sito web dall accesso on line, a pagamento per il singolo articolo dalla disponibilità nelle librerie in ambito regionale e dagli abbonamenti dalla disponibilità in alcune catene di librerie sul territorio nazionale nelle principali librerie su tutto il territorio nazionale altro, specificare: Numero di abbonamenti istituzionali attivi nel 2010: Numero di abbonamenti individuali attivi nel 2010: Numero di accessi on line mensili medi nel 2010: E indicizzata (su Sociological Abstracts, Scopus, ecc.)? Se si, specificare in quale repertorio Se no, specificare quali sono i principali ostacoli all indicizzazione: Struttura della rivista: I contributi sono suddivisi in sezioni? si no Se si, in quante sezioni? Le sezioni sono tutte presenti in ogni numero? si no Se no, l assenza di una sezione da un dato numero della rivista dipende da: assenza occasionale di materiale pertinente per quel dato numero scelta di far ruotare le sezioni presenti lungo il corso dell anno difficoltà sistematica nel riempire continuativamente certe sezioni altro,specificare: In media, quanta parte del contenuto della rivista è riservata a saggi teorici? Quanta parte è riservata a contributi di ricerca? Quanta è riservata a dibattiti? Quanta è riservata a note critiche e commenti? Quanta è riservata a recensioni di singoli libri? Quali altri tipi di contenuti sono eventualmente presenti?

5 Caratteristiche del sistema di accettazione dei contributi: In un anno, i contributi arrivano in redazione, in prevalenza: (E possibile segnalare sino a tre modalità tra quelle previste di seguito) direttamente dagli autori che li sottopongono alla rivista proposti alla rivista da componenti del comitato scientifico o del comitato di redazione in risposta a call for papers predisposti dalla redazione selezionati, da redattori o componenti il comitato scientifico, tra quelli presentati a Seminari e convegni organizzati dalla rivista selezionati, da redattori o componenti il comitato scientifico, tra quelli presentati a Seminari e convegni non organizzati dalla rivista altro, specificare: Ci sono modalità prevalenti nella raccolta di ciascuna di queste categorie di contributi? (Si prega di segnare con una crocetta le modalità prevalenti per ciascuna categoria di contributi) Saggi teorici Contributi di ricerca Dibattiti Note e commenti Altri contenuti Autori Comitato scientifico Call for papers Seminari e Nessuna o redazione convegni preferenza Una volta pervenuto alla rivista, come accade che un contributo venga rifiutato per la pubblicazione in quanto non coerente con gli orientamenti o i requisiti richiesti? La scelta di rifiutare un contributo spetta innanzitutto al Direttore, che legge tutti i contributi pervenuti alla rivista La scelta spetta alla redazione: il contributo viene esaminato da un componente del comitato di redazione, il cui parere è sufficiente La scelta spetta alla redazione: il contributo viene esaminato da almeno due componenti il comitato di redazione e, se tra questi vi è disaccordo, da un terzo Altro, specificare: Superato questo primo filtro, un contributo può passare alla filiera della pubblicazione (prima bozza di stampa, correzione bozza, seconda bozza, eventuale ulteriore correzione e stampa) oppure essere inviato a uno o più revisori appartenenti all ambito scientifico sul quale verte il contributo (referee) per un esame che ne valuti nel merito la pubblicabilità. Quanti contributi nel 2010 non hanno superato questo primo filtro rispetto al totale di quelli pervenuti? / Quali tipi di contributi sono sottoposti all esame di revisori ed in quale percentuale? (Si prega di segnare con una crocetta la quantità di contributi di ciascuna categoria che nel 2010 sono stati sottoposti a revisione paritaria)

6 Saggi teorici Contributi di ricerca Dibattiti Note e commenti Altri contenuti tutti la maggior circa meno solo i più parte metà di metà problematici I revisori sono scelti tra: i componenti il comitato scientifico i componenti la redazione una lista di ricercatori e studiosi che si è preventivamente dichiarata disponibile al lavoro di revisione ricercatori e studiosi competenti nel campo specifico di pertinenza del contributo, cui nell occasione si chiede la disponibilità a revisionare quel contributo altro, specificare: Modalità del processo di revisione paritaria in atto Palese: l autore sa chi sono i propri revisori e questi ultimi sanno chi è l autore Cieco: l autore non conosce i propri revisori, ma questi sanno chi è l autore Doppio cieco: l autore non conosce i propri revisori, né questi sanno chi è l autore Per ogni contributo i revisori sono: uno due tre, solo se i primi due cui è stato sottoposto risultano in disaccordo sulla pubblicabilità altro, specificare: La risposta del revisore viene comunicata alla redazione attraverso: commento libero sul testo accompagnato dal giudizio di non pubblicabilità o pubblicabilità, eventualmente condizionata a modifiche scheda standardizzata (che la pregheremmo di allegare) altro, specificare: Tempo a disposizione dei revisori per l invio del parere: Che ritardo viene tollerato, prima di togliere l affidamento della revisione? In che percentuale di casi si passa ad altro revisore ed in che percentuale no, mediamente ogni anno? Passaggio ad altro revisore Rinuncia a quel passaggio di referee

7 Numero di contributi respinti dopo il processo di revisione nel 2010, in rapporto al numero di contributi sottoposti al processo stesso: / Si utilizza un software specifico per la gestione delle revisioni? Si è provato, ma non ha funzionato. Non si utilizza più Si No Altro, specificare: Esiste una procedura di archiviazione e ispezionabilità ex post del processo di revisione e, se si, per quanto tempo vengono conservati i referaggi? No, non esiste alcuna procedura di archiviazione dei referaggi Si, in archivio cartaceo, conservato per un periodo di specificare: Si, in archivio informatico, conservato per un periodo di specificare: e a partire da.specificare: Altro, specificare Anno e numero a partire dal quale la rivista adotta l attuale politica di revisione: Differenze principali rispetto alla politica di revisione precedente: Problematiche riscontrate nel processo di revisione: (La preghiamo di attribuire un punteggio da 1 a 7 a ciascuno dei seguenti problemi, in relazione alla frequenza con cui si presentano, indicando con 7 la frequenza massima e con 1 la frequenza minima) Ritardo da parte dei revisori nell invio dei pareri Genericità dei pareri Scarsa comparabilità dei pareri Contrasto frequente tra i pareri dei revisori di uno stesso contributo Difficoltà a trovare colleghi disponibili a fare da revisori Difficoltà a individuare revisori competenti per contributi con componente metodologico- tecnica significativa Difficoltà a individuare revisori competenti per contributi con componente teorica significativa Livello mediamente non adeguato dei contributi alle aspettative della rivista Altro, specificare:

8 Criteri per la valutazione delle riviste Quali sono secondo lei i criteri che potrebbero essere usati per formulare una ipotetica graduatoria delle riviste sociologiche in termini di eccellenza? La preghiamo di attribuire un numero da 5 a 1, in ordine decrescente di importanza, ai seguenti 5 blocchi di criteri (contrassegnati con le lettere da A ad F). BLOCCO A Prestigio e reputazione della casa editrice Prestigio e reputazione del Direttore Prestigio e reputazione del comitato scientifico Prestigio e reputazione di chi vi pubblica BLOCCO B Diffusione nelle biblioteche universitarie italiane e straniere Diffusione nella rete delle librerie sul territorio nazionale e nella rete commerciale internazionale Accessibilità degli abstracts on line Accessibilità dei contenuti on line BLOCCO C Impatto dei contributi pubblicati sul dibattito sociologico successivo Presenza nei repertori più noti Numero di citazioni nella letteratura specializzata, secondo gli indici bibliometrici più noti Uso della lingua inglese BLOCCO D Rigore e accuratezza nel processo di revisione paritaria Controllabilità e trasparenza del processo di revisione paritaria Universalismo nella scelta dei revisori (per estrazione culturale, preferenze teoriche e metodologiche, collocazione geografica, confessione religiosa, identità di genere o altre forme identitarie o di appartenenza) Universalismo nella selezione dei contributi pubblicati per caratteristiche degli autori e/o degli approcci da essi adottati BLOCCO E Numero di contributi pervenuti a ogni call for papers Numero di contributi pervenuti ogni anno con richiesta di pubblicazione Tempo che intercorre tra l arrivo di un contributo in redazione e la sua pubblicazione Facilità a ottenere disponibilità per il refe raggio nella comunità scientifica BLOCCO F Grado di accuratezza nell editing (frequenza di errori di stampa, livello di attenzione e grado di risoluzione grafica nelle tabelle e nelle figure, veste editoriale, ecc.) Puntualità nella periodicità di pubblicazione dei numeri previsti annualmente Per ciascun blocco di criteri sopra indicato, attribuisca ora a ciascun criterio un punteggio su una scala da 1 a 7 che ne indichi il peso all interno del blocco (7 indica la massima rilevanza, 1 la minima). Segnali, infine, con una crocetta, qual è, tra quelli sopra elencati, indipendentemente dal blocco di appartenenza, quello che ritiene in assoluto il più importante. Grado di difficoltà incontrato da parte delle riviste italiane nell adeguarsi ai criteri su menzionati

9 Le chiediamo adesso, seguendo la stessa procedura per blocchi, di indicare, per lo stesso elenco di criteri, il grado di difficoltà con cui può essere raggiunto da una rivista sociologica italiana. Ordini i cinque blocchi in ordine decrescente di difficoltà, attribuendo punteggio 5 al più difficile da raggiungere e uno al più facile. Poi attribuisca, sempre in termini di grado di difficoltà, un punteggio decrescente da 7 a 1 a ciascuno dei criteri interni ai blocchi. BLOCCO A Prestigio e reputazione della casa editrice Prestigio e reputazione del Direttore Prestigio e reputazione del comitato scientifico Prestigio e reputazione di chi vi pubblica BLOCCO B Diffusione nelle biblioteche universitarie italiane e straniere Diffusione nella rete delle librerie sul territorio nazionale e nella rete commerciale internazionale Accessibilità degli abstracts on line Accessibilità dei contenuti on line BLOCCO C Impatto dei contributi pubblicati sul dibattito sociologico successivo Presenza nei repertori più noti Numero di citazioni nella letteratura specializzata, secondo gli indici bibliometrici più noti Uso della lingua inglese per gli abstracts e per i testi dei contributi BLOCCO D Rigore e accuratezza nel processo di revisione paritaria Controllabilità e trasparenza del processo di revisione paritaria Universalismo nella scelta dei revisori (per estrazione culturale, preferenze teoriche e metodologiche, collocazione geografica, confessione religiosa, identità di genere o altre forme identitarie o di appartenenza) Universalismo nella selezione dei contributi pubblicati per caratteristiche degli autori e/o degli approcci da essi adottati BLOCCO E Numero di contributi pervenuti a ogni call for papers Numero di contributi pervenuti ogni anno con richiesta di pubblicazione da parte della rivista Tempo che intercorre tra l arrivo di un contributo in redazione e la sua pubblicazione Facilità a ottenere disponibilità per il refe raggio nella comunità scientifica BLOCCO F Grado di accuratezza nell editing (frequenza di errori di stampa, livello di attenzione e grado di risoluzione grafica nelle tabelle e nelle figure, veste editoriale, ecc.) Puntualità nella periodicità di pubblicazione dei numeri previsti annualmente Obiettivi prioritari perseguiti per il futuro dalla rivista

10 Indichi ora su quale dei blocchi vorrebbe, in ordine decrescente d importanza da 5 a 1, migliorare la posizione della sua rivista e, poi, per ciascun blocco, in quale misura per ciascun criterio (da un massimo di 7 a un minimo di 1). Indichi infine in assoluto su quale vorrebbe si concentrassero gli obiettivi di miglioramento degli standard della sua rivista, contrassegnandolo con una crocetta. BLOCCO A Prestigio e reputazione della casa editrice Prestigio e reputazione del Direttore Prestigio e reputazione del comitato scientifico Prestigio e reputazione di chi vi pubblica BLOCCO B Diffusione nelle biblioteche universitarie italiane e straniere Diffusione nella rete delle librerie sul territorio nazionale e nella rete commerciale internazionale Accessibilità degli abstracts on line Accessibilità dei contenuti on line BLOCCO C Impatto dei contributi pubblicati sul dibattito sociologico successivo Presenza nei repertori più noti Numero di citazioni nella letteratura specializzata, secondo gli indici bibliometrici più noti Uso della lingua inglese per gli abstracts e per i testi dei contributi BLOCCO D Rigore e accuratezza nel processo di revisione paritaria Controllabilità e trasparenza del processo di revisione paritaria Universalismo nella scelta dei revisori (per estrazione culturale, preferenze teoriche e metodologiche, collocazione geografica, confessione religiosa, identità di genere o altre forme identitarie o di appartenenza) Universalismo nella selezione dei contributi pubblicati per caratteristiche degli autori e/o degli approcci da essi adottati BLOCCO E Numero di contributi pervenuti a ogni call for papers Numero di contributi pervenuti ogni anno con richiesta di pubblicazione da parte della rivista Tempo che intercorre tra l arrivo di un contributo in redazione e la sua pubblicazione Facilità a ottenere disponibilità per il refe raggio nella comunità scientifica BLOCCO F Grado di accuratezza nell editing (frequenza di errori di stampa, livello di attenzione e grado di risoluzione grafica nelle tabelle e nelle figure, veste editoriale, ecc.) Puntualità nella periodicità di pubblicazione dei numeri previsti annualmente

11 Autovalutazione della rivista Seguendo la stessa procedura di valutazione per blocchi e criteri interni a ciascun blocco, indichi infine quale punteggio attribuirebbe alla sua rivista, indicando con 7 il punteggio massimo e con 1 il minimo sufficiente. BLOCCO A Prestigio e reputazione della casa editrice Prestigio e reputazione del Direttore Prestigio e reputazione del comitato scientifico Prestigio e reputazione di chi vi pubblica BLOCCO B Diffusione nelle biblioteche universitarie italiane e straniere Diffusione nella rete delle librerie sul territorio nazionale e nella rete commerciale internazionale Accessibilità degli abstracts on line Accessibilità dei contenuti on line BLOCCO C Impatto dei contributi pubblicati sul dibattito sociologico successivo Presenza nei repertori più noti Numero di citazioni nella letteratura specializzata, secondo gli indici bibliometrici più noti Uso della lingua inglese per gli abstracts e per i testi dei contributi BLOCCO D Rigore e accuratezza nel processo di revisione paritaria Controllabilità e trasparenza del processo di revisione paritaria Universalismo nella scelta dei revisori (per estrazione culturale, preferenze teoriche e metodologiche, collocazione geografica, confessione religiosa, identità di genere o altre forme identitarie o di appartenenza) Universalismo nella selezione dei contributi pubblicati per caratteristiche degli autori e/o degli approcci da essi adottati BLOCCO E Numero di contributi pervenuti a ogni call for papers Numero di contributi pervenuti ogni anno con richiesta di pubblicazione da parte della rivista Tempo che intercorre tra l arrivo di un contributo in redazione e la sua pubblicazione Facilità a ottenere disponibilità per il refe raggio nella comunità scientifica BLOCCO F Grado di accuratezza nell editing (frequenza di errori di stampa, livello di attenzione e grado di risoluzione grafica nelle tabelle e nelle figure, veste editoriale, ecc.) Puntualità nella periodicità di pubblicazione dei numeri previsti annualmente GRAZIE PER IL TEMPO CHE HA DEDICATO ALLA COMPILAZIONE DI QUESTA SCHEDA E PER LA SUA PREZIOSA COLLABORAZIONE!

SOCIETA ITALIANA DEGLI ECONOMISTI INDAGINE SULLE RIVISTE ITALIANE DI ECONOMIA

SOCIETA ITALIANA DEGLI ECONOMISTI INDAGINE SULLE RIVISTE ITALIANE DI ECONOMIA SOCIETA ITALIANA DEGLI ECONOMISTI INDAGINE SULLE RIVISTE ITALIANE DI ECONOMIA Sezione 1: Anagrafica della Rivista 1.1 Denominazione della Rivista. 1.2 Codice ISSN. 1.3 Anno di nascita 1.4 Casa editrice.

Dettagli

SOCIETA ITALIANA DEGLI ECONOMISTI II^ INDAGINE SULLE RIVISTE ITALIANE DI ECONOMIA 2014

SOCIETA ITALIANA DEGLI ECONOMISTI II^ INDAGINE SULLE RIVISTE ITALIANE DI ECONOMIA 2014 SOCIETA ITALIANA DEGLI ECONOMISTI II^ INDAGINE SULLE RIVISTE ITALIANE DI ECONOMIA 2014 Sezione 1: Anagrafica della Rivista 1.1 Denominazione della Rivista:. 1.2 Codice ISSN:. 1.3 Anno di nascita: 1.4 Casa

Dettagli

Regolamento recante Criteri di classificazione delle riviste ai fini dell Abilitazione Scientifica Nazionale

Regolamento recante Criteri di classificazione delle riviste ai fini dell Abilitazione Scientifica Nazionale Regolamento recante Criteri di classificazione delle riviste ai fini dell Abilitazione Scientifica Nazionale Il Consiglio direttivo dell ANVUR, visto l art. 16, comma 3, lettere a), b), c) e h) della legge

Dettagli

1. Qualità..10 punti Valutazione della eccellenza scientifica del prodotto Contenuto i. organicità ii. rigore dell analisi iii. metodo scientifico

1. Qualità..10 punti Valutazione della eccellenza scientifica del prodotto Contenuto i. organicità ii. rigore dell analisi iii. metodo scientifico I CRITERI E LA PROCEDURA DI VALUTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE DELL'UNIVERSITÀ DELLA TUSCIA Nell'aprile del 2007, il nucleo di valutazione dell'università della Tuscia

Dettagli

MOZIONE SUI CRITERI DI VALUTAZIONE DEI VEICOLI DI PUBBLICAZIONE

MOZIONE SUI CRITERI DI VALUTAZIONE DEI VEICOLI DI PUBBLICAZIONE MOZIONE SUI CRITERI DI VALUTAZIONE DEI VEICOLI DI PUBBLICAZIONE Approvata dai Direttivi delle Società scientifiche, SIDEA, SIEA e CESET, del SSD AGR01. I consigli direttivi delle Società Scientifiche che

Dettagli

Processo di referaggio collana punto org

Processo di referaggio collana punto org Caro Referee, grazie in anticipo per aver accettato di referare per la collana punto org. Il Suo è un ruolo delicato: appartiene a una comunità di studiosi, docenti e professionisti che forniscono ai colleghi

Dettagli

Accounting&Business Studies NOTE SUL PROCESSO DI REFERAGGIO E REVIEWER REPORT FORM

Accounting&Business Studies NOTE SUL PROCESSO DI REFERAGGIO E REVIEWER REPORT FORM 2012 Accounting&Business Studies NOTE SUL PROCESSO DI REFERAGGIO E REVIEWER REPORT FORM 1. PROCESSO DI REFERAGGIO 2 La pubblicazione di una monografia nella Collana è subordinata al verificarsi di due

Dettagli

VQR 2011-2014 Istruzioni per la presentazione dei prodotti alla valutazione GEV 12 Scienze Giuridiche

VQR 2011-2014 Istruzioni per la presentazione dei prodotti alla valutazione GEV 12 Scienze Giuridiche VQR 2011-2014 Istruzioni per la presentazione dei prodotti alla valutazione GEV 12 Scienze Giuridiche Versione 1.0 10/12/2015 Sommario Obiettivi del documento... 3 Parte I: dati dell addetto alla ricerca...

Dettagli

Indirizzo postale della redazione: Centro Studi per l America Latina - Via Tigor, Trieste

Indirizzo postale della redazione: Centro Studi per l America Latina - Via Tigor, Trieste SCHEDA DI RILEVAZIONE SULLE RIVISTE DI SOCIOLOGIA ITALIANE Nome della rivista: VISIONI LATINOAMERICANE Nome(se previsto) del direttore responsabile: Francesco Lazzari Nome (se previsto) del direttore scientifico:

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELLE ATTIVITA' DI PROMOZIONE E SOSTEGNO DELLA RICERCA DEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Approvato dal Consiglio direttivo nella seduta

Dettagli

INIZIATIVA ideata e realizzata dall Associazione Culturale CiRCe - Roma IV edizione BANDO E REGOLAMENTO

INIZIATIVA ideata e realizzata dall Associazione Culturale CiRCe - Roma IV edizione BANDO E REGOLAMENTO INIZIATIVA ideata e realizzata dall Associazione Culturale CiRCe - Roma IV edizione BANDO E REGOLAMENTO 1. Il concorso è aperto a tutti, senza limiti di età, sesso, nazionalità o altra qualificazione,

Dettagli

Carta della Collezione / Biblioteca di Alice

Carta della Collezione / Biblioteca di Alice Carta della Collezione / Biblioteca di Alice 1. Introduzione La Carta della collezione esplicita i criteri che concorrono alla formazione, alla conservazione e allo sviluppo della collezione libraria e

Dettagli

VQR 2011-2014 Istruzioni per la presentazione dei prodotti alla valutazione GEV 10 Scienze dell Antichità, Filosofico- Letterarie e

VQR 2011-2014 Istruzioni per la presentazione dei prodotti alla valutazione GEV 10 Scienze dell Antichità, Filosofico- Letterarie e VQR 2011-2014 Istruzioni per la presentazione dei prodotti alla valutazione GEV 10 Scienze dell Antichità, Filosofico- Letterarie e Storico-Artistiche Versione 1.0 10/12/2015 Sommario Obiettivi del documento...

Dettagli

Area 14. SSD Unite = 10 N Docenti UniTe = 23 N prodotti conferiti = 64 su 66 attesi Segmento dimensionale medio Peso area nella struttura = 10%

Area 14. SSD Unite = 10 N Docenti UniTe = 23 N prodotti conferiti = 64 su 66 attesi Segmento dimensionale medio Peso area nella struttura = 10% Presentazione Area N SSD = 14 N Ricercatori complessivi = 1.633 Prodotti attesi = 4.494 N Università = 79 e CNR Segmenti dimensionali 1. piccole fino a 49 prodotti conferiti (48 Atenei) 2. medie da 50

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO - COMUNICAZIONE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO - COMUNICAZIONE REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO - COMUNICAZIONE Adottato con deliberazione Consiglio Comunale n 40 del 2004 (art. 8, c. 2 - legge 150/2000) CAPO I DISPOSIZIONI

Dettagli

posticipato per causa di forza maggiore o in seguito ad un numero ridotto di materiale presentato. Eventuali proroghe di scadenza saranno pubblicate

posticipato per causa di forza maggiore o in seguito ad un numero ridotto di materiale presentato. Eventuali proroghe di scadenza saranno pubblicate Con la semplice navigazione tra le pagine di questo sito internet i visitatori ne accettano le condizioni. Chi ritenesse di non accettare le seguenti condizioni generali dovrà immediatamente uscire e sospendere

Dettagli

Biblioteca. Questionario

Biblioteca. Questionario Biblioteca Questionario Gentile utente, Le chiediamo di dedicare alcuni minuti del Suo tempo per rispondere alle domande proposte e per formulare, se lo ritiene opportuno, suggerimenti e osservazioni.

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE IL DIRETTORE

DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE IL DIRETTORE IL DIRETTORE CONSIDERATA la necessità di definire un Regolamento per le richieste di contributi per pubblicazioni scientifiche e riviste; CONSIDERATO che i richiedenti possono indicare nella domanda una

Dettagli

PROCEDURA Nr. 11 (ED.03) GESTIONE DELLE PUBBLICAZIONI SIF

PROCEDURA Nr. 11 (ED.03) GESTIONE DELLE PUBBLICAZIONI SIF INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITÀ 4. DEFINIZIONI 5. FLUSSO DELLE ATTIVITÀ 6. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ 7. DOCUMENTAZIONE 8. MODIFICHE Validità: 2 anni dalla data di emissione

Dettagli

!!! REGOLAMENTO EVENTI

!!! REGOLAMENTO EVENTI Circolare CD1/2015 REGOLAMENTO EVENTI 1. Eventi Ufficiali 1.1. L Associazione Italiana Avvocati dello Sport (di seguito l Associazione) periodicamente destina parte delle proprie risorse al finanziamento

Dettagli

Terminologie specialistiche e servizi di traduzione

Terminologie specialistiche e servizi di traduzione Terminologie specialistiche e servizi di traduzione Corso di Perfezionamento Formazione Permanente Facoltà di Scienze linguistiche e Letterature straniere Osservatorio di terminologie e politiche linguistiche

Dettagli

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI E LETTERE BIENNIO ITALIANO e 3. lavoro individuale 4. lavoro di gruppo 5. laboratorio di lettura e scrittura 6. correzione sistematica collettiva e individualizzata degli esercizi eseguiti a casa e delle

Dettagli

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013 Consultazione Pubblica per l istituzione dell Anagrafe Nazionale Nominativa dei Professori e dei Ricercatori e delle Pubblicazioni Scientifiche (ANPRePS) Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza

Dettagli

Terminologie specialistiche e servizi di traduzione

Terminologie specialistiche e servizi di traduzione Terminologie specialistiche e servizi di traduzione Corso di Perfezionamento Formazione Permanente Facoltà di Scienze linguistiche e Letterature straniere Osservatorio di terminologie e politiche linguistiche

Dettagli

Comitato di Indirizzo per la Valutazione della Ricerca CIVR

Comitato di Indirizzo per la Valutazione della Ricerca CIVR Comitato di Indirizzo per la Valutazione della Ricerca CIVR Valutazione delle attività scientifiche e tecnologiche svolte nell ambito del Programma Nazionale di Ricerca in Antartide (PNRA) Nota Corte dei

Dettagli

IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE EMILIO BERTOCCI IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE

IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE EMILIO BERTOCCI IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE EMILIO BERTOCCI IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE 1 INDICE 1...3 La biblioteca e il catalogo...3 2...4 Tipi di cataloghi...4 3...6 Cenno sulle fonti d informazione...6 4...7 Catalogo e bibliografia...7 5...8

Dettagli

CRITERI ADOTTATI DALLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DEL CONCORSO PER LA VALUTAZIONE DEI TITOLI

CRITERI ADOTTATI DALLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DEL CONCORSO PER LA VALUTAZIONE DEI TITOLI ALLEGATO 2 CRITERI ADOTTATI DALLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DEL CONCORSO PER LA VALUTAZIONE DEI TITOLI (STRALCIO DEL VERBALE DELLA PRIMA RIUNIONE DELLA COMMISSIONE) Criteri generali di valutazione 1. L

Dettagli

Art. 2 Struttura, formato e stile della tesi

Art. 2 Struttura, formato e stile della tesi Facoltà di Studi Classici, Linguistici e della Formazione Linee guida per l elaborato di laurea del corso di laurea in Scienze della formazione primaria Art. 1 Introduzione La tesi è parte integrante del

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA All. I al bando di ammissione in data 27 settembre 2011 - II GRUPPO Art. 1 Tipologia L Università degli studi di Pavia attiva, per l a.a. 2011/2012, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena,

Dettagli

PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO

PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO SERVIZIO RICERCA PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO Bando per la presentazione delle richieste di finanziamento Anno 2015 FINALITÀ Lo scopo principale del finanziamento di Progetti di ricerca di Ateneo (PRAT)

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Art. 15, comma 3, lett. a) e b) Legge 6 agosto 2008, n. 133 Caratteristiche tecniche e tecnologiche libri di testo PREMESSA Il libro di testo, nella sua versione a stampa, on line e mista, costituisce

Dettagli

Il Segretario generale

Il Segretario generale Il Segretario generale Visto il Regolamento per l organizzazione ed il funzionamento degli uffici amministrativi e degli altri uffici con compiti strumentali e di supporto alle attribuzioni della Corte

Dettagli

BANDO STARTING GRANTS 2015

BANDO STARTING GRANTS 2015 BANDO STARTING GRANTS 2015 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL PROGETTO DEFINITIVO A seguito di una prima valutazione degli executive summary da parte del Comitato Scientifico, i candidati selezionati dovranno

Dettagli

Istruzioni per gli inserimenti

Istruzioni per gli inserimenti Istruzioni per gli inserimenti Collegarsi con il sito CINECA https://loginmiur.cineca.it/ e inserire le credenziali di accesso; cliccare sulla voce VQR in basso a destra; si accede così alla pagina Posizioni

Dettagli

VERBALE N. 1 Seduta preliminare

VERBALE N. 1 Seduta preliminare PROCEDURA PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE ALLE FUNZIONI DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI PRIMA FASCIA E SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE 06/D1 MALATTIE APPARATO CARDIOVASCOLARE

Dettagli

CAPITOLATO FORNITURA

CAPITOLATO FORNITURA D-CAPFOR CAPITOLATO FORNITURA EDIZIONE 03 01/09/2010 per UNI EN ISO9001:2008 VARIANTI EDIZIONE 02 Inserito paragrafo Scopo e Campo di applicazione + riferimento al documento Lavorazioni Esterne D-LAVEST

Dettagli

Policy di Ateneo per l accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Policy di Ateneo per l accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE Policy di Ateneo per l accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Definizioni Per Università o Ateneo si intende l Università degli Studi di Trieste. Per

Dettagli

Introduzione alla Ricerca Bibliografica. User Education nella Biblioteca della Facoltà di Scienze della Formazione della LUMSA

Introduzione alla Ricerca Bibliografica. User Education nella Biblioteca della Facoltà di Scienze della Formazione della LUMSA Introduzione alla Ricerca Bibliografica on-line User Education nella Biblioteca della Facoltà di Scienze della Formazione della LUMSA DALL ORIENTAMENTO IN BIBLIOTECA ALLA USER EDUCATION SU RICHIESTA Le

Dettagli

BANDO PUBBLICO PROGRAMMA INMP 2015 PER PROGETTI DI SANITÀ PUBBLICA IN TEMA DI SALUTE, MIGRAZIONE E POVERTA

BANDO PUBBLICO PROGRAMMA INMP 2015 PER PROGETTI DI SANITÀ PUBBLICA IN TEMA DI SALUTE, MIGRAZIONE E POVERTA BANDO PUBBLICO PROGRAMMA INMP 2015 PER PROGETTI DI SANITÀ PUBBLICA IN TEMA DI SALUTE, MIGRAZIONE E POVERTA RAZIONALE Il progetto interregionale 2014 prevede, al paragrafo E.5, che l INMP persegua i propri

Dettagli

Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile

Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile Obiettivi specifici Per il generale, si individuano

Dettagli

VERBALE INCONTRO RTO 29 APRILE 2011

VERBALE INCONTRO RTO 29 APRILE 2011 VERBALE INCONTRO RTO 29 APRILE 2011 1. Consegna attestati di frequenza corso di formazione 2010 2. Consegna kit RTO 3. Richiesta di compilazione della scheda anagrafica di : - RTO - referente istituzionale

Dettagli

Quanti ricoprono cariche o incarichi in seno all AIB dichiarano nel portfolio il carico di lavoro, in base alle tipologie indicate in Tabella 1.

Quanti ricoprono cariche o incarichi in seno all AIB dichiarano nel portfolio il carico di lavoro, in base alle tipologie indicate in Tabella 1. Allegato 2 alla Direttiva sulla formazione continua AIB AGGIORNAMENTO CONTINUO Elenco esemplificativo attività per apprendimento informale Cariche e incarichi Cariche e incarichi AIB Quanti ricoprono cariche

Dettagli

Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento

Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento L'a.s. 2013/14 oltre alla realizzazione della fase di, è stato dedicato all'avvio e al proseguimento di azioni di Miglioramento

Dettagli

Docenze a contratto iter procedurale

Docenze a contratto iter procedurale Docenze a contratto iter procedurale Il Consiglio di Dipartimento annualmente esamina l offerta didattica per l A.A. successivo a quello in corso e accerta preventivamente il completo utilizzo dell impegno

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All. C al bando di ammissione pubblicato in data 22/10/2014 ART.1 - TIPOLOGIA L Università degli Studi di Pavia attiva, per l a.a. l a.a. 2014/2015, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO CAPO I NORME GENERALI Articolo 1 (Oggetto, requisiti e finalità) 1) Il

Dettagli

Per partecipare alla selezione i candidati devono possedere i requisiti di seguito elencati:

Per partecipare alla selezione i candidati devono possedere i requisiti di seguito elencati: Allegato A AVVISO PER LA SELEZIONE DI N. 2 NEOLAUREATI PER L INSERIMENTO IN TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO DA ATTIVARE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI CAMPOBASSO - CENTRO PATLIB (Patent Library)

Dettagli

GdR Valutazione della ricerca nelle scienze sociali e politiche - ANVUR. Quale Valutazione per l area 14

GdR Valutazione della ricerca nelle scienze sociali e politiche - ANVUR. Quale Valutazione per l area 14 GdR Valutazione della ricerca nelle scienze sociali e politiche - ANVUR Quale Valutazione per l area 14 (documento predisposto dal Gruppo di Ricerca, Area 14) 22 ottobre 2015 Componenti: Franco Garelli

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e del MIUR 3 tabelle, deliberate nel CD dell ANVUR del 13 agosto 2012, relative

Dettagli

GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ANNO SCOLASTICO 2011-2012

GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ANNO SCOLASTICO 2011-2012 GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ANNO SCOLASTICO 2011-2012 L unità di Milano Città Studi del Centro matematita propone anche per l a.s. 2011-2012 una serie di problemi pensati per

Dettagli

Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi

Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi 3 Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi 1. Premessa Il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi di Fiat S.p.A. (la Società ) costituisce elemento

Dettagli

La metodologia di misurazione e valutazione della performance del personale e delle posizioni organizzative Comune di Pinerolo

La metodologia di misurazione e valutazione della performance del personale e delle posizioni organizzative Comune di Pinerolo La metodologia di misurazione e valutazione della performance del personale e delle posizioni organizzative Comune di Pinerolo Deliberazione della Giunta Comunale n. 150 del 22/05/2013 1 1.1.1.- Le modalità

Dettagli

Statuto della Fondazione dell Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Statuto della Fondazione dell Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano Statuto della Fondazione dell Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione

Dettagli

METODOLOGIA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI

METODOLOGIA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI METODOLOGIA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI Premessa Il sistema di valutazione della prestazione individuale del personale della Comunità montana del Torre Natisone e Collio si pone la finalità

Dettagli

La seduta ha termine alle ore 13,30.

La seduta ha termine alle ore 13,30. VALUTAZIONE COMPARATIVA PER N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO CON CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO PRESSO IL POLITECNICO DI MILANO DIPARTIMENTO DI ELETTRONICA E INFORMAZIONE, PER

Dettagli

Regolamento Concorso Fotografico Edizione 2011

Regolamento Concorso Fotografico Edizione 2011 Regolamento Concorso Fotografico Edizione 2011 L Associazione dei consumatori ADOC di Brindisi, in collaborazione con l Associazione di categoria dei commercianti Confesercenti, l Associazione Fotografica

Dettagli

Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali» Provvedimento garante privacy 27.11.

Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali» Provvedimento garante privacy 27.11. Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali» Provvedimento garante privacy 27.11.2008 e successive modiche e integrazioni TRATTAMENTO DEI DATI NELLE ISTITUZIONI

Dettagli

PUBBLICATO SU SITO WEB D ATENEO IN DATA 28.10.2015

PUBBLICATO SU SITO WEB D ATENEO IN DATA 28.10.2015 PUBBLICATO SU SITO WEB D ATENEO IN DATA 28.10.2015 PROCEDURA SELETTIVA PUBBLICA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE STIPULA DI UN CONTRATTO DI LAVORO

Dettagli

Allegato n. 7 alla relazione riassuntiva compilata il 07 Luglio 2010

Allegato n. 7 alla relazione riassuntiva compilata il 07 Luglio 2010 Procedura di valutazione comparativa per la copertura di un posto di professore associato presso l Ambito di Psicologia dell Università Europea di Roma - Settore scientifico disciplinare M-PSI/07 Psicologia

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER TIROCINIO FORMATIVO DI 7 SETTIMANE NEI LABORATORI DELL ISTITUTO DI RICERCHE FARMACOLOGICHE MARIO NEGRI A MILANO

BANDO DI CONCORSO PER TIROCINIO FORMATIVO DI 7 SETTIMANE NEI LABORATORI DELL ISTITUTO DI RICERCHE FARMACOLOGICHE MARIO NEGRI A MILANO BANDO DI CONCORSO PER TIROCINIO FORMATIVO DI 7 SETTIMANE NEI LABORATORI DELL ISTITUTO DI RICERCHE FARMACOLOGICHE MARIO NEGRI A MILANO 1 BANDO DI CONCORSO PER TIROCINIO FORMATIVO DI 7 SETTIMANE NEI LABORATORI

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA CITTA DI ORBASSANO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012 2014 Indice Premessa pag. 3 1. Riferimenti normativi pag. 3 2. Finalità del Programma pag. 3 3 Il sito istituzionale del

Dettagli

Rapporto sulla implementazione della Carta

Rapporto sulla implementazione della Carta Rapporto sulla implementazione della Carta Il Rapporto sul grado di implementazione degli impegni assunti con la sottoscrizione della Carta per le Pari Opportunità e l Uguaglianza sul lavoro è un rendiconto

Dettagli

Il presente avviso di procedura di selezione verrà affisso all Albo dell Ufficio Scolastico Provinciale di Ravenna in data 10 settembre 2008.

Il presente avviso di procedura di selezione verrà affisso all Albo dell Ufficio Scolastico Provinciale di Ravenna in data 10 settembre 2008. Prot. n. 8380 Ravenna 10 settembre 2008 IL DIRIGENTE AMMINISTRATIVO VISTO l art. 26, comma 8, della legge 23.12.1998, n. 448, il quale prevede che l Amministrazione Scolastica Centrale e Periferica possa

Dettagli

COMUNE DI GROTTAFERRATA Provincia di Roma. Bando di concorso per la realizzazione grafica del nuovo logo della democrazia partecipativa

COMUNE DI GROTTAFERRATA Provincia di Roma. Bando di concorso per la realizzazione grafica del nuovo logo della democrazia partecipativa COMUNE DI GROTTAFERRATA Provincia di Roma Bando di concorso per la realizzazione grafica del nuovo logo della democrazia partecipativa 1 Indice 1. ENTE BANDITORE DEL CONCORSO RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Dettagli

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Amministrazione, finanza e marketing. Classe: quarta. Disciplina: Tecnologie della Comunicazione

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Amministrazione, finanza e marketing. Classe: quarta. Disciplina: Tecnologie della Comunicazione Anno Scolastico: 2014/2015 Indirizzo: Amministrazione, finanza e marketing Articolazione: Relazioni internazionali per il Marketing Classe: quarta Disciplina: Tecnologie della Comunicazione prof. Competenze

Dettagli

Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione)

Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione) CONCORSO DOCENTI Premio nazionale per docenti Didattica del REACH e del CLP Seconda edizione Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione) Concorso nazionale per

Dettagli

Indagine sulla Qualità percepita: la biblioteca vista dagli utenti

Indagine sulla Qualità percepita: la biblioteca vista dagli utenti Obiettivi di Progetto BdA Biennio 2009/10 Progetto Front Office Indagine sulla Qualità percepita: la biblioteca vista dagli utenti Rapporto di Ilaria Moroni Premessa L indagine si colloca all interno di

Dettagli

Attuali proposte di finanziamento di progetti in discussione in gruppo V nel 2014

Attuali proposte di finanziamento di progetti in discussione in gruppo V nel 2014 Attuali proposte di finanziamento di progetti in discussione in gruppo V nel 2014 - Progetti a call - Progetti bottom-up - Progetti simil-firb La metodologia di sottomissione attuale Storicamente, da quando

Dettagli

CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DEL PERSONALE ESTERNO

CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DEL PERSONALE ESTERNO CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DEL PERSONALE ESTERNO (adottato con delibera del CdA del 17/7/2013) INTRODUZIONE Art. 1) PRINCIPI GENERALI Art. 2) REGOLE GENERALI

Dettagli

LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI

LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI 1 Approvato dal Consiglio di Facoltà del 24 Marzo 2004 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI ART. 1 - DENOMINAZIONE 1 - È attivato presso la Facoltà

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali DIPARTIMENTO SANITA PUBBLICA VETERINARIA, NUTRIZIONE E SICUREZZA ALIMENTI DIREZIONE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E NUTRIZIONE UFFICIO IV DELL

Dettagli

DOCUMENTO PER IL MONITORAGGIO E LA MISURAZIONE DELLE ATTIVITA DEL PERSONALE DOCENTE/RICERCATORE DELL ATENEO

DOCUMENTO PER IL MONITORAGGIO E LA MISURAZIONE DELLE ATTIVITA DEL PERSONALE DOCENTE/RICERCATORE DELL ATENEO Allegato 3 Scheda ricercatore DOCUMENTO PER IL MONITORAGGIO E LA MISURAZIONE DELLE ATTIVITA DEL PERSONALE DOCENTE/RICERCATORE DELL ATENEO (Approvato nella seduta del Comitato di Ateneo del 21 febbraio

Dettagli

Nuovi approcci per lo studio e la misurazione della povertà e dell esclusione sociale nelle regioni italiane

Nuovi approcci per lo studio e la misurazione della povertà e dell esclusione sociale nelle regioni italiane Bando Giovani Ricercatori Progetto di ricerca Nuovi approcci per lo studio e la misurazione della povertà e dell esclusione sociale nelle regioni italiane di Manuela Stranges Dipartimento di Economia e

Dettagli

Linee guida Valutazione Credenziali Scientifiche (prodotti 2014)

Linee guida Valutazione Credenziali Scientifiche (prodotti 2014) Linee guida Valutazione Credenziali Scientifiche (prodotti 2014) Questo documento integra le decisioni assunte nel corso del 2014 e del 2015 e documentate nei seguenti documenti Delibera del Senato del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO ON LINE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO ON LINE A.T.E.R. AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DELLA PROVINCIA DI LATINA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO ON LINE Testo approvato con determinazione del Direttore Generale n. 15

Dettagli

DELIBERA ANVUR n. /2012. gli articoli 33, sesto comma, e 117, sesto comma, della Costituzione;

DELIBERA ANVUR n. /2012. gli articoli 33, sesto comma, e 117, sesto comma, della Costituzione; DELIBERA ANVUR n. /2012 VISTI VISTA VISTO gli articoli 33, sesto comma, e 117, sesto comma, della Costituzione; la legge 30 dicembre 2010, n. 240, recante norme in materia di organizzazione delle università,

Dettagli

IL DIRIGENTE DEL POLO BIOMEDICO E TECNOLOGICO

IL DIRIGENTE DEL POLO BIOMEDICO E TECNOLOGICO AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA DA ATTIVARE NELL AMBITO ESIGENZE DELL UADR FIRENZE UNIVERSITY PRESS

Dettagli

Direzione Generale Ufficio IV. Prot. AOODRER n. 3086 Bologna, 18 marzo 2010

Direzione Generale Ufficio IV. Prot. AOODRER n. 3086 Bologna, 18 marzo 2010 Prot. AOODRER n. 3086 Bologna, 18 marzo 2010 IL DIRETTORE GENERALE VISTO l art. 26, comma 8, della legge 23.12.1998, n. 448, che consente all Amministrazione Scolastica Centrale e Periferica di avvalersi,

Dettagli

Tutti possono accedere e consultare il materiale all interno della biblioteca.

Tutti possono accedere e consultare il materiale all interno della biblioteca. Comunicare con chiarezza Laboratorio pagine web siti biblioteche Incontro del 20 maggio 2008 / 4 Orari Accesso e consultazione Tutti possono accedere e consultare il materiale all interno della biblioteca.

Dettagli

CALL FOR PAPERS. X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR)

CALL FOR PAPERS. X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR) CALL FOR PAPERS X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR) Fondazione Scuola di Alta Formazione per il Terzo Settore (ForTeS) Siena ( Italy) 10 13 luglio 2012 Democratizzazione,

Dettagli

Con il contributo di

Con il contributo di Con il contributo di Bando di selezione per il conferimento di una borsa di studio per il progetto di ricerca Prima guerra mondiale: la grande trasformazione Tema di studio: Letteratura e Prima guerra

Dettagli

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato Art.1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento

Dettagli

ISTRUZIONI AI VPA PER VALUTAZIONE PRODOTTI 2012. luglio 2013

ISTRUZIONI AI VPA PER VALUTAZIONE PRODOTTI 2012. luglio 2013 ISTRUZIONI AI VPA PER VALUTAZIONE PRODOTTI 2012 luglio 2013 Ai Valutatori dei Panel d Area Care Colleghe e Colleghi, Trieste, 18 luglio 2013 la presente è per confermarvi che le operazioni di valutazione

Dettagli

IL COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI

IL COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI IL COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI In esecuzione della Deliberazione Consiliare n. 28 dd. 13.09.2013, immediatamente esecutiva ai sensi di legge, e della Determinazione del Servizio Cultura n. 59 dd.

Dettagli

A scuola di editoria. programma 2016 / Torino. Corso di formazione per redattori editoriali

A scuola di editoria. programma 2016 / Torino. Corso di formazione per redattori editoriali A scuola di editoria Corso di formazione per redattori editoriali Chi è il redattore editoriale? Quale attività svolge? Come affronta il lavoro sul testo? Quali tecniche deve conoscere e quali strumenti

Dettagli

BANDO. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014

BANDO. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 BANDO per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 BANDO per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 Pagina 1 di 8 1 Chi può presentare

Dettagli

Bando per BORSE DI RICERCA

Bando per BORSE DI RICERCA Bando per BORSE DI RICERCA Art. 1 - OGGETTO DEL BANDO La Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC onlus (di seguito, CDEC), al fine di favorire il progresso degli studi e la specializzazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA All. F al bando di ammissione pubblicato in data 18/10/2013 Art.1 - Tipologia L Università degli Studi di Pavia attiva, per l a.a. 2013-2014, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena, il master

Dettagli

UniMC Facoltà di Lettere Filosofia Corso di informatica umanistica

UniMC Facoltà di Lettere Filosofia Corso di informatica umanistica UniMC Facoltà di Lettere Filosofia Corso di informatica umanistica a.a. 2009/2010 Prof. Pierluigi Feliciati pierluigi.feliciati@unimc.it MODULO zero Cos'è l'informatica umanistica? 1 Nel 1946 Roberto Busa,

Dettagli

DIRETTIVE INTERNE D ACCERTAMENTO DELLA QUALITÀ

DIRETTIVE INTERNE D ACCERTAMENTO DELLA QUALITÀ FACOLTÀ DI TEOLOGIA DI LUGANO via Giuseppe Buffi 13, C.P. 4663, 6904 Lugano (CH) Tel: ++41-(0)58-6664555 Fax: ++41-(0)58-6664556 www.teologialugano.ch info@teologialugano.ch DIRETTIVE INTERNE D ACCERTAMENTO

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Prot. n. 2244/C3 Bologna, 21.02.2006 IL DIRETTORE GENERALE VISTO l art. 26, comma 8, della legge 23.12.1998, n. 448, il quale prevede che l Amministrazione Scolastica Centrale e Periferica possa avvalersi,

Dettagli

RELAZIONE FINALE. La Commissione giudicatrice della suddetta procedura valutativa nominata con D.R. n. 1168 del 16/04/2015, è composta dai:

RELAZIONE FINALE. La Commissione giudicatrice della suddetta procedura valutativa nominata con D.R. n. 1168 del 16/04/2015, è composta dai: PROCEDURA VALUTATIVA DI CHIAMATA PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO AI SENSI DELL ART. 24, COMMA 6 DELLA LEGGE N.240/2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/L1 SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE

Dettagli

COMUNE DI BONITO Provincia di Avellino

COMUNE DI BONITO Provincia di Avellino REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RIPRESE AUDIOVISIVE DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE E DELLE ATTIVITA' ISTITUZIONALI DELL'ENTE E LORO DIFFUSIONE Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI MADIGNANO

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI MADIGNANO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI MADIGNANO (APPROVATO CON DELIBERA N. 73 DEL 24/6/88 E MODIFICATO CON LE DELIBERE N. 45 E N. 4 DEL 30/10/95 E DEL 2/2/96) Premessa La promozione della cultura e

Dettagli

STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DELLE ISTITUZIONI SUPERIORI DI CONTROLLO DELLE FINANZE PUBBLICHE (INTOSAI)

STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DELLE ISTITUZIONI SUPERIORI DI CONTROLLO DELLE FINANZE PUBBLICHE (INTOSAI) * Traduzione a cura dell Ufficio Relazioni Internazionali e Comunitarie maggio 2007 INTOSAI STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DELLE ISTITUZIONI SUPERIORI DI CONTROLLO DELLE FINANZE PUBBLICHE (INTOSAI)

Dettagli

OGGETTO:PON FSE - Obiettivo D Accrescere la diffusione, l accesso e l uso della società dell informazione nella scuola Azione D4.

OGGETTO:PON FSE - Obiettivo D Accrescere la diffusione, l accesso e l uso della società dell informazione nella scuola Azione D4. Taranto 17 ottobre 2012 Prot. 9999/C4a Albo Istituto Sito Web della Scuola Scuole di Primo e Secondo Grado della Provincia di TARANTO SEDI Centro per l impiego Provincia di Taranto USR PUGLIA di BARI -

Dettagli

Carta dei Servizi. Chi Siamo. Che cosa facciamo. Cooperazione allo Sviluppo. Come Lavoriamo. Dove Siamo. Centro Studi e Formazione

Carta dei Servizi. Chi Siamo. Che cosa facciamo. Cooperazione allo Sviluppo. Come Lavoriamo. Dove Siamo. Centro Studi e Formazione Carta dei Servizi Chi Siamo Che cosa facciamo Come Lavoriamo Dove Siamo Cooperazione allo Sviluppo Centro Studi e Formazione Adozione Internazionale Emissione Gennaio 2013 Sez.III - 1 /9 Indice Indice...

Dettagli

D.R. n. n. 515 del 18 maggio 2015 - avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 40 4 a Serie Speciale - Concorsi ed Esami - del 26 maggio 2015)

D.R. n. n. 515 del 18 maggio 2015 - avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 40 4 a Serie Speciale - Concorsi ed Esami - del 26 maggio 2015) SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DI RICERCATORE A TEMPO DETERMINATO DI TIPOLOGIA A PER IL SETTORE CONCORSUALE 01/A2 SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MAT/03 PRESSO IL DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E

Dettagli

il software per la gestione del programma scientifico SEMTIFIC

il software per la gestione del programma scientifico SEMTIFIC il software per la gestione del programma scientifico SEMTIFIC le principali funzioni 1/2 CARATTERISTICHE DEL CONGRESSO SCIENTIFICO - Possibilità di predefinire le caratteristiche del congresso a supporto

Dettagli